La Missione degli Ambasciatori di Pace nell’Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo

Salva come PDF

Messaggio di Pace n° 11

8 dicembre 2006

Illustri leader rappresentanti degli Ambasciatori di Pace, siete venuti a partecipare a una riunione veramente storica. Con la proclamazione del nuovo millennio che risuona ancora nelle nostre orecchie, abbiamo superato il secondo anno dalla dichiarazione del regno del Ssang Hab Shib Seung, che segna l’“Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo”. Questa dichiarazione ha infuso una nuova promessa di speranza per un nuovo futuro nel cuore di 6 miliardi e mezzo di persone del mondo. Il periodo dinamico della costruzione del Regno di Dio della Cheon Il Guk, quando un giorno sembra mille anni e mille anni sembrano un giorno, continua.

Dio vi sta chiamando, come leader che rappresentano gli Ambasciatori di Pace di questa nazione. Siete i fieri discendenti di una lunga stirpe di coreani, che sono nati con lo spirito di promuovere il benessere umano. Alla luce di questo, mentre diamo il benvenuto a questo tempo prezioso di grande significato nella provvidenza di Dio, vorrei cogliere l’opportunità per trasmettervi un messaggio speciale da parte del Cielo sulla missione e la direzione che l’umanità deve prendere da questo momento in poi. Il tema del mio discorso oggi è: “La missione degli Ambasciatori di Pace nell’Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo”.

Signore e signori, esiste un sogno comune a tutte le persone, indipendentemente dal sesso, dall’età, dal tempo o dal luogo? Nel corso dei secoli, l’umanità ha desiderato e atteso ansiosamente la realizzazione dell’ideale della pace mondiale. Tuttavia la pace duratura, che dà gioia al Cielo, non è mai stata realizzata nella storia. Questa realtà rimane la base del nostro dolore storico e della nostra angoscia.

Che cos’è che non ha funzionato? Che cosa ha fatto precipitare l’umanità nell’ignoranza dell’ideale che Dio aveva per la Sua creazione? La perfezione non si può trovare nell’ignoranza, neanche se si aspetta per diecimila anni.

Il miracolo della creazione di Dio

Signore e signori, la creazione di Dio è veramente profonda. Ogni cosa da Lui creata era per preparare l’ambiente per la perfezione e la felicità degli esseri umani, che Dio ha creato come Suoi figli e partner d’amore.

Pensate a un fiore; è uno dei capolavori della creazione di Dio. Nascosti dentro il fiore – persino in un fiore selvatico senza nome che sboccia in un campo – possiamo facilmente scoprire la volontà e lo scopo del Creatore. Vedere un fiore che vive e cresce raggiungendo la perfezione è veramente assistere a un miracolo.

I fiori sfoggiano i loro bei colori e l’armonia dello yin e dello yang. Persino gli esseri umani, i signori della creazione, non possono riprodurre completamente la loro bellezza. I fiori emanano continuamente dei profumi che incantano il cuore delle api e delle farfalle, attratte dai loro splendidi colori. I fiori possono assorbire i raggi potenti e luminosi del sole che gli uomini non riescono a fissare. I fiori non trascurano neanche il loro dovere di fornire il nettare del miele alle api e alle farfalle, che volano affaccendate avanti e indietro, aiutandole a riprodursi.

Signore e signori, il miracolo della creazione di Dio è infinito, trascende e supera qualsiasi descrizione umana. Neanche un quadro dipinto dal più grande artista del mondo può reggere al confronto di un mazzo di fiori selvatici. Persino nel creare un fiore insignificante, Dio, il Creatore, apre la strada perché possa realizzare l’armonia in sé stesso e contribuire all’interdipendenza e alla prosperità reciproca di tutta la creazione. Se è così, quanto più grande sarà il valore degli esseri umani, che Dio ha creato come Suoi figli, i Suoi partner d’amore eterni e i Suoi eredi?

