Un Solo Dio, un’Unica Religione Mondiale

Salva come PDF

Giro di discorsi in 7 città degli Stati Uniti

3 febbraio 1972 – Lincoln Center, New York, USA

Signore e signori! Vorrei esprimere la mia viva gratitudine che molti di voi si sono riuniti qui stasera, nonostante il tempo inclemente. Per decenni ho pensato di incontrarvi. Ora che vi ho incontrato per la prima volta, questa sera, vorrei innanzitutto ringraziare tutti voi, e allo stesso tempo, vorrei anche ringraziare Dio con tutto il mio cuore.

Dio esiste veramente?

Il titolo del mio discorso di oggi è: “Un unico Dio, un’unica religione mondiale”. Credo che quando i residenti di New York sentono il termine Dio, lo associano con la convinzione che Egli è morto. Tuttavia, si Dio esiste, e quando diciamo che Egli è morto, stiamo commettendo il più grave dei peccati. È meglio dire che Dio esiste, anche se in realtà non lo è, che dire che Dio, che realmente esiste, è morto.

Per quanto riguarda il titolo, “Un solo Dio, un’unica religione mondiale”, non ci sarebbe alcun problema a discutere se le persone non esistessero. Tuttavia, le persone esistono. Abbiamo le persone e abbiamo Dio. Pertanto, è necessaria una religione che lavora per portare le persone e Dio insieme in unità.

Se Dio è un Essere Assoluto ed è tutto solo, possiamo immaginare che il luogo dove Dio esiste, non sia un luogo felice. Anche pensando a Dio, se fosse contento e felice da solo, non è una situazione che noi definiremmo normale. D’altra parte, se Dio dovesse guardare qualcosa, non importa quanto piccola, come suo partner oggetto e ridere “Ha-ha-ha”, e provare gioia, questo sarebbe normale. Non importa quanto piccolo o che cosa sia, se Dio lo stesse guardando ridendo, e qualcuno arrivasse dicendo che questo Dio che ride non ha senso, in realtà è la persona che lo dice che sarebbe quella insensata. Quindi, prima di tutto voglio imprimere su di voi il valore intrinseco del partner oggetto. Parole come infelicità e miseria derivano dalla mancanza di un partner oggetto.

Poi se a Dio dovesse piacere un oggetto partner, che tipo di partner pensate che Dio vorrebbe? Sarebbe qualcosa come un minerale, che non ha sentimenti? Non sarebbe un minerale. Non sarebbe neanche una pianta. Egli avrebbe mostrato maggiore interesse per gli animali che per le piante. In questa linea di pensiero, se si dovesse chiedere quale potrebbe essere l’entità centrale, che, più di tutte, potrebbe attirare la Sua attenzione tra tutta la creazione, anche un bambino dell’asilo potrebbe indicare che si tratta degli esseri umani. Non pensate così anche voi? Da questo punto di vista, non si può negare il fatto che gli esseri umani costituiscono il più grande capolavoro tra tutti gli esseri creati. È per questo che siamo in grado di giungere alla conclusione che, quando Dio cerca un partner oggetto, lo cerca tra gli esseri umani.

Quando pensiamo al destino degli Stati Uniti o al destino del mondo alla luce delle circostanze complicate di oggi, la questione se noi preferiremmo che Dio esiste o no; è un problema che dobbiamo prendere in seria considerazione. Sarebbe vantaggioso se ci fosse un Essere Assoluto che potrebbe affrontare la verità come la verità e il male come male. Senza un tale Essere, il futuro del mondo sarebbe incerto. Ecco perché la nostra speranza è che un tale Dio esista, piuttosto che non esista. Allora la domanda è se Dio esiste oppure no.

Dio delle caratteristiche duali

Sappiamo che questo universo esiste. Questo è un fatto che tutti riconoscono. Sappiamo anche che, perché qualsiasi cosa esista, prima ci deve essere energia. A questo punto, una domanda sorge spontanea: “Che cosa viene prima, l’energia o l’esistenza?” Senza energia, non ci può essere l’esistenza. Tuttavia, l’energia non può emergere senza azione. Affinché l’energia venga ad esistere, qualche tipo di azione è assolutamente necessaria.

