Tempo di Emergenza

Salva come PDF

12 dicembre 1982 – Belvedere, New York

Nel lavoro di Dio nella storia ci sono sempre stati momenti critici in cui è necessario pagare un certo indennizzo. In quei periodi coloro che sono nella posizione di Abele sono anche coloro che devono sacrificarsi a questo scopo. La capacità di Abele di fare questo può far procedere il Suo lavoro o in caso contrario fermarlo.

Il lavoro sostanziale di Dio con Israele cominciò con Giacobbe a livello individuale e arrivò fino al livello nazionale. Il tempo di indennizzo per Giacobbe fu di 21 anni, per Mosè fu di 40 e Gesù avrebbe dovuto vivere almeno 40 anni, un tempo che sarebbe stato la sua condizione di indennizzo.

Sulla fondazione vittoriosa della famiglia di Giacobbe il lavoro di Dio a livello razziale poté iniziare e Mosè lo portò alle soglie del livello nazionale; su quella fondazione Gesù doveva iniziare il livello mondiale.

Se Gesù avesse avuto la possibilità di andare a Roma, a portare là il suo insegnamento alle persone, la dispensazione sarebbe passata al livello mondiale. Ciò però non accadde a causa della sua crocifissione e così, dopo 2000 anni, stiamo ancora lavorando a livello nazionale e ci stiamo di nuovo muovendo verso il livello mondiale della dispensazione.

Fino ad ora il mondo fisico e il mondo spirituale sono stati separati e in conflitto. Le persone nel mondo spirituale potevano lavorare soltanto con individui con una fede simile alla loro. Oggi, man mano che la dispensazione del Secondo Avvento progredisce, il mondo spirituale può entrare in un rapporto diretto con l’intero mondo fisico non più su una base limitata.

Ora è il tempo di restaurare il rapporto fra il regno di Dio, quello di Adamo ed Eva e quello dell’Arcangelo. Nel piano originale questi quattro regni avrebbero dovuto essere uniti in armonia, ma a causa della caduta sono stati trasferiti dal lato di Satana: Satana, quindi, è nella posizione di Dio, poi ci sono uomini e donne malvagi ed un mondo angelico negativo. Lo standard puro, originale fu contaminato da Satana.

Una linea di confine

Ci sono persone buone che pongono Dio al centro della loro vita e persone cattive che hanno Satana come loro punto centrale. Il lato del male è il più forte e più attivo nel mondo ed è anche il più numeroso. Ma chi sono coloro che sono chiaramente dalla parte di Dio? In parole semplici sono le persone autenticamente religiose.

Nel campo della religione ci sono sia elementi Caino che elementi Abele così come nel mondo materialista non ci sono solo persone cattive. Alcune sono in posizione di Abele altre in posizione di Caino. Le persone Abele del lato satanico possono essere attirate nel campo di Dio così come le persone Caino del lato di Dio possono essere attirate nel campo di Satana. Capita abbastanza spesso che persone religiose abbandonino la loro fede per abbracciare lo standard di vita satanico, mentre individui per niente religiosi si avvicinino sempre di più a Dio.

Finché abbiamo un corpo fisico è abbastanza semplice spostarci dal lato di Satana a quello di Dio, ma ciò non può essere fatto quando una persona è nel mondo spirituale. Ciò è possibile solo con un corpo fisico. Questo perché solo il corpo fisico abbraccia sia il mondo materiale che spirituale.

Nel campo di Dio le persone buone sono le più vicine a Lui ed hanno accanto le persone Caino. Quindi c’è una linea di confine e al di là di questa c’è il regno di Satana. Dal lato di Satana le più vicine alla linea di confine sono le persone Abele e le più vicine a Satana sono le persone Caino del suo campo. Così Dio cerca continuamente di attirare verso di Sé le persone Abele del regno satanico e Satana sta cercando di fare lo stesso con le persone Caino dal lato di Dio.

Perfino in ciascun individuo c’è una linea di confine fra Dio e Satana. Forse qualcuno ha tutto il suo corpo dalla parte di Dio, ma gli rimane soltanto un piede al di là della linea di confine col lato di Satana. Oppure ha soltanto un alluce che sporge sul campo di Satana e pensa di essere a posto. Satana, però, può agganciargli l’alluce con un cappio e cercare di tirarlo a sé portandolo tutto dalla sua parte. Una volta che Satana è riuscito a tirare a sé la metà del suo corpo, reclamerà l’intera persona. Egli userà argani e funi, lo trascinerà completamente dall’altra parte e Dio non potrà far niente per impedire che questo avvenga.

Fra nazioni ostili la linea di confine è guardata molto attentamente. Se qualcuno fa appena un passo oltre la linea, ciò viene considerata come un’invasione. Quella persona potrebbe argomentare che in realtà era con tutto il resto del corpo nel suo territorio, ma questo non impedirebbe all’altra nazione di proclamare l’invasione. Allo stesso modo quando una persona mette un piede nel territorio di Satana viene reclamata da Satana e Dio non può far nulla. Secondo questo punto di vista siete chiaramente dalla parte di Dio oppure state ancora andando avanti e indietro sulla linea di confine? E se siete dal lato di Dio, i vostri occhi stanno ancora vagando dalla parte di Satana?

