La Famiglia Ideale Di Dio e il Regno del Mondo Ideale di Pace (3)

Salva come PDF

Messaggio di Pace n° 9

22 ottobre 2006

Questo messaggio dei Veri Genitori è stato letto in 14.000 città di 120 nazioni dal 22 ottobre al 20 dicembre 2006, durante il “Tour di Discorsi per la Pace Mondiale condotto da 120 Ambasciatori di Pace”.

Onorevoli Ambasciatori di Pace, leader in ogni campo, distinti ospiti provenienti da tutto il mondo e amate famiglie benedette, prima di tutto vorrei esprimere a tutti voi la mia più profonda gratitudine per i vostri sforzi nella realizzazione della pace tra gli uomini, e in particolare per il vostro sostegno alla Universal Peace Federation. Come forse sapete, dopo le cerimonie di incoronazione nelle quali sono stato riconosciuto come il Re della Pace, cerimonie che si sono svolte negli uffici del Senato degli Stati Uniti e dell’Assemblea Nazionale Coreana nel 2004, ho fondato la Universal Peace Federation a New York il 12 settembre 2005. Sulla base di quelle vittorie, il 13 giugno di quest’anno abbiamo tenuto la Cerimonia di ingresso nel Palazzo della Pace Cheon Jeong e la Cerimonia di incoronazione dei Veri Genitori quali Re e Regina della Pace in cielo e sulla terra. Ognuno di questi eventi erano un passo verso la realizzazione della Cheon Il Guk, il Regno dei cieli sostanziale sulla terra.

Signore e signori, subito dopo l’inaugurazione della Universal Peace Federation ho iniziato un tour di discorsi a livello mondiale, che mi ha portato in 120 nazioni. Mia moglie, la D.ssa Hak Ja Han Moon, ha ereditato la vittoria di quel primo tour a livello mondiale, e a sua volta ha completato con successo un tour di 180 nazioni, durante il quale ha trasmesso il messaggio di Dio dalla posizione dei Veri Genitori. Per tutta la durata del tour, che l’ha condotta in tutto il mondo durante gli ultimi sei mesi, lei e i nostri figli hanno lavorato assieme in completa unità, portando a termine la provvidenza della “cooperazione tra madre e figlio”. Come vero genitore accompagnata da veri figli ha proclamato la Parola, e assieme a loro ha officiato le Cerimonie di Benedizione per la Pace Mondiale. In questo modo ha restaurato e offerto al Cielo il regno della linea di sangue e il regno dell’unità tra Caino e Abele, che erano stati perduti da Eva, la madre della prima famiglia umana.

Signore e signori, il 20 agosto di quest’anno ricorreva il ventunesimo anniversario del mio rilascio dalla prigione di Danbury negli Stati Uniti, che è stata l’ultima di sei ingiuste detenzioni che ho subito nel corso della mia vita. Il mio rilascio in quel giorno ha significato la vittoria sulla prigione a livello mondiale, e il raggiungimento del regno della liberazione e della completa libertà. Per commemorare quel giorno significativo, e per dare il benvenuto e festeggiare mia moglie al suo ritorno dal tour mondiale appena concluso, in Corea ho organizzato una manifestazione per la pace a livello globale. Ad essa hanno partecipato oltre trentamila importanti leader, in rappresentanza di 1,2 milioni di Ambasciatori di Pace e leader di 120 nazioni, che si sono riuniti e hanno riaffermato il loro impegno a realizzare la pace nel mondo.

Ora, sulla fondazione del successo di quell’evento provvidenziale, sto raggiungendo ogni angolo del mondo con tre generazioni della famiglia dei Veri Genitori, che rappresentano il Re della Pace in cielo e sulla terra, per proclamare questo messaggio. È un messaggio che contiene i segreti del Cielo che Dio ha inviato all’umanità in questa Era Dopo la Venuta del Cielo.

Distinti leader, riuscite a percepire l’intensità del sentimento con cui sto affrontando questo tour mondiale? Mi avvicino agli ottantotto anni, e potrebbe esserci la possibilità che nel corso del viaggio il mio corpo ceda. Impegnandomi in questo tour, che potrebbe essere l’ultimo al quale partecipo, ho messo in gioco la mia vita. Io sto rivelando i segreti del Cielo; queste potrebbero essere le ultime parole che il Vero Genitore, che è apparso col sigillo del Cielo, lascia all’umanità. Vi chiedo sinceramente di aprire i vostri cuori e di imprimere in essi queste parole del Cielo. Che possiate avere la saggezza di mantenerle come standard della vostra vita, e di trasmetterle alla vostra famiglia, al vostro clan, ai vostri discendenti e alla gente della vostra comunità.

Signore e signori, il mio discorso di oggi si intitola nuovamente “La famiglia ideale di Dio e il regno del mondo ideale di pace”, ed è una sintesi degli insegnamenti che ho trasmesso ai 6 miliardi e mezzo di persone che vivono sulla terra durante lo scorso anno. Lo scopo di questo discorso è ricordarvi di nuovo il vostro ruolo e la vostra missione dal punto di vista della provvidenza di Dio, e l’importanza dell’era nella quale state vivendo.

La nascita della Universal Peace Federation

Signore e signori, nel corso della storia le persone hanno lavorato continuamente per la pace basandosi solo sugli sforzi umani. Confrontiamo ad esempio la democrazia e il comunismo. Esteriormente, la differenza tra i due consisteva nella diversa misura in cui riconoscevano e assicuravano i diritti e le libertà individuali. Da un punto di vista provvidenziale, tuttavia, il comunismo e la democrazia erano come dei figli che avevano perso i loro genitori. I due si sono divisi rispettivamente nelle posizioni di Caino e Abele, rimanendo intrappolati in un conflitto tra fratelli.