Inoltre, affinché l’azione abbia luogo, i partner soggetto e oggetto sono i presupposti assoluti. Questo non si può negare. Quando i partner soggetto e oggetto si impegnano nell’azione di dare e ricevere, viene generata l’energia per l’esistenza. Per dirla in un altro modo, prima che ci sia l’energia, ci deve essere un partner soggetto e oggetto.

Dal momento che i partner soggetto e oggetto sono in posizioni diverse, per potersi impegnare in un’azione, ognuno ha bisogno di essere in armonia con la sostanza dell’altro. Altrimenti, non si possono impegnare in un’azione. Per questo motivo, in modo che i partner soggetto e oggetto possano interagire l’uno con l’altro, ci deve essere una base comune per loro di unirsi per lo stesso scopo. Altrimenti, non possono impegnarsi in un’azione.

Quando qualcuno esce per qualche ragione, nessuno vorrebbe farlo per subire una perdita. Molte persone visitano Times Square qui a New York. Tuttavia, non credo che uno di loro uscirebbe dalla loro casa, pensando: “Esco da casa per incorrere in una perdita anche solo di un dollaro”. Quando si esce di casa, si spera sempre in qualcosa che porterà un beneficio e desiderate qualcosa che possa aggiungersi a quello che già avete.

Quando incontrate i vostri amici, o quando amate qualcuno, non prevedete di trovarvi insieme con loro in una situazione in cui si diminuirebbe l’un l’altro e di essere peggio di come eravate prima di incontrarvi. Quando due persone, A e B, si incontrano, ciascuno immagina di stare meglio di quanto lo fossero prima di incontrarsi; e poi l’azione si sviluppa e si uniscono. A questo riguardo, possiamo concludere che ci deve essere uno scopo duale. Ecco perché, oltre allo scopo individuale, il partner soggetto e il partner oggetto desiderano qualcosa che si aggiunga allo scopo dell’altro. Altrimenti non si uniscono in uno, né inizierebbero un’azione.

Ad esempio, in un atomo, gli elettroni girano intorno ai protoni. Perché questi elettroni e protoni sono anche in un posto dove possono unire il loro duplice scopo, e con l’azione di dare e ricevere, possono formare un atomo. In breve, sono uniti nella loro ricerca dello scopo duale, lo scopo dell’elettrone e lo scopo del protone.

Guardando il quadro generale, anche Dio è un essere esistente. Anche Lui per esistere realmente, ha bisogno di un rapporto soggetto e oggetto, basato su uno scopo duplice, e stare nella posizione di unione totale. Se non può farlo, Dio non può esistere in eterno. Ciò significa in definitiva che Dio esiste come Essere Unico nell’unione di soggetto e oggetto all’interno di Sé stesso.

L’esistenza di Dio vista dall’azione della coscienza umana

Nella Bibbia in Genesi 1:27 leggiamo: “Dio creò l’uomo a sua immagine; maschio e femmina li creò”. Se dovessimo fare una deduzione in base a questo passo, potremmo concludere che Dio è l’essere unito di mascolinità e femminilità.

Dal momento che un tale Dio non può stare da solo, aveva bisogno di un partner oggetto, ed era inevitabile che Egli creasse questo mondo. Di conseguenza, ha creato un uomo e una donna. Se si considera un essere umano, vediamo che la persona ha una mente e un corpo. Questa mente e corpo donano e ricevono reciprocamente l’uno all’altro, e se qualcosa va storto, mentre lo stanno facendo, si sente dolore. È perché o la mente o il corpo va troppo da una parte o dall’altra. Tuttavia, quando sono uniti ed elevati, si prova gioia. Se qualcuno ha completa unità tra la sua mente e il suo corpo, lui o lei sarebbero una persona perfetta.

Se ci fosse un Essere Assoluto, che tipo di essere umano avrebbe cercato? Lui avrebbe cercato un uomo il cui corpo e mente siano in completa unità. Lo stesso vale per la donna. Se ci fosse una donna il cui corpo e mente sono del tutto uniti, Dio vorrebbe incontrare quella donna, senza dubbio. Dal punto di vista della dignità dell’Essere Assoluto, Egli cerca di incontrare l’uomo migliore e la donna migliore. Il cielo ha bisogno di persone che possono stare a testa alta, coraggiosi e senza paura davanti al Cielo, e noi desideriamo essere queste persone.