Ora è il periodo natalizio e voi siete occupati nella vostra missione: il che significa che dovete fare il sacrificio di non vedere la vostra famiglia durante questo periodo speciale. Ma, dedicando voi stessi adesso, voi sapete che state offrendo questo sacrificio per amore di Dio e del mondo.

Quando a Lot fu chiesto di lasciare la città di Sodoma, egli non aveva idea di dove doveva andare e cosa gli sarebbe stato chiesto di fare. Lot e la sua famiglia si lasciarono alle spalle un ambiente familiare confortevole e andarono verso l’ignoto, ma quando la moglie di Lot fu tentata dal suo passato e guardò indietro fu trasformata in una statua di sale.

Questo è un periodo di raccolta fondi. Pensate che tutti siano partiti volentieri o malvolentieri? Se siete una persona che cambia continuamente significa che vi spostate avanti e indietro lungo la linea di confine parecchie volte in un’ora!

Ci sono persone che fanno un passo oltre la linea di confine una volta al mese, solo per vedere com’è; qualcuno potrebbe fare questo una volta all’anno; qualcun altro una volta ogni dieci anni e un altro ancora una volta sola nella vita. Infine potrebbe esserci ancora qualche persona che nella sua intera vita non ha mai messo piede nel campo di Satana. In base a questo criterio, a che categoria appartenete? Se siete una persona che lascia frequentemente il lato di Dio, pensate che Egli risponderà alle vostre preghiere anche se ferventi? Da un punto di vista semplicemente obiettivo, dovrebbe Dio ascoltare e aver fiducia nella preghiera di una persona così o non dovrebbe aspettare fino a che quella persona non diventa più stabile?

Come dobbiamo pregare

Dio è chiamato Dio d’amore, ma questo significa forse che non importa quante volte una persona fa qualcosa di sbagliato, Dio la perdonerà ciecamente senza considerare per nulla la sincerità di quella persona? Se una persona estremamente mutevole e indegna di fiducia rivolgesse a Dio una preghiera, Lui gli si avvicinerebbe o si allontanerebbe, sempre di più da quest’uomo sleale? Dio vi guarda con occhi di profondo amore, ma questo significa che se voi guardate furtivamente verso di Lui e dite a parole “Dio ti amo”, Dio si sentirà amato?

Oggi miliardi di persone religiose pregano Dio. Certamente nessuna di loro sta pregando per la morte del mondo democratico, ma pregano che Dio aiuti il mondo democratico e tutto il mondo. Tuttavia il mondo democratico sta precipitando in condizioni sempre peggiori. Allo stesso modo ogni cristiano prega per la prosperità e l’espansione del Cristianesimo, ma sta accadendo questo? No, anzi, il Cristianesimo sta diventando sempre più debole. Questo significa che Dio non ha fiducia in quelle preghiere. Cosa vuol dire tutto questo? La preghiera è l’elemento fondamentale della nostra vita religiosa ma, quando preghiamo, dobbiamo stare lontani dalla linea di confine fra Dio e Satana se vogliamo ottenere risposta da Dio. Dovete ripulirvi ed essere fuori da ogni passata ambiguità prima di avvicinarvi a Dio in preghiera.

Molte persone dicono: “Ho pregato e pregato, ma non ho ottenuto niente”. Se qualcuno è completamente nel campo di Satana e prega Dio per degli scopi non giusti, come può lamentarsi del fatto che Dio non ascolta la sua preghiera? Perché Dio dovrebbe farlo? Dio è un Dio di giustizia, perciò come può rispondere semplicemente a tutte le preghiere senza guardare che tipo di preghiera gli viene rivolta e da chi?

Quanti pensate che siano i buoni cristiani che si sforzano sinceramente di muoversi verso il lato di Dio non prestando alcuna attenzione al campo di Satana? Quando Dio stava per distruggere Sodoma e Gomorra, Egli disse ad Abramo che se ci fossero state semplicemente cinquanta persone giuste, Egli avrebbe salvato la città. Abramo pregò Dio ed Egli acconsentì a salvare la città anche per la presenza di solo dieci persone giuste. Se ciò non avvenne significa che non vi erano neppure dieci persone buone.

Perfino nella Chiesa di Unificazione quante persone sono veramente lontane dalla linea di confine, persone senza indecisioni, veri figli e figlie di Dio? Ed anche voi, come membri della Chiesa di Unificazione, sentite davvero di potervi proclamare cittadini del Cielo quali figli e figlie di Dio? Se solo pochi di voi possono affermare questo, com’è triste la situazione per Dio. Dio ha creato le religioni per salvare non solo qualche individuo, ma per restaurare alla fine il mondo intero; questo non è un concetto, ma la realtà. Se quando Dio vi guarda da vicino, voi non vi sentite sicuri di voi stessi, quanto infelice deve sentirsi Dio.

