Libro 13 – La restaurazione della Patria del Vero Dio

CAPITOLO I – La restaurazione della patria del Vero Dio

Sezione 1. La patria desiderata dal Vero Dio

Gesù venne per stabilire la patria del Vero Dio. I profeti e i patrioti della storia lavorarono per costruire quella stessa patria. Per stabilire il cielo deve venire un uomo perfetto. Quest’uomo deve essere riconosciuto dal cielo e dalla terra, iniziare una famiglia, avere dei figli e poi formare una tribù, un popolo e una nazione. Deve indennizzare il rapporto tra Caino e Abele, innestarli a sé e costruire la patria del dominio di Dio in questo mondo. I profeti e i patrioti della storia avevano questo desiderio, ma non furono in grado di costruire il sospirato Regno dei Celi sulla terra a cui gli individui, le famiglie, le tribù, i popoli, le nazioni e il mondo si sarebbero potuti collegare. Perciò dobbiamo andare avanti abbandonando la strada lungo la quale l’umanità si è incamminata. (15-278, 30.10.1965)

Cosa sarebbe successo se gli antenati originali dell’umanità, Adamo ed Eva, non fossero caduti? Nella famiglia di Adamo, Adamo sarebbe diventato il leader della sua tribù e nello stesso tempo il capo del suo popolo. Inoltre, quale rappresentante della nazione, Adamo sarebbe diventato il re. Così il mondo si sarebbe unito sotto una filosofia fondata su Adamo. Tutte le filosofie e le dottrine di poco conto e senza valore sarebbero state messe da parte. La miriade di dottrine che hanno portato una grande confusione nel mondo devono essere estirpate ed eliminate. Il sistema di pensiero dell’umanità avrebbe dovuto essere basato su Adamo. Anche la nostra lingua avrebbe dovuto essere quella di Adamo, la nostra cultura avrebbe dovuto essere la cultura di Adamo, la nostra tradizione avrebbe dovuto essere la tradizione di Adamo, il nostro modo di vita avrebbe dovuto essere il modo di vita di Adamo e i nostri sistemi amministrativi avrebbero dovuto essere i sistemi amministrativi di Adamo. Tutto si sarebbe dovuto conformare al sistema di pensiero della nazione di Adamo. La filosofia del vero Adamo è il Dioismo. Tutti devono unirsi a Dio, con al centro il Suo cuore. Questo è ciò che chiamiamo Dioismo. (20-123, 1.5.1968)

Il luogo dove aspiriamo a vivere è il Regno dei Cieli. Tutti vogliono vivere nel Regno dei Cieli. Nel Regno dei Cieli ci sono confini? In cielo si usano due lingue? Esistono differenze fra le razze? La risposta a queste domande è no. Allora com’è fatto il Regno dei Cieli? Tutte le persone nascono dal petto di Dio; così, dal punto di vista di Dio, noi siamo i Suoi figli e figlie, siamo fratelli e sorelle nella Sua famiglia. Nell’ottica del cielo, siamo un unico popolo, siamo tutti cittadini del Regno dei Cieli sulla terra. (66-281, 16.5.1973)

La nostra meta è costruire un mondo unificato e una nazione sotto Dio – una nazione con una sovranità, un popolo, una terra, una cultura collegati al lignaggio di Dio attraverso i Veri Genitori. In questa nazione, tutti quelli che sono determinati a diventare gli eredi di Dio stabiliranno un regno del cuore e realizzeranno l’ideale evangelico di “amare il proprio nemico”. (La volontà di Dio – 697)

Il mondo che Dio ha creato non può avere confini nazionali o problemi tra le razze. Non ci sarà nessun bisogno di lottare tra il bene e il male. Invece, nel mondo in cui viviamo oggi, ci sono frontiere che dividono le nazioni e problemi tra persone di razze diverse. Barriere e divisioni sorgono persino all’interno di ogni famiglia fra marito e moglie, fra genitori e figli e fra fratelli e sorelle. C’è una lotta fra le persone buone e le persone cattive. Alla luce di questa situazione del mondo d’oggi, il compito del Signore che viene sarà quello di creare un mondo che trascende i problemi razziali stabilendo una nazione senza frontiere. Dovrà unire tutte le famiglie divise e portare il regno di pace in questo mondo dove il bene e il male sono in conflitto. (53-72, 9.2.1972)

Dov’è la terra originale, la patria originale dei nostri antenati? Come si crea questa patria? È logico che la patria sia stabilita sul modello di una nazione particolare, ma se chiediamo dove è situata la patria dell’umanità che Dio ha ricercato, la risposta è tutto il pianeta terra. La terra è la patria che l’umanità ha ardentemente desiderato. Tanti nostri antenati nelle generazioni passate hanno percorso la via del sacrificio, ma cos’è che desideravano e per cui imploravano il cielo gridando: «Ti prego, fai venire presto l’era della patria che desideriamo!»

Fondando una nazione di Dio, dobbiamo stabilire sulla terra il Regno dei Cieli di pace che mette il bene al di sopra di ogni altra cosa, elimina il male e giudica Satana, il grande istigatore, che fino ad ora è stato il nemico del cielo. Per favore, capite che questo è stato il desiderio dei nostri antenati, che hanno contribuito enormemente al corso della provvidenza, così come il desiderio di Dio e di Gesù. (155-321, 1.11.1965)

La patria non è né l’America né la Corea. Dovunque sia, deve essere un paese che abbraccia una famiglia, una tribù e un popolo. Per seimila anni di storia, Dio ha seguito innumerevoli nazioni, cercando e desiderando ardentemente un paese che potesse essere stabilito come la nazione celeste su questa terra. Dio è andato alla ricerca di sudditi leali verso il cielo e di uomini e donne di virtù. Dobbiamo riorganizzare le famiglie, i popoli e le nazioni, con Dio come punto centrale. Non dimentichiamoci che siamo stati chiamati a portare il giorno della liberazione, la restaurazione della nostra patria. Le persone religiose hanno la missione di creare una patria, ma spesso mantengono ancora il desiderio egoistico della loro salvezza personale. (15-280, 30.10.1965)

Gli unificazionisti hanno stabilito lo standard per l’individuo, il popolo e la nazione. Ora dobbiamo mobilitare tutte le persone di ogni nazione del mondo. Dobbiamo cercare il giorno della libertà, dell’uguaglianza e della felicità, e anche il giorno della restaurazione della nostra patria. Dobbiamo inevitabilmente seguire questa strada, per quanto sia difficile. Questa è la mia visione e lo standard che Dio sta ricercando. Era lo standard che Gesù cercò di stabilire fino al momento della sua morte.

Mentre avanziamo nel processo di restaurazione della nostra patria soffriremo. I membri della Chiesa dell’Unificazione saranno in prima linea. Verrà il tempo in cui tutti diranno che questo compito non si può realizzare senza i membri della Chiesa dell’Unificazione, ma voi dovete lavorare duramente ancora per tre anni. Dobbiamo stabilire la tradizione, versando sangue, sudore e lacrime finché tutti erediteranno ogni cosa da noi. Dovete capire chiaramente che ci sono ancora delle condizioni di indennizzo da offrire. (15-280, 30.10.1965)

Dio è un Dio infelice, un Dio solitario ed incredibilmente triste. La gioia di Dio inizierà quando noi diventeremo gli araldi della Sua liberazione. La Sua gioia inizierà quando diventeremo i soldati sulla linea del fronte che, pur grondando di sangue e cadendo a terra per la perdita di sangue, saremo determinati a proseguire finché non crolleremo del tutto. Quando le fila dei soldati coraggiosi che combattono per restaurare la nostra patria e portare il mondo ad unirsi a poco a poco cominceranno a crescere, la gioia di Dio inizierà. (64-286, 12.11.1972)

Sapete a che punto è arrivata attualmente la provvidenza? Il primo scopo è avere la base su cui possiamo realizzare la restaurazione della patria nella nazione del cielo e liberare il Regno di Dio sulla terra. Questo dev’essere fatto anche se dovete sacrificare il tempo con la vostra famiglia e i vostri parenti. È qualcosa che dev’essere realizzato persino se finite per essere dei profughi. (300-309, 11.4.1999)

Dovete costruire un paese sotto il dominio di Dio. È giunto il tempo che voi, come persone con un’autentica autorità, che si dedicano a Dio e lavorano con i Veri Genitori, offriate la base economica necessaria per la restaurazione della nostra patria sulla terra, la nazione che porterà anche l’unità mondiale. Io non dovrei aiutarvi né come gruppo, né come individui con i soldi del mio portafoglio. Dobbiamo seguire la volontà del cielo. La Corea deve essere responsabile per la Corea, il Giappone deve essere responsabile per il Giappone e l’America per l’America. Dal punto di vista della provvidenza, questi tre paesi sono uno solo. Sono i paesi dei genitori e del figlio maggiore. (303-157, 17.8.1999)

Dobbiamo generare l’impulso a creare una lingua unificata. Voi leggete il resoconto di tutto quello che hanno realizzato i Veri Genitori, ma leggere queste cose in una traduzione è una vergogna. Diventerà la vostra vergogna nel mondo spirituale. Quando andrete nel mondo spirituale potreste dover pagare indennizzo per migliaia o decine di migliaia di anni. È un problema veramente grosso. Anche se la patria è stata restaurata, le persone che non riescono a superare questo scoglio non avranno una strada per poter ritornare alla loro città natale. Non avranno nessun certificato di residenza che permetterà loro di dimorare nella loro patria come cittadini registrati. Questo è un problema serio. (303-157, 17.8.1999)

Sezione 2. Dobbiamo trovare la nostra patria

Noi desideriamo ardentemente la nazione di Dio perché è un luogo d’amore. È un luogo dove, invece dell’amore temporaneo, l’amore eterno che trascende il tempo può esistere continuamente. È anche un luogo dove vi potete elevare e il vostro valore può essere riconosciuto al cento per cento. È il luogo dove siete eternamente felici. Ecco perché tutti aspirano alla nazione celeste. (25-284, 5.10.1969)

Se non restaurerete una nazione su questa terra durante la vostra vita, quando andrete nel mondo spirituale non potrete avere il valore di una persona che appartiene alla nazione celeste.

Dovete andare nel mondo spirituale solo dopo aver portato dei risultati concreti nel dominio della sovranità di Dio sulla terra. Questo è il criterio originale della creazione. (40-131, 30.1.1971)

La meta della nostra fede è diventare cittadini della nazione di Dio. Se non diventerete cittadini del paese di Dio, non avrete nessuna possibilità come figli e figlie di ricevere liberamente l’ammirazione e l’amore del popolo di quella nazione o di tutte le cose del creato. Una persona senza una nazione subisce sempre degli attacchi. È in una posizione miserabile. Spesso può sentirsi disperata dopo aver subito un affronto. Ecco perché il problema è dove possiamo trovare la nazione che Dio desidera. Qual è la nazione che può diventare la roccaforte di Dio? Questo è il punto. (55-79, 23.4.1972)

Il sangue e il sudore che abbiamo versato per questo popolo e per questo paese in definitiva è per stabilire il regno eterno di Dio. È per creare la terra benedetta che potrà essere lodata dai nostri discendenti nelle migliaia di anni e di generazioni a venire. (14-193, 3.10.1964)

Il paese di Dio è dove i Suoi discendenti diretti ricevono gli ordini del cielo e, nel Suo nome, governano sotto la Sua sovranità. Non ci saranno né il comunismo né la democrazia. Una volta stabilita, questa nazione rimarrà per sempre. Quando pensiamo ad una nazione del genere, dobbiamo sentirci mortificati di non poter essere i cittadini di quel paese. Dobbiamo lamentarci di non poter essere una persona simile, che vive in quella nazione. Dobbiamo deplorare il fatto che non abbiamo questa sovranità immutabile. (72-292, 1.9.1974)

Per stabilire delle sovranità, delle nazioni e dei territori, l’umanità ha stabilito degli stati sovrani. Ricordatevi che in questo processo sono morte tante persone, è stata sacrificata tanta gente, sono cadute tante nazioni e tante sovranità hanno cambiato proprietario. Non pensate che tutti quelli dal lato di Dio che hanno fatto quei sacrifici, e tutte le persone tristi nel mondo spirituale che hanno sacrificato la loro vita per questa volontà, desideravano stabilire un giorno una nazione e un mondo del genere? (72-292, 1.9.1974)

Dio ha mandato i Suoi adorati figli a stabilire una nazione assoluta, ma fino ad ora non ha potuto preparare le basi per restaurare una nazione. Questo ogni volta è fallito. Così l’impegno di Dio nel corso della storia è stato di mandare il Suo popolo sulla terra per guidare, far avanzare e portare a termine questo lavoro. (30-10, 14.3.1970)

È triste essere i cittadini di un paese senza sovranità. Gesù era molto preoccupato di questo e disse: «Non affannatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno. Cercate prima il Regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta». (Mt. 6:31-33). Cosa disse Gesù, di salvare prima vostro figlio o prima la vostra nazione? Disse di salvare la nazione che Dio sta cercando. (34-337, 20.9.1970)

Gesù sta aspettando in paradiso. Il paradiso è la sala d’aspetto per andare nel Regno dei Cieli. Gesù non stabilì una sovranità nazionale di fronte a Dio che aveva il potere di comunicare direttamente fra il cielo e la terra. Così non poté stare di fronte a Dio su quella base. Vi prego di capire che questo è il motivo per cui Gesù non poté stare davanti al trono del cielo. Inoltre, neanche voi potete andare in cielo da soli. In origine il cielo era stato ideato come il luogo dove Adamo ed Eva, se non fossero caduti, sarebbero andati a vivere insieme, come famiglia, con i loro figli e figlie. Se non ci andate come famiglia, non ci potete andare. (56-201, 14.5.1972)

Finora, perché è stato così difficile per le persone religiose preservare la loro vita? Perché non c’era nessuna famiglia, società o nazione ad aiutarle. Sono state un popolo senza una nazione. Se avessero avuto una nazione, anche se avessero incontrato l’opposizione di una tribù, sarebbero state lo stesso protette nell’ambito della nazione. Perché le persone religiose hanno dovuto percorrere la via della persecuzione e del sacrificio cruento dovunque andavano? Perché non avevano nessuna nazione. Se solo ci fosse stata una nazione con un leader sovrano che si fosse alzato in piedi e avesse gridato: «Ehi! Buoni a nulla! Questa è la strada giusta!» Allora la gente avrebbe risposto: «Sissignore!» Ma una nazione così non c’era, ed è per questo che sono successi questi problemi. Erano un popolo senza una nazione. (56-159, 14.5.1972)

Senza una nazione, non importa quanto sia buona o felice la vostra famiglia, la gente cattiva può distruggerla. Ecco perché abbiamo bisogno di trovare una nazione. Le persone religiose non l’hanno capito. Dobbiamo trovare una nazione di bontà. Questo è lo scopo della religione. (57-260, 4.6.1972)

Se non avete nessuna nazione non avete nessuna nazionalità. Senza una nazione, non c’è nessuna base su cui registrarsi. Dobbiamo fare una nuova registrazione dopo essere diventati un popolo. Dobbiamo stabilire una nazione del cielo sulla terra. Poi, come figli e figlie vittoriosi che sono i cittadini di quella nazione, che amano quel paese e il suo popolo, e che hanno ricevuto il lignaggio dei genitori di bontà, dobbiamo vivere insieme e curarci delle nostre famiglie e dei nostri clan. In questo modo possiamo entrare in cielo nel mondo spirituale. Questa è la via del Principio. (58-145, 22.5.1972)

Solo con una nazione, la nostra tradizione e tutti i nostri sforzi attraverso i quali sono stati versati sudore e sangue, possono essere tramandati per la prima volta ai nostri discendenti per migliaia di generazioni a venire. Un monumento che commemora gli sforzi del cielo e tutta la sua gloria sarà eretto su questo suolo. Ma se non c’è questa nazione, i nostri sforzi saranno tutti invano. Se non appare il paese ricercato da Dio, il mondo cristiano e tutte le civiltà saranno gettati nel fiume e ridotti in cenere. Dovete capire che sono tutti caduti nella rete di Satana. Perciò dovete comprendere che qui il punto in questione è la nazione. (55-339, 9.5.1972)

La patria che dobbiamo trovare non è una delle nazioni che esistono sulla terra, che hanno già le loro tradizioni e culture stabilite. La nazione che stiamo cercando è di un’essenza fondamentalmente diversa. Per essere qualificati ad ereditare questa nazione dobbiamo abbracciare l’ideologia che ci permette di assumere correttamente il ruolo soggettivo. Il pensiero fondamentale di questa ideologia basata sul soggetto deve essere perfettamente in linea con il pensiero assoluto del creatore. Dio, l’Essere Assoluto, desidera una nazione i cui cittadini hanno il desiderio di unirsi sotto la Sua sovranità. Ogni cittadino deve avere queste caratteristiche e incarnare la forma e la struttura di quella nazione. (49-93, 9.10.1971)

Per formare una nazione sono necessari un territorio, un popolo e una sovranità. Che cos’è la sovranità? È creare un rapporto con il Dio originale. Anche se il popolo della nazione dorme, la leadership di quel paese deve stabilire un legame con Dio e poi condurre gli affari dello stato. Il sovrano regnante deve unirsi completamente ai cittadini di quella nazione. Unendosi al suo popolo, il leader sovrano non può più pensare a nulla come se fosse solo per sé stesso, invece deve vedere tutto in funzione del bene della nazione. Quando questo si realizzerà, quella nazione prospererà e fiorirà. (30-88, 17.3.1970)

Per formare una nazione celeste, come per costruire qualsiasi nazione, c’è bisogno di una sovranità, di un popolo e di un territorio. I genitori sono al posto della sovranità, i figli e le figlie sono al posto del popolo, e al posto del territorio c’è la nazione. È un principio assoluto che tutti questi elementi debbano essere presenti. (35-279, 25.10.1970)

Per stabilire una nazione ci deve essere la sovranità. Perciò, quando si realizzerà la nazione del cielo sulla terra, la domanda sarà chi è il signore del cielo e chi è il sovrano che governa? Senza dubbio, il sovrano è Dio. Allora chi è il popolo? Sono compresi tutti. E dov’è il territorio? Quel territorio è il pianeta terra. (96-15, 1.1.1978)

Dovete vivere con lo spirito che tutti i vostri movimenti servono a restaurare la nazione e a restaurare l’indipendenza di quella patria. Dovete vivere pensando che siete stati mandati dal cielo come agenti segreti in questo mondo di male e ogni giorno svolgete delle attività con la missione di diventare i patrioti fondatori di quella nazione. Se non avete questa disposizione d’animo, non potrete stabilire la dignità e l’orgoglio di cittadini di quella nazione. (50-255, 7.11.1971)

Pensate che Satana, dopo aver causato problemi a Dio per seimila anni, dirà semplicemente: «Mamma mia, sto perdendo terreno», farà dietro front, abbasserà il capo e se ne tornerà a casa? Voi pensate che sia uno spreco gettare via un vecchio straccio per pulire, non è vero? Probabilmente prima di buttarlo via lo girate dall’altra parte e controllate l’odore. Satana non ha intenzione di ritirarsi tanto facilmente. Lotterà con tenacia fino alla fine. Ecco perché dobbiamo rimanere focalizzati sul punto centrale. Se io, il Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione, devierò dal centro, sarò perduto. Se non stabilirete la direzione giusta, non potrà esserci nessuno sviluppo. (57-276, 4.6.1972)

Gli unificazionisti devono uscire a piedi scalzi, se necessario, per creare la patria. Gli avanzi delle vostre risorse non bastano per salvare questa nazione. Non potete salvare questo paese se vi concentrate a pensare a cosa mangiare, quali vestiti indossare e che macchina guidare. Nella Chiesa dell’Unificazione, decidiamo di fare i pionieri a mani nude e a piedi scalzi. Questo è il tipo di lavoro che sta facendo la nostra chiesa. (14-201, 7.10.1964)

Sezione 3. I portabandiera della restaurazione della nostra patria

Quando, per realizzare la vostra responsabilità, prometterete tutti solennemente di essere i nuovi portabandiera di questa penisola di 3.000 ri, la Corea sarà stretta nel nostro abbraccio. Ecco perché, se i vostri occhi brillano come sfere luminose, quella luce deve essere nuovamente indirizzata verso la patria gloriosa. Dovete diventare dei soldati coraggiosi che sanno usare i loro talenti e il loro potere per restaurare la patria. Inoltre, dovete tutti saper andare avanti in maniera dignitosa, convinti di essere delle persone santificate, che vi assumete la responsabilità di restaurare la patria.

Dovete diventare degli individui che possono stabilire la patria, portarle gloria, vivere immersi in essa ed essere capaci di morire lì. Prima d’ora, non c’è stato nessuno che poteva presentarsi davanti al cielo e assumersi la responsabilità. Questa è una responsabilità solenne, che può essere realizzata solo una volta e solo in un particolare periodo della storia; non può essere presa alla leggera. Quando sentite una cosa una volta, potete pensare a dieci cose diverse da quella che avete sentito, ma dovete andare avanti, prendendo quella cosa che avete sentito e confrontandola con quelle cose differenti. Affinché la fortuna celeste possa apparire, dovete essere decisi a non preoccuparvi anche se quel corso vi porta a subire una completa umiliazione mille volte, o se morite centinaia di volte. Se andrete avanti con questo tipo di convinzione, Dio proteggerà la strada che state percorrendo.

La ragione per cui dico questo è perché ogni volta che nella mia vita mi sono trovato di fronte a una situazione del genere, ho sentito che Dio non mi ha abbandonato. Così, Dio proteggerà sicuramente anche voi. Come figure centrali con la missione di restaurare la nostra patria, che siate assegnati ad una provincia oppure semplicemente ad un piccolo villaggio, dovete essere determinati a non arrendervi mai, perché non c’è nessuno, tranne voi, che può realizzare quella missione.

Non dovete mai tradire la causa, ma dovete realizzare la responsabilità che vi porta ad essere allineati ai comandi del cielo. Non potete essere vittoriosi su questo cammino se non affrontate di petto la vostra responsabilità. Dovete realizzarla anche se non potete dormire o mangiare, e persino mentre siete perseguitati. Se morite, dovete morire avendo già preso dentro di voi questa decisione. Quando ognuno di voi saprà determinarsi nuovamente a realizzare la sua missione con tale decisione, la strada che dovrete prendere si aprirà davanti a voi in modo naturale. Altrimenti questo diventerà un mondo di tenebre, piuttosto che quel mondo di luce e di speranza in cui credo, che m’immagino già di vedere e per il quale ho educato tutti voi. (29-50, 16.2.1970)

Ogni volta che – per quanto duro sia da sopportare – il nostro cuore è triste, sulla base del nostro legame con la storia e le circostanze, non possiamo fare a meno di sentire il cuore di Dio colmo di lacrime ed angustiarci per la Sua sofferenza. Di conseguenza, attraverso la nostra devozione sincera, siamo costretti ad andare sul campo di battaglia, determinati a combattere per restaurare la nostra patria e a creare la base per liberare il mondo con le nostre stesse mani.

Il mio desiderio è che diventiate questo tipo di persone, un popolo che cerca la patria di speranza che dobbiamo trovare. (36-200, 29.11.1970)

Se tutti voi non riuscirete a perseverare, fino alla morte se necessario, allora non solo non potrete ricevere voi stessi la salvezza, ma la Corea andrà incontro alla rovina. Se tutti i cittadini della Corea periranno, cosa farete? Dovete desiderare di andare nel luogo del sacrificio. Dal vostro sacrificio, sorgerà la fonte di un nuovo potere esplosivo a livello mondiale che potrà unire insieme le persone. Come veri uomini e donne, dovete percorrere questa strada con risolutezza, gridando: «Andiamo! Combattiamo fino alla morte!» perché questa è l’unica strada per realizzare la nostra meta. Lungo questo cammino, diventerete i figli e le figlie del cielo che realizzeranno la volontà di Dio. Un monumento sarà eretto in vostro onore. Non pensate che ci sarà un figlio che può sciogliere insieme il cuore, le ossa e la carne di Dio? Non pensate che l’idea fondamentale del cielo per restaurare la nostra patria si svilupperà da lì? (49-110, 9.10.1971)

Se andremo insieme in quel luogo e supereremo insieme il culmine di quelle lacrime, non periremo. Dio non butta via questo tipo di persone. La nostra patria di speranza, che riconquisteremo, le accoglierà.

Quando tutti voi diventerete gli alfieri della nostra patria, darete inizio ad una nuova storia mondiale ed emergerete come i soldati coraggiosi che restaurano la nostra patria, non pensate che meriterete la lode eterna? Sto parlando seriamente. (49-112, 9.10.1971)

Oggi i seguaci della Chiesa dell’Unificazione devono essere uniti più completamente e fortemente a me di quanto i principali rappresentanti del partito comunista siano uniti a Kim Il-sung. Se non sarete capaci di raggiungere questo livello di unità con me, non potrete realizzare la volontà di Dio per restaurare la nazione che Dio sta cercando. (50-215, 7.11.1971)

Le donne devono aprire la strada. Questo è il motivo per cui ora ho dato la direttiva a tutte le mogli benedette della Corea di andare in prima linea. Sono già state mobilitate. Poiché la Corea è la nazione centrale, le famiglie benedette più anziane della Corea sono state tutte inviate in prima linea. Perciò tutte le donne unificazioniste del mondo devono seguire il loro esempio e andare anche loro in prima linea! Amen! (170-241, 21.11.1987)

Sezione 4. I soldati per l’indipendenza della nostra patria

Che cosa dovete essere tutti determinati a fare? Dovete determinarvi ad accogliere il giorno della restaurazione della nostra patria. Il popolo della Corea festeggia il 15 agosto come il Giorno dell’Indipendenza, il giorno della liberazione. Tanti popoli piccoli e umili hanno celebrato l’indipendenza e la liberazione dei loro paesi dopo la Seconda guerra mondiale, ma quando verrà il giorno di festa in cui celebreremo la restaurazione e la liberazione del cielo e della terra, la patria di Dio? Ci avete mai pensato? Quel giorno deve venire. (155-223, 30.10.1965)

Alla fine dell’occupazione giapponese, ho combattuto insieme a un movimento clandestino cercando di restaurare l’indipendenza della mia patria, la Corea. Quel ricordo è ancora vivo nella mia memoria. Ero sul punto di vomitare sangue e di crollare perché mi mancava il respiro, e lottavo pensando: «Nel nome di Dio devo portare l’impero giapponese a sottomettersi». Dio in quelle circostanze era con me. Quando sono andato nella Corea del Nord è stata la stessa cosa. Sono stato gettato in prigione, ma in quella situazione sono andato avanti nel nome di Dio. Quando sono andato in prigione nel nome di Dio, Dio mi ha seguito lì. (166-159, 5.6.1987)

Possiamo concludere che tutti i popoli del nostro tempo e le nazioni che li guidano si trovano ad affrontare il destino di dover negare il mondo attuale in cui vivono. Perciò le persone e le nazioni della terra devono inevitabilmente superare insieme la cima della collina. Dovete capire che se mantenete le tradizioni del passato, la vera patria ideale che Dio desidera non può essere restaurata e stabilita. (172-9, 3.1.1988)

Quando capiremo che la restaurazione della patria di Dio si può trovare proprio sotto i nostri occhi, e ci renderemo conto del fatto straordinario che la base per restaurare la patria di Dio è la terra della Corea, allora i coreani riusciranno a dormire di notte? Potranno continuare semplicemente a mangiare e a divertirsi, facendo quello che vogliono? Anche se gli diceste di non farlo, investirebbero la loro vita, notte e giorno. Il destino personale non è il problema. Non c’è dubbio che la Repubblica di Corea sentirà la responsabilità nazionale di realizzare questo scopo, anche se i coreani devono offrire i loro figli e le loro mogli, così come tutto loro stessi e l’intera Corea del Sud. Se questo succederà, la Corea del Nord e del Sud si unificheranno oppure no? Dovete capire queste cose. (172-41, 3.1.1988)

Allora dov’è quella base? È il vicinato. Se la gente del vostro vicinato vi chiede: «Hai restaurato la patria?» potete rispondere: «Sì. Sono stato nella patria originale che Dio amava, e sono stato nella patria che le generazioni successive dei nostri antenati hanno amato. Sono stato nel posto che le generazioni dei nostri antenati desideravano vedere. Di conseguenza sono un essere risorto della patria di Dio il cui centro è l’amore. Sono un essere risorto dei miei genitori e di numerose generazioni che hanno tutte desiderato ardentemente la restaurazione della patria. Sono stato nella posizione di un essere rappresentativo, risorto per tutte le persone del mondo che hanno anche loro bramato la restaurazione della nostra patria». Dovete avere questo tipo di orgoglio. (173-184, 14.2.1988)

Finora la Chiesa dell’Unificazione non ha costruito neanche un edificio. Perché non l’abbiamo costruito anche se avremmo potuto farlo? Quando la nostra chiesa ha fatto domanda per costruire la sua sede centrale a Yoido, il governo non ci ha dato il permesso. Così dovremmo costruire una chiesa regionale più piccola se non abbiamo neanche potuto costruire la chiesa centrale? Dobbiamo partire dal punto di costruire un santuario in cui possiamo onorare l’unico Dio in modo da poterci assumere il compito di restaurare l’indipendenza della nostra patria e restaurare tutti i suoi cittadini. I membri della comunità unificazionista non devono stabilirsi o vivere nell’opulenza. (174-172, 28.2.1988)

A partire dal Giorno dei Genitori, tutti i giorni devono essere una dichiarazione per la restaurazione della patria e ogni nazione sotto il cielo deve unirsi al punto d’inizio di questa tradizione. Dobbiamo combattere questo tipo di lotta. Questo è ciò che è stato perduto. È l’esca di Satana. Allora, chi è la persona che ha stabilito la base per questo? Tutti, che si tratti di Satana o di chiunque altro, devono dire: «Il Reverendo Moon è il più grande!» Come figura centrale dell’amore, avendo la vita del cielo, nella nazione del Padre, la nazione dell’amato Salvatore, io ho ereditato il lignaggio di Dio e sono apparso qui come il vero albero di olivo. Di conseguenza alla fine è emersa la Chiesa dell’Unificazione, come uno strumento per guidare i nostri membri. Sulla base di questi membri ho dunque separato le dottrine delle cristiane ufficiali e innestato la loro gente. Ma loro protestano a gran voce contro questo innesto. Gridano perché la loro radice è recisa. Non è vero? Ma se non facciamo così, periranno. (191-263, 25.6.1989)

Quando i giapponesi cercano la vendetta, investono tutta la loro vita per vendicare la morte della loro madre o di uno dei loro fratelli o sorelle. Alla luce di questo, come dev’essere amara la sofferenza del re e del popolo di una nazione che sperimentano una tale tragedia mentre percorrono il corso della provvidenza di restaurazione della patria! Dio, che osserva le sofferenze di queste persone ignare di tutte queste cose, soffre ancora di più. (200-68, 23.2.1990)

Tutte le cose appartengono a Dio, ma sono state rubate attraverso l’amore falso. Perciò tutto deve essere restituito a Dio. Queste cose, tuttavia, non possono semplicemente tornare indietro. Deve essere fatta restituzione, ossia deve essere pagato indennizzo. Allora chi intraprenderà questo compito? Per migliaia di anni è stato realizzato attraverso la religione. Così ora i cristiani d’America devono proteggere la Corea come nazione Adamo. Lavorando insieme alla Gran Bretagna, alla Francia, al Giappone, alla Germania e all’Italia, devono realizzare la restaurazione della nostra patria. Devono creare la nazione padre e a questo scopo hanno bisogno di un’obbedienza assoluta. In questo modo tutti possono essere innestati nell’albero di olivo vero. (200-301, 26.2.1990)

La strada che percorre la Madre non deve assolutamente essere difficile come la mia. L’opposizione da parte degli uomini non rappresenta nessun problema per me nel mio corso come vero Padre, ma non ci deve essere nessuna donna che si oppone alla Madre nel suo corso. Per la liberazione è necessario che tutte le donne sostengano il corso della Madre per formare un ponte su cui la Madre può passare e percorrere rapidamente la strada per restaurare l’indipendenza della patria, liberare il cielo e la terra e liberare Dio. (222-279, 3.11.1991)

Tutti voi membri che siete qui avete abbandonato i vostri paesi per venire qui. Avete buttato via la vostra patria. Perché? L’avete fatto per il territorio della patria che Dio desiderava in origine e per la restaurazione di quella patria. Non importa quanto l’America sia grande, se non mi darà ascolto, perirà. Può darsi che il mio giudizio sia categorico, ma la persona che sta dicendo queste cose non è un semplice ospite di passaggio che fa qualche commento. Lo dico perché ho realizzato tutte queste cose. Non sono uno sbruffone. Sono venuto qui dopo aver completato tutto. (233-330, 2.8.1992)

È giunto il tempo in cui le persone del passato, del presente e del futuro e persino le persone che sono morte e sono andate nel mondo spirituale, possono cooperare a restaurare la patria. Ecco perché tanti antenati scendono dai loro discendenti. Se questi discendenti scelti non rispondono alla Chiesa dell’Unificazione, i loro antenati causano loro delle malattie e dei problemi, ma nello stesso tempo offrono le medicine e le soluzioni. Questo non sta succedendo attraverso il mio potere. Dio e gli antenati si stanno unendo; il mondo angelico e gli antenati si stanno unendo. Mettono il mondo terreno con le spalle al muro, dove nessuno può risolvere i problemi – specialmente i problemi della famiglia. Solo io ho la piena autorità e posso lavorare in questo modo. Quando il popolo di questa nazione accetterà questo fatto straordinario come la speranza suprema e il fondamento della loro nazione e della loro patria, allora questo paese diventerà una nazione invincibile sotto il cielo. (290-172, 18.2.1998)

Sezione 5. La restaurazione della nostra patria attraverso il vero amore

Come sono ammirevoli le donne della storia che sono andate sul fronte della battaglia a combattere per l’indipendenza nell’intento di restaurare la patria come il regno celeste in cielo! In futuro queste donne saranno altamente lodate. Le donne sono state maledette così tanto nel corso della storia a causa della caduta di un’unica donna, Eva! Ma ora, nell’era della restaurazione, le donne sono in cima alla fila e restaurano la nostra patria. Se sapranno porre la base vittoriosa, pensate a quante lodi riceverà quel lavoro. Volete vincere con le armi? Se queste donne appariranno, pensate che i soldati satanici vorranno il vero amore di quelle donne? Non lo vorranno. Allora, come conquisterete questo tipo di persone? Come dobbiamo vincere? Con che cosa volete vincere? Dovete tutte pensare a voi stesse come a delle regine. Kim Il-sung è il re malvagio, e tutte voi siete le regine buone. Perciò dovete portare tutta la potenza del vostro paese e offrirla, senza discutere, al re malvagio. In questo modo potete mettere tutto in ordine. Attraverso cosa? Attraverso l’amore! (170-241, 21.11.1987)

Quello che Dio ama di più è la cultura dell’amore. Dio ha bisogno di amore, di potere o di conoscenza? Per costruire una bella casa avete bisogno dei mattoni, di una porta e di tanto altro materiale. L’elemento più importante, però, è la simmetria e la bellezza della costruzione per rendere quella casa perfetta. Quanto agli esseri umani, il desiderio più grande di Dio non è che abbiano un sacco di soldi o che diventino delle persone erudite. Come è detto nella Bibbia, il primo comandamento è: «Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente». E il secondo è: «Ama il prossimo tuo come te stesso». Queste sono parole straordinarie. (143-273, 20.3.1986)

Facendo riferimento al principio della caduta possiamo risolvere i problemi dell’umanità e del mondo. Non possiamo correggere i problemi dell’umanità senza il principio della caduta. Questo è l’ultimo, disperato fenomeno degli Ultimi Giorni, in cui Satana tradisce il cielo e guida la storia. Questa è la strategia di Satana per portare rovina e distruzione al genere umano. Se non troviamo una soluzione, i problemi della storia non saranno risolti, e se la storia non sarà risolta, non potrà trovare la pace. Ritorniamo alla nostra teologia del Dioismo e consideriamo la soluzione alternativa che è la creazione e l’ideale di Dio. Ritorniamo all’ideologia del vero amore. Questo non è per voi stessi, ma per il bene degli altri. Dovete creare dei partner d’amore. Se questo non si realizzerà, non ci sarà nessun modo di assumere il controllo. (219-266, 11.10.1991)

Le donne americane sono come regine di bontà. Oggi, in tutte le famiglie d’America, le donne sono come delle regine. Tutte le volte che vogliono, dicono ai mariti: «Fai questo! Fai quello!» Dio sta addestrando le donne americane. Hanno un sacco di soldi, un sacco di gioielli e un grande potere. Hanno un sacco di soldi. “Money” suona come la parola coreana per dire tanti. Se metteste i vostri gioielli, le vostre case e metà del territorio americano sulle spalle di Kim Il-sung, lui sarebbe contento e si calmerebbe. Se solo gli deste metà dell’America, sarebbe contento. Non pensate? Là la gente ha fame e muore di stenti. È una situazione incredibilmente miserabile. Perciò, se li sosterrete economicamente, cambieranno in fretta. Ecco perché se le sorelle americane andranno in prima linea e diranno: «Non combattiamo. Avete fame? Vi manderemo qualcosa da mangiare. Vi manderemo anche delle macchine. Vi manderemo tutto ciò che volete» e daranno loro il più possibile, la liberazione avverrà in modo naturale. Pensate che Kim Il-sung vorrà battersi contro di voi se le donne americane gli doneranno tutti i loro soldi? Poi provate a continuare a mandare cibo e vestiti attraverso la Cina. Se li nutrirete e li aiuterete a vivere come gli americani, non combatteranno contro di voi. Allora cosa devono fare gli unificazionisti? Mentre noi stessi soffriamo e patiamo la fame, il nostro atteggiamento verso i nord-coreani dev’essere quello di sacrificarci per loro. Allora, quando i nordcoreani lo verranno a sapere, pensate che uccideranno gli unificazionisti con i coltelli e coi fucili? (170-241, 21.11.1987)

L’umanità è una famiglia. Attraverso il vero amore siamo tutti collegati come un’unica famiglia, come ho già detto oggi. L’umanità è un albero. Tutte le vostre famiglie vivono insieme ad altre famiglie. Lì ci sono neonati, bambini piccoli, adolescenti, adulti e persone anziane. Questo tipo di famiglia è un centro e un modello per l’educazione che si collega alla grande famiglia mondiale e alla famiglia universale. Ci sono quattro tipi di persone che si sono allenate ad amare – un’estensione della vostra famiglia, le persone con cui avete un rapporto: vostro nonno, vostra madre e vostro padre, vostro fratello e sorella maggiore, e infine voi stessi. Se vi allenate in questo modo nella vostra famiglia, potete innestarvi nella famiglia globale. Dovete investire nella vostra famiglia per potervi collegare alla famiglia mondiale. Dovete investire per realizzare lo scopo più grande. Questo è il principio della restaurazione, il principio della ricreazione.

Un partner soggetto e un partner oggetto cercano di stabilire un rapporto con un partner oggetto di un livello più alto. Poi, sulla base di quel rapporto, devono diventare dei partner soggetto e oggetto e creare unità. Ha lo stesso significato. Questa è l’era in cui l’umanità diventa una grande famiglia. Sulla base dell’educazione che avete ricevuto nella vostra famiglia, dovete amare il livello che è più grande della vostra famiglia. Se date e dimenticate e amate ancora di più, allora dovunque sarete, diventerete il proprietario. Poiché la tribù è più grande della famiglia, amate la tribù. Poiché il popolo di una nazione è più grande di una tribù, amate il popolo più di quanto amate la tribù. Poiché una nazione è più grande di un popolo, amate la nazione più di quanto amate quel popolo.

In questo modo voi investite a tappe, e ad ogni tappa investite di più e poi dimenticate quello che avete investito, in modo da raggiungere livelli sempre più alti e poi avere l’idea di investire di più in ognuno di essi. È la stessa cosa quando vi trasferite da un paese a un altro. Quando passate dal livello nazionale al livello mondiale, dovete investire e offrire una devozione più sincera di quella che avete offerto per la nazione.

Quando quelli di voi che vivevano in Corea sono venuti in Uruguay, siete venuti dall’altro capo del mondo. Perciò dovete amare questa nazione più della vostra. Se riuscirete ad avere il cuore di amare una nazione ancor più della vostra famiglia e del vostro paese, l’unità si realizzerà persino nei vostri sogni. I confini nazionali scompariranno. Ora la terra vedrà l’era dell’espansione di una patria unificata, fondata sul vero amore. Quando avete una simile filosofia potete farcela in qualunque posto. Prima viene l’era dell’unificazione delle lingue, poi l’era in cui l’umanità diventa un’unica grande famiglia. Tutto questo si realizza sulla base del vero amore. (289-208, 2.1.1998)

Poiché anche il mondo seguirà naturalmente lo stesso modello di restaurazione della patria, possiamo stabilire un mondo di popoli unificati creando una nazione che si muove in un’unica direzione. Questa è la cultura di Adamo, non è vero? È la cultura del vero amore. Siete nati grazie all’amore. Se un uomo dice di essere nato per sé stesso, non può assolutamente abbracciare il vero amore. Poiché il vero amore cerca di abbracciare completamente tutto fino alla fine, deve dare senza limiti e dimenticare ciò che ha dato. Ecco perché l’universo viene a ricevere il vostro abbraccio.

In futuro nel mondo celeste il tempo di vivere con uno stipendio mensile finirà. Come coppie dovete pagare un indennizzo totale. Nel corso delle ere storiche, la legge di tutto il creato è stata la fede assoluta, l’amore assoluto e l’obbedienza assoluta. A causa dell’amore, avete bisogno anche della fede e dell’obbedienza. È l’amore che lo vuole. Persino il Dio di tutto l’universo obbedisce all’amore infinito. Dio investe e poi dimentica, e così anche noi doniamo e dimentichiamo quello che abbiamo donato. Questa è obbedienza.

La fede assoluta è basata sull’amore assoluto. Per realizzare l’amore, avete bisogno dell’obbedienza assoluta. Fino alla morte, avete bisogno dell’amore. Anche se morite più di cento volte, avete bisogno dell’amore, perciò dovete cercare nel modo giusto la strada per raggiungerlo. Ecco perché morire e andare nel mondo spirituale non è la morte, ma una via per cercare l’amore di Dio. Non è morire. È la strada per trovare l’amore di Dio. Dio ha creato la via della morte per l’amore. Se il vostro cuore e la vostra mente non riescono a stare in questo livello più alto, non potete restaurare l’amore. (296-50, 11.10.1998)

Sezione 6. La convinzione e l’atteggiamento necessari per restaurare la nostra patria

Ora siamo entrati in una nuova era. Che tipo di atteggiamento dobbiamo avere? Nel vostro cuore, più di ogni altra cosa, deve ardere la convinzione di restaurare l’indipendenza della nostra patria. In altre parole, dovete diventare i portabandiera per costruire la patria che Dio ha atteso impazientemente negli ultimi seimila anni. Dovete essere orgogliosi di essere dei pionieri nelle forze speciali inviate a combattere come avamposti per rivendicare la terra e prendere responsabilità per questa incredibile missione.

Tante persone che si sono succedute nel corso del tempo volevano avere questa missione e nutrivano questa speranza. Ma pur desiderandola, non l’hanno potuta avere. Questa è una missione speciale, che può essere realizzata soltanto una volta, in questo tempo della storia. Richiede un alto senso di responsabilità. Mangiare, dormire, i vostri movimenti, ogni aspetto del vostro modo di vita devono avere come scopo la creazione della patria.

Quanto tempo pensate che Dio abbia aspettato con impazienza, che voi, come emissari segreti inviati da Lui, vi facciate avanti decisi a realizzare questa missione con uno spirito intrepido e con grande entusiasmo?

Finora siamo stati scacciati. La volontà del cielo non ha avuto mai, neanche una volta, la possibilità di conquistare una base d’appoggio in una nazione e manifestare pienamente la sua sostanza. Dobbiamo realizzare la volontà di Dio di creare una patria. Finora questa volontà non è stata realizzata neanche una volta. Ora possiamo stabilire questo tipo di patria. In quella patria ci saranno una sovranità, un territorio e un popolo. Inoltre, la linea di sangue lega le persone come un popolo unito in quella nazione, dando loro una storia che gli altri popoli non possono avere. Dobbiamo compiere la nostra missione di ambasciatori per restaurare l’indipendenza di una simile patria. Più presto questa missione sarà completata, più presto potremo porre la fondazione per restaurare la nostra patria. Pagando un prezzo attraverso la nostra sofferenza di oggi, si affretta il giorno in cui arriverà la restaurazione della nostra patria. Pensando a questo,

dovete andare avanti con la determinazione di completare la vostra missione di emissari speciali, altrimenti non potremo avere la benedizione mondiale e la fortuna celeste che Dio ci può donare in questa era. (29-40, 16.2.1970)

Dovete lasciare ai vostri discendenti un testamento che dice: «Dio è il nostro Dio. Noi siamo i Suoi figli e le Sue figlie. Finora siamo vissuti per restaurare la nostra patria. Anche se il mondo ci dà la caccia e ci manda via, noi non periremo e vedremo il giorno della ricompensa prima di morire. Anche se io morirò e non riuscirò a realizzare questo, voi vedrete quel giorno prima della vostra morte!» Questo è esattamente ciò che pensavano gli israeliti. (18-231, 11.6.1967)

Ora dobbiamo mettere la Repubblica di Corea sulla prima linea della volontà di Dio e restaurare la patria che Dio desidera. Dobbiamo restaurare una nuova patria per l’umanità. Da questa prospettiva, se esaminiamo tranquillamente la realizzazione delle nostre responsabilità, non possiamo fare a meno di riflettere sul significato della nostra vita e sul nostro atteggiamento fino a questo punto. (29-35, 16.2.1970)

Che tipo di essere è Dio? Dio è il Re degli emissari segreti. È il Re degli emissari segreti, il comandante supremo che appare in questo mondo satanico per restaurare la patria. Ma c’è mai stato un tempo, negli ultimi seimila anni, in cui questo Dio ha potuto dire alla terra: «Io sono Dio. Questa è la verità che vi posso insegnare»? No, non c’è stato. Ma nonostante questo, Dio ha lavorato duramente per istruirci attraverso le nostre coscienze pure e creare un legame con noi. I seimila anni di storia della provvidenza di restaurazione sono stati lo sforzo di Dio per allargare la base del nostro cuore e guidarci verso un mondo libero che può unirsi a Lui. (29-48, 16.2.1970)

CAPITOLO II – L’home church come fondamento interiore della provvidenza

Sezione 1. Che cos’è l’home church?

Avete sentito l’espressione home church, non è vero? In coreano diciamo gajeong gyohae. In passato, anche se conoscevate la missione della home church, non avevate alcun modo di riceverla. Perché? Perché non era il momento giusto. Alla luce delle condizioni di indennizzo della storia Dio, Satana e la persona responsabile che rappresenta la storia non avevano approvato l’attività della home church. Per questa ragione, anche se foste andati nella vostra home church e aveste detto: «Offro completamente l’home church sull’altare del mondo» Dio non l’avrebbe potuta accettare, e neanche Satana avrebbe potuta approvarla. (100-146, 9.10.1978)

In questo tempo la Chiesa dell’Unificazione si sta impegnando nelle attività della home church in tutto il mondo. Per poter andare in cielo, le persone cadute devono seguire una vita di sacrificio, partendo dalla restaurazione individuale e avanzando verso la restaurazione mondiale, proprio come ho fatto io. Voi potete semplicemente seguire la strada che io ho preparato davanti a voi. Ho creato un percorso su cui potete avanzare correndo. Potete stabilire la condizione di indennizzo prendendo la strada che io ho aperto come pioniere. La condizione che dovete fare è l’attività della home church, concentrandovi su 360 famiglie.

È un fatto straordinario che tutti voi possiate ricevere la missione della home church quest’anno. L’home church è il destino di tutte le persone. Permetterà di eliminare l’eredità della caduta. Se non riusciremo a realizzare l’home church durante la nostra vita, dovremo continuare a investire in questo persino dopo la nostra morte. La Chiesa dell’Unificazione deve creare un mondo di vittoria da tutti i frutti sbagliati della storia. È giunto il tempo di stabilire un mondo celeste. Questo mondo inizia con la trasformazione degli individui e poi si sviluppa a livello della tribù e dell’etnia. Le attività della home church sono state stabilite per svolgere un ruolo dominante per completare questo lavoro. Se amate 360 famiglie del mondo Caino più di quanto amate i vostri figli e le vostre figlie, allora potrete andare nel mondo celeste.

Dio ha percorso un cammino di sofferenze indescrivibili per migliaia di anni, lavorando per stabilire la condizione della vittoria. Ma ora, in sette anni, noi possiamo realizzare questo attraverso 360 famiglie. La base della home church è proprio sotto il vostro naso, perciò non potete evitarla. Attraverso le attività della home church sperimenterete tutti i tipi di situazioni storiche. La realizzazione della home church rappresenta il mondo ideale di Dio. Quando tutte le persone del mondo accetteranno la condizione di fare l’home church realizzeranno senza dubbio il Regno dei Cieli sulla terra.

Fate che le attività della home church, basate sulle vostre 360 case, siano un’offerta santa a Dio e portate i membri di quelle famiglie a conoscere la volontà di Dio. Una persona che svolge e completa la missione della home church centrata su 360 famiglie diventerà un vero figlio o una vera figlia di Dio a livello individuale e un messia tribale. Realizzerà l’ideale di creazione di Dio.

Io ho stabilito tutte le condizioni per restaurare centinaia di nazioni. Attraverso lo standard del cuore, ho collegato il cielo e la terra, eliminando i muri che li separano. Voi potete stabilire le condizioni di restituzione sulla base di un modello del mondo più piccolo – l’home church. Da ora in poi dovete creare una base su cui potete costruire, e dove non sarete bloccati dagli ostacoli che esistono fra il cielo e la terra. Di che base si tratta? Della home church. (105-270, 25.10.1979)

Finora i Veri Genitori hanno posto le condizioni di indennizzo in modo che tutte le persone si potessero sviluppare attraverso il livello individuale, familiare, tribale, etnico, nazionale e mondiale e poi ritornare a Dio. I Veri Genitori hanno fatto questo di fronte a tutte le persone del mondo, come loro rappresentanti. Poiché io ho fatto queste cose riportando la vittoria rappresentativa, voi potete ereditare questo successo al 100 per cento e, sulla base della mia vittoria, potete procedere a realizzare la vostra vittoria personale attraverso un corso di sette anni.

Potete realizzare quello che io ho realizzato nel corso della mia vita a livello mondiale. Avete bisogno di una vostra offerta o di un punto d’appoggio, che è un modello più piccolo del livello mondiale. Dovete sapere che questa è l’home church, la gajeong gyohae. Capite? (109-184, 1.11.1980)

Ora la Chiesa dell’Unificazione può stabilire per la prima volta nella storia il tema della home church. Dovete sapere com’è importante questo evento per Dio e per tutta l’umanità. Io ho avuto successo a livello mondiale, perciò voi dovete pensare che potete avere successo nella home church, che è limitata a un piccolo numero di 360 famiglie. Dovete fare l’attività della home church in modo da poter insegnare l’amore e la verità al posto di Dio. Attraverso l’home church dovete insegnare l’amore e la verità di Dio, il nostro Padre Celeste.

Dove potete incontrare Dio? Io ho incontrato Dio in mezzo alla battaglia, versando sudore e lacrime per ogni nazione. Ho incontrato Dio mentre stabilivo le fondamenta per la vittoria, su una base di indennizzo a livello mondiale. Ognuno di voi deve ereditare tutte le vittorie dei Veri Genitori e stabilire una condizione che può dichiarare che siete passati al livello mondiale, anche se in realtà non ci siete arrivati. Come si chiama questa condizione? Si chiama home church. (109-184, 1.11.1980)

L’home church è il luogo dove le famiglie cominciano ad essere liberate a livello internazionale. È il luogo dove possiamo dichiarare il punto d’inizio dell’amore ideale e della vita ideale di Adamo ed Eva non caduti. Per realizzare questo, ho iniziato la missione dei messia tribali. Gesù venne per trovare una famiglia, non è vero? Avete tutti sentito parlare della home church, non è vero? La tribù di Caino e la tribù di Abele si devono unire. Per quanto riguarda Gesù, la tribù di Giuseppe e la tribù di Giovanni Battista si sarebbero dovute unire e formare una famiglia. Le famiglie devono essere stabilite in questo modo; allora Satana non si può infiltrare. Una volta fatto questo, attraverso tutte le tribù che vengono abbracciate dai messia tribali e da Gesù, la famiglia che falli in Israele può essere finalmente restaurata al modello originale, il modello non caduto. (235-111, 29.8.1992)

Quando è completata la missione della home church? L’home church è completata quando diventate dei proprietari che possono riformare la cultura di Adamo e assumete il comando per creare una nuova cultura. Quando fate questo potete diventare un vero discendente di Adamo. Allora, che cos’è il centro? Il centro è lo standard del cuore. Che tipo di cuore è? Dio non deve percepire da voi un cuore che sente: «Io sono caduto. Non sono un figlio restaurato». Dio deve potervi guardare e dire: «Ecco mio figlio, che amo!» Dio non deve sentir dire brutte cose sul vostro conto, come ad esempio: «Guarda quel perdente patetico. È entrato nella Chiesa dell’Unificazione e ora va in giro di qua e di là, come un piccolo di mudfish o di anguilla…» (110-54, 8.11.1980)

Poiché la nostra chiesa non ha ancora stabilito una base celeste a livello mondiale, devo organizzare l’home church per apporre sul mondo il segno della vittoria. In quaranta anni, stabilirò tutte le condizioni di restituzione necessarie a formare perfettamente l’autorità per determinare la proprietà, focalizzandomi sull’amore di Dio. Quando siete assolutamente determinati a dire: «Io sono vittorioso» in un modo approvato sia da Dio che da Satana, i Veri Genitori possono lasciarvi tutto in eredità. Questo perché i Genitori d’amore vi trasmettono il diritto di determinare la proprietà della vittoria dell’amore. Potete ereditare queste cose grazie alla fondazione dei Veri Genitori, altrimenti le non potreste ereditare. (137-301, 3.1.1986)

Quando andate nella vostra home church, dovete essere contenti di essere insultati e trattati con disprezzo. Quando siete trattati male, c’è una ragione. La ragione per cui siete maltrattati e insultati è per poter salvare vostra moglie e i vostri figli. Dovete piangere ininterrottamente tutta la notte, aggrappandovi a vostra moglie e ai vostri figli. Dovete gridare: «Ma come mai? Come possono opporsi a noi quando seguiamo questa strada?» Versare lacrime non è qualcosa di miserabile. Dovete essere nella posizione in cui potete piangere più di tutte le persone addolorate che piangono in questo mondo. Dovete piangere sinceramente per i valori del cielo. Allora l’home church diventerà una valle e le cose affluiranno lì dal mondo celeste. La simpatia delle persone sarà suscitata e, unendosi a voi, si avvicineranno a noi. (181-286, 3.10.1988)

Che tesoro mi piacerebbe lasciare per la Chiesa dell’Unificazione? L’home church è il tesoro che vi lascio dopo aver percorso la via del sacrificio per tutta la mia vita. Quale tesoro ho detto che posso lasciare ai membri della Chiesa dell’Unificazione? Avete ricevuto l’opportunità di ereditare l’autorità della Chiesa dell’Unificazione in maniera dignitosa dal cielo e dalla terra o da Dio e da Satana; questo è il tesoro. Se l’home church sarà completata, il termine Chiesa dell’Unificazione ci sarà oppure no? Ci sarà la provvidenza di Dio oppure no? Forse questi termini esisteranno in una home church che non è ancora perfetta, in qualche parte lontana, ma nella home church che ho creato io, non c’è nessuna religione e nessuna provvidenza di Dio. È il luogo dove vivono le persone del cielo. (108-334, 19.10.1980)

Dovete sapere che è giunta l’era in cui potete lavorare al posto dei Veri Genitori. Ciò che dovete fare al mio posto è copiare quello che ho fatto io. Però non potete viaggiare in tutto il mondo e fare le cose che ho fatto io a livello mondiale. Dovete farlo in un posto simile, su un altare più piccolo. Potete fare queste cose in un posto concentrato. Potete fare tutte le cose che ho realizzato io conducendo funzioni religiose in tutto il mondo, ma facendolo su un altare in forma ridotta che rappresenta tutta la popolazione mondiale. Poiché avete bisogno del risultato concreto dell’indennizzo attraverso l’azione, ho creato l’home church. (115-82, 4.11.1981)

Dovete ereditare tutte le cose che io ho restaurato, ma prima avete bisogno di fare qualcosa per creare una base d’appoggio. Non avete un posto per fare un’offerta a Dio. Se volete trasferire tutte le offerte di tutti gli altari vittoriosi del mondo, prima dovete costruire il vostro altare personale. Allora qual è il luogo dove potete trasferire queste offerte? È il luogo che chiamiamo home church! Capite?

L’home church è il luogo dove potete spingervi a portare a termine le cose che non furono completate da Adamo. Questo significa che dovete andare nel mondo e poi ritornare. Dovete andare nel mondo e passare attraverso le condizioni di indennizzo, ma su scala più piccola. Potete ereditare le mie benedizioni attraverso questo altare più piccolo. Prima dovete costruire un altare, poi trasferire l’offerta dall’altare più grande al vostro altare più piccolo. Un altare è un luogo di offerta dove si sparge il sangue. Che cos’è l’home church? Una “chiesa” significa ancora erigere un altare e dover spargere il sangue. Siete passati attraverso delle difficoltà a livello mondiale su un piccolo altare, in modo da ereditare l’altare eretto da me.

Quanto ha sofferto Dio? Quanto ha sofferto Gesù e quanto ho sofferto io? Attraverso tutta questa sofferenza e questo sforzo, io possiedo l’altare della vittoria. Voglio consegnarlo a voi. L’home church è perché possiate costruire un altare ed ereditare queste cose. (122-119, 1.11.1982)

Qual è il punto d’inizio della home church? Inizia dal culmine della croce del Getsemani. Questo è ciò che penso. Sapete cosa significa? Per essere più precisi, l’home church inizia dalla cima del Golgota. Quando Gesù morì sul Golgota, non c’era nemmeno una persona che aveva compassione di lui. Io sarei felice se nel momento in cui stessi per morire ci fosse una fondazione e un ambiente di tante persone che mostrano compassione verso di me. Se dovessi morire, voi non scappereste come Pietro. Direste: «Morirò io al tuo posto». Quando penso al fatto che sulla terra ci sono dei membri così, sento che la tradizione vergognosa della storia è stata restaurata. (103-214, 25.2.1979)

Siete venuti qui con l’intenzione di seguirmi, ma date retta alle vostre parole e pensate: «Io detesto l’home church. Andrò solo dove va il Vero Padre». Non dovete fare così. Anche se vostro padre è il presidente, non potete ereditare quello che ha senza far niente. Per diventare un presidente, avete bisogno di porre una fondazione che vi permetterà di diventare un presidente. Anche se siete nati come il principe ereditario di una nazione, per diventare il re, dovete imparare tutte le norme e le regole che vi permetteranno di essere un re. Dovete fare queste cose.

Perciò, per favore, non dite solo delle belle parole, ma nel corso finale della storia umana, obbedite alle parole dei Veri Genitori. Allora Dio vi darà il Suo sigillo di approvazione e dirà: «Tu sei il mio figlio devoto!» e vi manderà in cielo come un figlio di pietà filiale del regno celeste. Questo è l’amore straordinario di Dio! Come si chiama questa base? Si chiama home church.

Volete andare nel Regno dei Cieli come un figlio di pietà filiale o come una seccatura pubblica? Non è possibile ricevere il sigillo di un figlio o una figlia di pietà filiale senza passare attraverso l’home church. Il cielo è dove entrano i figli di pietà filiale. Anche se vi chiamano figlio, se siete una seccatura pubblica non potete entrare. Potete andare in cielo solo quando siete un figlio di pietà filiale; per questo abbiamo l’home church, in modo da poter ricevere il sigillo di figli di pietà filiale. (122-84, 1.11.1982)

Il tempo di tirarmi dietro la leadership della Chiesa dell’Unificazione per me è passato. Ora è il tempo dell’espansione a livello orizzontale. Quando espanderete l’ideale della famiglia con al centro le vostre tribù, il mondo si restaurerà in modo naturale. La via per espandere la tribù è quella che, nella terminologia della Chiesa dell’Unificazione, chiamiamo home church. È il tribunale dove vengono prese e promulgate le decisioni finali. (137-287, 3.1.1986)

Sezione 2. L’inizio delle attività della home church

Segnate questa data, 12 novembre 1978, perché oggi vi sto dando l’ordine di andare nell’area della vostra home church nel ruolo di un Messia. Cosa farete allora? Chi di voi andrà, alzi la mano. Da ora in poi dovete andare là. Dovete sapere che non potete tornare indietro finché non completate l’home church. Non potete tornare indietro prima di morire. Non potete tornare indietro nemmeno spiritualmente. (101-340, 12.11.1978)

Quando Gesù morì e ascese al cielo, diede le chiavi del cielo a Pietro. Il Reverendo Moon vi sta dando le chiavi del cielo mentre è ancora vivo. Non vi do le chiavi in modo che possiate salvare degli individui, ve le do in modo che possiate salvare delle tribù. Non sono una persona che salva gli individui.

State diventando dei Messia. Essere messia nell’home church non è una semplice e futile teoria. Le cose sono stabilite sulla terra in modo da poter andare direttamente nel mondo spirituale, così come sono. Gli sforzi che ognuno di voi fa, determinano chi può estrarre più diamanti dalla miniera di diamanti dell’universo. I membri della Chiesa dell’Unificazione sono quelli che scavano la miniera di diamanti dell’universo. Lo stiamo facendo attraverso l’home church. Ci sono delle difficoltà, ma il punto è chi può estrarre più diamanti. (102-217, 31.12.1978)

Finora la religione si è concentrata a salvare gli individui. Le persone chiedevano come potevano ottenere la salvezza per loro stesse sulla base del modello della salvezza individuale. Ma noi non ci preoccupiamo della salvezza individuale, lavoriamo per salvare la tribù. Grazie a voi, la vostra tribù riceve la salvezza e le vostre 360 famiglie ricevono la salvezza.

Nessuno ha fatto questo tipo di lavoro nella storia della religione o nella storia del mondo. Questa è l’unica volta che è successa una cosa del genere. La religione ha mai insegnato quando sposarsi e quando vivere con i vostri genitori? Finora ci sono state queste regole? Questa è la prima volta. Ciò che chiamiamo home church ha un destino simile. È arrivata un’era incredibile dove ci viene offerta una base per salvare tutti e prosperare insieme. Questi tre immensi stadi a livello mondiale saranno ridotti attraverso l’home church. (102-217, 31.12.1978)

Il fatto che io abbia potuto ripartire 360 case e darle ad ognuno di voi è un giorno storico di speranza e il punto conclusivo che la religione ha desiderato. Questa è la vostra base della home church. È anche il punto finale della provvidenza di Dio. L’home church è il punto in cui inizia il crollo completo della base che Satana ha consolidato attraverso il mondo satanico. Se non avessi potuto dichiarare l’home church, la storia sarebbe destinata ad una triste sorte. La missione della home church è una benedizione infinita per voi. Nel corso della storia ci sono stati tanti re, tanti uomini incredibilmente ricchi, tanti studiosi e intellettuali e tante persone famose, ma queste cose non sono importanti.