Quando guardiamo a noi stessi, è chiaro che noi non siamo esseri causali. Gli esseri umani sono esseri risultanti. Potete determinare liberamente di esistere o no? Non potete. Dal momento che non potete essere la causa della vostra esistenza, non potete negare che vi trovate in posizione risultante. Tuttavia, quando la causa è anche assoluta, anche gli esseri risultanti possono stare nella posizione di partner assoluto.

L’esistenza di Dio vista attraverso il mistero del corpo umano

Signore e signori, prendiamo un altro momento per parlare se Dio esiste o no. Quando risaliamo ai nostri antenati, alla fine raggiungeremo i nostri primi antenati. Tali antenati sono nati sulla terra. E consideriamo ora se sapevano del sole prima che nascessero sulla terra, e si sono preparati di conseguenza, o non ne sapevano nulla.

Quando sono nati sulla terra, i loro occhi non avrebbero saputo che ci sarebbe stato il sole. Tuttavia, anche se i loro occhi non erano a conoscenza del sole, il loro progetto si basa sulla consapevolezza che c’è un sole nel cielo e che avrebbero visto la sua luce. Quando descrivete i vostri occhi, dite che battono sempre. Questo disegno assume la conoscenza del fatto che l’umidità negli occhi evapora a causa del calore secco sulla terra, e quindi devono essere inumiditi. Inoltre, il disegno della ciglia si basa sulla conoscenza della necessità di togliere la polvere. A questo proposito, gli esseri umani sono nati sulla base della conoscenza della natura e dell’astronomia.

Gli occhi già “sapevano” che le persone avrebbero sudato. Dato che sarebbe un problema serio se dei corpi estranei entrassero in questi occhi preziosi, la frangiflutti delle sopracciglia è stata creata. La posizione degli occhi mostra anche che sapevano che gli esseri umani avrebbero camminato verticalmente su due piedi, a differenza degli altri animali. Ora, guardate le vostre orecchie. Sono state create sulla base della conoscenza che avrebbero sentito le onde sonore. Guardate al vostro naso. Perché il naso è rivolto verso il basso? È perché sarebbe dannoso se il sudore o l’acqua piovana entrano nelle narici. A causa di questo, oltre al frangiflutti sopra gli occhi, il naso è stato fatto per puntare verso il basso. Tutto è stato progettato sulla base di conoscenze a priori. Potrebbero tutte queste cose essere fatte di propria iniziativa?

Come potete vedere, quando studiamo il corpo umano, è un palazzo di mistero. Non poteva essere stato fatto in quanto è proprio così. Sulla base di queste osservazioni, una domanda sorge spontanea: “Se gli esseri umani non sapevano di queste cose quando sono nati, c’era o non c’era un Essere che li conosceva?” Non possiamo dire che siamo nati come siamo proprio così. E l’Essere che sapeva di tutte queste cose in anticipo non è altro che Dio stesso.

Il Valore originario dell’essere umano visto attraverso il rapporto con Dio

Premesso che Dio ha creato l’umanità, dobbiamo ora esaminare la questione di dove Dio ci ha messo, e quale rapporto Dio voleva avere con noi fin dall’inizio. Se Dio ha creato gli esseri umani, ci deve essere un motivo. E se siamo stati creati per questo motivo, il nostro scopo deriverebbe da quello. Lo scopo degli esseri umani creati e lo scopo del Creatore, Dio, non possono essere due cose separate. Ci deve essere un certo terreno comune. Questo terreno comune dovrebbe essere voluto sia da Dio che dagli esseri umani.

Se ci fosse un presidente di fama mondiale tra voi qui riuniti, ci sarebbe qualcuno che vorrebbe essere inferiore a quel presidente? Vorreste essere superiore o inferiore a quella persona? Si vorrebbe essere superiore. In realtà, vorreste essere nella posizione più alta. Il desiderio umano è così. Per lo stesso motivo, se conoscete una persona con la posizione più alta nel mondo, vorreste creare un rapporto con lui o lei.

Anche se diventaste vicina a quella persona, che ha una posizione alta, se ci fosse una altra persona in una posizione ancora più alta, allora ci si vorrebbe avvicinare a quell’altra persona. Ognuno possiede un cuore. Non importa quanto umile è una persona, lui o lei ha tali pensieri. Poi, se c’è un Dio, l’Essere Assoluto che ha creato il cielo e la terra, sarebbe il vostro desiderio formare una relazione con lui, non è vero? Anche se possedeste questo Dio, se ancora non possedete il suo amore, non vi sentireste a proprio agio. Dopo aver preso possesso di Dio, solo dopo aver preso possesso del suo amore vi sentirete bene. Il giorno che possedete il suo amore, tutti i suoi beni diventano vostri. La nostra coscienza ci spinge verso questo obiettivo, non possiamo negare che sta portando avanti questo lavoro, e questo è perché occupiamo la posizione del valore originale degli esseri umani, che ci costringe a farlo.