Nel corso della storia, i movimenti per la pace hanno inevitabilmente raggiunto i loro limiti e sono falliti, perché erano formati da esseri umani imperfetti. Questo è il motivo per cui le Nazioni Unite, anche se sono state fondate col meraviglioso sogno di realizzare la pace mondiale, oggi devono ammettere i propri limiti e riconoscere di non essere più in grado di dare speranza all’umanità. Questo è avvenuto semplicemente perché l’ONU è stata creata durante l’era precedente quella in cui Dio poteva direttamente guidare lo svolgimento della Sua provvidenza nella storia.

Oggi, tuttavia, è del tutto possibile per la Universal Peace Federation compiere la propria missione di unire il cielo e la terra, e formare il regno del mondo ideale di pace. Ciò può avvenire perché la UPF rappresenta la vittoria di Dio e il frutto del sangue, del sudore e delle lacrime dei Veri Genitori. Per questo la Universal Peace Federation è la speranza che sta tanto a cuore al mondo. Essa svolgerà il ruolo della controparte di “tipo Abele” delle attuali Nazioni Unite di “tipo Caino”, per rinnovare l’ONU e fornire la leadership per una nuova sovranità di pace universale conosciuta come Cheon Il Guk. Vi prego perciò di ricordare sempre che voi, in quanto leader del mondo, avete ricevuto la missione celeste di realizzare la patria sostanziale di Dio, che non è altro che l’ideale che Dio aveva in mente all’inizio della creazione.

Lo scopo di Dio nel creare

Distinti leader del mondo, secondo voi qual è lo scopo ultimo per cui Dio creò gli esseri umani? In parole semplici, il Suo scopo era quello di provare gioia avendo un rapporto con delle famiglie ideali, colme di vero amore. Che cos’è una famiglia ideale? Quando all’inizio Dio creò gli esseri umani, creò Adamo come rappresentante di tutti gli uomini, ed Eva come rappresentante di tutte le donne, col desiderio che diventassero i proprietari del vero amore. Qual era il modo più veloce nel quale avrebbero potuto coltivare un carattere di vero amore? In sintesi, era che realizzassero un rapporto genitore-figlio con Dio, grazie al quale avrebbero potuto vivere al servizio di Dio come loro Padre, e formare una famiglia modello incarnando l’ideale divino della pace. Avrebbero dovuto seguire la strada di vivere come un’unica famiglia con Dio, provando gioia per l’eternità.

Dio creò Adamo ed Eva e li stabilì come progenitori dell’umanità, perché formassero la famiglia modello e realizzassero l’ideale della pace. Egli dedicò tutto Sé stesso alla loro educazione quali Suoi figli, uniti a Lui attraverso il vero amore, la vera vita e il vero lignaggio.

Di conseguenza, se Adamo ed Eva avessero raggiunto la perfezione individuale in accordo alla volontà di Dio, cioè se avessero portato alla perfezione il loro carattere e instaurato un rapporto coniugale con la Sua benedizione, si sarebbero uniti totalmente a Lui e Dio avrebbe dimorato nella loro unione. Inoltre, i loro figli si sarebbero collegati a questo sacro ordine dell’amore, godendo di un rapporto diretto con Dio quale loro Genitore. In altre parole, il matrimonio di Adamo ed Eva perfetti sarebbe stato il matrimonio di Dio stesso. Poiché Dio è Dio per l’eternità, anche Adamo ed Eva sarebbero divenuti l’incarnazione di Dio. Adamo ed Eva sarebbero diventati il corpo di Dio, ed Egli avrebbe dimorato nella loro mente e nel loro cuore, diventando il Vero Genitore dell’umanità sia nel mondo fisico che nel mondo spirituale.

L’importanza della linea di sangue

Sapete cosa ha afflitto più di tutto il cuore di Dio procurandoGli il dolore più grande nel lungo corso della storia, sin dalla caduta di Adamo ed Eva? Dio perse la Sua linea di sangue e con essa perse la base della fratellanza umana e anche il Suo dominio sulla creazione. La linea di sangue di Dio è più preziosa della vita stessa. Senza di essa, i frutti della vera vita e del vero amore non sono mai giunti a maturazione. Al contrario sono diventati i frutti di Satana, che non hanno alcun rapporto con il Cielo. Da essi discendono i 6 miliardi e mezzo di persone che oggi popolano la terra.

Signore e signori, la linea di sangue è più importante della vita e più preziosa dell’amore. La vita e l’amore si uniscono per creare la linea di sangue. La discendenza non può essere stabilita se manca la vita o l’amore. Di conseguenza, tra queste tre cose – l’amore, la vita e la linea di sangue – la linea di sangue è il frutto. Essa contiene il seme del vero amore. La linea di sangue di Dio fornisce il contesto e l’ambiente della vera vita.

Di conseguenza, per poter diventare le persone ideali che Dio desiderava, cioè persone dal carattere divino, e per poter creare delle famiglie ideali, dobbiamo prima di tutto collegarci alla Sua linea di sangue. Sviluppando questo concetto, solo quando siamo collegati alla linea di sangue di Dio è possibile creare la patria di Dio, la nazione ideale. Solo quando siamo collegati alla linea di sangue di Dio è possibile realizzare il regno del mondo ideale di pace.

