Ripaghiamo i Nostri Debiti

Salva come PDF

10 marzo 1975 – Barrytown

Ero qui tre giorni fa non è vero? Quello che io sento è che voi state pregando affinché io venga qui. Voglio raccontarvi una storia. Quando io ero in Corea c’era un centro a un’ora e mezza da Seul, dove c’erano tre donne che pregavano continuamente perché io andassi a visitare il loro centro. Hanno fatto questo per tre anni. Sembra che il cielo si sia commosso per questa preghiera e anche se io ero terribilmente impegnato lungo la mia strada verso Pusan, sono stato attratto ad andare a visitare quel centro. Quindi per otto mesi sono andato a visitare quel centro quasi ogni giorno. Questa è la prova che la forza della preghiera è così grande da smuovere anche il Cielo.

La vostra preghiera va su, su, in Cielo, e tocca il cuore di Dio; e Dio smuove le altre persone a realizzare lo scopo di quella preghiera. La preghiera è come una forza magnetica. Conoscendo questa forza potente della preghiera, voi che siete nella posizione di leader, se pregate per una persona, allora quella persona verrà attratta da voi. Questa è la forza della preghiera. Nella Bibbia c’è scritto: “Quando ci sono due o più persone che pregano nel mio nome, io sarò in mezzo a loro”.

Quello che vi ho detto adesso è una semplice storia, adesso veniamo al discorso di questa mattina. L’argomento di questa mattina è: “Ripaghiamo i nostri debiti”.

Sicuramente vi state chiedendo: “Ma quali debiti abbiamo?”. Allora guardiamo più da vicino per vedere se abbiamo o non abbiamo dei debiti. Prima della vostra nascita voi siete vissuti nel ventre di vostra madre per nove mesi. Osservando nostra Madre ho potuto vedere quanto lei ha dovuto tribolare dal momento che rimaneva incinta. Per tre o quattro mesi vomitava continuamente, qualsiasi cibo prendesse.

Gli uomini a volte non si rendono conto di questo, ma da ora in poi dovete saperlo: e anche voi donne, se non siete sposate, difficilmente vi rendete conto di questo. Quando siete incinte ci sono molte cose che voi desiderereste mangiare. Fisicamente siete debole, avete bisogno di più cura e più amore da vostro marito.

Il bambino che è nel ventre materno rende la vita difficile alla madre e attraverso la sofferenza della madre riesce a mobilitare anche il padre. In un certo senso, se il bambino desidera mangiare qualche cosa, trasmette questo desiderio alla madre e la madre chiede al padre di andare a comprare questo qualche cosa da mangiare. E quando il bimbo nasce, al nono mese, che cosa succede?

Appena prima della nascita del bambino tutte le donne hanno paura del parto e della situazione difficile che incontreranno. Nessuno può garantire che al momento del parto la madre non muoia o il bambino non muoia; quindi il parto è anche un rischio di vita o di morte. Durante il travaglio forse neppure immaginate quanto una donna stia agonizzando; in quel momento di agonia non ha nessuno su cui appoggiarsi, nessuno su cui fare affidamento. Le tre ore precedenti il parto sono le tre ore più critiche. Forse non sono un grande esperto di queste cose, ma potete chiedere a qualsiasi madre: durante il travaglio è come se gli occhi le saltassero fuori dalle orbite e la lingua dovesse soffocarla. E chi causa tutto ciò? Voi, al momento della vostra nascita. Ognuno di noi ha fatto questo quando era nel ventre materno.

Quindi siete molto indebitati con vostra madre. Noi tutti siamo coloro che hanno provocato questo dolore in nostra madre, ma subito dopo la nascita vostra madre è stata felicissima di potervi vedere e ha iniziato subito ad amarvi. Se questo fosse successo in altri momenti, se voi aveste fatto soffrire una persona così tanto, forse vi avrebbe preso a calci nel sedere. Se ognuno di noi dovesse passare attraverso le pene e le sofferenze che abbiamo fatto provare a nostra madre nel momento del parto, se dovessimo sperimentare questo ogni tre anni, allora non ci sarebbe nessuno di noi che non sarebbe un figlio leale e un figlio devoto ai propri genitori. Non vi siete mai soffermati a pensare che avete causato una tale sofferenza a vostra madre?