Ognuno di voi deve pensare: «Anche se sono un essere meschino e il mio corpo non ha nessun valore, posso ereditare l’home church dal Vero Padre durante la mia vita». Dovete capire che questa è una cosa straordinaria. (109-203, 1.11.1980)

Dovete trovare i Veri Genitori e, nello stesso tempo, dovete trovare il mondo angelico, il mondo satanico e Dio. Tutto è deciso qui. Potreste andare in Giappone o in Inghilterra, ma dovunque andate, dovete tutti seguire la via della home church, ossia la gajeong gyohae. Che cos’è l’home church? È un cielo costituito da famiglie o un cielo familiare. Di conseguenza ognuna di queste 360 famiglie deve preparare la base per servirvi come il messia e come i veri genitori. Il fatto che avete armonizzato queste famiglie e le avete offerte a Dio significa che avete ereditato una posizione di vittoria su tutte le basi di Satana e sull’opposizione di tutto il mondo. (99-262, 25.9.1978)

La nostra Chiesa dell’Unificazione deve fare l’attività della home church. Attraverso il nostro lavoro nella home church dobbiamo unificare la tribù di Caino. Se la tribù Caino si unisce, ma non creiamo un dominio per la tribù Abele, non ci sarà nessuna base su cui servire i Veri Genitori. Non ci sarà nessun cielo per la tribù. Dopo aver posto la base tribale, questa può essere collegata al popolo. Se il popolo si centra sulla sfera della tribù, la nazione comincerà a muoversi in direzione verticale. Si collegheranno tutte tra di loro. (137-178, 1.1.1968)

Per salvare i vostri parenti e la vostra famiglia, prima dovete amare i cinque miliardi di persone sparse nel mondo satanico. Poi le dovete salvare. Ecco perché il sistema della Chiesa dell’Unificazione non deve scomparire. (212-60, 1.1.1991)

Dio è nella posizione di un Abele universale. Sacrifica tutto ciò che è vicino a Lui in questo mondo satanico e ama Caino. Quando Caino ama i figli e le figlie di Dio, Abele può rivendicare il ruolo del primo figlio; attraverso queste azioni, Dio può amarli tutti e due. Può amarli e benedirli. Dovete capire chiaramente questo principio. Dovete conoscere questa formula per completare l’home church, altrimenti non ce la farete. (116-291, 2.1.1982)

Quando diciamo “Associazione dello Spirito Santo per l’Unificazione”, che cos’è lo Spirito Santo? Ci riferiamo al mondo originale, non caduto. È un’associazione che può stabilire questo mondo originale unito. Non sarà il cristianesimo che stabilirà il mondo originale. È stato così negli ultimi trentatré anni. Oggi entriamo in un nuovo mondo dove non ci sarà più il cristianesimo e scomparirà persino la religione. Di che cosa si parlerà? Si parlerà della home church.

Rimarrà solo l’home church, come una famiglia con al centro i Veri Genitori. Una foglia forma una famiglia con altre foglie, non è vero? Quando questa foglia si unisce ad altre due foglie, queste foglie formano una famiglia di tre, e cinque foglie formano una famiglia di cinque. Questo è un tipo di famiglia. Su che cosa si fonda? Si fonda sulla radice e il germoglio. Se Dio è la radice, allora le persone sono i germogli. Se nella famiglia c’è un’attività armoniosa centrata sulle radici e i germogli, quell’albero crescerà per sempre. (145-150, 1.5.1986)

In futuro le persone che entreranno nella Chiesa dell’Unificazione non dovranno essere così misere come me. Questa è la speranza di Dio. Non è bene che siate infelici come il Reverendo Moon. Sarebbe bello se ci fosse un luogo che rappresenta il mondo, dove potreste concentrare la sofferenza del Reverendo Moon e superare questo destino miserabile. Come sarebbe bello! Questo è il desiderio di Dio, il desiderio mio, e anche il vostro desiderio. Questo modello di speranza è il destino della provvidenza e lo scopo di tutta la nostra vita. Per andare là abbiamo iniziato l’home church. In coreano diciamo gajeong gyohae. (108-331, 19.10.1980)

L’home church è necessaria per fare delle condizioni di indennizzo che realizzano la mia speranza e la speranza di Adamo e di Gesù. (114-255, 20.10.1981)

Vivete per un breve periodo di tempo. La vita è troppo breve. Quando vi trovate di fronte al problema se potete o meno fare una svolta importante prima di morire, dovete pensare così: «Se puoi allungare la mia vita anche solo un pochino, darò tutta la forza che ho». Dovreste pensare così, e invece sembrate dei semplici spettatori. Ecco perché vi chiedo di fare l’home church. Le parole home church saranno buone per tutta la vostra vita. (107-52, 20.1.1980)

Di quale base condizionale avete bisogno per collegarvi al mondo? Dell’home church. Le vostre 360 famiglie devono aprire la porta a 360 gradi, in tutte le direzioni – nord, sud, est ed ovest – rappresentando la terra. Se non lo farete, rimarrete bloccati quando andrete nel mondo spirituale. (137-111, 24.12.1985)

Da ora in poi, io sospenderò o scioglierò tutte le organizzazioni che ostacolano l’home church. Il movimento dalla home church ha la priorità. Dopo questo, tutto l’altro lavoro è secondario, ha un ruolo di accompagnamento. Perciò proclamo che la Chiesa dell’Unificazione, e tutte le persone che la seguono, possono trasmettere questo pensiero che esprime la tradizione. (107-127, 15.4.1980)

Sezione 3. Lo sviluppo delle attività della home church

3.1. Le condizioni che i messia tribali devono realizzare

Finora le religioni si concentravano sulla meta della salvezza individuale, ma lo scopo della Chiesa dell’Unificazione è salvare la tribù. Ci stiamo impegnando a salvare l’intera tribù. Invece di dire: «Quando morirò andrò in cielo» dobbiamo ricevere un biglietto di gruppo mentre siamo ancora vivi, in modo che le nostre tribù possano entrare in cielo. Dovete capire che questo è il significato del movimento della home church. (101-261, 1.11.1987)

Qual è il significato del messia tribale? La posizione del messia tribale è superiore a quella di Gesù perché Gesù non poté diventare un messia tribale. Se non avrete successo in questa missione non avrete i requisiti per diventare una figlia o un figlio dei Veri Genitori nell’era della completezza. Sull’altare della home church potete restaurare ogni errore commesso dai vostri genitori. Possiamo unire ogni cosa della storia e ogni cosa dell’Antico e del Nuovo Testamento, come gli stadi di formazione e di crescita, e offrire tutto come un’offerta sull’altare. Capite? Se completate queste cose e siete vittoriosi, potete ricevere un passaporto per andare e venire dovunque volete, in questo mondo o nel mondo celeste. (122-127, 1.11.1982)

Le vostre famiglie hanno assunto il ruolo di famiglia Abele? Conoscete la responsabilità di Abele, non è vero? Abele ha la responsabilità di salvare Caino. Perché? Se Abele non salva Caino, non possono andare dai loro genitori. Che cos’è l’home church che stiamo facendo nella Chiesa dell’Unificazione? È la provvidenza per restaurare la vostra tribù dopo che avete restaurato la tribù di Caino. Vi siete sforzati di restaurare la tribù di Caino? Se le tribù di Caino e Abele non si uniscono, non possono salire al livello di un popolo. Non hanno nessuna possibilità di salire a quel livello. Questo è il principio. (145-21, 30.4.1986)

Oggigiorno nella Chiesa dell’Unificazione l’home church è il pagamento dell’indennizzo a livello mondiale e un’espiazione su scala ridotta. Lo capite? In coreano home church si dice gajeong gyohae, non è vero? Se si sviluppa in una chiesa tribale… In Corea ci sono tanti cognomi diversi, vero? Se i gruppi dei vari cognomi si riuniranno insieme, questo porterà alla formazione di una chiesa etnica, che poi condurrà ad una chiesa nazionale. Con l’inizio della home church centrata sulla Chiesa dell’Unificazione sono potute emergere la chiesa a livello tribale e la chiesa a livello nazionale. (142-84, 1.3.1986)

Per essere riconosciuti come una famiglia benedetta, con al centro i vostri parenti, dovete superare il livello delle tribù Caino e Abele. Gesù non riuscì a far unire la famiglia di Zaccaria con quella di Giuseppe. Questo significò che il popolo ebreo e la fede ebraica non poterono superare il livello nazionale di Caino e Abele. Il destino della storia cristiana è restaurare questa situazione. La vostra famiglia sarà benedetta quando vi troverete sulla base di aver restaurato Caino e Abele. Poiché questo è lo standard del principio, vi ho chiesto di unire queste cose sulla base della home church. Ma avete lavorato diligentemente per l’home church? (181-279, 3.10.1988)

Che cos’è l’home church? È la tribù. È la base per un messia tribale. Qual è la base del messia tribale? Viste in relazione a Gesù, le famiglie di Giuseppe e di Zaccaria erano le basi. La morte di Gesù fu dovuta alla famiglia di Zaccaria. Gesù non poté portare unità sulla base della famiglia di Giuseppe. Non poté neanche portare l’unità sulla base della famiglia di Zaccaria. Conoscete la famiglia di Zaccaria, non è vero? Era la famiglia di Giovanni Battista. Chi era Giovanni Battista? Era il fratello di Gesù. Avevano madri diverse, ma erano fratelli. (115-82, 4.11.1981)

Lo spirito della home church è uno spirito che può digerire, con un sorriso, i lamenti e i gemiti di disperazione. La famiglia è gajeong e la chiesa è gyohae, giusto? Questo vuol dire che quando ritornate, dovete andare nella vostra città natale. Dovete ritornare da vostra madre e da vostro padre. Dovete ritornare da vostra madre e da vostro padre e realizzare le attività della home church. (105-339, 28.10.1979)

Non ci vorranno venti anni per questo. Ora è il tempo in cui potete fare queste cose in un momento. Così, invece di quaranta nazioni, lavorate attraverso quattro nazioni che rappresentano il nord, il sud, l’est e l’ovest. Dovete andare in quattro nazioni diverse, lavorare versando sudore e sangue, e offrire la vostra devozione. Dovete passare attraverso quattro nazioni diverse. Se non lo farete, allora come americani non potrete mai trascendere il livello del pensiero americano.

Perciò, che sia in oriente o in qualsiasi luogo lontano, dovete andare alle estremità del nord, del sud, dell’est e dell’ovest. Capite cosa sto dicendo? Gli spiriti dei bianchi hanno atteso impazientemente fino ad ora di scendere sulla terra. Anche gli spiriti che hanno vissuto una vita buona e coscienziosa stanno aspettando con impazienza. Per far questo si devono collegare alle loro famiglie e ai loro parenti. Ecco perché si sta sviluppando il sistema della home church (gajeong gyohae jo-jik). Attraverso l’home church gli spiriti di più di 120 nazioni del mondo possono formare una base che permette loro di lavorare liberamente con le persone sulla terra. Possono far uso delle loro esperienze e conoscenze nei campi di loro competenza o specializzazione. Perciò l’home church è una necessità assoluta.

In America, fra le vostre 360 famiglie, è possibile avere delle famiglie in cui si fondono i lignaggi di 120 nazioni del mondo. Se guardate le home church di ogni nazione, sono tutte diverse. Troverete ogni genere di persone; alcuni saranno persone di colore, altri saranno orgogliosi e arroganti come gli inglesi, oppure testardi come i tedeschi. Ci saranno tutti i tipi di persone. Vi chiedo di pensare in questo modo. Ci saranno persino delle persone individualiste come gli americani. (162-110, 30.3.1987)

La Chiesa dell’Unificazione ha sostenuto l’idea di ereditare la tradizione sin dal 1978. A quale tradizione si riferisce? Dobbiamo ereditare la tradizione del cuore di Dio della restaurazione provvidenziale. Ognuno di voi deve ereditare il cuore che io ho stabilito attraverso i sessanta anni in cui ho percorso questa strada. Un modo per riceverlo è l’home church. Il movimento per ricevere questo è il movimento della home church.

Se non avete una home church, più tardi, quando andrete nel Regno dei Cieli, non mi potrete seguire. In futuro se in tutto il mondo ci saranno 240.000 home church, le organizzeremo in modo che si prendano cura delle persone del mondo. La chiesa scomparirà completamente. I coreani sono fra quelli che ricevono il beneficio di un’autorità che viene dalle home church. Poiché non abbiamo ancora stabilito le home church in tutto il mondo, è necessario che avvenga una migrazione di massa. Per essere assegnati ad una home church, dobbiamo trasferirci da qui in Africa. Ora stiamo entrando nel tempo in cui dovremo migrare in tutto il mondo. (114-163, 18.10.1981)

Quando esaminate il Principio, c’è una parte che riguarda i periodi paralleli, non è vero? Se guardate in quel capitolo, imparerete tutto sul numero quaranta. Invece di 4.000 anni c’erano 400 anni. Invece di 400 anni, c’erano 40 anni e invece di 40 anni c’erano 40 giorni. C’è anche il numero 7 che usiamo ogni settimana e che è il numero centrale della provvidenza di restaurazione. Esaminando queste cose, ci rendiamo conto che stabilire e realizzare le condizioni di indennizzo è una necessità assoluta mentre percorriamo come pionieri il nostro corso di vita. Se fate un periodo di quaranta giorni una volta l’anno per tre anni, in tutto sono 120 giorni. Se questo viene fatto nel corso di tre anni, sono 3 per 40, ossia 120 giorni. Ora sono passati 120 anni dalla rivoluzione Meiji del Giappone. Il re Saul, il re Davide e il re Salomone regnarono in tutto 120 anni. I periodi di tempo sono importanti nel processo di superare un certo culmine, perciò dovete svolgere questa particolare attività sulla base di tre anni. Dovete sviluppare le vostre attività per quaranta giorni mentre digiunate. In passato andavamo fuori a fare le attività, ma ora dobbiamo tornare a lavorare nelle nostre città natali. Vi chiedo di fare questo nella vostra home church. (167-239, 19.7.1987)

Che direttive vi ho dato questa volta? Vi ho detto di prendere la seconda generazione e di restaurare la vostra città natale. Radunateli e ritornate nel paese dove siete nati. Ritornerete nella vostra città natale con la seconda generazione, che rappresenta la dottrina della home church della Chiesa dell’Unificazione. Una persona deve riunire 10 o 20 giovani, che sono disposti a vivere o a morire, secondo come gli viene chiesto. Insieme possono conquistare il villaggio, lavorare 24 ore al giorno facendo ogni genere di cose. Allora quel quartiere non li avverserà. Le madri e i padri non si opporranno a loro. Il mondo sta lentamente evolvendosi in un ambiente che non può più opporsi al Reverendo Moon. Dirà: «È una cosa buona!» Tutto si trasformerà in un istante. (175-25, 6.4.1988)

3.2. Visitare le case, fare volontariato, educare

L’home church ha portato avanti tante attività per tanti anni e non è scomparsa. La base della home church è la base Caino, e la base della vostra famiglia è la base Abele. Se servite la base della home church versando lacrime, sudore e sangue, la vostra famiglia cambierà automaticamente il suo atteggiamento. Se tornerete dai vostri parenti dopo aver testimoniato anche solo a 100 persone attraverso le vostre attività della home church, vi accoglieranno come un figlio eroico. Tutto il quartiere può essere trasformato in una sera. Vedranno i risultati delle vostre battaglie. Per questo dovete assegnare ad ogni persona un’area di 360 famiglie. (210-337, 27.12.1990)

Le persone che si sono comportate come volevano, dicendo che erano i leader, dovranno abbassare il capo davanti a quelli che hanno maltrattato con disprezzo. Quando questo succederà, pensate che i vostri parenti saranno contenti oppure no? È la stessa cosa quando andate nella vostra città natale e diventate il leader di 360 uomini e delle loro mogli, per un totale di 720 persone. Serve qualcos’altro? Dovete invitare ad una festa i vostri parenti e distribuire i regali che avete portato con un camion. Se farete questo, potrete portare facilmente tutti dalla vostra parte in una sera.

Perché dico queste cose? Sulla base delle vostre attività, avete intenzione di portare cento, mille o diecimila persone? Se ognuno di voi dice che ne porterà diecimila, non ci saranno abbastanza persone. Anche questo è un problema. Dovete essere pienamente consapevoli delle altre persone intorno a voi e, mentre fate il vostro lavoro, dovete lasciare qualche pezzetto da fare per gli altri. Se cercate solo di finire tutto in fretta, non funzionerà. Dovreste fare tutto ad una velocità media. Date loro le cose una ad una. Capite? (237-305, 17.11.1992)

Dal 3 al 9 luglio, ho dato la mia fotografia e una bandiera della Chiesa dell’Unificazione a 73.000 leader dei distretti dei villaggi e dei quartieri della città. Stanno avendo effetto oppure no? Sono passati quattordici anni da quando ho proclamato l’inizio della home church. Vi sto dicendo di trovare le 360 famiglie del cielo. Se non siete riusciti a realizzare l’home church, dovete ritornare nella vostra città natale. Se ci sono 360 case, allora potrebbero vivere lì dei presidenti, il Segretario degli affari interni, il Ministro degli affari esteri o dei diplomatici, degli studiosi, degli insegnanti e persino dei servi o degli schiavi.

Quando andate in un villaggio, c’è sempre più di quello che appare alla vista. La gente di quel villaggio dirà ai vostri genitori: «Ecco un nobiluomo del tuo clan. È un messia che ci ha servito!» Quando questo succederà, pensate che vostra madre e vostro padre e la gente del villaggio rimarranno a guardare in silenzio allibiti, oppure abbasseranno il capo e vi seguiranno? (237-305, 17.11.1992)

Tutti i membri della Chiesa dell’Unificazione devono acquistare trenta libri del Principio Divino, darne in prestito uno ogni giorno e riprenderne uno ogni giorno. Se prestate tutti i libri per una settimana, potete distribuirli a 120 famiglie. Pensate a cosa succederà se 120 famiglie leggeranno quel libro. Quando li distribuite, potete dare loro una specie di introduzione. Dopo che hanno letto il libro potete prestare loro delle videocassette. Dovete fare questo tipo di attività per far breccia nella comunità locale dovunque vivrete in futuro, e nello stesso tempo continuare a fare le attività della home church.

Se lavorerete in questo modo, quando darete una lezione sul Principio di creazione, tutti porteranno il loro libro e ascolteranno il Principio di creazione. Facendo riferimento al libro potete dare una lezione sul contenuto in modo semplice e introduttivo. Così, sulla base del libro, tutti potranno seguire il contenuto della vostra lezione. (240-46, 11.12.1992)

Quando fate il vostro lavoro nella home church incontrate opposizione? Anche se qualcuno dice: «Non ho bisogno di voi. Non ho bisogno di voi» continuate ugualmente ad andarlo a trovare spesso. Anche quando vi dicono di non venire, acchiappate una scopa e spazzate il loro cortile o il loro giardino. Se nevica, spalate la neve. Fate di tutto. Se nei loro canali di scolo ristagna l’acqua piovana, sgorgateli. Se il padrone di casa esprime il suo malcontento dicendo: «Ehi, tu! Ti ho detto che non voglio! Perché continui a fare queste cose?» e se cerca di mettervi le mani addosso, la gente del villaggio prenderà le vostre difese dicendo: «Ma che ti prende?» Questo tipo di cose sono successe tante volte. Non è una strategia bellica eccezionale? Succedono cose di questo tipo, non è vero? Perché? (105-191, 21.10.1979)

Vorrei aggiungere un altro punto: se in futuro tornerete a lavorare per una compagnia, quando arrivano le cinque di sera tutti lasciano la ditta. Intorno al vostro posto di lavoro dovete attivare un sistema di home church. Poi, sulla base di queste attività separate, dovete formare una tribù dei vostri figli e figlie spirituali. Attraverso questa regola fondamentale, vi potete sviluppare. Quando educate altre persone, crescerete anche voi. Dovete prendervi cura della gente. (173-335, 21.2.1988)

Chi saranno i primi a servire la Vera Madre e il Vero Padre in questa era storica, stabilendo 360 famiglie nell’area della home church? Stabiliremo questo tipo di home church in Corea, in America, in Giappone o in Inghilterra? Dovete tutti dire: «L’home church numero uno è… in Corea!» Voi avete le gambe lunghe e camminate in questo modo, ma i coreani camminano con la punta dei piedi rivolta verso l’esterno. Voi siete talmente alti che quando camminate, camminate in questo modo. I vostri occhi sono rotondi e perciò mentre camminate guardate in tutte le direzioni. I coreani sono bassi, con gli occhi piccoli, e così vanno avanti focalizzandosi solo in una direzione. Pensate ancora di poterli battere? Ne siete sicuri? (106-277, 1.1.1980)

D’ora in avanti dovete mostrare amore attraverso la vostra famiglia e attaccare il mondo satanico. Dovete riunire la vostra famiglia e attaccare questo lurido mondo satanico Dovete mandare via le famiglie corrotte del mondo libero che sono come delle bestie. Le dovete sconfiggere tutte. Se lo farete, mentre muoiono non grideranno: «Oh, no! Muoio!» Al contrario saranno felici persino mentre muoiono e diranno: «Che bello, che meraviglia!» È arrivato un tempo del genere. Ecco perché vi ho detto di creare un movimento della home church che può muovere la famiglia, la tribù e il popolo tutti in una volta. Se riusciamo a completare questo, se possiamo fare questa pulizia, possiamo influenzare il mondo. Se riusciremo a realizzare questo, verrà il tempo in cui potrò stabilire il cielo. (99-187, 18.9.1978)

Dovete unirvi al cuore dei Veri Genitori. In sette anni potete realizzare tutte le cose che io ho superato durante la mia vita col mio cuore addolorato per salvare il mondo. Non ci vorranno sette anni. Anche se infierisce l’opposizione, tutto può essere completato in sette anni. Se investite completamente come ho fatto io, potete completare l’home church in sette anni. Cosa significa? Significa che tutti i problemi del mondo saranno risolti in sette anni. Se i nostri membri della Chiesa dell’Unificazione si diffondono in tutto il mondo, e se ognuno di voi lavora con 360 famiglie, diventa un processo semplice. Perciò, investite sinceramente il vostro cuore, in modo che tutto possa riconciliarsi. (122-117, 1.11.1982)

Calcolando che in Corea ci sono circa 40 milioni di persone se organizziamo una home church per ognuno di loro, quante case ci sono? Circa 6 milioni? Otto milioni con una media di cinque persone per famiglia! Se abbiamo 8 milioni di case e ogni membro si prende responsabilità di 360 case, saranno in tutto ventiduemila. Se abbiamo 22.000 membri, questo sistema della home church sarà completato. Non è una cosa difficile. Se iniziate a testimoniare come leader della home church, allora attraverso la prima, la seconda e la terza generazione il movimento della home church si estenderà a mille, duemila e poi a migliaia di persone. (143-118, 16.3.1986)

Il sistema nazionale della Vittoria sul Comunismo (VOC) è stato messo a punto in modo che possiate portarlo a casa vostra e usarlo per educare le persone. Il Reverendo Moon verrà a casa vostra a insegnarvi? Sto assegnando questo compito ad altri. Questa strategia si collegherà al sistema della home church. Una volta che la base della home church è stabilita, poiché siete responsabili di 360 famiglie, dovete prima lavorare con 10 o 20 famiglie nel vostro quartiere. Poi assegnate a ciascuna di queste famiglie altre 15 case. Sovrapponendosi, i nostri sforzi saranno raddoppiati o triplicati. (143-327, 21.3.1986)

Lo scopo dei membri della Chiesa dell’Unificazione è realizzare l’home church. Poiché questo è il nostro obiettivo, dovete educare tutti i membri del quartiere, notte e giorno. Educate il vostro quartiere, le vostre 360 case, attraverso il Principio Divino, l’ideologia del VOC e il Pensiero dell’Unificazione. Tutti i materiali educativi della chiesa sono pronti, quindi dovete andarli a prendere in fretta e fare le attività della home church.

Dovete educare le persone nei villaggi e nei quartieri del vicinato con degli incontri mensili sul VOC. La base delle quattro posizioni di ciascuna famiglia deve unirsi completamente alla famiglia dei Veri Genitori. Persino se l’universo e il mondo vi verranno contro, non sarete separati. Quando le basi delle quattro posizioni sono legate insieme con l’amore, è l’inizio del regno celeste che trascende la nazione. Perciò dobbiamo fare questo lavoro. (145-353, 1.6.1986)

L’home church è il luogo per sistemare le cose. È dove posso unire insieme tutte le cose per le quali mi sono battuto negli ultimi 40 anni e metterle a posto. Perciò potete dire al leader della vostra chiesa: «Oggi non verrò alla funzione a causa della home church». Se dite questo per poter lavorare con impegno per la vostra home church, lui non può dirvi che non eravate presenti alla funzione della chiesa. È l’era in cui l’home church ha la priorità assoluta.

Se chiedete che tipo di chiesa dovrà essere l’home church in futuro, la risposta sarà che le vostre home church devono diventare delle chiese tribali. La nostra meta non è l’home church, ma è svilupparci verso la chiesa tribale. Se unirete insieme le chiese tribali, allora le tribù Kim e le tribù Pak formeranno naturalmente un gruppo etnico. Se i Pak, i Kim e i Moon faranno tutti una buona base per restaurare la tribù, essa si svilupperà naturalmente in una nazione. Questo succederà. Dalla chiesa di una tribù, alla chiesa di un gruppo etnico, a una chiesa nazionale, a una chiesa mondiale, a una chiesa universale: ecco come si collegano le cose. (141-221, 22.2.1986)

Il messia tribale deve abbracciare i due clan di Caino e Abele. Deve abbracciare la famiglia di Caino e la propria famiglia. Gesù avrebbe dovuto abbracciare la famiglia di Giuseppe e la famiglia di Zaccaria. Così come la morte di Gesù fu dovuta alla disunità fra queste due famiglie, oggi noi abbiamo bisogno della home church e della chiesa tribale. È sempre la stessa cosa. Gesù doveva reggersi sull’unità della famiglia di Giuseppe e della famiglia di Zaccaria. Servire il messia tribale e il messia nazionale porta alla restaurazione. L’home church è la base del messia tribale come chiesa di tipo Caino, mentre la chiesa di tipo Abele è costituita dalla vostra famiglia e dai vostri parenti. Dovete unire le due cose. Solo dopo aver realizzato questo, la vostra missione di messia tribali sarà terminata. Non dovrebbero esserci problemi a realizzare la completa unità con la vostra tribù. È giunto il tempo in cui, anche dal punto di vista esteriore, nulla creerà dei problemi. (210-181, 19.12.1990)

Ora siamo nell’era mondiale. Prima eravamo nell’era nazionale, ma ora è l’era mondiale. L’era nazionale, con al centro Gesù, è stata liberata e restaurata tramite indennizzo. Ora siamo entrati in un tempo senza persecuzioni e siete diventati dei messia tribali sulla base di uno standard mondiale. Che cos’è il messia tribale? Non è forse l’home church? Se creerete l’home church, la missione del messia tribale sarà grandiosa! Da ora in poi, riunite tutti i vostri figli spirituali ed educateli. Sono i vostri parenti stretti, la vostra famiglia. Unendovi attorno ai vostri figli spirituali e restaurando la sfera del messia tribale, riceverete aiuto anche da altre tribù del mondo spirituale. Allora si svilupperà un fronte unificato. (198-365, 11.2.1990)

Sezione 4. Completare l’home church attraverso le 360 famiglie

4.1. Il significato numerico delle 360 famiglie

Che cos’è l’home church? Che cos’è la gajeong gyohae? Quando tutto si unirà nella home church e i confini nazionali e i sistemi sociali saranno abbandonati, tutti i periodi della storia provvidenziale saranno restaurati. Perché stiamo facendo questo? Trentasei è il prodotto di tre per dodici, non è vero? Dodici è il numero delle leggi celesti e il numero dei cancelli di perle del cielo. La stessa cosa vale per il numero delle 36 coppie. Si collegano alla fortuna dei tre stadi dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento. Questo è apparso per risolvere la via celeste. (105-337, 28.10.1979)

L’home church è un altare di 360 famiglie. Il significato delle 360 famiglie è che simboleggiano un valore numerico. Il numero 360 è un numero significativo dal punto di vista del Principio e contiene tutti i numeri che hanno un significato. Il numero 360 è un’espansione del numero 36 e perciò questi due numeri hanno lo stesso significato. Il numero 36 è 12 moltiplicato per tre e 12 è il risultato di tre per quattro.

Perciò il numero 360 comprende i numeri significativi 3, 4, 12, 36, 120 e 360. L’Antico, il Nuovo e il Completo Testamento sono tutti rappresentati dal numero 12, perciò il numero 36 rappresenta tutta la storia. Il numero 360 comprende il concetto delle tre dimensioni. Significa le quattro direzioni di nord, sud, est ed ovest e include il concetto delle tre dimensioni comprese nei 360 gradi. Contiene le quattro stagioni: primavera, estate, autunno e inverno e comprende i 12 mesi dell’anno. Include persino le 120 nazioni. Perciò la restaurazione del numero 360 non rappresenta soltanto la restaurazione del mondo, si riferisce anche al completamento del corso storico dell’indennizzo. Ma soprattutto significa trovare e stabilire tutta la storia e la creazione che Dio ha perso.

Per prima cosa dovete scegliere un’area di 360 famiglie per la vostra home church. Se non decidete le 360 famiglie dell’altare della home church, il significato dal punto di vista del Principio sparisce e non può diventare l’altare condizionale che permette al mondo spirituale di ritornare sulla terra. Ecco perché è importante scegliere prima 360 famiglie. Se non decidete prima di ogni altra cosa l’altare delle 360 case, non potete stabilire il significato della home church. Per essere vittoriosi sull’altare delle 360 famiglie della home church dovete versare il vostro sangue, sudore e lacrime. Se restaurerete completamente queste 360 famiglie essendo vittoriosi, io vi donerò la gloria di tutte le mie vittorie.

In altre parole, questa è la condizione per ereditare la posizione in cui mi trovo io, la posizione che permette di restaurare tramite indennizzo il cuore di Dio per la restaurazione. L’attività delle 360 famiglie della home church che stiamo svolgendo corrisponde al mondo angelico di tipo Caino. Se avrete successo nelle 360 case della home church del mondo angelico di tipo Caino, la vostra tribù di tipo Abele si restaurerà automaticamente. Se testimonierete a queste 360 famiglie, diventerete il messia tribale del mondo angelico di tipo Caino. Dopodiché la vostra tribù vi accoglierà e voi diventerete un messia tribale di tipo Abele.

Con al centro questa terra, dobbiamo stabilire l’home church dovunque andiamo. Dobbiamo creare un movimento di 360 famiglie della home church. Questo è un clan. È un clan speciale. Se non liberiamo questo clan, non si può formare un clan speciale. Originariamente avremmo dovuto realizzare questo lavoro dopo aver completato il terzo corso di sette anni, invece lo state facendo durante il terzo corso di sette anni. Può sembrare un sogno, ma è una realtà. (105-158, 14.10.1979)

4.2. L’home church è il luogo dove finalmente si stabilisce la provvidenza

Il fatto che abbia dichiarato questo evento, è un balzo gigantesco nella storia provvidenziale. Se sarete vittoriosi nella home church, cosa sarà di voi? Quando quel tempo verrà, sarete dei messia. Diventerete dei messia tribali, e da quel punto sarete le persone responsabili davanti alla gente per salvarla.

Come si raggiunge la perfezione? Avete tutti dei genitori, dei figli e dei beni materiali. L’home church è il luogo per sviluppare queste cose. Poiché Adamo cadde, perse queste tre cose. Noi dobbiamo ritrovarle e offrirle a Dio. Dobbiamo trovare ciò che fu perduto e offrirlo a Dio attraverso i Veri Genitori. Dobbiamo passare attraverso Dio. Dobbiamo trovare le cose che sono state perdute, offrirle a Dio ed ereditarle nuovamente da Lui, come nostro genitore. Dovete sapere che se offrirete ogni cosa a Dio, la vostra casa sarà costruita e il vostro mondo si realizzerà. La base per questo è l’home church. Questo è un sacrificio. È un altare, un luogo dove presentate le vostre tre offerte. (101-338, 12.11.1978)

L’home church è il luogo dove ci stabiliamo! Che cos’è l’home church? L’home church, centrata sul Reverendo Moon, è il risultato di essere passati attraverso una storia di persecuzioni e aver ricevuto il riconoscimento come vincitori e campioni assoluti. La Chiesa dell’Unificazione ha attraversato il corso per restaurare il modello dell’indennizzo storico. Questo è il modello mondiale della restaurazione a livello individuale, familiare, etnico, nazionale, e cosmico. Nella home church vi potete stabilire e per la prima volta essere liberi da tutte le condizioni di indennizzo. (123-170, 1.1.1983)

Anche se perdiamo l’America, o perdiamo l’intera la terra, ma restate aggrappati al vero amore, Dio diventa vostro, il cielo diventa vostro e persino la terra diventa automaticamente vostra. Questa conclusione è sbagliata o giusta? Allora, di che cosa vi preoccupate? Anche se dite: «Uffa! Non sopporto l’home church», è solo un mucchio di chiacchiere. Col vero amore, più è difficile, più il valore è grande. (104-151, 29.4.1979)

Lavorare duramente nella vostra home church mentre vivete sulla terra è una benedizione. La vita è breve. (142-297, 13.3.1986)

C’è una cosa che è assolutamente necessaria nella Chiesa dell’Unificazione: l’home church. Prima che apparisse l’home church, c’erano i Veri Genitori. Da quando è cominciata l’home church, completare l’home church è diventata la priorità assoluta. Solo quando realizzerete questo, i Veri Genitori diventeranno i vostri Veri Genitori, il mondo dei Veri Genitori diventerà il vostro mondo, il regno celeste dei Veri Genitori diventerà il vostro regno celeste e l’amore dei Veri Genitori vi sarà trasmesso per diventare il vostro amore. (122-132, 1.11.1982)

Senza l’home church, non possiamo creare il cielo. Se non c’è l’home church non si riuscirà a fare nulla. L’home church è la base del cielo. Che tipo di luogo è il cielo? Il cielo è un luogo di riposo, un luogo di felicità e un luogo dove dimorano l’amore e la pace. (106-265, 1.1.1980)

I cristiani parlano di salvezza, ma al di fuori della Chiesa dell’Unificazione non c’è nessuna vera salvezza basata sull’amore eterno. Ecco perché vi ho aperto la strada per tornare nel vostro paese natale, e vi ho permesso di tornare là facendovi dichiarare che siete dei messia tribali. Quando ho cominciato a insegnarvi queste cose? Per farlo dovete mettere a posto il rapporto Caino e Abele. Quando ho parlato per la prima volta di home church? È stato sette anni fa. Avete realizzato quello che avevate promesso di fare? È qualcosa che deve essere fatto persino se sopraggiunge un uragano, persino se vi tagliano una gamba o la testa. (218-21, 1.7.1991)

La persona che si assume la missione della home church è come l’ultimo corridore nella maratona della storia. È come il corridore dell’ultima maratona. Immaginate il corridore di una maratona che rappresenta la sua nazione e si asciuga il sudore dal corpo. Fate un confronto fra questi due casi. Un corridore parte pensando: «Devo cercare di correre senza sudare. Forse dovrei correre con moderazione, stando comodo, sventagliandomi e bevendo della coca cola». L’altro corridore, invece, esercita tutte le sue forze fino alla fine, persino cadendo a terra morto, coperto di sudore. In che cosa sono diversi? Dio è invisibile e sostiene il Suo campione, ma tutto il mondo satanico si oppone a quel corridore e dice: «Ehi, tu! Crolla! Cadi per terra! Stupido, mangia un po’ di cibo mentre vai! Ehi, imbecille, riposati un po’!» Il mondo spirituale è visibile? Dio è visibile? In mezzo al “vai e vieni” del mondo, il cielo e la terra sostengono e incoraggiano il corridore che continua a correre, ma lui non può sentire. D’altro canto, il mondo satanico si oppone a quel corridore dicendogli: «Ma dai, che cos’è Dio? Sei uno stupido! Mangia un po’ di cibo prima di correre. Concediti un po’ di riposo prima di andare. Non essere stupido, prendi una macchina. A ti che serve camminare? Ma insomma, cosa fai?» Tuttavia, finché quel corridore non taglia il traguardo e vince, nemmeno Satana può intervenire. (108-205, 5.10.1980)

Al mio ritorno la nazione deve accogliermi. È giunto il tempo in cui devo essere accolto. Poiché la nazione non è stata in grado di farlo, ritengo responsabili le persone che sono qui. Quattordici anni fa vi ho ordinato di fare l’home church. C’è qualcuno qui che l’ha fatto? Ci sono voluti quattordici anni per farlo. È dal 1978 che vi parlo dell’home church e sono già passati sette anni dall’inizio della missione del tong ban gyeokpa, ma avete fallito tutti. La chiesa esiste per il bene della nazione e del mondo, ma voi vi siete occupati solo della vostra famiglia e di voi stessi, e avete messo da parte la chiesa, non è vero? (234-160, 10.8.1992)

Faremo un summit club e incontreremo le personalità più importanti del mondo. Bush dall’America, Gorbaciov dalla Russia, Deng Xiaoping dalla Cina, che ha insegnato a Jiang Ze-min… e altri. Siete stati tutti come un gruppo di mendicanti, vivendo una vita spensierata e irresponsabile fino ad ora. Dovete accendere un fuoco sotto i leader per farli rispondere. Se l’aveste fatto voi, non lo dovrei fare io. Dovete educare le persone, anche se dovete farlo da soli. Capite? Il modo di vivere solo soffrendo nel corso del deserto non servirà più. Dobbiamo essere vittoriosi. Dobbiamo portare i gruppi che si calunniano e inventano strategie gli uni contro gli altri a sottomettersi. (221-133, 23.10.1991)

CAPITOLO III – Perché dobbiamo fare le attività del tong ban gyeokpa

Sezione 1. La ragione per cui facciamo di nuovo le attività del tong ban gyeokpa

Perché non state facendo le vostre attività del tong ban gyeokpa? [attività per penetrare nel tong e nel ban, la comunità locale e il quartiere]. Questo è il modo in cui dovete vivere. Sulla base di questa campagna, dovete ritornare nella vostra città natale e assumervi la responsabilità di tutte le contee e i distretti dell’area in cui siete stati attivi fino ad ora, poi sviluppare le attività nella vostra area locale. Poiché c’è solo un modo per progredire, dovete andare nel vostro paese natale e darvi da fare lì. Questo non è il momento di dormire, di mangiare e di perdere tempo come avete fatto in passato.

In futuro dovete mobilitare gli abitanti della vostra contea e i contadini della vostra area per fare degli incontri pubblici. Ho visto che alcuni cercano di creare scompiglio organizzando delle assemblee pubbliche nelle fabbriche, ma poiché le ditte possono licenziare come vogliono le persone coinvolte, se ne tornano nel loro paese natale senza successo. Tuttavia, se voi riunirete insieme i contadini, susciteranno uno scompiglio che non finisce più. Capite? (181-150, 5.9.1988)

Per realizzare le attività del tong ban gyeokpa, facendo capo alla vostra tribù, dovete organizzare degli incontri di rinnovamento per l’educazione e la mobilitazione. Questa volta dovete muovervi in fretta. Portate a termine la vostra attività in breve tempo e vedete quali sono i risultati.

In questo modo se avete successo almeno in tre comunità locali di un distretto, potete conquistare l’intera città. Analogamente, se riuscite ad influire su un’intera città, potete avere influenza su tutta una contea. Se potete avere un impatto su un’intera contea, può aprirsi la strada per arrivare alla provincia. Se non lavorate in questo modo, è impossibile riuscire a sfondare nelle vostre comunità locali. È una questione urgente. (184-325, 2.1.1989)

Sono passati quattro anni da quando vi ho chiesto di sviluppare le vostre attività locali del tong ban gyeokpa. Buoni a nulla! Vi devo dare dei soldi? Voi dite che amate il vostro paese, allora devo ancora finanziarvi? Vi ho sponsorizzato fino ad ora vendendo il mio sangue, la mia terra e la mia casa.

Ho servito il mio paese sacrificando mia moglie e i miei figli, tutti i miei fratelli e sorelle e i miei parenti. Se i membri della Chiesa dell’Unificazione, che seguono ed emulano la tradizione del cielo, non sanno che strada prendere e hanno un atteggiamento e una condotta negligente, porteranno la loro nazione alla rovina. Mi immagino che alcuni di voi crolleranno davanti a me. (185-63, 1.1.1989)

Chi di voi che siete qui dice che diventerà il capo di un partito politico, presume che il partito politico appartenga a voi, non è vero? Pensate che la Repubblica di Corea vi appartenga, non è vero? Se io non aiuterò l’unificazione della Corea del Nord e del Sud, tutto crollerà. Ecco perché abbiamo bisogno di sfondare a livello locale. Capite? Se vivete per il bene del vostro paese natale, non pensate che avrete successo su tutto il livello locale, rappresentando la vostra tribù? Avrete una vittoria totale. Persino il mondo satanico non sarà un problema. Quando parliamo di tong ban gyeokpa, intendiamo questo. (185-128, 3.1.1989)

Mentre sono vivo, devo realizzare la liberazione e perciò liberare il cielo e la terra. In questo prossimo corso di tre anni, dobbiamo far progredire il destino dell’Unificazione della Corea del Nord e del Sud, ed esprimere la nostra risoluzione. Per realizzare questo obiettivo dobbiamo abbracciare i 40 milioni di persone di questa nazione. Non stiamo cercando di assumere la direzione dei partiti politici. Cerchiamo di diventare le madri e i padri, i fratelli e le sorelle della gente. Chiamiamo questo tipo di strategia, il movimento del tong ban gyeokpa. Per realizzare questo, dobbiamo avere lo stesso cuore e la stessa mente di Dio. (197-104, 7.1.1990)

Nei prossimi tre anni, dovete solo guardare la terra, dimenticando il cielo. Dovete essere disposti ad andare fin nel fondo dell’inferno e, impegnandovi nelle attività a livello locale come vi ho chiesto, far sì che ogni famiglia arrivi a sentire l’amore di Dio. Perché le famiglie sono bloccate? Perché non realizzano la loro responsabilità. Dovete abbattere questo muro attraverso il processo di restaurazione tramite indennizzo. Dovete cambiare la linea di sangue. Dovete potare tutti ed innestarli. In questo modo, dovete intraprendere delle attività che possono essere realizzate in tutto il paese. (197-109, 7.1.1990)

Tutte le decisioni spettano a me. Getterò via tutte le uova marce. Ecco perché abbiamo bisogno del movimento del tong ban gyeokpa. Questo è il modo per diventare dei proprietari. Se non lo fate, non potete nemmeno essere dei servi. Questo è il modo per prendere Kim Il-sung e per salvare la nazione. Attualmente i gruppi del partito comunista sono tutti attivi nelle aree locali. Queste aree devono essere dirette da me. Non importa quanto un professore universitario possa essere famoso, essere un professore universitario non servirà.

Perciò dovete concentrare la vostra mente. Dovete essere superiori a qualsiasi patriota della Repubblica di Corea e dovete essere superiori a qualunque patriota della Corea del Nord. Una volta che organizziamo il movimento del tong ban gyeokpa, sarà la fine di Kim Il-sung. Non credete? Gli operai e i contadini non sono forse le persone che si trovano a livello locale? È gente povera. Ecco perché ho sempre detto: «Non spendete soldi per il centro della chiesa! Spendetelo per la comunità locale». Se agirete in questo modo, anche se diventerete un presidente, nessuno vi si opporrà. Capite? (198-348, 11.2.1990)

Che cos’è la restaurazione? Dove dobbiamo ritornare? Non importa quanto salga in alto in tutti i posti del mondo, devo scendere verso il basso seguendo il movimento circolare, e il punto più in basso del ciclo è la famiglia. Questo vuol dire sfondare a livello locale. Che cos’è il tong ban gyeokpa? Significa dover restaurare tutto ciò che all’origine è stato invaso, culturalmente, attraverso la linea di sangue e il modo di vita di tutte le famiglie del mondo satanico. Ecco com’è nata la parola “sfondamento” (gyeokpa). (204-118, 1.7.1990)

Attraverso le vostre attività locali del tong ban gyeokpa, dovete tenere degli incontri di rinnovamento spirituale. Poi dovrete stabilire una base verticale. Questo movimento di sfondamento è orizzontale. Perciò se la vostra famiglia forma esattamente un angolo di novanta gradi, potrete farvi sentire dicendo che vostra madre e vostro padre sono una vera madre e un vero padre e che vostra figlia e vostro figlio sono un vero figlio e una vera figlia. Allora sarà la fine del dominio satanico in questo mondo terreno. Poiché ha avuto inizio nella famiglia, deve essere restaurato nella famiglia. Lo scopo del movimento del tong ban gyeokpa è restaurare la linea di sangue del mondo satanico. È restaurare le famiglie del mondo satanico e assorbire tutti i modi di pensare. Questo è lo stadio finale. (208-344, 21.11.1990)

Il tong ban gyeokpa è quello che ci stiamo sforzando di realizzare. Io sono risalito indietro fino alla caduta, che è avvenuta nella famiglia e si è moltiplicata a livello mondiale, e ho posto completamente la base per la restaurazione della famiglia. Perciò andiamo fuori a visitare tutte le famiglie della Corea e a correggere i rapporti di tutto l’amore del lato di Satana che ha messo profondamente radice in quelle famiglie. Questo è ciò che chiamiamo “gyeokpa”. Qui possiamo vedere l’idea di una lotta. La parola gyeokpa significa bruciare completamente tutte le tracce del diavolo. Dobbiamo restaurare queste cose e perciò, quando serviremo Dio come una nuova famiglia, da quel punto in poi l’unità si realizzerà automaticamente. (209-232, 29.11.1990)

L’attività del tong ban gyeokpa che oggi propongo di fare, con al centro la città di Seul, è perché possiate creare dei figli e delle figlie di veri genitori a livello familiare. Create delle coppie capaci di sostenere l’amore dei veri genitori nella famiglia. Poi dovete far rinascere il mondo, la nazione e la tribù che sono stati persi, sulla base dello standard dei nonni e delle nonne, dei padri e delle madri, dei mariti e delle mogli, dei figli e delle figlie che si sarebbero dovuti formare attraverso l’amore di Dio – coloro che Dio desiderava vedere in tutti questi anni. Dopo aver fatto questo, dovete dichiarare che il mondo è diventato un luogo dove potete amare e abbracciare le persone del mondo come vostri figli. Solo quando farete questo, il dominio di liberazione della terra comincerà. Perciò questo mondo di male, questo mondo di tenebre, si sta ritirando e sta arrivando un nuovo mondo di luce. Quando ho cercato di aprire questa porta, il cielo mi ha fatto passare attraverso un corso di persecuzioni per il mondo e un corso di persecuzioni per la nazione. Tutti i presidenti che sono qui non sono forse in debito verso di me? Le persone che mi hanno fatto opposizione ora si stanno sottomettendo in modo naturale. (210-42, 30.11.1990)

Dobbiamo far breccia a livello locale. Dobbiamo realizzare il desiderio storico di Dio. Le cose che sono andate storte a partire dalla famiglia devono essere invertite partendo dalla famiglia. La nazione celeste deve sorgere attraverso una nazione. Per potersi realizzare, deve avvenire attraverso un vero uomo e una vera donna. Verrà da una famiglia che si contrappone al mondo satanico. Ecco perché tutti si oppongono alla Chiesa dell’Unificazione. Si oppongono persino alle parole “Veri Genitori”. Allora che tipo di genitori sono esistiti fino ad oggi? Non sono l’opposto dei veri genitori? Vi sto dicendo che i genitori che vi hanno messo al mondo sono dei genitori falsi?

Dal punto di vista di Dio è esatto, ed è ugualmente esatto dal punto di vista di Satana. Perciò, se mettiamo l’accento sui Veri Genitori, Satana si ritira. Perché? Poiché Dio riconosce la loro importanza, Satana si sta ritirando. Sì, le cose stanno cambiando. (210-91, 1.12.1990)

Dovete seminare i semi della vita. Con tutta la vostra sincerità dovete scavare la terra e spianarla, e poi spargere i semi della vita. In dieci o venti anni, questo diventerà il vostro ramo e all’improvviso noterete che è stato costruito un nido. Quando crescerà e porterà dei frutti, permettendovi di andare nella nazione celeste, potrete andare nel luogo più alto di quella nazione, il luogo più vicino a Dio! Amen. Ecco perché dobbiamo fare le attività del tong ban gyeokpa. (210-98, 1.12.1990)

Perché dovete fare il tong ban gyeokpa? Fino ad ora, dove ritorna la storia di restaurazione partendo dal mondo caduto? Deve ritornare attraverso le porte dei Veri Genitori. Le cose che sono venute attraverso la porta della caduta e si sono moltiplicate devono tutte fare marcia indietro e risalire attraverso la porta dei Veri Genitori fino a raggiungere il punto di partenza dell’Eden. Chi è questo gruppo principale che fa dietro front e risale? Sono i membri della Chiesa dell’Unificazione. Quando vi volterete e tornerete su, non avrete bisogno delle cose della vostra vita passata. Dobbiamo purificare completamente tutto ciò che Satana ha sporcato e renderlo limpido come un cristallo. Dovete avere una mente e un corpo di vero amore, puri come acqua distillata, e diventare delle persone che possono dire con fiducia che sono gli eredi del vero amore e che diventeranno i principi e le principesse della nazione celeste che apparirà su questa terra. (211-129, 29.12.1990)

Nell’espressione “sfondamento a livello locale”, la parola coreana per indicare sfondamento è gyeokpa, una parola che si usa in battaglia. Che battaglia è questa? È il nostro sforzo per eliminare tutte le cattive abitudini di questo mondo satanico. Liberatevi di queste cattive abitudini, e stabilendo qui in modo assoluto le abitudini del lato celeste, il Regno dei Cieli fondato sul vero amore si realizzerà! Amen. Quelle truppe d’élite che hanno partecipato alla dichiarazione dell’avvento di una nuova alba della storia, come truppe scelte e figli maggiori, sono i soldati coraggiosi del tong ban gyeokpa. (213-53, 13.1.1991)

Sezione 2. Il livello locale è l’ultima roccaforte della vittoria e della sconfitta

Perché ora dobbiamo far breccia a livello locale? La caduta è successa nella famiglia, non nel quartiere Capite? Sono il ton e il ban [la comunità locale e quartiere]. La famiglia è il centro del quartiere; dobbiamo riuscire a penetrare con successo nella famiglia.

Le madri e i padri devono assolutamente credere in Dio, e devono amare i figli e le figlie tanto quanto li ama Dio. Dovete amare i vostri parenti nella vostra comunità locale e la vostra nazione da una posizione collegata e fondata sui tre grandi amori che hanno al centro l’amore di Dio: l’amore filiale, l’amore di genitore e l’amore coniugale. Da qui si può stabilire la direzione per la sfera dell’unità. Capite? (173-178, 14.2.1989)

Il principio ora è sfondare a livello locale. Ai suoi tempi, Gesù non poté stabilire i domini della famiglia e della tribù. Ma oggi, sulla base delle famiglie della Chiesa dell’Unificazione che stanno completando il dominio tribale, la liberazione della sfera del dominio tribale del mondo intero avverrà da tutte le quattro direzioni. Io la vedo come una condizione che può espandere la sfera della liberazione a livello locale in tutto il mondo. Dovete sapere che è per questa ragione che oggi io vi do delle direttive e vi chiedo di fare una promessa solenne. (166-259, 7.6.1987)

La cosa più importante è dove mettere le nostre radici. Il luogo dove queste radici devono attecchire non è nel cuore della struttura organizzativa della provincia. Sotto la provincia (do) c’è la contea (gun) e sotto la contea ci sono i distretti (myon) e i villaggi (ri), ma questi sono diventati dei bersagli facili e così qui Satana ha posto le fondamenta per entrare e stabilire la sua residenza temporanea. Per questa ragione, dovete piantare le vostre radici nel vostro quartiere e nella vostra comunità locale. Dovete sapere questo attraverso il Principio. C’è un solo scopo nella restaurazione. L’umanità ha solo uno scopo per raggiungere la perfezione, che si tratti dell’era passata, dell’era presente o dell’era futura. Inizia dalla perfezione individuale. Allo stesso modo, per realizzare l’unità, dovete stabilire un fondamento solido come una roccia, sulla base del livello locale. (171-299, 2.1.1988)

La ragione per cui ora la Repubblica di Corea sta fallendo è perché non sta educando i suoi cittadini puntando alle organizzazioni del tong [comunità locale] e del ban [quartiere]. Tira tutti i fili ma il suo controllo si è esteso fino al livello della contea (gun). Tutto viene spostato avanti e indietro nelle province, e gli uffici esecutivi hanno creato delle organizzazioni attraverso le quali hanno semplicemente esaurito il tesoro nazionale. Questo non dovrebbe succedere. Tutto dovrebbe essere investito facendo capo alle autorità locali, ed è qui che dobbiamo avere successo. In questo modo, dobbiamo proteggere la famiglia. Dobbiamo veramente proteggere la famiglia. Per salvare la nazione dobbiamo proteggere le cellule della nazione e poi moltiplicarle. Tutte le cellule devono essere armate di un sistema di pensiero ed essere decise ad unirsi tra loro e al villaggio vicino mentre crescono. Questa risoluzione e questo sforzo sono di grande importanza. In questo modo dovete legarli insieme. (165-50, 19.5.1987)

Il movimento del tong ban gyeokpa che stiamo sviluppando non ha uno scopo politico, ma è il nostro sforzo per assicurarci che ci siano un sistema di pensiero e una struttura appropriati per il tempo dell’unificazione della Corea del Nord e del Sud. Il partito comunista si muove con una struttura, perciò prepariamo la nostra posizione in modo che possa contrapporsi bene alla loro. (L’unificazione della Corea del Nord e del Sud – 664)

Questo è un ostacolo finale importante. Per tutta la vita ho pregato che potessimo vincere nel tong e nel ban facendo capo alle circoscrizioni e ai distretti. Solo facendo questo, possiamo impadronirci completamente del mondo satanico. Non stiamo cercando di occupare qualcosa di grande, come il palazzo del governo centrale di Seul o di qualsiasi altra città. Cerchiamo di influenzare il tong e il ban, centrandoci sulle circoscrizioni e poi di assorbire il tong e il ban centrandoci sui distretti. Allora tutto il resto sarà incluso. Dalle personalità importanti fino alle persone più semplici, trascendendo le classi sociali, attraverso le attività a livello locale sono compresi tutti. Perciò i leader delle regioni e dei distretti della chiesa non si devono concentrare sulle province, ma sulle persone responsabili dei tong e dei ban. Sulla base della circoscrizione, il vostro campo di attività sono i tong e i ban. (167-10, 14.6.1987)

Finora ogni autorità amministrativa della Repubblica di Corea non ha mai avuto l’esperienza di eseguire le sue direttive politiche o educative sulla base del tong e del ban. Non ha mai sviluppato un’educazione a livello nazionale. Non è stata capace di promuovere la sua ideologia. È solo riuscita a riunire insieme i sindaci delle città o i funzionari delle contee e forse uno o due altre persone dei quartieri locali. Il principale obiettivo dell’educazione ideologica non sono stati i capi dei tong e dei ban. Per questo non ci sono radici. Significa che qui non è stata messa nessuna radice. Questo è il punto; non ci sono radici. È come un’erbaccia che ondeggia. (165-224, 27.5.1987)

Il primo problema è sfondare attraverso i leader dei tong e dei ban. L’altro problema è far breccia a livello del distretto (myon), e persino al livello del villaggio. Quando faremo questo, saremo perfettamente organizzati. (165-19, 19.5.1987)

Il modo in cui integriamo i quartieri locali con le comunità locali determinerà il successo o l’insuccesso del nostro movimento. Tutto il problema sta nelle famiglie. Che cosa può mobilitare le persone durante le elezioni? Concentrarsi sulle città o sui sindaci non funzionerà. Lavorare focalizzandosi sulle autorità delle contee non funzionerà. Il punto qui è avere un’organizzazione che smuova la comunità locale attorno ai leader dei tong e dei ban. (165-17, 19.5.1987)

È facile o difficile assorbire questo, facendo capo ai leader dei tong e dei ban? Se formate una struttura, sarà facile o difficile? Ecco perché vi dico di avere fiducia. È qualcosa che non sarebbe un problema nemmeno per un bambino. In effetti non è un problema. Se riuscirete a designare in modo appropriato i leader dei tong e dei ban, non ci vorrà molto tempo. (165-323, 27.5.1987)

Anche se non potete andare in prima linea dove sto combattendo io, dovete ugualmente superare il culmine delle lacrime e stabilirvi sulla base del tong e del ban. Dobbiamo superare questo destino doloroso, questo destino caduto. Se non lo faremo, il cielo non coopererà con noi. Il cielo non verrà da noi. Il cielo se ne andrà. (166-172, 5.6.1987)

Mentre svolgete questa attività, dovete aspettarvi di usare diverse paia di scarpe. Per raggiungere i leader dei tong e dei ban, non servirà andare in macchina. Dovete andare a piedi. Anche se consumate diverse paia di scarpe, lavorate a piedi. Vedete cosa succederà se sudate e cercate di bussare alle porte tre o quattro volte al giorno. La maggior parte del tempo probabilmente avete bussato una volta sola, non è vero? Se andate nel tong e nel ban e date qualche lezione al giorno grondando di sudore, allora dovrete fare una doccia. Provate e vedrete! Provate a vedere se il cielo vi aiuta oppure no. Vedete se siete ancora entusiasti o no. Provate a vedere se le mie parole sono vere o false. (167-40, 14.6.1987)

Facendo capo a me, dovete uscire e diventare le sentinelle che penetrano vittoriosamente in tutti i tong e i ban e che devono emettere tutte la stessa luce. Anche se non potete emettere più luce degli altri, dovete almeno avere una luce dello stesso colore. Sarebbe giusto effondere una luce rossa quando dovreste effonderne una blu? Persino la luce gialla non andrebbe bene. Tutti devono risplendere con una luce dello stesso colore. (167-40, 14.6.1987)

I punti sui quali vi chiedo di focalizzarvi sono molto chiari. Si tratta di riuscire a raggiungere i leader dei tong e dei ban nella Corea del Sud. Solo quando almeno un membro della chiesa diventa leader o di un tong o di un ban, i membri della chiesa diventeranno il gruppo che sarà ricordato dal cielo. (166-253, 7.6.1987)

La nostra meta è semplice, non è vero? Dobbiamo far sì che almeno un membro della chiesa diventi leader di un tong o di un ban; non importa come lo facciamo, anche se dobbiamo gridare e urlare. Allora tutte le attività saranno organizzate a quel livello. Persino gli studenti delle università lo stanno facendo. (165-305, 27.5.1987)

È bene che ci aggrappiamo saldamente alla famiglia. Tutte le persone non sono forse legate a una famiglia? Se prendiamo la famiglia, allora tutti – i membri dell’Assemblea Nazionale, i ministri e i vice-ministri del gabinetto e persino il presidente della Casa Blu – saranno presi. Dovete tutti diventare leader dei tong e dei ban. Non siete d’accordo? Se i membri dell’Assemblea Nazionale, gli uomini di governo importanti del paese, i membri del gabinetto e persino i funzionari dell’esercito saranno tutti mobilitati attraverso il movimento dei leader dei tong e dei ban, allora tutto sarà completato. Poi potremo lavorare senza scontri. Capite? (167-21, 14.6.1987)

Per noi il governo non è un problema. Quello che stiamo cercando di fare è trovare una nazione. Miriamo a conquistare il tong e il ban. Se lo faremo, allora la difficoltà di trovare questa nazione sarà automaticamente superata. (167-24, 14.6.1987)

Cos’è che dobbiamo fare adesso? Nel sistema nord-coreano non possono fare le attività del tong ban gyeokpa. Non importa quante attività clandestine possa fare la Corea del Nord, non può penetrare fino al livello del tong e del ban. Le sue strutture di infiltrazione sono organizzate attraverso la sua amministrazione, ma non può sfondare a livello del tong e del ban. Una volta che il tong ban gyeokpa avrà successo, tutti saranno coinvolti. Tutto crollerà. L’infiltrazione e tutto il sistema di spionaggio saranno intrappolati. Questo significa che stiamo facendo quello che non può essere fatto dalla Corea del Nord. Quando il partito comunista crollerà, dovremmo aver sistemato questo e poi presentarci umilmente. I 40 milioni di abitanti della Corea del Sud devono tutti andare nella Corea del Nord portando un mucchio di regali e realizzare il risultato nello stesso modo in cui Giacobbe indusse Esaù a sottomettersi. Se porteremo tutta la proprietà che abbiamo accumulato per 21 anni nella Corea del Nord e diremo: «Fratello maggiore, tutto questo è tuo» e doneremo ogni cosa, la Corea del Nord si sottometterà a noi completamente. (172-97, 9.1.1988)

Cosa dobbiamo fare adesso con la Federazione dei Cittadini? L’unica cosa che ci resta da fare è il tong ban gyeokpa. Stiamo creando una struttura per fare questo movimento di sfondamento. Stiamo organizzando delle strutture per le aree centralizzate, le province, le contee, le circoscrizioni e i distretti. Tutto si muove attorno ai distretti. Dal punto di vista del tong e del ban, la struttura della nazione è come un grande cerchio. La struttura della provincia è il cerchio successivo, poi c’è la struttura della contea. Il cerchio che viene dopo è la struttura del distretto. Se si prende come centro il ban, allora il cerchio successivo è il tong. La restaurazione procede dalla restaurazione dell’individuo alla restaurazione della famiglia, della tribù, del popolo, della nazione e del mondo. In modo analogo, quando guardiamo il modo in cui sono strutturate le cose, vediamo che ogni nazione ha la sua organizzazione nazionale simile alla Federazione dei Cittadini. Ci sono organizzazioni provinciali, poi organizzazioni delle contee, dei distretti, dei villaggi, delle comunità locali e dei quartieri. Questa è la struttura delle attuali organizzazioni nazionali della Corea. Allora cosa rappresenta un ban? Naturalmente rappresenta la comunità locale, ma ha due scopi. Lo scopo diretto è per sé stesso e lo scopo dell’insieme è per la nazione. Quando i tong e i ban, si uniranno, questo porterà all’unificazione della nazione. Ha la stessa struttura di quella del corpo umano. (171-299, 2.1.1988)

Innanzitutto, abbiamo bisogno della struttura, poi dell’unità e infine dell’azione. Questi sono i tre elementi necessari per muovere il mondo attorno alla Corea. Stando in un dominio accuratamente organizzato, dovete collegarvi al cento per cento in tutte le direzioni. Inoltre, dovete stabilire questo standard, aprendo la strada per realizzare la vostra missione centrale. Dovete determinare la vostra posizione in quella struttura organizzata. Se non avete una posizione, allora non avete un posto dove stare. Potete spingervi avanti solo dopo che la vostra posizione è stata determinata. Potrete vedere come si sviluppa la vostra posizione sulla base dei vostri sforzi. Decidere la posizione è un fattore importante per rafforzare il potere dell’organizzazione. (15-191, 9.10.1965)

Sezione 3. Il movimento del tong ban gyeokpa è la strategia per unire la Corea del Sud e del Nord

Siamo nella posizione di unire il mondo con al centro la Corea. Cosa deve succedere qui in Corea? Dobbiamo restaurare il diritto della primogenitura del figlio maggiore. I coreani dicono: «Andiamo avanti e uniamo la Corea facendo capo al Reverendo Moon». Questo è il tipo di immagine che abbiamo. Persino il presidente deve cooperare, non farci opposizione. Dal punto di vista del rapporto Caino e Abele, da ora in poi dovete dare ascolto alle mie parole.