Vi prego di imprimere nel vostro cuore l’importanza della linea di sangue. Non sottolineerò mai abbastanza l’importanza di questo punto. Il motivo di ciò è che il rapporto genitore-figlio è il più alto e il più importante di tutti i rapporti, e la discendenza diretta tra padre e figlio è l’unico modo in cui la linea di sangue di Dio può essere tramandata e durare eternamente. Dovete essere chiari su questo punto.

Invece la terra fu infestata dall’amore falso, dalla vita falsa e dalla discendenza falsa. L’amore, la vita e la discendenza di Dio caddero nelle mani dell’adultero Satana, il nemico dell’amore. Il cielo e la terra furono soffocati e si trasformarono nell’inferno. Il mondo divenne un luogo miserabile, lontano dalla presenza di Dio. Eppure fino ad oggi l’umanità è vissuta ignorando tutto ciò. Le persone sono indotte falsamente a credere che la discendenza del nemico sia la linea di vita dalla quale dipende il mondo. Questa è la triste verità sull’umanità che discende dalla caduta. Ecco perché ci riferiamo a questo mondo come all’inferno sulla terra. Dio guarda la tragica situazione dell’umanità con un cuore colmo di dolore.

Chi può capire il cuore addolorato e sofferente di Dio? A causa della caduta dell’uomo, Satana prese il controllo della linea di sangue, usurpò anche il diritto della primogenitura e il diritto di proprietà. Dio è come un padre che ha lavorato e sudato tutta la vita per accumulare dei beni per i suoi figli, solo perché un ladro gli rubasse tutto in una notte. Chi può comprendere il cuore addolorato e afflitto di Dio? Egli ha perso la Sua discendenza, ha perso i Suoi figli, ed è stato costretto a cedere a Satana il dominio delle nazioni e del mondo.

Signore e signore, la vita del Reverendo Moon, il cui compito è completare la missione dei Veri Genitori, è stata una vita di dolore, segnata da sofferenze e persecuzioni inesprimibili. Il terzo Adamo, il Vero Genitore, deve restaurare tramite indennizzo e invertire completamente tutto ciò che non è stato portato a termine dal primo e dal secondo Adamo. La sua missione non è solo quella di completare la missione del Salvatore, del Messia e del Signore del Secondo Avvento, ma è anche la missione di tutte le figure principali sulle quali sono fondate le religioni.

Con aspetti simili alla creazione dell’universo da parte di Dio, la sua vita ha sviluppato il grande lavoro di ricreazione dell’umanità, lavoro nel quale non è consentito nemmeno il più piccolo errore. È stato un corso solitario che non può essere compreso pienamente da nessuno. È stato un corso che lo ha portato lungo un cammino cosparso di spine, attraverso il deserto, un cammino che doveva seguire nella completa solitudine. Nemmeno Dio poteva riconoscerlo. Sospeso tante volte tra la vita e la morte, vomitando sangue, ha dovuto risorgere come una fenice per rimanere fedele alla promessa fatta a Dio.

Il Reverendo Moon, benché innocente, è dovuto andare in prigione per ben sei volte: per aver operato nel movimento clandestino di indipendenza quando, da giovane, studiava in Giappone; per aver propagato la volontà di Dio a Pyongyang, che era sotto il regime comunista subito dopo l’indipendenza della Corea dal Giappone; durante la presidenza di Syngman Rhee, dopo che la Corea era rinata come una nazione libera; infine, persino negli Stati Uniti, che si presentano al mondo con orgoglio come un modello di democrazia. Chi sulla terra può capire la vita del Rev. Moon? La sua è stata una vita di miseria, che ha sopportato in silenzio, per confortare Dio e per la salvezza dell’umanità caduta che soffre nel regno della morte. Persino adesso, se una persona dovesse guardare dentro il mio cuore e mi dicesse una parola di comprensione, le mie lacrime diventerebbero una cascata impetuosa.

C’è un solo modo per recuperare il regno del lignaggio, il diritto della primogenitura e il diritto di proprietà. È la via della sottomissione spontanea di Satana, della resa volontaria di Satana. Qual è il segreto perché questo si realizzi? È solo col potere del vero amore, quando amiamo i nostri nemici più di quanto amiamo i nostri stessi figli.

Il vero amore

Cos’è il vero amore? La sua essenza consiste nel dare, nel vivere per il bene degli altri e per il bene dell’insieme. Il vero amore dà, dimentica di aver dato e continua a dare incessantemente. Il vero amore dà con gioia. Lo troviamo nel cuore pieno di gioia e di amore di una madre che culla tra le braccia il suo bambino e lo nutre al suo petto. Il vero amore è un amore che si sacrifica, come quello di un figlio devoto che trae la sua soddisfazione più grande dall’aiutare i genitori.

Quando siamo uniti dal vero amore, possiamo stare insieme per sempre, gioendo continuamente della reciproca compagnia. La forza di attrazione del vero amore porta tutte le cose dell’universo ai nostri piedi; anche Dio verrà a dimorare con noi. Nulla può essere paragonato al valore del vero amore. Esso ha il potere di far svanire le barriere create dagli uomini caduti, compresi i confini nazionali, le barriere razziali e persino religiose.

Gli attributi principali del vero amore di Dio sono l’assolutezza, l’unicità, l’immutabilità e l’eternità; ciò vuol dire che chiunque pratica il vero amore vivrà con Dio, condividerà la Sua felicità e godrà del diritto di partecipare al Suo lavoro come un Suo pari. Perciò, una vita vissuta per il bene degli altri, una vita di vero amore, è il requisito assoluto per entrare nel Regno dei Cieli.

