Costruire Matrimoni Sani

Introduzione

La presentazione intitolata “Promuovere una Cultura del Matrimonio” ha messo l’accento sull’importanza del matrimonio come una questione di interesse pubblico. Ma se è vero che il matrimonio è una questione di interesse pubblico, la nostra felicità privata deve comunque essere il centro del rapporto coniugale. Alla fine, i matrimoni che appagano personalmente e forniscono nuove e profonde dimensioni di crescita spirituale e di trasformazione, sono i fattori essenziali che motivano a promuovere e a mantenere una cultura del matrimonio. Questa lezione presenta dei modi per rendere i matrimoni più soddisfacenti e duraturi.

Alcune coppie abbracciano il matrimonio sinceramente innamorate l’uno dell’altra ma senza una direzione e una forza che le sostenga. Sono come un razzo lanciato sulla luna, pieno di potere esplosivo quanto basta per decollare, ma senza la forza per viaggiare o navigare nello spazio. Le persone, tutte prese dalla felicità dell’amore romantico, pensano che questo le sosterrà negli alti e bassi della vita. Tuttavia, nei paesi dove da un terzo alla metà dei matrimoni finiscono per sciogliersi, le coppie hanno bisogno di qualcosa di più di un amore romantico.

Un programma efficace per sostenere il matrimonio ha bisogno di una base morale. Le virtù o le qualità del carattere aiutano a tenere insieme il matrimonio e favoriscono le relazioni sane, la crescita e la realizzazione. Come abbiamo spiegato nella presentazione “La Famiglia Scuola d’Amore” ci sono quattro dimensioni di cuore nella famiglia, ciascuna delle quali ha le sue virtù basilari. Le virtù fondamentali nella dimensione dell’amore coniugale sono la fedeltà e l’impegno. Costruire un matrimonio sano è un compito che dura tutta la vita. L’impegno è come il cemento che tiene unito un matrimonio, mentre la fedeltà ne delimita i confini. Tante altre virtù nascono dalla fedeltà e dall’impegno per assicurare un matrimonio sano e forte. All’interno di questa struttura, marito e moglie possono godere di fiducia, intimità e libertà perché credono totalmente l’uno nel sostegno e nella lealtà dell’altro.

PARTE 1

Fondare il Matrimonio in un Buon Carattere

L’amore duraturo è sostenuto dalle qualità del carattere, non semplicemente da sentimenti romantici. Un matrimonio è forte solo quanto è forte il carattere del marito e della moglie. La disponibilità a prendere responsabilità, a rimandare la gratificazione, a sacrificarsi per il bene degli altri, a lavorare per aiutare gli altri sono un patrimonio inestimabile in un matrimonio. Più le persone rafforzano il loro carattere, più hanno da offrire nel loro rapporto. L’amore che dura non è una questione di caso o di fortuna, nasce dalla profondità del proprio carattere.

Ci sono tanti modi per sviluppare il carattere: riflettere, studiare la saggezza degli altri, coltivare una varietà di interessi e di amicizie e lavorare per obiettivi di valore. Tutti questi approcci aiutano le persone a sviluppare le risorse interiori del carattere che poi condivideranno col loro partner.

Un semplice apprezzamento per il proprio sposo può aiutare tantissimo a creare la felicità e l’armonia nel matrimonio. Un uomo e una donna all’inizio possono essere attratti dalle differenze di personalità, ma in seguito queste differenze possono diventare irritanti. È utile che marito e moglie riescano a considerarsi reciprocamente come una risorsa per sviluppare una personalità più armoniosa. L’autodisciplina aiuta le persone a focalizzarsi su migliorare i propri punti deboli piuttosto che criticare le persone amate.

