Libro 9 – La Famiglia Benedetta

CAPITOLO I – I Veri Genitori e la Benedizione

Sezione 1. Il significato e il valore della Benedizione

1.1. Che cos’è la Benedizione?

1.1.1. Il significato della Benedizione

La Benedizione significa che i Veri Genitori e i veri figli si uniscono insieme per realizzare lo scopo della creazione. (19-73, 27.12.1967)

Dio esiste con caratteristiche duali. Da queste l’essere che esiste separatamente come “più” è Adamo, un uomo, e l’essere che esiste separatamente come “meno” è Eva, una donna. I figli sono una combinazione dei due. In questo modo si formano la prima, la seconda e la terza generazione con Dio al centro. Tra queste tre generazioni fu nella seconda, la generazione di Adamo ed Eva, che avvenne il problema.

Adamo ed Eva non si unirono nell’amore di Dio. Se l’avessero fatto, avrebbero stabilito un rapporto d’amore dove Dio avrebbe potuto dimorare. In questo modo sarebbe stato stabilito il modello d’amore attraverso il quale Dio avrebbe formato un rapporto con i figli di Adamo ed Eva. Questa si sarebbe chiamata la Benedizione. (32-239, 19.7.1970)

La cerimonia della Benedizione in santo matrimonio non è un semplice sposalizio attraverso il quale un uomo e una donna si uniscono e formano una famiglia. Finora tutti i matrimoni gravitavano attorno alle persone che si sposavano, ma la nostra cerimonia nuziale è una condizione significativa, necessaria per indennizzare la storia. Perciò, dando gioia a Dio, celebriamo le nostre cerimonie nuziali in modo splendido e solenne. Il Principio Divino ci spiega chiaramente che le nostre cerimonie di nozze alleviano il dolore di Dio causato dalla caduta di Adamo ed Eva e superano il modello dello sposo e della sposa che Gesù non poté realizzare. (22-212, 4.2.1969)

Dovete sapere che l’idea della Benedizione non ha avuto inizio con la Chiesa dell’Unificazione, ma è stata la speranza che ardeva nel più profondo del cuore di Dio, qualcosa che Egli ha perseguito e cercato di realizzare in tutto il corso della storia sin dal tempo della creazione e della caduta. Per vedere questo sogno tradursi in realtà, Dio ha percorso fino ad oggi un cammino di sofferenza, ma il giorno della sua realizzazione non è ancora arrivato.

Ecco perché se Dio cerca questo giorno, sarà il giorno in cui può realizzare una liberazione storica, il giorno in cui realizza il Suo desiderio storico. Sapendo questo, dovete capire perché la Benedizione è così significativa. (30-164, 22.3.1970)

Dal tempo della caduta degli antenati dell’umanità, Adamo ed Eva, gli uomini hanno aspettato ansiosamente il giorno in cui Dio li avrebbe benedetti. (19-23, 14.11.1967)

La Benedizione può risolvere tutto il dolore della storia fino ai nostri giorni, rinnovare la speranza di Dio che finora non è stata realizzata, ed essere la base per un nuovo inizio per il futuro dell’umanità. (30-166, 22.3.1970)

Nell’era presente stiamo avanzando verso lo stadio di completezza, dopo essere passati attraverso gli stadi di formazione e di crescita. Questa è l’era in cui la storia si deve espandere sul piano orizzontale dopo essersi sviluppata in senso verticale. In altre parole, è l’era in cui la nostra storia di seimila anni è restaurata tutta insieme. È per questo che avete bisogno di sottrarvi al dominio di Satana. Che cos’è allora la Benedizione? È la porta attraverso la quale lasciate dietro di voi il regno che Satana ha dominato nel corso della storia. (18-209, 8.6.1967)

La Benedizione significa che possiamo ereditare un rapporto con i Veri Genitori. Io ho offerto la mia devozione e ho combattuto tante battaglie per questa causa. Ecco perché i Veri Genitori celebrano la Benedizione sotto la stessa insegna che usavano combattendo contro il mondo satanico. (19-23, 14.11.1967)

Qual è la cosa più preziosa della mia vita? È la Benedizione. Anche per voi, il dono più grande di tutta la storia è stata la Benedizione. (23-317, 8.6.1969)

Ancora oggi non avete formato una completa unità con i Veri Genitori. La Benedizione della Chiesa dell’Unificazione si tiene per creare quel rapporto. (23-333, 15.6.1969)

I Veri Genitori si assumono la responsabilità eterna per quelli che hanno ricevuto la Benedizione, anche quando vanno nel mondo spirituale. Io li guiderò e li dirigerò. La Benedizione stabilisce un rapporto eterno fra me e quelli che la ricevono. (La volontà di Dio – 538)

Quando è impartita la Benedizione viene trasmessa la piena autorità del cielo. (12-266, 25.5.1963)

La Benedizione apre le porte del Regno dei Cieli. Il Regno dei Cieli è il luogo dove entrano solo le famiglie con i loro figli. (12-266, 25.5.1963)

La Benedizione è un tesoro eterno. È una promessa solenne per iniziare un lignaggio che si estenderà per migliaia di generazioni. Ecco perché quando profanate la Benedizione, questo si ripercuote su tutto il vostro clan, proprio come la crocifissione di Gesù si ripercosse sull’intera nazione d’Israele. (La volontà di Dio – 550)

La Benedizione è la chiave che apre la porta alla liberazione di tutta l’umanità, che è stata ricercata nel corso di tutta la storia. (22-206, 4.2.1969)

Ricevere la Benedizione ha veramente un grande significato. Quelli che ricevono la Benedizione devono poter pensare che sono i rappresentanti di Dio e comportarsi come tali. Devono pensare: «Se io non mi muovo, il cielo e la terra non si muovono». Dio può stabilire un’ideologia vivente per il bene dell’umanità solo quando si raggiunge quella posizione. (13-14, 1.10.1963)

La Benedizione di Dio ha un carattere assolutamente pubblico. Non è solo per un individuo, una famiglia, una nazione o addirittura il mondo. La Benedizione di Dio è per l’intero universo. (15-67, 13.12.1965)

Il significato letterale della parola “benedizione” è “pregare per le benedizioni”. Se scomponete la parola chukbok (Benedizione), chuk significa pregare o esprimere il desiderio di qualcosa. Quando pregate per le benedizioni, qual è la cosa più preziosa? Non è altro che la benedizione dell’amore. La Chiesa dell’Unificazione usa la parola “benedizione” con questo significato. La cosa più preziosa è un uomo e una donna che si uniscono insieme. Questo è il punto di origine essenziale che rappresenta la dedizione pubblica dell’universo. La Benedizione è la cosa più preziosa dell’universo. Quando pregate per avere delle benedizioni, la benedizione più bella che potete chiedere è quella dell’amore ed è per questo che la Chiesa dell’Unificazione si riferisce al matrimonio come alla Benedizione.

Le persone che vengono nella nostra chiesa per la prima volta devono capire questo punto. Quando diciamo che abbiamo ricevuto la Benedizione nella Chiesa dell’Unificazione non intendiamo dire che abbiamo ricevuto una qualche benedizione terrena del giorno d’oggi. Quando parliamo di Benedizione, quello che intendiamo veramente è che siamo stati uniti in un matrimonio santo dai Veri Genitori alla presenza di Dio. (83-226, 8.2.1976)

Il diamante di 518 carati della casa reale britannica per gli indigeni non era altro che una pietra che luccicava. Chi avrebbe potuto immaginare che quei diamanti un giorno sarebbero diventati i gioielli più preziosi del mondo? La gente li vedeva brillare e riflettere la luce e pensava che erano un pezzo di vetro. È la stessa cosa per la Benedizione. In un modo o in un altro avete ricevuto la Benedizione. Sebbene sia preziosa come un diamante, pensate tutti che sia un semplice pezzo di vetro. Non ne conoscete il vero valore finché non ve lo spiego. Allora tutti capiranno e diranno: «Oh! Com’è preziosa!» (83-240, 8.2.1976)

Qual è la cosa più importante quando si tratta di ricevere delle benedizioni? Non sono né i soldi né l’onore. Non è avere il potere. La benedizione più importante è che i vostri figli e le vostre figlie ricevano una buona fortuna nella vita. Dovete capirlo. Che cosa ho detto che è la benedizione migliore tra tutte le benedizioni che potete ricevere? Non è altro che dar nascita a dei figli e a delle figlie che possono essere amati da Dio. Questo significa essere nati con una buona fortuna.

Poi, che cosa succede? Se vostro figlio riceve più amore da Dio di voi, anche voi ricevere un beneficio da questo. Non è così che tutto funziona?

Se vedete i fili della corrente elettrica che si estendono laggiù lungo le valli e le colline, potete vedere che pendono mollemente tra i pali, ma se li tirate ad una estremità i fili si tendono. Allo stesso modo, quando i vostri figli ricevono un grande amore dal cielo, anche se voi siete afflosciati, sarete tirati su, come i fili dell’elettricità. Ricevete un beneficio in questo modo. (78-42, 1.5.1975)

Se avete l’opportunità di partecipare a una cerimonia di Benedizione, non dovete andarci pensando che siete solo un uomo o una donna e niente più. Quando partecipate alla cerimonia, siete lì rappresentando gli uomini e le donne che si sono susseguiti nel mondo nel corso degli ultimi seimila anni. Dovete capire che siete stati invitati in quanto tali. Dovete sperimentare questa realtà nel profondo del vostro cuore. (30-169, 22.3.1970)

Che era è questa, ora che finalmente è stata data la Benedizione? È il tempo più importante, in cui i desideri di Dio possono finalmente essere realizzati e il dolore che Dio ha patito nel corso di seimila anni può essere alleviato. Anche i desideri di Gesù, che è venuto sulla terra come il figlio di Dio per tutta l’umanità, possono essere realizzati. Inoltre, è il momento in cui gli uomini possono cominciare veramente ad amare per la prima volta dal tempo in cui ha avuto inizio la creazione, e ricevere rispetto, onore e gioia dalla creazione.

Riuscite a immaginare come sarà felice Dio in quel giorno? Nel giorno in cui ogni male scomparirà e inaugureremo una nuova era con i raggi luminosi del sole nascente, la natura gioirà, ogni cosa dell’universo danzerà di gioia e accoglieremo un nuovo mattino luminoso, il nuovo mattino della vittoria. (19-106, 31.12.1967)

Anche se attualmente le nostre situazioni non sono ancora sistemate, la mia speranza è che venga il giorno in cui quelli che rimangono fedeli alla Benedizione fino alla fine saranno onorati come tesori dell’umanità. (21-79, 20.10.1968)

1.1.2. Il valore della Benedizione

Dovete capire com’è importante la Benedizione dal punto di vista provvidenziale. Il punto in cui riceviamo la Benedizione centrati su Dio è là dove il Regno dei Cieli sulla terra e il Regno dei Cieli nel mondo spirituale si incontrano. È il luogo dove il mondo eterno e il mondo temporale si incontrano sul piano orizzontale. (La famiglia benedetta – 544)

La Benedizione è quanto di più prezioso esiste in cielo e sulla terra. È anche la cosa più temibile. Se un membro benedetto è attratto da un altro oltre che dal proprio coniuge, viola il suo sposo.

Gli antenati buoni, il territorio e la nazione hanno origine da voi, famiglie benedette. Ecco perché i membri benedetti devono pensare al cielo e alla terra ad ogni momento del giorno. Avete ricevuto la Benedizione in modo da poter condividere le benedizioni con gli altri. (13-67, 17.10.1963)

La Benedizione è una cosa tremenda. Non potete ricevere la Benedizione solo sulla base dei vostri desideri. Il valore di una vita è più prezioso dell’intero universo. Ecco perché quando fate voto di prendere responsabilità per una persona, dovete essere disposti a farlo per sempre. Dovete capire chiaramente che la Benedizione fa parte di questi problemi. Per questa ragione, se una persona può ricevere la Benedizione durante la sua vita è veramente felice. Se volete partecipare a questa grande Benedizione dovete avere una ferma risoluzione. (30-186, 22.3.1970)

Dovete conoscere il valore della Benedizione prima di riceverla. Dovete capire che attraverso la Benedizione diventate uno dei cittadini della terza Israele. Ora che conoscete il valore e il significato della Benedizione, pensate che sia possibile raggiungere la perfezione individuale senza riceverla? Le persone non sposate sono mai state trattate come degli adulti? Persino nel nostro mondo, quando gli uomini che sono stati scapoli o le donne che sono rimaste vergini muoiono prima di sposarsi diventeranno degli spettri scapoli e degli spettri vergini. Non essendosi potuti sposare, sono diventati naturalmente degli spettri; è così che operano le leggi celesti. (19-106, 31.12.1967)

L’atto di apporre una firma è lo stesso, sia che a firmare sia il re di una nazione o uno dei suoi cittadini. Tuttavia, ciò che si può realizzare mediante quelle firme è molto diverso. Allo stesso modo, se considerate la Benedizione, esteriormente può non sembrare tanto diversa dagli altri matrimoni, ma dal punto di vista del significato e del valore interiore c’è una grande differenza. (21-339, 1.1.1969)

Anche se avete delle difficoltà a trovare il cibo e i vestiti, vi dimenticherete della vostra missione e venderete la Benedizione che Dio vi ha dato? È questa la vostra intenzione? La Benedizione di Dio è qualcosa che non può essere scambiato nemmeno per il cielo e la terra. (14-161, 9.1964)

Il valore della Benedizione è talmente grande che non può essere scambiato nemmeno con il mondo intero. A volte mi sono dispiaciuto di aver dato la Benedizione. Vi ho benedetto in modo che un uomo e una donna possano diventare un vero padre e una vera madre praticando il vero amore secondo la volontà di Dio. (La famiglia benedetta – 552)

Qual è il valore della Benedizione? È la cosa più preziosa del mondo. Con chi dovete stabilire un rapporto attraverso la Benedizione? Non potete realizzare la vostra perfezione da soli. La realizzate attraverso l’amore dei Veri Genitori. Quando un bambino nasce dal seno dei suoi genitori, non importa se ha un bell’aspetto o no, assomiglia a loro. Allo stesso modo, nella Chiesa dell’Unificazione si insegna la via del vero genitore. Per voi questa è la benedizione più grande di tutte. (35-236, 19.10.1970)

Persino le donne vecchie che hanno più di ottanta anni sanno che non possono andare nel Regno dei Cieli se non sono benedette. Così, anche se stanno esalando il loro ultimo respiro, vogliono disperatamente essere unite in matrimonio con qualcuno, non importa se è a mille miglia di distanza. Vogliono ricevere anche solo una Benedizione condizionale. Nella Chiesa dell’Unificazione è così. Io devo essere nato sotto una cattiva stella, perché questo è il compito che devo svolgere. (22-18, 1.1.1969)

Il fatto che avete ricevuto la Benedizione significa che è giunto il tempo in cui il Messia ha stabilito una fondazione sulla terra attraverso duemila anni di faticoso lavoro e ora può iniziare la sua opera con le spose e gli sposi sulla base del popolo scelto, di un ordine religioso e della sua tribù. Potete tutti diventare dei messia tribali? Persino Satana non può fare nulla per impedirvi di diventare dei messia tribali perché siete collegati al Padre in un rapporto di padre e figlio. In questo senso la Benedizione è veramente straordinaria. (21-14, 13.8.1968)

Cos’è che Gesù voleva realizzare così tanto al punto da dedicarsi a questo compito per duemila anni? Era per tenere una cerimonia di matrimonio. E che cerimonia di matrimonio sarebbe stata? La Benedizione. Per duemila anni Gesù ha desiderato e aspettato con impazienza la cerimonia nuziale della Benedizione. Per poter celebrare un matrimonio, una sposa deve andare dal suo sposo. Per il cristianesimo questo rappresenta gli Ultimi Giorni. Non potete entrare nel Regno dei Cieli senza andare al di là del Cristianesimo. (76-72, 26.1.1975)

Gesù che cosa sperava di realizzare portando a termine quattromila anni di storia? Gesù morì perché non aveva una famiglia. Se avesse avuto una famiglia, la sua tribù avrebbe potuto offrire indennizzo orizzontalmente nel corso della storia. Non è logico dire che se Gesù avesse avuto una famiglia, il suo clan, il suo popolo e la sua nazione avrebbero tutti avuto origine da lì? Per trentatré anni Gesù perseverò nelle difficoltà in modo da poter avere una famiglia, ma dopo trentatré anni di fatiche non riuscì a formarla. Conoscete veramente il valore della Benedizione? La Benedizione è la soluzione cercata da seimila anni per eliminare tutti i risentimenti. (62-231, 25.9.1972)

Il banchetto delle nozze dell’Agnello significa che per la prima volta nella storia una persona ha potuto ricevere la Benedizione. Stabilisce il modello della salvezza a livello familiare. Questo è quello che è stato ricercato nel corso di seimila anni di storia.

La sposa e lo sposo, che sono le figure centrali al banchetto delle nozze dell’Agnello, vengono con la missione dei Veri Genitori. Perciò, una volta che ricevete la Benedizione dal Signore che ritorna, aprite la porta della salvezza come il salvatore della vostra famiglia. (19-31, 15.12.1967)

Il fatto che siete diventati membri della Chiesa dell’Unificazione e che avete ricevuto la Benedizione, significa che avete raggiunto il livello vittorioso di aver restaurato la vostra famiglia secondo la volontà di Dio, lo scopo per cui Dio aveva mandato Gesù sulla base posta da quattromila anni di storia. Attraverso il vostro modello vittorioso, i vostri discendenti ora possono ereditare la grazia dei loro antenati che sono state persone meritevoli nei quattromila anni della provvidenza di restaurazione. Questo è vero anche se i vostri discendenti possono non avere personalmente nessun merito in relazione alla provvidenza di restaurazione. (23-235, 25.5.1969)

Come sarebbe stata la vostra vita se non fosse stata creata la donna per stare di fronte all’uomo nel giardino di Eden? È una verità universale che esistono le donne. È un miracolo dei miracoli che esistano sia gli uomini che le donne. Se uno esistesse e l’altro no, sarebbe come se non esistesse assolutamente nulla. Sarebbe la fine dell’umanità. La Benedizione della Chiesa dell’Unificazione deve essere capita ed apprezzata in questo contesto.

Una volta che incontrate il vostro sposo, quel rapporto durerà per sempre. Dovete essere grati per l’amore originale tra marito e moglie, che non potreste comperare nemmeno se offriste l’universo o Dio in persona. Dovete anche essere forti e coraggiosi. Quelli che hanno assaporato il vero amore della Chiesa dell’Unificazione saranno seguiti dalla luce dell’amore in qualunque parte del mondo vanno. Non potete assolutamente andare nel Regno dei Cieli se non amate l’umanità e tutto l’universo sulla base del vero amore. (La Benedizione – 287)

Dovete pensare così: «Io non cambierò fino a che Dio non cambia. Andrò avanti, non importa che cosa mi sia strappato da qualunque cosa o persona, del mio passato o del mio presente, che si tratti della vita, dell’amore o dell’ideale, che aveva le radici nel mondo satanico. Inoltre, anche se Dio stesso cambiasse, io Lo convincerò e andrò insieme a Lui. Se Dio non è assoluto, Lo renderò assoluto». Una volta che avete in mente questi pensieri, Dio stesso sarà assolutamente obbediente a voi. Vi dico cosa dovete pensare: «Il colore che emana da me è come il colore brillante dell’oro o come il luccichio dei diamanti; è fisso e immutabile». Dio ha sperato in questo giorno, il giorno della Benedizione di Adamo ed Eva. Non ha avuto in mente altro che quel luogo e quel giorno. (91-235, 20.2.1977)

Non avete nessun bisogno di cercare Dio. Prima di cercare Dio dovete cercare l’amore. Se avete l’amore, Dio verrà automaticamente da voi. Sarà attratto verso di voi e si legherà a voi. Ecco perché, se volete cercare Dio e il Suo amore, dovete pensare alle persone di questo mondo come ai vostri fratelli e sorelle e amarli e trattarli come se fossero i vostri genitori o addirittura Dio. Se farete questo, Dio verrà da voi. Ecco perché la religione mette l’accento sull’amore. Ma siccome questo finora non è stato realizzato, la Chiesa dell’Unificazione deve portare avanti queste attività per restaurarlo. Voi ricevete la Benedizione qui, ma se vi espandete sulla base di quell’unione, l’universo diventerà vostro. (91-235, 20.2.1977)

La Benedizione è il fattore che decide la vita e la morte. (27-85, 26.11.1969)

Conoscete Lee Gap-seong? Fra le trentatré persone che ispirarono il movimento d’indipendenza del primo marzo, è l’unico che è sopravvissuto. Se lo considerate in rapporto a quel movimento, sarà più in alto o più in basso del presidente della Corea? Senza dubbio è più in alto.

Allo stesso modo, le persone che ricevono la Benedizione attraverso i Veri Genitori saranno esaltate dal mondo. Anche se l’ultima coppia ad essere benedetta è invalida, con un occhio solo, il naso storto, un solo orecchio e un solo braccio, sarà glorificata dal mondo. Il loro aspetto fisico e qualsiasi altra cosa che manca non avranno importanza; solo il fatto che hanno ricevuto la Benedizione attraverso i Veri Genitori conterà. Questa è una cosa che non potete comperare nemmeno se pagaste miliardi di dollari. Donne della Chiesa dell’Unificazione lo capite? Fino a che punto? (35-71, 3.10.1970)

1.1.3. La Benedizione è il corso modello per l’umanità

Le grandi cerimonie nuziali celebrate dalla Chiesa dell’Unificazione non sono limitate solo ai membri della nostra chiesa. Questo è il corso modello attraverso cui devono passare tutti gli esseri umani. Dovete capirlo chiaramente. Allora, qual è il motivo fondamentale per cui dobbiamo seguire questo corso? La ragione è che gli antenati dell’umanità caddero. Se non fossero caduti, oggi non ci sarebbe alcun bisogno di ricevere la Benedizione. Invece, a causa della caduta, ora dobbiamo seguire il corso della restaurazione attraverso il quale possiamo ritornare nel dominio di Dio. Quindi non abbiamo altra scelta che percorrere questa strada. È per questo che oggi le persone credono ancora nella religione. Questo è ciò che è stato ricercato nel corso della storia. (35-215, 19.10.1970)

Dove si deve dirigere l’umanità? Nessun uomo sulla terra può entrare nel Regno dei Cieli se non è passato attraverso la porta della Benedizione. Un gran numero di persone crede nel cristianesimo, ma il cristianesimo stesso non può entrare nel Regno dei Cieli senza passare attraverso la porta della Benedizione. Quando dico queste cose, i cristiani si lamentano che il Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione fa tante osservazioni inflessibili, convinto di essere nel giusto. Ci possono essere tante persone che la pensano così e si lamentano a gran voce, ma questo è solo il loro modo di parlare. Tutta l’umanità caduta deve seguire il corso della santa Benedizione in matrimonio di cui si parla nella Chiesa dell’Unificazione. Anche se incontriamo opposizione da tutte le parti, La Benedizione in matrimonio è la cosa più importante che collega il mondo spirituale e il mondo fisico, permettendovi così di entrare nel Regno dei Cieli. (290-167, 18.2.1988)

Qual è lo scopo finale della Benedizione? È restaurare la vera famiglia. Questo è lo scopo più grande perseguito dagli uomini caduti. Per formare una vera famiglia ci deve prima essere una persona vera. Questa persona vera non dev’essere altro che un vero uomo. Poi questo vero uomo cercherà una vera donna e parteciperanno alle nozze sante centrate su Dio; ecco come può emergere una vera famiglia. Poiché questo non si è realizzato a causa della caduta, dobbiamo negare tutte le famiglie che sono state create finora. Seguendo la volontà provvidenziale di Dio, dobbiamo superare questo tipo di modello familiare e ricominciare ad andare avanti.

Se non potete far questo, allora, dal punto di vista del Principio Divino, l’umanità caduta non potrà ritornare al mondo originale. Bisogna capire chiaramente che le persone cadute, chiunque esse siano, non possono stare al cospetto di Dio se non realizzano questo corso modello. (35-215, 19.10.1970)

L’ideale del Regno dei Cieli non può essere realizzato senza sposarsi e formare una famiglia. Il motivo per cui la Chiesa dell’Unificazione sostiene che tutti gli uomini e le donne singoli devono ricevere la Benedizione è che l’ideale del Regno dei Cieli possa tradursi nella pratica. E non solo le persone singole, ma anche le coppie già sposate devono ricevere la Benedizione dopo aver realizzato determinate condizioni.

La ragione per cui dico che tutte le persone devono ricevere la Benedizione è perché così possiamo ritornare tutti al mondo dell’ideale di creazione. Originariamente quel mondo sarebbe stato un mondo creato da dei veri uomini e delle vere donne che ricevevano la Benedizione, ma a causa della caduta questa storia d’amore non è mai stata realizzata. (La famiglia benedetta – 556)

Che cos’è la caduta? Significa sposarsi sotto il dominio di Satana. Poiché il matrimonio fu centrato su Satana, dev’essere celebrato un altro matrimonio nel nome di Dio, con Dio al centro. Questa cerimonia nuziale è veramente una cerimonia storica, di portata mondiale. È una cerimonia che non è condotta solo fra persone di un unico gruppo etnico, ma che trascende i gruppi etnici e persino il mondo satanico. È lo stadio su cui possiamo superare il mondo satanico. (82-95, 1.1.1976)

Nel giardino di Eden, le nozze dei figli di Adamo ed Eva avrebbero dovuto essere celebrate dagli stessi Adamo ed Eva sotto la guida di Dio. Anche i nostri matrimoni devono essere celebrati nella stessa maniera. Ecco perché nella Chiesa dell’Unificazione, la cerimonia della Benedizione è condotta nel nome dei Veri Genitori.

Qualcuno di voi ha mai visto un matrimonio dove gli officianti erano il padre e la madre? Il fatto che un simile matrimonio non sia mai stato celebrato, testimonia che nel mondo non c’è mai stato un individuo perfetto. La cerimonia nuziale non è altro che la trasmissione dell’amore. Proprio come i genitori avrebbero dovuto vivere con l’amore di Dio, voi avreste dovuto ricevere l’amore dai vostri genitori che rappresentano l’amore di Dio. Una cerimonia di nozze è una cerimonia per trasmettere l’amore che dice: «Devi vivere in questo modo!» Questo significa che dovete ricevere l’amore di Dio dai vostri genitori. Non è qualcosa che potete ricevere da una persona famosa. I matrimoni che non sono celebrati dai genitori sono ufficiati dall’arcangelo. Quando un personaggio illustre viene a celebrare un matrimonio da solo, conduce la cerimonia del matrimonio come un arcangelo. (96-236, 22.1.1978)

Poiché la caduta fu causata dall’uso improprio dell’amore, la restaurazione deve essere realizzata collegandosi all’amore dei nuovi genitori, sotto la direzione di Dio. Ecco perché, nei grandi matrimoni celebrati nella Chiesa dell’Unificazione, io sono l’ufficiante insieme alla Madre. Questa è la cerimonia per tramandare l’amore.

La tradizione stabilita in questo modo diventerà la tradizione eterna. Non ci sarà bisogno di nessuna rivoluzione. Quando in cielo e sulla terra sarà stabilita una nuova tradizione che non avrà bisogno di essere sovvertita da nessuna rivoluzione, questa porterà alla formazione di una nuova famiglia, una nuova tribù, un nuovo popolo, una nuova nazione e un nuovo mondo, e regnerà sulla terra. (35-67, 3.10.1970)

Finora nessuno è stato in grado di svolgere questo compito, ma la Chiesa dell’Unificazione si è messa all’opera per guidare il mondo sulla via della ricreazione. Il giorno in cui questo lavoro sarà completato, il mondo si unirà completamente e il mondo satanico si trasformerà nella nazione celeste.

Io penso che sia strano che ai giovani americani sia permesso di trovarsi il loro coniuge. Questo non è consentito nelle Sacre Scritture, eppure lo si sta facendo in una nazione cristiana. Sono convinto che queste azioni sono permesse a causa della civiltà materialista e del liberalismo satanico che stanno seguendo.

Ma voi che siete riuniti qui non lo fate. Non possiamo fare quello che Satana ha fatto finora. Che cos’è l’amore? È una regola fondamentale che tutti si devono sposare tenendo in considerazione i desideri di Dio e dei loro genitori. Nonostante questa regola, in seguito alla caduta, i matrimoni d’amore libero sono diventati possibili. Così, se questo non viene completamente estirpato, non possiamo ritornare nella nazione celeste. (82-115, 1.1.1976)

Le vie del cielo sono stabilite qui in questo luogo. A rischio della vita, ho dedicato la mia esistenza a stabilire i principi che dobbiamo seguire. Sulla questione del matrimonio io non sono qualcuno che vi darà semplicemente ascolto e agirà con noncuranza. (75-284, 12.1.1975)

1.2. La vera visione del matrimonio secondo la Benedizione

1.2.1. Il vero matrimonio riflette la forma di Dio

Perché vi dovete sposare? È per riflettere la forma di Dio. Dio esiste con le caratteristiche duali ed è un essere unificato in cui queste caratteristiche esistono insieme in armonia. L’uomo e la donna sono stati creati per riflettere le caratteristiche duali di Dio e così l’uomo e la donna devono unirsi insieme in completa armonia ed unità, diventare come un seme e ritornare alla posizione della natura originale di Dio. (290-170, 18.12.1988)

Dobbiamo cantare le lodi della suprema santità del matrimonio. L’unico modo in cui un uomo e una donna si possono amare è attraverso il matrimonio. Quando formano questa unione a chi assomigliano? Assomigliano a Dio. Solo quando un uomo e una donna si uniscono possono assomigliare a Dio, che ci ha creati a Sua immagine. Solo allora Dio può dimorare in noi. (70-76, 8.2.1974)

Alla luce del Principio Divino, potete vedere che se Adamo ed Eva non fossero caduti ma avessero raggiunto la perfezione, avrebbero avuto la loro cerimonia di matrimonio. In altre parole, Adamo ed Eva erano gli oggetti partner sostanziali di Dio. Con Dio come partner soggetto, diventarono automaticamente i partner oggetto e come tali avrebbero dovuto realizzare la perfezione individuale. Questa sarebbe stata la base su cui avrebbero potuto collegare il loro amore oggettivo a Dio, il soggetto dell’amore, e realizzare la Benedizione attraverso il matrimonio. Dopo tutto, la perfezione si riferisce al matrimonio e il matrimonio si riferisce alla realizzazione dell’amore di Dio. In parole più semplici, se non esistesse il matrimonio, l’amore non sarebbe mai cominciato nel mondo umano. Chi è il proprietario di questo amore? Dobbiamo capire che il proprietario non è l’uomo ma Dio. (76-40, 26.1.1975)

Il matrimonio esiste per portare a compimento l’ideale di creazione. In altre parole, vi sposate per realizzare lo scopo della creazione. Ma lo scopo della creazione di chi è? È lo scopo di Dio prima ancora di poter diventare lo scopo di Adamo. Da questo segue che Dio deve provare gioia prima di Adamo. Dovrebbe essere così. Considerando tutto questo, per chi ci sposiamo? Per Dio. In parole semplici, il matrimonio è per la volontà di Dio, che è lo scopo della creazione. Questa Volontà comporta la perfezione dell’ideale di creazione. (35-231, 19.10.1970)

Perché le persone si sposano? Non è in modo che Adamo ed Eva trovino il loro amore, ma perché formino una sfera come incarnazioni di Dio centrati sul nucleo che è l’amore verticale di Dio. Questo è l’ideale. Persino l’ideale di creazione di Dio si realizza sulla base di un simile amore. Un uomo e una donna maturano e a quel punto il loro amore li lega insieme e generano la vita. Il collegamento non si può fare attraverso la vita. È fatto attraverso l’amore. Sulla base dell’amore verticale del Padre e dell’amore orizzontale tra marito e moglie, il seme dell’amore originale può finalmente essere collegato. (173-288, 21.2.1988)

Dio esiste con le caratteristiche duali. Perciò, quando arriva il tempo per Adamo ed Eva maturi di formare tra loro un rapporto d’amore, la mascolinità di Dio può risiedere in Adamo e la Sua femminilità può risiedere in Eva. Dimorando nelle nostre menti e nei nostri corpi, anche Dio può partecipare alla cerimonia del matrimonio. La mente di Adamo è come il santo dei santi e il suo corpo è come un luogo santo, e Dio risiede in lui. Se questo si fosse realizzato, Adamo ed Eva sarebbero diventati tutti e due il corpo di Dio. Adamo avrebbe rispecchiato le caratteristiche maschili di Dio, mentre Eva avrebbe rispecchiato le Sue caratteristiche femminili. Nel momento di unirsi in matrimonio, quella cerimonia nuziale sarebbe il punto dove si stabilisce la regalità dell’universo. Che cos’è questa regalità? È la regalità dell’amore. (143-236, 19.3.1988)

Perché le persone si sposano? È per amare Dio. Perché dobbiamo amare Dio? Perché abbiamo bisogno di unirci all’asse di Dio. Che cosa cerchiamo di realizzare unendoci a Dio? Che cosa succede quando ci uniamo a Lui? Perché ci dobbiamo unire a Dio? Centrandoci sull’amore del Dio assoluto, centrandoci sul Suo amore eterno, possiamo ottenere la vita eterna. E questo non è tutto. Dal punto dove arriviamo a incontrarLo, è trasmesso il diritto di eredità dell’universo. Il mondo creato da Dio, con al centro l’amore, appartiene a Lui, ma quel mondo può diventare mio per il diritto di eredità. (136-39, 20.12.1985)

L’amore fra un marito e una moglie si innesta nell’amore verticale di Dio. Una volta che vi unite a quell’amore verticale, non c’è nessuno sulla terra che ve lo può portare via. L’amore innestato è vincolato così fortemente all’amore di Dio che nessuno lo potrà mai separare. Ecco perché, anche se le persone dicono questo e quello sulla vita che stano conducendo, continuano lo stesso a cercare la via dell’amore. (180-309, 5.10.1988)

Come potete scoprire il vostro valore? Questo è il problema. Gli uomini nascono per le donne e le donne nascono per gli uomini. Perché un uomo e una donna si devono unire? Perché senza unirsi non possono sentire l’amore di Dio. Questo è il problema. Se l’uomo e la donna non si uniscono in un amore perfetto, non possono possedere l’amore di Dio. Allora, perché le persone si sposano? Per possedere l’amore di Dio. (165-178, 20.5.1987)

Poiché il Dio assoluto ha assolutamente bisogno dell’amore, ha bisogno di trovare un oggetto d’amore assoluto. (144-219, 24.4.1986)

Adamo ed Eva avrebbero dovuto raggiungere la piena maturità e diventare gli oggetti partner di Dio come sposo e sposa. Poi avrebbero dovuto ricevere la Benedizione di Dio e diventare una famiglia attraverso il Suo amore. Questo avrebbe creato il regno della perfezione che nel giardino di Eden si sarebbe potuto realizzare senza la caduta. Se Adamo ed Eva avessero raggiunto la perfezione, che posizione sarebbe stata quella? Sarebbe stato il punto in cui avrebbero potuto ricevere la Benedizione. (76-45, 26.1.1975)

Tra tutte le benedizioni che esistono, la benedizione più preziosa è l’amore di Dio. Poi è ereditare il potere che ha Dio di creare. Proprio come Dio creò Adamo ed Eva, a voi è stata data l’autorità di creare attraverso i figli che mettete al mondo. Perché amate i vostri figli? Li amate perché, proprio come orizzontalmente nella dimensione della sostanza avete ereditato la grande realizzazione della creazione di Dio, voi provate dai vostri figli la stessa gioia che Dio provò da Adamo ed Eva.

Inoltre, Dio ci ha trasmesso il diritto del dominio, in modo che possiamo avere il dominio sulla creazione proprio come Lui. Perciò dovete capire che nel momento in cui vi sposate, ereditate l’amore di Dio e che, sulla base del fatto che vi trovate nel regno della perfezione, ereditate l’autorità di un secondo creatore e il diritto del dominio. Ecco perché il matrimonio si riferisce non solo alla realizzazione dell’amore di Dio, ma anche alla trasmissione dei diritti della creazione e del dominio. (76-45, 26.1.1975)

L’ideale della creazione non si realizza centrandosi su sé stessi. Tutti i cuori si devono unire a Dio, il soggetto. Se Lui si muove, io mi muovo. Se Lui non si muove, io non mi muovo. In altre parole, l’esteriore e l’interiore si devono unire sulla base dell’unità di cuore. Lo scopo della creazione non si può realizzare se non stabilite lo standard di armonizzarvi con Dio in questo modo. (35-231, 19.10.1970)

1.2.2. Il matrimonio è per la perfezione dell’amore

Che cos’è il matrimonio? Perché le persone si sposano? Per che cosa si sposano? Non è perché la donna sente la mancanza dell’uomo e l’uomo sente la mancanza della donna. È per realizzare la perfezione dell’amore. L’amore che l’uomo cerca non si può trovare senza la donna. L’amore non può essere realizzato da soli. Allo stesso modo l’amore che la donna cerca non si può mai trovare senza l’uomo. (144-234, 25.4.1986)

Per realizzare la perfezione individuale, l’uomo ha bisogno di farlo attraverso un partner ed è per questo che ha bisogno di sposarsi. Non può entrare nel regno dell’amore se non si sposa.

Il motivo per cui le persone hanno bisogno di sposarsi è per poter stabilire un rapporto con l’amore di Dio. In altre parole, l’uomo e la donna non si possono collegare completamente all’amore di Dio se non sono sposati. Quando un uomo e una donna si sposano, l’amore di Dio dimora in loro ed essi si uniscono attorno a quell’amore. Allora Dio può trasmettere a loro l’intero universo, compreso Sé stesso, il Suo amore e tutto ciò che Gli appartiene. (135-327, 15.12.1985)

Le persone si sposano per perfezionare il loro amore individuale e nello stesso tempo perfezionare l’amore del loro partner oggetto. Non vi fa piacere sapere che vi sposate per rendere perfetto il vostro amore così come l’amore di Dio?

Gli uomini e le donne si sposano per preparare sulla terra la base attraverso la quale Dio può amare. Solo quando un uomo e una donna raggiungono l’unità attraverso l’amore, l’amore di Dio può dimorare in loro. La base è stabilita da loro.

In fin dei conti, le persone si sposano per l’amore di Dio; voglio dire per possedere l’amore di Dio. Poiché vivete per gli altri, l’amore verrà automaticamente da voi; in questo modo, l’amore di Dio può diventare vostro. (165-87, 20.5.1987)

Lo scopo del matrimonio consiste nel rendere perfetto l’amore dell’uomo e della donna e unire insieme i mondi delle loro menti. Il matrimonio è la proclamazione, la prova di questo. Se la mente e l’amore raggiungono la perfezione attraverso la vita coniugale, possiamo dire con sicurezza che l’ideale della famiglia è stato realizzato. Così, se realizzerete questo prima di morire, entrerete sicuramente nel Regno dei Cieli. (97-276, 26.3.1978)

Quando una persona si sposa non lo fa solo per sé stessa, ma anche per il suo coniuge. Cosa intendo dire con questo? Cosa significa che il matrimonio è più per proprio il partner che per sé stessi? Proprio come tutti i principi in cielo e sulla terra comportano un soggetto e un oggetto, è una legge della natura che l’uomo e la donna si devono sposare. L’uomo rappresenta la destra e la donna la sinistra, e in questo modo possono formare un rapporto orizzontale nell’universo.

Se l’uomo è il soggetto, la donna diventa il suo partner oggetto e questo forma un rapporto verticale, sopra-sotto con Dio. Perciò il matrimonio non è solo per l’uomo o solo per la donna; è per conformarsi alle leggi della natura. Ecco perché l’uomo e la donna hanno una forma diversa. Sono fatti in modo diverso in maniera da potersi unire insieme secondo le leggi della natura. (La famiglia benedetta – 1358)

La ragione per cui una donna sposa un uomo è per poter far parte del mondo degli uomini. Perché una donna vorrebbe far parte del mondo degli uomini?

Facendo questo può realizzare l’unione dell’amore. (La famiglia benedetta – 1359)

L’uomo è nato per cercare la donna e la donna per cercare l’uomo. L’uomo e la donna nascono per unirsi insieme e collegarsi a un livello d’amore più alto da parte di Dio. Non possono collegarsi a questo amore da soli. Anche se potessero farlo, questo amore sarebbe unilaterale. Stando da soli, l’uomo o la donna non possono mai ricevere un amore che è tridimensionale e sferico. Per questo motivo gli uomini e le donne si uniscono in matrimonio in modo da potersi elevare ad una dimensione d’amore più alta. (109-273, 2.11.1980)

Nel mondo originale, quando l’uomo e la donna si uniscono, l’azione di quella forza genera un grande centro formando una sfera. Più l’uomo e la donna si collegano orizzontalmente, più forte diventa il legame con il potere verticale del corpo d’amore del genitore. È precisamente in quel punto che la mente e il corpo si uniscono. (109-273, 2.11.1980)

Dovete tenere a mente il principio che il matrimonio non è per voi stessi ma per il vostro coniuge. È sbagliato aspirare a uno sposo bello o a una sposa avvenente. Se comprendete il principio che gli esseri umani devono vivere per gli altri, vi renderete automaticamente conto che, persino quando vi sposate, dovete farlo per amore del vostro coniuge. Anche se la vostra sposa è brutta, dovete essere pronti ad amarla più di una donna bella. Questa è la visione del matrimonio secondo il Principio. (La famiglia benedetta – 1364)

L’amore più grande del mondo sarebbe se un uomo bello e una donna bella, che sono stati creati come i più grandi capolavori di Dio, si amassero reciprocamente con Dio al centro. Quell’amore trascenderebbe ogni cosa. Non sarebbe un amore mondano; sarebbe l’amore più bello, l’amore che rappresenta tutti gli altri tipi di amore e l’amore che può risplendere per sempre. (26-153, 25.10.1969)

Lo sposo e la sposa non si devono unire attorno ai soldi, al potere o all’onore; devono fondare la loro unità sull’amore originale di Dio. (La famiglia benedetta – 883)

Una volta nati sulla terra, non potete entrare nel regno celeste se non siete fermamente convinti che amerete il vostro sposo tanto quanto amate Dio e l’umanità e più di chiunque altro al mondo. Se un uomo non sa amare una donna, non può amare Dio o l’umanità. (97-319, 1.4.1978)

Cosa dovete fare dopo che vi siete sposati? Dovete andare avanti ad accogliere l’amore di Dio. Perché gli esseri umani nascono come uomini o donne? È per l’amore. Perché per l’amore? Il marito e la moglie si devono unire, ma perché si devono unire? Cosa succede quando due esseri, che rappresentano le caratteristiche duali di Dio e il Suo amore, si uniscono raggiungendo la completa unità? Saranno sulla strada per cercare e ricevere l’amore di Dio. (144-132, 12.4.1986)

1.2.3. Il matrimonio lega insieme il cielo e la terra

Perché le persone si sposano? Che cosa sperano di buono? Sperano di espandere l’amore di Dio, espandere il Suo popolo, espandere il Suo lignaggio. (144-80, 8.4.1968)

Per quale ragione le persone si sposano? Per andare nel Regno dei Cieli e per il bene dell’umanità. L’uomo deve capire che la donna che gli sta di fronte è la figlia di Dio e la figlia dell’umanità. Se sa amare la donna come l’adorata figlia di Dio e dell’umanità, ha il diritto di diventare suo marito, altrimenti non può diventare il suo sposo. La stessa cosa vale per la donna. La donna non deve pensare: «Lui è il mio uomo!» Innanzitutto, deve considerarlo come il figlio di Dio e un uomo che rappresenta tutti gli uomini dell’umanità. Deve essere la donna che può amarlo più di chiunque altro e persino più di Dio stesso.

Così, l’uomo e la donna si devono sposare pensando che l’uomo deve agire come il piede destro e la donna come il piede sinistro, e attraverso la loro famiglia possono avanzare lasciando le impronte dell’amore per Dio e per l’umanità. Il piede destro è il marito e il piede sinistro è la moglie. In questo senso, se non vi sposate, siete zoppi.

Inoltre, tanto il piede destro che il piede sinistro devono essere perfetti. Se un piede non è perfetto, il matrimonio zoppicherà. Ecco perché solo gli uomini e le donne che hanno raggiunto la perfezione possono condurre una vita coniugale armoniosa. Quando a una moglie piace suo marito è come se le piacessero Dio e l’umanità. Quando ama suo marito è come se amasse Dio e l’umanità. (La famiglia benedetta – 1360)

Il matrimonio è una cosa molto seria. Il matrimonio è l’unione del cielo e della terra, dell’est e dell’ovest, del nord e del sud, del sopra e del sotto. Allora dove va l’amore? Quando due si uniscono, dove va l’amore? Perché dobbiamo cercare l’amore? Cercando l’amore andiamo automaticamente nel punto centrale dell’ambiente. In questa società se le persone non hanno una famiglia sono imperfette. Nessuno avrà fiducia in loro. Questo perché trasgrediscono lo standard del principio che sostiene l’universo e così la gente non riconosce il loro valore. È semplicemente logico. (139-64, 26.1.1986)

L’unione di un uomo e di una donna è come l’unione del cielo e della terra. (67-63, 20.5.1973)

L’uomo rappresenta il cielo e la donna rappresenta la terra. Perciò i due si devono unire insieme in armonia e formare delle linee parallele. (La famiglia benedetta – 1344)

Il luogo dove un uomo e una donna si abbracciano nell’amore è il luogo dove si unisce l’universo. In questo modo si stabilisce la forma originale della creazione nell’ideale di Dio. (22-201, 4.2.1969)

La nostra visione del matrimonio ci fa pensare così: «Farò l’amore sulla coperta di broccato più bella dell’universo!» Il vostro matrimonio è il momento in cui prendete una decisione riguardo il diritto di proprietà basato sul vero amore che durerà tutta la vita. Vi sarà conferito il diritto di possedere una donna per tutta la vostra vita. Chi è questa donna? Rappresenta metà dell’universo. Il giorno in cui realizzerete questo, l’universo si aggrapperà a voi e vi seguirà.

Allora perché le donne si sposano? Attaccandosi a un uomo, una metà dell’universo si unisce all’altra e i due, uniti insieme, danno inizio a un rapporto che equivale al valore di tutto l’universo. Ecco perché si sposano. Considerando questo, non potete far altro che essere incantati dalla grandezza dell’ideologia della Chiesa dell’Unificazione. (113-33, 26.4.1981)

Vi piacciono i fiori che non hanno nessun profumo? Le persone non sono tanto ispirate dai fiori che non sono profumati. Direste: «Se mai dovessi diventare un fiore, vorrei diventare un fiore verde»? Avete mai visto un fiore verde? Io ho visitato dei giardini botanici ma non ho mai visto un fiore verde. Un fiore dello stesso colore delle foglie sembrerebbe uguale che si sia dischiuso o no. Da questo esempio potete vedere che le leggi della natura vanno al di là della nostra comprensione. L’esempio del fiore verde è sufficiente a convincervi che Dio esiste. Tutte le foglie del mondo sono verdi e perciò che bisogno ci sarebbe che anche i fiori fossero verdi? Ho visto soltanto un fiore che ha una specie di colore verdognolo. È il fiore del pepe, ma quando lo guardate più attentamente in realtà non è verde. Dal punto di vista dell’insieme ci sono molti colori, compreso il rosso. Il colore del fiore è diverso dal colore delle foglie in modo che possano risaltare, e quando risaltano entrano a far parte dell’armonia nel mondo della creazione. Devono risaltare per conformarsi alle leggi della creazione nell’armonia dell’universo. La nostra visione del matrimonio è ancora più stupenda. Non potete fare a meno di essere sbalorditi dalla grandiosità della visione del matrimonio della Chiesa dell’Unificazione. (113-33, 26.4.1981)

I matrimoni d’amore libero che vedete nel mondo d’oggi sono le trappole tese da Satana che cerca di far cadere le persone in modo che non possano avanzare verso Dio. Una volta che siete presi in questa trappola morirete spiritualmente e sarete controllati da Satana o diventerete la sua preda.

A causa della diffusione dei matrimoni liberi nella società moderna occidentale, particolarmente negli Stati Uniti, sta diventando più difficile formare delle vere famiglie. Il numero di persone che falliscono nella loro vita familiare aumenta di giorno in giorno, così che in un futuro non lontano la maggioranza delle persone non avrà neanche una famiglia. Quando questo succederà la società americana diventerà sempre più una società senza amore. Posso dirvi con certezza che alla fine diventerà una società infernale, dominata dall’ansietà e dalla paura dovute alla diffidenza.

In questo tempo vi è stata data la responsabilità e la missione di estirpare questi tipi di tendenze sociali. Dovete stabilire qui in America una società che trabocca d’amore, una società desiderata da Dio. (La famiglia benedetta – 364)

La nostra visione del matrimonio nella Chiesa dell’Unificazione è diversa. Il matrimonio esiste perché ritorniamo al punto originale. (182-186, 23.10.1988)

1.3. Ragioni per ricevere la Benedizione

1.3.1. Gli esseri umani caduti hanno dei genitori falsi

La caduta cambiò la linea di sangue di Adamo ed Eva. L’amore di chi la cambiò? Divennero la manifestazione di Satana attraverso il suo amore, come l’adultero, il nemico di Dio. Il corpo vivente dell’uomo e il corpo vivente della donna entrarono nel regno dell’amore di Satana e si unirono su questa base; il frutto di questo furono i loro figli che ereditarono l’amore, la vita e la linea di sangue di Satana. (227-41, 10.2.1992)

Se esaminate attentamente le Sacre Scritture, non potete negare che gli antenati dell’umanità cedettero a un amore illecito e formarono un rapporto genitore-figlio centrato sul diavolo, Satana. Gli esseri umani avrebbero dovuto ricevere la linea di sangue e così, sulla base dell’amore assoluto di Dio, avere il valore di essere nati come figli e figlie diretti di Dio, invece ereditarono la linea di sangue del diavolo, Satana, e nacquero come i figli e le figlie di Satana. L’ottavo capitolo del libro dei Romani afferma: «Ma noi che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l’adozione a figli… ma voi avete ricevuto uno spirito da figli adottivi per mezzo del quale gridiamo: “Abba! Padre”!» I figli adottivi vengono da una linea di sangue diversa. Questo lignaggio diverso è l’identità dell’umanità. (53-261, 1.3.1972)

Nel capitolo ottavo del libro dei Romani è scritto: «Ma noi che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l’adozione a figli, la redenzione del nostro corpo!» Dice anche: «E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura, ma avete ricevuto uno spirito da figli adottivi per mezzo del quale gridiamo: “Abba, Padre!”» Quindi la cosa migliore in cui possiamo sperare è l’adozione.

I cristiani di oggi sono figli e figlie adottivi. I figli adottivi vengono da una linea di sangue diversa. In Giovanni 8:44 Gesù disse: «Voi avete per padre il diavolo e volete compiere i desideri del padre vostro». Poiché si riferì al diavolo come al padre, questo non ci dice chiaramente che la linea di sangue appartiene a lui e che il diavolo è l’antenato dell’umanità? A cosa serve la circoncisione? È tagliare la pelle del prepuzio. Ecco cos’è. Che tipo di frutto era il frutto della conoscenza del bene e del male? (154-337, 5.10.1964)

Chi era Satana originariamente? Il diavolo, così come lo conosciamo, in origine era un servo di Dio. Questo servo violò la figlia del suo padrone. Questa fu la caduta. La Bibbia spiega che il fatto che Eva mangiò il frutto della conoscenza del bene e del male rappresenta la caduta. Tuttavia, il frutto della conoscenza del bene e del male non è letteralmente un frutto. È l’atto di un servo che viola la figlia del suo padrone.

Dio intendeva realizzare il Suo ideale mettendo al mondo e allevando i Suoi figli che avrebbero perpetuato la linea di sangue. Tuttavia, l’arcangelo, che era stato creato come il servo, violò la figlia del suo padrone e questo atto divenne l’origine della caduta. Come mai è potuta accadere una cosa del genere! Ecco in che stato si è ridotto il mondo. Capirete questa situazione complicata e ingarbugliata una volta che studiate il Principio. (85-308, 4.3.1976)

Quale fu il risultato della caduta? L’umanità precipitò nel regno della morte. Proprio come Dio aveva detto: «Se mangerete il frutto della conoscenza del bene e del male morirete», gli esseri umani caddero in uno stato in cui erano praticamente morti. Quale fu il risultato della caduta? In Giovani 8:44 Gesù indicò chiaramente che Satana, il diavolo, è diventato il padre dell’umanità. Adamo ed Eva, che avrebbero dovuto servire Dio come loro Padre, caddero mentre Satana divenne il diavolo, divenne il padre dell’umanità. Dovete capire che questa realtà umiliante e vergognosa è il risultato della caduta. (74-140, 28.11.1974)

Se Adamo ed Eva non fossero caduti, avrebbero dato nascita a dei figli che sarebbero stati i discendenti diretti del figlio primogenito di Dio. Adamo sarebbe stato il figlio maggiore, il vero padre e il re. Sarebbe stato il re del regno sulla terra e nel mondo spirituale e sarebbe stato anche il vero genitore e il primo vero figlio. Ecco perché la famiglia di Adamo sarebbe stata la famiglia reale del regno celeste. Allora, chi sarebbe stato il nonno della famiglia di Adamo? Il nonno sarebbe stato Dio e la madre e il padre sarebbero stati Adamo ed Eva.

Dal punto di vista che rappresenta il passato, il nonno e la nonna rappresentano Dio, e Dio rappresenta i genitori. Dal punto di vista verticale, Dio si stabilisce in una famiglia facendo capo alla prima, alla seconda e alla terza generazione. La prima generazione sul piano orizzontale è vostro nonno, la seconda generazione è vostro padre e la terza generazione siete voi stessi. Quindi la linea di sangue della famiglia reale può essere tramandata e continuerà per sempre attraverso i vostri figli. (218-255, 19.8.1991)

Il punto di partenza di Adamo ed Eva deve essere il regno dei veri genitori, il regno della vera regalità e il regno del vero figlio maggiore. Il palazzo di Dio e l’amore di Dio risiedono lì. Gli esseri umani e il Signore della creazione si uniscono e diventano la base del vero amore. Questo è il fondamento per la famiglia perfetta di Adamo, così come Dio l’aveva concepita all’origine, e il palazzo di Dio dove Egli può risiedere per sempre. (218-189, 28.7.1991)

Se Adamo ed Eva non fossero caduti e fossero diventati perfetti, avrebbero realizzato la perfezione non semplicemente a livello individuale ma a livello universale. Inoltre, avrebbe avuto inizio la nuova famiglia fondata sull’amore di Dio. Se da questa famiglia si fossero originati un clan, una tribù, un popolo, una nazione e un mondo, il mondo sarebbe diventato una grande comunità, un’unica famiglia estesa, al servizio di Dio.

Dio e Adamo sarebbero stati il centro di questa società che è come una grande famiglia. In questo mondo la vita quotidiana o il corso di vita della famiglia di Adamo, centrata su Dio, sarebbe rimasto nella storia come la tradizione storica. Il suo modo di vita, i suoi costumi, le sue convenzioni e il suo ambiente sarebbe diventati la tradizione storica. Questa tradizione poteva essere solo una tradizione che è legata all’amore di Dio. L’amore di Dio è la fonte della vita e l’origine di tutti gli ideali, perciò nessuno può lasciare il Suo abbraccio neanche volendolo. Se, per qualche circostanza, una persona effettivamente se ne va, alla fine non ha altra scelta che ritornare. (91-240, 23.2.1977)

La caduta di Adamo ed Eva non è qualcosa che riguarda soltanto loro, è la caduta da una posizione che coinvolge tutta la storia umana. In altre parole, la caduta di Adamo ed Eva significò che non diventarono dei genitori buoni, ma dei genitori malvagi. Attraverso i genitori malvagi, nacquero dei figli malvagi e attraverso di loro si formarono delle tribù, delle nazioni e un mondo di male; entro questo dominio globale vivono i cinque miliardi di persone che costituiscono il genere umano. La storia umana in questo dominio della caduta non è una storia di gioia, ma una storia di dolore. L’umanità non vive nella felicità ma nel dolore. (38-149, 3.1.1971)

Una volta che avete realizzato un amore perfetto, potete capire tutto. Non solo potete capire le semplici verità del mondo fisico, ma la vostra vista spirituale si affinerà. Potete capire il mondo spirituale e alla fine raggiungere lo stadio in cui potete vedere Dio e conversare direttamente con Lui. L’uomo e la donna, tuttavia, caddero prima di raggiungere la maturità dell’amore e invece formarono un rapporto illecito con l’arcangelo. Questa fu la causa fondamentale della rovina dell’universo. (137-127, 1.1.1986)

Dove potete pagare un prezzo per ascoltare delle parole come queste? Anche se vendeste la vostra casa, vendeste tutti i vostri averi e pregaste per decine di migliaia di anni, nessuno vi potrebbe insegnare queste cose. Solo il fondatore della Chiesa dell’Unificazione può farlo. Questo è il segreto dell’universo. Neanche nella Bibbia non c’è questo tipo di spiegazione. La Bibbia ci dice che Adamo ed Eva colsero e mangiarono il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male e in questo modo commisero la caduta. Come potete sostenere che è letteralmente un frutto? Persone che non hanno nemmeno le capacità di un bambino dell’asilo possono chiamare eretico il Reverendo Moon, che decide personalmente l’assegnazione dei dottorati ed è una persona responsabile in questo campo? I caratteri cinesi per la parola eretico (異端 ee-dan) non significano che c’è una radice (dan) diversa ma semplicemente che la radice non si può vedere. Le mie parole sono giuste oppure no? Sono giuste. (238-213, 22.11.1992)

La mia accurata indagine sui particolari storici del peccato originale e della caduta hanno rivelato il rapporto d’amore illecito intercorso tra l’arcangelo e la prima famiglia umana. Nel Principio Divino, Satana non è un essere di concetto o immaginario, ma una realtà spirituale. È il principale istigatore che distrusse l’ideale d’amore di Dio e trasformò il lignaggio di Dio in un lignaggio centrato su di lui. Nel capitolo ottavo del Vangelo di Giovanni Gesù afferma chiaramente che il padre dell’umanità è il diavolo.

Dio intendeva realizzare il Suo amore ideale attraverso Adamo ed Eva come Suo corpo esteriore. L’adultero dell’amore, che derubò Dio del Suo ideale d’amore, è veramente il diavolo, Satana. Questo può non sembrarvi familiare, ma è la conclusione a cui sono giunto dopo aver esplorato il mondo spirituale per indagare le complicazioni fondamentali dell’universo. Questa ricerca è stata una lotta tremenda, di sangue, sudore e lacrime. Potrete tutti ricevere una risposta su questo punto se pregate con sincerità. (135-12, 20.8.1958)

1.3.2. Abbiamo ereditato il lignaggio del nemico

Le persone cadute sono diventate degli esseri falsi e quindi devono essere innestate. Dal punto di vista della discendenza, i vostri antenati sono diversi dal lignaggio originale. Potete diventare solo dei figli adottivi perché vostro padre e vostra madre sono di un lignaggio diverso.

Quindi non è ragionevole negare quello che si afferma nella Chiesa dell’Unificazione, cioè che i primi antenati caddero attraverso l’amore. La Bibbia non dichiara forse che caddero mangiando il frutto del bene e del male? Sapete che cos’è il frutto della conoscenza del bene e del male? È un frutto? È il frutto di un albero che cade e rotola giù quando soffia il vento? No. (157-158, 2.4.1967)

Adamo ed Eva si unirono a Satana nella loro mente ed ereditarono il suo lignaggio. Se Dio è un Dio d’amore, perché nel Suo cuore non può perdonare Satana? La Bibbia dice che Dio potrebbe perdonare qualsiasi cosa, persino l’assassinio e il furto, e che quelli che credono in Gesù saranno perdonati dei loro peccati. Allora perché Dio non può perdonare Satana? La ragione per cui Dio non lo può perdonare è perché ha contaminato la linea di sangue dell’umanità. Che cosa significa? Dal punto di vista di Dio, Satana è l’adultero, l’adultero dell’amore. Capite cosa vuol dire? (156-226, 25.5.1966)

Poiché il matrimonio di Adamo ed Eva ebbe luogo con al centro Satana, è impossibile negare che essi ereditarono l’amore, la vita e la linea di sangue che fanno capo a Satana. Se non avessero mangiato il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male e non fossero caduti, le loro nozze sarebbero state celebrate con Dio al centro. Proprio come i Veri Genitori della Chiesa dell’Unificazione vi hanno benedetto, Dio avrebbe chiamato davanti a Sé Adamo ed Eva una volta che avessero raggiunto la piena maturità e li avrebbe benedetti sotto di Sé. (228-254, 5.7.1992)

Se Adamo ed Eva non avessero mangiato il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del e invece avessero raggiunto la perfezione, sarebbero diventati il figlio e la figlia del grande Re, il Creatore dell’universo. Se fossero diventati il figlio e la figlia del grande Re, allora chi sarebbero stati i loro figli, come nipoti nella Sua diretta discendenza? Sarebbero stati il principe e la principessa. Sarebbe emersa la base su cui possono governare il regno sulla terra, rappresentando la nazione celeste. Non ci possono essere due sovranità. Ce ne può essere una sola. (231-27, 31.5.1992)

Il figlio e la figlia unigeniti creati personalmente da Dio con le Sue stesse mani erano Adamo ed Eva. I problemi emersero perché Adamo ed Eva caddero. Allora, quale fu la causa della caduta? Caddero perché non obbedirono alle parole di Dio che aveva detto loro di non mangiare il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male. Cosa sarebbe successo se avessero obbedito al comandamento? Questo punto non è mai venuto in mente ai cristiani, e anche se gli fosse venuto in mente non avrebbero saputo cosa fare. È come un oceano sconfinato. Anche se volevano misurarne la profondità non avevano i mezzi per farlo. Anche se volevano sapere queste cose, non avevano nessun modo per capire e quindi non avevano altra scelta che credere a quello che era stato loro detto senza porsi delle domande. Tuttavia, non ci può essere nessuna perfezione nell’ignoranza. (231-21, 31.5.1992)

Perché le persone fanno penitenza infliggendo dolore al loro corpo? Perché hanno ereditato il sangue di Satana, il sangue del nemico di Dio. Chi è questo nemico di Dio? È l’adultero. È il nemico dell’amore di Dio. È l’adultero. Eva ricevette il sangue dell’adultero.

Eva doveva diventare l’imperatrice che avrebbe ereditato la regalità della nazione celeste. Invece divenne la sposa del diavolo, la compagna del servo. Questo è il segreto del cielo e della terra. Finalmente è stato rivelato nel mio tempo, e perciò il mondo satanico deve finire. (172-277, 24.1.1988)

Non ci può essere nessuna perfezione nell’ignoranza. Chi ho detto che è Satana? È l’adultero. Vi ho chiarito tutto. Pensate di poter andare nel Regno dei Cieli ignorando queste cose? Pensate di poter essere salvati se le ignorate? Non c’è nemmeno la più piccola possibilità. Che ammasso di gente ignorante! Se poteste essere salvati solo credendo in quello che vi viene detto di credere, le persone come voi e me sarebbero state salvate tanto tempo fa. Non dovremmo soffrire in questo modo. (188-230, 26.2.1989)

Perché il diavolo odia Dio? Perché Dio odia il diavolo? Secondo i principi cristiani bisogna amare il proprio nemico, eppure Dio non può amare il Suo nemico Satana. Perché? Se dovesse amare il nemico dell’amore, il cielo e la terra scomparirebbero. Le leggi celesti dell’autorità scomparirebbero. Le leggi dell’esistenza scomparirebbero. (191-43, 24.6.1989)

Satana distrusse l’amore ideale di Dio e profanò la vita ideale e il lignaggio ideale. L’umanità si è moltiplicata da queste azioni. I figli e le figlie di Satana, che sono le manifestazioni dell’amore, della vita e del lignaggio di Satana, non possono ricevere l’intervento diretto di Dio. (197-286, 20.1.1990)

Perché Satana immancabilmente va da quelli che, nel corso della nostra storia, hanno percorso la via della fede, soffocandoli, schiacciandoli e sacrificandoli? Per Dio Satana è l’adultero che ha rubato e profanato la Sua famiglia. La nostra madre originale avrebbe dovuto servire Dio e costruire il Suo regno di pace in cielo e sulla terra, e invece noi e il nostro padre originale siamo stati scacciati. Satana si è intromesso e gli esseri umani si sono ritrovati in questo stato miserabile. Il peccato da lui commesso non è stato altro che questo. (156-226, 25.5.1966)

La caduta fu causata dalla motivazione illecita riguardo il lignaggio. Ecco perché le conseguenze della caduta sono state trasmesse fino ad oggi sotto forma del peccato originale. Perciò le persone hanno bisogno di cambiare la linea di sangue. Perché la linea di sangue deve essere cambiata? L’umanità ha ereditato e trasmesso la linea di sangue di Satana e così questo lignaggio deve essere corretto. Voi che siete riuniti qui lo dovete capire chiaramente. (183-308, 7.11.1988)

Quelli che appartengono al dominio di Satana non hanno assolutamente nessun legame con la linea di sangue di Dio. In altre parole, tutte le persone, che avrebbero dovuto nascere da dei genitori di bontà, sono nate invece da genitori malvagi e si sono espanse nel mondo formando una famiglia, una tribù, un popolo, una nazione e un mondo dominati dal male. (55-133, 7.5.1972)

Sapete che cosa fu la caduta? Attraverso di essa il collegamento della vita fu spezzato. Cosa successe ad Adamo ed Eva? Dovevano formare un rapporto con Dio e unirsi a Lui, invece si unirono al servo. Il risultato fu che tutta l’umanità, che avrebbe dovuto ereditare la linea di sangue di Dio, ereditò invece la linea di sangue del servo. Ecco perché, anche se gli uomini caduti possono invocare Dio come loro Padre Celeste, non sentono effettivamente che Dio è loro Padre. Come i loro padri e le loro madri hanno ereditato la vera natura di Satana, pensando a tutto centrati su loro stessi e collegando tutto ciò che è alto e potente a loro stessi. (91-242, 23.2.1977)

Attraverso la caduta abbiamo perso il vero genitore, il vero marito e il vero figlio. Tutto questo è successo a causa di Eva e dell’arcangelo. Sotto questo aspetto, le donne che vivono sulla terra oggi dipendono dal padre arcangelo, dal marito arcangelo e dal fratello arcangelo. Ecco perché queste donne sono infelici. È come una figlia di una famiglia ricca che vive con il suo servo. In altre parole, queste donne sono nate dalla linea di sangue del servo. Ecco perché non hanno mai ricevuto l’amore di un marito originale, di un padre originale e di un fratello originale. (51-182, 21.11.1971)

In che modo il diavolo causò la caduta? Attraverso il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male? Che cosa si coprirono dopo aver mangiato il frutto? Si coprirono la bocca o le mani? Non coprirono le parti sessuali del loro corpo? Questo divenne il seme che piantò il male. Caddero prima di aver raggiunto la completa maturità, mentre erano ancora adolescenti. Poiché il lignaggio dell’umanità nella storia del mondo ebbe origine da questo atto, negli Ultimi Giorni dilagherà il fenomeno di questi rapporti. In tutto il mondo verrà il tempo in cui i giovani distruggeranno l’etica dell’amore. Si nasconderanno nell’ombra, proprio come Adamo ed Eva, e non avranno nessun timore del cielo. Quello sarà il tempo in cui verrà l’era del dominio mondiale di Satana sulla terra. E allora ci troveremo di fronte al martello di ferro di Dio. (200-227, 25.2.1990)

A causa del complicato groviglio del lignaggio umano, la restaurazione ha impiegato seimila anni; altrimenti il Dio onnipotente avrebbe restaurato tutto in un giorno. È come se nella linea di sangue ci fosse una malattia cronica; se dovesse essere estirpata tutta di colpo, morirebbero tutti. Ecco perché ci sono voluti seimila anni. Pensate che i primi antenati dell’umanità caddero mangiando il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male? Come sarebbe semplice se fosse così. (155-295, 1.11.1965)

Il problema su cui ci dobbiamo concentrare è come sono nate le basi del peccato, della caduta, del male e dell’inferno. Per capire questo dobbiamo risalire ad Adamo ed Eva. Quando ripercorriamo la caduta di Adamo ed Eva risalendo alla fonte, possiamo vedere che essi caddero perché non obbedirono al comandamento di Dio di non mangiare il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male.

La seconda causa della caduta fu che divennero egocentrici. La terza causa fu che cercarono di amare centrandosi su loro stessi. Questa è l’essenza della storia che sta dietro la caduta. Quindi possiamo concludere che tutto ciò che è collegato a questo è dal lato di Satana. Tutti gli esseri umani caduti hanno amato in modo illecito ed egocentrico. Possiamo concludere che le persone di questo mondo insistono sull’amore mettendo al centro loro stesse. (79-198, 27.7.1975)

Cosa! Pensate che la caduta fu il fatto di mangiare il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male? Questo frutto si riferisce all’organo sessuale della donna. Quando una donna incontra un buon marito, diventa una buona madre, ma se incontra un marito cattivo diventa una madre cattiva. Non c’è nessuno che può negare in modo logico quello che sta dicendo il fondatore della Chiesa dell’Unificazione. La mente e il corpo sono in costante conflitto perché la storia è iniziata con un conflitto d’amore fra il marito e la moglie. Non potete negare questo con la logica. (267-240, 8.1.1995)

1.3.3. Abbiamo bisogno dei Veri Genitori come il Messia

Il motivo per cui l’umanità ha bisogno del Messia è per essere salvata. Allora, qual è il punto d’inizio originale da cui può aver luogo la salvezza? È ritornare al punto di contatto con l’amore di Dio.

L’intera umanità, tuttavia, si è completamente separata da Dio diventando invece l’incarnazione di Satana. Poiché questo è esattamente l’opposto dell’amore di Dio, deve essere indennizzato. L’indennizzo si riferisce alla completa eliminazione del peccato originale, ma nel far questo il problema fondamentale risiede nel lignaggio. Qualsiasi problema collegato alla linea di sangue non può essere risolto dagli uomini caduti. Ecco perché l’umanità ha bisogno del Messia. (35-159, 13.10.1970)

La famiglia di Adamo, che è il lignaggio in cui genitori di peccato presero il posto dei veri genitori, deve essere innestata nel lignaggio dei Veri Genitori alla presenza di Dio, attraverso la restaurazione tramite indennizzo. Questa è l’ideologia del Messia e del Salvatore. La ragione per cui è emersa questa realtà è la caduta. (101-76, 28.10.1978)

Chi è il Messia? È il vero genitore. Allora perché le persone hanno bisogno dei veri genitori? Perché hanno bisogno di essere innestate nel lignaggio originale attraverso l’amore dei veri genitori. L’umanità caduta non può liberarsi del peccato senza la venuta dei veri genitori. Allo stesso modo, senza i veri genitori, le persone non possono avanzare al punto in cui possono ricevere la Benedizione a livello di perfezione, come esseri liberati e senza peccato. (35-216, 19.10.1970)

Chi è il salvatore di cui l’umanità caduta ha bisogno? Il salvatore non deve essere nella posizione dei genitori caduti, ma nella posizione di Adamo ed Eva che non sono caduti. Poi da lì può unirsi alla volontà di Dio, ricevere l’amore e la benedizione di Dio e far rinascere l’umanità nella posizione dei veri genitori. Altrimenti l’umanità non potrà mai salire alla posizione di non avere assolutamente nessun legame con il peccato originale. (22-269, 4.5.1969)

Perché sono necessari i Veri Genitori? Avete bisogno di loro perché dovete affondare quella radice nella sfera del cuore. Attualmente avete una radice diversa. A causa della caduta, anche il tronco e i rami sono diversi. Dai Veri Genitori deve avere inizio una nuova radice e da loro devono anche crescere un nuovo tronco e dei nuovi rami, che poi possono essere usati per l’innesto. Dovete tagliare il tronco vecchio e i rami vecchi e innestare il nuovo germoglio. Mediante quell’innesto, quei trapianti diventeranno la grande corrente principale dell’universo. Tutte le cose del mondo satanico devono essere tagliate di netto. Devono essere tagliate alla radice. (164-155, 10.5.1987)

La caduta è avvenuta attraverso un matrimonio illecito nel giardino di Eden. Ora è giunto il tempo che i Veri Genitori invertano questo, sposando le persone nella maniera giusta. Purificando le cose cattive perpetrate dai genitori falsi, i Veri Genitori stanno eliminando l’inferno e danno la Benedizione ai milioni e miliardi di antenati nel mondo spirituale. Grazie alla fondazione delle famiglie dei discendenti sulla terra, centrati sul vero amore, gli antenati nel mondo spirituale e i discendenti sulla terra si possono unire verticalmente e attraverso queste basi familiari l’est e l’ovest si collegheranno.

Dovete tutti ereditare un nuovo lignaggio e perché questo sia possibile il Messia viene come un padre. Egli riporta la vittoria sul mondo satanico e stabilisce la fondazione vittoriosa che trascende il livello mondiale, dove Satana non può intervenire. Su questa base deve realizzare la restaurazione tramite indennizzo insieme ad Eva. Così, con al centro la famiglia che è basata sul rapporto di coppia, essi portano i figli e devono realizzare il compito di innestarli orizzontalmente. Questo è il motivo per cui nella Chiesa dell’Unificazione abbiamo la cerimonia della Benedizione. La Chiesa dell’Unificazione è unica. Da dove ha avuto origine il lignaggio della Chiesa dell’Unificazione? Ha avuto origine da Dio. Ecco perché sfidiamo il mondo satanico a venirci contro. Se si opporranno a noi dovranno risarcire i danni. (169-37, 4.10.1987)

I Veri Genitori salveranno tutti gli esseri umani, facendoli diventare delle persone vere, innestandoli al vero amore, alla vera vita e al vero lignaggio di Dio. Faranno questo dando la Benedizione del matrimonio santo attraverso la quale avviene il cambiamento della linea di sangue. Allora si formeranno delle vere famiglie che stabiliranno il Regno dei Cieli sulla terra. (282-224, 13.3.1997)

Sezione 2. I Veri Genitori, la rinascita e il cambiamento della linea di sangue

2.1. Chi sono i Veri Genitori?

2.1.1. I Veri Genitori sono gli antenati senza peccato originale

Chi sono i veri genitori? Se Adamo ed Eva non fossero caduti, Dio sarebbe stato l’amore verticale e Adamo ed Eva sarebbero diventati il corpo di Dio. Avrebbero rappresentato il corpo di Dio. Dio sarebbe stato come le ossa, e Adamo ed Eva come la carne. Dio può avere una mente e un corpo. Dio sarebbe diventato il genitore interiore nella posizione interiore, e Adamo ed Eva sarebbero diventati i genitori esteriori nella posizione esteriore. I genitori interiori ed esteriori si devono unire attraverso l’amore; a quel punto ci troviamo ad avere i genitori esteriori e a servire i genitori interiori nel nostro cuore. Con l’unione d’amore fra Dio e Adamo ed Eva, appaiono i veri genitori – l’uomo e la donna perfetti. Non ci possono essere degli individui perfetti se non c’è un’unione attraverso l’amore. (184-71, 13.11.1988)

Che tipo di posizione è quella dei veri genitori? È là dove Adamo ed Eva, con Dio al centro, si sono uniti completamente e sono liberi dall’accusa di Satana. L’origine dei veri genitori può nascere solo quando non c’è nulla di cui Satana li può accusare ed essi possono salire al regno della perfezione. Questa è l’origine dei veri genitori dal punto di vista del Principio Divino. Tuttavia, raggiungere quella posizione non è così semplice come potrebbe sembrare. (25-30, 21.9.1969)

Che tipo di genitori sono i nuovi genitori? Adamo ed Eva, che caddero proprio all’inizio nel giardino di Eden sono i genitori caduti. I genitori che possono dare la rinascita all’umanità in futuro sono i genitori originali che – nella posizione di non essere caduti e di essere uniti alla volontà di Dio – hanno potuto ricevere l’approvazione di Dio. Sono i genitori che mantengono il modello originale, non caduto, e realizzano la volontà di Dio. Moltiplicano figli di bontà formando una famiglia ideale nell’abbraccio di Dio, mettendo al centro il Suo amore. Sono i genitori che non hanno nulla a che fare con la caduta. (22-269, 4.5.1969)

Se Adamo ed Eva non fossero caduti, sarebbero diventati i genitori dell’umanità e avrebbero stabilito un mondo centrato su Dio. Tuttavia, a causa della loro caduta, divennero dei genitori falsi sotto il dominio di Satana. Di conseguenza i veri genitori, che secondo l’intenzione di Dio dovevano stabilire il Suo ideale di creazione, furono perduti. I veri antenati dell’umanità furono perduti. (20-117, 1.5.1968)

Che significato hanno i veri genitori? Sono il simbolo della speranza di tutte le persone. Sono il simbolo della speranza assoluta per l’umanità caduta. Sono il frutto della storia passata, il centro di questa era e il punto d’inizio del futuro che si collega al mondo in cui viviamo oggi. (35-236, 19.10.1970)

Quando pensate alle parole Veri Genitori, ricordatevi che la storia sarà fatta ripartire attraverso di loro. Si formerà il punto di partenza attraverso il quale potremo costruire un nuovo mondo, saranno determinati i collegamenti interiori attraverso i quali Satana sarà indotto a sottomettersi e il suo dominio del mondo esteriore sarà espugnato. Solo allora potrà essere stabilita la figura centrale che porterà la liberazione di Dio. Perciò, dovete essere grati di questa grande benedizione che vi è stata data, cioè la grazia di poter vivere nella stessa era dei Veri Genitori e agire secondo le loro direttive. (43-144, 29.4.1971)

La speranza dell’umanità è incontrare i veri genitori. Persino quando siete sulla via della morte, desiderate incontrarli. Anche se doveste perdere tutta la storia passata, tutte le ere e tutti i vostri discendenti, se incontraste i veri genitori, potreste riconquistare la storia, le ere e il futuro. Dovete capire che i Veri Genitori sono questo tipo di persone. (35-236, 19.10.1970)

Quando il Messia verrà sulla terra si presenterà come un individuo, ma non è un semplice individuo. È il risultato della fede e della devozione di tutta l’umanità, la realizzazione dei desideri di tutta l’umanità e il coronamento dell’amore che tutta l’umanità ha ardentemente desiderato. È il punto finale a cui si collegano tutti i corsi della storia. In parole più semplici, è collegato al passato, al presente e al futuro. Ha un legame con l’individuo, la famiglia, la tribù, il popolo, la nazione, il mondo, il cielo e la terra. (13-143, 1.1.1964)

Gesù venne con la missione di raggiungere la posizione di genitore dell’umanità, ma morì prima di aver potuto realizzare questa missione. Per questo, nell’era del Secondo Avvento, non possiamo stabilire un mondo che va oltre il vecchio mondo se quella posizione non è restaurata tramite indennizzo e realizzata con successo. La Chiesa dell’Unificazione ha lavorato continuamente per questo scopo. (55-143, 7.5.1972)

Il Vero Genitore, come Adamo perfetto, deve restaurare il modello dei primi genitori, che Adamo non riuscì a realizzare. Deve anche portare a compimento il modello del genitore che Gesù, venuto come secondo Adamo, non riuscì a realizzare. Il motivo per cui a me non rimane che stabilire una tradizione di sofferenza in questa era del Secondo Avvento è perché Gesù ha stabilito la base spirituale ma non ha potuto stabilire la base sia fisica che spirituale a livello mondiale. (55-173, 7.5.1972)

Chi sono i Veri Genitori che noi conosciamo? Sono gli antenati dell’umanità. Ecco perché dovete servire i Veri Genitori come servireste i vostri genitori. (118-147, 23.5.1982)

L’umanità ha bisogno dei Veri Genitori. Perché? Per la prima volta nella storia siamo in grado di collegarci all’asse dell’amore. È un evento che non ha precedenti, e non si ripeterà in futuro. Sappiatelo chiaramente. C’è solo un asse, non ce ne possono essere due. Questo asse non è altro che il vero amore. (137-108, 24.12.1985)

Nel corso della storia, non c’è mai stata una persona che ha riportato la vittoria nel nome di Dio come rappresentante di tutti gli uomini. Fino ad oggi ho lottato per stabilire il modello della vittoria.

I membri della Chiesa dell’Unificazione ed io potremmo evitare di soffrire, ma poiché conosciamo questo principio dobbiamo percorrere la via della sofferenza. (91-257, 23.2.1977)

Qual è la speranza dell’umanità? È servire i Veri Genitori. Seimila anni fa, Adamo ed Eva dovevano essere benedetti in matrimonio, un evento che avrebbe permesso a tutta l’umanità di diventare i discendenti di Dio. Tuttavia, a causa della caduta, tutti divennero i discendenti di Satana. Perciò i Veri Genitori, che furono persi seimila anni fa, devono essere restaurati dal lato del cielo e gli uomini devono rinascere attraverso il rapporto d’amore dei Veri Genitori. Solo allora possono diventare i cittadini del Regno dei Cieli. (19-203, 7.1.1968)

Che cosa significa il termine “veri genitori”? Qual è la differenza fra i genitori fisici e i veri genitori? Chi sono i veri genitori? Qual è la loro responsabilità? Qual è la differenza quando si tratta di amare? La differenza sta nel loro concetto dell’amore. La loro idea dell’amore è diversa. I genitori fisici ci insegnano l’amore centrato sul corpo fisico, mentre i genitori spirituali ci insegnano l’amore centrato sul mondo spirituale eterno. La qualità e il contenuto sono diversi. (129-99, 1.10.1983)

2.1.2. I Veri Genitori fanno rinascere l’umanità attraverso il vero amore

Voi siete nati dalla linea di sangue dei genitori falsi, espulsi da Dio, e non avete nessun legame con i veri genitori. Quindi, per liberarvi da questa linea di sangue, dovete sradicarla e svincolarvene. Solo quando fate questo e cambiate completamente la linea di sangue, potete entrare nel Regno dei Cieli. (22-271, 4.5.1969)

Che cosa devono realizzare i veri genitori? Devono cambiare il lignaggio falso che è la radice del mondo satanico, correggere la vita falsa e raddrizzare la strada fuorviata dell’amore. (169-37, 4.10.1987)

Per cambiare la linea di sangue devono essere realizzate le condizioni per una vittoria legata all’amore di Dio attraverso una fondazione [l’indennizzo] che penetra fino al centro del midollo osseo e della carne della figura Adamo, nel seme del futuro figlio. Se questo non si realizza, quel figlio non può nascere come un figlio di Dio. Questo è innegabile da un punto di vista logico. C’è traccia di questo nelle Sacre Scritture? Se sì, allora è la parola di Dio. (35-163, 13.10.1970)

Chi è il Salvatore di cui l’umanità caduta ha bisogno? Il Salvatore non deve essere nella posizione dei genitori caduti, ma nella posizione di Adamo ed Eva che non sono caduti. Da lì può unirsi alla volontà di Dio, ricevere l’amore e la benedizione di Dio, e dare rinascita all’umanità nella posizione dei veri genitori. Altrimenti l’umanità non potrà mai salire alla posizione di non avere nessun legame con il peccato originale. (22-269, 4.5.1969)

Perché sono necessari i Veri Genitori? Avete bisogno di loro perché dovete affondare quella radice nella sfera del cuore. Attualmente avete una radice diversa. A causa della caduta, anche il tronco e i rami sono diversi. Dai Veri Genitori deve avere inizio una nuova radice e da loro devono anche crescere un nuovo tronco e dei nuovi rami, che poi possono essere usati per l’innesto. Dovete tagliare il tronco vecchio e i rami vecchi e innestare il nuovo germoglio. Mediante quell’innesto, quei trapianti diventeranno la grande corrente principale dell’universo. Tutte le cose del mondo satanico devono essere tagliate di netto. Devono essere tagliate alla radice. (164-155, 10.5.1987)

Cos’è che desidera oggi tutta l’umanità? Prima di stabilire una nazione globale, vuole incontrare i Veri Genitori. Da chi vogliono discendere i vostri futuri discendenti? I vostri figli e le vostre figlie non vogliono nascere dal vostro lignaggio falso, vogliono nascere attraverso la linea di sangue dei Veri Genitori. Ecco perché i Veri Genitori diventeranno automaticamente il punto d’inizio di un nuovo futuro. (35-237, 19.10.1970)

Qual è la responsabilità dei Veri Genitori? Devono correggere la linea di sangue falsa, che è la radice del mondo satanico, e correggere la via dell’amore falso. Nella Bibbia è scritto: «Chi trova la sua vita la perderà e chi perde la sua vita per amore mio la troverà». Perché questo paradosso? Perché il mondo satanico deve morire. (169-39, 4.10.1987)

I Veri Genitori e i loro figli sono in un rapporto eterno, immutabile e predestinato. Questo è un legame fra genitore e figlio che nessuno può spezzare. È il corso eterno. Non ci sono due strade, ce n’è solo una. Non esiste un’altra strada. Non c’è nessun metodo segreto. L’unica cosa che possiamo fare è seguire quella strada. (203-192, 24.6.1990)

La caduta è avvenuta attraverso un matrimonio illecito nel giardino di Eden. Ora è giunto il tempo che i Veri Genitori invertano questo, sposando le persone nella maniera giusta. I Veri Genitori risolveranno il problema causato dalla caduta. Attraverso di loro l’inferno può essere eliminato e i milioni e miliardi di antenati nel mondo spirituale possono essere benedetti in un matrimonio santo. Grazie alla base delle famiglie dei discendenti sulla terra, centrati sul vero amore, gli antenati nel mondo spirituale e i discendenti sulla terra possono unirsi verticalmente. L’est e l’ovest si collegheranno orizzontalmente con questa fondazione familiare verticale.