Il mondo spirituale esiste veramente

Signore e signori, la mente umana è più elevata del corpo umano e lo spirito è più elevato della mente. Dio risiede in un luogo più elevato del mondo spirituale, dove i nostri spiriti sono destinati ad andare. Solo quando ci siamo uniti completamente a Dio nel vero amore diventiamo perfetti. Questa persona perfetta potrebbe anche essere un piccolo individuo, ma rappresenterà ugualmente tutta la storia e tutti i potenziali rapporti futuri, quindi si può dire che possiede un valore infinito. Una volta che siamo consapevoli di questo valore cosmico, ci rendiamo conto che la nostra vita deve essere guidata dalla nostra mente ed essere al suo servizio.

Questo è il motivo per cui la vostra coscienza conosce e ricorda non solo ogni azione che avete compiuto, ma anche ogni pensiero che avete avuto in mente. La vostra coscienza è consapevole di queste cose ancor prima dei vostri insegnanti, dei vostri genitori o addirittura di Dio. Quindi, se viveste obbedendo in modo assoluto ai comandi della vostra coscienza, che è il vostro insegnante eterno, sareste assolutamente sicuri di avere la vita eterna. Questo è il modo in cui Dio ci ha creato.

Quando esaminiamo la struttura di un essere umano da una prospettiva diversa, possiamo riconoscere che Dio ci ha creato come esseri con caratteristiche duali. Ha creato il nostro corpo fisico come una miniatura del mondo corporeo tangibile, e il nostro corpo spirituale come rappresentante e signore del mondo incorporeo. Di conseguenza, un essere umano è destinato a vivere per circa cento anni nel mondo fisico e, una volta che il corpo fisico cessa di funzionare, a passare naturalmente e automaticamente nel mondo spirituale incorporeo. In questo modo, anche se non può essere percepito dagli occhi del nostro corpo fisico, il mondo spirituale è l’estensione automatica e inevitabile della nostra vita sulla terra, la patria eterna e originale dell’umanità, creata da Dio.

Il mondo spirituale esiste veramente. Non è un mondo la cui esistenza è frutto della fantasia o dell’immaginazione. Noi non abbiamo il diritto di scelta in merito. Non è un mondo in cui possiamo andare se ci fa piacere o rifiutarci di andare se preferiamo non farlo. Proprio come Dio è eterno e immutabile, anche il mondo spirituale da Lui creato è eterno e immutabile. Proprio come viviamo nel mondo fisico nel nostro corpo fisico e stabiliamo ogni genere di rapporti con il mondo attorno a noi, così nel mondo spirituale siamo destinati a continuare a vivere nel nostro corpo spirituale formando e mantenendo uno stretto rapporto con tutti i fenomeni di quel mondo.

Il rapporto fra lo spirito e il corpo fisico

Tuttavia, nel rapporto fra lo spirito e il corpo fisico di un essere umano, il più importante dei due è lo spirito. Il corpo fisico dura circa cento anni prima di smettere di funzionare, ma lo spirito dura eternamente, trascendendo il tempo e lo spazio. Per quanto una persona si vesta bene e abbia successo nel mondo fisico, è destinata a morire. Perciò, prima di passare nell’altro mondo, dovete raggiungere l’unità fra il vostro corpo fisico e il vostro corpo spirituale, vivendo la vita sulla terra in modo da soddisfare lo standard sia del mondo fisico che del mondo spirituale.

In altre parole, avete la responsabilità di portare alla perfezione il vostro spirito mentre siete nel corpo fisico, sulla base della vita limitata che vivete nel mondo fisico tangibile. Questo non significa, tuttavia, che la perfezione dell’io spirituale viene raggiunta automaticamente. Solo sulla base della realizzazione della completa unità fra la vostra mente e il vostro corpo durante la vita terrena, esprimendo il vero amore attraverso le azioni, il vostro io spirituale può raggiungere la piena maturità.

Signore e signori,

perché un frutto possa maturare ed essere raccolto in autunno, deve prima crescere durante la primavera e l’estate e ricevere gli elementi nutritivi forniti dalla natura e dalla cura tenera e amorevole del suo proprietario. La frutta coltivata in un frutteto da un proprietario indolente e ignorante sarà affetta da ogni genere di malattie e sarà rovinata dalle intemperie. Alla fine cadrà dall’albero prima di diventare matura o sarà infestata dai parassiti. Anche se comunque è della frutta, è diversa dall’altra perché non sarà mai abbastanza buona per poter essere venduta al mercato.

Il frutto che è arrivato a piena maturazione sull’albero finirà automaticamente nel magazzino del proprietario. Allo stesso modo, solo quando lo spirito di una persona ha raggiunto la perfezione nella sua vita nel mondo fisico, che può essere paragonato all’albero, può entrare automaticamente nel mondo spirituale incorporeo del Regno dei Cieli. In altre parole, una persona entrerà automaticamente nel Regno di Dio in cielo solo quando si sarà qualificata per il Regno dei Cieli sulla terra e l’avrà goduto vivendo una vita di piena maturità spirituale nel suo corpo fisico.

Mentre vivete sulla terra, ogni vostra azione e movimento, senza alcuna eccezione, è registrato nel vostro spirito, avendo come punto di riferimento le leggi pubbliche del cielo. Di conseguenza, entrerete nel mondo spirituale nella forma del vostro io spirituale, sul quale la vostra vita terrena è registrata con una precisione del cento per cento. Il vostro spirito mostrerà chiaramente se avete condotto una vita matura di bontà o una vita di peccato, bacata e corrotta. Questo significa che non sarà Dio a giudicarvi; voi stessi sarete il vostro giudice.