Inoltre, poiché si stanno formando tre gruppi politici, il giorno in cui avremo successo nei tong e nei ban, e conquisteremo il controllo, anche se di giorno dormiamo, la gente si aggrapperà ai nostri piedi e ci implorerà dicendo: «Signore, ti prego, salvami». Non sono il re della saggezza? Il punto è come possiamo vivere così bene da realizzare questo e non crollare quando ci maledicono. (199-87, 15.2.1990)

Faremo le attività del tong ban gyeokpa. Scoveremo e distruggeremo con le nostre stesse mani le spie che si nascondono clandestinamente. Espelleremo i comunisti. Individueremo e scopriremo quelli che comunicano e si collegano di notte con la Corea del Nord. A poco a poco da ora in poi investiremo più profondamente in questa operazione. Completeremo l’organizzazione del tong ban gyeokpa incarnando lo spirito e l’energia dei patrioti che hanno più entusiasmo di qualsiasi forza d’attacco speciale di Kim Il-sung. Quando questo succederà, o Kim Il-sung morirà o verrà fuori qualche altro tipo di problema. Kim Il-sung non deve morire finché non abbiamo finito di completare questa organizzazione della Chiesa dell’Unificazione. Capite cosa voglio dire? (199-140, 16.2.1990)

Avete mai cercato di saltare anche solo un pranzo per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud? Che cosa siete venuti a fare qui? A fare le attività del tong ban gyeokpa. Se un’elezione congiunta tra la Corea del Nord e la Corea del Sud (per iniziativa del Nord prima che siamo preparati) è proposta e messa in atto, la nazione celeste crollerà senza speranza. Sapete che genere di era sta arrivando? Dovete saperlo. (200-156, 24.2.1990)

Quando io viaggio facendo questo tipo di lavoro e arrivo in Corea, dovrei incoraggiarvi a vivere una vita comoda? Cosa dovete fare? Se i coreani non possono lavorare bene, devono essere espulsi. Nel luglio di quest’anno tutti i membri della Chiesa dell’Unificazione devono fare quaranta giorni di testimonianza. Questo periodo di tempo è stato stabilito tradizionalmente a partire dal 1956 come un periodo di formazione per far ereditare alle persone uno spirito di pionieri. Attualmente facciamo questo ogni anno? Dopo aver disposto tutti sul confine nazionale lungo il 38° parallelo, ogni giorno li farò suonare gli inni sacri con una tromba in direzione di Pyongyang. Userò degli altoparlanti in modo che possiamo essere sentiti fino a Pyongyang. In questo modo dobbiamo tutti suonare le nostre trombe annunciando la caduta del comunismo. Abbiamo tante risorse per farlo, non è vero? Dobbiamo fare piazza pulita. Poiché non siete diventati le persone che hanno realizzato vittoriosamente il tong ban gyeokpa, sarete inviati alla commissione che valuterà il vostro operato! Amen. Sarete inviati. Amen. (201-316, 29.4.1990)

La Chiesa dell’Unificazione conduce le attività del tong ban gyeokpa, non è vero? Dall’inizio della storia di restaurazione, sono passato attraverso la fondazione a livello individuale, che è stata la prima ad essere invasa da Satana, poi ho raggiunto il livello familiare, tribale, etnico, nazionale fino ad arrivare al livello mondiale. Devo prevalere sull’America e i comunisti, poi mi devo voltare e tornare indietro. Io sto ritornando, ma la Corea mi è venuta contro, non è vero? Ora la nazione non sta andando bene. Le persone competono fra loro, cercando di farsi eleggere presidente. Così, lasciate pure che lottino per diventare il presidente. Andando in giro, seguendo la via della legge naturale e sorretto dalla fortuna celeste, io ritorno per abbracciare la nazione. È così che ritorno. Mentre la nazione sta perdendo il suo popolo, il Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione è capace di influenzare tutti i cittadini della Corea. (202-243, 24.5.1990)

Quando gli israeliti lasciarono l’Egitto per restaurare la terra benedetta di Canaan, andarono diverse volte dai membri delle loro tribù dicendo loro che strada dovevano seguire. Dicevano che dovevano liberare il mondo satanico. Ora siamo entrati in questa era, e perciò dobbiamo liberare la gente. Dobbiamo stabilire questa tradizione. (202-304, 25.5.1990)

Non dovete saltare nemmeno una casa. Ora siamo in questo tipo di era. Ecco perché ho creato l’espressione tong ban gyeokpa. Finché non spunterà quel giorno, dovete camminare notte e giorno per raggiungere anche solo una casa in più, dimenticandovi della vostra stanchezza. Dovete andare a nord, a sud, a est e a ovest, completando un cerchio almeno tre volte. Vi sto dicendo di andare a visitare ogni casa, anche più di tre volte. Ora quando ritornerete a casa, cosa dovete fare? Dovete realizzare le vostre attività del tong ban gyeokpa con uno zelo ancora più grande della Corea del Nord. Solo facendo questo potete estirpare le radici.

Il Consiglio Nazionale dei Rappresentanti degli Studenti, l’Associazione dei Contadini Cristiani e l’Associazione dei Contadini Cattolici sono così ansiosi di fare delle manifestazioni, non è vero? Qualcuno di voi lavora più alacremente di loro nelle attività del tong ban gyeokpa? Dovete lavorare più duramente di loro. (202-304, 25.5.1990)

Dovete realizzare l’unificazione della Corea del Sud e del Nord abbracciando la famiglia più miserabile e umile della Corea ed educandola. Da dove inizia l’unificazione? Non inizierà dagli incontri al vertice tra il presidente e Kim Il-sung. Quindi dobbiamo fare queste attività di sfondamento a livello del tong e del ban. Il termine tong ban gyeokpa significa prevalere sul tong e sul ban. Il tong e il ban sono organizzazioni che badano solo a loro stesse. Anche le madri e i padri badano solo a loro stessi. I mariti e i figli fanno parte di un mondo in cui pensano solo a loro stessi. È lì che Satana ha il suo nido, perciò lo dobbiamo sottomettere. (204-53, 29.6.1990)

Il vostro paese non dovrebbe essere unito? Ecco perché ora stiamo facendo i preparativi per un’elezione per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud.

Ecco perché dobbiamo vincere a livello del tong e del ban. Per restaurare il mondo dobbiamo trovare una nazione. Da dove dobbiamo cominciare? Dobbiamo farlo centrati sulla Corea. Tanto tempo fa, proprio agli inizi, sono partito dalla cima lavorando attraverso il Kyungmoo-dae [l’ex ufficio presidenziale] ed espandendomi in posti come l’università femminile di Ewha e l’Università Yonsei. Ma poiché non sono riuscito a conquistare un posto al vertice, sono andato giù. Se non riuscite a raggiungere la cima, dovete andare proprio nel fondo. Satana lo sa. Poiché Satana sapeva che non ero riuscito a prendere una posizione in cima e che stavo scendendo per raggiungere il fondo, mi ha attaccato e ha cercato di impedirmi di scendere giù. Ecco perché ho menzionato la creazione di un nuovo partito. (204-182, 8.7.1990)

Siamo arrivati nell’era in cui è possibile stabilirsi attraverso le attività del tong ban gyeokpa e dobbiamo tornare nelle nostre città natali. Mio fratello maggiore sapeva che la Corea sarebbe stata liberata il quindici agosto. Questo mio fratello maggiore era assolutamente obbediente alle mie parole. Io non ho potuto dire nemmeno una parola del Principio a mia madre, a mio padre o a mio fratello maggiore. Ho dato amore a tutti voi più che a mia madre o a mio padre. La mia intera vita è stata vissuta per tutta la Chiesa dell’Unificazione versando lacrime di sangue. Sto andando avanti completando il livello individuale, familiare, tribale, etnico, nazionale e mondiale. Se non realizzerò ognuno di questi livelli, Satana non si indebolirà. Per questo sono andato in America e ho patito ogni genere di sofferenze e di difficoltà. Ora mi sto preparando per salvare l’Unione Sovietica. Ho realizzato tutto in questo tempo e sto tornando nella mia patria per iniziare le attività del tong ban gyeokpa. (203-252, 26.6.1990)

Mentre fate le vostre attività del tong ban gyeokpa, dovete conquistarvi il sostegno di 12 famiglie. Quando andate in un distretto, dovete guadagnarvi l’appoggio di 12 comunità locali e quando andate in una comunità locale dovete mettere insieme dodici famiglie del quartiere. Ci sono dodici stadi. La maggior parte delle città, delle contee e delle circoscrizioni non si sono accordate con noi? Non c’è nessuno, inclusi i capi delle organizzazioni, che non rispetta il Reverendo Moon, vero? Anche tutti voi siete rispettati, non è vero? Siamo diventati delle persone influenti, non è così? Dunque, siete delle persone influenti, ma siete veramente le figure centrali che possono esercitare un’influenza? Noi siamo gli unici che possiamo prevalere sui comunisti, giusto? Perciò siamo diventati delle figure centrali molto influenti. (204-245, 11.7.1990)

Attraverso le nostre attività del tong ban gyeokpa le spie che si sono infiltrate nella Corea del Sud saranno automaticamente smascherate. Non è vero? Se rotolate per terra anche solo una volta, tutto quello che è nascosto sotto la vostra gonna verrà allo scoperto. (204-321, 11.7.1990)

Io ho riunito insieme i membri della Chiesa dell’Unificazione che sono come un gruppo di mendicanti sfiniti in mezzo alle persecuzioni e ho fatto da solo i preparativi che potevano bloccare in tutti i modi l’attacco dei comunisti. Avendo stabilito un fondamento ideologico, ho creato un sistema di valori in grado di competere con i comunisti a livello nazionale. Ecco perché ho promosso il lavoro del tong ban gyeokpa per cinque anni. Ma chi di voi ne ha veramente capito il valore e ha compreso l’era in cui stiamo vivendo? E chi di voi si è sforzato di difendere questo con lo scudo della mente e del corpo, prendendo responsabilità in modo concreto? L’ho fatto solo io. (207-292, 11.11.1990)

Ora la Chiesa dell’Unificazione deve prepararsi a realizzare l’unificazione della Corea del Nord e del Sud dalla posizione di Abele. Ma la Chiesa dell’Unificazione non si è ancora totalmente stabilita. Che significato ha il tong ban gyeokpa? Significa che dobbiamo rovesciare ogni cosa sulla base delle famiglie della terra della Corea del Sud. Perché? Poiché la caduta è iniziata dalla famiglia, dobbiamo cambiare il pensiero delle persone a livello della famiglia. Tuttavia, prima che Dio possa trovare le condizioni ambientali per realizzare questo, il mondo esteriore dal lato di Satana usa tutte le sue energie per opporsi agli sforzi di Dio. Finora l’ambiente politico, a partire dall’epoca del partito liberale, per passare poi a quella del partito repubblicano, del partito democratico e del partito della giustizia, si è opposto allo sforzo della

Chiesa dell’Unificazione di organizzarsi e diffondersi nelle campagne. Si sono opposti all’insediamento della nostra chiesa. (207-330, 11.11.1990)

Perché negli ultimi cinque anni vi ho detto di fare le attività del tong ban gyeokpa? Era per prepararvi a questo tempo; questo tempo è adesso, ed è un tempo che non si ripeterà più. Che altro può fare Kim Il-sung? Perciò, anche se le truppe americane non si ritireranno dalla Corea, suggerirà di tenere un’elezione. Allora quella sarà la fine. La Corea del Sud ha una controproposta o un piano alternativo? Ha creato una base per proteggersi da questo? Le due Coree non fanno altro che combattersi, spargendo escrementi dappertutto e facendo un bel pasticcio. Hanno così tanta diarrea che sta per fare un buco nei loro intestini, ma non hanno nessuna medicina, vero? Bisogna far pulizia di questo genere di cose con una pala di legno, ma non siamo noi che dobbiamo ripulire questo pasticcio. Deve essere fatto dai cittadini di questa nazione, e noi dobbiamo insegnargli a farlo. Altrimenti, ci devono seguire… Questa è l’unica strada da prendere. Ora, se Caino e Abele non si uniscono, non c’è nessun modo di andare avanti. Adesso lo sapete chiaramente. (207-334, 11.11.1990)

Anche se ho subito ogni sorta di abusi, non sono crollato. Anzi, con una visione ottimista, appoggiandomi a queste famiglie vittoriose del tong ban, sto lavorando per applicare a tutte le famiglie del mondo lo stesso modello.

Quando raggiungerò questa posizione, il diavolo non si potrà avvicinare a me o lasciare nessuna traccia. Dov’è Kim Il-sung? Dove sono i comunisti che erano attivi nel movimento clandestino? Tutto sarà ripulito. (210-45, 30.11.1990)

Da ora in poi, dovete lavorare nel tong ban gyeokpa per dieci anni. Tong ban gyeokpa significa occupare la famiglia centrandosi sulla Corea del Nord e del Sud. Finora nel corso della storia Dio ha effuso la Sua grazia sulla terra. Sperava che portasse frutto, ma non è stato possibile. Certo la grazia Dio si è diffusa attraverso il mondo religioso, permettendo che i suoi benefici si espandessero in tutto il mondo, ma ora è giunto il tempo di raccogliere i frutti. (210-273, 25.12.1990)

Che cos’è l’attività del tong ban gyeokpa che stiamo portando avanti? È per unire la Corea del Nord e del Sud. Poi, nel nome di Dio e dei Veri Genitori e sulla base della sfera vittoriosa di tutte le nazioni, dobbiamo offrire a Dio la Repubblica di Corea, come la patria restaurata di tutte le genti. Qui la democrazia e il comunismo sono uniti. Se guardiamo i veri genitori e i falsi genitori, dal punto di vista di Dio non sono nemici. Non è bene che Kim Il-sung muoia. Ora il nostro gruppo si sta incontrando con Kim Il-sung. Nemmeno il servizio di sicurezza nazionale lo sa. Le mie azioni possono contravvenire alla legge anticomunista. Io ho fatto tante attività come questa in passato. Ho fatto la stessa cosa in Giappone, in America e anche in Unione Sovietica. Ho investito in tutti questi paesi. (211-127, 29.12.1990)

Dobbiamo sbarazzarci di tutte le basi comuniste nella Corea del Sud attraverso le attività del tong ban gyeokpa. Capite? La marea dove va prima? Non va bene se andate nella circoscrizione. Dovete andare nella famiglia. Dovete riempire la famiglia, poi le comunità locali, poi i distretti e le contee. E quando Seul sarà completamente riempita, quando tutta la Repubblica di Corea sarà riempita, solo allora potremo riempire la Casa Blu. Quando viene il tempo di morire, il presidente deve essere l’ultimo a morire. Quelli che si augurano che il presidente muoia prima di loro sono degli scioperati, sono dei mascalzoni. Se una persona diventa presidente, dovete rispettarla e servirla. (211-211, 30.12.1990)

Dobbiamo prendere una posizione dominante sui 10 milioni di abitanti delle cinque province della Corea del Nord e collegarli alla nostra chiesa. Se queste persone, insieme ai 40 milioni di abitanti della Corea del Sud, mi daranno ascolto, sarà possibile unire i cristiani e i cittadini della Corea del Nord e del Sud. Perciò, dovete sapere che un rapido movimento del tong ban gyeokpa è una scorciatoia per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud. Non funzionerà nessun altro metodo. (211-356, 1.1.1991)

Se questa volta riusciremo a prevalere a livello del tong ban, cosa farà Kim Il-sung? Io ho promesso a Dio: «Mi prenderò cura dei comunisti con le mie stesse mani!» e mi sono preso cura di loro completamente. L’unica cosa che rimane è Kim Il-sung, ma lui non può avere successo neanche se invade la Corea del Sud. L’unico modo per Kim Il-sung di sopravvivere è di fare un’elezione. Anche se perde l’elezione, pensate che tutti cercheranno di catturarlo e di ucciderlo? Se vuole rimanere vivo, questo è l’unico modo. Dobbiamo promuovere attivamente questo lavoro. (213-152, 16.1.1991)

Ora è la fine. Non vedo l’ora che sia il 1992. Facendo capo a me, vi siete uniti tutti insieme formando delle trinità? Le persone che sono organizzate sulla base della circoscrizione, della comunità locale e del distretto formano delle trinità, e quelli che si organizzano attorno a me formano una base delle quattro posizioni. Non c’è nessun capo. Il nostro obiettivo è il tong ban. Le circoscrizioni e i distretti sono il nostro campo di attività. Dov’è la nazione? Se faremo un piano focalizzandoci sulla nazione, la nazione crollerà. Se crolla la provincia, crolla anche la nazione. Se crolla la contea, crolla anche il paese. Il modo migliore per essere al sicuro è andare nelle comunità locali e nei distretti.

Se il regime della Corea del Nord volesse occupare qualche posto, dove sarebbe questo posto? Occuperebbero la circoscrizione o il distretto? Non hanno nessun interesse ad occupare la circoscrizione o i tong e i ban. Occuperebbero il Palazzo del Governo, le province e le contee. Non andrebbero neanche nei distretti. Non pensate che sia così? Tanto tempo fa i gruppi di Kim Il-sung non sono venuti a combattere nei distretti? Non hanno semplicemente saltato le città e preso lo stesso il controllo di tutto? I distretti sono le zone di sicurezza. (215-91, 6.2.1991)

Sezione 4. Il tong ban gyeokpa deve essere fatto focalizzandosi sulle famiglie

Dovete fare delle videocassette sui Veri Genitori e attraverso il presidente della chiesa tenere un incontro per proclamare i Veri Genitori nelle 12 regioni, arrivando fino ai villaggi. La ragione per cui dovete farlo è perché la famiglia è la base per la restaurazione tramite indennizzo. Noi non ci preoccupiamo principalmente delle circoscrizioni (dong). Le circoscrizioni non sono le famiglie. Poiché partiamo dalla famiglia e arriviamo fino alla tribù e poi alla razza, i raggruppamenti di famiglie sono la base per la restaurazione tribale. Perciò, quello che chiamiamo tong ban gyeokpa collega la fortuna del mondo alla fortuna della nazione, la fortuna della nazione a quella della tribù, la fortuna della tribù a quella della famiglia e la fortuna della famiglia a quella dell’individuo. (205-334, 2.10.1990)

Ciò che chiamiamo tong ban gyeokpa è la base della famiglia. Lo dobbiamo fare! Non c’è modo di evitarlo. La base familiare non è forse il luogo da cui vengono i boccioli nuovi più preziosi della Repubblica di Corea? I figli e le figlie! Non siete d’accordo? È da qui che si formano i boccioli di una nazione. È lì che si devono formare i boccioli della nazione celeste. È da lì che vengono i vostri figlie e figlie, non è vero? I vostri figli non sono i cittadini della nazione celeste? Il luogo dove nascono e si producono le persone di Dio è solo questo pianeta terra. Non ci sono persone che vivono su altre stelle o altri pianeti. (205-357, 2.10.1990)

Vedendo che alcuni membri della nostra Chiesa dell’Unificazione erano interessati a candidarsi alle elezioni, ho gridato con rabbia: «Ma che cosa state facendo?» Cosa sarebbe potuto succedere se uno di voi si fosse candidato alle elezioni? Ho addirittura sentito che il partito repubblicano ci chiedeva di nominare una decina di persone. Il modo per esercitare influenza non è controllando il governo. Inizia dentro la vostra famiglia. La provvidenza di salvezza non inizia dalla cima. Inizia dalla famiglia. L’investimento sincero e lo zelo di 30 milioni di persone deve entrare in tutte le famiglie. Ecco perché dobbiamo far breccia a livello del tong e del ban. Le circoscrizioni e i distretti hanno bisogno di scendere nelle comunità locali e nei villaggi e le comunità locali e i villaggi hanno bisogno di scendere nei ban. Per questo motivo la base di tutte le attività della Chiesa dell’Unificazione è ogni singola famiglia. Dobbiamo piantare lì un seme, che farà germogliare un amore più grande dell’amore di vostra madre e di vostro padre. Lì spunterà un nuovo germoglio centrato sui discendenti che hanno il cuore dei futuri genitori, che è più grande del loro cuore e che sarà piantato nella sfera della famiglia assieme al cuore di Dio. (208-160, 17.11.1990)

Dal momento che dobbiamo lavorare per il tong ban gyeokpa dovete ritornare nelle vostre famiglie. Adamo ed Eva erano partiti come un uomo e una donna e si contaminarono come un figlio e una figlia. Così, per risolvere questa situazione, dobbiamo ritornare alla famiglia. Dovete cercare la vostra tribù e i vostri parenti e lavarli investendo il vostro sangue, sudore e lacrime. Non lavateli con l’acqua. Solo quando li laverete investendo il vostro sangue, sudore e lacrime, avrete successo. Se non entrate nella casa e non investite il vostro sangue, sudore e lacrime, la restaurazione non avverrà. Questa è la via che io devo seguire. (208-172, 17.11.1990)

Questo è il tong ban gyeokpa. Che cosa significa tong ban gyeokpa? È il luogo dove Dio può incontrare il padre che ha sognato di vedere. È il nostro sforzo per ritornare alla famiglia. È il nostro sforzo per creare le madri e i padri che Dio ha ardentemente desiderato. È il nostro sforzo per creare i figli e le figlie che Dio ha desiderato. È il nostro sforzo per creare gli zii e le zie che Dio ha desiderato. Questo è il mio desiderio. Questo è il desiderio di Dio. Di chi è questo desiderio? È il desiderio del Grande Sovrintendente che ha creato il cielo e la terra. Chi si assumerà l’impegno di lavorare per realizzare il desiderio di questo Essere? Tutti voi nelle vostre famiglie siete il tipo di genitori che Dio desidera vedere? Questo è il problema. Il termine tong ban gyeokpa non è una semplice espressione di passaggio. Il fatto che Adamo ed Eva non siano potuti diventare il vero padre e la vera madre che Dio desiderava vedere è causa di un profondo dolore per Dio. Il fatto che non siano potuti diventare un vero figlio e una vera figlia né una vera coppia, e il fatto che non siano potuti diventare dei veri nipoti, è fonte di amarezza e di dolore per Dio. Dov’è che le cose sono andate male? È successo nella famiglia. Perciò dovete sentire di dover curare questo triste dolore nella vostra famiglia. Solo curando questo dolore, la liberazione comincerà ad espandersi in cielo e sulla terra. (209-44, 25.11.1990)

Che cosa dobbiamo fare adesso? Dobbiamo fare le attività del tong ban gyeokpa. Poiché Dio perse la Sua famiglia, sapendo che la Corea è la base del regno celeste fra il cielo e la terra, e poiché la Corea è la patria originale dove sono nato, io devo ritornare nella terra natale della Corea. La speranza di tutto il cielo e la terra e la speranza del Creatore è formare una famiglia che può diventare una foglia e un ramo, una famiglia che può essere un luogo di origine per abbracciare i nonni e le nonne, i padri e le madri, le coppie e i figli che Dio desidera trovare, la famiglia che può aprire la grande arteria tra il cielo e la terra. Sapendo questo, e poiché dobbiamo trovare quello che fu perduto nella famiglia e piantarlo di nuovo, negli ultimi cinque anni ho promosso le attività del tong ban gyeokpa. Quando tutto questo sarà finito, non dovremo preoccuparci di chi diventerà presidente in futuro. Sta arrivando il tempo in cui potremo agire secondo i desideri del nostro cuore. (209-108, 27.11.1990)

La scorciatoia per liberare la Corea del Nord e del Sud è costituita dalle attività del tong ban gyeokpa. Quando andate di famiglia in famiglia, dovete essere in grado di versare lacrime sincere nello stesso modo in cui piangereste e prendereste tra le braccia vostra madre o vostro padre perduti, i vostri cugini o parenti nella Corea del Nord, quando li incontrate. Quando questo tipo di rapporto di cuore forma un ambiente che può accompagnare Dio, allora, attraverso di voi, quella famiglia nascerà come la famiglia d’amore che Dio vuole trovare. Dovete sapere che io faccio questo lavoro perché capisco che il giorno della liberazione, accompagnato da acclamazioni di gioia, si sta avvicinando sotto i miei occhi. Tutti voi che siete riuniti qui dovete ricevere da Dio la missione di messaggeri del cuore, dopo essere passati attraverso un rapporto di veri fratelli e sorelle ed essere diventati i messaggeri che Dio ha cercato e che vogliono formare delle famiglie d’amore. Diventate l’incarnazione dei fratelli maggiori che possono far questo, delle sorelle maggiori che possono far questo, delle zie e degli zii, delle madri e dei padri, delle nonne e dei nonni che possono compiere questa missione e portare la famiglia sotto l’influenza del cielo. Oggi il mio messaggio a tutti voi, che sarete i rappresentanti di Dio investendo il vostro corpo e prendendo responsabilità per i distretti, i tong e i ban, è di cominciare dalla città di Seul a costruire una base famigliare su cui potete accogliere e servire Dio. Promettiamo solennemente di farlo! (209-111, 27.11.1990)

Quanto è preziosa la famiglia? La famiglia rappresenta la nazione. La famiglia rappresenta il mondo. Perciò, su questa penisola coreana di 3.000 ri, dovete amare le nonne e i nonni come se fossero vostro nonno e vostra nonna, e dovete amarli come Dio vuole che li amiate. Dovete amare tutte le persone che sono come i vostri genitori nel modo in cui Dio vuole amare un padre e una madre. Come una persona che è l’incarnazione dell’amore di Dio, dovete amare tutte le donne che sono come vostra moglie, nel modo in cui Dio vuole amare una coppia. Dovete amare tutte le persone che sono come vostro figlio o figlia, come vostro fratello o sorella, nel modo in cui Dio vuole che li amiate. Sulla base di questo ideale d’amore, dovete raggiungere il livello di cuore e di spirito ricercati da Dio e investirli a beneficio del mondo. Poi dovete investire di nuovo.

Quando farete questo, diventerete il figlio o la figlia ereditari che possono realizzare il lavoro di Dio al Suo posto, e diventerete dei soldati per l’indipendenza nella creazione di una nazione e di un mondo. Ora che sapete chiaramente queste cose, dovete tutti ritornare nelle vostre famiglie e trasformarle completamente. Il tong ban gyeokpa consiste in questo. È il nostro dovere. (209-172, 28.11.1990)

Che cos’è l’attività del tong ban gyeokpa? È uscire alla ricerca della vostra famiglia. Anche se io possiedo completamente la sfera della vittoria mondiale, dove metterò questo dono? Non nella nazione. Prima di donarlo alla nazione, devo metterlo e seminarlo nella famiglia, perché è lì che è stato perduto. Dobbiamo spargere i semi nella famiglia, non dobbiamo spargerli tra il popolo della nazione. Ecco perché parlo di tong ban gyeokpa, di insediamento della famiglia! Non significa l’insediamento dei comunisti. Così facendo, tutto quello che era indirizzato verso la rovina della nazione, tutto quello che finora era diretto verso l’inferno, potrà essere riportato in cielo. Questo tipo di era sta arrivando. Da qui, ho colpito il mondo satanico. Il giorno in cui faremo questa inversione, l’unificazione della Corea del Nord e del Sud si realizzerà automaticamente. Saremo completamente uniti di fronte a un più. Il mondo spirituale si mobiliterà e tutto sarà spazzato via. (209-307, 30.11.1990)

Quando dalla Corea del Sud sono andato nella Corea del Nord e poi sono ritornato dopo tre anni, ricordo che mi ci sono voluti più di cinque anni per liberarmi delle abitudini che mi ero formato nella Corea del Nord. Pensando a questo, dobbiamo sapere che se non siamo addolorati, se non ci pentiamo e non siamo in preda alla disperazione, non possiamo eliminare le abitudini che abbiamo ereditato dalla storia della tradizione di Satana. Quando dico di essere in preda alla disperazione non intendo dire che dovete farlo da soli, voglio dire che dovete andare sul campo di battaglia come è stato ordinato ufficialmente ed essere in preda alla disperazione nel corso delle vostre attività del tong ban gyeokpa. Se farete così, sappiate che questo processo sarà notevolmente ridotto. Dovete diventare dei figli e delle figlie saggi che affrontano questo cammino percorrendolo volentieri. (213-56, 13.1.1991)

Le attività del tong ban gyeokpa sono una questione importante. Ecco perché, se non riportate la vittoria partendo dalla famiglia, non funzionerà. I problemi economici, i problemi politici, i problemi culturali, i problemi religiosi, i problemi ideologici, insomma tutto deve essere risolto nella famiglia, altrimenti le cose non funzioneranno. (213-341, 21.1.1991)

Ho creato una compagnia chiamata Mente Felice che in coreano si dice Haeng bok eui Ma-eum. È una compagnia che ho sviluppato e nella quale ho investito continuamente per sette anni. Che cosa fa questa compagnia? È un’organizzazione delle Home Church. Questa organizzazione si deve collegare alle attività del tong ban gyeokpa e lavorerà per conquistare le famiglie. Una volta che le avrete conquistate, tutto sarà possibile. Non esiste fondazione migliore per mobilitare le masse. (213-299, 21.1.1991)

Ora nella Chiesa dell’Unificazione si sta sviluppando una grande battaglia. Il tong ban gyeokpa! Per trovare le cose che furono perse nella famiglia da Adamo ed Eva, dobbiamo ritornare alla famiglia. Dovete ritornare ai membri della vostra famiglia e cambiare la loro direzione di 180 gradi. Dovete cambiare la loro direzione di 180 gradi. (214-69, 1.2.1991)

Le radici che Adamo ed Eva piantarono nella famiglia diedero nascita ad una famiglia malvagia e si espansero in una tribù malvagia, un popolo malvagio, una nazione malvagia e un mondo malvagio. Perciò dobbiamo ripiantare le radici. Questa è la teoria del tong ban gyeokpa per la quale stiamo lavorando in Corea adesso. (214-237, 2.2.1991)

Che epoca è questa? È il tempo in cui la famiglia si stabilisce nelle attività del tong ban gyeokpa. Queste sono le mie direttive. È un lavoro importante che decide la vita o la morte; è la battaglia per decidere se perderemo o vinceremo ogni cosa sotto il cielo. (218-34, 1.7.1991)

Stiamo andando avanti con le nostre attività del tong ban gyeokpa partendo dal distretto per arrivare alla contea, alla provincia e alla nazione. Adamo ed Eva ingannarono e così tutto ciò che è stato ingannato deve essere riportato alla sua posizione originale. (233-121, 31.7.1992)

Per realizzare le attività del tong ban gyeokpa, vi ho dato la direttiva di fare l’home church in questi ultimi quattordici anni. È da cinque anni che parlo delle attività del tong ban gyeokpa. Che cos’era? Parlavo a gran voce del tong ban gyeokpa, per il quale state lavorando adesso. Fino a dove devono scendere le radici? Devono scendere nella famiglia.

Oggi i paesi del mondo non sono stati capaci di scendere al livello della famiglia. Hanno provato, ma non sono riusciti neppure a scendere al livello del distretto. Ma fino a che punto dobbiamo scendere noi della Chiesa dell’Unificazione? Dobbiamo andare fino al livello del ban. (238-323, 22.11.1992)

Partendo dalla famiglia dobbiamo salvare la nazione. Questo movimento è il tong ban gyeokpa. Ecco perché vi sto dicendo di andare nei tong e nei ban. Dovete guidare degli incontri nei ban. Dobbiamo piantare le nostre radici lavorando attraverso i nostri incontri nei ban. (238-334, 22.11.1992)

Ho messo l’accento su un movimento per creare le basi della pace nella famiglia. Queste cose devono essere insegnate anche in questo modo.

Attraverso le riunioni di quartiere nelle vostre attività del tong ban gyeokpa, dovete educare le persone a servire i nonni come servirebbero Dio, a servire la madre e il padre come un re e una regina, ed educare i giovani a diventare dei principi e delle principesse. Una volta che inculcherete questa filosofia, il mondo satanico non avrà nessun posto dove andare. Allora questo si collegherà direttamente al cielo. (238-336, 22.11.1992)

La provvidenza di restaurazione deve ritornare alla famiglia. Non funzionerà se non ritorna alla famiglia. Anche se va dalla tribù, non funzionerà. Deve ritornare alla famiglia. Adamo ed Eva caddero nella famiglia. Il luogo dove Adamo ed Eva mettono al mondo i loro figli è la famiglia, così se non scendete al livello della famiglia, le cose non funzioneranno. Se non lo fate, non potete ritornare all’origine. (207-181, 9.11.1990)

Sezione 5. L’espansione della struttura delle attività del tong ban gyeokpa

5.1. L’espansione dell’organizzazione centrata sulle persone importanti della società

Questo è il tempo in cui dobbiamo completare le attività del tong ban gyeokpa. Dobbiamo andare a cercare le persone che si sono opposte a noi e portarle a pentirsi in qualsiasi maniera, poi tirarle dalla nostra parte. Dovete prendere questo impegno più seriamente di una campagna elettorale e portarlo a termine. Capite? Ora stiamo entrando nel periodo della battaglia decisiva. (208-70, 15.11.1990)

Dovete contattare gli amici di quelli che sono andati a studiare in America, o quelli che acconsentono a venire qui, o i membri di diversi gruppi per invitarli ad una conferenza. Se mandiamo tre persone per ogni distretto, potete aggiungere due persone al vostro team che sono state raccomandate da quella città. Se avanzano delle persone dopo che avete mandato le prime tre, fate in modo che ognuno possa uscire aggregandosi ad un team di tre persone raccomandate da quella città. Così si formeranno gruppi di quattro persone.

Il team iniziale di tre persone non è un numero fisso. Più il numero è grande, più presto è possibile far breccia a livello dei tong, dei ban e dei distretti, sulla base di quel modello. Perciò se organizzate velocemente questi team, aiutate le comunità locali. Poi, se riuscirete a completare la vostra fondazione sulla base dei distretti e delle circoscrizioni, diventerete la persona responsabile per coordinare i diversi distretti e circoscrizioni dell’area circostante. Le persone che realizzeranno effettivamente la loro responsabilità diventeranno le figure centrali di diversi distretti e città. (207-391, 11.11.1990)

Cos’ha fatto finora la Repubblica di Corea? I politici mi hanno impedito di scendere fino alla base della famiglia. Quanti anni sono già passati? Non sono passati cinque anni da quando abbiamo iniziato le attività del tong ban gyeokpa. Questo è il sesto anno. Dobbiamo portare un cambiamento totale nella famiglia; solo allora la nazione rinascerà. La risposta non è nei distretti o nelle contee. Tutti quelli che hanno questo tipo di capacità devono visitare le famiglie e restaurarle. (206-358, 14.10.1990)

In futuro, se non avete nessuna capacità, dovete smettere di lavorare per la chiesa e diventare il direttore di un ufficio o fare del business con la McCol, o qualcosa del genere. Io farò personalmente in modo che questo avvenga. Quando il 1992 sarà finito, riorganizzerò tutto. In quel momento in un anno emergeranno circa ottocento leader della chiesa. Voi che vi si siete laureati alla Università Sunghwa, capite? Si laureeranno più di 500 persone. E cosa dovrei fare con queste persone? Le manderò in tutte le vostre contee, a nord, a sud, a est e a ovest. La ragione per cui finora non l’ho fatto è perché ero bloccato da tanti satana. Altrimenti l’avrei già fatto diciotto anni fa. Anche se tutti fate le vostre attività del tong ban gyeokpa, rimarrà sempre qualcosa. Se le cose fossero andate in questo modo, non ci dovremmo preoccupare della Repubblica di Corea. (206-356, 14.10.1990)

Le persone che dobbiamo utilizzare e di cui ci dobbiamo avvalere di più sono quelle che sono andate a fare un training in America. Ci sono tante di queste persone. La domanda è come organizzare queste persone nei punti chiave che sono di importanza vitale. Dobbiamo riunirle tutte insieme e metterle in posizioni di leadership nei tong e nei ban in modo da poter realizzare l’attività del tong ban gyeokpa. Hanno tutti delle case, non è vero? Dobbiamo metterli tutti a capo dei villaggi, dei tong e dei ban. (207-373, 11.11.1990)

La prossima volta che si terranno le elezioni, a meno che io non intervenga, non funzionerà. Che cosa succederà in futuro? Io non creerò un partito. Attraverso le attività del tong ban gyeokpa, volte all’unificazione della Corea del Nord e del Sud, rimuoverò con le mie stesse mani quei cattivi membri che seminano la sfiducia e distruggono a poco a poco la nazione dall’interno. Allo stesso modo, se qualcuno diventa il tipo di persona che la nazione sta cercando, io la sosterrò. Dovrò dare una raddrizzata alle persone che si oppongono a questo e fanno tante storie. Devo farlo o no? Dovete vivere per vedere una nazione degna di essere chiamata nazione e dovete morire vedendo un’Assemblea Nazionale degna di essere un’Assemblea Nazionale che si prenderà cura della nazione.

Perciò Kim Il-sung non può semplicemente fare tutto quello che vuole. Dobbiamo andare avanti in fretta, permettendo alle attività del tong ban gyeokpa di mettere radice. Solo poco tempo fa, quante persone abbiamo detto che avremmo portato? Appena tornate, dovete portare dodici persone e tenerle ben strette. Ognuna di queste dodici persone deve trovarne altre dodici e tenerle in pugno. Se faremo questo, abbracceremo tutti i 73.000 piccoli villaggi di questo paese. (204-310, 11.7.1990)

Se create un grosso gruppo, il danno sarà grande. La Chiesa dell’Unificazione era al sicuro perché le persone pensavano che non fosse importante. Capite cosa voglio dire? Le persone che abbiamo portato ed educato in America non sono collegate tra loro dalle più alte, a quelle di mezzo, alle più basse. Perciò, durante questa conferenza, cercheremo di legarle insieme. Se riusciremo a farlo, allora le vostre attività del tong ban gyeokpa non saranno un problema. Dovete capirlo. (203-185, 24.6.1990)

Se servite i vostri genitori, vuol dire che venite dalla stessa fonte di amore, di vita e di lignaggio. Significa che assomiglierete ai vostri genitori, non è vero? Allora, quando pensate ai comunisti della Corea del Nord, provate rabbia e li detestate tanto quanto detestate i giorni in cui nevica o scende il nevischio? Dovreste provare la stessa cosa. Dovete capire questo, e poi prodigare tutte le vostre forze ed energie nelle attività del tong ban gyeokpa. Quest’estate, quando ritornerò, ho intenzione di incontrare tutti i capi delle contee o chiunque sia necessario. In futuro, quando realizzeremo l’autonomia amministrativa locale in ogni area, nessuno potrà diventare membro del governo provinciale o della contea senza il mio intervento. (202-119, 6.5.1990)

Farete o no, le vostre attività del tong ban gyeokpa? A che scopo le farete? Non è per me. È per i vostri figli, e per i padri e le madri che amate. L’unificazione del Nord e del Sud non è solo il vostro desiderio, è il desiderio dei vostri figli, di vostra moglie e dei vostri genitori. È il nostro desiderio comune e ognuno di noi deve assumersene la responsabilità. Quelli che dicono che non si assumeranno questa responsabilità sono dei traditori del popolo di questa nazione. (200-213, 25.2.1990)

Volete che vi fornisca i soldi quando fate le attività di tong ban gyeokpa o volete lavorare investendo il vostro danaro? Chi è un patriota? È chi lavora ricevendo dei soldi e uno stipendio mensile, o chi si sforza di amare patendo la fame e il freddo e senza ricevere nessun riconoscimento? Rispondetemi! È il secondo tipo di persona, non è vero? Ora che lo capite, per favore, lavorate intensamente nelle vostre attività di tong ban gyeokpa. (200-213, 25.2.1990)

Ci sono tanti membri dell’Assemblea nazionale giapponese che lavorano con me. Qui è la stessa cosa. Ci sono circa 180 persone che sono collegate a me. Se fossi un mascalzone, mi sarei già potuto approfittare completamente di queste persone per i miei interessi, ma non voglio avere nulla a che fare con questo.

C’è chi dice: «Guardate il Reverendo Moon! Sta creando addirittura un’ideologia come il tong ban gyeokpa! È come se volesse avvolgere una rete attorno alla Repubblica di Corea e poi, dandole uno strappo, acchiappare tutti i pesci, tirarli su e mangiarseli. In questo modo cercherà di candidarsi a presidente?» È vero? (199-300, 21.2.1990)

Che cosa stiamo facendo ogni giorno? Testimonianza per strada! E poi, tong ban gyeokpa! Dovremo finire per giugno, in un tempo molto breve? Dobbiamo organizzare i leader nei distretti, nei tong e nei ban, poi finire rapidamente il seminario di quattro giorni. Dopodiché dovete uscire subito per un secondo round. Sarà buono per le persone che fanno bene questo lavoro. Quelli che non lo fanno tanto bene, che non portano risultati, se ne andranno. La meta è 120 persone. Questa è la restaurazione della tribù. Perciò dovete agire in fretta sulla base della circoscrizione e creare una chiesa. Dobbiamo creare molto velocemente 3.600 chiese. (198-50, 20.1.1990)

Organizzare la struttura delle nostre attività del tong ban gyeokpa è una questione urgente (171-297, 2.1.1988)

La prima cosa che dobbiamo fare in questo tempo è condurre le nostre attività di tong ban gyeokpa a livello delle università, appoggiandoci alla Federazione dei Professori e degli Studenti per l’Unificazione. Ora il problema è in che modo le università possono andare avanti unite, mantenendo una direzione stabile, con la Federazione come punto centrale. L’altro problema è quello di un movimento sociale di massa. Dobbiamo raggruppare le personalità più importanti della società, i funzionari dei governi locali, dell’amministrazione e dei partiti politici della zona. In questo modo i professori devono riunire insieme le persone chiave della loro società locale, mentre gli studenti devono riunire i giovani del posto. Poi dobbiamo tenere una conferenza. Organizzando conferenze nelle città principali, creiamo un impatto a livello locale. Questa si chiama l’attività del tong ban gyeokpa. L’ultimo campo di battaglia è in questi tong e ban. Il nostro obiettivo è completare l’educazione dei leader dei tong e dei ban. (166-16, 26.5.1987)

L’espressione tong ban gyeokpa significa portare i partiti politici a rimettersi in sesto e le persone che governano il paese a rimettersi in sesto. (213-91, 14.1.1991)

Se la gente non ascolta, dovete essere pronti a fare tutto ciò che è necessario. Dovete dire: «Io sto dicendo di salvare questo paese, allora perché non state facendo nulla?» In futuro dovrò togliere di mezzo le persone che vanno fuori strada. Con che cosa? Con la fondazione delle attività del tong ban gyeokpa. Tutto questo sta lavorando in direzione delle elezioni. Capite cosa sto cercando di dire? (207-375, 11.11.1990)

La ragione per cui per tanti anni vi ho detto che dovevate fare le attività del tong ban gyeokpa, era per utilizzare questo per un certo periodo di tempo. Ho visto che quel tempo stava arrivando. Cosa sarebbe successo se le mie attività non avessero avuto anche lo scopo di prepararci per questo tempo? Cosa pensate? Sarebbe successo qualcosa di terribile, non credete? Si stava quasi per creare una situazione molto seria. Quindi dovete tutti avere la consapevolezza di essere preparati e scelti, e dovete andare avanti pensando: «Anche se arriva un tifone, scoppia un terremoto, o erutta un vulcano, io non mi lascerò spazzare via». Dovete essere come i pilastri d’acciaio di un bastione corazzato. Dobbiamo avanzare in questo modo. Allora il mondo spirituale collaborerà con voi e il cuore delle persone verrà verso di voi in modo naturale. (207-375, 11.11.1990)

5.2. L’espansione della struttura attraverso le attività di volontariato locale

Rimangono ancora alcune battaglie da combattere. Sapete quali sono le mie direttive questa volta? Conoscete il termine tong ban gyeokpa? Sono appena passati sei anni da quando abbiamo iniziato questa attività nel 1984. Le attività del tong ban gyeokpa: sono l’ultimo punto cruciale. Il giorno in cui lo porteremo a termine, persino gli uomini politici si riuniranno intorno a noi.

Da ora in poi, se le persone non ascolteranno i miei suggerimenti, le cose non funzioneranno. La democrazia è crollata completamente. La democrazia non può guidare il mondo. Io propongo un nuovo pensiero. Si chiama “filosofia centrata sul cosmo”. Sta arrivando il tempo in cui dovremo insegnare alle persone ad eleggere i leader della nazione. (199-75, 15.2.1990)

Qual è la nostra meta? È avere successo nel tong ban gyeokpa. Dobbiamo essere in grado di controllare tutto. Ecco perché la persona che ha la responsabilità di una circoscrizione deve poter appoggiare il capo della circoscrizione. Dovete tutti essere capaci di sostenere i capi dei tong e dei bang. In futuro ho anche intenzione di creare questo tipo di organizzazione per il popolo della Corea del Nord. Questo vale specialmente per Seul. (198-45, 20.1.1990)

Attraverso l’organizzazione dell’home church è possibile fare le attività del tong ban gyeokpa e in futuro sarà anche possibile creare un’associazione di consumatori. Verrà costituita anche un’associazione economica. I nostri membri della Chiesa dell’Unificazione non patiranno assolutamente la fame. Se solo ci alziamo e ci muoviamo, possiamo distribuire addirittura duecento giornali in un’ora. Invece di dormire la mattina presto, dove l’aria è impura e irrespirabile, come sarebbe bello per voi andare a fare qualcosa del genere? Immaginate di essere un principe o un delegato del re che fa la ronda dicendo al mondo: «Dormite in pace!» Non vi darebbe una bella sensazione? (186-177, 1.2.1989)

Da ora in poi la Repubblica di Corea deve promuovere le attività del tong ban gyeokpa per prepararsi alle elezioni. Il tong ban gyeokpa. Nella storia di restaurazione, poiché tutto fu perso nella famiglia, io mi innalzerò attraverso le famiglie sparse in tutta questa penisola di 3.000 ri.

Non è attraverso la nazione che io mi sto innalzando. C’è chi dice: «Quel Reverendo Moon sta cercando di diventare il presidente», ma non è così. (203-363, 28.6.1990)

Facciamoci una promessa. Questo è un incontro dei leader per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud, non è vero? Che cosa sta facendo il Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione? Voi vi siete elevati soltanto in senso verticale. Perché? Poiché la persecuzione era tanto aspra, finora non avete saputo cosa fare. Ma ora che tutto è finito, dobbiamo unirci insieme a livello orizzontale e lavorare per le attività del tong ban gyeokpa; poi, focalizzandoci sui distretti e le circoscrizioni, dobbiamo creare un movimento di solidarietà. (198-124, 25.1.1990)

Su che cosa ho insistito negli ultimi cinque anni? Che cosa sono le attività del tong ban gyeokpa? L’ho dimenticato anch’io. Sapete cosa sono il tong e il ban, non è vero? Fino al livello della circoscrizione, in onore del mio settantesimo compleanno, questa volta abbiamo tenuto conferenze in tutte le 3.600 circoscrizioni. Ora dobbiamo educare un numero da 10 a 15 volte superiore a quello, ossia dai 36.000 ai 50.000 tong che sono in Corea. Dobbiamo educare i tong. Poi ci sono 310.000 ban. Dobbiamo educare 310.000 ban. (200-318, 26.2.1990)

5.3. L’espansione della struttura attraverso il rafforzamento dell’educazione

Dobbiamo fare le attività del tong ban gyeokpa. Il punto d’inizio è nella famiglia. Dovete visitare le persone così spesso che i cani, che all’inizio abbaiavano contro di voi perché non erano contenti della vostra presenza, scuoteranno la coda felici di vedervi. I cani devono farvi da guida per aprire le porte della vostra città natale che fino ad ora per voi erano chiuse. Dovete seguire questa strada senza curarvi se è notte o giorno. Dovete realizzare le attività del tong ban gyeokpa correndo finché i vostri piedi non si riempiono di vesciche, percorrendo mille o addirittura diecimila miglia. (210-386, 27.12.1990)

Dovete tenere degli incontri di rinnovamento nelle grandi città ed espandere la struttura dell’organizzazione. Dovete avere successo nel tong ban gyeokpa e creare delle organizzazioni. (193-23, 15.7.1989)

Dobbiamo fare le attività del tong ban gyeokpa, capite? Nel vostro villaggio, se pensate alle persone in base a ciascun clan, e avete cento case, quanti ban saranno in tutto? Solo scendendo al livello del ban muoverete un Signor Lee del clan Lee o un Signor Pak del clan Pak. In questo modo potete mobilitare tutte le persone dell’area. Poiché è nella famiglia che i semi furono seminati nel modo sbagliato provocandone la rovina, è nella famiglia che dovete raccogliere i risultati e creare una famiglia celeste capace di prosperare. Il vostro destino dipende dalla vostra capacità di realizzare questo. Portiamo a conclusione questa questione. (210-291, 25.12.1990)

Non c’è bisogno di fare un periodo di educazione lungo. Basta fare un periodo di una settimana. Se educate ciascun gruppo di persone ogni settimana, sulla base dei tong e dei ban, il vostro lavoro sarà completato. Cosa dovete fare affinché questo sia possibile? Se potete mandare le persone necessarie delle circoscrizioni, dei tong e dei ban a partecipare a un corso di quaranta giorni, dovete farlo. Poi, attraverso queste persone potete radunare i residenti in una sala e continuare a dare lezioni una settimana alla volta. Vi incontrate dopo cena, e vi riunite giorno e notte. Quando vi incontrate insieme, fate un programma, e secondo il numero delle persone che sono venute, educatele e fate loro stabilire la condizione di aver partecipato a un corso. Se farete questo, allora il vostro lavoro sarà realizzato e le attività del tong ban gyeokpa saranno completate.

In questo modo stabiliremo il modello. (212-240, 6.1.1991)

Il termine tong ban gyeokpa si riferisce al fatto che in ogni circoscrizione (dong) ci sono, in media, 25 tong. In questi 25 tong ci sono 250 ban. Calcolando che in un tong ci sono approssimativamente trecento persone, e considerando l’importanza del contenuto del corso di sette giorni, insegnate loro tutto il programma di sette giorni leggendo il Principio durante due periodi di ventun giorni che equivalgono a quaranta giorni. Fateli studiare e sostenere un esame, poi nominate quelli che realizzano 50 o più punti come responsabili del tong e del ban. Questa è la prima volta che sentite una cosa simile, vero? Ho già detto tutte queste cose in passato. Se lo farete, il vostro lavoro sarà terminato. Quando il lavoro sarà completato del tutto nella Corea del Sud, le spie e gli agenti che si sono infiltrati saranno smascherati ed espulsi. Allora Kim Il-sung non avrà altra scelta che arrendersi alla Corea del Sud. (213-148, 16.1.1991)

Questa volta persino in Corea ci stiamo organizzando sulla base delle attività del tong ban gyeokpa. Ecco perché alcune persone del Servizio di Sicurezza Nazionale sono in agitazione e dicono: «In passato avete organizzato delle manifestazioni in 2.400 o 2.700 posti in un giorno. Perché adesso ve ne state così tranquilli?» Ora è tempo di educare i vostri figli e figlie. Dobbiamo mantenere questo tra noi. Siamo entrati nel tempo in cui dovete educare le persone segretamente. Questo è il tong ban gyeokpa. Dovete organizzare degli incontri che sono più che le solite riunioni di quartiere. In questo modo, se radunate qui trenta persone e fate la stessa cosa in cinque posti diversi, allora avrete riunito 150 persone. In quel momento potrete dire: «Poiché voi, 150 persone, siete state mobilitate, e poiché tutti noi vogliamo l’unificazione della Corea del Nord e del Sud, nominiamo qualcuno tra i vostri padri, madri e parenti per guidare questo lavoro». Allora il numero delle persone dovrà essere più di 300. Vi ho dato la direttiva di tenere delle conferenze nelle circoscrizioni e nei distretti sulla base di queste 300 persone. (214-167, 2.2.1991)

Mobilitando le mogli del personale amministrativo le metteremo a capo dei dong, dei tong e dei ban. Il risultato sarà di avere doppi leader o due leader in ciascuna area. Li organizzeremo dopo averli educati. Facendo capo al governo, se i leader dei ban si uniranno e tutti i leader dei tong si uniranno a livello orizzontale, allora i 40 milioni di sud-coreani verranno dalla nostra parte tutti di colpo. Quando il governo si renderà conto di questo, dirà che il Reverendo Moon li ha battuti e cercherà di giocare ogni genere di tiro per fermarmi. Ma sarà troppo tardi. Non hanno un’ideologia. Ecco perché non hanno altra scelta che credere in noi. A questo punto guideremo l’intera nazione. Quindi dovete avere veramente fiducia in voi stessi. (214-330, 7.2.1991)

Dove dovreste fare le vostre attività del tong ban gyeokpa? Deve farlo l’Associazione dello Spirito Santo [HSAUWC]. Di che cosa ho parlato oggi? Le famiglie benedette devono restaurare il diritto del figlio maggiore, il diritto del genitore e il diritto della regalità sulla base della famiglia. Per far questo, dovete dare lezioni sul Principio Divino e anche sul VOC [Vittoria sul Comunismo]. Poi, in futuro, se una famiglia benedetta diventa responsabile di una circoscrizione, deve utilizzare l’organizzazione del VOC. All’inizio il problema più importante era come fare in modo che le persone che lavorano nell’organizzazione del VOC diventassero membri della chiesa. Capite, questa organizzazione è grande. Se le persone che sono collegate ad essa diventassero nostri membri, il numero degli attuali leader regionali della Chiesa dell’Unificazione non sarebbe un problema. Il numero dei membri della chiesa non sarebbe un problema. (218-105, 2.7.1991)

Se non ci sbrighiamo non potremo prepararci per un’elezione congiunta della Corea del Nord e del Sud. A partire da questo momento, nei prossimi sei mesi faremo dei raduni nazionali per prepararci alle elezioni comuni della Corea del Nord e del Sud. Ora è tempo di mettere in posizione le nostre persone. Metteremo in posizione la nostra gente e cominceremo a fare delle conferenze. Questo è il tong ban gyeokpa. Ora è veramente il tempo di assumerci la responsabilità dei tong e dei ban e di presentare delle lezioni. Se non lo farete, non avrete veramente successo. Dovete farlo per poter vivere. (207-364, 11.11.1990)

Le nostre attività del tong ban gyeokpa devono essere condotte sulla base della famiglia. Da lì, centrati sulle parole dei Veri Genitori, specialmente quelle che riguardano la proclamazione dei Veri Genitori, dovete ispirare le persone a collegarsi alle nostre attività e andare avanti. Questa volta invierò tutti i membri, farò fare loro le copie delle videocassette e gliele farò mostrare alle persone. Fra un video e l’altro faremo scrivere alle persone quello che hanno visto e pensato. Funzionerà, una volta che provate. Dovete dare a tutti delle testimonianze profondamente commoventi, e in futuro quel contenuto dovrà essere usato nello sforzo di unire la Corea del Nord e del Sud. Dal punto di vista spirituale, la Corea del Sud è nella posizione della mente, mentre la Corea del Nord è come il corpo. Il corpo si oppone alla mente. Questo sta succedendo perché il corpo appartiene al dominio di Satana. (205-334, 2.10.1990)

Provate una volta a seguire le mie direttive lavorando nel tong ban gyeokpa. Non ci vorrà molto tempo. Per favore, questa volta provate per sette mesi a correre finché i vostri piedi non si riempiono di vesciche e siete pronti a morire. Non costerà neanche dei soldi. Da ora in poi non vi chiederò di venire qui. Verrò a trovarvi io nella vostra città natale. Sarebbe bello se potessi andare a trovare tutti, ma nella sola Seul ci sono 3.300 dong, 12.000 tong e 120.000 ban. Poiché sono così numerosi, non posso andare da tutti, ma andrò a visitare quelli che mi vengono raccomandati. Dovete tutti lavorare alacremente nelle vostre attività del tong ban gyeokpa e se potete stabilire una famiglia che rappresenta il clan di cui Dio può essere orgoglioso, allora riceverete automaticamente delle benedizioni. Da lì sarà stabilito il punto fermo della liberazione e sventolerà la bandiera della libertà. (209-48, 25.11.1990)

Oggigiorno Seul è piena di problemi. Originariamente, tutti dovevano ritornare al loro paese natale. Quando tornerete là, ho intenzione nei prossimi sei mesi di creare delle organizzazioni che vi permetteranno di avere successo al livello dei tong e dei ban. Poi, se ci sono delle persone influenti, dei generali dell’esercito che frequentavano le chiese ufficiali e dei decani delle chiese, cercherò di organizzarli e di mandarli nelle loro città natali. A Seul intendo occuparmi di questa situazione in questo modo. Non avranno assolutamente nessun problema a guidare gli altri se solo partecipano a un corso di 40 giorni. I generali hanno dovuto comandare dei reggimenti, per questo non potete competere con loro nel dirigere un’organizzazione o nel guidare la gente. (198-41, 20.1.1990)

Nel mondo dell’amore, avete un privilegio speciale che vi permette di fare di Dio il vostro partner oggetto. Piccoli o grandi che siate, questo è un fatto indiscutibile.

Mentre versate sudore e sangue sul campo delle vostre attività di tong ban gyeokpa, stabilendo una base e creando un crogiolo, che essendo stato riempito fino all’orlo trabocca d’amore, e poi nella posizione di proprietari, chiedete a Dio: «Dio, non ti piacerebbe venire qui?» pensate che Dio vi dirà: «Vai a quel paese! Vattene via!» No. Invece dirà: «Mostrami la strada!» e poi vi domanderà: «Dove vuoi che mi sieda?» Dio non può sedersi semplicemente dove vuole. Le leggi del mondo non funzionano così.

Il Dio che ha creato l’ordine del mondo, conosce gli stadi del mondo che ha creato. Perciò sa dove deve sedersi o dove deve stare in piedi. In Corea c’è un detto per qualcuno che manca di buon senso. Diciamo di questa persona: «Costui sa discernere dove mettersi a sedere o dove stare in piedi?» Diciamo così, non è vero? Per Dio è la stessa cosa. (208-211, 18.11.1990)

5.4. La provvidenza centrata sulla seconda generazione e la Federazione dei Professori e degli Studenti per l’Unificazione

Dobbiamo organizzare una conferenza nazionale di tutti i giovani che si sono diplomati in scuole superiori prestigiose e poi, per ogni provincia, dobbiamo scegliere una persona tra questi diplomati che possa essere responsabile per le organizzazioni locali. Se possiamo scegliere le persone responsabili per ciascuna provincia, contea, distretto, tong e ban, questo creerà la base su cui potremo utilizzare le nostre attività del tong ban gyeokpa. Le persone che si sono diplomate in scuole famose di solito si uniscono a quelli che si sono laureati in un’università di prestigio come l’Università Nazionale di Seul e l’Università della Corea. Di conseguenza si formerà automaticamente un’associazione nazionale dei laureati di queste autorevoli università. (214-339, 7.2.1991)

All’inizio, quando sono andato a parlare in America, ho detto che, nell’era del tong ban gyeokpa, dovevano concentrarsi sui professori e parlare ad ogni insegnante delle scuole superiori, medie e persino elementari, uno per uno. Tutto questo fa parte della strategia per collegarsi ai genitori degli studenti. Ecco perché abbiamo creato l’organizzazione del VOC, la Federazione dei Cittadini e altre organizzazioni del genere. Avreste dovuto attivarle, ma siccome non l’avete fatto, i comunisti si sono scatenati e hanno fatto tutto quello che volevano, lasciando dietro di loro scene di morte dappertutto. Non mi sono forse battuto da solo contro tutto questo? (207-169, 9.11.1990)

Collegheremo i professori, gli insegnanti delle scuole medie e superiori e i maestri delle scuole elementari alle attività del tong ban gyeokpa. Se si collegheranno, allora il nostro lavoro sarà terminato. Anche se le chiese ufficiali si oppongono cercando di proporre certe teorie sulla storia, questo non rappresenta un ostacolo. Supereremo completamente quello scoglio. Persino stando seduti, possiamo digerire tutto, compresi i comunisti. (205-297, 1.10.1990)

Avendo fatto questo, dobbiamo mobilitare tutti i professori che sono collegati a questa attività del tong ban gyeokpa… a proposito, non c’è nessuna difficoltà a ottenere informazioni sui loro luoghi di nascita o altri dati, vero? Dobbiamo scegliere cento scuole dei loro paesi di origine per usarle come base su cui assegnare questi professori e poi invitare i leader delle home church. I professori possono persino pagare loro la cena. Se non formiamo un’organizzazione in questo modo e realizziamo le attività del tong ban gyeokpa nei ban e nei tong, nelle circoscrizioni e nei distretti per fermare i comunisti, ci troveremo veramente di fronte al problema di essere inghiottiti dai comunisti. (187-21, 7.2.1989)

Nelle attività del tong ban gyeokpa, il CARP deve svolgere un ruolo importante. Quando in futuro i nostri studenti delle scuole medie e superiori diventeranno studenti universitari dovranno conquistare la generazione più giovane dalla nostra parte. (198-7, 20.1.1990)

In questo momento, dobbiamo osservare attentamente come si sta muovendo il CARP. State tutti assumendovi la responsabilità di lavorare nelle attività del tong ban gyeokpa e di educare le persone, non è vero? Questa è una strategia duplice; poiché i laureati all’università si sono offerti di essere mobilitati nelle attività, devono ricevere tutto l’appoggio. Per questo abbiamo bisogno di fondare una compagnia per pubblicare un giornale. Ci dobbiamo sbrigare. (181-156, 5.9.1988)

Vi racconterò una cosa che è successa recentemente. Abbiamo istituito la Federazione per l’Unificazione della Corea del Nord e del Sud. Ci siamo dati da fare e abbiamo iniziato a lavorare per il tong ban gyeokpa in tutta la nazione. È successo che abbiamo radunato alcuni piccoli responsabili dei distretti e delle contee, nonché un capo della polizia, qualche poliziotto locale e alcuni laureati universitari arroganti e sbruffoni. Inoltre, c’erano i capi dei comitati municipali che sono dei professori. Avevamo assegnato tutti questi professori a lavorare per la salvezza della nazione. Rivolgendomi ai giornalisti lì presenti ho chiesto: «Parteciperete agli sforzi per salvare la vostra città natale oppure no? Per favore, rispondetemi! Lo farete?» Dovete aiutare a salvare la nazione. E che dire di salvare il mondo? Se il popolo di una nazione è disposto persino a vendere la propria nazione per salvare il mondo, allora quel popolo diventerà l’antenato del mondo intero. (179-202, 12.8.1988)

Abbiamo bisogno della nazione e abbiamo bisogno del mondo. Non c’è nessuna strada chiara per trovarli. Se si considera questo, anche voi professori dovete stabilire l’ideale della sfera d’amore, centrandovi sull’amore verticale e collegandovi alla sfera dell’amore orizzontale a 90 gradi. Non è possibile evitare di intraprendere questa ricerca universale e originale. Questo vuol dire che dovete ascoltare quello che dico io. Se non lo farete, non sarete sulla strada giusta. Ma se siete sulla strada giusta, dove vi dirigerete? Andrete nella famiglia. Ecco perché, quando parliamo di attività del tong ban gyeokpa, parliamo di ritornare alla famiglia e di rimettersi sulla strada giusta. Poiché tutti voi siete figli e figlie del Reverendo Moon, io vi ho dato incondizionatamente tutto ciò che ho preparato a livello mondiale, dal regno del cuore, al diritto di partecipazione e di eredità, alla sfera della stessa posizione. Perciò dovete tornare nelle vostre città natali e far attecchire le vostre radici. Se metterete radice e vi terrete in piedi allineandovi verticalmente, allora, attraverso di me, salirete alla posizione gloriosa della vittoria dove potrete ereditare il dominio del mondo e partecipare insieme a me. Questo è logico. I Veri Genitori sono assoluti. Ecco perché tutte le religioni sono giunte alla conclusione che il messia deve assolutamente venire. (176-124, 3.5.1988)

Che sia nella Federazione dei Cittadini, nell’organizzazione del VOC o nella Chiesa dell’Unificazione, il luogo dove tutti voi dovete lavorare non sono gli uffici. Prima andate a fare le attività del tong ban gyeokpa e battetevi, se necessario. Dovete fare a gara per vedere chi andrà nel suo ban e lo influenzerà di più, chi andrà nel suo tong e indurrà più persone a lavorare attivamente per la liberazione della Corea del Nord, e chi ispirerà maggiormente le famiglie a seguire le direttive dei loro leader regionali sotto l’autorità del presidente del comitato. Se non vi avessi detto questo pubblicamente, allora tutto sarebbe andato a rotoli. Voi professori non ci pensavate neanche. Sapete quanto ho riflettuto su queste cose? Così la mia conclusione è che tutti i professori qui devono diventare leader dei tong e dei ban, non importa se si trovano nella provincia, nella contea o nel distretto. Voglio dire che tutti i professori devono fare le valigie e andare dalle loro famiglie.

Le radici del patriottismo devono essere piantate nella famiglia; non negli uffici dei distretti o delle contee, ma nella famiglia. Così, avete seguito la mia dichiarazione di fare le attività del tong ban gyeokpa? Avete lavorato bene o no? Voi professori, avete lavorato bene o no? Quante volte siete andati in giro di notte determinati ad avere successo nel tong ban gyeokpa? Questo è il problema. Se non provate nel vostro cuore un dolore più grande per la nazione di quello che avete provato quando è morto vostro padre, non potete salvare la nazione. Se non sentite più tristezza e dolore nel vostro cuore di quando sono morti vostra madre o i vostri parenti, allora l’unificazione della Corea del Nord e del Sud non si realizzerà. Ecco come vedo le cose.