PARTE 2

Creare una Dimensione Protettiva

Un matrimonio che è basato solo su sentimenti romantici può avere difficoltà a superare le tempeste inevitabili della vita. In ogni matrimonio sorgono delle sfide. Solo l’impegno sostiene il matrimonio nei periodi in cui la passione romantica svanisce, subentra lo scoraggiamento o sorgono dei conflitti. Impegno non significa semplicemente sopportare una relazione difficile, significa una dedizione reciproca a far sì che il matrimonio funzioni. Crea sicurezza per far crescere l’amore e l’intimità. Crea una zona emotiva di protezione dove i partner possono confidare i loro problemi, le loro frustrazioni e conflitti ed essere accolti con amore. Le coppie possono trarre beneficio da consiglieri e altre fonti di guida perché il loro matrimonio diventi fonte di felicità e di soddisfazione.

I consulenti matrimoniali consigliano alle coppie di prendersi un po’ di tempo insieme lasciando perdere qualsiasi buona scusa allettante. Se è vero che il lavoro, gli hobby, il divertimento e le amicizie sono salutari, è vero anche che a volte le persone li usano per sfuggire alle sfide del matrimonio. Quando nasce un figlio, il marito si sentirà escluso se la moglie si dedica totalmente al bambino.

La fedeltà chiude tutte le vie di fuga. Passione e fedeltà non sono in contraddizione. La fedeltà elimina le paure e favorisce la sicurezza e la libertà nel matrimonio. Le due paure più profonde che le persone hanno nei rapporti sono quella di essere abbandonate e quella di essere assorbite dal loro partner. Quando marito e moglie sono sicuri della fedeltà del loro coniuge, possono lentamente liberarsi della paura di essere abbandonati. Saranno anche meno dipendenti l’uno dall’altra e potranno godere di un maggior senso di autonomia e di realizzazione.

PARTE 3

Sviluppare l’Intimità Attraverso la Fiducia

L’amore si costruisce sulla fiducia e il matrimonio e la sessualità richiedono tanta fiducia. Col tempo, marito e moglie rivelano l’uno all’altra il loro io più profondo e più vulnerabile. La paura di essere respinti inibisce l’intimità e la passione. L’intimità viene solo sulla base della fedeltà e il grado di intimità dipende dalla forza della fedeltà.

Catherine Wallace scrive: “L’intimità non è possibile tranne che fra due persone che hanno profonda fede l’una nell’altra. La fedeltà sessuale è una pratica essenziale per la felicità di un matrimonio… è una cosa che cresce, vive, interagisce e riorganizza tutti gli altri ingredienti del matrimonio.”1

PARTE 4

Coltivare una Visione Comune della Vita

Il matrimonio comporta una trasformazione morale, il passaggio da una vita centrata su “me” ad una vita centrata su “noi”. Un consulente matrimoniale è giunto alla conclusione che praticamente tutti i problemi coniugali si riconducono all’egocentrismo.2

Il famoso autore Steven Covey incoraggia le famiglie a fare una “dichiarazione della propria missione”, cioè di quello che la famiglia si propone di sostenere.3 Proprio come una costituzione provvede all’ordine e alla sicurezza nella vita nazionale, una dichiarazione della propria missione può unire un focolare domestico attorno a certi principi di vita essenziali. Formulare tale dichiarazione aiuta la coppia ad unirsi; i figli più grandi possono partecipare al processo. Una dichiarazione di intenti della famiglia modella il clima familiare e guida la famiglia nei periodi di confusione e di stress. Contribuisce alla pace, alla sicurezza e all’armonia familiare.

Le coppie felicemente sposate rispettano i loro partner e non rimpiangono ciò che danno l’uno all’altra. Mostrano bontà d’animo senza aspettarsi di essere ripagate. Non pesano i loro doni, e non ne tengono il conto. Mostrano un desiderio naturale di sostenere e incoraggiare la crescita e lo sviluppo del loro partner. Per realizzare un amore del genere ci vuole pratica, comprensione e maturità personale.

PARTE 5

Investire Tempo, Sforzo, Pensiero e Cuore

L’interazione armoniosa viene dalla disponibilità di ciascun partner a dare all’altro. Come dice un consulente matrimoniale: “L’amore scorre liberamente più da ciò che diamo che da ciò che riceviamo dagli altri.”4 L’essenza del matrimonio è la condivisione. Oltre a condividere i beni materiali, marito e moglie aprono il più profondo del loro essere e del loro cuore. Tutto ciò in cui investiamo il nostro amore e la nostra dedizione prospererà. Questo è il potere dell’interazione. Quando spendiamo del tempo per prenderci cura del nostro giardino o della nostra casa, questo riflette il nostro amore e ci procura gioia. La stessa cosa vale per il matrimonio. Persino le coppie molto occupate che prendono del tempo l’uno per l’altra scoprono che questo frutta dei grossi profitti per sostenere un rapporto armonioso.