Se una persona è consapevole di questa legge straordinaria del Cielo, passerà forse gli ultimi giorni della sua vita terrena nell’egoismo e nell’immoralità, cedendo a tutte le tentazioni di Satana e non cercando altro che il piacere? No, piuttosto dovete guardarvi dal ferire e dal ricoprire di cicatrici il vostro corpo spirituale, anche a costo della vostra vita terrena. Vi prego di tenere a mente questa verità: la vostra destinazione, in cielo o all’inferno, è determinata dai vostri pensieri, dalle vostre parole e dal vostro comportamento in ogni momento.

Questo però non implica che lo spirito conduce una vita per conto proprio, o può esprimere il vero amore agendo per conto proprio. Il vostro spirito cresce, matura e alla fine diventa perfetto solo mentre è nel vostro corpo fisico, attraverso il periodo di vita sulla terra durante il quale ha realizzato il vero amore, unendo la mente e il corpo in un armonioso rapporto di dare e ricevere.

È comunque innegabile che il vostro io esteriore e il vostro io interiore sono in un costante rapporto di lotta e di conflitto. Per quanto tempo ancora permetterete a questa lotta di continuare? Dieci anni? Cento anni? Per contro, c’è un ordine innegabile in tutte le forme di esistenza dell’universo. Questo indica che Dio non ha creato gli esseri umani in questo stato di disordine e di conflitto. Dovete sapere che è vostro dovere e responsabilità di esseri umani respingere tutte le tentazioni dirette al vostro io esteriore – il corpo fisico – e riportare la vittoria nella vita seguendo la via del vostro io interiore – la coscienza. La fortuna celeste andrà da quelli che vivono in questo modo. Raggiungeranno la perfezione del loro io spirituale.

Il Regno dei Cieli e la famiglia

Signore e signori, che tipo di luogo è il cielo? In breve, il cielo è un mondo che trabocca del vero amore di Dio. Il suo asse è il vero amore. Il vero amore è dappertutto, nell’espressione esteriore così come nel pensiero interiore. La vita di ognuno è piena del vero amore dall’inizio alla fine. Le persone che sono in cielo nascono attraverso il vero amore, vivono nell’abbraccio del vero amore, e seguono la strada del vero amore fino al giorno in cui passano nell’altro mondo, il mondo spirituale. Il cielo è un mondo naturale dove tutti vivono gli uni per gli altri.

Di conseguenza, in quel mondo non c’è spazio per l’antagonismo e la gelosia. Non è un mondo governato dal denaro, dalla posizione o dal potere. È un mondo in cui il successo di una persona rappresenta il successo dell’insieme, le preferenze di una persona rappresentano le preferenze dell’insieme, e la gioia di una persona rappresenta la gioia dell’insieme.

Il Cielo è un mondo pieno dell’atmosfera del vero amore, dove tutti respirano il vero amore. La sua vita palpita d’amore in ogni luogo e in ogni momento. I cittadini del cielo sono tutti legati dalla comune discendenza da Dio. È un luogo in cui tutte le persone sono legate fra loro da rapporti inscindibili, come le cellule del nostro corpo. È un mondo governato solo dal vero amore, l’amore che è l’essenza di Dio. Di conseguenza anche Dio esiste per il vero amore.

Signore e signori, ora dovete dedicarvi a condurre una vita di vero amore. Potete amare Dio più di quanto hanno fatto Adamo ed Eva? Potete amare Dio più di quanto Lo ha amato Gesù? Realizzando in modo completo il vero amore, dovete unire perfettamente la mente e il corpo. Dovete stabilire dei rapporti di vero amore con tutti quelli che vi circondano. In altre parole, dovete realizzare la perfezione di una vera famiglia sulla terra composta da tre generazioni dei nonni, dei genitori e dei figli, che vivono insieme nel vero amore. Fate tutto ciò sulla terra e avrete i requisiti per entrare in cielo.

Una famiglia di tre generazioni che vivono in armonia

Quando ricercate l’ideale perduto della famiglia originale, ci deve essere qualcuno nella posizione dell’Adamo perfetto, qualcuno nella posizione di Gesù, e qualcuno nella posizione del Signore del Secondo Avvento. Da quel punto iniziale possiamo stabilire la famiglia nella quale Dio può dimorare. In quella famiglia tre generazioni – i nonni, i genitori e i figli – vivranno in armonia. In una tale famiglia i genitori e i figli vivono servendo e rispettando i nonni perché rappresentano gli antenati della famiglia, la sua radice storica.

Signore e signori, la famiglia stabilisce il modello per vivere insieme in armonia. È il modello per vivere insieme uniti. In essa si vive l’amore e il rispetto tra genitori e figli, la fedeltà reciproca e l’amore tra marito e moglie, e la fiducia e il sostegno reciproco tra fratelli. Ciò significa che avete bisogno di creare una vera famiglia, nella quale il tronco del vero amore emerge dalla radice del vero amore e produce il frutto del vero amore.