Dio è un Dio di amore, e se Dio vuole amare gli esseri umani, da che posizione vorrebbe dare il Suo amore? E in quale posizione l’uomo desidererebbe ricevere l’amore di Dio? Queste posizioni saranno completati nel rapporto tra padre e figlio, cioè, la posizione di padre e figlio, e niente altro. Ecco perché il cristianesimo di oggi chiama Dio: Padre Celeste.

Se Dio è Padre e noi siamo i Suoi figli, il nostro rapporto è verticale. A causa del nostro desiderio come esseri umani, possiamo dire che vogliamo essere nella posizione più elevata del Padre, almeno una volta. Così Dio riguarda questo punto e dice che Egli ci permetterà di salire a un tale livello, e che Egli entrerà nella nostra mente, cioè, la posizione interna, e ci porrà in una posizione esterna a Lui, in modo che possiamo diventare come il corpo di Dio. Quando questo ha luogo, ci troviamo su un piano di parità con Dio.

Dal punto di vista degli esseri umani, se i nostri genitori sono preziosi per noi, dove possiamo mettere il nostro unico e solo Padre Celeste e prenderci cura di Lui? Noi non vorremmo che Dio stia lontano da noi. In breve, vorremmo avere Dio in un luogo dove Dio è sempre con noi, dove possiamo incontrare Lui e gioire solo con Lui. Per questo motivo, desideriamo che Dio sia un essere invisibile. Il nostro desiderio umano è quello di mettere Dio nei nostri cuori, dove possiamo conoscerLo personalmente. Non possiamo mettere Dio in nessun altro luogo.

È per questo che Dio il Creatore sta dicendo che Egli metterà gli esseri umani, la Sua creazione, nella Sua stessa posizione. Dio voleva che gli esseri umani ricevano amore nella posizione di Suoi figli e metterci in una posizione uguale a Lui.

Poiché Dio ha la capacità di creare il cielo e la terra, voleva che anche noi avessimo questa capacità creativa. Dopo che gli esseri umani sono stati creati e formati, Dio ci ha trovato così affascinanti e amabili che Egli desidera che siamo anche in grado di sentire queste stesse emozioni e di avere un assaggio di tale piacere.

Poiché Dio è un Essere che esiste nella forma di un uomo e una donna perfetta, per ereditare questa capacità creativa di Dio, l’uomo e la donna, che sono nati come esseri separati, hanno bisogno di diventare uno come uomo e donna perfetti e che come unico corpo diventano il suo partner oggetto. Diventando il suo partner oggetto, possono giocare il ruolo di creatore in sua vece.

Ecco perché quando una coppia diventa uno attraverso l’amore coniugale, possono confermare la loro capacità creativa e stare nella stessa posizione di Dio, creando i bambini. Per farci capire che cosa gioiosa è mettere al mondo figli, Dio ci ha dato il cuore di amore per i nostri figli. A questo proposito, Dio ha concesso le cose migliori agli esseri umani. Dio ci ha creati in modo da poter diventare un tutt’uno con l’amore eterno di Dio in modo tale da vivere in un tranquillo Eden di felicità e gioia. Così facendo, vivremmo come persone felici che sono nella posizione di eterno partner oggetto davanti al Dio assoluto, con al centro il Suo amore, e che non poteva separarsi da Lui, anche se provassimo. Dobbiamo capire che questo era il modo originale che dovevamo vivere.

La missione della religione è quella di salvare il mondo

È un fatto innegabile che lo scopo degli esseri, creati dal Dio assoluto, è uno con lo scopo di Dio. Tuttavia, pensate che ci sia anche un solo essere umano sulla terra che si trovi nella posizione di partner oggetto assoluto centrato sull’amore di Dio? Non c’è. Anche se gli esseri umani mirano allo stesso scopo, poiché tutti siamo stati creati dal Dio assoluto, quando guardiamo a noi stessi possiamo vedere che siamo su un altro percorso, il cui scopo è diametralmente opposto. Alcune persone possono considerare anche questo come un altro rapporto di partner soggetto e oggetto all’interno degli esseri umani, ma questo non è il caso. Se la coscienza è un più interno, l’egoismo è un più diverso, e questi due si oppongono a vicenda. Una tale situazione è quella che noi esseri umani viviamo su questa terra.