Tra l’infinita varietà di tipi di fiori, ogni singolo fiore in piena fioritura mantiene la sua dignità come un’incarnazione individuale della verità nel maestoso Principio della creazione, creando armonia in madre natura e rispettando le leggi dell’interdipendenza e della prosperità reciproca. Allo stesso modo, ogni singolo essere umano ha la benedizione e la grazia del Cielo di cercare l’armonia, la pace, la libertà e la felicità e trovare la vita eterna. Il Cielo ha concesso ad ogni persona la vita e le caratteristiche di un essere individuale. Vale a dire, ogni essere umano nasce con i diritti e i privilegi di un’incarnazione individuale di verità. Ciò significa che ogni persona, indipendentemente dall’età, dal sesso, dalla classe sociale o dalla posizione, è destinata a seguire un corso di vita che è solamente suo e che riflette la sua natura individuale.

Il valore degli esseri umani come incarnazioni individuali di verità

Signore e signori, potete trovare un’altra persona che assomiglia a voi al cento per cento? Pensateci. C’è qualcun altro che ha le stesse vostre caratteristiche individuali? Persino nel caso di due gemelli identici, che sono nati nello stesso giorno e alla stessa ora, e che muoiono nello stesso tempo, la loro vita sarà identica? Nessuno può prendere l’individualità di un’altra persona, neanche se è l’uomo più bello del mondo e l’altra persona è l’uomo più brutto del mondo, perché quell’uomo brutto è un’incarnazione unica della verità.

Dio, il re della saggezza, crea continuamente incarnazioni individuali eterne della verità attraverso il processo dell’azione di origine-divisione-unione in accordo al Principio di creazione di Dio. In questo possiamo scoprire il criterio del valore assoluto che rende “umano” un essere umano. Come nel rapporto interdipendente e armonioso fra i fiori e le farfalle, gli esseri umani sono stati creati per vivere gli uni per gli altri e condividere il vero amore. Ciò significa che il criterio umano del valore assoluto è stabilito solo in una vita di vero amore, quando il rapporto fra i partner soggetto e oggetto fiorisce in armonia.

Signore e signori, i fiori e le farfalle stabiliscono dei rapporti come partner soggetto e oggetto. Dipendono gli uni dagli altri e prosperano attraverso la loro azione di dare e ricevere. Allo stesso modo, il Principio di creazione definisce e preannuncia il corso dei rapporti fra gli esseri umani e la natura, fra gli esseri umani tra di loro e fra Dio e gli esseri umani.

Così, madre natura, è il corpo che riunisce tutte le incarnazioni individuali di verità della creazione, legandole insieme in armonia. Madre natura è nella posizione di un partner oggetto assoluto rispetto agli esseri umani, i suoi partner soggetto. Il suo ruolo stabilito è quello di mettere in grado gli esseri umani di realizzare il loro valore assoluto.

Allo stesso modo le persone stabiliscono famiglie di tre generazioni e vivono in questa struttura fondamentale. Imparano e acquisiscano familiarità con i rapporti verticali e orizzontali di sopra e sotto, sinistra e destra e davanti e dietro. Ciò significa che ogni individuo cerca una vita di armonia e di amore attraverso l’azione di dare e ricevere all’interno di rapporti fra partner soggetto e oggetto. Questi rapporti permettono ad ogni membro della famiglia di realizzare il suo valore assoluto come un’incarnazione individuale della verità.

Che dire del rapporto fra Dio e l’umanità? Essendo il Creatore, la natura di Dio è assoluta, unica, immutabile ed eterna. Tuttavia, ad un esame più attento, troviamo che Dio è nella posizione di soggetto mentre stabilisce un rapporto di dare e avere con la Sua creazione nell’ambito del Principio di creazione da Lui stabilito. Questo perché, anche se pensiamo a Lui come all’Essere assoluto, Dio non può provare gioia a prescindere dai rapporti con i Suoi partner oggetto, attraverso uno scambio di dare e ricevere.