Adesso voi vi sentite liberi di dire ogni cosa a vostra madre, qualsiasi cosa contro di lei e siete convinti di essere nati soltanto per lo scopo di voi stessi, che voi siete nati perché è naturale. Quanti di voi si sono soffermati a pensare a questi dolori che avete dato a vostra madre? Come vedo non siete in molti. Se foste sul punto di morire di fame, e un vostro amico dovesse soccorrervi, e aiutarvi e darvi da mangiare, o se siete in una situazione difficile e un vostro parente vi aiuta, allora sarete veramente grati verso di lui. Non vi siete mai soffermati a pensare a quanto dolore avete causato a vostra madre al momento della nascita? Siete mai stati grati a lei per questo? Se siete grati verso i vostri amici o verso i vostri parenti, quanto più dovreste essere grati verso i vostri genitori!

Se vi venisse chiesto di pagare lo stesso tipo di sacrificio o dieci milioni di dollari, cosa preferireste fare? Forse sareste disposti a pagare lo stesso prezzo di sacrificio perché siete avidi per i soldi. Per questo accettereste di sacrificarvi, ma forse questo non sarebbe motivato dal vostro amore. Dovete ricordarvi che nei vostri volti c’è scritto che avete causato sofferenza ai vostri genitori. Prima di venire al mondo c’è stato un periodo nel quale i vostri occhi hanno dovuto formarsi, come le vostre orecchie, il vostro naso, la vostra bocca; ogni cellula del vostro corpo si è formata nel ventre materno.

Ci sono molte cose sbagliate che noi possiamo fare usando male i nostri occhi, il nostro naso, le nostre orecchie, la nostra bocca. Quindi gli elementi che causano problemi alla nostra vita risiedono tutti nella nostra testa. Allora, ogni volta che vi svegliate al mattino e vi guardate allo specchio, perché non vi ricordate di come i vostri occhi o la vostra bocca si sono formati, di come il vostro naso è venuto ad avere l’aspetto che ha?

Quando guardate più da vicino i vostri occhi, vi accorgete che sono simili a quelli di vostra madre, che il vostro naso assomiglia a quello di vostro padre, le vostre orecchie assomigliano a quelle di vostro padre, e la vostra bocca assomiglia a quella di vostra madre. Quindi, ogni cosa che voi avete è una copia di vostro padre e di vostra madre. Allora come potete usarli male? Amate il vostro viso? Amate il vostro aspetto? Per ognuno di voi il vostro volto è prezioso: ma se questo è vero, perché non tenete in alta considerazione, allora, vostro padre e vostra madre? Perché allora non sentite che anche loro sono preziosi per voi? Ogni parte del vostro corpo, ogni cellula appartiene a loro perché assomiglia a loro. Potete forse negare questo? Allora, se amate voi stessi, perché non amate i vostri genitori? Non è forse strano?

Analizzando la vita così vi accorgerete che siete grandemente indebitati con i vostri genitori. Avete mai trovato dei genitori che hanno chiesto ai loro figli di ripagarli per tutto quello che hanno dato loro? Allora siete grati ai vostri genitori sì o no? Quanto siete grati? Dovete rendervi conto che non c’è nessun modo possibile per risarcire i vostri genitori di tutto quello che vi hanno dato per ripagare i debiti che voi avete verso di loro.

Dopo la nascita del figlio cosa fa la madre? Deve cambiare i pannolini del figlio. Se vengono delle pustoline sulla pelle deve medicarle, deve pulire la pipì, deve prendersi cura del bambino in ogni aspetto. Se chiedete a una infermiera di fare questo lavoro, voi dovete ringraziarla e ringraziarla e anche pagarla per fare questo lavoro, e magari, dopo averglielo chiesto e averla pagata, questa persona non sarebbe in grado di farlo per più di un anno. Se siete malati vostra madre è a fianco del vostro letto, per prendersi cura di voi e nutrirvi. Se siete in punto di morte, magari trovereste vostra madre che prega chiedendo di morire lei al vostro posto in modo che voi possiate vivere. Questo è l’amore dei genitori. Non avete mai pensato a questo?

I vostri genitori sono il simbolo del sacrificio verso di voi. Non c’è niente che si possa paragonare all’amore dei genitori. Ogni mattina vostra madre era ansiosa di accompagnarvi sulla strada della scuola, in modo che non arrivaste in ritardo. Ogni mattina vi preparava e vi supplicava di comportarvi bene, di essere un buon studente, un buon scolaro; vi avvisava dei pericoli che potevate incontrare; vi avvisava delle cattive amicizie; la sua vita non è stata facile.