Che cosa deve fare un figlio adottivo? Deve essere innestato nel vero figlio. L’albero di olivo selvatico deve essere tagliato e poi il germoglio del vero olivo può essere innestato in esso. È come se ci fosse un movimento per trasformare tutti gli alberi di olivo selvatici in alberi di olivo veri. Per rinascere, avete bisogno di ereditare la linea di sangue dei Veri Genitori. Ecco perché tutta l’umanità spera nei Veri Genitori, e Gesù e lo Spirito Santo hanno desiderato ardentemente celebrare il banchetto delle nozze dell’Agnello. (19-164, 1.1.1968)

Prima di qualunque altra cosa, dovete desiderare sinceramente i Veri Genitori. Non potete essere salvati se non servite i Veri Genitori, sulla base del principio che essi sono l’origine della vostra vita, di tutte le vostre speranze e la fonte di tutti i vostri desideri e della vostra felicità. Avete mai servito i Veri Genitori in questo modo? Dovete capirlo chiaramente. Ecco perché dovete avere una convinzione ferma, che va persino oltre la consapevolezza di voi stessi. Questo dimostra che siete un figlio o una figlia che può unirsi eternamente ai Veri Genitori. Se non avete una fede così forte, non succederà nulla. (30-238, 23.3.1970)

Voi siete stati comperati. Siete stati comperati assieme all’umanità e all’universo. Ecco perché Dio vuole giudicare l’universo attraverso di voi. Dio ha comperato voi, che eravate nella posizione di schiavi nel mondo satanico, perché diventiate Suoi figli. Perciò siete i figli benedetti della gloria e dovete essere pronti a dare voi stessi per il mondo quando vi viene chiesto. Dovete diventare delle persone che possono dare persino a Satana. Siete stati comperati con il sangue e il sudore del Vero Padre. Siete stati comperati con la mia carne. Perciò dovete portare avanti il mio stesso lavoro. Vorrei essere orgoglioso dei nostri membri. Prendiamo un impegno in questo senso. (11-164, 20.7.1961)

2.2. Il nucleo della provvidenza della rinascita

2.2.1. Il vero significato della rinascita

Nascere di nuovo non significa che dovete rinascere attraverso il corpo di genitori che sono i discendenti di Adamo ed Eva caduti, ma piuttosto attraverso coloro che non sono collegati in nessun modo alla caduta. Se non rinascete attraverso questi genitori, non potete ritornare a Dio. La radice del peccato è iniziata da Adamo ed Eva. Se non la superate e rinascete in una posizione che non ha nessun rapporto con il peccato originale, non potrete mai ritornare al cospetto di Dio. (22-269, 4.5.1969)

Per quale scopo Dio vuole salvare l’umanità? Non importa quanto Dio cerchi di salvare le persone, se esse sono nel dominio caduto, non potranno mai essere salvate. Ecco perché Dio deve mandare in questo mondo dei veri genitori. Essi rappresentano Adamo ed Eva che non sono caduti, attraverso i quali l’umanità può rinascere. In questo modo, il legame fra Satana e l’umanità può essere spezzato per sempre e Satana non può più accusare l’umanità. Solo Dio avrà il completo dominio sugli uomini e solo Lui potrà intervenire nelle loro vicende. Se l’umanità non rinasce in questa posizione, le persone con il peccato originale impresso dentro di loro non potranno essere restaurate ad una posizione libera dal peccato originale. (22-269, 4.5.1969)

Se i Veri Genitori sono gli alberi di olivo veri, tutti voi siete gli alberi di olivo selvatici che hanno bisogno di essere innestati. Voi siete come i germogli e i rami collaterali. Potrete crescere bene nel modo originale solo quando spunteranno da voi dei nuovi rami. Cosa divenne l’umanità dopo aver perso la fede e la sua identità sostanziale? Il suo lignaggio fu completamente rovesciato. Ecco perché deve essere invertito un’altra volta. Quando Nicodemo chiese a Gesù: «Che cosa devo fare per entrare nel Regno dei Cieli?» Gesù rispondendogli proclamò una verità estremamente importante: «Nessuno può vedere il Regno dei Cieli se non nasce di nuovo». (La famiglia benedetta – 509)

La rinascita si riferisce al completo rinnovamento della mente. (La famiglia benedetta – 509)

Quando Nicodemo chiese a Gesù: «Come possiamo essere salvati?» Gesù rispose: «Per essere salvati dovete rinascere». Quello che voleva dire è che, dal momento che gli esseri umani sono nati come figli di Satana, per essere salvati e rinascere hanno bisogno di ricevere lo spirito santo di Dio. In altre parole, hanno bisogno di troncare completamente il loro rapporto con Satana e ricostruire il loro rapporto con Dio così come era inteso in origine al tempo della creazione. (La famiglia benedetta – 509)

Anche se la vostra fede fosse riaffermata attraverso la provvidenza di Dio, per essere restaurati come Suoi figli avete bisogno di essere innestati. (La famiglia benedetta – 509)

Se siete inferiori ad Adamo ed Eva non potete rinascere e la restaurazione a livello fondamentale non si può realizzare. Per rinascere, non solo l’individuo, ma anche la famiglia, il popolo, la nazione e il mondo hanno bisogno di rinascere. Oggi i cristiani non sanno questo. (58-42, 6.6.1972)

Fra i cristiani ci addirittura quelli che credono che il Signore al suo Secondo Avvento verrà letteralmente sulle nuvole. Se pensate di poter essere salvati perché credete, pur non sapendo nulla, non potete seguire una vita di vera fede. Non ci sarebbe alcun bisogno della Chiesa dell’Unificazione se fosse così facile essere salvati. (La famiglia benedetta – 509)

Quando innestate il germoglio dell’albero di olivo vero nell’albero di olivo selvatico, non potete semplicemente recidere il ramo e innestare lì il germoglio della pianta. Questo vuol dire che quando il Signore del Secondo Avvento verrà in questo mondo, le chiese esistenti dovranno cambiare le loro vecchie strutture, organizzazioni e riti, e fare un nuovo inizio. (La famiglia benedetta – 510)

I frutti che i cristiani hanno prodotto attraverso la loro vita di fede sono i frutti dell’albero di olivo selvatico. Per produrre i frutti dell’albero di olivo vero, bisogna che l’albero di olivo selvatico sia tagliato alla base e che la gemma dell’albero di olivo vero sia innestata in esso. Se il germoglio non può essere innestato, l’albero deve essere sradicato, bruciato completamente e ridotto in cenere. Se l’albero di olivo selvatico non è sradicato completamente, produrrà altri frutti che si dissemineranno attorno a lui e cresceranno diventando altri olivi selvatici.

Abbattere gli alberi di olivo selvatici è necessario per innestare in loro i germogli dell’albero di olivo vero. Il problema è che il germoglio dell’albero di olivo vero esteriormente ha esattamente lo stesso aspetto del germoglio dell’albero di olivo falso e così possono sorgere delle dispute. In particolare, al tempo del Secondo Avvento, appariranno tanti anticristi e quelli che cercano di trovare la verità potranno essere confusi. Ecco perché vi è stato detto: «Pregate incessantemente, senza riposarvi o dormire!»

Tagliando l’albero di olivo selvatico alla base e innestando in esso l’albero di olivo vero, tutti gli alberi di olivo selvatici scompariranno. Il campo dove si trovavano diventerà un campo di alberi di olivo veri. Ora che sono pronto ad eseguire questo compito, tanti fanno una baraonda. Sono spaventati dal dolore che proveranno quando il loro corpo sarà tagliato alla radice. Sono preoccupati che io possa essere un giardiniere incompetente. La primavera della storia provvidenziale è giunta e con essa è cominciato il compito di innestare i germogli negli alberi di olivo selvatici. (La famiglia benedetta – 510)

2.2.2. La rinascita

L’amore unito di Gesù, lo sposo, lo Spirito Santo e la sposa, devono unirsi alle vostre ossa e alla vostra carne. In altre parole, come disse Gesù: «Io sono in voi e voi sarete in me». Non ci può essere nessuna rinascita come quella a cui si riferiscono i cristiani prima che sia stabilita la base dell’amore. (114-27, 14.5.1981)

Voi dite che avete bisogno di rinascere, ma per realizzare questo dovete amare Gesù più di chiunque altro. Dovete capire che non avete nessuna possibilità di unirvi a Dio se l’amore centrato su Dio non è a un livello più alto di quello di qualsiasi tipo di amore che si trova nel dominio caduto dell’amore di Satana.

Questa è la strada della sofferenza, il corso difficile che le persone religiose devono seguire. I cristiani ogni giorno desiderano ardentemente Gesù e aspettano con impazienza il suo ritorno. Per duemila anni, anche se hanno invocato il cielo: «Gesù, nostro sposo, per favore vieni presto!» lui non è venuto. Non è così? Quando raggiungeranno lo stadio in cui il loro corpo è pronto ad esplodere, il loro cuore è straziato, le loro ossa si sciolgono e non sanno se il loro spirito è fuori o dentro il corpo, e quando si collegheranno direttamente solo a Dio o a Gesù, solo allora, lo Spirito Santo scenderà su di loro.

Quando lo Spirito Santo scenderà su di loro, avverrà la rinascita spirituale. In questo modo i loro spiriti possono rinascere spiritualmente come bambini appena nati. Voi che siete riuniti qui avete mai avuto un’esperienza del genere? Se non avete avuto questo tipo di esperienza, siete ancora i figli e le figlie del mondo satanico. Dovete capire che potete ancora essere accusati da Satana. Persone così non possono andare nel Regno dei Cieli. Non hanno altra scelta che andare all’inferno. (114-27, 14.5.1981)

Gesù disse a Nicodemo che se uno non nasce di nuovo non può entrare nel Regno dei Cieli. L’ “io” che è vissuto fino ad ora deve essere negato. Anche se avete delle scuse e avete realizzato tante cose nel vostro nome, dovete negare voi stessi. Poiché siete delle persone cadute, non potete sottrarvi a questo destino. Tutta la vostra vita deve essere negata; la vostra vita quotidiana deve essere negata; state vivendo una vita che è spiritualmente morta e che deve essere negata. (6-278, 7.6.1959)

Il Messia può cambiare la linea di sangue ma voi dovete agire per realizzare quella conversione. Se non è stabilita la base su cui può avvenire la conversione, non potete avanzare verso la salvezza. La via della salvezza non può essere raggiunta facilmente; prima di raggiungerla dovete passare attraverso una situazione tra la vita e la morte. Solo quando fate un digiuno di 40 giorni o siete sull’orlo della morte, vomitando sangue, il vostro lignaggio può essere cambiato. (35-160, 13.10.1970)

Le persone del mondo che sono nate prima che venisse ad esistere la Vera Madre sono nate invano. Ecco perché avevano bisogno di innestarsi in Gesù, nel corpo di Gesù, e rinascere attraverso lo Spirito Santo quando Gesù forma un rapporto nuziale. Poiché sono nate come il frutto dell’amore falso, devono rinascere attraverso l’amore vero. Questa è una delle ragioni per cui il cristianesimo insiste tanto sull’amore. (17-192, 18.12.1966)

Non c’è altro modo di unirsi a Gesù se non attraverso l’amore. Non potete unirvi a lui attraverso la verità o la giustizia. L’amore è necessario prima che possa esserci la vita. L’amore trascende la storia e non è limitato dalla distanza o dallo spazio. (35-164, 13.10.1970)

2.3. L’ideologia centrale dei Veri Genitori è il cambiamento della linea di sangue

Chi è tenuto a effettuare il cambiamento della linea di sangue? Non può essere fatto da qualsiasi persona. Dovete sapere che per diventare colui che può far questo, io ho percorso la via della croce tra le lacrime. Poiché ho stabilito questo standard voi potete partecipare alla tradizione della Benedizione senza dover far nulla per questo. Ci sono voluti migliaia di anni di duro lavoro da parte di Dio e il mio corso di vita reale, pieno di difficoltà e sofferenze, per stabilire il dominio vittorioso del cambiamento della linea di sangue. Ora vi trovate sulla base che è stata posta in questo modo. Ricevere la Benedizione vuol dire troncare completamente la linea di sangue del male e innestare una nuova linea di sangue. Con l’innesto, il lignaggio è cambiato. (35-178, 13.10.1970)

Dovete entrare inevitabilmente nel regno del cuore di Dio, perché il vostro lignaggio ha bisogno di essere uguale al Suo. Perché? Perché la radice è diversa. I tronchi sono diversi. Le radici, i tronchi e i germogli devono essere identici. Perché sia così, è assolutamente necessario il grande lavoro del cambiamento della linea di sangue. Questo non può essere fatto da soli. Per questo lavoro avete bisogno dei Veri Genitori. (172-55, 7.1.1988)

Dio cerca di tirare dalla Sua parte le persone che sono ancora nel dominio dell’amore falso di Satana, attraverso il Suo amore più grande e di dare loro la rinascita. Poiché tutta l’umanità è nata attraverso i genitori, gli antenati e la discendenza dell’amore falso, ha bisogno di rinascere attraverso i genitori, gli antenati e la discendenza del vero amore. In questo modo gli esseri umani possono diventare i figli di Dio e il popolo del Regno di Dio. Il sangue prezioso di Gesù e il rito dell’Ultima Cena simboleggiano tutti la provvidenza di diventare i figli di Dio attraverso il cambiamento della linea di sangue. (135-12, 20.8.1985)

Per voi non ha molto significato quando dico “cambiamento della linea di sangue”, vero? Come siete diventati quello che siete oggi? Quando io divento Abele voi, come Caino, dovete unirvi completamente a me e diventare una cosa sola con me. È solo grazie a questo rapporto che potete unirvi a me; se non ci fosse questo rapporto sarebbe un grosso problema. (161-153, 18.1.1987)

In che modo potete collegarvi al cuore di Dio? Non potete collegarvi al Suo cuore attraverso la logica. È solo attraverso il lignaggio che vi potete collegare a Lui. Avete tutti ricevuto il lignaggio del cuore di Dio. Finora non ne avevate idea. Ecco perché, prima di ricevere la Benedizione, dovete passare attraverso la cerimonia di cambiare la linea vostra di sangue. Al tempo della cerimonia dovete raggiungere uno stato di annullamento, sentendo di non possedere nulla. Dovete raggiungere lo stato in cui sentite di non avere un corpo. Dovete essere fermamente convinti che il punto in cui possono essere ereditati il sangue e la carne dei Veri Genitori inizia da voi. (180-159, 22.8.1988)

Siete tutti passati attraverso la cerimonia del cambiamento della linea di sangue prima di ricevere la Benedizione, vero? Non capivate veramente niente; avete semplicemente seguito i miei ordini, ma in realtà non è così semplice.

Pensate a come la storia è precipitata nella totale confusione perché Gesù non ha potuto stabilire un rapporto coniugale. Dal punto di vista dello standard del cuore che stabilisce una coppia che persegue questo scopo, sarebbe molto grave se dopo la Benedizione succedesse qualcosa che profanasse il lignaggio. Non è questione di punire. I primi antenati dell’umanità furono scacciati dal giardino di Eden quando caddero, anche se non avevano raggiunto la perfetta maturità; tenendo presente questo, ci sarebbero delle conseguenze terribili se commetteste un peccato sulla base del modello di cuore perfetto. Se questo succedesse, Dio non vorrebbe vedervi mai più, e neppure io. (198-220, 3.2.1990)

Tutti voi dovete cambiare completamente dopo essere passati attraverso la cerimonia del cambiamento della linea di sangue. Questo sarebbe possibile se i Veri Genitori non fossero qui? Pensate al corso di sofferenza attraverso il quale Dio ha dovuto perseverare sin dal tempo della creazione del mondo. Solo il fatto di avere i Veri Genitori qui è qualcosa di cui dovreste essere grati. E ancora più straordinario è il fatto che avete ricevuto la Benedizione da loro. Attraverso la Benedizione, la tradizione della linea di sangue, ovvero la tradizione fondata sul vero amore, la vera vita e il vero lignaggio, può essere stabilita. Dovete sempre ricordarvi di questo. (216-36, 3.3.1991)

Satana dice: «Attraverso la caduta io ho profanato tutto ciò che è collegato al Tuo lignaggio. Per poter entrare nel Regno dei Cieli con Tuo figlio, Tu hai bisogno di cambiare la linea di sangue, non è vero? Se Tu sei veramente il soggetto della vita, Adamo può ricevere il seme della vita da Te. Questo seme della vita che Adamo ha ricevuto da Te si collega ad Eva e poi stabilisce il modello originale che può diventare la radice. Sulla base di questo modello Adamo ed Eva avrebbero dovuto essere nella posizione dei Tuoi parenti di sangue. Perché questo possa succedere, Tu hai bisogno di cambiare il lignaggio delle persone che sono legate a me con un vincolo di sangue e cambiare la loro radice. Se non lo fai, non puoi entrare nel Regno dei Cieli. Solo le persone dalle radici di Adamo possono entrare nel Regno di Dio. Le persone che discendono dalle radici dell’arcangelo non possono entrare nel Regno di Dio, vero? No, non è possibile!» (197-286, 20.1.1990)

Che significato hanno le famiglie benedette? Satana non ha nessun controllo sulle famiglie benedette. Quando esse hanno una fede assoluta nel Padre e la forte convinzione di appartenere ai Veri Genitori, non importa in che paese siano, Satana non le può violare. Perché? Perché, appoggiandosi al cuore dei Veri Genitori, hanno un rapporto con la sfera di cuore della linea di sangue cambiata. È per questo che Satana non le può toccare. (149-53, 2.11.1986)

La via della restaurazione inizia dall’era del servo dei servi e passa attraverso le ere del servo, del figlio adottivo e del figlio di discendenza diretta. Allora, se passaste attraverso le ere del servo dei servi, del servo e del figlio adottivo potreste raggiungere l’era del figlio di discendenza diretta? Non potete raggiungere l’era del figlio di discendenza diretta così semplicemente. Dovete stabilire la fondazione di fede, la fondazione di sostanza e infine la fondazione per il Messia, come è esposto nel Principio Divino. Questo significa che avete bisogno di ricevere il Messia. Il Messia è il vero Figlio di Dio. Il figlio adottivo e il vero figlio vengono da lignaggi diversi. Ecco perché è necessario il cambiamento della linea di sangue. (55-192, 9.5.1972)

Gli uomini caduti hanno bisogno di cambiare la loro linea di sangue. Questo è il problema fondamentale. Il rapporto fra Dio e l’umanità è come quello fra il padre e i figli; tuttavia questa realtà finora non è stata conosciuta. Ecco perché nella storia ci sono dei problemi irrisolti e perché nessuno ha mai conosciuto la provvidenza di Dio. Il cambiamento della linea di sangue deve essere realizzato a livello dell’individuo, della famiglia, del popolo, della nazione e del mondo. Solo il Messia lo può effettuare. Solo dopo che appaiono i Veri Genitori il nuovo lignaggio può avere origine da loro. Senza i Genitori la linea di sangue non può essere cambiata.

Tutte queste questioni devono essere risolte da ciascun individuo. Superare questi problemi è compito di ogni individuo. Tuttavia, gli esseri umani non sanno nulla di tutte queste cose, ed è per questo che il Messia deve venire e completare questo compito al loro posto. (161-147, 18.1.1987)

L’umanità caduta è partita con il piede sbagliato fin dall’inizio. Per questo deve ritornare. Ma dove deve ritornare? Deve ritornare al punto di partenza. Poiché ha avuto inizio dai genitori falsi deve ritornare all’inizio e ricominciare con dei genitori veri. Com’è serio questo! Ogni persona deve ereditare l’amore di Dio, la vita di Dio e il lignaggio di Dio. Quando avete ricevuto la Benedizione avete partecipato alla cerimonia del cambiamento della linea di sangue, non è vero? Dovete credere in questo ancor più della vostra stessa vita.

Non dovete pensare a questa cerimonia come a un qualunque rito religioso, solo perché è un rito della Chiesa dell’Unificazione. Questa cerimonia è come una iniezione che fa resuscitare una persona dalla morte. È come un antidoto. (216-107, 9.3.1991)

Nella Bibbia leggete la storia di Giacobbe, che complottando con sua madre ingannò il padre facendosi dare la sua benedizione. Avete anche letto la storia di Tamara, che commise degli atti immorali. Eppure, nella Bibbia è scritto che Gesù verrà sulla terra dalla tribù di Giuda. Cosa significa tutto questo? È perché rimaneva la questione del cambiamento della linea di sangue. La linea di sangue deve essere purificata. Fra tutte le religioni, solo il cristianesimo ha dato importanza al lignaggio e ha messo il cambiamento della linea di sangue al centro della sua ideologia. Non potete trovare questo in nessun’altra religione ed è per questo motivo che possiamo concludere che le religioni devono seguire questo insegnamento.

Ecco perché, nel cambiamento della linea di sangue, il Padre non poteva escludere il Cristianesimo. Quindi non ho potuto mettere da parte il Cristianesimo, la religione che aveva ereditato l’ideologia del popolo scelto. Se per la nostra associazione avessi usato un titolo che comprendeva l’unificazione di tutte le religioni, perché sarei perseguitato? Capite cosa sto cercando di dire? Perciò il cambiamento della linea di sangue doveva essere il punto principale della ideologia centrale. (227-349, 16.2.1992)

2.4. Tre stadi nel cambiamento della linea di sangue

2.4.1. La cerimonia del vino benedetto

Prima di ricevere la Benedizione in matrimonio nella Chiesa dell’Unificazione, avete bisogno di passare attraverso la cerimonia del cambiamento della linea di sangue. Tutti voi l’avete fatta, non è vero? La cerimonia dell’indennizzo del bastone e la cerimonia dei tre giorni fanno apparire la cosa molto complicata, non è vero? Satana non può interferire in queste cerimonie. Questi riti indicano che le porte del Regno dei Cieli sono state aperte grazie alle leggi di Dio e dei Veri Genitori, e che è stata proclamata la liberazione. Per questo Satana, che è stato attivo al livello di perfezione dello stadio di crescita, non può interferire. Sapete tutti che le famiglie benedette sono passate attraverso la cerimonia del cambiamento della linea di sangue? Sono dovute passare attraverso questa cerimonia prima di poter ricevere la Benedizione. (235-215, 20.9.1992)

Dopo il fidanzamento dovete passare attraverso la cerimonia del vino benedetto e poi la cerimonia del santo matrimonio. Allora, cosa sono le cerimonie del fidanzamento, del vino benedetto e delle nozze? Non sono delle cerimonie che si svolgono secondo qualche precedente. Sono delle cerimonie che devono essere realizzate per invertire simbolicamente e indennizzare la caduta. (35-215, 19.10.1970)

Gli individui caduti non possono ricevere la Benedizione se non negano tutti i loro amori del passato, che sono contaminati dall’amore falso del mondo satanico. Non possono partecipare se non diventano di nuovo degli esseri resuscitati che possono propagare l’amore dei Veri Genitori con al centro l’amore di Dio. Su questa base la cerimonia del vino benedetto è un rito che promette di realizzare il modello di una nuova vita passando attraverso la porta dell’amore dei Veri Genitori. (35-215, 19.10.1970)

Qual è lo scopo della cerimonia del vino benedetto? È un rito per mettere il corpo di Dio nel vostro corpo, sulla base di un nuovo amore. Tutti hanno un corpo caduto che ha bisogno di essere trasformato con al centro l’amore di Dio. Questa trasformazione è la cerimonia del vino benedetto. Proprio come Gesù dice nella Bibbia: «Il pane simboleggia il mio corpo e il vino il mio sangue, perciò dovete mangiarne e berne». Attraverso questa cerimonia, si può essere purificati dal peccato originale ereditando la nuova linea di sangue, centrandoci sull’amore e su Dio. Non potete andare alla Benedizione senza partecipare a questa cerimonia. Ecco perché la cerimonia del vino benedetto è la cerimonia per cambiare la linea di sangue. (35-245, 19.10.1970)

Abbiamo bisogno dell’espressione assoluta “il cambiamento della linea di sangue”. Quando avete ricevuto la Benedizione avete partecipato alla cerimonia del cambiamento della linea di sangue, non è vero? Dovete prendere il vino benedetto per cambiare la linea di sangue.

Quando si prepara il vino benedetto bisogna passare attraverso il processo di selezionare ventun elementi. Voi non sapete quali sono, vero? In questo processo bisogna concentrarsi sui frutti nati sugli alberi, sulla terra e sotto il suolo, e scegliere ventuno tra gli elementi più preziosi del regno animale, vegetale e minerale. Inoltre, questi elementi non devono assolutamente avere nessun legame con delle condizioni che possono essere accusate. Devono essere conservati per sette mesi e durante questo periodo nulla deve disturbare la loro purezza. (215-109, 6.2.1991)

La cerimonia del vino benedetto è la cerimonia della restaurazione tramite indennizzo. Quando partecipate a questa cerimonia, lo fate nella posizione dell’arcangelo. Ecco perché tutto, incluso il lignaggio, deve essere offerto attraverso di essa. Attraverso questa cerimonia ogni cosa è restaurata. È una condizione per la restaurazione. Io conduco la cerimonia attraverso la Vera Madre. Siete tutti nella stessa situazione. Viene gettato un ponte. Partecipando alla cerimonia del vino benedetto, potete prendere la posizione della restaurazione che è la stessa posizione dei genitori. Dovete capirlo.

La donna riceve il vino benedetto per prima. La donna prima si inchina al Padre, accetta il vino benedetto e beve la metà del contenuto del bicchierino. Poi si inchina il marito. Mentre la donna beve la sua metà, l’uomo deve tenere il capo abbassato. In quel momento, la donna è in posizione di madre. Rappresenta la madre. In quelle condizioni, la donna beve la metà e porge la metà restante al marito perché la beva. Quando l’uomo beve l’altra metà, fra i due si viene a creare un rapporto. Allora l’uomo può stare sullo stesso livello della donna. (113-309, 10.5.1981)

La cerimonia del vino benedetto si svolge seguendo l’ordine inverso della caduta di Adamo ed Eva. Prima di potervi sposare, ci deve essere una cerimonia di fidanzamento. Poi c’è la cerimonia del vino benedetto. Solo allora potete partecipare alla cerimonia del santo matrimonio. Non siete potuti diventare l’Adamo e l’Eva originali a causa della caduta. Attraverso la cerimonia del fidanzamento, vi presentate a Dio e ai Veri Genitori, che cercano di reclamare i loro figli, dicendo: «Sono diventato un Adamo (o un’Eva) che è migliore di un figlio caduto». Adamo ed Eva erano ancora nello stadio del fidanzamento. Attraverso il fidanzamento si crea un nuovo mondo. Perciò dovete capire che la cerimonia del vino benedetto stabilisce le condizioni che restaurano tutti questi rapporti. (120-167, 13.10.1982)

Quando si porta il vino benedetto ai partecipanti, si deve iniziare dalla persona che rappresenta l’arcangelo, seguita da quella che rappresenta Eva e poi quella che rappresenta Adamo.

Quando a voi, come candidati, viene offerto il vino benedetto, la prima a riceverlo è Eva. Senza Eva l’uomo non può rinascere. Poiché lo scopo di bere il vino è la restaurazione, Eva deve ricevere il vino benedetto per prima, berne metà e poi offrire la metà che rimane al marito. Quando ricevete il bicchiere con il vino benedetto prima dovete inchinarvi, perché chiunque ve lo porge lo fa in nome del Padre. In teoria dovreste inchinarvi tre volte, ma è accettabile che vi inchiniate anche solo una volta purché mettiate in quell’unico inchino il cuore che mettereste nei tre inchini. Ricevete il bicchiere, ne bevete la metà e lo passate a vostro marito. Dopo aver bevuto dal bicchiere lo dovete restituire. Il bicchiere restituito è quindi passato in senso inverso, dal Padre alla Madre, all’arcangelo che lo mette sul vassoio. In questo modo diventate un solo cuore con me.

In realtà, prima di questo, il Vero Padre deve posare la sua mano sulle mani delle donne e pregare. Il Vero Padre offrirà la preghiera per diventare uniti. Quando bevete il vino benedetto dopo che è stata fatta la preghiera, la linea di sangue caduta è purificata. Questa è la condizione. La cerimonia del cambiamento della linea di sangue è come il battesimo del cristianesimo! La cerimonia del cambiamento della linea di sangue! Capite? (183-89, 29.10.1988)

Poiché Eva cadde a causa dell’arcangelo, nel lavoro di restaurazione Eva deve stare dinanzi al cielo attraverso Adamo e restaurare l’arcangelo. Questo è lo scopo della cerimonia del vino benedetto. Nel condurre questa cerimonia, il Padre prima dà il vino alla donna, non è vero? Sapete perché? Facendo così Eva, che è stata perduta, è restaurata. Attraverso la cerimonia del vino benedetto, si uniscono nello spirito, nel cuore e nel corpo. È un impegno interiore assoluto. (46-233, 15.8.1971)

Il vino benedetto non è fatto così semplicemente. Non può diventare vino benedetto così com’è. È preparato alla presenza di Dio, di Satana e dei numerosi angeli nel mondo spirituale. Dentro il vino ci sono ventun elementi che voi non conoscete. Il vino contiene tutte le cose della creazione e tutti gli elementi che si formano nel processo di restaurare l’umanità. Quando preparo il vino benedetto gli spiriti vengono dal mondo spirituale e mi dicono di versare un bicchiere per loro in modo da poter partecipare a questo. Questo perché sanno che bevendo il vino benedetto possono essere restaurati. Sanno che posso concedere loro questo beneficio. Ecco perché dico agli spiriti: «Aspettate!» e do il vino a voi per tutte le sofferenze che avete passato. (46-233, 15.8.1971)

Il vino benedetto contiene degli elementi che simboleggiano l’amore dei Veri Genitori. Deve anche contenere qualcosa che simboleggia il sangue. Così quando lo bevete vi unite all’amore dei Veri Genitori e anche al sangue. Ecco che cosa racchiude il vino benedetto. (35-211, 18.10.1970)

Com’è fatto il vino benedetto? È il vino che simboleggia la terra, il mare, il cielo e tutto quello che essi contengono. Il vino benedetto contiene tre tipi di vino. Contiene anche altri elementi che rappresentano tutte le cose del creato. Bevendo il vino voi rinascete spiritualmente e fisicamente. Non potete liberarvi del peccato originale e cambiare la linea di sangue senza partecipare alla cerimonia del vino benedetto. Non potete passare al livello della perfezione e unirvi all’amore di Dio se la linea di sangue non è cambiata. Ecco perché dovete capire che la cerimonia del vino benedetto indennizza tutte queste cose. (35-211, 10.18.1970)

La cerimonia del vino benedetto tira via il sangue di Satana, il sangue che è stato contaminato attraverso la caduta. In altre parole, è una cerimonia che toglie il peccato originale. (35-215, 19.10.1970)

Il vino benedetto contiene elementi che rappresentano tutta la creazione, che non possono essere accusati da Satana. Dopo aver bevuto il vino benedetto, ed esservi uniti ai Veri Genitori, se commettete qualche atto che contamina la vostra persona, sarete peggio dello stesso Satana. Satana ha contaminato e profanato il livello di perfezione dello stadio di crescita, ma se qualcuno riceve la Benedizione e poi commette un peccato, contamina il corpo sostanziale di Dio al livello di perfezione dello stadio di completezza e non potrà mai essere perdonato. Questo è una cosa che fa veramente paura. (La famiglia benedetta – 596)

La cerimonia del vino benedetto si tiene per indennizzare il corso di sofferenza dei Veri Genitori. È una cosa preziosa che non può essere scambiata per l’universo o per il cielo e la terra. Non dovete profanarla. Perciò è solo giusto che ne siate ritenuti responsabili. (172-61, 7.1.1988)

Qual è la differenza fra i figli della seconda generazione delle famiglie benedette e i membri giovani che si candidano alla Benedizione? Quando quei candidati vogliono ricevere la Benedizione, hanno bisogno della cerimonia del vino e anche delle altre cerimonie. È complicato. Invece, nel caso della seconda generazione, non c’è nessun bisogno della cerimonia del vino benedetto. Le loro radici sono diverse. Le vostre radici si trovano nel mondo caduto, ma le loro no.

Dall’esterno tutti sembrano simili, ma le loro storie e i loro ambienti sono diversi. I loro punti di partenza sono diversi, così come i loro corsi. Le situazioni attuali in cui si trovano sono diverse come pure le loro destinazioni future. Anche se la destinazione finale è la stessa, il loro corso è diverso. Non può essere lo stesso perché quelli della seconda generazione sono nella posizione di figli benedetti. (144-281, 26.4.1986)

2.4.2. La cerimonia della Benedizione

La cerimonia nuziale non è altro che la trasmissione dell’amore. Proprio come i genitori avrebbero dovuto vivere con l’amore di Dio, voi avreste dovuto ricevere l’amore dai vostri genitori che rappresentano l’amore di Dio. Una cerimonia di nozze è una cerimonia per trasmettere l’amore che dice: «Devi vivere in questo modo!» Questo significa che dovete ricevere l’amore di Dio dai vostri genitori. Non è qualcosa che potete ricevere da una persona famosa. I matrimoni che non sono celebrati dai genitori sono ufficiati dall’arcangelo. Quando un personaggio illustre viene a celebrare un matrimonio da solo, conduce la cerimonia del matrimonio come un arcangelo. (96-236, 22.1.1978)

La cerimonia nuziale significa la realizzazione dell’amore, così come il conferimento dei diritti di creazione e di dominio. (76-46, 26.1.1975)

La cerimonia della Benedizione in santo matrimonio non è un semplice sposalizio attraverso il quale un uomo e una donna si uniscono e formano una famiglia. Finora tutti i matrimoni gravitavano attorno alle persone che si sposavano, ma la nostra cerimonia nuziale è una condizione significativa, necessaria per indennizzare la storia. Perciò, dando gioia a Dio, celebriamo le nostre cerimonie nuziali in modo splendido e solenne. Il Principio Divino ci spiega chiaramente che le nostre cerimonie di nozze alleviano il dolore di Dio causato dalla caduta di Adamo ed Eva e superano il modello dello sposo e della sposa che Gesù non poté realizzare. (22-212, 4.2.1969)

Per voi, camminare verso il celebrante della cerimonia di Benedizione è come percorrere i seimila anni della storia della provvidenza. (La famiglia benedetta – 679)

Per formare l’ingresso, sono disposti ventun testimoni e damigelle rappresentanti i tre stadi, il corso significativo della formazione, della crescita e della completezza. Dopo aver fatto sette passi, dovete fermarvi e fare tre inchini come la condizione di aver attraversato lo stadio di formazione. Tutta questa cerimonia rappresenta il corso provvidenziale della storia dal tempo di Adamo fino ad oggi. (19-268, 20.2.1968)

In particolare, è il processo che rappresenta le tre ere di Adamo, Gesù e il Secondo Avvento. Passare in mezzo alle file dei valletti ha il significato di andare a incontrare i Veri Genitori. (La famiglia benedetta – 679)

Voi avanzate fra i testimoni e le damigelle d’onore disposti su entrambi i lati, per incontrare i Veri Genitori. I testimoni e le damigelle stabiliscono la condizione spirituale di rappresentare le dodici tribù e i ventiquattro anziani. Gli inchini rappresentano la condizione di indennizzare tutte queste cose. I Veri Genitori aspergono l’acqua benedetta su quelli che ricevono la Benedizione per metterli nella posizione di essere stati restaurati tramite indennizzo. In questo modo ponete la condizione di aver superato la fondazione degli antenati nel mondo spirituale. (19-268, 20.2.1968)

Il santo matrimonio collettivo è celebrato per trovare e stabilire la nuova famiglia di Dio. In altre parole, la cerimonia ha luogo per permettervi di imparare ad amare Dio più di qualunque persona e qualunque cosa al mondo. (La famiglia benedetta – 563)

Il santo matrimonio collettivo è qualcosa di cui possiamo essere orgogliosi nella Chiesa dell’Unificazione. Inoltre, dobbiamo essere fieri del fatto che riunisce non solo persone della stessa razza ma anche persone dell’oriente e dell’occidente. Nessun potere sulla terra, a parte la Chiesa dell’Unificazione può realizzare questo, nemmeno i presidenti delle nazioni. Noi siamo in grado di fare questi matrimoni, non perché il Padre è grande ma perché abbiamo dietro di noi il potere di Dio. (La famiglia benedetta – 563)

La cerimonia del Santo Matrimonio del Vero Padre avrebbe dovuto essere più grandiosa e splendida di qualsiasi cerimonia nuziale celebrata fino ad oggi. Invece, poiché fu condotta in circostanze difficili, non è stata così imponente come avrebbe dovuto essere. Quindi, abbiamo ancora una condizione da realizzare, cioè celebrare un’altra volta questa cerimonia in tutto il suo splendore e la sua gloria.

Anche i membri devono essere nella posizione di avere la cerimonia di nozze più splendida, dal punto di vista esteriore, in tre generazioni. Solo allora potete stabilire questa come una condizione di fronte a Satana. Ecco perché organizziamo dei matrimoni su vasta scala. Nello stesso tempo, dal punto di vista interiore, abbiamo bisogno di stabilire la condizione di un’offerta in sacrificio per celebrare dei matrimoni che danno gioia a Dio. (19-70, 26.12.1967)

Un banchetto presieduto da Dio dovrebbe essere più sfarzoso di qualsiasi altro banchetto che si tiene nel mondo satanico. Tuttavia, poiché un individuo non può realizzare questa condizione da solo, dobbiamo organizzare dei santi matrimoni collettivi, come non se ne sono mai visti prima nella storia. (19-32, 15.12.1967)

Qual è lo scopo della cerimonia della Benedizione in santo matrimonio? È salvare il mondo. È una cerimonia nuziale internazionale che trascende la nazionalità, la razza, la lingua, la cultura e i costumi. Attraverso di essa si crea un nuovo popolo di Dio. Quindi il luogo dove si tiene la cerimonia è un luogo di riconciliazione. (La famiglia benedetta – 565)

Nella Chiesa dell’Unificazione noi conduciamo la cerimonia della Benedizione in santo matrimonio per creare un popolo globale, con Dio al centro. (La famiglia benedetta – 565)

Questa santa cerimonia nuziale che si celebra oggi è stata la speranza e l’ideale di Dio. È la cerimonia del santo matrimonio che Dio aveva previsto per Adamo ed Eva una volta che avessero raggiunto la piena maturità. Esisteva nel Suo cuore come l’ideale della creazione, e quindi condurre questa cerimonia è veramente un evento storico. Dovete capire che questa è la prima volta, dal tempo della creazione, che si tiene una simile cerimonia. (9-83, 16.4.1960)

2.4.3. La cerimonia dei tre giorni per la restaurazione sostanziale

Quaranta giorni dopo aver ricevuto la Benedizione, dovete passare attraverso la cerimonia della restaurazione sostanziale che dura tre giorni. Questo periodo di quaranta giorni è il periodo dell’indennizzo storico totale. A una persona è concesso il diritto della restaurazione centrato sull’amore, non nello stadio di formazione o di crescita, ma nello stadio di completezza. (La volontà di Dio – 552)

L’era di Adamo e l’era successiva furono entrambe delle ere di fallimento. Di conseguenza il regno dell’amore di Dio allo stadio di formazione nell’era dell’Antico Testamento non poté essere ereditato e neanche l’amore di Dio nello stadio di crescita con al centro il cristianesimo. Solo dopo aver ereditato il regno dell’amore negli stadi di formazione e di crescita potete stare nel regno di completezza dell’era del Completo Testamento. La cerimonia dei tre giorni è una cerimonia di indennizzo, una cerimonia per la restaurazione sostanziale. Il primo giorno della cerimonia dei tre giorni sono restaurate l’era dell’Antico Testamento e la posizione dell’Adamo caduto. Il secondo giorno è restaurata tramite indennizzo la posizione di Gesù nell’era del Nuovo Testamento. Il terzo giorno lo sposo, rappresentando Gesù, ricrea la sposa. Da lì potete cominciare per la prima volta sulla giusta strada. Stabilire le condizioni di indennizzo nei particolari, in questo modo, è un lavoro veramente complicato. (La volontà di Dio – 552)

Durante la cerimonia dei tre giorni, la coppia è nella posizione di marito e moglie, ma la moglie deve stare nella posizione di madre. Come madre deve dare nascita a suo marito attraverso l’amore. Questo significa che, al tempo in cui viene il Signore, Eva deve dare nascita al secondo Signore. Al tempo del Secondo Avvento, le tre ere passeranno – quella di Adamo, di Gesù e del Signore suo Secondo Avvento. Chi darà nascita? Sono le donne che devono dare la nascita. (90-134, 12.10.1976)

Attualmente non c’è nessun marito perfetto. Non c’è nessun Signore, nessun proprietario sulla terra. Perciò è responsabilità della donna dargli nascita. Eva avrebbe dovuto portare Adamo alla perfezione e invece lo fece cadere. Maria avrebbe dovuto dar nascita a Gesù e compiere il suo dovere di madre in modo che lui potesse realizzare la sua missione, ma non riuscì a farlo. Tutto questo deve essere restaurato. Ciò significa che la donna deve dar nascita al suo sposo come Adamo. Senza l’Adamo perfetto non si può sposare. Poiché la provvidenza ha comportato tre ere, compresa l’era del Secondo Avvento, la donna deve realizzare la sua missione di dare nascita a tre persone, in tre ere. (90-134, 21.10.1976)

La donna, nella posizione di Eva, deve dar nascita al marito come Adamo. Deve allevarlo attraverso lo stadio di formazione. Poi, come rappresentante di Gesù, lo deve educare attraverso lo stadio di crescita. Infine, allo stadio di completezza, deve educarlo ad essere suo marito. Solo dopo questo, lui può reclamare la sua autorità come marito di Eva e amarla. Questo è il processo che bisogna seguire. È necessario fare una confessione. Solo nell’era del Secondo Avvento può diventare il marito. Poiché è nella posizione dell’Adamo perfetto, può stare nella posizione della Benedizione, cioè nella posizione dello sposo. (90-134, 21.10.1976)

Il Vero Padre trasmette alla moglie la missione di madre nei confronti del marito. Questo significa che la moglie deve amare in un modo che le permette di dar nascita al marito in tre stadi. Per stabilire la condizione di dare nascita attraverso l’amore, l’atto d’amore deve essere realizzato in modo opposto a quello in cui è stato fatto in passato. La donna è sopra e l’uomo è sotto. Dovete tenere a mente questo durante l’atto d’amore. (90-134, 21.10.1976)

Quando fate la cerimonia dei tre giorni, prima la donna prega. Questa deve essere una preghiera di benedizione per dar nascita ad Adamo nello stadio di formazione. Solo allora si può entrare nell’era di Gesù. Poi il rituale è ripetuto con le parole: «Per favore concedimi la benedizione di dar nascita al secondo Adamo che è come Gesù!» Con la seconda nascita, il marito sale alla posizione che rappresenta Gesù e nello stesso tempo restaura la posizione della perfezione e raggiunge lo stadio della completezza. Solo allora può salire alla posizione del marito, la posizione del partner soggetto. (90-134, 21.10.1976)

Dopo lo stadio di crescita nella cerimonia dei tre giorni, l’uomo è restaurato alla posizione superiore. Ecco perché quando fa l’amore la terza volta, l’uomo deve stare sopra. Dopo aver completato questo, marito e moglie devono offrire una preghiera, dicendo che sono diventati un marito e una moglie eterni, e una famiglia eterna che appartiene a Dio e che eredita il cielo. Solo allora, possono veramente iniziare la loro vita coniugale. Solo quando questo si realizza, possono avanzare arditamente nel Regno di Dio come una famiglia restaurata completamente tramite indennizzo. È una cosa difficile da realizzare. Perciò, se non sapete queste cose, è impossibile per voi essere restaurati. Non potete essere restaurati se non lo sapete. Oggi nel mondo tante chiese dicono che andranno nel Regno dei Cieli credendo in Gesù, ma questa è assolutamente una sciocchezza. Non andranno nel Regno dei Cieli ma in Paradiso. Il Paradiso è la sala d’aspetto. (90-134, 21.10.1976)

La cerimonia del vino benedetto stabilisce la condizione che siete nati attraverso tre madri provvidenziali. La cerimonia del vino benedetto contiene il sangue dell’indennizzo. Bevendo il vino benedetto, siete purificati interiormente pulendovi con il fazzoletto benedetto, siete purificati esteriormente. (19-270, 20.2.1968)

Da ora in poi, dopo aver completato la cerimonia dei tre giorni, dovete avere i vostri figli. Dovete pregare di poter dar nascita a dei figli che possono formare un rapporto di cuore con il Padre Celeste e che possono diventare i sacerdoti del cuore. Io spero che darete nascita a dei figli sulla base del cuore che rappresenta il cielo e la terra. Io mi assumo la responsabilità una volta che do la Benedizione. Dobbiamo ricevere la Benedizione ancora una volta in nome del mondo. Ecco perché la vostra è una Benedizione condizionale. Il periodo di separazione di 40 giorni ha indennizzato i quattromila anni di storia. La vostra vera vita matrimoniale inizia oggi. Fino a questo punto è stato un periodo di indennizzo. (11-161, 24.6.1961)

Sezione 3. Le responsabilità delle famiglie benedette

3.1. L’unità di cuore con i Veri Genitori

Poiché gli esseri umani caddero nel livello di completezza dello stadio di crescita, non possiamo andare direttamente allo stadio di completezza. Questo significa che le persone al livello di completezza dello stadio di crescita si possono liberare del peccato originale attraverso la Benedizione. Poi possono salire al di sopra del punto dove i primi antenati caddero. Quindi dovete capire che la posizione che avete ottenuto oggi ricevendo la Benedizione non è la cima dello stadio di completezza ma la cima dello stadio di crescita. (35-233, 19.10.1970)

Attraverso Adamo ed Eva caduti, gli otto membri della famiglia di Adamo, compresi Caino, Abele, Set e le loro rispettive spose, caddero. Perciò la Benedizione è là dove potete avanzare ancora una volta verso lo stadio di completezza stabilendo delle condizioni di indennizzo. Dovete sentire l’amore dei Veri Genitori mentre fate questo. L’origine della vita si ha quando si nasce attraverso l’amore dei genitori. Solo quando passate per il luogo dove potete rispettare il valore della vita più di qualunque altra cosa al mondo, potete proseguire verso il nuovo corso di vita. Ecco come lavora il Principio Divino. (35-233, 19.10.1970)

La perfezione individuale di cui parliamo oggi non è la perfezione assoluta e completa dell’individuo. È condizionale. Dovete capire che questa perfezione è una perfezione condizionale nel processo di restaurazione. Ecco perché, anche se il marito e la moglie sono nella posizione di genitori, non conoscono la dimensione del cuore di Dio. Non hanno sperimentato il grande potere di amarsi al punto che il marito non può scambiare la moglie e la moglie non può scambiare il marito nemmeno per l’universo. Non hanno sperimentato un amore talmente forte che può tenere insieme il cielo e la terra.

Ecco perché le famiglie che hanno ricevuto la Benedizione devono tener presente che fino a quando non superano questo dominio caduto, sono solo nel regno della perfezione condizionale. Non sono nella sfera del Regno dei Cieli perfetto, ma nella sfera della perfezione condizionale. Poiché vivono soltanto in quella sfera di perfezione condizionale, una volta che passano nel mondo spirituale hanno bisogno di sottostare a certe formalità. Solo dopo che sono passati attraverso le dovute formalità e che hanno ricevuto il riconoscimento di aver raggiunto la completa perfezione, possono ricevere il loro passaporto ed entrare nel Regno dei Cieli. (100-144, 9.10.1978)

«Io ho ricevuto la Benedizione e questo basta! Andrò nel Regno dei Cieli anche se ora non faccio niente!» Se pensate così e state fermi, senza far nulla, andrete in rovina. La Benedizione non è al livello di perfezione. Voi tutti che siete qui avete sentito parlare del corso di sette anni, non è vero? Poiché non c’è nessun altro che conosce questo contenuto complicato e si è conformato ad esso, persino il Dio onnipotente non può far altro che essere attratto da questo. Dopo aver ricevuto la Benedizione potete dire: «Abbiamo ricevuto la Benedizione secondo i principi di Dio. Oggi noi abbiamo raggiunto l’unità». Ma è vero?

Il marito e la moglie devono a loro volta ricreare sé stessi. (68-148, 29.7.1973)

Il marito e la moglie si devono ricreare a vicenda. Se le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione dimenticano questo, dovranno ancora percorrere la strada per riempire l’abisso senza fondo che esiste tra i mariti e le mogli pieni di risentimento e tutto andrà in rovina. Anche se io dico che non andrete in rovina, la verità è che ci andrete. Il marito e la moglie devono passare attraverso il processo di ricreazione secondo il desiderio di Dio. Ecco perché nella Chiesa dell’Unificazione prima parliamo di completamento della restaurazione a livello individuale, e poi di completamento della restaurazione a livello familiare. (68-148, 29.7.1973)

Qual è la speranza dell’umanità? È servire i Veri Genitori. Seimila anni fa, Adamo ed Eva dovevano essere benedetti in matrimonio e tutta l’umanità doveva diventare la discendenza di Dio. Tuttavia, a causa della caduta di Adamo ed Eva, gli esseri umani divennero i discendenti di Satana. Perciò i Veri Genitori, che furono persi seimila anni fa, devono essere restaurati dal lato del cielo. Dovete rinascere attraverso il rapporto d’amore con i Veri Genitori. Solo allora potete diventare cittadini del Regno dei Cieli. (19-203, 7.1.1968)

Tutto incomincia dai Veri Genitori. L’inizio di tutto, il punto di partenza, non siete voi ma i Veri Genitori. È la stessa cosa per il modo in cui viviamo, le nostre attività generali e i nostri rapporti d’amore nella famiglia. L’inizio sono i Veri Genitori. Queste non sono le mie parole. Questo è il concetto originale che Dio ha sui nostri primi antenati. Dovete pensare a come potete far sì che le vostre famiglie siano come la famiglia dei Veri Genitori. (277-250, 18.4.1966)

I Veri Genitori sono il centro della vostra famiglia benedetta. Nel giardino di Eden non si formò una famiglia che viveva con dei veri genitori. È vostra responsabilità restaurare la famiglia e per farlo dovete seguire assolutamente le direttive dei Veri Genitori. Non potete insistere sulla vostra opinione davanti a loro. Il nome dei Veri Genitori si può stabilire nelle vostre famiglie solo quando i vostri concetti personali scompaiono. Se questo non succede, non potete restaurare delle famiglie ideali. Questa non è un’idea venuta da me; è il concetto originale della creazione voluto da Dio. (277-250, 18.4.1996)

Da ora in poi, dovete vivere con i Veri Genitori. Perciò i Veri Genitori sono nella posizione dei vostri nonni, e anche nella posizione di vostro padre e vostra madre. Voi siete nella posizione del figlio maggiore. Così possiamo concludere che tre generazioni vivono insieme nella vostra casa. Dovete vivere avendo nel cuore il sentimento che Dio è con voi e che i Veri Genitori, come vostri genitori, sono con voi. Ora siamo entrati in un’era in cui non possiamo pensare che Dio non esiste, che Dio è morto. (131-97, 16.4.1984)

Tutta l’umanità deve collegarsi a Dio nel cuore. Dio, il Padre, e l’umanità, i figli, sono destinati a collegarsi attraverso il regno del cuore. (55-163, 7.5.1972)

Poiché gli esseri umani caddero perché non ebbero fede in Dio, devono credere nel Salvatore e seguirlo. E che cosa devono fare mentre lo seguono? Devono preparare il loro cuore per condividere l’amore. Non è semplice? Poi devono realizzare un’unità sostanziale e un’unità di cuore con Gesù, lo sposo. Attraverso questo devono essere restaurati. In questo modo il luogo dove Dio, i veri genitori e i veri figli si uniscono insieme, cioè il luogo desiderato originariamente da Dio al tempo della creazione, viene ad esistere sulla terra. Allora un nuovo cielo e una nuova terra possono avere inizio a partire da lì. (15-263, 17.10.1965)

Anche se i vostri lignaggi e le vostre origini sono diversi, se volete assomigliare ai Veri Genitori dovete prima innestarvi in loro. Dovete fare una completa inversione di marcia ed essere innestati. Per far questo dovete completare il corso di indennizzo che state percorrendo. Poiché quel lignaggio diverso è stato iniziato attraverso i genitori, può essere purificato solamente attraverso i Veri Genitori. Ecco perché dovete innestarvi nei Veri Genitori. Poiché Adamo divenne un genitore falso anziché un genitore vero, Dio è continuamente andato alla ricerca dei Veri Genitori fino ad oggi. Lo sposo, la sposa e il banchetto di nozze dell’Agnello nell’era del Secondo Avvento hanno lo scopo di trovare i Veri Genitori. (24-203, 10.8.1969)

Cosa dovete fare per ricevere l’amore dei Veri Genitori? Amate tutto quello che è amato dai Veri Genitori. Solo allora potete ricevere il loro amore. In una famiglia, se un figlio vuole essere amato dai suoi genitori, deve sapere che può ricevere il loro amore solo quando ama tutto ciò che sta a cuore a loro. Se una persona vuole ricevere amore senza far questo non è migliore di un ladro. Se un figlio reclama tutto quello che è caro ai suoi genitori a suo piacimento, non può ricevere amore da loro. (133-26, 1.7.1984)

Siete i veri figlie le vere figlie dei Veri Genitori? Quando parlate di veri figli su che cosa vi basate? Sul vero lignaggio. Certo il rapporto si forma attraverso il vero amore, ma il vero legame si crea attraverso il vero lignaggio. Ecco perché quelli che sono collegati attraverso il vero lignaggio assomigliano al padre e alla madre. Assomigliate al Vero Padre? I vostri occhi sono azzurri, mentre i miei sono neri e i nostri capelli sono di colore diverso. I vostri capelli sono di colore chiaro. Io sono un asiatico e ho il volto piatto. Quando assomigliate ai Veri Genitori assomigliate solo alle parti più essenziali. Per parti essenziali intendo vincere Satana e amare assolutamente Dio. Questo è tutto ciò a cui dovete assomigliare. Allora potete dominare e controllare Satana. (170-237, 21.11.1987)

Quanto dovete amare il Vero Padre? Qui ritorniamo al problema fondamentale. Non lo potete amare mentre siete ancora in un luogo che porta le tracce dell’amore del mondo satanico. Lo dovete amare più di questo. Lo dovete amare più di quanto amate chiunque altro, persino più di vostra madre, vostro padre, vostra moglie e i vostri figli che sono tutti nati nel mondo satanico. Ecco perché la Bibbia dice: «Chi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; e chiunque ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me». Questa era la conclusione. E Gesù aggiunse: «Chi non prende la sua croce e mi segue non è degno di me!» Gesù disse che dobbiamo prendere la nostra croce. Questa croce è superare le forze che ci trascinano nella direzione opposta. In questo processo verseremo tante lacrime amare. (178-97, 1.6.1988)

Oggi le persone cadute devono negare tutto, ma mentre negano tutto devono coltivare il bocciolo dell’amore. Abbiamo bisogno di questa logica. Dovete negare tutto e scoprire il modello assoluto, fondato su Dio che ama come il Soggetto ed è centrato sull’amore. (109-146, 1.11.1980)

Dovete coinvolgere i Veri Genitori in tutto ciò che fate. Dovete consultarvi con loro nel prendere le decisioni; dovete parlare con loro e cercare di risolvere qualunque problema insieme a loro. (44-175, 6.5.1971)

3.2. Il valore assoluto dell’amore sessuale

Qual è il simbolo dell’amore fra l’uomo e la donna? Qual è il capolinea dell’amore? Sono gli organi sessuali che uniscono fisicamente l’uomo e la donna in un corpo solo. Fungono da passaggio attraverso il quale la mente e il corpo dell’uomo e della donna formano un’unione completa nell’amore. (132-146, 31.5.1984)

Qual è la differenza fra l’uomo e la donna? Innanzitutto, i loro corpi, inclusi gli organi sessuali sono diversi. Allora per chi è assolutamente necessario l’organo sessuale dell’uomo? L’organo sessuale dell’uomo esiste per la donna.

Riguardo gli organi sessuali degli esseri umani, uno ha una forma concava mentre l’altro ha una forma convessa. Secondo voi perché è così? Gli organi di entrambi i sessi avrebbero potuto avere una forma a punta oppure una forma piatta, ma perché hanno una forma così diversa? È tutto per il partner oggetto. L’organo dell’uomo è desiderato assolutamente dalla donna e l’organo della donna è desiderato assolutamente dall’uomo. Finora nessuno sapeva che l’organo sessuale della donna appartiene assolutamente all’uomo e che l’organo sessuale dell’uomo appartiene alla donna. È possedendo l’organo dell’altro sesso, che una persona può capire l’amore. (299-119, 7.2.1999)

Gli organi sessuali sono il palazzo dell’amore, il palazzo dove nasce la vita eterna, il palazzo che eredita i discendenti futuri e il lignaggio che riceverà in eredità le tradizioni immutabili del cielo. È il palazzo della vera vita, del vero amore e del vero lignaggio. È il luogo più prezioso di tutti. Non potete farne quello che volete. Non potete usarlo senza il permesso di Dio. È un luogo che non può essere toccato da nessuno, a parte vostro marito o vostra moglie, che hanno ricevuto l’approvazione di Dio e dell’universo. (216-207, 31.3.1991)

L’unità dell’uomo e della donna, il concavo e il convesso, è il luogo dove Dio realizza la perfezione. È dove la donna che è una metà, e l’uomo che è l’altra metà, raggiungono la perfezione. È dal punto in cui il concavo e il convesso si uniscono nel primo incontro d’amore del loro matrimonio che emerge il luogo dove si stabilisce il completamento dell’ideale d’amore di Dio. L’amore dell’uomo e della donna rappresenta il luogo della perfezione del partner oggetto di Dio. È il nucleo dell’universo. Quando questo si muove, tutto l’universo lo segue avanti e indietro. È la base del Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale.

Poiché questa è l’origine dell’amore, è chiamato il palazzo originale dell’amore. Fra i tanti palazzi reali, il palazzo centrale si chiama il palazzo originale. Questo è il palazzo reale dell’amore, della vita e del lignaggio, e il punto d’inizio del Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale. È il luogo dove iniziano la libertà, la felicità e la pace tanto desiderate dall’umanità. Questo luogo è il palazzo reale dell’amore, della vita, del lignaggio, di tutte queste cose; l’individuo, la famiglia, la tribù e il popolo si collegano a partire da lì. Dovete capire che è la fonte originale e il punto d’inizio del Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale. È anche l’origine della libertà, della felicità e della pace. Se una donna non ha un uomo è nell’oscurità assoluta. Se un uomo non ha una donna è nell’oscurità assoluta. (361-173, 9.6.1994)

La base della pace, e tutte le cose nel Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale vengono dall’amore. Quale amore? È l’amore di un uomo, l’amore di una donna, o l’amore sia dell’uomo che della donna? È l’amore di entrambi. Dove si unisce l’amore di un uomo e di una donna? Sulla faccia o sulla punta delle dita? Il loro amore si unisce attraverso gli organi sessuali. (263-52, 16.8.1994)

Qual è il luogo migliore che un uomo può adorare? È il volto di una donna? Sono i suoi seni? È il suo corpo? Qual è? C’è solo un posto in cui il concavo si può unire al convesso. Perché questo succeda, sorge l’ambiente preparato, ossia la società, la nazione, il mondo, il Regno dei Cieli sulla terra e il mondo spirituale, e sorge l’universo. Questo è il principio assoluto e la formula del mondo esistente. (262-55, 23.7.1994)

Dov’è il luogo originale attraverso il quale non solo l’uomo e la donna, ma anche Dio stesso può realizzare la perfezione? Dove potete realizzare perfettamente l’amore di Dio e l’amore dell’uomo e della donna? Dov’è il luogo centrale per stabilirsi? Questa è la domanda. Se non sapete rispondere a questa domanda, non potete espandere ed estendere il regno celeste dell’ideale d’amore sulla terra. Il luogo dove ci si può stabilire sono gli occhi, il naso, le mani o i piedi? Dov’è? Sono gli organi sessuali maschili e femminili. (261-167, 9.6.1994)

Cosa sono gli organi sessuali? Sono i palazzi fondati sul vero amore, la vera vita e il vero lignaggio. Sono le cose più preziose. Senza di loro, l’ideale di Dio, la famiglia di Dio e la volontà di Dio non possono essere realizzati. Sono l’origine da cui possiamo realizzare la perfezione di ogni cosa. (216-218, 1.4.1991)

L’organo sessuale della donna è la fonte dell’universo. Il luogo dove si forma il rapporto d’amore è il palazzo principale dell’amore. È il palazzo originale. L’amore comincia da lì. L’atto d’amore nella prima notte dopo la benedizione in matrimonio è il punto d’inizio del palazzo principale dell’amore. È il luogo dove la vita dell’uomo e la vita della donna si uniscono insieme per la prima volta. Perciò quel luogo è il palazzo originale della vita ideale, e il lignaggio originale comincia da lì. Quel luogo diventa dunque il palazzo originale del lignaggio.

Poiché anche il cielo comincia da lì, quel luogo diventa il palazzo originale per il Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale e il palazzo originale per la perfezione dell’uomo e la perfezione di Dio. (257-324, 16.3.1994)

Gli organi sessuali sono il palazzo dell’amore. Qual è lo stato attuale di questo palazzo dell’amore? Gli organi sessuali umani sono i palazzi dell’amore, della vita e del lignaggio. Ecco quanto sono preziosi. Sono sacri. Attraverso la caduta, tuttavia, si sono contaminati. Dal punto di vista originale di Dio, gli organi sessuali non sono impuri, ma sacri. Sono estremamente preziosi. La vita, l’amore e il lignaggio sono collegati a loro. Questi organi sacri sono stati profanati da Satana. (218-176, 28.7.1991)

Se questo diventasse un mondo che attribuisse agli organi sessuali un valore assoluto, sarebbe un mondo buono o cattivo? Sarebbe un mondo che prospera o che perisce? Quando Dio creò gli esseri umani, secondo voi in quale parte del corpo investì lo sforzo maggiore? Saranno stati gli occhi, il naso, il cuore o il cervello? Tutti questi organi scompaiono dopo la morte. Non è vero? (279-244, 15.9.1996)

Il vostro organo sessuale è il palazzo originale dell’amore. Vi sto dicendo che il vostro organo sessuale è il palazzo originale, il palazzo della vita e il palazzo del lignaggio. Solo quando è trattato in questo modo, può diventare il palazzo in cui Dio può risiedere. Poiché Dio è il Re dei Re, ha bisogno di risiedere nel Suo palazzo originale. Così se volete che Dio venga a dimorare in voi, dovete diventare il palazzo originale dell’amore, della vita e del lignaggio e il palazzo originale della coscienza. (280-197, 1.1.1997)

Il palazzo dove due vite si incontrano e si uniscono, con al centro l’amore, e il luogo dove il sangue dell’uomo e il sangue della donna si uniscono, è l’organo sessuale. Dovete sapere che questo palazzo è più prezioso dei figli, del marito e persino di Dio. È un luogo che è più prezioso dei vostri figli, di vostro marito e moglie e persino dei genitori. Se gli organi sessuali non esistessero, i genitori non avrebbero nessun valore. Poiché questo palazzo è tanto prezioso, è tenuto chiuso a chiave, lontano dallo sguardo degli altri, per tutta la vostra vita, come il più prezioso dei tesori. La chiave che può aprire l’organo sessuale di un uomo è posseduta dalla donna e la chiave della donna è posseduta dall’uomo; c’è solo una chiave per ogni persona. Deve esserci solo una chiave per ciascuna persona. Volete possedere dici o venti chiavi, come nel caso del sesso libero? Volete diventare una casa in rovina che ha le porte aperte a tutti e non ha un proprietario? Volete diventare un luogo dove chiunque può andare e venire come gli pare? (280-199, 1.1.1997)

Cosa sono gli organi sessuali con cui l’uomo e la donna fanno l’amore? Sono il palazzo originale dell’amore, della vita e del lignaggio. I nonni e le nonne li onorano, così come li onoreranno tutti i figli e le figlie che devono ancora nascere. Esistono un uomo o una donna che non li onorano? Allora perché questo è diventato qualcosa di così brutto? Le persone considerano queste parole immorali. Perché sono immorali? Sono sacre. Dovete accettare le parole che si riferiscono all’organo sessuale come sacre. L’organo sessuale si collega all’amore eterno per generare la vita eterna e il lignaggio eterno. È estremamente prezioso. (210-101, 1.12.1990)

Proteggere e preservare la castità degli uomini e delle donne è come proteggere l’universo. È perché l’ordine dell’amore fra gli uomini e le donne è la base dell’universo.

L’organo sessuale è più importante della testa. Non potete trovare l’origine del vero amore nella vostra testa. Non potete trovare l’origine della vera vita nella vostra testa. Allora, dov’è questa origine? È negli organi sessuali. Non è una cosa fin troppo vera? Tutto si può trovare negli organi sessuali – la vita, l’amore e il lignaggio. È il palazzo originale dell’amore. Lì potete trovare la radice della vita. È la stessa cosa per il lignaggio. L’organo sessuale è la parte più preziosa del corpo umano così come del mondo umano e della storia dell’umanità. Senza di esso la riproduzione dell’umanità sarebbe impossibile. (203-104, 17.6.1990)

Nel mondo caduto, l’amore è diventato la cosa più pericolosa. La caduta è il motivo per cui l’amore non è gestito nel modo appropriato e il cielo e la terra sono distrutti e messi sottosopra. Anche se gli esseri umani non si sono resi conto di come l’amore è diventato falso e indecente, hanno ugualmente cercato di proteggere e custodire questo amore per il loro desiderio istintivo e la loro speranza di un amore vero. (La famiglia benedetta – 1346)

Attraverso la caduta, gli organi sessuali degli uomini e delle donne si sono degradati. Sono diventati il palazzo principale che ha aperto le porte all’onda malvagia della morte, alle leggi della morte e all’inferno della distruzione, e l’oggetto perverso che ha distrutto le vie del cielo. Questo era il segreto che è rimasto nascosto nella storia fino ad oggi. (197-175, 13.1.1990)

Dov’è il palazzo dell’amore? Non dovete considerare strano che parli di queste cose. Se queste cose non sono corrette, il mondo intero si perderà. Se il primo passo va male, la cattiveria si diffonderà in tutto il mondo. Attraverso i miei sforzi estenuanti per trovare la risposta ai problemi fondamentali dell’umanità e dell’origine dell’universo, ho scoperto la risposta negli organi sessuali. Dopo averlo scoperto, ho riesaminato fino in fondo tutta la questione e ho scoperto che l’armonia del cielo e della terra ruotava attorno ad essi. È un fatto veramente straordinario. (197-24, 7.1.1990)

La vera libertà comporta assumersi la responsabilità. Se tutti insistessero solo sulla libertà dell’amore per ogni individuo e praticassero questo senza assumersene la responsabilità, che grande confusione e che catastrofe verrebbero fuori! La perfezione degli esseri umani che potranno realizzare l’ideale dell’amore sublime è possibile solo quando si assumono la responsabilità dell’amore. (277-200, 16.4.1996)

Gli uomini devono essere grati a Dio perché ha dato loro la libertà dell’amore, ma nello stesso tempo devono assumersi la responsabilità diventando il soggetto di quella libertà attraverso l’autodisciplina e l’autocontrollo. Quando una persona si assume la responsabilità dell’amore, non lo fa a causa delle leggi o di quello che pensano gli altri, ma per il dominio di sé e l’autodeterminazione nel rapporto verticale di vita con Dio. (277-200, 16.4.1996)

Se usate i vostri organi sessuali in modo sconsiderato, come una persona cieca che vaga di qua e di là perché ha perso la strada, siete diretti all’inferno. Al contrario, se usate i vostri organi sessuali secondo il criterio dell’amore assoluto di Dio andrete nella sfera più alta del Regno dei Cieli. Questa conclusione è chiara, giusta e appropriata. (279-256, 15.9.1996)

Siete destinati ad essere puniti se trattate con imprudenza gli organi dell’amore. Sono il palazzo dell’amore e il giardino dell’amore, l’antenato dell’amore. L’amore ha avuto origine da lì. La vita è iniziata da lì. La storia è iniziata da lì. Questo significa che l’origine del Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale e l’origine della felicità di Dio prendono forma da lì. Il riso di Dio inizia da lì. L’organo dell’amore è il luogo dove Dio può trovare l’amore e danzare di gioia. Dovete andare alla ricerca di questo luogo. È giusto o sbagliato? Ecco com’è prezioso. (256-199, 13.3.1994)

Poiché gli esseri umani caddero a causa dell’amore, gli organi sessuali sono la cosa più terribile del mondo. Nella religione l’adulterio è trattato come il più abominevole di tutti i peccati. Il sesso libero sta dilagando negli Stati Uniti. Sta espandendo l’inferno di Satana o il cielo di Dio? Sta espandendo l’inferno. Sta espandendo l’inferno sulla terra e l’inferno nel mondo spirituale, e attraverso questo tutto andrà in rovina. (261-302, 13.3.1994)

Anche se ho indagato in ogni verità del mondo, ho esplorato sia il mondo spirituale che il mondo fisico e consultato ogni scrittura, non c’era un modo per rispondere alla domanda: Dio esiste oppure no? Se Dio esiste e questo Dio ha creato il mondo così come è oggi, non Lo lascerei mai andare. Lotterei con Lui per porre fine a questo problema. Per quale motivo nascono gli esseri umani e qual è il principio fondamentale che presiede alla loro nascita? L’uomo nasce a causa della donna. Questa è la più grande di tutte le verità. Un uomo ideale che sta davanti a una donna è la più grande delle verità. Dovete capire che questa è l’entità sostanziale della verità, più grande della perfezione dell’intero universo. Anche la donna che sta davanti a un uomo del genere è l’entità sostanziale di tutti gli elementi sostanziali della verità universale. È l’essere che incarna la verità assoluta. (267-230, 8.1.1995)

Non dovete profanare il vostro lignaggio che è stato benedetto. Dovete tutti essere pienamente consapevoli di questo. La vostra linea di sangue è la vostra ricchezza che vi permetterà di diventare i successori e di ereditare il cielo. È come un documento che conferma il vostro legame di sangue o gli atti che attestano quel lignaggio. Equivale al vostro albero genealogico. Il punto è come proteggere la vostra purezza. (263-62, 16.8.1994)

3.3. L’importanza di una vita coniugale ideale

L’uomo è un essere con la forma maschile di Dio e la donna è un essere con la forma femminile di Dio. Marito e moglie sono come l’universo avvolto in un panno. Perciò marito e moglie possono sentire il cuore dell’amore ideale di Dio. (13-67, 17.10.1963)

Se marito e moglie si amano talmente tanto che il loro amore è sul punto di esplodere sulla base di un cuore che ama Dio e l’umanità, Dio e l’universo andranno in estasi attraverso questa famiglia. L’amore che condividono non può essere altro che l’amore per Dio e per l’umanità. Dov’è la radice di questo amore? Questa radice non si può trovare nell’individuo. È l’origine dell’amore di Dio e dell’amore dell’umanità. (35-240, 19.10.1970)

Se siete sposati non siete più su un piano orizzontale. Anche se avete solo una base orizzontale, il concetto verticale comincia ad esistere quando l’alto si collega al basso. Una storia orizzontale non può portare ordine nell’universo o nel cosmo.

Solo quando il verticale incontra l’orizzontale e forma un angolo retto, tutti i lati si possono combinare insieme. Anche se sostituite il cielo con la terra, la terra con il cielo, il davanti con il dietro, o il dietro con il davanti, oppure unite qualsiasi degli emisferi correlativi – la sinistra con la destra, il sopra col sotto, o il davanti con il dietro, combaceranno tutti. Il modello che ha realizzato la perfezione sulla terra porta alla perfezione totale nel mondo spirituale. (230-259, 8.5.1992)

La cerimonia nuziale di Adamo ed Eva perfetti è la cerimonia nuziale di Dio. Ecco come il Regno dei Cieli sulla terra e il Regno dei Cieli nel mondo spirituale vengono ad esistere contemporaneamente. Questo comincia dal luogo dove si trova l’amore. Il momento in cui gli organi sessuali dell’uomo e della donna si uniscono senza essere contaminati dalla caduta è il punto d’inizio del Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale. Questa è anche la base su cui devono essere stabilite le tre grandi benedizioni. L’amore non si può realizzare da nessun’altra parte tranne che lì. (236-57, 16.8.1994)

Per natura gli esseri umani non amano condividere con altri l’amore del proprio coniuge. Il rapporto d’amore orizzontale fra marito e moglie è diverso dal rapporto d’amore verticale fra genitori e figli, perché una volta che è condiviso con qualcun altro, è rovinato. La ragione è che, in virtù del principio di creazione, è necessario che il marito e la moglie formino un’unità assoluta nell’amore. Gli esseri umani hanno la responsabilità di vivere assolutamente per il proprio coniuge. (277-200, 16.4.1996)

Per Dio, la vista di un uomo e di una donna che ricevono la Benedizione e provano gioia dando e ricevendo un amore perfetto è come un fiore che sboccia sulla terra. Inoltre, tutto quello che emana dal loro amore è come il profumo dei fiori per Dio. Dio allora vorrà andare ad abitare in quella famiglia perché desidera vivere in mezzo a quel profumo soave. Il luogo dell’amore ideale fra un marito e una moglie è la base su cui l’amore di Dio può venire automaticamente. Quel luogo diventerà anche il punto dove tutta la creazione e l’universo si possono unire insieme in armonia. (La famiglia benedetta – 889)

È desiderio del mondo, dell’umanità e della storia formare una famiglia in cui l’amore di Dio può fiorire nei tre grandi amori dell’umanità. Dovete capire che l’amore tra marito e moglie è un oggetto così prezioso e bello che apparirà come un nuovo fiore e avrà il profumo della storia davanti alle leggi del cielo e della terra. (35-241, 19.10.1970)

La perfezione dell’amore fra l’uomo e la donna è la perfezione dell’universo. Il giorno in cui questo amore è infranto è il giorno in cui tutto l’ordine dell’universo è distrutto e il mondo dei rapporti verticali è completamente rovinato. (La famiglia benedetta – 545)

Un marito e una moglie legati insieme attraverso un amore sincero devono formare una famiglia che dimostra con certezza che il loro amore è unito allo scopo di Dio. Per far questo devono andare al di là della loro sfera di esistenza e persino trascendere il loro arco di vita. Altrimenti non possono entrare nel Regno dei Cieli dove dimora Dio. (35-180, 13.10.1970)

L’amore è eterno. Non ci possono essere due amori che sono eterni, può essercene soltanto uno. Quando un uomo e una donna sono legati insieme nell’amore devono vivere insieme uniti felicemente sulla terra e persino dopo la morte per l’eternità. Anche se hanno due corpi, si mettono insieme e quando cominciano un movimento circolare i due raggiungono la completa unità. Quando i due corpi diventano una cosa sola, formano un movimento circolare con Dio stabilendo in questo modo la base delle quattro posizioni dell’amore; questo è il mondo ideale. L’amore falso non può invaderlo; solo l’amore vero può esistere lì. (La famiglia benedetta – 897)

Gli esseri umani hanno sempre bisogno di uno stimolo. La felicità non si può realizzare senza questo; ci deve essere qualche genere di stimolo. Proprio come il cibo che mangiate ogni giorno ha un sapore diverso e rinfrescante se lo mangiate quando avete fame, l’amore fra marito e moglie deve sempre donare un senso di freschezza. Più un marito e una moglie si vedono, più devono sentire il desiderio di stare insieme, anche tutto il giorno. A questo scopo bisogna continuare a studiare i Veri Genitori e Dio. (23-57, 11.5.1969)

Che genere di coppia sono un marito e una moglie ideali? Sono il marito e la moglie che possono diventare le manifestazioni sostanziali della migliore arte migliore e della migliore letteratura. Prima di cercare la cultura e gli ideali più alti da qualche altra parte, marito e moglie devono sapere che l’amore più dolce e più profondo che essi condividono deve diventare l’opera d’arte suprema del mondo. La vita coniugale condivisa da queste due persone deve diventare l’opera di letteratura più bella e la personificazione stessa della letteratura. (322-270, 4.5.1969)

Il luogo dove il marito e la moglie condividono il vero amore dopo essersi sposati è il palazzo. Questa è l’origine dell’amore, della vita e del lignaggio di Dio e dell’umanità e il punto di partenza del Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale ai fini dell’ideale. Quando il vero amore è il punto centrale, i figli che nascono da quell’amore diventano l’unione perfetta di marito e moglie, formano una famiglia che serve Dio e diventano l’origine della pace e dell’ideale. L’uomo e la donna che rappresentano solo la metà di sé stessi, si uniscono insieme e realizzano l’amore ideale di Dio come Suoi oggetti. (259-45, 27.3.1994)

Dare nascita a un bambino significa occupare un regno più alto di Dio. Salendo alla posizione di Dio e amando i propri figli, si può sperimentare il cuore profondo di Dio e quanto Egli ha amato l’umanità dopo averla creata. (224-28, 21.11.1991)

Pensate che Dio distolga lo sguardo quando fate l’amore oppure no? Dio, che è onnipotente e onnipresente, chiuderà gli occhi di notte quando i cinque miliardi di persone del mondo fanno l’amore? Come si sentirà se si mette a guardarli? Quanti mariti e mogli buone ci sono? Pensateci. Succederanno sicuramente tutti i tipi di cose. Non è il nostro modo di vita che la moglie si sente costretta ad adempiere al suo dovere di moglie, o che uno sposo spinga l’altro, o che uno cerchi di adattarsi all’altro con riluttanza. Che tipo di amore è questo? È questo il modo di vivere?