Famiglie del genere contengono la radice viva della storia e le radici del Regno dei Cieli. È in queste famiglie che si radica il Regno dei Cieli. Sono il suolo in cui è fermamente piantata la regalità di Dio che estende le sue radici. Le radici del passato, del presente e del futuro sono rappresentate rispettivamente dai nonni, dai genitori e dai nipoti. La radice del passato rappresenta il mondo spirituale, la radice del presente è il palazzo che rappresenta il mondo di oggi, e la radice del futuro stabilisce i figli e le figlie come principi e principesse. Formando queste famiglie, costruiamo il palazzo della pace che rappresenta l’armonia dei due mondi, il mondo spirituale e il mondo fisico.

In questo modo le tre generazioni dei nonni, dei genitori e dei nipoti, dovrebbero vivere insieme come un’unica famiglia, servendo il Dio eterno. Dio desidera vedere questo tipo di famiglie, ed è vostra responsabilità, quali messia tribali e Ambasciatori di Pace, cercarle e realizzarle – le famiglie della Cheon Il Guk, il Regno di Dio.

Signore e signori, dovete formare delle famiglie di cui Dio può sentire la mancanza, e dalle quali desidererà ardentemente tornare dopo che è stato lontano. Egli deve sentirsi libero di visitare la vostra casa come un qualunque genitore che va a visitare i suoi figli. Ecco cosa significa vivere una vita al servizio di Dio.

All’interno di una simile famiglia, Dio è il Soggetto verticale della vostra coscienza, e la vostra coscienza è il soggetto verticale del vostro corpo. Quindi, l’unità con Dio genera l’unità tra la vostra mente e il vostro corpo. I membri della famiglia che hanno stabilito questo asse verticale possono portare alla perfezione i quattro regni dell’amore e del cuore: l’amore di genitore, l’amore coniugale, l’amore dei figli e l’amore tra fratelli. Questa famiglia collega tutte le direzioni: sopra e sotto, davanti e dietro, destra e sinistra. I suoi membri ruotano uno attorno all’altro, in un movimento sferico eterno. Questa è la famiglia esemplare e ideale di Dio, che si espande in nazioni esemplari ideali e nel Suo regno di pace. Se il mondo intero fosse pieno di vere famiglie come queste! Sarebbe un mondo ordinato nel quale le persone si governerebbero da sole sulla base delle leggi e del modo di vita del cielo, senza bisogno di avvocati, di pubblici ministeri o di giudici.

Riflettete su questo per un momento. Chi sarebbe pienamente a conoscenza delle vostre azioni buone e cattive? Lo sarebbero i vostri nonni, i vostri genitori, il vostro sposo e i vostri figli.

C’è qualcosa che non può essere risolto dentro la famiglia? Quando genitori e figli, marito e moglie, fratelli maggiori e fratelli minori, danno l’esempio di vivere l’uno per l’altro, come potrebbero fare qualcosa di imperdonabile? Che occasioni avrebbero di commettere dei crimini? Un mondo governato dalla via del Cielo e dalle leggi celesti è un mondo naturale, un mondo libero, di verità e di pura ragione, un mondo che possiamo definire del “mezzogiorno”, dove non viene proiettata nessuna ombra.

La Benedizione dei matrimoni interculturali

Signore e signori, il nostro legame con la linea di sangue di Satana ha provocato grandi sofferenze nel corso della storia. Decidiamo con coraggio di spezzarla e di innestarci alla radice della linea di sangue dei Veri Genitori. Perché dovremmo continuare stupidamente a vivere e a morire come alberi di ulivo selvatico? Un albero di ulivo selvatico, anche se vive mille anni, continuerà a produrre solo i semi di altri alberi di ulivo selvatico. Dove possiamo trovare il modo per sfuggire a questo circolo vizioso?

È attraverso la Santa Benedizione. La Cerimonia della Santa Benedizione offre la grazia di essere innestati nel vero albero di ulivo. È stata istituita dai Veri Genitori, che portano la vera linea di sangue di Dio all’umanità. Una volta che cambiate la vostra linea di sangue in quella di Dio, la vostra prole apparterrà naturalmente alla linea di sangue di Dio. La Santa Benedizione si riceve in tre stadi: la rinascita, la resurrezione e la vita eterna. Una volta che ricevete la Santa Benedizione dei Veri Genitori, potete dar nascita a dei figli puri, senza peccato, e costruire una famiglia ideale.

Il modo migliore per ricevere la Santa Benedizione è con una persona di un’altra razza, nazionalità o religione. Io definisco queste cerimonie “matrimoni interculturali”. Essi contribuiscono all’enorme lavoro volto al superamento delle barriere di razza, cultura, nazionalità, etnia e religione e alla creazione di un’unica famiglia umana. Agli occhi di Dio, il colore della pelle non fa nessuna differenza. Dio non riconosce le frontiere nazionali. Dio non approva le barriere religiose e culturali. Tutte queste non sono altro che inganni del diavolo, il quale le ha usate per dominare l’umanità come un falso genitore per decine di migliaia di anni.

Voi avete la missione di insegnare ai membri delle vostre famiglie e dei vostri clan che i matrimoni interculturali sono il mezzo definitivo per creare un mondo ideale di pace qui sulla terra. Le vostre famiglie e i vostri clan devono unirsi alla sacra schiera di coloro che sono già stati benedetti in un matrimonio interculturale.

Signore e signori, la strada è ormai aperta perché cambiate la vostra linea di sangue tramite la cerimonia del Vino Benedetto che è stata istituita dai Veri Genitori. La Benedizione è per voi, sia che vi sposiate per la prima volta, o che siate già sposati; così potrete realizzare delle vere famiglie.