Più il tempo passa, diventando adulti, siete passati attraverso le scuole elementari, attraverso le medie e anche l’università: ma loro non hanno mai cessato di preoccuparsi per voi. Avete mai trovato dei genitori che desiderano essere indebitati con i propri figli? Anche se sono sul punto di morte, i genitori cercano di prendersi cura dei propri figli piuttosto che essere di peso ed essere indebitati con loro. I vostri genitori sono i migliori benefattori per voi, sono i più grandi tra quelli che vi hanno aiutato e vi aiutano.

Per quanto riguarda l’amore, voi siete stati in debito, siete in debito e sarete in debito con i vostri genitori fino alla morte. Anche se i vostri genitori avessero cent’anni, e voi aveste ottant’anni, ancora penserebbero che siete i loro piccoli: anche se voi avete ottant’anni non penseranno mai che siete un uomo vecchio. Anche se voi siete una persona matura, i vostri vecchi genitori, ogni volta che vi vedranno salire sulla macchina, vi diranno: “Stai attento, sii prudente.”

Allora questo amore di genitore dura veramente per l’eternità, non cambierà mai.

Io dico per l’eternità perché anche se i genitori vanno nel mondo spirituale continueranno ad amarvi, a prendersi cura di voi e a preoccuparsi per voi. Quando penso questo, sento di potervi dire che il più grande amore è l’amore dei genitori. Quando dico che l’amore dei vostri genitori è eterno, sentite veramente che è vero? Sì. Se per esempio c’è una giovane donna che muore e lascia qui sulla terra una piccola bambina, pensate che questa donna andando nel mondo spirituale dirà: “Finalmente mi sono liberata di questo fardello, e sono felice perché adesso sono nel mondo spirituale”? No. Essa continuerà ad amare la sua bambina per sempre, sempre di più. Voglio che voi sappiate che l’amore di questa donna verso la sua bambina nel mondo spirituale è molto più grande di quello che era sulla terra. Quindi è giusto che quella bambina sappia che c’è sua madre che si sta curando di lei in un modo ancora più grande di prima.

Quindi i vostri genitori sono le persone alle quali voi dovete essere grati, da qualsiasi parte voi siate. Voi siete indebitati con loro. In quale modo pensate di poterli ripagare? Non c’è nessun modo di poterli ripagare di questo.

Possiamo perciò affermare che tutti siamo indebitati verso i nostri genitori. Non è forse vero? Pensate anche in questo momento di essere indebitati verso di loro? Sì. Non pensate che sarete indebitati verso di loro per tutta l’eternità? Quindi, se siete così tanto indebitati, non pensate che dovete diventare dei figli leali e fedeli? Da quando siete nel nostro movimento, non avete mai pensato ai vostri genitori? Sì. Non importa quante volte voi avete pensato a loro: paragonato all’amore che loro hanno per voi, non è ancora sufficiente. In percentuale, quanto avete restituito loro? Un terzo, un quinto, un decimo? Se avete amato i vostri genitori un decimo del loro amore, allora voi siete indebitati al novanta per cento.

Oltre ai vostri genitori, ci sono anche i vostri insegnanti, le persone che vi hanno educato a scuola. Forse ignorate l’amore che hanno avuto per voi. Ma io sono sicuro che c’è stato qualche insegnante che vi ha amato profondamente, da non dimenticarvi mai più, e voi siete la persona che si è piantata nella loro mente e nel loro cuore. Quindi nella vostra vita non potete dimenticarvi del vostro maestro o insegnante che vi ha amato così profondamente. Perciò, per primo siamo indebitati verso i nostri genitori, secondo verso le persone che ci hanno educati. Questo è fuori di ogni discussione.

Poiché siamo uomini caduti noi siamo indebitati anche verso il ministro della nostra Chiesa; infatti il ministro della vostra Chiesa o il parroco della vostra Chiesa non può salvare la vostra anima se non vi ama profondamente, più di quanto vi hanno amato i vostri genitori, se non vi ama con un amore ancora più grande di quello dei vostri genitori stessi.

