La Casa della Preghiera

Salva come PDF

(Note non ufficiali)

Novembre 1974 – Londra

I leader della Chiesa di Unificazione hanno la tendenza di non spendere troppo tempo nella preghiera. Il Padre però ci spinge a farlo. La preghiera è un aiuto al cuore e vi rende simili ad un magnete che attira forza. Inoltre nella preghiera voi diventate sensibili a quello che accadrà nella vostra nazione. Voi sarete illuminati nella preghiera. Fin ora abbiamo stabilito una tradizione. Abbiamo la verità, abbiamo un potenziale nella testimonianza, abbiamo esperienza ma da ora in poi il punto più importante è come moltiplicare il numero dei membri.

Voi siete come gli apostoli di Gesù al tempo del suo ministero e dopo la sua crocefissione. Essi andarono nelle loro terre di missione a volte da soli e veramente hanno determinato loro stessi con la preghiera. Se qualcuno della famiglia era ammalato di solito gli apostoli ne venivano a conoscenza attraverso la preghiera e di come potevano risolvere il problema. Voi avete bisogno di profonde esperienze spirituali. Dovete per questo lottare duramente nella vostra vita di preghiera. Così quando avvengono determinate situazioni voi le avete già conosciute, sentite. Se qualcuno è ammalato e voi andate a visitarlo potete sentire che una grande forza passa attraverso di voi e voi potete guarire quella persona. Al mattino quando vi svegliate, la prima cosa che vi verrà, in mente potrà essere una visione, sarà un vostro membro, uno debole, che ha un problema che ha bisogno di aiuto. Voi lo sapete subito in visione appena svegli.

Qualche volta nella vostra preghiera desiderate o avete bisogno che una certa persona venga da voi, allora incredibilmente vedrete quella persona che vi verrà a trovare, senza che voi la mandiate a chiamare. Così come un dottore che va in giro ogni mattina a visitare i suoi pazienti, voi saprete le condizioni dei vostri membri ogni mattina nella vostra preghiera. Questo è veramente il modo in cui stabilite la vostra posizione come leader. Così qualche volta in preghiera o in meditazione voi avete la visione del Padre che verrà a voi. Voi dovete valutare il modo in cui vi appare. Alcune volte viene sorridendo, a volte in una luce brillante, a volte triste, a volte cantando, o ansioso o sofferente. Dovete conoscere come analizzare tutti questi vari aspetti, e più tardi attraverso le innumerevoli esperienze voi potrete raggiungere un certo livello, avere un certo risultato. Quando avete ripetutamente queste esperienze, voi saprete cosa esse vogliono indicarvi. “Perché il Padre mi ha mostrato questo?” Così dovete agire secondo la visione, essere esperti in questo.

Il mondo ci conoscerà per la purezza del vostro amore. Dopo la caduta il mondo ha conosciuto soltanto l’amore impuro che ha avuto origine dall’arcangelo. Il vero amore, l’amore puro non è stato ancora rivelato. L’amore di Dio, è più profondo, più puro, più divino, più elevato. Così questo amore tra uomo e donna, questo tipo di sentimento deve essere stabilito nel mondo attraverso il grande desiderio per il Padre. Desiderio del Padre per l’umanità, e dell’umanità per il Padre. In questo mondo orizzontale l’uomo desidera la donna e la donna desidera l’uomo e questo deve avvenire in una esperienza verticale di amore con Dio. Anche un uomo deve desiderare il Padre, così come una donna desidera suo marito. Naturalmente le donne hanno un’esperienza più profonda di amore con il Padre. Tutto ciò è estremamente necessario. Il nostro corpo è impuro e la nostra mente è impura e quindi dobbiamo purificarci in amore e questo può avvenire diventando più vicini, e unendo la nostra mente, indirizzando il nostro sentimento verso il Padre. Se voi sentite veramente questo profondo desiderio verso il Padre e prima di mangiare, prima di dormire, sentite questo interiormente, più forte di qualsiasi altra cosa e a causa di questo voi vi dimenticate di mangiare, e di dormire e di fare qualsiasi altra cosa, se voi avete veramente tali pensieri, allora voi sarete già immediatamente collegati con il mondo spirituale che sarà assolutamente con voi.