Quando voi professori entrate nelle case delle persone, dovete prenderle per mano e, con la gola stretta e le lacrime agli occhi, lanciare un appello a lavorare insieme per l’unità della Corea del Nord e del Sud. Quella parola d’implorazione sarà più potente di mille parole dette da un intellettuale di passaggio. Ecco perché ho formato la Federazione dei Professori e degli Studenti per l’Unificazione e ho collegato con gli studenti i professori che sono desiderosi di salvare le comunità locali. Poi, uniti, devono radunare tutti i figli e le figlie delle comunità locali. Questa è la mia direttiva. (176-112, 3.5.1988)

5.5. Le attività del messia tribale e le attività del tong ban gyeokpa

Dobbiamo ritornare nel nostro paese d’origine! Questo si basa sul Principio. Come potete negarlo? È la conclusione logica. Quelli che non sono d’accordo, alzino la mano. Potete negarlo? Non c’è altra strada che quella dell’obbedienza e della sottomissione. Ecco perché stiamo facendo questo in Corea in questo momento. Ritornando nelle vostre città natali, dovete completare la base per la nazione sulla fondazione di aver completato le attività del tong ban gyeokpa nella vostra area. Questo si fa iniziando da ogni famiglia ed educando le persone attraverso gli stadi di formazione, crescita e completezza.

La famiglia è lo stadio di formazione, il tong e il ban sono lo stadio di crescita corrispondente alla tribù, e la nazione è lo stadio di completezza. Questi tre punti devono essere collegati nella famiglia. Se non li collegate nella famiglia, non possono essere collegati al livello tribale, non possono essere collegati alla nazione e non possono essere collegati al mondo. (218-184, 28.7.1991)

Perché lavoriamo per le attività del tong ban gyeokpa? Il motivo per cui finora il governo mi ha fatto opposizione è perché temeva che se fossi penetrato fino al livello familiare, questo gli avrebbe procurato dei problemi. Ma la posizione che io devo occupare non è il governo. Nel governo non c’è nessuna base per la pace. Questa base non è neanche nella Repubblica di Corea.

E allora dov’è? È nella famiglia – nella famiglia di Adamo ed Eva. Poiché la caduta è avvenuta nella famiglia, dobbiamo afferrare la famiglia e rimetterla a posto. Attraverso dei genitori falsi, la famiglia è stata portata alla rovina, così i Veri Genitori devono venire e rimetterla a posto. (203-252, 26.6.1990)

Da ora in poi, per realizzare le attività del tong ban gyeokpa centrati sui 3.600 distretti e circoscrizioni, formeremo delle organizzazioni e poi sistemeremo completamente tutto. Anche voi che siete qui nella sede centrale dovete capire bene questo punto. In futuro io punirò quelli che partecipano al servizio qui, se le loro città natali sono da un’altra parte. Perché? Vi ho dato la direttiva di tornare nelle vostre città natali, e questo, nel mondo della religione, è un dono prezioso; allora perché non ci andate? (197-207, 14.1.1990)

Ora, se farete la vostra missione di messia tribali, la Repubblica di Corea sarà automaticamente liberata. Questo perché il messia tribale è collegato alle attività del tong ban gyeokpa. Quando completeremo queste attività, sulla base della nostra tribù, non ci saranno più comunisti. Perciò in Corea il dominio individuale della falsa accusa di Satana è stato superato.

Ho posto la fondazione di sostanza attraverso il livello nazionale, con al centro l’America. Avendo riportato una fondazione nazionale vittoriosa dall’America, innesterò in questo una strada che permette alla Repubblica di Corea di trascendere la nazione e di andare verso il mondo. Sulla base della sfera del messia tribale, tutti i 40 milioni di abitanti della Corea saranno collegati. Così, quando tutte queste cose saranno unite, Satana non avrà assolutamente nessun posto nelle vostre famiglie per accusarvi falsamente. Abbiamo superato la base su cui Satana poteva accusarci individualmente e abbiamo superato la base dove poteva accusarci come famiglia o come tribù. Se tre tribù possono collegarsi tra loro, si formerà un popolo. (188-315, 1.3.1989)

Se realizzeremo la fondazione a livello tribale, si formerà automaticamente un popolo. Inoltre, questo si collega alle attività del tong ban gyeokpa. Il tong ban gyeokpa si sviluppa dalla sfera tribale. Se lavorate in un villaggio, il villaggio rientra nella sfera tribale. Se parlate di villaggi, di tong e di ban rientrano tutti nella sfera tribale. Dovete capire che questo è il motivo per cui ho parlato del tong ban gyeokpa. Ora, se diventate messia tribali, pensate che le vostre attività del tong ban gyeokpa saranno completate oppure no? Lo saranno.

Allora come dovete agire? È giunto il tempo in cui dovete capire profondamente che il Reverendo Moon ha percorso ogni corso di sofferenza e ha lavorato faticosamente per tutta la vita versando un’infinità di lacrime per la vostra città natale, i vostri genitori, i vostri fratelli e sorelle e i vostri parenti. È stato tra le lacrime che i vostri parenti si sono separati dal Giardino di Eden e si sono dispersi in tante direzioni. Alla fine, sono tornati nelle loro regioni, che erano state quasi distrutte dalla lotta contro il nemico e dall’occupazione di Satana.

Perciò dovete acquisire il controllo di tutte le nazioni e, centrati su un unico amore, attraverso una famiglia che rappresenta tutte le nazioni, potremo incontrarci insieme tra le lacrime. Se attraverso questo possiamo innalzare la bandiera della liberazione in quel luogo, allora focalizzandosi su quel punto, ogni nazione potrà ritornare per l’eternità. (187-173, 5.2.1989)

Il termine, tong ban gyeokpa non significa distruzione. Qualcuno potrebbe guardare questo termine e chiedere: «Perché diciamo gyeokpa? Dovremmo chiamarla “assimilazione del tong ban” oppure “liberazione del tong ban”». Alcuni possono dire così, ma dobbiamo ugualmente rovesciare le cose e abbatterle. Perché? Perché l’amore falso, la vita falsa e il lignaggio falso rimangono e sono totalmente egoisti. Questo è ciò che dobbiamo capovolgere e distruggere. Ecco perché si dice che quelli che cercano di perdere la loro vita la troveranno, ma quelli che cercano di trovare la loro vita la perderanno. I membri della vostra famiglia possono diventare i vostri nemici. Questo è sicuro. Se dite che seguirete questa strada, vostra madre e vostro padre potrebbero dire che siete un figlio pazzo. (203-252, 26.6.1990)

Dovete capire l’importanza delle attività del tong ban gyeokpa. Sulla base del livello familiare, dovete ritornare alla sfera del cuore dei Veri Genitori, cambiando i vostri pensieri di 180 gradi. (204-320, 11.7.1990)

Le cose che dico non sono mie. Appartengono a tutte le persone, al cielo e alla terra. Ho ereditato la tradizione del Padre attraverso l’amore, e seguendo le Sue orme anch’io devo trasmetterla a tutti voi incondizionatamente, nel nome dei Veri Genitori. Dandovi queste cose, vi do anche la mia carne, il mio sangue e la mia devozione.

Seguendo questo esempio di un cuore così sincero, se voi mostrerete lo stesso cuore verso vostra moglie, i vostri figli e figlie, i vostri villaggi, le comunità locali e il vicinato, le attività del tong ban gyeokpa saranno completate. (199-374, 21.2.1990)

Adamo ed Eva non poterono cominciare dalla famiglia. A causa di questo, i messia tribali alla fine devono risolvere il problema di come stabilire la famiglia. È per questo che qui in Corea abbiamo iniziato le attività del tong ban gyeokpa. In questo tempo, per potersi stabilire, in Corea ogni famiglia deve appendere la mia fotografia e innalzare la bandiera della chiesa nella propria casa. Questo significa che stiamo completamente dividendo il mondo satanico dal mondo celeste.

Per la prima volta la foto dei Veri Genitori è onorata nella famiglia. (218-124, 14.7.1991)

Ora, nelle nostre attività del tong ban gyeokpa, ho creato le organizzazioni dei villaggi e delle comunità locali. Abbiamo distribuito bandiere e fotografie dei Veri Genitori a circa 80.000 famiglie. Poi, dal 3 al 9 luglio, ho fatto la dichiarazione dei Veri Genitori, del Salvatore, del Messia e del Signore del Secondo Avvento. Chi è il Signore del Secondo Avvento? Sono i Veri Genitori. Chi è il Messia? Il Messia è il Signore del Secondo Avvento. (238-336, 22.11.1992)

Se non diventate una fonte che esplode con il cuore originale, non potete superare la cima della montagna. Non potete superare montagne come l’Himalaya. Di cosa avete bisogno? Dovete prendere la forza dell’amore, senza preoccuparvi se vivrete o morirete. Per contrapporsi a questo, il mondo di fuori raccoglie i paesi e ci viene contro. Io devo affrontare il turbine di questa opposizione e assumermi la responsabilità di abbatterla. Sto lottando da solo. Persino dopo essere andato in America ho combattuto questa battaglia. Sfondate individualmente! Ecco in che cosa consiste il tong ban gyeokpa, non è vero? (214-114, 1.2.1991)

Nell’era dell’unificazione della Corea del Sud e del Nord, la prima cosa che dobbiamo fare sono le attività del tong ban gyeokpa. Stiamo promuovendo queste attività, non è vero? Attraverso le attività del tong ban gyeokpa, dovete dare alle persone una mia fotografia da appendere e poi insegnare loro la mia ideologia. Dovete insegnare chi sono i Veri Genitori. (212-138, 2.1.1991)

Ho detto a tutti di ritornare nella loro città natale, non è vero? Anche io sono venuto nella Repubblica di Corea e ho conquistato tutte le persone di alto livello. Abbiamo raggiunto il punto in cui, quando la gente sente nominare il Reverendo Moon, dice: «Quell’uomo è un patriota!» Quando vi avvicinate alle persone importanti della società e chiedete: «Stiamo facendo questo e quest’altro per tenere una conferenza nazionale in preparazione ad un’elezione congiunta della Corea del Nord e del Sud. Ci darete il vostro appoggio o ci verrete contro?» Risponderanno: «Perché dovremmo farvi opposizione? Certo che vi sosterremo!» Mentre lavoriamo riceviamo questo genere di conferma. Finora nessuno ce l’aveva data. Ma se si opporranno a me, fletterò un po’ i miei muscoli e li farò cadere dalla loro posizione. Se io interverrò, non importa quanto persistente sia la loro protesta o con quanta forza gridino, tutto si dissolverà. Sapendo questo, dovete tutti avere successo nel vostro tong ban gyeokpa. (213-51, 13.1.1991)

Tong ban gyeokpa non significa minacciare e intimidire le persone con fucili e coltelli. Se lavorate notte e giorno con parole d’amore e praticate l’amore, allora i nonni e le nonne anche mentre sono seduti a bere e a fumare e a fare altre brutte azioni, diranno: «Mio figlio e mia figlia dovrebbero prendere esempio da quella persona». Dopo aver detto questo, loderanno la Chiesa dell’Unificazione, e allora i diavoli dentro di loro che amano bere scapperanno via. Se i nonni vedono delle persone, che erano abituate a lottare tra loro, entrare nella Chiesa dell’Unificazione e smettere di lottare, penseranno: «Anche i nostri figli dovrebbero diventare come i membri della Chiesa dell’Unificazione…» Se questo succederà, allora tutti i demoni dentro di loro scapperanno via. Capite cosa voglio dire? (212-100, 2.1.1991)

Se vi stabilirete e troverete il vostro posto nella famiglia, le cose cambieranno di 180 gradi. Ecco perché, anche se ve l’ho detto già qualche giorno fa, vi dico ancora una volta di appendere la fotografia dei Veri Genitori. Questa è la posizione in cui vi unite alle direttive dei Veri Genitori; perciò vivrete, proprio come quelli che guardarono il serpente che Mosè aveva innalzato sul suo bastone. È esattamente la stessa cosa.

Le persone che guardano la bandiera dell’unificazione e la maledicono, in seguito svilupperanno dei problemi agli occhi e capiterà loro ogni genere di cose. La ragione per cui non è ancora successo è perché non avete innalzato la vostra bandiera con vera devozione. Inoltre, quando appendete la fotografia dei Veri Genitori, se riuscite veramente a dedicare il vostro cuore prima di farlo, in seguito, se qualcuno punterà il dito con disprezzo contro quella foto, quel dito si piegherà. Possono succedere tanti tipi di cose strane. Non è successo, perché non avete dedicato tutto il vostro cuore. (218-72, 2.7.1991)

Per fare le attività del tong ban gyeokpa, dobbiamo andare alla ricerca della famiglia. Adamo ed Eva persero tutto a partire dalla famiglia, e questa divenne l’origine della perdita sia della nazione che del mondo. Ora ho pagato indennizzo fino al livello mondiale e, abbracciando tutte le famiglie della Repubblica di Corea, sto lavorando per cambiare la loro direzione. Poiché mi sto impegnando in questo, c’è bisogno di una filosofia.

Perciò ho dichiarato il principio del Vero Genitore, del Vero Maestro e del Vero Proprietario. Che tipo di persona è il Vero Genitore che ha fatto questa dichiarazione? Da una posizione simile a quella di Dio – poiché Dio è un Vero Genitore – ora vi insegno in modo che possiate fare delle attività che vi permetteranno di ereditare il dominio mondiale. Questo dominio mondiale vi permetterà, essendo diventati dei veri genitori qui sulla terra, di diventare veri maestro e veri proprietari. (204-125, 1.7.1990)

Se solo possiamo completare l’organizzazione delle attività del tong ban gyeokpa, se ogni casa innalza la bandiera della chiesa e se ci sono delle famiglie a cui non dispiace se tre membri della Chiesa dell’Unificazione le visitano ogni giorno, allora tutti riceveranno la salvezza. Ecco perché vi permetto di essere indebitati. Vi metto nella posizione di essere indebitati, così non vi opporrete a me. Tutti voi siete in debito con me, non è vero? Vi ho portato in America e vi ho educato. Mi chiamano il Vero Genitore, ma voi non potete opporvi a questo perché siete in debito con me. Tutte le realizzazioni e gli insegnamenti che ho iniziato hanno portato un beneficio sia alla dimensione fisica che a quella spirituale. Chi si oppone a me? Quando dico: «Suonino le trombe e rullino i tamburi» il mondo deve suonare la tromba e rullare il tamburo. Abbiamo raggiunto questo livello.

Ecco perché ho potuto dichiarare i Veri Genitori, essere accolto da voi, superare la cima del mondo, che Satana ha usato come suo campo di attività, e stare sulla vetta. È giunto il tempo in cui posso tornare in Corea, collegando il mondo alla nazione celeste e poi fare una cerimonia di dichiarazione per stabilire la sovranità. Capite? Per questo sto spingendo con forza. Se concentrerò totalmente la mia attenzione su di voi, non potrete dire nulla. Io non vi colpirò stringendo il pugno. Verrà il tempo in cui potrò conquistare le persone solo coi miei pensieri. (200-346, 27.2.1990)

Ora il movimento del tong ban gyeokpa è un movimento per ritornare in Corea e ritornare nella famiglia. Centrati sulla nazione, se ritorniamo nel tong e nel ban e partiamo da lì, e se organizziamo e uniamo questi gruppi, allora tutto sarà completato.

Questo significa i tre stadi di crescita: formazione, crescita e completezza. Con voi come punto centrale, verticalmente c’è la vostra famiglia e il vostro tong e ban, e orizzontalmente ci siete voi, vostro padre e vostro nonno. In questo modo create il modello per i tre stadi di crescita attraverso la formazione, la crescita e la completezza. Poi entrate nel punto di svolta della vostra famiglia.

Quando questo succederà, su che cosa vi sarete centrati per realizzarlo? Ritornando, con al centro il pensiero dell’headwing e il Dioismo insieme all’amore dei Veri Genitori, Satana in futuro non avrà nessuna condizione per accusarvi. (213-254, 21.1.1991)

Sezione 6. Il movimento dell’unificazione e il ruolo delle donne

Io sono una persona molto dotata, non è vero? Portare tutte quelle donne che vivono comodamente e indurle a fare qualcosa chiamato attività del tong ban gyeokpa… a che scopo? Che cos’ha a che fare questo con tutti voi? Chi apprezzerà il loro lavoro? Tuttavia, facendo questa attività, le donne coreane stabiliranno la tradizione storica della liberazione delle donne. Questo diventerà un materiale d’insegnamento.

Dovete sapere che le parole che ho insegnato e le azioni che avete intrapreso saranno il materiale didattico della tradizione del futuro, che smuoverà le donne del mondo! Amen.

Chi può diventare questo tipo di sussidio didattico? Una persona che dorme comodamente per otto ore, mangia tre volte al giorno e trova un posto fresco per riposarsi all’ombra perché fa caldo, non può farlo. Quello che fate sudando sangue sotto il sole cocente e grondando di sudore, ecco cosa rimane nella storia. Più la situazione è miserabile, più diventa il materiale di un’era storica. Se tutti voi ascoltaste la storia di quando ero in prigione, il midollo delle vostre ossa scoppierebbe a piangere. Ecco perché non ve la posso raccontare. Se mi sfogassi raccontandovi cos’è successo in quel periodo, tutti piangerebbero e si lamenterebbero a gran voce. Quante cose sono successe in quel posto? Quante storie potrebbero essere raccontate su quel luogo? Non ve lo dirò. (233-262, 1.8.1992)

Io non ho dato neanche un centesimo. Non va bene se do dei soldi. Se io procuro i soldi, in futuro la via che la nazione dovrà seguire sarà bloccata. È logico che i soldi debbano andare dalla nazione al popolo, ma questo tipo di nazione non esiste. Perciò, per quanto sia difficile, i membri della Chiesa dell’Unificazione devono lavorare per la nazione, anche se devono vendere il loro sudore e sangue; anche se devono tagliarsi la carne e le ossa e venderle, devono fare il lavoro della nazione.

Poiché avete lavorato senza che vi fornissi i soldi, ora stiamo entrando nello stadio in cui le attività del tong ban gyeokpa possono essere completate. Avete lavorato bene oppure no? Un po’ di tempo fa, dopo essere stato informato su quello che hanno fatto i membri della Chiesa dell’Unificazione che hanno una vita difficile, sono andato a Seul a rimettere le cose a posto. Non posso andare in tutta la nazione, così sono andato a Seul, che rappresenta l’insieme, perché è il centro. Ho parlato di questo alla Vera Madre e lei ha sentito la stessa cosa; così ora sta facendo un tour. (233-179, 1.8.1992)

Oggi dovete ascoltare bene le mie parole, saldare i vostri debiti e diventare delle persone nuove. Cosa vi ho detto di fare? Per ristabilire attraverso le donne il sistema del tong ban gyeokpa che gli uomini non sono riusciti a realizzare, ora ho organizzato i nostri membri sulla base dei villaggi e dei tong. Le attività del tong ban gyeokpa si sono interrotte sotto i miei occhi, così le donne della Chiesa dell’Unificazione di notte non devono dormire, non devono mangiare e non devono divertirsi prima di fare questo lavoro. Sappiate che questo è il vostro dovere celeste! Chi di voi lo farà, alzi la mano. (233-52, 20.7.1992)

Come io sono rimasto alzato di notte e mi sono sacrificato per tutta la vita fino ad ora, così anche voi dovete fare la stessa cosa. Nelle vostre attività del tong ban gyeokpa, dovete portare 120 famiglie sulla base della vostra tribù. Al tempo di Gesù c’erano 120 discepoli, non è vero? Allo stesso modo, se voi avrete 120 famiglie ai vostri ordini, non avrete nessun problema con i soldi. Vi preoccupate di come mangiare e di come vivere? Non è un problema. Voi uomini, capite? Gli uomini sono arcangeli e non serviranno a nulla. Dovete stabilire la condizione di essere nati attraverso una madre. Perciò, solo essendo benedetti di nuovo potete tornare nella nazione celeste. (232-253, 9.7.1992)

Devo salvare la Corea mettendo in posizioni di responsabilità le donne. In questo senso era inevitabile che le donne leader della WFWP (La Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo) fossero assegnate come responsabili locali. Le leader della WFWP devono recarsi nelle varie aree e diventare responsabili delle contee, dei distretti e delle circoscrizioni. È una cosa facile da fare? Ho fatto i preparativi per questo negli ultimi quattordici anni. Sulla base del termine home church ho detto: «Scendete a livello locale e guidate la vostra tribù!» Questo è stato quattordici anni fa, e serviva a prepararci per questo tempo. Ecco perché in questi ultimi sette anni ho insistito sulle attività del tong ban gyeokpa. (232-199, 6.7.1992)

Sto organizzando un piano per riempire completamente lo stadio olimpico con 150.000 donne, l’aprile prossimo. Perciò le mogli in tutta la nazione devono fare le loro attività del tong ban gyeokpa. Gli uomini non sono stati capaci di farlo, così devono farlo le donne. Abbiamo lavorato in queste attività del tong ban gyeokpa per sette anni, ma non siamo ancora riusciti ad avere successo. Anche se io ho dato a voi uomini la direttiva di realizzare questo compito, e per tre volte ho investito un sacco di soldi in questo, non è stato fatto. Ora non posso più avere fiducia in voi uomini; devo trovare una soluzione mobilitando le donne, senza gli uomini.

Anche se gli uomini lavorano per le attività del tong ban gyeokpa, se non ricevono la firma delle loro mogli e dei loro figli non possono muoversi liberamente. Le donne, invece, possono entrare in ogni casa, mandare via i mariti e fare una riunione. Capite? È così conveniente! Le donne possono formare un gruppo e arrampicarsi scavalcando la porta laterale, la porta principale e la porta sul retro, possono scacciare di casa il marito e incontrarsi come e quando vogliono. (224-62, 21.11.1991)

Dovete tutti centrarvi su Dio, e se volete riuscire rapidamente a realizzare un mondo di pace, dovete riunire le persone di questo paese e affrettare il modello per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud per aprire la porta della pace. Il movimento che esiste per rendere più veloce la realizzazione di questo scopo sono le attività del tong ban gyeokpa, capite? Il luogo dove si nascondono le spie che si sono infiltrate è il petto delle donne. Sono sotto le gonne delle donne. Si nascondono lì sotto. Queste spie scendono nella Corea del Sud e prendono moglie. Fanno dei soldi, dopodiché prendono contatto persino con i parenti lontani e si offrono di aiutarli. Conquistano persino il cuore delle famiglie e dei clan del loro quartiere. Prendono i soldi che ricevono per le loro operazioni di spionaggio nella Corea del Sud e organizzano delle feste accogliendo calorosamente la gente. Dovete capire che sono persone che si sono create un nome per loro stesse. È questo che deve essere messo allo scoperto. (214-255, 2.2.1991)

Finora non ho avuto altra scelta che lavorare con gli uomini, ma ora è diverso. L’home church è andata avanti mettendo gli uomini al comando, e stiamo ancora dando priorità a loro, non è vero? Quanti soldi sono stati investiti nelle attività del tong ban gyeokpa con gli uomini alla guida? Ora è chiaro che dobbiamo fare assolutamente una fondazione, anche se dobbiamo vendere la nostra carne e il nostro sangue. Questo lavoro deve essere realizzato, persino se dovete vendere la vostra terra, il campo di riso della vostra famiglia, o raccogliere i soldi dei vostri parenti. Capite? In futuro io impartirò un ordine. Se trovate settanta famiglie e io vi dico di preparare 100 milioni di won per ciascuna famiglia, in tutto saranno settanta miliardi di won.

Poiché questa è l’epoca dell’unificazione della Corea del Nord e del Sud, dobbiamo essere preparati. Versando lacrime, sudore e sangue, fate un bel gruzzolo di soldi e poi aprite un conto in banca senza che vostro marito lo sappia. Che cosa ho appena detto? Cosa voglio che facciate senza che i vostri mariti lo sappiano? Un conto in banca. Dovete aprire un conto in banca. (235-126, 29.8.1992)

Poiché abbiamo iniziato nel 1978, ora siamo nel quattordicesimo anno. Questo lavoro è andato avanti per quattordici anni. Se solo tutti voi aveste lavorato con un cuore disperato! Come sarebbe stato meraviglioso! Se questo fosse successo, tutto si sarebbe collegato attraverso le attività del tong ban gyeokpa facendo capo all’home church. Appoggiandoci alla fondazione della home church abbiamo organizzato tutto fino al livello dei villaggi, in modo da riuscire a penetrare nel livello dei tong e dei ban. Con gli uomini in posizione centrale, abbiamo tenuto conferenze nelle circoscrizioni, nei tong e nei ban. Abbiamo distribuito a mio nome il libro del Principio Divino e un libro intitolato “La speranza del mondo” a tutti i capi dei ban. Forse qualcuno di voi che oggi è qui ha ricevuto questi libri. Pur avendo fatto tutte queste cose, gli uomini non sono lo stesso riusciti a realizzare la loro responsabilità. Se la sono presa comoda, pensando che fosse una specie di gioco. Perciò, poiché gli uomini non hanno realizzato la loro responsabilità, la devono realizzare le donne. Qualunque cosa succeda, devono farlo.

Le donne non devono preoccuparsi solo dei mezzi di sostentamento delle loro famiglie. Per favore, notate che ho mobilitato le donne sulla base della Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo. Questa mobilitazione è frutto del potere umano? All’inizio, quando per la prima volta ho detto che avrei organizzato una conferenza per inaugurare la Federazione delle Donne Asiatiche per la Pace nel Mondo (AWFWP), tutti hanno stralunato gli occhi e i membri della nostra Chiesa dell’Unificazione si sono opposti dicendo che le donne non possono fare nulla e che le donne della AWFWP non possono fare nulla. Ma poi si è fatta avanti la Vera Madre e l’opposizione si è calmata. Vedendo l’atmosfera, i membri non hanno potuto più opporsi. Per questo ho dichiarato l’avvento dell’era delle donne. Ho fatto questa dichiarazione perché i tempi erano maturi per poterlo fare. Aspettate e vedrete se l’era delle donne verrà oppure no. (233-111, 31.7.1992)

Poiché le attività del tong ban gyeokpa sono iniziate nel 1978, significa che sono già passati quattordici anni. I quattordici anni in cui abbiamo portato avanti le attività del tong ban gyeokpa erano per preparare quest’epoca. Il concetto di home church è il concetto delle attività del tong ban gyeokpa. Poiché lo spirito dell’home church cominciava a rilassarsi, ho cambiato un po’ la descrizione e vi ho spinto avanti sulla base delle attività del tong ban gyeokpa. Abbiamo impiegato sette anni e poi altri sette anni, così ci sono voluti quattordici anni. Il mio piano era di essere preparati a farlo prima, ma i leader della Corea non lo sapevano e non sono riusciti a realizzare la loro responsabilità. Gli uomini hanno fallito due volte, perciò da ora in poi devono farlo le donne. (237-65, 11.11.1992)

Quando si terranno le elezioni unificate della Corea del Nord e del Sud, cosa succederà a questo paese della Corea del Sud? Io non sono una persona sprovveduta. Sto già preparando tutto per quel giorno, ed è per questo che stiamo facendo le attività del tong ban gyeokpa. Vi ho addestrato più volte in questo. Ecco perché abbiamo bisogno delle donne. (206-70, 3.10.1990)

Le donne devono assumersi la responsabilità per i soldati del regime nordcoreano. Le donne devono occuparsi dei diavoli di questa terra, in modo che gli uomini possano sconfiggere i diavoli del mondo spirituale. Dobbiamo adottare una strategia su due fronti. Le spie della Corea del Nord vengono qui e vivono sotto la protezione delle donne. Vivono nel petto di una donna. Gli uomini non vorrebbero che questo succedesse, ma le donne li tengono nascosti. Per distruggere questo tradimento abbiamo bisogno delle attività del tong ban gyeokpa. Ora capite tante cose.

Nessuno di voi sa quando impartirò un determinato ordine e vi affiderò una missione. Se dite che non lo potete fare, vi metterò in prigione. Questo non è un campo da gioco. È la strada dove si decide la vita o la morte. Non è un posto per ricevere uno stipendio e vivere bene. Non è il luogo per portare dei buoni a nulla e nutrirli. Dovete capirlo. Questo è il luogo per creare la miglior truppa da combattimento del cielo. (180-121, 7.8.1988)

Capite che cos’è il tong ban gyeokpa, non è vero? In questi ultimi quattordici anni vi ho parlato di home church. Ho speso un sacco di soldi per educarvi. Negli ultimi cinque anni ho parlato delle attività del tong ban gyeokpa. Ho affidato questo incarico agli uomini, ma poiché hanno fallito miseramente, non ho altra scelta che dare la responsabilità alle donne nell’ultimo tentativo. (238-305, 22.11.1992)

CAPITOLO IV – Siate attivi come messia tribali

Sezione 1. Ora è il tempo di unire il nord, il sud, l’est e l’ovest

Nel corso della mia vita ho sopportato tante sofferenze per creare le basi di un movimento per unire la Corea del Nord e del Sud. Con l’ambiente che è già stato creato, sarà molto più facile; spero che lavorerete con entusiasmo e con coraggio. Dovete cercare di cambiare la mente delle persone che si oppongono all’unificazione del Nord e del Sud, anche se questo significa organizzare delle manifestazioni. (149-170, 21.11.1986)

Pensate che l’unificazione del Nord e del Sud si possa realizzare se lavorate comodamente nella Corea del Sud? La Corea è la linea del fronte e il punto focale del mondo. Come vedete, qui stanno succedendo tutti i tipi di fenomeni sulla base della volontà di Dio. Se unirete e muoverete completamente la Corea del Sud, il mondo spirituale lavorerà, non è vero? Chi può capire queste cose? (165-215, 27.5.1987)

Dovete fare questo lavoro anche se non avete soldi. Se siete a corto di soldi, dovete vendere la vostra casa. Dio vi proteggerà e sarà responsabile per il vostro futuro solo se farete così. Non dipendete dai soldi o da un’organizzazione strutturata. Il problema è proprio qui. I soldi di cui il cielo non è contento sono un veleno e vi porteranno alla rovina. Dovete dedicarvi con sincerità. Da ora in poi, dovete lavorare e versare più lacrime in questa missione di quante ne avete versato nella chiesa. È così semplice. Vi sto dicendo di piangere più per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud che mentre pregate in chiesa. (166-183, 5.6.1987)

Se si considera la questione dell’unificazione da un punto di vista filosofico, ci deve essere un nuovo tipo di pensiero unificato capace di trascendere le strutture della democrazia e del comunismo assorbendole. Ci deve essere una base logica del genere per un sistema unificato nella società. La Corea sarà un modello per la creazione di questo sistema unificato. Una federazione globale per l’unità del nord, del sud, dell’est e dell’ovest ha preso forma in Corea nella Federazione dei Cittadini. La Corea stessa è dunque un modello per il mondo e se il mondo seguirà questo modello tutto entrerà a far parte di un sistema globale unificato. (173-67, 3.1.1988)

Il problema, da ora in poi, sarà con quali mezzi muovere il mondo. Innanzitutto, avremo bisogno di un’ideologia ben sviluppata; in secondo luogo di un’organizzazione più forte, e in terzo luogo di attività pubbliche. Abbiamo bisogno di una capacità organizzativa e di un’attività intensa superiore a quella dei comunisti, quando affrontiamo la loro ideologia. Inoltre, dobbiamo svilupparci e diventare più organizzati. (15-94, 30.9.1965)

La Federazione dei Cittadini per l’Unificazione della Corea del Nord e del Sud è un movimento per l’unificazione. Attraverso questa organizzazione, i cittadini della nazione si stanno unendo insieme per lavorare attivamente per l’unificazione del Nord e del Sud. Dovete mobilitare tutti i sessanta milioni di persone per questa causa. Questi sessanta milioni di persone si devono unire. Se un gruppo unificato che rappresenta seicentomila persone si muove verso il nuovo Eden e poi si espande a sei milioni o addirittura sessanta milioni di portabandiera tutti uniti, il mondo andrà dritto nel Regno dei Cieli sulla terra. (163-24, 18.4.1987)

Nel nostro movimento dell’unificazione ci sono la chiesa, la Federazione Internazionale per la Vittoria sul Comunismo, la Federazione degli Studenti e dei Professori per l’Unificazione della Corea del Nord e del Sud e la Federazione dei Cittadini per l’Unificazione della Corea del Nord e del Sud. Cosa stanno cercando di fare? Non si tratta semplicemente della riunificazione della Corea. Non si tratta semplicemente della liberazione del Nord e del Sud. Lavorano per liberare l’umanità e per liberare Dio. Sulla base di cosa? Del vero amore. Dovete saperlo. (166-155, 5.6.1987)

Il movimento per la riunificazione della Corea deve unire il nord e il sud sulla base della filosofia di Dio. Poi tutta la popolazione di questo paese deve stabilire la nazione celeste con questa nuova ideologia. (163-165, 1.5.1987)

La domanda è questa: come soldati valorosi, che combattono l’ultima battaglia della storia per determinare la vittoria o la sconfitta finale, quanto possiamo essere forti e coraggiosi di fronte alla terribile guerra che sta sopraggiungendo? Fino a che punto possiamo trionfare? Possiamo essere dei combattenti pieni di speranza e di coraggio, capaci di trovare una nuova determinazione persino nel punto in cui si incontrano la vita e la morte? Possiamo digerire il comunismo se abbiamo il desiderio di vivere per combattere di nuovo, persino mentre ci incamminiamo verso la morte. Dobbiamo essere personalmente convinti che se non riusciremo a vincere subito, combatteremo di nuovo dopo essere risorti. (61-35, 20.8.1972)

Ci sono ancora delle persone che non conoscono la Chiesa dell’Unificazione? Questo vuol dire che non avete realizzato la vostra responsabilità. Mentre ci sono tante persone che se la prendono comoda, non ce ne sono tante che si assumono la responsabilità per il popolo di questa nazione. Anche se le mie ossa si sbriciolano, io devo andare avanti perché la gente sui monti, nei villaggi e nelle valli desidera ardentemente essere raggiunta dalle mie mani devote, ricoperte di sudore e sangue. Se non riuscirò a raggiungerli, dovrò suonare una campana, radunare tutti in un posto e formare un fronte unito. Altrimenti non c’è nessun modo di realizzare un piano per l’unificazione, neanche se si tengono delle conferenze fra la Corea del Nord e del Sud. Dovete essere in posizione di prendere l’iniziativa e aprire la strada. (61-237, 31.8.1972)

Che tempo è adesso? È tempo che gli israeliti partano dall’Egitto e vadano nella terra promessa di Canaan. Dedicando tutto il vostro zelo, senza dormire, dovete proclamare che gli israeliti che vivono nella terra d’Egitto devono lasciare le loro case nel tal giorno e alla tal ora. Quelli che, sapendo queste cose, non le dicono agli israeliti, se ne pentiranno. Poiché ora siamo entrati nel periodo in cui deve iniziare la partenza per la terra di Canaan, abbiamo la responsabilità di avvisare tutti i trenta milioni di persone. Possono decidere se andare o restare. Ecco perché abbiamo sviluppato un movimento nazionale. Perciò non ci deve essere nessuno che non conosce ancora la Chiesa dell’Unificazione. (61-237, 31.8.1972)

Nel caos per cercare di trovare la strada verso l’ultimo punto cruciale del mondo, il problema principale per le persone di fede in Corea, per i coreani emigrati all’estero e per il paese stesso è in che modo mantenere la nostra posizione soggettiva. Non siate indecisi. Dovete essere in grado di capire la differenza fra partner soggetto e oggetto ed essere nella posizione di partner oggetto di Dio che è il chiaro soggetto. In questa maniera, ci avviamo verso un’era di transizione straordinaria. Ora è questo momento. (65-152, 5.11.1972)

Affinché il Nord e il Sud si uniscano, il governo del Sud deve offrire aiuto al Nord con un amore più grande di quello che nutre per il suo popolo. Attualmente come possono il nord e il sud essere unificati quando, in questo momento, le province di Jeolla e di Gyeongsang lottano per il potere politico? Non è assolutamente possibile. Andrà tutto in rovina. Anche se probabilmente non volete sentirmi dire questo, lo dirò lo stesso perché è la verità. (168-230, 20.9.1987)

Dovete obbedire alla volontà del cielo. La Corea perderà il suo posto se si lascerà sfuggire la fortuna degli individui, della nazione e dell’Asia. La Corea deve stare al passo della fortuna dell’Asia, assieme alla fortuna celeste. La Corea deve obbedire alla volontà del cielo per ricevere la sua protezione, altrimenti andrà in rovina. Io ho concluso che dovete imparare da me, anche se dite che conoscete già la strada. Questo include anche oggi. (168-230, 20.9.1987)

Una volta che il Nord e il Sud saranno unificati, la Corea dovrà sacrificarsi per il bene del mondo. Stando fieramente in prima linea, deve lasciare questa tradizione e questa filosofia. Se la Corea farà così, anche se perirà come potenza terrena, la filosofia del suo popolo rimarrà ben oltre il ventesimo e il trentesimo secolo, così come il suo popolo, che può sicuramente guidare il mondo. Questa è una cosa che dovete sapere. (56-273, 18.5.1972)

Pensate che l’unificazione della Corea del Nord e del Sud si possa realizzare attraverso il commercio? No. L’amore di Dio indebolirà e distruggerà l’ideologia del comunismo. Possiamo anche non capire, ma se abbiamo un cuore d’amore, l’unificazione del Nord e del Sud non sarà un problema. Inoltre, l’amore di Dio può risolvere completamente i problemi fra l’est e l’ovest e fra il nord e il sud. Allora un ambiente eterno di pace si stabilirà quando, sulla base dell’ideale di Dio, questo mondo ideale assorbirà la nazione; la nazione, a sua volta, assorbirà la razza, la razza la famiglia e la famiglia l’individuo. Allora l’utopia si realizzerà sicuramente sulla terra. (143-285, 20.3.1986)

La meta attuale è l’unificazione della Corea del Nord e del Sud. Dio spera che si formi una base nelle vostre famiglie, nella nazione e nel mondo dove può entrare nel Suo Sabato, unificando la Corea del Nord e del Sud. Questo è l’unico modo per servire Dio. L’unificazione della Corea del Nord e del Sud, l’integrazione della cultura occidentale e della cultura orientale, e la liberazione del cielo e dell’inferno, si realizzeranno quando creeremo un ambiente centrato su un amore più grande di quello di nostro padre e nostra madre, di nostro marito o moglie e dei nostri figli, e saremo pronti a costruire un altare di sacrificio fondato su quell’amore. Questo non potrà mai essere risolto senza l’amore. La chiave è l’amore. (170-103, 8.11.1987)

L’unificazione del mondo si realizzerà automaticamente dopo che sarà stata realizzata l’unificazione della Corea del Nord e del Sud. Pensate che il potere militare o la forza delle armi renderanno possibile l’unificazione? Naturalmente no. Se la forza militare fosse tutto ciò che occorre, io sarei quello che potrebbe realizzare qualunque cosa. Tuttavia, poiché sicuramente l’unificazione non si realizzerà col potere militare, sto diffondendo i miei insegnamenti. (142-318, 14.3.1986)

I dirigenti politici amano la nazione? Agli uomini politici non importa cosa sta succedendo nella nazione, lottano semplicemente per arrivare alla presidenza. Lasciateli pure provare! Tutto alla fine svanirà, dissolvendosi come una bolla, perché non hanno il cuore di vivere sinceramente insieme alla gente. Se un leader non sa amare il suo popolo, non può sfuggire al giudizio del suo popolo e della storia. (148-275, 11.10.1986)

La Corea del Nord e la Corea del Sud non possono unirsi se rimangono così come sono. Per questo, abbiamo bisogno di patrioti che combattano senza riposarsi e abbiano un cuore pieno di determinazione, pronto a superare ogni ostacolo. L’unificazione della Corea del Nord e del Sud inizia con delle persone che pensano: «Voglio veramente vivere insieme. Vorrei morire insieme se dobbiamo morire, o vivere insieme se dobbiamo vivere. Vorrei vivere insieme ai nostri antenati, a quelli che sono nel mondo spirituale». (148-277, 11.10.1986)

La Corea del Nord sta lottando perché è una società chiusa. Tuttavia, più conoscete la situazione, più le persone di quella società sembrano essere miserabili. Il nemico è il comunismo, non la gente. Se, quando pensate alla Corea del Nord, piangete per i vostri compatrioti che vivono nella miseria e avete compassione della loro situazione mentre vi preparate per il giorno della loro liberazione, sviluppate un piano per l’unificazione e giurate di andare da loro, allora il giorno in cui andrete nella Corea del Nord non è lontano. (148-268, 11.10.1986)

Il problema è dove cominciare l’unificazione. Con che cosa e da dove si deve realizzare l’unificazione della Corea del Nord e del Sud? Dev’essere fatta con i pugni o con la forza? Se per far cedere la Corea del Nord si usa la forza, più tardi, quando si saranno rafforzati, ci sarà un’altra battaglia. L’unificazione non si può realizzare in questo modo. (148-268, 11.10.1968)

La strada per raggiungere l’unificazione si aprirà solo quando voi che vivete nel Sud desiderate veramente unirvi a quelli del Nord e vivere insieme a loro. (148-268, 11.10.1968)

Secondo voi, qual è il denominatore comune per quelli che dicono: «Vorrei vivere insieme»? Non è il potere; il potere non può trascendere la storia. Va bene solo temporaneamente. È la conoscenza? Il mondo della conoscenza progredisce, non è vero? Vorreste vivere per sempre nel mondo della conoscenza? Sappiamo per certo che non possiamo vivere insieme solo per via della conoscenza o dei soldi. Qual è l’unico denominatore comune che può essere accettato, in cima e in fondo, a sinistra e a destra, nel passato, nel presento e nel futuro? È l’amore. (148-260, 11.10.1986)

Pensando a come attraversiamo il corso della nostra vita, ci rendiamo conto che deve esistere un principio fondamentale che ci guida, valido per i figli, i patrioti, i santi e i figli di Dio alla stessa maniera. È il cuore che desidera stare insieme, vivere insieme. È il desiderio, per tutta la nostra vita, di stare insieme trascendendo le posizioni di superiore e inferiore, davanti e dietro, sinistra e destra, giorno e notte. Dobbiamo arrivare a questa conclusione. (148-258, 11.10.1968)

Cosa dobbiamo fare, vivendo in una nazione divisa, con il Nord e il Sud che confinano lungo il trentottesimo parallelo? La domanda è cosa faremo per risolvere questa situazione. Vale a dire, dobbiamo soffrire di più sia dei sud-coreani che dei nord-coreani. Attraverso le difficoltà, il nostro patriottismo si consoliderà per abbracciare la nazione diventando la scorciatoia per salvare la Corea. Questa è la soluzione. È la stessa cosa per l’unificazione del mondo del male e del mondo del bene. Devono emergere dei patrioti che sono più fedeli dei patrioti del mondo del male. Questa storia che si è rovinata può essere restaurata con la comparsa di una persona capace di mostrare al mondo una fedeltà più grande di quella che avevano i nostri antenati leali. Ecco come vedo la cosa. (61-125, 13.8.1972)

Ora le strade del Nord e del Sud si stanno incrociando. Poiché stanno andando in direzioni opposte – una che vuole andare verso sud e l’altra che vuole andare verso nord – i loro scopi sono diversi. Il problema di come fare ad unirle è serio. Chi deve assumere il comando in questa missione? Il nord farà obiezione se assume il comando il sud, e il sud obietterà se assume il comando il nord. Succederà di nuovo una rottura se tutti e due rimangono fermi nella loro posizione. La domanda è come affrontare questa questione. Ci deve essere un coreano che ama la Corea del Nord più di chiunque altro nel Sud. Questa è l’unica soluzione. Il piano per l’unificazione può emergere solo attraverso qualcuno che è più leale di chiunque altro nel Sud e qualcuno che è più leale di chiunque altro nel Nord. Esiste un’altra strada? No. (61-125, 13.8.1972)

Vogliamo l’unificazione della Corea del Nord e del Sud adesso, ma qual è la soluzione alla divisione? Il nord e il sud non si possono unire se non si offre una soluzione ben precisa. Non può succedere se il nord o il sud dicono semplicemente: «Dovete fare come diciamo noi». Nord e sud non si possono unire se tutti e due hanno qualcosa da perdere. L’unità è possibile solo quando c’è un vantaggio per entrambe le parti. Non è così? Ad esempio, un uomo e una donna non possono unirsi dopo il matrimonio se tutti e due sono uno svantaggio per l’altro; devono trovare qualcosa da cui possono trarre un beneficio reciproco. (61-73, 27.8.1972)

Usare il potere militare della Corea del Sud per costringere la Corea del Nord a sottomettersi non è la soluzione. Dobbiamo avere un fondamento ideologico più forte del loro. Dobbiamo avere la capacità di ispirare naturalmente il nord ad arrendersi, e avere la filosofia di amare la nostra nazione più di quanto i nord-coreani amano la loro, e di amare Dio più di quanto loro amano il comunismo. Altrimenti non potremo conquistare il cuore della Corea del Nord. Sulla base della nostra personalità, dobbiamo impressionarli con il nostro carattere, la nostra visione della vita, il nostro modo di vivere e la nostra storia personale. Se non riusciamo a superarli, non possiamo conquistare quelli che sono armati dell’ideologia del comunismo.

Non possiamo restaurare una nazione Caino senza un ambiente allettante. Inoltre, se la nazione Caino non può essere restaurata, allora la nazione restaurata che potrebbe diventare la nazione terrena centrata sulla nazione celeste, non verrà stabilita. (46-123, 13.8.1971)

Se Dio pensasse di vendicarsi, considerando Satana un rivale e un nemico, non potrebbe mai occupare la vetta della vittoria. Anzi, Dio ha aperto la strategia dell’amore dicendo: «Amate i vostri nemici. Amate i vostri nemici!» Anche l’essenza dell’insegnamento di Gesù è: «Amate i vostri nemici». (La via dell’unificazione – 595, 3.4.1983)

Dovete stabilire la condizione di aver amato i vostri nemici anche se il mondo vi perseguita e anche se siete di fronte a un nemico mondiale. Dio e le persone di tutte le religioni che cercano di essere i figli di Dio seguono questa stessa linea. L’insegnamento: «Amate i vostri nemici» è la grande verità. Anche se il contenuto è semplice, nessuno sa che questa sarebbe diventata la linea di divisione fra Dio e Satana. (La via dell’unificazione – 595)

Qual è la nostra speranza? È l’unità. Però non si tratta di un’unità centrata sulla Chiesa dell’Unificazione. Con questo io intendo veramente l’unificazione del Nord e del Sud fondata sul sacrificio della Chiesa dell’Unificazione. (56-238, 18.5.1972)

Qual è la strada che la Chiesa dell’Unificazione sta cercando di seguire? È la via dell’unità. L’unificazione è il punto chiave. (90-64, 12.1976)

Sezione 2. Il significato della proclamazione del messia tribale

Ho proclamato l’era del messia tribale. Sapete perché l’ho dovuto fare? Perché la Corea mi ha tradito. Perciò deve essere restaurata tramite indennizzo. Io ho restaurato tramite indennizzo il tradimento dell’America, ma devo farlo di nuovo. Non è così? (188-59, 16.2.1989)

Sapete perché ho proclamato il messia tribale sia alla Corea che al resto del mondo? Una volta che avremo realizzato questo in Corea, tutte le nazioni del mondo si uniranno attorno a me. Immaginate la mobilitazione degli spiriti nel mondo spirituale, che hanno gli occhi spalancati in attesa della liberazione, e dicono che è il tempo giusto per tornare sulla terra e indennizzare migliaia o decine di migliaia di anni di storia. Così, se io non stabilissi tutti questi ponti per collegare il mondo spirituale alla terra, sarebbe giusto? Poiché tutto è crollato, io non ho un posto dove stare. Per creare questo posto, ho dovuto inviare le famiglie benedette come messia tribali e ho fatto in modo che stabilissero i modelli di tre generazioni di antenati: la perfezione di Gesù, la perfezione di sé stessi e la perfezione di Adamo. Questa fondazione ha creato un ambiente su cui mi sono potuto appoggiare. Ecco perché ho proclamato il messia tribale. L’unificazione della Corea del Nord e del Sud non avviene automaticamente. È possibile solo dopo che tutte queste cose sono legate insieme. Poiché tutte queste cose sono collegate al livello familiare e al livello tribale, alla fine si uniranno al livello nazionale, e allora la Chiesa dell’Unificazione e il governo si dovranno unire. (219-97, 25.8.1991)

Poiché la missione di Gesù non fu completata, vi affido la responsabilità di essere messia tribali e di benedire i vostri genitori che si sono sposati secondo i loro desideri, proprio come Adamo caduto. Attraverso la grazia di Dio – cioè la Benedizione – i vostri genitori hanno potuto essere elevati alla posizione di genitori non caduti. È una cosa straordinaria! È come un sogno! Ho proclamato il messia tribale per realizzare questo.

Gesù proclamò il messia tribale da solo. Gesù fu mandato da solo a diventare il messia tribale e nazionale. Tuttavia, io ho proclamato più di venticinquemila famiglie benedette in tutto il mondo come messia tribali. Pensate che grande potere ha questo. (228-173, 27.3.1992)

Anche se la Chiesa dell’Unificazione coreana e la Chiesa dell’Unificazione giapponese si sono unite come Abele e Caino, tutte le donne che sono unite, devono prendere una posizione soggettiva e unire insieme quelli che hanno un rapporto con le organizzazioni legate alla Chiesa dell’Unificazione – come la Federazione Internazionale per la Vittoria sul Comunismo e la Federazione dei Cittadini per l’Unificazione della Corea del Sud e del Nord – portandoli dal lato di Dio. Da dove dobbiamo prendere queste donne? Dobbiamo andare nelle famiglie. Da dove dobbiamo cominciare? Dalla famiglia. Io ho proclamato la posizione dei messia tribali per facilitare questo compito.

Gli uomini sono stati mandati al mio posto, e così ora le donne devono assumere il comando. Se ogni donna porta altre quattro donne a lavorare sotto di loro, gli uomini possono diventare i re tribali di quella nazione. Attraverso questo lavoro con le donne, potremo mettere in riga anche gli uomini. Tutto si concluderà una volta che li educhiamo. (230-287, 8.5.1992)

Le cose realizzate sulla terra sono realizzate anche in cielo. È giunto il tempo in cui quello che uno ha realizzato sulla terra può essere raccolto come una vittoria celeste. Attraverso tutte le cerimonie che abbiamo fatto oggi nel nome dei Veri Genitori, centrati su Gesù nel mondo spirituale e sui Veri Genitori del mondo spirituale e fisico uniti insieme, questi due mondi sono diventati una cosa sola. Io ho proclamato il messia tribale perché questa è l’era in cui i due mondi devono andare avanti ed espandere il nuovo mondo attraverso il legame di sangue della famiglia fondata su un unico vero amore. Vi è stato dato un periodo per indennizzare tutti i debiti.

Il cuore dello sposo può essere innestato alla fondazione della sposa e della famiglia, la vera famiglia centrata sulla sfera di Eva, di Caino e di Abele che possono ricevere questo. (246-136, 7.4.1993)

Se il messia tribale non costruisce un ponte che si collega al messia familiare, allora l’opportunità di rinascere sarà bloccata. Essendo consapevole di tutto ciò, ho proclamato il messia tribale per liberare l’umanità. Questo è un evento mondiale rivoluzionario. È un privilegio e una grazia speciale. (265-136, 20.11.1994)

Sezione 3. La ragione per affidare la responsabilità ai messia tribali

Chi sono i messia tribali? I messia tribali sono i proprietari del vero amore. Diventare proprietari del vero amore era la speranza di Gesù, di Adamo ed Eva e di Dio. Perciò tutti devono essere proprietari del vero amore e andare avanti; allora tutto si realizzerà. Essere messia tribali significa essere gli antenati tribali. (185-98, 3.1.1989)

Chi è un messia tribale? In parole semplici è una persona che lavora per elevare suo padre e sua madre alla posizione di un re e di una regina. Attraverso la missione dei messia tribali, potrete ritornare alla patria nella nazione celeste, ossia la patria originale dove siete nati dall’amore dei vostri genitori. Se non realizzerete questo, non ci sarà nessuna patria. Senza una patria, non possono esserci i genitori. Stabilendo la patria, le terre di origine di tutte le persone che sono vissute in Corea entreranno a far parte del regno celeste. Allora tutti i luoghi di nascita dell’umanità sulla terra apparterranno al regno celeste e voi erediterete la posizione dei genitori che non sono caduti. (194-121, 17.10.1989)

Dovete sapere che il messia tribale è alla testa di una generazione, centrato sulla tribù, che guida il popolo verso la patria. È come Mosè, che era alla guida dell’esodo. Il messia tribale non è stato annunciato senza uno scopo. Mosè guidò l’esodo senza sapere nulla in anticipo, ma voi, invece, conoscete tutti i particolari, conoscete tutta la teoria. Dovete andare a cercare la vostra patria.

Nonostante ciò, il fatto che non potete entrare nella vostra terra natale senza trovare Caino è una realtà del Principio. Poiché la tribù del fratello maggiore rimane ancora nel mondo satanico, dovete salvare il fratello maggiore per farlo venire nella vostra tribù. Dovete farlo, perché altrimenti potete andare dal lato di Satana. Caino può salvare la sua famiglia estesa, dopo essere stato salvato, diventando uno scudo protettivo quando ritorna nella sua patria. Altrimenti Satana può portare via vostro padre e vostra madre. Anche se avete testimoniato a loro, possono essere portati via. Poiché esiste questo rischio, Dio non ha altra scelta che condurre questa provvidenza. Anche se testimoniate a vostro padre, a vostra madre, a tutta la vostra famiglia e alla vostra città natale, possono essere tutti portati di nuovo via. (102-264, 14.1.1979)

Il primo compito di un messia tribale è aiutare suo padre e sua madre a raggiungere la posizione di Adamo ed Eva prima della caduta. Poi viene il paese natale. Il diritto della regalità è restaurato stabilendo il paese natale. Una volta fatto questo, è finito tutto? Ogni cosa deve essere inclusa. Prima il messia tribale deve stare in una posizione uguale a quella dei genitori e restaurare il paese natale, poi deve restaurare il diritto della regalità. Perciò tutti quelli che sono nati, che sia in Unione Sovietica o in America, avranno un paese natale nel Regno dei Cieli. Dovete avere dei genitori nel Regno dei Cieli per avere un paese natale nel Regno dei Cieli. La missione del messia tribale è creare dei genitori che appartengono al Regno dei Cieli. (194-121, 17.10.1989)

Dovete essere nella posizione verticale per diventare un figlio o una figlia di Dio. Occuperete la posizione originale, la posizione di figlio o di figlia, dopo che avrete raggiunto una posizione in cui siete diventato esperti in tutto: il nord, il sud, l’est, l’ovest, il prima e il dopo, la sinistra e la destra, il sopra e il sotto. Allora Dio potrà dire che avete sperimentato e padroneggiato ogni cosa. Satana fa di tutto per impedirvi di andare nella posizione originale. Il contatto con l’amore di Dio, non i soldi o il potere, sono ciò che Satana teme di più. Il potere non è necessario di fronte a Dio. Poiché Dio è onnipotente, non ha bisogno di conoscenza. Di quale conoscenza avrebbe bisogno un essere onnipotente visto che è già il Re della conoscenza? (198-260, 4.2.1990)

Al posto di Dio in cielo, che è in posizione verticale, io sto inviando i messia tribali a livello orizzontale sulla terra. Questo attualmente è il mio lavoro. Anche se morissi adesso, i messia tribali si innesteranno sicuramente nel solido dominio mondiale e nel mondo verticale. Sto mandando i messia tribali perché diventino gli antenati delle famiglie Abele.

Questi antenati hanno il seme della vita. Poiché questi messia sono dei genitori, vengono con i semi della vita; i vostri genitori e la vostra famiglia hanno ricevuto il seme del mondo satanico. Voi, invece, potete usare questo seme della vita per andare dovunque volete. (198-267, 4.2.1990)

Attraverso la Chiesa dell’Unificazione sto minimizzando tutti i fallimenti del giudaismo e del cristianesimo. Con un’autorità vittoriosa ho trasmesso ai messia tribali tutte le benedizioni che tutte le religioni – incluso il buddismo e il confucianesimo – vogliono ricevere. I messia tribali sono il gruppo centrale culminante nella posizione di raccogliere queste benedizioni. Non avete bisogno di preoccuparvi della nazione. Non avete neanche bisogno di preoccuparvi del mondo. Tutto ciò di cui vi dovete preoccupare è il vostro clan. (198-270, 4.2.1990)

Per restaurare la vostra tribù, dovete completare la vostra responsabilità di messia tribali. Non è mai stata data una direttiva simile nella storia. La posizione del messia tribale è la posizione del secondo Vero Genitore che è migliore di quella di Gesù. C’è un grande valore nell’aver ricevuto una simile posizione; non c’è nulla che possa sostituirla. (217-125, 12.5.1991)

Perché dovete realizzare la vostra parte di responsabilità come messia tribali? La prima ragione è che dovete salvare i vostri genitori. I vostri genitori sono nella posizione del primo Adamo e voi siete nella posizione del secondo Adamo. Perciò dovete realizzare la missione di Adamo restaurando e ricreando i vostri genitori. La seconda ragione è perché avete bisogno della vostra patria. Voi conquistate la vostra patria realizzando la vostra responsabilità di messia tribali. Dopo tutto, la meta della perfezione della famiglia di Adamo è la ragione ultima per cui dovete realizzare la vostra responsabilità di messia tribali. In pratica, dovete educare la vostra tribù. (217-125, 12.5.1991)

Ora dovete raddrizzare le vostre radici. Vostro padre e vostra madre hanno preso una strada sbagliata perché si sono separati dalle loro radici originali. Anche il primo figlio è andato fuori strada. Perciò dovete riportarli indietro in modo che si focalizzino sul diritto dei genitori fondato sui Veri Genitori, e sul diritto del primo figlio fondato sui veri figli e figlie. Il collegamento non avverrà semplicemente in modo automatico. Solo dopo aver fatto una svolta di 180 gradi ed esservi innestati nella vera radice, potete fare un nuovo inizio. Per questo dovete ritornare nella vostra patria e diventare i nuovi antenati del vostro lignaggio. Dovete capire che questo è il vostro destino finale. (178-99, 1.6.1998)

Come sono inviati i messia tribali? Tanto tempo fa, nel mondo spirituale, Gesù mandò delle persone in tutto il mondo fisico attraverso un processo verticale. Io, invece, stando nella posizione di rappresentante del cielo, ho inviato nel mondo decine di migliaia di famiglie messianiche che possono rappresentare le loro tribù. Ora non sarà un fallimento. Ho annunciato la missione dei messia tribali il 3 gennaio 1989 alle due del pomeriggio. (185-238, 8.1.1989)

I membri della Chiesa dell’Unificazione costituiscono una tribù. Le nostre linee di sangue sono collegate. La tribù deve provare commozione fino alle lacrime se io piango ed essere felice se io sono felice. Abbiamo un legame di sangue. Siamo la razza che si è unita per stabilire il nuovo regno celeste trascendendo le cinque razze e i vari criteri nazionali con i loro diversi sfondi culturali. Il Regno dei Cieli si manifesterà quando questa razza diventerà divina e il mondo si aprirà quando vivremo come il popolo della nazione divina, con il Regno dei Cieli cosmico sulla terra e nel mondo spirituale che emergono al di sopra di quel mondo. (168-136, 13.9.1987)

Io vi ho benedetto. La Benedizione significa una posizione migliore di quella di Gesù. Satana non può accusare chi di voi è benedetto. L’accusa non può essere mossa né contro gli uomini né contro le donne. Perché? Perché il lignaggio benedetto è legato ai Veri Genitori.

In questo caso Satana non può accusarvi in nessuno di questi livelli: individuale, familiare, etnico, nazionale o mondiale. Questo è il punto di vista di Dio. Satana non può assolutamente accusarvi. Questo è lo stato di totale libertà. Ecco perché in questo tempo ho proclamato il messia tribale. (189-147, 1.4.1989)

Cosa significa il fatto che ho annunciato che dovete diventare dei messia tribali? Significa che quando realizzerete la vostra responsabilità al mio posto, Dio vi sosterrà. In passato, quando la Chiesa dell’Unificazione si trovava di fronte a delle difficoltà nel periodo pioniere, il mondo spirituale ci aiutava. Sono sicuro che lo stesso aiuto c’è ancora oggi. In quel periodo di opposizione, Dio ha guidato la Chiesa dell’Unificazione e l’ha aiutata ad andare avanti verso l’era della restaurazione tribale. Ma ora possiamo svilupparci di più perché non c’è nessuna opposizione. (185-240, 8.1.1989)

Io dichiaro, con l’autorità divina del regno celeste, che avete la qualifica di una famiglia restaurata, che Adamo ed Eva non riuscirono a realizzare. Questo è lo scopo della proclamazione del messia tribale. (193-308, 8.10.1989)

La terra natale. Ora vorrei andare anch’io nella mia terra natale. Non voglio vivere qui a Seul. Il tempo della mia terra natale verrà automaticamente quando i membri della Chiesa dell’Unificazione che vivono all’estero torneranno nel loro paese natale e intraprenderanno delle attività locali, la cui influenza supererà quella del regime della Corea del Nord. Lo scopo sarà raggiunto senza lottare. Le acque della marea possono risalire fino alla mia città natale. Perciò la missione delle famiglie della Chiesa dell’Unificazione è stabilire la terra di Canaan, la terra natale del nostro cuore, con una dedizione più profonda di quella dei collaboratori di Kim Il-sung. Ecco perché oggi vi dico di essere dei messia tribali. (187-193, 5.2.1989)

Vi ho dato il titolo di messia tribale, messia tribale! Allora cosa dovete fare? Cosa dovete fare come messia? Ho preparato tutto quello che poteva essere necessario per diventare il messia nazionale, il messia mondiale e il messia cosmico. Ho preparato per voi dei tesori grandi come una montagna. Voi erediterete tutta questa montagna di tesori una volta che diventerete messia. Tutto vi sarà trasmesso come l’acqua che scorre attraverso le tubature. (189-247, 9.4.1989)

Pensate che il messia tribale sia una cosa di poco conto? Anche se sono una persona intelligente e ho sacrificato tutta la mia vita per completare la missione di Messia, mi vergogno di non aver sacrificato di più. Per voi il titolo di messia tribale dev’essere piuttosto sorprendente. Potete essere in una posizione più preziosa di quella di Gesù. Inoltre, persino quelli che sono andati contro la Chiesa dell’Unificazione possono essere elevati alla posizione di Adamo prima della caduta. Come può esistere una cosa del genere a questo mondo? Quel famoso Moon, che sta parlando adesso, ha realizzato tutto quello che è stato detto perché è nella posizione del Vero Genitore! Non c’è nulla che non sia stato realizzato. (219-150, 29.8.1991)

Avete il nome di messia tribale, il salvatore tribale. Per quanto tempo la famiglia di Giacobbe ha aspettato la venuta del Messia? Ha aspettato per migliaia di anni. È qualcosa che dovete aspettare per migliaia di anni. Ma io vi ho proclamato messia per le vostre tribù e vi ho inviato da loro. Voi siete i semi. Com’è prezioso questo! (197-207, 14.1.1990)

Tra voi che siete qui oggi, quelli che fanno parte della famiglia dei Kim, devono realizzare la missione di messia della famiglia Kim. Se siete un Kim, lo fate nella famiglia dei Kim e se siete un Pak, nella famiglia dei Pak. Dovete credere che siete il messia che rappresenta la vostra tribù per stabilire il Regno dei Cieli. Pensate che siete il salvatore. Dovete pensare che siete il salvatore che salva la famiglia Kim. Per far questo dovete realizzare la vostra responsabilità di sommo sacerdote che rappresenta l’intera famiglia Kim. (155-265, 31.10.1965)

Qual è l’ultima destinazione che rimane? Qual è la soluzione? Cosa dovete fare per ricevere questo privilegio di poter abbattere tutti i confini e offrire delle soluzioni? Dovete tutti diventare dei messia tribali. Una volta fatto questo, non ci sarà nessuna condizione per essere ancora accusati da Satana a livello individuale, familiare, tribale, etnico, nazionale e mondiale. (189-110, 19.3.1989)

Dovete cambiare tutto il vostro quartiere, secondo la volontà di Dio, con le nuove esperienze e l’educazione che avete ricevuto lavorando in terre straniere. Non dovete seguire le abitudini dei vostri vicini. Dovete investire voi stessi come Dio ha investito Sé stesso creando il Suo oggetto d’amore dal nulla. Questi due, il soggetto e l’oggetto, si devono unire.