Poi siamo indebitati verso la nostra Patria. Specialmente voi americani dovete essere grati al vostro paese, perché in questa terra di abbondanza voi avete goduto la vostra vita, mentre gli altri stanno morendo di fame. Allora non pensate che dovete ripagare i vostri debiti? O siete sempre desiderosi di ricevere maggiori benedizioni per la vostra nazione? Il governo vi sta proteggendo attraverso le sue leggi e se non violate la legge voi siete sempre protetti e curati dal vostro governo. Siete grati allora al vostro paese?

Poi cosa viene dopo? Dovete essere grati verso il mondo intero, verso l’umanità intera. L’America non avrebbe potuto essere così tanto benedetta se non fossero esistite le altre nazioni, se non ci fosse stato il commercio e l’importazione dagli altri paesi delle risorse naturali di cui avete goduto. Molti possono pensare che abbiamo già tante cose in questa nazione, e perciò non abbiamo bisogno delle altre nazioni. Se guardate la popolazione dell’America vedrete che è composta da persone provenienti da tutte le nazioni del mondo: persone di tutte le nazioni e di tutte le razze. Abbiamo i bianchi, i gialli, i neri, i rossi che sono tutti cittadini degli Stati Uniti. Allora non potete ignorare le persone delle altre nazioni e delle altre razze.

Pensate di aver costruito la vostra cultura, la vostra civiltà, ma se voi guardate bene vedrete che i vostri antenati hanno portato qui tutto quello avete dalle altre nazioni. Proprio in questo istante i vostri uomini d’affari stanno esportando e stanno ottenendo soldi e materie prime da tutte le altre nazioni. Tutto questo va a beneficio della vostra nazione; quindi siete indebitati verso il mondo intero, verso l’umanità. Non è vero questo? Pensate ai vostri antenati che hanno fondato questa nazione attraverso lacrime, sudore e anche sangue: senza il loro lavoro, senza la loro forte volontà, senza la loro determinazione voi non avreste potuto godere la vostra vita qui negli Stati Uniti.

Quando pensate a questo, come potete diventare hippy o drogarvi? Come potete prendere la vita molto semplicemente e facilmente, quando pensate al loro sacrificio? Quando siete in una situazione dove state per morire di fame, non vi viene in mente di diventare hippy o drogarvi. Quando ogni giorno però avete cibo in sovrabbondanza, avete ogni comodità, ogni confort, allora vivete nell’ozio, cominciate a odiare la vita e arrivate a odiare voi stessi: allora diventate hippy, cominciate a prendere la droga. Ma se pensate a tutto quello che vi ho detto, come potete fare questo?

Se voi pensate alle altre nazioni dove, per poter avere un pezzo di pane, devono lavorare duramente e vivere una vita miserabile, come potete pensare di diventare hippy? Se viveste anche voi così non avreste i soldi per comprare la droga e quindi non potreste neppure usarla. I vostri antenati hanno lavorato così duramente per costruire una nazione che voi godete. In che modo pensate di ripagare i debiti verso i vostri antenati? Allora, poiché siamo dei grandi debitori verso tante e tante persone, come pensiamo di poter ripagare i nostri debiti? Dobbiamo cercare un metodo. In che modo possiamo ripagare i nostri debiti?

Se voi vivete una vita senza significato, una vita ai margini della società, se vivete come le foglie secche alla fine morirete senza aver pagato i vostri debiti. Andrete nel mondo spirituale e anche lì sarete dei grandi debitori. Allora, pensate che Dio vi accoglierà volentieri? A voi piacciono le persone che sono in debito con voi? Anche gli stessi debitori non amano le persone che sono in debito con loro. Allora, siete fiduciosi che saprete ripagare tutti i vostri debiti e quando morirete non sarete in debito con nessuno? Se pensate a questo, alzate le mani.

Allora, in che modo pensate di ripagare tutti i vostri debiti? C’è un metodo per poterlo fare. Gesù ha detto: “Qualsiasi cosa voi farete a questi piccoli, l’avrete fatto a me”. Voi siete indebitati con il mondo intero quindi il modo per poter ripagare i debiti del passato è di pagare questo con le persone intorno a voi e anche con i vostri discendenti. I vostri antenati e tutti coloro che sono nel mondo spirituale sono i vostri creditori e vogliono che voi ripaghiate i vostri debiti verso il mondo intero e i vostri discendenti.