Questo è un vero tempo di emergenza per Dio. Dio sta chiedendo: “Chi mi può aiutare? Chi mi aiuterà a salvare il mondo?” Dio soffre per questa situazione. Se capite profondamente questo, non potete far altro che prendere questa decisione: “Preferirei trascorrere tutta la mia vita in prigione pur di restare con Te, Dio mio. Se fossi libero, forse sarei tentato ad oltrepassare la linea di confine, perciò preferisco rimanere in prigione per conservare la mia relazione con Te”.

Ma quanti di voi si sentono così profondamente desiderosi di essere dal lato di Dio da non dare importanza al fatto di finire in prigione o di essere picchiati ogni giorno pur di essere sicuri di stare dalla Sua parte? Oppure siete persone che pensano: “Voglio fare le cose come pare a me, senza pensare tanto a Dio”? È una domanda molto seria. Quando guardate in voi stessi secondo questo standard dovreste provare vergogna per il modo in cui avete pregato nel passato: “Dio, ho sempre pregato per abitudine, ma ora mi sono reso conto che non ero nella posizione giusta per pregarti. Mi vergogno”.

Questo non è solo un periodo di emergenza per Dio, ma lo è anche per il mondo ed è anche un terribile tempo di emergenza per tutte le persone religiose. Avete fiducia in voi stessi come persone religiose o siete ancora un bersaglio per il mondo satanico? Voi, la vostra famiglia, la vostra società e la vostra nazione siete tutti coinvolti in questo tempo di emergenza. Pensate che questa sia una visione esagerata o sia la realtà?

Un Messia uomo fra gli uomini

Le religioni sono oggi in difficoltà nel mondo satanico, ma verrà il giorno in cui esse, avendo il Cristianesimo come loro punto centrale, saranno la forza predominante per ripulire il mondo. Quando verrà quel giorno? Quel tempo doveva già essere arrivato; quando gli Stati Uniti vinsero la IIa guerra mondiale essi avrebbero dovuto portare nel mondo intero lo spirito cristiano, sotto la bandiera di Dio. Ma l’America perse quell’occasione.

A quel tempo la Cina, l’Inghilterra e tutte le nazioni potenti del mondo erano alleate all’America e la Russia non aveva niente. Noi non possiamo cambiare il passato, ma almeno possiamo avere una visione chiara degli eventi. Dopo la Ila guerra mondiale l’America era giunta al massimo della sua potenzialità di evangelizzare il mondo intero. Non ne aveva mai avuto la capacità prima di allora, ma da quel momento ha cominciato a declinare sempre più. Quello fu il livello più alto raggiunto dall’America, un’opportunità che Dio le aveva concesso di realizzare la Sua tanto desiderata volontà.

Guardando ai 2000 anni di storia cristiana, possiamo vedere come milioni di cristiani hanno pregato profondamente e altruisticamente Dio. All’inizio del Cristianesimo, quale pensate che fosse la preghiera predominante? La costante invocazione dei Cristiani era: “O Signore, ti prego, manda di nuovo Tuo figlio, come hai promesso.” Ciò era molto diverso dal genere di preghiera che la maggior parte della gente rivolge oggi a Dio: “Signore, ti prego, aiuta la mia famiglia, benedici la mia Chiesa” etc.

I cristiani hanno pregato costantemente e con forza per centinaia di anni chiedendo a Dio di mandare ancora il Messia, Certamente questo è anche il desiderio di Dio, perciò quando Dio lo farà? Egli vorrà inviare il Cristo nel momento più opportuno per il mondo, al tempo in cui lo spirito cristiano è al livello più alto così che ci sia la possibilità che il mondo ascolti il suo messaggio. Quello era proprio il periodo successivo alla IIa guerra mondiale. È logico pensare che, naturalmente, nessuno sapeva quanto fosse prezioso quel momento, perché altrimenti non ci sarebbe stato un fallimento; ma Dio sapeva tutto esattamente. I Cristiani hanno atteso il ritorno del Cristo su una nuvola. Se lui venisse veramente su una nuvola, sostenuto magari da un paracadute, nessuno dubiterebbe che lui è il Messia.

Ma non c’è davvero nessuna possibilità che egli non venga su una nuvola, ma appaia piuttosto come una persona normale? Di che genere di Messia ha bisogno l’umanità? Un Messia che discende dalle nuvole come un essere soprannaturale non umano o un Messia che sia fra noi con il nostro stesso corpo fisico e la nostra stessa mente? Certamente gli uomini hanno bisogno di una persona reale con cui poter instaurare un rapporto. Gesù descrisse sé stesso come la “via, la verità e la vita” e insegnò chiaramente qual era la giusta strada della vita, qual era la verità per l’umanità e come potevamo ottenere la vita.

Gesù era anche “l’amore”, quantunque questo non sia mai stato scritto. Lui non ne ha parlato, forse perché non ha potuto realizzare tutto fino in fondo, ma in realtà egli era l’amore per il mondo. Preferiamo ricevere un Messia che viene in modo clamoroso su una nuvola senza portare alcun insegnamento e senza essere niente di più di ciò che Gesù è stato, o un Messia che viene normalmente ma con questa profonda conoscenza? Certamente l’umanità apprezzerebbe questo secondo tipo di Messia.