Lo scambio di dare e avere quotidiano in un matrimonio si può paragonare a fare depositi e prelievi nel conto corrente bancario del cuore. Un buon matrimonio ha bisogno di buoni investimenti e questi investimenti costruiscono lo spirito di amicizia e la gioia.

I depositi sono qualunque interazione positiva – un complimento, una parola gentile, un favore, un servizio o l’offerta di un dono. Alcune coppie escono fuori insieme regolarmente, magari a bere un caffè o a fare una passeggiata nel parco, per rafforzare i loro legami reciproci. Quando marito e moglie continuano a riempire il loro conto donando l’uno all’altra, persino in piccoli modi, il “conto” sarà solvente. Un matrimonio prospera quando i depositi superano di gran lunga i prelievi.

Ci sono dei prelievi inevitabili – i litigi, le parole dure, la negligenza, l’egoismo. Tuttavia, se il modello generale è quello dei depositi, ci sarà abbastanza buona volontà da compensare i prelievi.

PARTE 6

Imparare ad Ascoltare Bene

La buona comunicazione svolge un ruolo fondamentale in un buon matrimonio. Poiché gran parte della comunicazione non è verbale, abbiamo bisogno di ricordare che entrano in gioco anche le nostre motivazioni e il nostro cuore. Se ci avviciniamo alle persone con un cuore buono e una motivazione buona, loro lo sentiranno e saranno portate a risponderci nello stesso modo.

Quando è necessario discutere su una questione delicata, è utile scegliere un momento e una situazione appropriati, che siano liberi da stress e da distrazioni. Un mediatore di fiducia può aiutare a guidare la comunicazione. Se per comunicazione si intende principalmente parlare, è altrettanto importante ascoltare. A volte è consigliato un processo chiamato ascolto riflessivo, in cui ciascuna persona, a turno, esprime i propri sentimenti e punti di vista. La comunicazione è stimolata quando chi parla è imparziale e tiene in considerazione chi ascolta, descrivendo in che modo la situazione ha un impatto su di lui, anziché accusare o incolpare chi ascolta.

La persona che parla continua finché non ha finito. In tutto questo tempo, chi ascolta concentra la sua attenzione su ciò che viene detto, poi risponde parafrasando le parole di chi parla e riflettendo il più accuratamente possibile il loro contenuto. Chi parla afferma che le riflessioni sono esatte, chiarisce qualsiasi incomprensione e poi passa al punto successivo. Dopo che il primo oratore ha finito, i ruoli si invertono e la persona che ascolta diventa quella che parla.

Saper ascoltare bene richiede pazienza e disponibilità a concentrare il proprio tempo e il proprio interesse sull’altra persona. Significa prestare attenzione all’altro senza discutere o mettersi sulla difensiva. Come un mezzo per promuovere l’empatia e la comprensione l’ascolto favorisce il vero amore.

PARTE 7

Gestire le Tipiche Fonti di Conflitto

I consulenti matrimoniali americani riferiscono che le tensioni nel matrimonio sorgono generalmente su alcune tipiche questioni fondamentali, come il sesso, i parenti, i soldi e i figli.