Immaginate se tutto il mondo diventasse come il giardino di Eden, secondo l’ideale di creazione di Dio, pieno del profumo dei fiori, con le farfalle e le api che volano di qua e di là, col cielo e la terra in armonia, e Dio che si addormenta lì beatamente. Come sarebbe meraviglioso! Ci avete mai pensato? Dovreste tutti provare a vivere così. (22-252, 3.11.1991)

I figli sono il risultato di aver raggiunto la capacità di creare, nella stessa posizione di Dio, unendosi attraverso l’amore di marito e moglie. (52-319, 3.2.1972)

3.4. La Benedizione è la famiglia ideale

La volontà di Dio in rapporto all’umanità è realizzare l’ideale della creazione portando a compimento lo scopo della creazione. La realizzazione dell’ideale di creazione non termina con l’uomo e la donna che si sposano e si uniscono attraverso l’amore; dopo questo devono avere dei figli. È perché le leggi della natura stabiliscono che i rapporti di sopra e sotto, davanti e dietro si devono collegare. Se c’era uno ieri ci deve essere un oggi, e se c’è un oggi ci deve essere un domani. Devono tutti essere collegati tra loro. Ecco perché se ci sono solo il marito e la moglie, ci può essere un oggi, ma non ci sarà un domani. Se non c’è un domani, tutte le cose finiscono. Ecco perché nelle leggi della natura, solo quando c’è superiore e inferiore possono esistere la destra e la sinistra. (85-178, 3.3.1976)

L’ideale di Dio, che doveva essere realizzato attraverso gli antenati dell’umanità, era che un uomo e una donna si unissero insieme e formassero una famiglia ideale. In questo senso il centro di una famiglia ideale non è né l’uomo né la donna. La famiglia è un gruppo formato dall’unione del marito e della moglie, dei genitori e dei figli. Al centro c’è l’amore di Dio. Perciò arriviamo alla conclusione che la volontà di Dio è realizzare la perfezione della famiglia, con al centro l’amore di Dio. (La famiglia benedetta – 301)

La famiglia è il punto d’inizio dal quale l’ideale di Dio e la felicità dell’umanità si possono manifestare. È il luogo dove il lavoro dell’umanità è concluso e il lavoro di Dio è completato. (La famiglia benedetta – 934)

Perché le famiglie sono una cosa buona? Il motivo è che la famiglia è la base di tutte le attività libere centrate sull’amore dei genitori. (99-305, 1.10.1978)

In una famiglia ci devono essere i genitori, il marito e la moglie e i figli. Solo allora quella famiglia può diventare la base per la felicità. Non c’è dubbio che lo scopo per cui Dio ha lavorato intensamente cercando di avvicinarsi all’umanità è per trovare la Sua felicità. Ecco perché negli sforzi compiuti da Dio per costruire la base per la felicità, questo ideale non può esistere senza l’umanità. Dio può raggiungere questo terreno comune solo dopo aver formato un rapporto con gli esseri umani. Proprio come noi siamo felici quando le nostre famiglie sono soddisfatte in tutte le cose, così anche Dio vuole provare felicità in quell’ambiente. (32-198, 15.7.1970)

Quando raggiungete l’unità con Dio al centro, il movimento circolare si manifesta in tutti i generi di forme e di figure. Ecco perché il fratello più grande deve amare il fratello più piccolo seguendo l’esempio dei genitori che li amano. Quando una famiglia è unita insieme nell’amore in questo modo, l’amore fiorisce. Poi questa famiglia diventa l’amore all’interno di una società e l’amore all’interno di una nazione. In questo modo diventa l’amore di tutto il mondo. Tuttavia, nel mondo d’oggi, questo è un concetto che è capito solo vagamente. (28-170, 11.1.1970)

Una vera famiglia è una famiglia dove il marito ama la moglie e vive per lei come farebbe per sua madre, dove la moglie vive per il marito e lo ama come farebbe per suo padre e dove il marito e la moglie si amano reciprocamente come amerebbero il loro fratello o la loro sorella. Inoltre, il mondo in cui il marito ama la moglie come ama Dio e la moglie ama e rispetta il marito come Dio, è il Regno dei Cieli dove dimorano le famiglie ideali. Questa è la tradizione che deve essere stabilita qui sulla terra. (La famiglia benedetta – 920)

Una famiglia ideale è una famiglia dove si possono trovare i tre tipi di amore, cioè l’amore eterno dei genitori, l’amore eterno fra marito e moglie e l’amore eterno dei figli, con Dio come punto centrale. (La famiglia benedetta – 913)

I momenti più importanti nella vita di una persona sono la nascita, il matrimonio e la morte. Allora quando uno nasce, come deve nascere? Deve nascere in una situazione buona. Nella terminologia della nostra Chiesa dell’Unificazione deve nascere sulla base di un legame di cuore. Il secondo momento importante è quando si sposa. Quando una persona si sposa lo fa per espandere la vita. In altre parole, si sposa per realizzare la base delle quattro posizioni. È solo quando questa legge pubblica dell’universo è stabilita sulla terra, che la volontà di Dio e la volontà originale dell’umanità si possono realizzare. Le famiglie sono entità che hanno il contenuto e la forma verso cui gravitano le leggi universali. (24-83, 17.3.1969)

Da dove inizia la vita nel Regno dei Cieli? Inizia dalla famiglia, da nessun’altra parte. Il Regno dei Cieli è un’espansione della famiglia in una dimensione più grande e quindi non va al di fuori della sfera della famiglia. Ecco perché, quando abbracciate vostra moglie o vostro marito, dovete pensare che attraverso questo si uniscono tutti gli uomini e le donne del mondo. Il luogo dove potete stabilire la condizione di aver amato tutta l’umanità in questa maniera è la famiglia. (30-83, 17.3.1970)

Il vero rapporto d’amore fra genitori e figli è verticale, il vero rapporto d’amore fra marito e moglie è orizzontale e il vero rapporto d’amore fra fratelli e sorelle è la posizione di davanti e dietro. In questo modo Dio sperava di realizzare l’ideale del vero amore nella forma di una sfera che ruota. In altre parole, il punto centrale dove gli emisferi destro e sinistro collegati orizzontalmente e gli emisferi davanti e dietro si incontrano è dove si realizza l’unità. Quel punto diventa il punto centrale di questa sfera. Dov’è che i quattro grandi regni del cuore, il regno dei figli, dei fratelli e delle sorelle, del marito e della moglie, e dei genitori, possono raggiungere la completa unità? Il luogo dove due esseri umani si sposano con Dio al centro e fanno l’amore per la prima volta diventa il punto dove si realizza tutta la perfezione e il punto centrale. Perciò il matrimonio è l’unione di tutte le persone in cielo e sulla terra e la perfezione del verticale e dell’orizzontale, della sinistra e della destra, del davanti e dietro. Il matrimonio è il luogo dove si realizza il vero amore basato sull’ideale dei veri figli, dei veri fratelli e sorelle, dei veri coniugi e dei veri genitori. (259-42, 27.3.1994)

Qual è l’aspetto migliore di una famiglia? Non siete voi a poterlo decidere. Allora chi ha il valore più grande in una famiglia? Sono i genitori. Voi, come individui, potete stimare il potere, la conoscenza, l’onore o il denaro, ma non c’è nulla a cui potreste considerare più preziosi dei vostri genitori. Dopo di loro vengono il vostro coniuge e poi i vostri figli.

Nella vostra famiglia c’è veramente qualcosa di più prezioso dei vostri genitori, di vostro marito o moglie e dei vostri figli? Certamente no. Allora, perché i genitori sono buoni? Perché il marito e la moglie e i figli sono buoni? Perché c’è l’amore. Il marito e la moglie hanno assolutamente bisogno dell’amore dei genitori. La famiglia ha anche assolutamente bisogno dell’amore fra fratelli e del cuore di pietà filiale manifestato dai figli nei confronti dei genitori. (La famiglia benedetta – 915)

Poiché Dio è la sostanza del vero amore, quando ci colleghiamo al vero amore, diventiamo tutti parte dello stesso corpo. I genitori sono un dio vivente al posto di Dio, il marito e la moglie rappresentano le due metà di Dio e i figli e le figlie sono dei piccoli dio. Una struttura familiare formata in questo modo da tre generazioni centrate sul vero amore è la base del Regno dei Cieli. Senza realizzare questa base, il Regno dei Cieli non può essere stabilito. La famiglia è il centro dell’universo e la perfezione della famiglia è la base per la perfezione dell’universo. Così, se amate l’universo come amate la vostra famiglia, potete essere accolti ovunque andate. In questo caso Dio si trova nella posizione centrale di un amore con tanti aspetti, come genitore di tutto l’universo. (298-306, 17.1.1999)

La base delle quattro posizioni insegnata nel Principio Divino della Chiesa dell’Unificazione si riferisce ai regni del cuore delle tre generazioni. L’ideale della creazione del cielo e della terra si può realizzare solo quando tre generazioni vivono con amore nella felicità e nell’armonia sotto lo stesso tetto. Inutile dire, il marito e la moglie devono amarsi, ma la famiglia può vivere nell’armonia e nella felicità solo quando anche i genitori pregano con amore per i loro figli e si prendono cura di loro con devozione. L’amore perfetto si può realizzare quando questo è stabilito verticalmente e collegato orizzontalmente. Poi la sfera dell’amore può essere completata e perfezionata solo quando i cugini di primo e secondo grado di quella famiglia si uniscono insieme attraverso l’amore. (La famiglia benedetta – 947)

L’amore ideale si realizza nella famiglia. Tuttavia, Dio non ha potuto avere dei veri figli e delle vere figlie, non ha potuto avere dei veri fratelli e sorelle, né dei veri mariti e mogli, e non è potuto diventare un Genitore. Perciò la volontà di Dio è realizzare tutte queste cose. Il luogo dove questo si può realizzare è dove può dimorare l’amore. La gente accorrerà in quel luogo, dove è stato realizzato un amore del genere, abbandonando tutto ciò che possiede. (19-314, 17.3.1968)

Dio è il centro della famiglia e quindi questo mondo deve diventare il Regno di Dio. Le famiglie benedette devono impegnarsi a diventare delle famiglie che si possono collegare al Regno di Dio. Solo quando vivono per gli altri nel nome di Dio è possibile formare delle tribù, dei popoli, delle nazioni e il mondo. Perciò la famiglia deve realizzare la sua responsabilità di stabilire un mondo centrato su Dio. La Chiesa dell’Unificazione, facendo capo ai Veri Genitori, è come una grande tribù, una grande razza. Lo scopo della Chiesa dell’Unificazione è riunire insieme le cinque razze per formare un unico popolo, dal quale si può stabilire una nazione che può servire il mondo più di qualunque altra nazione. Questo è anche lo scopo che io intendo realizzare, e lo scopo che Dio desidera realizzare attraverso di me. (100-310, 22.10.1978)

Nella Chiesa dell’Unificazione noi crediamo che il Regno dei Cieli si stabilisce partendo dalla tribù. Quando i genitori e i fratelli e le sorelle si uniscono insieme, e persino i cugini di primo e secondo grado si uniscono, facendo capo al nonno, allora si può realizzare la perfezione delle tre generazioni. Quando un amore del genere è stabilito qui sulla terra nell’ambito della tribù e si unisce a Dio, tutto il mondo diventerà un mondo d’amore unito a Dio, ossia il Regno dei Cieli.

È la stessa cosa per una donna sposata. Il nonno e il suocero sono rappresentanti di Dio e del marito, perciò lei deve servirli con amore. Inoltre, deve vivere in amore e in armonia con i suoi fratelli e le sue cognate. Se questi rapporti d’amore si espandono nella società, nel popolo, nella nazione e nel mondo, allora quel mondo si riempirà di pace e di amore invece che di peccato e di guerra. Quel mondo sarà il mondo ideale, il Regno dei Cieli che manifesta in modo concreto l’ideale di Dio. (La famiglia benedetta – 947)

Dov’è il centro dell’universo? È nella famiglia. Dov’è la base su cui si può stabilire il vero amore? Questa base si trova nelle vostre famiglie, dove vivete adesso. Ecco perché la famiglia originale deve avere il dominio sull’amore dell’universo e sperimentare la protezione dell’universo. Deve espandere la sfera dell’amore dell’universo e seguire la via del patriottismo amando la nazione al di là della famiglia; inoltre deve seguire la via di amare il mondo al di là della razza e della nazione.

Se una persona che ama la sua famiglia è chiamata figlio di pietà filiale o figlia di fedeltà, e una persona che ama la sua nazione si chiama patriota, come chiamiamo la persona che ama il mondo? La chiamiamo santo. (La famiglia benedetta – 925)

Nel regno dell’amore di Dio, originariamente l’umanità avrebbe creato una famiglia, una tribù, un popolo e una nazione ideale, e alla fine si sarebbe espansa formando un mondo che incarna l’ideale di Dio. Proprio come le radici, il fusto e le foglie di un albero sono collegati tra loro come un unico essere vivente, con al centro l’amore, gli esseri umani avrebbero dovuto servire Dio sopra di loro come loro Padre. Avrebbero dovuto vivere in armonia con tutte le persone del mondo come fratelli e sorelle, vivendo come un unico essere creato, un essere d’amore in relazione reciproca. L’idea che Dio aveva del mondo, secondo la Sua volontà, era di realizzare un mondo ideale eterno che gravitava attorno a Lui in questa maniera. Le persone che vivono in un mondo del genere non avrebbero bisogno della salvezza, né del messia, perché sarebbero dei figli e delle figlie di Dio di bontà. (La famiglia benedetta – 320)

Se la volontà di Dio si fosse realizzata qui sulla terra, sarebbe stata stabilita un’unica sfera culturale che faceva capo ad Adamo. A differenza del mondo d’oggi, con le sue tante razze, culture e forme di civiltà diverse, il mondo ideale avrebbe avuto un’unica cultura, un’unica ideologia e un’unica civiltà. Se questo si fosse realizzato, la cultura, la storia, i costumi, la lingua e le tradizioni sarebbero stati unificati. (La famiglia benedetta – 320)

La famiglia è il campo d’addestramento modello che insegna ad amare l’umanità. È il luogo esemplare dove è stabilito il centro del cuore. Quando i membri di una famiglia si amano, hanno fiducia gli uni negli altri e vivono una vita felice, si stabilisce il centro dell’intero universo, e tutti possono godere la felicità. Questo è l’inizio del regno ideale. Senza l’amore, la vita non ha nessun significato. (La famiglia benedetta – 925)

L’ideale della Chiesa dell’Unificazione non è altro che la famiglia. Inizia con la famiglia e si conclude nella famiglia. Finora non c’è stato nessuno che è riuscito a risolvere questo problema, ed è per questo che tutta l’umanità ha desiderato ardentemente una persona del genere. L’Unificazionismo è stato approvato pubblicamente perché nella famiglia c’è la felicità, e poiché l’abbiamo universalizzato e organizzato in modo sistematico, il suo immenso valore finalmente è stato rivelato. Perciò, il giorno in cui sulla terra non ci sarà nessuno che rifiuta questa visione del mondo e tutti si inchineranno ad essa e la sosterranno, il mondo si unirà automaticamente. (26-103, 18.10.1969)

In questi giorni sento che vi devo insegnare le norme della famiglia, cioè le norme che dovete seguire nella vostra vita come famiglie del Regno dei Cieli. Tuttavia, le persone che devono percorrere il corso della restaurazione hanno dei leader che le possono ammaestrare sulla base del Principio Divino, e così devono imparare queste cose da loro. È passato il tempo per il Vero Padre di assumersi la responsabilità di questi problemi direttamente. Ora dobbiamo riorganizzarci famiglia per famiglia. La nostra Chiesa dell’Unificazione è un’organizzazione costituita da famiglie. Questo significa che il nostro punto centrale è la famiglia. Dallo stadio di essere centrati sugli individui, ora stiamo lavorando centrati sulle famiglie. (22-334, 11.5.1969)

CAPITOLO II – I Veri Genitori e la storia della Benedizione

Sezione 1. I Veri Genitori e il regno della terza Israele

1.1. Le famiglie benedette sono la nuova tribù dei Veri Genitori

Le famiglie benedette che sono unite alla mia famiglia costituiscono una nuova tribù. Man mano che il tempo passa, cresceranno di numero e formeranno una nuova razza. Espandendosi ulteriormente creeranno una nuova nazione e alla fine un nuovo mondo. In altre parole, si formerà una nuova razza, il popolo della terza Israele. È la Chiesa dell’Unificazione che ha permesso anche ai giapponesi di diventare coloro che erediteranno la nuova sfera del lignaggio di Dio invece di rimanere quelli che ereditano il lignaggio dei loro antenati giapponesi che sono vissuti in passato. (22-197, 2.2.1969)

Il regno della terza Israele deve essere stabilito sulla terra collegando le fondazioni spirituali della prima e della seconda Israele. Per far questo il Signore che ritorna deve trovare e stabilire una famiglia (la famiglia di Adamo) che rappresenta la prima Israele, una seconda famiglia (la famiglia di Noè) che rappresenta la seconda Israele e una terza famiglia (la famiglia di Giacobbe) che rappresenta la terza Israele. Perciò le 36 coppie benedette devono diventare gli antenati dell’umanità. (19-317, 29.3.1968)

Se volete diventare i cittadini della terza Israele collegati alla Chiesa dell’Unificazione, dovete ricevere la Benedizione. In passato, al tempo di Abramo, per diventare cittadini d’Israele bisognava essere circoncisi, e al tempo di Gesù bisognava essere battezzati. Allo stesso modo oggi, nella Chiesa dell’Unificazione, non si può diventare cittadini della terza Israele senza ricevere la Benedizione. Tuttavia, per ricevere la Benedizione bisogna realizzare determinate condizioni di indennizzo che non sono né semplici né facili. Io mi sono continuamente dato da fare e ho dedicato quaranta anni della mia vita. Ho trascorso la mia vita dando la Benedizione. (19-172, 1.1.1968)

Quando diciamo che il territorio delle famiglie benedette si espanderà, significa che la sfera delle famiglie centrate su Dio si espanderà formando la tribù di Dio. Il fatto che le famiglie che ereditano la regalità con i Veri Genitori ed ereditano il cuore profondo del cielo stanno emergendo e si stanno espandendo a livello orizzontale significa che si creerà una tribù, un popolo e una nazione con Dio al centro. Ma non finirà lì; alla fine sarà stabilito un mondo centrato su Dio. (100-267, 22.10.1978)

In origine le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione non sono state create allo scopo di formare una nazione. Sono nate allo scopo di stabilire un mondo di bontà centrato su Dio. Ecco perché le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione provengono da tutti i popoli e da tutte le nazioni. Poiché siete partiti mettendo Dio al centro, anche se ognuna delle vostre famiglie è indipendente e ciascuno di voi è un individuo a sé stante di nome Kim o Pak, le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione sono famiglie che non rappresentano solo degli individui ma la gente di tutto il mondo. In parole più semplici, voi siete le famiglie che rappresentano l’insieme; trascendete le nazioni, i popoli e le tribù. (100-267, 22.10.1978)

La Chiesa dell’Unificazione deve fare in modo che persone che non hanno nessun legame fra loro si riuniscano insieme sulla base dell’amore di Dio e formino delle nuove famiglie che porteranno poi a formare delle nuove tribù che trascendono tutti i concetti tribali esistenti. La nostra Chiesa deve riunire insieme le diverse nazionalità e tribù per formare una nuova razza omogenea in modo tale che le persone possano amare e avere a cuore questa razza più della loro. Questo è il corso seguito dalla Chiesa dell’Unificazione e dai suoi membri. (113-135, 1.5.1981)

Colui che si assume la responsabilità, che appare nel punto di partenza originale della Benedizione – in altre parole la figura centrale – non è limitato dal periodo di tempo in cui vive. È la figura centrale che abbraccia e trascende la storia del mondo. Ecco perché la Benedizione non si conclude con l’unione del marito e della moglie. Attraverso la Benedizione si deve formare una nuova famiglia e poi devono nascere una nuova tribù, un nuovo popolo e una nuova nazione. Tutto comincia con la Benedizione. Da questo punto di vista, dovete capire che a partire dagli anni 1960 siamo entrati in una nuova era della storia. Grazie a questa era si manifesterà una nuova tribù. Inoltre, una nuova nazione e un nuovo mondo saranno stabiliti sulla terra. Sin dalla loro inaugurazione, le cerimonie della Benedizione della Chiesa dell’Unificazione si sono svolte perseguendo questo scopo. (30-168, 22.3.1970)

1.2. La formazione della terza Israele attraverso le famiglie benedette

Si deve formare un nuovo regno d’Israele dal lato di Dio facendo nascere delle famiglie benedette. Di conseguenza a partire dal 1960 la fortuna del lato celeste crescerà. Da quel momento in poi passeremo attraverso le ere della famiglia, della tribù, del popolo e della nazione e avanzeremo verso l’era del mondo. Sulla base del livello famigliare, io, nella posizione di Giacobbe, devo unirmi a voi che siete nella posizione di Esaù e formare una tribù e un popolo. (81-109, 1.12.1975)

Tutti voi, che ora vivete negli Ultimi Giorni, dovete diventare gli antenati della terza Israele e capire che le parole finali saranno le parole d’amore di Dio, basate sul Suo amore. Perciò dovete diventare le incarnazioni visibili e concrete delle parole di Dio. Il cuore interiore di Dio deve diventare il vostro cuore interiore. In altre parole, dovete diventare le incarnazioni sostanziali del cuore originale. (3-331, 2.2.1958)

Dovete tutti realizzare la missione di un secondo creatore che può disseminare le parole di Dio. In altri termini, dovete diventare i divulgatori della Parola, della vita e della sua sostanza. Solo quando vi unite nell’amore, potete servire Dio eternamente. Questo è lo standard della terza Israele. Solo in questo modo potete piantare la Parola, la sostanza e la vita. Dovete diventare le incarnazioni concrete della Parola e della vita, rappresentando il cuore di seimila anni di storia biblica. Dovete diventare qualcuno che può servire Dio. Dovete diventare la sostanza della Parola, la sostanza vivente, la sostanza che rappresenta il cuore di seimila anni, Dovete poter ricevere e sentire la Parola e realizzare la vostra missione di ricreare la seconda Israele. Dovete ricordare costantemente che solo in questo modo potete diventare i figli e le figlie che comprendono completamente il cuore profondo di Dio. Solo quando diventate i veri figli di Dio potete vivere nella gloria eterna con al centro l’amore di Dio. (3-331, 2.2.1958)

La terza Israele è un popolo che è risorto dalla tristezza. È stato risuscitato non da un luogo di felicità, ma da un luogo di dolore. La differenza è che in un mondo di dolore questo popolo ha soggiogato Satana.

Un po’ di tempo fa vi ho raccontato la mia esperienza sull’isola di Yong-mae; era una situazione difficile da affrontare. Tuttavia, persino mentre ero in viaggio come un profugo, decisi che in mezzo ai trenta milioni di persone di questa nazione avrei preso la strada più difficile. Partii dunque con questa risoluzione: «Percorrerò questa strada fino alla morte. Seguirò questo corso finché il mio cuore non smette di battere! Continuerò a percorrere questo cammino fino all’ultimo respiro!» (26-16, 14.10.1969)

Il mondo ha raggiunto la sua forma attuale attraverso la motivazione di un solo cuore e la storia è andata avanti fino ai nostri giorni attraverso l’investimento del cuore di Dio e la carne e il sangue di Gesù. Dovete sapere che siete gli esseri sostanziali che oggi potete portare a compimento tutto questo. Dovete capire che potete essere nella posizione della terza Israele solo quando siete diventati gli equivalenti di Gesù che possiedono il cuore straziato e palpitante di Gesù Cristo. Con questo cuore, Gesù offrì sé stesso in sacrificio per creare la seconda Israele. Perciò, solo quando siete pronti a fare la stessa cosa potete diventare gli antenati della terza Israele. Solo allora potete diventare i figli originali del Regno dei Cieli sulla terra, il giardino di Eden. (3-313, 26.1.1958)

Le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione non sono nella posizione dell’antica Israele, che aspettava ansiosamente il ritorno del Messia attraverso la tradizione del giudaismo. Piuttosto sono un passo avanti, perché hanno già ricevuto il Messia e hanno formato una nuova tribù. (35-299, 30.10.1970)

Se consideriamo la Corea, possiamo dire che le persone che non credono in Dio corrispondono alla prima Israele, i membri delle chiese esistenti corrispondono alla seconda Israele, e la Chiesa dell’Unificazione corrisponde alla terza Israele. Ecco perché Satana sta attaccando il centro di questa provvidenza. (19-268, 20.2.1968)

1.3. La Benedizione è la chiave per entrare nella terza Israele

Abramo stabilì Israele attraverso l’offerta di sacrifici, ma la Chiesa dell’Unificazione sta creando Israele attraverso la Benedizione. Perciò è possibile entrare nella terza Israele solo attraverso la Benedizione. (158-258, 29.12.1967)

La Chiesa dell’Unificazione stabilisce il modello assoluto e concreto che Adamo e Gesù non riuscirono a stabilire a causa dell’intrusione di Satana. La cerimonia del Santo Matrimonio iniziò nel 1960 con la mia famiglia come centro. Da quel momento dovevamo formare la sfera della tribù, superando la sfera della famiglia. Per creare la sfera tribale dobbiamo essere nella posizione degli apostoli che erano uniti a Gesù. Se Gesù avesse formato una famiglia dopo aver stabilito come soggetto un rapporto con i suoi apostoli, gli apostoli a loro volta avrebbero potuto creare le loro famiglie. In questo modo si sarebbe formata una nuova sfera della tribù in seno al giudaismo. (55-147, 7.5.1972)

Se Gesù avesse ufficiato la cerimonia del santo matrimonio, i dodici apostoli si sarebbero poi dovuti unire completamente alla famiglia di Gesù prima di poter partecipare alla loro cerimonia nuziale. Avrebbero ricevuto la Benedizione con al centro la famiglia di Gesù stabilendo il regno di vittoria che Satana non avrebbe potuto invadere né spiritualmente né fisicamente.

Oggi la nuova tribù creata attraverso la Benedizione è completamente diversa dalla sfera dei figli adottivi che erano restaurati dallo stato caduto. Questo significa che la sfera della tribù che comincia dal Figlio di Dio è apparsa per la prima volta. (55-147, 7.5.1972)

Il cristianesimo non riuscì a stare nella posizione perfetta sia spiritualmente che sostanzialmente. Così realizzò il regno della seconda Israele a livello spirituale ma non sostanziale. Di conseguenza noi dobbiamo realizzare anche lo standard a livello sostanziale. Il giorno in cui lo realizziamo è il giorno del Secondo Avvento. I cristiani che hanno atteso e desiderato ardentemente questo giorno devono ricevere il Signore che ritorna sulla base spirituale posta dalla seconda Israele e stabilire la sfera mondiale del popolo scelto della terza Israele. (16-223, 19.6.1966)

Anche se Gesù riportò una vittoria spirituale, non riuscì a stabilire la sfera d’Israele sulla terra. Il Signore del Secondo Avvento viene per stabilire questo regno spirituale di Israele sulla terra. Questo deve cominciare da un individuo sulla terra. (19-317, 29.3.1968)

Oggi, quando guardate il mondo, vedete che sta andando in rovina, proprio come le nazioni di duemila anni fa. Persino fra questi paesi, Dio porta avanti la Sua provvidenza con la Corea che rappresenta Israele e gli Stati Uniti che rappresentano Roma. Quando queste due nazioni si uniranno, si potrà realizzare la base sulla quale sarà possibile unire il mondo intero. La base del Regno dei Cieli sulla terra si può realizzare mediante l’assorbimento del mondo comunista da parte della fondazione mondiale del cristianesimo spirituale.

Ecco perché il Signore del Secondo Avvento ha la responsabilità di unire il mondo comunista e il mondo democratico. A che punto siamo arrivati? Abbiamo già realizzato la fondazione mondiale. La Chiesa dell’Unificazione ha già posto la base per la perfezione a livello dell’individuo, della famiglia, della tribù, del popolo, della nazione e del mondo. Grazie a questo, ora le cinque razze del mondo si sono unite insieme come una grande famiglia. Il popolo della nuova, terza Israele è quello che può possedere il Regno di Dio sulla terra e nel mondo spirituale sulla base della fondazione di un mondo unito. Così ora siamo diventati il popolo della terza Israele. (92-202, 10.4.1977)

La terza Israele è un popolo che ha ereditato il cuore di Dio. La fondazione di sostanza nel regno del cuore deve essere diffusa al resto del mondo dal Signore del Secondo Avvento e su questa base il mondo deve essere restaurato tramite indennizzo. In questo modo deve essere stabilito il modello della famiglia restaurata. (55-146, 7.5.1972)

Il destino originale di Gesù era di diventare il Vero Genitore dell’umanità. Tuttavia, il fatto che Gesù, che era venuto come il Vero Genitore, fu colpito da Satana, significa che anche tutta l’umanità, che avrebbe dovuto rinascere attraverso i Veri Genitori, fu colpita da Satana. Poiché il Genitore fu colpito, i discendenti nati dai loro genitori non possono andare oltre il modello dei loro genitori. Quindi le persone non possono partire con i loro pensieri focalizzati sulla volontà di Dio. Si sono riunite sotto la croce di Gesù, e queste persone sono i cristiani fedeli di oggi che si sono diffusi in tutto il mondo. (55-146, 7.5.1972)

Sezione 2. La storia delle coppie benedette

2.1. La storia delle 36, 72 e 124 coppie

Il lavoro di Dio è creare un popolo partendo da una tribù. La costruzione della tribù iniziò veramente nel 1960, l’anno della cerimonia della Benedizione, il santo matrimonio del Reverendo Moon, fondatore della Chiesa dell’Unificazione. Fu seguita dalla Benedizione delle 36 e delle 72 coppie. Le 36 coppie rappresentano la restaurazione degli antenati del popolo d’Israele, la storia del giudaismo. Sono i rappresentanti degli antenati. Le 72 coppie si trovano sulla fondazione di questo stadio di formazione.

Allora, chi sono le 72 coppie? Come numero sono il doppio delle 36 coppie. Nelle famiglie benedette esiste un conflitto fra le famiglie Caino e le famiglie Abele. Con i genitori come punto centrale, la famiglia del primo figlio e la famiglia del secondo figlio non sono mai riuscite ad unirsi. Poiché Caino aveva sempre la tendenza ad attaccare Abele, erano sempre disuniti. Per questo le 72 coppie possono essere considerate le coppie chiamate a realizzare simbolicamente la condizione di indennizzo per questa disunità. (110-120, 10.11.1980)

Dal punto di vista orizzontale, le 72 coppie rappresentano i 72 discepoli collegati ai dodici apostoli al tempo di Gesù. Se le consideriamo prendendo come punto di riferimento le 36 coppie, corrispondono alle famiglie di Caino e Abele, con le 36 coppie come la famiglia di Adamo. Finora tutti gli antenati che hanno influenzato l’era in cui sono vissuti, hanno fallito nel loro lavoro per la provvidenza di unire Caino e Abele. Poiché la base su cui Caino e Abele si sarebbero potuti unire non è stata stabilita, il mondo caduto ha continuato ad esistere. Perciò, sulla base delle 36 coppie, furono benedette le 72 coppie in modo da poter stabilire una famiglia ancestrale che collegava le famiglie di Caino e Abele. (110-120, 10.11.1980)

Chi erano i 120 seguaci? Furono scelti dopo che Gesù ascese al cielo e si può dire che sono stati il modello che rappresenta la nazione a livello mondiale, con i 72 discepoli come rappresentanti un popolo e i 12 apostoli come rappresentanti il livello tribale. Ecco perché la Chiesa dell’Unificazione afferma che se il Signore, che viene a restaurare tutto questo tramite indennizzo, non libera il mondo, il mondo non avrà alcuno modo di essere salvato. Questo è il motivo per cui ho organizzato le 36 e le 72 coppie e attraverso l’unità di queste coppie ho potuto assicurare un popolo come il centro. (110-120, 10.11.1980)

Le 36 coppie rappresentano gli antenati che sono vissuti durante i duemila anni dal tempo di Adamo al tempo di Abramo. Ecco perché di fronte alle 36 coppie ci devono essere Caino e Abele. Le 72 coppie furono designate per occupare quelle posizioni. Le 120 coppie furono stabilite per rappresentare tutti i numeri basati sul numero dodici. Delle 124 coppie, quattro coppie erano coppie già sposate. La loro Benedizione aveva lo scopo di restaurare sia la posizione delle famiglie cadute che la famiglia che Gesù aveva cercato di stabilire nel corso della storia. (17-216, 1.1.1967)

Io ho benedetto tre coppie attorno alla mia famiglia e, con al centro dodici coppie sulla base di queste tre coppie, ci sono state le Benedizioni di 36, 72 e 120 coppie. Ho benedetto queste coppie dopo aver attraverso battaglie a livello mondiale. Queste coppie rappresentano i tre apostoli, i 12 apostoli, i 70 discepoli e i 120 seguaci. Proprio come Gesù divenne il leader vittorioso in nome di Suo padre nella posizione del Figlio di Dio, tutti voi dovete realizzare le vostre responsabilità nella posizione del figlio. (22-163, 2.2.1969)

In futuro le famiglie benedette saranno una questione importante. Le prime tre coppie rappresentano la famiglia di Adamo, la famiglia di Noè e la famiglia di Giacobbe. Chi sono le 36 coppie? Sono le coppie rappresentative che sono destinate a restaurare tutte le condizioni di indennizzo presentate nel corso della storia. È così.

Allora, chi sono le 36 coppie? In tutte le ere della storia non c’è stata neanche una famiglia che ha potuto realizzare la volontà divina o che è stata in grado di formare una famiglia secondo la volontà di Dio, e così le condizioni necessarie per indennizzare questo sono state tramandate da una generazione all’altra. Le 36 coppie, offrendo queste condizioni di indennizzo, sono state chiamate a fare da scudo per le famiglie sulla terra in questa era. In altre parole, sono le coppie rappresentative che possono realizzare le condizioni di indennizzo che sono state tramandate nel corso della storia.

Allora chi sono le 72 coppie e le 120 coppie? Le 36 coppie sono coppie rappresentative della storia che rappresentano tutto quello che è successo nel passato. Sulla base di queste coppie sono state stabilite le 72 e le 120 coppie come una fondazione sostanziale. Se le 36 coppie sono le coppie che possono realizzare le condizioni di indennizzo a livello familiare a cui aspirava il passato, le 72 coppie e le 120 coppie possono realizzare questa condizione nel presente. Le 72 coppie rappresentano la tribù e il popolo, mentre le 120 coppie rappresentano il mondo. Ecco com’è. (28-60, 3.1.1970)

Dalla posizione di rappresentare la nazione e il popolo dobbiamo attraversare il corso cruciale di dover combattere le battaglie decisive sulla linea del fronte fra la vita e la morte. Come ben sapete, a partire dagli anni 1960, ci siamo espansi dalle 36 coppie alle 72 e alle 120 coppie con al centro la cerimonia del mio santo matrimonio.

Sulla base delle tre coppie ho scelto le 36 coppie per rappresentare gli antenati di tre ere, un gruppo di dodici per ognuna. Esse rappresentano le ere dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento. Il numero dodici non deve semplicemente rappresentare la fondazione orizzontale. Dalla posizione verticale, le 36 coppie sono anche necessarie per stabilire la base che forma il collegamento con il mondo spirituale. Per questo la Benedizione fu estesa alle 72 e alle 120 coppie, sulla base delle 36 coppie che sono la fondazione su cui gli antenati potevano scendere sulla terra. Si può anche dire che le 72 coppie sono le figure centrali che rappresentano il cielo, formando un popolo partendo dalla tribù. (100-171, 14.10.1978)

Proprio come Mosè pose la fondazione da cui poté guidare il suo popolo appoggiandosi ai 72 anziani, la Chiesa dell’Unificazione deve espandersi dalla sfera della tribù a quella di un popolo etnico. La chiave per far questo è la famiglia. Il cielo lavora sempre sulla base della famiglia. Di conseguenza, i matrimoni santi della Chiesa dell’Unificazione su vasta scala non sono celebrati solo per risolvere le situazioni matrimoniali individuali.

Le famiglie benedette devono eliminare tutto ciò che è in conflitto con il cielo e che è stato ereditato dai numerosi antenati, popoli e nazioni della storia passata. Per far questo devono essere un gruppo unito, un gruppo che si assumerà il peso della sua missione nell’era presente. Se sono le 120 coppie, allora ognuna di loro si deve unire insieme e formare un team e questo vale anche per le 430 coppie. Dovete capire che le coppie benedette nella cerimonia del santo matrimonio hanno fatto il loro ingresso come coppie centrali risorte, indennizzando i fallimenti di tutte le coppie precedenti della storia. (100-71, 14.10.1978)

Tutto sarebbe stato restaurato se Caino e Abele si fossero uniti con al centro i loro antenati. Non è così? Lo scopo della restaurazione non è solo per una nazione, ma per il mondo. Restaurare la nazione non basta. Deve essere restaurato il mondo. Chi erano i 120 discepoli che si riunirono nella stanza superiore nella casa di Marco il giorno della Pentecoste quando Gesù ascese al cielo? Erano i rappresentanti della nazione mondiale. Se c’è la fondazione delle 72 coppie sulla base di questa razza, quello diventerà un centro e si formerà una nazione globale. Ciò significa che la fondazione originale che era stata posta sulla base delle 12 tribù e dei 72 discepoli può diventare il centro di una nazione, ma non del mondo. (84-144, 22.2.1976)

Gesù avrebbe potuto realizzare la volontà di Dio sulla terra se 120 nazioni fossero state riunite insieme sulla base delle 72 famiglie di quella razza. Questo è il punto di vista della provvidenza, e la missione della Chiesa dell’Unificazione è assumersi responsabilità per questo mediante la restaurazione tramite indennizzo. È la responsabilità della chiesa e, nello stesso tempo, la responsabilità delle famiglie benedette all’interno della chiesa.

Allora cosa devono fare queste famiglie? Sulla base delle 36 coppie, le 72 coppie e le 120 coppie si devono unire completamente. Devono creare una totale unità. Dal punto di vista dello stadio che rappresentano, le 120 coppie, rappresentando il mondo, corrispondono allo stadio di formazione, le 72 coppie corrispondono allo stadio di crescita e le 36 coppie corrispondono allo stadio di perfezione. Questo perché sono gli antenati. Ecco come vedo la cosa. Completando la Benedizione delle 120 coppie, nel 1965 ho potuto designare le terre benedette in tutto il mondo.

Perché l’ho fatto? Ho stabilito le 36 coppie sulla base della volontà di Dio. Dopodiché ho stabilito le 72 coppie, e ho fatto di loro il centro di un popolo, e finalmente ho posto la fondazione attraverso le 120 coppie che rappresentano una nazione a livello mondiale. Ecco perché dobbiamo occuparci delle nazioni del mondo. Poiché siamo entrati nell’era in cui posso realizzare questo compito, ho designato 120 terre benedette in 40 nazioni del mondo. Attraverso questo, le 36 coppie in posizione di antenati sono state restaurate per volontà di Dio; le 72 coppie che rappresentano Caino e Abele e le 120 coppie come rappresentanti del mondo sono state tutte restaurate. Così è giunto il tempo di restaurare la terra della nazione mondiale.

Poiché abbiamo restaurato il popolo e la terra nell’era della provvidenza di Dio, ora possiamo entrare nell’era mondiale. Questo doveva essere realizzato dopo aver designato le terre benedette nel 1965. (84-144, 22.2.1976)

Nella provvidenza per indennizzare la storia verticale a livello orizzontale, prima bisognava porre una fondazione per la restaurazione tramite indennizzo; questo fu il motivo per cui furono stabilite le 36, le 72 e le 120 coppie. Tra queste, le 36 coppie sono una forma in miniatura di 36 generazioni verticali di antenati. Poi vengono le 72 coppie, che sono una generazione dopo, rappresentando Caino e Abele. Infine, le 120 coppie rappresentano 120 nazioni del mondo. Il loro numero doveva corrispondere al numero dei paesi membri delle Nazioni Unite. Nella realtà fu esattamente così. (34-103, 29.8.1970)

Le 36 coppie rappresentano gli antenati resuscitati dell’umanità caduta, le 72 coppie rappresentano i figli e le figlie resuscitati degli antenati e le 120 coppie rappresentano le persone del mondo resuscitate. Ne consegue che se tutte queste coppie si uniranno insieme, la famiglia, i figli e il mondo si uniranno. Ecco perché prenderò responsabilità per tutte le coppie fino alle 120 coppie.

Da ora in poi il vostro modo di pensare deve essere uguale al mio. Per restaurare un mondo unito dobbiamo prima restaurare una nazione e per restaurare una nazione dobbiamo mobilitare le nostre tribù; ad esempio se siete un Moon dovete mobilitare la tribù dei Moon. Dobbiamo salvare il popolo della Corea mobilitando ognuna delle nostre tribù. Dovete tenere a mente questo concetto. (82-245, 30.1.1976)

Il Signore del Secondo Avvento deve restaurare tramite indennizzo la posizione della famiglia di Adamo. Perciò deve cercare le famiglie che possono rappresentare le famiglie di Adamo, di Noè e di Abramo e stabilirle come antenati. Per far questo prima deve trovare 12 coppie per rappresentare la famiglia di Adamo, 12 coppie per rappresentare la famiglia di Noè e 12 coppie per rappresentare la famiglia di Abramo, e fare di loro gli antenati verticali. Ecco perché ho organizzato le 36 coppie. Ho cercato e stabilito le 72 coppie per rappresentare Caino e Abele con al centro questi antenati [rappresentati dalle 36 coppie]. Le 120 coppie rappresentano i leader di 120 nazioni di tutto il mondo. (22-215, 6.2.1969)

I 120 seguaci di Gesù rappresentano il mondo. Gesù cercò di iniziare la sua missione mondiale con questi 120 seguaci, ma a quel tempo questo compito non fu realizzato. Noi, tuttavia, dobbiamo preparare e portare a termine questo lavoro. Sulla via che porta alla restaurazione mondiale dobbiamo educare i nostri discendenti, un passo alla volta, in modo che facciano da ponti per collegarci a quella strada. Nel far questo, il Padre non può scegliere qualsiasi persona per diventare un discendente; piuttosto è una cosa che deve essere fatta con cura, perché queste persone rappresenteranno il mondo. Come si possono scegliere i discendenti? Questo è stato fatto attraverso le cerimonie dei santi matrimoni delle 36, 72 e 124 coppie nella Chiesa dell’Unificazione. Le 36 coppie rappresentano tre ere, poiché sono tre gruppi di dodici coppie. (34-262, 13.9.1970)

Qual è la responsabilità delle 36 coppie? Devono affrontare l’urto di tutte le condizioni di indennizzo della storia dal passato ai giorni nostri. In altre parole, devono diventare la barriera protettiva perfetta che può bloccare e respingere completamente Satana. Ecco perché queste famiglie devono praticare la nuova tradizione e la nuova ideologia che sono completamente separate da Satana. Appoggiandosi a queste tradizioni, le 72 e le 120 coppie devono stabilire dei rapporti orizzontali. Considerando tutto ciò, dovete capire com’è importante la responsabilità delle 36 coppie. (28-60, 1.3.1970)

Le Benedizioni delle 36 coppie e delle 72 coppie si sono svolte all’interno della nostra chiesa. Questa è la differenza. Poiché creano una fondazione come un popolo, centrato sulla chiesa, e con al centro il giudaismo, assicurano una fondazione interiore. Celebrare la Benedizione nella nostra chiesa equivale a porre la fondazione su cui si può stabilire una nazione. Questo è sulla base della chiesa cristiana e del giudaismo. Attraverso questa realizzazione abbiamo potuto assicurare una fondazione interiore. Poi, per poter porre la fondazione esteriore ed entrare in contatto con la sfera storica della cultura cristiana del mondo, abbiamo espanso le attività mondiali sulla base delle 124 coppie.

Al tempo della Benedizione delle 124 coppie, anche il numero dei paesi membri della Nazioni Unite avrebbe dovuto essere 124 e sorprendentemente fu così. Il numero delle coppie e quello degli stati membri corrispondevano. Questo significa che la Benedizione delle 124 coppie ha stabilito la condizione di indennizzo interiore assolutamente indispensabile per la nazione della Corea quale rappresentante delle nazioni del mondo, stabilendo così la condizione a livello mondiale.

Allora che cos’è la Benedizione? È assicurare delle famiglie, partendo dalle tre coppie ed espandendosi alle 36, 72 e 124 coppie e via di seguito sulla base della mia famiglia. In questo modo è stabilita la condizione di indennizzo a livello mondiale. (110-123, 10.11.1980)

Quando considerate la Chiesa dell’Unificazione oggi, qual è la responsabilità delle 36, 72 e 124 coppie, che hanno ricevuto la Benedizione nel corso di tre anni a partire dal 1960? Queste coppie devono completare la missione di realizzare i requisiti esteriori essenziali, necessari per formare una barriera protettiva, qualcosa che Gesù non poté completare durante la sua vita sulla terra. In questo modo devono rappresentare il mondo, la nazione, il popolo, la tribù e la famiglia sia esteriormente che interiormente, collegare a me tutte queste condizioni rappresentative di indennizzo e poi aderire a uno standard reciproco. Questa è la responsabilità che devono realizzare. Dovete capire che svolgere la missione di essere la barriera protettiva è responsabilità delle coppie che hanno ricevuto la Benedizione durante i tre anni a partire dal 1960. (25-22, 21.9.1969)

2.2. Le 430 coppie rappresentano un popolo

Dopo la benedizione delle terre benedette, ho celebrato la Benedizione delle 430 coppie. Questo numero corrisponde ai 430 anni di schiavitù degli israeliti in Egitto e anche ai 4.300 anni della storia coreana. Questa Benedizione significa l’inizio di una nuova storia. Inoltre, le 430 coppie rappresentano tutte le famiglie del mondo. Dopo questo, mentre facevo il mio secondo giro del mondo, ho benedetto 43 coppie negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone. Poi ho potuto collegare queste 43 coppie alle 430 coppie a livello mondiale e in questo modo ho potuto collegare al mondo, compreso il mondo occidentale, la base vittoriosa che avevo stabilito in Corea.

Realizzando questo, ora non solo i membri della Chiesa dell’Unificazione ma tutte le famiglie del mondo, potevano mettersi nella posizione di ricevere la fortuna celeste a quell’epoca. Ecco perché ora le porte del cielo sono aperte a tutte le famiglie sulla terra. (52-131, 26.12.1971)

Chi sono le 430 coppie? Corrispondono esattamente ai 4.300 anni della storia coreana. Dopo 430 anni, gli israeliti poterono fuggire e in questo erano comprese le quattro generazioni che vivevano a quel tempo. Le 430 coppie sono coppie rappresentative che, allo stesso modo degli israeliti, determinano un nuovo inizio basato sulla fondazione del numero 43 sulla terra – poiché ci sono 4.300 anni di storia – ed espandono il territorio in cui la nazione e il popolo possono essere stabiliti secondo la volontà di Dio. Se si considera il numero 43, sommando quattro e tre si ottiene sette, e moltiplicando i due numeri si ottiene dodici. Così le 430 coppie furono benedette in Corea secondo questo principio.

In questo modo, proprio come gli israeliti furono liberati dopo 430 anni e iniziarono il loro esodo, la stessa cosa è avvenuta per i membri della Chiesa dell’Unificazione. Ecco perché le persone della provincia di Jeolla si sono spostate nella provincia di Gangwon e le persone della provincia di Gangwon si sono trasferite a Jeolla, e così è iniziata una grande mobilitazione attraverso la quale persone di province diverse si sono scambiate di posto. (58-59, 6.6.1972)

Il fatto che ho benedetto le 430 coppie nell’anno che segnava 4300 anni di storia coreana significa che, dal momento che la base costruita da un unico gruppo religioso equivale soltanto alla vittoria a livello tribale la quale non è sufficiente, era necessario aprire una porta comune per tutte le tribù. Ecco perché le persone con il cognome Lee possono godere anche dei benefici a livello mondiale e nazionale secondo la volontà di Dio. Le 430 coppie furono benedette per permettere di stabilire una base sulla quale qualunque tribù – Kim, Pak ecc. – poteva ricevere le benedizioni di Dio. (84-146, 22.2.1976)

Poiché ho celebrato la Benedizione delle 430 coppie, chiunque è un cittadino della Corea ora vive nel regno della fortuna, dove tutti possono essere orizzontalmente collegati alla volontà provvidenziale di Dio. Ecco perché possiamo concludere tranquillamente che la Corea non potrà mai andare in rovina. Non può. Questa è la conclusione. Siamo entrati in un’era del genere. (84-146, 22.2.1976)

A partire dall’anno 1968 siamo entrati in un’era mondiale. Non abbiamo forse istituito il Giorno di Dio nel 1968? Nell’anno in cui abbiamo istituito il Giorno di Dio ho celebrato la Benedizione della 430 coppie, non è vero? Ora stiamo vivendo in un’era mondiale. Siamo collegati a livello mondiale. Dopo aver fatto questo, avevo bisogno di collegare quello che avevo iniziato in Corea al resto del mondo e per questo nel 1969 ho scelto e benedetto 43 coppie in varie parti del mondo, al posto delle 430 coppie. Perché l’ho fatto? Attraverso le 43 coppie ho potuto collegare al mondo la fortuna che avevo preparato in Corea. (84-146, 22.2.1976)

La nazione della Corea rappresenta il mondo e per questo abbiamo bisogno di trascendere tutte le tribù di questa nazione. In questo modo, io non metto la tribù Moon prima degli altri. Devo aprire le porte attraverso le quali tutte le tribù di questa nazione, indipendentemente dal loro cognome, possono stabilire liberamente un rapporto con Dio.

I grandi matrimoni della Chiesa dell’Unificazione non sono celebrati per trattare le questioni matrimoniali per le persone una ad una. Le famiglie benedette devono eliminare tutto quello che è disgustoso per il cielo e che è stato ereditato dai tanti antenati, popoli e nazioni della storia passata. Per far questo devono essere un gruppo unito, un gruppo che si assumerà il peso della sua missione nell’era attuale in cui stiamo vivendo. Le 36 coppie devono unirsi insieme come gruppo, e le 430 coppie devono unirsi e formare una squadra. Dovete capire che le coppie benedette nella cerimonia del matrimonio santo hanno fatto il loro ingresso come le coppie centrali risorte, indennizzando i fallimenti di tutte le coppie precedenti della storia.

Ecco perché le sacre cerimonie nuziali della Chiesa dell’Unificazione hanno questo significato. Sulla base delle 430 coppie, il mondo ha potuto essere collegato e, attraverso questo, la Chiesa dell’Unificazione si è potuta espandere orizzontalmente nell’ambito di una cittadinanza mondiale. Capite? Non è solo il popolo coreano. Il fatto che ho collegato le 430 coppie alle 43 coppie sulla base della famiglia a livello mondiale significa la nascita di una nuova razza che trascende l’etnia e la nazionalità. Ecco come vedo le cose. (100-71, 14.10.1978)

Poiché dovevo creare la base a livello mondiale, dopo la benedizione delle 430 coppie ho celebrato un matrimonio internazionale con persone di dieci nazionalità diverse. La Corea doveva essere esclusa da questo evento? Allora è un onore per una straniera incontrare un uomo coreano oppure no? È un onore incontrare una donna coreana o no? Se si considera tutto questo, una nazione che fa onore a tutte le persone del mondo, prospererà o perirà? Ecco perché gli uomini devono avere una sposa che viene da un’altra nazione in modo da poter trovare una moglie che faccia loro onore. E anche le donne devono avere uno sposo da un altro paese in modo da poter trovare un marito che farà loro onore. (26-201, 25.10.1969)

Il fatto che il Padre ha benedetto 430 coppie significa che la via attraverso la quale possiamo realizzare la missione a livello mondiale è stata aperta. Dopo aver raggiunto questa meta a livello mondiale, potete essere nella posizione di diventare un messia a livello tribale. Come famiglie benedette non siete nella stessa posizione di Gesù crocifisso, perché avete ricevuto la Benedizione. Siete nella posizione di Gesù che è ritornato e così potete restaurare la vostra tribù. La Benedizione delle 430 e delle 777 coppie significa che siamo riusciti a stabilire la fondazione di Gesù. (52-193, 29.12.1971)

L’anno 1960 fu un periodo molto pericoloso, pericoloso come quello al tempo di Gesù, quando gli ebrei, la nazione d’Israele e Roma si unirono contro di lui e alla fine Gesù fu crocifisso. Nonostante ciò ho celebrato la cerimonia della Benedizione in quelle circostanze. Ecco come ho sottratto le 36 coppie alle grinfie di Satana. In questo modo, iniziando con le 36 coppie ed espandendoci alle 72, 120 e 430 coppie, abbiamo sollevato le critiche della società, ma invece di essere respinti, siamo stati noi a respingere la società. Ecco come siamo cresciuti. (161-172, 2.1.1987)

2.3. La storia delle 777, 1800, 6000 e 6500 coppie

Ecco la storia delle nostre grandi cerimonie del santo matrimonio. Le Benedizioni sono iniziate con le tre coppie, poi ci sono state le 36, 72, 124, 430, 777 coppie. E poi che cosa c’è stato? Le 1800 coppie. L’ultimo è il numero otto. Ecco come siamo progrediti. Questo coinvolge il mondo intero. Ora viviamo in un’era in cui sono state aperte le porte in modo che qualsiasi nazione del mondo può entrare nella sfera della benedizione di Dio. Ecco perché ho celebrato le Benedizioni per le coppie internazionali negli Stati Uniti, in Germania e in Giappone come le nazioni principali. Questo è anche il motivo per cui ho scelto i missionari da quei paesi.

Poiché era stata posta questa fondazione, è stato possibile celebrare la Benedizione delle 777 coppie. Questo numero equivale a tre volte sette, e perciò è il numero finale. È il numero finale nel dominio della provvidenza di Dio. Attraverso la Benedizione delle 777 coppie nel 1970 era finalmente giunto il tempo in cui qualunque nazione poteva rientrare nel dominio della provvidenza di Dio. Come per entrare nel Regno dei Cieli sulla terra bisogna realizzare l’ideale della coppia, la cerimonia della Benedizione delle 777 coppie concesse a qualunque nazione e tribù del mondo il privilegio di entrare in questo dominio. Dovete capirlo. Ecco perché, dopo la cerimonia della Benedizione, le 777 coppie dovettero sparpagliarsi per la Corea per un periodo di tre anni allo scopo di restaurare il mondo. Ai membri giapponesi fu chiesto di vivere separati dai loro sposi per cinque anni. Rimasero separati dal 1970 fino al 1974 e fu solo il 10 giugno 1975 che diedi delle istruzioni speciali perché le coppie potessero finalmente iniziare a vivere insieme. Perché ho fatto questo? Era per creare una fondazione a livello globale. (84-148, 22.2.1976)

Perché la Chiesa dell’Unificazione deve incontrare l’opposizione dei genitori e dei fratelli dei membri? Perché il corso che il Reverendo Moon sta percorrendo e che la Chiesa dell’Unificazione sta seguendo deve essere così? Questa è la domanda: perché deve essere così? Questa strada è vera o no? È per questo che il mondo celeste e il mondo satanico si divideranno. In questo modo la fondazione in Corea è stata posta attraverso le Benedizioni delle 36, 72 e 124 coppie e la fondazione a livello mondiale è stata posta attraverso le Benedizioni delle 430, 777 e 1800 coppie. (86-239, 1.4.1976)

Voi [430 coppie] avete ricevuto la Benedizione nell’ambito di un popolo. Su questa base le 777 coppie sono state seguite dalle 1800 coppie. Esse rappresentano rispettivamente il livello nazionale e il livello mondiale. Le 777 coppie rappresentano la perfezione del numero sette. Centrati su tutte le famiglie e con le nazioni del mondo, tutti i discendenti di Adamo ed Eva che sono passati attraverso il corso di tre volte sette, pari a ventuno, nello stadio di formazione, crescita e perfezione, ora si sono diffusi in tutto il mondo. Così all’interno di questa sfera possono essere considerati quelli che rappresentano tutte le famiglie a livello mondiale. Ecco perché sono collegati a ventun livelli del mondo. (141-209, 22.2.1986)

Con l’istituzione del Giorno di Dio, fu posta la fondazione su cui Dio può finalmente intervenire e avere il dominio sulla terra, e a partire dall’anno 1968 siamo entrati nell’era del confronto nazionale – famiglia contro famiglia e tribù contro tribù. Ecco perché ordinai a tutti fino alle 777 coppie, che erano state benedette nel 1970, di seguire un corso di tre anni. Che cos’è questo corso di tre anni? È il periodo in cui famiglie provenienti da tutto il mondo vengono in Corea, si uniscono alle famiglie della Corea e stabiliscono la condizione per l’espansione nazionale e mondiale. Attraverso questo nel 1970 potei iniziare la fondazione di indennizzo della famiglia e della tribù attraverso il corso di tre anni nel 1970, 1971 e 1972.

Per realizzare questo distrussi tutto quello che era stato preparato dalle famiglie che avevano ricevuto la Benedizione fino a quel tempo: cioè le 36, 72, 120, 430 e 777 coppie che si erano assicurate i loro mezzi di sostentamento e avevano avuto dei figli secondo le loro situazioni familiari. Separai tutte quelle famiglie e le mandai in direzioni diverse, a sud e a nord. Facendole percorrere il corso di indennizzo nazionale di tre anni, queste famiglie divennero un’offerta in sacrificio, in modo che le tribù e il popolo di questa nazione potessero essere salvati. (143-180, 18.3.1986)

Ora siamo all’offensiva su tutti i fronti. Quello che successe dopo la Benedizione delle 777 coppie può essere descritto solamente come un’offensiva totale focalizzata sulla Corea. Ecco perché durante il corso di tre anni tutte le nostre coppie benedette furono mobilitate. A quel tempo non mobilitammo forse le 777 coppie? Mobilitammo persino le 777 coppie. Ogni coppia lasciò a casa i propri figli e partì per servire a beneficio della nazione. Sembra ieri che tutti partirono, piangendo e promettendo solennemente che avrebbero salvato la loro nazione. Per colmare l’abisso di sofferenza di questo paese consegnarono i loro amati figli, avvolti in una coperta, deponendoli oltre il recinto delle case dei loro genitori ostili. Li lasciarono lì e partirono per questo corso senza avere nulla da mangiare. (196-248, 1.1.1990)

Siete stati mobilitati anche voi, non è vero? Durante i tre anni a partire dal 1970 siete stati mobilitati fino alle 777 coppie, non è vero? Non avete fatto la stessa cosa? Era una cosa a livello mondiale. Vi ho mobilitato per passare attraverso la sofferenza per tre anni. Questo significa che sulla terra non c’è nessuna famiglia, che può stare al pari delle famiglie della Chiesa dell’Unificazione che rappresenta il popolo di una nazione o il mondo. Dicono che ogni famiglia deve diventare come le famiglie della Chiesa dell’Unificazione. Quanto fummo criticati durante quei tre anni! Poiché i loro genitori si opponevano, le coppie avvolsero i loro bambini in una coperta e li lasciarono di notte sulla porta di casa dei loro genitori, prima di partire. Perché dovettero fare così? Perché dovevano porre la condizione di aver amato la nazione più dei loro figli.

Per far questo alcuni di loro lasciarono addirittura i loro figli negli orfanotrofi. I mariti si separarono dalle mogli per questo periodo. Dopo averli benedetti, invece di lasciarli vivere felicemente, li feci gettare via quel poco che avevano nelle loro case, persino le pentole e le padelle, e li mandai via dalle loro case. Feci tutto questo in modo che le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione provenienti dalle varie tribù potessero andare nella nazione come rappresentanti dei tanti clan e restaurarli tramite indennizzo.

Inizialmente ricevemmo l’opposizione di tutta la nazione, ma alla fine le circostanze furono tali che la gente diceva: «Se vogliamo difenderci contro Kim Il-sung e salvare la nostra nazione, dobbiamo diventare come i membri della Chiesa dell’Unificazione». Stabilimmo un esempio agli altri, insegnando che se vogliono salvare il loro paese devono fare quello che abbiamo fatto noi e servire la nazione sacrificando le loro mogli e i loro figli. Alla fine dei tre anni le persone che all’inizio erano state ostili ci accolsero. Il fatto che ci accolsero significava la restaurazione del rapporto Caino e Abele. (198-328, 11.2.1990)

Mobilitai le mogli benedette fino alle 777 coppie. Partirono secondo l’ordine della mobilitazione, abbandonando le loro case e persino i loro figli come degli orfani. Questo fu il periodo di indennizzo, che purificava ogni cosa della nazione per poter andare nel mondo. Poiché non c’era altra soluzione se non quella di stabilire un periodo di separazione attraverso il corso di tre anni, le coppie benedette dovettero realizzare il loro corso di lealtà e di patriottismo verso la Corea, per proteggere la nazione dall’invasione meditata da Kim Il-sung. Questo fu il periodo in cui le famiglie benedette dovettero dar prova di un patriottismo esemplare. (264-61, 9.10.1994)

Nel 1970 ci fu una grande mobilitazione. Le famiglie benedette di più di dieci nazioni del mondo furono chiamate in Corea per restaurare Canaan. Furono chiamate in Corea e si unirono completamente mentre erano qui. Dovete sapere che questo è il significato della Benedizione delle 777 coppie. Quella Benedizione non fu forse celebrata nel 1970? Nel fare quella fondazione, la tribù dell’Unificazione di tutto il mondo, venne a partecipare rappresentando dieci nazioni. Superando il numero nove, che significa formazione, crescita e completezza, il numero dieci è il numero di Dio e corrisponde anche al numero dodici. Ecco perché le dieci nazioni devono essere inevitabilmente collegate. (69-237, 1.1.1974)

C’erano dodici discepoli e così le 36 coppie e le 72 coppie sono nella stessa posizione dei 70 discepoli. Gesù non aveva forse 70 discepoli? Poi le 124 coppie sono in una posizione simile ai 120 seguaci, seguiti dalle 430 coppie e dalle 777 coppie. La restaurazione tramite indennizzo avviene in quest’ordine, sviluppandosi a livello mondiale. In questa maniera da ora in poi su questa base mondiale emergerà la fortuna per la riunificazione della Corea. Apparirà gradualmente man mano che il tempo passa. Ecco come lavora il Principio.

Le donne della Chiesa dell’Unificazione devono ottenere delle condizioni di vita che sono almeno migliori di quelle di Kim Il-sung nella Corea del Nord, altrimenti non potranno andare nel Regno dei Cieli. Verrà il tempo, in un futuro non lontano, in cui tutti quelli che credono nella Chiesa dell’Unificazione vivranno in circostanze che sono migliori di quelle di Kim Il-sung nella Corea del Nord. Verrà il tempo in cui il solo fatto di essere una delle 777 coppie farà di voi un ospite d’onore dovunque andate; sarete salutati con la musica di una banda militare e le persone autorevoli di quella nazione faranno di tutto per servirvi. (58-70, 6.6.1972)

Finora le cose sono state veramente complicate, non è vero? Innanzitutto, dovevate restaurare tre figli spirituali. Fino al tempo della Benedizione delle 777 coppie insistevo che dovevate restaurare almeno tre figli spirituali, ma non ho più insistito su questo con quelli che hanno ricevuto la Benedizione da allora. Restaurare tre figli spirituali rappresenta la restaurazione di metà del dominio di Adamo. Attraverso di loro metà di quel regno può essere restaurato. Rappresenta la restaurazione del mondo dei tre angeli.

Prima che esistessero i Veri Genitori, persino il Padre doveva pregare nel nome di Gesù; non poteva pregare nel nome dei Veri Genitori. Tuttavia, dopo aver celebrato la Benedizione, finalmente ha potuto pregare nel nome dei Veri Genitori. (288-28, 31.10.1997)

Con i Veri Genitori come punto centrale, le coppie sono state benedette in questo ordine: prima 3 coppie, poi 36, 72, 124, 430, 777 e infine 1800 coppie. Questi sono i sette stadi, il numero sette. Rimangono ancora da realizzare tre stadi.

Il numero tre. È sempre il numero di santificazione. Perché deve essere il numero tre? In una linea retta non può esserci armonia. Solo con il numero tre si può formare una superficie. Se lasciate il numero tre così com’è, forma una linea retta e in una linea retta non c’è via di ritorno. Invece, quando avete tre punti, si forma un percorso attraverso il quale potete ritornare. Ecco perché è sempre nel terzo stadio che potete ritornare. Dopo essere saliti su, potete sempre voltarvi e ritornare indietro. (288-28, 31.10.1997)

Io ho già aperto le porte del Regno dei Cieli per tutte le tribù della Corea. Queste porte non devono essere bloccate. Queste porte non possono essere chiuse perché l’amore universale centrato su Dio è l’amore dell’insieme. Tutte le porte devono rimanere aperte. È così che possiamo procedere. L’espansione comincia da lì, dalle 430 coppie seguite dalle 777 coppie. Attraverso di loro possiamo stare sul livello mondiale. Stiamo andando oltre lo stadio nazionale ed entrando nello stadio mondiale ed è per questo che le 6000 coppie rappresentano tutta l’umanità. Subito dopo c’è stata la Benedizione delle 6700 coppie. Questa Benedizione era basata sul numero sette e ci ha permesso di stabilire il regno liberato nel mondo satanico e persino nel mondo spirituale. (291-293, 18.3.1998)

Prima di ogni altra cosa, ho messo l’accento sull’importanza della restaurazione dell’arcangelo. Questo si realizza attraverso la restaurazione di tre figli spirituali. Ho messo l’accento su questo fino al tempo delle 777 coppie. Dalle 1800 coppie in poi siamo entrati nello stadio successivo. Poiché era giunto il tempo in cui potevo benedire le coppie del mondo come rappresentanti delle nazioni di tutto il mondo, non ho messo l’accento su questo punto. La Benedizione delle 1800 coppie era la settima Benedizione. Attraverso di essa abbiamo superato il numero sette. L’ottava Benedizione è stata quella delle 6.000 coppie e la nona quella delle 6700 coppie. Le 30.000 coppie sono state benedette a livello orizzontale. Sul piano orizzontale l’acqua trova il suo livello; è come la marea che entra ed esce. Capite? (288-228, 28.11.1997)

Il fatto che la Benedizione è stata data con successo significa che il dominio del lignaggio celeste ha avuto inizio sulla terra facendo capo ai Veri Genitori, nonostante la crudele opposizione del mondo satanico. In quel dominio sono incluse tante tribù. Con la Corea come punto centrale, in quel dominio sono incorporati tutti i tipi di tribù. Le porte di quel dominio sono state aperte attraverso le Benedizioni delle 430 e delle 777 coppie che a loro volta sono state collegate al mondo. (164-165, 14.5.1987)

Il numero 18 è il numero della perfezione del mondo satanico. Anche il numero 16, che è quattro al quadrato, è un numero ideale del mondo satanico. Ecco perché 16 nazioni delle Nazioni Unite presero parte alla guerra di Corea e 160 nazioni hanno parteciparono ai Giochi Olimpici di Seul. Inoltre, la Corea del Nord e la Corea del Sud furono la 160esima e 161esima nazione ad aderire alle Nazioni Unite. Questo è ciò che sta avvenendo nel mondo oggi. (251-255, 31.10.1993)

Quando Satana cadde, la sua caduta fu basata sulla famiglia. Per questo motivo stiamo stabilendo un movimento transnazionale che lega la famiglia al regno del dominio diretto di Dio attraverso le 777 coppie, seguite dalle 1800 coppie. Le 1800 coppie saranno le ultime. Il numero 18 viene dal numero satanico sei moltiplicato per tre, che rappresenta la formazione, la crescita e la completezza.

Il fatto che ho restaurato 1800 coppie dal mondo satanico significa che ho superato la sfera della tribù. La vittoria che ho realizzato a livello nazionale è il punto d’inizio sulla strada che porta al livello mondiale. Le 1800 coppie sono tre volte il numero 600, che rappresenta il regno del dominio di Satana. Perciò, stabilendo le famiglie su questa base, le 1800 coppie sono diventate il modello per indennizzare le famiglie nel dominio di Satana.

Le 6000 coppie sono come i cristiani di tutto il mondo che sono nella posizione verticale e come le persone comuni; in altre parole sono come i cristiani verticali e il mondo Caino orizzontale. Il fatto che li ho collegati attraverso le 6000 coppie indica che l’era del mondo satanico che attacca le famiglie benedette è finita. Ecco come si sta sviluppando la situazione. Il mio corso, che portava al livello mondiale, è cominciato da quel punto.

Lo standard spirituale dello stadio di crescita è stato stabilito a livello nazionale. Nello stabilire lo standard mondiale, poiché la fondazione spirituale del cristianesimo funge da fondazione mondiale, lo standard sostanziale mondiale doveva essere collegato alla sfera del cristianesimo. Perciò, per realizzare questo, sono andato negli Stati Uniti e ho condotto un movimento di risveglio nazionale. Dovunque sono andato sono stato ben accolto. In questa maniera ho collegato alla Corea tutta la fondazione fatta in America come rappresentante dello standard nazionale. Ecco come sono ritornato in Corea vittorioso. (190-275, 19.6.1989)

Per le coppie benedette il santo matrimonio internazionale è una tradizione. Ho dato una grande importanza alle Benedizioni fino alle 1800 coppie, vero? Quel numero viene da tre volte il numero sei. Tre per sei fa diciotto. Ecco perché sono state benedette 1800 coppie. Gesù aveva bisogno di 120 coppie e il Signore del Secondo Avvento ha bisogno di 180 coppie. 180 e 160 coppie hanno lo stesso significato numerico, sono tutte e due un multiplo del numero quattro. Il numero 16 viene da quattro per quattro e il numero 18 viene da tre per sei. Fra i numeri di Satana sono i numeri della completezza.

Non ho forse ordinato alle famiglie benedette di benedire 160 coppie dalle loro tribù per questa ragione? Inizialmente dovevano essere 180 coppie, ma anche 160 coppie sono accettabili. Poiché tutti volete fare il numero delle coppie ancora più piccolo, ho detto che vanno bene 160 coppie, ma da ora in poi ne dovete benedire 180. La settima Benedizione che ho celebrato era quella delle 1800 coppie. Se si conta partendo dalle 3 coppie fino alle 36, 72, 124, 430, 777 e 1800 coppie, in tutto sono sette benedizioni. Dal numero sette dobbiamo passare ai numeri 8, 9 e 10, il numero dell’unità. Una volta che raggiungiamo il numero dieci possiamo entrare nell’era della globalizzazione della Benedizione. (292-20, 27.3.1998)

Ora io sono liberato. Finora vi ho insegnato chiaramente come un fratello maggiore insegnerebbe a un fratello minore; vi ho insegnato come Dio insegnerebbe ai Suoi amati figli, come un marito insegnerebbe a sua moglie e un padre insegnerebbe ai suoi figli. Non vi ho forse insegnato tutte queste diverse posizioni fino ad ora? Ho educato le famiglie benedette almeno tre volte, dalle 36 coppie alle 72, 124, 430, 777, 1800, 6000 e infine 6500 coppie. Ho persino educato le 30.000 coppie, e così ora il mio lavoro è finito. (235-124, 29.8.1992)

2.4. Le 30.000 coppie: lo stadio di formazione della Benedizione internazionale

Fino ad oggi ci sono state tante cerimonie di Benedizione, e in particolare nel 1992 ho celebrato la Benedizione delle 30.000 coppie. Perché il numero 30.000? Era una Benedizione internazionale. Nel 1952 abbiamo perso l’era della Benedizione a livello mondiale originale, in cui avremmo potuto celebrare la Benedizione su scala mondiale, con al centro i Veri Genitori. Quaranta anni dopo, nel 1992, siamo finalmente potuti entrare nell’era della Benedizione mondiale, e così c’è stata la Benedizione delle 30.000 coppie. Questo è lo stadio di formazione dell’era mondiale. (275-282, 1.1.1996)

La Benedizione delle 30.000 coppie nel 1992 era lo stadio di formazione. Era il livello internazionale. Questa cerimonia trascendeva tutto, comprese le razze e le culture. Che cos’è il matrimonio? Non è stato forse creato per l’amore tra Adamo ed Eva? Adamo ed Eva negarono Dio centrandosi su Satana, ma noi possiamo restaurare questo tramite indennizzo ricevendo la Benedizione centrati su Dio e i Veri Genitori. (277-135, 7.4.1996)

Sono stati i vostri genitori, che si sono sposati come volevano, ad opporsi a voi fino ad ora. Ecco perché nella Chiesa dell’Unificazione ho concesso il diritto di ricevere la Benedizione persino ai genitori. Dobbiamo benedire il mondo satanico insieme. Per questo al tempo della Benedizione delle 30.000 coppie abbiamo benedetto persino quelli che avevano partecipato solo a un seminario di 7 giorni. Ecco come progrediamo. In questa era mondiale, può venire il tempo in cui possono essere benedetti 3,6 milioni di giovani coppie, dopo la Benedizione delle 30.000 e delle 360.000 coppie. L’attuale situazione di degrado dei giovani ha avuto origine dalla famiglia di Adamo.

Gesù morì perché non poté realizzare il suo matrimonio. Fu tutto a causa del rapporto d’amore. Tutto quello che è successo finora si ripeterà in questa era. La responsabilità dei Veri Genitori in questa era della completezza è sposare i figli che sono singoli, i giovani, e perciò da ora in poi non mi dovrò occupare della Benedizione delle coppie già sposate. (243-325, 28.1.1993)

Poiché do grande importanza alla famiglia, l’anno scorso ho benedetto 30.000 coppie. È stato come sganciare una bomba sul mondo. Pensate, il matrimonio di 30.000 coppie! Viviamo in un mondo in cui nemmeno i genitori possono controllare i loro figli, eppure il Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione ha riunito giovani di 130 nazioni del mondo e li ha sposati. Riuscite a pensare a qualcosa di più prodigioso o straordinario di questo nel mondo? (243-214, 10.1.1993)

Il 10 aprile 1992 ho benedetto leader religiosi provenienti da otto nazioni compresi i paesi islamici e in questo modo ho posto la condizione che i mussulmani si unissero a noi. Non lo sapevate, vero? Non c’è stato nessuno che si è ritirato dalla Benedizione. Hanno partecipato persino i mussulmani. La Benedizione delle 30.000 coppie è stata una Benedizione a livello mondiale. Giovani cinesi, coreani e persino nordcoreani sono venuti nella nostra chiesa attratti dalla Benedizione. Sono stati convertiti dal comunismo, sono stati educati e alcuni hanno addirittura ricevuto la Benedizione. In poche parole, ora la Benedizione si è diffusa in tutto il mondo.

Ho riunito insieme 30.000 uomini e 30.000 donne di 131 nazioni, li ho uniti in coppia usando le loro fotografie, e li ho sposati. Uno potrebbe chiedere dove si possono trovare delle persone così fuori di testa da seguire questa strada. Non c’è nessun altro al mondo che svolge un compito del genere. Io non ho perso la testa. Tutto ciò che faccio può sembrarvi incredibile, ma è solo perché ho tanta capacità, non pensate!? (243-247, 17.1.1993)

Da ora in poi non sono gli individui che si devono impegnare nel Centro delle Famiglie per la Pace Mondiale. A partecipare devono essere le famiglie. In questo modo, dovete cercare di far sì che tutti ricevano la Benedizione. Pensate che sarà facile o difficile? Ecco perché ho inviato i messia tribali. Se ritornerete nelle vostre città natali e stabilirete il modello dei messia tribali, tutta la vostra tribù potrà essere restaurata di colpo.

Se tutte le 30.000 coppie che hanno ricevuto la Benedizione ritornassero nei loro paesi natali e ognuna testimoniasse a dodici coppie, allora in tre anni la Benedizione di 360.000 coppie sarebbe possibile. Ho già creato l’ambiente in cui si può realizzare questo. Pensate. C’è mai stato qualcun altro nella storia, a parte me, che ha sposato 30.000 coppie tutte insieme? Ho intenzione di tenere una cerimonia di benedizione per 3,6 milioni di coppie alla prossima occasione.

Se dovessi sposare quel numero di coppie, anche se ne sposassi diecimila al giorno, mi ci vorrebbe un anno intero. Solo dopo aver fatto questo posso andare nel mondo spirituale e dichiarare davanti a Dio: «Padre, ho riunito insieme le varie e complicate sfere culturali, senza tener conto della discriminazione razziale, e ho unificato il mondo come Tu desideravi». Allora Dio farà una grossa risata: «Ah, ah, ah…!» Ora siamo entrati in una nuova era in cui persino i giovani in gamba della nostra Chiesa dell’Unificazione possono realizzare questo. (241-137, 20.12.1992)

Trentamila coppie provenienti da 131 nazioni hanno ricevuto la Benedizione anche se erano state solo unite per fotografia. È stato un evento storico. Il Papa potrebbe realizzare questo? Il presidente degli Stati Uniti potrebbe fare una cosa del genere? Non sono stato io a volerlo fare, siete stati voi. Siete voi che mi avete chiesto: «Per favore, Padre, fallo per noi!» Ora che vi ho accoppiato, pensate che le coppie si adattino bene fra loro oppure no? Tutto il mondo sa che io formo le coppie servendomi solo delle fotografie. I membri della Chiesa dell’Unificazione sono intelligenti, ed è per questo che hanno lasciato che sia ad accoppiarli. Non credo che dalla prossima volta lo farò.

Allora vedrete intorno a voi tanti che piangeranno. Diranno: «Avrei dovuto ricevere la Benedizione prima…» Dove pensate che abbia acquisito questa capacità? Io posso dire se una persona si adatterà a un’altra solo guardandola. Poiché ho questa capacità, sono in grado di agire come il fondatore della Chiesa dell’Unificazione. Pensate che sia facile diventare il fondatore di una religione? Non è forse vero che dall’inizio della storia nessuno è mai stato perseguitato più del Reverendo Moon? Era in un quiz show, non l’avete visto? Quando hanno chiesto: «Qual è il leader religioso che è stato perseguitato di più in tutta la storia?» la risposta non è stata forse: «Il Reverendo Moon!»? (235-249, 20.9.1992)

Verrà il tempo in cui dovrete scappare da una valanga di persone. Verrà il tempo in cui sarete orgogliosi del fatto di aver sentito parlare della Benedizione dalle coppie benedette più anziane. Fra essere stato contattato da una delle 30.000 coppie o da una delle 6.000 coppie, quale avrà più valore secondo voi? I membri che hanno lavorato più a lungo nella Chiesa dell’Unificazione riceveranno un’accoglienza calorosa dovunque vanno, quando spiegano la Benedizione. (235-165, 29.8.1992)

Il fatto che 30.000 giovani coppie di tutto il mondo si sono riunite insieme per sposarsi è davvero qualcosa da celebrare a livello universale. È più meraviglioso del matrimonio del principe o della principessa di un re nel suo palazzo, che è festeggiato dall’intera nazione. Questo è un matrimonio a livello mondiale. Se la Benedizione a livello mondiale si sviluppasse da qui in una seconda o una terza edizione, come risultato accadrebbero delle cose grandiose. (234-281, 27.8.1992)

Aprirò la Benedizione delle 30.000 coppie al pubblico. Riceveranno la Benedizione dopo essere state educate solo per 40 giorni, e poi le coppie seguiranno il corso di tre anni. Persino quelli che non hanno fatto nulla per meritare la Benedizione ne riceveranno i benefici. Perciò dovete tutti stabilire delle nuove tradizioni che saranno onorate e apprezzate dai vostri vicini e li faranno esclamare: «Ecco com’è una famiglia benedetta!» Allora le famiglie che sono state appena benedette potranno andare dalle vostre famiglie e mescolarsi alle dodici tribù di Israele. In questo modo creerete un ambiente simile a quello che circonda me e la gente dirà: «Oh, vorrei mangiare insieme alle persone di quella famiglia!»

Una volta che diventate la figura centrale del corso dove realizzate i doveri dell’amore, dando, dando ancora e dimenticando di avere dato – proprio come ha fatto Dio – l’ambiente intorno a voi non diventerà mai una terra abbandonata. Verrà il giorno in cui le acclamazioni di un popolo unito e le grida per una Corea del Nord e del Sud unificata scuoteranno il mondo. Presto la Corea del Nord e del Sud saranno liberate e i membri della Chiesa dell’Unificazione grideranno tre volte Mansei in un’estasi di gioia. (215-107, 6.2.1991)

2.5. Le 360.000 coppie rappresentano lo stadio di crescita della Benedizione internazionale

Lo sapevate che negli ultimi due o tre anni la Chiesa dell’Unificazione ha raggiunto il livello mondiale? Ne siete consapevoli? E come abbiamo raggiunto questo livello? Guadagnando un sacco di soldi? Testimoniando a tante persone? È stato attraverso la Benedizione. Quando è stata celebrata la Benedizione delle 360.000 coppie? Nel 1995. E la Benedizione delle 30.000 coppie? Nel 1992. Le 30.000 coppie sono venute nel 1992 e le 360.000 coppie nel 1995. Poi è venuta la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Chi avrebbe mai creduto, al tempo della Benedizione delle 30.000 coppie, che alla Benedizione successiva avremmo benedetto 360.000 coppie? È stata la stessa cosa dopo la Benedizione delle 360.000 coppie. Dopo quella Benedizione ci sono voluti meno di tre anni per fare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. L’abbiamo fatto in due anni e mezzo. Non c’è voluto molto. Quando per la prima volta ho dato la direttiva di fare i preparativi per la Benedizione di 3,6 milioni di coppie nessuno credeva che sarebbe veramente successo. Non posso parlare per Dio, ma persino io me lo domandavo. Pensate. Un dito è la stessa cosa di dieci dita? Quante colline ci sono? Ci sono dieci colline da salire. Nei tre anni che ho lavorato a Jardim in Brasile, ho dichiarato l’era della Seconda Generazione e l’essenza di quella dichiarazione è la fede assoluta. Ora non vi resta che credere, anche se non volete. (291-152, 11.3.1998)

Quando ho detto a tutti che dalla Benedizione delle 30.000 coppie saremmo passati alla Benedizione di 360.000 coppie, non mi avete creduto e così vi siete compromessi. I membri vi hanno tutti accusato. Siete stati incolpati di essere dei fallimenti. Inoltre, neanche quando vi ho detto che dalla Benedizione delle 360.000 coppie saremmo passati a quella di 3,6 milioni di coppie mi avete creduto. Poi vi ho detto di preparare la Benedizione di 36 milioni di coppie per la fine di maggio. Ora vi sto dicendo che dobbiamo realizzare 120 milioni di coppie. Pensate che le persone che dicono cose del genere siano normali o pazze? (291-152, 11.3.1998)

Il matrimonio di 3,6 milioni di coppie è il completamento dello stadio di completezza, che viene dopo gli stadi di formazione e di crescita. Passando attraverso le Benedizioni delle 30.000 coppie e delle 360.000 coppie abbiamo raggiunto lo stadio di completezza. Quando spiegate questo in termini di livello dell’acqua, sarebbe come la marea che affluisce nel corso di sei ore e defluisce dopo dodici ore. L’acqua che entra prima e l’acqua che entra dopo saranno ugualmente allo stesso livello quando alla fine la marea si ritira. In effetti, se l’acqua che è venuta dopo si spingesse avanti e sostituisse l’acqua che è venuta prima, allora la prima sarebbe davanti a quest’ultima.

Quindi possiamo dire che siamo entrati nell’era dell’equalizzazione. (282-181, 12.3.1977)

L’anno in cui ho celebrato la Benedizione delle 30.000 coppie è stato l’anno in cui la Madre ha fatto la sua apparizione come figura pubblica. È stata una Benedizione internazionale. Per la prima volta i Veri Genitori hanno potuto avere la stessa posizione e celebrare la Benedizione internazionale allo stadio di formazione in modo da poterla espandere a tutte le nazioni del mondo. La Benedizione internazionale delle 360.000 coppie rappresentava lo stadio di crescita, mentre la Benedizione di 3,6 milioni di coppie era lo stadio di completezza. A partire dalla Benedizione delle 30.000 coppie si è aperta la strada per la Benedizione internazionale attraverso la quale chiunque, indipendentemente dalla sua religione o dalla sua origine etnica, poteva essere benedetto. Poi abbiamo celebrato la Benedizione delle 360.000 coppie dell’era della crescita come un evento spettacolare. Ora terremo la Benedizione di 3,6 milioni di coppie attraverso la quale tutti, persino i non credenti, possono ereditare la Benedizione alle stesse condizioni. (280-215, 1.1.1997)

In futuro, intere nazioni passeranno dalla nostra parte. Non è forse stato difficile testimoniare alle persone fino ad ora? Ma una volta che supereremo l’era della tribù, le nazioni verranno dalla nostra parte. Se i presidenti e le nazioni ci accettano, potremmo benedire addirittura 3,6 milioni di coppie in una sola volta.

Se persuadessi Kim Il-sung a tenere la cerimonia del matrimonio delle 360.000 coppie coinvolgendo i giovani della Corea del Nord, e la cerimonia si tenesse veramente, pensate che l’unificazione della Corea del Nord e del Sud si realizzerebbe oppure no? Se tenessi una cerimonia simile in cui 360.000 giovani uomini della Corea del Nord e 360.000 giovani donne della Corea del Sud si sposassero, pensate che l’unificazione si realizzerebbe oppure no? In questo tempo in cui persino i giapponesi si sposano con i coreani, esiste qualche ragione logica per cui i nord-coreani e i sud-coreani non possono sposarsi fra loro? Se Kim Il-sung è un vero uomo, non può essere contrario all’unione in matrimonio di giovani uomini e donne. È una questione molto semplice. (240-205, 13.12.1992)

All’inizio quelli che ricevevano la Benedizione dovevano vivere separati per sette anni. Dovevano passare attraverso questi sette anni. La fine dell’indennizzo è talmente in alto e così lontana, ma ci stiamo avvicinando, non è vero? Abbiamo quasi raggiunto la cima. Che si tratti di 360.000 coppie o di 360 milioni di coppie, il numero 36 è presente. Sulla base delle condizioni di indennizzo, la storia è stata accelerata di diverse centinaia di anni e abbiamo raggiunto lo stadio attuale. Siamo andati avanti iniziando dalle 36 coppie, fino ad arrivare a 3,6 milioni di coppie, 36 milioni di coppie e 360 milioni di coppie. Di fatto, in termini di cuore, i membri più anziani sono invecchiati e sono piuttosto arrugginiti, perciò non possono più dare il buon esempio svolgendo le attività mondiali.