Se consideriamo però la situazione attuale del nostro mondo, è quasi inevitabile che quando il vero Messia viene tutti, incluso il mondo religioso, si opporranno. Coloro che credono fermamente che Gesù tornerà su una nuvola hanno rifiutato la Chiesa di Unificazione; Satana farà di tutto per fermarla e distruggerla. Egli è molto esperto nell’uccidere le persone e nel distruggere la bontà poiché questo è ciò che egli fa ogni giorno.

Quando Dio vede questa situazione vorrebbe dire al Rev. Moon e ai moonisti: “Siate forti e in gamba, vi prego, e riportate il mondo a Me”. Se vogliamo essere la speranza di Dio perché vacilliamo avanti e indietro sulla linea di confine fra Dio e Satana? Sono questi i moonisti degni di chiamarsi tali? Non meritano piuttosto di essere abbattuti da un fulmine? Siete orgogliosi di essere moonisti? Forse quando siete entrati in famiglia non vi piaceva molto identificarvi come moonisti. Avete superato questo problema adesso? Quando ero al processo avevo la certezza assoluta che stavo facendo esattamente quello di cui l’universo aveva bisogno e non ho mai pensato di dover meritare la simpatia del giudice o di chiunque altro. Dovunque vada, sia che mi trovi in una prigione o in un palazzo, devo sempre mantenere la dignità della posizione di Dio.

La strada di Dio

Voi dovete vedere la linea di confine ma dovete essere determinati nel pensare che la possibilità di varcarla è per voi fuori discussione. Dio sa che il Rev. Moon non ha niente a che fare con quella linea, perciò pensate che Lui abbia fiducia in me? Ecco qualcosa che nessun altro capisce: quando gli altri mi danno dei consigli, alla fine sono io quello che deve decidere qual è la giusta strada che porta a Dio.

Non è forse incredibile che un’intera nazione mi si opponga? In realtà è un fatto naturale, visto in che situazione peccaminosa si trova il mondo. Se l’intero mondo della religione si opporrà a me, so che lo farà perché non si rende conto di quello che sta facendo. Oggi tutti sanno che c’è soltanto una persona che ha ricevuto l’opposizione da parte di tutti, del mondo intero. Eppure che male ha fatto per meritarsi le ostilità di tutti? Perciò io devo essere il campione fra chi riceve opposizione, forse il mio nome è scritto nel Guinnes dei primati! Sono perseguitato perché sono tanto egoista o perché sono fedele a Dio? E voi avete preso la mia stessa posizione?

Quando Gesù fu crocifisso tutti i suoi discepoli fuggirono. Avete mai pensato: “Se il Rev. Moon andrà in prigione, andremo tutti con lui”? Gesù non ha potuto fidarsi del suo popolo che pure era della sua stessa razza e cultura. Voi americani, invece, siete di una razza e cultura completamente diverse dalla mia e tuttavia mi dite che mi seguirete ovunque vi condurrò. Posso fidarmi di voi? La vostra cultura è individualista. Paragonatevi ai discepoli di Gesù; la cultura ebrea permetteva loro di credere nel Messia con tutto il loro cuore perché non erano stati educati all’individualismo. Voi, invece, siete il prodotto di esso; voi esaminate ciò che vi dico e fate le cose con scetticismo, prendete quello che vi va bene e scartate il resto perché pensate di averne il “diritto”.

Stando così le cose, fino a che punto avete fiducia in me? È facile per voi dire al 100%, ma è proprio vero? Quando diventate consapevoli di quanto lontani siete dallo standard di un vero moonista, desiderate abbassare il capo in umiltà, ma poi, da quella posizione, vi arrendete e vi allontanate dalla volontà di Dio o vi muovete in avanti? È molto difficile muoversi in avanti, perciò volete farlo? Questo corrisponde alle parole di Gesù, quando disse che chi voleva salvare la propria vita l’avrebbe persa e chi era disposto a morire avrebbe avuto la vita.

Riuscite ad immaginarvi quanto è stato difficile per me arrivare a questo punto? Se andrò in prigione, è possibile che tutti i miei seguaci se ne andranno via e dovrò ricominciare tutto daccapo. Ho già visto succedere questo e non una volta soltanto. Mi è successo in Corea, la mia patria, perciò come posso fidarmi che gli americani non faranno la stessa cosa? Se mi potete dare una qualche dimostrazione che sarete capaci di seguirmi al 100% potrò sentirmi consolato. Invece, guardate la vostra situazione: la vostra vita di fede è fatta di lacrime? Non si vede molto questo negli americani. Come potete essere degni di fiducia? Via via che andate avanti il cammino si fa più facile o più difficile? Molti americani sono entrati in famiglia senza sapere nulla a questo proposito; si sono come “aggregati” al movimento. Quindi, quando le cose si sono fatte veramente difficili, hanno detto: “È troppo dura per me, me ne andrò via”. Questa è sempre una possibilità. La nostra attitudine deve essere: “Per quanto la situazione sia disperata, che cosa vuole Dio?” Pensate che Dio voglia che il Rev. Moon abbandoni l’America perché è completamente impossibile educarla? Certamente no. È una situazione molto seria, sia per Dio che per me.