Poiché l’amore impuro ha chiuso il mondo spirituale, attraverso il puro e genuino amore per il Padre, il mondo spirituale verrà riaperto. Le porte del mondo spirituale che erano state chiuse al mondo caduto verranno riaperte quando dimostrerete questo amore puro. Quello che stiamo cercando di fare è la riorganizzazione dell’amore: togliere la forma di amore impuro, ridirigere l’amore verso la giusta, pura e divina direzione! Con questo profondo desiderio verso il Padre, poi intensificando l’amore tra fratelli, tra i membri, tra i leaders. Tutto questo porterà ad un legame tanto forte e stretto. Il nostro lavoro di missionari è quello della restaurazione del cuore. Quando diventate elementi di amore così intenso verso il Padre è come se il Padre vi guidasse direttamente come se vi portasse a Lui; come se Lui fosse un magnete. Allo stesso modo voi stessi diventate dei magneti di vita e gli altri saranno attratti da voi.

Così parlando dei missionari uomini, ci saranno molte donne attratte da voi anche senza saperlo. Così per le ragazze, anche se molti uomini conoscono molto poco dei Principi, essi saranno attratti da voi. Come i magneti attraggono i pezzi di metallo, così voi attrarrete le persone. Avranno un gran desiderio di vedervi e se non sarà possibile vedervi, essi piangeranno per questo. Queste ed altre cose del genere potranno accadere intorno a voi. In altre parole voi apparterrete ai Veri Genitori desiderandoli e amandoli giorno per giorno. Voi non siete altro che un piccolo pezzo del prezioso cuore dei Veri Genitori. Allora voi sarete come il Re o la Regina nella vostra terra di missione, e le persone saranno sul punto di prostrarsi ai vostri piedi, perché misteriosamente saranno attratti da voi.

Così come voi avete visto il Padre apparirvi nei vostri sogni in modi diversi, così voi apparirete nei sogni ai vostri membri. Così potrete avere questa comunicazione spirituale. Concludendo voi avete bisogno di una meditazione viva, di una vita di preghiera intensa. Per mezzo di questa preghiera voi approfondite voi stessi nelle esperienze spirituali e allora vedrete veramente intorno a voi la tremenda misteriosa forza del mondo spirituale.

Per esempio alla domenica quando dovete dare il sermone, non scorrete semplicemente la Bibbia, o testi vari e mettere poi tutto in una bella forma e belle parole; non fate questo ma preparate il vostro sermone attraverso la preghiera. Nella vostra preghiera cercate di raggiungere il Cuore di Dio. Sentite la pietà e la sofferenza del Padre Celeste. Mettetevi nella sua stessa posizione, versate veramente le lacrime per il mondo per le anime del mondo che aspettano la resurrezione. In altre parole, il criterio del Padre è questo. Voi stessi dovete essere mossi dal vostro stesso sermone altrimenti non riuscirete mai a muovere il cuore di nessun altro. Le vostre esperienze di vita devono diventare il vostro sermone. Il vostro sermone deve venire fuori così, non dai libri. Questo è l’unico modo di predicare la Parola di Dio. Se voi cercate soltanto le frasi più belle, allora il vostro sermone in realtà non sarà la parola di Dio ma soltanto la vostra opinione. Le persone non otterranno la resurrezione attraverso le vostre opinioni. Hanno bisogno della Parola di Dio. Nelle chiese al sabato il ministro consulta libri su libri per preparare un buon sermone per la domenica. Questo è ciò che accade. Così scegliendo le parole migliori essi perdono Dio. È meglio per voi non avere tante belle parole ma avere Dio!

Pensate un po’ a questo: nel 1° secolo in Palestina, i discepoli di Gesù non si portavano dietro casse di libri ma portavano con loro il Cuore di Dio. Allo stesso modo Pietro, non era un uomo colto, era piuttosto ignorante come tutti i pescatori del tempo, non aveva molta conoscenza, ma ha potuto radunare 3000 – 5000 persone ad ascoltarlo. Brillava quasi come il sole ed il popolo quasi lo adorava. Perché? Perché era quasi del tutto guidato dal cuore di Dio; era centrato sul Suo Amore. Naturalmente la conoscenza è importante. Dovete leggere libri, la Bibbia i Principi ma quando decidete di dare un sermone, il soggetto di questo deve essere deciso per mezzo della preghiera e non dai libri. Dopo che il soggetto è deciso allora potete legarlo insieme con la vostra conoscenza, con le varie frasi della Bibbia. Quindi il soggetto non deve essere la storia di qualcun altro ma la vostra storia. Perciò quando disciplinate o allenate voi stessi in questo modo, poi potete nello stesso giorno dare anche dieci sermoni o più! Attraverso la preghiera Dio provvede veramente a darvi l’ispirazione. E qualche volta voi stessi sarete sorpresi. “Come posso aver detto queste cose? È vero questo?” Vi verrà data una forza sorprendente e tanta ispirazione.