Allora, qual è il punto di inizio dell’intera umanità? La vostra famiglia. Iniziate nella vostra famiglia ripagando i debiti verso vostro fratello e vostra sorella, amando i vostri genitori, i vostri parenti, i vostri vicini. Questo è il modo in cui dovrete poi raggiungere tutte le altre persone nel mondo. Questo tipo di attitudine la dovete mantenere fintantoché non raggiungete l’ultimo uomo di questa terra.

Lo stesso principio si applica all’acqua dei fiumi o dei ruscelli. La grandezza del fiume non ha importanza: piccolo o grande, tutti fluiscono verso il basso e ognuno di loro riempie i buchi e gli avvallamenti. Anche noi dobbiamo scorrere verso il basso, riempiendo il cuore di tutte le persone che incontriamo.

Finora non vi eravate resi conto che eravate così tanto indebitati, non avete mai pensato al modo con cui poter ripagare i vostri debiti. Quando alla fine pensate a Dio e alla Sua provvidenza di restaurazione, vi rendete conto di quanto siete indebitati con Lui dopo che siete diventati trasgressori della Sua legge. Provate a pensare a questo. Quanto siamo indebitati con Dio?

Noi abbiamo fatto un elenco di tutti i nostri creditori, ma più che verso gli antenati, più che con i nostri genitori, noi siamo indebitati con Dio e ancora, in ogni momento della nostra vita, noi siamo sempre più indebitati con Lui. Pensate che potremmo ripagare Dio anche se sacrificassimo l’intera nazione degli Stati Uniti? No. Allora, cosa pensate che Dio voglia che voi facciate per poterlo ripagare? L’unico desiderio che Dio ha per voi è che voi ripaghiate i vostri debiti servendo gli altri uomini, i suoi figli, l’intera umanità. Non sapete che il desiderio dei vostri genitori è che amiate i vostri fratelli e sorelle più di quanto voi amate loro? Pensate che i vostri genitori saranno felici se voi dichiarate di amare loro e litigate sempre con i vostri fratelli e sorelle? No.

La stessa cosa vale per Dio. Dio, come genitore, vuole che voi amiate i vostri fratelli e sorelle più di quanto amate Lui. Agli occhi di Dio tutti gli uomini sono fratelli e sorelle. Allora, con lo stesso amore con il quale voi avete amato fratelli e sorelle Dio vuole che voi amiate tutti gli uomini di questa terra. Capite quello che vi sto dicendo?

Inoltre, i vostri genitori desiderano che voi amiate i vostri figli, i vostri discendenti. La cosa ideale sarebbe che voi amaste tutta l’umanità nello stesso modo con cui amate i vostri figli. Quello che Dio vuole che abbiate non è una posizione di conoscenza o di potere, ma una posizione di amore. Una posizione dalla quale potete dare amore agli altri uomini, a tutta l’umanità, a tutti i Suoi figli.

Voi sapete che è facile amare i vostri figli così come è facile amare voi stessi, e con questo amore voi dovete essere in grado di amare le altre persone, con la stessa naturalezza. Questa è l’unica cosa che Dio vuole che voi facciate. Cosa vorrebbero i vostri genitori? Essi vorrebbero che voi aveste successo nella vostra vita in modo che tutti gli altri potessero ammirarvi, in modo da poter essere fieri di voi. Poi vorrebbero che vi prendeste cura e amaste i vostri fratelli e sorelle così come vi prendete cura di voi e amate voi stessi, aiutandoli così a diventare uomini di successo come avete fatto voi.

Quindi potete vedere l’amore di Dio esercitato nell’amore dei vostri genitori verso di voi. Allora, qual è il vostro desiderio? Se siete figli e figlie devoti, di pietà filiale, non vorrete forse realizzare quello che i vostri genitori vogliono che voi facciate? Quindi dovete desiderare di amare i vostri fratelli e sorelle e i vostri genitori e i vostri parenti e i vostri vicini così come state facendo con voi stessi, dovete essere capaci di avere successo nelle carriere del mondo senza usare tattiche malvagie, cattive, ma solo utilizzando il bene, il cuore e l’amore. Nello scegliere la vostra sposa cercherete di avere una persona così. Queste sono le cose che desideriamo veramente.

Quindi, ritornando a quello che vi stavo dicendo prima, tutti ci rendiamo conto che siamo dei grandi debitori. Non è forse vero? E adesso avete anche imparato come fare a ripagare i vostri debiti. Ripagare significa pagare restituendo indietro; ma i vostri creditori non vogliono che voi ripaghiate loro, ma che voi paghiate i vostri debiti ai vostri discendenti e alle persone intorno a voi.