Gli americani sono molto istruiti e bene informati, ma sono anche molto individualisti e analitici. Voi, come americani, sentite di dover soddisfare voi stessi prima di fare qualsiasi cosa. Devo paragonare la vostra potenzialità con quella degli africani, che sono per la maggior parte persone molto semplici e senza istruzione e con i sudamericani, che sono una via di mezzo. Devo chiedermi se loro potrebbero servire la dispensazione di Dio meglio di voi, nordamericani.

Nella Bibbia è scritto che è più facile per un cammello passare attraverso la cruna di un ago che per un ricco andare in Cielo. Allo stesso modo è altrettanto difficile per una nazione ricca andare in Cielo, così come lo è realizzare il Regno di Dio sulla terra attraverso il popolo americano. Sarebbe più facile per una nazione e cultura povere, come quella del Sud America e dell’Africa. Pensate che la mia osservazione sia valida?

Il solo modo per superare questo problema sarebbe quello, per voi americani, di abbandonare gli effetti di tutta la vostra educazione e offrire voi stessi in sacrificio per il bene degli altri. Agendo così noi possiamo avere speranza per l’America; ma se volete conservare ogni cosa che avete e cercare ugualmente di seguire Dio, questo non è un metodo che funziona. Solo se voi volontariamente vi mettete in una posizione difficile c’è speranza e in effetti il Regno dei Cieli sulla terra potrà sorgere molto rapidamente.

Anche se potessimo stabilire l’ideale in Africa o in Sud America, dovremmo pur sempre ritornare nell’America del Nord a fare la stessa cosa. Perciò, non importa quanto sia difficile, dobbiamo usare i nordamericani per la dispensazione di Dio poiché questa è la Sua volontà ed è ciò che il Rev. Moon e i moonisti di tutto il mondo vogliono fare. Che cosa significa questo? Dobbiamo vivere sullo stesso standard degli africani, mangiando e vivendo come loro. Potete farlo? So bene che voi americani non lo volete fare. Io, però, conosco le vie di Dio: quindi se decidessi di rendere la vostra vita miserabile come quella degli africani, sareste d’accordo?

Materialmente l’America è nella posizione più alta. Gli americani cercano di prendere il sentiero più facile ricercando un livello di comodità sempre più elevato, ma Dio vuole indirizzare temporaneamente la vostra strada in un modo diverso, in una direzione che vi procuri difficoltà. Voi volete continuare ad andare in alto, ma per la legge dell’universo voi dovete prima scendere per potervi muovere sempre più in alto.

Se tutti gli americani decidessero di adottare lo spirito di Dio e di Cristo e iniziassero a sacrificare sé stessi, ciò sarebbe molto buono. Questo significa che essi dovrebbero iniziare a vivere su un livello molto più basso di quello a cui si sono abituati. A quel punto essi sperimenterebbero una più grande unità e coesione fra di loro e quando comincerebbero a salire ancora andrebbero molto più in alto di quanto non erano saliti prima. Voi avete sempre imparato di dover cercare di progredire verso il modo di vita più facile e più comodo; tuttavia, seguendo questa strada, voi avete un significato sempre meno importante per il lavoro di Dio. Se voi continuate a proseguire su quella strada alla fine Dio dovrà abbandonare l’intera nazione americana.

In questo tempo di emergenza, dovremmo pensare ad avere un modo di vita ogni giorno più comodo o dovremmo determinarci a vivere ogni giorno un po’ più difficilmente? In questo tempo c’è solo una strada su cui l’America può continuare a prosperare sotto Dio: gli americani dovrebbero stringere sempre più la cinghia e abbassare volontariamente il loro standard di vita.

Dove andrà questo mondo?

Voi potete sentire che ciò che sto dicendo è giusto, ma avete bisogno di comprenderne il perché se volete trovare la forza in futuro quando cercherete di vivere tutto questo.

Da settant’anni dopo la fine della Ia guerra mondiale e da quarant’anni dopo la fine della IIa guerra mondiale tutto il mondo ha vissuto in inquietudine. Non c’è mai stato un tempo così confuso e tumultuoso nella storia che possa compararsi con questo periodo. Specialmente a partire dal 1960, che è stato il momento culminante di transizione, le cose sono cambiate così rapidamente che la maggior parte della gente non sa più cosa aspettarsi. John Kennedy, Dag Hammarskjold e altre figure pubbliche che avevano un’influenza positiva sul mondo, morirono poco tempo dopo il 1960.