Se Adamo ed Eva, i primi antenati dell’umanità, non fossero caduti e invece avessero raggiunto la loro perfezione in accordo al Principio della creazione come incarnazioni individuali della verità, oggi noi esseri umani manifesteremmo il nostro valore assoluto. Serviremmo Dio sopra di noi come nostro Signore con obbedienza assoluta e stabiliremmo un rapporto con la creazione, il mondo della natura, come nostro partner oggetto, gioendo nel Regno di pace eterno di Dio. Vivremmo come i cittadini del Regno dei Cieli eterno, non solo sulla terra ma anche nel mondo spirituale.

Allora in che modo gli esseri umani, creati come i figli del Dio onnipotente e onnipresente, sono caduti in un simile stato di ignoranza? I primi antenati, Adamo ed Eva, seguirono Satana, il genitore falso, sulla via della caduta. Questa è veramente la prima tragedia e la vergogna più umiliante e deplorevole della storia umana.

Dio non può abbandonare l’umanità. Nel Suo grandioso ideale di creazione, gli uomini furono creati per essere i Suoi figli e i Suoi partner assoluti nel vero amore. Perciò Dio ha sopportato i lunghi anni della storia con un cuore colmo di amarezza, di dolore e di angoscia. Dio è il Vero Genitore eterno dell’umanità che ha dovuto perseverare imprigionato praticamente all’ombra della storia. Nessuno conosceva questa realtà.

I limiti della ricerca della pace basata solo sugli sforzi umani

L’umanità, nel corso della storia, ha sempre applicato i suoi sforzi meschini alla ricerca della pace. Pensate al conflitto fra la democrazia e il comunismo. Ogni lato ha lottato per realizzare la pace alle sue condizioni, ma non è stato capace di risolvere le differenze fondamentali sulle questioni dei diritti umani, della libertà e dell’uguaglianza. Tuttavia, dal punto di vista di Dio, il comunismo e la democrazia sono come dei figli che hanno perso i loro genitori. I due si sono divisi rispettivamente nelle posizioni di Caino e Abele rimanendo intrappolati in una lotta tra fratelli.

Gli uomini, senza eccezione, sono figli di Satana e ognuno nasce ereditando il suo lignaggio. Pensate per un attimo a voi stessi. In ogni momento e in ogni aspetto della vostra vita quotidiana, il bene e il male lottano dentro di voi per conquistare la supremazia. Non è così? Poiché siamo esseri umani imperfetti, i movimenti per la pace che abbiamo portato avanti nella storia hanno sempre incontrato delle limitazioni e sono falliti. Questo è il motivo per cui le Nazioni Unite, lanciate con lo splendido sogno di realizzare la pace mondiale, oggi devono far fronte alle loro limitazioni innate e riconoscere di non poter più offrire una speranza all’umanità. In parole povere, l’ONU fu fondata nell’era che precede il tempo in cui il Cielo può essere direttamente coinvolto nello sviluppo della provvidenza di Dio nella storia.

Signore e signori, grazie alla dedizione del Reverendo Moon alla via del cielo nel corso della sua vita di oltre ottanta anni, sta emergendo un nuovo mondo. Su questa base vittoriosa, è stata proclamata l’“Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo”. Ora viviamo nell’era della fortuna celeste, un’era in cui tutte le persone possono essere liberate e salvate dalla palude del peccato. È l’era in cui il mondo di libertà e di felicità, il mondo ideale come era inteso al tempo della creazione, può essere stabilito.

Ci sono diversi chiari motivi per cui il Cielo ha designato la persona che sta davanti a voi, il Reverendo Moon, come il Vero Genitore dell’umanità, aprendo così una nuova era.

Innanzitutto ho praticato con successo il principio di vivere per gli altri. Ossia ho applicato i valori di una vita di vero amore, sono uscito vittorioso e ho offerto questo trionfo all’umanità. Tutte le persone nascono per vivere con altruismo. Tuttavia, a causa dell’ignoranza dovuta alla caduta, la gente pratica esattamente l’opposto, l’individualismo egoista. Io ho rivelato questo segreto del Cielo e ho trasmesso questa conoscenza all’umanità per la prima volta nella storia. Dio è pienamente consapevole del corso che ha preso la mia vita, nella buona e nella cattiva sorte.