In Giappone quelli che hanno ricevuto la Benedizione, in quanto si sono resi conto del valore della Benedizione, si svilupperanno tutti rapidamente perché non saranno lenti a capire. Per questa ragione, si troveranno in una posizione di parità [con quelli che hanno ricevuto la Benedizione prima di loro]. Perché la Benedizione è stata condotta secondo questo ordine: 30.000, 360.000, 3,6 milioni, 36 milioni e 360 milioni di coppie? La Benedizione delle 30.000 coppie era la cerimonia di santificazione. Sulla base del numero tre, la Benedizione è stata celebrata per separare il mondo satanico dal mondo di Dio in termini del dominio della Benedizione internazionale. (291-230, 13.3.1998)

Quando dite Veri Genitori, tutti sanno che vi riferite al Reverendo Moon. Che cosa straordinaria! Se diciamo le parole “Veri Genitori” la gente pensa al Reverendo Moon; che altro c’è da sapere? Non possiamo insegnargli più di questo. Quarant’anni fa, per spiegare il Signore del Secondo Avvento, dovevo passare in rassegna i sessantasei libri della Bibbia, ma ora non c’è nemmeno bisogno di parlare del Secondo Avvento. Quando chiederete: «Conosci il Reverendo Moon?» la risposta sarà che è l’uomo che ha benedetto 360.000 coppie e che in futuro ne benedirà 3,6 milioni. Qualcuno potrebbe chiedere: «È una persona comune o è il Messia?» La risposta esatta è che è il Messia; non sarebbe giusto dire che è semplicemente una persona comune. (275-66, 3.11.1995)

È giunto il tempo in cui il Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione, nella posizione dei Veri Genitori, può sposare le persone e inviare centinaia di migliaia di coppie nel mondo come messia tribali. Poiché l’era in cui le 360.000 coppie saranno inviate è alle porte, le tribù di queste coppie non possono perire. Dopo aver ricevuto la Benedizione possiamo avere dei figli; sulla base delle nostre famiglie possiamo realizzare tutto quello che Gesù non poté realizzare a causa delle famiglie di Zaccaria e di Giuseppe che non realizzarono la loro responsabilità di unirsi.

Ecco perché il nostro lavoro terminerà quando la famiglia del marito e la famiglia della moglie saranno riportati ad unirsi dal lato di Dio. Rappresentano Caino e Abele. Il marito non viene forse dal suo clan? Proprio come il marito ha il suo clan, anche la moglie ha il suo clan. Perciò il marito sarà il genero del clan della moglie e la moglie sarà la nuora del clan del marito. Il giorno in cui questi due clan si uniranno e almeno 160 famiglie di entrambi i clan saranno unite dal lato di Dio, Satana perderà la sua base di attività in ognuno di questi due clan. (274-169, 29.10.1955)

Poiché la radice originale del lignaggio è stata contaminata, deve essere cambiata. Ecco perché, ogni tanto, sentite parlare della “Associazione per la ricerca delle radici della famiglia”. Attraverso i genitori falsi e il loro matrimonio illegittimo, l’origine è stata rovesciata, perciò è semplicemente logico e ragionevole che i Veri Genitori debbano venire e celebrare le cerimonie del matrimonio santo internazionale. Ecco perché prima celebreremo la Benedizione delle 360.000 coppie, e poi la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Pensate che riusciremo a fare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie oppure no? Dovremo aspettare e vedere, non è vero? Ormai è già deciso. Questa Benedizione sicuramente si farà. (273-247, 29.10.1995)

Quando ho annunciato che tre anni dopo la Benedizione delle 30.000 coppie avrei celebrato la Benedizione di 360.000 coppie, c’era anche solo una persona che credeva che sarebbe stato possibile? Solo Dio ed io lo credevamo. Abbiamo realizzato questo in cinque mesi. Da ora in poi, neanche la Benedizione di 3,6 milioni di coppie sarà un problema. Ci sono centinaia di milioni di indù in India e più di 70 milioni di musulmani in Pakistan. Queste due nazioni diranno che possono realizzare 3,6 milioni di coppie da sole. Gli Stati Uniti si ridurranno a fare i fattorini. Hanno una scarsa considerazione dell’America. È un problema serio. (272-161, 1.10.1995)

Dovete capire che non possiamo lasciare il mondo così com’è, in preda alla confusione, al male e alla libertà sessuale. L’AIDS sta infliggendo al mondo un duro colpo. Sapendo che i peccati dell’umanità richiedono sempre una punizione, per proteggere il mondo da questa sorte terribile, non ho avuto altra scelta che organizzare il mondo in una grande famiglia.

Quando sposerò 3,6 milioni di coppie, non pensate che i candidati avranno esaminato la visione del matrimonio della Chiesa dell’Unificazione prima di ricevere la Benedizione? Ora questa è diventata una grossa questione. Anche se ho celebrato la Benedizione delle 360.000 coppie, questo è un problema. Gli studenti della scuola elementare possono chiedere ai loro insegnanti: «Maestro, ora abbiamo undici anni, dodici anni e quando cresceremo ci dovremo sposare. Le altre chiese dicono che le cerimonie nuziali della Chiesa dell’Unificazione sono eretiche, malvagie e vengono dal diavolo, ma le 360.000 coppie della Chiesa dell’Unificazione sono felici dei loro matrimoni anche se vengono da parti del mondo diverse, non si sono mai viste di persona e sono state unite insieme per fotografia. Per contro ci sono delle persone nel mio quartiere che si sono fidanzate, poi si sono sposate e dopo una settimana si sono lasciate. Considerando questo, è giusto sposarsi nella Chiesa dell’Unificazione?» Allora come dovrebbe rispondere l’insegnante? Sta arrivando un tempo del genere. (273-252, 29.10.1995)

Ora che abbiamo celebrato la Benedizione delle 360.000 coppie, lo stadio successivo è fare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie in tre anni e dopo questo la Benedizione di 36 milioni di coppie. Una volta celebrate queste Benedizioni, pensate che potrete trovare un quartiere del mondo dove non c’è almeno una coppia benedetta? Ci saranno famiglie benedette dappertutto. Allora acquisteremo un grande potere.

In una nazione del genere i confini che separano le città scompariranno. Non sarà un problema collegare tutte le località del mondo. Allora potrete stare a casa vostra e fare amicizia al telefono con persone di tutte le nazioni del mondo. (272-138, 1.10.1995)

In questa era che va al di là delle Benedizioni delle 30.000 coppie, delle 360.000 coppie e dei 3,6 milioni di coppie, il modello di un regno liberato a livello mondiale oggi finalmente sta cominciando a formarsi, e ora posso cominciare ad acclamare “Mansei”. Finora la mia vita è stata miserabile. Ho percorso la via della morte stringendo i denti per salutare il giorno in cui ogni cosa sotto il cielo potrà gioire. I 4.000 anni di storia dovevano essere indennizzati in 400 anni, ma poiché una persona non può vivere così a lungo, dovevo realizzare questo in 40 anni della mia vita. Pensate com’è stato serio per me dover finire questo lavoro in quarant’anni, mettendo in gioco la mia vita. (289-81, 30.12.1997)

Stiamo conducendo questa campagna su scala mondiale per porre la base per il dominio globale dei Veri Genitori. Perciò abbiamo condotto le cerimonie della Benedizione di 30.000 coppie e 360.000 coppie e ora ci stiamo preparando per la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Il fatto che abbiamo passato lo stadio di crescita significa che abbiamo superato la fondazione a livello nazionale.

Poiché è giunto il tempo in cui possiamo restaurare la nazione perduta – il regno restaurato di Israele che non fu stabilito al tempo di Gesù – è giunto per noi il tempo di restaurare la famiglia, la tribù, il popolo e la nazione facendo capo al Reverendo Moon. Ecco perché ora stiamo entrando nell’era della regalità. (277-287, 19.4.1996)

2.6. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie rappresenta lo stadio di completezza della Benedizione internazionale

La nostra espansione su scala mondiale deve avvenire sulla fondazione delle famiglie benedette. Sulla base delle 30.000 coppie, 360.000 coppie e 3,6 milioni di coppie, sta emergendo un dominio globale di famiglie. Di conseguenza ora abbiamo inaugurato una nuova era in cui non solo Dio per conto proprio, ma la famiglia di Dio e la famiglia dei Veri Genitori possono dimorare sulla terra senza dover passare attraverso le generazioni storiche precedenti espresse verticalmente e la loro attuale espansione espressa orizzontalmente. Per questo ho potuto proclamare il “Regno del Sabato Cosmico per i Genitori del Cielo e della Terra”. Poiché siamo riusciti a celebrare le tre Benedizioni che rappresentano la formazione, la crescita e la completezza, siamo entrati nell’era in cui le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione di tutto il mondo possono essere accolte ovunque vanno, senza nessun ostacolo sul loro cammino. Di conseguenza viviamo in un’era in cui Dio può riposarsi dovunque vuole. Ecco perché ho fatto questa cerimonia di proclamazione. Ora che il cielo ha dichiarato il regno del Sabato [giorno di riposo], quello che succederà è che sulla base delle 30.000 coppie, 360.000 coppie e 3,6 milioni di coppie internazionali, terremo le cerimonie di Benedizione per 36 milioni e 360 milioni di coppie. Celebrare queste due cerimonie sarà facile, perché sarà come scendere dalla cima di una collina. La Benedizione di 360 milioni di coppie fungerà da linea di divisione, e una volta che avremo superato quella cima, l’umanità diventerà una grande famiglia.

Quello che ebbe inizio nella famiglia di Adamo andò perduto e per restaurarlo abbiamo cercato di realizzare questo a livello nazionale e poi a livello mondiale. È stato fatto con al centro il Reverendo Moon, e per la prima volta nella storia tutta l’umanità potrà entrare nel regno liberato sulla base delle nostre vittorie a livello familiare, nazionale e mondiale. (287-108, 19.9.1997)

Cosa succederà dopo che sarà celebrata la cerimonia di Benedizione di 360 milioni di coppie? La Benedizione di 3,6 milioni di coppie sarà la vetta più alta – come il monte Everest – fra le Benedizioni. Ora stiamo scalando questa grande montagna. Questa sarà la cima più difficile da superare. Una volta raggiunta la vetta, potremo tenere la Benedizione per 36 milioni di coppie dopo aver completato la Benedizione di 30.000 coppie dello stadio di formazione, di 360.000 coppie dello stadio di crescita e di 3,6 milioni di coppie dello stadio di completezza. Tutti questi numeri si riferiscono al numero 36, tranne che le 30.000 coppie. Perché il numero tre? Il numero tre è un numero che rappresenta il processo. La transizione avviene sempre in tre stadi. Ecco perché ho benedetto 30.000 coppie e non 36.000. Poiché il numero tre rappresenta sempre un periodo di separazione, sulla fondazione che abbiamo creato benedicendo 30.000 coppie, ci siamo arrampicati fino in cima celebrando la Benedizione di 360.000 coppie e di 3,6 milioni di coppie. Questo era il compito più difficile che dovevamo realizzare. Il mondo intero ci osservava per vedere se saremmo riusciti a farlo.

La comunità religiosa aveva dei dubbi e diceva: «La Chiesa dell’Unificazione ha benedetto 360.000 coppie e sostiene che poi ne benedirà 3,6 milioni. Può darsi che sia stato facile benedire 360.000 coppie, ma riusciranno a benedirne 3,6 milioni? Non è passato appena un anno e otto mesi dalla Benedizione delle 360.000 coppie?» Nessuno credeva che ci saremmo riusciti. Tuttavia, abbiamo realizzato 3,6 milioni di coppie il 15 luglio. Quando contiamo il numero di coppie che abbiamo benedetto fino ad oggi, in tutto saranno più di 25 milioni. Non era ieri o l’altro ieri che il conteggio finale erano 24,57 milioni di coppie? Considerando questo, il numero totale ora dovrebbe arrivare a circa 25 milioni di coppie. (288-16, 31.10.1997)

Realizzando 3,6 milioni di coppie valicheremo l’ultima vetta del mondo e andremo oltre le Nazioni Unite, facendo capo ai messia nazionali. Il nostro successo nel benedire 3,6 milioni di coppie porrà le basi su cui ciascun messia nazionale potrà influenzare i membri del gabinetto delle loro rispettive nazioni, lavorando con gli ambasciatori alle Nazioni Unite. Ciò di cui le Nazioni Unite hanno bisogno adesso è che si stabiliscano i Veri Genitori, e che le donne e i giovani partecipino alle Nazioni Unite. Una volta che il Padre e la Madre saranno stabiliti e saranno stabilite le Nazioni Unite di tipo Caino e Abele, se le donne, gli studenti e i giovani parteciperanno alle Nazioni Unite, allora si realizzerà un mondo unito. (282-36, 16.2.1997)

Il desiderio supremo di tutti i discendenti caduti dell’umanità sarà di collegarsi al mio lignaggio. Perciò la loro più grande speranza sarà formare un legame di sangue con me. Quanti figli e quante figlie ho? Quanti nipoti ho? Quello che vi chiedo è quanti figli devono avere i miei figli e le mie figlie. Devono mettere al mondo solo un figlio ciascuno? Ognuno dei miei figli dovrebbe avere almeno una dozzina di figli.

Non ci sono forse tanti che stanno aspettando? Le persone, che siano nere, bianche o gialle, stanno aspettando. Gli asiatici sono gialli, non è vero? Questa è la speranza della grande tribù, cioè il mondo. Tanti lignaggi possono essere collegati fra loro. Non c’è un solo quartiere del mondo che non è collegato attraverso i 3,6 milioni di coppie. In ogni angolo della terra potrete trovare sicuramente almeno una coppia benedetta. (283-108, 8.4.1997)

Con al centro la famiglia dei Veri Genitori, la Chiesa dell’Unificazione è risalita al punto dove l’umanità era caduta, attraverso l’indennizzo a livello tribale. Siamo risaliti superando l’orizzonte lungo il periodo di 40 anni che va dal 1952 al 1992, e nel 1992 siamo passati nell’era della Benedizione internazionale.

Siamo entrati nell’era internazionale della Benedizione. Abbiamo raggiunto lo standard verticale e da lì siamo potuti entrare nell’era internazionale orizzontale. In questo modo nel 1995 abbiamo potuto benedire 360.000 coppie, per arrivare alla fine alla benedizione di 40 milioni di coppie il 13 giugno 1998. Queste Benedizioni di 30.000 coppie, 360.000 coppie e 3,6 milioni di coppie sono state celebrate nell’era internazionale e la Benedizione di 3,6 milioni di coppie ha rappresentato l’apice. Raggiungendo questo punto siamo potuti entrare in un’era globale di eguaglianza. (298-190, 2.1.1999)

Per non fallire in nessuna circostanza, l’operazione deve essere condotta in modo perfetto e per questo ognuno deve realizzare la propria responsabilità. L’ultima risorsa, la soluzione finale, dopo aver rimandato ripetutamente la realizzazione del mio lavoro, era porre la condizione di realizzare la mia responsabilità in quest’ultimo stadio attraverso la Benedizione di 3,6 milioni, 36 milioni e 360 milioni di coppie. È mia responsabilità e il mio pensiero realizzare questo in modo da poter liberare tutte le persone del mondo. Questa è la strada che ho dovuto seguire consapevole di non aver realizzato nessuna condizione. (289-64, 30.12.1997)

Dobbiamo superare le dodici vette della Benedizione. Una volta che abbiamo superato queste dodici vette, e ci siamo diffusi nel resto del mondo, tutte le cose sotto il cielo sono destinate ad essere abbracciate da quel mondo. Verrà il tempo in cui tutte le cose sotto il cielo saranno abbracciate dalle famiglie benedette. Ecco perché ho dato l’ordine di completare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie prima di agosto. Deve essere completata prima di agosto e la Benedizione dei 36 milioni di coppie deve essere conclusa entro un anno. Una volta realizzata la Benedizione di 36 milioni di coppie, non avremo alcun problema a realizzare la Benedizione di 360 milioni di coppie nel giro di un anno. Quella che seguirà sarà la Benedizione di 3,6 miliardi di coppie, ma nel mondo non ci sono 7,2 miliardi di persone. Attualmente la popolazione mondiale è solo di 5 miliardi. Quando avremo celebrato alcune volte queste Benedizioni, tutto il mondo sarà benedetto. Se questo succederà entro l’anno 2000, nel mondo non ci sarà un posto per le persone che non sono coppie benedette. (283-301, 13.4.1997)

Dobbiamo superare i modelli del mondo centrati sulla famiglia. A questo scopo la Chiesa dell’Unificazione ha celebrato delle grandi cerimonie nuziali. Dalla Benedizione delle trentasei coppie, abbiamo scalato la vetta più alta passando attraverso la Benedizione di 30.000 coppie, centrate sul numero dieci, poi di 360.000 coppie e infine di 3,6 milioni di coppie. Abbiamo superato la vetta più alta. La scalata era la parte più dura del nostro cammino ed ora che abbiamo raggiunto la vetta, le porte della Benedizione sono state aperte per tutti. Con la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, lo standard dell’equalizzazione è stato stabilito sulla cima, e grazie a questo, lo standard verticale è stato elevato in proporzione.

Di conseguenza, come qualunque persona del mondo, indipendentemente dalla tribù, dall’etnia o dalla nazione, può ricevere la Benedizione, ora le persone che sono nel mondo spirituale e persino quelle nel dominio dell’arcangelo, possono ricevere la Benedizione. (286-167, 9.8.1997)

Con la celebrazione della Benedizione di 3,6 milioni di coppie non finisce tutto. Le coppie benedette che vivono in ogni città devono issare la bandiera e benedire tutte le persone delle loro città. Devono fare questo. Devono benedirle con orgoglio sotto la nostra insegna. Attraverso la Benedizione le persone che vivono nell’inferno del mondo satanico possono entrare in cielo come suoi cittadini e voi potete dire: «ereditiamo tutti la linea di sangue dei Veri Genitori». Una volta che l’avranno capito, tutti vorranno ricevere la Benedizione. Perciò le nostre famiglie benedette devono innalzare la nostra bandiera e benedire tutti quelli che vivono nel loro quartiere senza eccezione. (285-310, 29.6.1997)

Se realizziamo la Benedizione di 3,6 milioni di coppie prima del 9 agosto 1997, all’età di 77 anni io posso il 7 luglio, alle 7, 7 minuti e 7 secondi del mattino dichiarare la Benedizione di 36 milioni di coppie. Chiunque può partecipare a questa Benedizione. È la liberazione. Una volta che avremo realizzato la Benedizione di 36 milioni di coppie, entreremo in una nuova era, in cui gli spiriti del mondo spirituale scenderanno sulla terra e obbligheranno tutti a ricevere la Benedizione. (285-240, 5.6.1997)

Finora le religioni hanno parlato di salvezza dell’individuo, ma questo è molto facile da fare. C’è da realizzare dell’altro, cioè la salvezza della famiglia, della tribù, della nazione, del mondo e del cosmo. Poiché con la Benedizione di 3,6 milioni di coppie siamo passati al livello mondiale, ora è giunto per noi il tempo di passare dalla salvezza della nazione alla salvezza del mondo. Perciò possiamo finalmente benedire i nostri antenati nel mondo spirituale.

Le persone che sono vissute sulla terra come famiglie benedette con i Veri Genitori diventano cittadini del Regno dei Cieli sulla terra o del Regno dei Cieli nel mondo spirituale, a seconda che si trovino nel mondo fisico o nel mondo spirituale. Ecco perché, per poter liberare i nostri antenati nel mondo spirituale, dobbiamo formare delle associazioni di clan. Attualmente dobbiamo tutti dare a questo la priorità. Più tempo impiegherete a realizzare questo, più a lungo i vostri antenati dovranno aspettare, batteranno i piedi con impazienza nel mondo spirituale ed esclameranno: «Buoni a nulla! Perché ci mettete così tanto?» Vogliono essere liberati al più presto possibile, e così avverrà la liberazione della sfera dell’arcangelo. Poiché stiamo benedicendo la sfera dell’arcangelo sulla terra, dobbiamo anche benedire quelli che sono nel mondo spirituale. Ecco perché, non appena avremo realizzato la Benedizione di 3,6 milioni di coppie potrò conferire a Heung-jin e a Daemo nim il potere di benedire quelli che sono nel mondo spirituale. (284-164, 16.4.1997)

Il titolo ufficiale del Reverendo Moon, il titolo creato da Dio, è il Vero Genitore. Questo significa che ho spianato la strada in salita degli otto stadi su cui voi vi dovreste arrampicare. Secondo la legge dell’indennizzo, di mia spontanea volontà ho organizzato una famiglia mondiale. È questo il punto dove 3,6 milioni di coppie riceveranno la Benedizione. (280-77, 1.11.1996)

Da ora in poi il secondo corso di 40 anni sarà abbreviato. Quando questo succederà, supereremo l’era del matrimonio libero. Nell’era della Benedizione libera saranno i genitori a decidere con chi si sposare i loro figli. D’ora in avanti non celebrerò la cerimonia del matrimonio. Una volta che avrò benedetto 3,6 milioni di coppie, da quel momento dovrò solo benedire un piccolo numero di persone. Attraverso la Benedizione, tutti questi rapporti saranno perfezionati e coloro che hanno un’età superiore a quella della Madre al tempo della sua santa Benedizione saranno liberati. Ecco perché attualmente benedico persino quelli che hanno 19 o 18 anni. (27-104, 23.8.1995)

Le famiglie benedette devono essere messe sull’orizzonte che trascende le nazioni, il mondo, le razze e le religioni. Tutto si concluderà con la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Il mondo dovrà imparare la dottrina della Chiesa dell’Unificazione per restaurare la famiglia. Con quale potere una persona può unire 3,6 milioni di coppie, trascendendo i confini nazionali? Il fatto che ho questo potere è qualcosa di cui possiamo essere orgogliosi per l’eternità. Allora il matrimonio di una coppia, simile all’unione di due colombi, sarà un grosso problema? Attraverso la Benedizione, potremo lasciarci alle spalle l’ambiente dove la tribù deve preoccuparsi dei matrimoni e dove le madri, assieme ai loro mariti, devono spendere tante notti insonni preoccupandosi per i preparativi delle nozze. Ecco perché persino gli insegnanti delle elementari devono conoscere la Benedizione. Quando qualcuno chiederà: «Maestro, è vero che 3,6 milioni di coppie si sono sposate contemporaneamente?» come dovrà rispondere l’insegnante? Dovrà dire una bugia? Allora sarà lui il bugiardo. Se non saprà dare una risposta alla domanda: «In che modo si è svolto il matrimonio?» come insegnante sarà un fallimento. (272-229, 5.10.1995)

Io ho cancellato le condizioni di indennizzo per voi. Siamo entrati in un’era in cui 160 coppie e persino 1600 coppie possono essere benedette in una settimana. La situazione non è forse maturata attraverso la Benedizione delle 360.000 coppie? Se chiedete ai coreani: «Il Reverendo Moon, che ha benedetto 360.000 coppie o sposato 720.000 persone, è una persona buona o cattiva?» quale sarà la loro risposta? Se risponderanno: «È una persona cattiva» potrete dire loro che tra i seguaci di una persona così cattiva ci sono presidenti di nazioni, numerosi esponenti del mondo accademico, e tanti leader prominenti. Potrete anche chiedere a loro se pensano di essere migliori di quelle persone rispettabili che hanno ricevuto la Benedizione; non saranno in grado di rispondere. Non ci sarà nemmeno una cosa su cui potranno opporsi. Questo è il genere di epoca in cui viviamo. (237-170, 22.10.1995)

Una volta che la Benedizione delle 360.000 coppie cederà il posto alla Benedizione di 3,6 milioni di coppie, 36 milioni di coppie, 360 milioni di coppie e infine 3,6 miliardi di coppie, la società umana vedrà finalmente il debellamento dell’AIDS e la realizzazione di un mondo di amore puro e vero, dove Dio e l’umanità sono uniti. Questo non è semplicemente un sogno. Il grande lavoro di Dio per stabilire il Regno dei Cieli sulla terra, la realizzazione di questa provvidenza, è una verità inevitabile, perché non è l’opera di un essere umano, ma l’opera di Dio. (271-99, 23.8.1995)

CAPITOLO III – Il significato provvidenziale delle famiglie benedette

Sezione 1. Le 36 coppie

1.1. Le prime tre coppie benedette

Nel 1960, prima di celebrare il mio santo matrimonio, fidanzai tre delle 36 coppie, e dopo il mio matrimonio, diedi la Benedizione a queste tre coppie. Questo stabilì la condizione di restaurare tre figli nel dominio ideale di Dio, proprio come Gesù aveva fatto con Pietro, Giacomo e Giovanni. La fondazione perfetta, inseparabile e vittoriosa era stata posta. (55-164, 7.5.1972)

Che cosa ho fatto fino ad ora? Per prima cosa ho benedetto le tre coppie. Le ho benedette o no? Non avrei potuto celebrare il mio santo matrimonio nel 1960 se prima non avessi posto una base attraverso queste tre coppie. Prima di ricevere la Madre in un matrimonio santo, ho trovato le spose per le tre persone scelte, poi ho celebrato le mie nozze sante, dopodiché ho dato la Benedizione alle tre coppie fidanzate. È così che ho seguito la via del Principio. (89-243, 1.12.1976)

Dovete restaurare i tre arcangeli e gli otto membri della famiglia che stavano di fronte ad Adamo. Stabilendo tre figli centrali – ossia tre figli spirituali – quando essi si sposano, in tutto è una famiglia di otto membri. Dovete presentarvi al cielo portando questi tre arcangeli. Ecco perché per prima cosa ho scelto tre figli e tre figlie, le prime tre delle 36 coppie, e le ho fidanzate, prima di celebrare il mio Santo Matrimonio. Tutto questo è stato fatto in accordo al Principio; è stato fatto stabilendo una fondazione che non poteva essere accusata in nessuna maniera. Poiché Adamo perse la sua famiglia, io devo restaurare la famiglia. (126-49, 10.4.1983)

Se guardate la mia famiglia, potete vedere che ho dei figli in posizione verticale. Sulla base orizzontale, chi tra i Veri Figli rappresenta la posizione dell’Abele orizzontale? Heung-jin, il secondo figlio. Dal punto di vista della Chiesa dell’Unificazione, per stabilire le 36 coppie, dobbiamo restaurare i tre discepoli principali di Gesù, restaurando il numero tre che rappresenta le tre famiglie di tipo arcangelo. Le prime tre coppie, le coppie che rappresentano l’arcangelo, realizzarono questo ruolo. Una volta riconquistato il numero tre, le 36 coppie che rappresentavano la famiglia di Adamo, la famiglia di Noè e la famiglia di Giacobbe, poterono comparire. La prima delle tre coppie, che rappresentano le 36 coppie, era quella di Kim Won-pil. La storia provvidenziale non può permettere a qualsiasi persona di stare in quella posizione. Questa persona deve avere una linea ancestrale appropriata, conforme alla dispensazione del mondo spirituale, altrimenti non può occupare la posizione del figlio maggiore. La persona che rispondeva a questi requisiti era Kim Won-pil. Il secondo era Eu Hyo-won e il terzo era Kim Young-hwi. (169-109, 29.10.1987)

Attorno alle tre coppie rappresentative ne dovevano essere stabilite dodici. A queste dodici coppie doveva essere assegnata una missione storica; tuttavia, soltanto dodici non bastavano. Oltre a queste, per stabilire le 36 coppie furono scelte dodici coppie che rappresentavano il passato e dodici che rappresentavano il futuro. Per questa ragione furono stabilite 36 coppie. Le 36 coppie sono il concentrato di tutti gli antenati, fra loro separati, dei duemila anni di storia delle dieci generazioni dalla famiglia di Adamo alla famiglia di Noè, di altre dieci generazioni dalla famiglia di Noè alla famiglia di Giacobbe, e dei dodici figli di Giacobbe. (89-243, 1.12.1976)

1.2. Il significato delle 36 coppie

Le 36 coppie sono formate da tre gruppi di dodici coppie. Il primo gruppo simboleggia l’era dell’Antico Testamento, cioè l’era di sposarsi senza il permesso di Dio. Il secondo gruppo simboleggia l’era del Nuovo Testamento, che rappresenta il desiderio di sposarsi nella terra scelta di Dio. Tuttavia, con la morte di Gesù sulla croce, questo desiderio non fu realizzato e quell’era divenne l’era della sposa che aspetta il suo sposo. Il terzo gruppo simboleggia l’era del Completo Testamento, l’era della perfezione e del desiderio di iniziare la famiglia di Dio. Oggi stiamo percorrendo la provvidenza di restaurazione che simboleggia la vittoria di Giacobbe. Di conseguenza ho bisogno di restaurare tramite indennizzo l’era del servo e l’era del figlio adottivo e realizzare l’era del vero figlio. Le 36 coppie furono stabilite per restaurare simbolicamente queste tre ere. (La volontà di Dio – 165)

Delle 36 coppie, le prime dodici sono coppie già sposate che rappresentano l’era dell’Antico Testamento. Il secondo gruppo di dodici simboleggia l’era di Gesù che desiderò il matrimonio senza poterlo realizzare. Il terzo gruppo di dodici, rappresentando Giacobbe che superò ogni difficoltà e fu vittorioso, simboleggia l’era del Completo Testamento. In particolare, le 36 coppie insieme a me come punto centrale, formano la base vittoriosa su cui le ere dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento sono indennizzate durante la mia vita. Inoltre, l’importanza storica della Benedizione delle 36 coppie è che queste tre ere sono state indennizzate orizzontalmente nel corso della mia generazione portando a compimento la vittoria a livello familiare. (55-165, 7.5.1972)

Dal punto di vista provvidenziale, il primo gruppo di dodici fra le 36 coppie è nella posizione della famiglia dell’Adamo restaurato. Poiché la famiglia di Adamo, inclusi Caino e Abele fino a Noè, forma il numero dodici, per indennizzare questo dovevano essere designate dodici coppie. Il secondo gruppo di dodici significa la restaurazione del periodo che va da Noè ad Abramo e simboleggia le dieci generazioni estese a dodici, per includere Isacco e Giacobbe, che dovevano indennizzare l’invasione di Satana nella famiglia di Abramo. Attraverso i suoi dodici figli, Giacobbe per la prima volta nella storia restaurò tramite indennizzo, a livello orizzontale, questa provvidenza che si era sviluppata verticalmente; questo è simboleggiato dal terzo gruppo di dodici coppie fra le 36. Le 36 coppie, che sono state chiamate sulla base della fondazione vittoriosa a livello individuale realizzata da Giacobbe, simboleggiano le ere dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento. (55-165, 7.5.1972)

Le 36 coppie corrispondono a 36 generazioni. Sono nella posizione degli antenati restaurati che hanno riparato tutti gli errori commessi nel corso della provvidenza di restaurazione di Dio. Sono anche nella posizione di restaurare tramite indennizzo i dodici discepoli di Gesù rappresentando il passato e il presente, ossia l’era dell’Antico e del Nuovo Testamento. In linea di principio l’era del Completo Testamento non può iniziare prima che le ere dell’Antico e del Nuovo Testamento si siano concluse in modo appropriato; quindi, per risolvere tutto questo, dovevano essere stabilite le 36 coppie. (54-293, 26.3.1972)

Sulla base della mia vittoria individuale, avevo bisogno di porre una fondazione orizzontale per restaurare la famiglia e perciò benedii le 36 coppie. La prima fondazione vittoriosa non fu posta forse dalla famiglia di Noè? Le famiglie di tipo Noè furono stabilite sulla base del modello della famiglia che manteneva la tradizione.

Poi, che cosa significa il terzo gruppo di dodici coppie che rappresentano la famiglia di Giacobbe? Questo gruppo era composto da uomini e donne puri. Da qui, bisogna porre sulla terra una fondazione perfetta, dopo che tutto è stato restaurato tramite indennizzo. Solo allora può avvenire l’espansione orizzontale in tutte le direzioni partendo da queste dodici coppie che hanno la forma della famiglia di Giacobbe.

Il gruppo di famiglie di tipo Giacobbe posero la fondazione come rappresentanti dell’insieme delle 36 coppie. Sulla base delle dodici tribù, sono il gruppo di dodici che rappresenta le tre ere, e sulla base della fondazione di Giacobbe, rappresentano le tre ere della formazione, della crescita e della completezza. Devono tutte unirsi. (47-199, 28.8.1971)

Le 36 coppie sono state scelte per rappresentare gli innumerevoli buoni antenati a cui furono affidate delle missioni nella provvidenza di restaurazione e, quali loro incarnazioni resuscitate, hanno la responsabilità di restaurare sostanzialmente sulla terra tutto ciò che questi antenati non sono riusciti a realizzare verticalmente nel corso della storia. Dovete sapere che le 36 coppie rappresentano i 3,6 miliardi di persone del mondo. (40-185, 1.2.1971)

L’umanità può essere divisa fra quelli che hanno formato una famiglia e quelli che non l’hanno formata. Questi ultimi possono essere divisi a loro volta in due gruppi, uno dei quali è costituito dalle persone che hanno avuto relazioni con l’altro sesso come volevano, ma che non sono riuscite a formare una famiglia. Perciò possiamo dividere l’umanità in tre gruppi: quelli che si sono sposati per loro scelta, quelli che hanno avuto un rapporto con l’altro sesso ma non hanno formato una famiglia – al giorno d’oggi ci sono tante persone così, non è vero? – e infine gli uomini e le donne vergini. Questi sono i rapporti complicati che esistono attualmente nel mondo. Dal punto di vista verticale, le persone del mondo formano queste tre categorie.

In altre parole, ci sono quelli che si sposano di loro volontà, e quelli che stabiliscono liberamente una relazione con un partner ma non si sposano. Il secondo gruppo di persone riflette lo stadio di fidanzamento tra Gesù e lo Spirito Santo fino ad ora. Sono nella forma che potrebbe creare una nuova famiglia. Il gruppo successivo comprende i giovani puri che non sono sposati. Per restaurare tramite indennizzo tutti questi diversi tipi di persone, devo organizzare le famiglie rappresentando la storia verticale. Questo è il motivo per cui sono state stabilite le 36 coppie. (58-183, 11.6.1972)

Gesù stabilì i dodici discepoli per rappresentare e restaurare le tre ere delle famiglie di Adamo, di Noè e di Giacobbe, ma non poté realizzare la sua volontà. Per restaurare tramite indennizzo questo insuccesso, io ho stabilito le 36 coppie. Ecco come si è sviluppato concretamente il processo di restaurazione. Come si può vedere, non c’è nemmeno un compito che abbia assolto in maniera casuale. (23-62, 11.5.1969)

Cristo al Secondo Avvento deve restaurare tramite indennizzo la posizione della famiglia di Adamo. Di conseguenza deve stabilire delle famiglie che possono rappresentare le famiglie di Adamo, di Noè e di Abramo come antenati. Per far questo, prima deve restaurare tre gruppi di dodici coppie per rappresentare rispettivamente le tre famiglie provvidenziali di Adamo, di Noè e di Abramo, e stabilirle come gli antenati verticali. (22-215, 6.2.1969)

Le 36 coppie significano la resurrezione dei nostri antenati storici. Quale deve essere il lavoro degli antenati resuscitati? L’umanità si è moltiplicata orizzontalmente sulla terra nel corso di seimila anni di storia verticale. Devono essere riuniti tutti insieme. Per completare l’indennizzo verticale bisogna indennizzare dodici generazioni. Sono tutte collegate a queste dodici persone sulla terra. Anche sulla terra, lo stadio di formazione corrisponde alle coppie sposate che hanno formato delle famiglie, lo stadio di crescita corrisponde alle coppie fidanzate che non hanno mai formato una famiglia e lo stadio di completezza corrisponde agli uomini e alle donne vergini. (122-97, 1.11.1982)

Le 36 coppie sono tutte collegate al numero dodici. Le dieci generazioni da Adamo a Noè diventano dodici se si includono Caino e Abele. Anche le dieci generazioni da Noè ad Abramo diventano dodici includendo Isacco e Giacobbe. Come la famiglia di Giacobbe si espanse orizzontalmente attraverso i suoi dodici figli e mise radice sulla terra, così, allo stesso modo, anche la Chiesa dell’Unificazione doveva stabilire 36 coppie.

La forma delle famiglie di Adamo, di Noè e di Giacobbe è rappresentata rispettivamente dal primo, dal secondo e dal terzo gruppo di famiglie. Attraverso di loro tutte le cose che nel corso della storia sono passate attraverso le ere dell’Antico e del Nuovo Testamento sono riunite insieme nell’era del Completo Testamento. In quanto rappresentanti del mondo spirituale, sono collegati tra loro come gli antenati sulla terra. Per questo ognuna delle 36 coppie può essere nella posizione di un antenato. (164-269, 17.5.1987)

Chi sono allora le 36 coppie? Il primo gruppo delle 36 coppie è costituito da quelli che dopo essersi sposati come volevano, sono stati portati alla presenza di Dio e collegati a Lui. Il secondo gruppo di coppie è formato da coloro che erano fidanzati ma che non si erano sposati. Unire in coppia le persone e dare loro la Benedizione non è una cosa che faccio con leggerezza. Perché? Perché è per la salvezza dell’umanità. Il terzo gruppo è per gli uomini e le donne vergini. Tutte le coppie già sposate devono assolutamente obbedire al primo gruppo delle 36 coppie benedette. Lo capirete meglio quando andrete nel mondo spirituale. Il secondo gruppo deve assolutamente obbedire al terzo gruppo di coppie.

Quando arriverà il tempo in cui la volontà di Dio si realizzerà sulla terra, sarà il terzo gruppo delle 36 coppie a diventare il centro. È la prima volta che me lo sentite dire. Allora, per chi viene innanzitutto il Signore? Non viene per vedere le coppie già sposate. Non viene per vedere delle persone che hanno avuto dei rapporti d’amore come volevano. Viene per trovare degli uomini e delle donne vergini. (148-284, 25.10.1986)

Non avreste alcun posto dove stare se non avessi benedetto le 36 coppie. Lo sapete? Quando ci espanderemo partendo dalle 36 coppie, il mondo intero si collegherà a loro. Se considerassimo le coppie già sposate come lo stadio di formazione, il secondo gruppo sarebbe lo stadio di crescita e il terzo quello della completezza. Ecco perché ci riferiamo ai tre gruppi di coppie come alla famiglia di Adamo, alla famiglia di Noè e alla famiglia di Giacobbe. L’era di Giacobbe diede finalmente il via all’era dell’espansione orizzontale della famiglia.

Stiamo entrando nell’era dell’espansione orizzontale basata sulle dodici tribù. Attorno a me ci devono essere dodici tribù, proprio come ci sono dodici cancelli di perle in cielo e dodici mesi in un ciclo di stagioni sulla terra. Tutto deve combinarsi insieme. Proprio come c’erano dodici fratelli nella famiglia di Giacobbe e dodici discepoli di Gesù, attorno a me ci sono 36 coppie, dodici delle quali sono rappresentate da uomini e donne vergini. Con queste dodici coppie come nucleo centrale, vengono poi le coppie che hanno avuto delle relazioni secondo i loro desideri, e infine le coppie che hanno già una famiglia. Non è possibile entrare in cielo se queste coppie non hanno stabilito la condizione di unirsi. (148-284, 25.10.1986)

Le coppie formate da uomini e donne vergini che io ho unito insieme e benedetto sono sul livello che permette loro di collegarsi a me. Quindi, da questo giorno in poi, quando si tratterà di stabilire la struttura familiare, il centro saranno sempre le coppie che sono state benedette come uomini e donne vergini. Tenendo presente questo, d’ora in avanti tutti voi dovete riconoscere l’ordine dei gruppi familiari. Fra i tre gruppi delle 36 coppie, il terzo è quello centrale. (31-284, 4.6.1970)

Le 36 coppie devono aprire la strada per la provvidenza dell’insieme, da Adamo a Noè, da Noè ad Abramo, da Abramo a Giacobbe e ai suoi dodici figli. Questo non è per far rivivere la storia del passato, ma per restaurare tramite indennizzo sostanzialmente e storicamente, tutti insieme, gli errori commessi dai nostri antenati. La lotta per arrivare a questo è avvenuta al tempo della Benedizione delle 36 coppie. Io non le ho benedette ignorando quello che sta succedendo nel mondo, ma piuttosto ho preso responsabilità per questo grande lavoro perché la situazione di Dio è molto più disperata di quella degli uomini e la Sua volontà è molto più grande della loro.

Ho benedetto le 36 coppie perché dovevo restaurare tramite indennizzo il dolore storico di Dio per aver perso i Suoi figli, e perché ero nella posizione di dover restaurare a livello orizzontale e in modo sostanziale la storia verticale della provvidenza, per restaurare e stabilire l’origine degli antenati e il modello che essi avevano cercato di costruire. (16-60, 26.12.1965)

Qual è la responsabilità delle 36 coppie? Devono soddisfare tutte le condizioni storiche d’indennizzo fino ai nostri giorni. In altre parole, devono diventare una barriera protettiva perfetta che può escludere completamente Satana. Quindi queste coppie devono praticare la nuova tradizione e la nuova ideologia che sono completamente separate da Satana. Fondandosi su queste tradizioni, le 72 coppie e le 120 coppie devono espandere questa base. Considerando tutto ciò, dovete capire l’importanza della responsabilità delle 36 coppie. (28-60, 3.1.1970)

Nel mondo spirituale, la Benedizione ricevuta dagli uomini e dalle donne non sposati e puri è diversa da quella ricevuta dalle coppie già sposate. Nel mondo spirituale ci sono tre livelli, proprio come la società di oggi è divisa in tre classi – superiore, media e inferiore.

Fra le 36 coppie divise in tre gruppi di dodici, che rappresentano rispettivamente le famiglie di Adamo, di Noè e di Giacobbe, qual è il gruppo più prezioso? Il terzo. In futuro lo dovrete servire. Per il momento non stiamo facendo nessuna distinzione fra loro perché il tempo per farlo non è ancora giunto, ma questo non significa che sono uguali. Sono diverse. (30-189, 22.3.1970)

Ho investito tutti i miei soldi per comperare gli anelli nuziali, i vestiti e ogni altra cosa necessaria agli sposi e alle spose delle 36 coppie. Perché l’fatto? Alle 36 coppie non è neanche stato chiesto di pagare le spese per la loro Benedizione, non è vero? Ho riunito insieme i figli e le figlie di altre persone e li ho sposati in condizioni migliori di quelle che avrei procurato ai miei stessi figli. Anche se la società mi è venuta contro, ho realizzato queste cose con dignità. La Benedizione è stata condotta in tre fasi. Se realizzerò questo compito, riceverò in cambio qualcosa, come della terra o del denaro? Che cosa otterrò? Pensateci. Se non avessi pensato su vasta scala, mi sarei impegnato in queste attività? Nonostante tutto il tumulto della Corea e delle altre chiese, malgrado lo scalpore degli Stati Uniti e del mondo intero, io non ho vacillato mai, neanche una volta. Ecco come sono arrivato fin qui. (126-299, 28.4.1983)

1.3. Aneddoti sulla Benedizione delle 36 coppie

Nel 1961 la cerimonia della Benedizione delle 36 coppie si svolse in mezzo al caos e ad una grande confusione.

Alla fine, dovemmo mettere qualcuno di guardia alla porta prima di poter dare inizio alla cerimonia. Ciò nonostante, feci tutto ciò che dovevo fare, malgrado il rumore che facevano i contestatori. I genitori delle 36 coppie si accalcarono intorno al posto, lanciando ogni genere di insulti e continuando a causare un grande scompiglio. Alcuni arrivarono persino a mandare delle lettere anonime in tribunale, chiedendo che fossi messo in prigione; di conseguenza dovetti presentarmi in tribunale diverse volte. In particolare, ci furono dodici persone che lavorarono freneticamente per distruggere la Chiesa dell’Unificazione, spargendo polvere di carbone dappertutto. La Chiesa dell’Unificazione si sviluppò in mezzo a questo tumulto. Dovevamo porre le basi per la vittoria nello stesso posto dove la gente si accaniva contro di noi. In una situazione pericolosa e in mezzo a un’aspra opposizione, ho stabilito la base per la vittoria. (23-317, 8.6.1969)

Al tempo in cui dovevamo tenere la Benedizione per le 36 coppie, ai genitori degli sposi e delle spose mandai un invito a mio nome che diceva: «Cari genitori, il tal giorno vostro/a figlio/a si sposerà nella Chiesa di Cheonpa-dong. Per favore, sappiate che potrete assistere alla cerimonia solo se indosserete degli abiti da cerimonia nello stile tal dei tali, altrimenti non potrete partecipare».

Quell’invito suscitò una grande agitazione fra i genitori; non potete immaginare quanto rumore fecero per questo, gridando: «Ma com’è possibile che succeda una cosa del genere! Chi osa mandare ai genitori un invito alle nozze dei propri figli?» Comunque, potevano fare tutto il rumore che volevano. Io feci le cose come avevo deciso. Anche se avevano chiamato la polizia per me, alla fine tutto si svolse nel modo in cui volevo io, non in quello in cui volevano loro. (162-321, 17.4.1987)

Quando le 36 coppie furono benedette, dovettero trattare i loro genitori come l’arcangelo. Nessuno informò i genitori del matrimonio. All’ultimo minuto, poiché non c’era altra scelta, io mandai gli inviti ai genitori circa una settimana prima delle nozze includendo tante condizioni, come la necessità di indossare gli abiti santi da cerimonia e così via. Allora i genitori mi ricoprirono di insulti, gridando che non avevo nessun diritto di portare via i loro figli e farli sposare. Suscitarono diversi scandali pubblici, ma non era possibile evitarlo. Pensate un attimo a quale dispiacere devono aver provato quei genitori. Alla fine, dovemmo chiudere il portone di ferro e impedire completamente che entrassero. Quelle furono le misure che prendemmo per separarci da Satana. (90-124, 21.10.1976)

Fra le 36 coppie, c’è un leader il cui padre era una persona molto conosciuta. Essendo un uomo molto importante, non mi teneva in grande considerazione. Infatti, non mi considerava più di quello che era considerato il poeta vagabondo Kim Sa-gat, e diceva questo e quello sul mio conto. Quando giunse il tempo per me di benedire sua figlia, gli mandai un invito. Venne a partecipare al matrimonio perché voleva vedere sua figlia sposarsi e si diresse con grande fierezza verso la porta. Lo informammo che se voleva partecipare al matrimonio della Chiesa dell’Unificazione, aveva bisogno di vestirsi con gli abiti santi da cerimonia. Indossava il suo abito migliore e così rimase di stucco quando lo fermammo impedendogli di entrare. Comunque, insistette a voler entrare perché, dopo tutto, era il matrimonio di sua figlia, ma fu lo stesso bloccato da noi. Alla fine, non ebbe altra scelta che andare da uno dei nostri membri e supplicarlo di prestargli i suoi abiti santi da cerimonia. Alla fine, partecipò al matrimonio della figlia vestito con gli abiti da cerimonia che aveva preso in prestito. (75-216, 5.1.1975)

Al tempo della Benedizione delle 36 coppie, pensate che gli sposi e le spose avrebbero potuto informare facilmente i loro genitori della Benedizione? I genitori sarebbero stati contenti se i loro figli avessero discusso con loro sulla prospettiva di sposarsi in una chiesa a cui essi erano contrari? Non pensate che non avrebbero voluto? Quella era una conclusione scontata. Se fossero venuti al matrimonio sarebbero stati come un pugno in un occhio in quello che altrimenti sarebbe stato il giorno più felice per la coppia. Sapendo chiaramente questo, pensate che avrei dovuto consultare i padri e le madri a questo proposito o presentarli al loro futuro genero o nuora? Poiché almeno dovevano essere avvisati, spedimmo loro un invito, in modo che arrivasse alla vigilia del matrimonio, il quale diceva: «Vostro/a figlio/a si sposerà in un santo matrimonio, vogliate onorarci della vostra presenza». Mandai a tutti un invito del genere. (61-313, 3.9.1972)

Il mio modo d’agire rivoluzionario sconvolse completamente la tradizione. Andai completamente contro le tradizioni del cristianesimo e della Corea. In che modo? Ignorai i padri e le madri. Ho mai discusso con i vostri genitori sull’eventualità che voi riceviate la Benedizione? No, perché la Benedizione è un ordine celeste. Io sono il soggetto. Al tempo della Benedizione delle 36 coppie impedimmo ai genitori di venire al matrimonio dicendo che sarebbero potuti entrare solo se indossavano gli abiti santi da cerimonia. Ci fu così tanto trambusto per questo. Fu la rivoluzione delle rivoluzioni. Sconvolse completamente tutto. (213-17, 13.1.1991)

In occasione della Benedizione delle 36 coppie, la prima fase non fu condotta all’alba? Le famiglie delle spose e degli sposi erano fuori, e lottavano per entrare gridando: «Lasciate andare mio padre» o «Liberate mia figlia!» Queste parole mi facevano apparire come un ladro che aveva rubato a qualcuno il padre e a qualcun altro la figlia. Mi facevano sembrare un ladro e gridavano contro di me: «Tu, Moon! Esci fuori! Hai distrutto la nostra famiglia e hai trasformato nostra figlia in una pazza delirante!».

Quando uno si vuole sposare, la cosa giusta da fare è ottenere il permesso dei genitori; nel nostro caso, invece, mandammo le partecipazioni di nozze ai genitori dicendo loro di indossare gli abiti santi da cerimonia se volevano venire. Era una cosa inaudita, e io lo sapevo. Se non l’avessi saputo, avrei celebrato la Benedizione col cuore leggero come una piuma, ma dovetti condurla consapevole di tutte queste cose, e quella fu la parte più difficile. Non pensate? Altrimenti avrei sentito gli insulti che lanciavano contro di me e mi sarei chiesto perché. Invece tenni la cerimonia con la consapevolezza che mi avrebbero maledetto per questo. Perseverai fino alla fine, sapendo tutte queste cose. Altrimenti l’indennizzo non avrebbe potuto essere pagato. Non potevo chiudere semplicemente gli occhi e fare un lavoro a casaccio. (211-332, 1.1.1991)

Le 36 coppie furono sposate in tre fasi: la prima all’alba, la seconda durante il giorno e la terza di notte. I loro genitori vennero a dire: «Lascia andare mio figlio! Lascia andare mia figlia!» Questa era la loro protesta. Dal punto di vista della volontà di Dio, poiché l’umanità ha avuto inizio da genitori falsi, io ho dovuto guidare tutto come un vero genitore. Non solo i genitori, ma anche il governo ci fece opposizione. Dovetti andare in tribunale e rilasciare una deposizione prima di celebrare il matrimonio. Nessuno sa che cosa ho passato per portare avanti il mio lavoro. Non c’era neanche un piccolo posto dove potevo stare. Lì stavo rischiando tutto. (91-259, 23.2.1977)

Volete che vi racconti una storia interessante? Quando stavo facendo la Benedizione delle 36 coppie in Corea, venne a trovarmi un uomo. Suo genero, fra l’altro, oggi è qui con noi. L’uomo sosteneva che tutte e due le sue figlie erano state imbrogliate inducendole a diventare membri della Chiesa dell’Unificazione. Era il direttore di una scuola e aveva già scelto appositamente due insegnanti come suoi futuri generi, perciò non voleva permettere alle figlie di partecipare alla Benedizione. Tuttavia, tutto ciò che gli dissi fu: «Se lei si vuole opporre a me, faccia pure. Ma tutte e due le sue figlie saranno benedette da me!» (22-261, 4.5.1969)

Quando scelsi le 36 coppie per la Benedizione, pensate che discussi la cosa con i loro genitori? Riunii insieme i figli degli altri e li sposai a mia discrezione, senza discutere con i loro genitori. Senza dubbio i genitori non solo mi avrebbero maledetto, ma mi avrebbero preso a bastonate. Se fossimo stati gli israeliti dei tempi antichi mi avrebbero strappato i vestiti e pugnalato a morte. Nonostante ciò, realizzai tutto in un batter d’occhio, prima che i genitori avessero la minima idea di quello che stava succedendo. Riunii i figli di Satana, li trasformai in figli di Dio e li sposai. Nel mio lavoro per completare il corso della restaurazione, con la fortuna celeste del cosmo, con chi avrei dovuto discutere di queste cose? Nel condurre la Benedizione con chi avrei potuto consultarmi? Tutto doveva essere fatto a mia discrezione. Le 36 coppie sono gli antenati. Per realizzare l’amore attraverso il quale potevano diventare gli antenati, avrei dovuto consultare i loro genitori? Quella era una questione da discutere con Dio. (18-207, 8.6.1967)

La Benedizione delle 36 coppie dovette essere condotta nell’oscurità della notte, a porte chiuse. Durante la cerimonia sentivamo ogni genere di grida come: «Lasciate andare mio figlio! Lasciate andare mio marito! Che cosa credi di fare con i figli degli altri?» Le persone si sentivano offese perché, per tradizione, i genitori organizzano il matrimonio dei loro figli, invece qui era il fondatore della Chiesa dell’Unificazione che li sposava a modo suo. Le famiglie protestavano con tanta veemenza perché erano padri e madri del mondo satanico. Poiché i figli di Dio erano stati portati via da Satana, io li sottrassi alle sue grinfie e li restaurai tramite indennizzo. Attraverso la Benedizione, dovevo riconquistare i figli e le figlie perduti nel corso della storia, restaurandoli tramite indennizzo. Per questo condussi la cerimonia in fretta. Non avevo altra scelta, perché cercavo di realizzare la restaurazione tramite indennizzo. (19-120, 31.12.1967)

Sezione 2. Le 72 coppie

2.1. Il significato della Benedizione delle 72 coppie

Finora tutto è andato male solo perché i nostri primi antenati non riuscirono a realizzare la loro responsabilità? No. Certo, essi sbagliarono, ma sbagliarono anche i fratelli Caino e Abele. Così le 72 coppie furono stabilite per essere nella posizione dei fratelli Caino e Abele, rispetto alle 36 coppie. Stabilire le 72 coppie significava creare sulla terra la base orizzontale posta fino alla generazione di Giacobbe e restaurata attraverso Caino e Abele a livello familiare. Perciò tutte le famiglie degli antenati diretti fino a quel tempo potevano manifestarsi sulla terra nella forma di famiglie resuscitate. Attraverso questo fu stabilito un centro importante. Attraverso le dodici coppie di ciascun gruppo, il modello delle tribù d’Israele poté finalmente prendere forma. L’istituzione delle 72 coppie permise alle fondazioni storiche degli antenati di manifestarsi qui sulla terra. (47-200, 28.8.1971)

Poiché la volontà di Dio nella Sua provvidenza era di organizzare le famiglie sulla base del modello dei due figli di fronte agli antenati, furono stabilite due volte trentasei, ossia settantadue coppie. Nel corso verticale della storia, quello che non era stato realizzato nella famiglia di Adamo avrebbe dovuto essere completato dalle famiglie di Caino e Abele, ma esse non riuscirono a stabilire la condizione di indennizzo. Tuttavia, attraverso la Benedizione delle 72 coppie che rappresentano le famiglie di Caino e Abele, il corso della provvidenza verticale che era stato prolungato poté concludersi con successo in un punto di intersezione col piano orizzontale. L’istituzione delle 36 e delle 72 coppie voleva dire che la base verticale Caino-Abele secondo il Principio – in altre parole la restaurazione orizzontale del modello familiare verticale – poteva essere realizzata completamente sulla terra. Questa famiglia è il modello per restaurare la famiglia di Adamo. (16-62, 26.12.1965)

Le 36 coppie stabilirono il modello di aver restaurato tutti i fallimenti delle 36 generazioni e così diventarono gli antenati; tuttavia, avere le 36 coppie come antenati non basta. Da dove ebbe inizio il conflitto? Iniziò fra i figli di Adamo ed Eva, Caino e Abele, che distrussero il mondo riducendolo nello stato in cui si trova adesso, ossia un mondo in cui tutti i loro discendenti sono costantemente in lotta. Dobbiamo restaurare tramite indennizzo questa situazione e per farlo dobbiamo porre la condizione che i figli e le figlie delle 36 generazioni si siano uniti di fronte a Dio senza lottare. È per questo che stabilii le 72 coppie – due volte il numero 36 – per rappresentare la divisione di Caino e Abele. Attraverso l’istituzione delle 72 coppie furono poste le fondazioni storiche degli antenati su cui Caino e Abele potevano incontrarsi, non per lottare ma per formare una base delle quattro posizioni. In questo modo fu stabilito il modello assoluto attraverso il quale potevamo proteggerci da Satana. Capite tutti quanto è seria la posizione delle 72 coppie? (19-120, 31.12.1967)

Le 72 coppie furono stabilite sulla base della Benedizione delle 36 coppie. Simboleggiano le famiglie restaurate di Caino e Abele con al centro la famiglia di Adamo. Per poter stare al cospetto di Dio, Adamo ed Eva devono stare sulla base della completa unità fra Abele e Caino. Le 36 coppie simboleggiano la famiglia di Adamo e sono nella posizione di antenati; solo quando stanno sulla base delle famiglie di Caino e Abele unite, possono prendere la posizione dei genitori. Le 72 coppie sono due volte il numero delle 36 coppie perché sono nella posizione di Caino e Abele. (55-167, 7.5.1972)

Chi sono le 72 coppie? Nella Bibbia leggiamo che Gesù aveva settanta o settantadue discepoli. Originariamente 72 è il numero esatto. Prendendo come centro le dodici tribù e il numero sei (sei rappresentanti uniti per tribù), due per sei fa dodici e sei per uno fa sei. Se li moltiplichiamo otteniamo settantadue. Se fossero stati settanta discepoli, il conto dei numeri non sarebbe stato esatto. Quindi 72 coppie è corretto.

Le 72 coppie sono come i figli e le figlie delle 36 coppie, che sono le coppie centrali così come gli antenati. Sono i loro discendenti. La nostra idea è che i nostri antenati non realizzarono la volontà di Dio perché quelli che erano nella posizione di Caino e Abele, nelle famiglie ancestrali, non riuscirono a creare un’unità di cuore, rimandando così la realizzazione della volontà di Dio. Alla luce del fatto che non fu stabilita la base della famiglia dove i fratelli Caino e Abele, i figli, si sarebbero dovuti unire, chi sono allora le 72 coppie? Settantadue è trentasei per due. Così le 72 coppie, rappresentando i figli delle 36 coppie, comprendono 36 coppie Abele e 36 coppie Caino. Sono le coppie rappresentative scelte per restaurare tramite indennizzo quello che gli antenati storici non riuscirono a realizzare: la completa unità tra Abele e Caino. (84-144, 22.2.1976)

Le 36, 72 e 120 coppie sono una squadra; non possono essere separate. Le 36 coppie si riferiscono agli antenati delle generazioni successive. Le 72 coppie rappresentano i loro figli. Le 120 coppie significano i sommi sacerdoti delle nazioni del mondo e rappresentano le dodici tribù. Sono i rami di queste tribù che si sono sparsi nel mondo. Il problema sta nell’unire gli antenati Caino e Abele e le dodici tribù. Questo è il lavoro della restaurazione. (82-237, 31.1.1976)

Ogni persona è il frutto del passato, il centro del presente e l’inizio del futuro, e perciò è la combinazione delle tre epoche. Il numero 36 sono le tre ere combinate insieme. Quando moltiplicate queste tre ere separate per il numero dodici, ottenete il numero 36. Così arrivate alle 36 coppie e poiché i figli nella posizione di Caino e Abele devono essere restaurati facendo capo a queste 36 coppie, ne deriva che dopo di loro devono venire le 72 coppie. (34-262, 13.9.1970)

Il problema che sorge sempre in una famiglia è se i genitori e i figli riescono a unirsi completamente. Nella sua famiglia, Adamo si sarebbe dovuto unire a Caino e Abele. Per diventare una famiglia che può stare al cospetto di Dio in completa unità, i genitori e i due figli devono stabilire la condizione di essersi uniti, altrimenti non possono presentarsi davanti a Dio. Queste sono le 72 coppie, che sono il doppio delle 36 coppie. Queste 72 coppie formano il numero che corrisponde ai settanta discepoli di Gesù. Restaurando queste famiglie, noi stabiliamo il modello basato sulle tribù che Gesù voleva organizzare sulla base dei suoi dodici apostoli e settanta discepoli. Le 72 coppie rappresentano la tribù restaurata a livello familiare dei dodici apostoli e dei settanta discepoli di Gesù. In altre parole, le 36 coppie e le 72 coppie corrispondono rispettivamente alle dodici tribù d’Israele e ai 70 discepoli di Gesù, quindi sono nella posizione di rappresentanti restaurati che possono guidare Israele. Rappresentano anche i numeri fondamentali restaurati che Dio aveva cercato di recuperare attraverso Israele. (54-293, 26.3.1972)

Chi sono le 72 coppie? Per restaurare completamente la famiglia, prima bisogna che si uniscano le famiglie di Caino e Abele. Per essere restaurati perfettamente davanti a Dio, Adamo ed Eva devono stare sulla base dell’unità fra Caino e Abele. La posizione degli antenati è quella dei genitori. Per stare di fronte a Dio nella perfezione, deve essere restaurata la base Caino-Abele. Le 36 coppie sono gli antenati. Per essere nella posizione di antenati, hanno bisogno della fondazione delle famiglie unite di Caino e Abele. Per questo sono state stabilite le 72 coppie, che sono state scelte in numero doppio delle 36 coppie.

Le 72 coppie corrispondono ai settanta discepoli di Gesù. Man mano che riescono a stabilire la sfera dell’indennizzo di Abele e Caino uniti sulla terra, la provvidenza di Dio gradualmente si può espandere. Attraverso l’unità delle 72 coppie, che rappresentano Caino e Abele, con le 36 coppie che rappresentano Adamo ed Eva, tutti i requisiti provvidenziali necessari per la famiglia di Adamo sono stati soddisfatti e la restaurazione della famiglia è stata completata. Questo è il significato della Benedizione delle 72 coppie. Con la realizzazione della Benedizione delle 72 coppie, una fondazione centrata su Dio è stata realizzata per la prima volta sulla terra, sia orizzontalmente che verticalmente, e quindi è stato stabilito un modello centrale. Solo quando le 36 e le 72 coppie, una fondazione verticale e i punti centrali che devono essere determinati attraverso la provvidenza di Dio, sono uniti possiamo stare in posizione di vincitori perfetti della storia. Una volta che quel punto centrale è determinato, la sfera vittoriosa degli antenati centrali desiderata da Dio sarà stata finalmente realizzata. Questa fondazione perfetta deve essere sviluppata a livello orizzontale sulla terra. (55-167, 7.5.1972)

Perché Gesù non poté stabilire il Regno dei Cieli? Perché il suo clan e i dodici apostoli non lo aiutarono. I suoi discepoli più fedeli e i dodici apostoli non riuscirono a sostenerlo. Gesù cercò di costruire un ponte che si sarebbe collegato alla nazione attraverso il suo clan, dodici apostoli e settanta discepoli, ma questo ponte crollò. Perciò non poté stabilire la base a livello della famiglia, del clan o della chiesa durante la sua vita sulla terra.

L’altro problema fu che i settanta discepoli non si unirono a Gesù. Rappresentavano le dodici tribù e i settanta anziani di Israele. Il numero esatto, in realtà, deve essere 72, non 70. Se sei persone furono scelte da ognuna delle dodici tribù, il totale sarebbe settantadue. Quindi nella Chiesa dell’Unificazione abbiamo la Benedizione delle 72 coppie. Nella Bibbia si parla di settantadue nel Nuovo Testamento e di settanta nell’Antico Testamento. Il numero giusto è 72, non 70. (67-327, 22.7.1973)

La storia della restaurazione è la storia di Caino e Abele. Di conseguenza se due persone, che rappresentano Caino e Abele, sono poste dinanzi a ciascuna di queste coppie di antenati, si può stabilire la condizione attraverso la quale tutti gli errori commessi dai nostri antenati possono essere indennizzati. Quale fu l’errore fondamentale? Fu che Caino e Abele non riuscirono ad unirsi.

Originariamente la fondazione di fede e la fondazione di sostanza dovevano essere poste sulla base del rapporto Caino e Abele. Poiché gli antenati non riuscirono a completare lo standard di Caino e Abele, le 72 coppie erano la condizione attraverso la quale questo standard poteva essere completato e allineato alla fondazione orizzontale sulla terra. (75-148, 12.1.1975)

Per poter realizzare il Regno di Dio sulla terra bisogna stabilire delle famiglie. I tre discepoli principali e i dodici apostoli di Gesù rappresentano i tre periodi di formazione, crescita e completezza. Essi, a loro volta, sono rappresentati dalle 36 coppie. Poi ci sono le 72 coppie. Caino e Abele lottarono a livello familiare. Perciò, come rappresentanti di Caino e Abele, le 72 coppie a livello di un popolo etnico, sono i rappresentanti di settantadue popoli. (74-270, 31.12.1974)

L’umanità è formata da persone che sono simili ad Adamo nel senso che si sposano come vogliono, o da quelle che seguono il tipo di Gesù che è in attesa di sposarsi, oppure da quelle che seguono il modello del Signore del Secondo Avvento. Quest’ultimo deve restaurare tutte e tre le posizioni. In primo luogo, deve essere restaurata una famiglia che segue il tipo della famiglia di Noè, perché Noè, come Abele e Gesù, occupa la posizione del secondo figlio dal lato di Dio. Le 72 coppie sono le forme restaurate di Caino e Abele che erano state divise. (22-216, 8.2.1969)

L’errore commesso da Caino che non obbedì ad Abele e che portò al loro conflitto fatale, non è stato indennizzato dalle figure provvidenziali del passato, e così il processo di restaurazione si è prolungato fino ad oggi. Per restaurare completamente questo errore, la fondazione dell’obbedienza di Caino nei confronti di Abele deve essere indennizzata davanti ad ogni coppia di antenati. Le 72 coppie, pertanto, sono nate a questo scopo. Il numero 72 è il doppio del numero 36. (22-193, 2.2.1969)

La scopo per cui sono state stabilite le 36 coppie è restaurare trentasei antenati.

Così il mondo fisico e il mondo spirituale possono unirsi attorno alle 36 coppie. Le 72 coppie sono nella posizione di Caino e Abele rispetto alle 36 coppie. Con la Benedizione delle 72 coppie, la Chiesa dell’Unificazione era in una posizione simile a quella di Giacobbe, che si mise in viaggio per l’Egitto con settantadue membri della sua famiglia. (13-125, 16.11.1963)

La Benedizione è il permesso di creare una nuova Israele. Quando una coppia Caino e una coppia Abele sono messe davanti a ciascuna delle 36 coppie, come risultato si hanno le 72 coppie. (12-47, 10.9.1962)

Dobbiamo superare lo standard delle tre generazioni di Abramo, Isacco e Giacobbe entro tre anni. È andando contro la ragione che ho benedetto le 72 coppie quest’anno. Tra tutte loro sono soddisfatto soltanto di poche coppie. (12-50, 13.9.1962)

Sezione 3. Le 124 coppie

3.1. Il significato delle 124 coppie

Le 120 coppie, rappresentando i seguaci di Gesù, stanno a livello mondiale. Come rappresentanti del mondo, le 120 coppie sono la base su cui si può realizzare l’indennizzo a livello mondiale. Stabilendo queste coppie, può essere stabilita fermamente la base su cui Dio può venire nel mondo. Perciò possiamo dire che il giorno in cui il numero degli stati che fanno parte delle Nazioni Unite ha superato i 120 ha segnato il tempo degli Ultimi Giorni. (16-62, 26.12.1965)

Le 120 coppie furono stabilite nella posizione di rappresentare tutte le nazioni del mondo. (20-342, 20.7.1968)

Cristo al suo Secondo Avvento deve restaurare tramite indennizzo la posizione della famiglia di Adamo. Di conseguenza deve restaurare delle famiglie che sono del tipo di quella di Adamo, di Noè e di Abramo, e stabilirle come antenati. Per far questo, prima deve trovare dodici coppie che simboleggiano la famiglia di Adamo, dodici che simboleggiano la famiglia di Noè e infine dodici che simboleggiano la famiglia di Abramo e porle nella posizione di antenati verticali. Per questo ho formato le 36 coppie. Con questi antenati come punto centrale, sono state stabilite le 72 coppie quali rappresentanti delle famiglie di Caino e di Abele. Le 120 coppie simboleggiano i leader delle 120 nazioni del mondo. (22-215, 6.2.1969)

Le 120 coppie sono quelle che hanno cercato di stabilire un modello del mondo di quattro direzioni orizzontali stabilendo lo standard orizzontale; per questo rappresentano l20 nazioni. (13-125, 16.11.1963)

Le Benedizioni fino alle 124 coppie furono celebrate durante il corso di sette anni. Poiché ora abbiamo 120 coppie sulla base della sfera della nuova Israele, è stata stabilita una fondazione su cui le 120 nazioni del mondo potevano essere restaurate. Di conseguenza attraverso la Benedizione delle 120 coppie la restaurazione di tutti i numeri significativi, che Gesù aveva cercato di realizzare attraverso la sua famiglia, è stata realizzata a livello mondiale. (54-293, 26.3.1972)

Ora quello che dovete fare è restaurare 84 e 120 persone nella vostra tribù. Questa è la parte verticale. La Benedizione non è forse avvenuta seguendo l’ordine di 36, 72 e 120 coppie? Le 120 coppie sono i rappresentanti del mondo. Così, dopo la resurrezione di Gesù, 120 persone si riunirono nella stanza del piano superiore nel giorno di Pentecoste. Erano i rappresentanti del mondo. Quando diedi la Benedizione alle 124 coppie, anche il numero degli stati membri delle Nazioni Unite era 124. Tutti questi numeri devono corrispondere tra loro. (198-17, 20.1.1990)

I 120 seguaci di Gesù rappresentano il numero dodici. Dal punto di vista numerico le 124 coppie corrispondono alla restaurazione tramite indennizzo dei 120 seguaci di Gesù a quel tempo. Sono i rappresentanti delle nazioni del mondo. Io diedi la Benedizione alle 124 coppie per stabilire dei rappresentanti tribali, dei rappresentanti nazionali e dei rappresentanti per lo standard del mondo. Le altre quattro coppie erano in più. Che tipo di coppie erano? Erano coppie già sposate. Perché inclusi delle coppie già sposate? Se non le avessi incluse, in futuro non ci sarebbe stato modo di salvare altre coppie già sposate.

Questo numero quattro rappresenta le porte che si affacciano alle quattro direzioni cardinali: nord, sud, est ed ovest. Con al centro questo tipo di famiglia, devo aprire la strada che può far risorgere le coppie già sposate. È per questo che ho benedetto 124 coppie. (158-170, 27.12.1967)

Le 120 coppie rappresentano i 120 seguaci di Gesù. Oltre a queste ci sono quattro coppie già sposate, ed io le ho benedette perché devo aprire le porte per la Benedizione delle coppie sposate nelle quattro direzioni. (20-145, 26.5.1968)

Gesù versò il suo sangue sulla croce perché i settantadue discepoli e i dodici apostoli, che in tutto fanno ottantaquattro persone, erano disuniti. Quindi, ognuno di voi deve restaurare sostanzialmente tramite indennizzo ottantaquattro persone. Solo su questa fondazione potete condurre la vostra vita matrimoniale. La stessa cosa valeva per me. Per realizzare questo, ho benedetto 36 coppie, che possono essere suddivise in tre gruppi di dodici ciascuno, rappresentando la formazione, la crescita e la completezza. Sono tre gruppi, ma si possono raggruppare in uno solo; la situazione è simile per le 72 coppie. Su questa fondazione furono benedette le 120 coppie e su questa base il mondo poté essere collegato. Dopo la resurrezione e l’ascensione di Gesù, i 120 discepoli non si riunirono nel giorno di Pentecoste? Simboleggiavano i rappresentanti del mondo. (122-117, 1.11.1982)

Le 120 coppie sono nella posizione di dissolvere l’angoscia di Gesù che deriva dal non aver potuto restaurare lo standard del giudaismo. Per questo, dico loro di stare in prima linea e di sacrificarsi. Tutti i leader dei distretti che sono stati recentemente educati per la mobilitazione venivano dalle 120 coppie. Le 120 coppie si devono sacrificare. Sono nella stessa posizione dei 120 seguaci al tempo di Gesù come rappresentanti nazionali delle 120 nazioni del mondo per formare delle tribù a livello mondiale. (47-202, 28.8.1971)

Quando ascese al cielo, Gesù non aveva forse radunato 120 discepoli? I 120 discepoli sono le 120 coppie. Sulla terra ci devono essere 120 rappresentanti nazionali che corrispondono a quei 120 che sono andati nel mondo spirituale. Attraverso i membri di ognuna delle vostre tribù, che prendono il loro posto fra i ranghi dei rappresentanti nazionali, il vostro campo di attività si espanderà in 120 nazioni, che poi potranno essere collegate al Regno dei Cieli. Potrete ereditare queste posizioni e da lì collegarvi alle basi su cui potete realizzare le vostre attività. (215-129, 6.2.1991)

Gesù non aveva solo dodici apostoli e 70 discepoli. Il giorno di Pentecoste, dopo la sua ascensione, 120 discepoli si radunarono per cominciare la loro opera missionaria in tutto il mondo. Sono rappresentati da 120 nazioni. Al tempo della Benedizione delle 120 coppie, nelle Nazioni Unite erano rappresentati 124 stati. Il numero delle coppie effettivamente benedette era 124, e tra queste, quattro erano stati dei criminali provenienti dalle quattro direzioni: nord, sud, est e ovest. Nelle 124 coppie sono inclusi dei criminali che era stati condannati una, due, tre o addirittura quattro volte. Perché? Perché dobbiamo salvare persino quelli che sono all’inferno. Bisogna salvare quelli che sono in prigione. (215-129, 6.2.1991)

Proprio come abbiamo le 120 coppie, ci sono 120 clan nel mondo spirituale, che sono dodici tribù moltiplicate per dieci. Attualmente consideriamo il numero delle nazioni del mondo, in cui stiamo portando avanti il nostro lavoro missionario, 120 o 160. Perciò, al tempo dei Giochi Olimpici di Seul, rappresentanti nazionali di 120 nazioni vennero qui e si unirono insieme. In modo simile, all’interno della vostra tribù, dovete stabilire rappresentanti di 120 nazioni e far sì che si uniscano a voi come rappresentanti delle nazioni del mondo. Solo così potete restaurare tramite indennizzo la base che fu perduta dai 120 seguaci sulla terra al tempo della resurrezione e dell’ascensione di Gesù. È per questo che abbiamo bisogno delle 120 coppie. Solo quando le leghiamo insieme e diventano completamente unite, i 120 rappresentanti possono collegarsi alle loro tribù. In questo modo persino il mondo spirituale si può collegare alle 120 nazioni. Quindi le 120 coppie sono assolutamente indispensabili per noi. (215-129, 8.2.1991)

Quando entrate in cielo dovete portare con voi almeno 120 famiglie – qualcosa che Gesù voleva fare. Chi sono le 120 coppie? Sono i rappresentanti delle nazioni del mondo fisico. Perciò, durante la vostra vita, dovete testimoniare con successo almeno a 120 coppie e assicurarvi di portarle in cielo. Questo deve essere lo scopo della vita di ogni membro. Ciascuna persona è inviata alla sua tribù come il rappresentante di Gesù che non è morto, ma che può venire di nuovo sulla terra; questo è l’invio delle tribù Abele alle tribù Caino in qualità di messia. È la missione dei messia tribali. (215-185, 17.2.1991)

Il punto è come potete stabilire la tradizione dell’amore, la tradizione eterna dell’ideale di creazione, con i vostri figli, la vostra tribù e i cittadini restaurati. Una volta che andrete nel mondo spirituale, voi, assieme a loro, formerete un gruppo e restaurerete la vostra dignità eterna e l’ordine della vita. Mentre siete ancora sulla terra, dovete occuparvi della vostra tribù e restaurare almeno 120 famiglie. Io penso di avervi dato una spiegazione più che sufficiente perché possiate capire. Vi sto dicendo di prepararvi in modo da non essere in imbarazzo. Non solo vi sentireste in imbarazzo, ma sareste completamente spogliati e cacciati via. (213-139, 16.1.1991)

Il numero 120, che è dieci volte dodici, deriva dai dodici apostoli di Gesù e rappresenta il mondo fisico. Così le 120 coppie furono benedette in base al numero dei 120 discepoli di Gesù. Originariamente questo numero avrebbe dovuto essere 120, ma io ho benedetto 124 coppie, aggiungendone quattro che rappresentano le quattro direzioni di nord, sud, est e ovest. (16-62, 26.12.1965)

Ho benedetto le 124 coppie che rappresentano 120 nazioni del mondo e il numero quattro, a livello globale, sulla base di aver stabilito il centro delle tribù. Questo significa che sono state formate delle famiglie che rappresenteranno il centro di tutto il cristianesimo, che ebbe origine dai 120 discepoli di Gesù, i quali a loro volta simboleggiavano la base di 120 nazioni. Perciò queste sono coppie che, pagando indennizzo, devono realizzare la base delle quattro posizioni a livello individuale con il Reverendo Moon come punto centrale, e riunire insieme gli antenati, i popoli e alla fine il mondo. Dunque, da ora in poi, si aprirà la strada che permetterà a tutte le nazioni del mondo di andare verso una meta comune. (75-150, 2.1.1975)

I 120 discepoli di Gesù rappresentano il mondo. Gesù voleva iniziare la sua missione mondiale con questi 120 discepoli, ma non poté farlo durante la sua vita. Noi dobbiamo portare a termine questo lavoro. Dovete stabilire i vostri discendenti uno stadio alla volta, in modo che possano essere dei ponti sulla strada che conduce al livello mondiale. Nel far questo non possiamo scegliere qualsiasi persona perché diventi un nostro discendente; è qualcosa che si deve fare con attenzione, perché queste persone rappresenteranno il mondo. E come è stato fatto? Attraverso i matrimoni delle 36, 72 e 124 coppie della Chiesa dell’Unificazione. (34-262, 13.9.1970)

3.2. La cerimonia per la consacrazione e designazione di 120 terre benedette

Dopo la Benedizione delle 124 coppie, ho condotto una cerimonia speciale di consacrazione. Il Signore al suo Secondo Avvento viene come l’essere sostanziale risorto con la missione di stabilire le basi a livello dell’individuo, della famiglia, della tribù e del popolo – il lavoro di Dio rimasto incompiuto al tempo di Gesù. Io ho portato avanti questo lavoro nel corso degli ultimi tre anni. Questo periodo corrisponde al periodo per restaurare i figli (periodo verticale). Durante questo periodo sono stato chiamato come l’essere risorto sostanziale per realizzare questa missione, proprio come Gesù doveva prendere sotto la sua responsabilità i seguaci del giudaismo e il popolo ebreo. (13-11, 12.9.1963)

Le 120 coppie rappresentano il mondo. Ecco perché nel 1965 ho stabilito 120 terre benedette in quaranta nazioni. (18-260, 12.6.1967)

Dopo aver restaurato le persone, abbiamo bisogno di restaurare la terra. Ho fatto un giro di quaranta nazioni del mondo per stabilire le terre benedette. L’ho potuto fare perché in Corea avevo stabilito il modello che esisteva prima della caduta. Ho stabilito le terre benedette in 105 posti in quaranta nazioni del mondo. Le 120 coppie simboleggiano 120 nazioni. In futuro è necessario stabilire 120 terre benedette. (16-7, 21.12.1963)

Chi sono le 120 coppie? Sono i rappresentanti di 120 nazioni. Tuttavia, dal punto di vista della struttura celeste, anche se gli antenati, le famiglie e i rappresentanti del mondo sono stati stabiliti, non abbiamo ancora un territorio. Poiché non possediamo nessun territorio, anche se abbiamo formato un’organizzazione di persone di fronte a Dio, non abbiamo ancora la base su cui Dio può santificare questa terra profanata. Per questo ho stabilito 120 terre benedette in quaranta nazioni facendo corrispondere i numeri tra loro. Ecco come è stata posta la base per la restaurazione della terra.

Quando andate a pregare alle terre benedette, dovete essere consapevoli di questo retroscena. Per mobilitare gli spiriti benevoli a venire sulla terra e a diffondersi in modo uniforme, dovete offrire preghiere quali rappresentanti delle 120, 72 e 36 coppie e dei Veri Genitori come centro del trono celeste.

Quindi, da ora in poi, per fare in modo che la Chiesa dell’Unificazione progredisca, persino Dio si mobiliterà, così come gli antenati patriottici del passato. Di fatto, tutti nel mondo spirituale si devono mobilitare. Quelli che sono nel mondo spirituale sono in posizione Caino, mentre quelli che vivono sulla terra sono in posizione Abele e così verranno tutti in nostro aiuto concentrandosi sulla terra. Dio, gli angeli e i nostri antenati ci devono aiutare. (158-129, 26.12.1967)

Sezione 4. Le 430 coppie

4.1. Il significato delle 430 coppie

Chi sono le 430 coppie? Sono il modello orizzontale generale e quindi devono realizzare l’unità. Abbiamo raggiunto uno stadio in cui possiamo esercitare la nostra influenza sulla nazione, ed è per questo che dobbiamo passare allo stadio mondiale. Perciò, i miei quaranta anni di vita pubblica devono essere restaurati stabilendo il numero 43. Questa condizione deve essere stabilita a livello mondiale. La storia sta dunque entrando nell’era della Chiesa dell’Unificazione. Allora che cosa bisogna fare adesso? I clan si devono unire totalmente e avanzare verso la restaurazione del popolo etnico. Il giorno in cui il popolo etnico sarà restaurato, la nazione sarà portata automaticamente a sottomettersi. (29-103, 25.2.1970)

Le 430 coppie devono essere benedette entro quest’anno perché il 1967 ha segnato 4.300 anni dopo l’era di Dangun e questi numeri devono concordare con i tempi della provvidenza. Inoltre, ci vollero 430 anni agli israeliti per tornare in Canaan dall’Egitto. In altre parole, quello che importa qui è il numero 43. Questo numero rappresenta un punto di svolta nella storia e segna il tempo del nostro ingresso in una nuova era. Così abbiamo completato il corso di sette anni restaurando il numero 43. Una volta che tutti questi numeri concordano, possiamo entrare in una nuova era. Da quel giorno in poi la Chiesa dell’Unificazione progredirà rapidamente. (19-171, 1.1.1968)

I numeri quattro e tre insieme rappresentano il numero sette e anche i 430 anni in cui gli israeliti rimasero in Egitto rappresentano la partenza per la restaurazione di Canaan. Quindi il tempo della Benedizione delle 430 coppie è il tempo di un nuovo inizio. Inoltre, quell’anno segnò 4.300 anni di storia coreana. Non si tratta di una semplice coincidenza. La provvidenza di Dio si realizza sempre in modo matematico. La base costruita da una singola denominazione religiosa equivale solo ad una vittoria a livello tribale, e questo non basta. Benedicendo le 430 coppie dopo 4.300 anni di storia coreana ho aperto una porta comune per tutte le tribù. (84-146, 22.2.1976)

Che cosa c’è di significativo nelle 430 coppie? Furono benedette al compimento dei 4.300 anni dell’era di Dangun nella storia coreana. In quell’anno si aprirono le porte attraverso le quali qualsiasi famiglia coreana poteva entrare in cielo. Persino quelli che si erano messi contro di noi ora potevano entrare. Da qualunque clan o tribù provenissero, i cittadini coreani potevano entrare in cielo, persino i discendenti di quelli che avevano trucidato altre persone. Quindi la Benedizione delle 430 coppie segna il tempo in cui l’intera tribù deve partecipare. L’era della selettività ha ceduto il posto all’era dell’universalità. Ad esempio, se il clan Kim è scelto da Dio, tutti quelli che hanno il cognome Kim possono entrare, mano nella mano. Nel 1969 ho anche benedetto 43 coppie rappresentanti le numerose nazioni del mondo. Ho condotto la Benedizione in Germania, negli Stati Uniti e in Giappone, non è vero? Queste erano le 43 coppie. Sono la controparte. Queste 43 coppie sono le coppie che corrispondono alle 430 coppie a livello nazionale.