Voi siete come un albero e siete nella posizione del tronco e i vostri membri sono le foglie, dove c’è la maggior parte delle attività. Ma le foglie ed il tronco non avrebbero senso se non ci fossero le radici. Voi dovete innestarvi profondamente nelle radici. La prima qualità dei missionari è la completa unione in spirito con il Padre. La distanza può essere tanto grande ma se la vostra preoccupazione è per l’America dove ci sono i Veri Genitori, se vi preoccupate chiedendovi cosa staranno facendo, come si sentiranno, se pregate cercando di raggiungere quella dimensione in spirito di unione con i Veri Genitori, allora voi dimenticherete il vostro cibo, il vostro sonno e tutto di voi stessi sarà diretto nella giusta direzione.

L’intuizione è qualcosa di cui non potete fare a meno nella vita religiosa. Non potete far niente senza di essa. Se semplicemente voi intuite e sentite che ci sarà qualche novità dall’America, allora quel giorno voi riceverete qualche cosa, qualche notizia o articolo o telefonate. Quando voi ripetete questa esperienza, la vostra intuizione diventa sempre più acuta di volta in volta. A volte incontrate qualche estraneo e voi incominciate a parlare senza saperlo, allora la vostra parola avrà origine dal cuore del Padre. L’altra persona riceverà così tanto, oltre la vostra stessa aspettativa: questo è strano. Se voi accordate voi stessi e vi sintonizzate con il Padre allora verrà a formarsi una nuova atmosfera e in meno di un anno voi saprete quasi rovesciare l’Europa. Così come un cantante che deve allenarsi a controllare la propria voce ad avere speciali toni e vibrazioni e più in là riuscirà veramente a scuotere il cuore delle persone che lo ascoltano, allo stesso modo voi siete gli specialisti della parola di Dio. Nei vostri discorsi voi avete una speciale vibrazione una qualità attraente, siete dei professionisti in quel settore.

Se un membro viene da voi per discutere dei Principi o delle proprie esperienze di vita, la propria storia, quando arriva la mezzanotte, voi come leader non dovete sentire che sta venendo tardi e che deve quindi ritornarsene a casa. “Perché non mi dice arrivederci? Perché non se ne va?”. Invece di pensare così dovete sentirvi quasi riposato: “Non voglio che tu te ne vada, puoi fermarti qui a parlare ancora”. Voi dimenticate così il tempo, la fatica. Dovete avere questo tipo di esperienze. Quella persona percepirà le stesse cose e non vorrà lasciarvi, non vorrà lasciare quella atmosfera. Voi sentirete di diventare il positivo assoluto e l’altra persona diventerà il negativo assoluto. In questo universo quando viene a crearsi un positivo assoluto, viene ad esistere anche un negativo assoluto. Nell’universo c’è questo equilibrio. Questa è la natura, questa è la natura di Dio. Cioè voi dovete creare voi stessi come positivo assoluto per cui potete creare il negativo assoluto. Se voi diventate il Polo Nord automaticamente ci sarà il Sud. Se voi siete l’Est verrà fuori l’Ovest. Questa è la verità universale. Non siate quindi mediocri o in una posizione di mezzo.

Quando voi ottenete nuovi membri dietro di loro esiste il loro mondo, una loro società una loro famiglia. Attraverso di loro voi potete raggiungere tante altre persone. Finora nel secondo corso di 7 anni abbiamo stabilito la condizione della restaurazione di Caino e più che puntare sugli amici e parenti dei membri abbiamo scelto persone completamente estranee. Nel terzo corso però, sarà diverso. Questo è il tempo dei risultati. E voi potete raggiungere i più vicini per primi così da poter avere dei risultati sostanziali. I tempi sono cambiati. Finora, abbiamo dovuto stabilire la fondazione per la restaurazione del mondo per cui siamo andati oltre la nostra tribù e la nostra nazione. Ma da ora in avanti dato che la condizione è stata stabilita voi dovete creare la vostra tribù. Dovete restaurare la vostra tribù nella quale sarete Abele o il capo-tribù. Così i vostri antenati nel mondo spirituale stanno lavorando direttamente con voi. Finora il mondo spirituale ha lavorato per indennizzare le loro azioni sbagliate. I tempi sono cambiati. Aiutandovi a costruire la vostra tribù centrata su di voi, i vostri antenati otterranno dei benefici. Perciò devono aiutarvi.