In secondo luogo ho dedicato la mia vita a superare tutti gli ostacoli e a porre una base vittoriosa. Attraverso l’educazione fornita dall’effettiva pratica del vero amore, ho realizzato tutte le condizioni necessarie per recuperare e stabilire il rapporto genitore-figlio fra Dio e l’umanità. Ho aperto la strada perché gli uomini, che sono diventati i figli di Satana l’adultero e il nemico dell’amore – e che sono vissuti come schiavi dell’amore falso, della vita falsa e del lignaggio falso – possano rinascere nel vero lignaggio di Dio, la fonte del vero amore. In altre parole, ho spianato la strada che permette alle persone di raggiungere la piena maturità come individui e stabilire delle vere famiglie, dei veri clan, dei veri popoli, delle vere nazioni e un vero mondo, vivendo una vita di vero amore.

La missione degli Ambasciatori di Pace

Signore e signori, mentre ci facciamo strada nel mondo, scopriamo che inevitabilmente la nostra vita è influenzata da tanti legami e da tanti rapporti. Questi legami nascono per la maggior parte in seguito alle scelte che facciamo e alle circostanze in cui ci troviamo. Creiamo dei rapporti che possono essere cambiati o cancellati ogni volta che lo vogliamo attraverso il nostro sforzo umano.

D’altro canto, i rapporti celesti, che ci sono stati trasmessi da Dio al momento della nascita, sono al di fuori della sfera delle nostre possibilità di scelta. Questi rapporti fondamentali e inevitabili sono fondati sui legami di sangue. Anche se, ad esempio, i vostri genitori o i vostri fratelli e sorelle possono non piacervi, non potete cambiarli per vostra scelta o toglierli dalla loro posizione. Questo perché sono collegati a voi attraverso dei legami di sangue. Una volta che siete nati nella famiglia con il cognome “Kim” dovete vivere per sempre come parte della famiglia “Kim”.

Per quale motivo l’umanità deve ancora sottrarsi ai lacci del peccato? È perché le persone nascono ereditando la linea di sangue falsa di Satana. Tuttavia, questa eredità non è un legame di sangue innato trasmessoci da Cielo secondo la volontà e lo scopo provvidenziali. Non è basato sul Principio. Piuttosto è un rapporto che si è formato in violazione del Principio. Ha avuto origine da un errore umano.

Anche se gli uomini si sono ridotti alla posizione di orfani che con la caduta hanno perso i loro genitori, il rapporto fondamentale di genitore e figlio stabilito dal Cielo rimane intatto. Dio è il nostro Genitore e noi siamo i Suoi figli. In seguito alla caduta gli esseri umani sono diventati delle creature ignoranti che vivono in uno stato vegetativo, incapaci di riconoscere il loro Genitore anche se Lui è lì, accanto a loro.

Perciò tutte le persone, chiunque esse siano, appartengono al lignaggio caduto e devono senza eccezione rinascere attraverso il cambiamento della linea di sangue. Questo è l’unico modo in cui possiamo essere restaurati al rapporto di sangue inteso originariamente che Dio ci ha trasmesso.

Il valore della Benedizione di un matrimonio interculturale

Inoltre il modo migliore per restaurare gli uomini alla posizione di figli di Dio mediante il cambiamento della linea di sangue è attraverso la Benedizione in un matrimonio interculturale. È un evento rivoluzionario, che crea il lignaggio celeste su un livello totalmente nuovo, trascendendo i muri della razza, della cultura, della nazionalità e della religione. È un atto che spezza tutti i legami di inimicizia. È il rito sacro del cambiamento della linea di sangue attraverso il quale tutto può essere ricreato per mezzo dei Veri Genitori, il Re e la Regina della Pace, le manifestazioni sostanziali di Dio che Gli permettono di esercitare la Sua provvidenza nel mondo d’oggi.