Ciò significa che, dal momento che tutte le tribù della Corea hanno ricevuto il privilegio di far parte del regno di Dio, è stata stabilita la fondazione interiore che permette anche a tutte le altre tribù e razze del mondo di far parte di questo regno. Inoltre, collegando questa base correlativa, anche le tribù delle altre parti del mondo si possono collegare al popolo della Corea, che si trova sulla condizione di indennizzo della propria patria. (100-31, 4.10.1978)

Proprio come gli israeliti lasciarono l’Egitto per raggiungere Canaan, le 430 coppie indicano che anche noi siamo partiti per la terra benedetta della nostra Canaan a livello mondiale. Mentre gli ebrei partirono nel 430° anno della loro schiavitù in Egitto, noi ci siamo stabiliti sul numero 43, che rappresenta 4.300 anni. Stiamo avanzando da questo punto. Nel far questo non lavoriamo individualmente, ma come nuclei familiari. Dobbiamo andare avanti con le nostre famiglie. Dovete capirlo; l’unità non è più l’individuo, ma la famiglia. Così non dovete abbandonare le vostre famiglie e andare avanti da soli. Inoltre, Mosè non deve abbandonare gli Israeliti. Li deve guidare tutti fuori dall’Egitto fino a Canaan. Anche se qualcuno di loro è in prigione, deve tirarlo fuori e portarlo insieme agli altri.

Io ho benedetto le 430 coppie per rappresentare tutti questi numeri. Nelle 430 coppie sono rappresentati tutti i popoli, che siano buoni, religiosi oppure no; sono inclusi tutti. Tutti gli altri numeri derivano dal numero dodici; i numeri 40, 30 e 120 vengono tutti da questo numero. Anche i trenta giorni del mese derivano da lì. I numeri centrali dell’universo sono tutti inclusi in questo numero.

Così partiamo in questo 4300° anno facendo capo alle 430 coppie. Siamo saliti di un gradino. Quell’anno è stato quel tempo. Tutti sono stati inclusi in questa Benedizione, non solo i coreani, ma anche i popoli del mondo. Con la Corea come rappresentante del mondo, tutto il mondo è stato incluso nella Benedizione delle 430 coppie. Dovete saperlo chiaramente. Ci stiamo incamminando verso l’espansione. (98-186, 16.7.1987)

Attraverso la benedizione delle 430 coppie, la Corea ha potuto essere collegata alla Chiesa dell’Unificazione. Questo significa che, anche se i coreani non hanno abbracciato la nostra fede, tutti possono godere i privilegi della sfera della terza Israele grazie alle condizioni di indennizzo poste in quell’ambito attraverso le 430 coppie. Per questo ho potuto annunciare pubblicamente che la Corea è la nazione del popolo scelto. La sfera del popolo scelto è stata stabilita ed ora posso espandere questa fondazione a livello mondiale.

Dopo la Benedizione delle 430 coppie, lo stadio successivo è l’espansione globale della terra e del popolo dalla Corea. Con questo intendo seminare la terra, designare le terre benedette e innestarle nelle 430 coppie. Perciò ho designato le terre benedette in quaranta nazioni. Poi ho fatto un giro del mondo durante il quale ho benedetto le 43 coppie. Ho collegato in tutto 43 coppie dal Giappone, dagli Stati Uniti e dalla Germania come corrispondenti delle 430 coppie in Corea. È un evento di importanza storica a livello mondiale. Grazie a questa fondazione, anche i tanti non credenti del mondo possono ricevere i benefici della sfera di Israele. Il mondo è passato attraverso 4.000 anni della storia ebraica prima di Cristo o 6.000 anni se si include la storia cristiana, durante i quali le tradizioni venivano trasmesse di generazione in generazione alle persone che credevano nei benefici che ne derivavano. Ma ora ricevono il privilegio di far parte della sfera dei meriti di questa era di espansione orizzontale, anche se non credono. Finalmente è stata posta una simile fondazione. (110-123, 10.11.1980)

Che cos’è la Benedizione? È la conquista delle famiglie. Facendo capo alla mia famiglia furono benedette 3, 36, 72 e 124 coppie, e attraverso queste Benedizioni la condizione di indennizzo a livello mondiale poté essere realizzata. Poi viene la questione delle 430 coppie. Anche se erano state stabilite le 124 coppie per rappresentare il modello mondiale della Benedizione, rimanevano ancora tanti coreani che non credono nella religione e che non conducono una vita religiosa. Non è così? Con al centro le confessioni religiose, sono necessarie le condizioni di indennizzo e la provvidenza di Dio. Ma che ne sarà dei non credenti? Non possono semplicemente essere tutti esclusi e buttati via.

Alla fine, le tante razze e i numerosi clan devono essere innestati allo stesso modo nella sfera del pensiero principale attraverso le religioni. Anche se è stata aperta la strada che porta al mondo e sono state aperte le porte attraverso le quali le persone religiose possono passare, la gente comune è rimasta esclusa, non ha potuto essere ammessa. Perciò le numerose tribù ordinarie della Corea dovevano essere innestate. Questa è la ragione che sta dietro la creazione delle 430 coppie: rappresentano i 4.300 anni di storia coreana. (110-123, 10.11.1980)

Chi sono le 430 coppie? In Corea non ci sono forse centinaia di cognomi come Pak o Kim? Allo stesso modo, ci sono tanti cognomi anche nelle altre nazioni del mondo e la strada attraverso cui tutti possono essere collegati al centro della provvidenza di Dio è stata aperta dalle 430 coppie benedette. Per quanto riguarda le 430 coppie, in effetti ci sono 430 coppie della Corea che formano un rapporto reciproco con altre quarantatré coppie del Giappone, degli Stati Uniti e dell’Europa. In questo modo le cinque razze del mondo sono state legate insieme attraverso le 43 coppie, che corrispondono alle 430 coppie. (100-279, 22.10.1978)

Le 430 coppie corrispondono ai 4.300 anni della storia coreana. Includono tutti i tipi di persone: peccatori e gente di ogni genere, compresi ladri e assassini. Solo così è stata creata la porta attraverso la quale ogni persona del mondo ha la possibilità di entrare. (118-331, 20.6.1982)

Le 430 coppie devono diventare la principale forza motrice della Chiesa dell’Unificazione. Quando ero sulla quarantina – come tanti di voi adesso – combattevo la battaglia a livello mondiale. Quando compii quarantacinque anni avevo posto tutte le fondazioni, realizzato tante condizioni di indennizzo per la Corea, collegato tante nazioni e stabilito 120 terre benedette in quaranta paesi. Quello era il tempo in cui incominciai a prepararmi per quelle battaglie. (141-226, 22.2.1986)

Sapete come sono importanti le 430 coppie benedette? Originariamente la loro Benedizione sarebbe dovuta avvenire nel 1967, invece è stata celebrata il 22 febbraio di quest’anno, che segnava il venticinquesimo anniversario del mio ingresso nella prigione di Heungnam. C’è dunque un grande significato, sia interiormente che esteriormente, nel completare i venticinque anni del mio corso di restaurazione; quindi voi vi trovate in una posizione molto significativa commemorando questo giorno importante insieme a me. Dovete capire che è un grande onore avere il diritto di partecipare. Questo non è semplicemente un giorno triste. È anche il compleanno di George Washington. Sapendo queste cose, dovete tutti lavorare duramente per creare anche voi le vostre famiglie meravigliose. (159-43, 1.3.1968)

Le 430 coppie rappresentano il popolo coreano; includono tutti i tipi di cognomi. Per questo possono stare nella posizione di Adamo e collegarsi ai cittadini della Corea, la nazione Adamo che si trova sulla fondazione mondiale. Comprendono anche una coppia rappresentativa della nazione Eva [il Giappone]. Altrimenti le due nazioni non potrebbero essere collegate. Perciò nella Benedizione delle 430 coppie, fu inclusa la coppia Kuboki del Giappone. Da quel punto in poi potevano essere collegati gli altri. (164-269, 17.5.1987)

Nel 1968, con l’inaugurazione del Giorno di Dio, in Corea ho preparato la fondazione su cui le famiglie benedette potevano essere collegate al livello mondiale. Solo dopo aver preparato la giusta fondazione ci siamo potuti veramente espandere in tutto il mondo. Così, per la prima volta, al Giappone è stato permesso di partecipare alla Benedizione delle 430 coppie. La coppia di Mr. Kuboki rappresentava il Giappone. In questo modo entriamo nell’era mondiale. Realizzando queste condizioni di indennizzo ci stiamo aprendo la strada nel mondo mentre andiamo avanti con successo. (163-145, 1.5.1987)

Dal punto di vista del Principio, Kook-jin è il nostro settimo figlio e il quarto figlio maschio; è anche l’ottavo di tutti i miei figli che si deve sposare. Tutti questi numeri concordano con il Principio. Ho scelto la sua sposa da una famiglia delle 430 coppie perché queste coppie rappresentano tutti i cognomi della Corea. Nel mondo i cognomi si sono diversificati così tanto. La Benedizione delle 430 coppie equivaleva a indennizzare i 4.300 anni della storia coreana attraverso le persone. È la stessa cosa per l’indennizzo a livello familiare.

In passato, attraverso la Benedizione delle 430 coppie, potevano andare avanti gli individui; ora tuttavia, scegliendo la sposa di Kook-jin da una famiglia delle 430 coppie, è giunto il tempo in cui le persone con tutti i cognomi nel mondo – da nord, sud, est e ovest – possono passare dalla nostra parte a livello familiare, anziché solo individualmente attraverso la mia famiglia. Perciò dovete capire quanto è importante la Benedizione di Kook-jin. Attraverso il suo matrimonio, le persone arriveranno a frotte da nord, sud, est ed ovest ed io prenderò il mio posto in mezzo a loro. (185-304, 17.1.1989)

Che cosa sono le 430 coppie? I numeri quattro e tre sono legati ai 4.300 anni della storia coreana. Inoltre, il loro prodotto è dodici e la loro somma è sette. Tutti i numeri importanti nel Principio Divino, sia che li addizionate o li moltiplichiate, coinvolgono i numeri sette, tre e quattro. In questo modo il numero 430 fu determinato come il numero delle coppie da benedire. La Benedizione delle 43 coppie del Giappone, dell’Europa e degli Stati Uniti creò una sfera mondiale di corrispondenza reciproca. Attraverso questo fu completata la base orizzontale su cui tutte le persone del mondo potevano stabilire un rapporto con il cielo.

La strada per mezzo della quale tutti possono passare attraverso la porta della Benedizione e radunarsi in un posto deve essere aperta a tutte le persone di fede, anche se vivono all’altro capo del mondo. Questo è il significato dei matrimoni della Chiesa dell’Unificazione su vasta scala: formando una rete di comunicazione globale attraverso le 430 coppie, si è sviluppata una razza composta da persone di tutto il mondo. Non è solo per i coreani. Il fatto che ho collegato le 430 coppie alle 43 coppie sulla base della famiglia a livello mondiale significa la nascita di una nuova razza, che trascende il gruppo etnico e la nazionalità. Ecco come vedo le cose. (100-71, 14.10.1978)

Il Giorno di Dio, inaugurato sulla terra il primo gennaio 1968, fu un giorno vittorioso per la Chiesa dell’Unificazione. Quel periodo fu segnato anche dalla Benedizione delle 430 coppie. Poiché questo giorno di vittoria doveva essere collegato a livello orizzontale in tutto il mondo, nel 1969 feci un giro del mondo e diedi la Benedizione a 43 coppie, collegando in questo modo dieci nazioni a quella sfera di attività. Le nostre vittorie in Corea avevano bisogno di essere ancorate in tutto il mondo. Realizzai questo benedicendo 43 coppie di dieci nazioni, che corrispondono alla Benedizione delle 430 coppie. Le 430 coppie rappresentavano i 4.300 anni della storia coreana, permettendo così a tutti i coreani di diventare il fondamento per la Benedizione. (58-223, 11.6.1970)

La Benedizione delle 36 coppie si svolse in circostanze disperate. Così, dopo essere passati attraverso gli stadi delle 36, 72 e 120 coppie che hanno preso il loro posto sulla terra, siamo entrati nell’era delle 430 coppie in cui finalmente ci siamo potuti concentrare nelle quattro direzioni abbracciando 360 gradi, e ci siamo sviluppati a livello mondiale; questi furono gli inizi della storia della Chiesa dell’Unificazione. Durante questo corso di ventun anni a partire dal 1960, ho aperto le porte della Benedizione in tutte le direzioni per collegare tutti i popoli e le tribù. Tutte le cinque razze del mondo devono entrare attraverso queste porte. Così la Chiesa dell’Unificazione è stata attiva a livello mondiale sin dalla Benedizione delle 430 coppie.

Che cosa rappresentano le 430 coppie per la Corea? Il numero 430 significa un nuovo inizio segnato dalla Benedizione di 430 coppie che indicano i 4300 anni della storia coreana. Il numero 430 si riferisce anche al numero di anni che gli israeliti trascorsero in Egitto prima di partire per Canaan. Si misero in viaggio verso la terra promessa dopo 430 anni. Quindi, attraverso questo numero, la restaurazione mondiale di Canaan può iniziare sulla base della famiglia. (100-277, 22.10.1978)

Le 430 coppie erano l’unione di un’intera nazione, non solo della Chiesa dell’Unificazione. Il numero 430 è associato ai 4300 anni della storia coreana e significa anche la partenza per la restaurazione di Canaan a livello mondiale, che equivale alla partenza degli israeliti per Canaan. È stata aperta la strada in modo che tutti la possano seguire, che credano o meno in Dio. Vale a dire, al posto degli israeliti che partirono a livello nazionale dopo 430 anni, noi abbiamo le 430 coppie che partono a livello mondiale dopo 4.300 anni. Partono alla volta della terra promessa a livello mondiale. Attraverso le 430 coppie dobbiamo collegarci ad ogni cosa della nazione e dobbiamo collegarci a tutto il mondo; è per questo motivo che ho benedetto le 43 coppie come corrispondenti delle 430 coppie a livello mondiale. Questa è la condizione.

Attraverso questa Benedizione delle 430 coppie, possiamo collegarci a qualsiasi tribù della Corea. Allo stesso modo, attraverso il nostro collegamento con i rappresentanti del mondo [le 43 coppie], possiamo collegarci a qualunque nazione. (91-259, 23.2.1977)

Originariamente nel 1967 avevo intenzione di tenere una Benedizione in Giappone, ma non fu possibile. Così al tempo della Benedizione delle 430 coppie nel 1968, ho posto la condizione di far partecipare alla Benedizione la coppia della famiglia Kuboki, come rappresentante del Giappone. Perciò prima ho dato la Benedizione al Giappone, poi ho benedetto l’America. Dopodiché, attraverso la Benedizione in Germania – la nazione Adamo dal lato satanico – l’ancora di Dio è stata gettata in altre quattro nazioni d’Europa. Dunque, quello che dovete capire è che ora è stata costruita la fondazione vittoriosa a livello mondiale, che rappresenta ogni nazione, sulla quale possono essere stabilite le condizioni di indennizzo. Io sono ritornato dopo aver realizzato tutte queste cose. (23-291, 8.6.1969)

Poiché tutti voi avete partecipato al mio corso di sette anni, mi sono assunto la responsabilità di benedire tutti fino alle 430 coppie. Fanno parte di me; ognuna di queste coppie è grande perché ha contribuito al mio corso di restaurazione mondiale. (22-68, 21.1.1969)

4.2. Le 430 coppie sono famiglie di messia tribali

Quando ho benedetto le 430 coppie, ho detto loro di diventare dei messia tribali. Questo non voleva dire che dovevano andarsene a vivere felicemente per conto proprio. In altre parole, ho dato loro una missione simile a quella di Gesù e dello Spirito Santo, ossia diventare dei messia tribali che lavorano per salvare le loro tribù come incarnazioni sostanziali di Gesù risorto e dello Spirito Santo. Questo significa che devono realizzare la missione di messia tribali, non come degli spiriti ma come delle persone fisiche. (40-216, 1.2.1971)

Ho detto alle 430 coppie di diventare dei messia tribali, ma nessuna di loro capisce perché gliel’ho detto. Mentre vivete sulla terra, dovete tutti testimoniare ai vostri genitori e ai vostri parenti. Ogni coppia, perciò, deve restaurare almeno 120 persone. Questa è la missione della vostra vita. Andare avanti, concentrandosi su questo scopo, è la via che i membri della Chiesa dell’Unificazione devono seguire. (34-261, 13.9.1970)

Che cos’è il secondo corso di sette anni? È un periodo durante il quale le vostre famiglie devono diventare delle famiglie di tipo Abele. È il corso per determinare questo. Perciò, per realizzare la vostra responsabilità di famiglie Abele, dovete restaurare le famiglie Caino. Cosa formate quando le famiglie Abele restaurano le famiglie Caino? Formate delle tribù. Dovete diventare dei messia tribali. Le 430 coppie sono dei messia tribali. Questa Benedizione ha un carattere globale. In questo modo tutte le condizioni devono essere realizzate. (34-104, 29.8.1970)

Come ho dato istruzione al tempo della Benedizione delle 430 coppie nel 1968, dovete diventare dei messia tribali. Dovete realizzare questa missione. Proprio come io ho organizzato le 36 coppie nella nostra chiesa, i membri benedetti che hanno il cognome Kim, ad esempio, devono organizzare allo stesso modo 36 coppie nel loro clan Kim. Se non potete, almeno dovete diventare gli antenati di dodici coppie. Il modo per farlo è formare delle trinità con i vostri figli, poiché voi siete i genitori, stabilendo così il modello dei messia tribali. (31-276, 4.6.1970)

Che tipo di coppie sono le 430 coppie? La loro Benedizione rappresentava l’ingresso nell’era dei messia tribali. Poiché ognuna di loro rappresenta le basi familiari su cui tutte le tribù nel mondo spirituale possono ritornare sulla terra e risorgere – in altre parole, le basi familiari su cui Gesù è ritornato e che ha trasmesso a tutti i popoli – le 430 coppie sono le famiglie messianiche delle loro tribù. Questo significa che sono come le famiglie del Signore del Secondo Avvento per le loro tribù.

Le 36, 72 e 120 coppie sono parte di me. Questi tre gruppi di coppie corrispondono allo standard verticale, mentre le 430 coppie sono state stabilite a livello orizzontale in tutte le direzioni. Quindi entrano nella sfera dei messia tribali, ed è per questo che ho dato loro l’ordine di essere dei messia tribali. Poiché io ho già restaurato le 36 e le 72 coppie, che formano il centro, nonché le 120 coppie, adesso tutto quello che dovete fare è restaurare 120 coppie per famiglia benedetta. Poi tutto può essere indennizzato in senso sia verticale che orizzontale.

Quindi dovete capire che è responsabilità delle 430 coppie, le coppie benedette della Chiesa dell’Unificazione, creare 120 famiglie nelle vostre tribù. Avete realizzato questa responsabilità oppure no? Avete pensato a questo o no? Finora non l’avevate capito, vero? Ora che avete sentito la mia spiegazione, lo capite? (84-157, 22.2.1976)

La restaurazione dell’individuo precede quella della famiglia. Dopo aver realizzato la vittoria individuale, entriamo nello stadio delle famiglie Abele. Che siate il marito o la moglie, siete tutti Abele nella vostra famiglia e da lì dovete diventare dei messia tribali. Poiché questa missione può essere intrapresa solo dalle famiglie, io l’ho affidata alle 430 coppie. Non capite niente, vero? Cosa voglio dire quando dico che le 430 coppie sono messia per le loro tribù? È una logica inevitabile. Queste parole contengono la formula. (39-119, 10.1.1971)

Sezione 5. Le 777 coppie

5.1. Le 777 coppie rappresentano il mondo

Le 777 coppie, formate da giovani uomini e donne provenienti da dieci nazioni, ricevettero la Benedizione nel 1970. Io diedi la Benedizione a 777 coppie per formare delle famiglie che aprono la via della volontà di Dio per il mondo attraverso la costruzione di nuove famiglie e tribù basate sulla volontà e l’amore di Dio, trascendendo i confini nazionali e le differenze razziali. Così il nostro scopo per questa Benedizione è stabilire il gruppo di persone richiesto che può servire volontariamente qualsiasi nazione o popolo preparando una nuova nazione mondiale di fronte al Signore del Secondo Avvento, in accordo al suo piano e alla sua volontà. (53-255, 29.2.1972)

Le 777 coppie rappresentano il mondo: sono coppie a livello mondiale. Pertanto, sulla base di queste coppie a livello mondiale, voglio sostituire alcune delle prime famiglie benedette che se ne sono andate via. Tuttavia, la struttura della famiglia nella Chiesa dell’Unificazione è ancora rovinata. Finora nessuna famiglia ha realizzato la sua missione e così abbiamo dovuto estenderla alle 777 coppie, che rappresentano il livello mondiale. Originariamente le 430 coppie avrebbero dovuto fare questo lavoro. Questo è il progresso che abbiamo realizzato finora. Le 777 coppie rappresentano il mondo intero. I tre sette si riferiscono agli stadi di formazione, crescita e completezza. Benedicendo le 777 coppie nel 1970, ho preparato la struttura familiare globale per poter entrare nell’era interetnica. Così qualsiasi delle 777 coppie, compresi i giapponesi, potrebbe prendere il posto delle 36, 72, 124 o 430 coppie che si sono allontanate dalla loro posizione. In questo modo si sta spianando la strada della provvidenza di restaurazione. (79-104, 22.6.1975)

Dobbiamo essere pronti a unirci a livello mondiale, trascendendo la nazionalità e la razza. La razza o il colore della pelle per noi non sono un problema. Avendo dichiarato che devo promuovere un movimento per formare una struttura familiare che trascende la nostra nazione e la nostra razza, ho celebrato l’incredibile matrimonio collettivo di 777 coppie. (53-190, 20.2.1972)

Ho dato la Benedizione a 777 coppie nel 1970. Questo è tre volte il numero sette (che fa ventuno). Il numero 3 e il numero 7 sono i numeri della perfezione totale. Il numero ventuno esprime anche i tre stadi e significa la perfezione complessiva. Anziché cercare di dividere questi stadi, ho voluto metterli tutti insieme e l’ho fatto in un unico posto. Lì dieci nazioni hanno partecipato alla Benedizione, rappresentando il mondo per restaurare il numero dieci. Così, benedicendo queste famiglie, ho potuto organizzare una nuova tribù globale. In questo modo ho potuto organizzare la nuova tribù sulla base di un modello interetnico. (54-295, 26.3.1972)

La Benedizione delle 777 coppie significa che tutto si è concluso attraverso i sette anni di formazione, i sette anni di crescita e i sette anni di completezza. Così ho riunito insieme tante persone di nazionalità diverse e le ho benedette, e in questo modo si è aperta la strada attraverso la quale qualsiasi persona sulla terra può formare una famiglia che appartiene al Regno di Dio. Tutti possono iniziare ad avere una simile famiglia. (105-156, 14.10.1979)

Ora che abbiamo inaugurato il nuovo anno 1971, cosa dobbiamo determinarci a realizzare? Poiché la Chiesa dell’Unificazione è il nucleo e il centro del mondo, non dobbiamo assolutamente perdere tempo per divulgare nel mondo gli insegnamenti del Signore. Sulla base delle dieci nazioni rappresentate dalle 777 coppie, dobbiamo realizzare la nostra responsabilità di collegare il mondo dell’amore di Dio, trascendendo la razza, la nazionalità e il colore della pelle e unendoci completamente attorno alla volontà di Dio. La Benedizione delle 777 coppie è stata celebrata per promuovere questo. È stato un evento storico. (38-213, 3.1.1971)

Chi sono le 777 coppie? Il loro matrimonio è stato l’ultimo. Attraverso questa Benedizione della Chiesa dell’Unificazione nel 1970, i numerosi popoli del mondo sono stati collegati al cielo…

Qual è stato il risultato della Benedizione delle 777 coppie? Oggi, riunendo insieme tante famiglie e tribù del mondo e collegandole al cielo, ho aperto la porta mondiale attraverso la quale qualsiasi famiglia, tribù e popolo può stabilire un rapporto con Dio. Entrando attraverso la porta delle 777 coppie e seguendo la strada che parte da lì, tutti possono andare in cielo. Ora la porta è aperta. La Benedizione della Chiesa dell’Unificazione celebrata nel 1970 è stata dunque l’ultima di questo genere, prima che la provvidenza raggiungesse la sua attuale dimensione mondiale. (100-279, 22.10.1978)

A poco a poco il mondo inizierà a muoversi secondo la fortuna della Chiesa dell’Unificazione. In questo senso ho celebrato il primo matrimonio collettivo internazionale nel 1970, la Benedizione delle 777 coppie; questo voleva dire che tutto sulla terra era convogliato nella stessa direzione a livello globale.

Come parte della Benedizione delle 430 coppie ho benedetto 43 coppie non coreane in altri paesi, anziché portarle in Corea. La Benedizione delle 777 coppie in Corea, invece, è stato il primo matrimonio internazionale collettivo del mondo, con partecipanti provenienti da dieci nazioni. La strada che permette a qualunque nazione della terra di ritornare a Dio è stata completata attraverso l’ideale della famiglia in questo modo. Da quel momento in poi, è divenuto possibile legare il destino del mondo a quello della Chiesa dell’Unificazione. (55-171, 7.5.1972)

Voi, le 777 coppie, meritate il nostro orgoglio. Perciò dovete stare in prima linea mentre entriamo negli anni 1980 ed essere fiere di trasmettere la nostra tradizione a tutte le famiglie. Chi di voi assumerà questa posizione? Se lo farete, raggiungerete il mondo. Voi siete le coppie che rappresentano le tribù del mondo.

La vostra situazione è simile a quella di Giacobbe che non poté formare il suo clan in un corso di sette anni, ma piuttosto attraverso tre corsi di sette anni. Tutte voi 777 coppie della Chiesa dell’Unificazione dovete capire che la vostra Benedizione significa stabilire la tribù che può formare un rapporto in tutte le direzioni. Il fatto che persone di diverse nazioni siano state benedette dimostra che è stata stabilita una tradizione attraverso la quale il mondo intero può essere collegato al cielo. Quindi dovete diventare delle famiglie serie, formate da veri coniugi, veri genitori e veri figli che possono stabilire il modello di servire la volontà di Dio; questa responsabilità incombe su di voi, 777 coppie, che attualmente siete nei vostri trent’anni, perché voi siete quelle che rappresentano meglio le famiglie della Chiesa dell’Unificazione. Le coppie sulla quarantina sono troppo vecchie e quelle che hanno meno di trent’anni non sono abbastanza mature per questo compito. Poiché voi, che siete sulla trentina, vi trovate in questa posizione, quando porterete a termine i compiti che vi sono stati affidati, sarà possibile stabilire la tradizione sulla quale la storia della Chiesa dell’Unificazione potrà essere trasmessa al mondo.

Facendo questo, non pensate che diventerete gli eroi e gli antenati delle famiglie del mondo immortalate nella storia? Sapendo che possedete un passato storico così straordinario, se perirete persino dopo aver fatto uno sforzo supremo, potrete protestare direttamente con me. In realtà non perirete mai. (109-109, 26.10.1980)

Nel 1970 ho benedetto 777 coppie provenienti da dieci nazioni. Sono tre volte sette. Tre per sette fa ventuno. Le 777 coppie rappresentano il mondo intero e anche la formazione, la crescita e la completezza; attraverso la loro Benedizione, qualsiasi famiglia ha potuto ereditare il diritto di entrare liberamente in cielo. Ecco il significato di questo numero.

Ora che ho benedetto le 777 coppie, posso viaggiare in qualunque parte del mondo con la mia famiglia: in Germania, in Africa e in ogni luogo della terra. Vale a dire posso realizzare la volontà di Dio dovunque vado.

Allo stesso modo, poiché è aperta la strada che permette a qualsiasi persona di venire da me, anch’io, di conseguenza, posso andare in qualunque nazione. La Benedizione delle 777 coppie nel 1970 ha permesso alla mia famiglia di andare in qualsiasi parte del mondo. Ho posto una fondazione tale per cui, se la Corea continua a farmi opposizione, posso portare la mia famiglia in qualunque nazione di mia scelta per realizzare la volontà di Dio; perciò ora posso avanzare nell’era globale. (75-152, 2.1.1975)

Fra le famiglie della Chiesa dell’Unificazione, se le 36, 72, 120 e 430 coppie non realizzano la loro responsabilità, dopo ci sono le 777 coppie, non è vero? Le 777 coppie sono le “coppie dei tre sette”. Se dico questo, probabilmente penserete: «Tre volte sette è il numero preferito del mondo. Corrisponde ai ventun anni dei tre stadi di formazione, crescita e completezza, ed è il numero della perfezione, il numero impeccabile che deriva dal numero sette e dai tre stadi». Tuttavia, non dovete cercare di approfittarvi del nome delle 777 coppie continuando a lottare fra voi, ad essere avidi come eravate prima e a trascurare tutto ciò che ha che fare con la volontà di Dio. (109-98, 26.10.1980)

Le 777 coppie furono benedette il 21 ottobre 1970. Provenivano da dieci nazioni e perciò devono stabilire un rapporto con il mondo. Sono le coppie dei “tre sette”. Tra loro non c’è nessuna discriminazione razziale – che siano giapponesi o americane. Devono tutte unirsi; solo allora tutti i popoli di tutte le nazioni del mondo potranno entrare nel Regno dei Cieli seguendo il popolo coreano. (281-42, 2.1.1997)

La Benedizione delle 777 coppie fu celebrata il 21 ottobre 1970, simboleggiando il numero ventuno che è il risultato di tre per sette; da qui i tre sette. È stata l’ultima Benedizione che ho celebrato rappresentando il mondo. È stata l’ultima cerimonia nuziale. Attraverso di essa, con gli anni 1970 come punto limite, ora per mezzo del matrimonio qualunque razza può essere collegata al lignaggio di Dio. Quindi con quella Benedizione siamo entrati nell’era del matrimonio interrazziale. Così la Chiesa dell’Unificazione non si focalizza esclusivamente sul popolo coreano, ma attraverso la Benedizione delle 777 coppie ha già posto le basi per formare una nuova tribù collegando insieme tutte le persone del mondo. Questa Benedizione segna l’inizio di una nuova era che trascende le etnie e le tribù, e nella quale è possibile formare una nuova tribù mondiale. A partire da quel momento, la Chiesa dell’Unificazione ha iniziato la sua opera in tutto il mondo. (100-171, 14.10.1978)

Dovete tutti seguire la strada che io percorso; è stata una strada lunga, che ha impiegato tanto tempo, ma voi dovete almeno stabilire una condizione di indennizzo minore seguendo un percorso in qualche modo simile al mio. È inevitabile. La Benedizione delle 777 coppie, a cui avete partecipato, è venuta dopo quella dei Veri Genitori, delle 3, 36, 72, 120, 430 coppie, nonché delle 43 coppie che ho benedetto durante il mio giro del mondo. Quindi era la settima Benedizione celebrata nella nazione coreana e, dal punto di vista globale, era l’ottava. Era l’ultima Benedizione, ed è per questo che siete le 777 coppie. La data fu fissata per il 21 ottobre perché tre per sette fa ventuno. Questo è il momento finale e cruciale. Da ora in poi sarà lo stesso anche se non sarò io personalmente a dare la Benedizione. Per questo ho incluso partecipanti da dieci nazioni. (62-336, 26.9.1972)

Gli insegnamenti della Chiesa dell’Unificazione esistono per il bene del mondo. Ecco in che cosa il nostro movimento si distingue dalle altre religioni. Anche i suoi membri sono diversi. Benché io sia criticato dalla società secolare, le persone commentano lo stesso le mie azioni dicendo: «Quell’uomo, chiamato Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione, fa tutto in un modo così grandioso».

Questa volta ho riunito insieme persone di dieci nazioni in un matrimonio collettivo. Originariamente avevo promesso di benedire 777 coppie, ma in effetti erano in tutto 791. Ho dovuto fidanzarne più del numero stabilito perché alcune coppie avrebbero potuto non farcela il giorno della Benedizione a causa di una malattia o del servizio militare. In realtà ho finito per benedire 791 coppie. (38-263, 8.1.1971)

Ecco com’è il Principio Divino della Chiesa dell’Unificazione. Al tempo della Benedizione delle 777 coppie, quasi tutti i partecipanti americani avevano dei titoli accademici, eppure fecero le valigie, lasciarono la loro nazione e percorsero mille miglia per ricevere la Benedizione qui in Corea. Le spese, compreso il volo di andata e ritorno per la Corea, ammontavano a 2.000 dollari. Quindi erano 4.000 dollari a coppia, ossia circa 1.300.000 won coreani. Perché queste persone hanno speso così tanti soldi solo per sposarsi qui in Corea? La risposta è semplicemente che per loro ha un valore molto più grande sposarsi qui in Corea che a casa propria, negli Stati Uniti. Pensano che sia meglio.

Poiché per loro era infinitamente meglio spendere quei soldi e venire qui, sono venuti, anche se gli dicevano di non farlo. La gente non farebbe nulla se dovesse andare incontro ad una perdita. Questo fenomeno è stato possibile solo grazie al potere del Principio Divino. Per queste persone non avrebbe funzionato nient’altro. (39-273, 15.1.1971)

Ho celebrato un matrimonio collettivo per i membri della Chiesa dell’Unificazione. Al tempo della cerimonia, sono accorse in Corea persone da ogni parte del mondo. In tutto il mondo non c’è nessuno, a parte il Reverendo Moon, che ha potuto realizzare una cosa del genere. Se venisse dato un riconoscimento a quelli che celebrano i matrimoni, io riceverei senz’altro il primo premio per aver riunito insieme 777 coppie provenienti da dieci nazioni del mondo. Considerando questi fatti, non potete fare a meno di rimanere sbalorditi. (41-43, 12.2.1971)

Sono sicuro che tra le persone che sono riunite qui oggi ci sono alcune delle 777 coppie. Rappresentano il mondo ed è per questo che fra loro sono compresi tutti i tipi di persone. Al tempo della Benedizione, alcuni candidati non erano nemmeno dei veri e propri membri della Chiesa dell’Unificazione, così quando li guardate potete constatare che il loro stato di maturità spirituale è diverso. Allora, sapete perché ho riunito insieme tutte queste persone così diverse? Perché dovevano essere nella posizione di rappresentare il mondo. Dovete capire che a riunire insieme queste persone è stato l’amore di Dio, che voleva trasmettere il dominio illimitato del Suo perdono al mondo intero. Alcune delle 777 coppie non capiscono chiaramente la volontà di Dio. In realtà alcune di loro non la capiscono affatto; tuttavia, devo far diventare delle persone rette almeno quelle mogli che sono riunite qui oggi.

Nel giardino di Eden tutto fu distrutto a causa dell’errore di una donna; se oggi le donne della nostra chiesa si dedicassero alla causa della giustizia, il resto del mondo dovrebbe stare al nostro passo. Allora gli uomini non potrebbero fare a meno di seguire. Se non seguissero non avrebbero nessun posto dove andare. (44-302, 24.5.1971)

Dopo essere stati benedetti in matrimonio nella Chiesa dell’Unificazione, che cos’è il periodo di quaranta giorni? Non è lungo nemmeno quanto un sogno. Le famiglie benedette giapponesi e le 777 coppie hanno condotto una vita di celibato per cinque anni vivendo persino sotto lo stesso tetto con il loro coniuge. Questo è veramente straordinario. Quindi, problemi come la promiscuità sessuale dei giovani possono essere affrontati solo dalla Chiesa dell’Unificazione. Se questo non può essere risolto, il mondo intero diventerà un’offerta in sacrificio per Satana. Quello che stiamo cercando di fare è risolvere tutti questi problemi difficili riunendo insieme le persone del mondo e trasformandole in cittadini del Regno di Dio. Vi sembra un lavoro facile? (85-335, 4.3.1976)

Con la Benedizione delle 777 coppie siamo entrati nell’era del matrimonio internazionale. Tutti avranno un matrimonio misto. Da lì possiamo passare attraverso gli stadi di formazione, crescita e completezza; questa volta potrei persino fare dei matrimoni misti fra tutti voi. In che era ho detto che viviamo adesso? Siamo nell’era del matrimonio internazionale e interetnico. (100-34, 4.10.1978)

Nel luminoso mattino del 21 ottobre 1970, le 777 coppie sventoleranno in alto la bandiera della liberazione davanti a tutti i popoli del mondo, a significare la resurrezione della fondazione della vittoria cosmica. Quanti di voi avete sentito nel vostro cuore il valore e l’importanza di questo giorno così straordinario? Persone provenienti da dieci nazioni si sono riunite con al centro la nazione, il clan, la famiglia e i figli dei Veri Genitori. Tra tutte queste nazioni, che includono la Corea e il Giappone, ci sono delle differenze culturali. Non c’è uno standard culturale comune. (35-235, 19.10.1970)

Le 777 coppie rappresentano tre volte sette, ossia ventuno, e così abbracciano il mondo intero. Sono state benedette il 21 ottobre 1970. Quella Benedizione forma il ponte che permette a qualsiasi gruppo etnico di andare in cielo. Tre per sette fa ventuno. Qual è lo scopo di restaurare tramite indennizzo il momento cruciale della caduta e il dolore collegato ai tre sette? È per sfuggire al dominio dell’accusa di Satana riguardo la dimensione fisica e spirituale – o l’uomo e la donna – nel corso di 21 anni di Adamo ed Eva. Per realizzare questo a livello globale, la Chiesa dell’Unificazione ha posto la fondazione completa sulla quale le famiglie possono sfuggire a quel dominio di accusa attraverso la Benedizione delle 777 coppie provenienti da dieci nazioni.

Contando il mio Santo Matrimonio celebrato nel 1960, poi la Benedizione dei miei tre figli spirituali, quella delle 36, 72, 120, 430 e infine delle 777 coppie, in tutto sono state celebrate sette Benedizioni. In altre parole, tutte queste Benedizioni sono state completate in sette stadi e di conseguenza quello che appartiene alla Corea ora può appartenere al mondo e viceversa.

Il modello per la restaurazione dell’individuo, della famiglia, della tribù e del popolo che ho posto in Corea, si eleverà in senso verticale finché non sarà restaurata la nazione. Partendo dall’individuo, gli stadi salgono alla famiglia, alla tribù, al popolo e alla nazione. Ascendono nell’ordine inverso. (58-59, 6.6.1972)

Al tempo della Benedizione delle 777 coppie alcuni genitori vennero a cercarmi per darmi un messaggio: «Reverendo Moon, mia figlia si chiama così e così, e con tutto il nostro cuore le chiediamo di scegliere per noi un buon genero». Da quando sono stato in una posizione così alta? Il mondo è cambiato. Pensavo che fosse ancora inverno, ma quando ho guardato bene, era arrivata la primavera. Alla fine, ho scoperto che vale la pena di vivere in questo mondo. Se non avessi queste cose in cui sperare, per che cosa vivrei? (38-187, 3.1.1971)

Nella Benedizione delle 777 coppie un certo numero di partecipanti non era qualificato. Agli occhi di Dio c’erano pochissime persone veramente qualificate a ricevere la Benedizione. Nonostante ciò, partecipando a questo evento, persino quelli che non avevano i requisiti poterono tornare in vita e fu stabilita una base nazionale su cui anche i loro parenti potevano collegarsi a noi. Ecco perché li inclusi in quella Benedizione. Gli sposi pensavano che le loro spose sarebbero andate a stare da loro. Poiché questa era la loro tradizione sociale, nessuno dubitava che le spose sarebbero andate a servire i suoceri e a vivere a casa loro – ma lungi da questo! Invece furono mandate in prima linea, senza neanche informare i mariti. Certo, io sapevo che probabilmente ci sarebbero state delle ripercussioni per questo, ma non avevo altra scelta. (38-29, 1.1.1971)

Negli anni ’70 dobbiamo restaurare tramite indennizzo settemila anni di storia e stabilire la dignità degli uomini in Corea. Per questo, persino io devo comperare una casa. Se non mi comprerete una casa, non realizzerete la vostra responsabilità. Dunque, non avevo altra scelta che stabilire e benedire le 777 coppie. Così facendo, ho posto la condizione per comperare la casa migliore e anche la macchina migliore. Non sapete quanto le persone sataniche si sono opposte a me in questo processo; è diventata una cosa complicatissima comperare una casa a Seul. Così ho pensato tra me: «Ah! Anche questo fa parte della restaurazione tramite indennizzo!» Dobbiamo comperare questa casa, ma è talmente complicato che siamo ancora in trattative. I proprietari hanno promesso di venderci il posto, ma ci sono dei problemi legali e così non abbiamo neanche pagato e stiamo ancora aspettando. Suppongo che dovrò restaurare tramite indennizzo anche tutto questo. Non pensate? (38-122, 3.1.1971)

Essere servito del buon cibo o vivere in un bell’ambiente fa di me il nemico della nazione. La Lincoln Continental inviata dagli Stati Uniti è arrivata nel porto di Pusan. L’ho ricevuta come un dono al tempo della Benedizione delle 777 coppie, ma sto ancora pensando se devo usarla per andare in giro. Sarebbe bello se potessi vendere questa macchina, ma mi è stata mandata nel nome delle lacrime sante della storia e dell’onore di Dio, e se la vendessi, le 777 coppie non potrebbero mantenere la dignità di aver ricevuto la Benedizione. Per questo dovrò tenerla. (43-85, 18.4.1971)

Da ora in poi, ogni volta che andrò in giro con quella macchina le persone diranno fra loro: «Il Reverendo Moon ha la macchina più bella della Corea». Se domanderanno: «Dove ha preso i soldi per comperare quella macchina?» La risposta sarà: «Ma che cosa dite? L’ho ricevuta in dono al tempo della Benedizione delle 777 coppie». C’era un articolo riguardo questo sui giornali. Non l’ho comperata con i miei soldi, mi è stata regalata. Per questo non ho rimorsi di coscienza quando vado in giro con una macchina così bella; anzi ne sono fiero. (46-161, 13.8.1971)

Sezione 6. Le 1800 coppie

6.1. Il retroscena della Benedizione delle 1800 coppie

L’8 febbraio 1975 ho celebrato la Benedizione delle 1800 coppie. Ora che i membri della Chiesa dell’Unificazione hanno fatto il loro debutto, prima a livello individuale e poi a livello familiare, non solo la famiglia dei Veri Genitori, ma tutti i membri della chiesa devono diventare famosi in tutto il mondo. Poiché questa è la volontà di Dio, dobbiamo diventare dei monumenti viventi che rappresentano e testimoniano questa vittoria a livello familiare; così, sulla base dei risultati ottenuti dopo aver superato le difficoltà del primo e del secondo corso di sette anni, possiamo finalmente espandere le nostre famiglie a livello orizzontale sulla terra, facendo capo ai Genitori, attraverso il terzo corso di sette anni. Sappiate che la cerimonia dell’8 febbraio costituiva la dimostrazione di questo, un progresso decisivo in questo senso. (77-217, 12.4.1975)

Le 1800 coppie rappresentano tre volte sei, che equivale a diciotto, e significano anche la fine del mondo satanico, perché si tratta del numero tre del mondo satanico: tre per sei fa diciotto e questo ci porta alle 1800 coppie. Abbiamo aperto le porte a livello mondiale persino del mondo satanico, abbiamo persino aperto la porta del mondo del nemico. È stata la Benedizione delle 1800 coppie nella Chiesa dell’Unificazione ad aprire le porte del mondo. Avete bisogno di restaurare 160 famiglie prima di poter registrare la vostra famiglia secondo il modello tribale che rappresenta il mondo. Questo numero si ottiene moltiplicando il numero quattro per sé stesso e quindi è più che il numero di Satana. Perciò è trattato allo stesso modo, sia come valore che come contenuto, del numero quattro del mondo satanico.

Originariamente, avreste dovuto stabilire 180 famiglie, ma accetterò 160 famiglie. È in questo modo che tutte le famiglie del mondo si possono unire a noi. (281-42, 2.1.1997)

Le 1800 coppie rappresentano tre volte sei, equivalente a diciotto, dove il numero tre significa le tre ere che rappresentano il numero sei. È la stessa cosa del numero 3, il numero della completezza, moltiplicato per il numero 6, il numero di Satana. Così le 1800 coppie rappresentano tutta l’umanità. Attraverso la loro Benedizione è stata preparata la base su cui le famiglie future, non solo dei credenti ma anche dei non credenti nell’ambito del mondo satanico, possono essere collegate al cielo. Questo è il lavoro che abbiamo realizzato finora. (114-41, 15.5.1981)

Se si considera le 1800 coppie, il numero sedici equivale a quattro per quattro, e il numero diciotto è sei per tre. Sono fondamentalmente uguali. Il numero quattro è il numero della terra. Quattro moltiplicato per quattro è un numero a tre dimensioni. Il numero diciotto è il numero satanico sei moltiplicato per tre. Il numero tre deriva dalle tre ere dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento e questo ci porta al numero 180. Quindi, nel processo di indennizzo per la Chiesa dell’Unificazione, è richiesta la restaurazione di 180 famiglie per coppia, e le 1800 coppie sono a livello mondiale. (265-176, 20.11.1994)

Poiché quando Satana cadde, questo successe sulla base della famiglia, noi stiamo stabilendo un movimento che trascende le nazioni e lega la famiglia alla dimensione del dominio diretto di Dio. Le 777 coppie, seguite dalle 1800 coppie… Le 1800 coppie saranno l’ultimo stadio in questo. Il numero diciotto viene dal numero satanico sei moltiplicato per tre, che rappresenta la formazione, la crescita e la completezza.

Il fatto che ho restaurato 1.800 coppie dal mondo satanico significa che ho superato l’ambito della tribù. La vittoria che ho realizzato a livello nazionale è il punto d’inizio della strada che conduce al mondo. Le 1800 coppie sono tre volte il numero seicento, che rappresenta l’ambito del dominio di Satana. Stabilendo la famiglia su questa base, le 1800 coppie sono diventate il modello di indennizzo per la famiglia nel dominio di Satana. (190-257, 19.6.1989)

Dio è un Dio matematico. Non fa niente per caso o sulla base di calcoli approssimativi. Così in tutto il mondo le famiglie, in una maniera o nell’altra, sono coinvolte nel nostro lavoro senza rendersene conto. Le 1800 coppie rappresentano tre volte sei, che equivale a diciotto. Tutti i numeri della restaurazione sono basati sul sei; tutto implica quel numero. La Benedizione delle 6000 coppie che si è tenuta in Corea questa volta e anche la Benedizione delle 2100 coppie sono tutte state realizzate in accordo al Principio. (126-52, 10.4.1983)

Per le famiglie benedette, le Benedizioni collettive internazionali sono una tradizione. Ho dato tanta importanza alle Benedizioni fino a quella delle 1800 coppie, non è vero? Il loro numero è basato su tre per sei, e questo è il motivo per cui sono state benedette 1800 coppie. Gesù aveva bisogno di 120 coppie e Cristo al suo Secondo Avvento ha bisogno di 180 coppie. Le 180 e 160 coppie hanno lo stesso valore numerico. Centosessanta è un multiplo del numero quattro. Il numero sedici è il risultato di quattro per quattro e il numero 180 viene da sei per tre. Questo è il numero della completezza di Satana.

Non ho forse ordinato alle famiglie benedette di benedire 160 coppie delle loro tribù per questa ragione? Originariamente dovevano essere 180 coppie, ma anche 160 coppie sono accettabili. Poiché è più facile realizzare un numero più piccolo, ho detto che 160 coppie vanno bene, ma in futuro dovete benedirne 180. La settima Benedizione che ho celebrato era quella delle 1800 coppie. Se si contano le 3, 36, 72, 124, 430, 777 coppie fino ad arrivare alle 1800 coppie, in tutto sono sette Benedizioni. Dal numero sette dobbiamo passare ai numeri otto, nove e dieci, il numero dell’unità. Una volta che raggiungiamo il numero dieci possiamo entrare nell’era della globalizzazione della Benedizione. (292-20, 27.3.1998)

Le 160 coppie sono basate sul numero quattro moltiplicato quattro. Poiché Adamo e i suoi figli non riuscirono a stabilire la base delle quattro posizioni, era impossibile aprire le porte del Regno dei Cieli sulla terra. Tuttavia, durante l’era del pagamento dell’indennizzo, grazie al 4.4. Jeol [Giorno dei quattro quattro] – quattro volte il numero quattro – il fatto che sia quattro volte significa che è un numero più alto di Satana. Se il numero sei è la base su cui possiamo reclamare a Dio il mondo satanico, allora tre volte quel numero, rappresentando la formazione, la crescita e la completezza, equivarrà a diciotto, il che spiega perché ho benedetto 1800 coppie. Le 1800 coppie corrispondono a 1600 coppie. Questo è il numero che può distruggere completamente Satana. (296-179, 9.11.1998)

All’epoca di Gesù dovevano essere restaurate centoventi coppie, ma nell’era del Signore del Secondo Avvento – l’era della globalizzazione – devono essere 180 coppie. Per questo ho benedetto 1800 coppie e poi ho proseguito con la Benedizione di 6000 coppie. Il numero 1800 deriva dalla moltiplicazione del numero satanico sei per tre. Poiché era necessario un numero che potesse passare sopra tutto quello che appartiene a Satana, è venuto fuori il numero diciotto. (304-291, 9.11.1999)

Quest’anno ho benedetto 1800 coppie. Originariamente la loro Benedizione sarebbe dovuta avvenire l’anno scorso, nel 1974, ma andava bene lo stesso purché celebrassi la Benedizione quest’anno prima del mese di aprile. Dal tempo in cui la Benedizione è stata celebrata per la prima volta nell’aprile del 1960 fino all’aprile di quest’anno, siamo ancora nel periodo di quattordici anni. Ecco perché ho tenuto la Benedizione a febbraio; così abbiamo realizzato tutte queste cose in quattordici anni. Perciò, armonizzandosi col completamento del secondo corso di sette anni della Chiesa dell’Unificazione, la Benedizione delle 1800 coppie condotta a livello globale significa che abbiamo posto la base che conduce verso un modello globale. Allora, chi sono le 1800 coppie? Il numero diciotto è la somma di sei, più sei, più sei. Il numero delle coppie corrisponde a questo e rappresenta il fatto che abbiamo ottenuto la completa supremazia sul mondo satanico. Avendo posto la fondazione globale, possiamo concludere che siamo entrati nell’era in cui possiamo muovere la nazione e il mondo secondo la volontà di Dio. (81-109, 1.12.1975)

La Benedizione delle 1800 coppie, celebrata l’8 febbraio 1975, è stata un evento mondiale. I giornali di tutto il mondo avrebbero dovuto scrivere degli articoli su questo avvenimento. Il mondo intero lo deve conoscere. Quindi anche voi dovete capire che l’anno 1975 è stato un anno veramente storico. Siamo entrati nell’era della proclamazione globale. Entreremo in questa era orizzontale quando le 1800 coppie raggiungeranno questo punto. (87-62, 1.5.1976)

Le 1800 coppie includono i numeri tre e sei – i fattori del numero diciotto. Poiché tre sei rappresentano la perfezione del numero satanico, abbiamo bisogno a qualunque costo di stabilire una nuova origine che raggiunge l’era globale. Ecco come sono arrivato a pensare che dovevo superare il numero minimo di 1800 coppie entro quest’anno. Con questa convinzione nel mio cuore, ho preso la decisione: «Devo benedire 1800 coppie». E abbiamo realizzato questo compito. (79-104, 22.6.1975)

Attualmente gli stati membri delle Nazioni Unite sono 183. Non ho forse benedetto 1800 coppie? In modo simile, in questo periodo di transizione, devono essere ribaltate 180 nazioni. I numeri 180 e 1800 rappresentano la perfezione del numero satanico. Questi numeri sono il risultato di sei moltiplicato per tre e di quattro moltiplicato per quattro. Sono i numeri di Satana, ed è per questo che originariamente i messia tribali dovevano restaurare 180 famiglie; tuttavia quel numero può essere ridotto a 160; dal punto di vista provvidenziale sono equivalenti. Di fatto, quattro per quattro è il numero ideale.

Ai giochi olimpici di Seul parteciparono 160 nazioni. Il numero sedici ricorre anche nell’ingresso della Corea del Nord e del Sud nelle Nazioni Unite: la Corea del Nord, uno stato sotto il protettorato di Satana, è entrata a far parte delle Nazioni Unite come il 160esimo stato, e la Corea del Sud come il 161esimo, a significare un nuovo inizio. In termini di pagamento di indennizzo, la Corea del Sud è in testa. (272-284, 8.10.1995)

Dal tempo della Benedizione delle 1800 coppie, non ho messo l’accento sull’importanza dei figli spirituali. Poiché la Benedizione è entrata nell’era globale, tutto deve essere risolto all’interno della famiglia. Tutto ciò che è orizzontale si deve sviluppare in senso verticale e tutto ciò che è verticale si deve sviluppare in senso orizzontale. I figli spirituali si devono concentrare sui nonni, i genitori e i fratelli maggiori nelle loro famiglie. Allora i nonni diventeranno i nipoti. E che ne sarà dei genitori? Che posizione prederanno se i nonni diventano i nipoti? Diventeranno i figli. E che posizione prenderanno i fratelli maggiori? Diventeranno fratelli minori. (292-114, 28.3.1998)

L’8 febbraio 1975 per me è stato un giorno veramente indimenticabile. Ho continuato a formare le coppie dei candidati alla Benedizione fino a un’ora e mezzo prima dell’inizio della cerimonia. Avete mai sentito parlare di un matrimonio simile? Fino alle 8.30 del mattino stavo ancora formando le coppie, anche se la Benedizione doveva cominciare alle dieci. Sono rimasto alzato tutta la notte, ma il matrimonio è molto importante nella vita di una persona e non può essere un gioco, così quando una scelta era rifiutata, ne proponevo un’altra, poi un’altra e così via. (83-226, 8.2.1976)

Sezione 7. Le 6000 coppie

7.1. Le 6000 coppie hanno aperto il mondo verticale e orizzontale della religione

Attraverso le 6000 coppie i cristiani nella posizione verticale e i popoli non-cristiani di tutto il mondo – in altre parole, i cristiani verticali e il mondo Caino orizzontale – sono stati collegati. Il fatto che ho realizzato questi collegamenti attraverso le 6000 coppie significa che l’era del mondo satanico che attacca la famiglia è finita.

Lo standard spirituale dello stadio di crescita è stato stabilito a livello nazionale. Nello stabilire lo standard mondiale, dal momento che la fondazione spirituale del Cristianesimo lavora come fondazione mondiale, lo standard mondiale sostanziale doveva essere collegato alla sfera culturale cristiana. Per far questo sono andato negli Stati Uniti e ho condotto delle attività di risveglio spirituale in tutta la nazione. Dovunque andavo ero ben accolto. In questo modo ho collegato tutta la fondazione dell’America alla Corea come rappresentante dello standard nazionale. Ecco come sono ritornato vittorioso in Corea. (190-275, 19.6.1989)

Voi siete dei rami che hanno origine da un’unica radice. I rami crescono dal tronco, che è tenuto fermo dalle radici. Pensate che possano crescere da soli? Rifletteteci. Allo stesso modo, voi non potete operare in maniera efficiente basandovi sui vostri concetti limitati. Così possiamo espanderci sulla base della tradizione che ha le radici nella famiglia dei Veri Genitori.

Perciò, dopo la Benedizione delle 36, 72, 124 e 430 coppie, ho benedetto le 777, 1800 e 6000 coppie come rappresentanti della condizione per l’espansione mondiale. (145-15, 30.4.1968)

Attraverso le 6000 coppie ho aperto le porte storiche della famiglia. Ho aperto tutte le porte, persino quelle del mondo comunista e del mondo satanico. Nello stesso tempo ho combattuto rischiando la vita per portare gli Stati Uniti a soddisfare il livello della nazione di Dio e per costruire la patria. (135-178, 13.11.1985)

Con la realizzazione della Benedizione delle 6.000 coppie, l’amaro dolore di Dio sulla terra è stato finalmente placato. Mi sono addossato la pesante responsabilità di portare a termine quello che il cristianesimo e gli Stati Uniti non erano riusciti a realizzare e ho realizzato tutto attraverso la Chiesa dell’Unificazione. (233-123, 31.7.1992)

Attraverso le 6000 coppie, persino le persone in prigione o all’inferno hanno potuto ricevere la Benedizione. Il numero 6.000 ha aperto le porte non solo per il mondo Caino ma persino per l’inferno sulla terra e nel mondo spirituale. Le 6000 coppie hanno aperto queste porte. Da quando le abbiamo aperte, tutto è venuto alla luce a livello mondiale. Poiché tutto quello che stiamo facendo è diventato noto, le porte del cielo sono state aperte per qualunque persona, persino per chi è all’inferno. Di conseguenza, stiamo mostrando questo in pubblico. (281-42, 2.1.1997)

Le 6000 coppie sono la forma del numero sei, il numero satanico rivendicato a livello mondiale. Lo sapevate? Partendo dalla mia Benedizione, sono andato avanti a benedire prima le 3 coppie, poi le 36, 72, 124, 430, 777, 1800 e 6000 coppie. Essendo la nona, quest’ultima Benedizione ha portato alla persecuzione più grande. Ecco perché le 6000 coppie sono passate attraverso più difficoltà di tutte le altre coppie benedette. (283-84, 8.4.1997)

Se non avessi realizzato lo standard mondiale, l’intera nazione del Giappone sarebbe stata nei guai. Così, attraverso le coppie benedette, ho seguito il corso dell’indennizzo fino ad oggi. Iniziando dalle 3 coppie, le Benedizioni delle 36, 72, 124, 430, 777, 1800 e 6000 coppie sono state tutte celebrate per percorrere il corso dell’indennizzo mondiale. Adamo ed Eva non si sposarono? Ecco perché il pagamento dell’indennizzo avviene attraverso il matrimonio. (234-84, 4.8.1992)

La Chiesa dell’Unificazione celebra dei matrimoni collettivi per stabilire un mondo d’amore. Non ammette la discriminazione razziale. Direste che il vero amore è diverso per i bianchi e per i neri? Ecco cosa distingue i nostri membri dalle altre persone e rende così grande la nostra chiesa. Alla Benedizione delle 6000 coppie ho sposato una settantina di donne giapponesi con dei neri. Non le ho costrette; l’hanno fatto di loro spontanea volontà. Pensate che una cosa del genere sia possibile? (140-259, 2.12.1986)

In tutto oggi ci sono 182 stati membri delle Nazioni Unite. Siamo entrati nella sfera del numero 183. Io considero questo numero equivalente al numero 180. Tuttavia, poiché il numero rappresentativo 160 è più piccolo di 180 famiglie o 180 paesi di missione, e poiché tutti vogliono il numero più piccolo, ho detto che le coppie benedette devono restaurare almeno 160 famiglie.

Così ho benedetto le 6000 coppie sulla base delle 1800 coppie. Questo rappresenta la perfezione del numero di Satana. Il numero 6.000 significa che le famiglie benedette non hanno assolutamente nessun legame con Satana. Attraverso le 6000 coppie, superando il numero del mondo satanico, possiamo avanzare nel regno della liberazione. (260-150, 2.5.1994)

Che provochino pure dei problemi! Se creeranno dei problemi, io non posso perdere. Persino quando dovevamo celebrare la Benedizione delle 6000 coppie, e dal Giappone 2800 coppie – 5600 persone – affluivano tutte per la cerimonia, ci fu un forte tumulto di protesta. Io dissi: «Bene! Opponetevi pure quanto volete! Vedremo se qualcuno non verrà». Anche se sembrava che tutti si opponessero a noi, nessuno mancò alla cerimonia. Perché facciamo questo? Perché dobbiamo trasmettere questa Benedizione al più presto possibile al mondo dei giovani. Da ora in poi, dovunque andrò, non importa chi si opponga, non servirà a nulla perché i nostri matrimoni di gruppo sono famosi in tutto il mondo. Il Giappone mi è venuto contro, ma alla fine ha avuto la peggio; così questo è diventato un segno per dire al resto del mondo che non può più opporsi a noi. (136-182, 22.12.1985)

Ho affrontato un’offensiva totale da parte di Satana, sulla linea del fronte storico del mondo. Ho aperto questa strada, perseverando attraverso il tenace attacco della Corea e dell’Asia, ma ora per voi le cose sono diverse. Infatti, il vostro lavoro riceverà un’accoglienza calorosa, capite? Ecco perché dovete creare un ambiente in cui potete spalancare le porte in tutte le direzioni nella vostra area di home church e aprire persino le porte che prima erano chiuse, in modo che le persone siano libere di varcarle. Solo allora può essere stabilito il Regno dei Cieli. Le persone che vengono da quei posti devono essere portate dentro, una dopo l’altra, dalle 6000 coppie della Corea. (135-337, 15.12.1985)

Sapete quanti eventi internazionali ospitiamo di questi tempi? Ne organizziamo talmente tanti che non me li riferiscono neppure. Prendiamo ad esempio la Benedizione delle 6000 coppie. Di solito in una piccola città un matrimonio suscita tante discussioni e provoca tanto scalpore, ma quando io ho sposato le 6000 coppie, i partecipanti sono andati e venuti molto tranquillamente, senza tanta opposizione e senza il minimo incidente. Così sono davvero profondamente grato a Dio per tutto. Poiché i partecipanti dovevano viaggiare in aereo, sarebbero potuti succedere tanti tipi di incidenti, le macchine si sarebbero potute rompere o qualcuno avrebbe potuto morire. Ma Dio ha protetto tutti. È una cosa di cui sono veramente grato. (130-64, 11.12.1983)

Sezione 8. Le 6500 coppie

8.1. Le 6500 coppie erano una Benedizione interculturale

È il numero che è tre volte il numero satanico, indennizzando i seimila anni rappresentanti l’era dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento, e restaurando tramite indennizzo tutte le famiglie della storia portandole nel dominio della Benedizione di Dio. Dopo la Benedizione delle 777 coppie, quella delle 1800 coppie è stata la settima. Il numero sette è il numero del superamento.

Poi, come ottava, è venuta la Benedizione delle 6000 coppie, dopodiché c’è stata la Benedizione delle 6500 coppie, in realtà delle 6700 coppie. Le 6700 coppie, centrate sul numero sei, il numero dell’umanità, con il numero sette combinato con questo, purificano tutto. Poiché nella precedente Benedizione delle 6000 coppie non abbiamo potuto superare il numero sette, per indennizzare questo ho benedetto 6500 coppie. Sono anche chiamate le 6700 coppie perché erano 6500 coppie più duecento coppie dagli Stati Uniti. Attraverso questa nona Benedizione, abbiamo superato il numero nove. (288-116, 25.11.1997)

Il 30 ottobre di due anni fa, ho celebrato un matrimonio interculturale di oltre 6500 coppie coreane e giapponesi. I giapponesi sono stati uniti a uomini e donne coreani e i coreani sono stati uniti a uomini e donne giapponesi. Lo sto esprimendo in questi termini perché è così che vi piace sentirlo. Non è vero? (203-277, 27.6.1990)

Il fatto che i coreani che rappresentano la nazione Adamo e i giapponesi che rappresentano la nazione Eva si siano sposati tra loro ha un grande significato. In quale altro modo si potrebbero unire? Attraverso i matrimoni fra nazioni diverse, abbiamo trasceso la dimensione nazionale formando delle famiglie unificate. Fatto questo, possiamo entrare nell’era globale; da qui l’importanza dei matrimoni interculturali dell’anno scorso. Dio iniziò la Sua provvidenza con la Corea come la nazione che ha un destino unificato, ma la Corea non riuscì a seguire la Sua volontà. Così Kim Il-sung e il mondo satanico si infiltrarono in questa nazione e la divisero tra nord e sud, e questo è un problema per il mondo. Poiché la nazione è stata divisa, se i suoi destini non sono nuovamente indirizzati verso la riunificazione, non possiamo ritornare alla patria originale. In relazione a questo, l’anno scorso sono ritornato e ho celebrato i matrimoni misti tra rappresentanti delle nazioni Adamo ed Eva sulla base del Giorno di Fondazione della Nazione del Mondo Unificato, superando così il livello nazionale della famiglia benedetta, almeno in modo condizionale. Dovete pensare a questo in termini di famiglia. Questo è il livello della famiglia. Se non lo capite non servirà a nulla. (194-116, 17.10.1989)

Conoscete il motivo che sta dietro il matrimonio interculturale solo tra giapponesi e coreani di questa Benedizione? Le nazioni Adamo ed Eva sono rispettivamente la Corea e il Giappone e poiché Adamo ed Eva si sposarono in privato, di loro iniziativa, disonorarono sé stessi e il mondo intero fu perduto. Ora i frutti raccolti a livello nazionale come risultato di quello che fu seminato da Adamo ed Eva devono essere invertiti. Attraverso l’indennizzo, tutto è stato ribaltato e rimesso a posto ancora una volta. Dal punto di vista del principio mondiale, non c’è neanche una persona nel mondo satanico che può profanare questa fondazione d’amore dove Adamo è sopra ed Eva è sotto, e che è collegata a questa generazione più giovane. (188-313, 1.3.1989)

Io lo so bene: il Giappone ha l’aspetto di una bella donna che giace nuda, adorna di gioielli; è come una donna senza vestiti. Quattro maschi hanno gli occhi su di lei – tre arcangeli e l’Adamo perfetto. Quest’ultimo, per avere autorità sugli altri, deve sposare fra loro le nazioni che rappresentano Adamo ed Eva, dicendo agli altri: «Voi diavoli, non mettetele addosso neanche un dito!» Altrimenti tutti i suoi figli saranno portati via.

La caduta fu aggravata dai figli, da Caino. La donna non è abbastanza forte per difendersi da tre arcangeli; tuttavia, attraverso il matrimonio delle due nazioni, il figlio di Dio può reclamarla a sé, cioè restaurarla. Per questo il matrimonio fra le due nazioni è l’unico modo in cui il Giappone può ottenere le condizioni migliori come proprietario – le condizioni della gioia. (237-249, 17.11.1992)

I giapponesi che si sono sposati con dei coreani non sono più giapponesi. Trascendono l’Asia. Poiché ora possiedono l’ideologia per guidare la loro nazione, le famiglie giapponesi che vivono in Corea devono essere in grado di fare da pionieri anche in Cina. Tanto tempo fa parte della Cina apparteneva alla Corea. Io sto portando Adamo ed Eva ad unirsi per restaurare la patria di Dio in modo che possano porre le basi per abbracciare il mondo intero. Ecco come si svilupperà la storia. D’ora in avanti comincerà una storia grandiosa. (234-91, 4.8.1992)

L’ultima volta ho sposato 2500 uomini e donne del Giappone e 3500 uomini e donne della Corea. Quando si sono riuniti qui la prima volta, ho detto loro: «Da questo giorno in poi i giapponesi devono sposare i coreani e i coreani devono sposare i giapponesi!» Dei 2500 giapponesi, sapete quanti si sono laureati all’università di Tokyo? Quarantatré sono capo segretari dei membri dell’assemblea e più di dieci sono laureati all’università di Tokyo. La maggior parte degli altri sono laureati da università intermedie e almeno un terzo sono medici. Ho detto loro: «Lasciate perdere tutto quello che state facendo e venite in Corea!» Che ne pensate? (200-122, 24.2.1990)

Se paragonate una coppia giapponese ad una coppia internazionale, secondo voi qual è la più alta? Dovete servire le coppie internazionali. Vale la stessa cosa anche per Mr. Furuta e Mr. Oyamada. Sulle spalle di chi graverà la responsabilità più importante di guidare il Giappone in futuro? In effetti il punto di vista tradizionale del cielo è a poco a poco di nominare come leader quelli che hanno avuto un matrimonio misto. Per il momento non è così, ma dovete tener presente che succederà. Vale lo stesso per gli Stati Uniti. È la prima volta che dico queste cose in pubblico. Ve le dico perché i tempi sono maturi. (217-54, 16.4.1991)

Un po’ di tempo fa, quando ho proposto di fare delle Benedizioni fra coreani e giapponesi, i leader giapponesi, compreso Mr. Kuboki, non credevano che fosse possibile; tuttavia, dopo aver insistito una settimana con i leader, alla fine è successo. Quante migliaia di persone c’erano? Poiché c’erano 6500 coppie, vuol dire che hanno partecipato più di 10.000 persone. Dovevano venire dal Giappone almeno 10.000 persone. Nel giro di una settimana affluirono in Corea tra le 8.000 e 9.000 persone. Pensate che ci fossero abbastanza aeroplani per ospitarli tutti? Tutto il resto fu messo in sospeso. Feci tutte queste cose senza che le persone sapessero cosa stava succedendo. L’ambasciata coreana in Giappone dovette mobilitare persino le famiglie del suo staff, e per tre giorni e tre notti non fecero altro che timbrare passaporti. Ecco come fu stabilita la condizione perché il governo giapponese e il governo coreano ci aiutassero. Per la Benedizione delle 6500 coppie il governo della Corea ci diede il suo appoggio. (183-373, 11.2.1990)

Quando si parla di nemico, i cristiani tendono a pensare a un individuo, ma noi ci riferiamo non ad una persona, bensì a un’intera nazione. Dobbiamo amare la nazione che è nostra nemica; per questo vi dico di amare la nazione del Giappone. Quando i giapponesi e i coreani entrano in contatto, non cominciano a volare scintille? Sapete che si sono sposati fra loro? Se degli individui comuni si avventurassero a realizzare questi matrimoni misti, probabilmente il risultato non sarebbe altro che un disastro, ma grazie alle radici piantate attraverso la Benedizione, queste nazioni non sono separate ma si uniscono ed entrano in cielo insieme. Attraverso i matrimoni misti fra coreani e giapponesi, i destini di queste due nazioni inizieranno a mettere radice sulla terra. (195-222, 15.11.1989)

Sezione 9. Le 30.000 coppie

9.1. Le 30.000 coppie rappresentano il numero tre delle tre ere

L’anno scorso 30.000 coppie hanno ricevuto la Benedizione in un matrimonio internazionale che trascendeva la nazionalità, la geografia, la religione e la politica. Pensate: 30.000 coppie vogliono dire 60.000 persone. Non è un numero piccolo, vero? Tutte quelle persone sono state sposate nel giro – diciamo – non di dieci giorni, ma di un solo giorno. Non venivano neanche da un’unica nazione.

Persone di tutte le razze – bianca, nera e gialla – provenienti da più di 130 nazioni del mondo hanno partecipato a quella Benedizione. Anche se il colore della pelle può essere diverso, il nostro modo di vita è lo stesso, è uno solo. Il modo di vita altruista è uguale per tutti. Anche se la vostra vita può essere umile, vivete tutti per gli altri e queste famiglie ora si diffonderanno in tutto il mondo.

Pensate a questo per un momento. Da qui a vent’anni, persone come noi occuperanno la maggior parte della terra e avremo stabilito un mondo unito, un’unica nazione. Quel tempo sta arrivando. (248-183, 3.8.1993)

Che giorno era il 25 agosto 1992? Era il giorno della Benedizione delle 30.000 coppie. Prima di quel tempo era molto difficile per i membri ricevere la Benedizione. Ci sono state delle persone che sono andate nel mondo spirituale dopo aver trascorso una vita di celibato per venti anni senza ricevere la Benedizione. Allora in che era siamo adesso? Una settimana corrisponde a sette anni. Chiunque, nel corso di una settimana, riconosceva di essere senza dubbio il corpo di Satana e credeva che i Veri Genitori avrebbero trasformato la sua linea di sangue, era benedetto. Quelle erano persone che appartenevano a Satana. Erano persone che non potevano diventare i proprietari delle loro nazioni; perciò, il diritto di proprietà doveva essere cambiato. (251-259, 31.10.1993)

La Benedizione delle 30.000 coppie rappresenta il superamento dell’ultima vetta. Le 30.000 coppie rappresentano il numero tre che ha origine dai tre stadi di formazione, crescita e completezza e dalle tre ere dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento. Perciò, attraverso questi rapporti corrispondenti, possiamo superare il numero sei. Stiamo superando il numero sei nella sfera di dominio del numero tre. Per il fatto di aver partecipato alla Seconda guerra mondiale, la Gran Bretagna, gli Stati Uniti e la Francia, più il Giappone, la Germania e l’Italia devono essere restaurati tramite indennizzo. (245-280, 7.3.1993)

Dovete capire che la Benedizione delle 30.000 coppie deve essere accettata come uno dei più grandi avvenimenti della storia. Quanto è grande lo sfondo storico che c’è dietro? È un evento a livello mondiale. Dopo aver condotto la Benedizione delle 30.000 coppie, non è un problema anche se io personalmente non celebro più nessuna cerimonia di Benedizione. (234-287, 27.8.1992)

La Benedizione di 30.000 coppie di quest’anno è importante in quanto si svolge assieme al Festival Mondiale della Cultura e dello Sport, segno che la società umana si deve sviluppare egualmente nei suoi due aspetti, spirituale e fisico.

Ora che ci avviciniamo al XXI secolo e ad una nuova era storica, questo matrimonio collettivo che non ha precedenti, riunendo 30.000 coppie buone, convenute da 130 nazioni del mondo trascendendo la nazionalità e la razza, è un’impresa stupenda che manifesta la grande causa della pace per tutta l’umanità, nel nostro intento di realizzare la pace mondiale attraverso l’armonia centrata su Dio. (234-237, 22.8.1992)

Il prossimo 25 agosto, circa 30.000 coppie provenienti da tutto il mondo riceveranno la santa Benedizione e si impegneranno a stabilire una nuova tradizione familiare fondata su Dio. La famiglia è il nucleo più fondamentale della nazione e della società. La soluzione dei problemi sociali inizia risolvendo i problemi della famiglia. (234-225, 20.8.1992)

Le 30.000 coppie sono collegate al numero tre che significa formazione, crescita e completezza, rappresentando così la totalità. È un numero di santificazione. Perciò, attraverso questa Benedizione, il Regno di Dio sulla terra e in cielo è stato completamente aperto. (265-176, 20.11.1994)

Il Giappone, l’America e la Germania, essendo la sfera Abele in rapporto ai Veri Genitori, possono esercitare il diritto della primogenitura. Pertanto, terremo delle cerimonie di Benedizione mondiali focalizzandoci sul Giappone, l’America e la Germania. Nel 1992 ho tenuto la Benedizione internazionale di 30.000 coppie. Il numero tre rappresenta la perfezione ed è un numero celeste che significa formazione, crescita e completezza. La Benedizione delle 30.000 coppie era un evento mondiale. Dopo questa Benedizione, quelli che si opponevano ai matrimoni collettivi della Chiesa dell’Unificazione hanno fatto un cambiamento di 180 gradi.

La Benedizione delle 30.000 coppie ha creato una comunità internazionale strettamente collegata. Attraverso di essa, i confini nazionali, le differenze di razza e di cultura hanno perso significato. Finora, quando si sposavano, le persone non riuscivano a superare queste barriere e preferivano sposare qualcuno della stessa nazionalità con cui avevano già avuto una relazione; ora, invece, tutto è stato completamente aperto. Come fratelli e sorelle, abbiamo iniziato un movimento per il matrimonio che non ha precedenti nella storia, abbattendo tutte le barriere che separano i paesi, le razze, i colori della pelle, le religioni e le culture, attraverso la celebrazione di matrimoni di gruppo internazionali. (269-300, 1.5.1995)

Dopo le 3, 36, 72, 430, 777, 1800, 6000 e 6500 coppie vengono le 30.000 coppie. Il numero 30.000 è un numero unitario e quindi globale. Abbiamo dovuto attraversare i periodi di formazione, crescita e completezza. Le 30.000 coppie erano nella posizione di partire dall’era dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento. Poi siamo entrati nell’era della Benedizione globale. (302-130, 12.6.1999)

La Benedizione del 1992 è stata celebrata il 25 agosto, non è vero? Io ho unito e benedetto le 30.000 coppie nel giro di una settimana. Da questo punto di vista, i cinque miliardi di persone sul piano orizzontale del mondo sono tutti inclusi con i tre grandi antenati. Io offro la Benedizione in modo eguale. Così, quelli che hanno partecipato a un seminario di sette giorni sulla Benedizione possono essere benedetti e così restaurare tramite indennizzo gli sbagli commessi dalla famiglia di Adamo nel rapporto d’amore coniugale ed entrare in cielo insieme. (253-80, 7.1.1994)

Quando il 25 agosto 1992 ho benedetto le 30.000 coppie, ho dato anche ai loro genitori, che partecipavano, il privilegio di essere dei messia familiari, facendo capo alle loro famiglie come messia tribali. Perciò i figli hanno potuto riconoscere i loro genitori come centro. Così, ho dato la Benedizione persino a quelli che non sapevano niente, purché credessero nei Veri Genitori, capissero quello che era successo di sbagliato nella loro linea di sangue, e promettessero solennemente di cambiare il loro lignaggio, il diritto di proprietà e il regno del cuore; sono diventati membri della famiglia dei Veri Genitori nel giro di una settimana. (251-224, 17.10.1993)

Da questo giorno in poi, non avete bisogno di nient’altro, a parte il vero amore dei Veri Genitori. Il compito che vi rimane da realizzare è collegare la vera vita e la vera linea di sangue al vero amore. Perciò dovete tutti ricevere la Benedizione dai Veri Genitori. Questa non è un’idea folle. Quando l’anno scorso ho annunciato che avrei benedetto 30.000 coppie, i pastori delle chiese cristiane hanno tutti riso di me dicendo: «Ah! Ah! Ah! Date retta a quel sognatore, a quell’uomo mezzo matto!» (245-160, 28.2.1993)

Fra le 30.000 coppie ho benedetto persino quelli che erano già sposati e che non sapevano nulla del Principio Divino, purché partecipassero a un seminario di sette giorni. Così li ho elevati alle posizioni di messia, di Adamo e di Signore che ritorna. Ecco come siamo arrivati alla situazione attuale. (242-205, 1.1.1993)

Il 25 agosto 1992 era il giorno in cui ho celebrato la Benedizione delle 30.000 coppie. Perciò i genitori caduti sono stati liberati ed elevati allo stesso livello, e così anche i discendenti caduti hanno potuto seguire lo stesso modello ed essere in una posizione di parità. Questa Benedizione rappresentava i periodi di formazione, crescita e completezza.

All’epoca della Benedizione delle 30.000 coppie ho benedetto tutti quelli che avevano partecipato a un seminario di una settimana e fatto una promessa solenne. Questo significa che, dal momento che i loro genitori erano liberati, anche i figli erano liberati insieme a loro, e così hanno potuto occupare una posizione di eguale stato e valore. Poiché questo standard può essere praticato e stabilito solo in modo logico, è così che i Veri Genitori possono essere in posizione di soggetto su tutte le famiglie del mondo. (249-137, 8.10.1993)

Nella Benedizione delle 30.000 coppie, celebrata il 25 agosto 1992, ho benedetto allo stesso livello tutti quelli che sono venuti. Purché partecipassero a un seminario di sette giorni sul Principio Divino e promettessero solennemente di credere nei Veri Genitori, potevano candidarsi alla Benedizione. Poiché venivano dalla linea di sangue caduta e non erano dei veri figli, hanno affidato assolutamente tutto ai Veri Genitori. Dal momento che attraverso la caduta Satana aveva sottratto a Dio il Suo diritto di proprietà, dovevano restituire ogni cosa a Dio attraverso il cambiamento della linea di sangue, del diritto di proprietà e del regno del cuore, e promettere solennemente di diventare senz’altro i figli dei Veri Genitori. Erano le 30.000 coppie che ho benedetto per questo.

Ciò non significa, tuttavia, che ricevendo la Benedizione è finito tutto. Non dovete dimenticare che siete stati benedetti sulla base di aver ereditato dai vostri fratelli e sorelle maggiori i principi delle famiglie benedette. Se ereditate questo, dovete avere lo stesso cuore delle coppie più anziane che ve l’hanno trasmesso, e mantenerlo, custodirlo, serbarlo con cura come hanno fatto loro. Così noi dobbiamo ereditare la dimensione di cuore simile a quella dei nostri antenati dell’antichità. A differenza del passato, ora il mondo satanico è stato liberato. Se tutti i fratelli e sorelle si uniranno, non avranno alcun problema a raggiungere quella posizione.

Ho celebrato la Benedizione delle 30.000 coppie e da ora in poi benedire 3,6 milioni di coppie o addirittura 360 milioni di coppie non sarà un problema. Persino la Benedizione di 3,6 miliardi di coppie può essere condotta simultaneamente in migliaia e decine di migliaia di località di tutto il mondo con una trasmissione via satellite. In questo modo l’intera umanità in ogni parte del mondo può essere benedetta. Poiché ora i tre grandi antenati sono nella posizione di aver ricevuto la Benedizione dopo essere stati liberati, possono collegarsi ai loro discendenti in un rapporto genitore-figlio. Perciò, le cose che sono lassù possono essere portate dappertutto e le cose che sono quaggiù possono essere portate da qualunque parte. Stiamo entrando nell’era dell’equalizzazione, in cui le cose che esistono possono essere portate da qualunque parte. Satana non ci può più ostacolare. (257-205, 15.3.1994)

Ora viviamo nell’era in cui possiamo benedire tutti di colpo. Perciò, chiunque può essere benedetto dopo una settimana di educazione, che corrisponde al numero sette. Ho annunciato questo al tempo della Benedizione delle 30.000 coppie. Ciò non significa che tutto è completato in una settimana. È come il rapporto che si forma nelle sei ore di flusso della marea. Dopo che la marea è rifluita, ci vogliono sei ore perché risalga. Perciò è necessario essere educati negli insegnamenti tradizionali della Chiesa dell’Unificazione ed essere innestati, ma a patto che siate sopravvissuti e siate ancora con noi, non occorre nient’altro. Questo è del tutto logico. Non è una bugia. (258-210, 17.3.1994)

Poiché Adamo ed Eva si sposarono nel modo sbagliato, attraverso la Benedizione deve essere stabilita una sfera che unisce tutti i paesi. Finalmente celebriamo matrimoni nel nome di Dio. Io ho ufficiato personalmente tutti i matrimoni fino alle 30.000 coppie. Attraverso l’equalizzazione orizzontale, tutti i partecipanti alla Benedizione delle 30.000 coppie sono entrati nella stessa sfera privilegiata; per la prima volta persino quelli che avevano partecipato solo a un seminario di una settimana sono stati inclusi in questa cerimonia, a patto che avessero una fede assoluta.