In effetti io sto parlando al mondo, e sto chiedendo che tutta l’umanità completi il cambiamento della linea di sangue partecipando alle cerimonie dei matrimoni interculturali. Questi matrimoni restaurano anche l’ordine familiare originale, permettendo a quelli che sono in posizione “Abele”, cioè relativamente più vicini al lato del Cielo, di assumere il ruolo di guida e la posizione di fratello maggiore.

La Benedizione in un matrimonio interculturale è il modo di gran lunga migliore per restaurare l’umanità e riportarla ad essere figlia di Dio. Questa cerimonia è un atto morale di grande levatura, perché portare le persone nella linea di sangue di Dio le eleva a un livello completamente nuovo. È il rito che taglia qualunque legame di inimicizia È il rito più sacro che converte la nostra linea di sangue in quella di Dio e ci ricrea attraverso i Veri Genitori, il Re e la Regina della Pace e la manifestazione sostanziale di Dio, che permettono a Dio di realizzare la Sua provvidenza nel mondo d’oggi.

Il movimento per la pace dei Veri Genitori

Io ho dedicato tutta la mia vita ad insegnare la via di vivere per il bene degli altri. Questa è la pratica del vero amore. Come principio di base, si applica non solo agli individui ma a tutti i livelli, da quello famigliare, a quello sociale, a quello nazionale.

In quest’ottica, vorrei rinnovare la mia proposta di un progetto davvero provvidenziale e rivoluzionario. Per la pace e il benessere dell’umanità, e per costruire la patria originale di Dio, propongo la costruzione di un passaggio per il transito attraverso lo Stretto di Bering, l’ultimo residuo della storica divisione, da parte di Satana, tra l’est e l’ovest, e tra il nord e il sud, lo stretto che divide i territori dell’America e della Russia. Questo passaggio, che io chiamo “il Ponte/Tunnel del Re della Pace Mondiale”, congiungerà un sistema autostradale internazionale che consentirà di viaggiare via terra dal Capo di Buona Speranza in Africa fino a Santiago del Cile, e da Londra a New York, attraverso lo Stretto di Bering, collegando il mondo come un’unica comunità.

Dio ci sta avvisando che non tollererà più la separazione e la divisione. La realizzazione di questo progetto unirà il mondo come un unico villaggio, abbatterà le barriere costruite dall’uomo tra le razze, le culture, le religioni e le nazioni, e realizzerà il regno del mondo ideale di pace, il desiderio che Dio ha sempre accarezzato.

Gli Stati Uniti e la Russia si possono unire. L’Unione Europea, la Cina, l’India, il Giappone, il Brasile, tutte le nazioni e anche tutte le religioni del mondo, possono unire le loro energie per la realizzazione di questo progetto. Il successo di questo progetto sarà decisivo per realizzare il regno del mondo ideale di pace nel quale gli uomini non si combatteranno più.

L’avvento del Regno del mondo ideale di pace

Onorevoli Ambasciatori di Pace e leader in ogni campo, voi state vivendo nel momento più benedetto e glorioso della storia. L’Era Dopo la Venuta del Cielo è giunta! Io proclamo l’inizio del nuovo cielo e della nuova terra, da sempre attesi e desiderati da miliardi dei vostri antenati nel mondo spirituale, che si sono succeduti nel corso della storia. Questa è l’era del “Regno del mondo ideale di pace”. I fondatori delle quattro grandi religioni, e miliardi di buoni antenati sono discesi sulla terra per guidarvi sulla strada del cielo. L’era in cui il mondo caduto e corrotto ha gettato l’umanità nel caos, permettendo ai malvagi di vivere meglio degli altri, sta finendo.

Il nostro scopo finale è trovare e stabilire la nazione che desidera realizzare la Volontà di Dio, e i cui cittadini serviranno Dio ponendolo al centro della loro vita. Come sarà quella nazione? Sarà il Regno del mondo ideale di pace. Sarà una nazione che rispecchia la forma di una vera famiglia con tre generazioni che vivono insieme in armonia, dove c’è fiducia, rispetto e sostegno reciproci e tutti si uniscono nell’amore. In breve, è la nazione che l’umanità ha sempre desiderato nel corso della storia, l’Utopia dove Dio è il sovrano.

Ciò significa che abbiamo bisogno di un movimento per realizzare una società interdipendente e prospera, basata su valori universalmente condivisi. Dobbiamo rendere l’umanità un’unica grande famiglia, abbattendo i muri che sono nei nostri cuori ed eliminando anche le frontiere che separano le nazioni. Questo movimento inizia da una famiglia. Di conseguenza, ognuno di noi deve sempre ricordare che la provvidenza ci chiama a formare e a realizzare una vera famiglia. Questo è il modo in cui possiamo avanzare verso la realizzazione del regno della pace cosmica sulla terra.

Tutto questo sta succedendo veramente. In Medio Oriente, una delle polveriere del mondo, ebrei, cristiani e mussulmani hanno trovato nella mia filosofia di pace le risorse per impegnarsi in una nuova dimensione di dialogo. Alcuni decenni fa, il mio Pensiero dell’Unificazione ha svolto un ruolo decisivo nel porre fine alla guerra fredda. Ora, dietro le quinte, sto guidando con successo delle iniziative per realizzare l’unificazione della mia patria, la Corea.

Ma non sono ancora soddisfatto, perché ho iniziato l’opera della mia vita per ordine del Cielo. Sono venuto come il Vero Genitore dell’umanità con la consacrazione di Dio, e sono determinato a mantenere la promessa che Gli ho fatto. Sono determinato a spazzare via tutte le divisioni e le barriere nazionali che hanno avvelenato questa terra, e a realizzare il mondo ideale di pace nel quale tutti gli uomini, in ogni luogo, possano vivere mano nella mano.