A. Il sesso

L’approccio degli uomini e delle donne al sesso è tendenzialmente diverso. Le donne di solito hanno bisogno di essere rilassate per poter godere il sesso; per questo le cose che le donne associano al “fascino romantico” – come una cena al lume di candela, una lunga passeggiata nel parco, un sottofondo musicale delicato – le rendono più rilassate e più ricettive verso il sesso. L’attività sessuale è legata alla qualità generale del matrimonio. Se ci sono buoni sentimenti, aiuto e sostegno reciproco, la vita sessuale della coppia probabilmente sarà molto soddisfacente. Nello stesso tempo le coppie che riconoscono l’importanza del sesso per creare intimità prenderanno del tempo per questo aspetto importante del loro rapporto. È doloroso servirsi del sesso come un’arma contro il proprio sposo. Le differenze nei desideri sessuali sono normali e lo stress, l’invecchiamento e la malattia possono alterare il desiderio. Si dovrebbe consultare un dottore per determinare se alla base c’è una causa medica che può essere curata. Con la buona comunicazione, la sensibilità, la pazienza, la discussione e la creatività, le coppie possono navigare nelle correnti mutevoli del desiderio e trovare diversi modi per sperimentare l’intimità.

B. I parenti

Un’altra potenziale area di conflitto è il rapporto fra i parenti acquistati, specialmente fra la suocera e la nuora. In tante culture, la suocera può dominare la nuora e trattarla come una serva. Ci si può aspettare che la nuora si sottometta fino al giorno in cui salirà alla posizione di suocera e porterà avanti il modello. Preso fra le due donne, il figlio potrebbe stare dalla parte della madre per timore di alienarsela. In occidente le coppie giovani tendono ad andarsene per conto loro per sfuggire al dominio della generazione più vecchia. In tanti casi perdono la guida e il sostegno dei genitori e i loro figli non hanno l’opportunità di sviluppare un legame profondo con i nonni. Quando le persone invecchiano e la loro salute diventa precaria, non c’è nessuna famiglia che si prende cura di loro.

Il conflitto fra le generazioni non è inevitabile. L’empatia e la gratitudine possono aiutare entrambe le generazioni ad andare d’accordo. Gli anziani possono ricordare cosa provavano quando erano appena sposati e mostrare considerazione per la nuova coppia. La loro vita può essere arricchita aprendo il cuore alla sposo/a del loro figlio/a e ai nipoti nati attraverso di loro. A loro volta la nuora o il genero possono essere grati ai genitori che hanno dato nascita al loro sposo e lo hanno allevato. La virtù e il buon carattere aiutano a rendere più facile l’adattamento mentre la nuova coppia espande il nido o lo lascia per formarne uno nuovo.

C. I soldi

I soldi sono un’altra questione rovente del matrimonio. È bene esercitarsi a mantenere le proprie spese entro i limiti del reddito familiare senza incorrere nel grave peso di fare dei debiti. Marito e moglie fanno bene a porsi degli obiettivi finanziari sia a lunga che a breve scadenza e a consultarsi specialmente sulle spese più grosse da fare. I conflitti sui soldi spesso hanno dimensioni emotive. Le attitudini acquisite nell’infanzia continuano da adulti, anche quando la situazione economica è molto diversa. Una giovane donna viziata può non sentirsi felice di vivere col reddito del marito. È possibile che le persone che sono cresciute in povertà sentano di non avere mai abbastanza, anche quando stanno bene economicamente. Le coppie in queste situazioni possono trarre beneficio dalla saggezza di un consigliere di fiducia.

D. I figli

Quando gli sposi diventano genitori, le pressioni del tempo, dell’energia e dei soldi possono aumentare. Marito e moglie portano con sé dall’infanzia esperienze e aspettative diverse che si ripercuotono sul loro modo di essere genitori. Aree comuni di differenza sono le regole, la disciplina, la sicurezza, l’alimentazione, l’educazione e il divertimento. Attraverso una buona comunicazione, seguendo la propria coscienza e cercando il consiglio di persone anziane di fiducia, i genitori possono prendere delle buone decisioni su queste questioni. Le virtù dell’investimento e della compassione apprese nella scuola d’amore della famiglia sono fonti inestimabili per l’educazione dei figli.

E. Altre fonti

A volte i conflitti hanno radice in offese gravi, come le dipendenze, la violenza o l’adulterio. In questi casi l’offensore ha bisogno di assumersi la responsabilità e passare attraverso un processo di cambiamento prima che il matrimonio possa essere riportato allo stato di salute. Tanti conflitti coniugali, tuttavia, derivano da differenze fondamentali di cultura e di personalità. In tal caso marito e moglie possono imparare ad essere pazienti e ad apprezzare l’uno le buone qualità dell’altra. È utile riconoscere che ognuno ha dei difetti, delle fragilità e delle limitazioni, e che il matrimonio offre un contesto ideale per incoraggiarsi e sostenersi a vicenda in un processo di crescita che dura tutta la vita.