Dio sta mandando via quelli che sono dal lato di Satana, sta prendendo il controllo del mondo e, per la prima volta, pone la fondazione che si estende dal cosmo al mondo, alla nazione, al popolo, alla tribù e alla famiglia. Grazie a questa fondazione, Dio può scendere sulla terra e, insieme al Signore che ritorna, creare l’origine delle famiglie che scacceranno Satana. L’era globale che rappresenta queste famiglie è il periodo di tre anni a partire dalla Benedizione delle 30.000 coppie. (269-11, 6.4.1995)

Il 25 agosto di due anni fa, ho condotto la Benedizione di 30.000 coppie. Se il tempo che ci è voluto dall’inizio per arrivare allo stadio attuale della Benedizione si può paragonare a sei ore, state pur certi che non ci vorranno altre sei ore per completare questo compito; da qui ci vorranno solo pochi minuti. Ora tutto ciò che occorre è che i candidati alla Benedizione partecipino a un seminario di una settimana, accettino i Veri Genitori e mostrino la determinazione di cambiare la loro linea di sangue, il diritto di proprietà e il regno del cuore. Tutto ciò che devono fare è promettere solennemente di realizzare tutte queste cose attraverso la Benedizione. (259-84, 27.3.1994)

Fra le 30.000 coppie ho benedetto persino quelli che non avevano il merito di nessuna realizzazione. Il motivo per cui l’ho fatto era perché li potevo inviare come messia tribali a liberare i loro parenti. Finora i loro genitori, così come tutti i loro parenti, si sono opposti alla Chiesa dell’Unificazione. In realtà, quelli che si sono opposti con più accanimento alla Chiesa dell’Unificazione erano proprio i genitori dei nostri membri. Stiamo liberando quei genitori che ci hanno fatto opposizione. (242-104, 1.1.1993)

Il matrimonio misto è esattamente il metodo attraverso il quale il Giappone può riuscire ad ottenere le condizioni migliori come proprietario – le condizioni della gioia. Quante volte abbiamo celebrato dei matrimoni fra coreani e giapponesi? Questa è stata la seconda volta, non è vero? È stata una grande battaglia. Al momento della Benedizione delle 30.000 coppie, il Giappone si è opposto disperatamente. Satana si è impegnato in un’offensiva a pieno campo con tutto il Giappone dalla sua parte, ma io non sono indietreggiato neppure di un centimetro. Chiunque fosse venuto a sapere la verità su questa questione sarebbe passato dalla nostra parte, come le foglie che d’autunno diventano rosse. Avrebbe pensato: «Wow! Un matrimonio di massa – ma è straordinario!» La NHK [compagnia televisiva giapponese] questa volta ha trasmesso circa l’ottanta per cento della cerimonia. (237-249, 17.11.1992)

La partecipazione di 17.000 coppie dal Giappone alla Benedizione di 30.000 coppie celebrata il 25 agosto dell’anno scorso, suscitò un grande scompiglio in quella nazione; i giapponesi dicevano che volevo occupare il loro paese e per un anno ci martellarono. Cercavano di massacrarci mobilitando i mass media e dichiarando: «La Chiesa dell’Unificazione ad agosto non esisterà più. Sarà smantellata così completamente che in un attimo scomparirà senza lasciare traccia, come un fiume che scorre!» Non si rendevano che se fossi stato un uomo del genere, non avrei neanche iniziato il mio lavoro. (248-276, 3.10.1993)

Dovete cambiare le tradizioni storiche. Voi avete i vostri nonni e i vostri genitori – allora chi sono i Veri Genitori? Anche se questa logica è paradossale, tutti i giovani di coscienza del mondo si attaccano a questo come colla; ecco perché è stata possibile la Benedizione di 30.000 coppie. Ho formato circa 3700 coppie al giorno. In futuro, potrò formare persino 30.000 coppie in un giorno. La mia mente ha questa capacità. Nessuna persona ordinaria potrebbe fare quello che ho fatto io, tanto più che questo lavoro coinvolge uno degli aspetti più importanti della vita: l’amore. In verità, io non sono un uomo comune. Ho qualcosa di speciale che gli altri non hanno. Ecco perché posso essere il fondatore della Chiesa dell’Unificazione. (241-121, 20.12.1992)

Alzate la mano se vi siete laureati all’università? Okay, mettetele giù. Ho sentito che circa il novanta per cento delle persone che hanno partecipato alla Benedizione delle 30.000 coppie oggi sono qui con noi. Alzate la mano se siete uno di loro. Sono molto giovani, non è vero? Non è successo un grande scompiglio quando siete ritornati in Giappone? Le autorità della polizia giapponese, influenzate dai gruppi di destra, pensavano che se 30.000 giapponesi e coreani si fossero sposati tra loro, il Giappone sarebbe diventato una nazione subordinata alla Corea. Inoltre, la generazione più anziana si è coalizzata tutta contro di noi; si è unita alla stampa e ha persistito nella sua opposizione per quattro mesi. (240-108, 11.12.1992)

È stato un colpo per quelli che si considerano grandi figure del cristianesimo. Hanno ricevuto questo colpo in testa il 24 agosto e la loro testa ha fatto: «Bang!» Poi il venticinque, hanno visto 30.000 coppie sposarsi insieme e finalmente hanno ammesso: «Nessuno, a parte il Messia, può realizzare un’impresa del genere!» e se ne sono tornati da dove erano venuti con un’idea completamente diversa rispetto a prima. (235-191, 20.9.1992)

Se avessi dato retta alle parole della Madre, dei miei figli e di tutti voi, non avrei potuto assolutamente lavorare. Io devo andare avanti, tirandovi. Non sapevate che strada percorrere, ma ora sapete dove dovete andare, non è vero? Chiunque lo saprebbe adesso – è molto semplice. Da questo giorno in poi non ci saranno lotte tra la vita e la morte e non sarete perseguitati. Con le 30.000 coppie, il lavoro di fondazione è stato completato. Ora io ho 30.000 nuovi figli e 30.000 nuove figlie: non possono essere tutti dei pazzi o degli stupidi. Tra loro ci sono dei grandi studiosi e tutti i tipi di persone di talento; quindi non saranno ignorati tutti. (235-139, 29.8.1992)

Attraverso la Benedizione delle 30.000 coppie, il mondo è stato messo a tacere. Non corre forse la voce che io non sono un uomo ordinario? Quindi mi sono potuto proclamare come Messia. Ho potuto realizzare tutto quello che ho fatto perché sono il Messia, il Salvatore. (240-250, 13.12.1992)

In tutto l’anno c’è solo un’occasione in cui il livello del mare raggiunge il punto più alto a causa di una particolare marea. Questo fenomeno si verifica solo una volta l’anno; non succede nel corso di diversi giorni, ma solo in un giorno. Proprio come nel giorno di quella marea più alta, io ho celebrato la Benedizione delle 30.000 coppie. C’è solo un momento in cui può essere stabilito lo standard della perfezione per il regno del cuore nel giardino di Eden, proprio come per la marea più alta. Se non partecipate a questo evento, può darsi che sia impossibile trovare un’altra opportunità. Così, per quanto le persone possano essere cadute, a patto di aver partecipato a un seminario di sette o di tre giorni, sono state incluse nella Benedizione. (237-247, 17.11.1992)

Poiché ho messo le 30.000 coppie benedette in una condizione di parità al tempo della loro Benedizione, i Veri Genitori si sono assunti la responsabilità per tutte le persone e le hanno portate in un luogo di liberazione. Chiunque può essere incluso nella Benedizione purché abbia partecipato a un corso di sette giorni, abbia promesso solennemente di cambiare il suo lignaggio, il diritto di proprietà e il regno del cuore; abbia capito che gli esseri umani sono caduti e che attraverso la Benedizione i Veri Genitori possono indennizzare tutta la storia umana e liberarli. (249-248, 10.10.1993)

In quest’ultima Benedizione delle 30.000 coppie ho dato disposizione che quelli che avevano seguito anche solo un seminario di tre giorni avrebbero potuto partecipare alla cerimonia. Questa non era la regola, ma attraverso questa piccola condizione, i partecipanti sono stati benedetti ed è stato detto loro di tornare nelle loro famiglie come messia tribali e per tre giorni educare i loro genitori che si erano sposati secondo la loro volontà a causa della caduta. Così, ascoltando i loro figli, quei genitori potevano essere benedetti e restaurati alle posizioni di Adamo ed Eva. Con i loro figli rappresentanti Caino e Abele, i genitori hanno ricevuto la grazia di partecipare alla Benedizione in posizione di Adamo ed Eva, i genitori restaurati. Anche se non avevano fatto nulla per meritarlo, il fatto di aver ascoltato la Parola permetteva loro di essere presenti dove sono i Veri Genitori. Io non posso concedere queste benedizioni solo all’interno, nell’ambito della nostra chiesa, senza estenderle all’esterno anche al mondo satanico. (240-246, 13.12.1992)

Dal 3 luglio al 24 agosto ho proclamato di essere il Vero Genitore e il Salvatore, ma nessuno si è opposto a me perché, quando ho spiegato ciò che il Signore realizzerà al suo ritorno, nessuno aveva potuto fare quello che avevo fatto io per il mondo. Su questo i cristiani delle chiese ufficiali non potevano avere nulla da ridire. Poi ho celebrato la Benedizione delle 30.000 coppie, il che significa che sono state benedette 60.000 persone. Prima di quella cerimonia quei cristiani si opponevano a me in tutti i modi possibili, sostenendo che era tutta una menzogna, ma quando effettivamente l’ho celebrata, sono rimasti senza parole. Quando mi hanno visto ufficiare realmente questa cerimonia, tutte le chiese stabilite, che fino a quel momento avevano diffuso calunnie sul nostro conto e si erano opposte a noi da tutte le parti, sono state messe definitivamente a tacere. (239-274, 6.12.1992)

Io posso scegliere lo sposo giusto per ogni persona del mondo. Non si tratta di trovare degli sposi per gli individui. Io so quale persona è giusta per l’altra a colpo d’occhio. Voi non sareste capaci di trovare la sposa giusta per i vostri figli in dieci anni, ma una volta io ho formato una quindicina di coppie in dieci secondi. Poiché ho questa capacità, conosco il mondo come le mie tasche e perciò sono in grado di fare questo tipo di lavoro. Voi mi credete, non è vero, dal momento che l’anno scorso ho benedetto 30.000 coppie? Nel mondo di fuori ci sono i cosiddetti agenti matrimoniali, ma io non sono uno di loro. Originariamente i matrimoni avrebbero dovuto essere combinati dai propri genitori, ma poiché l’umanità ha perso i suoi veri genitori, io mi devo occupare di questo dalla posizione di genitore del mondo per innestare tutti; essendo l’unico che è capace di farlo, non ho altra scelta che occuparmene di persona. (245-241, 7.3.1993)

Ho formato le 30.000 coppie usando le loro fotografie prima di benedirle. È straordinario. Una cosa del genere non esiste nel mondo satanico. Significa mettersi nella posizione di annullarsi completamente al momento del matrimonio; quelle coppie erano nella posizione di avere una fede assoluta. Eva non poté avere un amore assoluto perché cadde, ma quelle coppie, ricevendo la Benedizione, hanno superato le barriere nazionali per cercare la via dell’amore; non esiste una cosa simile nel mondo satanico. Hanno dimostrato di amarmi in modo assoluto. Per indennizzare il fatto che Eva non fu capace di amare totalmente Dio, queste coppie hanno dovuto essere nella posizione di amare me in modo assoluto. Bisogna riconoscere che sono state nella posizione di aver negato completamente se stesse. (27-131, 7.4.1996)

Prima della Benedizione delle 30.000 coppie, Kwak Chung-hwan disse: «Trentamila coppie! Sono cinque volte il numero delle 6.500 coppie. Come possiamo realizzare questo?» Avevamo avuto abbastanza problemi a radunare 6.500 coppie. E in più, avevo dato istruzione che queste 30.000 coppie dovevano essere pronte per la Benedizione non in dieci, ma in soli tre anni. Quando gli dissi: «Devi trascendere la religione e testimoniare a tutti quelli che puoi, che siano musulmani, buddisti o confuciani!» lui disse che non poteva farlo. I suoi occhi erano come cemento. Sapete cosa intendo con questo? Gli occhi di cemento sono come occhi di ghiaccio. Disse che non potevamo farlo, ma in realtà abbiamo superato la nostra meta. (294-151, 14.6.1998)

Kim Il-sung era molto interessato alla Benedizione e chiese: «Celebrerete veramente un matrimonio di massa per 30.000 coppie?» Non riusciva a immaginare come avremmo potuto benedire 30.000 coppie. Gli dissi: «Trentamila coppie non sono nulla». Capivo che stava pensando che, se avessi veramente benedetto 30.000 coppie, gli sarebbe piaciuto molto vedere le fotografie della cerimonia. Così prendemmo le fotografie dell’evento e le mostrammo a Kim Jong-il e Kim Il-Sung. Le fotografie delle 30.000 coppie non sono esposte nella Casa Blu [la residenza del Presidente della Corea del Sud] ma sono appese nei corridoi di Kim Il-Sung e Kim Jong-il. Avevo ragione a fare questo oppure no? Di conseguenza le porte della Cina e della Russia si sono aperte. Ora tutto quello che mi rimane da fare è aprire le porte della Corea del Nord. (239-42, 23.11.1992)

Come chiamiamo i profughi dalla Corea del Nord? Famiglie separate. Kim Il-sung mi promise che avrebbe fatto in modo che tutte le famiglie separate fra il Nord e il Sud potessero incontrarsi. Promise uno scambio fra le due Coree. Fece anche questa proposta: «Porta tutte le 30.000 coppie nel nord e le accoglieremo a braccia aperte!» A quell’epoca era estate. Conoscete la stazione balneare di Songdo, dove si attraversano distese di pini e di erica per raggiungere una spiaggia di sabbia bianca costeggiata da una fila interminabile di pini? Disse che potevamo piantare tutte le tende di cui avevamo bisogno sulla spiaggia bianca e aggiunse: «Se vuoi, accoglieremo tutte le 30.000 coppie nella Corea del Nord!» È stato il governo del Sud ad opporsi a questa idea. (273-320, 20.10.1995)

L’argomento della nostra conversazione si spostò sul matrimonio delle 30.000 coppie e chiesi: «Fratello maggiore Il-sung, saresti disposto ad aprire il 38° parallelo se io portassi le 30.000 coppie nella Corea del Nord?» Lui rispose: «Ma certo, ma certo! Wow, è una cosa stupenda!» In effetti mi propose di portare le 30.000 coppie nella Corea del Nord ed io risposi: «Ma qui non ci sono alberghi». Allora lui mi disse: «La stazione balneare di Songdo è famosa in tutto il mondo e nelle sue pinete possono essere alloggiate centinaia di migliaia di persone. Quindi, se portassi una tenda per ogni dieci persone non ci sarebbe nessun problema». Quello che diceva era vero. Disse che dovevamo portare anche il cibo e che lui avrebbe aperto il porto di Wonsan per noi in modo che avremmo potuto portare su un battello tutto ciò di cui avevamo bisogno. (239-42, 23.11.1992)

Avevo intenzione di far visitare alle 30.000 coppie la stazione balneare di Songdo nella Corea del Nord, portando delle tende, una per ogni dieci persone. Era un tempo in cui era possibile fare tutto alla luce del giorno. Il governo nord-coreano disse addirittura: «Faremo tutto ciò che volete». Informai anche il governo della Corea del Sud di questo piano. Chi mi impedì di metterlo in atto? Fu il governo della Corea del Sud. Eppure, io non sono perito. Il sole luminoso del mattino splende sulla strada che segue la via del cielo, ma una volta che lasciate quella strada, sarete avvolti completamente dall’oscurità. Sarete immersi completamente ed eternamente nelle tenebre. (238-266, 22.11.1992)

Kim Il-sung invitò tutte le 30.000 coppie nella Corea del Nord. Disse: «Reverendo Moon, se tu lo vuoi, questa è l’occasione migliore per aprire il trentottesimo parallelo. Accoglieremo le 30.000 coppie!» Il popolo della Corea del Sud non lo sapeva. Questa era la disponibilità delle autorità nord-coreane. Dissero: «Accoglieremo le 30.000 coppie». Ma come fare per portarle là? Supponendo di usare dei pullman, un pullman per cinquanta persone, quanti pullman sarebbero in tutto? Trattandosi di 30.000 coppie, significa che avremmo bisogno di 1200 pullman. Se dei pullman, che trasportano cinquanta persone ciascuno, dovessero andare nella Corea del Nord tutti in fila, quanti chilometri sarebbe lunga quella fila dal primo all’ultimo pullman? Pensateci! Se un evento del genere fosse veramente successo, non credete che ci sarebbe stato un enorme fermento per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud? Tuttavia, ormai è acqua passata. So molto bene quali persone hanno impedito che avesse luogo questo evento. Le mie fonti nel governo degli Stati Uniti mi hanno informato. Io non sono una persona che lascia passare le cose. Ho intenzione di tenere un rapporto di tutte queste cose e di chi le ha fatte. (238-161, 22.11.1992)

Ormai tutti devono conoscere la Chiesa dell’Unificazione. È diventata un argomento talmente conosciuto che quelli che lo ignorano non sarebbero considerate persone di buon senso. È vero. Le persone che non conoscono la Chiesa dell’Unificazione sarebbero considerate dei buoni a nulla. Ve ne renderete fin troppo conto quando andrete all’estero. Se vi chiedono da dove venite e rispondete dalla Corea, automaticamente vi domanderanno: «Cos’è questa storia che ho sentito riguardo il matrimonio di 30.000 coppie?» Se non eravate presenti alla cerimonia per lo meno dovreste dire: «L’ho vista alla televisione!» E se vi chiedono com’era e voi dite: «Era magnifica!», allora vi chiederanno: «Va bene, era magnifica, ma chi c’era?» Dovrete descrivere ogni aspetto della cerimonia, non è vero? La stessa cosa vale per me.

Tre giorni fa, mentre tornavo da un banchetto che si era svolto nella Sala degli Spettacoli dei Piccoli Angeli, sono stato informato che, anche se la cerimonia del matrimonio era programmata per il giorno dopo, più di 400 persone non erano ancora state unite in coppia e si erano radunate da qualche parte ad aspettarmi. Così sono andato direttamente là e ho formato le coppie fino alle quattro del mattino. Quando ho lasciato la sala ha cominciato a piovere a dirotto. «Se avessi 30.000 coppie che stanno sull’attenti, mentre le benedico con un tempo del genere, con una pioggia torrenziale, lampi e fulmini, sarebbe un evento veramente storico!» Mentre mi balenava per la mente questo pensiero, mi sono sentito felice. (234-289, 27.8.1992)

Sezione 10. Le 360.000 coppie

10. 1. Le 360.000 coppie sono la spina dorsale del mondo

Perché ho fissato il numero a 360.000 coppie? Fra tutte le coppie benedette nella nostra chiesa, quelle più centrali sono le 36 coppie. Rappresentano le famiglie di Adamo, di Noè e di Giacobbe e così insieme formano la base verticale. Questi tre tipi di coppie dovevano essere unite. Una volta realizzato questo, potevano restaurare il numero dodici. Quando applicate i tre stadi a questo numero, arrivate al numero 36. In questo modo le 36 coppie diventano gli antenati che rappresentano tutti gli antenati della storia passata e tutta l’umanità. In relazione al corpo umano, sarebbero come la colonna vertebrale. Stiamo parlando dello standard verticale che è come la spina dorsale del corpo umano. Le cellule della carne possono rimanere vive solo quando la carne è unita alle ossa.

Gli esseri umani furono scacciati dal cospetto di Dio perché la caduta fu costituita da un matrimonio illecito. Così la Benedizione delle 30.000 coppie è l’atto che proclama la liberazione di tutta l’umanità nel nome dei Veri Genitori con l’autorità della completa immanenza, totale trascendenza, autorità suprema e onnipotenza. Queste coppie rappresentano il regno perfetto di Adamo, di Noè e di Giacobbe. Dovete capire che devo benedire 360.000 coppie, perché questo numero rappresenta a livello orizzontale la perfezione del regno di Adamo, di Gesù e del Signore del Secondo Avvento. Quindi realizzare 360.000 coppie non dovrebbe essere un problema.

Siamo entrati nell’era in cui posso benedire 3,6 milioni e 36 milioni di coppie. Quella che viene dopo è la Benedizione di 360 milioni di coppie, non è vero? Una volta che avrò realizzato tutto questo, il Regno di Dio sulla terra sarà lì, sotto i nostri occhi. (269-55, 7.4.1995)

Gli israeliti non riuscirono a stabilire una tradizione costruendo una nazione nel periodo di sette anni successivo ai quarant’anni nel deserto, e questo portò ad una storia disastrosa e travagliata. Noi, tuttavia, dobbiamo riuscire a stabilire la tradizione e l’ideologia di fondazione su cui possiamo costruire la nazione celeste. Abbiamo raggiunto la fine del nostro corso di quaranta anni e stiamo entrando nella fase successiva: il corso di sette anni. Entro questi sette anni, dobbiamo essere uniti come i cittadini che realizzano il pensiero di fondazione, l’ideologia di pace e un mondo unificato. Per far questo la prima generazione che rappresenta Caino e la seconda generazione che rappresenta Abele si devono unire; tuttavia, la prima generazione non è riuscita in questo compito e c’è una forte probabilità che vada a finire nel deserto.

Allora come possiamo riunirli insieme? L’unico modo per salvare la prima generazione è benedirla al più presto possibile ed è per questo che si terrà la Benedizione delle 360.000 coppie. In questa Benedizione saranno incluse molte coppie già sposate, e in questo modo formeremo un collegamento con loro. Quelli che si sono opposti alla Chiesa dell’Unificazione possono essere definiti i nostri nemici. Le coppie già sposate che parteciperanno alla Benedizione delle 360.000 coppie rappresenteranno quella prima generazione. Quella generazione è il gruppo di persone che erano destinate a decomporsi e a dissolversi nel nulla. Erano destinate a morire e a diventare cibo per gli avvoltoi, ma io intendo salvarle.

I vostri figli, come seconda generazione, sono quelli che stando in posizione Abele salveranno la prima generazione.

Così dovete unirvi ai vostri figli come se fossero i vostri genitori, in assoluta obbedienza, assoluta fede e assoluto amore. La restaurazione può avvenire perché abbiamo questo modello. (269-216, 23.4.1995)

Dopo la Benedizione delle 30.000 coppie quelli che si opponevano ai matrimoni di gruppo della Chiesa dell’Unificazione hanno cambiato idea. Tre anni dopo questa cerimonia celebreremo la Benedizione di 360.000 coppie. Il numero 36 si riferisce alle 36 coppie che rappresentano le famiglie di Adamo, di Noè e di Giacobbe e così sono un numero ancestrale. Di conseguenza la Benedizione delle 360.000 coppie sarà una Benedizione che rappresenta tutti gli antenati, la spina dorsale di tutti i popoli del mondo; corrisponde allo stadio di crescita a livello mondiale.

Cosa succederà quando avremo tenuto questa cerimonia? Oggi le famiglie del mondo si stanno disgregando e questo rimane un problema da risolvere. Mentre il mondo si affanna per risolvere questo problema della disgregazione familiare, la Chiesa dell’Unificazione riunirà insieme 360.000 giovani coppie per formare delle nuove famiglie e vivere in una maniera ideale e questo porterà automaticamente tutte le famiglie confuse del mondo a interessarsi a loro. Diventerà una questione mondiale.

Una volta che avrò benedetto queste 360.000 coppie, se in tutto il mondo si spargerà la voce che è stata la cosa più bella che sia mai successa, e di conseguenza da ogni nazione saranno portate a partecipare alla Benedizione 36.000 coppie, quante coppie saranno in tutto? Ci sono alcuni paesi che vogliono mandare 50.000 coppie. Pensateci. (269-300, 5.1.1995)

Il 25 agosto 1995 ha visto 720.000 persone di tutto il mondo, 360.000 giovani uomini e donne, benedetti in matrimonio da Dio e dai Veri Genitori come famiglie ideali della creazione originale. Sono stati uniti insieme come coppie ideali, secondo l’intenzione originale di Dio al tempo della creazione. Questo significa che, attraverso l’amore di Dio, i mariti e le mogli possono finalmente stabilire il modello di vere famiglie ideali. (271-147, 27.8.1995)

Con la Benedizione delle 360.000 coppie, il mondo satanico è crollato e così ora viviamo in un’era in cui possiamo benedire persino decine di milioni di coppie in base all’impegno che mettete. Ecco perché, anche se io smetto di preoccuparmi e di pregare per questo, realizzeremo quel numero. Ne sono sicuro. Sto già facendo delle previsioni su quante migliaia saranno. Perciò posso dire che dobbiamo realizzare la nostra responsabilità. La nostra responsabilità! (271-255, 28.8.1995)

La Benedizione di 360.000 coppie non ha precedenti nella storia. Dal tempo della Benedizione delle 30.000 coppie abbiamo condotto cerimonie di Benedizione globali aperte al pubblico. Persino il secondo funzionario più alto di una nazione ha partecipato a questa cerimonia, in altre parole qualcuno più alto di un ministro del governo. Questa volta hanno partecipato persino dei presidenti. Dobbiamo superare lo scoglio rappresentato dal mondo intero. Il fatto che abbiamo celebrato la Benedizione delle 360.000 coppie significa che abbiamo realizzato il numero tre. Questo era considerato impossibile.

Voi membri della Chiesa dell’Unificazione di oggi, credevate che saremmo riusciti veramente a realizzare questo, quando tutti vi siete fatti da parte, adducendo ogni genere di motivi per cui non si poteva fare? Gli unici che sapevano che era possibile e avevano fede erano Dio e il sottoscritto. Nonostante ciò, sono andato avanti con la Benedizione perché mi sentivo responsabile. Ora il mondo satanico sta scomparendo completamente. Con le 30.000 coppie, che rappresentano lo stadio di formazione del livello mondiale come fondazione, la Benedizione delle 360.000 coppie rappresenta lo stadio di crescita che corrisponde all’espansione delle 36 coppie a livello globale. In altre parole, stiamo scalando il faticoso valico delle responsabilità lasciate incompiute dai nostri antenati. (272-27, 30.8.1995)

La ragione per cui ho benedetto 360.000 coppie nella Benedizione di quest’anno è perché ho la responsabilità di recuperare tutto ciò che è stato perduto, viaggiando dal Sud America all’Alaska come il principe dei pionieri del deserto. Devo riconquistare tutto ciò che è stato perduto prima di tornare qui. Una volta che tutto sarà stato recuperato, le 360.000 coppie potranno superare la collina. Poiché l’amore di Dio è con me, centrandomi su Dio interiormente e assumendo io stesso la responsabilità esteriormente, ce la posso fare. Ecco come sono arrivato a benedire 360.000 coppie. (272-31, 30.8.1995)

Io non sono un prestanome. Sto parlando di questo per la prima volta. Ho unito in coppia un’infinità di persone. Vi dico che in passato girava voce che ero un pazzo perché stabilivo il numero delle coppie in anticipo. Ora il risultato dimostra che ho benedetto 360.000 coppie e anche quando gli altri dubitano di me e chiedono: «Ma che genere di lavoro misterioso sta facendo quest’uomo?» voi avrete lo stesso fede in me. Vi sto dicendo la verità. Non ho mai parlato di questo prima d’ora. È la prima volta. Le mie mani si muovono senza che io lo sappia; si muovono da sole. Nessuno lo sa. Le mie mani vanno verso le fotografie in modo naturale, senza esitazione. (272-41, 30.8.1995)

Voi non sapete quanto temevo l’arrivo del 25 agosto, mentre versavamo sudore e lacrime per la Benedizione delle 360.000 coppie. Ero persino più serio di quando abbiamo organizzato la manifestazione al Washington Monument. La cerimonia della Benedizione poteva o aiutarci a passare al livello successivo o, se non fossi riuscito a realizzare il numero di coppie richiesto, rovinarci l’onore e la reputazione perché avevo fatto questa dichiarazione davanti al cielo. Era un tempo molto serio per me, anche se voi dormivate tranquillamente e pensavate ai vostri soliti affari.

Siano rese grazie a Dio perché mi ha amato, protetto e ha avuto pietà di me che ho vissuto una vita desolata e miserabile. Siamo riusciti a superare il nostro obiettivo anche se nessuno pensava che sarebbe stato possibile. Quando si passa da 30.000 a 360.000 coppie, queste ultime sono dodici volte le prime; quindi le 360.000 coppie hanno potuto mettere radice dieci volte più profondamente delle 30.000 coppie. Il suono delle campane arrivava fino ai confini della terra.

Inoltre, viviamo in un’era pericolosa a causa di problemi quali la libertà sessuale e l’AIDS. È quasi come se avessimo messo le mani nella bocca di un serpente velenoso. Le donne che cercano senza discriminazione degli uomini belli corrono il rischio di contrarre l’AIDS, e lo stesso vale per gli uomini che vanno in cerca di belle donne. La loro vita sarà destinata all’inferno. Non c’è nessun modo sicuro di prevenirlo, se non mantenendo la vostra purezza. (271-214, 28.8.1995)

Nel 1995, a soli tre anni dalla Benedizione del 1992, ho benedetto 360.000 coppie. Sono state benedette nella stessa posizione delle 30.000 coppie, sulla base del livello internazionale. Ho concesso loro il beneficio di benedirle nella stessa posizione di Caino e Abele. Dopo aver studiato per sette giorni le parole del Principio Divino, se decidevano di servire i Veri Genitori con fede assoluta, di amare i Veri Genitori con amore assoluto e di seguire la via del Principio con saggezza assoluta – non con l’astuzia del mondo satanico, né nell’ignoranza, ma con la saggezza dei Veri Genitori – allora potevano candidarsi a ricevere la Benedizione. Se ascoltavano le parole del Principio Divino per una settimana e promettevano solennemente queste cose, potevano essere messe nella stessa posizione degli altri che ricevono la Benedizione. (277-133, 7.4.1996)

Quando ho proclamato che tre anni dopo la benedizione delle 30.000 coppie avrei benedetto 360.000 coppie, nessuno credeva che sarei riuscito veramente a farlo. Non mi credeva nessuno. Allora è stato realizzato o no? A questo mondo non c’è nessuno, a parte me, che si assumerebbe una missione del genere. Non c’è nessuno che può assumersi un simile compito. Non c’è nessuna nazione capace di realizzare un compito del genere. È stato veramente un evento da primato. Ci siamo arrampicati fino in cima, passando sopra le famiglie del mondo satanico. Ora che siamo riusciti a benedire le 360.000 coppie, realizzando lo stadio di crescita, possiamo scalare la vetta, passando sopra le nazioni del mondo satanico. Adesso tutto quello che ci resta da fare è la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Questo segnerà l’inizio dell’era dell’autorità assoluta. Stiamo entrando nell’era dell’autorità assoluta sul matrimonio. (275-282, 1.1.1996)

Quando ho benedetto le 360.000 coppie tanti fedeli di altre religioni, come l’islamismo, il buddismo e il confucianesimo, sono venuti a ricevere la Benedizione. Hanno preso tutte le benedizioni dal cristianesimo. La sfera culturale cristiana, che era destinata ad essere il territorio della famiglia reale del cielo, ora si trova in fondo alla fila. Se io no li salverò, andranno dritti all’inferno. (277-42, 24.3.1966)

Poiché ora siamo entrati nell’era del diritto del primo figlio e del diritto dei genitori, quelli che non seguono le istruzioni che hanno ricevuto andranno in rovina. I loro antenati scenderanno sulla terra a occuparsi di loro. Persino gli angeli scenderanno sulla terra a occuparsi di loro. Se non seguiranno la strada giusta, i loro antenati scenderanno e li faranno ammalare, e se si pentiranno e cambieranno, li faranno star bene. Ordineranno loro di entrare a far parte della Chiesa dell’Unificazione.

Questa volta, leader religiosi di tutto il mondo riceveranno questi ordini dal cielo e perciò non oseranno disobbedire. Ora viviamo in un’era in cui si verificheranno degli eventi fantastici; ad esempio i capi degli ordini religiosi riceveranno l’ordine: «Andate alla Benedizione, mascalzoni!» Ora che abbiamo benedetto 360.000 coppie, arrivare a 3,6 milioni di coppie non sarà un problema, non è vero? È qualcosa che si può realizzare. È straordinario il fatto che viviamo in un’era in cui questi tipi di cose sono possibili. La Chiesa dell’Unificazione è famosa perché può realizzare simili imprese. Che meraviglia! Come dovremmo essere fieri! Che effetto vi fa sentire questo? (274-187, 29.10.1995)

Abbiamo realizzato la Benedizione di 360.000 coppie in sei mesi. Nel terzo mondo le persone hanno vissuto una vita di fede correndo grandi rischi. Non hanno trascorso la loro vita grattandosi la pancia piena e digerendo soddisfatti; anzi hanno patito la fame, tanti hanno incontrato la morte e molti sono stati costretti a separarsi dai loro figli. Io, però, sapevo che avevano mantenuto una fondazione di fede in Dio così forte, rischiando la vita. (273-236, 29.10.1995)

Questa volta abbiamo celebrato il matrimonio di 360.000 coppie che corrispondono a 720.000 persone; quanto tempo pensate che vi ci vorrebbe per contarle tutte? Probabilmente vi occorrerebbe tutta la vita. Pensavate che trovare tutte quelle persone da benedire fosse umanamente possibile? Sicuramente no, eppure è stato realizzato non in tre anni, ma in sei mesi. Voi non sapete com’ero serio a quel tempo. Ecco perché ho mobilitato il mondo spirituale in Africa. Le persone nell’emisfero settentrionale erano contro di me. Se qui è buio, là c’è la luce; se là è buio, qui c’è la luce. Ora la sera sta diventando luminosa. Dio è buono e giusto. (273-50, 21.10.1995)

Al tempo della Benedizione delle 360.000 coppie, in Giappone dissero che non saremmo riusciti a organizzarla. Così, insieme ai cristiani della Corea, fecero tutti i preparativi per farci fuori – per così dire – non appena fu annunciata la data della cerimonia. In questa maniera fecero tutti i preparativi per spazzarci via completamente con l’appoggio del loro governo.

Invece, qualcosa di totalmente inaspettato piombò dal cielo: la NHK [compagnia televisiva giapponese] trasmise in diretta l’intera cerimonia dall’inizio alla fine. Trasmise in diretta come e in che modo le 360.000 coppie erano state portate lì e cosa stava loro succedendo; i 160 giornalisti che erano venuti sul posto per farci opposizione abbassarono la testa: la NHK aveva presentato tutta la cerimonia al pubblico. L’intenzione dei giornalisti era di creare confusione pubblicando articoli sulla cerimonia in modo fuorviante, ma la NHK aveva preso l’iniziativa e ai giornalisti non rimaneva altra scelta; dopo tutto si tratta della più grande compagnia dei media del Giappone, una delle nazioni più progredite del mondo. Se non avesse trasmesso un evento così storico, sarebbe stata screditata sia in patria che all’estero. Doveva trasmettere tutto l’evento in modo preciso perché, se non l’avesse fatto, non sarebbe stata considerata abbastanza buona a livello mondiale. Così gli altri giornalisti non poterono fare nessuna opposizione. Poco tempo dopo, l’ex presidente Bush accompagnò il giro di discorsi della Vera Madre in Giappone spazzando via il resto dei sentimenti negativi. (272-198, 5.10.1995)

Lo scopo della Benedizione è realizzare delle famiglie vere e ideali. Dio desidera che stabiliamo delle famiglie ideali. Quali genitori sulla terra non vogliono che i loro figli formino delle famiglie ideali? Eppure, pur avendolo desiderato tanto, non sono stati capaci di farlo. Era un sogno che non poteva essere realizzato – non poteva essere realizzato attraverso il potere politico o economico, le tattiche diplomatiche o la forza militare. È la Benedizione delle 360.000 coppie che ci può portare in questa era in cui si realizzano delle famiglie ideali. (272-196, 5.10.1995)

Se i Veri Genitori vengono sulla terra ma non insegnano alle persone i principi fondamentali [cioè i concetti centrali della verità], la gente avrà dei problemi quando andrà nel mondo spirituale. Attraverso questo insegnamento trasmesso in ogni villaggio e città della terra, il mondo fisico e il mondo spirituale si possono completamente unire. Così la Benedizione delle 360.000 coppie celebrata quest’anno, è stata molto significativa. Alla fine del corso di quarant’anni, ho benedetto 30.000 coppie assieme alla liberazione delle donne centrata sulla Vera Madre. Ossia la Vera Madre è andata in prima linea. Il motivo per cui il numero delle coppie doveva essere 30.000 era per stabilire nel mondo una nuova fondazione della Benedizione, sulla base della Vera Madre che è sul livello mondiale e coinvolgendo Caino e Abele. Poiché quella cerimonia era lo stadio di formazione, quest’ultima – la Benedizione delle 360.000 coppie – può essere considerata lo stadio di crescita. Attraverso questa Benedizione Dio tiene il mondo al passo della Sua provvidenza, focalizzandosi sui problemi della famiglia.

Attualmente, la famiglia è diventata simile all’inferno. Per quanto le nazioni possano vantarsi di essere progredite, devono abbassare il capo dalla vergogna di fronte ai problemi della famiglia. Le famiglie si sono completamente disgregate al punto che nessuno può risolvere i loro problemi. La situazione è talmente grave che nessun potere economico, militare o politico, la può risolvere. (272-179, 5.10.1995)

La Vera Madre ha liberato Eva, che non riuscì a realizzare la sua responsabilità. Attraverso questo, è emerso il movimento di liberazione delle donne. Quindi il vero movimento di liberazione delle donne può finalmente incominciare. Nei prossimi tre anni dobbiamo proseguire i nostri sforzi per restaurare la nazione attraverso la liberazione delle donne.

Poiché siamo entrati nell’era in cui possiamo restaurare la nazione, siamo in grado di celebrare dei grandi matrimoni globali. Dal momento che abbiamo reclamato 360.000 coppie dal dominio di Satana, il mondo satanico è andato in pezzi. Ora le famiglie del mondo laico sono destinate a disintegrarsi. Quando questo succederà, le famiglie benedette diventeranno la corrente principale e tutti verranno a sapere che l’ideale della famiglia che io insegno non solo porterà la liberazione dell’umanità, ma ci mostrerà anche la via più breve per realizzare la pace mondiale; di conseguenza non incontreremo più opposizione. Da ora in poi, se qualcuno si oppone a noi dobbiamo dire: «Stai zitto! Tu sai quello che ha realizzato il Reverendo Moon?

Non sai che ha riunito insieme giovani uomini e donne di tutto il mondo e li ha sposati nella Benedizione di 360.000 coppie? Che cosa hai fatto tu di così grande per avere il coraggio di opporti a lui? Smettila!» e dobbiamo portare i re, o qualunque persona a sottomettersi. Ora è giunto per voi il tempo di ritornare nel vostro paese natale e persuadere i vostri genitori finché non si sottomettono a voi. In altre parole, è giunto il tempo di restaurare i diritti dei genitori. Capite? (272-50, 30.8.1995)

Dio si è impadronito di me e non può lasciarmi andare perché ho messo in pratica tutto, dentro e fuori. Io non predico una cosa prima di averla messa in pratica, la metto in pratica prima di chiedere agli altri di fare lo stesso. Convinto di poter realizzare la Benedizione delle 360.000 coppie ho lavorato per questo e, sicuro che la Benedizione di 3,6 milioni di coppie – da celebrare in futuro – si realizzerà, vi sto dando questa direttiva. La potrete realizzare, se seguirete le mie parole con fede assoluta. (272-47, 30.8.1995)

Poiché siamo riusciti a benedire 360.000 coppie, abbiamo oltrepassato la sfera del dominio basato sui risultati conseguiti in accordo al Principio. Dovete capirlo. Finora la Chiesa dell’Unificazione è stata nella posizione di portare avanti una lotta quotidiana per la restaurazione della primogenitura nell’ambito del dominio indiretto. Ecco perché parliamo di pace mondiale e di unificazione. La Federazione delle

Famiglie per l’Unità e la Pace nel Mondo si sta unendo alla dimensione del dominio diretto di Dio dopo aver trasceso la dimensione del dominio indiretto basato sui risultati realizzati in accordo al Principio. Si sta unendo a me. Ecco perché, se vi aggrapperete a me e vi unirete assolutamente a me, le due dimensioni del dominio – diretto e indiretto – non saranno separate, ma rimarranno unite e voi potrete seguirmi come sovrani vittoriosi. Dovete capire che questa è la Federazione delle Famiglie per l’Unità e la Pace nel Mondo, dal punto di vista religioso. (272-95, 30.8.1995)

La Benedizione delle 360.000 coppie significa che abbiamo superato interiormente ed esteriormente il mondo satanico a livello di una nazione sovrana. Così la responsabilità di aprire la strada del cielo è stata realizzata, trascendendo la nazione con dignità, con la supremazia vittoriosa di Eva come Eva, o delle mogli come mogli. Ora entriamo nel mondo dove possiamo ereditare direttamente il lignaggio di Dio sotto il Suo dominio diretto. (272-74, 30.8.1995)

Quando facevamo i preparativi per la Benedizione delle 30.000 coppie, Kwak Chung-hwan disse che non era possibile, non è vero? Hai detto che non eri sicuro di poterla realizzare, non è vero? Così, 360.000 coppie erano come una predizione in una terra dei sogni. Pensate che la fortuna predetta in sogno non si possa mai realizzare? Quello che voglio dire è che era una cosa che non si poteva neanche immaginare. Ormai, comunque, avevo annunciato che avremmo realizzato le 360.000 coppie e Dio aveva dato il Suo assenso. Dopodiché mi misi all’opera per fare tutto quello che era necessario per realizzare questo compito, dal momento che Dio aveva già dato la Sua risposta. Così per tre anni, ad ogni attimo del giorno, non avevo in mente nient’altro. Anche se era notte, e dovunque andavo, pregavo e offrivo atti di devozione focalizzandomi su questo obiettivo; le devozioni che ho offerto non erano meno degli atti di devozione di tutti e i cinque miliardi di persone del mondo messi insieme. Nessuno ne conosce la portata, nemmeno la Madre. Lo sappiamo solo Dio e io.

Un soggetto perfetto crea un oggetto perfetto. È responsabilità di Dio rendere sostanzialmente perfetta la fede dell’oggetto perfetto. Che ne dite? Non è fantastico? Tutto ha finito per realizzarsi secondo quella fede. Così, che dire della Benedizione di 3,6 milioni di coppie? È molto più facile che passare dalle 30.000 alle 360.000 coppie. Sarà molto facile. Sicuramente nel mondo ci devono essere molte persone che invocano il Reverendo Moon giorno e notte. Attraverso questa Benedizione ho perdonato tutti i peccati commessi dalle migliaia di generazioni di antenati della storia, e dalla terra ho legato insieme come coppie il padre e la madre della Madre, e mio padre e mia madre. (272-117, 30.8.1995)

Finora vi ho lasciato fare come volevate. Poiché non avete ancora raggiunto la vetta, ossia la cima dello stadio di crescita, non mi sono potuto occupare di voi come il genitore perfetto. Non ho potuto interferire nelle vostre situazioni. Ormai, però, tutto questo è passato. Poiché abbiamo superato il corso di quaranta anni e abbiamo realizzato le Benedizioni delle 30.000 e delle 360.000 coppie, siamo andati oltre gli stadi di formazione e di crescita a livello mondiale. Ciò significa che ora nel mondo satanico non c’è nessuno che può fermare il progresso della nostra chiesa. Abbiamo superato questo punto. Anche se le persone ci sono venute contro, siamo riusciti a superare quello stadio. (272-72, 30.8.1995)

La marea affluisce dopo sei ore e nel mezzo c’è un periodo in cui la superficie dell’acqua è piatta. Ora siamo in quel momento, e perciò la prossima Benedizione includerà quelli che hanno partecipato semplicemente ad un seminario di sette giorni, si sono determinati a restaurare il loro lignaggio, il diritto di proprietà e il regno del cuore e hanno promesso solennemente di diventare delle persone nuove, innestandosi nei Veri Genitori. Questo, tuttavia, non può durare per sempre. La superficie dell’acqua può rimanere piana solo per poco tempo. Poiché attualmente viviamo in questo momento, io ho la facoltà di benedire persino quelli che non hanno fatto nulla per meritarlo. (268-191, 1.4.1995)

Abbiamo raggiunto lo stadio di formazione a livello globale attraverso la Benedizione delle 30.000 coppie e lo stadio di crescita attraverso la Benedizione delle 360.000 coppie. Questo è il secondo stadio. Poiché i primi antenati dell’umanità caddero mentre erano ancora nel secondo stadio, è a questo livello che riunisco insieme il mondo spirituale e il mondo fisico attraverso la Benedizione basata sulla famiglia. Riunendo i miei genitori e mio fratello maggiore con sua moglie, ho potuto stabilire la fondazione di una trinità formata dalla madre, dal fratello maggiore e dai figli. E non solo, la famiglia di Adamo e la famiglia della Madre hanno potuto essere benedette, e i figli di quella famiglia sono stati riuniti insieme. Solo dopo essere passati attraverso le tre generazioni in questo modo, i miei figli e le mie figlie, come Abele, possono unirsi alle vostre coppie, come Caino, attorno ai Veri Genitori. Così alle 3 del mattino, la vigilia del giorno in cui si doveva svolgere la cerimonia della Benedizione delle 360.000 coppie, io diedi la Benedizione ai genitori dei Veri Genitori. Questo dimostra come tutto è complicato. Una cerimonia di Benedizione celebrata in questo modo non era la benedizione ideale di Adamo ed Eva così com’era intesa in origine. Rimane ancora da restaurare il diritto della regalità. Non c’è nessuna nazione che possiamo chiamare nostra! Nonostante ciò questo stadio è stato completato. (272-311, 13.10.1995)

Ho dato la Benedizione a mia madre Choong-mo nim, alla madre della Vera Madre Daemo nim, e a mio fratello maggiore Dae-hyeong nim. Fa parte della preparazione per benedire quelli che sono andati nel mondo spirituale. Questa Benedizione si è svolta alle 3 del mattino il giorno prima di celebrare la Benedizione delle 360.000 coppie. Voi non capite quanto questo sia complicato. Combinando tutti questi eventi e sventolando in alto la bandiera, apro la strada in modo che non ci sia nessun conflitto fra Dio e Satana, o fra il mondo spirituale e il mondo fisico. Questa è la via della restaurazione tramite indennizzo. (284-167, 16.4.1997)

Sezione 11. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie

11.1. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie ha portato l’era della liberazione

Persino quelli che sono morti prima della venuta dei Veri Genitori ora possono raggiungere la posizione di ricevere la Benedizione da loro e vivere come coppie benedette allo stesso livello delle persone che sono sulla terra. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie rappresenta questa sfera storica di liberazione. Attraverso questa cerimonia, quest’anno tutti si riuniranno insieme. (282-189, 12.3.1997)

La Benedizione di 3,6 milioni di coppie corrisponde alla perfezione dello stadio di completezza, dopo aver attraversato gli stadi di formazione e di crescita. Dopo essere passati attraverso la Benedizione delle 30.000 e delle 360.000 coppie, questa Benedizione è lo stadio di completezza. Se spieghiamo questo prendendo ad esempio il livello dell’acqua, sarebbe come la marea che si alza per sei ore e poi rifluisce dopo che sono trascorse dodici ore. L’acqua che entra sei ore prima e l’acqua che entra sei ore dopo saranno ugualmente allo stesso livello. Infatti, se l’acqua che è entrata dopo si spingesse avanti e rimpiazzasse l’acqua che è entrata prima, sarebbe in testa rispetto a quest’ultima. Perciò possiamo dire che siamo entrati nell’era dell’equalizzazione. Ecco perché l’era in cui viviamo adesso è un’era in cui non si può decidere chi ha ragione e chi ha torto sulla base di chi è in posizione Caino o in posizione Abele. Poiché siamo entrati nell’era dell’equalizzazione, chiunque può ricevere la Benedizione senza discriminazioni. Questa è l’era in cui viviamo attualmente. Tutto ciò che dobbiamo fare è raggiungere l’obiettivo di 3,6 milioni di coppie. A quel punto saremo passati completamente dall’altra parte. (282-181, 12.3.1997)

Ora che il mondo sta cambiando e che è venuto il nostro tempo, il nostro motto mondiale è: «Amare i Veri Genitori ed essere fieri di loro significa realizzare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie». Quello che voglio dire è che è arrivato il tempo del matrimonio su scala mondiale. Dopo che avremo realizzato la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, i bambini delle scuole elementari chiederanno ai loro insegnanti: «Maestro! Tra la Benedizione di 3,6 milioni di coppie condotta dal Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione e i matrimoni individuali privati come quelli dei nostri genitori, qual è quello vero? La Chiesa dell’Unificazione cerca di trasformare il mondo in una grande famiglia estesa, trascendendo tutte le nazioni, le tradizioni e le culture, quindi fra quel matrimonio di tante coppie e i nostri matrimoni, qual è quello vero? Dovrei sposarmi nella Chiesa dell’Unificazione o nel modo in cui le persone si sono sposate finora?» Allora l’insegnante come dovrebbe rispondere a questa domanda? (282-39, 16.2.1997)

Sapete che 3,6 milioni di coppie stabiliranno la sfera globale liberata della Benedizione, non è vero? Non saranno forse inclusi gli assassini, i ladri e tutti i generi di imbroglioni? Tutto quel posto sarà pieno di rapinatori e truffatori. Quanto ci vorrebbe normalmente per farli pentire tutti? Entrano nel nostro movimento portando sulle loro spalle i peccati di migliaia di anni, e anche se si pentissero di quei peccati per migliaia e migliaia di anni, non sarebbero ancora perdonati. Possono essere perdonati solo attraverso il potere del vero amore. Per quanto l’amore falso sia forte, di fronte al vero amore scomparirà automaticamente. (280-315, 13.2.1997)

Una volta che avremo realizzato la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, tutto il mondo si unirà, e attorno a cosa ruoterà questo mondo unito? Sarà l’ancora che può eliminare tutto ciò che è diventato abitudinario e corrotto sotto il dominio del diavolo nel mondo fisico. Sarete spazzati via; perciò dovete tenervi aggrappati strettamente al cavo dell’ancora. Il cavo di questa ancora non deve mai essere tagliato. Voi, le vostre famiglie e le vostre tribù dovete tenerlo stretto tutti insieme. Il nostro desiderio di mantenere intatto questo cavo ci porta a legare insieme tutte le tribù e i messia nazionali. (280-263, 2.1.1997)

Per chi avete benedetto 160 famiglie? È stato per il vostro clan. Se, supponiamo, fate parte del clan Hwang, come suo antenato, dovete assumervi la responsabilità per tutte le sue famiglie, dagli antenati fino a questo momento. Non è questo che fanno i veri genitori? I Veri Genitori si sono assunti la responsabilità per tutte le famiglie dal tempo di Adamo fino ad oggi. Poiché il mondo è diventato il loro dominio, sono andati al di là della famiglia, della nazione e del mondo e hanno liberato tutto. La benedizione di 3,6 milioni di coppie è celebrata focalizzandosi sul valore del mondo liberato e di tutto ciò che esso contiene. In quella Benedizione non possono esistere barriere nazionali, religiose, di tradizione e di cultura. Le famiglie benedette, stando sullo stesso livello, sono state inviate in tutti gli angoli della terra, per diffondere su scala mondiale il modello originale non caduto della famiglia che Dio si aspettava da Adamo. (284-119, 16.4.1997)

Nella Chiesa dell’Unificazione amare i Veri Genitori ed essere fieri di loro significa realizzare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie; questo non riguarda solo la Corea. Sulla base dello standard dell’unificazione della Corea del Sud e del Nord, coinvolge tutto ciò che ha a che fare con l’unificazione del mondo, che è diviso dal punto di vista culturale fra oriente e occidente, e dal punto di vista economico fra nord e sud. Stando così le cose, dovete capire bene che con questa Benedizione di 3,6 milioni di coppie in Corea deve essere battuto il record, in modo che le correnti della fortuna celeste possano scorrere liberamente verso la Corea del Nord. (282-259, 7.4.1997)

Quella che chiamiamo “famiglia” è una cosa così straordinaria e temibile. Quindi non dovete mai dimenticare che la Promessa della Famiglia è veramente una grande dichiarazione cosmica. Dall’anno scorso ho insistito che i miei discorsi ufficiali includano un contenuto che riguarda la famiglia. Questa è una regola ferrea. Sta arrivando il tempo in cui dovrò fare la cerimonia di Benedizione per la liberazione del mondo spirituale. Inizierò a farlo dopo la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Stiamo entrando in un’era in cui le persone che sono andate nel mondo spirituale possono essere richiamate e unite ai loro sposi nel mondo fisico. In questo modo persi-no l’inferno può essere liberato. (283-90, 8.4.1997)

Non c’è nessun altro motivo per questa riunione. Vi ho chiamato qui perché ho deciso che vi devo insegnare qualcosa. Le famiglie di Adamo, di Gesù e del Signore del Secondo Avvento sono tutte organizzate in modo diverso. Gesù non fu in grado di salvare il mondo spirituale andando al di là di Roma e del livello mondiale. Adesso la Chiesa dell’Unificazione ha raggiunto quel punto e perciò ora possiamo annunciare l’era della regalità. Una volta completata Benedizione di 3,6 milioni di coppie, saranno benedette le persone nel mondo spirituale. (283-125, 8.4.1997)

Dopo che la Benedizione di 3,6 milioni di coppie sarà stata realizzata, darò istruzioni a Heung-jin e a Daemo nim di tenere delle cerimonie di Benedizione nel mondo spirituale nel nome dei Veri Genitori. Potranno dare la Benedizione alle persone in spirito. Ora viviamo in un’era in cui quelli che hanno ricevuto la Benedizione da soli nella Chiesa dell’Unificazione – dopo essere andati nel mondo spirituale – possono cercare il loro sposo e i loro figli e riorganizzare la loro famiglia. Poiché il tempo in cui una cosa del genere sarebbe diventata possibile non era ancora conosciuto, ho condotto le Benedizioni per le persone sole. (285-104, 21.4.1997)

Il 29 novembre è il giorno della Benedizione di 3,6 milioni di coppie ed è il tempo in cui il cielo entra in contatto con la terra. È il tempo in cui il mondo verticale incontra il mondo orizzontale – ossia quando Adamo ed Eva non caduti e tutta l’umanità nello stato non caduto, tutto il mondo orizzontale, attendono il giorno della Benedizione. È il tempo in cui Adamo ed Eva si preparano a realizzare la famiglia perfetta nel giardino di Eden. Perciò, Satana non può opporsi nemmeno se portaste le coppie alla Benedizione con la forza. Non appena la cerimonia si sarà conclusa, quelle coppie saranno grate ai Veri Genitori per tutta l’eternità perché saranno state stabilite come coppie rappresentative che ereditano il valore dell’universo. (285-205, 4.5.1997)

Cosa porterà il Signore che ritorna? Egli viene come il proprietario del lignaggio che ha le radici nell’amore di Dio. Da quel lignaggio nascerà una nuova linea di discendenti. Una volta che si formano delle famiglie perfette ad immagine della famiglia perfetta di Adamo, esse diventano la base per la perfezione tribale e nazionale. Ora questa discendenza si sta espandendo in tutto il mondo attraverso la Benedizione di 30.000, 360.000 e 3,6 milioni di coppie.

In questo modo gli stadi di formazione, crescita e completezza si realizzeranno sulla terra. Questa è l’espansione orizzontale. Da ora in poi non ci saranno problemi e tutto sarà semplice. Benedire 36 milioni di coppie sarà molto più facile che benedirne 3,6 milioni. Stiamo entrando nell’era della completa immanenza, totale trascendenza, suprema autorità e onnipotenza di Dio. Non possono esserci ostacoli per benedire le coppie nel vero amore. Perché? Perché attualmente i problemi più grandi del mondo sono la promiscuità dei giovani e la disgregazione delle famiglie.

Poiché Dio stesso stabilì il criterio in base al quale non gli fu possibile intervenire nel giardino di Eden, Dio non può intervenire adesso. Satana cercherà di tirare le famiglie dalla sua parte, ma negli Ultimi Giorni persino tutti quei rami si seccheranno. (286-234, 11.8.1997)

Supereremo la nostra meta di benedire 3,6 milioni di coppie. Il prossimo numero di coppie in programma sono 36 milioni. E poi cosa verrà? Saranno 3,6 miliardi di coppie. Dopo sei cerimonie di Benedizione, tutto sarà finito. Non ce ne vorranno nemmeno così tante. Una volta che avremo celebrato la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, le altre persone che si sposano capiranno perché abbiamo avuto bisogno di fare tanto scalpore per celebrare questi matrimoni globali. Io sono quello che conosce quanto è preziosa la Benedizione; voi non lo sapete. Attraverso questo, è stato trasmesso un diritto dal valore infinito. Da ora in poi tutti sono destinati a credere a quello che dico. Quando ho detto che avrei benedetto 360.000 coppie, gli altri hanno dichiarato: «Quest’uomo è pazzo. Questa sarà la fine della Chiesa dell’Unificazione». Avevano detto che la nostra chiesa sarebbe stata distrutta, e poiché abbiamo annunciato che avremo benedetto 3,6 milioni di coppie, hanno detto: «Oh! Ora sono senz’altro rovinati!» I cristiani delle chiese ufficiali pregano tutti: «Per favore, fa’ che la Chiesa dell’Unificazione per tre anni non riesca a realizzare la sua meta e che sia distrutta; per favore non lasciarle realizzare questo obiettivo in due anni!» (285-305, 29.6.1997)

Ora che è agosto, due terzi dell’anno sono già passati. Il motto di quest’anno parla della realizzazione della Benedizione di 3,6 milioni di coppie. In passato le persone ci facevano opposizione da tutte le parti, accusandoci di rubare i loro sposi e i loro figli. Ed è così che ho benedetto 3, 36, 72, 124, 430, 777, 1800, 6000 e 6500 coppie. La Benedizione delle 6500 coppie era la nona, la decima era quella delle 30.000, l’undicesima quella delle 360.000 e la dodicesima quella di 3,6 milioni di coppie…

Con le Benedizioni di 30.000, 360.000 e 3,6 milioni di coppie avanziamo attraverso gli stadi di formazione, crescita e completezza. Ora abbiamo raggiunto la cima. Poiché siamo arrivati lassù, tutto il mondo ci conosce. Nello stesso tempo, il problema della famiglia sta diventando il problema più grande del mondo. Non ci sono soluzioni in vista. Nessun potere – politico, economico o religioso che sia – può risolverlo. (286-65, 6.8.1997)

Eravate soliti servire Dio e i Veri Genitori e consumare il pasto sacro solo alla domenica. Con la dichiarazione del Chil Il Jeol, l’era della totale immanenza e suprema autorità di Dio, e la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, siamo liberi dal mondo dei lamenti dove tutte le cose della creazione si sono lamentate. Ora entreremo nel mondo dell’ideale e nell’era della giustificazione tramite il servizio, dove saremo costantemente al servizio di Dio e dei Veri Genitori tutti i giorni della settimana, dal lunedì alla domenica, dal mattino a tarda notte, mangiando, dormendo e vivendo la nostra vita quotidiana insieme a loro. Ora siamo nel processo di prepararci per questo tempo. (285-297, 29.6.1997)

Esteriormente può sembrare che la Chiesa dell’Unificazione stia seguendo la via cristiana, ma la gente non conosce la storia di lotte che abbiamo attraversato. Abbiamo lottato per separarci da Satana e purificarci. Ho stabilito gli otto stadi dall’individuo, la famiglia… per la via della salvezza per riportare l’umanità ad essere abbracciata ancora una volta nel petto di Dio. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie è quella che può superare il livello globale di tutti i popoli del mondo con al centro le famiglie benedette dei Veri Genitori.

Il passo successivo che dobbiamo intraprendere è la Benedizione di 36 milioni di coppie. Questo sarà facile. Il nostro compito più difficile era realizzare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Dopo aver superato la collina che segnava il corso di quarant’anni, restaurando le sfere perdute dell’Antico e del Nuovo Testamento, ci colleghiamo a loro. Poiché i diritti del primogenito, dei genitori e del re furono perduti, dobbiamo passare attraverso il processo di restaurarli; per questo devo realizzare la responsabilità del primogenito. (286-70, 6.8.1997)

Io considero le Benedizioni delle 30.000 e 360.000 coppie da un punto di vista verticale. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie è il punto di svolta. Da ora in poi, la nostra strada sarà un cammino facile in discesa. Mentre scendiamo possiamo accelerare e acquistare slancio per risalire il pendio opposto. La Benedizione di 36 milioni di coppie può essere considerata l’equivalente della Benedizione delle 360.000 coppie; poi, quando avremo completato la Benedizione di 360 milioni di coppie, le famiglie del mondo satanico crolleranno completamente. Con il crollo di queste famiglie, il mondo diventerà una pianura. Poiché finora queste montagne delle famiglie cadute erano rimaste in piedi, Dio non ha potuto viaggiare tra il cielo e la terra di libertà.

L’altra cosa che dobbiamo superare è il nazionalismo. Sulla base della Federazione delle Famiglie e dei Clan, stiamo entrando nell’era della Federazione Nazionale. Di conseguenza ventiquattro clan si sono uniti. Poi, entrando nell’era globale, centrandoci su 360 clan, ci collegheremo al Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale come l’organizzazione del mondo estesa sul piano orizzontale, attraverso i 3,6 milioni i 36 milioni e i 360 milioni di coppie. Le dodici Benedizioni sono il completamento delle dodici vette del regno del Sabato Cosmico per i Genitori del Cielo e della Terra. Come stabilirete le vostre famiglie? Potete diventare una famiglia che si può registrare come cittadini nel Regno di Dio sulla terra solo dopo aver superato queste dodici vette.

Quindi quante vette di dolore storico abbiamo dovuto superare? La Benedizione di 3,6 milioni di coppie rappresenta la dodicesima vetta. Bisogna realizzare questo – non c’è altra strada. Le dodici vette saranno superate vittoriosamente attraverso la Benedizione di 3,6 milioni di coppie e poi attraverso i 36 milioni di coppie. Una volta che avremo raggiunto l’apice realizzando la Benedizione di 3,6 milioni di coppie scenderemo agli stadi di formazione e di crescita. Poi ci sarà la Benedizione di 360 milioni di coppie e, attraverso questo, il regno del Sabato Cosmico per i Genitori del Cielo e della Terra sarà completato. Emergerà la sfera della completa liberazione. Solo dopo aver realizzato la Benedizione di 360 milioni di coppie, potremo entrare nel dominio della completa liberazione. Allora tutto sarà completato a livello mondiale. (286-247, 11.8.1997)

Una volta che avremo superato il segno che rappresenta la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, entreremo nel mondo della completa liberazione. Per questo ho dichiarato il motto di quest’anno: «Amare i Veri Genitori ed essere fieri di loro significa realizzare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie». Proprio come io ho amato Dio e sono stato orgoglioso di Lui, una volta che avrete stabilito il modello di avermi amato e di essere orgogliosi di me realizzando la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, potremo entrare nel mondo della completa liberazione. Anche senza spiegazioni dettagliate sulla Benedizione o su dove andare a riceverla, tutto il mondo saprà che il nostro ideale della Benedizione è l’unico mezzo per liberare il mondo e non potrà fare a meno di ascoltare. Questo perché i 3,6 milioni di coppie andranno continuamente fuori a far conoscere agli altri la verità su questo. (280-220, 1.1.1997)

Pensate di aver bisogno di 3,6 milioni di coppie? No. Dovete restaurare due famiglie in posizione arcangelo e offrirle alla famiglia in posizione di Adamo. Solo allora, le tracce delle famiglie o dei figli del mondo satanico potranno scomparire dalla terra. Quando questo succederà, Satana obbedirà per sempre e voi vi separerete da lui eternamente. Per questo Satana sta cercando di fare tutto il possibile per ostacolarci; ma dal tempo della Benedizione delle 30.000 coppie nel 1992 il suo lavoro è stato limitato. Grazie a questa Benedizione, finalmente abbiamo iniziato l’ascesa verticale a livello mondiale. Lo stadio di crescita era la Benedizione delle 360.000 coppie e lo stadio finale, o stadio di completezza, è la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Proprio come la Benedizione è stata aperta a 360 gradi al mondo intero in modo che chiunque possa riceverla, dopo aver realizzato con successo la Benedizione di 3,6 milioni di coppie persino le persone nel mondo spirituale la potranno ricevere. Finora nessuno è potuto entrare in cielo; tuttavia, poiché Heung-jin celebra la Benedizione in mio nome, i discendenti dell’arcangelo nel mondo spirituale possono essere nella posizione del fratello più giovane della famiglia di Adamo, e seguire i Veri Genitori in cielo in fila indiana. Questa è la restaurazione tramite indennizzo. (280-302, 13.2.1997)

Una volta che avremo completato la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, la Chiesa dell’Unificazione non avrà più bisogno di tenere altre cerimonie di Benedizione. La religione scomparirà dal mondo. Quando pensate a me, quale dei miei insegnamenti vi viene in mente? Che cosa sto cercando di dire? Che la religione è nata per disciplinare il corpo. È nata a causa della caduta. Così tutte le religioni scompariranno. Che cosa avete bisogno di fare? Dovete formare delle famiglie e una nazione attraverso la quale potete servire Dio. Questo è l’ideale della creazione. (271-230, 28.2.1995)

Ora che stiamo vivendo negli Ultimi Giorni, Dio non può fare nulla per intervenire direttamente, e Satana si trova tutto solo nel mondo di fronte a un immenso precipizio. Satana non si può voltare a destra o a sinistra. Io gli sto portando via le famiglie. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie e quella di 360 milioni di coppie cambieranno completamente le famiglie del mondo satanico. Ora Satana non ha un posto dove andare. (288-55, 31.10.1997)

Io penso che potrei facilmente realizzare il doppio della meta stabilita. Non vedo nessun ostacolo frapporsi sul mio cammino. Dopo che avremo realizzato il nostro obbiettivo, il mondo intero arretrerà sbalordito. Dovete ricordare che i nostri nemici che ci puntavano il dito contro e ci deridevano, predicendo che non saremmo riusciti a realizzare la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, stanno aspettando di vedere se ce la possiamo fare veramente. Le luci non si devono mai spegnere. Non dovreste togliervi i vestiti e dormire comodamente. Io ho aspettato tanto questo giorno. Tutto ciò che vi chiedo è di avere la stessa consapevolezza. Dovete diventare autonomi e consapevoli, pronti a combattere fino alla fine. Dovete capire che state lavorando per espandere le continue attività del Signore del Giudizio in nome di Dio ed essere determinati. (288-39, 31.10.1997)

Fino a quando il 15 luglio non ho annunciato che avevamo raggiunto la meta di 3,6 milioni di coppie, c’era un senso di urgenza nella mia mente. Quanti candidati c’erano dall’Argentina? Non erano solo poche centinaia? Non arrivavano neanche a 500. Così eravamo nei guai. Tuttavia, Dio fece un miracolo. Verso l’inizio di agosto, ho dichiarato il regno del Sabato Cosmico per i Genitori del Cielo e della Terra. Che giorno era? Era il 9 agosto. Questo tempo verrà di nuovo: io so che le porte del mondo spirituale si apriranno e gli spiriti scenderanno sulla terra e nel mondo accadranno dei fenomeni inimmaginabili. Ecco perché ho proclamato il “completamento di 3,6 milioni di coppie” il 15 luglio. (289-11, 30.12.1997)

11.2. Da 3,6 a 36 milioni di coppie

Nonostante il breve periodo di preparazione, il nostro obiettivo originale di 3,6 milioni di coppie da 185 nazioni è stato superato dai 36 milioni di coppie che stanno tutte partecipando alla cerimonia di Benedizione per costruire delle vere famiglie, trascendendo la religione e il colore della pelle. Il conto finale delle coppie partecipanti alla cerimonia di Benedizione in santo matrimonio era di 39,6 milioni. Il significato e l’imponenza di questa cerimonia ci fanno capire che la motivazione umana da sola non poteva realizzarla. È un risultato provvidenziale che è stato realizzato avendo dietro di noi la volontà di Dio come forza motrice. (288-125, 26.11.1997)

Abbiamo raggiunto i 36 milioni di coppie o no? Pensavate che non saremmo riusciti a benedire 3,6 milioni di coppie, ma abbiamo realizzato dieci volte quel numero: 36 milioni di coppie. In effetti erano più di 40 milioni di coppie. Com’è meravigliosa la Chiesa dell’Unificazione! Chi l’ha resa così? Io credo che potremo riunire 360 milioni di coppie in sei mesi. Ci vorranno solo sei mesi per raggiungere questo obiettivo; è la vostra mancanza di fede che intralcia la strada. Sei mesi a partire da ora è tutto ciò che ci vuole per trovare 360 milioni di coppie, e se aveste lo stesso mio spirito potreste andare oltre quella meta. Io sono preoccupato di quante persone riuscirete veramente a radunare. (288-101, 16.11.1997)

Questo è il messaggio più importante che voglio trasmettere a tutti i giornalisti qui riuniti come rappresentanti di tutti i giornalisti del mondo. Il terzo Festival Mondiale della Cultura e dello Sport si sta attualmente svolgendo a Washington D.C. Assieme a questo Festival, il 29 novembre avrà luogo il Santo Matrimonio Internazionale allo stadio Robert. F. Kennedy (RFK), così come in tante nazioni del mondo. Il numero inizialmente stabilito per la cerimonia di Benedizione era di 3,6 milioni di coppie, tuttavia, in modo sorprendente, abbiamo superato quella meta più di dieci volte; e oltre a quel numero di 36 milioni di coppie, ne parteciperanno molti altri milioni. Questo festival internazionale sarà la base di un inizio glorioso per incoraggiare l’umanità a impegnarsi a difendere e a promuovere il valore della famiglia per il bene del mondo futuro. (288-139, 26.11.1997)

Vorrei invitarvi tutti all’evento speciale che si svolgerà domenica allo stadio Robert F. Kennedy. In mezzo alle preghiere di benedizione di eminenti rappresentanti delle religioni del mondo, mia moglie ed io ufficeremo la Benedizione di 39,6 milioni di coppie provenienti da 185 paesi del mondo. Abbiamo superato di 36 milioni il nostro obiettivo originale di 3,6 milioni di coppie. Tante coppie parteciperanno dalle vostre nazioni. La cerimonia di Benedizione sarà celebrata simultaneamente in tutto il mondo attraverso una trasmissione via satellite o a mezzo di video, mentre 30.000 coppie rappresentanti 185 nazioni saranno presenti nello stadio. (288-165, 27.11.1997)

Originariamente, realizzando la Benedizione di 36 milioni di coppie, tutto deve essere messo completamente a livello. Qualsiasi tipo di acqua prima di scorrere nel mare deve raggiungere il livello del mare. Quale tipo di acqua che fluisce nel mare scorre più lentamente? Le acque dei grandi fiumi sono le più lente a scorrere nel mare. Non è così? L’acqua del fiume scorre il più lentamente possibile perché vuole essere assorbita completamente dall’acqua del mare, che è il corpo principale. Ogni cosa nella natura si muove e continua ad esistere secondo le leggi del cielo e della terra. Allora, perché cominceremo a fare progressi più velocemente dopo aver completato la Benedizione di 36 milioni di coppie? Perché abbiamo già raggiunto i piedi della montagna. Poiché abbiamo superato la cima della formazione e della crescita in termini del dominio di Satana, siamo arrivati al punto di superare la cima dello stadio di crescita. Il nostro prossimo obiettivo non sono forse 360 milioni di coppie? Questa sarà la sfera della completezza. (288-148, 27.11.1997)

Non posso neanche parlarvi profondamente. Se vi dicessi quello che so, sprofondereste nel dolore. Sono dovuto arrivare alla mia attuale posizione tutto da solo. Chi credeva che saremmo riusciti a realizzare 3,6 milioni di coppie? Kwak Chung-hwan! Non ci credeva. Nessuno ci credeva. Io ero l’unico ad avere fede che saremmo riusciti a farcela. La ricreazione avviene sotto gli ordini di creazione impartiti da Dio. Ezechiele poté riportare in vita migliaia di persone; da una valle di ossa secche Ezechiele riportò in vita un esercito straordinario. Dovete capire che il Dio onnipotente è con noi. (288-161, 27.11.1997)

Quello che si può realizzare benedicendo 3,6 milioni di coppie è dare il vino benedetto ai bambini nel vostro grembo e ai figli delle famiglie benedette. Anche se avete vissuto in questa maniera caduta, non dovete mai dimenticare di porre la condizione di trasmettere il vino benedetto ai vostri figli. Sono i figli che in questo modo hanno ereditato la linea di sangue assolutamente pura e che non hanno nessun legame con il lignaggio caduto. Dovete unirvi alla nazione di Dio, promettere solennemente la vostra alleanza con Lui e con questa proclamazione dare a loro il vino benedetto. Rinati in questo modo, i figli nel vostro grembo non appartengono a Satana. (289-63, 30.12.1997)

Si parla di combattimenti che sono decisi in una sola ripresa, non è vero? Sì, ce n’è uno nel quale io ho già riportato la vittoria. Poiché ho già ottenuto la vittoria, ne consegue che anche tutte le vostre famiglie saranno vittoriose. La stessa cosa vale per la Corea. Persino i nord-coreani sono rimasti allibiti quando ho detto che avremmo celebrato la Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Dicevano: «È una bugia, non è vero? Non è una bugia?» L’avevamo già portata a termine, eppure loro dicevano che era una bugia. Se dovessi dire loro che questa volta benedirò 72 milioni di persone, non pensate che sverrebbero dalla sorpresa? Cosa succederebbe se cadessero all’indietro? Una volta che li salvo, mi dovranno ascoltare. Questo tempo è arrivato. (288-225, 28.11.1997)

Una volta che l’ideale dell’amore è completamente restaurato, deve essere ereditato. La benedizione delle 30.000 coppie è stata celebrata per questo scopo. Queste sono le dodici vette della Benedizione. Come sapete molto bene, a livello mondiale la Benedizione di 30.000 coppie rappresenta la formazione, quella di 360.000 la crescita e quella di 3,6 milioni di coppie costituisce lo stadio di completezza. Così abbiamo realizzato la Benedizione di 3,6 milioni e 36 milioni di coppie. Come sono tutti indaffarati nel mondo spirituale! Le benedizioni stanno piovendo dal cielo come una cascata.

Il giorno in cui riporteremo la vittoria nella Benedizione di 360 milioni di coppie, il mondo unificato del regno del cuore emergerà sulla terra, abbracciando il mondo intero, e le famiglie che vivono in questo regno del cuore saranno come la famiglia perfetta di Adamo; vivranno nel Regno di Dio sulla terra e quando moriranno entreranno nel Suo regno nel mondo spirituale. In questo modo le porte del cielo si apriranno. (288-328, 1.1.1998)

Anche io ho superato dodici vette fino ad ora, dopo averne prima scalate dieci. La Benedizione di 3,6 milioni di coppie era la dodicesima vetta. Dobbiamo superarle tutte. Nella canzone “Arirang” la parola arirang è composta da ae che significa amore, ri che significa villaggio e ryeong che significa collina. Io credo che questa parola significhi la ricerca del villaggio che amate. Nella canzone i versi proseguono dicendo: «Se tu mi lasci, non avrai fatto dieci ri [circa 4 chilometri] prima che ti facciano male i piedi». Questa canzone popolare coreana nomina anche le dodici vette dell’arirang. Attualmente io sto attraversando ogni sorta di difficoltà per superare la dodicesima vetta. Una volta realizzato questo, tutto sarà portato allo stesso livello e potremo andare dovunque vogliamo. (289-263, 21.1.1998)

La Benedizione di 3,6 milioni di coppie è la dodicesima cerimonia. È l’ultima.

La terra impiega dodici mesi per fare un giro di 360 gradi intorno al sole. Sulla base del numero dodici, collegandosi a 3,6 milioni di coppie, tutti i giorni e gli avvenimenti che succedono sulla terra possono seguire la Benedizione del cielo. Non c’è alcun modo di fermarli. Vi sto dicendo che è l’era della liberazione e della Benedizione a livello mondiale. Questo è in accordo alla formula. (280-269, 2.1.1997)

La provvidenza della restaurazione ha superato le dodici vette. Così, per superare la vetta globale, è necessario superare dodici vette fino alla Benedizione di 3,6 milioni di coppie. Dopo aver superato tutte queste dodici vette, arriveremo alla patria originale. Allora saremo in un mondo splendido, che trabocca d’oro – il giardino di primavera dell’amore di Dio. (284-260, 18.4.1997)

Sezione 12. 360 milioni di coppie

12.1. L’inaugurazione dell’era del quarto Adamo attraverso la Benedizione di 360 milioni di coppie

La famiglia di Adamo era la famiglia rappresentativa, formata dall’unione di Dio e dei veri genitori, che avrebbe abbracciato l’universo; se Adamo non fosse caduto, ricevere la benedizione da lui sarebbe stata una benedizione universale. Invece, a causa della caduta, Dio e l’uomo si separarono e così oggi le famiglie del mondo non possono entrare nel regno di grazia della benedizione a livello universale. Per restaurare quello che è stato perduto nella famiglia di Adamo a causa della caduta, benedirò 360 milioni di coppie che hanno il valore di avere una posizione eguale [a quella di Adamo prima della caduta] nella sfera della famiglia globale. (287-142, 14.9.1997)

Dopo la Benedizione di 3,6 milioni di coppie, il percorso sarà in discesa, e la discesa è facile. Questa sarà la Benedizione di 36 milioni di coppie, lo stadio di crescita. Dopo verrà la Benedizione di 360 milioni di coppie; allora avremo raggiunto la pianura in fondo alla collina. Scendendo là, potremo ritornare allo stato della famiglia di Adamo prima della caduta ed entreremo in un’era in cui i genitori benediranno i loro figli. Da quel punto in poi, voi stessi potrete condurre delle cerimonie di Benedizione preliminari. Essendo riconosciuti come famiglie in posizione di Giovanni Battista, potrete fare questo nel nome dei Veri Genitori. (287-144, 14.9.1997)

Verso i trecento sessanta milioni di coppie… Abbiamo benedetto 36 milioni di coppie! Non potete negare che Dio ci accompagna in questo compito. Se dovessi spiegarlo nei particolari, dovrei entrare nei segreti del Nuovo e dell’Antico Testamento e in tutti i sistemi teologici storici. Una volta udite queste cose, le vostre orecchie si aprirebbero e sviluppereste la capacità di intuire la provvidenza. Allora sulla terra non ci sarebbe nessuno che potrebbe bloccarvi la strada. Volete questa intuizione o no? Volete vedere quella persona. Volete vederla o no? Se la vedeste e la incontraste vorreste ascoltare le sue parole con le vostre orecchie o alla radio. Perciò non dovete lasciar passare neanche un giorno senza ascoltare le mie parole. (287-201, 30.10.1997)

Cosa succederà una volta che avremo realizzato la Benedizione di 36 milioni di coppie e raggiunto 360 milioni di coppie? Poiché questo è il numero delle coppie, sono 720 milioni di persone. Se ognuna di loro portasse quattro membri della sua famiglia, allora quattro per sette fa ventotto, e il numero totale da loro portato sarebbe 2,8 miliardi. Alcuni porterebbero addirittura più di quattro persone. In oriente ci sono solo quattro membri per famiglia? Ci sono delle famiglie composte da cinque o addirittura dieci membri. Questo vorrebbe dire più di tre miliardi di persone che vanno dalla parte di Dio, il che equivale a più della metà della popolazione mondiale. È giunta l’era in cui, se doveste pesare i due lati su una bilancia, il nostro lato sarebbe quello più pesante. (288-18, 31.10.1997)

C’erano dodici vette da superare [gli stadi della Benedizione] – passando attraverso gli stadi di formazione, crescita e perfezione – fino ad includere la Benedizione di 360 milioni di coppie. Tuttavia, da lì io non mi sono tirato indietro e ho completato la Benedizione di 40 milioni di coppie. Di conseguenza tutto è stato portato allo stesso livello. Ecco come la meta della Benedizione è diventata di 400 milioni di coppie. La Benedizione di 360 milioni di coppie era una Benedizione di equalizzazione. Ha permesso a tutti di avere la stessa opportunità di ricevere la Benedizione. Con questo è stata raggiunta più della metà delle famiglie del mondo. (302-132, 12.6.1999)

Ora che il regno del Sabato Cosmico per i Genitori del Cielo e della Terra è stato proclamato, Dio può venire sulla terra. Così ora è il tempo di celebrare una grande Benedizione mondiale attraverso la quale tutte le basi delle famiglie e delle tribù potranno essere collegate. Benedicendo 3,6 milioni, 36 milioni e 360 milioni di coppie, la linea di sangue di Satana che si è manifestata in tutta l’umanità deve essere troncata. Non bisogna tralasciare nessuna persona con quella linea di sangue. Questo lignaggio deve essere completamente cambiato. (288-64, 31.10.1997)

Completando la Benedizione di 360 milioni di coppie, entreremo nel regno dove Dio può avere il dominio diretto su di noi e così potremo attraversare le ere della restaurazione dei diritti del primo figlio e dei genitori e passare nell’era della restaurazione della regalità di Dio. (289-215, 2.1.1998)

Una volta che la Benedizione di 360 milioni di coppie sarà terminata, entreremo nell’era della sfera del quarto Adamo, dove non ci sarà più bisogno d’indennizzo. Così entreremo nell’era in cui i genitori possono benedire i loro figli nell’Eden in nome di Dio. In questo modo la strada che porta direttamente in cielo si aprirà per tutte le persone, sulla base delle tribù che hanno benedetto. (290-29, 2.2.1998)

Una volta completata la Benedizione di 360 milioni di coppie, io non condurrò più cerimonie di Benedizione. Da quel momento in poi saranno i genitori a benedire i loro figli. Questa sarà conosciuta come l’era della liberazione della sfera del quarto Adamo. Non ci sarà nessun indennizzo. Nella prima e nella seconda sfera, Adamo fallì rispettivamente nell’era dell’Antico e del Nuovo Testamento. Anche nell’era del Completo Testamento siamo stati perseguitati, ma entrando nel regno liberato del quarto Adamo, il mondo diventerà come era stato immaginato in origine, prima della caduta. Quella sfera di Adamo si riferisce all’intero universo, dove le persone formeranno delle famiglie in cui i genitori non caduti, in posizione di veri genitori, benediranno i loro figli, trasmettendo l’ideale della famiglia e tutti gli ideali interiori ed esteriori creati da Dio. Così il mondo non potrà fare a meno di unirsi. (290-167, 18.2.1998)

Realizzando la Benedizione di 360 milioni di coppie tutte le barriere crolleranno. Le barriere degli individui, delle famiglie, delle tribù, dei popoli, delle nazioni, del mondo e del cosmo nel dominio satanico, così come i muri nel regno del cuore di Dio saranno tutti abbattuti. (292-54, 28.3.1998)

La benedizione di 360 milioni di coppie distruggerà i muri che bloccano la libertà dell’ambiente del Regno di Dio sulla terra, spazzando via tutte le barriere che separano gli individui, le famiglie, le tribù, i popoli, le nazioni e il mondo. Stiamo facendo questo. Siate sicuri di seguire la strada giusta. (294-220, 19.7.1998)

Poiché abbiamo quasi completato la Benedizione di 360 milioni di coppie sulla terra, la Benedizione del mondo spirituale sta iniziando. In questo modo, la linea di sangue di Satana sarà estirpata – ossia l’era in cui Satana può accusarci finirà e arriverà l’era della completa immanenza, totale trascendenza, suprema autorità e onnipotenza dei Veri Genitori, dove essi potranno esercitare pienamente il loro potere. L’era di questo privilegio, quando Dio creò Adamo ed Eva, si rallegrò di loro e disse: «È buono! Tutte le cose saranno chiamate col nome che darete loro!» sta arrivando. (293-90, 24.5.1998)

Benediremo 360 milioni di coppie. Poiché lo sbaglio è avvenuto nella coppia, è attraverso le coppie che è necessario invertire quell’errore. Questi 360 milioni di coppie trascendono tutta l’umanità, la storia e la provvidenza. Questo è il compito finale attraverso il quale possiamo estirpare il lignaggio di Satana. Eliminiamolo completamente. (294-208, 19.7.1998)

Io non ho dichiarato la restaurazione del diritto della regalità per poter unire il mondo libero e democratico e diventare il suo unico re. Pur essendo un re, ho rinunciato alla nazione globale. Se Dio non ha una Sua nazione, com’è possibile che io abbia la mia nazione globale? Ciò che Dio desidera è il re di tutte le famiglie. Cerca il re della famiglia. Il re della famiglia! Questo re deve apparire. Ma perché questo avvenga, la linea di sangue di Satana deve essere negata attraverso la Benedizione di 360 milioni di coppie in tutto il mondo. Io sono il rappresentante che ha benedetto in matrimonio le coppie. Che genere di rappresentante sono? Poiché rappresento l’autorità regale, sono il re della famiglia. Se dovessi proclamare al mondo qui e in questo momento che io sono il re della famiglia, nessuno al mondo potrebbe contestarmi. (295-87, 17.8.1998)

Qual è il motto di quest’anno? «Essere fieri del Vero Dio e amarLo in modo assoluto significa realizzare la Benedizione di 360 milioni di coppie ed estirpare il lignaggio del mondo satanico». Cosa dobbiamo fare dopo aver benedetto 360 milioni di coppie? Chi devono essere i primi ad essere benedetti da Dio nel giardino di Eden? Non saranno gli anziani, le persone di mezza età o i giovani adulti, ma piuttosto gli adolescenti. Finora tante persone anziane, di mezza età e giovani adulti sono stati benedetti; ora è giunto per noi il tempo di concentrarci sugli adolescenti. (296-66, 14.10.1998)

Tutto il mondo deve realizzare la Benedizione di 360 milioni di coppie e sradicare il lignaggio del mondo satanico. Questa è la fine. Dopo non ci sarà nient’altro. Per questa ragione le porte dell’inferno e del cielo sono spalancate. Quelli che in passato erano nostri nemici serviranno i Veri Genitori e allestiranno dei banchetti in loro onore. I Veri Genitori non sono stati accolti dalle famiglie, dalle tribù, dai popoli, dalle nazioni e dal mondo. Perciò, nel primo banchetto in cielo e in terra, i fratelli e sorelle e gli uomini e le donne che fino a quel momento erano stati nemici entreranno nella via celeste secondo le leggi di Dio e da quel punto in poi avanzeranno verso il Suo regno sulla terra. (296-298, 18.11.1998)

Sono riunite qui coppie di tutte le Benedizioni, dalle 36 coppie fino ai 360 milioni di coppie. Mentre sono educate insieme per 40 giorni cosa devono fare? Devono osservare le coppie più anziane prendendole a modello. Ecco perché i membri anziani condividono le loro testimonianze. Sia i mariti che le mogli devono farlo parlando della loro vita coniugale e delle loro esperienze. Devono riferire con sincerità tutti problemi che hanno affrontato e che hanno a che fare sia con la mente che con il corpo. Questa è la strada fondamentale dell’educazione familiare. Le azioni sbagliate devono essere rivelate ed eliminate. Non potete entrare in cielo se nascondete le vostre malefatte. (297-282, 22.12.1998)

Stiamo parlando dell’espansione cosmica della Benedizione: dove si deve tenere prima, nel mondo spirituale o nel mondo fisico? Eva non ha fatto forse l’amore prima con l’arcangelo? Dobbiamo affrettarci a liberare il mondo spirituale. L’era della Benedizione di 360 milioni di coppie significa il passaggio dal livello mondiale a quello della comunicazione con il mondo spirituale, permettendo alle persone del mondo spirituale di essere portate e benedette sulla linea di confine. Fra le persone benedette nell’ultima cerimonia, non c’erano forse dei mafiosi? Non erano inclusi degli assassini? E gli yakuza o i gangster? In quella Benedizione erano compresi tutti i tipi di persone. (301-160, 25.4.1999)

La Benedizione di 360 milioni di coppie significa che abbiamo superato la sfera del dominio basato sui risultati conseguiti attraverso il Principio. Ora siamo nell’era globale. Sta arrivando la primavera, la stagione del risveglio. Io vi ho portato qui per benedirvi. Allora cosa dovete fare in cambio? Dovete diventare i leader che possono regnare sul diavolo. (297-298, 22.12.1998)

I membri della Chiesa dell’Unificazione devono offrire tre decime, non una. Attraverso questa tradizione tutti devono offrire i loro beni, le loro nazioni e la loro terra collegandoli all’offerta basata sul numero tre. L’era dell’Antico Testamento è l’era delle cose materiali, l’era del Nuovo Testamento è l’era dei figli, l’era del Completo Testamento è l’era dei genitori e quella che viene dopo è l’era della liberazione. L’era della liberazione dal risentimento deve cedere il posto all’era di Dio. In questo processo il diritto di proprietà deve essere riportato a Lui.