Il mondo spirituale coopererà quando raggiungerete la posizione più alta tra tutte le persone della vostra città natale. Aspettate e vedrete se è vero oppure no. E dovete preparare e usare tante videocassette per fare testimonianza. (179-27, 15.6.1988)

Dovete andare nella vostra città natale ed essere qualcuno che può diventare il seme. Inoltre, piantando quei semi, dovete poter lasciare un ambiente che la Corea, il cielo, la terra e Dio vorranno visitare in qualunque momento. Quando andrete nel mondo spirituale dopo aver realizzato questo, sarete sicuramente amati come figli e figlie del Regno dei Cieli. Dovete stabilire correttamente questo corso di vita a partire da ora. (197-221, 14.1.1990)

Quando vi dico di andare a trovare la vostra città natale, è per piantare un nuovo seme. Poiché siete diventati il seme di Adamo ed Eva, sto cercando di mettere una nuova radice piantando dei nuovi semi attraverso di voi. Così, quando pianterete i nuovi semi, avrete bisogno di una grande quantità di fertilizzante. Perciò dovete andare e ricevere insulti. Dovete essere insultati per la causa del bene e sopportare tante sofferenze. Provate a far questo per circa tre anni. Non vi ci vorranno tre anni; sento che sarà fatto in sei mesi. Quando siete stati mandati a testimoniare per la prima volta, vi ho inviato a cercare 120 famiglie e a costruire delle chiese in città diverse dalla vostra, non è vero? E non siete stati capaci di farlo, vero? Poi vi ho ordinato di iniziare l’home church, ma non siete riusciti a realizzare neanche questo, non è vero? Questa è l’ultima occasione. (219-158, 29.8.1991)

Quello che voglio dire, quando vi dico di andare come messia tribali, è di andare dalla vostra tribù, di piantare il nuovo seme e produrre un albero di olivo vero. Poiché tutti gli alberi di olivo selvatico esistenti sono falsi, devono essere tagliati e innestati nell’albero di olivo vero, formando un giardino di alberi d’olivo veri. Non c’è notizia migliore di questa per la famiglia. È più prezioso che restaurare la nazione, il mondo, il cielo e la terra. (197-207, 14.1.1990)

L’unificazione della Corea si può realizzare quando, attorno al Reverendo Moon come polo positivo verticale, tutti i membri della Chiesa dell’Unificazione, come un polo negativo orizzontale perfetto, si uniscono insieme e vanno avanti correndo. Poiché ho costruito questa base per la nazione, le vostre tribù si devono unire in modo da creare questa base per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud. (185-200, 8.1.1989)

Vi pare giusto vedere i messia tribali tornare indietro a chiedere aiuto? Leader nazionali, rispondetemi! Io non ho mai pregato neanche una volta per chiedere aiuto. Oltretutto non posso aiutarli, comunque. Se li aiuto, saranno come dei bozzoli. [bloccati in uno stadio di sviluppo, incapaci di volare]. Capite cosa intendo dire con questo? Se non riuscite a farlo neanche con tutte le vostre forze, allora pregate. I soldi vi seguiranno anche se non pregate. Ecco com’è. (202-306, 25.5.1990)

Quando ritornerete nel vostro paese natale, sarete tutti spazzati via se pensate alla vostra situazione personale e all’educazione dei vostri figli. Gli israeliti che non seguirono Mosè durante l’esodo dall’Egitto morirono, non è vero? Potete diventare un popolo che è maledetto. Poiché esiste questa volontà celeste, proclamo i messia tribali in anticipo. (207-165, 9.11.1990)

Sezione 4. Piantiamo il nostro vero cuore nella patria originale

Finora la Chiesa dell’Unificazione ha lottato per trovare la famiglia perché l’individuo non può trovare riposo senza la famiglia. Inoltre, senza la sfera della tribù, neanche la famiglia può trovare riposo. Non potete vivere comodamente nella vostra famiglia se la tribù non crea un territorio su cui fa da barriera per bloccare i venti e tutti gli altri elementi. Perché questo avvenga, dovete diventare il capo della famiglia in mezzo ai vostri parenti.

Una volta che diventerete il capo della famiglia, se ci sarà una battaglia tutti i vostri parenti usciranno a combattere. Allora potrete riposarvi mentre li comandate! Ecco perché vi ho detto di realizzare la missione di messia tribali. Cosa vi sto dicendo di fare? Vi sto dicendo di compiere la vostra missione di messia tribali. Finora, in effetti, siete vissuti lontano da casa. Ora dovete cercare la vostra terra natale. Dovete scoppiare in lacrime e mettere tutto il vostro cuore nel vostro paese natale.

Proprio come gli israeliti vissero per quattrocento anni in Egitto, negli ultimi quarantatré anni noi abbiamo fatto la stessa cosa. Ora dobbiamo ritornare nel nostro paese natale e fare in modo che l’amore metta radice. Dovete amare Dio, i vostri genitori e i vostri fratelli e sorelle. Dovete eliminare la fonte attraverso la quale Satana in tutto il mondo può accusarvi falsamente. Il Regno dei Cieli ideale nella terra benedetta di Canaan non poté essere stabilito perché gli Israeliti non riuscirono a eliminare quella fonte. Perciò, non aspettatevi nulla dal mondo satanico. Anche se dobbiamo continuare a portare un peso, noi siamo i migliori. Anche se siamo maledetti o se il cane del villaggio di notte abbaia contro di noi, noi siamo i migliori. Dovete andare avanti, procedere assorbendo i villaggi e marciare fieramente con un grido d’amore. Voglio che andiate avanti combattendo, avendo in mente questo pensiero. (178-139, 1.6.1988)

Io posso darvi il diritto all’eredità e il diritto ad avere la mia stessa posizione perché avete il nome di veri figli davanti ai Veri Genitori. Dovete avere fiducia in questo privilegio che Dio vi concede e investire tutto nel regno dell’amore. Con il vostro investimento totale, che assomiglia all’investimento di Dio, la vostra famiglia risorgerà, e con la rinascita della famiglia risorgerà la nazione. (177-161, 17.5.1988)

Nel paese natale dove sono sepolti i vostri genitori, potete piantare dei nuovi semi in modo che tutti i campi e le montagne lodino il valore di tutti quei sacrifici e abbassino la testa. Quando sbocciano i fiori dai semi che avete piantato, dovete chiamare il primo fiore come il fiore di Dio, il secondo come il fiore dei Veri Genitori, il terzo come il fiore del vostro figlio maggiore e il quarto e il quinto come i vostri fiori. È qualcosa che può essere fatto alla leggera? Certamente no! (181-273, 3.10.1988)

In questo tempo siete nella stessa posizione degli israeliti che andarono nella terra benedetta di Canaan. Quando tornerete nella vostra terra natale, non invidiate le persone che sono ricche! Non invidiate le persone che hanno potere e autorità! Non lasciatevi corrompere. Dovete educare le persone nel modo giusto. La tradizione di amare Dio, di amare le vostre generazioni future e di amare il vostro popolo nella posizione di Israele è la migliore. Voi, che abbracciate i vostri figli e li portate nella chiesa, non vi dovete lasciare assorbire dal mondo secolare.

Con la gioia di ritornare nella vostra città natale, dopo migliaia o decine di migliaia di anni, dovete impregnare quella terra di sangue e di lacrime, col pianto delle vostre cellule e delle vostre ossa. La terra deve ricevere il titolo di una terra divina, che si è inzuppata del sangue e delle lacrime di Dio. È qui che il Regno dei Cieli si realizzerà. (177-228, 20.5.1988)

Dovete tornare dalle vostre famiglie e restaurarle. Gli israeliti non riuscirono a farlo. Ritornando dopo essere stati un gruppo di mendicanti per quarant’anni, gli israeliti provarono invidia delle sette tribù di Canaan, che mangiavano e vivevano bene, furono gelosi dei loro agnelli e delle loro case, perché essi vivevano nelle tende. In questa situazione finirono per vendere Dio e la nazione. (175-34, 6.4.1988)

Quando amate la gente, dovete cominciare dalla persona più miserabile, amare il figlio più miserabile e poi passare alle persone di mezza età. A questo mondo ci sono tante persone di coscienza fra quelli che non hanno un tenore di vita alto. Le famiglie della Chiesa dell’Unificazione devono amare quelli che vivono nelle condizioni più povere. Anche se quelli che vivono in situazioni precarie sono nel mondo del diavolo, in mezzo a loro emergeranno delle persone che possono ereditare il destino di Dio. (175-31, 6.4.1988)

Allora cosa dovrete fare quando tornerete nella vostra città natale? Dovete ispirare le persone a unirsi a voi. Il metodo è semplice. Vostro figlio deve diventare un maestro che insegna la tradizione celeste e mostra con l’esempio che la nazione celeste si realizzerà quando fate determinate cose. E la madre e il padre devono mostrare agli altri genitori del quartiere che, in quel modo, il villaggio diventerà un villaggio celeste. Ecco cosa dovete fare. È semplice. Dovete formare una famiglia d’amore dove il marito ama la moglie e la moglie ama il marito, i genitori amano i figli e i figli amano i genitori, e dovete trasmettere tutte queste cose. (135-35, 20.8.1985)

Ho percorso questa strada per essere nella posizione di antenato a livello mondiale. Dovete essere consapevoli del fatto che dovete seguire la strada per ereditare la tradizione che corrisponde a voi, la tradizione per diventare l’antenato tribale. Dovete stabilire una tradizione per la vostra tribù e la vostra famiglia. Da ora in poi si formeranno le dodici tribù. Perciò sarà necessaria una tradizione. Quelli che pensano solo a sé stessi non saranno inclusi. (131-62, 1.4.1984)

Dovete piantare il vostro cuore vero nella vostra patria. La caduta fu l’incapacità di fare questo. Dovete essere la famiglia a capo della vostra tribù. (177-80, 15.5.1988)

Dio è l’Abele dell’universo. Le persone del mondo sono in posizione Caino davanti a Dio. Poiché Dio ha guidato la provvidenza di restaurazione attraverso i servi dei servi, i figli adottivi e i figli, dobbiamo ereditare questa tradizione, andare nella nostra tribù, presentare questa tradizione e lavorare per conquistare il loro cuore. Non ci vorrà tanto tempo. Al massimo tre anni. Così penso a dieci anni, tutto compreso. (159-80, 3.3.1968)

Sezione 5. Il nostro compito in questo periodo di tempo

5.1. Portiamo testimonianza ai Veri Genitori

Qual è la speranza di tutte le persone? Vogliono accogliere i Veri Genitori prima di stabilire la nazione mondiale. Da chi vogliono cominciare? I vostri nuovi figli preferirebbero nascere attraverso il lignaggio dei Veri Genitori che attraverso il vostro lignaggio. Perciò i Veri Genitori saranno il punto d’inizio del nuovo futuro. (35-237, 19.10.1970)

Come giunge a termine ogni cosa? Arriverà alla conclusione incontrando i Veri Genitori. La venuta dei Veri Genitori dell’umanità è la speranza della storia, della nazione e della provvidenza. Perciò, il tempo dei Veri Genitori viene in un punto preciso della storia, un periodo di tempo che non è mai esistito prima e che non esisterà mai più. Se pensiamo in termini di eternità, la nostra vita sulla terra dura appena il tempo necessario per tirare un respiro. (51-354, 5.12.1971)

Che tipo di persone sono i Veri Genitori? I Veri Genitori sono il simbolo di tutta la speranza, il simbolo della speranza assoluta per l’umanità caduta. Sono il frutto della storia, il centro del tempo, e il centro di tutte le nazioni del mondo, dove oggi vivono sei miliardi di persone. I Veri Genitori sono il punto d’inizio del futuro che si può collegare al mondo ideale. (35-237, 19.10.1970)

Se pensiamo al nome dei Veri Genitori, vediamo che la storia è guidata da loro. Sono il punto d’inizio di un nuovo mondo. Attraverso i Veri Genitori si forma un rapporto interiore grazie al quale Satana può essere soggiogato e Dio può essere liberato da Satana che possiede il mondo esteriore. Perciò, dovete essere infinitamente grati per questa grazia straordinaria di poter vivere insieme ai Veri Genitori e di potervi muovere in accordo alle loro direttive. (43-144, 29.4.1971)

La speranza dell’umanità è incontrare i Veri Genitori. I Veri Genitori sono coloro che dovete incontrare persino quando percorrete la via della morte. Quando incontrerete i Veri Genitori potrete restaurare la storia, l’era e il futuro che sono stati perduti. Dovete sapere che questo è il significato dei Veri Genitori. (35-237, 19.10.1970)

Quando vi unirete completamente ai Veri Genitori, la vera nazione, la vera tribù, il vero popolo e la vera famiglia cominceranno ad esistere. I Veri Genitori sono gli esseri sostanziali con un valore che equivale a tutta la gloria del cielo e della terra. Scambiereste i Veri Genitori con dei soldi? Vorreste scambiarli con la vostra vita? Ecco perché la situazione è diversa rispetto a prima.

Non importa dove andate, dovete trovare la vostra strada per la Corea per mettervi al servizio dei Veri Genitori. La stessa cosa vale per i vostri figli e per i discendenti di migliaia e decine di migliaia di anni. Per questo la Chiesa dell’Unificazione è diversa e unica. (30-237, 23.3.1970)

Chi è il vero genitore di cui si parla nella Chiesa dell’Unificazione? Se l’umanità non fosse caduta, Dio avrebbe fornito l’amore verticale e Adamo ed Eva sarebbero stati il corpo di Dio. Questo vuol dire che sarebbero stati il corpo di Dio. Dio è come le ossa, e Adamo ed Eva sono come la carne. Anche Dio ha una mente e un corpo.

Dio sarebbe stato il genitore interiore dalla posizione interiore, e Adamo ed Eva sarebbero stati i genitori esteriori dalla posizione esteriore. Potete servire i genitori interiori e mantenere la posizione di genitori esteriori, intessuta d’amore, dove i genitori interiori ed esteriori sono uniti. Sulla base dell’unità tra l’amore di Dio e l’amore dell’umanità, doveva emergere il vero genitore, ossia l’individuo perfetto. Non ci poteva essere nessuna persona perfetta senza la cooperazione nell’amore. (184-71, 13.11.1988)

5.2. Onoriamo la fotografia dei Veri Genitori in ogni famiglia

Voi diventate una famiglia del Regno dei Cieli solo appendendo la fotografia dei Veri Genitori e la bandiera della Chiesa dell’Unificazione. Voglio dire che farò di voi una famiglia del Regno dei Cieli. Ecco perché ci sono diverse persone a cui sono capitate delle disgrazie, come essere colpite da un fulmine, dopo che si erano lamentate perché dovevano appendere la bandiera. C’è stato un incidente in cui una persona ha puntato il dito contro di me e la sua mano si è ammalata. Ha dovuto pentirsi e pregare diverse notti per guarire. Perché succedono questi incidenti? La forza di un individuo non può impedire alla fortuna celeste di avanzare. Questo è il corso del destino. Tutte le persone che guardarono Mosè mentre teneva alzato il suo bastone, vissero. Voi vivrete se vi inchinate ogni volta che passate accanto alla bandiera della Chiesa dell’Unificazione o alla nostra fotografia. (219-91, 25.8.1991)

Quando appendete la bandiera della Chiesa dell’Unificazione, è un segno per i membri che passano di là di entrare nella vostra casa per riposarsi se sono stanchi o per mangiare se hanno fame prima di proseguire il loro cammino. Perciò dovete sempre essere pronti a ricevere degli ospiti. Dovete fare questi preparativi nel nome dei Veri Genitori. Ecco perché avete bisogno di una stanza separata.

Poiché i Veri Genitori non possono venire di persona, dovete servire i vostri ospiti come se fossero i Veri Genitori. Questa pratica si collega all’idea di trattare tutti alla stessa maniera in conformità allo standard celeste più alto. Per questa ragione dovete servire i vostri ospiti come se fossero Dio o i Veri Genitori. Una persona così riceverà sicuramente delle benedizioni. (169-220, 31.10.1987)

Io sono molto famoso. Tutti riconoscono che sono un patriota che vive per il bene della nazione. Inoltre, tutto l’universo ha onorato le mie opere. Così, se le persone cominciano a dire: «Poiché abbiamo appeso la fotografia dei Veri Genitori, mia moglie ed io non possiamo litigare di fronte ad essa» e dicono ai loro figli: «Non dovete fare queste cose davanti al Reverendo Moon» cosa c’è di male? Poiché rispettate la fotografia dei Veri Genitori più di quella dei vostri genitori, i vostri antenati verranno anche loro a rendere omaggio ai Veri Genitori come i loro antenati. Diventerà un altare dove potranno venire a servire e a proteggere la vostra famiglia.

Di conseguenza, poiché è stata aperta la strada per ricevere la benedizione del cielo, anche dopo che vi sarete addormentati, alle tre del mattino, i vostri antenati scacceranno tutti gli spiriti cattivi dal vostro ambiente familiare. (219-91, 25.8.1991)

È bene che da ora in poi portiate con voi la mia fotografia. Vi proteggerà, in modo che potrete affrontare senza pericoli tutte le prove che potete incontrare. Mosè liberò gli israeliti dal faraone d’Egitto e li guidò a Canaan, facendo grandi opere e miracoli. A quel tempo, tutti i primogeniti degli egiziani furono colpiti, mentre agli israeliti evitarono questa calamità tingendo gli stipiti delle loro porte con il sangue di un agnello. Così il mondo spirituale veglia su di voi e vi proteggerà. (130-290, 7.2.1984)

Quando gli israeliti stavano per lasciare l’Egitto, poterono evitare la piaga dell’uccisione dei primogeniti tingendo con il sangue di un agnello gli stipiti delle loro porte. Allo stesso modo, voi potete essere protetti se portate con voi la mia fotografia. Il mondo spirituale può riconoscere la fotografia anche se è nella vostra tasca. Questa piccola condizione ha lo stesso effetto di quando gli israeliti tinsero con il sangue dell’agnello gli stipiti delle loro porte. (132-190, 1.6.1984)

Ora la mia fama ha superato i confini nazionali. Ho sentito che tanti uomini di stato in diversi luoghi hanno appeso la mia fotografia alla parete del loro studio e le rendono omaggio.

Hai appeso la mia fotografia alla parete della tua camera, Dott. Yoon Se-won? La saluti con un inchino ogni giorno? La baci ogni giorno? Dovresti baciarla con passione. Non è irrispettoso farlo. Se la baci come un rappresentante dell’amore di Dio, gli spiriti intorno a te avranno il diritto di partecipare al tuo lavoro insieme a te e riceveranno il beneficio. Dio non dirà di no a questo. Dirà: «Va bene!» Non pensi che sia così, Dott. Yoon? Perché non provi? (171-239, 1.1.1988)

Probabilmente vi sarete accorti che c’è un lato misterioso nel mio sorriso, come quello della Gioconda. Credo che la maggior parte di voi sperimenti centinaia di migliaia di modi diversi di vedere il mio aspetto misterioso. A volte appaio in un modo, a volte in un altro. Questo perché in momenti diversi il mondo spirituale coopera con voi in modi diversi. Penso che la maggior parte di voi abbia avuto questa esperienza. Tutte le persone nel mondo spirituale mi conoscono. Così, quando vedranno la mia fotografia, saranno contente oppure no? I vostri antenati si possono collegare a voi per mezzo della fotografia. Voglio che sappiate che cosa buona è questa. (132-190, 1.6.1984)

5.3. Organizziamo dei revival per le nostre tribù

In futuro ci devono essere dei revival per la famiglia. Questi revival familiari devono svolgersi sulla base della vostra famiglia. Rappresentano l’intera tribù. Dovete pensare che gli incontri di revival rappresentano non solo una tribù coreana ma una tribù che collega numerose famiglie benedette di tutto il mondo. Tutte le persone del mondo parteciperanno a questi revival.

Oggi la Chiesa dell’Unificazione in Corea può tenere dei revival in rappresentanza del mondo, con al centro la fondazione tribale, e come base la Corea. Voi non sapete che benedizione sia questa. Perciò, è buono uccidere una mucca per il banchetto di questi incontri. Dipende tutto da voi. Se preferite mangiare il pollo, allora uccidete dei polli; riceverete benedizioni in base al numero dei polli che avete macellato. Se per il banchetto avete ucciso delle mucche, sarete benedetti in proporzione al numero di queste mucche: una benedizione di cento mucche se avete abbattuto cento mucche. Tutto dipende dai vostri sforzi e da quanto pensate agli altri. La liberazione dei vostri antenati avverrà in proporzione ai vostri sforzi. (185-141, 3.1.1989)

Siamo entrati nel periodo di tempo in cui l’unificazione della Corea è possibile. Tutto è possibile. Ora, se farete un servizio di risveglio spirituale per la vostra tribù dopo aver trovato la vostra terra natale, allora quel revival sarà storico. È un evento più straordinario che le grida di mansei nel Movimento d’Indipendenza del 1919, quando i coreani cercavano di riprendersi la loro nazione. Ora c’è un ambiente accogliente in cui la legge del cielo può lavorare. Dovreste morire di vergogna se non riuscite a mobilitare la vostra tribù in questo ambiente. (186-232, 5.2.1989)

La storia è un cammino alla ricerca della verità. La verità deve mostrare la strada che un vero individuo e una vera famiglia devono seguire e che una vera società, una vera nazione e un vero mondo devono stabilire. Perciò la perfezione del mondo, della nazione, della tribù, della famiglia e dell’individuo sono possibili quando l’obiettivo su cui concentrarsi, dal livello individuale a quello mondiale, è lo stesso. La persona che porta queste parole logiche e fondamentali – in altri termini la verità – è il Vero Genitore, e questa verità è il vero amore di Dio. (20-25, 31.3.1968)

Tutte le persone del mondo ora devono fare attenzione. L’insegnamento del Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione è la verità per la salvezza del mondo. Sono le parole di vita e di vero amore di cui l’umanità ha bisogno per tutta l’eternità. Se il Salvatore viene per salvare il mondo non deve giudicare l’umanità con una verga di ferro. Non potete far arrendere nemmeno una persona colpendola. L’amore sacrificale di una madre, con le mani rugose come il dorso di un rospo e le dita che si sono piegate lavorando duramente per i figli così tanto da non potersi raddrizzare, può avere il potere di far pentire un figlio disobbediente e farlo ritornare sulla giusta strada. Il bastone non funzionerà. Persino per Dio, che è il re potente del giudizio che guida il cielo e la terra secondo la Sua volontà, l’unificazione cosmica è impossibile senza il vero amore. Nel vero amore le difficoltà non rappresentano un ostacolo. Nel vero amore c’è la forza di andare avanti sacrificando la propria vita. (201-339, 30.4.1990)

Non avremo successo se la gente dirà: «Nella Chiesa dell’Unificazione le parole sono buone, ma le persone sono cattive». Io vi ho dato solo delle parole? No, non ho parlato soltanto. Tutte le cose che vi sto insegnando adesso, le ho fatte. Perciò non ci devono essere dubbi su questo. Io insegno creando un sistema di pensiero senza incoerenze e contraddizioni sia nell’aspetto intellettuale che pratico. Nessuno può avere nulla da ridire a questo riguardo. Sia Satana che Dio danno la loro approvazione. (24-108, 13.7.1969)

Dio ci sta chiamando con le Sue parole. Perciò dobbiamo procedere in accordo alle Sue parole. Qual è il modo in cui i Veri Genitori e i veri figli si possono incontrare? È attraverso le parole. Quelle parole sono le mie parole. Voi non potete essere dei figli senza conoscere le mie parole. Le mie parole sono assolute e vere. Non vi stancherete mai, anche se ascoltate le stesse parole per mille o diecimila anni. Non vi stancherete mai. Dobbiamo cercare queste parole. Ma trovare delle parole che sono logiche non basta. È un principio fondamentale che queste parole possono dare la vita persino dopo che uno le ascolta ripetutamente per l’eternità. Le dovete cercare. (10-30, 18.9.1960)

Le parole dei Veri Genitori sono eterne; trascendono il tempo e lo spazio. Quindi le parole di Dio trascendono la storia. Trascendono i periodi di tempo, i principi e le ideologie. Sono più preziose delle parole di qualsiasi persona. Queste parole, che le ascoltiate di notte o durante il giorno, o che le leggiate di notte o durante il giorno, scorrono nel vostro cuore all’infinito. Le dovete cercare. (10-130, 18.9.1960)

Qual è il mio profondo rammarico? Io non sono riuscito a realizzare il mio dovere di figlio di pietà filiale; avrei dovuto piangere e supplicare i miei genitori di entrare nella Chiesa dell’Unificazione. Sto cercando di risolvere questo attraverso di voi. Io non ho potuto neanche testimoniare alla mia famiglia. Avevo otto fratelli e sorelle, ma non ho potuto dire loro una sola parola del Principio Divino. Mio fratello maggiore mi obbediva assolutamente ogni volta che gli dicevo qualcosa. Ho restaurato completamente Caino. Se gli dicevo di vendere la casa, lui la vendeva, e se gli dicevo di vendere la mucca, lui la vendeva. Mia madre e mio padre non potevano essere come lui. A questo fratello maggiore non ho potuto parlare del Principio Divino nemmeno una volta. (208-183, 24.6.1990)

Ora dovete ritornare nella vostra città natale e costruire un faro. Che cos’è un faro? Illumina l’oscurità. Qual è lo scopo di questo faro? Vi dico di essere una luce per l’unificazione del nord e del sud e l’unificazione dell’est e dell’ovest. Da ora in poi dovete accendere la luce in modo che la luce della terra benedetta non si spegnerà mai. (181-296, 3.10.1988)

Da ora in poi, non state zitti. Quando la gente si riunisce, cercate di insegnare per sette anni come ho insegnato io per sette anni durante gli anni 1950, senza dormire più di due ore per notte. Non avete bisogno di fare questo per sette anni. Non ci vorranno neanche quattro anni. Sarà tutto fatto nel giro di quattro mesi. Quando tornerò nel mio paese natale, lo unirò in un istante. Perciò dovete insegnare bene ai vostri genitori. Dovete insegnare questo da soli, senza l’aiuto degli altri, col vostro sudore e sangue. Diventerete “gli zii, i fratelli e sorelle minori, le sorelle maggiori e i figli preziosi” quando i vostri genitori, i vostri fratelli e sorelle maggiori, i vostri fratelli e sorelle minori e i vostri nipoti seguiranno il modello del sentimento sincero che avete quando insegnate. (185-116, 3.1.1989)

Da ora in poi dovete proclamare queste parole. A partire da questo momento dovete proclamare il Principio ai vostri vicini per otto ore al giorno o di più, persino stando alzati di notte come ho fatto io per sette anni. Dovete fare così. Non ci vorranno sette anni; probabilmente la restaurazione si realizzerà in sette mesi. Quando questo succederà, posso caricare un camion di regali e venirvi a trovare. Sono sicuro che le vostre famiglie mi inviteranno e mi accoglieranno. (185-250, 8.1.1989)

Per sette anni ho dormito solo due ore per notte. Anche voi dovete fare la stessa cosa. Per tre anni e mezzo ho fatto insegnare Mr. Eu, il presidente nazionale della nostra chiesa, per sedici ore al giorno. Mi si stringe il mio cuore quando penso che ho detto a Mr. Eu quando si sentiva stanco: «Chi stai cercando di uccidere sdraiandoti? Ti sdrai senza neppure chiedermelo?» A Mr. Eu piaceva il pesce. Ricordo ancora chiaramente come era solito mangiare con gusto un tipo di minuscolo gamberetto al quale io non potevo neanche avvicinarmi per via del suo odore. Ora potrei dargli bistecche di manzo a dozzine, ma mi si spezza il cuore pensando a quei giorni miserabili. Perché vivevamo in quel modo? Vivevamo così per stabilire la tradizione. (185-250, 8.1.1989)

5.4. Organizzate l’hoondokhae

Le mie parole non vengono da me. Non le ho dette io; sono parole che Dio dice attraverso di me. Il vostro cuore comincerà a muoversi non importa dove e quando le ascoltiate. Ci sarà una grande rivoluzione nel vostro corpo quando il cuore è ispirato. In quelle parole c’è un tale potere. (289-295, 1.2.1998)

Ogni volta che c’è un incontro, è un’opportunità per studiare. Ogni volta che avete tempo, di giorno o di notte, dovete studiare. Dovete continuare a leggere il materiale centinaia e migliaia di volte finché diventa vostro e ne potete incarnare la sostanza. I membri della Chiesa dell’Unificazione si ammaleranno se non sono attivi. Così, per non ammalarvi, dovete leggere intensamente, superare delle prove e fare degli sforzi. (288-41, 31.10.1997)

I Veri Genitori sono gli antenati delle parole, del carattere e del cuore. (14-22, 19.4.1964)

L’hoondokhae è il forziere dei tesori che ho accumulato attraversando ogni sorta di difficoltà e di privazioni, e che ho messo a disposizione delle persone. Ho detto a tutti di non tradurlo; non può essere tradotto. Dovete fare hoondokhae finché non dirò diversamente. Dovete saperlo. Dovete fare hoondokhae ogni volta che il tempo ve lo permette. Dovete sempre tenere in tasca un libro di discorsi e fare hoondokhae anche quando siete soli, persino al gabinetto, e tenere il conto delle parti che avete letto, anche se era un paio di ore al giorno.

Sapete già che dovete leggere La via della volontà di Dio e il Principio Divino, ma dovete anche leggere La Benedizione e la famiglia ideale e tutti gli altri discorsi più importanti che sono il resoconto delle vittorie sul mondo satanico. Nella Chiesa dell’Unificazione, dovete diventare una cosa sola con questi sermoni, che comprendono tutte le battaglie affrontate dai Veri Genitori sino ad oggi. Unendovi al loro contenuto e seguendolo, vi unirete ai Veri Genitori. Questi discorsi devono mettere radice dentro di voi, nella vostra famiglia e nella famiglia estesa fino a sette generazioni, poi, a livello orizzontale, in 160 o 180 famiglie, tutte unite insieme. (288-16, 31.10.1997)

Persino fra marito e moglie nelle famiglie benedette bisogna fare un’ora di hoondokhae ogni mattina. Se non potete farlo la mattina, allora lo dovete fare la sera prima di andare a letto, anche a mezzanotte o all’una. Io faccio hoondokhae ogni giorno. Quando facevo un giro di conferenze in Sud America, anche se ero stanco, facevo hoondokhae tutti i giorni, persino dopo mezzanotte. Non ho saltato neanche un giorno. Capite? Vi dico di cercare di leggere anche voi. Il libro La famiglia benedetta e il regno ideale insegna tutto ciò che riguarda le famiglie benedette. Poiché ho costruito un’autostrada in cima alla fondazione vittoriosa, voi dovete diventare delle macchine piene di carburante e andare a tutta velocità. (288-41, 31.10.1997)

Cercate di parlare del Principio Divino e della Chiesa dell’Unificazione finché vi sentite male anche al solo pensiero. Quando pensate che proverete a farlo fino alla nausea, scoprirete quanto è interessante ed entusiasmante. Dovete sapere chiaramente che i sermoni hanno la capacità di creare. Poiché Dio è sempre con voi da qualunque parte voi siate, il vostro cuore influenzerà le persone direttamente. Capite? (107-251, 19.5.1980)

Chi di voi ha letto tutta la raccolta dei miei sermoni, alzi la mano. Che ammasso di gente terribile! Come li hai educati, presidente nazionale della chiesa! Io non ho potuto neanche esprimere i contenuti più profondi in quei sermoni. Non posso esprimerli neanche adesso. Dovete sapere quanto sono preziose queste parole e che la fonte della vita è contenuta in loro.

Non è una fonte di acqua di sorgente. Non è un tipo di acqua qualsiasi. Non è l’acqua di un fiume. Dovete sapere che questa fonte di vita sta scorrendo via. È responsabilità degli unificazionisti trovare un modo per avere quest’acqua di vita eterna, annaspando per trovare il modo di collegare le tubature dell’acqua a questa sorgente. Ma cosa avete fatto? Tutti quei libri sono qualcosa che potete semplicemente vendere ad un negozio di antiquariato? (181-268, 3.10.1988)

CAPITOLO V – Il nostro atteggiamento per un nuovo inizio

Sezione 1. Risoluzione per un nuovo inizio

Non possiamo perire o morire. Dobbiamo sopravvivere e continuare a vivere, non è vero? Non si può sopravvivere così semplicemente. Dobbiamo vincere i nostri nemici. Quando vinceremo i nostri nemici, vedremo il Regno dei Cieli. Dobbiamo tornare nella nostra città natale e vincere i nostri nemici, e in quel giorno il territorio del Regno dei Cieli emergerà. Apparirà anche la sfera del popolo unificato. Così ora è una buona occasione per accompagnare la Vera Madre, ritornare nella nostra città natale e accendere un fuoco nel cuore di dieci milioni di persone. Avendo in mente questo e su questa base la gente deve servire e onorare persino gli strati più bassi della società. I nostri concittadini della Corea del Nord e del Sud devono condividere tutto ciò che hanno come fratelli e sorelle, facendo un nuovo inizio. Qui non c’è nessuna nazione. C’era una nazione al tempo di Caino e Abele? C’era una nazione o no? Non dobbiamo ricevere il sostegno della nazione. Se ricevessimo il sostegno della nazione, tutto perirebbe. (219-339, 13.10.1991)

Prima ho detto che dovevamo superare questo punto di svolta, non è vero? Nel mio settantesimo compleanno, degli spiritualisti sono venuti danzando e hanno detto: «Ora il Reverendo Moon ha attraversato il trentottesimo parallelo». Dicono che ho varcato la soglia. Ora il mondo di felicità sta arrivando. Ecco come dobbiamo superare gli anni 1990. Dopo aver superato questo, la Chiesa dell’Unificazione potrà progredire rapidamente senza ostacoli. Ora, in questo mio settantesimo compleanno, dobbiamo indennizzare settemila anni e il numero sette e dobbiamo entrare nell’era del numero otto. Il numero otto è il numero della liberazione e di un nuovo inizio, non è vero? Ecco perché l’America ha dichiarato il crollo del comunismo. Tutto è completato. È qualcosa di prodigioso. È successo il sette e l’otto del mese dopo che avevamo finito il nostro evento. (199-96, 15.2.1990)

Poiché il cielo sapeva che è in arrivo un periodo così turbolento, deve guidarci in modo che ci prepariamo a fare un nuovo inizio centrato sulla volontà di Dio. Che tipo di setta religiosa, di chiesa o di denominazione deve essere? È la Chiesa dell’Unificazione. Come dice la parola, tongil [unificazione] non significa unificazione basata sull’essere guidati; piuttosto la parola tong (統), significa comandare. Dobbiamo comandare. In posizione di soggetto, dobbiamo insegnare ai nostri oggetti a diventare dei partner ideali e a formare la sfera delle persone che comprendono la teoria del rapporto soggetto-oggetto. Dobbiamo possedere e insegnare questa ideologia. La denominazione dell’unificazione o Chiesa dell’Unificazione, fa questo. Io non ho iniziato questo lavoro per una mia idea. Oggi il mondo non capisce che tutto ha avuto inizio sulla base di qualcosa che trascende la storia. (219-289, 13.10.1991)

Per percorrere la via della pietà filiale, non importa quanto le persecuzioni siano aspre e quante tribolazioni sorgano lungo il cammino, dovete essere persone serene e piene di fiducia che sanno superare queste cose. Anziché lasciarvi abbattere dalle difficoltà e dalle tribolazioni e battere in ritirata verso la strada dell’amarezza e del dolore, dovete superare continuamente, con una forte determinazione, le vie della sofferenza di centinaia di milioni di anni. Percorrendo in fretta la strada per fare un nuovo inizio pieno di speranza per il domani, dovete lasciare dietro di voi un cammino che si può distinguere da quello della morte. Dovete sapere che sia la storia che Dio chiedono queste cose. (174-43, 23.2.1988)

Ho cominciato a organizzare la Federazione per la Pace nel Mondo qualche anno fa. Dobbiamo completarla per la fine di agosto quest’anno. La stessa cosa vale per la Federazione Religiosa per la Pace nel Mondo. Deve essere completata prima di settembre. Dev’essere organizzata perché agosto è il mese in cui dobbiamo fare un nuovo inizio a livello mondiale. Questo è il motivo per cui abbiamo tenuto la Cerimonia della Dichiarazione della Benedizione Eterna di Dio il primo luglio. Dobbiamo tutti completare il corso dell’indennizzo. In questo modo dobbiamo unire le sfere religiose e fare questa dichiarazione. Questo sarà fatto il 28 agosto. Dobbiamo tenere la cerimonia di dichiarazione per quella data e poi fare un nuovo inizio il 1° settembre. Andremo tutti al di là di questo. Una volta realizzate queste cose, il mondo cambierà direzione e mi seguirà. (220-45, 14.10.1991)

Se vivete per gli altri, supererete tutti il modello degli antenati del passato e alla fine avrete successo nel mondo come dei vincitori storici e dei giganti che possono essere chiamati figli e figlie di Dio che seguono la via del cielo. È giunta un’era del genere. È arrivata un’era straordinaria in cui potete fare un nuovo inizio durante la vostra vita. (201-169, 30.3.1990)

Sezione 2. L’atteggiamento per ereditare la tradizione dei Veri Genitori

Siete figli e figlie caduti. In realtà non potete raggiungere la meta da soli. Siete in una posizione caduta. Ecco perché prima dovete imparare dai Veri Genitori. Quando agite, dovete seguire le loro direttive. Solo allora potete unirvi a loro ed è lì che può apparire il vero amore. Questa sarà la tradizione della prima famiglia dell’Eden. Senza i Veri Genitori come potreste imparare la tradizione del vero amore? Senza i Veri Genitori non ci può essere questa eredità. (131-238, 4.5.1984)

I padri e le madri vogliono trasmettere tutto ciò che hanno ai loro adorati figli. Ogni cosa dell’universo può essere ereditata facilmente quando le parti in causa hanno un livello d’amore eguale. Ecco perché i genitori vogliono dei figli di pietà filiale. Chi sono questi figli di pietà filiale? Sono quelli che, partecipando all’amore eterno dei loro genitori, porteranno avanti la tradizione di tramandare l’amore. (140-233, 12.2.1986)

Chi volete a capo della vostra famiglia? Chi volete che sia in posizione di guida? Che tipo di persona il padre, la nonna e tutta la famiglia vogliono come loro erede? La persona che ama di più. Se il nonno è quello che ama di più, i membri della famiglia faranno riferimento a lui più che al padre. Questo è inevitabile. Perciò, la persona che può essere a capo della famiglia è quella che serve gli altri con un cuore d’amore più grande. Chi serve gli altri di più con un cuore d’amore erediterà la tradizione d’amore di quella famiglia. Dovete sapere che solo questa persona parteciperà all’eredità eterna. (141-292, 2.3.1986)

Nella vostra famiglia vi dicono: «Sii un figlio di pietà filiale!» Che cosa significa? Vuol dire praticare il vero amore. Allora, cosa significa dire: «Sii un erede» o «Sii un patriota»? Vuol dire che dobbiamo ereditare la nazione. Cosa significa dire: «Sii un santo»? Significa che dobbiamo amare il mondo; se lo faremo, erediteremo il mondo. Saremo i proprietari del mondo. Se diciamo: «Sii un figlio santo» e «Sii il figlio di Dio», cosa significa? Vuol dire che dobbiamo partecipare all’amore di Dio e ricevere il diritto ad ereditare l’intero universo. Sulla base del modo tradizionale di ereditare tutte queste cose, Dio ha preparato la fondazione per sviluppare questo stadio logico nel mondo caduto dell’umanità. Da qui possiamo trarre la conclusione che lo scopo della religione o la via dell’illuminazione spirituale si possono realizzare. Grazie a cosa? Grazie all’amore. (142-337, 14.3.1986)

La strada di Dio, che ha aperto la via della tradizione dell’amore, è una strada piena di sofferenze. La dobbiamo percorrere perché dobbiamo ereditare la tradizione che Dio ha stabilito. A me non piace vedervi soffrire. Dovete ricordarvi che Dio ha fatto i preparativi con devozione e impegnandosi dolorosamente per darvi una benedizione incondizionata. La gloria viene solo quando ricevete l’eredità in quella posizione. Non è così? La gloria viene quando ereditate dal vostro nemico. È lì che dimora Dio. Quello che è stato seminato attraverso la croce, deve essere raccolto percorrendo di nuovo la via della croce.

Dovete saperlo. Quello che è stato seminato con le lacrime dev’essere raccolto con le lacrime. (150-209, 15.2.1961)

Per ereditare tutta la provvidenza di Dio, dobbiamo essere leali alla tradizione celeste. Avendo fede nella tradizione, cosa dobbiamo fare? Dobbiamo prendere responsabilità per la provvidenza di Dio. E dopo aver preso responsabilità, dobbiamo attuare una riforma. Se questa tradizione non è giusta davanti al Padre, e se dobbiamo trasmettere a tutti quella tradizione, dobbiamo sforzarci di eliminare le contraddizioni dell’ambiente sociale. Altrimenti non ci sarà nessuno sviluppo. Dovrete ricordarvi ancor più chiaramente che per ereditare questi collegamenti storici e realizzare la responsabilità di pionieri dell’era, dobbiamo ereditare la tradizione storicamente pura della provvidenza di restaurazione di Dio, assumerci questa responsabilità nell’ambiente della nostra vita quotidiana attuale e andare avanti per costruire la base di un nuovo ideale per il futuro. (152-196, 10.5.1963)

Dobbiamo avere gli stessi genitori e legarci ai nostri fratelli e sorelle. Poi dobbiamo ereditare la vita quotidiana, le abitudini e le tradizioni di quei genitori così come sono. Dobbiamo formare una famiglia della quale il cielo può essere contento. Solo allora emergeranno i membri di questa famiglia. (155-209, 30.10.1965)

Se qualcuno vuole una grande nazione, ma tuttavia è pigro, mangia e dorme e si comporta come gli altri dicendo: «Facciamo una grande nazione. Che meraviglia!» dev’essere un discendente del diavolo. Se volete avere una grande tribù, un grande popolo e una grande nazione, dovete essere capaci di investire non solo la vostra famiglia, ma tutto il vostro clan. Se desiderate un mondo del genere dovete prima investire tutta la vostra nazione. Solo allora potrete essere in una posizione, nella tradizione provvidenziale, che vi permette di ereditare un grande mondo. Questa è la verità. (172-314, 31.1.1988)

Anche se vostra madre e vostro padre sono vivi, non possono creare un rapporto senza l’amore. Inoltre, senza l’amore non possono ereditare i rapporti di davanti e dietro o sinistra e destra. Così un uomo e una donna che sono sposati devono ereditare l’amore dei genitori e nello stesso tempo stabilire un asse di vita per i loro figli fondato sulla tradizione di tramandare questo amore. (173-84, 7.2.1988)

Il Regno dei Cieli è un luogo dove vanno le persone che vivono per gli altri. Quelli che hanno investito loro stessi nel mondo comunicando con esso ed abbracciandolo, e che sono andati alla ricerca di qualcosa di più grande mentre servivano Dio, saranno i proprietari del Regno dei Cieli. Dovete essere orgogliosi di queste cose. Potete essere orgogliosi di vostra madre, del vostro coniuge, dei vostri figli e dei vostri fratelli. Essendo fieri dei vostri fratelli maggiori, dovete applicare questa tradizione alla nazione; dovete applicare questa formula al mondo e al cielo e alla terra. Tali persone possono avere il diritto a partecipare, a godere della stessa posizione e ad ereditare, dovunque vanno. Ecco perché Dio diventa mio. Il Suo amore diventa il mio. Dovunque Dio va, c’è il diritto a partecipare e ad avere la stessa posizione. Se qualcuno vuole andare da qualche altra parte anche dopo aver appreso un fatto così straordinario, che vada pure. Sarà colpito da un fulmine. Dovete sapere che realizzare queste cose è la strada della Chiesa dell’Unificazione. (175-138, 10.4.1988)

I miei figli e le mie figlie non devono vivere per loro stessi. Servendo il cielo, la terra e l’umanità come me, devono diventare dei figli che possono ereditare una tradizione più forte e più nobile. È così che dev’essere. Nessuno si può lamentare. Ecco perché non tutti possono essere il successore del fondatore della Chiesa dell’Unificazione. Devono essere dei figli e delle figlie che possono ereditare il lignaggio e vivere secondo la tradizione di una vita altruista. Devono essere dei figli che sono ad un livello superiore e che sanno fare meglio dei loro genitori. Se non hanno servito e non sono vissuti per le altre persone, come possono i figli e le figlie dire di aver superato i loro genitori? Quelli che non sono coerenti non avranno successo. Per poter ricevere l’eredità è necessario che il figlio maggiore viva per gli altri più dei figli di alto livello. (175-185, 16.4.1988)

Che cosa dovete fare nella Corea del Sud? Finché la Corea del Nord e del Sud non sono unite, la Corea del Sud è nella sfera Abele. Così dovete ritornare nella sfera Abele e io vi tirerò su fino al livello del dominio globale. Dovete ereditare questo standard e, quali miei rappresentanti, dovete rappresentare il mondo, la nazione, la tribù e il popolo. In qualità di tali rappresentanti dovete ritornare nella vostra città natale e mettere radice nella vostra famiglia. La radice del mio modello globale sarà piantata fermamente e prospererà quando gli standard originali della tradizione di Dio e il vero amore coniugale saranno fermamente piantati dentro di voi e nella vostra famiglia. (177-160, 17.5.1988)

Non dovete tornare a casa a vivere da soli comodamente. Al vostro ritorno dovete prima organizzare la chiesa. I vostri figli e figlie non devono essere oggetto di disprezzo pubblico. Non devono essere dei mendicanti che dipendono dagli altri per il loro sostentamento. Dovete aiutarli nelle situazioni della loro vita e insegnare loro la nuova tradizione che è stata creata versando sangue e sudore per stabilire un fondamento di verità e di giustizia. Inoltre, voi vivrete solo quando investirete voi stessi per salvare i membri del vostro clan ed essi, in cambio, stabiliranno una base che vi permetterà di stabilirvi. Senza eredi che siano disposti a sacrificare sé stessi, la fondazione nazionale su cui questa terra della Corea del Sud può rimanere come una base per il Regno dei Cieli non esisterebbe. (177-163, 17.5.1988)

Noi ereditiamo nel nome del cielo e per ordine del cielo. Non ereditiamo in modo democratico. Questo porterebbe alla rovina. I seggi dell’assemblea nazionale e il partito al governo non sono decisi soltanto dal potere e dall’influenza dei partiti politici. La tradizione del paese deve essere stabilita e poiché essa opera sulla base di ordini, dobbiamo essere capaci di ricevere degli ordini. È così che dev’essere la società. (178-38, 27.5.1988)

Siete stati assegnati alla vostra città natale perché volevo che occupaste con orgoglio la posizione di proprietari restaurati che possiedono un amore più grande di quello di Satana. Mi aspetto che realizziate la responsabilità di un proprietario con l’autorità di un discendente e di un erede del cielo che ha ereditato la tradizione orgogliosa nel nome di Dio, di Gesù e dei Veri Genitori. Alla luce di questo, vi ho mandato nella vostra città natale. Anche se i nostri paesi natali ci hanno avversato, ora sono nella posizione di seguirci. Ora sono nella situazione di seguire le mie parole. (179-93, 22.7.1988)

Con l’amore viene anche il diritto ad ereditare. Questo è un fatto straordinario. Persino nel mondo profano, quando i genitori danno il diritto all’eredità, desiderano darlo a chi ama i genitori, la nazione e i loro fratelli e sorelle, non è vero? Perché? Perché si può diventare il seme giusto solo se ci si conforma alla storia e all’origine di questa tradizione. Noi non lo sapevamo. (179-235, 12.8.1988)

Io ho stabilito la tradizione più elevata, una tradizione che nessun altro genitore ha mai superato. Cerco di lasciarvi in eredità questa tradizione. Che cosa state facendo? Ora la stagione sta cambiando. Arriva la primavera. Il Vero Padre non è solo la primavera, è le quattro stagioni. Dobbiamo andare avanti con questa disposizione d’animo. (189-117, 19.3.1989)

Cosa c’è di più prezioso della vita? Io sono prezioso? Cosa c’è di più prezioso della mia vita? La risposta è l’amore, perciò dobbiamo essere leali verso chi ha l’amore più alto. Ecco perché nella famiglia i figli devono obbedire ai loro genitori. Poiché l’amore dei genitori è nella posizione più alta, i figli e le figlie che aspirano a quell’amore obbediranno ai genitori per migliaia e decine di migliaia di anni e saranno felici di vagabondare per monti e per valli per ereditare quell’amore. Dovete continuare la tradizione di amare i vostri genitori anche se siete immersi in un concime puzzolente. Le parole dei vostri genitori: «Pratica la pietà filiale» sono parole che vi portano nella posizione dove potete ereditare l’amore di cui potrete essere fieri per l’eternità. Ecco come dev’essere. (191-222, 25.6.1989)

Il dono più grande che posso lasciare in questo mondo quando me ne andrò sono le mie parole. Non possono essere comperate o vendute in cambio di nessuna cosa in cielo e sulla terra. Poiché io sono il Vero Genitore, se ci sono dei veri figli, quel dono ci unirà in un legame di sangue. Quando il nostro lignaggio si unirà, tutti gli aspetti del nostro ambiente, per non parlare della nostra vita quotidiana, saranno in ordine. Poiché voi siete i rappresentanti dei Veri Genitori e del loro amore, dovete ereditare le loro parole, la loro cultura e il loro modo di vita. Questa è la via della tradizione. (190-227, 19.6.1989)

Sezione 3. Piantiamo il vero amore

Senza l’amore non è possibile raggiungere l’unità. Per unire insieme due persone, le parole da sole non bastano. Che cosa occorre perché due persone si uniscano? Se si sono unite attraverso le cose materiali, una volta che queste cose se ne saranno andate, si separeranno. Se si sono unite attraverso l’intervento di una terza persona per una particolare ragione, una volta che questa persona scomparirà si separeranno. Affinché due persone si possano unire eternamente, ci dev’essere l’amore. Senza l’amore non funzionerà. (51-75, 1.11.1971)

Dal punto di vista di Dio, l’essenza dell’universo è l’amore. Con l’amore si realizzerà automaticamente l’unità. Se amiamo ad un livello più alto di Satana, anche Satana sarà attratto. Dio ha creato il cielo e la terra per darci il massimo dell’amore e della bontà. (13-95, 23.10.1963)

Ecco perché l’amore è grande. Il potere dell’amore trascende le distanze fra superiore e inferiore e fra alto e basso. L’amore trascende il tempo e lo spazio, permettendoci di entrare nella dimensione dove possiamo condividere immediatamente il concetto della proprietà comune. Questo è un fatto straordinario. (168-197, 20.9.1987)

Cosa succede in presenza dell’amore? Le cose che tra loro erano lontane si allontanano ancora di più o si avvicinano? Perché ci piace l’amore? Perché rende le cose che sono lontane molto vicine e le unisce. C’è qualcuno che può unire le persone dell’oriente e dell’occidente usando il potere politico, militare o culturale? Nessun potere culturale, economico o di altro genere può farlo succedere. Allora, qual è l’unica cosa necessaria per realizzare l’unità? L’amore. Ora riuscite a capire perché ci piace l’amore? (96-212, 22.1.1978)

Il motivo per cui alla gente piace più di tutto l’amore è perché il partner soggetto può unire ogni cosa e farla sua. Le persone non hanno nessun modo di capire com’è grande l’amore; ecco perché io sono venuto a portarvi l’amore. (18-328, 13.8.1967)

Un cuore d’amore, la forza dell’amore, può unire persino dei nemici che volevano uccidersi. Può unire le cose più estreme e opposte. Cosa sono un uomo e una donna? Sono due poli. Non sono forse due poli? Alle donne piacciono le donne? Se due donne dovessero mettersi insieme e una dicesse: «Mi sono innamorata di te perché mi piacciono le tue mani. Sono così felice, così felice!» come sarebbe disgustoso! (96-212, 22.1.1978)

Qual è il metodo per realizzare l’unificazione? Vivere per gli altri. Per unire il Nord e il Sud, dovremmo fare quello che dice Kim Il-sung? Noi non facciamo quello che dice Kim il-sung. Ogni luogo dove c’è l’amore è buono e desiderabile, e se noi siamo in questa posizione buona dove possiamo dare eternamente, il Nord e il Sud si uniranno. Ora, se solo stabiliamo una base eterna su cui dare ad un livello più alto delle attuali condizioni di vita degli abitanti della Corea del Nord, la propaganda comunista non avrà alcun effetto. Se la Corea del Sud eccelle in tutti i campi compresa l’economia, il tenore di vita e l’educazione, ed è nella posizione di dare eternamente, i nord-coreani si uniranno a noi anche se gli dicono di non farlo. (36-76, 15.11.1970)

La bontà prospera ogni volta che supera una difficoltà, e prevale sempre. Può sembrare una cosa difficile, ma attenersi a questo principio porterà sempre la vittoria purché la direzione sia giusta. Quelli che vivono e si sacrificano sulla base di questo principio trionferanno sicuramente. Se c’è una organizzazione che diffonde una filosofia che insegna che il profitto personale non è solo per me ma è un beneficio mio e per la nazione, e insegna anche che la vittoria non appartiene soltanto a me ma alla nazione e al mondo, allora questa organizzazione non perirà neanche se perisce il mondo. Poiché il Pensiero dell’Unificazione contiene questi insegnamenti non perirà. (41-96, 13.2.1971)

L’unificazione non si può realizzare quando siamo indebitati. Non c’è nessuna unificazione se si hanno dei debiti. Se siamo indebitati, il Regno dei Cieli non si può realizzare. Se siamo indebitati non c’è modo di prosperare. Una nazione ricca si stabilisce solo quando abbiamo i mezzi per pagare completamente i nostri debiti inclusi gli interessi. Poiché il Regno dei Cieli è il più ricco di tutti i paesi, se si hanno dei debiti sarà impossibile costruire questo regno. (82-333, 1.2.1976)

Alla fine, dove dobbiamo andare? Dobbiamo andare alla ricerca dell’amore. Le persone hanno accumulato soldi, dominato il mondo, sono diventate colte e hanno fatto ogni genere di cose considerate grandi dall’umanità, ma queste cose sono tutte senza significato. Allora, cosa dobbiamo fare? Ci dobbiamo unire al vero amore, e unire la mente e il corpo allineandolo a Dio verticalmente e orizzontalmente. Il cuore di un uomo e di una donna che hanno raggiunto questo stato, sarà in linea con l’amore verticale di Dio. Proprio come la carne si attacca alle ossa, l’uomo e la donna si uniscono all’amore di Dio. Non c’è altra strada. (178-112, 1.6.1988)

Dovete pensare che siete servi dell’amore per il Regno dei Cieli. Pensate a voi stessi come a un servo dell’amore, un soldato segreto dell’amore e una spia del servizio segreto per costruire il Regno dei Cieli. Allora, c’è qualcosa che non potreste fare? Se è una questione di sopravvivenza, l’uomo può agire come una donna. Può addirittura agire come un mendicante. Se vivete con la determinazione di fare ancora di più per salvare la vostra nazione e il vostro clan, la vostra città natale si sottometterà a voi in modo naturale. (185-105, 3.1.1989)

C’è bisogno di una vera radice originale e di un vero bocciolo originale fondati sul vero amore. Boccioli come voi non serviranno. Dovete versare sangue, sudore e lacrime e, per amore di Dio, della terra e del vostro paese natale, dovete esercitare un amore più grande di quello che sia mai stato conosciuto dalle miriadi di persone che sono vissute sulla terra. Solo allora in voi crescerà la radice giusta. (178-116, 1.6.1988)

Vi può essere conferito il diritto ad ereditare e il diritto ad avere un’eguale posizione perché vi ho concesso il titolo di veri figli. Dovete avere fede in questo e investire tutto nel regno dell’amore. Se investirete completamente come ha fatto Dio, il vostro clan risorgerà e mentre il vostro clan risorge, risorgerà una nazione. (177-161, 17.5.1988)

Io ho fatto queste cose per essere nella posizione di antenato di tutta l’umanità, ma dovete rendervi conto che anche ognuno di voi deve percorrere la stessa strada per tramandare la tradizione alla vostra tribù e diventare un antenato tribale. Dovete stabilire una tradizione per la vostra tribù e il vostro clan. Da ora in poi saranno organizzate dodici tribù. Ecco perché abbiamo bisogno di una tradizione. Quelli che pensano a loro stessi saranno esclusi. (131-62, 1.4.1984)

Quando andate nella vostra città natale, dovete andare con il vero amore. Se portate il vero amore nella vostra città natale, lo piantate e lo praticate, diventerete gli antenati. Sarete gli antenati della prima generazione. Se siete un Pak, la vostra generazione si innesterà nel Regno dei Cieli con il cognome Pak. Allora vostro padre sarà nella posizione di vostro figlio. (177-161, 17.5.1988)

Sezione 4. Piantate la radice dell’amore nel vostro paese natale

Fino ad oggi siete vissuti come vi faceva comodo. Ora, però, la situazione è seria. Se perdete o vincete la responsabilità è vostra. Questa responsabilità non spetta a me, ma a voi. Ritornerete nel vostro paese natale col titolo di perdenti o con la gloria dei vincitori? Quale dei due? Dovete ritornare con la fondazione vittoriosa di Dio e dei Veri Genitori. In questo modo potete avanzare verso il vostro paese natale. Poiché la vostra città natale è un concentrato del mondo e un riflesso della mia famiglia, dovete pensare alla storia di indennizzo di Dio e dei Veri Genitori, mentre lavorate per realizzare la vostra responsabilità e accogliere tra le lacrime le persone che vengono da voi. Quando qualcuno vi viene a trovare dovete avere un cuore tale da poter parlare con questa persona per tutta la notte senza stancarvi. (178-116, 1.6.1988)

Proprio come gli israeliti andarono in Egitto e vissero lì per 400 anni, noi abbiamo fatto questo per quarantatré anni. Ora dobbiamo tornare nella nostra città natale e piantare la radice dell’amore. Dobbiamo amare Dio, i nostri genitori e i nostri fratelli e sorelle. Perciò dobbiamo estinguere la fonte attraverso la quale Satana, che lavora a livello mondiale, ci può accusare. Poiché gli israeliti non riuscirono a farlo, non poterono costruire il Regno dei Cieli ideale nella terra di Canaan. Quindi non aspettatevi nulla dal mondo satanico. Noi siamo i migliori, anche se dobbiamo portare in giro le nostre valigie. Siamo i migliori, anche se siamo maledetti e i cani del villaggio abbaiano contro di noi. Con orgoglio dovete mettervi al lavoro per conquistare l’intero villaggio con un grido d’amore e andare avanti con coraggio. Spero che ricorderete questo mentre continuate a lottare. (178-139, 1.6.1988)

Quando ritornate nel vostro paese natale, dovete poter dire: «Ah, questo è il dono che Dio mi ha fatto» mentre guardate le sue montagne e i suoi fiumi. Guardando i nonni alberi che sono più vecchi di voi, i sassolini nel fiume che sono più vecchi di voi, e i campi, dovete dire: «Come state?» Questo è amore. Dovete saper amare la natura e le persone. Dovete farlo di nuovo. Questa è restaurazione. Dovete amare tutto il creato perché Adamo ed Eva non riuscirono a farlo. Dovete tornare nel vostro paese natale e amare la natura. Amate tutto ciò che è lì, l’erba, le montagne, i fiumi, gli alberi, gli animali, e poi su questa base amate gli esseri umani. Le persone devono essere amate dopo che sono state restaurate tutte le cose. (175-31, 6.4.1988)

Quando amiamo le persone dobbiamo amare la gente più misera; iniziando prima dai bambini, poi passando alle persone di mezza età. Fra la gente povera del mondo ci sono tante persone di coscienza. Le famiglie della Chiesa dell’Unificazione devono amare le persone più povere del mondo. Anche se le persone povere vivono nel mondo del diavolo, tra loro ci sarà qualcuno che può ereditare la fortuna celeste. (175-31, 6.4.1988)

Oggi dovete ritornare nel vostro paese natale e diventare delle persone che possono essere il seme. Questo seme deve essere piantato e creare un ambiente che il cielo e la terra, per non parlare della Repubblica di Corea, possono visitare e che Dio vorrà andare a trovare in qualunque momento. Se andrete nel mondo spirituale dopo aver fatto questo sulla terra, sarete sicuramente amati come figli del Regno dei Cieli. Da ora in poi dovete stabilire questo corso. (197-221, 14.1.1990)

Sezione 5. La cooperazione del mondo spirituale e la nostra convinzione

Ora che il mondo spirituale si è avvicinato molto, verrà un’era in cui gli spiriti buoni vivranno permanentemente sulla terra. Verranno a vivere in mezzo a noi. Capite di cosa sto parlando?