Ancora una volta il punto cruciale sono i leader. Il mondo furori sta diventando sempre più pronto per essere preso da voi. Voi dovete infiammarlo. Se voi non riuscite ad ottenere dei membri nonostante quanto abbiate lottato e provato, andate da qualche medium e fateli parlare. Non pressateli dicendo: “Se non mi ascolti andrai incontro a situazioni difficili”, ma fateveli amici e lasciate che siano loro a scoprire qualcosa di diverso in voi. Se sono veramente dei buoni medium essi vi renderanno testimonianza e dopo alcune volte riconosceranno che siete i figli di Dio e che il vostro livello è più elevato del loro. A questo punto potete dire loro che siete grandi non per merito vostro ma perché appartenete al più grande. E se voi parlerete a loro la più grande benedizione scenderà su di loro e se loro rifiutassero quello che voi dite loro, la benedizione destinata a loro verrà a voi. Voi sarete così in posizione soggettiva. Ma quando essi avranno ascoltato i Principi una volta, essi non potranno lasciarli e porteranno anche i loro parenti, fratelli, amici e conoscenti. E questo è un modo di come poter realizzare la vostra missione. In altre parole se voi non siete in grado di disciplinare voi stessi spiritualmente o sintonizzarvi con i livelli più alti del mondo spirituale, voi potete affidarvi alle capacità di qualcun altro. Ce ne sono in ogni paese. L’unica cosa che dovete fare è di avere la forza di guidarli anche se non siete spiritualisti, voi avete la verità. Essi devono ammetterlo che voi avete una conoscenza straordinaria.

È vero, e la Bibbia lo attesta, che quando siete in sintonia con il mondo spirituale molte volte voi parlate altre lingue, voi danzate. Ognuno di voi può avere esperienze di questo. Così il mondo spirituale è veramente un qualcosa di reale quando viene in contatto con voi, e voi non siete più voi stessi, diventate persone morte e l’altro uomo-spirito prende in prestito il vostro corpo e voi non sapete ballare ma certamente diventate un esperto ballerino, diventate un perfetto cantante. Noi abbiamo i Piccoli Angeli e altri gruppi folkloristici. Se i leaders di questi gruppi sono dotati di sensibilità spirituali possono ricevere cose bellissime e realizzarle nella pratica. In questo caso sarebbe molto più facile guidare le persone perché essi vedrebbero in voi una specie di superuomo.

Se siete missionari in una terra nuova, il luogo che avete deve essere la casa della preghiera. Allora se vi sedete sul pavimento e pregate e piangete sempre di più fino a bagnare il pavimento tutte le volte, quello sarà veramente una terra sacra, un luogo divino. Sulla fondazione di quella preghiera in lacrime voi potete fare dei miracoli. Le persone verranno in quella stanza in cui avete pregato in lacrime e là sentiranno una forza strana che li attira. Si sentiranno in Cielo, in quel luogo, anche se modesto e misero, anche se non ci sono né sedie, né tappeti. E quando lasceranno quella stanza e ritorneranno nelle loro case essi si sentiranno nell’inferno. Ancora una volta, il punto centrale è il leader: voi stessi. La conoscenza non è un problema, i soldi non sono un problema. L’unico problema è se Dio è con voi, oppure no. Se la presenza di Dio è con voi, Dio provvederà a darvi tutto quello di cui avete bisogno. Dio sa anche di quale tipo di persone avete bisogno e vi darà anche quelle. Così potete essere veramente grati a Dio perché avete visto che realisticamente provvede ai vostri bisogni. Lui è proprio lì per rispondere alle vostre richieste. Potete convincervi così che anche se non siete perfetti siete sulla buona strada per diventarlo. Voi dovete essere come dei contenitori. Dovete diventare degli ottimi contenitori per Dio affinché Egli possa riempirli con un meraviglioso contenuto. Ma se siete soltanto dei pezzi di piatto rotto Dio non può mettere in voi il Suo cibo più delizioso.