Per contro, il partito comunista ha dato l’ordine assoluto di conquistare tutto. Per farlo si sono serviti dei fucili e delle spade, ma noi non usiamo la forza delle armi. La tradizione della Famiglia dell’Unificazione è che dobbiamo mostrare gratitudine verso la sovranità della filosofia basata sull’amore assoluto di Dio, nei secoli dei secoli, essere decine di volte più riconoscenti nel nostro cuore in modo spontaneo anziché per mezzo della forza dei fucili e delle spade. Da ora in poi tutte le famiglie benedette dalle 36 coppie ai 360 milioni di coppie devono ereditare questa tradizione e tramandare ai loro discendenti il Regno ideale dell’amore di Dio. Questa è l’ultima responsabilità che la Chiesa dell’Unificazione deve realizzare. (302-23, 14.5.1999)

«Amato Padre Celeste, in questo giorno, 7 febbraio 1999, si tiene la cerimonia di Benedizione di 360 milioni di coppie, sotto lo sguardo attento del cielo e della terra. Tutta l’umanità sulla terra e tutte le famiglie benedette nel mondo spirituale sono rappresentate qui, perché questo è il nuovo giorno della liberazione del cielo e della terra in cui trascendiamo la restaurazione del diritto del primo figlio, del diritto dei genitori e del diritto della regalità. Questo è il momento in cui abbiamo raggiunto un punto di transizione nella storia del mondo, in cui possiamo realizzare la Tua volontà e i Tuoi desideri per stabilire il mondo unito della sovranità del vero amore, i Veri Genitori del Cielo e della Terra e il Dio dell’ideale originale di creazione.

Per restaurare il mondo fisico e il mondo spirituale che sono sotto il dominio di Satana, popolati da persone che hanno ereditato l’amore, la vita e il lignaggio malvagi dagli antenati malvagi nell’Eden, Tu, unito nel cuore all’umanità e al mondo spirituale, sei passato attraverso le ere dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento.

Nell’era dell’Antico Testamento la famiglia di Adamo non riuscì a mantenere l’alleanza per ereditare la linea di sangue formando con Te un rapporto di genitore-figlio, ma lo perse attraverso la caduta.

I nostri primi antenati avrebbero stabilito quel rapporto con Te nella posizione in cui avrebbero potuto ereditare il Tuo amore, la Tua vita e il Tuo lignaggio; invece fu proprio in quel luogo che il loro peccato li unì in un legame di sangue con Satana, come loro falso genitore, dando così origine alla storia di dolore iniziata con i membri della famiglia di Adamo che ereditarono la vita, l’amore e il lignaggio di Satana diventando i suoi figli e la sua famiglia. Questo, a sua volta, creò un ambiente di conflitto fra la mente e il corpo, fra marito e moglie, fra genitori e figli, e fra fratelli e sorelle, portando all’assassinio di Abele da parte di Caino in quella prima famiglia. Di conseguenza tutta l’umanità è divisa a livello familiare, tribale, razziale, nazionale e persino mondiale, con il mondo democratico e il mondo comunista che si oppongono l’uno all’altro. In mezzo alla confusione degli Ultimi Giorni, hai voluto stabilire la Chiesa dell’Unificazione per inaugurare l’era del Completo Testamento, perché non era stato possibile realizzare completamente la Tua volontà nell’era dell’Antico Testamento o stabilire la Tua regalità ideale nell’era del Nuovo Testamento. Sulle fondazioni poste in queste due ere, i Veri Genitori dovevano venire sulla terra a completare tutto quello che non era stato realizzato sia sulla terra che nel mondo spirituale, formando dei rapporti basati sul vero amore, la vera vita e il vero lignaggio nel nome del Dio di liberazione. Tu volevi eliminare completamente il campo di olivi selvatici, cioè il mondo caduto, e innestarli nell’albero di olivo vero formando così un legame di parentela con Te, e restaurando in questo modo la Tua famiglia. Seguendo la Tua volontà, la Chiesa dell’Unificazione ha continuato il suo lavoro celebrando matrimoni internazionali nel nome dei Veri Genitori per permettere alle persone del mondo di indennizzare i matrimoni illeciti della storia e diventare una grande famiglia di fratelli e sorelle.

Nel corso del nostro lavoro fino ad ora abbiamo seguito la via della persecuzione, ma realizzando queste cose sotto la Tua guida e la Tua protezione, siamo stati in grado di superare tutte le situazioni e tutti quelli che si sono opposti a noi – dagli individui, alle famiglie, alle tribù, ai popoli, alle nazioni, al mondo, al cosmo fino al dominio di Satana e all’inferno. Poiché abbiamo ereditato la Tua linea di sangue attraverso il Tuo vero amore, Tu ci hai protetto come i genitori proteggono i loro figli, e in questo modo la Chiesa dell’Unificazione, durante il suo difficile corso, è riuscita a superare tutte le difficoltà e le persecuzioni che venivano dal mondo caduto e ha potuto superare le vette a livello individuale, familiare, tribale, razziale, nazionale, mondiale e cosmico. Ora siamo in grado di condurre, nel nome dei Veri Genitori, la cerimonia della Benedizione di 360 milioni di coppie che rappresentano tutta l’umanità e abbiamo la grazia di celebrare insieme al cielo e alla terra la liberazione che trascende la religione, la razza, la cultura e la nazionalità. Per questa grande occasione della Benedizione, noi siamo veramente, veramente, veramente grati.

Nel mondo spirituale ci sono gruppi di Benedizione di quindici e cinquanta miliardi di genitori, fratelli e sorelle che vengono da un primo gruppo di venti miliardi di spiriti. Qui sulla terra i 360 milioni di coppie – in realtà più di 400 milioni di coppie – che saranno benedette nella cerimonia di oggi, fanno in tutto più di 800 milioni di persone. Sulla base di una media di quattro componenti per famiglia, in totale il numero dei familiari legati a queste coppie appena benedette deve essere più di tre miliardi. Tutte le coppie benedette, sia nel mondo spirituale che nel mondo fisico, devono impegnarsi a risolvere i problemi odierni della promiscuità giovanile e della disgregazione familiare per salvare questo mondo di caos e rimettere in sesto la storia confusa dell’umanità.

Attraverso questa cerimonia sono state create le condizioni ambientali necessarie perché tutta l’umanità possa partecipare alla Benedizione, e tutti quelli che sono collegati alla corrente ideale principale, partecipando a questo, ora possono appartenere a Te. Questo miracolo incredibile e straordinario è stato realizzato non solo dal lavoro della Chiesa dell’Unificazione, ma anche dall’unione degli sforzi Tuoi e del mondo spirituale. Perciò spero e prego che Tu possa mantenere per sempre il dominio vittorioso e la sovranità dell’amore eterno e della gloria conquistati da questa cerimonia, e stabilire il Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale attraverso la liberazione raggiunta da questa Benedizione. Ora tutta l’umanità collegata a questi 360 milioni di coppie può unirsi nel cuore e lottare per realizzare l’unità fra la mente e il corpo, fra marito e moglie, all’interno della tribù, della razza, della nazione, del mondo e del cosmo. Queste coppie sono state stabilite come il nucleo che rappresenta i Veri Genitori sulla terra e la famiglia nel giardino del Tuo amore. Sono state benedette per portare a compimento il Regno dei Cieli sulla terra con la sovranità dell’amore essenziale per l’ideale della creazione che è stato il Tuo eterno sogno.

Io sono qui, davanti a loro, in questa occasione da Te tanto ansiosamente attesa, e li benedico affinché diventino i Tuoi figli che da ora in poi potranno ereditare la Tua volontà di costruire il Tuo regno sulla terra e in cielo come veri individui, unendo la mente e il corpo, il marito e la moglie, i genitori e i figli e unendosi ai loro fratelli e sorelle nel mondo benedetto. Ti prego, sii con loro e benedicili mentre avanzano verso il luogo della vittoria e della gloria. Io do la mia benedizione ai 360 milioni di coppie nel nome dei Veri Genitori! Amen! Amen! Amen!» (299-109, 7.2.1999)

Sezione 13. Il significato delle coppie già sposate

Le coppie già sposate che hanno ricevuto la Benedizione sono quelle che si sono sposate secondo il loro desiderio. Sulla base vittoriosa realizzata dai Veri Genitori, queste coppie si trovano nella posizione della coppia di Adamo, formando un rapporto d’amore sulla base della loro decisione di non cadere. Sono nella posizione di aver realizzato l’amore volontariamente. Così tutti i giovani che sono della stessa età di Adamo ed Eva al tempo della caduta apparterranno al lato di Dio. Persino le coppie cadute possono raggiungere una posizione simile a quella delle altre coppie benedette che sono i discendenti diretti del vero Adamo. Poiché queste coppie vengono da una linea di sangue diversa, devono essere innestate come coppie. (242-102, 1.1.1993)

La Benedizione non esiste perché solo per la vostra salvezza. Il suo scopo è salvare la vostra famiglia. Poiché la famiglia del Messia, i Veri Genitori, è diventata il centro di questa salvezza, dovete essere capaci di portare avanti la loro tradizione, tale e quale, dal passato, al presente al futuro.

Ricordatevi che io vi ho benedetto nella speranza che diventiate i nostri rappresentanti perfetti. La Benedizione si realizza nel luogo dove voi, rappresentando il passato, il presente e il futuro, vi siete uniti a noi, ed è per questo che vi ho permesso di tenere le cerimonie di Benedizione preliminari. Solo quando io celebro la Benedizione pensando a questi principi, si possono stabilire le condizioni per la salvezza per i discendenti delle persone che ricevono la Benedizione e per quelli che sono nel mondo spirituale.

Voi non siete persone che appartengono all’era del Completo Testamento. Siete Adamo ed Eva nel giardino di Eden creato da Dio. Tenete sempre a mente questo concetto, che siete i guerrieri che possono combattere e sconfiggere Satana, e portare le famiglie del mondo satanico dal lato di Dio, nel campo di battaglia finale di questa guerra globale. Poiché i Veri Genitori hanno questa formula, possono ottenere dei risultati straordinari; allo stesso modo, utilizzando questa formula, voi potete seguire lo stesso modello, diventando dei semi che rappresentano i Veri Genitori. Dovunque questi semi sono piantati, emergono delle nuove famiglie come alberi che crescono. (294-220, 19.7.1998)

Da ora in poi la Chiesa dell’Unificazione deve benedire quelli che sono in posizione Caino: questo è il tempo di benedire le coppie già sposate. Devono ricevere la Benedizione, altrimenti non possono andare in cielo. Attraverso un matrimonio illecito fondato sull’amore falso, la vita falsa e il lignaggio falso che vengono da genitori falsi, le persone sono destinate ad andare all’inferno. Così, per capovolgere questa situazione, i Veri Genitori devono venire e sposare queste persone nel modo giusto. Ecco in che cosa consiste la Benedizione. Non è a livello della Corea, ma a livello del cielo e della terra, trascendendo le barriere etniche. (274-285, 3.11.1995)

In termini di coppie, nel mondo ci sono le coppie cadute, le coppie già sposate benedette nella Chiesa dell’Unificazione e le coppie benedette della Chiesa dell’Unificazione. In realtà la radice delle coppie benedette è dal lato di Satana. Non sono centrate su Dio ma su Satana e sono andate dal lato di Dio attraverso la via della fede. Le coppie benedette della seconda generazione, invece, hanno Dio e i Veri Genitori come loro radice. Non dovete mai dimenticarlo. Questo è il principio celeste. Dovete capire chiaramente che non potete andare al cospetto di Dio se non state sulla fondazione vittoriosa che è conforme a questo principio. (145-349, 1.6.1986)

Nessuno di voi è qualificato a ricevere la Benedizione, ma se siete nella posizione di Caino con un livello di cuore che supera quello di Adamo, di Noè o di Abramo, potete prevalere sulle accuse di Satana.

Esteriormente siete in una posizione che Dio non può fare a meno di detestare, ma anche in quella posizione dovete essere capaci di conquistare il Suo amore. I Veri Genitori hanno potuto restaurare la posizione di Adamo ed Eva attraverso la restaurazione tramite indennizzo. La moglie deve servire il marito dalle posizioni di moglie di Dio, moglie di suo marito e sua figlia; poi può stare in una posizione simile a quella di sua madre. Per realizzare tutte queste cose ha bisogno di pagare un duplice indennizzo.

Solo se cercate di realizzare la perfezione individuale mentre stabilite la vostra famiglia, questa vi può proteggere, permettendovi di raggiungere il vostro scopo. Allo stesso modo, se una famiglia si impegna a raggiungere la perfezione mentre stabilisce la sua tribù come barriera protettiva, può stabilire una forte base per questo. La stessa cosa vale nel processo di realizzare la perfezione della tribù, del popolo, della nazione e del mondo.

Nelle cerimonie della Benedizione, ventuno o dodici coppie sono designate come accompagnatori, ad indicare gli stadi di formazione, crescita e perfezione. Rappresentano il numero tre e i dodici apostoli di Gesù.

Dopo aver fatto sette passi, i partecipanti alla Benedizione devono fare tre inchini, per significare che sono passati attraverso lo stadio di formazione. Questo simboleggia il corso della storia dal tempo di Adamo fino ad oggi. Originariamente Sung-jin avrebbe dovuto essere benedetto prima che le altre coppie benedette, compreso Eu Hyo-won, potessero sposarsi.

Questi accompagnatori sono inclusi per stabilire il modello delle dodici tribù e dei ventiquattro anziani. Inchinandosi, i partecipanti realizzano la condizione di indennizzo necessaria. I Veri Genitori spruzzano l’acqua benedetta durante la cerimonia della Benedizione per stabilire la condizione che siete stati restaurati tramite indennizzo e avete superato la base preparata dagli antenati nel mondo spirituale. La cerimonia del vino benedetto stabilisce la condizione di essere rinati attraverso tre madri. Nel vino benedetto è contenuto il sangue dell’indennizzo. Bevendolo siete purificati interiormente e detergendovi con il fazzoletto benedetto siete purificati esteriormente. (19-268, 20.2.1968)

Il primo settembre 1991, ho proclamato la posizione di messia tribali e ho ordinato ai membri di ritornare nel loro paese natale. Quelli che non tornano nel loro paese natale non possono realizzare i desideri dei loro antenati nel mondo spirituale. Il desiderio storico degli antenati è che i messia tribali appaiano sulla terra e si colleghino alla volontà dei Veri Genitori che vengono negli Ultimi Giorni. Questo è il desiderio che gli antenati nel mondo spirituale hanno sempre avuto fino ad oggi. Il loro desiderio più grande è formare un legame di sangue con i Veri Genitori come loro figli diretti.

Ecco perché la Chiesa dell’Unificazione celebra le cerimonie della Benedizione. Tutti, persino le coppie già sposate, sono benedetti. Fra quelli che hanno ricevuto la Benedizione, le coppie già sposate sono persone che si sono sposate come volevano. Poi c’è il gruppo degli uomini e delle donne che hanno avuto dei rapporti d’amore ma non si sono potuti sposare. Nel mondo libero di oggi, io devo salvare tutti quelli che non hanno formato una famiglia. Le coppie già sposate devono essere salvate, così come tutti quelli che non hanno potuto creare una famiglia e hanno seguito la strada sbagliata nei loro rapporti d’amore. Poi, devono essere salvati gli uomini e le donne vergini che rappresentano i figli diretti.

Sono state le 36 coppie a spianare la strada che permette di aprire la porta della Benedizione per tutti. Fra loro ci sono tre tipi di coppie: le coppie Adamo, le coppie Noè e le coppie Giacobbe. Tra questi tipi, le coppie Adamo si riferiscono alle coppie già sposate. In origine il Signore del Secondo Avvento, i Veri Genitori, non avevano niente a che fare con le coppie già sposate. Tuttavia, attraverso le fondazioni che sono state poste, le coppie già sposate si possono considerare nate dal corpo di Adamo prima della caduta, e il Signore che viene per realizzare la perfezione di Adamo non può abbandonare ciò che è nato dal corpo di Adamo. (242-102, 1.1.1993)

C’è un problema con le coppie già sposate: se andassero nel mondo spirituale, vedrebbero che sono diverse dalle altre coppie benedette. Nel mondo spirituale la Benedizione ricevuta dagli uomini e dalle donne vergini è diversa quella delle coppie già sposate. Nel mondo spirituale ci sono tre livelli, proprio come la società di oggi è divisa nelle classi superiore, media e inferiore. Tra le 36 coppie, divise in tre gruppi di dodici coppie, che rappresentano rispettivamente le famiglie di Adamo, di Noè e di Giacobbe, qual è il gruppo più prezioso? Il terzo. In futuro le dovrete servire. Per il momento non facciamo nessuna distinzione fra loro perché non è ancora arrivato il tempo di farlo, ma sono diverse. (30-189, 22.3.1970)

Oggi il mondo è costituito da persone che hanno costruito delle famiglie e da altre che non le hanno formate. Quando guardate la Chiesa dell’Unificazione, potete vedere che anch’essa comprende coppie benedette che erano già sposate e altre che non lo erano. Dobbiamo aprire la strada per poter assorbire tutti questi diversi tipi di coppie.

Fra le vostre tribù ci possono essere delle coppie già sposate; ci possono essere delle persone con dei problemi complicati in questo gruppo di mezzo, che hanno avuto delle relazioni o che erano fidanzate ma che non si sono mai sposate, e ci possono essere anche degli uomini e delle donne vergini. È necessario indennizzare la storia verticale del passato a livello orizzontale nel tempo presente riunendo insieme tutte queste persone. Dobbiamo essere nella posizione di aver unito tre generazioni vive. Il primogenito della terza generazione – cioè il nipote che è allo stadio di completezza – deve offrire un sacrificio a nome degli altri in una cerimonia di espiazione per i loro peccati. Altrimenti non possono essere uniti insieme.

Quindi dovete diventare messia tribali. Voi non avete idea di come siano grate le coppie già sposate di essere chiamate messia tribali. Senza i messia tribali non si può fare nulla. Perciò dovete tutti educare i vostri figli e fare tutto ciò che è necessario affinché ricevano la Benedizione. Allora i vostri nipoti saranno in una posizione perfetta davanti a Dio. Attraverso questi figli della terza generazione dovete chiedere a Dio di perdonare i vostri antenati.

Perciò le persone offrono dei servizi commemorativi per tre generazioni di antenati. Dobbiamo fare il lavoro di liberare tre generazioni. Da lì possiamo formare un rapporto con Dio. Questo è il punto di vista del Principio. Una volta che conoscete bene tutte queste cose, non potete semplicemente continuare a vivere nel modo in cui vivevate prima di conoscerle. Dovete realizzare la missione di messia tribali. Dovete capire che le coppie già sposate hanno la grande responsabilità di realizzare questa duplice missione. (31-282, 4.6.1970)

Le coppie già sposate, le coppie appena benedette e la mia famiglia devono unirsi insieme per restaurare questa nazione. Solo quando la nazione è restaurata il desiderio di Gesù può essere realizzato. Se il cuore di Gesù non è liberato da tutto il suo dolore per ciò che non ha potuto realizzare, il dolore del Figlio non può essere alleviato. Se il dolore del Figlio non è alleviato, come può essere alleviata l’amarezza del Padre? Ci sarà un modo per liberare il cuore del Genitore? Prima deve essere alleviato il dolore del Figlio. Gesù venne come il Figlio di Dio a livello mondiale sulla base della nazione eletta, ma il suo cuore si riempì di dolore, perciò prima dobbiamo liberare il suo cuore angustiato. (58-196, 11.6.1972)

Se voi coppie già sposate non potete fare meglio di quelli che sono stati benedetti quando erano ancora singoli, non potrete mantenere la dignità di coppie benedette già sposate. Nel giardino di Eden o nella volontà di Dio c’era qualcosa come la Benedizione delle coppie già sposate? Per salvarvi io ho aperto le porte attraverso le quali tutto ciò che è falso o ridotto a brandelli può essere riparato. Questo è diventato possibile includendo le coppie già sposate nella Benedizione delle 36 coppie. Questa è la ragione per cui potete percorrere il cammino della vita spirituale. (101-286, 7.11.1978)

Qual è la più grande fonte di problemi in una famiglia? Le azioni del padre e della madre che interferiscono nell’amore portano discordia in quella famiglia. Questo è il nemico della nostra chiesa. Perciò le coppie già sposate riunite qui devono confessare ai loro figli tutta la verità su loro stesse. Dovete porre una base familiare solida, praticando le regole morali della famiglia, i principi morali dell’amore. (120-184, 15.10.1982)

I genitori che sono delle coppie già sposate non possono essere nella posizione di oggetto davanti al Signore che viene, neanche se fossero il presidente degli Stati Uniti o dei leader cristiani. Questo perché sono già sposati. Non c’è nessuna base logica per sposarsi prima dell’avvento dei Veri Genitori. Devono collegarsi ai Veri Genitori attraverso i loro figli e loro figlie vergini. La ricchezza in possesso di quei genitori appartiene al lato di Satana. Appartiene tutta al mondo satanico. I genitori e persino i loro figli sono tutti nel mondo satanico. (145-21, 30.4.1986)

Tra le 36 coppie benedette, le coppie di tipo Adamo erano coppie già sposate, il gruppo intermedio delle coppie di tipo Noè erano coppie fidanzate ma non sposate e le coppie di tipo Giacobbe erano quelli che ricevettero la Benedizione come uomini e donne vergini. La famiglia di Noè non realizzò la volontà di Dio. Quando guardate le persone del mondo d’oggi vedete che ci sono delle coppie già sposate, il gruppo intermedio di coppie che hanno relazioni non ufficiali o sono fidanzate, e uomini e donne singoli, completamente puri. Da ora in poi, il tipo principale di persone che i Veri Genitori devono cercare non sono le coppie Adamo ma i veri figli e le vere figlie, in altre parole gli uomini e le donne non sposati e puri. (242-104, 1.1.1993)

I 120 discepoli di Gesù rappresentano il numero dodici. Le 124 coppie corrispondono al numero della restaurazione tramite indennizzo rappresentando i 120 discepoli al tempo di Gesù, che simboleggiano le nazioni del mondo. Sono rappresentanti delle tribù e delle nazioni. Per stabilire lo standard per rappresentare le nazioni e quello per il mondo diedi la Benedizione a 124 coppie. C’erano quattro coppie in più. Chi erano? Queste quattro coppie erano già sposate. Perché furono incluse nella Benedizione? Se non fossero state incluse non ci sarebbe stato alcun modo di salvare altre coppie già sposate in futuro. Questo numero quattro rappresenta le porte situate ai quattro punti cardinali nord, sud, est e ovest. Perciò, sulla base delle quattro coppie, è stata aperta la strada attraverso la quale tutte le coppie già sposate possono risorgere. Per questo ho benedetto 124 coppie. (158-170, 27.12.1967)

Originariamente non ero tenuto a benedire le coppie già sposate. Nel corso della restaurazione non c’era nessun bisogno delle coppie di tipo Adamo o di tipo Noè formate da persone che erano già sposate e sui trent’anni. Con al centro le famiglie Giacobbe, in senso inverso i figli devono dare la Benedizione ai loro genitori. I figli e le figlie devono salvare i loro genitori.

Per la Benedizione dei 400 milioni di coppie – cento milioni centrati sul numero quattro – dovete andare a prendere e restaurare tutti. Dovete prenderli persino con la forza. Le basi tradizionali della formazione, crescita e completezza che dobbiamo restaurare sono le coppie già sposate, le coppie di tipo Noè e le coppie di tipo Giacobbe. Poiché viviamo nell’era della storia caduta, le famiglie Abele si trovano a nome del cielo e della terra nella sfera appena creata del popolo eletto e perciò devono andarle a prendere, con la forza se necessario. (299-224, 17.2.1999)

Dio è giusto. Ora ci sono tante persone che sono collegate solo esteriormente alla Chiesa dell’Unificazione [attraverso le nostre attività]. Ho detto a tutti quelli che sostengono la Chiesa dell’Unificazione di ricevere la Benedizione. Questa volta i membri benedetti avranno la responsabilità di benedire i loro genitori. Sono lo stesso vicini a noi, anche se hanno capito queste cose per la prima volta. Così i genitori possono essere benedetti anche se non conoscono bene il Principio. Ora è l’era in cui benediremo persino queste persone. Sarà l’ultima. L’era in cui io benedico le coppie già sposate sta finendo. Dalla prossima Benedizione dovranno benedirle i messia tribali. (233-351, 2.8.1992)

Oggi i fedeli delle chiese stabilite e i seguaci di altre fedi credono generalmente che la salvezza venga solo nella forma della salvezza individuale. Credono che se hanno una fede assoluta come individui, andranno nel Regno dei Cieli. Ma se pensate all’ideale originale, il cielo non è un luogo dove si va da soli. Il cielo è un luogo dove i mariti e le mogli che si amano, e le famiglie che si vogliono bene devono stare insieme. (143-234, 19.3.1986)

Sezione 14. Il significato della Benedizione per le persone sole

L’uomo è la forma esteriore maschile di Dio e la donna è la Sua forma esteriore femminile. Una coppia è come l’universo avvolto in un panno; così essi possono sentire il cuore dell’ideale d’amore di Dio. La Benedizione è la cosa più preziosa in tutto il cielo e la terra, e nello stesso tempo è qualcosa di estremamente temibile. Se gli sposi pensano a qualcun altro che non è il loro consorte, si violano a vicenda. Devono avere un cuore di madre o di padre l’uno per l’altro e indurre le persone a dire: «Voglio che la mia famiglia diventi come la vostra». (13-67, 17.10.1963)

In principio Dio creò prima tutte le cose e poi Adamo ed Eva come loro centro e come esseri sostanziali di gloria, desiderando che arrivasse il giorno gioioso della loro benedizione. Ma poiché la Sua volontà non si realizzò a causa della caduta, noi che viviamo nel mondo oggi dobbiamo realizzare quel giorno di speranza nella nostra generazione. Dobbiamo tenere alta la gloria di quella vittoria e, come individui o come coppie, lodare Dio dinanzi al cielo e alla terra. Dovete capire quanto siete benedetti potendo partecipare ad un’occasione così gloriosa e unica. (30-170, 22.3.1970)

La storia della religione si è evoluta dall’era del servo dell’Antico Testamento a quella del figlio adottivo con la venuta di Gesù. Poiché la storia che si è sviluppata attraverso la religione fino ai giorni nostri è stata la storia della restaurazione, la sfera del servo è stata restaurata e quella del figlio adottivo è nel processo di esserlo.

Dal punto di vista globale, le religioni diverse dal cristianesimo hanno intrapreso il lavoro di restaurare la sfera del servo, mentre il cristianesimo ha restaurato la sfera del figlio adottivo. Restaurando l’era del servo, tante religioni non permettevano di avere dei beni o di sposarsi, e di conseguenza i fedeli dovevano condurre una vita singola e non possedere nulla a loro nome. Così i preti, le suore e i monaci non hanno nessuna proprietà personale. Un tempio buddista ha delle proprietà, ma il superiore dei monaci no. Inoltre, l’idea dell’amore coniugale non è loro permessa. Quindi, dal punto di vista della provvidenza di Dio, tra le tante religioni in cui nel corso della storia la gente ha avuto fede, quelle che erano a un livello più alto non potevano fare a meno di mettere l’accento sul celibato.

Dovendo restaurare la sfera del figlio adottivo, il cristianesimo ha realizzato questo solo in senso spirituale, non fisico; così la storia della restaurazione del servo a livello fisico è stata prolungata. Il desiderio del servo è di trovare un buon padrone. Anche se il servo ha la sua sposa, se incontra il padrone sbagliato, la sposa potrebbe essergli portata via. Satana è un padrone malvagio e quindi la più grande speranza di un servo sotto di lui è trovare qualsiasi modo per incontrare un padrone buono. Le religioni più alte si sono assunte la responsabilità di lavorare per restaurare il servo, e così fino ad ora l’idea di sposarsi in queste religioni non era consentita; di conseguenza hanno dovuto condurre una vita singola. (61-182, 30.8.1972)

Fino ad oggi la religione ha messo l’accento sull’inviolabilità del rapporto coniugale e sul celibato. L’ideale dell’amore coniugale è stato realizzato per la prima volta nel mio tempo. Dal punto di vista di Dio, Gesù riuscì soltanto a stabilire tre apostoli principali, dodici apostoli, settanta discepoli e 120 seguaci. Restaurando tramite indennizzo l’organizzazione della famiglia dell’ideale di Dio, che Gesù non aveva potuto realizzare prima di morire, io sono riuscito a restaurare tramite indennizzo e a finire di completare sulla terra quello che era stato lasciato incompiuto dal primo e dal secondo Adamo.

Poiché tutte le cose della creazione furono perse attraverso la caduta, come condizione per restaurarle, nel 1965 ho stabilito 120 terre benedette in varie parti del mondo. Con delle pietre e della terra rappresentative portate dalla Corea come il seme di queste terre benedette, ho trasmesso la fondazione vittoriosa e l’ho collegata a livello orizzontale in tutto il mondo. (55-168, 7.5.1972)

Fino ad oggi nel mondo religioso le persone non potevano sposarsi. Gli veniva detto di lasciare la loro casa e di condurre una vita singola. I tempi, però, sono cambiati e ora siamo entrati nell’era della Benedizione a livello familiare quando potete ritornare nel vostro paese natale e sposarvi. Le famiglie che seguono il mondo satanico hanno le loro basi nell’amore malvagio, nella vita, nel lignaggio e nella coscienza malvagi. Tuttavia, poiché la Benedizione significa restaurazione, quando seguirete i passi dei Veri Genitori, diventerete delle famiglie benedette di vero amore, vera vita, vero lignaggio e vera coscienza, e queste famiglie e tribù e infine il mondo intero diventeranno come una grande famiglia estesa, vivendo insieme come fratelli e sorelle. E così, se tutti si sposeranno, tutto sarà completato. (286-41, 1.7.1997)

Per vincere la battaglia contro Satana avete bisogno di una famiglia. Non potrete mai essere vittoriosi se combattete come individui, perché Satana si è introdotto attraverso la famiglia, cioè la famiglia di Adamo ed Eva. Per restaurare tramite indennizzo questa situazione, dovete ricevere la Benedizione alla presenza di Dio. Perciò devono apparire un nuovo marito ed una nuova moglie.

Se pensate ai fedeli delle chiese stabilite del giorno d’oggi, anche se hanno una fede assoluta nella loro religione e anche se il marito e la moglie si amano teneramente, una volta che muoiono e vanno nell’altro mondo, gli sposi e i membri della famiglia finiranno in posti diversi. Non potranno incontrarsi. Se un figlio adorato si ritroverà all’inferno e invocherà i suoi genitori, come pensate che si sentiranno? Anche se i genitori sono in cielo, saranno felici? In origine il Regno dei Cieli creato da Dio era un luogo dove tutta la famiglia doveva entrare insieme. Poiché Gesù non poté formare una famiglia, l’unico posto dove poté ascendere fu il paradiso. Così Cristo al suo Secondo Avvento deve venire sulla terra. (19-171, 1.1.1968)

Non potete andare in cielo da soli. La Benedizione è il requisito per varcare agilmente le porte del cielo. Il cielo è un luogo in cui entrate a livello familiare. È un luogo in cui potete entrare solo attraverso il rapporto di tre generazioni unite. I settanta membri della famiglia di Giacobbe abbracciavano tre generazioni. In questo modo entrarono in Egitto.

Prima di poter ricevere la Benedizione, dovete risorgere individualmente. Dovete pregare proprio come fece Gesù nel giardino del Getsemani. Poiché Dio realizzò la Sua provvidenza in tre fasi, per un periodo di tre anni non sarà troppo duro con voi. Per risorgere avete bisogno di pentirvi di tutte le azioni sbagliate del passato. Ci sono tanti diversi tipi di persone riuniti qui oggi, ma ognuno di voi deve seguire la comunità nel suo insieme. Per poter risorgere, un individuo non si deve separare dall’ambiente del gruppo. E dopo essere risorti, dove dovete andare? Dovete andare a lavorare con i membri che vivono nelle campagne, che pregano dietro le quinte per voi. In effetti dovreste unirvi al vostro sposo solo dopo che i vostri figli spirituali sono maturati e sono pronti per ricevere la Benedizione. Persino Gesù andò dallo Spirito Santo solo dopo aver realizzato questo. (12-265, 25.5.1963)

La famiglia è stabilita attraverso di me. La strada che segue la famiglia è la via per restaurare tramite indennizzo la sofferenza delle donne. I contenuti della Bibbia non si centrano sulla donna. La storia verticale fino ad oggi è stata la storia della ricerca del Soggetto. Per seimila anni la storia è andata in cerca di un Adamo. Ma dopo che Adamo è restaurato, non bisogna restaurare anche la donna? In questo mondo dell’uomo, ci deve essere la donna. Persino i compiti più miserabili sono stati svolti insieme alle donne. Non ho detto che stiamo indennizzando la storia verticale a livello orizzontale? Dal punto di vista orizzontale, la storia fino ad arrivare ai nostri giorni è stata una storia di settemila anni. Il periodo in cui abbiamo stabilito questa storia sul piano orizzontale restaurandola tramite indennizzo è il periodo del primo corso di sette anni. (47-199, 28.8.1971)

Finora le persone hanno ricevuto l’amore dei genitori dal lato di Satana. Per superare questo problema dell’amore, si devono collegare all’amore dei Veri Genitori che è l’amore centrato su Dio, altrimenti non c’è nessun modo di superare questa situazione. Noi che abbiamo ereditato il lignaggio dei genitori caduti – il genere umano che si trova nel dominio della caduta – nello stadio finale dobbiamo incontrare i Genitori, unirci verticalmente a loro e seguire la loro strada lungo il corso che conduce al di là del dominio della caduta.

Non possiamo completare questo processo individualmente. Sono senz’altro necessari un uomo e una donna come coppia. Questa è la Benedizione che si celebra nella Chiesa dell’Unificazione; ma non può essere celebrata come uno vuole, deve essere data dai Veri Genitori che sono il centro verticale.

Persino nel mondo caduto, quelli che hanno ereditato la linea di sangue caduta non si sposano centrandosi su sé stessi, ma piuttosto sui loro genitori. Nel corso della restaurazione, prima devono apparire i Veri Genitori che devono diventare perfetti come genitori verticali. Nello stesso tempo Caino e Abele si devono unire realizzando in questo modo la condizione per la vittoria. La Benedizione condotta da quella posizione può, per la prima volta, superare i limiti della caduta. Non potete salire a quella posizione da soli. Il livello di completezza dello stadio di crescita può essere superato solo dalla Benedizione, da nient’altro. In altre parole, solo ricevendo la Benedizione potete superare quello stadio e salire al livello di formazione dello stadio di completezza. Le coppie benedette devono passare attraverso un periodo di sette anni. I tre stadi del periodo di crescita – formazione, crescita e completezza – comprendono ventun anni; così la coppia benedetta deve percorrere un corso di sette anni nello stadio di completezza. Nessuno prima d’ora è arrivato fino a quel punto. (55-137, 7.5.1972)

Dal punto di vista del Principio, nel giardino di Eden ci poteva essere un solo tipo di banchetto nuziale basato sul Principio. Gli esseri umani ricevettero la benedizione di Satana attraverso la caduta. Questo è il nostro amaro dolore; invece avrebbero dovuto ricevere la Benedizione di Dio. Pensate per un momento a come le persone dal lato di Satana – il numero infinito dei suoi discendenti – hanno gioito in questo giorno di festa del matrimonio caduto, a quanto si sono rallegrati, a come hanno mangiato e bevuto festeggiandolo. Tutte queste azioni hanno accresciuto il dolore di Dio. Il matrimonio è diventato un mezzo ed una risorsa importante per espandere il mondo satanico. Per questo gli asceti mettevano fortemente l’accento sul celibato. Tutti i matrimoni celebrati dai tempi antichi fino ad oggi sono fonte di dolore per Dio. Hanno lasciato delle condizioni che Lo hanno rattristato, e nemmeno uno di loro ha lasciato qualcosa che può darGli gioia e formare un legame con Lui. (158-276, 29.12.1967)

La Benedizione da soli presuppone l’idea che gli sposi incontreranno il loro partner quando andranno nel mondo spirituale. Dovete capire che è una grande benedizione poter ricevere la Benedizione come coppie sulla terra anziché da soli. (101-307, 7.11.1978)

Solo dopo aver realizzato la completa unità, un uomo e una donna possono raggiungere la posizione originale di Dio. Non devono stabilire una relazione d’amore. Fino a quel momento devono vivere come fratello e sorella. Marito e moglie devono piacersi come gli adolescenti e più di qualsiasi fratello e sorella sulla terra; da quel punto devono passare attraverso il processo di servirsi e rispettarsi a vicenda. Dopo che l’avranno fatto, Dio andrà da loro automaticamente. L’amore ideale è come un colpo di fulmine nel punto in cui le caratteristiche yang [più] originali dell’uomo e le caratteristiche yin [meno] originali della donna si uniscono. (129-23, 4.10.1983)

Celebrai il primo matrimonio internazionale collettivo nel 1970 – la Benedizione delle 777 coppie; questo significava che ogni cosa sulla terra stava convergendo globalmente. Prima di questa Benedizione ero andato in altri paesi per benedire le coppie. Non era permesso portarli in Corea e dare loro la Benedizione. Ora, per la prima volta, veniva celebrato in Corea un matrimonio internazionale collettivo di 777 coppie con partecipanti di dieci nazioni del mondo. In questo modo, sulla base dell’ideale della famiglia, la strada attraverso la quale ogni nazione della terra può ritornare a Dio fu completata. Questo evento permise alla fortuna del mondo di collegarsi alla fortuna dell’unificazione. Da quel giorno non abbiamo bisogno di fare fatica versando sudore e lacrime per stabilire la nostra nazione. Una volta che procreiamo, ci moltiplichiamo e creiamo un nuovo popolo, si formerà naturalmente una nazione. Proprio come gli israeliti diedero nascita a tanti bambini sani mentre erano in Egitto, tutto ciò che dobbiamo fare è mettere al mondo dei figli. Tutto ciò che occorre è essere benedetti e avere tante coppie di gemelli come i figli di Giuda. Non dobbiamo praticare il controllo delle nascite. In questo modo possiamo espandere la fondazione del nuovo lignaggio in tutto il mondo. Perciò siamo già nel processo di stabilire nel mondo una nazione formata da tante culture. (55-171, 7.5.1972)

Se un uomo è benedetto ma sua moglie muore, deve vivere da solo e viceversa. Ciò nondimeno, nel caso di una coppia senza figli, lo sposo che sopravvive ha la possibilità di risposarsi con qualcuno che è nella sua stessa situazione, perché deve lasciare dei discendenti benedetti. Considerata in questo modo, la Benedizione è qualcosa di straordinario. Forse non lo capite qui in questo momento, ma una volta che andrete nel mondo spirituale, lo capirete. Quelli che hanno ricevuto la Benedizione hanno la strada del cielo aperta davanti a loro.

Le persone benedette non sono accusate da Satana ma dagli angeli. Dal punto di vista delle leggi di Dio, se farete qualcosa di sbagliato, l’arcangelo negherà il vostro stato di persone benedette. Dopo che avete studiato il Principio Divino, ricevuto la Benedizione e, in uno stadio successivo, siete andati nel mondo spirituale, vedrete che le strade del cielo sono spalancate per voi. Tuttavia, una volta che andrete là, dovete essere preparati per quell’occasione, vestiti elegantemente. Non ci devono essere passi falsi lungo il cammino. Dunque, avete delle responsabilità a vari livelli. (55-87, 23.4.1972)

Sta arrivando il tempo in cui i vedovi o le vedove che hanno ricevuto la Benedizione da soli sulla terra potranno essere benedetti con i loro sposi nel mondo spirituale. Nell’era dopo che abbiamo trasceso il livello nazionale e globale, quando andranno nel mondo spirituale finalmente potranno essere benedetti insieme al loro sposo. Finora queste cose erano impossibili. Quando dovevate ricevere la Benedizione per le coppie già sposate, non vi chiedevo di vivere separati prima di benedirvi? Ma da ora in poi devono ricevere la Benedizione insieme al loro sposo. Vale la stessa cosa per la Benedizione da soli. Poiché questo privilegio è stato concesso sulla terra, quando una coppia del genere è benedetta, il coniuge sulla terra e il coniuge nel mondo spirituale sono benedetti insieme e in questo modo possono essere uniti nella stessa posizione. Ecco come una persona sulla terra può essere benedetta col suo sposo o la sua sposa nel mondo spirituale. (284-167, 16.4.1997)

La persona responsabile, ossia la figura centrale, che viene come colui che dà inizio alla Benedizione, non è semplicemente collocato nell’ambiente ristretto di quell’epoca. È una persona centrale che abbraccia la storia del mondo. Per questo la Benedizione non finisce col marito e la moglie che si uniscono insieme. Attraverso questo si deve formare una nuova famiglia e, inoltre, devono essere creati una nuova tribù, un nuovo popolo e una nuova nazione. Tutto questo comincia con la Benedizione.

Da quel punto si devono sviluppare un nuovo cielo ed una nuova terra. Ogni individuo deve poter dire a Dio: «Diventerò un figlio o una figlia così. La strada che sto percorrendo è per la nazione che Tu desideri. La percorro non solo per la nazione, ma anche per il mondo che Tu hai cercato fino ad ora».

Lungo il cammino la vostra coppia incontrerà tante difficoltà e situazioni di stenti. Tuttavia, questi problemi non vi devono preoccupare; la sfida più grande per voi sarà come diventare un marito e una moglie che possono superare tutte queste difficoltà e avanzare trascendendo la nazione verso il livello mondiale. (30-168, 22.3.1970)

Non potete appartenere a due gruppi etnici diversi. Poiché siete diventati marito e moglie per creare una nazione di Dio, vi potete sposare solo una volta. Allo stesso modo, non possono esserci due mondi, e poiché voi siete marito e moglie per il bene del mondo, potete sposarvi soltanto una volta. Inoltre, non possono esserci due Dio, e poiché voi come marito e moglie esistete per Lui, potete sposarvi soltanto una volta. (30-184, 22.3.1970)

Il motivo per cui vi sposate è per sperimentare profondamente l’amore di genitore, l’amore coniugale e l’amore filiale. Perché avete bisogno di questo? Il mondo spirituale è un luogo pieno di tutti questi diversi desideri stimolati dall’amore. Dovete capire che avete bisogno di sposarvi e di avere delle famiglie per allenarvi ad essere in armonia con quell’ambiente. (92-181, 3.4.1977)

Le coppie benedette della Chiesa dell’Unificazione sono in una posizione storica. Quante volte Dio ha iniziato questo lavoro nella storia? Questo è il Suo secondo tentativo. Il primo tentativo non si è realizzato a causa della caduta. Per restaurare questa situazione Dio ha investito il Suo amore onnipresente per costruire la base di una famiglia che può abbracciare tutti, e con la quale tutti si possono armonizzare, facendo capo alla nazione scelta che aveva quattromila anni di cultura ebraica come suo fondamento. In breve, Dio voleva creare una coppia ideale inviando il Messia e facendogli ricevere una regina che potesse diventare il suo partner d’amore. (113-181, 3.5.1981)

Avete bisogno di essere benedetti per presentarvi come coppie ideali che sono state vittoriose in tutti gli aspetti della cultura, della politica e dell’economia – quali rappresentanti dell’autorità originale di Adamo. Dovete rendervi conto che la Benedizione ha questo significato. Non è una strada che potete percorrere da soli. Entrando in cielo, l’uomo è la gamba destra e la donna la gamba sinistra. Da soli non potreste essere una persona completa perché avreste una gamba sola e quindi sareste zoppi. (118-280, 13.6.1982)

Oggi il lavoro più importante della Chiesa dell’Unificazione è la Benedizione che vi viene conferita come coppie. La Benedizione delle coppie è il seme dell’amore piantato sulla fondazione della famiglia di Adamo, e centrato su Dio. Quindi deve essere disseminato.

Tutti voi che siete riuniti qui sapete cos’è la riproduzione cellulare, non è vero? In quella minuscola cellula è contenuto un intero fiore, non è vero? Quando la seminate, tutto una pianta da fiori cresce da lì in modo naturale. Le radici, i rami, le foglie, i gambi, i fiori – in pratica tutte le parti che compongono la pianta sono contenute in quella cellula. Il piano di costruzione è racchiuso lì.

Le coppie sono benedette per diventare le incarnazioni dei Veri Genitori, e attraverso i loro figli assorbire la nazione e il mondo, diventando le sue radici; proprio come le radici e le foglie di un albero assorbono gli elementi essenziali e controllano l’assimilazione del carbonio e la separazione degli elementi dall’aria, le famiglie benedette devono svolgere un’azione simile. L’albero assorbe l’anidride carbonica e libera l’ossigeno nell’ambiente circostante. Non è misterioso? Come può farlo? Ecco com’è la creazione. L’universo è un mondo d’amore, non un luogo desolato dal cuore freddo, ma un recinto d’amore. Proprio come tutti i semi sono racchiusi in un involucro, anche Dio vuole risiedere in quel regno d’amore che è l’universo – il recinto d’amore – con le Sue caratteristiche duali di più e meno.

Affinché Dio possa risiedere avviluppato nell’universo d’amore, i partner soggetto e oggetto devono essere completamente uniti all’universo nell’amore. Dio può essere avvolto solo dall’amore che è condiviso dai due lati nell’azione di dare e ricevere. Ecco perché l’amore è grande ed eterno. È anche sconfinato. Non vorreste riposarvi in un luogo del genere? La conclusione è la stessa. Questo è il seme dell’amore di Dio. Dovete ritornare a quel seme. (180-110, 7.8.1988)

CAPITOLO IV – Le famiglie benedette e la registrazione

Sezione 1. La registrazione delle famiglie benedette e la nostra patria

1.1. Che cos’è la registrazione?

Sapete che cos’è la registrazione? Una volta che una donna si sposa, ha bisogno di iscrivere il suo nome nel registro della famiglia del marito. Deve far togliere il suo nome dal registro della sua famiglia di origine e trasferirlo in quello del marito. (177-302, 22.5.1988)

Quando una donna si sposa, deve trasferirsi nella casa del marito e questo significa che anche il suo nome deve essere trasferito dal registro della vecchia famiglia a quello della nuova famiglia. Allora la sua registrazione familiare è cambiata. Che cos’è la nostra registrazione? È il certificato che dimostra che il nostro rapporto è basato sull’origine del vero amore. (178-207, 4.6.1988)

Una volta sposata, la donna che cosa deve fare? Deve fare di più che registrare il suo matrimonio. Si deve iscrivere nel registro della famiglia del marito. (195-227, 15.11.1989)

Una volta che una donna si sposa non si iscrive forse nel registro della famiglia del marito? Nel caso dei paesi occidentali o del Giappone, cosa succede al suo cognome? Cambia. Poiché non ha niente, nessuna base su cui stare, si unirà al marito prendendo il suo cognome, che sia Inoue, Yamaoka o Kinoshita. Quando i due si uniscono, lo fanno formando un rapporto d’amore. Poiché il potere di questo amore è più forte dell’origine della vita, la donna non è triste perché deve lasciare la sua famiglia per quella del marito; anzi accetta questo come una cosa naturale, e va dal marito con speranza e con un sorriso. (258-244, 20.3.1994)

Supponiamo che la sposa segua il marito a casa sua sul suo palanchino. Nel momento in cui varca la soglia di casa e diventa parte del suo clan, qualsiasi pensiero centrato su sé stessa non sarà più consentito. Se dovesse comportarsi in modo egocentrico, come usava fare a casa sua, la nuova famiglia lo tollererebbe? Questa è la domanda. Può chiedere a loro di avere pazienza? Naturalmente non può fare una cosa del genere. Poiché ora è in un posto nuovo, deve stare attenta ad ogni sua mossa – a come guarda, ascolta e parla. Perché deve essere così cauta? Deve pensare a come può essere utile al clan del marito e al nuovo ambiente in cui si trova, anziché essere una fonte di conflitto. Questa è una cosa estremamente difficile da fare. (142-160, 9.3.1986)

Dio e i Veri Genitori stanno intessendo la storia insieme e l’era della registrazione arriverà. Allora trasferirete il vostro nome nel registro della nuova famiglia. Siete pronti? Come figli e figlie di Dio siete diventati come Dio e i Veri Genitori? È una cosa facile da dire, ma non da fare. Addormentati o svegli, dovete sempre tenerlo a mente. Questi pensieri vi devono accompagnare dovunque andate e qualunque cosa fate. Per realizzare questo, dovete avere l’esperienza di risiedere nella patria prima di andare nell’altro mondo. Se è così, dovete studiare il coreano oppure no? In origine gli uomini non avevano due o più lingue. Ce n’era soltanto una. (201-234, 22.4.1990)

In futuro verrà un tempo in cui avrete bisogno di registrarvi. Sta arrivando l’era della registrazione in cui vi collegherete alla famiglia del Vero Padre, la famiglia reale. Tuttavia, anche quando arriverà l’era della registrazione, quelli che non hanno restaurato le loro tribù non potranno registrarsi. Dovete tenerlo a mente. È simile alle dodici tribù di Israele. Non potete registravi prima di aver restaurato le vostre tribù.

Una volta che le persone imparano i particolari della restaurazione delle tribù, accorreranno alla Chiesa dell’Unificazione per diventare membri. Cosa succederà allora, al tempo della registrazione? Fino ad oggi, nulla – dall’amore stesso, all’umanità, alla creazione – è appartenuto a Dio. Perciò tutte le cose che sono diventate cose di Satana, basate sull’amore di Satana, ora devono essere restaurate con al centro il Padre, che ha realizzato la volontà di Dio, e con al centro i figli del Padre. Attualmente il Padre non ha una sua nazione. Non è così? Bisogna restaurare la nazione. (208-339, 21.11.1990)

In tutto il corso della storia, non c’è mai stata una registrazione nel Regno di Dio. In realtà, non c’era nessun Regno di Dio nel mondo spirituale. Non c’era nessuna famiglia e nessuna nazione lì. Quando una famiglia andava nel mondo spirituale tutti i suoi membri, persino i genitori, erano separati. Se in una famiglia c’erano dieci membri, tutti e dieci si separavano. Da ora in poi, però, non sarà più così. Dovete capire che se non fosse stato per la caduta, il Regno dei Cieli sarebbe un posto dove tutta la famiglia, la madre e il padre e tutti gli altri, sarebbero entrati insieme. Se i nonni, il padre e la madre, la vostra coppia, i figli e le figlie si unissero insieme con il vero amore, e avessero a cuore il vero amore di Dio in quella famiglia, persino Dio mostrerebbe assoluta obbedienza a loro. In un mondo motivato dall’amore per gli altri, dove si è obbedienti a questa tradizione d’amore e dove le persone vivono con altruismo, può nascere la base della pace. (210-354, 27.12.1990)

Una volta che entriamo nell’era della registrazione, deve essere compilato un registro dei nomi e questo è un compito che non può essere svolto con leggerezza. Senza realizzare le attività della home church, non potete entrare nella lista e il vostro nome non può essere messo nel registro familiare del Regno di Dio. Persino le famiglie benedette saranno escluse. Dovete tenerlo a mente e affrettarvi a fare tutto che quello che Dio vi ha detto di fare. Dovete eseguire quello che vi è stato detto di fare, non perché lo fanno gli altri, ma perché non c’è altra strada. Se non completerete il compito che vi è stato affidato sulla terra, una volta che entrerete nel mondo spirituale dovrete portarlo avanti per sempre. Se non lo completate sulla terra avrete dei grossi problemi nel mondo che verrà. (143-118, 16.3.1986)

Gesù, che non poté realizzare la volontà di Dio sulla terra, avrebbe dovuto trovare una sposa al suo tempo, stabilire i Veri Genitori e allevare dei veri figli. Avrebbe dovuto preparare un certo modello su questa terra orizzontale, che poteva avere l’autorità per la registrazione, con l’autorità del cielo, per il diritto all’eredità e il diritto di registrazione nel regno, ma andò nel mondo spirituale senza aver fatto queste cose. Nel registrare le persone, le avrebbe registrate come dei servi? Se non poteva registrarli nel nome di figli di discendenza diretta, avrebbe almeno dovuto registrarli nel nome di figli adottivi in modo che ricevessero l’eredità di Dio. Allora avrebbero potuto condividere il diritto all’eredità. (155-309, 11.1.1965)

Che cosa stiamo cercando di realizzare? Vogliamo essere registrati nel la posizione di figli e di figlie che possono essere amati eternamente da Dio e dai Veri Genitori. La registrazione inizierà da questo momento in poi. Sarete registrati nel libro della vita del Regno di Dio. Deve avvenire una nuova forma di registrazione sulla base dell’ideologia centrata sui veri genitori e del Dioismo. Nello stesso tempo deve avvenire l’organizzazione delle tribù. In modo simile ai dodici apostoli di Gesù e alle dodici tribù d’Israele, è necessario che anche noi ci organizziamo in tribù. (146-230, 1.7.1968)

D’ora in avanti ritornerete nel vostro paese natale e farete a gara su come espandere – con voi come figura centrale – i rapporti nella vostra area circostante, nonché naturalmente con la vostra tribù. Gareggerete fra voi su questo punto. Quindi, non importa a quale tribù apparteniate, le tribù saranno organizzate insieme in base a quelli che sono ritornati nella loro città natale. Con questo voglio dire che sta arrivando il tempo in cui i rami che devono orientarsi ad est, ad ovest, a nord e a sud saranno decisi e iscritti di conseguenza nel registro familiare.

Non ci saranno più discriminazioni razziali o distinzioni fra le nazioni sviluppate e quelle meno sviluppate. Il problema più grande è come potete unirvi attorno ai vostri buoni antenati nel mondo spirituale ed essere capaci di porre bene la fondazione su cui possono scendere sulla terra ad aiutarvi. Il vostro lavoro per sviluppare il vostro paese natale e il modo in cui è svolto, dipenderà da questo. Perciò la questione sarà quanto è grande un ramo. Anche se il tronco è morto, se il ramo è abbastanza grande può fare da tronco.

Prima spuntano i germogli, poi crescono i rami. La stessa cosa vale anche per l’umanità, ma questa non è la questione più importante. Il punto è come potete far crescere dei nuovi rami; in altre parole come i membri della vostra tribù possono essere registrati in questo ambito e riportati alla patria originale, il Regno dei Cieli. Dovete capire che siete in cammino verso la terra natale. (189-224, 6.4.1989)

Da ora in poi ci sarà la registrazione. Quando la Corea del Sud e del Nord saranno riunite, i membri della Chiesa dell’Unificazione di tutto il mondo, le famiglie benedette che si sono comportate in modo esemplare, saranno tutte registrate indipendentemente dalla loro tribù. Questo succederà se il nord e il sud si uniranno attraverso la mia influenza. Io istituirò la legge e stabilirò i membri leali della Chiesa dell’Unificazione di tutto il mondo come il popolo rappresentativo, la razza che porta il seme della linea di sangue. Anche se facessi questo, chi si opporrebbe a me? Dal punto di vista storico hanno lavorato tanto duramente per l’indipendenza della Corea e per stabilirla come la patria, allora chi potrebbe opporsi a questo? (197-212, 14.1.1990)

L’era della registrazione tribale è alle porte. Non è l’era della registrazione individuale. L’era che viene è l’era della registrazione tribale, che sia Kim oppure Pak. Una volta passata questa fase, presto verrà l’era della registrazione nazionale. Ora le cose stanno succedendo rapidamente. Tutto avverrà così velocemente che sarà come essere travolti da un vortice. La situazione del mondo non sta cambiando così rapidamente che vi fa quasi girare la testa? Secondo voi perché è così? Il mondo sta cambiando così rapidamente a causa del Vero Padre. Non c’è nessun’altra ragione. (197-363, 20.1.1990)

1.2. La registrazione avviene nell’era della Benedizione a livello nazionale

La Benedizione della Chiesa dell’Unificazione è una benedizione a livello di chiesa, non una benedizione nazionale. Così ci sono da superare tre stadi per arrivare alla Benedizione mondiale. Dopo aver passato l’era della Benedizione a livello di chiesa, quella che segue è l’era della Benedizione nazionale, ossia l’era della Benedizione centrata sulla nazione di Dio basata su una nazione che comprende la Corea del Sud e del Nord. Poi viene l’era della Benedizione in cui il mondo fisico e il mondo spirituale si uniscono. Bisogna passare attraverso le tre ere della Benedizione. Originariamente questo doveva essere completato nella generazione di Adamo, ma non venne realizzato e fu posticipato fino all’era del Signore del Secondo Avvento. Deve essere realizzato al tempo del Vero Padre. Per l’anno 2000 la Benedizione mondiale deve essere fatta in un sol colpo. Ecco come la registrazione può cominciare di gran lena. (290-253, 2.3.1998)

Le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione si sono tutte sposate in una cerimonia di matrimonio santo, ma questa cerimonia è stata celebrata nell’ambito della chiesa, non della nazione o del mondo. Ecco perché ci devono essere delle cerimonie di Benedizione a livello di chiesa e anche a livello nazionale. Dovete capire che solo quando passate attraverso le cerimonie della Benedizione a livello mondiale e in seguito della Benedizione eterna nel Regno dei Cieli, potete seguire la strada che ritorna al mondo originale. Potete ricevere la Benedizione della Chiesa dell’Unificazione in una cerimonia conveniente e semplice facendo i furbi e cogliendomi di sorpresa, ma anche se dite di essere stati benedetti non basta. Dovete ancora passare attraverso la Benedizione nazionale. Perciò, quando andrete nel mondo spirituale, assieme alla grande cerimonia di ammissione dovete anche partecipare alla cerimonia di registrazione ed essere suddivisi in dodici tribù. Poi, quando verrà il tempo per i Veri Genitori di passare nell’altro mondo e di sedersi sul trono, con Dio al centro, tutti potranno prendere i loro posti in modo ordinato alla loro presenza. (185-36, 1.1.1989)

La Benedizione nella Chiesa dell’Unificazione passa attraverso tre stadi: il livello della chiesa, il livello nazionale e il livello mondiale. Ecco perché le famiglie benedette di oggi devono andare oltre la loro posizione attuale. Originariamente la Benedizione sarebbe stata ricevuta da persone che erano libere dall’indennizzo, invece le famiglie benedette hanno delle condizioni di indennizzo da realizzare. Di fronte alla nostra chiesa c’è la nazione che ci perseguita e al di là di questo c’è il mondo; dobbiamo superarli tutti.

Per questa ragione il diritto di eredità concesso da Dio può essere trasmesso alla famiglia di Adamo solo in un mondo unito, dopo che abbiamo portato con noi le nostre famiglie, e abbiamo superato e raggiunto la posizione liberata dove non c’è nessuna persecuzione. Solo allora ci può essere una vera liberazione. Su quella base, ci saranno le sfere della chiesa, della nazione e del mondo. Solo dopo aver superato la sfera della restaurazione della regalità a livello mondiale, e avendo lasciato il dominio dell’accusa di Satana e liberato il mondo fisico e il mondo spirituale, dovete elevarvi a questa posizione e ricevere la Benedizione. Passerete attraverso questo punto tre volte. (285-235, 5.6.1997)

Per quale scopo alle famiglie benedette è affidata la missione di diventare messia tribali? È in modo che le loro tribù possano essere registrate e possano lavorare per la restaurazione della nazione di Dio; dopo di ché possono ricevere la Benedizione a livello nazionale. Sì, i messia tribali devono raccogliere le loro forze per restaurare la nazione. Restaurando una nazione e facendola registrare nel mondo, sarà possibile ricevere la Benedizione a livello mondiale. (268-251, 2.4.1995)

Una volta che la nazione di Dio sarà restaurata, entreremo nell’era della registrazione. Poiché il Regno di Dio attualmente non esiste, ora si sta avvicinando l’era in cui tutta l’umanità sarà nuovamente registrata come la famiglia di Dio. Di conseguenza sta arrivando anche l’era del grande esodo. Il comunismo ha lavorato con la forza e in modo distruttivo nel mondo capitalista, ma in futuro dovrete essere pronti a prendere l’iniziativa voi stessi. (259-223, 10.4.1994)

Quando verrà l’era della registrazione, essere semplicemente un cittadino della Corea non basterà. Tutte le nazioni devono essere sottomesse con l’amore. È necessario che neghiate la famiglia, la tribù, la società, la nazione, il mondo e persino l’inferno nel mondo spirituale e il diavolo stesso. La via dell’affermazione rappresenta la caduta. Poiché la caduta è avvenuta in questa maniera dovete restaurarla andando nella direzione opposta. (259-223, 10.4.1994)

Attualmente la Benedizione è celebrata nell’ambito della chiesa perché non abbiamo una nazione, ma in futuro dobbiamo registrarci nella nazione. Potete essere registrati solo quando avete realizzato la vostra responsabilità di messia tribali. Registrandovi nella nazione e nel mondo e unendovi ai Veri Genitori, con loro come soggetto e le famiglie benedette come partner oggetto, dovete dedicare le vostre famiglie a servire Dio. Solo allora si può formare l’ideale cosmico delle famiglie benedette. Questo è il Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale! Amen! (269-65, 7.4.1995)

1.3. La registrazione ha bisogno di uno stato sovrano

Senza una nazione non ci può essere nessuna nazionalità. Senza una nazione non ci può essere nessun fondamento su cui vi potete registrare. Abbiamo bisogno di creare un popolo e registrarci di nuovo. Dobbiamo stabilire il Regno di Dio sulla terra e, come suoi cittadini, amare quel regno e il suo popolo, vivere sulla terra insieme alle nostre tribù e ai membri delle nostre famiglie ed essere dei figli vittoriosi che hanno ereditato il vero lignaggio dei genitori di bontà. Solo dopo aver fatto questo possiamo entrare nel Regno dei Cieli nel mondo spirituale. Questo è l’insegnamento del Principio Divino. (58-143, 22.5.1972)

Non siete ancora registrati nel Regno di Dio. Poiché non c’è nessuna nazione di Dio, non potete neanche registrare le nascite davanti al cielo. Non vi potete sposare. Non potete nemmeno registrare le morti. Così i fedeli religiosi hanno percorso un cammino di lamento, dove non potevano far altro che cadere quando erano spinti, e non avevano nessuno a cui appellarsi dopo la morte. Dovete capire che il Vero Padre ha percorso il cammino più difficile di tutti. Piangere amaramente non può mettere fine a questo. Lui deve sopportare, anche se è mortificante e deplorevole. (283-222, 12.4.1997)

Anche se siete nati come un figlio o una figlia di Dio, poiché non c’è nessun Regno dei Cieli, la registrazione nel regno deve essere posposta. Dovete ardere dal desiderio di diventare un marito nel Regno dei Cieli, di ricevere una moglie, di formare una famiglia e di avere dei figli come cittadini registrati in quel regno. Dovete sempre essere consapevoli di questo. Dovete ricordarvi che è assolutamente chiaro che dovete lottare urgentemente ogni giorno, ogni ora, ogni secondo, addormentati o svegli, ed essere vittoriosi. Questo è il modo in cui dovete sempre vivere. (122-280, 21.11.1982)

Non dovete registrare le nascite? Questa è la registrazione. Se siete giapponesi avete bisogno di registrarvi come cittadini del Giappone, nati in un certo posto. Finora il Regno di Dio non è esistito. Poiché non c’è stata nessuna famiglia centrata sui Veri Genitori, ne deriva che non c’è stata neanche nessuna tribù o nessuna nazione. Dobbiamo indennizzare tutte queste cose, dal mondo satanico e dalla nazione satanica e in questo modo riconquistare la famiglia, la tribù, il popolo, la nazione e il mondo. Appoggiandoci alla sfera religiosa, dobbiamo unire tutto il mondo non religioso, e restaurare al lato di Dio tutto ciò che appartiene a Satana. Se questo non sarà realizzato, non potrete vivere comodamente nel mondo spirituale dopo che sarete morti. È decine, centinaia e migliaia di volte più difficile instaurare un rapporto con il mondo fisico quando si è nel mondo spirituale. (250-112, 10.12.1993)

È la Benedizione della Chiesa dell’Unificazione che trasmette l’amore, la vita e la linea di sangue di Dio. L’umanità caduta non può essere registrata prima di ricevere la Benedizione. Questo è vero per tutti quelli che sono riuniti qui oggi. Allora, come dovete fare per registrarvi? Originariamente vi sareste dovuti registrare alla nascita. Siete nati in Corea e quindi avete registrato le vostre nascite in Corea, non è vero? Siete nati in un certo giorno e in un certo posto come la prima o la seconda figlia, o come il primo figlio di un particolare padre e una particolare madre, e vi è stato dato un certo nome; tutti questi dettagli sono stati scritti come parte della registrazione. Così diventate per sempre un cittadino della Corea. Ma siete diventati cittadini del Regno di Dio? Lo siete diventati o no? Ne siete ancora lontani. (211-109, 29.12.1990)

Non esiste il Regno di Dio. Attualmente siete registrati nel mondo satanico, ma presto verrà l’era in cui potrete togliere i vostri nomi dal vecchio registro e inserirli in quello del Regno di Dio. Le persone che sono passate nell’altro mondo senza sapere questo, ora sono agitazione. Una volta che sarete stati registrati come un cittadino, una famiglia, una tribù, una nazione e un mondo del Regno dei Cieli, e una volta che il regno nel mondo spirituale sarà unito al regno sulla terra, potrete governare entrambi i mondi con l’amore, come la mano destra di Dio. Prima di poter entrare in quel mondo, tuttavia, avete bisogno di passare per la procedura della registrazione. (287-40, 10.8.1997)

Verrà il tempo in cui potrete registrare voi stessi. Ricevere la Benedizione non è la stessa cosa che registrarvi. La Benedizione è solo una registrazione simbolica. Ecco perché cerchiamo di restaurare la nazione in cui ci possiamo registrare. Che tipo di nazione sarà? Sarà una nazione in cui si forma una trinità composta dalla sovranità, che prende il posto dei genitori, dai cittadini che prendono il posto dei figli, e dal territorio nazionale che prende il posto dei possedimenti. Per poter stabilire una nazione, ci devono essere la sovranità, i cittadini e il territorio. Lo stesso principio vale per la religione. (35-282, 25.10.1970)

Noi non abbiamo una nostra nazione. Anche se ci sono tanti figli delle famiglie benedette, dobbiamo ancora stabilire la nazione ideale che Dio desidera. Di conseguenza non c’è nessun posto dove potete registrare i nomi dei vostri figli, e registrare qualsiasi matrimonio o decesso in futuro. Se non c’è una nazione non è possibile stabilirsi. Se non avete il vostro passaporto degli Stati Uniti, non avete il permesso di entrare in nessun’altra nazione. In altre parole, non siete riconosciuti come cittadini della vostra nazione. La stessa cosa vale per noi. Noi non abbiamo un passaporto della nostra nazione perché non abbiamo una nazione.

A chi appartengono i membri della Chiesa dell’Unificazione che sono qui? Agli Stati Uniti? A quale altra nazione? Alla nazione di Dio. Da dove venite? Questa non è forse una domanda frequente nel mondo satanico? Quando vi chiedono: «Da dove vieni?», di solito non rispondete che venite dagli Stati Uniti, dalla Germania, dal Giappone o da qualsiasi altro paese venite? Tra queste nazioni, la migliore è il Regno dei Cieli. La nazione più preziosa è il Regno dei Cieli sulla terra, il Regno di Dio. Così, quando vi chiedono: «A quale nazione appartenete?» dovete rispondere: «Appartengo al Regno di Dio». Da questo punto inizia il Regno dei Cieli. (227-251, 18.4.1996)

In un futuro non lontano i membri della Chiesa dell’Unificazione potranno registrare i loro nomi. Il giorno in cui la Corea del Nord e del Sud saranno unite in una sola nazione, di cui Dio può gioire, sarà il giorno in cui vi potrete registrare. Quando spunterà quel giorno, anche se siete ciechi o avete la voce impedita o un braccio deforme, se siete stati benedetti prima sarete considerati gli anziani. Sarete la cognata più anziana. Se siete stati benedetti dopo, dovrete servire una persona che ha la voce impedita e un braccio deforme come una persona più anziana, anche se siete più vecchi di lei e avete una laurea.

Quel giorno sta arrivando. Perciò, quando quel tempo verrà, tutte queste condizioni speciali diventeranno dei fattori importanti che decideranno il successo o il fallimento. (58-113, 6.6.1972)

Una volta che la Corea del Sud e del Nord saranno unite e sarà stabilita la nazione attraverso quelli che hanno ricevuto la Benedizione, entreremo nell’era della registrazione. Una volta che avremo ereditato la linea di sangue dei Veri Genitori, l’era della registrazione sarà imminente. Attraverso l’espansione della Benedizione a livello mondiale e la successiva registrazione di cinque miliardi di persone nel mondo, saranno decise le generazioni degli antenati che essi rappresentano. Anche se tutti possono aver ricevuto la Benedizione nello stesso tempo, alcuni saranno decine di migliaia di generazioni più in alto degli altri. Sta arrivando un’era molto terribile. (252-246, 1.1.1994)

Se moriste senza aver restaurato una nazione, potreste soltanto ritornare sulla terra ad aiutare gli individui e le famiglie. Non potreste fornire nessuna forma di sostegno autoritario e soggettivo. Non sareste qualificati a partecipare alla battaglia per conquistare il mondo satanico. Perciò potete essere registrati solo dopo che è nata la nostra nazione. Vi siete registrati? Anche se potete esservi registrati per entrare nella Chiesa dell’Unificazione, non vi siete ancora registrati nella nazione unificata di Dio. Potete diventare i cittadini di una nazione che non esiste? No, è impossibile. (54-277, 26.3.1972)

1.4. La patria che dobbiamo riconquistare

La patria che dobbiamo riconquistare non è una nazione che esiste sulla terra con la sua storia e le sue tradizioni. È completamente diversa da quelle delle altre nazioni nella sua essenza. Per poter ereditare questa nazione, che è su un livello totalmente diverso dalle altre, dobbiamo diventare dei cittadini con una soggettività ideologica appropriata. Questa ideologia soggettiva deve essere in accordo con l’ideologia del Creatore assoluto.

Affinché la nazione desiderata dall’Essere Assoluto esista, dovete desiderare ardentemente che sia una nazione nella quale i cittadini saranno uniti insieme sotto la sua sovranità. Perciò la nazione deve prendere forma sulla base di questo criterio di cittadinanza. (49-93, 9.10.1971)

Dov’è la patria di Dio? È il luogo dove risiedono i Veri Genitori e la Vera Famiglia. Allora dove è il paese natale originale? È il luogo dove sono Dio e i Suoi figli. Dov’è la patria dei Veri Genitori? È là dove dimorano Dio e i Suoi figli, i partner soggetto e oggetto che i Veri Genitori possono amare. La patria è dove potete avere l’amore dei partner soggetto e oggetto. Se è così, allora dove sarà la patria dei figli? Sarà un luogo dove possono amare i Genitori con Dio come partner soggetto, e dove i figli possono ricevere amore come partner oggetto. Quel luogo è la patria originale della base delle quattro posizioni insegnata dalla Chiesa dell’Unificazione. Questa è la patria ideale. Perché è la patria ideale? Perché l’amore del Vero Dio, l’amore dei Veri Genitori e l’amore dei veri figli si può trovare lì. Il mondo che si sviluppa da lì, su questa base, sarà un mondo ideale. Questo principio si può trovare nella base delle quattro posizioni. (124-266, 27.2.1983)

Che cos’è la patria? La patria è la nazione della madre e del padre. È la nazione dei nostri antenati. In breve, è la nazione delle nostre madri, dei nostri padri e dei nostri antenati. È la nazione dei primi antenati umani. È una nazione tramandata e amata dai primi antenati dell’umanità.

Poiché quell’amore è immutabile, allora anche quella nazione deve essere immutabile. Quando considerate l’ambiente storico di quelli che hanno rivendicato la nazione come la loro patria, si può riconoscere che non c’è stata neanche una nazione che poteva sostenere di essere la patria adorata dei genitori. La patria è stata sempre perduta. (173-68, 14.2.1988)

La patria desiderata dalla volontà di Dio è la patria e la terra natale originale dell’umanità, basata sul vero amore. La Corea deve diventare questa patria e la terra natale originale per tutta l’umanità. (185-131, 3.1.1989)

Se considerate le caratteristiche di una nazione, potete capire che, per potersi stabilire, una nazione deve avere la sua sovranità. Da questo punto di vista, quando si considera la questione di realizzare il Regno dei Cieli sulla terra, allora chi saranno i proprietari del Regno dei Cieli? Chi sarà il sovrano? Senza dubbio il sovrano sarà Dio. Chi saranno i cittadini? I cittadini includeranno tutte le persone del mondo. Allora dove sarà il territorio della nazione? Sarà il pianeta terra. (96-15, 1.1.1978)

Dove saranno la terra natale originale e la patria? Che tipo di patria sarà? Certo, la patria avrà il criterio di essere una nazione specifica, ma la patria dell’umanità che Dio cerca in realtà è la terra. È la terra su cui viviamo. Questo pianeta terra è la patria desiderata ardentemente dall’umanità. È la patria dell’umanità desiderata da Dio. Nel passato, tante generazioni dei nostri antenati, hanno percorso la via del sacrificio. Con quale speranza hanno percorso questa strada, appellandosi al cielo? Era con le parole: «Possa venire presto il tempo della patria tanto sperata!»

Stabilendo una nazione di Dio dobbiamo pronunciare il giudizio sul nemico numero uno del cielo, il grande Satana, estirpare il male e costruire sulla terra il Regno dei Cieli di pace fondato solo sulla bontà. Dovete capire chiaramente che questo è il desiderio di Dio, il desiderio di Gesù e il desiderio degli antenati che hanno dato un grande contributo nel corso della provvidenza fino ad oggi. (155-321, 1.11.1965)

Non possono esserci confini nazionali in un mondo creato da Dio. Non ci può essere nessuna discriminazione razziale fra i neri e i bianchi. Non ci può essere nessun motivo di conflitto fra il bene e il male. Tuttavia, noi vediamo che il mondo in cui viviamo è diviso in nazioni separate da confini nazionali. La discordia e la disunità sono sorte non solo a causa delle discriminazioni razziali ma anche a causa del conflitto all’interno della famiglia fra marito e moglie e fra genitori e figli. Le persone buone si battono contro quelle malvagie. Se consideriamo l’attuale situazione del mondo, possiamo vedere facilmente che il Signore che viene deve unire il mondo intero trasformandolo in un luogo senza discriminazioni razziali e senza barriere fra le nazioni. Deve unire di nuovo tutte le famiglie disgregate e stabilire un regno di pace in questo mondo dove il bene e il male sono in conflitto. (53-72, 9.2.1972)

La nostra meta è stabilire un mondo unito, trasformando il mondo in un’unica nazione centrata su Dio. Questa nazione avrà una sola sovranità, un solo popolo, un solo territorio e una sola cultura. Il suo popolo sarà legato attraverso l’unico lignaggio che fa capo ai Veri Genitori. In questa nazione tutti vorranno diventare gli eredi ideali realizzando la perfezione del regno del cuore. Saranno in grado di realizzare quello che insegna la Bibbia: «Amate i vostri nemici!» (La volontà di Dio – 789)

Non c’è dubbio che il Regno di Dio è un luogo governato secondo la volontà di Dio, la cui sovranità è ereditata dai Suoi figli di discendenza diretta, che seguono gli ordini impartiti da Dio come loro centro. In un luogo del genere la democrazia e il comunismo non possono esistere. Una volta stabilito, questo regno durerà eternamente. Considerando tutto ciò, non possiamo fare a meno di pensare che è veramente triste non essere i cittadini di una simile nazione. Perciò dobbiamo deplorare il fatto di non risiedere in quella nazione. Dovete essere desolati di non essere qualificati a farne parte. Dobbiamo tutti essere dispiaciuti di non avere da nessuna parte questa sovranità immutabile. (72-292, 1.9.1974)

La meta della nostra fede è diventare i cittadini del Regno di Dio. Se non diventiamo i cittadini di quel regno non avremo modo di ricevere liberamente l’amore o di sentirci fieri di essere figli di Dio di fronte alla gente del mondo o alla creazione. Quelli che non hanno una nazione sono esposti agli attacchi. Sono in una situazione miserabile. Nella maggior parte dei casi sono facilmente battuti. Dov’è la nazione che Dio desidera? Dov’è la nazione in cui Dio può trovare la Sua roccaforte? Queste sono le questioni importanti. (55-79, 23.4.1972)

I cittadini di una nazione senza sovranità sono in una condizione pietosa. Ecco perché Gesù predicò preoccupato: «Non affannatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro Celeste infatti sa che ne avete bisogno. Cercate prima il Regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in avanzo». (Mt. 6:3133) Gesù disse che dovete cercare prima i vostri figli o il Suo regno? Disse di cercare il regno desiderato da Dio. (234-337, 20.9.1970)

La ragione per cui versiamo sangue e sudore per questa nazione e il suo popolo è per stabilire il Regno eterno di Dio, la terra benedetta in cui i nostri futuri discendenti di migliaia di generazioni possono lodare Dio. (14-193, 3.10.1964)

Ora possiamo stabilire la patria. In questa patria ci saranno la sovranità, il territorio e i cittadini. Inoltre, il popolo erediterà la linea di sangue della razza omogenea e la storia che può essere scritta solo da quella razza. Dobbiamo compiere i doveri degli emissari per la patria. Più in fretta completerete questa missione a cui siete stati chiamati, e prima sarà possibile porre la base per la restaurazione della patria.

Il lavoro che stiamo portando avanti oggi sarà il fondamento su cui potremo accogliere il giorno della liberazione della patria. Tenendo presente questo, dovete andare avanti, determinandovi nel vostro cuore a completare la missione di emissari finché rimanete in piedi. Altrimenti non possiamo ricevere come nostra la Benedizione mondiale storica e la fortuna celeste che Dio ci può portare in questa era. (29-40, 16.12.1970)

Sezione 2. Le condizioni necessarie per la registrazione

2.1. Il cambiamento del diritto di proprietà, del lignaggio e del regno del cuore

2.1.1. Il cambiamento del diritto di proprietà

Dovete essere registrati nel nuovo regno. Tuttavia, proprio come Dio creò tutte le cose prima degli esseri umani, tutte le cose del creato devono essere registrate, poi devono essere registrati gli esseri umani, e poi bisogna collegarli a Dio. Pertanto, i 6.000 anni di storia possono essere considerati la storia che cerca di realizzare questo.