Finora Satana e i diavoli hanno diviso e dominato la terra, ma ora gli spiriti buoni strapperanno loro quei territori e ne assumeranno il controllo. Per questo motivo, i membri della Chiesa dell’Unificazione devono fare le attività dell’home church, anche se devono versare sangue, sudore e lacrime. Dobbiamo offrire tutta la nostra devozione. Dobbiamo pregare con un cuore pieno di fervore, con una sincerità più grande della devozione dimostrata dal cristianesimo o da qualunque altra religione incluso l’islamismo e il buddismo. Dobbiamo pregare: «Poiché la base sostanziale è stata restaurata sulla terra attraverso gli spiriti buoni, per favore, permetti alla Chiesa dell’Unificazione di andare avanti assieme al mondo spirituale centrata della fondazione spirituale». (169-9, 1.10.1987)

Sapete che le persone nel mondo spirituale possono essere salvate solo attraverso di noi? Se le aiuterete, la benedizione del mondo spirituale verrà da voi. Se pagate indennizzo e vi pentite per amore del mondo spirituale, esso vi seguirà. Tutto il mondo spirituale si muoverà attorno a voi come centro. Dovete sapere quanto è importante l’indennizzo e il pentimento. Tutte queste cose devono essere fatte mettendo al centro l’home church. (125-50, 1.3.1983)

Se lavorate con assoluta devozione sull’altare della home church mentre siete sulla terra, gli spiriti di vari ambienti e livelli torneranno sulla terra e aiuteranno i credenti. Dentro l’altare delle 360 famiglie dell’home church, vivono buddisti, cristiani, ebrei, e altre persone di coscienza con vari modi di vita. Avverranno dei fenomeni spirituali in cui il mondo spirituale, trascendendo le confessioni e le religioni, tornerà sulla terra a guidare i loro seguaci verso la figura centrale della provvidenza. L’home church serve da altare condizionale attraverso il quale gli spiriti possono risorgere tornando sulla terra. (210-197)

Dovete conoscere questa regola rigida e inflessibile: dovete lavorare con una devozione più grande di quella dimostrata dai sudditi leali, dai patrioti, dai figli di pietà filiale e dai pastori della chiesa che sono nati nel vostro paese natale. Se lavorerete più intensamente di loro, tutti vi aiuteranno dal mondo spirituale. Questa è la condizione che dovete fare. Se lo farete, vi troverete al di sopra della sfera di accusa di Satana; Satana non vi accuserà e gli antenati del vostro paese natale coopereranno spiritualmente con voi, guidando i loro discendenti ad unirsi alla Chiesa dell’Unificazione. (179-17, 15.6.1988)

I vostri antenati nel mondo spirituale guardano questo mondo e desiderano scendere sulla terra perché sono orgogliosi dei loro discendenti e vi vogliono aiutare. Così, tanti antenati vengono da voi. Questo è un mondo religioso centrato sulla tribù e che trascende le confessioni. Lo capite? I vostri antenati hanno fiducia in voi, vi amano e vi vogliono seguire. Vi seguiranno. Ecco perché vogliono dedicarsi ad aiutarvi. (189-278, 1.5.1989)

Se andrete avanti con una forte convinzione, i vostri antenati faranno pressione su vostra madre o su qualcuno dei vostri parenti perché smettano di ostacolarvi. È come se dicessero: «Ascoltatemi!» Perché? La fondazione tribale originale nella dimensione del bene può essere collegata ai Veri Genitori a livello nazionale e questa, a sua volta, può essere collegata al livello mondiale in cui Satana è stato respinto. Di conseguenza, Satana e gli spiriti malvagi caduti hanno cominciato a ritirarsi e ora i vostri antenati nel mondo spirituale arcangelico vi possono aiutare. (184-91, 20.12.1988)

Allora quale ritmo bisogna seguire? Sono io che devo seguire il ritmo con cui voi vi muovete, o siete voi che dovete seguire il mio ritmo? Non dovete fare nessuna obiezione, altrimenti il mondo spirituale non si muoverà. Se non seguirete le mie direttive, non coopererà con voi, non importa quanto possiate essere dotati o capaci. Se farete qualcosa che non voglio o che non vi ho ordinato di fare, non funzionerà. Il cielo si ritirerà a causa di questo. L’aiuto del mondo spirituale non si materializzerà. L’arcangelo distruggerà anziché aiutare. (169-133, 29.10.1987)

Io sono una persona che conosce le leggi del cielo, che conosce ogni strada che deve essere percorsa. Conosco i segreti di come si muove Satana e le strategie di Dio. Suscito controversie nel mondo a causa di questo. Il tempo in cui il mondo spirituale mi aiuterà sta arrivando. Se il mondo continuerà a venire contro di me, avverranno un sacco di tragedie. (169-12, 1.10.1987)

Oggi sulla terra, se qualcuno nella Chiesa dell’Unificazione offre una preghiera, i suoi antenati appariranno entro una settimana e gli insegneranno tutto. Ora siamo in questo stadio. Le religioni hanno aperto un corso verticale costruendo il dominio mondiale attraverso il legame di cuore; ora io ho ampliato il dominio orizzontale a tutto il mondo e l’ho collegato dappertutto. Di conseguenza, è giunta l’era in cui gli antenati del mondo spirituale finalmente possono ritornare sulla terra attraverso i loro discendenti e aiutarli. Le home church sono la base che condensa questo dominio mondiale Così, cosa succederà agli spiriti buoni? In passato scendevano, offrivano il loro aiuto e poi ritornavano nel mondo spirituale, ma ora vivranno permanentemente sulla terra. Sta arrivando un’era del genere. Vivere in modo permanente, capite? Quando dico jeong ju [vivere permanentemente], non intendo il mio paese natale Jeong ju. Finalmente stiamo entrando nell’era in cui gli spiriti buoni del mondo spirituale possono stabilirsi sulla terra. Così, quando entrate a far parte della Chiesa dell’Unificazione e partecipate alle sue attività, i vostri antenati buoni vivranno insieme a voi e vi aiuteranno. Ecco com’è possibile la restaurazione tribale. (163-301, 1.5.1987)

La fortuna celeste sta prorompendo. Ora, nell’aprile 1987, risplenderà una nuova luce e la speranza del mondo fiorirà concentrandosi in un punto. Quanto desiderio gli spiriti del mondo spirituale devono avere di venire in Corea! Si stanno tutti radunando. Così, le persone che hanno versato il loro sangue per la nazione e gli spiriti che si sono sacrificati si stanno unendo e danno inizio a un movimento comune per servire e proteggere i Veri Genitori. In futuro faranno da mediatori per radunare tutti gli spiriti del mondo. Collegandosi a loro, questo mondo cambierà rapidamente. (163-25, 18.4.1987)

Dobbiamo farlo adesso. Siamo nell’era in cui il mondo spirituale dirà: «Aiutiamo la Corea!» Finora gli spiriti buoni di tutto il mondo hanno lavorato dall’esterno per porre una base, ora questa fortuna è guidata verso l’interno. Chi la sta guidando verso l’interno? Io sono in prima linea, e i ministri leali, le mogli fedeli e i patrioti seguono le mie orme. Dopo avermi seguito, aiuteranno il movimento dell’unificazione della Corea facendo capo ai fondatori delle religioni e delle confessioni religiose, indipendentemente dal fatto se sono cristiani o musulmani. Questo è il vento che sta soffiando. (163-18, 18.4.1987)

Per voi è lo stesso. Se Dio pensa in questo modo, perché il mondo spirituale non vi dovrebbe aiutare? È la stessa cosa. Il motivo è che siete ancora egocentrici. Io vi ho messo in guardia contro l’egocentrismo. In questi giorni, quando le mie gambe diventano rigide, dico: «Ehi, stupide gambe, io devo andare!» Se io faccio così, voi che siete giovani dovreste starvene ad oziare? Briganti, meritate una punizione dal cielo. Monelli, sprecate il tempo a sonnecchiare. Vi sto dicendo di non farlo. (162-119, 30.3.1987)

Quando andrete nel mondo spirituale, come sarete grati perché vi ho offerto la qualifica di diventare figli e figlie del signore di un cielo e di una terra liberi e senza frontiere. Se avrete dato retta a me vivendo in questo modo, dal momento che il mondo spirituale non ha confini, in qualunque parte di quel mondo spirituale vasto e infinito andrete, gli spiriti vi diranno: «Noi ti abbiamo aiutato. Quando tu eri responsabile, siamo andati là in quel periodo e ti abbiamo aiutato». Tutti saranno vostri amici. Saranno i vostri colleghi di quello stesso periodo di tempo. Come ho detto, il mondo spirituale deve essere messo in moto. Senza la sua mobilitazione, il Regno dei Cieli non si può stabilire. Non si può realizzare. Il Regno dei Cieli doveva iniziare con dei veri genitori, non con dei discendenti caduti. Proprio come Dio, quando creò Adamo, ricevette l’aiuto del mondo angelico, così anche nella ricreazione tutto il mondo spirituale deve scendere ad aiutare la terra. Lo deve fare. Questo è il principio, non è vero? È il principio della resurrezione, non è vero? Si può dire che è la verità solo quando il principio della resurrezione diventa una realtà. Quindi, quanto mi amerà il mondo spirituale? (162-114, 30.3.1987)

Siete entrati nell’era a livello globale e anche se siete in una posizione individuale, siete collegati ai santi più grandi del mondo. Se avete una personalità di cuore e vivete una vita di santità, avrete la base spirituale attraverso la quale gli spiriti vi aiuteranno liberamente quando ne avete bisogno. Così ora, in rapporto alle attuali attività della Chiesa dell’Unificazione, i patrioti di ogni nazione sono tornati nei loro paesi di un tempo sulla terra e si sono stabiliti attorno alla base della Chiesa dell’Unificazione. Il numero di persone che sono morte fino ad ora è decine o centinaia di volte più grande di quello dell’attuale popolazione di ciascuna nazione, non è vero? Sono venuti e ora aspettano che espandiamo il nostro lavoro. Ecco perché tutti i missionari devono guidare dei movimenti nazionali e mobilitare tutte le persone. Se danno l’ordine di marciare avanti insieme al mondo spirituale e a nome di tutti, questi spiriti non possono fare a meno di aiutare. (162-108, 30.3.1987)

La Chiesa dell’Unificazione ha la capacità di mobilitare le persone del mondo spirituale e gli antenati attraverso un sistema di interconnessione. Dovete saperlo. Finora le religioni non sono riuscite a collegare il mondo spirituale e il mondo fisico. Perciò, prima di stabilire questo contatto, le persone dovevano fare degli sforzi spirituali per mettersi in sintonia ed essere sulla stessa lunghezza d’onda creata da Dio. Ora, però, noi siamo i trasmettitori, cioè siamo nella posizione di trasmettitori. Non siamo le onde, ma i trasmettitori che le inviano. Qui possiamo mandare onde radio ad una frequenza di diverse centinaia di onde, oppure un’onda breve o qualcos’altro. Con una stazione emittente, se dico: «Antenati miei che siete nel mondo spirituale, per favore, venite ad aiutarmi. Antenati buoni venite ad aiutarmi. Abbiamo bisogno di questo tipo di vibrazione», essi verranno – wow – e vi aiuteranno. Possiamo chiamare e mobilitare sia gli individui che le famiglie. Poiché sulla terra abbiamo la fondazione per collegarci alla sfera della tribù, del popolo e del mondo, essi si mobiliteranno e scenderanno. Se questo succederà, anche se il mio corpo voleva andare in una direzione, si volterà anche senza accorgersene e sarà trascinato. Quando due spiriti verranno, vi agguanteranno e vi tireranno, sarete trascinati dietro di loro senza saperlo. Avrete altra scelta? Andrete incontro a questo da voi stessi. Ci credete? Questo non è un discorso vuoto, è logico. (162-103, 30.3.1987)

Quando la Chiesa dell’Unificazione si mobiliterà, Maometto verrà ad aiutare; così aiuteranno tutti i rappresentanti del confucianesimo e del buddismo, e anche Dio. È del tutto logico. Quindi dovete essere orgogliosi di rappresentare l’umanità, il mondo spirituale e Dio e di muovervi con tutto il loro appoggio. (165-15, 15.3.1987)

In passato, attraverso la preghiera e la devozione, le persone potevano incontrare il fondatore della loro religione solo per un momento, ma poi dovevano separarsi di nuovo. Ecco perché devono fare più sforzi per elevare di nuovo il loro spirito [per avere ancora quell’esperienza spirituale]. Ora, invece, è giunto il tempo

in cui tutti gli spiriti possono tornare sulla terra sulla base della loro sfera religiosa. Con l’avvento di una simile era, non potrete andare in cielo se non avete realizzato dei risultati concreti che vi permetteranno di avere un impatto sulle ere del passato, del presente e del futuro. Il passato era l’era degli angeli e degli spiriti buoni, il presente è l’era dei genitori e il futuro è l’era di Dio. In conclusione, quelli che non hanno dei risultati concreti per mobilitare il mondo spirituale, i Veri Genitori e Dio non possono entrare in cielo. È come quando gli angeli e Dio si mossero per aiutare Adamo ed Eva. Poi Adamo ed Eva stessi avrebbero dovuto muovere l’universo. (161-199, 3.2.1987)

Ora il mondo spirituale vi aiuterà solo se fate le attività dell’home church. Così dopo il 1988 ci imbarcheremo nella campagna delle home church a tutta forza. A quel tempo non avrà importanza se sarò qui oppure no. Cosa posso insegnarvi più di questo? Vi ho insegnato tutto su come preparare un certificato per entrare nel Regno dei Cieli. Questo non si può scambiare nemmeno per diversi diamanti grandi come la terra. Vi supplico di non sprecare questa opportunità d’oro. (146-346, 10.8.1986)

Finora il mondo spirituale non è stato in grado di sostenere e aiutare i Veri Genitori perché è un mondo spirituale caduto, e come tale non può aiutare quelli che sono in posizione di genitori perfetti. Questo è il Principio, non è vero? I genitori perfetti devono essere sostenuti da Dio e dall’arcangelo non caduto. Per quanto numerosi, gli spiriti della sfera satanica non hanno potuto aiutare i Veri Genitori. Poiché gli spiriti che sono nel mondo spirituale sono nati da genitori falsi anziché da genitori veri, non hanno potuto aiutare i Veri Genitori. Ma ora che tutti i fallimenti dell’arcangelo sono stati indennizzati e voi siete nella posizione di figli che assumono il ruolo di Adamo ed Eva che crescono, ora gli spiriti vi possono aiutare secondo le necessità. Attraverso l’aiuto del mondo spirituale, il mondo caduto crollerà molto rapidamente. (146-312, 20.7.1986)

Sezione 6. La nostra patria originale e la via per entrare nel Regno dei Cieli

6.1. La terra natale è il mondo originale della creazione

Siamo in un tempo in cui non possiamo sperare di realizzare la pace mondiale o un mondo unificato usando il potere umano, la saggezza, la cultura o qualsiasi altra cosa. In questa situazione, qual è il problema principale? Io credo che la questione più importante sia rispondere alla domanda se Dio esiste oppure no. Una volta che tutta l’umanità capirà chiaramente tutto ciò che riguarda l’esistenza di Dio, comprenderà in modo chiaro la direzione della volontà di Dio. Quando lo capirà, il mondo diventerà un mondo unito, un mondo di pace e un mondo ideale. (56-31, 14.5.1972)

Volete essere un nazionalista o un globalista? La religione non comprende solo il globalismo, non cerca solo di giovare agli esseri umani, cerca anche il bene di Dio. Il comunismo e la democrazia, invece, cercano solo di recare beneficio agli esseri umani. Così qual è la filosofia migliore, quella che fa del bene anche a Dio o quella che cerca solo di giovare agli esseri umani? Qual è la filosofia migliore, quella in cui gioiscono sia Dio che gli uomini, o quella in cui i servi gioiscono solo tra loro, senza il padrone? Ecco perché la religione è una cosa buona. (41-44, 12.2.1971)

È in questo che la nostra Chiesa dell’Unificazione si distingue. La Chiesa dell’Unificazione dice: amiamo i nostri fratelli e sorelle così come amiamo nostro padre e nostra madre; amiamo la nostra tribù, il nostro popolo e la nostra nazione così come amiamo i nostri fratelli e sorelle. Per amare il mondo dovremo persino abbandonare la nostra nazione. Inoltre, per amare il cielo, abbandoniamo persino il mondo. L’insegnamento principale della Chiesa dell’Unificazione è cercare la strada dell’amore dove sacrifichiamo le cose piccole e vicine a noi per le cose grandi e lontane. (100-80, 8.10.1978)

Allora che cos’è la Chiesa dell’Unificazione? Abbracciando e tenendo strette sia l’ala destra che l’ala sinistra, la Chiesa dell’Unificazione dove le sta conducendo? Superando il mondo della lotta dove questi due gruppi si riuniscono a combattere si arriverà al mondo della felicità e dell’utopia sotto la guida del cielo. Fallirete se cercate di muovervi sullo stesso piano abbracciandoli e nutrendoli in modo umanistico. In altre parole, la Chiesa dell’Unificazione deve armarsi di un sistema logico di pensiero attraverso il quale può restaurare tutti i fallimenti e i crolli dovuti al modo di pensare sbagliato, e muoversi in senso orizzontale abbracciandoli. Nello stesso tempo la Chiesa dell’Unificazione deve armarsi di un sistema di pensiero che vi incoraggia a diventare un essere di sostanza trascendente con un’esperienza spirituale verticale, sulla base della religione. Il Pensiero dell’Unificazione è stato in grado di integrare e ordinare sistematicamente l’umanesimo, il materialismo e tutte le forme di pensiero del passato orientate su Dio. Nello stesso tempo, deve essere una filosofia religiosa con un’esperienza soprannaturale che può trascendere e collegare verticalmente le varie denominazioni. (162-102, 30.3.1987)

Che tipo di nazione desidera la Chiesa dell’Unificazione? Ora la Chiesa dell’Unificazione sta andando verso il mondo attraverso la Repubblica di Corea. Ma la Chiesa dell’Unificazione non vuole un mondo dove il materialismo del comunismo e l’idealismo della democrazia sono in conflitto come sta succedendo adesso. Noi cerchiamo la nazione che può trascendere questo mondo ed essere governata dal cuore e dall’amore di Dio. (32-264, 19.7.1970)

Il luogo dove vogliamo vivere è la nazione celeste. Vogliamo vivere nella nazione celeste. Nella nazione celeste ci sono confini? No. Nella nazione celeste ci sono due lingue? No. Ci sono discriminazioni razziali? No, non ci sono. Allora, che cos’è la nazione celeste? Poiché gli esseri umani sono tutti nati nel seno di Dio, sono tutti fratelli e sorelle. Dal punto di vista di Dio sono tutti fratelli e sorelle perché sono i Suoi figli, e dal punto di vista del Regno dei Cieli sulla terra, formano la popolazione. Sono il popolo del Regno dei Cieli sulla terra. Sono quel popolo. (66-281, 16.5.1973)

Senza una nazione, non c’è nessuna cittadinanza. Senza una nazione non c’è bisogno di registrarsi come cittadini. Dobbiamo organizzare un popolo e registrarlo. Prima di andare nel mondo spirituale, dobbiamo formare un regno celeste qui sulla terra e, con questa cittadinanza, vivere insieme alla nostra famiglia o tribù come figli e figlie vittoriosi che hanno ereditato il lignaggio dei genitori veri e buoni che amano la nazione e il popolo. Solo allora potremo entrare nel Regno dei Cieli. Questo è il Principio. (58-145, 22.5.1972)

Se chiedete da che cosa è costituito il Regno dei Cieli nella famiglia, è una moglie che vive al cento per cento per il bene del marito e un marito che vive e muore per amore della moglie. Questo sicuramente non può essere altro che il Regno dei Cieli. Abbiamo un detto: «Se c’è armonia nella famiglia c’è successo in tutto». La stessa cosa vale per la prosperità di un paese. Non è esercitando il suo potere che un sovrano mostra il suo valore, ma servendo il suo popolo, e il popolo esiste per il bene della nazione anziché per sé stesso. Se questo si realizzerà, la nazione diventerà il Regno dei Cieli. Espandendo questo principio, realizzeremo un mondo dove le persone vivono le une per le altre trascendendo la nazione o il gruppo etnico. Quel mondo sarà il mondo dell’utopia d’amore, il mondo dell’ideale, della pace e della felicità a cui noi esseri umani aspiriamo. Non esiste un luogo dove non si applica il principio di vivere per gli altri. (75-325, 16.1.1975)

La patria che cerchiamo non è una particolare nazione su questa terra con una certa storia e tradizione. Se dobbiamo restaurare e meritare questa nazione, che è in una dimensione diversa, dobbiamo diventare delle persone con un’ideologia soggettiva e creativa, ma questa ideologia deve rispondere a quella del Creatore Assoluto. Se c’è una nazione che l’Essere Assoluto desidera, dev’essere una nazione dove le persone si uniscono attorno alla sua sovranità. Dobbiamo assomigliare a questa nazione sia nel carattere che nella forma. (49-93, 9.10.1971)

Dovete vivere con lo spirito che tutti i vostri movimenti servono a restaurare la nazione e a restaurare l’indipendenza di quella patria. Dovete vivere pensando che siete stati mandati dal cielo come agenti segreti in questo mondo di male e ogni giorno svolgete delle attività con la missione di diventare i patrioti fondatori di quella nazione. Se non avete questa disposizione d’animo, non potrete stabilire la dignità e l’orgoglio di cittadini di quella nazione. (50-255, 7.11.1971)

6.2. Registrarsi nel Regno dei Cieli

Non potete andare direttamente davanti ai Veri Genitori. Avete una linea di sangue diversa, non è vero? Prima di essere registrati, non potete ricevere il diritto all’eredità. Non siete stati ancora registrati. Siete registrati nel mio albero genealogico? Non venite registrati solo per il fatto di aver ricevuto la Benedizione. Ricevete la Benedizione in cima allo stadio di crescita, ma avete ancora un altro corso di sette anni nello stadio di completezza. Questo è il Principio. La restaurazione si fa attraverso questo Principio. (139-230, 31.1.1986)

Mentre entriamo nell’era della registrazione facciamo una lista, ma non la possiamo fare in modo arbitrario. Senza passare attraverso l’home church non potete essere messi su quella lista. Non potete entrare a far parte dell’albero genealogico del Regno dei Cieli. Se non siete una famiglia benedetta sarete esclusi. Sarete esclusi. Comprendendo questo, dovete affrettarvi a fare tutto ciò che il cielo comanda. Non fatelo semplicemente perché qualcun altro lo fa. È una cosa che deve essere fatta. Se andaste nel mondo spirituale senza aver fatto l’home church, nel mondo spirituale dovreste lavorare per questo per l’eternità. Sarà un problema enorme se andrete là senza esservi presi cura della vostra home church sulla terra. (143-118, 16.3.1986)

Se non vi pentirete, affronterete l’accusa pubblica. Non c’è nessuno che può stare di fronte alla legge suprema dell’amore. Al momento del processo, gli elementi a vostra difesa devono superare quelli usati per accusarvi – con Dio, me, la mia famiglia, il clan, i leader e tutti quelli che vi insegnano nella Chiesa dell’Unificazione, in posizione di vostri avvocati. Solo allora potrete essere registrati come persone del regno celeste. Se le prove a vostro favore saranno inferiori a quelle a vostro carico, non sarete registrati. (147-331, 1.10.1986)

I membri della Chiesa dell’Unificazione non possono vivere come vogliono. Non potete mentire a voi stessi, vero? Potete ingannare la vostra mente? Se è vero che non potete ingannare voi stessi, non potrete ingannare il registro familiare del Regno dei Cieli. Tutto sarà registrato. Se alzo una volta questa mano, sarà tutto registrato su quel video, non è così? Se nel mondo umano si fa una registrazione in questo modo, non pensate che sia possibile fare una registrazione in cielo? Se premete un bottone solo una volta, apparirà tutto sulla vostra famiglia benedetta, sulla vostra infanzia e i vostri antenati. Verrà fuori in un secondo. Non ci vorrà tanto tempo. Qui abbiamo il concetto del tempo, ma in cielo si fa tutto in un istante. (148-290, 25.10.1986)

Sapete cos’è la registrazione? Quando [in Corea] una donna si sposa e va da suo marito, deve cambiare la sua registrazione. Sappiamo che questa persona deve cancellare la registrazione originale della sua nascita e trasferirla in un altro posto. (177-302, 22.5.1988)

Verrà il tempo in cui saremo registrati nella Repubblica di Corea; la Chiesa dell’Unificazione stabilirà la Repubblica di Corea come sua patria. Verrà un tempo in cui tutti quelli che finora sono stati mobilitati potranno comperare un pezzo di terra nella Repubblica di Corea. Questo se la Repubblica di Corea mi segue. Verrà un tempo in cui dovrete vendere tutto ciò che avete in occidente e scambiarlo anche solo per una piccola capanna nella Repubblica di Corea. (185-250, 8.1.1989)

Anche se siete vecchi e deboli al punto che guardando fuori dalla porta dite: «Povero me, sono vecchio», dovete lo stesso andare fuori a testimoniare. Sarà un grosso problema se non avete registrato vostra madre e vostro padre in cielo prima di andare nel mondo spirituale. Le famiglie benedette della Chiesa dell’Unificazione sono entrate in questo tempo e in questa era in cui possono fare un grande lavoro storico in nome dei loro genitori, antenati, fratelli e sorelle, concentrandosi sui loro parenti e familiari. (186-165, 1.2.1989)

Finora, per mantenere la vostra dignità, vi ho ordinato di andare a testimoniare. In futuro, saranno stabiliti i leader tribali per le settantadue tribù e arriverà la nuova era della registrazione. Io voglio includervi in questo, ma come posso includervi se non avete realizzato nulla? (194-96, 17.10.1989)

In futuro dovremo essere registrati. Quando il Nord e il Sud saranno uniti, le famiglie della Chiesa dell’Unificazione di tutto il mondo, quelle famiglie benedette che sono state attive, andranno tutte oltre il livello tribale e saranno registrate. Se il Nord e il Sud si uniranno attraverso il mio potere, la legge celeste stabilirà i funzionari leali della Chiesa dell’Unificazione in tutto il mondo come le persone rappresentative, le persone che trasmettono il seme. Chi si opporrà a questo? Dal punto di vista storico, chi si opporrà a me quando ho lavorato tanto duramente per l’indipendenza della Corea e il ritorno alla terra natale in Corea? (197-212, 14.1.1990)

In futuro verrà l’era della registrazione. Non è un’era di registrazione individuale. Sta arrivando l’era della registrazione tribale. Quando la tribù Kim, la tribù Pak e così via saranno registrate, verrà l’era della registrazione nazionale. Succederà presto. Da ora in poi tutto accadrà molto velocemente. Avanzerà così in fretta che sarete troppo occupati persino per aprire gli occhi e soffiarvi il naso. Ora il mondo sta muovendovi così rapidamente che non avete neanche il tempo di aprire gli occhi e di soffiarvi il naso, non è vero? Perché si sta muovendo così? È a causa del Presidente Moon. La causa non si trova da nessun’altra parte. (197-363, 20.1.1990)

Per restituire la proprietà a Dio, dobbiamo passare attraverso i Veri Genitori. Senza passare attraverso di loro, non c’è modo di ritornare. Così l’unificazione del mondo si deve realizzare attraverso la Chiesa dell’Unificazione. Persino senza che facciamo nulla, tutti aspetteranno in fila per essere registrati. Ci sarà un tempo in cui lotteranno con le unghie e con i denti per essere il primo, il secondo e il terzo. (198-242, 3.2.1990)

In futuro verrà il tempo della registrazione. Verrà l’era della registrazione quando entrerete a far parte della cerchia che è collegata al mio clan e alla famiglia reale. Ma anche se arriverà l’era della registrazione, quelli che non hanno restaurato la loro tribù non potranno essere registrati lì. Lo dovete sapere. È la stessa cosa per le dodici tribù. Senza aver restaurato la vostra tribù, non potrete registrarvi. Se le persone verranno a sapere di questa restaurazione tribale accorreranno in massa alla Chiesa dell’Unificazione per entrare a farne parte prima degli altri. Cosa succederà al tempo della registrazione? Finora le persone e tutte le cose non appartenevano a Dio. Erano proprietà di Satana. Ma adesso, attraverso di me, che ho realizzato la volontà di Dio, i miei figli e tutte le cose intorno a me devono essere stabiliti. Inoltre, al momento io non ho una nazione. Bisogna stabilirne una. (208-339, 21.11.1990)

Questa è una proprietà di Satana, non di Dio. Il cielo e la terra si uniranno senza far guerra a causa di quella che si chiama la restaurazione della proprietà. In futuro si formeranno file di persone come non se ne sono mai viste nella storia del mondo. Ci saranno persone che cercheranno di raccogliere tutti i loro beni e di essere registrate in cielo come clan. Le posizioni di fratello maggiore e minore saranno determinate da chi è si è registrato prima. (208-345, 21.11.1990)

Finora non c’è stata nessuna registrazione nel Regno dei Cieli. Non c’è nessuna nazione in cielo. Non c’è stata una famiglia o una nazione. Quando una famiglia andava nel mondo spirituale tutti i suoi membri si disperdevano, ma da ora in poi non sarà così. Dovete sapere che all’inizio, se non ci fosse stata la caduta, la madre e il padre e tutto il clan sarebbero dovuti entrare insieme nel Regno dei Cieli. Questo è il Regno dei Cieli. Se i nonni, la madre, il padre, la vostra coppia e i figli si uniscono attraverso il vero amore e possiedono il vero amore di Dio, che vive per gli altri, persino Dio obbedirà assolutamente a questo. Nel mondo che obbedisce a questa tradizione dell’amore e si muove solo con un amore altruista, sarà impossibile che non appaia la base della pace. (210-306, 27.12.1990)

In futuro dovremo superare tutto, ma prima è necessario riorganizzarci. Marito e moglie devono mettersi insieme e scrivere un diario. Poi dovete ottenere un timbro ufficiale di approvazione dai vostri figli e tutti devono essere registrati. Sta arrivando l’era della registrazione. Tutto deve essere liquidato. Allora Satana non ci seguirà. Sta arrivando un tempo così serio. Perciò da ora in poi le famiglie benedette devono scrivere un diario. Non potete trovare una scappatoia per evitarlo. (208-39, 15.11.1990)

Da ora in poi il mondo intero si deve registrare. Quando faremo questo sulla base delle dodici tribù, dovrete registrare tutti i particolari della vostra vita e quello che avete fatto da quando siete entrati nella Chiesa dell’Unificazione. Se avete preso anche solo una piccola cosa dalla chiesa, ad esempio un pezzo di stoffa, dovrete riportarlo. Se il vostro resoconto è diverso da quello che è registrato sul computer del mondo spirituale, non vi sarà permesso di entrare. (212-56, 1.1.1991)

Il luogo dove esistono la famiglia reale e il regno del cuore è un luogo senza ostacoli né divisioni, è un luogo accogliente. Sarà un terreno piano. Tutto ci accoglierà e il mondo dell’amore eterno si collegherà a noi. Saremo lì in posizione di proprietari. Il vostro clan diventerà così. Entrerete nel Regno dei Cieli registrandovi con l’onore di avere tutta la vostra tribù riunita. Come capo tribale che è libero dalle accuse di Satana, come messia e come figura di genitore, vi ordino di tirare i vostri parenti e di registrarli nel Regno dei Cieli. (218-358, 22.8.1991)

Questo è quello che succederà quando in futuro il Regno dei Cieli sarà costruito sulla terra. Ecco come sarà la costituzione. Tutto appartiene al Regno dei Cieli e deve essere restituito. Per questa ragione l’unificazione è inevitabile. Nulla vi può costringere a farlo. Dovete farlo volontariamente. Questo porterà il giorno della registrazione. Quando verrà il tempo per la tribù di registrarsi, se vi registrerete sarete il primo antenato. Tutti gli altri dovranno chinare il capo. (219-209, 29.8.1991)

Dovete aver chiaro nella mente che è giunta l’era di un ambiente più libero e che voi siete i soldati che combattono per la libertà, che costruiscono la sovranità di Israele. Volete comandare un plotone, una compagnia, un reggimento, una divisione o un corpo d’armata? Saranno le vostre attività a deciderlo. Da ora in poi, i fratelli e le sorelle maggiori devono competere tutti in un unico posto. Quello che vincerà, quello che si sarà registrato per primo, sarà il fratello maggiore, l’antenato. Sta arrivando un tempo di drastici cambiamenti in cielo e sulla terra. Sarà un’era in cui il nonno diventa il nipote, il padre diventa il figlio, il fratello minore diventa il fratello maggiore, e la sorella maggiore diventa la sorella minore. Il punto è chi si registrerà per primo. (220-251, 19.10.1991)

Dovete essere capaci di rispettare la legge del Regno dei Cieli e rispettare la legge regale del regno celeste. Non lo sapete, vero? Da ora in poi dobbiamo preparare tutto per il mondo unificato del Nord e del Sud. Non abbiamo finito l’addestramento. Poi, non potrà entrare qualsiasi persona. Sta arrivando l’era della registrazione. In quel momento sarà più difficile registrarsi che iscriversi come un relatore all’università dopo essersi laureati e aver conseguito un dottorato. Nella vostra generazione dovete indennizzare la storia del vostro clan e superare un esame. Questo sarà determinato dopo che sarete stati giudicati dal mondo spirituale e dal mondo fisico. (210-368, 27.12.1990)

La fortuna celeste è tenuta a proteggere quelli che hanno uno stretto rapporto con il cielo. Ecco perché vi dico di fare delle donazioni. Questo è naturale. Dobbiamo riportare tutto il nostro clan a Dio. Chi sarà l’antenato lì? Quello che guida in prima linea sarà il primo antenato. Anche se il Reverendo Kuboki è il presidente della Chiesa dell’Unificazione, se non riuscirà a farlo, e qualcuno che sta ascoltando le mie parole adesso verrà a guidare tutto il suo clan e a farsi registrare, Kuboki finirà per essere un discendente diverse generazioni dopo. Quelli che si registrano per primi saranno i primi antenati. (227-97, 10.2.1992)

Vi sto dando degli ordini perché è giunta questa era. «Affrettatevi a restaurare la vostra tribù! Restituite la proprietà a Dio! Registratevi in fretta!» Questa è la speranza più grande per un essere umano. Qui c’è la speranza che trascende i dieci milioni di generazioni dal tempo dei nostri primi antenati. Dovete imprimere queste parole nel profondo delle vostre ossa in modo da non dimenticarle mai. In questa maniera in futuro qui in Giappone potrete sperimentare la gioia di accogliere il sole splendente che segue i primi chiarori dell’alba. (227-107, 10.2.1992)

Cos’è considerato il patrimonio del Regno dei Cieli? Poiché ora nel Regno dei Cieli non c’è nessuno, non c’è altro modo che far risorgere le persone del mondo fisico e portarle lì. Senza i cittadini del Regno dei Cieli, il mondo spirituale non avrebbe nessun patrimonio. Quindi i vostri figli non appartengono a voi, solo perché li avete messi al mondo. Tutti i 120 milioni di giapponesi devono trovare il modo per diventare il popolo di Dio. Come potete far registrare la moltitudine dei giapponesi come cittadini del Regno dei Cieli insieme ai vostri figli? Quel numero sarà la pietra angolare che vi permetterà di stabilirvi nel mondo spirituale. Senza questo, anche se siete stati il presidente della Chiesa dell’Unificazione per decine di anni, tutto sarà invano. Finora non era possibile perché la Chiesa dell’Unificazione era perseguitata, ma ora possiamo farlo perché tutto il mondo ha incominciato a rispettarmi. (228-120, 26.3.1992)

Unendovi ai Veri Genitori ed ereditando la loro tradizione dovete stabilire la famiglia che diventa la base su cui potete governare tutte le nazioni come entità in posizione soggetto. Quando la vostra famiglia diventerà una famiglia di questo tipo che può mantenere una posizione soggettiva, potrà essere registrata come una famiglia reale nel Regno dei Cieli. In questo modo il luogo in cui entrate è il Regno dei Cieli. Il Regno dei Cieli non è un luogo in cui può entrare chiunque. Tre generazioni devono determinarsi ad entrare lì. Gli stadi della nonna e del nonno, della madre e del padre, del marito e della moglie, dei figli e delle figlie sono quattro livelli e possiamo dire che ci sono tre generazioni sulla base della coppia. (228-295, 5.7.1992)

Ora non incontrerete persecuzioni sul cammino che state percorrendo. Io ho preparato tutto per voi. Ho bloccato tutto per voi. Ho abbattuto tutto per voi. Allora, quanto mi dovreste rispettare? Vi annuncio che se i vostri discendenti non lasceranno la tradizione familiare di onorarmi centinaia di volte più di quello che avete fatto voi durante l’era della persecuzione, sarà difficile per loro essere registrati nell’ufficio del registro. Se non ponete una fondazione sulla quale i vostri figli e figlie potranno servirmi molte volte meglio di quello che avete fatto voi, essi si disperderanno. Saranno respinti. (184-243, 1.1.1989)

Vi dovete registrare. E dove andrete a registrarvi? Non possiamo evitare il nostro destino che vuole che ritorniamo nella terra della nostra patria originale. Se non riusciremo a farlo durante la nostra vita, nel mondo spirituale non avremo nessuna possibilità di sfuggire al dominio del regno caduto, che deve essere attraversato tornando continuamente per centinaia di milioni di anni con profondo dolore. Vi ho spiegato questo nei particolari, nella speranza che prenderete la strada diritta. Perciò, non dimenticatelo; tenetelo chiaro nella mente e diventate delle persone che possono ereditare il diritto della regalità che vi permette di superare vittoriosamente la porta del Regno dei Cieli. Voglio che siate le persone che, ereditando queste cose, possono essere registrate nel Regno dei Cieli e nella terra della patria originale. Quelli che promettono solennemente di farlo, alzino la mano. (177-351, 22.5.1988)

CAPITOLO VI – Il manuale dei Veri Genitori per l’unificazione della Corea e del mondo

Sezione 1. L’unificazione del mondo e l’unificazione della Corea del Nord e del Sud attraverso il vero amore

Illustri ospiti che desiderate ardentemente l’unificazione del Nord e del Sud, signore e signori!

Il nuovo millennio che è appena iniziato è il tempo per eliminare le divisioni e i conflitti del secolo scorso e realizzare l’ideale di un’unica famiglia mondiale unita e in armonia. Auguro ad ognuna delle vostre famiglie le benedizioni del nuovo millennio. Vorrei cominciare col ringraziarvi sinceramente per essere venuti qui da ogni parte del mondo a festeggiare il mio ottantesimo compleanno. Soprattutto vorrei restituire tutta la gloria a Dio che ha vegliato su di me fino a questo giorno.

Se mi guardo indietro, la mia vita non è mai stata facile. Ho attraversato difficoltà storiche insieme al nostro popolo che ha percorso un cammino cosparso di ogni genere di sofferenze sulla penisola coreana, accerchiata da grandi potenze.

Quand’ero un ragazzo di 16 anni, sono venuto a contatto con la volontà del cielo attraverso la preghiera, e da allora, per tutta la vita, ho dedicato tutto il mio spirito e le mie energie a realizzare la volontà di Dio. Sono arrivato a capire che la causa fondamentale dell’infelicità umana sta nel fatto che il rapporto dell’uomo con Dio si è spezzato perché l’umanità è precipitata in uno stato di ignoranza spirituale in seguito alla caduta dei nostri progenitori. Gli uomini sono diventati ignoranti di Dio, della vita e dei problemi fondamentali dell’universo. Ho parlato in pubblico in tante parti del mondo in più di diecimila occasioni, e ho presentato una vera visione dell’umanità, del mondo e della storia basata su un’ideologia che mette Dio al centro, il Dioismo.

Questi discorsi sono stati tradotti in dodici lingue e pubblicati in trecento volumi. Il loro contenuto, che costituisce il mio insegnamento, non è il risultato di uno studio approfondito di documenti storici o di una ricerca accademica, ma rappresenta i principi e le risposte fondamentali ai quali sono giunto comunicando liberamente sia con il mondo visibile che con il mondo invisibile.

Oggi, nell’esprimervi la mia gratitudine per questo significativo evento, sono consapevole che il problema dell’unificazione della penisola coreana è il desiderio profondo del nostro popolo e l’ultimo atto per portare a conclusione la guerra fredda nel mondo. Per questo vorrei condividere con voi la risposta fondamentale all’unificazione con un discorso intitolato: “L’unificazione del mondo e l’unificazione della Corea del Nord e del Sud attraverso il vero amore”.

L’unificazione del nostro paese non comporta solo l’unificazione del territorio nazionale, ma piuttosto è il modello per l’unificazione del mondo che è stato diviso tra oriente e occidente, partendo dall’unificazione della mente e del corpo dell’uomo che furono divisi dalla caduta. Così, questo problema deve essere inteso dal punto di vista della provvidenza di salvezza di Dio e deve essere risolto a livello provvidenziale. La storia dell’umanità è la storia della provvidenza di restaurazione tramite indennizzo per recuperare il mondo originale andato perso a causa della caduta degli antenati dell’umanità. Di conseguenza la storia è costituita dalla lotta tra il bene e il male, tra il lato di Dio e il lato di Satana, nell’intento di realizzare l’ideale di creazione di Dio.

In tutto il corso della storia, dietro le quinte, gli spiriti buoni hanno sempre cooperato con il lato di Dio e gli spiriti cattivi hanno sempre cooperato con il lato di Satana. La spaccatura che si è venuta a creare in seguito alla caduta si è espansa alla famiglia, alla tribù, al popolo, alla nazione e al mondo. Nei tempi moderni si è manifestata nello scontro tra il materialismo e il teismo basati rispettivamente sull’umanesimo e la religione. Se Gesù Cristo fosse stato accettato dal popolo ebreo duemila anni fa, avrebbe unito le tribù e il popolo ebraico, come pure il mondo arabo abitato dai discendenti delle dodici tribù. Da lì la sua ideologia e i suoi insegnamenti si sarebbero diffusi in tutta la regione del Medio Oriente e nella regione indiana dell’Estremo Oriente. Poi avrebbe conquistato l’Impero Romano e tutta l’Europa e avrebbe formato una nuova sfera culturale religiosa in cui sarebbe diventato il Re dei re. Tuttavia, con la sua morte sulla croce, l’Ellenismo che si era sviluppato prima come la sfera culturale umanistica basata sul corpo umano esteriore, continuò a formare la cultura centrale dell’Impero Romano. D’altro canto, il cristianesimo, rappresentando l’ebraismo, che era la sfera culturale religiosa basata sullo spirito umano interiore, subì ogni genere di persecuzioni sotto l’Impero Romano per quattro secoli.

Qual è l’obiettivo finale di Satana dietro la storia della lotta tra il bene e il male, da quando si è generato questo conflitto in seguito alla caduta dei primi antenati dell’umanità? Satana ha gli occhi puntati proprio su Dio. Dio è eterno, immutabile, assoluto e unico e anche il modello dell’ideale che Egli aveva in mente all’inizio della creazione deve avere queste caratteristiche. Satana cerca di distruggere la volontà assoluta di Dio. Se lo chiedeste direttamente a Lui, penso che Dio vi confermerebbe quello che sto dicendo. Come risponderebbe, se Satana Gli chiedesse: «Dio, quando all’inizio mi hai creato come un arcangelo, hai agito spinto da un amore che era temporaneo o eterno?» Dio risponderebbe che lo ha fatto per un amore che era eterno. Se Dio dicesse che il Suo amore era temporaneo, questo farebbe di Lui un Dio effimero. Se Dio non mantiene il principio di amare Satana eternamente, alla fine verrà un tempo in cui non sarà più in grado di esercitare la Sua autorità nei confronti di Satana. Così, per quanto Satana possa opporsi a Lui, Dio non ha altra scelta che stabilire la base di amarlo. Quindi la filosofia di Dio è la filosofia della non-resistenza nei confronti del male. Perché? Perché, fino a quando il mondo dell’ideale celeste non si manifesterà sulla terra, Dio deve amare l’arcangelo che è diventato Satana, a prescindere dalle circostanze.

Non importa quanti problemi Satana possa causare, Dio non può punirlo o toglierlo di mezzo. Deve stabilire la base di averlo amato qualunque sia la sua situazione. Dio può avere la vittoria completa solo quando Satana confessa davanti a Lui: «Oh, Dio, Tu sei veramente Dio. Mi arrendo davanti a Te». Questo è il punto. Poiché la strada della provvidenza di restaurazione secondo il Principio è che Dio induca Satana ad arrendersi amandolo, noi, che siamo i Suoi figli, dobbiamo seguire la stessa strada. Non importa se siamo perseguitati in tutto il mondo e considerati un nemico a livello mondiale, dobbiamo stabilire la base di aver amato coloro che ci perseguitano. Sotto questo aspetto, le parole di Dio «Amate i vostri nemici» sono la Sua strategia per sottomettere il male in modo naturale. Queste parole sono semplici, ma nessuno si è reso conto che hanno segnato la linea di divisione tra la vittoria e la sconfitta nella battaglia fra

Dio e Satana. Se Dio adottasse la filosofia di trattare Satana come Suo nemico e cercasse di vendicarsi di lui, non potrebbe mai raggiungere l’apice della vittoria. Al contrario, Dio ha adottato una strategia d’amore dicendoci di amare i nostri nemici.

È straordinario che Gesù, l’unigenito figlio di Dio, abbia pregato per Satana nonostante il fatto che Satana stesse cercando di ucciderlo. Se Gesù, mentre stava morendo sulla croce, avesse nutrito dei sentimenti di rancore nei confronti dei suoi nemici, la provvidenza di Dio avrebbe subito un totale capovolgimento. Superando la morte col cuore di amare i suoi nemici e di pregare per la loro benedizione, Gesù sottomise Satana in modo naturale. È così che si qualificò per rimanere come figlio di Dio per l’eternità. Persino Satana gli riconosce questo titolo e dà la sua approvazione. Dobbiamo comportarci in modo tale da poter stare anche noi al cospetto di Dio e chiedere: «Ehi Satana, non pensi che senza dubbio sono figlio di Dio?» e Satana risponderà: «Sì, sicuramente». Se poi gli chiederemo: «Allora non hai niente in contrario se le persone che vivono come me espandono il regno reciproco di Dio, partendo dall’individuo, per passare alla famiglia, alla tribù, al popolo, alla nazione e al mondo?» la sua risposta sarà: «Questo è il Principio, perciò non posso farci nulla». È in queste condizioni che Dio ha guidato la Sua provvidenza, con al centro la sfera culturale del cristianesimo.

Io ho percorso la via del sacrificio nella posizione di un martire, persino nella situazione di versare sangue. Nonostante ciò abbiamo sviluppato un movimento per amare Dio e persino i nostri nemici. Dobbiamo sviluppare questo movimento nelle nostre famiglie, società, nazioni e in tutto il mondo.

Con un cuore d’amore il cristianesimo sottomise l’Impero Romano che lo perseguitava aspramente. Così il cristianesimo divenne una religione a livello mondiale. Finora i cristiani hanno pensato solo ad amare i loro nemici personali, ma questo non è giusto. Dobbiamo amare persino il paese e il mondo dove vivono i nostri nemici. Poiché il punto d’inizio della strada che porta in cielo è dentro la nazione nemica, se non creiamo la fondazione della tradizione del vero amore e non partiamo sulla base di questa fondazione, non possiamo realizzare il Regno dei Cieli sulla terra. Quando la tradizione sarà stabilita in questo modo, non ci potrà mai essere una filosofia o un’ideologia più grande di questa.

Quando la Corea era sotto la dominazione dell’impero giapponese, i quattro paesi provvidenziali – Corea, Giappone, Germania e Stati Uniti – erano nemici fra loro. Date le circostanze di quel tempo, il Giappone e la Corea erano nemici, così come lo erano il Giappone e gli Stati Uniti, e gli Stati Uniti e la Germania. Tuttavia, io ho praticato la via del vero amore, portando giapponesi e tedeschi negli Stati Uniti, il paese a loro nemico, dicendo che questa nazione stava abbandonando e perdendo Dio, che era sull’orlo della rovina e che per farla rinascere occorreva il loro aiuto.

Insegnando questa tradizione del vero amore, ho detto chiaramente ai giapponesi e ai tedeschi che non avrebbero potuto stabilire una nuova visione del mondo capace di guidare l’umanità verso il nuovo mondo, che Dio desidera, se non avessero stabilito la base di aver amato il loro nemico di un tempo, gli Stati Uniti, ancor più della loro stessa patria. Se le persone non costruiscono la base e la tradizione di riuscire ad amare i paesi che erano loro nemici, il Regno di Dio sulla terra non si potrà realizzare. Solo nel vero amore di Dio è possibile stabilire questa tradizione storica.

Nonostante sia stato umiliato dal governo federale degli Stati Uniti e trascinato ingiustamente davanti a un tribunale, ho dedicato tutti i miei sforzi per dare vita a quella nazione fondando il giornale conservatore The Washington Times e una stazione televisiva. Recentemente, preoccupato del futuro della Russia e della Cina dopo il crollo del comunismo, ho sostenuto la produzione di materiale per programmi di educazione morale per i loro giovani.

Durante la dominazione dell’impero giapponese, ho partecipato al movimento clandestino di resistenza anti-giapponese e, da questo punto di vista, i giapponesi erano miei nemici sia come popolo che a livello personale. Tuttavia, dopo la sconfitta del Giappone nella Seconda guerra mondiale, ho amato i giapponesi. Dopo la guerra, avrei potuto denunciare i funzionari di polizia che mi avevano tenuto prigioniero e torturato crudelmente per le mie attività nel movimento clandestino coreano per l’indipendenza.

Se l’avessi fatto, sarebbero stati tutti giustiziati. Invece, quando incontravo dei poliziotti giapponesi che stavano scappando per mettersi in salvo, preparavo qualcosa per loro e li aiutavo a salvarsi fuggendo protetti dall’oscurità.

Sapete perché così tanti giovani giapponesi si impegnano per me mettendo in gioco la loro vita e giurando di essermi leali? Perché esiste il principio di causa ed effetto che stabilisce che devono restituire quello che hanno ricevuto. La ragione è che ho piantato nel mondo i semi del vero amore, trascendendo i confini nazionali secondo il cuore di Dio. È perché ho piantato la tradizione del cuore che induce le persone a vivere amando i paesi che erano nemici della loro nazione. Così, senza nemmeno rendersene conto, i giapponesi stanno seguendo gli ordini di Dio.

Sotto la dominazione giapponese, avevo ragione di nutrire risentimento persino verso l’imperatore, ma lui era già stato sconfitto. Il cielo non colpisce una persona sconfitta, anzi, mostra misericordia verso quelli che si pentono dei loro peccati e chiedono perdono. Poiché questa è la via del cielo, quelli che alzano la spada per colpire una persona sconfitta vedranno i loro discendenti andare in rovina.

Anche gli Stati Uniti sono una nazione che mi ha considerato suo nemico. Tuttavia, io ho messo da parte la mia famiglia e ho distolto la mia attenzione dalla mia patria, la Corea, per portare la salvezza a questo paese, caduto in un grave degrado morale. Ho abbandonato tutto ciò che mi apparteneva per portare la salvezza al mondo di Caino.

Quanto le chiese cristiane ufficiali hanno odiato la Chiesa dell’Unificazione? Ma non dobbiamo lottare fra noi come nemici. Dobbiamo unirci nell’amore. Quando lo faremo, guideremo la Repubblica di Corea a realizzare la volontà di Dio in modo da assorbire la Corea del Nord. Se le chiese cristiane tradizionali e la Chiesa dell’Unificazione si fossero unite subito dopo la liberazione della Corea dal Giappone, tutti i problemi sarebbero stati risolti. Ma poiché questo non è successo, abbiamo dovuto superare ogni genere di difficoltà offrendo continuamente dei sacrifici per stabilire una base in modo da evitare di lottare contro i nemici dell’individuo, della famiglia, della tribù, del popolo e della nazione che ci trovavamo di fronte.

Illustri ospiti!

Tutti i cittadini della Corea del Nord sono armati dell’ideologia della Juche di Kim Il-sung. Noi ci dobbiamo armare della filosofia del vero amore che è in grado di assorbirli. La Corea del Nord fa parte della civiltà settentrionale che è stata influenzata dai venti freddi della civiltà sovietica. Dobbiamo lavorare per scioglierli in modo naturale con la nostra civiltà della regione temperata, altrimenti entrambi i nostri paesi andranno in rovina. Perciò dobbiamo armarci completamente dell’ideologia del vero amore. Questa ideologia non deve cercare la soddisfazione dei desideri personali, ma piuttosto cercare la salvezza di tutta l’umanità. Non dev’essere centrata sull’individuo, ma servire il bene più grande. L’idea dei comunisti è che tutti devono lavorare per il bene di pochi leader a capo del partito. Ecco perché eliminano qualsiasi persona che si presenta come un possibile rivale. Noi non siamo così. La nostra idea è unirci all’ambiente circostante per stabilire uno standard reciproco ad un livello più alto. Ossia Caino e Abele devono unirsi in modo da ricevere i loro genitori che sono su un livello più alto. In altre parole, dobbiamo essere capaci di impressionarli col nostro modo di vita. Dobbiamo poter sbalordire queste persone, armate dell’ideologia comunista, con la nostra visione della vita e con l’esempio del nostro carattere.

Non possiamo restaurare la nazione di tipo Caino se non riusciamo a procurarci le circostanze con cui possiamo esercitare influenza su di essa. Se non possiamo restaurare la nazione di tipo Caino, non possiamo stabilire la nazione restaurata capace di trasformarsi in una nazione globale come Regno di Dio. Anche se la Corea del Nord e del Sud sono divise e in conflitto fra loro, dobbiamo liberare la Corea del Nord senza combatterla. Per questo dobbiamo trovare un amore che porti beneficio a entrambe le parti.

Signore e signori, attualmente il Nord e il Sud stanno andando in direzioni diverse. Uno sta cercando di andare a sud, l’altro di andare a nord, e sono su due strade divergenti. I loro scopi sono in disaccordo. Il problema di come unificare la nostra nazione è serio. Chi deve svolgere il ruolo di guida? Se lo facesse il Sud, il Nord si opporrebbe e viceversa. Fare le cose alla propria maniera non funziona. Se entrambi i lati insistono sulle loro posizioni, certamente si arriverà di nuovo ad una spaccatura. Il problema è cosa bisogna fare per superare questa situazione. Devono emergere dei sud-coreani che amano la Corea del Nord più del loro paese, e dei nord-coreani che amano la Corea del Sud più della loro nazione. Non c’è altra alternativa o soluzione a parte questa. Se c’è una persona il cui patriottismo è più grande di quello di qualsiasi sud-coreano e di qualsiasi nord-coreano, allora è qui che emergerà uno schema sovranazionale per l’unificazione. Ci può essere un altro modo? Per quanto vi sforziate di pensare, non ce n’è altro.

Il punto è come metterlo in pratica. La risposta è che dobbiamo soffrire ancora più dei nord-coreani e persino più dei sud coreani. Stabilire un patriottismo che trascende la nazionalità in mezzo a questa sofferenza è la soluzione che darà vita sia al nord che al sud. Lo stesso principio si applica per unire il mondo del bene e il mondo del male. Solo quando appare qualcuno che può stabilire un modello di lealtà superiore a quello stabilito fino ad ora dai nostri antenati, la nostra storia di divisioni può essere risolta.

Gesù, sotto questo aspetto, fu particolarmente straordinario. Nella situazione di non aver altra scelta che seguire la via della croce a causa della mancanza di fede del popolo ebreo, Gesù capì che l’unico modo in cui poteva vivere per amore di Dio e del popolo di Israele era morire per loro. Questa è la logica dietro la crocifissione. Poiché l’amore di Gesù per Dio e per l’umanità fu superiore a quello di chiunque altro nella storia, la sfera culturale cristiana portò la storia destinata alla distruzione a prendere una nuova direzione verso un mondo volto a servire il bene più grande. Questa è una realtà storica. Così, l’unico modo per unire il Nord e il Sud è diventare un popolo che può dare la propria vita per entrambi. Non c’è altra strada per realizzare l’unificazione. Ci dev’essere un cuore veramente desideroso di vivere insieme.

Se riflettiamo su come dovremmo vivere la nostra vita, gli elementi più fondamentali si possono esprimere così: la via dei figli di pietà filiale, la via dei cittadini leali, la via dei santi e la via dei figli e delle figlie sacri di Dio. È il cuore che vuole vivere eternamente con gli altri e desidera stare con gli altri, senza pensare se sono superiori o inferiori, trascendendo il davanti e il dietro, la destra e la sinistra, il giorno e la notte, la vita e la morte. Questa è la conclusione a cui arriviamo. Qual è il denominatore comune tra quelli che dicono di voler vivere in armonia con gli altri? Non è il potere. Il potere non può trascendere la storia. Il potere è limitato ad un periodo di tempo specifico. La stessa cosa vale per la conoscenza. Il mondo della conoscenza si evolve. La conoscenza spinge forse il nostro cuore a dire: «Voglio vivere per sempre con questa particolare conoscenza»? È chiaro che non possiamo vivere per sempre con la conoscenza o la ricchezza. Allora qual è il denominatore comune che trascende sopra e sotto, davanti e dietro, sinistra e destra, e i limiti del passato, del presente e del futuro? Non può essere altro che il vero amore centrato su Dio. Così i figli di pietà filiale sono quelli che vivono nella loro famiglia amando profondamente i loro genitori. Inoltre, i patrioti sono coloro che vivono una vita di amore profondo per la loro nazione; i santi sono quelli che amano profondamente tutte le persone del mondo, e i figli sacri di Dio sono quelli che vivono amando profondamente Dio e tutta l’umanità.

Il problema, dunque, è come sviluppare una vera base di cuore, che permetta alle persone di avere il cuore dei patrioti desiderosi che la loro vita sia in sintonia con le sorti della nazione. Queste persone vedranno le difficoltà affrontate dalla nazione come le loro stesse difficoltà, e considereranno le gioie sperimentate dalla loro nazione non come delle gioie passeggere, ma delle gioie eterne da condividere con tutti. Alle persone che hanno la fortuna di possedere un legame di vero amore ed un vero cuore è concesso il privilegio di entrare a far parte del regno dell’unificazione.

Signore e signori, se una donna analfabeta sposasse un uomo con un dottorato, diventerebbe improvvisamente la moglie di un uomo con un dottorato, non è vero? Allo stesso modo, quelli che hanno la fortuna di possedere i legami di cuore e desiderano vivere in armonia con gli altri, oggi hanno il privilegio di partecipare al regno dell’unificazione. Poiché Dio stesso è un essere con questo tipo di cuore, se viviamo una vita di unità con Lui, siamo automaticamente qualificati a partecipare insieme a Lui. Allora partendo da dove e con quali mezzi si deve realizzare l’unificazione della Corea del Nord e del Sud? Se soggiogassimo l’altro lato con la forza, alla fine esso svilupperebbe una forza più grande della nostra e il conflitto ricomincerebbe daccapo. Non ci sarebbe nessuna possibilità di realizzare l’unificazione con questo metodo. Solo quando ognuno di noi avrà un cuore che dice: «Anche se io vivo nel Sud, voglio veramente vivere in armonia con le persone del Nord. Voglio veramente unirmi a loro» la via dell’unificazione si aprirà.

Supponiamo che le persone del Sud pensassero ai nostri compatrioti del Nord e versassero lacrime vedendo le condizioni miserabili in cui versano. Supponiamo che dicessimo a loro: «Io vivo la mia vita in modo da poter partecipare alle vostre difficoltà». Supponete che promettessimo: «Presto, un giorno, mi presenterò da voi avendo completato i preparativi per il vostro giorno di liberazione» e si sviluppasse un movimento che pratica il vero amore allo scopo dell’unificazione; il giorno dell’unificazione non sarebbe molto lontano.

Signore e signori!

Il primo passo da fare è pensare a come possiamo vivere in armonia nella nostra terra natale. Nessuno può essere un patriota se non vuole vivere con i suoi genitori o nella sua terra natale, e qualsiasi dichiarazione di essere un patriota da parte di questa persona sarebbe una bugia. Bisogna essere capaci di vivere in armonia nel proprio paese, prima di poter vivere in armonia nel mondo. Inoltre, bisogna vivere in armonia nel mondo prima di poter vivere in armonia con Dio. Così una persona non può essere un patriota se prima non ama il suo paese natale e la sua società. Fino a che punto i nostri leader politici amano la loro nazione? Qualsiasi uomo politico che non ha il sentimento di voler veramente partecipare alla vita dei comuni cittadini scomparirà presto. Non importa quanto educata o istruita questa persona possa essere, scomparirà come una bolla d’aria che si forma sulla superficie dell’acqua.

Sanare la divisione fra il Nord e il Sud non è un processo semplice. Nella lotta per realizzare questo, i compatrioti dovranno avere un cuore determinato a lavorare senza dormire per tante notti, trascendendo il tempo e superando ogni genere di difficoltà. Il movimento per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud inizia quando entrambi i lati hanno questo tipo di cuore l’uno verso l’altro: «Voglio veramente vivere con loro. Non voglio morire se non insieme a loro. Non voglio vivere se non insieme a loro». Quando questa riunificazione sarà realizzata, l’unificazione del mondo democratico e del mondo comunista inizierà da lì. Dobbiamo considerare il futuro del nostro popolo e del mondo, in quanto rappresentanti del mondo, dei sei miliardi di esseri umani e dei tre miliardi di abitanti dell’Asia. Dobbiamo essere determinati a sviluppare un movimento che ci permetterà veramente di condividere la vita di tutte queste persone. Quando questi sforzi vi collegheranno alla via dei santi, allora arriverete a somigliare a loro. Se mettete in pratica questo nei confronti di Dio con la lealtà di un Suo figlio o una Sua figlia, diventerete i Suoi eredi e i successori della Sua volontà. Oggi vi dico queste cose, perché ho già accertato la loro verità nella mia vita.

Illustri ospiti!

Quando le persone instaurano un rapporto di vero amore con Dio, devono ricevere il privilegio di avere i diritti del dominio, della proprietà e della eredità. Nella dinamica, l’energia prodotta è minore dell’energia immessa, ma nel mondo del vero amore l’output è più grande dell’input.

Che cos’è il vero amore? È l’amore altruista, che dà in modo naturale e dimentica. Non serba alcun ricordo di quanto ha dato. È un amore che non si stanca mai di dare. Non ci sarebbe nulla di strano se una madre novantenne si rivolgesse al figlio settantenne dicendogli: «Stai attento quando attraversi la strada». Anche se ha ripetuto quelle parole un’infinità di volte o per diverse decine d’anni, le dirà sempre ancora una volta.

Se questo vale per i genitori del mondo caduto, come potremo stancarci di dare e ricevere l’amore di Dio nel mondo originale? Quando stabiliremo la sfera del vero oggetto reciproco di Dio nella nostra vita e capiremo per la prima volta la gloria immutabile del vero amore, potremo confermare la logica della vita eterna. Nel 1984 ero da solo, sdraiato sul letto di una prigione negli Stati Uniti dove ero stato rinchiuso ingiustamente, quando Dio venne da me e mi disse che io ero l’unica persona di cui si poteva fidare e voleva che risolvessi la situazione del Nicaragua. Sono davvero io l’unica persona da cui Dio può andare con un simile comando? Dicono che gli Stati Uniti sono una grande nazione, all’avanguardia tra tutti i paesi sviluppati. Hanno una popolazione di 240 milioni di abitanti ed un gran numero di leader religiosi. Come deve essere stato disperato Dio se non è potuto andare da nessuna di queste persone ma è dovuto venire da me. Ma poiché Dio sa come trovare le persone che hanno un grande amore per l’umanità, è venuto da me che mi ero preoccupato per il mondo giorno e notte. Se non avessi fondato il Washington Times e offerto aiuto a quel tempo, l’America del Sud a quest’ora sarebbe sprofondata completamente nel caos ideologico.

Signore e signori!

L’unificazione della Corea del Nord e del Sud desiderata ardentemente dal popolo coreano, è anche il desiderio sincero di Dio in questo tempo. È il desiderio del cielo che la Corea del Nord e la Corea del Sud si uniscano e che il luogo dove Dio può dimorare sia stabilito nelle nostre famiglie, nelle nostre chiese e nella nostra nazione. Allora, come dobbiamo servire Dio? Come possiamo purificare ogni cosa? Cosa possiamo usare per purificare tutto in modo che Dio dica che è completamente pulito? Non importa nient’altro. Dobbiamo stabilire una base fondata sul vero amore che supera l’amore per i nostri genitori, il nostro sposo e i nostri figli. Solo quando le nostre offerte saranno deposte sull’altare con questo amore, l’unificazione ideale tra il Nord e il Sud arriverà. Si realizzerà la fusione ideale della cultura orientale e occidentale, avverrà l’unificazione ideale del mondo fisico e del mondo spirituale che sono divisi e apparirà la sfera di liberazione dell’inferno e del cielo. Per far questo è necessaria la chiave del vero amore.

L’unità fra la mente e il corpo di un individuo attraverso l’amore può sempre essere collegata all’unità dell’amore nella famiglia. Un marito e una moglie che si amano, con una famiglia armoniosa, possono vedere riflesso il loro amore nella tribù, nella nazione e nel mondo. Se un marito e una moglie che si amano sono uniti, chi li denigrerebbe o metterebbe sotto i piedi? Un universo che unisce insieme in armonia le famiglie, i popoli, i governi, il mondo, il cielo e la terra, il vero amore umano e Dio, non è forse l’utopia del vero amore? Allo stesso modo in cui le piante ricevono gli elementi di vita assorbendo i raggi del sole, l’amore sarà l’elemento di vita per tutta l’umanità. Il nostro ardente desiderio è costruire il Regno di Dio sulla terra e in cielo, dove possiamo vivere con il vero amore per tutta l’eternità. Ma quante persone a questo mondo sono i partner soggetto o oggetto del vero amore, possono essere degli individui di carattere, qualificati per essere i signori di tutte le cose, e possiedono sia il valore di una vita straordinaria sia i privilegi che la accompagnano?

Spero sinceramente che tutti voi, che oggi partecipate a questo evento, non dimenticherete tutte queste cose e lavorerete per unire la mente e il corpo. Spero che inizierete col diventare delle persone che vivono per i vostri coniugi, poi delle persone vere che vivono per il bene delle vostre famiglie, del vostro popolo, della vostra nazione e del mondo. Se farete questo, l’unificazione della Corea si realizzerà presto. Per quanto l’ideologia della juche della Corea del Nord possa essere forte, è assorbita facilmente e scompare quando è posta in mezzo all’amore di Dio. Una volta che abbiamo sviluppato un cuore di vero amore, la riunificazione della Corea non sarà mai un problema. E non solo. Anche le differenze fra l’oriente e l’occidente e la divisione fra il nord e il sud del mondo dovuta alla disparità fra le nazioni ricche e le nazioni povere potranno essere risolte completamente attraverso il vero amore di Dio.

