La Tradizione del Vero Amore e come trasmettere questa Tradizione

Salva come PDF

Discorso rivolto ai leaders religiosi partecipanti alla Seconda Assemblea delle Religioni del Mondo

18 agosto 1990 – San Francisco

Vorrei porgere a tutti voi un cordiale benvenuto a questa Seconda Assemblea delle Religioni del Mondo, dove discuteremo come trasmettere il nostro patrimonio religioso ai nostri giovani e alla società.

In questo tempo tremendamente importante, un tempo di transizione nella storia umana, sono convinto che tutti noi, leaders religiosi, sentiamo la chiamata al dovere da parte di Dio, e mentre sono qui mi sento pieno di ricordi e di speranze. Siamo tutti fin troppo consapevoli che i fondatori di tutte le grandi religioni hanno dovuto soffrire a causa dell’incomprensione da parte del mondo ed affrontare tremende persecuzioni. Aprendo agli altri la via della verità, hanno tutti dovuto subire persecuzioni fisiche e spirituali ed affrontare addirittura la morte. Ma nonostante le loro grandi realizzazioni, le vie effettivamente intraprese dalle religioni si sono spesso allontanate dalla strada intesa in origine. Spesso le religioni si sono rivelate divise, in contraddizione e in disarmonia e sono addirittura venute a conflitto fra loro. Ancora oggi nel mondo uno zelo religioso sbagliato e una visione ristretta delle cose, portano all’antagonismo e all’odio. Spesso, inoltre, la fede ha considerato importanti solo gli aspetti formali, trascurando la pratica e dando così origine ai problemi sociali. Questi, chiaramente, non sono gli obiettivi della religione e noi non dobbiamo trasmettere nessuna tradizione sbagliata ai nostri discendenti. Allora qual è il vero scopo della religione? Qual è la giusta tradizione da tramandare?

Conoscere prima l’ideale di Dio

Per poter capire lo scopo della religione è innanzitutto necessario comprendere l’ideale di Dio per la creazione. Per Dio, che è un essere assoluto ed eterno, perché è stato necessario creare? Qual era la cosa di cui aveva assolutamente bisogno? Erano i beni materiali, la conoscenza, il potere? Dio può disporre di tutte queste cose in qualsiasi momento e può regolarle a seconda delle Sue necessità. Il vero amore, invece, si può creare solo insieme a qualcuno che lo contraccambi. Senza una controparte, neppure Dio può realizzare l’amore.

Dio creò il mondo per realizzare il Suo ideale del vero amore. Quando osserviamo il mondo minerale, vegetale e animale, vediamo che sono stati creati sulla base di rapporti fra coppie di elementi in posizione di soggetto e oggetto che possono rispondersi reciprocamente in armonia, centrati sull’amore. Tali rapporti si trovano ad ogni livello della creazione. L’uomo è il centro ed è creato per essere al livello più alto, il più vicino a Dio. È il Suo partner d’amore. L’uomo, pertanto, è l’oggetto del vero amore di Dio e senza di lui lo scopo divino del vero amore non si può realizzare.

Dio aveva stabilito quale valore supremo ed assoluto, il Suo vero amore, che è il Suo ideale per la creazione. Persino Dio, che è assoluto, ama arrendersi assolutamente al vero amore. Da questo punto di vista possiamo immediatamente capire l’immenso valore che l’uomo ha, quale oggetto del vero amore di Dio. Dio diede origine al Suo ideale di creazione con un amore altruista. Dio dà e dà senza neppure ricordare di aver dato e in questo modo realizza il vero amore. Dio iniziò la Sua creazione con un investimento senza limiti. Tutte le persone sono create in modo da potersi armonizzare, esistere e vivere eternamente attraverso il principio di investire per il bene degli altri.

L’uomo venne alla luce per amore della donna e la donna venne alla luce per amore dell’uomo. Seguendo l’ideale di Dio per la creazione, che è donare il vero amore, tanto l’uomo che la donna sono nati per dare amore e diventare marito e moglie. Così facendo diventano l’oggetto dell’amore verticale di Dio. Questo è essenzialmente lo scopo della loro esistenza. Gli uomini o le donne che stanno per sposarsi desiderano che il loro sposo sia migliore di loro. Anche i genitori vogliono che i loro figli siano più grandi e migliori. Questi attributi vengono direttamente da Dio. Sono desideri che fanno capo al vero amore. La stessa cosa vale per Dio. Anche Lui vuole che il Suo oggetto d’amore sia migliore e pertanto investe continuamente il 100% in modo da poter creare degli oggetti migliori: è così che il vero amore continua ad esistere.