Proprio come nell’era dell’Antico Testamento ci si collegava a Dio attraverso tutte le cose della creazione, nell’era del Completo Testamento dobbiamo passare attraverso questo corso completo attraverso i Genitori. Tuttavia, questo compito non deve essere realizzato solo entro i confini dell’attuale Chiesa dell’Unificazione. Dovete capire che, se non estendiamo questo lavoro alla dimensione mondiale, andando al di là della nazione, e lo portiamo a compimento una volta per tutte, non possiamo accogliere il giorno della restaurazione completa. (23-332, 15.6.1969)

Ogni cosa del mondo è finita nelle mani di Satana attraverso i genitori caduti. In futuro per restaurare questa situazione facendo capo ai Veri Genitori, tutte le famiglie non devono avere nessun possesso. Non dovete mantenere le vostre proprietà. Il vostro corpo non appartiene a voi, i vostri figli e le vostre figlie non appartengono a voi, e i vostri mariti non appartengono a voi. Tutto deve essere considerato come qualcosa che appartiene ad Adamo. Nulla deve appartenere ad Eva. Dovete pensare che nulla appartiene a voi.

L’era del diritto di proprietà individuale arriverà solo quando le cose, che è stato deciso che appartengono ad Adamo, sono restaurate a Dio e riconosciute come Sue, e poi sono restituite a voi attraverso Adamo, e voi le ricevete.

Questi fenomeni possono aver luogo solo dopo che siete entrati nel Regno di Dio e vi siete registrati. Solo allora potete essere restaurati alla posizione di proprietari non caduti nel giardino di Eden e avere il possesso di tutte le cose del mondo. In questa maniera potete entrare nel Regno dei Cieli sulla terra. (165-284, 27.5.1987)

Nessuna delle cose che possedete appartiene a voi. Dovete restituirle a Dio e innestarle in Lui. Non sono vostre. Non avete nessun diritto di proprietà per pretendere che siano vostre. Adamo non è il proprietario fondato sul vero amore. Dovete ricordarvi che Dio è il centro e quindi, facendo riferimento a Lui come proprietario, dovete pensare che avete un rapporto con Lui come Suoi partner oggetto. È Dio che deve avere per primo il diritto di proprietà, e quindi quel diritto Gli deve essere restituito. (219-214, 29.8.1991)

Dovete offrire i vostri beni volontariamente. Tuttavia, non c’è nessuno che l’ha fatto. Quelli che hanno una casa o altre forme di ricchezza intestate a loro e non seguono le istruzioni del Padre si troveranno nei guai. Voi che ascoltate quello che dico adesso vi ritroverete compromessi al momento della registrazione se avete delle case e altri beni a vostro nome. Il Padre non ha niente. Anche se può fare tanti soldi non è per il suo uso personale, ma per il mondo. Non è per nessun particolare individuo. Nel salvare tutta la gente del mondo non può fare a meno di fondere la nazione intera e versarla come se fosse acqua.

In questo tempo di emergenza, quelli che si rifiutano di essere fusi insieme agli altri sono i nemici e i traditori del cielo. Se la nazione del Giappone fosse perduta e si ponesse il problema di come ristabilire la sua monarchia, quelli che possono dedicare non solo le loro case ma anche la loro vita sono i veri patrioti di quella nazione. Tuttavia, questo non è un problema che riguarda solo il Giappone. Nel restaurare l’universo dovete, in qualsiasi circostanza, essere pronti a dedicare il tutto per tutto a Dio. (286-238, 11.8.1997)

Il mondo appartiene a Satana, non a Dio. Tuttavia, ora avverrà il recupero del diritto di proprietà e così l’universo finirà per unirsi senza ricorrere alla guerra. In futuro le persone formeranno una fila interminabile, mai vista nella storia del mondo, per andare a registrarsi nel Regno di Dio per tribù, portando con sé tutti i loro beni. In base a chi si registrerà prima, sarà determinato chi è il fratello maggiore e chi il fratello minore. (208-346, 21.11.1990)

Nel luogo dove cominciano un ambiente di pace e la sfera unificata della volontà di Dio, il fatto di essere registrati per famiglia indica che la nazione stessa potrebbe essere restaurata in un istante. Considerate per un momento il caso in cui dodici messia e le loro tribù siano stati tutti registrati. Cosa succederà a quella nazione? Sarà restaurata in un istante. Questo varrà per tutte le nazioni, che sia il Giappone o qualsiasi altro paese. Saranno restaurate in un sol colpo.

Questo significa che, centrandosi su Dio, ogni persona caduta dal tempo della famiglia di Adamo sarà perdonata e abbracciata attraverso l’amore. (269-56, 7.4.1995)

Poiché una tale era si avvicina, il Padre dà questi ordini: «Restaurate immediatamente le vostre tribù! Restituite il diritto di proprietà a Dio! Registratevi subito!» Questa è la speranza più grande dell’umanità. La speranza che è andata avanti per migliaia di generazioni, sin dai primi antenati dell’umanità, è realizzare questo. Lo dovete imprimere profondamente nel vostro cuore, in modo da non dimenticarlo mai. Così facendo, nel prossimo futuro, sperimenterete la gioia di accogliere il nuovo sole che sorge all’alba nel cielo del Giappone. (227-107, 10.2.1992)

Per restituire il diritto di proprietà a Dio, dovete passare attraverso il nome dei Veri Genitori. Non c’è altro modo per farlo se non passare attraverso il loro nome. Ecco perché l’unificazione del mondo si può realizzare facendo capo alla Chiesa dell’Unificazione. Anche se non fate nulla per incoraggiare questo, ci sarà una lunga fila di persone ad aspettare, che faranno a gara tra loro per essere i primi a registrarsi. Verrà un tempo in cui si batteranno, con ogni sforzo, per decidere chi sarà il primo, il secondo o il terzo a registrarsi. (198-242, 3.2.1990)

Avete bisogno di fare la speciale offerta espiatoria conosciuta come “offerta totale vivente”. Nel giardino di Eden tutto non fu forse portato via a causa dei genitori falsi? Tutto fu sottratto al vero amore. Ecco perché avete bisogno di dare ogni cosa nell’offerta totale vivente. Dovete offrire tutto, persino le cose che sono in vita. Non dovete lasciare indietro nulla. Non funzionerà se lasciate un conto in banca per voi stessi o un’eredità per i vostri figli. Quando Anania e sua moglie vendettero la loro casa e offrirono davanti a Pietro solo la metà dei soldi che avevano, non caddero a terra morti sul colpo? Lo sapevate? Sapevate quello che successe ad Anania e a sua moglie? Una cerimonia funebre passerà sotto i vostri occhi. Si sta avvicinando un tempo del genere. (302-44, 18.5.1999)

Che cos’è l’“offerta totale vivente”? I genitori falsi rubarono il mondo celeste e divennero dei ladri, e così, unendosi attorno ai Veri Genitori, il mondo intero deve essere restaurato e offerto a Dio. Prima che sia fatta quell’offerta, il Padre non può attribuirsi il titolo di proprietario. Ha bisogno di stabilire la regalità sulla terra e nel mondo spirituale, deve trasmetterla ai suoi eredi e farle mettere fermamente radice, e poi vivere qui sulla terra prima di lasciare questo mondo. Solo allora il Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale può formare un’unione completa. Per unione completa intendo unità totale. Noi usiamo la frase: “unione completa del cielo e della terra” e “unità totale dell’uomo e della donna”. (299-48, 1.2.1999)

Tutti voi che siete riuniti qui dovete fare l’“offerta totale vivente” e fare la cerimonia di liberazione e unificazione. In passato, quando offrivamo dei sacrifici a Dio, prima avevamo bisogno di dividerli a metà, una parte per il lato di Dio e una parte per il lato di Satana. Potete immaginare che cosa raccapricciante deve essere stata per Dio? Il sacrificio era diviso in due parti, la destra apparteneva a Dio e la sinistra apparteneva a Satana. Questo si applicava agli esseri umani. Valeva per Abele ed Adamo. Solo quando potete offrire tutto con l’amore di Dio potete separarvi completamente da Satana. (298-22, 31.12.1998)

2.1.2. Il cambiamento della linea di sangue

Dal punto di vista del Principio Divino nella Chiesa dell’Unificazione, oggi tutti gli esseri umani caduti appena nascono sono destinati all’inferno. Non è così? Si iscrivono all’inferno alla nascita. È fin troppo vero. (48-200, 19.9.1971)

Tutti i discendenti collegati attraverso la linea di sangue falsa dal tempo della caduta sono registrati nel dominio di Satana. La religione è nata per riprendere a Satana la nazione e il mondo. La religione esiste per promuovere l’unità fra la mente e il corpo e riunire quello che è diviso. (272-83, 30.8.1995)

Il Signore del Secondo Avvento scende sulla terra per realizzare completamente la provvidenza di restaurazione di Dio lasciata incompiuta da Gesù. In altre parole, viene come il seme del bambino vero e originale che porterà a compimento l’ideale di creazione e l’ideale del Vero Genitore che è l’origine del vero amore, della vera vita e del vero lignaggio. Viene sulla fondazione vittoriosa della provvidenza fondamentale stabilita già dal lato di Dio fino al tempo di Gesù. Questo significa che il Signore del Secondo Avvento si trova sulla fondazione vittoriosa posta fino al tempo in cui Gesù raggiunse la maturità, e prosegue da lì per realizzare quello che Gesù non riuscì a fare: cercare una sposa, diventare insieme i Veri Genitori e salvare tutta l’umanità. Attraverso la cerimonia di Benedizione, che permette il cambiamento della linea di sangue, i Veri Genitori possono salvare tutti gli esseri umani e trasformarli in veri uomini e vere donne innestandoli nel vero amore, nella vera vita e nel vero lignaggio di Dio. Così essi possono procedere a formare delle vere famiglie e a stabilire il Regno dei Cieli sulla terra. (282-223, 13.3.1997)

La cerimonia internazionale della santa Benedizione è veramente la cerimonia della resurrezione che elimina e restaura completamente tutte le cose contaminate sorte dalla prima famiglia nata da un matrimonio falso, e attraverso la quale sono stati ereditati l’amore falso, la vita falsa e il lignaggio falso dai genitori falsi e caduti.

Così, centrandosi sull’amore del Vero Dio e dei Veri Genitori, la nostra coppia può superare l’ideologia dell’ala sinistra e dell’ala destra stabilendo l’ideologia della headwing a livello esteriore; a livello interiore può sottomettere la coscienza e il mondo spirituale attraverso il Dioismo, ossia attraverso il vero amore, diventando in questo modo dei Veri Genitori che possono trasmettere la grande Benedizione e innestare in tutti il seme del vero amore, della vera vita e del vero lignaggio che porta l’unione tra Dio e l’umanità nell’amore. (275-58, 31.10.1995)

Il Signore al suo Secondo Avvento deve ritornare nella carne e realizzare un nuovo legame di sangue. Indennizzando nell’ambito della famiglia mondiale quello che fu perso nella famiglia di Adamo, il diritto della vera primogenitura, il diritto dei veri genitori e il diritto della vera regalità possono dunque essere recuperati e trasformati nel Regno dei Cieli sulla terra sotto il dominio di Dio. Noi siamo registrati nel Regno dei Cieli nel mondo spirituale, entriamo nell’era della regalità della terra e del cielo centrata su Dio e riconquistiamo il mondo di vittoria, di libertà, di unità e di felicità. Possiamo accogliere il Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale, che è l’ideale di creazione di Dio. Questo è il punto di vista del Principio sulla storia della provvidenza di salvezza. (277-211, 16.4.1996)

I tre scopi della restaurazione tramite indennizzo sono il cambiamento della linea di sangue, il cambiamento del diritto di proprietà e il cambiamento del regno del cuore. Ne avete già sentito parlare, non è vero? Poiché il lignaggio è stato profanato, se non è cambiato e riportato al suo stato originale, non potete collegarvi al Regno di Dio e registrarvi lì. Il proprietario originale del lignaggio è Dio. Attraverso il lignaggio caduto, Dio fu derubato di ogni cosa e il Suo diritto di proprietà fu sabotato. Questa situazione può essere corretta solo collegandosi alla linea di sangue di Dio attraverso il Suo amore. Ecco perché la linea di sangue deve essere cambiata. Il lignaggio fu distorto attraverso il rapporto d’amore caduto. Poiché la linea di sangue è stata indirizzata nella direzione sbagliata, l’umanità non avrà alcun modo di ritornare a Dio se questa linea di sangue non è cambiata. (258-287, 20.3.1994)

Da ora in poi, a chi devono appartenere tutte le cose? Finora nessuna cosa si poteva dire che appartenesse a Dio. Tutto ciò che è in possesso del diavolo deve passare nelle mani di Dio. Cambiando la linea di sangue e nello stesso tempo ricevendo la Benedizione, dovete restituire il diritto di proprietà a Dio, e poi il regno del cuore. Il regno del cuore è la stessa cosa del clan. È il rapporto formato fra famiglie imparentate dalla quarta fino all’ottava generazione. Questo è un regno del cuore. Facendo capo al nonno, quando riunite insieme i parenti, le famiglie imparentate dalla quarta e quinta generazione fino all’ottava generazione possono essere legate insieme. (272-214, 5.10.1995)

Cosa dovete fare per incontrare la Vera Madre e il Vero Padre? Non potete presentarvi a loro così come siete. Venite da una linea di sangue diversa, non è vero? Il diritto di eredità non vi può essere conferito prima di essere registrati. Finora non vi siete registrati. I vostri nomi sono stati iscritti nel registro di famiglia del Vero Padre? Non è ancora stato fatto. Allora quando può essere fatto? La registrazione non comporta soltanto ricevere la Benedizione. La posizione in cui avete ricevuto la Benedizione è il livello di completezza dello stadio di crescita. Avete ancora da realizzare i sette anni dello stadio di completezza. Ecco come lavora il Principio. Sulla base del Principio stiamo portando avanti l’opera della restaurazione. (139-279, 31.1.1986)

2.1.3. Il cambiamento del regno del cuore

Ci sono delle condizioni da realizzare per andare nel Regno dei Cieli. Non potete andare là se non avete formato una vostra famiglia. In quanto siete i figli e le figlie di Dio, avete delle missioni da realizzare. Dopo aver realizzato queste missioni, siete destinati a incontrare i Veri Genitori nel mondo dell’eternità. Se non completate questa formula non è possibile incontrarli. Quando siete benedetti, le porte del Regno dei Cieli si aprono davanti a voi, ma non potete varcarle così semplicemente. Dovete fare tutto secondo le mie istruzioni ed essere registrati nella posizione di aver completato la missione di messia tribali. (250-112, 12.10.1993)

Se volete realizzare l’unità fra la mente e il corpo, prima dovete riconquistare l’amore essenziale di Dio. Dovete capire che avete ancora questo compito da realizzare. Non importa che tipo di difficoltà incontriate, dovete superarla e raggiungere quello stato. Se andate nel mondo spirituale senza averlo fatto, vi troverete in un grosso guaio. Dal punto di vista della logica del vero amore, noi esseri umani dobbiamo unirci ad essa e in questo modo entrare nella sfera dell’unità; è così che la vita di Dio diventa la nostra vita, l’amore di Dio diventa il nostro amore e la linea di sangue di Dio diventa la nostra linea di sangue. Se non sentite che il mondo, che appartiene a Dio, appartiene anche a voi, e non avete il cuore di una madre e di un padre che abbracciano l’universo, non potete entrare nel Regno dei Cieli. (200-230, 25.2.1990)

Perché non cercate tutti di pregare? Più pregate, più vi ritroverete in lacrime. Più vi avvicinate al Padre Celeste, più proverete dolore ed afflizione. Avete bisogno di passare attraverso questo stadio e raggiungere il punto in cui solo pensare al Padre Celeste vi farà danzare di gioia; ma non avete ancora raggiunto quel livello. Ecco perché dovete ancora realizzare le condizioni di indennizzo della storia passata e dell’era presente che Dio ha desiderato intensamente realizzare. Così voi, che non possedete la qualifica sperata, ora dovete soddisfare i requisiti che permetteranno a Dio e a voi di provare un desiderio struggente l’uno per l’altro. Sappiate che questo tempo sta arrivando.

Poi, che cosa dovete fare? Dovete desiderare ardentemente il giorno in cui potrete registrarvi come una famiglia di Dio. Inoltre, non dovete essere solo voi a provare questo intenso desiderio. Tutta l’umanità deve desiderare ardentemente quel giorno. (8-114, 22.11.1959)

Dovete tutti ereditare il diritto dei veri genitori. Poi, con al centro il diritto dei veri figli, il diritto del vero genitore e il diritto della vera regalità, si devono realizzare un cielo e una terra unificati nella sfera dei Veri Genitori. Prima verrà il Regno dei Cieli sulla terra, poi il Regno dei Cieli nel mondo spirituale e infine la regalità e la sfera della famiglia reale. Che cos’è la sfera della famiglia reale? Il mondo Caino esiste ancora. Perciò abbiamo bisogno di restaurare il diritto della primogenitura nel mondo Caino, trasformare colui che può finire all’inferno in un secondo figlio assolutamente obbediente e portarlo nel Regno di Dio. Ecco come si formerà la sfera della famiglia reale. Se Caino non fosse caduto sarebbe diventato un membro della famiglia reale. Invece, fino ad ora, non è potuto andare altro che all’inferno; perciò dobbiamo fare in modo che possa entrare nel Regno di Dio.

È per questo che è apparsa la sfera della famiglia reale. Poi cosa viene? La giustificazione attraverso il servizio; ossia dovete realizzare una vita familiare perfetta improntata al servizio. In altre parole, una volta che siete su una fondazione vittoriosa centrata sul Regno dei Cieli in terra e nel mondo spirituale, sulla regalità e sulla sfera della famiglia reale, dovete realizzare una famiglia che serve e assiste i Veri Genitori e Dio. Formando un rapporto verticale con Dio, dovete tutti essere registrati, cioè dovete tutti occupare la posizione di antenati. (274-183, 29.10.1995)

Dovete ricordare che il favore concesso dai Veri Genitori è una grande benedizione che non può essere espressa solo dalle parole. Non può essere scambiata per nessuna cosa in tutto l’universo. I vostri clan non sono importanti, né lo sono le vostre ricchezze o le vostre proprietà. Dio non vuole ricevere da voi queste cose profane. Le disprezzerà. Dovete passarle attraverso i miei figli e le mie figlie, attraverso la Vera Madre e il Vero Padre, passando attraverso tre generazioni. Tutte le cose che avete sono restituite a Dio attraverso l’arcangelo, il figlio dell’arcangelo, la Vera Madre e il Vero Padre. Una volta che sono restituite a Dio ritornano al loro stato originale. Dopo che siete entrati a far parte della famiglia di Dio, dovete ricevere indietro la vostra parte. Queste non sono parole mie, è un principio della provvidenza di restaurazione. (264-320, 20.11.1994)

2.2. Dovete fare la missione dei messia tribali

2.2.1. La missione dei messia tribali

Ora le vostre radici hanno bisogno di essere corrette. Cosa è successo alle vostre radici? Attraverso la caduta, il primo padre e la prima madre presero la strada sbagliata. Ecco perché, dovete tornare indietro nella direzione opposta, centrandovi sui Veri Genitori e i Veri Figli, e sul diritto originale dei genitori e il diritto del primo figlio. Le vostre radici non possono collegarsi così come sono. Solo quando sono invertite di 180 gradi e collegate, potete fare un nuovo inizio. Questo significa che avete ancora un destino da realizzare, cioè ritornare nella vostra città natale e cambiare i vostri antenati. (178-99, 1.6.1988)

Che cosa devono fare i messia tribali? Devono restaurare tutto ciò che Adamo non riuscì a fare. I Veri Genitori sono venuti sulla terra e hanno restaurato la missione di Gesù che era rimasta incompiuta e il fallimento di Adamo. Adamo è il modello della famiglia, ma le radici della famiglia non hanno potuto essere collegate da Adamo ed Eva ai loro discendenti. Ecco perché, invertendo questo nella posizione di messia tribali, dovete restaurare i vostri genitori e le vostre tribù. Questo coinvolge quattro generazioni: i vostri nonni, vostro padre e vostra madre, voi stessi e i vostri figli. Collegando queste quattro generazioni, con al centro i vostri genitori, piantate le radici ancestrali dove prima non c’erano mai state radici. (210-273, 25.12.1990)

I messia tribali avanzano verso la posizione di genitori. Dalla posizione di genitori riuniscono insieme i loro figli e le loro figlie. Questo è il nostro destino inevitabile. Non avete alcun modo di evitarlo. Se non lo fate, non potete essere registrati e quando andrete nell’altro mondo non potrete entrare nel regno. Non avrete un posto dove stare. Perciò dovete essere grati di avere un posto assicurato per voi.

Questo è il regalo più grande che vi posso fare. Vi chiedo di fare questo grande lavoro, che io stesso non ho potuto realizzare con il mio clan, e che può sollevare, al mio posto, il mio dolore storico. In questo modo non solo i miei genitori saranno liberati, ma anche i vostri genitori ne riceveranno un beneficio. Le vostre madri e i vostri padri saranno trasformati in madri e padri che non sono caduti. (220-39, 13.10.1991)

Per restaurare le vostre tribù, dovete realizzare la missione di messia tribali. Questa è una direttiva che non ha precedenti nella storia. La posizione del messia tribale è uguale alla posizione del secondo vero genitore e perciò è una posizione migliore di quella di Gesù. Questa posizione ha un grande valore e non può essere scambiata per nulla. Perché dovete realizzare la vostra responsabilità di messia tribali? La prima ragione è che dovete salvare i vostri genitori. I vostri genitori sono nella posizione del primo Adamo e voi siete nella posizione del secondo Adamo. Dovete realizzare la missione di Adamo restaurando e ricreando i vostri genitori. La seconda ragione è che avete bisogno di un paese natale. Infine, la ragione per cui dovete compiere la vostra responsabilità di messia tribali è per realizzare la perfezione della famiglia di Adamo. In termini concreti, dovete educare le vostre tribù. (Il messia tribale – 178)

Tutti voi che siete riuniti qui oggi dovete realizzare la missione simile a quella del messia nelle vostre tribù, qualunque sia il clan a cui appartenete, Kim, Pak, o qualsiasi altro. Ognuno di voi deve pensare: «Io sono il Messia!» rappresentando ciascuno dei vostri clan per stabilire il Regno di Dio. Dovete considerarvi il salvatore. Dovete pensare che siete il salvatore del clan Kim, se siete un Kim. Per far questo dovete compiere i doveri di un sommo sacerdote a nome di tutto il clan Kim. (155-265, 31.10.1965)

Senza registrarvi non potete diventare un cittadino del Regno dei Cieli. Se così fosse, fluttuereste nell’aria e Satana sarebbe libero di attaccarvi come vuole da tutte le parti – di fronte, di dietro, da sinistra, da destra, dall’alto e dal basso. Ora siete tutti nella posizione di poter liberare i vostri genitori attraverso la missione del messia tribale nel nome dei Veri Genitori. (236-322, 9.11.1992)

Perché sono necessari i messia tribali? Se non ci sono messia tribali, tutte le famiglie non possono collegarsi a loro. Senza di loro, non potete avere il vostro paese natale. Io ho il mio paese natale ma voi non ne avete uno. Dopo aver restaurato tutte le famiglie, in futuro verrà l’era della registrazione. Una volta arrivata l’era della registrazione, si formeranno le tribù. L’ordine in cui vi registrate determinerà la vostra posizione. Quelli che si registrano per primi saranno gli anziani e si svilupperà un nuovo sistema in modo che possano essere serviti nella stessa maniera degli antenati. Solo quando tutto il mondo sarà trasformato in questo modo, il Regno dei Cieli sulla terra si realizzerà. (210-273, 25.12.1990)

I messia tribali sono assolutamente necessari! Quelli che non realizzano la loro missione non possono collegarsi alla sfera del primo e del secondo Adamo. Non possono collegarsi al Vero Padre e non possono essere registrati. Allora, i messia tribali sono assolutamente necessari oppure no? Lo sono. Le persone che non capiscono il vero valore di queste benedizioni da parte di Dio tratteranno tutto ciò che ricevono con leggerezza, anche se viene donato loro un tesoro. Queste persone saranno giudicate con lo stesso criterio di noncuranza che hanno dimostrato. Una volta che tutte le tribù saranno restaurate tutto sarà completato. (192-233, 4.7.1989)

Solo ricevendo la Benedizione sarà possibile registrarsi nel Regno dei Cieli. È così che l’umanità può finalmente ereditare il Regno di Dio. Potranno formare delle famiglie, delle tribù, dei popoli, delle nazioni, un mondo e un cosmo celesti. In questo modo si forma il Regno dei Cieli e si diventa cittadini di quel regno registrandosi lì. Originariamente i parenti dei primi genitori si sarebbero dovuti registrare nel regno, ma poiché caddero, siamo dovuti passare attraverso numerosi periodi nella storia e radunare da tutto il mondo quelli che si devono registrare. Ecco perché dovete restaurare tramite indennizzo la missione di Gesù rimasta irrealizzata, compiendo i vostri doveri di messia tribali. Per far questo dovete prendere responsabilità per ogni nazione del mondo e dedicare questa nazione al Regno dei Cieli. (269-303, 1.5.1995)

Più persone diventano messia tribali, più possono riunirsi insieme; appoggiandovi a questo, potete lanciare il movimento per reclamare la vostra nazione. Da est e da ovest, in pratica da tutte le direzioni a 360 gradi, emergeranno delle famiglie benedette e faranno a gara fra loro per essere le prime a raggiungere la cima. Non potete occupare la posizione di antenati prima di essere registrati nel Regno di Dio. Se non riuscite ad occupare quella posizione, nessuno sa quando sarete buttati fuori. (269-93, 8.4.1995)

Se i membri della Chiesa dell’Unificazione fossero classificati secondo il numero di persone a cui hanno testimoniato in venti anni, quelli che non hanno testimoniato nemmeno a una persona sarebbero considerati dei parassiti. In futuro, al tempo della registrazione, quel numero avrà grande importanza. Presto entreremo nell’era della registrazione. Perciò le persone a cui avete testimoniato devono entrare a far parte del vostro clan, facendo capo alla vostra famiglia. La famiglia di Adamo non fa forse parte del suo clan?

Se si considera la famiglia di Adamo, potete vedere che dal momento che ci sono i figli di Adamo e il suo clan, è possibile stabilire una nazione. Quando restaurerete la tribù, una nazione sarà stabilita automaticamente. (240-27, 11.12.1992)

Nella vostra famiglia, avete i vostri figli e i vostri genitori. Questo non significa che in una famiglia ci sono tre generazioni? Ci sono centinaia e migliaia di famiglie che possono ereditare l’ideale della famiglia a livello orizzontale, centrandosi sulla vostra linea verticale. Una volta che sono collegate possono formare una nazione. Senza fare nient’altro, una nazione nascerà. Il mondo non è complicato o difficile. (240-27, 11.12.1992)

L’ordine religioso che costituisce la Chiesa dell’Unificazione è una tribù. Vi dico che è una tribù. In tutti i membri scorre lo stesso sangue. Perciò, quando io verso lacrime dovete farlo anche voi, e quando io sono contento dovete esserlo anche voi. Siamo tutti dello stesso sangue. Siamo un popolo che si è riunito insieme, creando unità, trascendendo le cinque razze e i diversi punti di vista nazionali con sfondi culturali diversi, e abbattendo tutte le barriere che esistono tra noi per stabilire il nuovo Regno di Dio. Nel giorno in cui questa nuova razza è santificata, si può creare un nuovo mondo e attraverso quel mondo può emergere il Regno dei Cieli cosmico sulla terra e nel mondo spirituale. (168-136, 13.9.1987)

Vi ho dato il nome di messia. Messia tribale! Allora cosa ne dovete fare? Cosa dovete fare come messia? Tutto ciò di cui avrete bisogno per essere messia nazionali, messia mondiali e messia cosmici è stato già preparato per voi. Dei tesori alti come una montagna sono stati preparati per voi. Una volta che diventerete messia, ogni parte di questa montagna di tesori vi sarà trasmessa. Sarà collegato un tubo fra i tesori e voi, ed essi scorreranno lungo questo tubo andando a finire direttamente sulle vostre ginocchia, in modo così naturale come l’acqua che scorre. (189-247, 9.4.1989)

Pensate che il titolo di “messia tribale” non costi nulla? Anche se il Vero Padre, che è così intelligente, ha dedicato tutta la sua vita a realizzare la missione di messia, prova lo stesso vergogna per non aver fatto abbastanza. Il fatto che vi è stato conferito il nome di messia tribali è veramente incredibile. Attraverso questo potete essere in una posizione che ha un valore più alto di quella dello stesso Gesù. Persino quelli che si sono opposti alla Chiesa dell’Unificazione e hanno lanciato contro di noi ogni sorta di insulti possono essere elevati alla posizione di Adamo non caduto. Allora, chi può fare un’affermazione del genere in questo mondo? Ho realizzato tutto quello di cui ho parlato finora, perché io, il Reverendo Moon, ero nella posizione di Vero Genitore. Non c’è una sola mia parola che non sia stata realizzata. (219-150, 29.8.1991)

2.2.2. Realizzare la restaurazione di 160 famiglie

Dovete educare di tutti i membri della vostra tribù facendoli diventare delle famiglie benedette, fra le 160 e le 180 famiglie. Solo allora potete essere registrati nel regno. Sulla base di questo potete cercare la nazione. Poiché questo tempo è arrivato, dovete diventare dei messia tribali oppure no? Questa non è un’era di salvezza individuale. Viviamo in un’era in cui la famiglia, la tribù, la nazione e il mondo possono tutti essere restaurati nello stesso tempo. Così, se continuate a indugiare sul livello familiare, cosa pensate che succederà? (285-207, 4.5.1997)

Le famiglie benedette devono realizzare la missione di messia tribali. Gesù non la realizzò perché non poté unire 120 famiglie. Unendo 160 famiglie i messia tribali devono compiere la loro missione. Questa volta, raccogliendo insieme e unendo 160 famiglie a livello mondiale, potete creare dei messia familiari che possono stabilirsi sulla terra avendo realizzato quello che Gesù non poté realizzare, e stabilire una nuova storia di veri genitori non caduti. Solo quando avete realizzato questo, può avvenire la registrazione. Solo allora potete essere registrati nella nazione di Dio e quella nazione può diventare vostra. Sarete inclusi nel registro familiare di quella nazione. Il Vero Padre ha portato avanti questo compito in mezzo alle persecuzioni, ma voi potete realizzare lo stesso lavoro e riunire insieme 160 famiglie, non tra le persecuzioni, ma essendo accolti bene. In questo modo, essendo ricevuti da 160 famiglie, potete restaurare tramite indennizzo quello che il Vero Padre ha realizzato in 160 nazioni mentre era assediato dall’opposizione. (266-182, 25.12.1994)

Poiché siamo entrati nell’era della regalità, il Vero Padre sta inviando dei messia in un gran numero di nazioni, ossia 160 nazioni, nel nome di Dio. Dio ha portato avanti il lavoro di salvezza attraverso un Messia. Il Vero Padre, d’altro canto, si è stabilito sulla terra nello sforzo di portare avanti il lavoro di salvezza di Dio e il mondo si è liberato di Satana. Per questo il Vero Padre è in grado di mandare le famiglie benedette in tutto il mondo a realizzare la loro missione di messia tribali. Se questi messia tribali si collegassero a tutti i messia familiari e si registrassero nella nazione di Dio, allora si aprirebbe la via che porta al mondo restaurato. (274-184, 29.10.1995)

Una volta che le 160 nazioni saranno unite insieme, anche il mondo e il cosmo si uniranno automaticamente. Dovete capire che il Padre ha avuto successo in 160 nazioni. La domanda è come voi restaurerete 160 famiglie. Come salverete 160 famiglie come messia tribali? Facendo questo potrete collegarvi alla realizzazione dei Veri Genitori che hanno restaurato 160 nazioni. Allora potrete essere registrati. Se la vostra famiglia lavora in questo modo, sulla base di 160 famiglie, allora anche la nazione sarà restaurata, e questo porterà contemporaneamente alla restaurazione di tutte le 160 nazioni. Ecco perché sono necessari i messia tribali. (267-110, 3.1.1995)

Con la caduta di Adamo ed Eva non solo la famiglia di Adamo ma anche tutta la sua tribù fu perduta. Il regno sarebbe stato costruito in sole sette generazioni. In sette generazioni la base per il Regno dei Cieli sulla terra sarebbe stata completata facendo capo al clan di Adamo, ma queste sette generazioni non riuscirono ad ereditare la linea di sangue di Dio. Da sette generazioni sarebbero derivate alcune migliaia di famiglie. L’individuo simboleggia la formazione, la famiglia simboleggia la crescita e la tribù simboleggia lo stadio di completezza. Appartengono tutti ad una categoria. Uno non può essere separato, nemmeno se lo vuole. Il processo comporta tre stadi. Ecco perché non potete vivere da soli sulla via della fede. Dovete vivere per la vostra famiglia e per la vostra tribù. Se non superate lo stadio della tribù non potete entrare nella sfera di una nazione mondiale. Sapete tutti che non potete entrare nella nazione mondiale, il territorio che è il mondo, senza prima restaurare una tribù, non è vero? Solo dopo aver benedetto almeno 160 famiglie potete essere registrati nel Regno di Dio. Dire soltanto queste parole non basta. Dobbiamo metterle in pratica concretamente. (275-214, 30.12.1995)

Quello che dovete capire è che se non ci fossero i messia tribali sarebbe come perdere il ponte del Principio della rinascita su cui le persone possono risorgere. I messia tribali non possono essere registrati prima di aver restaurato 160 famiglie. Il tempo della registrazione farà una differenza di migliaia di generazioni. Dovete capire che persino fra i cinque miliardi di persone che formano la popolazione mondiale si creeranno dei vuoti di generazioni. Perciò, raccogliendo tutte le vostre forze, dovete compiere il vostro dovere di messia tribali. (265-142, 20.11.1994)

Quelli che si registrano facendo capo ai Veri Genitori diventeranno gli antenati del futuro. Diventeranno gli antenati del mondo futuro e, sulla base dei clan centrali e delle linee familiari collaterali, si creerà il Regno dei Cieli. Ecco perché dovete registrarvi. Non potete essere registrati senza fare nulla per questo. Prima dovete registrare 160 o 180 famiglie. Quelli che non sono riusciti a farlo saranno eliminati. L’era in cui potevate asserire la vostra posizione come una delle 36 coppie o qualcosa del genere è già passata. Ora viviamo nell’era dell’equalizzazione e l’unica cosa che conta in questa era è chi sarà il primo a realizzare questa responsabilità. (286-247, 11.8.1997)

La perfezione di sé stessi comporta la realizzazione del vero amore assoluto, della vera vita assoluta, del vero lignaggio assoluto e della vera coscienza assoluta. Dopo aver realizzato questo si può procedere a restaurare la famiglia persa attraverso la caduta e stabilirsi. Poiché i Veri Genitori si sono stabiliti, anche voi dovete seguire le loro orme diventando dei messia tribali, collegando insieme 160 famiglie e prendendo possesso di 160 nazioni.

Così facendo, potrete viaggiare liberamente avanti indietro fra il Regno di Dio in cielo e sulla terra. È qualcosa che avete sicuramente bisogno di ereditare, e perciò non è questione di semplice fortuna ma è un destino inevitabile. Solo realizzando questo compito potete registrarvi e solo dopo esservi registrati potete possedere il Regno dei Cieli sulla terra e nel mondo spirituale. Solo dopo essere stati registrati potete affermare che quella è la vostra nazione e il vostro regno. (268-88, 5.3.1995)

Quando vi registrate, l’ordine in cui vi registrate determina chi saranno gli antenati. Sì, è determinato da chi è il primo a diventare un messia tribale e a registrarsi. Gesù cercò di registrare i suoi 120 discepoli, ma non poté farlo; nell’era del Secondo Avvento, avete bisogno di registravi sulla base di 160 o 180 famiglie. Sono diventate 160 famiglie perché tutti volevano 160, non 180. Il numero 6 è il numero di Satana, e così dovete completarlo nel mondo satanico. Il numero 4 è il numero ideale. Perciò quattro volte il numero 4 simboleggia l’insieme. (253-83, 7.1.1994)

Il punto è sapere come potete realizzare 160 famiglie. Questa è la missione del messia tribale. In questa maniera, riunendo insieme le 160 famiglie con al centro la vostra famiglia, potete collegarvi a 160 nazioni. È così che potete realizzare la famiglia di Adamo che fu perduta. Quindi avete assolutamente bisogno di 160 famiglie oppure no? Perché ne avete bisogno? Per poter ereditare tutto ciò che è stato conquistato da Dio e dai Veri Genitori. La parola “ereditare” significa avere liberato ogni cosa e diventare come Dio. Capite finalmente l’importanza dei messia tribali? Senza di loro non potete seguire il Vero Padre. Questo significa che non potete entrare nel Regno dei Cieli. Vuol dire anche che non potete liberare il mondo satanico.

Ecco perché è necessario che realizziate la missione di messia tribali, non importa quali difficoltà incontriate sul vostro cammino. Solo realizzando questa missione potete entrare nel Regno dei Cieli. Solo allora potete essere registrati. Altrimenti non potete entrare nel Regno dei Cieli. (268-85, 5.3.1995)

Avete bisogno di restaurare 160 famiglie per collegarle al mondo. Giacobbe aveva 12 membri della famiglia, Mosè aveva 72 anziani, Gesù aveva 120 discepoli e il Signore del Secondo Avvento ha 160 capi-discepoli. Questo vuol dire che sono i capi dei discepoli. Gesù chiamò i suoi seguaci i suoi discepoli. La parola “capo-discepolo” è usata per la prima volta da me. Nessun altro lo sa.

Poiché il Giappone è la nazione Eva, il Vero Padre gli ha insegnato tutti i segreti che conosce. Io vi ho insegnato delle cose che nemmeno i leader coreani avevano mai sentito prima. Così, se non realizzate la vostra responsabilità, ricadrà sulle vostre teste. Se non liberate 160 famiglie non potete ereditare la sfera vittoriosa del primo, del secondo e del terzo Adamo. Tuttavia, il Signore che ritorna ha realizzato la missione del primo, del secondo e del terzo Adamo, e vi innesterà purché abbiate posto la base della formazione, la sfera del primo Adamo. (265-127, 20.11.1994)

In 40 anni il Vero Padre ha costruito dei dipartimenti di missione in 160 nazioni in mezzo alle persecuzioni. Ora le famiglie benedette, i membri della Chiesa dell’Unificazione, devono diventare dei messia tribali e riunire insieme 160 famiglie. Questa confederazione sarà come un cristallo. Anche se il Padre nei suoi sforzi è stato perseguitato, ora siamo entrati in un’era in cui i membri della Chiesa dell’Unificazione possono salvare la loro tribù, non in mezzo alle persecuzioni ma essendo ben accolti. Quelli che dicono di non poterlo fare non sono qualificati ad essere messia tribali. Purché abbiate 160 famiglie che hanno ricevuto la Benedizione, otterrete il diritto di registrarvi nella nazione di Dio. Realizzando questo, arriverete sani e salvi nella terra benedetta di Canaan ed entrerete nella posizione in cui potrete servire la vostra nazione. (252-288, 1.1.1994)

Se il mondo avesse ascoltato le mie parole, un mondo di pace, il Regno dei Cieli, sarebbe stato stabilito sulla terra a partire dal 1952. Allora quello che vi sto insegnando adesso, ossia i messia tribali, sarebbero stati assegnati. Poiché nel mondo ci sono 800 milioni di cristiani, 800 milioni di persone sarebbero stati dalla parte dei Veri Genitori e i messia tribali sarebbero emersi da ogni genere di città, e tre generazioni di ogni famiglia sarebbero tutte state dei messia tribali. Se questo fosse successo, il mondo satanico sarebbe completamente finito. Allora sarebbe stata promulgata e adottata una costituzione che avrebbe decretato come avrebbe dovuto essere governato il mondo del futuro. Ecco perché non vi ho ancora insegnato nei particolari la direzione che dovete prendere con la vostra famiglia. Una cosa che dovete ricordare è che l’era del grande esodo sta arrivando. Le famiglie che hanno seguito le mie parole e sono diventate dei messia tribali benedicendo 160 famiglie sono idonee per la registrazione. Poiché io sono la prima generazione, devo determinare chi sarà la seconda, la terza e la quarta generazione di antenati. Una volta che gli antenati saranno stabiliti, comincerà ad esistere la regalità. Perciò dobbiamo stabilire la famiglia estesa che appartiene alla regalità. (273-46, 21.10.1995)

Dio non ha bisogno delle persone che non hanno dei risultati concreti. Dovete avere dei risultati sulla base dell’amore. Ecco perché potete entrare nel Regno dei Cieli solo quando avete le vostre tribù di 36, 72 e 120 famiglie. Senza di loro non potete essere registrati. Non è così che opera il Principio Divino? È così o no? Le 36 coppie sono fiere del fatto di essere gli anziani, ma potete essere fieri semplicemente di questo fatto? È una posizione che fa paura. Voi non sapete chi Satana acchiapperà e attaccherà. (303-166, 17.9.1999)

2.3. La formazione delle tribù e la genealogia della nazione celeste

Una volta che abbiamo restaurato la nazione, dovete tutti essere registrati. Sapete cos’è la registrazione? È compilare il registro della tribù. In futuro, quando ci sarà la registrazione nella nazione attraverso la Chiesa dell’Unificazione, deve essere compilato il registro tribale. Nel compilare la genealogia tutto ciò che possedete deve essere restituito a Dio. Che sia poco o tanto, ogni cosa della vostra vita, ogni cosa che rappresenta la vita che avete vissuto, deve essere offerta alla nazione.

Sapete perché le tasse sono così alte al giorno d’oggi? Perché assorbono tutto. Prendono fino al 98%. La ragione è che sta arrivando il tempo in cui dovrete offrire tutto alla nazione di Dio. Ecco com’è il mondo intero attualmente. Segue inconsapevolmente questa tendenza. Una volta che questo succederà, quando il mondo si unirà ereditando la tradizione e le persone riceveranno la Benedizione, tutte le cose del mondo dovranno essere restituite a Dio. (101-289, 7.11.1978)

In futuro ci sarà il nuovo compito di registrarsi nel Regno dei Cieli. I vostri nomi devono essere iscritti nel registro familiare. Prima che possiate far questo deve emergere la nazione di Dio. Se non c’è nessuna nazione, non c’è nessun posto dove vi potete registrare. Quindi dovete capire come è importante stabilire la nazione di Dio. Solo quando abbiamo restaurato una nazione, Dio può realizzare i Suoi desideri attraverso quella nazione ed è possibile erigere la fondazione su cui possiamo finalmente superare il cerchio della persecuzione, che è il mondo satanico. Perciò, non importa quanto siate impegnati, non importa cosa facciate, dovete sempre avere in mente i pensieri del regno. (54-228, 24.3.1972)

Il registro familiare deve essere cambiato. Deve essere rifatto daccapo. I registri familiari del mondo satanico saranno tutti distrutti. Appartengono tutti al regno dell’inferno. Ecco perché è necessario essere registrati di nuovo nel registro familiare del Regno di Dio. Dovete riuscire a capire bene questo oggi, e da questo giorno in poi concentrarvi e lavorare duramente per diffondere questa verità intorno a voi. Per far questo, la figura centrale deve costantemente investire tutto e poi dimenticare quello che ha dato. (251-273, 31.10.1993)

La registrazione avviene quando è compilato un nuovo registro familiare per il Regno di Dio. (105-189, 21.10.1979)

L’era della registrazione verrà quando le 160 famiglie saranno unite sulla base di 160 nazioni. Sarà molto simile a quello che succede oggi, quando deve essere registrata la vostra nascita, deve essere registrato il vostro matrimonio e deve essere registrata la vostra morte. Con la fondazione di una nazione, devono entrare in vigore delle leggi fondamentali che possono formulare e governare un sistema relativo a queste pratiche come i registri familiari, fondate sulla costituzione. Per diventare idonei ad essere registrati in quella nazione, prima le 160 famiglie devono essere completamente unite.

Quando vi registrerete non sarete accettati se non conoscete la lingua della patria. Se la vostra lingua, la vostra cultura e il vostro ambiente di vita non assorbono la cultura dei Veri Genitori e se non acquisite la forma di una famiglia rappresentativa del mondo fondato sulla cultura del cuore sarete privati della qualifica per entrare nel Regno dei Cieli. (276-216, 24.2.1996)

Dovete osservare le leggi del Regno di Dio e imparare a rispettare le leggi del palazzo del Regno di Dio. Da ora in poi, dobbiamo prepararci per il giorno in cui la Corea del Nord e del Sud saranno riunite. Avete ancora dell’addestramento da fare. In quel giorno, non a tutti sarà concesso di entrare. Allora sarà arrivata l’era della registrazione. Quando quel giorno verrà, ottenere il diritto di entrare nella nazione di Dio sarà più difficile che laurearsi all’università, conseguire un dottorato e diventare un professore. Dovete riuscire a compilare la storia di tutti i membri della vostra tribù nella vostra generazione. Sia il mondo fisico che il mondo spirituale vi valuteranno e decideranno se l’avete fatto.

Tenendo presente questo, direste che siete riusciti o no a seguire le istruzioni dei Veri Genitori negli ultimi 45 anni? Sarete giudicati da quello che avete fatto per soddisfare questo criterio. Questa non è una minaccia. Aspettate e vedrete. Io do le istruzioni solo dopo che le ho messe in pratica io stesso e le ho realizzate. Si possono trovare tutte scritte nelle ammonizioni contenute nel primo articolo del Regno di Dio, ossia nella legge. Da lì verranno tutte le domande e le risposte. (210-370, 27.12.1990)

Una volta che le leggi celesti saranno entrate in vigore e rese pubbliche come la costituzione, se ne infrangete una sarete mandati in prigione. Scuse come «Io non lo sapevo» non saranno ammesse. Le donne che covano nella loro mente questi pensieri devono pentirsi qui, in questo momento. Non dovete mai vivere nascondendovi. Io vi avviso; le donne hanno più responsabilità degli uomini. Gli uomini tendono a dare ascolto alle donne. Capite quello che vi sto dicendo? (250-344, 15.10.1993)

Quando i giapponesi occuparono la Corea, Satana prima suscitò il movimento per far cambiare ai coreani i loro cognomi e in effetti educò il nostro popolo in questo. Allora, perché dovrebbe essere difficile per voi cambiare i vostri nomi adesso? È già successo al tempo dell’occupazione giapponese. Non è vero? Io sono la persona che è venuta a cambiare i vostri cognomi. Sono venuto a buttare all’aria i vostri registri tribali. Siete offesi per questo o no? Dico che strapperò i vostri registri tribali di schiavi e farò iscrivere i vostri nomi nei registri tribali dei principi e delle principesse reali. Così, a chi non piacerebbe questo? Se non vi piace, potete andarvene. Persone così dovrebbero andare in rovina. Ecco perché senz’altro vi deve piacere. (39-111, 10.1.1971)

Un registro tribale celeste non è stato creato dal tempo di Adamo ed Eva. Per la prima volta nella storia si sta avvicinando l’era in cui sarà compilato il registro tribale. L’era della registrazione a livello familiare sta arrivando! Dovete rendervi conto che sta arrivando un’era così tremenda e incredibile. (290-167, 18.2.1998)

2.4. È in arrivo l’era della grande migrazione

Dopo che siete stati registrati come messia tribali, se non conoscete la lingua coreana, non potete vivere a stretto contatto dei Veri Genitori. Quel giorno non tarderà a venire. La registrazione deve essere realizzata a livello internazionale e interrazziale. È in arrivo il tempo della grande migrazione internazionale. Perciò bisogna che vi affrettiate a diventare messia per i vostri gruppi etnici. Ogni parola detta dal Vero Padre in quel mondo diventa realtà. È così che deve essere. (253-48, 1.1.1994)

In futuro, sulla base dell’ordine di registrazione, avverrà la grande migrazione a livello nazionale. Allora quelli che si sono opposti alla Chiesa dell’Unificazione dovranno fare le valigie e andarsene. Poiché simboleggiava il Signore del Secondo Avvento dal lato di Satana, Stalin ordinò che i coreani dell’isola di Sakhalin fossero deportati nei deserti dell’Asia centrale e lasciati lì a morire. Nonostante ciò, essi riuscirono a sopravvivere. La razza coreana è molto perseverante. I coreani si unirono insieme e sopravvissero nel deserto. Ora, allo stesso modo, le persone dovranno muoversi. In quell’occasione le persone furono costrette a spostarsi, ma ora si sposteranno volontariamente. Questo è in accordo al Principio. Dicendo che andranno nel Regno dei Cieli, possono spostarsi in un posto dove possono vivere bene? Certo che no. Quando il Regno dei Cieli si manifesterà sulla terra, ci sarà una grande migrazione. Secondo l’ordine della registrazione le persone si metteranno in fila cominciando da vicino al Vero Padre. Allora quelli che si sono opposti a noi saranno scacciati dalla Corea. Dovranno fare le valigie. (253-299, 30.1.1994)

Le persone benedette sono in una posizione più fortunata di Gesù, in quanto hanno ricevuto la Benedizione del matrimonio. Ecco perché è giunta l’era in cui il Padre sarà accolto senza nessuna opposizione da tutte le tribù. Allora non ci sarà nulla di più facile che riunire insieme 160 famiglie come messia tribali. Non incontrerete assolutamente nessun problema. Dovete sbrigarvi a farlo. Se non riuscirete a realizzare questo compito, sarete mandati via. Quando verrà il tempo per tutte le persone del mondo di mettersi in fila per avere accesso al regno, se non sarete inclusi, una volta che il numero delle persone che aspettano di registrarsi supererà i 40 milioni, dovrete fare le valigie e andarvene in Sud America o in Africa. Sta arrivando il tempo in cui dovrete muovervi anche se detestate farlo. L’era della grande migrazione sta arrivando. (274-175, 29.10.1995)

Alcuni di quelli che sono qui un giorno diranno: «Mio Dio! Come mi è potuto succedere questo!» Aspettate e vedrete se non sarà così. Queste stesse persone dovranno fare le valigie ed essere mandate nei mari del sud. Più di 10 milioni di membri della Chiesa dell’Unificazione di tutto il mondo si stanno registrando per venire qui. Si spostano tutti in Corea. Quelli che non sanno nulla di questo dovranno fare le valigie e andarsene. Ci sarà una grande migrazione. Avverrà una grande migrazione a livello nazionale. Non può essere evitata; avverrà. Poiché io so quali difficoltà incontrerete nel mondo, vi ho portato qui per trasmettervi queste parole con un cuore serio; quindi ascoltate attentamente. Quelli che sono venuti qui senza ascoltare attentamente e che poi muoiono, possono accusarmi dicendo: «Perché non ci hai detto chiaramente queste cose a quel tempo?» Ecco perché vi sto spiegando tutte queste cose molto chiaramente, in modo da non essere accusato. (283-211, 12.4.1997)

La registrazione si può effettuare solo quando è creata la nazione di Dio. A quel tempo potrete registrare le nascite, i matrimoni e le morti in quella nazione. Anche se un’infinità di famiglie nella Chiesa dell’Unificazione hanno ricevuto la Benedizione, al momento non possono seguire questa procedura. Non possono iniziarla. Dovete capire che, siccome non abbiamo una nazione, la registrazione deve essere fatte di nuovo quando ne avremo stabilito una.

Ecco perché a quel tempo avverrà una grande migrazione. Le persone del polo nord si sposteranno al polo sud e viceversa. In futuro le vostre nazionalità e le vostre tribù saranno cambiate secondo l’ordine delle procedure. Ci sarà un grande esodo. (278-327, 23.6.1996)

Sezione 3. La cerimonia di Benedizione dell’Unificazione per la registrazione della base delle quattro posizioni

3.1. La cerimonia di Benedizione dell’Unificazione per la transizione delle tre ere verso il regno dell’unità

Le persone sulla terra hanno ricevuto la Benedizione attraverso i Veri Genitori, mentre quelle nel mondo spirituale l’hanno ricevuta attraverso Heung-jin. Questi due gruppi di persone benedette separatamente attraverso i genitori e i figli nel mondo fisico e nel mondo spirituale, devono essere portate insieme e unite. Ciò che il figlio ha realizzato nel mondo spirituale, facendo riferimento ai suoi genitori sulla terra, deve essere portato sulla terra in modo che la base per la Benedizione trasmessa attraverso i genitori, ossia la Benedizione condotta dai genitori sulla terra, e la base per la Benedizione nel mondo spirituale, possano essere collegate e unificate. Il mondo spirituale, che è nella posizione dell’arcangelo, deve raggiungere la perfezione. Si deve conformare al modello della Benedizione, e al posto dei genitori che benedicono i loro figli sulla terra, Heung-jin deve discendere sulla terra e porre la condizione per cui il padre e il figlio si uniscano. Deve essere riconosciuto che quello che hanno realizzato i Veri Genitori è stato fatto insieme ad Heung-jin. (332-287, 24.9.2000)

L’era in cui un uomo di ottantaquattro anni va in giro per il mondo a bene dire le persone presto passerà. Inizierà invece un’era in cui voi terrete la cerimonia di Benedizione nel nome dei Veri Genitori assieme a Heung-jin che condurrà allo stesso modo la cerimonia di Benedizione nel mondo spirituale nel nome dei Veri Genitori. A questo scopo, ho trasmesso a mio figlio Heung-jin nel mondo spirituale l’autorità di celebrare la Benedizione dalla posizione del padre nel mondo fisico. Inoltre, la base sui cui la Benedizione è condotta nel mondo spirituale ha un valore eguale a quella dello standard con cui il Padre può andare anche lì a dare la Benedizione in qualunque momento. Ciò significa che la Benedizione condotta nei due mondi ha lo stesso valore, sia che venga celebrata dal Vero Padre portando suo figlio sulla terra, o dal Vero Padre andando dal figlio che è nel mondo spirituale. Perciò dovete capire che il Vero Padre ha trasmesso a suo figlio l’autorità di dare la Benedizione per sottolineare l’importanza delle famiglie benedette unificate che sono in una posizione di parità. (332-287, 24.9.2000)

Quando un padre andrà nel mondo spirituale, diventerà il fratello maggiore e suo figlio diventerà il fratello minore. Perciò il Padre Celeste è nella posizione di padre sia per il padre che per il figlio. Davanti a Dio ognuno è un figlio. Sotto questo aspetto tutti sono figli di Dio, ma dal momento che il padre è nato prima del figlio può assumere la posizione di fratello maggiore a livello orizzontale.

Ecco perché i Veri Genitori hanno realizzato perfettamente la posizione dei genitori, in modo da poter realizzare la perfezione della posizione del figlio, conferendogli quello che ha lo stesso valore sia nel mondo spirituale che nel mondo fisico e unendolo insieme. I Veri Genitori hanno chiamato Heung-jin, il figlio maggiore nel mondo spirituale, e hanno riunito le famiglie benedette in questo modo, e facendo questa dichiarazione di unificazione ora entreremo nell’era in cui i Veri Genitori non daranno più la Benedizione; invece la condurrà Heung-jin e, in sua assenza, Hyun-jin può dare la Benedizione nel nome del Vero Padre. (332-289, 24.9.2000)

La vostra terza generazione e le famiglie benedette non devono a qualunque costo commettere la caduta, una volta che hanno ricevuto la Benedizione. Se cadessero, il tempo in cui i Veri Genitori possono salvarli finirà. Il lignaggio dei mariti e delle mogli che hanno ereditato il diritto della regalità rappresentando gli antenati delle tre ere, dove il lignaggio profanato è stato completamente cambiato ed essi diventano officianti alla Benedizione, non deve mai essere profanato per migliaia e decine di migliaia di anni a venire. La linea di sangue contaminata non deve continuare. Dovete mantenere la vostra castità. È una questione molto seria.

Non potrete più chiedere perdono dicendo: «Per favore, perdonaci nel nome dei Veri Genitori». Non avrete altra possibilità di essere salvati se non sacrificando i vostri antenati e i vostri amati fratelli e sorelle. Quel lignaggio non sarebbe puro e quindi deve essere rimosso. Deve essere trasmesso un lignaggio puro. È una cosa molto seria. (332-291, 24.9.2000)

Voglio avvertirvi che le famiglie benedette che sono nella sfera delle tre generazioni non devono, in nessuna circostanza, diventare delle famiglie che assaporano l’amarezza della caduta. (332-294, 24.9.2000)

Le donne che partecipano al seminario speciale della registrazione sono state registrate e perciò possono assumersi la responsabilità per i loro figli e loro figlie. La madre si deve unire ai figli e aiutare il padre a pentirsi, stabilendo così la posizione dei genitori non caduti. Perciò il marito e la moglie devono seguire i passi dei Veri Genitori, servendo Dio sul Suo trono in prima linea, e dovete stare nella posizione di aver offerto con un cuore gioioso tutte le cose dell’universo, ossia l’era dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento – tutte le cose della creazione, i vostri figli e la vostra coppia.

Il luogo dove ereditate l’autorità reale dell’amore è proprio il punto di partenza per avere il vostro paese natale e l’inizio della restaurazione della patria. Quindi tutto ciò che è stato desiderato nella storia della provvidenza ma che è rimasto raggiungibile per le famiglie benedette, deve essere indennizzato in modo che possiamo prendere responsabilità per l’era piena di confusione della riunificazione della Corea del Nord e del Sud. In questo compito solenne di restaurare la patria ancestrale con le nostre stesse mani e così riconquistare la nostra patria e il nostro paese natale originale, voi siete le madri e i figli dei soldati in prima linea. Dovete capire che avete ricevuto l’ordine di procedere su una strada a senso unico verso la vittoria e la perfezione, un passo dopo l’altro, lavorando insieme al cielo e alla terra. I Genitori del cielo e della terra sperano e pregano che sarete i soldati che, come la prima, la seconda o la terza generazione, non lascerete una macchia indelebile sulla reputazione e le tradizioni del cielo, ma diventerete delle famiglie orgogliose che non provano vergogna di mostrare il loro volto davanti ai loro antenati nel mondo spirituale. Insieme al figlio benedetto maggiore Heung-jin e a Hyun-jin, con tutta la mia famiglia, desidero che diventiate dei principi e delle principesse vittoriosi del cielo e della terra, raggiungendo la perfezione e la completezza, fino all’ultimo dettaglio, per realizzare lo scopo dell’ideale di unità! Amen! (332-298, 24.9.2000)

Proclamo il trasferimento delle vittorie dei Veri Genitori nel mondo fisico come le tradizioni vittoriose e l’ideale unificato con al centro Heung-jin, il rappresentante del diritto del figlio maggiore nel mondo spirituale. Perciò ogni essere del cosmo deve, con un cuore grato, giurare lealtà e devozione alla nazione d’amore eterna e immutabile e al Regno dei Cieli d’amore sulla terra e nel mondo spirituale, e realizzare i doveri dei figli di pietà filiale, dei patrioti, delle donne fedeli dei santi e dei saggi! Questo promettiamo! Amen! Questo promettiamo! Amen! Questo promettiamo! Amen! (332-302, 24.9.2000)

3.2. La registrazione della base delle quattro posizioni

Non vi potete registrare se non avete la base di una famiglia. I Veri Genitori sono la famiglia a livello mondiale che rappresenta il fondamento della Benedizione basata sulla famiglia e perciò dovete tenere a mente che non c’è altro modo per registrarsi se non formando una sfera di relazione oggettiva con loro. In altre parole, dovete registrare la nascita della vostra famiglia. In questo luogo, dove inizia un ambiente di pace e il regno unificato della volontà di Dio, il fatto che siete registrati per famiglia indica che la nazione stessa può essere restaurata in un istante. (269-55, 7.4.1995)

A causa della caduta della famiglia di Adamo ed Eva, tutto è stato registrato nel nome di Satana. In questo tempo, facendo capo alla vostra famiglia, le vostre nazioni e tutte le cose del mondo devono essere restituite a Dio e registrate nel Suo nome. Questa è la via del Principio. La caduta è avvenuta nella famiglia, perciò è necessario indennizzarla. Poiché esiste questo principio, se nel mondo ci sono dei presidenti, le loro nazioni devono essere portate dinanzi a Dio per essere registrate. Nel giorno della registrazione, l’intera nazione sarà salvata. (184-96, 20.12.1988)

Dovete essere registrati sulla base della famiglia. Non vi siete ancora registrati, vero? Un tempo veramente spaventoso è alle porte. Non entrerò nei particolari. Se una famiglia viola la legge del cielo deve essere tagliata fuori. Questo è in accordo alle regole del Principio. (28-333, 11.2.1970)

Dovete amare i Veri Genitori come amate Dio e avete bisogno di amare i vostri fratelli e sorelle come amate Dio e i Veri Genitori. La persona che ama tutta l’umanità come ama la sua famiglia e i suoi fratelli e sorelle è qualificata a diventare un cittadino del Regno dei Cieli. In altre parole, è idonea per la registrazione. (190-122, 18.6.1989)

Il flusso della marea all’inizio è molto rapido. Non vi rendete conto di quanto è veloce. Tuttavia, una volta che l’acqua è entrata e raggiunge il livello massimo, la corrente che entra e quella che esce si cambiano di posto in meno di un minuto. In questo tempo di grazia ci vuole meno di un minuto perché tutti siano sullo stesso livello. Ecco perché i giovani entusiasti della Chiesa dell’Unificazione possono essere benedetti insieme alle persone del mondo satanico e la popolazione mondiale di cinque miliardi di abitanti può essere unita da un giorno all’altro. In questo modo decine di migliaia di generazioni saranno collegate orizzontalmente attraverso la Benedizione. Allora si stabilirà la nazione di Dio. Stabilendo questa nazione, queste famiglie emergeranno come gli antenati. (253-299, 30.1.1994)

Da ora in poi, quando riceverete la Benedizione dovrete assumervi responsabilità per la vostra tribù. Anche se sono spinti a ricevere la Benedizione con la forza, riceveranno lo stesso un lasciapassare per entrare nel Regno dei Cieli. (283-295, 13.4.1997)

3.3. Le istruzioni dei Veri Genitori per le famiglie registrate

  1. Difendere fermamente la linea di sangue puro
  2. Stabilire un cuore immutabile
  3. Educare i figli a praticare il vero amore
  4. Abbattere le barriere nazionali e promuovere i matrimoni interculturali (gyocha)
  5. Restaurare la patria e stabilire il Regno dei Cieli
  6. Imparare a memoria il contenuto del libro Hoon Dok Gyeong e del Principio Divino
  7. Realizzare la Promessa della Famiglia
  8. Stabilire il pieno mezzogiorno

(333-233, 26.9.2000)

3.4. La mobilitazione delle mogli benedette e la restaurazione della patria

Il tempo in cui la famiglia deve prendere responsabilità è ormai alle porte. Solo dopo che avviene questo può iniziare la registrazione. Perciò, quelli che non hanno mandato le loro mogli saranno scoperti. E una volta che saranno scoperti non ci sarà modo di aiutarli, anche se vengono da me piangendo. Neanche io posso fare nulla per loro. (37-264, 27.12.1970)

Ora è giunto il tempo che tutti quelli che appartengono al vostro clan siano registrati. Se non partecipate alla mobilitazione non potete essere registrati. Stando così le cose, le vostre famiglie benedette devono partecipare alla mobilitazione oppure no? E che dire delle coppie benedette che erano già sposate? Sono libere di partecipare, ma non è obbligatorio. Se altre persone oltre alle famiglie benedette vogliono essere mobilitate, possono unirsi, altrimenti non importa. Tuttavia, tutti vorranno partecipare. È arrivato questo tempo. (164-292, 17.5.1987)

Il Signore al Secondo Avvento viene al posto del Padre. Il secondo figlio è il rappresentante che, attraverso la madre, eredita tutte le benedizioni del cielo, ed eredita anche la tradizione della madre seguita dalle tradizioni dei genitori. Il secondo figlio eredita tutte queste cose e persino la tradizione del primo figlio.

Perciò la madre deve essere assolutamente obbediente alle direttive del padre; il figlio maggiore deve essere assolutamente obbediente alla madre e i fratelli più piccoli devono essere assolutamente obbedienti al figlio maggiore. È così che deve essere. Quindi la visione generale del Principio è che una famiglia che non realizza questo modello appena descritto non può diventare una famiglia che può servire Dio. (238-56, 8.4.1997)

Poiché il Vero Padre conosce molto profondamente il cuore di Dio, una sola parola di chiunque farà sgorgare di nuovo le lacrime dai suoi occhi. Il fatto che Dio, che deve dominare liberamente l’intero universo e governare tutte le nazioni, ha visto calpestato il Suo ideale – l’ideale che Lui era il sovrano di tutti sovrani e avrebbe dovuto regnare su tutta l’umanità in un rapporto genitore-figlio con l’autorità e il potere del re di tutte le epoche – è una realtà veramente umiliante. In questo tempo, il giorno della gloria in cui sorgeremo, sconfiggeremo tutte le potenze malvagie di questo mondo e restaureremo la sovranità tanto desiderata da Dio, è davanti ai nostri occhi. (164-216, 16.5.1987)

Dovete capire che il giorno della speranza, in cui potremo vivere in uno stato indipendente centrato su Dio, sarà il tempo più prezioso sulla terra, che non può essere scambiato per nulla. Tra tutte le persone che sono andate nel mondo spirituale non c’è n’è nemmeno una che è vissuta nell’ambito di una nazione centrata su Dio. Il Vero Padre lo sa. Anche se ho fatto passare i membri del movimento dell’Unificazione attraverso tante difficoltà, capite che prestigio è avere la natura umana originale e vivere con dignità come cittadini di fronte al sovrano, nella nazione provvidenziale restaurata?

Questo è il principio con cui il Vero Padre ha vissuto tutta la sua vita. Anche se ho messo tante persone in difficoltà, l’ho fatto lottando per il giorno della gloria, in cui avrei potuto investire tutto il mio cuore offrendo ogni cosa della mia vita per servire Dio, il sovrano che vive per i cittadini di quella nazione. (164-216, 16.5.1987)

La patria che dobbiamo reclamare non è una nazione che esiste sulla terra con la sua storia e le sue tradizioni; è completamente diversa dalle altre nazioni nella sua essenza. Per poter ereditare una simile nazione, che è su un livello completamente diverso dalle altre, dobbiamo diventare dei cittadini con un’ideologia soggettiva appropriata. Questa ideologia soggettiva deve essere in accordo all’ideologia del Creatore assoluto.

Perché esista la nazione a cui aspira l’Essere Assoluto, dovete desiderare ardentemente che questa nazione sia una nazione dove i cittadini saranno uniti insieme attorno alla sua sovranità. Perciò la nazione deve prendere forma sulla base di questo modello di cittadinanza. Poiché non c’era nessuna persona qualificata per mantenere una simile nazione, questa nazione non ha potuto essere stabilita. (49-93, 9.10.1971)

Nel mondo in cui viviamo, quante patrie diverse ci sono? I coreani non chiamano la Repubblica di Corea la loro patria? Gli abitanti della Corea del Nord chiamo quella terra la loro patria sotto Kim Il-sung. I giapponesi chiamano loro patria il Giappone, non è vero? I cinesi considerano la loro patria la Cina. Le innumerevoli razze del mondo che hanno le loro radici in una certa nazione o in un particolare popolo e si sono espanse da lì, sostengono che quella nazione o quel luogo ancestrale è la loro patria. Tuttavia, originariamente, nel mondo umano non avrebbero dovuto esserci centinaia e migliaia di patrie.

Esiste un’unica patria originale. Ci deve essere un’unica patria. (241-291, 1.1.1993)

La nostra patria è solo una nazione. Ognuno di noi cerca di trovare la strada che lo riporta alla città natale situata in quella nazione. Attualmente non c’è nessuna nazione che si può definire la patria nel nome di Dio, dove Dio può dimorare e risiedere con noi nella nostra città natale. Quella città natale non può essere né Mosca né Washington. Non esiste. Perciò quello che voglio dire è che dobbiamo cercare il tesoro, cioè stabilire la nostra patria e la nostra città natale. (102-260, 14.1.1979)

Persino quando ero coricato, avevo sempre nella mente i pensieri della patria di Dio. Poiché questo luogo non appartiene alla nazione di Dio, non ho un affetto particolare per esso. Sono solo attaccato a questo posto, e ho i figli e vivo la mia vita qui, perché non ho altra scelta.

Quanto Dio e gli spiriti nell’altro mondo vorrebbero l’unificazione della patria! Che desiderio struggente hanno di vederla! Non hanno forse nel loro cuore questa speranza: «Anche se sono all’inferno, anche se sono nel livello più basso del mondo spirituale, desidero che la nostra patria sia stabilita presto…»? Solo quando la patria si manifesterà sulla terra riceveranno la liberazione. Perciò, se è così, dovrebbe essere loro concessa un’amnistia. Questo è il lavoro che ho portato avanti mentre ero in prigione. Ho spalancato le porte. Ho creato un’autostrada sia nel mondo spirituale che nel mondo fisico. Io prego e spero così: «Tutto il mondo spirituale si deve volgere nella stessa direzione in cui stanno andando i Veri Genitori, e avanzare verso la nazione di Dio!»

Il mondo spirituale sta pregando per il mondo fisico e incoraggiando i Veri Genitori nel loro lavoro. Dovete saperlo. Non è questo ciò che Dio desidera? «Veri Genitori sulla terra, per favore combattete bene e siate vittoriosi e liberate il mondo spirituale dal suo dolore e dalla sua afflizione!» Dovreste vergognarvi del fatto che non siete né nati né cresciuti nella nazione di Dio, ma siete invece vissuti fino alla vostra attuale età nel mondo satanico. (164-218, 16.5.1987)

Sezione 4. L’era della registrazione e le nostre responsabilità

4.1. La registrazione viene dalla grazia dei Veri Genitori

Le persone che vivono nell’era attuale hanno ereditato la linea di sangue di Satana. Per questo motivo è necessario che si pentano. È una disgrazia, per la quale non possono mostrare il loro volto davanti al grande Signore dell’universo. Sono figli di vergogna che non possono invocare Dio ma hanno bisogno di nascondersi dietro le rocce per paura che Lui li veda anche solo di dietro. Hanno ereditato il sangue del nemico dell’amore. Devono strisciare sul ventre, versare lacrime col naso che cola e riuscire ad ammettere: «Merito di essere punito», anche a costo della loro vita. Devono trovare la loro vera identità ed essere capaci di scoppiare in un pianto di gratitudine dal profondo del loro cuore, anche se sono di fronte ad una morte sicura. Sono creature pietose che ignorano il fatto di essere cadute in un abisso di dolore eterno, che non può dare amore. Sono arrivato a capire che i problemi fondamentali della vita umana non possono essere risolti senza comprendere i problemi che si sono manifestati nel corso della storia, la vera natura dell’universo e il dolore di Dio. Voi non sapete attraverso quali prove sono dovuto passare per trovare questa strada, ignorata da tutti. Non potete nemmeno immaginare le sofferenze che ho attraversato durante la mia gioventù, brancolando alla cieca nell’oscurità, in cerca di risposte. Tuttavia, alla fine ho trionfato, ho costruito un’organizzazione che può realizzare questo compito non solo a parole ma coi fatti, e ora la fondazione mondiale lo testimonia. Ora è giunta l’era in cui chiunque viene correndo da noi, si aggrappa alla bandiera e fa dietro front può entrare nel Regno di Dio. (209-292, 30.11.1990)

Considerate nel vostro cuore quanto vi siete trascinati di qua e di là, emanando un odore fetido, profanando la Chiesa dell’Unificazione e trasformandola un palcoscenico su cui Satana si può esibire. Dopo aver considerato tutto questo, non potreste osare stare seduti col petto in fuori davanti a Dio e al Vero Padre. Ditelo francamente, potreste farlo? Quelli che crescono nel dominio naturale dell’amore e del lignaggio di Dio dove possono liberare ed ereditare il diritto del figlio maggiore e della regalità, forse possono stare seduti diritti davanti a Dio e a me, ma voi potete dire di essere una persona del genere? Siete come dei tronchi deboli, cavi all’interno, pronti a cadere da un momento all’altro; eppure sono proprio le persone come voi che vanno in giro con tanta arroganza. Dovete rendervene conto. (206-255, 14.10.1990)

Quali diritti potete arrogare, quando tutto quello che vedo in mezzo a voi sono dei buoni a nulla? Potete reclamare di diritto di ricevere la Benedizione? Ve ne state seduti lì, aspettando di ricevere la Benedizione, ma cosa avete realizzato durante gli anni che avete trascorso nella Chiesa dell’Unificazione? La Benedizione non è qualcosa che potete ricevere dopo non aver fatto altro che stare seduti ad aspettare. Idealmente la Benedizione può essere offerta solo dopo che avete faticato assiduamente per decine di migliaia di anni, e dopo che i discendenti sono venuti ed hanno espresso la loro gratitudine con parole solenni milioni di volte, e dopo che ogni persona in cielo e sulla terra si è raccolta in rispetto per lodare quel giorno di gloria. Questo vi sembra davvero qualcosa che potete fare? (30-224, 23.3.1970)

Aspettate e vedrete se le parole del Vero Padre sono vere o false. Se volete scoprire se quello che ho detto è vero o sono tutte bugie, morite in questo istante e appuratelo da voi stessi. Dovete rendervi conto che tutto quello che vi ho insegnato è in accordo alla realtà dell’altro mondo, e seguire questi insegnamenti. In ogni caso questa è la strada che tutti voi dovete percorrere. Se non seguite gli insegnamenti del Vero Padre, non potete raggiungere la cima. Non esiste un’altra guida.

Ecco perché Dio sta insegnando, attraverso una persona come me, la strada che il cristianesimo e il mondo libero e democratico devono prendere in questo mondo miserabile di oggi. E da qui che deriva la logica dei Veri Genitori, sia di nome che di fatto. (209-227, 29.11.1990)

Le parole. «Assomigliate ai Veri Genitori» sono una benedizione o una maledizione? Queste parole implicano che vi donerò tutte le benedizioni che ho preparato. Dopo che il Vero Padre ha valicato un’alta collina, sulla base di quanto lui ha realizzato, voi dovete fare altrettanto. Anche voi avrete la stessa verticalità. (199-188, 16.2.1990)

Dovete tutti praticare l’amore assoluto e l’obbedienza assoluta. Le famiglie nel giardino di Eden non hanno nulla di cui possono rivendicare il possesso. Quando diventeranno dei veri figli e delle vere figlie, unendosi a Dio e al Suo amore e al Suo lignaggio assoluto, ogni cosa dell’universo apparterrà a loro. Una volta che avrete realizzato l’unità nell’amore, tutto diventerà vostro. (300-303, 11.4.1994)

4.2. Stabilire la tradizione delle famiglie benedette

Questo è il tempo di organizzarsi con al centro la famiglia reale del Regno di Dio. È in arrivo il giorno in cui tutti i buoni a nulla saranno spinti fuori come con un bulldozer. Una volta che andrete nel mondo con il Principio e ogni altra cosa che vi ho insegnato, non ci sarà una sola persona in Corea che potrà intralciare la tradizione globale, proprio come la Chiesa dell’Unificazione non può intralciare questa tradizione. Tali persone devono essere estirpate alla radice. Dovete farlo senza esitazione. Quando è necessario prendere una posizione forte per stabilire le tradizioni del regno celeste, dovete avere il coraggio di farlo. Guardate me. Guardatemi negli occhi. Vedete come parlo molto velocemente. Io sono una persona molto determinata. Se farete qualcosa di sbagliato, non troverete il perdono in me. Quando consideriamo il fatto che il giorno in cui dovremo uscire nel mondo si sta avvicinando rapidamente, dovete pentirvi solennemente dei vostri fallimenti passati e correggere voi stessi e le vostre famiglie. (184-243, 1.1.1989)

In futuro tutta l’umanità avrà bisogno di registrarsi nel regno. Quando vi registrerete in una delle dodici tribù, tutta la vostra vita, compreso tutto ciò che avete fatto dal tempo in cui siete entrati nella chiesa fino a questo momento, deve essere riportato. Se avete preso per voi stessi anche solo un pezzo di stoffa che apparteneva alla chiesa, quell’atto deve essere riportato. Se il resoconto così compilato non corrisponde ai record del computer conservati nel mondo spirituale, non potete entrare. Dovete tutti scrivere una confessione onesta, una dichiarazione scritta. Sta arrivando il giorno in cui dovrete esporre tutto all’aperto in modo che sia purificato una volta per tutte. Questo è il motivo per cui avete bisogno di ricevere la benedizione su tre livelli: prima nella chiesa, poi dopo l’Unificazione della Corea del Nord e del Sud e infine dopo l’unificazione del mondo. Ecco come stanno le cose.

Tutti noi dobbiamo desiderare ardentemente che l’era dell’unificazione della Corea del Nord e del Sud arrivi il più presto possibile. Solo dopo che avrete ricevuto la Benedizione a livello mondiale potrete entrare nel Regno dei Cieli. Altrimenti quando andrete nel mondo spirituale, dovrete aspettare lì. (212-59, 1.1.1991)

Ci può essere una sola conclusione di tutti i valori umani. Cosa c’è al centro di questa conclusione? Il vero amore. Se vi chiedessero cos’è il vero amore, non sareste in grado di definirlo. L’ideologia della Chiesa dell’Unificazione è creare un mondo unito fondato sull’amore. Stabilisce chiaramente e in termini concreti come devono vivere l’individuo, la famiglia e la tribù. Queste norme di comportamento non sono semplicemente un’idea del Reverendo Moon. Riflettono le leggi del cielo. Altrimenti non sareste in grado di registrarvi nell’altro mondo. (147-194, 21.9.1986)

Dal punto di vista teorico, non ci sarà più nulla da spiegare riguardo la volontà di Dio. È stato completato tutto. È un tempo in cui le cose si realizzano facilmente. Ora che stiamo portando a conclusione la storia che scorre da Dio e dai Veri Genitori, l’era della registrazione arriverà presto. Allora vi dovrete registrare. Siete tutti diventati come Dio e i Veri Genitori nella posizione di figli e figlie di Dio? È una cosa facile da dire ma non da realizzare. Addormentati o svegli, dovete sempre tenere a mente questo. Questi pensieri vi devono accompagnare ovunque andate e qualunque cosa facciate, che stiate mangiando o dormendo. Per far questo dovete avere l’esperienza di risiedere nella patria prima di passare nell’altro mondo. (201-234, 22.4.1990)

Attraverso la caduta tutto ciò che non dovrebbe esistere, tutto ciò che è contrario alla via del cielo, sta dilagando in questo mondo. Deve essere tutto sradicato. Deve essere tagliato via. Ma per farlo le parole da sole non bastano. Il mondo è pieno degli svariati costumi e modi di vita delle diverse razze, dai vari sfondi storici e culturali, che sono collegate fra loro attraverso l’amore, la vita e la linea di sangue di Satana. Pertanto, non sarà facile eliminare tutte queste cose.

Ecco perché nella Bibbia è scritto che quelli che cercano di morire vivranno. È così che si è formata questo paradosso. Quelli che cercano di morire vivranno. In altre parole, dovete investire la vostra vita in questo. Perciò, ogni cosa ha bisogno di essere lavata e candeggiata, cioè restaurata tramite indennizzo. È un processo assolutamente necessario. Se questo non si realizza, e rimanete ancora con le tendenze o la natura criminale come residui del mondo satanico, non potete formare un rapporto con Dio. (213-98, 16.1.1991)

Non potrete trovare la via della salvezza seguendo il vostro modo di vita abituale. Dovete percorrere un cammino di indennizzo completamente nuovo. La provvidenza di salvezza è quella di restaurazione e la provvidenza di restaurazione è quella di ricreazione. Perciò, per essere ricreati, dovete essere restaurati alla posizione originale prima della caduta, lo stato di completa abnegazione. In quello stato non ci sarà nessuna consapevolezza di sé, nessuna abitudine, nessun cognome come Kim o Lee, come è adesso. Dovete raggiungere questo stato di svuotamento. Se pensate allo standard originale di Dio per la creazione, potete vedere che ogni essere da Lui creato ha avuto inizio dal punto zero. (213-98, 16.1.1991)

I membri della Chiesa dell’Unificazione non possono vivere come vogliono. Non potete ingannare la vostra coscienza, vero? Potete ingannare la vostra coscienza? Poiché non potete ingannare la vostra coscienza, non potete ingannare il registro della famiglia del Regno di Dio. Tutto è registrato. Ogni azione che faccio, persino se alzo una mano, è registrata su video, non è vero? Se è possibile registrare queste cose nel mondo fisico, pensate che sia impossibile farlo nel Regno di Dio? Se uno volesse scoprire come sta andando una particolare famiglia benedetta, basterebbe solo premere un bottone. Potreste vedere non solo la loro infanzia ma persino i loro antenati.

Occorrerebbe meno di un istante. Non ci vorrebbe tanto tempo. Sulla terra c’è il concetto del tempo, ma nel mondo spirituale tutto finisce in un batter d’occhio. (148-290, 25.10.1986)

Anche se una novella sposa fosse di una bellezza indescrivibile, se si sposasse in una famiglia nobile e rinomata dovrebbe seguire le regole della sua nuova famiglia. Se non riuscisse a conformarsi a quelle regole, sarebbe bandita. Potete immaginare come sarebbe difficile? Sarebbe ancora più difficile se il modo di vita, le abitudini, e i costumi delle due famiglie fossero molto diversi. Stare al passo con una vita piena di norme e di regole e mantenere l’amore non sarebbe facile. Sarebbe molto difficile. Se non riusciste a vivere in accordo a queste regole, sareste banditi. (184-243, 1.1.1989)

Obbedienza assoluta! Dovete praticare l’obbedienza assoluta. Queste non sono solo le parole del Vero Padre. Concordano con il punto di vista del Principio. È una realtà, non un semplice concetto. Fede assoluta! Amore assoluto! Obbedienza assoluta! Solo allora l’individualismo può essere ribaltato. Perciò avete bisogno di praticare l’obbedienza assoluta.

Se l’America del Nord e del Sud seguissero questa strada, si unirebbero. Sto parlando di fede assoluta, amore assoluto, obbedienza assoluta. Questa è la pista giusta. La dovete seguire. Una volta che siete in quella posizione, potete restaurare il lignaggio, il diritto di proprietà e il regno del cuore. Attraverso la restaurazione della vostra tribù potete affermare: «Questa è la mia nazione. È assolutamente la mia nazione! La famiglia, la tribù, il popolo e la nazione sono tutti assolutamente miei!» (269-94, 8.4.1995)

Adamo ed Eva persero lo standard attraverso il quale potevano praticare la fede assoluta, l’amore assoluto e l’obbedienza assoluta. Contrassero un matrimonio illecito contaminando così la loro linea di sangue, rovesciando completamente il diritto di proprietà e causando la rovina di tutta la loro tribù. Pertanto, deve avvenire la restaurazione assoluta del lignaggio.

In altre parole, dovete proteggere il lignaggio puro dei Veri Genitori in modo che possa essere tramandato eternamente ai vostri discendenti. Adamo ed Eva non riuscirono a farlo e stabilirono così un rapporto caduto. Perciò avete bisogno di mantenere la purezza ed essere benedetti in matrimonio. Poi potete restaurare il lignaggio assoluto, il diritto di proprietà assoluto e il regno del cuore assoluto. Questo deve essere il nostro motto, o piuttosto i nostri tre motti. (269-94, 8.4.1995)

« Indietro Avanti »
^