La rabbia può entrare in qualunque rapporto, compreso il matrimonio. Ci sono diverse regole fondamentali per gestire la rabbia:

  • Non diventare mai violenti.
  • Calmarsi facendo una passeggiata, lasciando la stanza o facendo qualcos’altro per cambiare stato d’animo.
  • Riconoscere che dietro la rabbia di solito c’è una ferita o una paura. È molto più probabile che una persona si apra davanti ad una dichiarazione sincera del tipo: “Mi fa molto male quando tu… “piuttosto che di fronte a un contrattacco di rabbia.

Una discussione più approfondita sulla risoluzione dei conflitti nel matrimonio si trova nella presentazione “Cause e Risoluzione dei Conflitti.

PARTE 8

Gestire gli Alti e Bassi del Matrimonio

I matrimoni passano attraverso alcune fasi che sono in qualche modo prevedibili. Le tempeste sono inevitabili nel matrimonio e marito e moglie hanno bisogno di una certa elasticità per superarle.

A. L’amore romantico

Durante il corteggiamento le persone mettono in mostra i loro aspetti migliori. Si vestono con cura, assumono il comportamento migliore e si concentrano sullo stare bene. Spesso sono ancora mantenute dai loro genitori e sono libere da tante preoccupazioni e responsabilità. Le nozze sono un tempo di celebrazione speciale, circondato dai familiari e dagli amici. La fase iniziale dell’amore coniugale ha la dolce illusione di un’unione felice. La coppia può credere che questi sentimenti dureranno, ma sono solo una pregustazione temporanea della profondità dell’amore che emergerà sulla base di quanto le due persone investiranno nel costruire il loro matrimonio.

B. Il conflitto

Col tempo la realtà delle limitazioni di ciascuna persona diventa evidente. Le differenze che inizialmente erano attraenti diventano fastidiose. Marito e moglie devono imparare ad adattarsi l’uno all’altra e ad affrontare inevitabili conflitti, delusioni ed ansietà. Il conflitto può essere visto come un’opportunità per imparare a conoscersi reciprocamente senza illusioni, amandosi come veri esseri umani.

Per ignoranza o per immaturità, in questa fase le coppie possono rassegnarsi ad un matrimonio che manca di intimità. Possono rifugiarsi nel loro lavoro, negli hobby o nei figli. A volte le persone hanno un’altra relazione amorosa o cercano il divorzio, sperando di recuperare il gusto iniziale dell’amore romantico con qualcun altro. Se divorziano o si risposano, però, il secondo matrimonio ha più probabilità di finire male del primo. Il modo per andare avanti è che le coppie rinnovino la dedizione al loro matrimonio e lavorino per portare la loro relazione ad un livello più alto.

Oltre alle fasi prevedibili del matrimonio, l’educazione dei figli offre le sue proprie sfide, soprattutto quando un bambino nasce, inizia la scuola e lascia la casa. Possono sorgere delle crisi come la perdita di un lavoro, una malattia devastante, un disastro naturale o la morte di un figlio. Questi periodi di stress possono portare il marito e la moglie ad unirsi di più o ad allontanarsi. Offrono l’opportunità di coltivare virtù come la comprensione, la pazienza e l’altruismo. I matrimoni sani sono ancorati nella dedizione e nella fedeltà.

C. Rinnovamento dell’impegno e cooperazione

I coniugi saggi cominciano a rendersi conto della necessità di fare sacrifici l’uno per l’altro e per il bene del loro rapporto. Cercano dentro se stessi gli aspetti che hanno bisogno di cambiare, curare e sviluppare. Col tempo sviluppano una profonda intimità e sicurezza.