Dio, che è l’origine del vero amore, dalla posizione di padre desidera trasmettere in eredità all’uomo questo vero amore, assoluto e immutabile. Dal momento che nel vero amore si realizza un’unità e un’armonia perfetta, il vero amore di Dio può essere perfettamente trasmesso all’uomo che è il Suo partner. E non solo questo: anche il diritto a vivere con Dio e a condividere con Lui un valore assoluto sono trasmessi all’uomo, proprio perché attributi del vero amore. Sotto questo aspetto gli esseri umani possono vivere con Dio come Suoi figli ed avere il Suo stesso valore. Inoltre, persino fra loro, gli esseri umani, centrati sul vero amore, possono condividere la loro eredità, vivere insieme e diventare uguali. Così, nel mondo ideale, tutti gli esseri umani, centrati sul vero amore di Dio, possiederanno vera felicità e veri ideali individuali e trasmetteranno queste due cose al loro sposo e ai loro figli. Ecco come doveva essere il mondo secondo l’ideale originale di Dio.

Ma il mondo d’oggi, purtroppo, è ben lontano dal realizzare gli intenti divini. Contrariamente all’ideale originale, si è degradato diventando un mondo di inferno, pieno di peccato, di conflitti, di dolore. Nel mondo della natura e nel mondo spirituale l’ordine originale della creazione di Dio esiste ancora, ma il mondo dell’uomo sulla terra è degenerato e ha danneggiato il mondo della natura e il mondo spirituale. In termini religiosi chiamiamo questo mondo umano, malato e guasto, il mondo caduto. Per riportare il mondo caduto alla sua condizione e al suo ordine originale, Dio porta avanti il Suo piano di salvezza. Così come ho insegnato, il lavoro di salvezza di Dio è l’opera della restaurazione o, con un termine analogo, l’opera di ricreazione.

La chiamata ad essere Veri Genitori

A svolgere il ruolo principale nella provvidenza di restaurazione secondo la volontà del Cielo è stata la religione. Lo scopo delle religioni consiste nel restaurare questo mondo come famiglia ideale originale ed oltre a ciò, nello stabilire il mondo ideale che abbia come punto centrale il vero amore di Dio e il pensiero dei Veri Genitori. Quando comprendiamo la missione del Messia come missione dei Veri Genitori di realizzare l’amore di Dio in questo mondo, siamo chiamati da Dio ad impegnarci nella realizzazione di questa missione. La missione del Messia, pertanto, è la missione cosmica che tutte le religioni stanno ora intraprendendo – scacciare Satana che si è ribellato contro Dio, porre fine alla sua cultura e trasformare la stirpe satanica in stirpe divina, in modo da creare il mondo ideale centrato su Dio.

Come è descritto nella Bibbia, Adamo ed Eva, il primo figlio e la prima figlia di Dio, dovevano crescere nell’amore puro del Padre Celeste, ricevere la benedizione in matrimonio e dare vita a figli senza peccato. Come Dio, essi sarebbero così diventati i Veri Genitori e avrebbero potuto entrare in Cielo. In questo modo il mondo sarebbe stato il mondo del cielo sulla terra, dove sarebbero stati ereditati il vero amore, la vera vita e la vera linea di sangue di Dio. La famiglia di Dio si sarebbe dovuta espandere per formare un mondo dove regna solo Dio. Adamo ed Eva, invece, stabilirono un rapporto d’amore illecito prima di raggiungere la maturità: l’arcangelo divenne Satana, Adamo ed Eva divennero gli antenati malvagi e così ebbe inizio il mondo della morte. Il mondo è diventato un mondo dove le persone discendono dalla stirpe di Satana. Satana è diventato il dio della lascivia e la lascivia è la cosa che Dio odia di più.

A causa di questo peccato, oggi l’America e l’Europa rischiano la sorte toccata a Sodoma e Gomorra e a Roma. Quello che Adamo ed Eva seminarono in gioventù; ora dovrà essere raccolto dal mondo: la prova che oggi siamo alla fine dei tempi è inequivocabile. Il mondo ha bisogno di trovare il Vero Genitore che possa liberarlo dall’amore, dalla vita, dalla stirpe di Satana e questa persona è il Messia.