Nell’amore di Dio ogni cosa di valore e ogni cosa buona sta fluendo giù verso le generazioni future, lasciando il meglio per le altre persone, così come l’acqua fluisce verso il basso, riempiendo tutti i buchi e tutti gli spazi e, raggiunto il piano, ne ricopre ogni parte. Questo è l’unico modo possibile per noi di ripagare i nostri debiti. Ci sono dunque due modi per poter ripagare i vostri debiti: orizzontalmente, servendo tutti gli uomini dell’umanità inclusi i vostri fratelli e sorelle, e verticalmente servendo i vostri discendenti.

Dovete essere sempre preoccupati di come ripagherete i vostri debiti, di ciò che lascerete all’umanità e di ciò che lascerete ai vostri discendenti. Dopo che avrete vissuto la vostra vita fisica, avrete il desiderio di lasciare qualche cosa dietro di voi, non è vero? Non volete forse lasciare il capolavoro del vostro operato, del vostro impegno dietro di voi? Lasciare qualche cosa dietro di voi significa trasmettere il vostro amore alle altre persone in una qualche forma. C’è stato un momento nella vostra vita in cui avete amato le altre persone e i vostri discendenti nello stesso modo con cui i vostri creditori vi hanno amato?

Se volete pagare i vostri debiti in un futuro molto prossimo, dovete anche scegliere il posto dove poterli ripagare più velocemente. Allora qual è il posto migliore per poter ripagare i vostri debiti? La vostra famiglia, il vostro quartiere, la vostra Chiesa o cos’altro? Quando fate questo attraverso la vostra Chiesa, significa che lo fate attraverso Dio. Quale metodo sceglierete, quale posto sceglierete? Voi tutti siete d’accordo: attraverso la Chiesa. Allora, perché la Chiesa è il posto migliore attraverso cui ripagare i nostri debiti?

Se voi ripagate i vostri debiti attraverso la Chiesa allora Dio sarà lieto di questo. In tutta la storia dell’umanità vediamo che la Chiesa e le religioni hanno svolto il ruolo maggiore nello sviluppo delle civiltà e delle culture. Senza il Cristianesimo, forse cinquanta stati degli Stati Uniti sarebbero stati cinquanta nazioni diverse. Se non ci fosse stato il Cristianesimo e l’amore di Dio, non avrebbero mai potuto diventare un’unica nazione. Posso provarvelo.

Nella nostra associazione voi trovate persone bianche, nere, gialle, e siamo una sola cosa. Ma nelle altre parti questo è un grosso problema razziale. Noi siamo una sola cosa perché abbiamo una sola meta, un solo scopo. Prima di tutto noi dobbiamo negare noi stessi per poterci unire tutti insieme in un’unica grande unità. Agli occhi di Dio non c’è nero, non c’è bianco, non c’è giallo. Poi come persone, dobbiamo avere un concetto più elevato dello scopo dell’individuo, della comunità, dello stato, del nostro governo, della nostra nazione, dello scopo delle varie nazioni, dello scopo di Gesù e dello scopo di Dio. Allora, come potete diventare uniti con tutte le persone in modo di potervi mescolare insieme? Come possiamo realizzare ciò? Soltanto Dio, che è al di sopra di tutte le Chiese, può riuscire a far questo.

Quindi, prima di essere in grado di amare la vostra nazione, dovete essere in grado di amare la vostra Chiesa. Prima ancora di essere capaci di amare i vostri genitori dovreste essere capaci di amare la Chiesa, e vi spiego perché. Perché nell’ideale dei genitori c’è il loro desiderio che amiate i vostri fratelli e sorelle, la vostra comunità, i vostri vicini, la vostra Chiesa più di quanto amiate loro. La Chiesa è stata sempre il punto della distribuzione dell’amore a livello orizzontale verso tutte le altre persone. Ancora più della vostra scuola, la Chiesa vi ha educati in questa dimensione di amore più grande. La Chiesa è il luogo dove si sono svolte e dove vengono svolte tante attività attraverso le quali potete amare i vostri amici, i vostri fratelli, la vostra famiglia, i vostri genitori, i vostri vicini e tutta l’umanità.