Realizzare il regno di pace senza confini del mondo ideale che collega l’ideale della nazione agli ideali della razza, della famiglia e dell’individuo, incorporando l’ideale per il mondo e la nazione attraverso l’ideale di Dio che ho descritto, è senza dubbio il modo in cui il mondo di pace del vero amore sarà costruito sulla terra.

Illustri ospiti!

Ho dichiarato il principio fondamentale per l’unificazione più di quarant’anni fa, ho dato il via a un movimento ideologico fondato sull’ideologia che pone Dio al centro (Dioismo), sia nella mia terra natale che all’estero, e ho creato una base internazionale per l’unificazione nelle quattro grandi potenze che circondano la penisola coreana. Milioni di membri in Corea, in Giappone e negli Stati Uniti hanno lavorato attraverso la Federazione Internazionale per la Vittoria sul Comunismo (IFVOC) e il movimento di CAUSA per porre delle fondazioni non-governative in ognuno di questi paesi. Nel corso degli anni, i leader di molte nazioni e il mondo filosofico hanno riconosciuto il Dioismo come l’unica filosofia capace non solo di unire il materialismo e l’ateismo, che sono ai suoi antipodi, ma anche di liberare l’umanesimo secolare.

Miei connazionali e patrioti, che ardete dalla speranza di unificare il nostro paese!

Stabiliamo insieme la nostra visione dei valori sulla base del Dioismo, la filosofia del vero amore, e uniamo completamente le nostre forze armando i cittadini di questa nazione con questa ideologia. Facciamo della riunificazione fra il Nord e il Sud una questione di fede per noi stessi, il popolo coreano e la pace mondiale. Alziamoci e rispondiamo alla chiamata di questa era, della storia e del cielo diventando dei leader e delle persone giuste, stando sulla prima linea del movimento per l’unificazione della Corea del Nord e del Sud. In particolare, poiché la storia all’inizio prese una direzione sbagliata a causa dell’errore di Eva, negli Ultimi Giorni le donne con il loro amore materno devono assumere il comando per superare il conflitto e la lotta nell’era della divisione e creare una nuova storia di riconciliazione e di unità.

In particolare, la missione delle donne è quella di restaurare i giovani e gli studenti che sono in posizione di loro figli, attraverso una vera educazione.

Poi le madri e i figli insieme devono stabilire un modello per educare persino i loro mariti a diventare figli di Dio, seguendo i Veri Genitori nel servire Dio per restaurare l’ideale del Regno di Dio sulla terra.

Per concludere, spero ancora una volta che le parole che ho condiviso con voi oggi darà vita ad un movimento nazionale che affretterà l’arrivo del giorno in cui i coreani del nord e del sud potranno incontrarsi nel vero amore. Prego che la benedizione di Dio possa essere sulle vostre famiglie. Grazie.

Sezione 2. Il cosmo è il nostro paese natale e la nostra patria

Illustri ospiti!

Vorrei esprimere la mia sincera gratitudine a voi, leader di tutto il mondo, specializzati in varie discipline, per essere venuti qui in Corea a farmi gli auguri e a festeggiare il mio 80° compleanno. Vorrei offrire tutta la gloria e l’onore a Dio, che mi ha accompagnato e mi ha protetto.

Ho vissuto tutta la mia vita col desiderio sincero di risolvere i numerosi problemi collegati alla realizzazione dell’ideale di creazione di Dio. Da quando all’età di 16 anni ho ricevuto la chiamata di Dio, ho comunicato liberamente con Gesù e tutti i santi e saggi del paradiso cercando la volontà di Dio e lottando in circostanze tremendamente avverse per portare a compimento la storia della Sua provvidenza di restaurazione per la salvezza umana. Sono arrivato a capire che Dio non è seduto su un trono maestoso di gloria, ma è un Dio di profonda sofferenza e dolore, che si è adoperato faticosamente per salvare i Suoi figli che sono finiti all’inferno.

Ciò che dobbiamo tenere a mente in questo giorno significativo è che dobbiamo tutti unirci completamente al cuore di Dio e realizzare la Sua volontà. In seguito alla caduta, l’umanità è precipitata nell’ignoranza spirituale. Questo significa che l’umanità è profondamente ignorante riguardo l’esistenza di Dio, il significato della vita e l’intero universo.

Di conseguenza le persone non sanno in che modo devono vivere la loro vita sulla terra, non sanno che esiste un mondo spirituale dopo la morte e che la vita terrena deve prepararli in modo adeguato a quella dopo la morte.

Conoscendo la volontà e il cuore di Dio, ho lavorato con assoluta determinazione dedicando tutto il mio cuore e le mie energie a realizzare la Sua volontà senza considerare l’ora del giorno, i cambiamenti delle stagioni o la mia situazione. Riflettendo sui miei 80 anni di vita, mi rendo conto che oggi non sarei qui con voi se non fosse per l’aiuto che ho ricevuto da Dio durante quel periodo, pieno di difficoltà e di persecuzioni. Ho parlato in pubblico in circa diecimila occasioni in diverse parti del mondo e questi discorsi sono stati pubblicati in una raccolta di oltre 300 volumi.

Oggi, in questa occasione così significativa in cui incontro alcune delle autorità più illustri del mondo, vorrei condividere con voi i miei pensieri e insegnamenti sul tema: «Il cosmo è il nostro paese natale e la nostra patria». Il cosmo fu creato come un’immensa casa dove gli esseri umani avrebbero dovuto vivere come i suoi proprietari. Essendo al centro dell’universo, essi vivono in una dimensione sferica di rapporti fra sopra e sotto, sinistra e destra, davanti e dietro, ossia i rapporti fra genitore e figlio, marito e moglie, fratello e sorella.

Dio esiste nella settima posizione che si trova al centro di “sopra” e “sotto”, “sinistra” e “destra” e “davanti” e “dietro”, le posizioni 1, 2, 3, 4, 5 e 6. Così Dio può guidarci ed educarci nella nostra vita quotidiana, pur esistendo in una posizione centrale invisibile. Con l’aiuto di Dio, gli esseri umani possono essere liberati dal dominio di sofferenza e schiavitù di Satana, venutosi a formare in seguito alla caduta, per maturare come veri figli e figlie, incontrare i loro partner per diventare veri mariti e mogli, avere dei figli e diventare veri genitori secondo il normale corso della vita.

Perciò non possiamo rifiutare l’idea di diventare veri figli, sposi e genitori. Se lo facciamo, trasgrediamo un principio fondamentale dell’universo, distruggendo così la nostra stessa esistenza. Quindi, ognuno di noi deve partecipare alla costruzione di una vera famiglia costituita da veri genitori, veri sposi e veri figli, che è il modello per l’esistenza ideale.

Le persone hanno bisogno di sperimentare pienamente il vero amore di genitore, il vero amore coniugale e il vero amore filiale nelle loro famiglie. Il denaro, la conoscenza o la forza fisica non possono rendere perfetti questi rapporti umani; solo il vero amore, che porta equilibrio in ogni cosa, può farlo.

Il vero amore è una forza che investe; è una forza che dà, non una forza che riceve soltanto. Dona completamente, tanto che alla fine raggiunge il punto zero. Poi, qualunque cosa entra in quella posizione completamente vuota, è accolta. Questo processo di dare e ricevere raggiungerà un equilibrio che continua per sempre. Questo è il motivo per cui i rapporti di dare e ricevere realizzeranno un mondo di altruismo fondato sul vero amore.

Allo stesso modo, tutti gli esseri in cielo e sulla terra esistono in rapporti reciproci in modo da formare un mondo di vero amore attraverso l’azione di dare e ricevere. Nei rapporti reciproci ogni forza che dà genera una forza che restituisce, e questo è ciò che determina eternamente il punto centrale.

Dio esiste nella posizione centrale del vero amore – quella del numero 7, il numero fortunato – mantenendo l’equilibrio di tutto l’universo. La fortuna celeste si sviluppa attraverso il processo cosmico di restituire ciò che è stato ricevuto. In questi rapporti il flusso dell’amore, dell’aria, dell’acqua e della luce avviene con un movimento circolare e, dopo aver circolato, il flusso ritorna alla sua forma originale.

Signore e signori!

Come si può definire una persona buona? Potremmo dare diverse definizioni, ma una risposta sarebbe che le persone cattive sono quelle che prendono tutto ciò che ricevono e lo usano solo per loro stesse, mentre le persone buone sono quelle che aggiungono qualcosa a quello che hanno ricevuto e lo condividono con gli altri. Per questo, nessun genitore vuole che i suoi figli siano inferiori a lui. Desideriamo tutti che i nostri figli siano migliori di noi. Allo stesso modo, il marito desidera che sua moglie sia migliore di lui e viceversa. Inoltre, un fratello maggiore e un fratello minore desiderano reciprocamente la stessa cosa.

Di conseguenza vogliamo tutti restituire qualcosa in più di quello che abbiamo ricevuto. Questo è il nostro ardente desiderio come genitori, mariti e mogli, e figli. È anche l’aspirazione di tutte cose della natura e in definitiva di tutto l’universo. Inoltre, solo quelli che hanno un cuore così grande da pensare: «Il cosmo è il nostro paese natale e la nostra patria» saranno accolti dal cosmo. Possiamo perciò concludere che, per diventare veri figli e figlie di Dio, dobbiamo essere accolti dagli individui, dalle famiglie, dalle nazioni, dal mondo e infine dal cosmo.

Se è così, dove preferireste vivere? Credo che vi piacerebbe vivere nel vostro paese natale originale dove siete nati. In senso lato, il “paese natale originale” si può riferire al pianeta terra nel cosmo, e la nostra patria è dove Dio dimora come suo Padre fondatore. Il nostro paese natale è la terra, come Dio la intendeva in origine – un luogo dove i genitori, i fratelli e le sorelle e i figli che non sono caduti vivono insieme. Doveva essere un luogo dove i neri, i bianchi e i gialli potevano vivere insieme in armonia.

Di chi sono figli queste diverse razze? Hanno un solo genitore. Dio, che è con noi in qualunque parte dell’universo andiamo – nord, sud, est o ovest – è il Padre dell’umanità.

Quindi sarebbe sbagliato pensare che i proprietari dell’America sono i bianchi, i gialli o i neri. Il proprietario dell’America è Dio. La stessa cosa vale per la Corea. La diversità del colore della pelle non è altro che il risultato della necessità di adattarsi alle differenze climatiche e ambientali delle varie parti del globo. Nelle regioni dove cade tanta neve troviamo principalmente i bianchi. Al contrario, in luoghi come l’Africa che sono particolarmente battuti dalla luce del sole, troviamo soprattutto i neri. Fondamentalmente, però, le persone sono identiche.

Ad esempio, il colore del nostro sangue è uguale e la nostra carne e le nostre ossa hanno la stessa struttura. Ci amiamo nello stesso modo. Quindi, non ci dev’essere nessuna discriminazione razziale. Questa è la ragione per cui la Chiesa dell’Unificazione ha lavorato attraverso la celebrazione di grandi matrimoni internazionali per promuovere l’uguaglianza di tutte le razze. Rispettando le leggi e i principi della natura, abbiamo celebrato matrimoni misti fra persone di tutti e cinque i colori della pelle. Quando un nero e un bianco si sposano è come se il Polo Nord e il Polo Sud si unissero. Quando un giallo e un nero si sposano e hanno dei figli, entrambi i genitori trasmettono le loro buone qualità e di conseguenza la loro prole è migliore. Dove c’è l’amore non può esserci nessun conflitto. Ognuno di noi viene da un paese d’origine e da una patria diversi, ma possiamo essere tutti d’accordo che il paese natale e la patria del vero amore è la patria della fede, della pace e dell’unità.

Nel mondo umano il vero amore, la vera vita e il vero lignaggio sono le cose più importanti. Il vero amore porta alla vera vita e al vero lignaggio. Il vero amore non si realizza senza generare un vero lignaggio. Inoltre, l’amore senza la vera vita è un amore falso. La vera vita è concepita nel contesto del vero amore e del vero lignaggio. Così il vero amore, la vera vita e il vero lignaggio aprono la strada per la vita eterna. L’ideale di creazione di Dio è che tutti noi diventiamo dei veri individui e trasmettiamo il vero amore, la vera vita e il vero lignaggio ai nostri discendenti. Dio è l’Essere ideale e il proprietario del vero amore eterno, della vera vita eterna e del vero lignaggio eterno. Quelli che Gli assomigliano diventano i Suoi veri figli e figlie vivendo in cielo.

Perché la gente si sposa? Per legare insieme il passato, il presente e il futuro nella tradizione del vero lignaggio che ho descritto. Prima della caduta, Adamo ed Eva potevano avere un rapporto con Dio direttamente e liberamente, ma dopo la caduta non poterono più farlo. Allo stesso modo, a causa della caduta, Caino e Abele, i figli di Adamo ed Eva, ereditarono non la linea di sangue di Dio, ma quella di Satana. Da qui le parole di Gesù in Giovanni 3:3: «...se uno non rinasce, non può vedere il Regno di Dio».

Gli uomini devono capire che hanno ereditato una vita falsa attraverso un lignaggio falso che ha avuto origine da un rapporto d’amore falso. Devono vergognarsi di aver preso la posizione di nemici dell’amore, della vita e del lignaggio. Dio prova un dolore e una sofferenza inesprimibili, quando vede il sesso libero e l’omosessualità predominare così nel mondo d’oggi. Tuttavia, prende la posizione di amare i figli del Suo nemico più dei Suoi stessi figli. La provvidenza di salvezza di Dio è recuperare tutti i Suoi figli perduti investendo continuamente Sé stesso senza aspettarsi nulla in cambio. Per dare rinascita ad una persona caduta, Dio deve investire una forza di vita più potente della vita falsa. Come dev’essere stato miserabile Dio vedendo Eva portare nel suo grembo un bambino concepito attraverso la caduta! Figli del genere si sono moltiplicati nel corso della storia ed ora nel mondo ci sono sei miliardi di persone cadute.

Gli esseri umani sono creati per passare attraverso tre stadi di vita. Lo stadio nel grembo materno è trascorso nell’acqua, lo stadio della vita fisica è quello della terra, dell’acqua e dell’aria, e lo stadio dopo la morte è quello dell’amore. Allo stesso modo in cui un feto cresce ricevendo il nutrimento attraverso l’utero della madre, così il nostro corpo fisico cresce mangiando il cibo che prende dalle cose create che sono sulla terra. Per questo dobbiamo amare la terra come nostra madre. Nel mondo spirituale una luce splendente come il sole brilla indipendentemente dal giorno e dalla notte. Sul sole è sempre giorno. Nel mondo spirituale è così. Nel mondo spirituale la luce dell’amore non cambia. L’amore non cambia, che sia giorno o notte, al polo nord o al polo sud. Il mondo spirituale è un mondo riempito dal vero amore ed è anche un magazzino dove sono conservati i frutti che abbiamo raccolto sulla terra durante la primavera, l’estate, l’autunno e l’inverno; questo luogo è il risultato della nostra vita terrena.

Nel corso della storia della restaurazione, Gesù era l’unica persona nata con una vera vita collegata direttamente al vero lignaggio di Dio. Di conseguenza nessuno degli uomini caduti è mai entrato nel dominio diretto di Dio né sulla terra, né nel mondo spirituale. Così Dio è rimasto solo, trascorrendo un’infinità di tempo nella solitudine e nel dolore. Per questo Il mondo è diventato un luogo dove le persone e tutte le cose della natura sono tristi. Dio è andato alla ricerca di una persona in cui poteva aver fiducia e che avrebbe potuto purificare il lignaggio caduto dell’umanità e trasformarlo nella vera vita, ossia il Messia, che eredita il vero amore di Dio e libera tutta l’umanità.

Come tutti sapete, la storia dell’era dell’Antico Testamento dopo la caduta di Adamo è quella del popolo scelto per ricevere il Messia. La volontà di Dio era che Gesù venisse come il Messia attraverso il popolo scelto d’Israele, che tutte le persone si innestassero nella sua famiglia e che questo si espandesse abbracciando il mondo. Ma la morte di Gesù sulla croce, causata della mancanza di fede del suo popolo, lasciò questo processo come un ideale da realizzare al tempo del Secondo Avvento. Di conseguenza, il Signore che ritorna deve occupare la posizione del Vero Genitore dell’umanità e restaurare il nido del vero amore realizzando insieme alla sua sposa la posizione dei Genitori del cielo e della terra e completando la provvidenza di Dio per la salvezza dell’umanità.

Il Messia deve iniziare formando una famiglia che serve Dio più gloriosamente e con una pietà filiale più grande della famiglia che Adamo ed Eva avrebbero stabilito se non fossero caduti. Il Messia è il capo della famiglia che rappresenta l’essenza dell’ideale per una nuova umanità che deve cominciare ereditando la vera vita e il vero lignaggio. Da lì deve procedere a creare delle famiglie benedette per completare il Regno di Dio sulla terra e in cielo. Di conseguenza deve venire come il Vero Genitore dell’umanità. Deve negare l’amore e il lignaggio del mondo satanico caduto e stabilire l’individuo, la famiglia, la tribù, il popolo, la nazione, il mondo e il cosmo perfetti collegati al vero amore di Dio.

Tutta l’umanità deve ricevere la nuova benedizione in matrimonio attraverso l’amore dei genitori ed ereditare la linea di sangue della nuova famiglia. Dovete capire che questo è possibile solo attraverso il vero amore; è in questo modo che il mondo infernale del dominio di Satana può essere liberato.

Di conseguenza tutti devono passare attraverso gli otto stadi del processo di restaurazione riconquistando la loro posizione di figli e figlie di Dio: la gestazione, l’infanzia, la posizione di fratello e sorella, il fidanzamento, il matrimonio, la posizione dei genitori, dei nonni e infine del re e della regina. Dobbiamo capire che siamo nati con lo scopo supremo di diventare i figli di Dio, i principi e le principesse e i grandi signori del cielo e della terra.

Signore e signori!

Originariamente saremmo dovuti crescere in modo che gli uomini e le donne si sarebbero incontrati per diventare re e regine e, come principi e principesse celesti, ereditare ogni cosa nel Regno di Dio. Per questo dobbiamo partire dal fondo dell’inferno e risalire faticosamente attraverso gli otto stadi del processo di indennizzo finché il Regno di Dio non è stabilito; questo è possibile solo attraverso la Benedizione dei Veri Genitori, che vengono come Messia.

Perciò le coppie benedette devono diventare delle coppie “più”, che prendono l’iniziativa per servire il mondo. Per rinascere completamente dobbiamo praticare la fede assoluta, l’amore assoluto e l’obbedienza assoluta focalizzandoci su Dio. Io personalmente ho praticato questo per tutta la mia vita.

Quando Dio creò l’universo, lo fece con fede assoluta. Poi proseguì creando noi esseri umani affinché fossimo i partner assoluti del Suo amore. Obbedienza assoluta significa investire completamente noi stessi al punto da raggiungere la totale abnegazione. Inoltre, ci dimentichiamo di quello che abbiamo investito e investiamo nuovamente; questo processo continua fino a raggiungere il punto zero, senza nessun concetto del sé. Se il nostro amore fosse respinto, continueremmo ad amare addirittura di più; anche se abbiamo già investito, dobbiamo continuare a investire tutto ciò che abbiamo finché non portiamo il nostro nemico ad arrendersi spontaneamente.

Dio ha percorso questa strada e l’hanno percorsa anche i Genitori del cielo e della terra. Chi investe amore in continuazione, senza aspettarsi di essere ricambiato, diventa una persona centrale, che eredita tutto, e il figlio di pietà filiale più grande. In una famiglia di dieci persone, compresi i nonni, la figura centrale sarà quella che dimostra il maggiore altruismo. Lo stesso principio si applica nei confronti del patriottismo nella nazione. Più investiamo senza aspettarci nulla in cambio, più ci eleviamo come cittadini leali, santi e figli sacri di Dio.

Dio può essere il Re e l’antenato di tutti quelli che vivono per gli altri perché, sin dall’inizio della storia umana, Lui, più di chiunque altro, è vissuto continuamente con il vero amore altruista e ha investito Sé stesso senza aspettarsi nulla in cambio, e continuerà a fare così per l’eternità. La ragione per cui la Chiesa dell’Unificazione che io guido è potuta diventare in così breve tempo un gruppo religioso di portata mondiale è che i suoi membri hanno lavorato duramente proprio seguendo questo principio.

Quando rifletto sulla mia vita totalmente dedicata al bene dell’umanità, posso testimoniare che è stata veramente l’obiettivo dell’opposizione di innumerevoli forze sataniche sia nel mondo visibile che in quello invisibile, nonché di numerose autorità religiose e di tanti governi; tuttavia, poiché sono vissuto per loro, alla fine mi sono trovato nella posizione centrale. Poiché sono vissuto per il bene di quelli che mi hanno fatto opposizione a causa della loro incapacità di capire la verità, poiché ho investito per i loro figli e sono vissuto al servizio dei governi che mi hanno perseguitato, alla fine hanno cominciato a rispettarmi. Da questo possiamo capire la strategia di Dio che si contrappone a quella di Satana. La strategia di Dio è ricevere i colpi per primo e poi, alla fine, recuperare tutto. Satana, invece, è il primo a colpire ma alla fine perde. Seguendo questo principio, ho benedetto un’infinità di giovani coppie di tutte le razze, provenienti dai sei continenti e dai cinque oceani, in matrimoni di gruppo internazionali, come uno strumento per salvare l’umanità e stabilire un mondo unito sotto Dio. Quando oriente e occidente si uniscono insieme in matrimonio, i più grandi conflitti culturali del mondo saranno eliminati. Quando gli americani e i tedeschi si sposano tra loro per diventare delle coppie di vero amore, allora si creerà unità fra le loro due nazioni, che un tempo erano nemiche.

Inoltre, ho dato la Benedizione persino a quelli che ora sono nel mondo spirituale. Affinché il Regno di Dio si realizzi sulla terra e in cielo, anche le persone che vivono nel mondo spirituale devono essere liberate attraverso la Benedizione, e solo i Veri Genitori sulla terra possono farlo. Poiché i primi antenati dell’umanità seminarono i semi del peccato come genitori falsi, il Messia deve liberare l’umanità sia sulla terra che nel mondo spirituale, venendo come il Vero Genitore. Persino il Dio onnisciente e onnipotente non può risolvere da solo il problema del lignaggio falso. Se avesse potuto farlo da solo, avrebbe salvato i Suoi figli tanto tempo fa. In effetti, tanto per cominciare, non avrebbe permesso che succedesse la caduta. Tuttavia, essendo un Dio di Principio, non può interferire nella parte di responsabilità dell’uomo. Di conseguenza il Messia che ritorna, venendo come il Vero Genitore, attraverso il vero amore deve dare rinascita all’umanità, il cui lignaggio è stato contaminato dal peccato originale. Da questo punto di vista, i matrimoni collettivi internazionali non sono celebrati semplicemente per unire insieme giovani uomini e donne come mariti e mogli. In realtà sono delle cerimonie sante, in cui le persone rinascono come veri figli di Dio attraverso il Suo seme di vita originale.

Il principio dell’indennizzo richiede che passiamo attraverso lo stadio dell’indennizzo individuale, familiare, tribale, etnico, nazionale, mondiale e cosmico per accelerare alla fine il tempo della liberazione sia del mondo fisico che del mondo spirituale. Il mondo è diviso in un’infinità di gruppi etnici; i genitori, gli sposi e i figli sono stati divisi e persino il mondo religioso è stato diviso nelle quattro grandi sfere culturali del cristianesimo, del buddismo, dell’islamismo e del confucianesimo. Ora siamo entrati nell’era della grande famiglia unificata e del Regno dei Cieli, entrando nell’era del regno originale non caduto del Quarto Adamo, dopo aver superato l’era dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento che è l’era del completamento. In altre parole, l’era del nazionalismo e l’era della globalizzazione sono già passate e siamo entrati nell’era del cosmo unito sotto l’unico Dio. Inoltre, attraverso l’unità formata tra la terra, che diventa il paese natale di tutte le famiglie benedette, e il mondo spirituale dove dimora Dio che diventa la loro patria, il Regno di Dio emergerà sulla terra e in cielo come la patria eterna liberata e restaurata.

Signore e signori!

Con l’avvento del nuovo millennio, a mezzanotte, ho proclamato un messaggio dal titolo: «L’espansione cosmica del vero amore e il completamento del nuovo regno millenario di Dio».

L’espansione cosmica del vero amore significa che il cielo e la terra devono diventare una casa del vero amore e che il nuovo millennio deve essere un tempo in cui completiamo la costruzione del Regno di Dio in tutto il mondo. Poiché il cosmo ha avuto origine da Dio, le famiglie, le tribù, i popoli, le nazioni e il mondo devono lavorare per completare una casa d’amore che è nella posizione di partner oggetto di Dio unendosi tra loro secondo la formula basata sul Principio. La nazione deve essere una casa d’amore dove tutte le famiglie possono entrare, il mondo deve essere un mondo dove tutte le nazioni possono entrare e il cosmo deve essere un cosmo che abbraccia il mondo. Qui la famiglia del vero amore diventa il punto di inizio e il cuore della nostra immensa casa del Regno dei Cieli e del cosmo. All’interno della famiglia, il marito e la moglie devono essere la casa d’amore l’uno per l’altro e analogamente i genitori e i figli devono fare tra loro la stessa cosa.

Il Regno di Dio è il luogo dove l’ideale della vera libertà e della fede fiorisce e porta frutto, e il luogo occupato dalle vere famiglie che sono il frutto del vero amore, della vera vita e del vero lignaggio. Questo segna l’inizio del regno millenario di Dio colmo di vero amore eterno e di vera felicità. Ho promosso i valori della vera famiglia perché la famiglia formata dall’unione di un vero uomo e di una vera donna dove Dio può dimorare è il centro del regno del Sabato cosmico. Di conseguenza dobbiamo realizzare sulla terra il giardino di Eden di cui parla la Bibbia.

Il nuovo millennio è il tempo per concludere i 6.000 anni di storia della provvidenza per la salvezza dell’umanità e costruire il Regno dei Cieli originale basato sull’ideale di creazione. È l’era del Completo Testamento dove le promesse dell’Antico e del Nuovo Testamento devono essere realizzate. Questo significa un nuovo cielo ed una nuova terra dove: «Egli tergerà ogni lacrima dai loro occhi; non ci sarà più morte, né lutto, né lamento, né affanno». (Ap. 21:4) Significa un tempo di vero amore incondizionato, in cui tutti potranno bere l’acqua della vita, limpida come un cristallo, senza nessun pagamento, un tempo in cui il mondo fisico e il mondo spirituale saranno aperti l’uno all’altro e il Regno di Dio si stabilirà in entrambi. Il dominio diretto del Dio vivente deve iniziare attraverso la restaurazione dei diritti del primogenito, dei genitori e del re, aprendo la nuova era della totale immanenza, trascendenza, onnipotenza e suprema autorità di Dio.

Come ho già detto, la terra è il paese natale di tutto il genere umano e il mondo spirituale è la patria eterna dove alla fine arriverà tutta l’umanità. È giunto finalmente il tempo in cui l’ideale della famiglia globale si deve realizzare sulla terra con al centro il Genitore Celeste, e passeremo da “una nazione sotto Dio” ad “un cosmo sotto Dio”. Perciò vi chiedo di ricordare che il rapporto fondamentale tra Dio e l’umanità è quello tra genitore e figlio, e su questa base vi chiedo di svolgere un ruolo attivo per trasformare il cosmo, ossia il mondo fisico e il mondo spirituale, nel vostro paese natale e nella vostra patria.

Ancora una volta, ringrazio tutti voi illustri leader del mondo per aver partecipato a questo evento. Vorrei concludere esprimendo il desiderio di Dio che tutti i membri della comunità mondiale vivano come veri fratelli e sorelle e costruiscano un nuovo regno millenario colmo di amore, di pace, di libertà e di giustizia.

Che la benedizione di Dio sia sulle vostre famiglie. Grazie.

Sezione 3. Tutti desiderano il vero amore

Illustri ospiti!

Sono veramente grato che, nonostante tutti i vostri impegni, siate venuti qui in Corea per partecipare al quarto Festival Mondiale della Cultura e dello Sport.

Tutti i movimenti per la pace che ho promosso nel corso della mia vita per realizzare un mondo di vera pace attraverso la creazione di famiglie ideali, erano volti a realizzare la volontà di

Dio sulla terra. La speranza del nuovo millennio, che ha cercato la riconciliazione e l’unità dopo la fine di un secolo di divisioni e di conflitti, non si realizza facilmente. Sulla base dell’ideale di creazione di Dio, dobbiamo sviluppare concretamente un movimento mondiale che in ogni campo della vita mette in pratica il piano fondamentale di “un mondo unito sotto un unico Dio”.

Da quando all’età di sedici ho ricevuto la chiamata di Dio, ho comunicato liberamente con Gesù e con i santi e saggi della storia in paradiso e ho dedicato con assoluta determinazione tutto il mio cuore e le mie energie, superando ogni genere di prove e di tribolazioni, a realizzare la volontà di Dio, che è costruire il Suo regno di libertà, di pace e di liberazione in cielo e sulla terra. Il rapporto originale di Dio con l’umanità è il rapporto eterno di genitore e figlio. La caduta si riferisce all’interruzione di questo rapporto e la restaurazione al suo ripristino.

Ho creato diversi movimenti per promuovere la pace nonché varie organizzazioni internazionali come strumenti per realizzare la visione di “un mondo unito sotto un unico Dio”, al fine di realizzare la Sua volontà. La cerimonia della Benedizione internazionale a cui avete assistito oggi è la strategia di Dio per risolvere in modo fondamentale i conflitti razziali, religiosi e internazionali emersi in seguito alla caduta. Le cinque razze dell’umanità che si uniscono insieme in armonia come veri fratelli e sorelle e veri mariti e mogli è la realizzazione del sacro ideale di un mondo unito sotto Dio.

A conclusione dei festeggiamenti per il mio 80° compleanno e di questo evento storico, il quarto Festival Mondiale della Cultura e dello Sport, vorrei condividere con voi alcuni pensieri sul tema: “Tutti desiderano il vero amore”.

Signore e signori, qual è la cosa più importante di cui abbiamo bisogno? Non è il denaro, il potere o la conoscenza. Più prezioso della vita stessa e più importante per noi dell’aria è il vero amore. Perché il vero amore è così prezioso e importante? Proprio come gli esseri umani desiderano incontrare Dio, anche Dio vuole incontrare dei veri esseri umani a causa dell’amore; tuttavia, se Dio volesse incontrare prima uno dei due, o l’uomo o la donna, l’altro si lamenterebbe.

Perciò Dio deve mostrare il Suo amore. L’amore che Dio può vedere, toccare, e condividere con gli uomini e le donne nello stesso tempo, è quello con cui gli uomini e le donne si amano reciprocamente. Se qualcos’altro, invece dell’amore, dovesse essere riconosciuto come la cosa più preziosa dell’universo, gli uomini e le donne lotterebbero tra loro per cercare di reclamarne il possesso. Invece, una volta che comprendiamo che l’amore è il valore supremo, possiamo impegnarci a vivere gli uni per gli altri e a unirci tra noi, condividendo la gioia di possedere l’amore insieme. Non solo tutti desiderano l’amore, ma l’amore è anche l’unica cosa che può soddisfare in modo eguale tutti i desideri umani. Questo è ciò che rende possibile la provvidenza di salvezza di Dio.

Originariamente l’amore appartiene a Dio. Eppure, nemmeno Dio può possedere l’amore da solo. L’amore ha bisogno di un partner. Un uomo da solo o una donna da sola non possono realizzare l’amore. Perciò le donne e gli uomini esistono gli uni per gli altri. Persino gli uomini e le donne brutte aspirano ad un partner d’amore, desiderando essere i partner dell’amore più alto.

Se esaminiamo l’universo, vediamo che tutti gli esseri esistono in coppie che hanno fra loro un rapporto tra soggetto e oggetto, positivo e negativo. Il mondo minerale, vegetale e animale e persino il mondo umano, esistono sulla base del sistema della coppia. Tutti gli esseri desiderano sperimentare il vero amore attraverso un rapporto reciproco. Nell’universo l’amore non può mai essere posseduto da soli, ma una volta che abbiamo un partner, l’amore ci permette di possedere qualunque cosa.

Allo stesso modo, senza figli una coppia non può esprimere o possedere l’amore di genitore. Così possiamo dire che Dio creò gli esseri umani e l’universo come Suoi partner reciproci per realizzare il vero amore. Tutti i tipi di amore – l’amore filiale, fraterno, coniugale e l’amore dei genitori – nascono attraverso l’unità di un partner soggetto e un partner oggetto. Quando i due partner raggiungono l’unità è impossibile separarli. Se avvenisse la separazione, il vero amore sarebbe distrutto. Perciò nel vero amore non può esserci nessuna idea di divorzio. Quando un uomo sente l’amore, quel sentimento non è generato da lui stesso, ma da una donna. Allo stesso modo il fuoco dell’amore si accende nel cuore di una donna non attraverso di lei, ma attraverso suo marito. In altre parole, l’amore dell’uno appartiene all’altro.

Quindi gli sposi devono rispettarsi a vicenda considerandosi addirittura più preziosi dell’amore stesso, devono essere grati e vivere l’uno per l’altro. Questo ragionamento fondamentale permetterà alle coppie benedette di vivere insieme per l’eternità. Quando i mariti e le mogli vivono gli uni per gli altri, si rispettano reciprocamente e raggiungono la completa unità attraverso il vero amore, sarà possibile estirpare completamente il lignaggio caduto di Satana.

Il vero amore si realizza non solo attraverso dei rapporti a livello orizzontale ma anche attraverso delle relazioni verticali, perpendicolari. Un rapporto orizzontale di vero amore è a poco a poco elevato in una direzione verticale finché alla fine raggiunge l’apice, che è la posizione di “re e regina del vero amore”. In questa posizione tutto è sintetizzato, abbracciato e cristallizzato nell’amore e fiorisce. Possiamo concludere che tutti gli esseri dell’universo vogliono essere uniti in armonia e vivere in mezzo all’amore. Nasciamo, viviamo e alla fine moriamo per l’amore. Non solo le persone, ma tutte le cose del creato desiderano il vero amore. Così gli esseri umani, come signori della creazione, devono abbracciare e amare i capolavori della creazione di Dio e insegnare alla creazione ad amare.

Tutte le cose sono alla ricerca di questi proprietari. Dovremmo provare vergogna per non aver ancora realizzato questo livello d’amore. L’universo è riempito da esseri che esistono tutti come coppie al loro livello, ma alla fine seguono il principio di essere assorbiti in livelli d’amore superiori. Così i minerali vogliono essere assorbiti dalle piante, le piante dagli animali e alla fine tutta la creazione vuole essere assorbita dagli esseri umani. Attraverso questo processo, alla fine raggiungono la posizione in cui possono sperimentare l’essenza del vero amore, cioè l’amore che è più vicino a Dio, l’origine dell’amore, che ha creato ogni cosa con la natura intrinseca di fornire valore ad un livello più alto.

La teoria di Darwin sulla sopravvivenza del più adatto ha bisogno di essere reinterpretata nel contesto di questa logica del vero amore. Persino le formiche e i microrganismi desiderano talmente il vero amore che sono disposti a morire per il proprietario che li ama. Sulla base di questo principio, gli esseri umani, creati come partner supremi dell’amore di Dio, possono consumare tutte le altre creature. Possiamo usufruire di tutto ciò che desideriamo con un cuore che rappresenta l’amore di Dio, il Creatore. Anche creature come le anguille e i vermi, che i pesci amano mangiare, forniscono agli uomini ogni genere di ingredienti per le medicine naturali. Le creature di un livello superiore sono fatte per consumare quelle ad un livello inferiore. Senza questo processo, l’universo non potrebbe continuare ad esistere.

L’ideale di Dio era che Adamo ed Eva diventassero il seme della famiglia, della tribù, della nazione, del mondo e infine della moltitudine di cittadini del Regno dei Cieli, che può essere creata solo in accordo alla Sua tradizione del vero amore. Il concetto di cui vi parlo è diametralmente opposto alle teorie di Charles Darwin, ma è attraverso questo che un mondo di pace si realizzerà, perché questo è il principio fondamentale che realizza l’ideale della creazione. Nel continuo dibattito fra evoluzione e creazione, la parola “creazione” riconosce l’esistenza di Dio il Creatore e ammette che nel Suo atto di creazione c’è uno scopo.

Mentre nella creazione di Dio, basata sui partner soggetto e oggetto, sono inerenti una direzione e uno scopo, la teoria comunista, basata sul materialismo, non ha né scopo né direzione. La creazione di Dio incarna lo scopo del vero amore, mentre il comunismo presuppone solo lotta e distruzione. Così alla fine è destinato a scomparire.

In tutta la creazione, le entità più preziose sono gli esseri umani, ossia l’uomo e la donna. Inoltre, la parte più preziosa del corpo umano non è il naso, gli occhi, le mani e nemmeno il cervello, ma gli organi sessuali, gli organi fondamentali dell’amore. Ogni cosa dell’universo è ricreata attraverso le parti sessuali. La maggior parte delle cose viventi – che siano piante o animali – si moltiplicano attraverso i loro organi sessuali. Persino la famiglia ideale più preziosa e preminente inizia da una coppia che si unisce. Gli organi dell’amore sono veramente il palazzo principale della vita e dell’amore, occupando una posizione di incredibile valore attraverso la quale la linea di sangue e la storia sono trasmessi.

Il principio fondamentale di Dio nel creare l’universo era il concetto di maschio e femmina. Tuttavia, per poter condividere un amore assoluto, l’uomo e la donna devono avere assolutamente un solo partner. C’è assolutamente un solo uomo per ogni donna ed una sola donna per ogni uomo, per l’eternità. Ecco perché Dio non creò due Adamo o due Eva, ma solo uno per ogni genere. Purtroppo, oggi nel mondo vediamo dei figli che hanno avuto fino a dieci patrigni o matrigne. Com’è diventato falso e degradato l’amore!

Quando gli uomini e le donne difendono e preservano la castità, proteggono l’universo, perché la disciplina d’amore fra loro costituisce il fondamento dell’universo. Non dobbiamo fare un uso sbagliato del nostro amore come se fossimo degli animali. Il nostro amore può avere un solo proprietario. La parola “vero” nell’espressione “vero amore” non concede la possibilità di avere due partner, ma di averne assolutamente uno solo. Non tutti possono dire di possedere il “vero amore”. Solo Dio può veramente amare con il vero amore, e solo Dio possiede questo amore in modo assoluto. La vera vita, il vero lignaggio e la vera coscienza di Dio hanno bisogno del vero amore che, in questo modo, è la Sua essenza più fondamentale.

Inoltre, per collegarci al vero amore, dobbiamo prima avere un rapporto con Dio.

Un figlio potrebbe dire: «Mia madre e mio padre non lottano e in effetti vanno d’accordo», ma questo non significa necessariamente che quella è una famiglia di vero amore. Un ragazzo e una ragazza possono dire: «Siamo talmente innamorati che potremmo dare l’uno la vita per l’altro», ma questo non significa che quell’amore è vero amore. Se Dio non è presente, allora non è vero amore. Il vero amore si centra sempre su Dio. Per diventare un figlio o una figlia di Dio, dobbiamo prima collegarci al Suo amore, alla Sua vita e al Suo lignaggio. Il potere, la conoscenza, il denaro, la forza militare da soli non possono garantire che una persona sarà accolta nel mondo del vero amore. Tutti desiderano il vero amore, ma questo è possibile solo quando viviamo per gli altri. Dobbiamo servire il nostro partner e sacrificarci per lui. Tutti evitano la persona che stabilisce un rapporto con gli altri avendo in mente questo pensiero: «Tu devi vivere per me». Questo tipo di individualismo egoista è la strategia, l’obbiettivo e lo strumento di Satana. Il risultato non può essere che l’inferno.

Dobbiamo servire lo scopo più alto e il bene più grande. Quelli che agiscono in modo altruista saranno amati da tutto l’universo. Essendo nati come figli, cresciamo come fratelli e sorelle, formiamo delle coppie e diventiamo genitori, e Dio, ad ogni stadio, diventa il proprietario del vero amore; ossia Dio ci osserva mentre cresciamo e prende la posizione del proprietario dell’amore ad ogni passo del nostro cammino.

In questo senso si può dire che gli esseri umani, attraverso i quali Dio arriva a possedere tutto l’amore, sono più preziosi per Dio che Lui stesso. Allo stesso modo, noi attribuiamo un valore mille volte più grande alla persona che amiamo che a noi stessi. Dio investe Sé stesso per quelli che ama, dimentica ciò che ha investito e poi investe di nuovo. Dio investe Sé stesso al cento per cento e poi dimentica al cento per cento, ed è per questo che può continuare a investire. Allo stesso modo, una moglie desiderosa che il marito abbia successo, investe sé stessa nel marito e poi dimentica quello che ha dato. Donando e dimenticando, la moglie permette al marito di realizzare pienamente le sue potenzialità nella vita. Quando noi, come partner, continuiamo a investire l’uno nell’altro e a dimenticare, il livello del nostro amore si innalza e alla fine ci collegheremo a Dio. È così che possiamo realizzare il nostro rapporto di genitore e figlio con Dio e avere la vita eterna.

Tutti vogliono andare in cielo, ma quelli che sono propensi a dire: «Tutti devono vivere per me» non ci andranno. La via del vero amore comincia abbracciando tutti i capolavori della creazione di Dio e vivendo per loro, e raggiunge il cielo vivendo per tutta l’umanità e alla fine per Dio.

Durante la nostra esistenza, dovremmo rischiare la vita per gli altri almeno tre volte. È in questo modo che possiamo indennizzare gli atti egoistici inclusi nella caduta della famiglia di Adamo, nella crocifissione di Gesù e nella persecuzione diretta contro la famiglia del Signore del Secondo Avvento. Se vogliamo incontrare Dio, non dobbiamo chiedere il Suo riconoscimento, ma piuttosto offrire ancora più solennemente a Lui la nostra vita, persino dopo essere passati tre volte attraverso la morte e la resurrezione. Quando questo tipo di persone popoleranno la terra, il mondo sarà il Regno dei Cieli. Questa è la via che sto insegnando e il tipo di mondo che sto costruendo.

I figli sono il frutto dell’amore dei loro genitori e perciò incarnano il loro amore, la loro vita e il loro lignaggio. I bambini piccoli dicono spesso: “Questo è mio”, ma i genitori sono l’origine di tutto ciò che i figli considerano come loro proprietà. I genitori sono la radice e il tronco; senza di loro saremmo tutti degli orfani. Non possiamo vivere se spezziamo la scala dell’amore che ci collega ai nostri genitori. Noi siamo i figli e le figlie di Dio, il Genitore che è l’origine del vero amore. I genitori sono i padroni supremi dell’amore per i loro figli.

Il rapporto tra genitore e figlio è verticale, mentre il rapporto tra marito e moglie è orizzontale. Questi due rapporti si devono intersecare formando un angolo retto e quando a questo si aggiunge il rapporto davanti-dietro fra fratelli, tutti insieme formano una sfera. Così, tutti gli esseri che esistono nell’amore, e l’universo nel suo insieme, sono sferici. Dio risiede nel punto centrale di questa sfera dove tutto si unisce e si stabilisce. Ossia, attorno al rapporto verticale fra Dio e l’umanità come Suoi figli, con a destra l’amore, la vita e il lignaggio dell’uomo, e a sinistra quelli della donna, e con l’amore fraterno che forma l’asse davanti-dietro, l’intero universo raggiunge l’equilibrio sulla base di tutte queste forme d’amore e Dio risiede nel centro di tutti questi rapporti. Se rappresentiamo questo in senso tridimensionale, vediamo che Dio è l’origine suprema dell’amore, della vita, del lignaggio e della coscienza. Da questa famiglia che ha Dio come punto centrale, nella quale l’amore fra sopra e sotto, sinistra e destra, e davanti e dietro è unito, la tribù, il popolo, la nazione e il mondo si espanderanno nel cosmo, ma il centro fondamentale è sempre uno: Dio.

Se Adamo ed Eva non fossero caduti, avrebbero fornito il modello del vero amore coniugale e attraverso di loro l’umanità sarebbe stata educata nell’amore, ossia le persone avrebbero imparato da loro ad amare. Se poi Adamo ed Eva avessero avuto dei figli, non contaminati dalla caduta, chi avrebbe provveduto al loro matrimonio? L’avrebbero fatto i loro genitori. Tenendo presente questo, dobbiamo riflettere su quanto poco i genitori sono coinvolti nel matrimonio dei loro figli, nella società di oggi.

La Chiesa dell’Unificazione, che ha i Veri Genitori, sposa le persone del mondo dalla posizione di genitori. Non solo si trascendono le differenze razziali, ma persino i santi e le persone malvagie sono benedetti in matrimonio insieme. Negando l’amore malvagio, superando la vita malvagia e innestando il lignaggio malvagio, i Veri Genitori non scacciano Caino che ha ucciso Abele, ma lo benedicono nella stessa posizione insieme agli altri. Proprio come, durante il cambiamento delle maree, c’è un punto in cui la forza della corrente che entra e di quella della corrente che esce sono in equilibrio, così nella provvidenza di salvezza, c’è un punto di svolta simile nell’equilibrio tra le forze del bene e del male. Benedicendo contemporaneamente le persone buone e malvagie, Satana è espulso completamente.

La caduta, costituita da un matrimonio illecito nel Giardino di Eden, ora è stata invertita dai Veri Genitori attraverso dei matrimoni leciti. Risolvendo il caos creato dai genitori falsi, i Veri Genitori aboliscono l’inferno e danno la Benedizione a miliardi di antenati nel mondo spirituale, restaurando il vero rapporto genitore-figlio centrato sul vero amore e trasmettendo il vero amore, la vera vita e il vero lignaggio originali. In questo modo la proprietà del modello degli otto stadi del vero amore, che è l’ideale di creazione di Dio, è portata a compimento; vale a dire stabiliamo la tradizione eterna e immutabile del vero amore passando attraverso la vera gestazione, la vera infanzia, il rapporto tra fratelli e sorelle, l’adolescenza, che è il periodo del fidanzamento, la vita coniugale, la posizione dei genitori, dei nonni e infine dei sovrani. Su questa base possiamo realizzare la perfezione del modello del vero amore, il rapporto tra genitore e figlio.

L’amore, la vita e il lignaggio di Dio assoluti, unici, immutabili ed eterni sono il modello immutabile del vero amore che deve essere ereditato dall’infinità di generazioni dei nostri discendenti. Il vero amore è fondamentale per raggiungere l’unità fra genitori e figli, fra marito e moglie e fra fratelli e sorelle. I genitori diventano i proprietari dell’amore attraverso i figli, i mariti attraverso le mogli e i fratelli maggiori attraverso i fratelli minori.

D’altro canto, i genitori senza figli, le donne senza marito e i fratelli maggiori senza fratelli minori non possono trovare la posizione di proprietari dell’amore. Per diventare proprietari del vero amore, dobbiamo servire e onorare i nostri partner più di noi stessi. Così facendo, raggiungeremo l’unità tra la mente e il corpo come individui, l’unità coniugale e l’unità fra fratelli come famiglie per formare la sfera dell’unità nazionale. In questo modo possiamo portare a compimento le dimensioni dell’amore definite nel modello ideale degli otto stadi.

Di nuovo, la famiglia ideale e la nazione ideale sono i luoghi dove tutti noi – come genitori, figli, coppie, fratelli e sorelle, e come nazione – vogliamo stabilire la proprietà del modello degli otto stadi, con al centro il vero amore. Da lì, con l’inizio dell’equalizzazione globale ed eterna, il Regno di Dio sulla terra e in cielo si realizzerà.

Il desiderio di Dio è che, a partire dall’anno 2000, in ogni angolo della terra, le famiglie benedette, unite ai Genitori del cielo e della terra, diano inizio ad una nuova rivoluzione nella famiglia e ad una rivoluzione morale in tutto il mondo, imperniata sul vero amore, e costruiscano il Suo regno eterno e ideale in cielo e sulla terra.

Prego che tutti voi possiate partecipare a questo sacro compito svolgendo un ruolo guida nell’ereditare il vero amore di Dio. Possa la benedizione di Dio scendere sulle vostre famiglie.

Grazie.

Sezione 4. La strada per l’America e l’umanità negli Ultimi Giorni

Illustri ospiti!

Voglio esprimere la mia sincera gratitudine a tutti voi, leader del mondo che rappresentate ogni ambiente della società, per esservi riuniti qui a farmi gli auguri per festeggiare il mio ottantesimo compleanno.

In particolare, vorrei offrire la mia più profonda gratitudine e tutta la gloria a Dio, che mi ha accompagnato e protetto fino ad oggi. Ho vissuto tutta la mia vita col desiderio sincero di risolvere i numerosi e difficili problemi collegati alla realizzazione dell’ideale di creazione di Dio. Sono giunto a capire che Dio non è seduto su un trono maestoso di gloria, ma piuttosto è un Dio di sofferenza, di dolore e di lamento, un Dio che sta cercando di salvare i Suoi figli che sono precipitati nell’inferno a causa della caduta. Conoscendo la volontà e il cuore di Dio, ho lavorato con assoluta determinazione dedicando tutto il mio cuore e le mie energie a realizzare la Sua volontà senza considerare l’ora del giorno, i cambiamenti delle stagioni o la mia situazione. Riflettendo sui miei 80 anni di vita, mi rendo conto che oggi non sarei qui con voi se non fosse per l’aiuto che ho ricevuto da Dio durante quel periodo, pieno di difficoltà e di persecuzioni.

In questo giorno così importante, affinché possiate capire la storia umana e il mondo dal punto di vista della provvidenza di Dio, vorrei parlare sul tema: “La strada per l’America e l’umanità negli Ultimi Giorni”. Dalla prospettiva storica della provvidenza di salvezza di Dio, gli “Ultimi Giorni” sono quelli in cui finisce la storia malvagia della sovranità di Satana e inizia la storia di bontà della sovranità di Dio.

Di conseguenza gli Ultimi Giorni sono il tempo in cui tutta la provvidenza di Dio deve essere realizzata, ossia il tempo in cui devono essere realizzate la perfezione individuale, la perfezione della famiglia, la perfezione di un popolo, di una nazione, del mondo e, alla fine, la perfezione del cosmo. Ogni volta che Dio, nel corso della Sua provvidenza, ha annunciato gli Ultimi Giorni, ha cercato di guidare l’umanità attraverso un’ideologia centrata su di Lui, ma gli uomini non sono riusciti a realizzare la loro parte di responsabilità stando dalla parte del bene e ponendo fine alla storia del male.

Dio, tuttavia, è eterno, immutabile, assoluto ed unico e anche la Sua volontà è eterna, immutabile, assoluta ed unica. Perciò, attraverso il vero individuo, la vera famiglia, la vera società, la vera nazione e la vera sovranità, Dio costruirà sicuramente il mondo in cui può operare liberamente sia in cielo che sulla terra. Allora, cos’è il mondo originale di cui Dio è alla ricerca? È un mondo centrato sui veri genitori. A causa della caduta, tuttavia, abbiamo perso i veri genitori dell’umanità e il vero mondo dagli inizi stessi della storia. Per questo nulla al mondo, né il nostro paese di residenza, né un’ideologia umana, né nessun’altra cosa può collegarci direttamente ai veri genitori. Quindi noi stessi dobbiamo prima restaurare ciò che è vero.

In questo modo, il giorno in cui i veri genitori, i veri sposi, i veri figli, i veri cittadini, la vera creazione, la vera sovranità e il vero universo potranno muoversi e stabilirsi in accordo al vero cuore di Dio sulla terra, significherà i giorni finali del mondo del male. Il tempo in cui si realizzerà questo ideale, sono gli Ultimi Giorni, il Secondo Avvento. Perciò, quando il Signore ritornerà, non ci sarà nessun fenomeno catastrofico come il giudizio col fuoco, la distruzione della terra o il rapimento dei credenti in cielo. Piuttosto sarà un tempo in cui la storia intessuta di tragedie sarà risolta attraverso l’indennizzo pagato per stabilire l’individuo, la famiglia, la società, la nazione e il mondo che sono stati persi nel corso verticale della storia e che saranno restaurati orizzontalmente nel nostro tempo. Abbiamo atteso con ansia questo giorno e questa è la destinazione finale a cui tutti dobbiamo arrivare.

Tuttavia, gli individui, le famiglie e le nazioni hanno perso la loro strada. Sorgono costantemente in tutto il mondo problemi di ogni tipo, come l’inquinamento atmosferico, la carestia, i conflitti religiosi e gli scontri razziali, dando luogo ad ogni genere di dispute. Chi si assumerà la responsabilità per questo mondo? È un problema serio. In passato i paesi comunisti non hanno saputo trascendere il nazionalismo e neanche gli Stati Uniti, la superpotenza di oggi, riescono a trascendere l’idea del pan-americanismo. Quando una nazione pone i propri interessi al di sopra di tutto, non sarà in grado di guidare il mondo. Abbiamo bisogno di un popolo o di una religione che siano disposti a sacrificare i propri interessi per uno scopo più alto e che si impegnino a costruire una nazione ideale che abbraccia tutta l’umanità. Con questa visione, rispondendo alla chiamata di Dio, sono venuto qui in America e ho prodigato tutte le mie energie per educare i suoi giovani, per scuoterla dalla sua crisi morale e per risvegliare il cristianesimo in declino.

Forse sarete curiosi di sapere che cosa sto insegnando. In realtà è semplice. Il primo punto è “vivere per gli altri”. Più in particolare, il mio insegnamento è che l’individuo vive per la famiglia, la famiglia per la tribù, la tribù per il popolo, il popolo per la nazione, la nazione per il mondo e il mondo per Dio. Poi, Dio verrà da noi. Nella famiglia i genitori devono vivere per i figli, i figli per i genitori, il marito per la moglie e la moglie per il marito. Quelli che vivono per gli altri più che per loro stessi diventeranno figure centrali di bontà.

Il secondo punto che insegno alle persone è amare i loro nemici. Dio stesso sacrificò Gesù, il Suo adorato figlio unigenito, per la salvezza degli esseri umani che, attraverso la caduta, sono diventati i figli di Satana, il diavolo. Satana non poté fare a meno di arrendersi spontaneamente davanti a Dio che ha amato i figli del Suo nemico più del Suo stesso figlio. Satana colpisce sempre per primo, ma alla fine perde, mentre la strategia di Dio si basa sulla formula di essere prima colpito e poi recuperare ciò che Gli è stato portato via. Anche se nel corso della mia vita sono passato attraverso tante persecuzioni e difficoltà, ho potuto porre la fondazione di inviare missionari in 185 nazioni del mondo, perché sono vissuto in accordo a questo principio celeste.

Anche quando studiamo la storia delle attività dei missionari cristiani, scopriamo che il loro è stato un cammino di oppressione, persecuzione e martirio. Nel corso di questi duemila anni di storia, questa strada cosparsa di sangue è diventata il suolo fertile per lo sviluppo del mondo democratico; oggi, però, il cristianesimo che un tempo era la forza motrice della democrazia, è di fronte a una crisi. Il mondo cristiano sta negando Dio, Gesù e la provvidenza divina. Dio, che ha percorso una strada cosparsa di ogni genere di sacrifici alla ricerca dei Suoi figli, cosa proverà ora nel Suo cuore vedendo dei teologi che negano Sua esistenza e affermano addirittura che Lui è morto?

Illustri ospiti!

Per chi Dio si è sacrificato e ha investito tutto fino ad oggi? Non è per l’America e neanche per il cristianesimo, ma per voi e per me come individui. Poiché la caduta ha avuto inizio da un individuo, anche la salvezza deve cominciare da un individuo. Di conseguenza, se non apparirà un rappresentante dell’umanità determinato ad assumersi pienamente la responsabilità per questa era e a pagare tutti i debiti contratti dall’umanità nel corso della storia, e che farà in modo che Dio invece sia indebitato con lui, la restaurazione non sarà possibile. La restaurazione tramite indennizzo non può mai avvenire in modo vago; non può essere astratta. Se non abbiamo un cuore disposto a sperimentare più miserie di Dio al posto Suo, non possiamo raggiungere il Suo cuore.

Avete mai pregato con tutta sincerità per i sei miliardi di persone del mondo, sentendo come se stessero morendo i vostri figli? Quanti sacrifici e quanta devozione avete offerto per salvare una famiglia, una tribù, un popolo, una nazione e il mondo? Nessuno può dire facilmente con fiducia di averlo fatto. Il Signore del Secondo Avvento viene nel mondo con questo standard assoluto come rappresentante di tutta l’umanità. Dio, che ha guidato la provvidenza di salvezza, trovò Abramo 2.000 anni dopo la caduta dei nostri primi antenati e fece dei suoi discendenti il popolo scelto di Israele, moltiplicandoli ad ogni livello, come una nuova famiglia, una nuova tribù e un nuovo popolo.

Sulla base di quella fondazione vittoriosa, gli Israeliti divennero il popolo scelto chiamato a ricevere il Messia effettivo che doveva venire in futuro. Al centro di quella corrente principale, lo standard e l’ideologia – che i nostri primi antenati, Adamo ed Eva, avrebbero dovuto raggiungere e realizzare – devono essere restaurati, ossia il concetto stesso dell’ideologia messianica, con i cristiani in posizione di sposa. La missione più importante del cristianesimo è fare i preparativi per qualificarsi come la sposa per accogliere il Signore come suo sposo.

Nonostante l’importanza della sua missione e della sua chiamata, a causa della crocifissione di Gesù, il popolo ebreo scomparve come la prima Israele lasciando che il cristianesimo ereditasse la sua missione come la seconda Israele. Ora siamo nello stadio finale della provvidenza di Dio di 6.000 anni, centrata su un solo scopo. Qual è dunque l’essenza del pensiero messianico? È l’insegnamento per salvare e unire il mondo, che può costruire delle famiglie ideali originali e restaurare la posizione dei veri genitori persa con la caduta dei nostri primi antenati.

Sulla base degli insegnamenti dell’Antico e del Nuovo Testamento, il Messia viene con l’autorità del Padre, incontra la sua sposa che incarna lo Spirito Santo e restaura la posizione dei veri genitori. La sposa e lo sposo al “banchetto delle nozze dell’agnello” profetizzato a Giovanni nel libro dell’Apocalisse si riferiscono a diventare veri genitori diventando prima veri sposi. Gesù venne con questa missione. Tuttavia, quando perse il suo popolo e la sua nazione a causa della loro mancanza di fede, offrì la sua vita per amore del mondo e del Regno dei Cieli che Dio desidera.

Il cammino di sofferenza di Gesù sulla croce fu lo stesso cammino di tribolazione percorso da Dio. In quella situazione di prove e di tribolazioni, Gesù pregò disperatamente: «Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno». Persino sul luogo della morte, benedì Roma e la folla che lo aveva perseguitato, promettendo la vittoria nel futuro. Di conseguenza Gesù non concluse la sua vita all’età di 33 anni ma, con l’aiuto di Dio, lasciò storicamente in eredità al cristianesimo il suo spirito, senza il quale esso non sarebbe diventato una religione mondiale.

Signore e signori!

Attualmente l’America è riconosciuta come la potenza più grande del mondo, ma se non si allinea alla provvidenza di Dio non continuerà a prosperare. Se guardiamo la storia della civiltà umana, le antiche civiltà sorsero principalmente nelle zone tropicali e subtropicali. Alcuni esempi sono le civiltà dei Maya, degli Incas, dell’Egitto, della Mesopotamia, dell’India e della Cina. Se non fosse stato per la caduta, la civiltà avrebbe avuto inizio nella zona temperata, corrispondente alla primavera, poi si sarebbe spostata nella zona fresca corrispondente all’autunno. Questa è la civiltà della zona temperata, che è oggi centrata sul mondo libero basato sulla civiltà occidentale. In linea generale, prendendo come punto di riferimento l’equatore, nazioni come l’America, la Gran Bretagna e la Germania che si estendono a nord del tropico del cancro sono le nazioni progredite dell’occidente. Con la fine della civiltà autunnale della zona fresca, viene, per un breve tempo, la civiltà invernale della zona gelida. È la comparsa del comunismo.

Tanti intellettuali forse pensano che la guerra fredda sia finita con lo smembramento dell’Unione Sovietica, ma il materialismo e l’ateismo prevalgono ancora in ogni parte del mondo sostituendo le due ideologie principali della democrazia e del comunismo, che stanno perdendo a poco a poco il loro potere.

L’ideale di creazione di Dio sarebbe dovuto iniziare nella zona temperata della civiltà della primavera, ma a causa della caduta dei nostri primi antenati, la civiltà umana si degradò al livello dei selvaggi e iniziò nella zona tropicale. Ora la zona della civiltà temperata della vera primavera, che l’umanità cerca da tempo immemorabile, apparirà, superando la crisi della civiltà della zona fresca e le minacce della civiltà della zona gelida. Chi potrà sciogliere l’inverno della civiltà gelida? Attraverso il potere, il denaro, la scienza e la conoscenza è impossibile. Come si può vedere da questo movimento delle civiltà che sorgono lungo i fiumi e i litorali, il centro della civiltà non è fisso, ma si sposta continuamente. La civiltà fluviali sorte attorno alle rive del Tigri, dell’Eufrate e del Nilo trasmisero la loro cultura ai paesi del mar Mediterraneo: la Grecia, Roma, la Spagna e il Portogallo. Questi trasmisero i loro frutti alle civiltà dell’Atlantico – la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Alla fine, tutti questi frutti saranno raccolti nelle civiltà del Pacifico – gli Stati Uniti, il Giappone e la Corea.

Dal punto di vista della storia delle civiltà, la penisola coreana occupa una posizione molto importante. Il nord della Corea è il punto culminante della civiltà della regione gelida che collega la Russia e la Cina, mentre il sud della Corea è il punto culminante della civiltà della zona fresca che collega gli Stati Uniti e il Giappone.

Così è in accordo al punto di vista provvidenziale che la Corea dia nascita ad una civiltà della zona temperata rappresentando la stagione primaverile della storia umana capace di assorbire sia la civiltà della regione fresca che quella della regione gelida. Sotto questo aspetto il fatto che il Reverendo Moon, che ha dedicato la sua vita a risolvere il problema tra il nord e il sud e tra l’oriente e l’occidente, sia venuto dalla Corea può essere solo descritto come il punto conclusivo della provvidenza di Dio.

In effetti, durante tutta la mia vita, ho sviluppato un movimento per la realizzazione di un mondo unito sotto Dio trascendendo le barriere razziali, ideologiche e nazionali, in accordo alla Sua provvidenza. Questo è un principio della storia provvidenziale, non una teoria inventata apposta da me. Essendo stato illuminato sulla Volontà di Dio, per non insegnare il Suo piano solo come una teoria ma realizzarlo anche nella pratica, non c’è una parte dei cinque oceani e dei sei continenti che non sia stata raggiunta dalle mie attività.

Attraverso la fondazione di molteplici attività economiche ed evangeliche in Alaska, nell’Antartide, nei paesi dell’ex-Unione Sovietica, nei 33 stati dell’America Latina e in tutta l’Asia e l’Africa, ci stiamo preparando per risolvere i problemi che l’umanità si troverà ad affrontare nel prossimo millennio, come l’inquinamento ambientale e la carestia. Negli ultimi anni ho lavorato nel Pantanal e nelle regioni amazzoniche del Brasile per porre una base concreta per proteggere l’ambiente del nostro pianeta. Dall’altro lato, per quanto riguarda gli aspetti interiori, ho lavorato attraverso le Benedizioni in matrimoni internazionali e il movimento dei veri valori familiari. Circa 430 milioni di coppie hanno partecipato in tutto il mondo a questi matrimoni, contribuendo all’impegno di costruire il tanto atteso Regno di Dio sulla terra basato su famiglie ideali.

Signore e signori!

Finora i paesi dotati di una potenza politica, militare ed economica superiore hanno controllato il mondo. Tuttavia, nessuna nazione può esistere eternamente se non si conforma alla provvidenza di Dio. La caduta delle civiltà della Grecia e di Roma, un tempo gloriose, ne è un esempio lampante.