Quando Adamo ed Eva non realizzarono la loro responsabilità, Dio perse i veri figli e l’umanità non poté possedere i Veri Genitori. Il risultato fu una tragedia. In seguito alla caduta, andò perso il vero essere che può realizzare il vero amore di Dio e l’ideale dei Veri Genitori. Per poter correggere il tragico errore della caduta e restaurare la condizione originale, Dio fece sorgere le religioni. Così il Messia viene con il tremendo compito di stare nella posizione di Vero Genitore, estirpare la falsa radice piantata dagli antenati dell’umanità che divennero falsi genitori e realizzare il mondo ideale della creazione.

L’ideale originale di Dio non comprendeva la creazione della religione o del Messia. Lo scopo immutabile di Dio è creare famiglie, nazioni e un mondo di vero amore. Quanto una religione contribuisce a realizzare questo, determina il suo valore. Sotto questo aspetto, le religioni che stanno adempiendo al loro scopo realizzano il vero amore e delle vere famiglie. Viceversa, le religioni che non contribuiscono a questo fine ed esistono solo per sé stesse, per quanto proclamino di fare le cose in nome di Dio, non stanno svolgendo la loro missione.

In una famiglia, il rapporto fra fratelli e sorelle esiste solo sulla premessa di genitori comuni. Così, prima che questo mondo possa entrare nel regno del vero amore e della vera famiglia, deve essere stabilita la posizione dei Veri Genitori. Per contribuire alla realizzazione di questo obiettivo, io sono stato chiamato da Dio. Ho dedicato tutto per questo scopo. Il Movimento dell’Unificazione che sto espandendo in tutto il mondo, il movimento ecumenico ed altri progetti da me sponsorizzati, che abbracciano tutti i campi – accademico, educativo, tecnico, imprenditoriale, economico, dei mass media etc. – tutte queste cose sono state ideate per questo unico scopo. Ho subito persecuzioni e mi sono trovato faccia a faccia con la morte con questo unico obiettivo nella mente, per poter vivere con il cuore dei Veri Genitori amando tutte le razze del mondo, più dei miei genitori che mi hanno dato la vita e dei miei fratelli e sorelle.

Il vero amore viaggia in linea retta. Non sono necessari requisiti particolari, e niente può fermarlo. Questa è la strada diretta su cui viaggiamo propriamente solo col sacrificio di noi stessi. Tutte le nazioni, le razze, le culture e le religioni dovrebbero fare più del 100% per il bene reciproco, essendo generose e in armonia, e così facendo realizzare la pace mondiale.

La Federazione Interreligiosa per la Pace Mondiale

Oggi vi propongo l’inaugurazione della Federazione Interreligiosa per la Pace Mondiale. Nella situazione attuale del mondo, esteriormente stiamo sperimentando la fine della guerra fredda e la riappacificazione fra Oriente e Occidente. Superando i conflitti e le divisioni ci stiamo avviando verso l’era dell’unificazione attraverso l’armonia, come un’unica famiglia di fratelli e sorelle.

L’ultimo decennio prima del 2000 è un periodo prezioso concessoci da Dio per ritornare al mondo originale, una preziosa opportunità. Dal punto di vista esteriore ho già proposto la costituzione della Federazione per la Pace Mondiale e migliaia di leaders negli Stati Uniti, in Russia e in altri paesi del mondo stanno rispondendo con entusiasmo a questa iniziativa. Per realizzare veramente questa meta abbiamo bisogno di una fondazione interiore, vale a dire di una fondazione interreligiosa per la pace nel mondo. Tanti si sono dedicati alla ricerca della vera unità e alla realizzazione di un mondo unito, ma la vera pace mondiale ci sfugge ancora. Tutti vogliono la pace, ma prima dobbiamo sapere cos’è necessario per realizzarla. La chiave non sta nel nostro sposo, nei nostri figli, nei nostri vicini, nella nazione o nel mondo – la chiave è in noi stessi. Dipende dal fatto se riusciamo o meno a diventare noi stessi un essere armonico, dove mente e corpo hanno raggiunto l’unità e l’armonia, centrati sulla mente originale. Quando una persona arriva ad avere il cuore di Dio e dei Veri Genitori, può cominciare a vivere pienamente per il bene degli altri e a condurre coerentemente una vita il cui punto centrale è il vero amore, una vita dove si può realizzare la vera pace.