Gli esseri umani devono capire che abbiamo perso l’ideale dell’amore, il principio del valore assoluto che Dio ci ha donato. Siamo diventati esseri miserabili, che vivono in lutto in un mondo di fenomeni opposti di bene e male. In altre parole, siamo diventati esseri difettosi. Tuttavia, poiché il Dio assoluto deve inevitabilmente relazionarsi con noi come suoi figli, non poteva lasciarci così come siamo. Così, Egli ha guidato l’azione per riportarci in vita, per tutto il corso della storia. Cioè, ha fondato un negozio di riparazione. Quel negozio di riparazione si chiama religione.

Ci sono numerose religioni nel mondo. Secondo i modelli delle diverse culture ed esperienze nazionali, Dio ha stabilito le religioni per riunire tutte le persone. Le religioni hanno il desiderio di salvare il mondo. Anche Dio desidera salvare il mondo. Le religioni diverse da quelle che cercano di salvare il mondo non durano a lungo.

Signore e signori, i fondatori delle religioni del mondo non erano nazionalisti; erano globalisti, ed erano le persone che si proponevano un movimento globale centrato sul Cielo. So che attualmente consideriamo quattro persone come i quattro grandi santi: Gesù Cristo, Buddha, Confucio e Maometto. Alcune persone includono anche Socrate; tuttavia Socrate era un filosofo e non una guida religiosa. Non è possibile salvare le vite con la conoscenza. Solo il cielo può salvare le vite.

Questo è il motivo per cui i quattro grandi santi sono coloro che hanno fondato le grandi religioni mondiali. Non c’è uno di loro che non ha servito il Cielo. Signore e signori, non dobbiamo diventare persone che stimano questi santi e ignoriamo il Cielo.

La religione centrale del mondo è il cristianesimo

Dato che la religione sta portando avanti la missione di un negozio di riparazione, per così dire, se Dio è un Essere assoluto, dobbiamo sapere quale delle quattro grandi religioni si avvicina di più a Lui.

Se considerate il confucianesimo, non ha un insegnamento chiaro su Dio. Tutto quello che ha insegnato e che quando si fa il bene, il cielo ti dà la Benedizione, e quando fai male, ricevi la punizione. Se si considera il Buddismo, riconosce il Dio della legge, ma non conosce il Dio Personale. Se si considera l’Islam, sta portando avanti aspetti della Provvidenza di Gesù.

Gesù Cristo, tuttavia, ha fatto sostanzialmente diverse dichiarazioni. Egli apparve e disse: “Io sono il Figlio unigenito di Dio”. Nel corso della storia umana, sola una persona, Gesù, ha sempre sostenuto che egli è il Figlio unigenito di Dio. Poi disse: “Chi ha visto me ha visto il Padre”. Ha anche detto, “Il Padre è in me e io nel Padre, così io sono in te e tu sei in me”. Ha anche continuato a dire in effetti, “io sono lo sposo”, che tornerà per la sua sposa. Alla luce di tutto questo, se chiedete incentrato su chi ha cercato di realizzare tutto quello che ha detto, io risponderei che ha cercato di farlo con Dio al centro.

In altre parole, lo scopo del cristianesimo è di aiutarci a diventare il figlio o la figlia di Dio, di diventare un solo corpo con Lui, di unirci con Lui come lo sposo e la sposa, e quindi di formare una famiglia unita. Inoltre, Gesù ci ha insegnato che la nostra posizione davanti a Dio è uguale a quella dei figli, una posizione elargita a noi come il nostro più grande tesoro. Ha insegnato che l’origine della famiglia è il luogo in cui possiamo svolgere la grande opera della creazione e sentire la gioia che viene dalla creazione, come ho detto prima.

I limiti del cristianesimo

Tuttavia, anche se Gesù era il Figlio di Dio ed era diventato uno in corpo con Lui, non ha potuto preparare la posizione dello sposo con la sposa, che sarebbe dovuta diventare il suo partner oggetto. Se la nazione di Israele e l’ebraismo fossero, a quel tempo, diventati un tutt’uno con Gesù e l’avrebbero aiutato a ricevere la sua sposa, sarebbe diventato il partner oggetto diretto di Dio e costruito le basi su cui potrebbe essere un co-creatore con Dio. Purtroppo, morì prima che potesse raggiungere questo obiettivo.