Dal 1950 al 1957 per sette anni, di solito passavo solo due ore nel letto e a volte meno di questo. Ma per sette anni ho continuato questo duro programma, ma non mi sono mai sentito stanco. Nel mondo d’amore il tempo non ha importanza. Voi potete conquistare il tempo. Quando voi amate veramente qualcuno, quando desiderate qualcuno ardentemente, non vi importa se è mezzanotte, se è sera o se è mattino. Anche nel nostro mondo caduto le persone hanno sentito questo forte, intimo desiderio di amore. Quindi tanto più intensa sarà la presenza del più grande e divino amore di Dio e tanto più facilmente si potrà superare il tempo. Se ci sono canzoni, musica, danza, se c’è una celebrazione di gioia ogni mattina le persone che vengono in quella atmosfera sentono veramente il cielo e quando escono nell’atmosfera di morte del mondo sentono l’inferno. Se lasciate che le persone vivano in questo tipo di atmosfera, in questa intensa atmosfera spirituale per una settimana, quando usciranno vedranno tutto strano, morto! Stenteranno a riconoscere lo stesso tram, le stesse auto che erano soliti usare. Penseranno di essere veramente in un paese straniero.

Ognuno di voi deve raggiungere questo standard. Il mondo spirituale dà gli ingredienti e voi siete i contenitori. In quei sette anni ho veramente vissuto questi principi. Questa è veramente la fondazione che è stata fatta. In quei giorni parecchi membri che non potevano venire a trovare il Padre, almeno una volta la settimana, si ammalavano. In queste circostanze in cui il desiderio era così intenso, le donne a volte uscivano di casa per andare al mercato e senza saperlo si trovavano nel centro. Inconsciamente venivano guidate. Se voi pensate che tutto questo ha senso ma voi non avete queste qualità allora veramente non ne siete degni.

Il Padre dice: non preoccupatevi, mettetevi in una posizione umile, mite. La prima. cosa è di desiderare di diventare una persona che piace agli altri. Una persona buona. Come possiamo fare questo? Servendo, solo servendo gli altri. Se avete del buon cibo, pensate agli altri prima. Se avete un ottimo posto per sedervi, lasciate che gli altri si siedano. Se c’è qualche lavoro difficile fatevelo voi per primi. La definizione di uomo buono o donna buona è “non egoista”! Dovete pensare prima agli altri, avere il cibo peggiore, il posto peggiore, il lavoro più difficile. Così le persone vi ammireranno, Dio vi ammirerà, e le persone e Dio impazziranno per voi. Se volete veramente aiutare qualcuno fino in fondo e vi è qualcosa da fare al di là delle vostre capacità e quella persona ha veramente bisogno di quell’aiuto che voi non potete darle allora pregate Dio così: “Padre ho fatto del mio meglio ma quella persona ha disperatamente ancora bisogno di aiuto”. Allora il Padre provvederà. Se non fosse così non vi potrebbe essere la restaurazione.

Risolvere il problema degli altri, dei vostri membri, dipende da quanto pregate per loro, da quanto siete ansiosi di risolverlo, al punto di non poter neppure rimanere seduti ma correre avanti ed indietro e forse lottare per questo, ma non per il vostro scopo ma per quello degli altri. Ed è proprio attraverso quella persona che voi vi arricchite spiritualmente. I due principi attraverso cui potrete mobilitare il mondo spirituale sono: (1) la preghiera: la preghiera è vita. (2) Servendo gli altri: in modo da diventare una persona desiderata, una persona buona. Dovete avere queste due caratteristiche per poter diventare dei buoni missionari. Dovete vestirvi bene per amore degli altri in modo da dare una buona impressione. Dovete generare un senso di piacere, negli altri. Tutte le persone del mondo amano vedere il sorriso. È un’arma universale. E quindi perché non dare il proprio sorriso agli altri? Disciplinate voi stessi. In molti casi le persone sono musone senza motivo. Si, è vero che tante volte bisogna anche essere seri, ma come essere gioiosi e felici? Sarete gioiosi e felici quando la vostra attitudine sarà di ringraziamento. Quando ringraziate Dio per tutto ciò che vi dà. Se avete questo sentimento sarete sempre sorridenti. Quando i tempi duri e le difficoltà giungono a voi, ringraziate Dio per queste: “Grazie Padre per queste difficoltà, perché so che attraverso queste tu puoi mandare il bene. Lascia che io le affronti. Lo desidero!” Darete così significato alla vostra sofferenza.