Amati Ambasciatori di Pace: mettete la mano sul petto e meditate tranquillamente su questa domanda nel vostro cuore. Esiste un altro modo per liberare questo mondo dalle guerre e dall’antagonismo che vediamo attorno a noi? C’è un modo più sicuro per creare un’unica famiglia globale, dove non esiste odio fra i membri della famiglia, se non quello dei matrimoni interculturali fra clan nemici o, spingendoci un passo più in là, fra nazioni nemiche?

Signore e signori, ognuno di voi è nella posizione di leader, rappresentando 1.200.000 Ambasciatori di Pace del mondo, che guidano l’Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo. Voi siete gli emissari del Cielo che devono realizzare la duplice missione di “forza di polizia del regno di pace” e di “corpo del regno di pace,” che hanno la responsabilità di assicurare la pace e la felicità dell’umanità in futuro. Perciò Buddha, Confucio, Gesù e Maometto, nonché decine e centinaia di generazioni dei vostri antenati, si sono messi in moto per osservare ogni vostra mossa. Ora la vostra missione è completamente del tutto chiara. Innanzitutto e soprattutto dovete dichiarare ad ogni membro del vostro clan e a tutti i vostri conoscenti che il mondo è entrato nell’“Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo”, ossia l’era in cui si stabilisce la Cheon Il Guk. Avete la responsabilità di educarli sulla provvidenza che Dio sta portando avanti a livello mondiale in questa era, con al centro i Veri Genitori.

Inoltre dovete assolutamente insegnare a loro che la Benedizione in un matrimonio interculturale è il mezzo supremo per stabilire un mondo di pace ideale qui sulla terra, e guidare la gente delle vostre famiglie e dei vostri clan e il popolo coreano a unirsi alle sacre schiere di quelli che ricevono la Benedizione in un matrimonio interculturale.

Signore e signori, è veramente un peccato che non possiate percepire con i vostri occhi questa preziosa “Era rivoluzionaria dopo la venuta del Cielo” che non si è mai vista prima e che non si ripeterà mai più. Il motivo è che vi affidate solo ai vostri cinque sensi fisici. Io spero che aprirete al più presto possibile i vostri cinque sensi spirituali in modo da poter percepire chiaramente come la provvidenza del Cielo si sta sviluppando in questa era. Vivete nell’era della fortuna celeste, che avete ricevuto senza dare nulla da parte vostra. Però ricordatevi che il piano della provvidenza, che procede in accordo a un criterio assoluto, non starà ad aspettarvi all’infinito.

Ora è giunto il tempo di unirvi insieme come rappresentanti degli Ambasciatori di Pace, che hanno preservato lo spirito del popolo coreano e l’orgoglio della “razza vestita di bianco”. Non c’è assolutamente tempo da perdere. Cosa importa se il vostro nome è Kim o Pak? Che ragione c’è perché la provincia di Gyeongsang e la provincia di Jeolla non si debbano unire in armonia? L’unione dei residenti coreani Pro-Seoul in Giappone (Mindan) e l’Associazione Generale dei coreani pro-Pyongyang residenti in Giappone (Chochongryon) hanno tutte e due le loro radici nella stessa penisola coreana. E che dire della Corea del Nord e del Sud? Il loro popolo non sono forse tutti fratelli e sorelle, che hanno in comune lo stesso lignaggio? In questo tempo dobbiamo ricordare che siamo i discendenti della “razza vestita di bianco”, e i discendenti del Cielo. Siamo stati educati per stabilire il nobile ideale di promuovere il benessere dell’umanità e siamo i membri di un popolo chiamato, scelto e consacrato da Dio per essere l’avanguardia nella costruzione del Regno di Pace in questa, che è l’Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo.

Dobbiamo cercare e stabilire il “Regno di Dio e la Sua giustizia” perché è il destino finale di ognuno vivere in una nazione che serve Dio come il centro. Che cosa s’intende per “Regno di Dio?” Significa il Regno del mondo ideale di pace. È una nazione che assomiglia alla forma di una vera famiglia modello con tre generazioni che vivono insieme in armonia, che si fidano, si rispettano e si sostengono a vicenda, unendosi nell’amore. In breve è la nazione che l’umanità ha desiderato ardentemente nel corso dei secoli, l’utopia dove Dio è sovrano.