Quindi la Chiesa è il luogo dove voi avete fatto pratica di questo amore orizzontale. Da questo punto di vista allora noi dobbiamo scegliere la Chiesa in cui possiamo ripagare i nostri debiti più in fretta possibile. Tutti voi qui presenti siete americani, ma tutti voi discendete da antenati che non erano americani; quindi siete persone di tutte le parti del mondo, di tutte le nazionalità e razze. Questo significa che se volete veramente amare l’America e se amate veramente l’America dovete essere capaci di amare il mondo intero.

Riuscite a capire quello che dico? Se veramente vi unite e diventate una sola cosa, allora sarete il simbolo dell’intera umanità che ha saputo unirsi. Non credete che ci sia speranza che diventeremo una sola cosa e faremo diventare il mondo una sola cosa? Se volete che questa speranza ci sia, dovete veramente diventare uniti voi qui. Siete veramente fiduciosi che riuscirete ad unirvi così fortemente che non verrete mai più separati e che non vi separerete mai? Qui tra di voi ci sono rappresentanti di più di centoventi nazioni. Se tutte queste persone venissero da uno di voi a chiedere di poter essere aiutate, cosa fareste? Le aiutereste? Se ognuna di loro dovesse portarvi via un pezzo, allora sareste divisi in centoventi pezzi, e non rimarrà molto più di voi; questo significa sacrificare voi stessi.

Quindi per poter ottenere il totale amore e dedizione, dovete sacrificare voi stessi. Questa è la mia conclusione. Dovete dare completamente voi stessi e questo è quello che troviamo nelle parole di Gesù: “Chiunque desidera perdere la propria vita la ritroverà, e chiunque desidera preservarla la perderà”. Se siete pronti a perdere la vostra vita, a dare la vostra vita, non soltanto potrete salvare la vostra vita, ma potrete salvare e ottenere la vita delle altre persone e tutti vi apparterranno. Se siete pronti a sacrificare voi stessi per lo scopo degli altri, potrete salvare la vita anche degli altri e tutti verranno a voi.

Poiché siamo grandi debitori, ci è impossibile ripagare tutti i debiti: allora perché non siamo pronti a scarificare noi stessi, quando non abbiamo niente altro per ripagare i nostri debiti? In questo modo potremo salvare la vita degli altri e ripagare i nostri debiti. Noi quindi pensiamo che sia meglio sacrificare la nostra vita, piuttosto che rimanere debitori. Questo deve essere il nostro modo di vivere.

Voglio parlarvi concretamente: in una sola parola voglio dirvi: “Amate gli altri nello stesso modo in cui Dio vorrebbe amare gli altri”. Questo non vi dice tanto, eppure Dio ha mostrato il Suo amore per l’umanità attraverso i vostri genitori. Quindi seguite l’esempio dei vostri genitori per amare gli altri. I vostri genitori vi hanno amato più di quanto hanno amato loro stessi; quindi amate i vostri fratelli e sorelle e tutta l’umanità più di quanto amate voi stessi. In questo modo potete risolvere tutti i problemi, lascerete qualcosa dietro di voi al momento della vostra morte e così avrete ripagato tutti i vostri debiti.

Lo scopo della nostra vita è ripagare tutti i nostri debiti; è di lasciare qualcosa dietro di noi, in modo che gli altri possano ereditare questo. Quindi la nostra conclusione è nel nostro motto: “Andiamo avanti con il cuore del Padre, nelle scarpe del servo, versando lacrime per l’umanità, sudore per la terra e sangue per il Cielo”. Solo in questo modo noi potremo ripagare tutti i nostri debiti, e lasciare qualcosa dietro di noi. Se voi indirizzate la vostra vita in questo modo, sarete qualificati per poter entrare nel Regno dei Cieli. Dio sarà felice e ansioso di potervi guidare per questa strada ed anche i vostri genitori. Anche se cercate altre strategie, altre strade non c’è un modo migliore di questo né altra strada possibile per ripagare i vostri debiti. Se veramente capite quello che vi sto dicendo, allora mettetelo in pratica.

Quando siete amati dai vostri genitori, dai vostri amici, insegnanti, parenti, è proprio in quel preciso istante che dovete pensare a come poter ritrasmettere questo amore, maggiorato dell’interesse, in modo da poter amare gli altri ancora di più.