E quando uscite a testimoniare non valutate gli altri dalle apparenze. Il vostro criterio potrebbe essere completamente diverso da quello di Dio. Pregate sempre: “Padre mandami le persone che tu vuoi!” Così quando incontrate le persone le considerate come mandate da Dio e non potete non dare loro il benvenuto. Supponete che quella persona non sia inviata da Dio, voi non perderete niente perché la vostra attitudine forse cambierà quella persona; se quella persona è veramente mandata da Dio, sarà completamente in armonia con voi grazie alla vostra dolcezza e caloroso benvenuto. Dovete quindi capire perché Dio vi ha mandato quella persona. Perché? È stato mandato non per dare a voi un beneficio ma affinché voi diate a lei un beneficio. Il vostro dovere è di dare amore, verità e bontà. Non cercate di pensare che quella persona potrebbe essere buona per un vostro scopo, che potrebbe soddisfare un vostro bisogno. Non pensate a come potete usarla. Date tutto il vostro amore, non risparmiate nulla. Quella persona è stata mandata da Dio ed Egli la sta guidando. Come potete trattarla? Se non vi sacrificate e non prestate sufficiente attenzione a quella persona, si allontanerà con un cattivo sentimento. Non fate progetti di quello che potete far fare a quella persona, ella farà quello che potrà e contribuirà per il meglio quando diventerà figlia di Dio. Tutto quello che dovete pensare è di dare il meglio di voi stessi.

A causa della poca importanza data a questo fatto non riuscite ad ottenere nuovi membri e far entrare nuove persone, poiché esse pensano: “Non voglio diventare schiava di queste persone, non voglio perdere me stesso”. Hanno paura di perdere le loro cose. Dovete essere grati che questa persona è venuta perché potete prendervi il loro peso su di voi. Cercate quindi di portare via i loro problemi, così il cuore di quella persona si smuoverà. Quando questo avviene egli farà qualsiasi cosa. Quando vedrà che siete gli uomini di Dio, sarà desideroso di fare qualsiasi cosa e poiché ama servire Dio, lo farà aiutando voi senza riserve. Quando sentirà il vostro amore senza egoismo sarà pronta a dare anche la propria vita per voi perché appartenete a Dio.

Le persone, ricordatevelo, non vengono mai per essere sottomesse, per essere schiavi, verranno soltanto per avere una vita più felice e voi dovete sapere che la vita più felice non è parlare delle cose fisiche ma è la gioia della mente, del cuore. Qualche volta pregate. “Padre fammi incontrare la persona che tu vuoi”. E così quando andate per la strada, voi incontrate una persona malata e forse è quella la persona mandata da Dio e voi non potete ringraziare Dio senza aiutare quella persona. Voi non potete saperlo. Dio usa sempre strane vie. Voi dovete percorrere quelle Sue vie. Dovete aver fede. Quindi parlando di quella persona ammalata non dovete pensare che essa rovinerà tutta la vostra giornata. Voi non sapete cosa potrà accadere sulla fondazione di quella buona azione. Le persone, tutte le persone, comprendono quando vengono servite incondizionatamente. Esse hanno l’intuizione, sono esseri spirituali. Se Dio ha bisogno di quelle persone anche noi ne abbiamo bisogno. Se diventate missionari o leader così, voi sarete alberi viventi che crescono. Queste devono essere le vostre qualità.

Abbiamo bisogno quindi di un grande cambiamento, una grande disciplina, un grande lavoro. E questa deve essere la tradizione del nostro movimento. Dobbiamo puntare ad una disciplina interiore ad un successo interiore, successo spirituale, poi verrà quello esteriore e avrete più membri. Il successo esteriore dipende soltanto dalla qualità interiore. Dobbiamo essere strettamente collegati con le radici nel terreno. Quando entrate nella vostra casa, non importa quanto umile e misera sia, voi dovete percepire la presenza di Dio, la presenza dei Veri Genitori. Sarete così sempre nella presenza ed unione con i Veri Genitori. Qualche volta vi guardate nello specchio e vi chiedete: “Chi è quello là?”. Perché avrete completamente dimenticato voi stessi. Forse vi scoprirete anche tanto belli. Dovete quasi innamorarvi di voi stessi, essere attratti da voi stessi poiché il vostro amore per Dio e per i Veri Genitori è tanto grande. E quando questo accade, anche il mondo farà la stessa cosa. Dovete amare voi stessi perché Dio vi ama. Alcuni quando si guardano nello specchio odiano la propria faccia. Ma voi dovete amare, accettare la vostra faccia. Se quella persona è amata da Dio sarà bella e luminosa. In realtà voi non conoscete la vostra faccia molto bene perché non la vedete. Dovete guardarvi, dovete ammirare voi stessi ed essere una persona che è veramente vicino a Dio.