PARTE 9

Rafforzare il Matrimonio Attraverso il Servizio Pubblico

Man mano che la loro capacità di amare diventa più profonda, tante coppie si sentono spinte ad andare verso gli altri. Un marito e una moglie il cui amore reciproco è diventato più profondo ed è maturato nel corso degli anni, hanno straordinarie risorse di empatia, comprensione e compassione da condividere con gli altri. Questo a sua volta arricchisce il loro rapporto.

Quest’ultima fase dell’amore è stata descritta in tanti modi. Erich Fromm scrisse: “L’amore è una disposizione, un orientamento del carattere che determina il modo di rapportarsi di una persona al mondo nel suo insieme… Se io amo veramente una persona, amo tutte le persone, amo il mondo.”5 Un matrimonio fondato su ideali condivisi tende ad essere più felice e più capace di superare le difficoltà di un matrimonio che ruota attorno ai beni materiali o alla posizione. L’autore francese Antoine de Saint-Exupéry scrisse: “L’amore non consiste nel guardarsi l’un l’altro ma nel guardare insieme verso la stessa direzione.”6 Il servizio pubblico è il segreto di tanti matrimoni forti e che appagano.

PARTE 10

Trovare Soddisfazione Attraverso l’Interdipendenza

Il matrimonio è potenzialmente il contesto per la più grande realizzazione della vita. Un buon matrimonio è la fusione di due persone in una sola. In un buon matrimonio marito e moglie non sono né troppo dipendenti né troppo indipendenti l’uno dall’altra.

La completezza si trova in un rapporto interdipendente… di influenza e sostegno emotivo reciproco”, osservano gli educatori Les e Leslie Parrott. “I due potrebbero stare per conto proprio ma scelgono di stare insieme.”7

Marito e moglie possono essere dei partner preziosissimi nel processo di restaurare quello che nella vita passata non è stato realizzato, e questa avventura insieme può essere entusiasmante. Il processo di maturazione non si completa nel giorno delle nozze; il matrimonio può aiutare marito e moglie a redimere stadi precedenti della loro vita, a patto che ciascuno si impegni nel rapporto e nel benessere reciproco.

La Bellezza dell’Amore

Si pone la domanda: “C’è qualcosa di più bello nella vita di una giovane coppia che si stringe la mano col cuore puro sulla via del matrimonio? Può esserci qualcosa di più bello dell’amore giovane?” E la risposta è: “Sì, c’è una cosa più bella. È lo spettacolo di un uomo vecchio e di una donna vecchia che terminano il loro viaggio insieme su quella strada. Le loro mani sono grinzose ma ancora strette; i loro volti sono solcati dalle rughe ma ancora radiosi; i loro cuori sono fisicamente stanchi e curvi ma ancora forti d’amore e di devozione l’uno per l’altra. Sì, esiste una cosa più bella dell’amore giovane. L’amore vecchio”.

Conclusione

Le presentazioni “Una Valida Preparazione al Matrimonio, Promuovere una Cultura del Matrimonio e Costruire Matrimoni Sani” riesaminano i valori tradizionali alla luce dell’attuale ricerca e li integrano con i valori contemporanei, come la ricerca di una realizzazione personale.

Judith Wallerstein, la cui ricerca ha seguito famiglie per più di un decennio, conclude che il matrimonio è “l’asse attorno al quale le persone possono cambiare e crescere.”8

In uno studio condotto per diversi anni su coppie che considerano i loro matrimoni felici e riusciti, ha riscontrato che un buon matrimonio è un’esperienza che arricchisce e guarisce psicologicamente. “Gli uomini e le donne arrivano all’età adulta non completi e nel corso del matrimonio si cambiano gli uni gli altri profondamente… i modi di pensare, l’immagine di se stessi, l’autostima e i valori hanno tutti la potenzialità di un cambiamento… Ogni buon matrimonio è fonte di guarigione.”9 Marito e moglie possono passare la vita a guarirsi e a crescere insieme.