Dopo aver perso quei leaders l’America cominciò a precipitare in basso. Le persone intelligenti e realisti che non vedono nessuna speranza per il mondo democratico che sembra essere una preda certa per il comunismo. Pertanto molti americani intelligenti ma non tanto giusti, che lavorano nei mass-media, stanno abbandonando la nave che affonda e sostengono ciò che considerano come il futuro dominio comunista. Alcuni intellettuali credono onestamente che il comunismo sia la sola speranza del futuro, così lo stanno aiutando.

In questa atmosfera così difficile Carter fu eletto presidente e durante il suo periodo di carica altri 14 paesi alleati all’America furono abbandonati. Ora Reagan ha cominciato a riportare il paese sulla giusta direzione ma sta ricevendo opposizione da tutte le parti. Più l’influenza comunista diventa forte qui e più Reagan riceverà opposizione. Il paese deve veder sorgere delle persone intelligenti e dedicate che si oppongano al comunismo e proclamino che, a costo della propria vita, lo sradicheranno dalla terra. Chi sono queste persone? Sono i moonisti. Anche se siamo soltanto un piccolo gruppo, se l’America accogliesse la nostra ispirazione, la situazione del mondo sarebbe diversa. In realtà, siamo poche persone che stanno cercando di realizzare uno scopo così alto e la maggioranza della nazione sta venendo contro di noi. È logico che i comunisti ci vogliano fermare, ma purtroppo anche il mondo libero sta cercando di bloccarci. Dove andrà questo mondo? Può il Rev. Moon essere responsabile da solo per questo?

Il Rev. Moon ha una nazione che gli appartiene? Perfino la Corea non mi segue e c’è soltanto un piccolo gruppo di persone che mi sta appoggiando. Ma anche se siamo pochi, ci sacrificheremo e dedicheremo la nostra vita per il bene dell’umanità. Per questo, Dio ha una speranza tangibile per il futuro del mondo. Attraverso questa condizione Egli può realizzare anche più miracoli.

La situazione dei moonisti è come la situazione di Dio: disperata, tuttavia sappiamo di poterla affrontare. Anche quando stiamo soffrendo, sul punto di morte, se possiamo pregare per la liberazione e la vittoria di Dio e dimenticare la nostra situazione, questo per Dio è un miracolo. Le persone si oppongono a noi perché noi vogliamo portare tutti oltre il confine nel mondo di Dio. Può essere questa una strada facile?

Questa è la ragione per cui noi stiamo vivendo in una situazione di estrema emergenza per Dio, per questa nazione e per l’intero mondo.

Gesù fu descritto come l’Agnello che portò su di sé i peccati del mondo; oggi il Rev. Moon dovrebbe essere descritto come la persona che ha la forza e la responsabilità di liberare il mondo intero e Dio. Questa è la realtà. Possiamo chiaramente fare un paragone tra il tempo di Gesù e quello del Secondo Avvento. Quale fu più difficile, la situazione che dovette affrontare Gesù o quella a cui si trova di fronte la Chiesa di Unificazione? La situazione di oggi è quella più difficile.

Quando visitate le catacombe a Roma potete imparare molte cose. I primi cristiani erano così forti e pieni di fede che erano disposti a lasciarsi divorare dai leoni. Oggi noi dovremo letteralmente fare meglio di loro per liberare tutto il mondo. Dobbiamo essere determinati ed esser pronti a morire per il bene del mondo, proprio come fecero i primi cristiani.

Dovete prendere questa decisione: “Sono un soldato che lotta per la liberazione di Dio e del mondo”. Se tutti i membri della Chiesa di Unificazione non faranno questo, non potremo raggiungere il nostro scopo ed essere veramente la speranza dell’umanità. Questa è la responsabilità dei membri.

Dovete prepararvi ad accogliere la sfida di realizzare lo scopo di Dio

Siamo nel trentasettesimo anno dopo la fine della IIa guerra mondiale. Tutto il futuro dell’America sarà deciso nei prossimi tre anni. Il presidente Reagan sta dando una speranza a questo paese. E la Chiesa di Unificazione? Tutti i membri si devono determinare a cambiare il corso dell’opinione pubblica nei nostri confronti nei prossimi tre anni, altrimenti l’America sarà persa.

Io ho la mia strategia su come realizzare lo scopo di salvare questa nazione ed ho deciso che, attraverso la battaglia del processo, cambierò l’opinione pubblica sui moonisti.

Per sette anni il governo americano ha esaminato ed investigato sul Rev. Moon e tutto ciò che ho fatto. Se proclameranno che non ho fatto nulla di male, nessuno potrà dire niente contro di noi. Non c’è battaglia a livello più alto di questa, contro le autorità governative.

Poiché mi state seguendo dovete prendere la risoluzione che potrete superare qualsiasi difficoltà o battaglia giudiziaria che possiate incontrare, in qualunque parta accada. Con una simile determinazione il mondo ancora una volta avrà speranza in voi. Quando un’attitudine così determinata sorgerà, Dio ci aprirà seriamente una strada per marciare verso Mosca e raggiungere il popolo russo. Con il Suo aiuto la vittoria sarà dalla nostra parte. So che Dio sarà con noi quando andremo a Mosca. Questo è stato lo scopo che Lui ha cercato di realizzare attraverso il Cristianesimo, ma i cristiani non hanno colto e realizzato questa opportunità dopo la IIa guerra mondiale. Di conseguenza, da quel tempo, il Cristianesimo ha subito un netto declino. Perciò è sorta la Chiesa di Unificazione, per realizzare lo scopo di Dio.