Noi dobbiamo brillare come diamanti. Un diamante che ha perso la sua lucentezza non è più un diamante. Noi abbiamo questo diamante grezzo e dobbiamo purificarlo. Perfezionare le qualità spirituali. Non potete però illuminarvi da soli, avete bisogno di qualcuno che vi illumini. I vostri membri sono quelli che vi illumineranno. Loro sono là per farvi brillare. Dio li ha mobilitati per illuminarvi. Alcune volte alcune persone sono completamente inaccettabili secondo il vostro standard. Combinano guai in tutto il centro e abbassano l’atmosfera e vi sentite di buttarlo fuori nella strada. Alcune volte succede, ma quando trattate quella persona in un modo sbagliato, in realtà non siete voi che cacciate lui, ma lui che caccia fuori voi. Se questa persona così difficile vi dà fastidio continuamente ringraziate Dio: “Grazie Padre per avermi mandato una persona del genere perché può darmi la possibilità di imparare ad essere paziente. Grazie ancora perché mi aiuta a stabilire un modello di come trattare con le persone difficili. Continuerò a lottare e vincerò. Stabilirò un nuovo standard. Dio mi ha mandato tali persone e devo essere responsabile di tali persone”.

Queste sono le migliori qualità per essere un leader. Non cercate di avere dei vantaggi dalle persone che vengono a voi, siate voi dei servitori. Quindi serviteli e conquistatevi il loro rispetto, amore e ammirazione. Vincete i loro cuori, non dominateli, non comandateli. Così quelle persone verranno da voi, contribuiranno, daranno la loro opera, offerte, la loro vita. Ma non dovete mai pensare che quella persona è là per aiutare voi ma per aiutare Dio. Soprattutto i leader devono stare attenti perché essere leader può diventare una routine, un’abitudine, senza entusiasmo.

Dopo che si sono ottenuti dei membri, un altro problema è quello dei fondi. I membri escono per strada e lavorano così tanto per raccogliere i fondi. A volte versano sudore e lacrime. A volte i soldi sono il frutto di una immensa battaglia dei vostri membri, a volte in situazioni difficilissime. Così i soldi sono veramente il sudore e il sangue dei nostri membri. Quei soldi appartengono a Dio. Non vi sono scopi privati. Anche un solo centesimo deve essere dato a Dio. E poiché servono per lo scopo di Dio, quei soldi sono divini. I leader devono considerare che quei soldi appartengono a Dio, quindi prestate più attenzione, custoditeli con più riguardo. Se non è così, il leader crollerà presto.

Ho fatto questo in Corea. Quando qualche membro portava un regalo speciale sapevo con quanta fatica lo aveva guadagnato e non volevo che nessuno toccasse il regalo. A volte ricevevo un regalo e subito lo donavo per uno scopo più grande: per il Regno di Dio. Ho sempre fatto così. Chiederei tutto il denaro del mondo per lo scopo di Dio. Se vi trovate in debito non dite: “Padre dammi del denaro perché sono in debito”, ma dite invece: “Padre non preoccuparti riuscirò a pagarlo”. Se siete in debito non per il vostro scopo personale ma per uno scopo più profondo non verrete distrutti. Anche se non lasciate dietro di voi una grande fortuna Dio ricompenserà i vostri figli 10 volte di più, 100 volte di più, 1000 volte di più.

Il leader deve essere nella posizione più umile. La vostra mente deve continuamente lavorare per chiedere le benedizioni sugli altri. Se qualcuno canta bene voi dovete pregare per quella persona affinché non perda mai la sua bella voce per tutta l’eternità. Pregate sempre per gli altri e cercate di vedere che altri sono migliori di voi. In poche parole vivete per gli altri. In questo modo Dio vi amerà. In un certo senso la vita è un processo di vuotare voi stessi, ma non solo di svuotare sé stessi, ma di scavare in fondo profondamente una grande buca. Scavare e donare agli altri e voi sarete in fondo, in fondo. E allora se fate questo nella vostra vita pensate che quel vuoto rimarrà per tutta l’eternità? No! Non sarà così. Quando viene a crearsi un vuoto c’è sempre qualcosa che viene attratto dentro per riempirlo. Dio lo farà. Vuotate voi stessi e lasciate che Dio vi riempia più di quanto voi pensate.