Allora che cosa s’intende per “la Sua giustizia?” Significa la Via del Cielo e la Legge del Cielo. Ad ognuno di noi sulla terra è stato ordinato di giudicare, con l’autorità celeste del vero amore, questo mondo di male che soffre sotto regimi ingannatori e intriganti. È nostro dovere stabilire il mondo ideale di pace del vero amore, un mondo libero e senza vincoli, fondato sulla giustizia e sulla verità.

Dopo tutto l’umanità è destinata a diventare una sola famiglia. Gli eccezionali progressi della scienza moderna contribuiscono grandemente a trasformare questo mondo in un villaggio globale. È giunto il tempo di stabilire lo splendido regno del mondo ideale di pace dove i bianchi e i neri, gli orientali e gli occidentali, vivono insieme in armonia come un’unica grande famiglia.

L’avvento della Universal Peace Federation

In questo tempo di transizione, la Universal Peace Federation e la Federazione dei Popoli di Origine Mongola, da me fondate, svolgeranno un ruolo importante. Ora la Universal Peace Federation sarà in posizione Abele rispetto alle attuali Nazioni Unite. Non sarà un’arena di competizione, come quella che esiste fra le nazioni e i dipartimenti che fanno parte dell’ONU. Anzi, realizzerà una rivoluzione storica per la pace e il benessere dell’umanità su un livello globale e universale. A differenza dell’ONU, che si concentra sulle soluzioni dei problemi, la Universal Peace Federation lavorerà su un livello più fondamentale e concreto per realizzare una missione messianica che sia di autentico beneficio per l’umanità.

Ambasciatori di Pace che amate la pace! La razza mongola, che costituisce il 74% della popolazione mondiale, è il gruppo etnico più grande del mondo. Dobbiamo ispirare i cinque miliardi di queste persone e generare un clima di vero amore su questo pianeta.

Voi ed io siamo nati sulla penisola coreana e abbiamo in comune lo stesso sfondo culturale. Voi siete ambasciatori di pace e inviati speciali del Cielo, che trasmettono i miei insegnamenti ed educano le altre persone in modo che possano creare delle famiglie esemplari attraverso il vero amore, la vera vita e il vero lignaggio. Voi, che siete diventati Ambasciatori di Pace, dovete andare avanti con la convinzione e la dignità di un profeta che viene con la verità del Cielo senza avere nessuna paura della morte. Andate nel mondo come inviati speciali del Cielo, e il Cielo sicuramente vi garantirà la vita eterna.

Il segno di nascita mongolo, che tutti abbiamo in comune, non è semplicemente un segno fisico della razza mongolica. Senza dubbio è un segno dato dal Cielo tanto tempo fa alle tribù dei Tongyi perché fungesse da segno col quale i Veri Genitori avrebbero risvegliato e unito tutta l’umanità all’avvento dell’“Era Rivoluzionaria dopo la Venuta del Cielo”. Inoltre il popolo coreano, che è al centro dei popoli di origine mongola, è il popolo scelto che deve stare in prima linea tra i sei miliardi e mezzo di abitanti del mondo realizzando la missione di trasmettere la tradizione dei Veri Genitori al loro posto.

Vi prego di non dimenticare che il mondo ideale di pace, che Dio immaginava al tempo della creazione e che desiderava quando creò l’umanità, ora si sta costruendo davanti ai vostri occhi. Se questo non è un miracolo, allora che cos’è? In tutto il mondo le coppie che sono state benedette in un matrimonio interculturale stanno mettendo le radici del vero amore di Dio. Il nuovo lignaggio celeste sta dando i suoi frutti. Si avvicina il giorno in cui questa meravigliosa terra diventerà il giardino di Eden originale, dove godremo la pace e la felicità eterna. Sicuramente i nostri discendenti per un’infinità di generazioni canteranno “Alleluia per la Cheon Il Guk!”.

Possano le grandi benedizioni e la grazia di Dio scendere su di voi, sulle vostre famiglie e sul popolo coreano.

Grazie.

Salva come PDF

^