Gli Stati Uniti, che oggi si ergono a superpotenza, sono nella stessa posizione che aveva Roma in passato. La caduta di Roma fu dovuta più alla causa interiore della corruzione morale, che a qualsiasi invasione esterna. La corruzione morale portò Roma a perdere il sostegno della fortuna celeste. Nella storia recente, le fazioni politiche che hanno promosso il materialismo e la visione materialista della storia hanno assunto il controllo di oltre un terzo della popolazione mondiale e di due terzi della superficie terrestre, compresa l’ex Unione Sovietica e la Cina. Ma anche questa espansione non ha potuto continuare per sempre.

Verrà il tempo in cui i leader religiosi, portavoce della volontà di Dio, assumeranno una posizione preminente. I leader religiosi sono dei profeti che devono proclamare la volontà di Dio sulla terra e indicare la direzione che l’umanità deve seguire.

Tuttavia, la suddivisione delle denominazioni e le lotte tra i gruppi religiosi a cui assistiamo oggi, non fanno altro che ostacolare la provvidenza di Dio.

Ecco perché per anni ho dedicato più della metà di tutte le risorse finanziarie della nostra chiesa alle attività ecumeniche e interconfessionali per contribuire alla risoluzione dei conflitti interreligiosi. Ho fondato anche la Federazione Interreligiosa per la Pace nel Mondo per favorire l’armonia e l’unità fra i gruppi religiosi e promuovere la pace mondiale. Ultimamente ho fondato la Federazione Interreligiosa e Internazionale per la Pace nel Mondo e questa organizzazione ha già tenuto sette seminari internazionali di Hoondokhae.

Tutta l’umanità deve trascendere le differenze razziali e religiose, capire la provvidenza di Dio per realizzare il Suo ideale di creazione e alla fine unirsi al cuore di Dio. Dobbiamo recuperare il rapporto di cuore con Dio che abbiamo perso in seguito alla caduta e restaurare il rapporto originale di genitore e figlio. Così gli Ultimi Giorni che Dio ci ha promesso sono il tempo in cui appaiono i Veri Genitori. In altre parole, sono il giorno in cui gli esseri umani, che hanno perso i loro genitori originali in seguito alla caduta, potranno di nuovo incontrarli. Così i Veri Genitori sono la realizzazione dei desideri, delle speranze e delle vittorie della storia umana.

La Chiesa dell’Unificazione ha lavorato per diffondere questa tradizione in tutto il mondo attraverso la cerimonia della Benedizione internazionale. Il fatto che neri, bianchi e gialli possano riunirsi insieme come fratelli e sorelle trascendendo le differenze etniche, razziali o del colore della pelle per formare delle coppie che si amano, è uno dei fattori più significativi nella costruzione del villaggio globale che realizza la volontà di Dio. Oggi, attraverso questo, l’umanità sta iniziando a recuperare il rapporto originale tra fratelli e sorelle, marito e moglie e genitori e figli che aveva perduto, per liberare finalmente Dio che è stato afflitto da un profondo dolore sin da quando ha perso i Suoi figli. Solo allora si aprirà la strada della vera felicità.

Finora la democrazia ha promosso la libertà e la liberazione dell’uomo. Noi, per contro, dobbiamo promuovere la libertà e la liberazione di Dio. Quando questo problema sarà risolto, la liberazione dell’uomo e la riconquista della libertà umana seguiranno automaticamente.

Illustri ospiti!

è profondamente significativo il fatto che oggi io parli della provvidenza di Dio a Washington D.C., la capitale degli Stati Uniti. Sotto tanti aspetti gli Stati Uniti sono una nazione preparata attraverso la benedizione di Dio. I progenitori che costruirono questa nazione erano i Padri Pellegrini, che rischiarono la loro vita per la libertà religiosa e vennero qui in cerca di una terra di libertà. Perseguendo la vera libertà religiosa, queste persone lasciarono i loro amati genitori, fratelli e sorelle e i loro paesi d’origine e furono persino pronti a tagliare i ponti con la loro patria attraversando l’oceano Atlantico a rischio della vita.

Quando nel novembre del 1620 la Mayflower arrivò nel New England, era già autunno inoltrato. Affrontando il loro primo inverno, più della metà delle 102 persone che erano arrivate per prime morirono di freddo e di fame. Un fatto particolarmente degno di nota fu che tanti morirono rifiutandosi di mangiare i semi preziosi che avevano conservato per piantarli nella primavera successiva. I puritani credevano profondamente nell’importanza di servire la volontà di Dio in ogni aspetto della loro vita. Dopo aver mietuto il loro primo raccolto, resero grazie a Dio. Prima costruirono una chiesa e una scuola, e solo dopo aver fatto questo cominciarono a costruire le case dove avrebbero abitato. Nel loro corso di pionieri, i Padri Pellegrini iniziavano ogni attività con la preghiera. Questo succedeva sia che stessero arando un campo o combattendo una guerra. Quando Giorgio Washington era a Valley Forge, durante la guerra di indipendenza, deve aver pregato con grande disperazione. In quella battaglia combattuta per la volontà di Dio, Dio offrì all’America il Suo aiuto.

Il re e il popolo della Gran Bretagna, che a quel tempo era una superpotenza mondiale, erano uniti nel combattere quella guerra, ma in America la guerra fu combattuta da Dio e dai Suoi amati figli. Non è forse così che nacquero gli Stati Uniti, come una nazione che sosteneva la libertà religiosa? Persino adesso, il Congresso degli Stati Uniti si apre con una preghiera. Quando il vostro Presidente presta giuramento per entrare in carica mette la mano sulla Bibbia e un membro del clero recita una preghiera. Persino sulle vostre banconote e sulle vostre monete è impressa un’iscrizione così bella: «In Dio noi confidiamo»; nessun’altra nazione fa una cosa del genere. Ecco come gli Stati Uniti sono diventati un paese protestante che riflette in maniera unica i diversi popoli del mondo.

Ma che dire dell’America oggi? La preghiera è ufficialmente bandita dalle scuole pubbliche. Nell’educazione la teoria dell’evoluzione è preferita alle idee del creazionismo. La percentuale dei divorzi che arriva quasi al 50 percento sta annientando completamente la sacralità della famiglia. Nel 1971 ho lasciato la mia famiglia e la mia patria per venire in America perché ho sentito la voce di Dio che mi confidava la Sua preoccupazione sull’attuale stato di cose di questo paese. Arrivato qua, ho annunciato che ero venuto come un pompiere in una casa in preda alle fiamme e come un medico per curare l’America ammalata. In quel momento mi sono accorto che Dio stava lasciando questo paese. Qui avrebbe dovuto essere possibile trovare Dio dappertutto, ma Dio si stava allontanando dal cuore delle persone, dalle famiglie e dalle scuole. Sembra ieri che mi trovavo sulla Quinta Strada a Manhattan e piangevo apertamente aggrappandomi a Dio per impedirGli di abbandonare l’America. Purtroppo, come avevo predetto, l’America ha persistito sulla strada del degrado morale.

Signore e signori!

Perché il Reverendo Moon, nonostante tutte le opposizioni e le sofferenze a cui va incontro, continua a lanciare un appello agli americani? Perché io conosco, meglio di chiunque altro, il sangue, il sudore e le lacrime che Dio ha versato per costruire questa nazione. In America, durante gli ultimi trent’anni, non ho trascorso un solo giorno comodamente.

Chi è il padrone dell’America? Non sono né i bianchi, né i neri americani. I veri padroni sono quelli che amano l’America come Dio la ama. Inoltre, poiché Dio ha scelto di dare a questa nazione il diritto della primogenitura del figlio maggiore per costruire il Regno di Dio sulla terra, anche adesso Gesù è presente spiritualmente soprattutto qui e offre le sue fervide preghiere perché lo scopo di Dio si realizzi in America.

Nel 1982, seguendo la volontà di Dio, ho fondato il Washington Times qui a Washington D.C. Da allora questo giornale ha guidato l’opinione pubblica americana come un mezzo di informazione conservatore, indicando all’America la strada che deve seguire. Ho anche costruito un forte movimento per la salvezza nazionale e mondiale attraverso il ministero pastorale che promuove i veri valori della famiglia e il movimento dell’amore puro per i giovani. Ho investito tanto in America nella speranza che questa nazione potesse prendere la giusta posizione nella provvidenza di Dio. Quando ho visitato questo paese nel 1965, ho benedetto un’area vicino alla Casa Bianca come una terra sacra e ancora oggi tante persone si riuniscono lì a pregare per l’America tutta la notte. Spero che ognuno di voi aprirà il suo cuore e potrà così sentire l’ardente desiderio dei Padri Pellegrini e dei tanti patrioti della storia americana.

Illustri ospiti!

L’alba del nuovo millennio è il tempo in cui i seimila anni della provvidenza di salvezza di Dio giungono a conclusione e l’ideale di creazione di Dio, che fu perduto nel giardino di Eden, si realizza in tutto il cielo e la terra.

Questo è anche il tempo in cui la creazione, che ha perso i suoi veri padroni in seguito alla caduta, è liberata dai suoi lamenti, quando il Genitore e i Suoi figli, che sono rimasti separati per tanto tempo, si ricongiungeranno e si formerà un nuovo cielo e una nuova terra dove non ci saranno lacrime; è l’era in cui ci sarà libera comunicazione fra il mondo spirituale e il mondo fisico e nella quale verrà stabilito il Regno di Dio. È l’era in cui il dominio diretto del Dio vivente si manifesterà attraverso la Sua onnipotenza e onnipresenza. È l’era in cui l’oriente e l’occidente si uniranno insieme con al centro i Genitori del cielo e della terra, come “un universo sotto Dio”, in modo che sulla terra si formerà la grande famiglia mondiale dell’umanità. Questo significa la perfezione dell’era del Completo Testamento in cui le promesse dell’Antico e del Nuovo Testamento si realizzeranno. È giunto questo tempo. È giunto il tempo in cui l’America deve risvegliarsi ancora una volta. È tempo che tutta la nazione crei un nuovo movimento per stabilire dei veri genitori, delle vere famiglie, una vera nazione e un vero mondo con Dio al centro. In questo modo, l’America deve impedire a Dio di andarsene e darGli di nuovo il benvenuto.

Dio ha lavorato per seimila anni prima di stabilire l’America. Se la lascerà, dove può andare? Se questa nazione servirà Dio diligentemente, i suoi problemi familiari, morali, giovanili e razziali si risolveranno in modo naturale. Quando l’America diventerà il luogo dove le persone di tutte le razze possono vivere insieme in armonia, sarà un modello per il Regno di Dio sulla terra.

È tempo che ci uniamo insieme per aprire la strada che l’umanità deve percorrere. È tempo che l’America, come nazione in posizione di primogenito, assuma la guida nel servire Dio e completi la sua missione di guidare le nazioni del mondo verso di Lui. Vi chiedo di unirvi insieme a me per realizzare questo storico compito.

Distinti ospiti, desidero esprimervi ancora una volta la mia sincera gratitudine per essere venuti qui. Vorrei concludere esprimendo la mia speranza per l’inizio di un nuovo regno millenario, pieno di pace, di libertà e di giustizia in cielo e sulla terra.

Che la benedizione di Dio possa scendere sulle vostre famiglie e sulla vostra nazione.

Grazie.

Sezione 5. Il corso di vita per i principi e le principesse di Dio

Illustri ospiti internazionali, compatrioti, signore e signori, che vi siete riuniti qui per l’Unificazione della Corea del Nord e del Sud! Il nuovo millennio che abbiamo appena iniziato è il tempo in cui dobbiamo eliminare i resti delle divisioni e delle lotte del secolo scorso, e realizzare l’ideale di una famiglia, un villaggio globale di pace e unità. Prego che le benedizioni del nuovo millennio possano scendere su ognuna delle vostre famiglie.

Innanzitutto, vi ringrazio sinceramente per essere venuti qui da tutte le parti del mondo a festeggiare il mio 80° compleanno. Tuttavia, più di ogni altra cosa, vorrei offrire questa gloria a Dio, che è stato il mio costante compagno e protettore e che ha reso possibile questo giorno.

Se guardo la mia vita passata, non c’è mai stato un momento di calma e di tranquillità. Ho percorso un cammino di sofferenza, fianco a fianco al popolo di questa nazione, un paese la cui storia ha visto tante lotte e tribolazioni, racchiuso, così com’è, in mezzo alle grandi potenze del mondo. Sin da quando all’età di sedici anni, mentre ero assorto in preghiera, sono venuto improvvisamente a contatto con la volontà del cielo, ho dedicato la mia vita e rivolto tutti i miei pensieri e i miei sforzi a realizzare la volontà di Dio. Ho scoperto che la causa fondamentale della sofferenza umana sta nel fatto che il rapporto con Dio si è spezzato perché gli uomini sono precipitati in uno stato di ignoranza spirituale in seguito alla caduta dei nostri primi antenati. L’umanità è diventata ignorante di Dio, della vita e dei problemi fondamentali dell’universo. Nel corso della mia vita, ho parlato in pubblico in più di diecimila occasioni e ho presentato una vera visione del mondo, della vita e della storia basata sui principi di un’ideologia che mette Dio al centro, il Dioismo. Questo contenuto è stato tradotto completamente in dodici lingue diverse e pubblicato in una raccolta di circa 300 volumi. Non è stato il frutto di un’approfondita ricerca letteraria o di uno studio accademico, ma racchiude le risposte fondamentali ed essenziali che ho scoperto mentre viaggiavo liberamente attraverso il mondo visibile e il mondo invisibile.

Oggi vorrei cogliere con gratitudine questa opportunità per parlare di una soluzione fondamentale al problema dell’unificazione della penisola coreana, l’unificazione che è il desiderio che sta più a cuore alla nostra nazione, ma anche l’ultimo problema della guerra fredda in attesa di essere risolto. Vorrei intitolare questo discorso: «Il corso della vita per i principi e le principesse di Dio».

Illustri ospiti!

Di quale nazione siete cittadini? Molti di voi sono cittadini della Corea. Per voi la Corea è la vostra patria, la vostra terra natale, non è vero? Allora dov’è la patria di Dio? Attualmente Dio non ha una patria. Da dove hanno origine tutte le nazioni del mondo? Hanno origine in Dio o la loro origine è da qualche altra parte? L’origine storica delle nazioni del mondo è un grosso problema.

Tutte le nazioni di questo mondo sono state divise o si sono formate in seguito a dei conflitti. In tanti casi dove due nazioni sono separate da un confine, questo confine è segnato da un risentimento acuto e doloroso. Conosciamo tutti la realtà storica che è stato sparso più sangue e sono state combattute le battaglie più aspre proprio sui confini di nazioni adiacenti anziché, ad esempio, sui confini di una terza o quarta nazione. Questo dimostra che i muri che separano due nazioni o due gruppi etnici sono quelli più alti. Le battaglie non si combattono sempre percorrendo distanze di migliaia di chilometri. Sin dai tempi antichi, le guerre sono state combattute lungo le frontiere di due nazioni confinanti. Questo è il motivo per cui persino voi stessi scoprirete che entrate in conflitto con le persone che vi sono più vicine. Perché? Perché l’umanità è caduta. Il fatto che le lotte tendono ad iniziare con i propri vicini è un risultato della caduta umana.

Che cos’è la caduta? È la discordia fra Dio e l’umanità. È l’esplosione di un conflitto fra Dio e Satana e fra Satana e l’umanità. Perciò possiamo concludere che il fatto che nella storia di questo piccolo pianeta ci sono state numerose nazioni è la prova che ci sono stati anche numerosi conflitti.

Dove andranno le nazioni che si sono formate in seguito a questo? Tutte le nazioni cercano un mondo di pace, ma sono capaci di raggiungerlo? Questa domanda indica il compito comune che oggi rimane di fronte a tutta l’umanità. Se guardiamo le cose in questo modo, è ovvio che se continueremo a nutrire inimicizia verso una nazione vicina con la scusa che è il nostro nemico storico, non potremo mai realizzare un mondo di pace. Non importa quanto aspiriamo al nostro ideale e quanto diciamo che stiamo avanzando verso questo ideale, è impossibile raggiungere quella meta. Per negare i motivi che suscitano questi conflitti e cancellare la nostra storia distorta ed alterata, abbiamo bisogno di un movimento che apra la strada e che rappresenti concretamente la direzione opposta.

Illustri ospiti!

Voi stessi siete proprio come un popolo senza una nazione. Avevate una nazione in passato? È mai esistito nella storia il tipo di nazione che potevamo chiamare la “nostra nazione”? Non abbiamo mai avuto questo tipo di nazione. La ragione è perché nessuno ha mai provato a costruirla? No. Il motivo per cui non abbiamo mai avuto questa nazione è che le persone che la desideravano nel corso della storia non sono mai state nella posizione di poterla costruire. Non potevano costruire questa nazione perché l’epoca in cui vivevano non permetteva di sviluppare pienamente e completamente i criteri con cui quella nazione avrebbe potuto essere costruita. La patria che dobbiamo costruire non è una nazione con una particolare storia e tradizione che esiste nel mondo d’oggi. Anzi, è di una dimensione essenzialmente diversa dalle nazioni del mondo odierno.

Se vogliamo ereditare questo diverso tipo di nazione, dobbiamo diventare un popolo che possiede la coscienza ideologica che rende ciò possibile. Se esiste un creatore assoluto, questa ideologia e questo pensiero avranno bisogno di essere uniti al pensiero e all’ideologia del Creatore. Se l’Essere assoluto volesse una nazione, ne vorrebbe una dove i cittadini possono essere completamente uniti attorno alla sovranità nazionale. Abbiamo bisogno di avere questo tipo di carattere nazionale e questo tipo di modello nazionale.

Per formare una nazione ci dev’essere una sovranità, un popolo e un territorio nazionale. Per la nazione di Dio è la stessa cosa. I genitori rappresentano la sovranità, i figli e le figlie rappresentano il popolo e la nazione rappresenta il territorio nazionale. Questa è una legge che non si può trasgredire; nessuno di questi elementi può essere omesso. Allora, qual è la cosa più preziosa? È vivere per il bene della nazione e del mondo. Finché vivete in questo modo, non potete andare in rovina. Quel luogo dove non ci può essere rovina è il punto finale.

Una persona che muore mentre lavora per il bene di quella nazione diventerà un cittadino di quella nazione anche se muore. Rimarrà finché quella nazione esiste. Per formare una nazione, occorrono un territorio nazionale, un popolo e una sovranità.

Cos’è allora la sovranità? È un collegamento e un legame con Dio, la radice e l’origine. Le persone che governano la nazione devono creare il loro rapporto con Dio e poi governare. In questo modo i sovrani devono unirsi al popolo e pensare che tutto ciò che possiedono non esiste per i loro interessi personali ma per il bene della nazione. Se sapranno fare così, allora quella nazione prospererà.

Da questo punto di vista, se considerate la questione di realizzare il Regno dei Cieli sulla terra, chi è il proprietario del cielo? Chi è il sovrano? Senza dubbio, il sovrano è Dio. Allora chi è il popolo? Il popolo sono tutte le persone del mondo. E dov’è il territorio nazionale? Il territorio è il pianeta terra. A chi assomiglia, allora, il Regno dei Cieli? Assomiglia a “me”. Se osservate una qualunque nazione, da che cosa è composta? Dalla sovranità, dal popolo e dal territorio nazionale. La stessa cosa vale per il singolo essere umano.

A chi avete detto che assomiglia il Regno dei Cieli sulla terra? A noi. Assomiglia a noi. Individui come noi si riuniscono insieme e questo forma una nazione. Proprio come io ho una mia mente, la nazione deve avere una sua sovranità. Proprio come io ho un’identità personale, la nazione deve avere il suo popolo. E proprio come gli uomini interagiscono con l’universo creato, così una nazione deve avere il suo territorio nazionale.

Nell’ambito di questo principio fondamentale, il popolo controlla il territorio nazionale e la sovranità governa il popolo. Il territorio nazionale, il popolo e la sovranità sono gli elementi essenziali che formano una nazione. Ecco come stanno le cose.

Se guardate gli esseri umani, il principio fondamentale è che la mente controlla il corpo e il corpo controlla la natura. A causa di questo principio, se guardate il mondo intero, la conclusione finale è che è composto dal cielo, dalla terra e dall’umanità. Cosa avete detto che è il cielo? È come la mente umana, perciò corrisponde anche alla sovranità. L’umanità sono i cittadini della nazione e la terra è il mondo della creazione. Alla fine, a chi assomiglia la nazione? Tutto assomiglia al vostro io individuale.

Non importa quanto la società o la nazione siano grandi, devono assomigliare a un essere umano, perché a Dio piacciono le cose che riflettono la Sua immagine. Allora qual è la cosa che piace di più agli esseri umani? Sono le cose che riflettono la loro immagine. Quindi a cosa deve assomigliare una nazione ideale? Deve assomigliare al cielo, alla terra e a tutta l’umanità.

Nella terminologia della Chiesa dell’Unificazione, la patria non si riferisce ad una singola nazione come la Repubblica di Corea, ma ad una nazione globale. In effetti la parola “globale” è una parola usata in questo mondo corrotto e caduto e veramente non mi piace. La filosofia o l’insegnamento che cerca questa patria si chiama l’ideologia centrata sul cosmo o cheonju ju-ui.

Questa patria non è la Repubblica di Corea. Dio non vuole la Repubblica di Corea, né gli Stati Uniti, né le nazioni comuniste. Questa terra natale è la patria che Dio desidera e, dal momento che è così, dobbiamo creare la cultura di questa nuova patria e la sua storia. Dobbiamo definire un nuovo modello in modo da poter stabilire una nuova patria ideale. Quindi dobbiamo cambiare il nostro modo di vita, perché quel mondo è completamente diverso dal mondo che abbiamo adesso. La terminologia e la lingua sono diverse. Oggi le persone del mondo capiscono il significato di frasi così importanti come “dimensione del dominio del Principio”, “base reciproca”, “base comune” e “provvidenza per la fondazione della restaurazione”? Questo vuol dire che la lingua è diversa. Se e quando la nazione che la Chiesa dell’Unificazione desidera sarà stabilita, dovremo togliere e distruggere l’insegna della Chiesa dell’Unificazione. E quando il mondo che la Chiesa dell’Unificazione desidera sarà realizzato, dovremo smantellare la nazione che la Chiesa dell’Unificazione ha stabilito. Dobbiamo essere in grado di abbandonare il tipo di religione che esiste solo per la cultura e l’identità del popolo della Repubblica di Corea. Solo una religione che esiste per il bene del mondo sarà in grado di durare in futuro.

Illustri ospiti, signore e signori!

Secondo voi, cosa deve sostenere una persona che cerca di ereditare la volontà di Dio? Non è assolutamente possibile che questa persona dica alla gente del mondo di fare semplicemente quello che le fa comodo. Infatti, dovrà dire alle persone di questo mondo di andare nella direzione opposta. Una frase che esprime bene questa idea è: “Amate i vostri nemici con un cuore di vero amore”. Amate i vostri nemici! Queste parole possono far cambiare la nostra storia falsa; sono come un’ancora e la catena dell’ancora per una nave sballottata da un impetuoso uragano. Tuttavia, nel corso della storia della provvidenza di restaurazione, non c’è stato nessuno che ha veramente messo in pratica queste parole: «Amate i vostri nemici». Se ci fossero delle persone che sono riuscite ad amare i loro nemici, dovremmo innalzarle a livello mondiale usando una qualche struttura organizzata. Poiché questa è la conclusione logica, dovete tutti capire che Dio deve veramente presentare al mondo questo movimento e che i movimenti religiosi che sono sorti nella storia sono un riflesso di questo.

Qual è la persona che Dio ha potuto amare di più nella storia? È Gesù. Gesù presentò una nuova direzione per questo mondo lacerato dai conflitti. Tra i paesi oppressori e i paesi oppressi, come tra Roma e Israele, si creano degli alti muri per il fatto che si considerano nemici. La filosofia di Gesù è che questi muri devono essere abbattuti. Gesù pensava: «Tu Roma vuoi conquistarmi con la forza, ma io ti conquisterò nel modo contrario – con l’amore». Ecco perché pensò addirittura di benedire i suoi nemici quando era sulla croce.

Dobbiamo riconoscere che quando Gesù disse a proposito dei soldati romani: «Perdonali perché non sanno quello che fanno» esprimeva questo tipo di filosofia straordinaria. Poiché Gesù fece questa supplica, divenne un modello e un archetipo che permette a tutte le nazioni del mondo di superare la loro inimicizia e anche un modello per trascendere i confini fra due nazioni qualsiasi.

Gesù sapeva che i nemici individuali non erano gli unici nemici. Sapeva di essere circondato da tutte le parti da famiglie nemiche, da clan nemici, da nemici etnici, nazionali e mondiali. Questo vuol dire che ci sono tanti nemici che aspettano al varco quelli che vogliono seguire la strada di Gesù. Vuol dire anche che se seguite la via della famiglia, ci sono delle famiglie nemiche che vi aspettano, se seguite la strada del clan, ci sono dei clan nemici che vi aspettano. Potete aspettarvi delle aspre battaglie, ma dovete amare quei nemici ogni volta che li incontrate. Se avrete questo tipo di spirito, un giorno la vittoria sarà vostra.

Da quale punto si realizzerà la nazione ideale di Dio? Dove avverrà la restaurazione della patria? Comincia dagli individui che vivono con la filosofia di amare i loro nemici. Quindi, se è vero che Dio esiste, il cristianesimo non può assolutamente evitare di diventare una religione mondiale, perché offre un movimento per abbattere i confini nazionali con l’amore, trascendere tutti gli ambienti e le barriere culturali e abbracciare persino i propri nemici. Se piantate dei fagioli, ricaverete dei fagioli, perché i fagioli bianchi vengono dai semi di fagioli bianchi, e i fiori rossi sbocciano dai semi di fiori rossi. Allo stesso modo, se seminate un seme satanico, un seme che si vendica dei nemici, otterrete un albero del male – un albero di vendetta. Ma se piantate i semi della bontà, i semi dell’amore per i vostri nemici, otterrete un albero di bontà, un albero d’amore per i nemici. Questo è semplicemente un principio naturale.

Da dove ho detto che inizia la patria di Dio? Da quale strada viene? Viene dalla strada di amare i propri nemici. Viene dalla strada di lasciare la tradizione di amare i nemici individuali, i nemici della famiglia, i clan nemici, i nemici nazionali e globali. Dovete tutti capire che la patria di Dio non può apparire se non attraverso questa strada.

Guardate. Poiché gli Stati Uniti si sono opposti a me, poiché il Dipartimento di Stato e il Congresso mi sono venuti contro, un giorno riceverò un attestato di riconoscimento, che dice che ho riportato la vittoria sul Congresso, sul Dipartimento di Stato e sugli Stati Uniti. Persino nel Dipartimento di Stato che mi fa opposizione, mi sto facendo degli amici. Nel Congresso mi sto facendo tanti amici. È già stabilito che alla fine otterrò la vittoria.

Ma anche se non avessi questi amici, sono convinto di poter superare qualsiasi tipo di opposizione e di incamminarmi verso la vittoria. Più uno si oppone a me, più grande diventerà il mio amore per il mio nemico, perciò non ho bisogno di preoccuparmi se incontro un’opposizione più forte.

Le leggi della natura stabiliscono che se in un luogo si forma una bassa pressione, da qualche altra parte apparirà un’alta pressione. Se in un’area si sviluppa un’alta pressione, in un’altra area si sviluppa una bassa pressione. Quando un luogo alto come il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti si oppone a me, se io sviluppo un campo di bassa pressione, dovrà arrendersi a me, proprio come in natura un’area di alta pressione viene assorbita da un’area di bassa pressione.

Anche se in passato ho dovuto subire ogni genere di angherie, quando invece di lottare contro i miei persecutori li ho amati, alla fine essi sono diventati miei amici. Sono apparse delle famiglie che sono diventate amiche, dei clan che sono diventati amici, delle nazioni che sono diventate amiche.

Se appare una nazione formata da persone che hanno lo spirito di amare i loro nemici, questa nazione può essere l’ideale che Dio desidera, e può essere l’ideale in cui può entrare tutta l’umanità. Dovete capirlo.

Non c’è nulla di attraente nell’aspetto del Reverendo Moon, non è vero? Voi che siete qui non lo dite, ma le persone del mondo pensano che sono piuttosto brutto. Dio, però, mi ama più di tutti. Anche se il mondo pensa che sono una persona terribile, Dio mi riconosce e così io posso affrontare questo mondo apertamente e con coraggio.

Se nel vostro cuore amate i vostri nemici non c’è nulla che non possiate dire. Perché? Se Dio dice che un uomo ha un bell’aspetto, allora ha un bell’aspetto. Se dice che è un individuo veramente fantastico, è veramente fantastico. Se dice che un uomo è coraggioso e fiero, allora è coraggioso e fiero. Così, pensando in questo modo, lo considero un onore e posso affrontare il mondo con fiducia.

Quando sono preso da questo entusiasmo e lavoro da solo, sapete cosa succede? Appaiono dei giovani, degli uomini e delle donne, una famiglia di tutte le razze, un intero popolo, un popolo di cui Dio può veramente essere felice, e l’alba della patria di Dio diventa possibile.

Poiché Gesù disse che dobbiamo amare i nostri nemici, dobbiamo amare persino la persona peggiore. Anche se l’uomo più bello è unito in matrimonio con la donna più brutta, deve amarla più dei suoi nemici. Quando si tratta di amare i nemici in questo mondo, questo tipo di persona è qualificata ad avanzare portando la bandiera del più grande dei principi. Pensate a com’è nobile questo tipo di persona. Una persona così può superare d’un balzo le barriere nazionali e razziali.

Dovete capire che il giorno in cui vivrete senza nulla a parte un cuore d’amore, tutti i muri saranno abbattuti, la storia della provvidenza di restaurazione sarà abbreviata e il cielo si avvicinerà veramente tanto. La mia filosofia è semplice. Non c’è nulla che non abbia fatto. Sono stato un contadino, sono stato un operaio; ho sperimentato tutto quello che si può fare. Sono stato un pescatore e ho pescato il tonno. Vivendo tutta la mia vita in questo modo, pensavo di essere completamente solo, ma quando mi sono voltato indietro, ho visto che mi seguivano inglesi, americani e gente di tutto il mondo. Anche se dico loro di andare a quel paese, se li prendo a calci e cerco di andare da un’altra parte, loro tornano lo stesso indietro e mi seguono. Vado da una parte e dall’altra, ma loro mi seguono lo stesso. Ecco come stanno le cose. Perciò, per quante ricerche facciate sulla Chiesa dell’Unificazione, c’è sempre qualcosa in più da imparare.

Illustri ospiti, signore e signori!

Qual è la strada che dobbiamo seguire adesso? Non importa che tipo di clan stabiliate, se la sovranità della nazione di Satana continua ad esistere, siete tutti un popolo senza una nazione.

Questo è il vostro paese? Voi non avete un paese! Non importa che tipo di clan abbiate, se la sovranità non è una sovranità centrata sul cielo, il clan può essere eliminato in un attimo. Non è vero? Perciò dobbiamo andare alla ricerca della nazione che può essere accolta a braccia aperte dal cielo. Quando parliamo del regno della prima Israele nel mondo d’oggi vuol dire che la terra ha bisogno di diventare una terra che tutto il cielo può accogliere, una terra che può essere accolta dall’individuo, dalla famiglia, dal clan, dal popolo e dalla chiesa. Ma se considerate questa questione in riferimento alla Chiesa dell’Unificazione, o al cristianesimo o alla Repubblica di Corea, sono mai stati in una posizione che può essere accolta da tutti? No. La direzione è diversa. La strada che la Repubblica di Corea sta seguendo è esteriore. Non è così? Sta andando avanti centrandosi non su Dio, ma sulla società mondana. Questo paese non ha un pensiero o una filosofia centrale.

Così, se non riusciremo a collegare questa nazione a Dio sulla base di un’ideologia nazionale principale per formare una nuova visione della nazione con nuovi aspetti bidimensionali o tridimensionali, e prenderemo questo concetto nazionale presentandolo come il contenuto ideale per le nazioni del mondo d’oggi, non potremo vedere sorgere l’alba della patria.

La liberazione che abbiamo oggi è la prima liberazione. Ora, nella Chiesa dell’Unificazione, abbiamo bisogno di una seconda liberazione. Anche la Repubblica di Corea ha bisogno di una seconda liberazione. Qui il popolo e la nazione possono realizzare pienamente i loro desideri se la Repubblica di Corea sperimenta una seconda liberazione, ma la Chiesa dell’Unificazione ha bisogno anche di una terza liberazione. Ecco come andranno le cose. La Repubblica di Corea ha ottenuto il suo attuale modello nazionale grazie alla prima liberazione, ma ora è giunto il tempo in cui è necessaria una seconda liberazione. Il Nord e il Sud si devono unire.

Che tipo di paese è questa nazione? Il popolo di questa nazione deve aver attraversato un corso di sofferenza nella sua storia, deve avere un carattere nazionale capace di unirsi ai principi della restaurazione tramite indennizzo e deve aver ereditato una tradizione storica. Che tipo di nazione è necessario che sia? Dev’essere una nazione completamente unita.

Allora, come deve agire la Repubblica di Corea oggi, se vuole diventare una nazione del genere? Per elevarsi a quel livello, ha bisogno di unire il nord e il sud. Proprio come i regni divisi di Israele a nord e di Giuda a sud, così la Corea del nord e del sud divise si devono riunire. Come nazioni Caino e Abele, il Nord e il Sud sono stati divisi e se non si uniranno, non apparirà un’unica nazione di Israele vittoriosa.

Così in questo paese, facendo capo alla Repubblica di Corea, in che modo la Corea del Sud e del Nord si devono unire? Non si possono unire senza una nuova ideologia a livello mondiale. L’ideologia dell’Unificazione proposta dalla Chiesa dell’Unificazione è stata preparata proprio per questo tempo. Capite?

Ora siamo nella posizione in cui dobbiamo fare due cose. Dobbiamo formare un popolo unito che nessuna nazione del mondo può eguagliare, e dobbiamo creare una nazione unita con un’unica fede talmente forte da non poter essere eguagliata da nessun’altra religione del mondo. Sulla base di questo tipo di ideologia, il Nord e il Sud devono diventare una nazione unita. Senza far questo, la nazione di Dio, ossia la sovranità di una nazione celeste che possiamo proclamare con orgoglio a tutto il mondo, non nascerà. Dovete capire che per noi oggi questo è lo scopo principale sulla terra.

Se non riusciremo a stabilire la patria, non potremo avere una nazione che può mettere Dio al centro e superare le nazioni del mondo satanico. Senza questa nazione, non possiamo punire le nazioni sataniche del mondo. Non possiamo respingerle. Ma non possiamo farlo solo con una religione, con la Chiesa dell’Unificazione. Bisogna stabilire una nazione centrata sull’ideologia dell’Unificazionismo, e poi andare avanti. Dovete capire che rimane ancora da risolvere questa questione.

Da questo punto di vista, se pensiamo che la Chiesa dell’Unificazione in Corea è come il Giudaismo, oggi il pensiero della Chiesa dell’Unificazione diventerà il pensiero principale della Corea, proprio come il Giudaismo era il pilastro spirituale della nazione d’Israele. In futuro, verrà un tempo in cui dovrà diventare la religione nazionale. Questo è quello che dicono alcune persone. Lo dicono persino i membri dell’Assemblea Nazionale. Se il pensiero della Chiesa dell’Unificazione diventerà la religione di stato, il partito comunista non sarà un problema.

Signore e signori!

Oggi le persone che vivono per il cielo sono i mulsa, i messaggeri speciali del cielo inviati nel mondo satanico. Ognuno può essere diverso; un messaggero può essere grande o piccolo, robusto o magro, alto o basso, ma lo stile di vita che mantiene non deve deviare da quello di un inviato perché c’è sempre di mezzo un pericolo di vita o di morte. È sempre messo in una situazione dove persino il più piccolo errore può influire sulla vita eterna.

Perciò, se lo spirito dell’agente segreto di lavorare per la patria – la patria che può sostenere e proteggere la vita eterna – non è centinaia di volte più forte dell’ambiente, lui non può vivere come un agente segreto. Deve saper ignorare la sua situazione attuale pensando a come saranno felici tutte le persone del mondo quando tutti i risentimenti saranno stati eliminati. Deve pensare alla gloria della patria e mentre crea una nuova storia, deve pensare che tutti i suoi sforzi saranno conosciuti ed apprezzati il giorno in cui vedrà la nascita della patria. Senza avere questo tipo di spirito, non può svolgere la missione di un emissario segreto. In altre parole, nel suo cuore deve nutrire la speranza della nascita di una patria mille o diecimila volte più grande della sua speranza per la realtà presente, per poter superare tutti i risentimenti e compiere la sua missione segreta.

Anche se per caso dovesse perdere la vita in uno sfortunato incidente mentre adempie alla sua responsabilità, Dio può inviare, nello stesso posto, un nuovo emissario che può portare a termine quella responsabilità. Anche se lui se ne è già andato, appariranno delle persone che possono diventare suoi amici e alleati. Poiché muore in una situazione in cui può essere un esempio, rimarranno delle persone che possono diventare i suoi alleati anche se lui diventa un sacrificio. Purché rimangano queste persone, su questa fondazione Dio può inviare qualcuno al suo posto. Ma se non muore in quella situazione, non importa cosa possa aver realizzato, tutto finirà lì.

Da questo punto di vista, che tipo di atteggiamento dovete adottare incontrando questa nuova era? Nel vostro petto, più appassionatamente di qualsiasi altra cosa, deve ardere la convinzione che nascerà la patria. In altre parole, dovete sentire l’orgoglio di diventare un portabandiera che costruisce la patria che Dio desidera da seimila anni. Dovete essere orgogliosi di assumere la responsabilità di questa incredibile missione di pionieri, come un membro delle truppe scelte che sono in prima linea. In passato tante persone hanno sperato in questa missione, ma in quel momento non era accessibile. Dovete avere un senso di responsabilità molto profondo per aver assunto questa missione privilegiata che viene solo una volta.

Quindi ogni aspetto della vostra vita – mangiare, dormire, andare e venire – deve essere per la creazione della patria. Quanto pensate che Dio abbia desiderato che vi faceste avanti e, con gioia e disinvoltura, dichiaraste che realizzerete questa missione come un emissario inviato in modo speciale da Dio stesso? Finora, Dio è stato messo da parte senza pietà, è stato scacciato crudelmente. Dio ha bisogno di stabilire la volontà del cielo, la volontà che non ha mai potuto manifestare, una volontà che presenta tutti i suoi contenuti sulla base di una fondazione nazionale completa, la volontà che può stabilire la patria. Dio non ha mai potuto realizzare questa volontà nemmeno una volta.

Ora, però, è possibile stabilire questa patria. Questa patria ha una sovranità, un territorio nazionale e un popolo. Inoltre, c’è il lignaggio di un gruppo etnico omogeneo collegato a questa terra, e c’è una storia che nessun altro popolo può avere. Per questo tipo di patria dobbiamo realizzare la nostra missione di inviati speciali. Se riuscirete a realizzare questa missione di vostra iniziativa in un tempo più breve, allora grazie a voi la fondazione per la nascita della patria sarà molto più vicina. Oggi pagando il prezzo di sangue e lacrime si crea la base per vedere molto più presto la nascita della patria. Pensando a questo, dovete andare nel mondo determinati a vivere e a realizzare la missione segreta dell’emissario, altrimenti non potremo ricevere la benedizione e la fortuna straordinaria che Dio si prepara a donarci.

Dobbiamo costruire il cielo qui sulla terra. Quello che voglio dire è che, certamente, è logico che per poter andare a testa alta davanti a nostro Padre, dobbiamo fondare questa nazione sulla terra, unirci al centro di questa nazione e poi vivere e morire in questa nazione celeste con lo standard che il cielo si aspetta.

Allora, avete una nazione? Quando pensate al fatto che non l’avete, non potete morire neanche se lo volete. Se morite dove andrete? E se andrete, come eviterete quel senso di vergogna o di imbarazzo, quella sensazione di dolore? La mia vita ha una durata limitata e per riuscire a fare tutto in quel periodo, quanto pensate che sia indaffarato? E per di più, le forze dell’ambiente satanico ci sono ostili; non pensate che i nostri nemici cercheranno di sbarrarci la strada? Per aprirci un varco e procedere speditamente, non possiamo evitare la vita nomade di un inviato speciale.

Tutte le mie attività sono per costruire quella nazione. Mi assumo la missione di diventare un vero cittadino fondatore per veder sorgere la patria. Ricevo i miei ordini come un emissario del cielo e mi infiltro nel mondo del male di oggi per svolgere il mio lavoro. Dovete vivere con la mente dominata da questi pensieri, altrimenti non potrete stabilire la vostra dignità e autorità di cittadini della nazione che sta per stabilirsi qui.

Volete fare una differenza come individui? Volete avere un’influenza come famiglia? A livello nazionale? A livello mondiale? Come volete fare la differenza? Vorreste fare una differenza a livello mondiale, non è vero? Però, se volete imporvi sulla scena mondiale, non potrete farlo da soli. Avrete bisogno di una nazione. E io vi chiedo se avete la vostra nazione.

Così noi mangiamo e dormiamo per amore di quella nazione, notte e giorno per la causa della nazione. Capite che dovete vivere la vostra vita giurando dinanzi al cielo e alla terra che questa è la ragione per cui siete nati? Quando dormite, dovete immaginare di aver radunato insieme tutti i letti dei milioni di persone del mondo e che state dormendo lassù in cima. Anche quando guardate una tavola imbandita per la cena, dovete avere questo tipo di pensiero. Dovunque andate, dovete pensare che non siete seduti da soli, ma che tutte le diverse razze del mondo sono riunite insieme, una sopra l’altra, e che voi vi siete arrampicati in cima e siete seduti lassù. I figli del cielo devono fare questo genere di cose.

Ognuno di voi deve capire che lo stile di vita dei figli e delle figlie del cielo richiede che siate capaci di superare l’autorità del mondo satanico e di raggiungere e mantenere la posizione di gloria nel corso della vita. Se Dio vuole amare i Suoi figli e figlie, questo è il tipo di figlio e di figlia che deve amare, non pensate? Se Dio ama dei figli che non sanno nemmeno tener testa a Satana, non può veramente mantenere la dignità della Sua paternità, non è vero? Voglio che tutti voi manteniate nel vostro spirito questa convinzione e vi determiniate a vivere ogni giorno della vostra vita andando avanti, mano nella mano, col mondo intero. A mio avviso, è lì che si determina la base del fronte di battaglia per l’unificazione. «Anche se vivo in mezzo al mondo satanico sono un agente segreto del cielo. Sono un ambasciatore del cielo». È così che dovete pensare. L’inviato speciale ha una strada che gli consente di entrare direttamente in contatto con il re della nazione. Gli altri non conoscono la sua situazione, ma lui deve spingersi avanti, convinto di vivere con la missione e l’autorità di un emissario. Ognuno di voi deve capire chiaramente questo. Persino il re della nazione si aspetta un rapporto da questo inviato.

Allo stesso modo, quando realizziamo questa missione sulla terra, Dio si aspetta il nostro rapporto e anche le nostre richieste.

Quindi se voi, nella posizione di emissari speciali, inviate la richiesta che avete urgentemente bisogno di una determinata cosa, non pensate che Dio sfiderà difficoltà e problemi da tutte le parti per mandarvela? Allo stesso modo, se avete questa convinzione e riconoscete di essere i figli della gloria speciale di Dio e Gli chiedete: «Padre, ho bisogno di questo; Ti prego, fa che sia possibile» allora si realizzerà. In questo modo potete scoprire il Dio vivente, e vedere Dio all’opera.

Dovete essere in grado di fare questo per diventare dei leader. Se ci sono delle persone ammalate, le potete guarire; se incontrate delle difficoltà, Dio vi può aiutare direttamente. Dovete imparare tante cose attraverso questo modo di vita così da poter avere fiducia e sicurezza, e superare tutto ciò che si interpone sul vostro cammino.

Distinti ospiti!

Dov’è che dobbiamo andare? Il nostro scopo non è partire alla ricerca dell’individuo. Inoltre, il nostro scopo attuale non è andare alla ricerca della famiglia. La strada che dobbiamo seguire è trovare la nazione. Capite? Che siate un papà, una mamma o il figlio di qualcuno, non abbiamo altra scelta da fare. Tuttavia, se oggi i seguaci della Chiesa dell’Unificazione, le famiglie che sono state benedette, le persone nell’ambito del clan, dicono: «Che cosa? La nazione? La chiesa? Non chiedetelo a me!» se succede questo, allora sono tutti un fallimento; hanno fatto fiasco. Ecco come stanno le cose dal punto di vista del Principio.

Cercate la nazione fino al giorno in cui morirete e dedicate sinceramente tutti i vostri sforzi. Solo allora potrà arrivare il giorno in cui potrete far festa e cantare un canto di trionfo per la nascita della nazione celeste. Fra tutti gli insegnamenti di Gesù, questo è quello che dovete conoscere. La direzione che vi viene indicata è solo una, non due. Se Gesù vi dicesse: «Andiamo» dovete andare. Ecco come stanno le cose. Non è così? Quindi se dice: «Rinuncia a stare con tuo marito, a stare con la tua famiglia e vai» dovete andare o no? Non lo fate per il bene della Chiesa dell’Unificazione, dovete essere capaci di farlo per la nazione.

Attualmente nella Corea del Nord stanno distruggendo i registri familiari e li stanno rifacendo. Sapete perché? Il mondo di Satana fa le cose per primo. Dovete essere capaci di farvi avanti, mettere da parte vostro marito o moglie, i genitori, i figli o qualunque cosa per il bene della nazione, altrimenti non potremo stabilire la nazione che incarna le nostre speranze. Quando quella nazione sarà stabilita, troverete nello stesso tempo i vostri genitori. Se non riuscirete a stabilire quella nazione, dovrete stare a vedere i vostri genitori, vostra moglie e i vostri figli spargere il loro sangue. C’è una situazione peggiore di questa? Quindi, prima di trovare questa nazione, non possiamo amare le nostre mogli, i nostri genitori e i nostri figli. Questa è la strada che devono percorrere i cristiani e che deve percorrere la Chiesa dell’Unificazione.

Dovete diventare persone capaci di negare sé stesse e vivere per la nazione e questo scopo. Non importa in che situazione difficile vi troviate, dovete essere capaci di lottare e superare quella situazione pensando alla speranza che vostro padre ha in voi. Dovete diventare questo tipo di persona prima di poter essere chiamati un vero figlio o figlia di Dio.

Allora, che tipo di persona può costruire la nazione di Dio? Qualcuno che può negare sé stesso e apprezzare il cielo con un cuore addolorato. Chi nega sé stesso e vive per il bene della società, della nazione e del mondo, è la persona che può costruire il paese di Dio. Spingendoci un passo più in là, la persona che vive per il cielo, anche se ciò significa che deve negare la nazione e il mondo, è una persona che può costruire il Regno dei Cieli. Inoltre, chi prova dispiacere per la società, la nazione, il mondo e persino per il cielo, anziché dispiacersi per sé stesso, qualunque siano le circostanze tristi o dolorose che incontra, è la persona che può costruire la nazione di Dio.

E non solo, dovete poter essere vittoriosi e non perdere nella lotta contro Satana nel corso che porta a stabilire la nazione di Dio e il Suo scopo. Poi, partendo dall’individuo, dovete collegare la famiglia, la società, il popolo, la nazione e il mondo unendoli insieme. In altre parole, dovete essere capaci di combattere contro Satana e vincerlo in qualunque situazione vi troviate. Se andate nella società dovete essere in grado di combattere e vincere Satana in qualunque ambiente quella società vi presenti. Se andate nella nazione, dovete riuscire a farvi avanti, prendere responsabilità per il problema peggiore di quella nazione, e poi lottare e vincere le forze sataniche che sono coinvolte.

Pensate che Satana, che ha dato così tanto filo da torcere a Dio per seimila anni, dirà tranquillamente: «Oh, mamma mia, sono fregato. Penso che mi arrenderò», poi abbasserà gli occhi e se ne andrà via alla chetichella? Anche voi non date forse troppo valore ad uno straccio da lavare prima di buttarlo via? Prima di gettarlo via, probabilmente lo rivolterete, lo esaminerete e ne sentirete persino l’odore. Quello che voglio dire è che Satana non si arrenderà e non se ne andrà tanto semplicemente. Ecco perché continua a ingaggiare una lotta così ostinata. Quindi, dobbiamo adattarci e armonizzarci con il centro. Persino il Reverendo Moon della Chiesa dell’Unificazione sarà rovinato il giorno in cui si allontana dal centro. Se la direzione non è giusta, non potete fare nessun progresso.

La ragione per cui cerchiamo quella nazione è per trovare il mondo e il motivo per cui cerchiamo il mondo è per il mondo spirituale. E dopo aver fatto questo, cosa dobbiamo fare? Serviamo il Padre Celeste e ritorniamo sulla terra, prendiamo il nostro posto, la nostra posizione, e con tutte le nazioni del mondo che servono Dio, andiamo avanti per offrire e restituire a Lui la gloria della vittoria. Per non fare sbagli, dovete capire che la missione della Chiesa dell’Unificazione richiede che intraprendiamo questo tipo di lotta.

Dobbiamo andare avanti a piedi nudi per costruire la patria eterna. Possiamo salvare questa nazione solo con quello che avanza dopo che ci siamo riempiti a sazietà? Potete spendere le vostre energie, preoccupandovi di come vi vestirete, di cosa mangerete, di come andrete in giro? Dobbiamo spianare la strada e aprire il cammino come pionieri a piedi scalzi e a mani vuote. Questo è il genere di cose che facciamo nella Chiesa dell’Unificazione.

Siete degli yongsa, dei soldati coraggiosi che devono stare in prima linea per stabilire la patria, oppure siete dei falliti che la distruggono? Quando diciamo yongsa, intendiamo qualcuno che può rappresentare la nazione e fare cose che gli altri non possono fare. Non usiamo questa parola per le persone che fanno quello sanno fare tutti. Quelle persone sono dei soldati semplici. Il soldato coraggioso è quello che realizza la missione dalla quale i suoi compagni d’armi si sono ritirati o che non sono riusciti a portare a termine. Il carattere cinese yong significa rapido, veloce. Il soldato coraggioso deve correre più velocemente di chiunque altro ed essere addirittura capace di schivare i proiettili. Il termine soldato coraggioso è riservato a quelli che fanno quello che nessun altro riesce a fare.

Chi è il generale all’avanguardia che deve essere l’eroe per guidare la costruzione di quella nazione ed esserne il pioniere? Allora, dov’è il luogo dove può essere stabilita questa nazione? Se volete stabilire una nazione, avete bisogno di una sovranità, di un popolo e di un territorio. Allora, se guardiamo il problema dal punto di vista del Regno dei Cieli, qual è il luogo che può realizzare il ruolo del territorio nazionale? Può essere soltanto il patrimonio della chiesa, non è vero?

Poi, chi può diventare il popolo, i cittadini del Regno dei Cieli? È la congregazione, i seguaci. E chi sono i governanti? Siete voi. Voi siete i rappresentanti del capo del villaggio, i rappresentanti del capo della tribù, del capo della contea e del governatore della provincia. Siete diventati i soggetti, il centro? Quando arriva qualcuno dal mondo satanico con una bomba, dovete essere i primi a intervenire. Capite? Sentite di poterlo fare?

E se avete dei soldi, anche se sono solo pochi spiccioli, usateli per sviluppare la chiesa. Usateli per espandere il dominio della nazione e riunire insieme le persone. Il direttore della chiesa è il rappresentante di chi è al potere. Rappresenta il capo del villaggio; rappresenta un padre e una madre. Dovete lasciare dietro di voi questo tipo di tradizione e di filosofia. Noi personalmente non possediamo nulla.

Che tipo di nazione stabiliremo qui in Corea? Quando inizieremo a distribuire beni e a comunicare con la Corea del Nord, stabiliremo una nazione comunista o continueremo semplicemente ad andare avanti con la Repubblica di Corea così com’è oggi, oppure cercheremo di realizzare una nazione nuova che non è nessuna delle due? Se consideriamo le cose alla luce di questo problema, ci rendiamo conto che il nostro tempo si sta avvicinando sempre di più. Se voi siete gli unificazionisti che devono prendere le cose in mano e assumere la responsabilità per questo, quanto senso di responsabilità sentite per questa situazione e fino a che punto siete disposti a sacrificarvi per questo? Ecco la mia domanda. Avete fiducia? Avremo bisogno di andare a nord, attraversare il 38° parallelo e preparare le nostre basi nelle città e nelle contee delle cinque province della Corea del Nord.

Dovete pensare a chi si prenderà la responsabilità di Jeongju nel Nord, in questo tempo in cui siamo a corto di persone. Siete diventati le persone che investono sinceramente i loro sforzi e che per possono prepararsi 10 o 20 anni per assumere la responsabilità nella regione di Jeongju? E se non è possibile farlo, allora quando morirete potete lasciare delle istruzioni dicendo ai vostri discendenti di studiare duramente, di allenarsi tanto, di prepararsi intensamente e di diventare le persone che si assumono la responsabilità a Jeongju in nome del cielo? Ecco cosa ho pensato e ho preparato fino ad oggi.

Pensando a questo, va bene che i giovani se ne tornino semplicemente nel loro paese natale, sorridendo e ridacchiando e portando con sé le mogli e i figli? Va bene oppure no? Anche se potete morire, dovete stabilire quella nazione, e poi andare; anche se potete morire dovete costruire quella nazione per i vostri figli e poi andare. Quello che voglio dire è che, affinché le cose vadano bene, dovete fare una nuova risoluzione. Dovete decidere: «Io andrò lassù, al confine della Russia e della Manciuria, e affronterò il partito comunista. In mezzo agli spari, giorno e notte, mi assumerò la responsabilità; sarò una sentinella sul confine nazionale. Anche se il mio paese lo ignora, non importa se nessuno lo sa, anche se dovrò dare la mia vita in questo processo, il mio cuore e la mia lealtà per quella nazione non cambieranno». Questo è esattamente il tipo di cosa di cui abbiamo bisogno.

Non importa se il mondo vi ignora. Tutto sarà rivelato quando andrete nel mondo spirituale. È così che è stabilito l’universo. Pensando a questo, per mettere le cose a posto, dovete capire che siamo a corto di persone. Capite? Dovete capire che abbiamo bisogno di più persone. Anche se un uomo è vecchio e sparuto come uno spaventapasseri, possiamo piazzarlo con una tromba, oppure possiamo costruire dei robot e farli girare intorno al Nord suonando le trombe. Questo è ciò che vorrei fare, e questo è quello che vuole fare Dio. Non ha senso dire che non potete insegnare il Principio quando siete nati come uomini con la bocca e tutto il resto, con i sentimenti, una mente e un corpo di 20 o 30 anni.

Dovete studiare intensamente, anche se dormite così poco che i vostri occhi vanno in suppurazione e scoppiano. Dovete prepararvi anche se siete talmente affamati da non essere altro che pelle e ossa. Allora, quel sacco di ossa, scarno e macilento, potrà ricevere completamente l’amore del cielo. Quello che voglio dire è: non pensate che Dio possa riporre tutte le Sue speranze in quell’uomo, anche se è smilzo e fragile?

Anche Gesù venne per stabilire la nazione. Se non c’è una patria, la situazione è miserabile. Le persone religiose sono sempre state in situazioni penose perché non avevano una patria. Se verrà il giudizio, l’individuo, la famiglia, il clan, il popolo, la nazione e il mondo devono conformarsi ad uno standard immutabile, poi il giudizio sarà emesso in base a quello standard. La patria è la speranza finale. Il popolo, il clan, la famiglia e l’individuo sono tutti inclusi nella patria.

Questa terra di tremila ri è diventata la patria? No, e noi dobbiamo sistemare questa questione. Dobbiamo tutti lavorare con assoluta devozione per creare la patria che Dio, Gesù e lo Spirito Santo desiderano.

Che cos’è il bene? Bene è sacrificare l’individuo per la famiglia, la famiglia per il clan e il clan per la nascita della patria. Tutti sono sacrificati per la restaurazione della patria e quando la patria è restaurata, tutti diventano dei patrioti amati e leali. Se a livello nazionale sarà offerta una devozione sincera e sarà stabilito lo standard nazionale, verrà anche riconosciuto che voi avete costruito la base della famiglia e del clan. Lo standard per questa strada è la devozione assoluta e leale nei confronti di Dio. Allora tutti gli aspetti di questo corso riceveranno un riconoscimento.

Come dobbiamo fare per mettere le cose a posto? Gesù disse: «Padre, sia fatta non la mia, ma la Tua volontà». Qui la “mia volontà” significa la volontà del mondo, e la “Tua volontà” significa la volontà di Dio. Voi membri della Chiesa dell’Unificazione che cosa avete fatto? Avete adempiuto al vostro dovere di patrioti e portato dei risultati concreti? Dovete realizzare la via dei figli di pietà filiale, poi presentarvi con dei risultati concreti ed essere decisi a combattere a livello individuale, familiare, tribale, nazionale e mondiale.

Gesù venne con la missione di essere un’offerta. Dovete tutti costruire la fondazione a livello di popolo, mentre andate avanti lottando a livello mondiale. Dovete avere un valore pari a quello del Messia. Mentre il leader apre la strada come pioniere a livello mondiale, voi che siete sotto la sua guida, dovete preparare la strada per il popolo. Tante persone sono morte sperando nella via della liberazione. Sono morte credendo che un giorno questo si sarebbe realizzato, anche se non sapevano quando.

Gli unificazionisti hanno preparato la fondazione dal livello individuale, a quello etnico e nazionale. Ora dobbiamo mobilitare tutta l’umanità e tutte le nazioni del mondo. Dobbiamo cercare il giorno in cui la nostra patria sarà stabilita, il giorno di libertà, pace e felicità, e andare avanti anche se la strada è difficile. Questo è il modo in cui vedo le cose, e questo è lo standard di Dio. Gesù morì mentre cercava di realizzare questo modello. Dobbiamo soffrire e procedere speditamente nel corso che porta a stabilire la patria. Dobbiamo prendere responsabilità per la Corea. Dobbiamo placare il dolore e l’angoscia che si sono accumulati per il fatto che la patria di Gesù, la patria dello Spirito Santo, la patria di tutti i santi e i saggi, la patria stessa di Dio non è mai stata costruita. Se falliremo in questa missione non potremo mai tenere la testa alta.

Quello che dobbiamo fare è trovare la nostra patria, e per trovarla dobbiamo vivere per lei. Se non viviamo per la nostra patria, non la potremo costruire. Allora, come dobbiamo vivere per vivere per la nostra patria? Pensate al mondo come alla vostra patria, e vivete per il bene del mondo. Questo tipo di persona è capace di creare la patria. Mangiare e dormire, camminare per la strada, tutto il vostro modo di vita e tutte le vostre azioni devono essere volte alla creazione della patria.

Questo è il motivo per cui lottiamo, preparati persino a ricevere un attacco armato dai comunisti in pieno giorno. Se il popolo della Corea non può fare questo lavoro, siamo noi quelli che lo devono fare. Poiché il popolo non può andare, dobbiamo andare noi. E per poterlo fare, dobbiamo amare la nostra patria più di chiunque altro. Quello che voglio dire è che, se dovete mangiare, mangiate per la patria, quando vi sposate e andate a stare con vostro marito, fatelo per la patria. È per amore della nostra patria.

Ora c’è un gruppo che si può alzare quando lo dico, un gruppo che si può mobilitare quando indico la direzione, ma io non sono il tipo di persona che si accontenta di questo. Continuerò a sviluppare e a costruire una fondazione che garantirà la nascita della patria, anche se per farlo devo sacrificare la fondazione della Chiesa dell’Unificazione. Ci deve essere un ordine religioso, un popolo ed una nazione che possono ricevere la famiglia che è stata stabilita come lo scopo centrale della provvidenza di seimila anni.

La base per ricevere Dio era preparata e il desiderio di Dio era che tutto fosse collegato subito, ma la fondazione fu distrutta e si disperse; per questo rimane il compito di incollare nuovamente i pezzi. Per collegare di nuovo tutto insieme, dobbiamo stare in prima linea e correre.

Quando si fa buio ed è ora di andare a letto, dovete addormentarvi insieme a quella nazione di speranza. Quello che voglio dire, naturalmente, è che quella nazione per il momento non esiste, ma in quanto suoi cittadini, dovete andare a dormire per quella nazione, e quando vi svegliate, dovete svegliarvi come un operaio che lavora per crearla. Non usate i vostri cinque sensi se non li potete usare pensando a quella nazione. Finché non arriva quel giorno, non morite neppure. Finché non arriva quel giorno, il tempo stringe. Per realizzare questo compito dobbiamo superare ogni genere di sofferenze e avversità.

Se avete qualcosa da fare, dovete farla, anche se questo significa stare alzati fino a notte tarda. Voglio dire che, se l’unico modo per stabilire la patria è aggiungere il peso di un agnello sacrificale per essere in accordo con i tempi della provvidenza, e voi avete la responsabilità di usare questo tempo per aggiungere all’agnello sacrificale anche solo una goccia di lacrime e di sangue in più, pensate che sia giusto che dormiate comodamente e vi svegliate sbadigliando e stiracchiandovi? In realtà, appena vi svegliate, dovete inchinarvi e pregare: «Padre, non posso fare a meno di sentire il dolore di questo cammino solitario e miserabile che sto percorrendo, il cammino che porta alla fondazione della nostra nazione vittoriosa, la strada che porta a quel luogo di sicurezza e di riposo che hai sempre cercato, la strada che porta alla nazione attraverso la quale Tu puoi formare quel mondo che hai sempre voluto realizzare. Padre, se io provo questo tipo di dolore, allora cosa devi provare Tu e cosa deve provare il cielo?» Non potete semplicemente coricarvi perché siete stanchi, e anche se morite, dovete morire per amore di quella nazione. Per questo, quando diventerò vecchio e comincerò a sentire la stanchezza, l’unica cosa che voglio poter lasciare dietro di me è questa mia ultima volontà e testamento: «Ho fatto tutto quello che ho potuto per amore del cielo. Ho fatto tutto quello che ho potuto per amore di quella nazione».

Gesù disse: «Non preoccupatevi di come vi vestirete o di cosa mangerete, perché i Gentili cercano queste cose. Cercate prima il Regno di Dio e la Sua giustizia». Come mostra questo passo, la corrente di pensiero centrale della Bibbia è quel regno. Questa filosofia dice di cercare quella nazione. Non dice di cercare la vostra felicità personale. Se siete nati come cittadini di quella nazione e avete un marito, allora quel marito rappresenta quella nazione, e perciò prima di poter amare vostro marito dovete amare quella nazione. E anche la moglie rappresenta la nazione; prima di poter amare vostra moglie dovete amare quella nazione. Dovete poter chiedere a lui o a lei di morire nella posizione di poter dire: «Ho fatto tutto quello che ho potuto; non avrei potuto fare di più». Non è bene se morite dicendo: «Avrei dovuto provare a fare questo e quello». Per questa ragione noi siamo occupati, anche se possiamo aver già realizzato un certo numero di cose. Anche se avete fatto un bel pezzo di strada, dovete andare ancora più avanti. Quando tutti gli altri dormono, noi dobbiamo fare un passo in più. «Ehi, mondo di Satana! Prenditela comoda! Voi ragazzi, riposatevi tutto il giorno se vi fa piacere! Noi partiremo alla ricerca di quella nazione». Ecco cosa dovete dire.

Cari compatrioti, tutti voi che cercate l’unificazione del Nord e del Sud! Vorrei dire in particolare che la missione di voi donne è restaurare i giovani, e la missione degli studenti è di essere dei veri figli attraverso una vera educazione. Ecco cosa dovete fare.

Oltre a questo, le madri e i figli si devono unire per stabilire lo standard in modo che i mariti possano essere elevati ed educati per essere i veri figli del cielo. Poi, seguendo i Veri Genitori e servendo Dio, restaurate l’ideale del Regno dei Cieli sulla terra.

Per concludere, vorrei esprimere la mia fervida speranza che le parole di oggi vi aiutino a costruire un movimento nazionale per rendere sempre più vicino il giorno in cui il Nord e il Sud si incontreranno nel vero amore.

Possa la benedizione di Dio essere su di voi e sulle vostre famiglie. Grazie.

« Indietro Avanti »
^