Maestro, Leader, Padre, Reverendo, Vero Genitore

Discorsi

leggendo la biografia di Sun Myung Moon veniamo a contatto con i vari titoli, missioni e compiti con i quali è stato apprezzato, chiamato, indicato dai suoi seguaci, dai suoi ascoltatori durante le conferenze, i convegni, gli incontri pubblici.

Fino al 1973 egli è per tutti “il Maestro”, anche se dal 1960 anno della celebrazione del matrimonio con Hak Ja Han si comincia a chiamarlo “Padre Moon”.

Fondatore della Holy Spirit Association for the Unification of World Christianity (1954) in Corea ed in seguito negli USA (dove di trasferirà nel 1972) è da molti Media ricordato come Fondatore e/o Chairman (Presidente).

Dal 1973 nella stampa americana e poi in quella di tutto il mondo, inizia ad essere indicato come fondatore della “Chiesa dell'Unificazione” (nome con il quale viene indicata, in realtà, l'associazione Holy Spirit Association for the Unification of World Christianity).

È solo nel febbraio del 1973 che il Daily News di New York lo ufficializza come Rev. Moon in occasione del ciclo di conferenze in 21 città degli USA che avevano come tema Christianity in Crisis: New Hope (Cristianesimo in Crisi: la nuova speranza). Da allora il titolo di Reverend accanto al suo nome è prassi consolidata.

Per tutti coloro che lo hanno accettato come Maestro prima, Padre poi, i coniugi Moon vengono accolti e chiamati come “Veri Genitori”. Il significato e valore di questo titolo lo si comprende attraverso le spiegazioni che Egli stesso ha dato in numerosi messaggi e discorsi indirizzati sia ai membri, che hanno aderito alle innumerevoli associazioni e federazioni da loro fondate, sia al mondo in tutti i convegni che ha presenziato durante la sua vita.

Nel 1996, i Veri Genitori annunciavano la fine dell'era della Holy Spirit Association for the Unification of World Christianity. Al suo posto, veniva fondata la “Federazione delle Famiglie per la Pace nel Mondo e l'Unificazione”, una rete di famiglie di ogni razza, religione e cultura, unite nel credo che famiglie centrate sull'amore di Dio, attraverso matrimoni responsabili sono il fondamento per la risoluzione dei principali problemi delle società.

Per questa ragione il titolo Reverend appare ancor più inattuale di sempre, ma si sa che le abitudini, radicate nel tempo, difficilmente si esauriscono in un breve lasso tempo.

Per tutti noi che scriviamo, il nostro desiderio è quello di ricordarli, amarli e rispettarli come “i Veri Genitori”.

^