La nostra missione

l’Era dopo la Venuta del Cielo, che Dio e i Veri Genitori hanno aperto, è un periodo di cambiamenti straordinari. Avete la missione di far fiorire quest’era e di produrre frutti di benedizione e di gloria.

Di conseguenza, vi prego di diventare inviati del Cielo e di adempiere alla duplice missione di “Polizia del Regno della Pace” e di “Corpo del Regno della Pace”. Servite l’umanità sotto la bandiera della Universal Peace Federation, che lavora per realizzare il ruolo delle Nazioni Unite di tipo Abele. Ammirevoli cittadini della Cheon Il Guk, chi, se non voi, nutrirà e proteggerà le famiglie benedette e questo pianeta benedetto, la terra che Dio ci ha dato?

Signore e signori, ho detto che nell’Era Dopo la Venuta del Cielo dobbiamo recuperare la vera linea di sangue, che fu persa alla caduta di Adamo, ricevendo la Benedizione in matrimonio attraverso i Veri Genitori. La provvidenza della Benedizione deve essere portata a compimento attraverso cinque stadi: l’individuo, la famiglia, la tribù, la razza e la nazione.

In questo modo, completiamo la nostra missione divina di famiglie benedette nell’Era Dopo la Venuta del Cielo restaurando e realizzando la famiglia ideale di tre generazioni a livello mondiale. Questo è lo stesso scopo per il quale Gesù venne sulla terra, e che cercò di realizzare prima di lasciare questo mondo.

Per questo ora sto guidando tutti i messia tribali e nazionali a unirsi e a porre fine al rapporto improprio tra la sfera politica, che rappresenta la dimensione Caino, e la sfera religiosa, che rappresenta la dimensione Abele. Con questa Volontà provvidenziale in mente, ho dichiarato che venga costruito un secondo Palazzo della Pace Cheong Jeong per la sfera religiosa a Ginevra, in Svizzera, una città che ha una storia di grande significato per quanto riguarda il rapporto tra la sfera politica e la sfera religiosa.

La Federazione dei Popoli di Origine Mongola, che rappresentano il 74 percento della popolazione mondiale, deve tener presente che è giunta l’era provvidenziale nella quale deve realizzare il suo compito, restaurando il mondo attraverso la Benedizione a livello mondiale. Questo porrà fine al conflitto tra Caino e Abele, che ha avuto inizio all’interno della prima famiglia umana.

Signore e signori, è giunta l’era provvidenziale nella quale abbiamo la missione di unire i due figli, Caino e Abele. Essi si possono unire grazie all’amore dei Veri Genitori. Poi, dopo aver recuperato la loro posizione originale, devono dedicare la famiglia originale ideale ai Veri Genitori, il Re e la Regina della Pace in cielo e sulla terra. Ricordate e imprimete nella vostra mente quello che vi dico: state vivendo in un tempo in cui Dio vi dà la missione – attraverso la restaurazione della vera famiglia ideale – di offrire al Cielo il regno dell’amore fraterno e il diritto di proprietà, che sono finiti nelle mani di Satana a causa della caduta dei nostri progenitori.

Adesso state avanzando nell’era della liberazione e della completa libertà interiore, che è l’era provvidenziale del regno del cuore del quarto Adamo. In altre parole, è l’era dopo la venuta del cielo. Questo è il tempo in cui, parlando metaforicamente, il sole è direttamente allo zenit, e nessuna ombra è proiettata sulla terra. Questo significa che l’era prima della venuta del cielo, incluse le ere dell’Antico, del Nuovo e del Completo Testamento, è stata superata. Queste ere hanno richiesto un’immensa restituzione ed espiazione nel ricreare l’ideale. Comunque, il tempo presente corrisponde all’era prima della caduta di Adamo per costruire il mondo ideale originale. Si riferisce all’era del vero amore che abbraccia tutto, è onnipotente e ha un’autorità assoluta. È il regno del cuore nel quale il mondo spirituale e il mondo fisico sono legati insieme come un regno unificato con al centro i Veri Genitori, il Re e la Regina della Pace. In altre parole è l’era del regno della pace e dell’unità in cielo e sulla terra.

Vi invito a diventare veri principi e principesse che vivono servendo Dio come loro Vero Genitore, perché Egli è il Re della pace delle moltitudini. Costruiamo insieme il regno eterno della pace servendo i Veri Genitori, che sono divenuti il Re e la Regina della Pace in cielo e sulla terra. Costruiamo il mondo dell’eterna liberazione e libertà, dove non c’è bisogno del Salvatore, del Messia o del Signore del Secondo Avvento, e realizziamo la via della famiglia devota, dei figli di pietà filiale, dei patrioti, dei santi e dei figli divini di Dio.

Facendo questo, ereditiamo la vittoria dei Veri Genitori, il loro completamento della restaurazione tramite indennizzo della sfera delle tre generazioni, in modo da poter realizzare il mondo originale che esisteva prima della caduta!

Costruiamo delle famiglie ideali esemplari, per stabilire in modo completo il regno ideale cosmico della liberazione e della completa libertà. Questo sarà il regno di bontà nel quale potremo godere la pace e la prosperità assolute, uniche, immutabili ed eterne. Esso diverrà la patria della pace cosmica, che sarà lodata per l’eternità!

Possa Dio benedire la vostra famiglia, la vostra nazione e il mondo per tutta l’eternità!

Grazie.

Salva come PDF

^