Le persone che mi guardano senza sapere tutte queste cose non possono fare a meno di pensare che sia un pazzo. Ma quando comprenderanno il mio modo di ragionare, si inchineranno e piangeranno. Soltanto Dio e il Rev. Moon sanno quanto è grande il desiderio del Padre Celeste di vedere la liberazione di Mosca e della Russia. Se pregate con sincerità Dio vi rivelerà questa verità. Siete persone che andate d’accordo con me solo a parole o sentite veramente: “Padre, il Tuo scopo è anche il mio scopo di vita”? Dovete prepararvi ad accogliere la sfida di realizzare lo scopo di Dio. Forse sentite che vi siete dedicati al movimento con sincerità per molti anni e che ora dovete concentrarvi ad iniziare la vostra famiglia e il rapporto che essa comporta. Invece dovete rendervi conto che questo non è il tempo di concentrarvi su voi stessi, ma è un tempo di urgenza. Dovete essere disposti a prendere la vostra sposa incinta con voi, a piedi, e marciare fino a Mosca, se è necessario, invece di pensare ad arrivare laggiù comodamente in aereo.

Pensate che mi prenderò cura di voi e vi comprerò un aeroplano per andare a Mosca? Che cosa ha più valore e lascia dietro di sé la più alta tradizione per il mondo: andare a Mosca viaggiando comodamente in aereo o marciare fin laggiù a piedi scalzi? Perché pensate che Dio permetta al mondo di perseguitarci e farci soffrire? Perché, penso, sia un buon allenamento per i moonisti, ma questo è solo l’inizio. Siete pronti ad affrontare la situazione veramente dura della marcia a Mosca? Anche se vi state solo allenando, questo non vuol forse dire che siete già in guerra? Forse la guerra si sta svolgendo soltanto in America, mentre il resto del mondo è in pace? No, tutto il mondo è in guerra.

Eldridge Cleaver sta visitando le università e i colleges con il CARP, parlando contro il comunismo e scuotendo gli studenti affinché si rendano conto della situazione. Egli è un efficiente alleato contro il comunismo e sembra essere venuto fuori proprio dal nulla; così questi comunisti, che prima cercavano di mantenere la discrezione, ora si sono esposti pubblicamente indossando perfino magliette che proclamano la loro ideologia. Ora sta diventando molto evidente chi siano i comunisti, perciò non soltanto i moonisti, ma anche loro stanno affrontando un tempo di emergenza!

Quando prego, pensate che Dio risponda? I primi cristiani avevano raggiunto uno standard di sacrificio molto alto, allora i moonisti possono averne uno che sia inferiore? Dobbiamo essere capaci di pregare, anche in punto di morte: “Dio, per favore, mandaci a Mosca”. Non possiamo permetterci di aspettare migliaia di anni prima che questo avvenga, perciò dobbiamo darci tanto da fare adesso. Se diciamo a Dio di essere diversi dai cristiani che lo hanno pregato per migliaia di anni, Lui potrebbe rispondere: “Non vedo nessuna differenza. Le vostre preghiere non sono più intense di quelle dei cristiani”. Allora dovrete poter rispondere a Dio: “No, Padre, noi siamo diversi. Anche se ci sono stati milioni di cristiani che hanno pregato con fervore, le loro preghiere erano per uno scopo più piccolo, per il benessere della loro chiesa o denominazione, delle loro famiglie e per la loro salvezza. Noi invece preghiamo per la salvezza di tutto il mondo e per la Tua liberazione”.

Voi potete dire a Dio: “Padre, tu non devi mandarmi in Cielo, questa non è la ragione per cui sono qui. Io posso andare all’inferno, ma sarò soddisfatto se l’umanità e Tu sarete liberi”. Sarà mandata all’inferno una tale persona? Mai. Questo è lo standard del vero moonista. È questo che siete? Siete capaci di rinunciare alle persone e alle cose che sono più vicine al vostro cuore per compiere la volontà di Dio, per salvare la Russia e liberare la gente che vive là?

Che cosa fareste se Dio vi dicesse che l’unico modo per fare ciò sarebbe di mandare vostra moglie in Russia e non rivederla mai più? Sareste capaci di portarla al confine e darle un bacio d’addio dicendole: “Non ho mai pensato che avrei fatto questo, ma se tu mi lasci, Dio potrà benedire il mondo intero, perciò addio e che Dio ti benedica”. Sareste un pazzo o una persona meravigliosa? Se c’è un uomo che pensa in questo modo ed è pronto a comportarsi così, Dio non vorrebbe forse vivere con questa persona per tutta l’eternità?