Un educatore descrive in questo modo il potere trasformatore del matrimonio: “Entrambi i partner sono trascinati fuori da se stessi…. perché devono imparare ad occuparsi e a prendersi cura di qualcuno che è al di fuori del loro controllo. Una responsabilità permanente e radicata per un’altra persona, può essere un’esperienza che trasforma.”10

Un altro educatore della famiglia asserisce: “Un bel matrimonio è un matrimonio dove entrambi i coniugi riconoscono che l’altro è un mistero e che insieme si completano a vicenda e formano un’unità che è più grande della somma delle parti. Ognuno contribuisce al matrimonio e considera il contributo dell’altro eguale e indispensabile.”11

La stabilità familiare è la base della società e merita l’appoggio sociale. Tante culture hanno tradizioni che riconoscono la nobiltà del matrimonio e della famiglia, promovendo le qualità del carattere che rafforzano i matrimoni e portano alla creazione di famiglie felici. Un matrimonio che appaga è la ricompensa straordinaria degli sforzi creativi fatti insieme da marito e moglie. Le coppie unite da un amore duraturo sono una benedizione per la loro comunità e l’orgoglio della loro nazione.

I Sette Passi del Matrimonio

La tradizione indù riconosce che il matrimonio comporta la creazione di unità a tanti livelli. In India, il giorno delle nozze, la sposa e lo sposo fanno insieme sette passi simbolici, che rappresentano le sette dimensioni del matrimonio. Mentre camminano insieme, recitano queste parole:

  • Facciamo il primo passo per fornire alla nostra famiglia una dieta nutriente e pura, evitando i cibi dannosi alla vita sana.
  • Facciamo il secondo passo per sviluppare il potere fisico, mentale e spirituale.
  • Facciamo il terzo passo per accrescere la nostra ricchezza con mezzi giusti e un uso appropriato.
  • Facciamo il quarto passo per acquistare conoscenza, felicità e armonia attraverso l’amore e la fiducia reciproca.
  • Facciamo il quinto passo in modo da poter essere benedetti con figli forti, virtuosi ed eroici.
  • Facciamo il sesto passo per l’autocontrollo e la longevità.
  • Infine facciamo il settimo passo e siamo veri compagni e rimaniamo partner eterni con questo vincolo matrimoniale.

Poi la sposa e lo sposo parlano della loro unità come una coppia abbracciata dall’universo:

“Tu sei diventata mia per sempre. Sì, siamo diventati partner. Io sono diventato tuo. Da ora in poi io non posso vivere senza di te. Non vivere senza di me. Condividiamo le gioie. Noi siamo parola e significato, uniti. Tu sei il pensiero ed io sono il suono. Possa la notte per noi essere dolce come la luna; possa il mattino per noi essere dolce come la luna; possa la terra per noi essere dolce come la luna e possano i cieli per noi essere dolci come la luna. Possano le piante per noi essere dolci come la luna; possano le mucche darci latte dolce come il miele. Come i cieli sono stabili, come la terra è stabile, come le montagne sono stabili, così possa la nostra unione essere stabilita permanentemente.”*

* Atharva Veda 14.2.71 Questa versione moderna si trova sul sito http://www.weddingchannel.com

1 Catherine M. Wallace, For Fidelity (New York: Alfred A. Knopf, 1998), pp. 13-15.

2 Lawrence J. Crabbe, Men and Women, Enjoying the Difference (Grand Rapids, Michigan: Zondervan, 1991).

3 Stephen R. Covey, Habits of Highly Effective Families (New York: Golden Books, 1997).

4 Michele Weiner-Davis, Divorce-Busting (New York: Summit Books, 1992), p. 63.

5 Erich Fromm, The Art of Loving (New York: Harper and Row, 1956), p. 46.

6 Antoine de Saint-Exupéry, The Little Prince (New York : Harcourt Brace, 1943).

7 Les & Leslie Parrot, Saving Your Marriage Before it Starts (Grand Rapids, Michigan: Zondervan, 1995).

8Judith Wallerstein e Sandra Blakeslee, The Good Marriage (New York: Houghton Mifflin, 1995), p. 67.

9 Ibid.

10 Wallace, For Fidelity, p. 73.

11Scott Simonds, Presidente della Maine Family Association. Comunicazione personale, 5 Novembre 2000.

« Indietro Avanti »
^