Vi piace l’idea di essere indebitati con gli altri? Se siete indebitati verso gli altri non siete liberi né di pensare né di agire: la vostra vita è umiliante. Guardate la gioventù di oggi, nel mondo occidentale: ognuno di loro si sente libero di agire come vuole, e questo semplicemente perché non si rende conto di essere debitore. Allora, pensate che sarete più liberi dopo aver pagato i vostri debiti o prima di averli ripagati? È chiaro, dopo. Siete già riusciti a fare questo? No. Allora non avete ancora raggiunto questo standard. Allora dobbiamo rifare noi stessi, ricreare noi stessi. Soltanto dopo aver ripagato i vostri debiti vi sentirete veramente liberi di pensare, di parlare, di agire. Allora qualsiasi cosa desiderate, sarete secondo lo standard di Dio e lo farete secondo lo standard di Dio. Ma se siete ancora indebitati e agite in modo arrogante, allora tutti gli altri vi accuseranno e vi insulteranno.

Purtroppo esiste questo errato concetto che noi non siamo in debito con nessuno, specialmente i giovani del mondo occidentale pensano in questo modo. Proprio a causa di ciò è nato il movimento hippy, è nato l’odio tra i giovani, l’odio per sé stessi. È questo il modo nel quale dovremmo vivere? Se agite in questo modo diventate preda delle forze sataniche, Satana sta distruggendo le vostre nazioni proprio attraverso questo modo di pensare, se sapete che siete debitori verso gli altri, non potete sedervi soltanto e aspettare senza fare uno sforzo per pagare i vostri debiti.

Oggi vi ho insegnato come ripagare i vostri debiti. Se pensate veramente che siete debitori potete permettervi di vivere una vita senza senso, di godere la vostra vita senza pagare niente? Se vivete così vivrete nell’infelicità e nell’agonia ogni momento, Ma se riuscite a ripagare parte dei vostri debiti, non pensate che parte del vostro cuore sarà più leggero? Quindi come debitori non c’è altro modo possibile per rendervi più felici se non quello di darvi da fare per ripagare i vostri debiti. E come vi ho detto prima il posto migliore dove poter ripagare i vostri debiti è la vostra Chiesa.

Ora voi siete qui, nella nostra associazione, nella Chiesa di Unificazione, proprio per questo scopo, e poiché siamo qui ripagheremo i nostri debiti insieme. L’unico modo per poter ripagare i nostri debiti è di far sì che l’umanità diventi unita in un’unica famiglia. Nella famiglia non esistono tribù, nazioni, società diverse, perciò il mondo deve diventare un’unica gigantesca famiglia. In questo modo noi potremo ripagare tutti i debiti e potremo avere tante persone che saranno indebitate con noi; e tutte queste persone verranno e desidereranno appartenere a noi.

Perché mi amate, perché mi ammirate? Perché desiderate appartenere al nostro movimento? Perché amate quest’uomo orientale? La ragione è che volete salire sulle mie spalle e volete che io vi porti verso la strada giusta che vi porta a Dio. Se siete sicuri che i vostri genitori vi amano e che sono pronti a prendervi sulle loro spalle, e a portarvi verso la salvezza, se vi rendete conto che loro hanno questo desiderio, andrete da loro.

Io ho questo desiderio e anche Dio ha questo desiderio di portarvi sulle Sue spalle. Lo so che voi desiderate salire sulle mie spalle e farvi portare verso la meta, ma se siete più veloci di me, allora io voglio che andiate più avanti di me. Io sono qui nel movimento di Unificazione, ma voi, lo so, andate fuori, andate in altri paesi, in altre città, andate a servire le altre Chiese per portarle più velocemente a Dio. In questo modo voi siete davanti a me, in questo modo potete sperimentare un po’ di tutto quello che io ho sperimentato. Troverete persone che si opporranno a voi, persone che vi perseguiteranno, persone che vi metteranno in difficoltà, allora capirete quello che io ho passato.

Quando vi troverete in quelle situazioni cercherete di sfuggire? Poiché io non ho mai cercato di sfuggire alle situazioni, sono sicuro che anche voi farete la stessa cosa e seguirete il mio esempio. Andando attraverso le esperienze difficili ho pavimentato la strada per voi, quindi in qualche modo siete indebitati con me. L’unico modo perciò di poter ripagare i vostri debiti verso di me è di fare la stessa cosa che ho fatto io, cioè ripagare i vostri debiti servendo le altre persone. Potete fare questo? Sì. Davvero? Sì. Se veramente volete fare questo allora alzate la vostra mano in un giuramento.

Salva come PDF

^