Ciò che è importante è quale tipo di attitudine avete

Noi sappiamo che questo è il tempo della massima urgenza. È come il tempo del combattimento tra Davide e Golia. Davide lanciò la sua pietra con un semplice atto di fede in Dio; oggi voi siete più informati di Davide. Voi conoscete l’intera storia del lavoro di Dio e sapete perché Dio vi deve sostenere. Davide non sapeva perché Dio lo sosteneva, ma aveva fiducia che egli stava liberando la sua nazione. Voi tuttavia dovete liberare il mondo e la vostra missione è ancora più importante. Se Dio aiutò Davide non sarà allora ansioso di aiutare voi?

Dovete aver fiducia in questo. Presto verrà il giorno in cui gli americani dovranno inchinarsi pentiti per quello che hanno fatto alla Chiesa di Unificazione. Avete pensato a che tipo di responsabilità avrete fra 20 o 30 anni? Via via che diventate importanti nella società occuperete certe posizioni influenti. Nel futuro arriveremo a questo punto: ecco perché ci stiamo dando da fare così duramente adesso. Siete determinati ad essere all’altezza di questo tempo di emergenza? Potete dire: “Anche se dovessi perdere gli occhi, gli arti o perfino la vita, non mi fermerò prima di aver raggiunto la mia destinazione”? Non dovreste avere nessun altro scopo nella vita che quello di liberare l’umanità e Dio.

L’altro giorno uno dei miei figli ha detto a me e alla Madre: “Siccome voi siete delle persone completamente pubbliche e siete i genitori dell’intera Chiesa di Unificazione, qualche volta non riesco a sentirvi come miei genitori”. I nostri figli, sinceramente, ogni tanto si sentono distanti da noi. Ci ho pensato su ed ho dovuto ammettere che doveva essere vero. Ma anche se la Madre dicesse: “Padre, i nostri figli hanno ragione. Come fai non è buono per la tua famiglia; perché non ti rendi un po’ più disponibile e partecipi alle attività familiari?”, la mia risposta sarebbe: “No, non lo farò ancora. Se avessi raggiunto i miei scopi, forse lo potrei fare, ma non ci sono ancora arrivato perciò non posso dedicarmi a nessun’altra cosa”. Capite?

Che cosa succederebbe se la mia famiglia non mi seguisse? Questo non mi fermerebbe. Se dovessi scegliere tra l’abbandonare loro e seguire la volontà di Dio o viceversa, non lascerei mai la volontà di Dio. So che questo è l’unico modo in cui Dio mi dà l’approvazione come uomo a livello familiare; Dio può dire al mondo intero: “Il Rev. Moon ha lasciato la sua famiglia per amore dell’universo”.

Che cosa pensate, la mia decisione sarebbe giusta? E voi cosa intendete fare? Potete dividere a metà la vostra attenzione in questo tempo o indirizzarla completamente verso la realizzazione dello scopo finale? Seguirete il mio modello, anche più di quanto l’abbia fatto io? Se farete ciò il mondo ritornerà in vita, perché la speranza di Dio e del mondo dipende proprio da un tale impegno.

Non importa quanto umile sia la vostra famiglia, l’importante è quale tipo di attitudine avete. Io so che anche se non mi prendo cura della mia famiglia, Dio la proteggerà e l’aiuterà a comprendere la situazione. Perciò, almeno in parte, mi posso sentire libero da questa preoccupazione.

Nessun posto è più adatto dell’America per realizzare la volontà di Dio. Se lavoriamo tutti insieme per amore di Dio in questo tempo di emergenza, non ci rimarrà spazio per stare a considerare di che razza o nazionalità sono gli altri. Ogni volta che noi moonisti siamo insieme discutiamo qual è il modo migliore di portare risultati per il bene di questa nazione e del mondo. Poiché siamo persone di 5 diversi colori di pelle e di diversa nazionalità che si riuniscono per discutere su come liberare Dio e l’umanità, il mondo e Dio hanno speranza. Senza di noi non c’è alcuna speranza. Quando ci rendiamo conto di questo, non rimane spazio per nessun’altra attitudine. Solo vivendo in questo modo noi andremo oltre questo tempo di emergenza. Questo è il pensiero centrale dei moonisti. Questo tempo di emergenza del mondo è molto reale e quando comprendiamo questa situazione e preghiamo con fervore Dio, Dio ci aiuta e ci risponde sempre.

Quanti peccati avete commesso se vi confrontate con questo standard? Quanto siete andati su e giù? Siete stati mutevoli e insicuri? Anche gli uomini non approvano le persone che cambiano spesso idea, come potete quindi aspettarvi che Dio sia contento di voi? Come moonisti avete una comprensione di Dio che è superiore di gran lunga a quella di tutte le altre persone nella storia. Se voi dedicate la vostra vita al servizio dell’umanità, Dio può realizzare il Suo scopo, anche se voi siete pochi. Che meraviglioso compito è questo! Dovete sapere che questa capacità è la cosa più preziosa che possedete, persino più del vostro sposo o sposa. Se portate avanti la vostra missione, voi potete possedere il Creatore e tutta la Sua creazione. Lo farete?

Se la risposta è sì, Dio vi benedica.

Salva come PDF

^