Questi sono gli obiettivi della religione. Per realizzare definitivamente la pace mondiale, il ruolo delle religioni è quindi indispensabile. Di conseguenza, ora tutti gli uomini e le donne di fede devono abbattere le barriere del settarismo e rendersi disponibili, con la forza che viene dall’unità religiosa, ad agire secondo i desideri di Dio per lo scopo più grande di realizzare la pace mondiale. Ora è tempo di riflettere sul fatto che le persone religiose non hanno dato un contributo sufficiente alla pace mondiale. È tempo di sviluppare all’interno di ciascuna religione il vero amore, che è l’origine e l’elemento basilare per la pace mondiale e, praticandolo fedelmente, creare un movimento che abbracci tutti – la Federazione Interreligiosa per la Pace Mondiale.

Dio si aspetta dagli uomini e dalle donne di fede il buon esempio e una buona messa in pratica. Dio non esiste per il bene della religione. La religione fu stabilita per realizzare la Volontà Divina di restaurare questo mondo riportandolo alla sua condizione originale dove gli uomini si prodigano continuamente per il bene dell’umanità. Qualsiasi religione con cui adesso Dio vuole lavorare in questo mondo è una religione dei Veri Genitori. Solo una religione con un cuore di genitore, una religione che pratica il vero amore, può realizzare la volontà di Dio in questa complessa situazione mondiale senza speranza.

Finora nella storia ci sono state tante religioni. Ci sono state religioni in posizione di figlio adottivo, in posizione di figliastro, in posizione di figlio e così via. Le religioni, in tutte le diverse posizioni, devono trascendere qualsiasi visione limitata per cui la loro religione è la migliore o che solo attraverso la loro religione si realizzerà la pace mondiale. Piuttosto, gli insegnamenti delle religioni, in qualsiasi posizione, dovranno alfine fondersi e unirsi nella religione in posizione di Veri Genitori. Allora il declino che le religioni stanno sperimentando finirà. Tutte le religioni, centrate sul vero amore che esiste unicamente per il bene degli altri, si uniranno e andranno avanti per realizzare la pace mondiale e il regno dei cieli sulla terra. Consapevoli di questo dobbiamo impegnarci a risolvere gli urgenti problemi del mondo con una giusta pratica religiosa. Il compito di cambiare la fede ridotta ad una semplice osservanza di rituali in una fede vivente, di ristabilire la giusta prospettiva di valori tra le molteplici, confuse visioni di valori, di restaurare la natura originale dell’uomo dalla natura umana perversa e desolata elevando lo standard morale ed eliminando la cultura decadente – tutti questi compiti devono essere realizzati dagli uomini religiosi uniti insieme in un movimento alleato del Dio eterno, praticando il vero amore dei Veri Genitori.

I giovani d’oggi stanno intuitivamente rendendosi conto della grande opportunità che abbiamo di fronte. Come veri leaders religiosi dobbiamo agire verso di loro in qualità di veri maestri. Partendo con questo vero amore, che è lo standard di valore eterno, immutabile e assoluto, dobbiamo stabilire non soltanto l’unificazione del corpo e della mente, ma collegare e unire i due mondi rappresentati dalle ideologie spirituali e materialiste. Questo creerà le premesse per la pace mondiale. Su questa base dovremo unire prima il mondo interiore delle religioni, poi il mondo esteriore delle nazioni e infine realizzare l’eterna pace mondiale. Nel perseguimento di questo obiettivo, tutti gli uomini e le donne di fede devono svolgere un ruolo di responsabilità.

Tanti giovani sono assetati del vero amore, che vuol dire vivere in modo altruista. Noi, leaders religiosi, dobbiamo essere modelli del vero amore di Dio e del valore assoluto della strada indicata dai Veri Genitori. Dobbiamo fare in modo che le tradizioni religiose seguano la strada del vero amore. Così facendo, Dio e l’umanità, uniti insieme, avanzeranno verso un mondo di speranza e realizzeranno l’ideale di creazione di Dio. Mostriamo dunque chiaramente al mondo e ai nostri giovani che è iniziata una nuova era della pace, della vera famiglia e della vera umanità.

Concludendo, mi auguro che le vostre discussioni nel corso di questa conferenza contribuiscano a realizzare la vera religione e a scoprire il vero amore, e portino un grande contributo al mondo. Possa la benedizione di Dio essere sempre con voi.

Salva come PDF

^