Se i figli e le figlie centrate su Dio fossero apparse e formato delle famiglie a quel tempo, dando luogo a una nuova tribù, popolo, nazione e mondo, questo pianeta sarebbe diventato il regno dei cieli. Sarebbe diventato il regno celeste incentrato su Dio. Gesù è stato crocifisso, perché il popolo e le guide della sua nazione e religione non credevano in lui. Se avessero creduto in lui, egli non sarebbe stato crocifisso.

Se, a quel tempo, la nazione di Israele e l’ebraismo avessero creduto in Gesù e avessero avuto un nuovo inizio, servendo lo sposo e la sposa previsti da Dio, il suo popolo non sarebbe mai stato disperso, e tragedie come l’Olocausto non sarebbero mai accadute. Queste cose avvennero perché la prima persona nella storia che è diventato il partner oggetto di Dio, totalmente amato da Lui, non è stata ricevuta sulla terra. Non c’è peccato più grande.

Credo che molti seguaci di Gesù sono qui oggi. Tuttavia, il cristianesimo in cui ora voi credete è insufficiente. Se continua lungo la strada attuale, i suoi seguaci potrebbero essere sparsi come il popolo d’Israele, duemila anni fa.

I cristiani di oggi, che sono sparsi in tutto il mondo, devono diventare uno con Dio al centro. Poiché il Signore del Secondo Avvento viene con la missione di Gesù, se i cristiani non preparano le basi per riceverlo, possono essere esiliati come il popolo di Israele. Se non realizzano questa condizione, prevedo che il futuro di questo mondo sarà desolante.

Il Signore quando tornerà, verrà come lo sposo per sposare la sua sposa in una cerimonia di nozze. Questa è la Cena delle Nozze dell’Agnello menzionata nel Libro dell’Apocalisse.

Poiché i primi esseri umani sono caduti, siamo venuti ad avere falsi genitori caduti. I buoni Veri Genitori che Dio aveva immaginato come il modello originale della sua creazione non sono emersi. Questo progetto che Dio aveva in mente sarà realizzato negli ultimi giorni. A meno che i Veri Genitori emergano e danno la rinascita all’umanità, innestandola a loro per riportarla a Dio, gli esseri umani in tutto il mondo non possono essere salvati.

La Chiesa dell’Unificazione è emersa per costruire il mondo ideale di amore

Qual è la missione del Signore del Secondo Avvento? Noi esseri umani abbiamo perso i Veri Genitori, che dovevano raggiungere la perfezione, senza cadere, e dovevano rimanere nella posizione di genitori di bontà. Quindi, il Signore del Secondo Avvento è colui che viene per realizzare questo obiettivo. Questi aprirà la strada attraverso la quale l’umanità può essere completamente amata da Dio nuovamente, partendo dalla famiglia dei Veri Genitori che possono ricevere l’amore di Dio.

Che cosa rende felici? I figli e le figlie che ricevono l’amore di Dio sulla terra e poi vanno nel regno dei cieli come famiglia, o una famiglia divisa, con una madre devota che va in cielo e il padre non credente che va all’inferno? Il cristianesimo di oggi crede in quest’ultimo. Tuttavia, io dico che dobbiamo entrare nel regno insieme, genitori e figli. Le famiglie devono entrare insieme, le tribù devono entrare insieme, le nazioni devono entrare insieme, e il mondo intero deve entrare nel regno dei cieli tutti insieme.

Quando una famiglia globale incentrata su questi nuovi Genitori appare in futuro, e una nuova cultura e tradizione centrata sull’ideale dell’amore si manifestano sulla terra, questo complicato mondo peccaminoso di oggi si trasformerà nel regno dei cieli sulla terra. Affinché questo possa avvenire, dovete sapere che ci sono dei chiari passi da fare. Pertanto, è la missione della Chiesa dell’Unificazione insegnare queste cose.

Dopo aver concentrato una tale quantità di materiale in una breve presentazione del genere, ho saltato molte parti, così ho potuto approfondire di più altre. Vi ringrazio di tutto cuore per la vostra comprensione e attenzione.

Salva come PDF

^