La definizione di uomo buono è: “la persona che vive per gli altri”. La persona più benedetta sarà quella ricompensata per la sua vita non egoista. La cosa più importante è l’aiuto dei Veri Genitori, ma se il leader che riceve questo aiuto non è qualificato non merita quell’aiuto. Quella non sarà una benedizione ma sarà quasi una maledizione. Il mondo spirituale ormai è pronto a lavorare per lo scopo finale e se i leaders sono degni accadranno molti miracoli e la meta sarà raggiunta presto. Ci sono molte persone pronte ad essere raccolte. Deve esserci quindi una nuova strategia, un nuovo standard. Specialmente in un paese di così grande tradizione cristiana e con così tanti martiri e santi, devono esserci molte persone pronte per la nuova era. E per stabilire la nuova Era e per vincere quelle persone dobbiamo stabilire uno standard più elevato del loro.

Molti leaders dell’Europa sono stati mandati in America e hanno affidato le loro nazioni a dei leaders più giovani e senza esperienza. Il Padre non pensa di aver perso delle occasioni qui in Europa perché i leaders più giovani conoscono la loro inesperienza, sanno di non essere qualificati e quindi sono umili e chiedono al Padre: “Abbiamo bisogno del tuo aiuto”. Sono più in sintonia con lo Spirito di Dio. Questa è una potenza bellissima. Ho predicato nelle chiese difronte al pubblico migliaia e migliaia di volte ma ancora adesso quando salgo sul podio per parlare, un attimo prima prego: “Padre, non sono niente, non sono in grado, non ho la saggezza che tu vorresti, non lasciarmi solo, vieni e guidami, lascia che io sia il tuo strumento”. Questa è la preghiera del Padre. Quanto più dovreste fare voi!

Alla domenica dovreste dare il vostro sermone. Praticamente il vero leader non può avere il coraggio di andare a letto quando pensa: “Cosa darò domani? Qualcosa che farà vivere qualcuno o che lo farà morire? Padre dammi la saggezza, la forza e il tuo spirito così che io non dica solo parole mie!” E supponendo che il vostro sermone alla domenica risulti glorioso, ispirante, pieno di forza da sorprendere chiunque, avreste voi il coraggio di dire: “L’ho fatto io!” No! non potete. “Padre tu l’hai fatto, grazie, tu sei venuto e mi hai guidato”. In questo modo voi elevate il vostro senso di gratitudine e voi provate gioia nel ringraziare Dio e avanzerete così di gradino in gradino.

La vita è più forte dell’energia, tuttavia l’amore è più forte della vita stessa. È la forza più grande. Come possiamo usare quella forza? Voi dovete conoscere la formula da applicare. Quando affrontate Satana, quando lo sfidate lo fate con dignità, forza e coraggio ma quando vi trovate di fronte al Padre siete come bambini umili e miti da non sapere cosa fare. Molte persone sono arroganti fuori e lo sono anche di fronte a Dio: “Dio cosa ho mai fatto di male? Io faccio solo cose buone!” Una persona del genere non avrà avvenire. Alcuni leaders possono dire: “Ho fatto tutto quello che il Padre ha detto; non ho trascurato nulla, ho fatto tutto per il meglio”. Io stesso non ho mai detto questo di fronte a Dio. Non posso neppure pensarlo, mai.

La determinazione non deve essere la vostra determinazione ma quella di Dio. Dovete affidarvi a Lui, totalmente come un bambino. Non usate la vostra saggezza, la vostra conoscenza ma quella del Padre. So che ci sono molte cose da cambiare, molte cose di cui pentirci. Dobbiamo rinnovarci, ridisciplinarci. Quando vivete esattamente secondo i Principi di Dio, le persone non possono far altro che amarvi. Quando tornerete a casa questa volta voglio che facciate meglio. Avete tutto quello che vi serve. Abbiamo bisogno di un numero più grande di membri che però non verrà fino a che onestamente, sinceramente, fate sostanzialmente quello che vi ho detto oggi. L’amore e le lacrime riescono a legare le persone più delle parole. Quindi diventate persone di cuore, sofferenti perché Dio in tutta la storia ha versato così tante lacrime perché la sua è stata più una storia di dolore che di gioia. Se volete ereditare il Suo Regno dovete ereditare il Suo sofferente.

Con un nuovo inizio avverrà un nuovo sviluppo. Supponiamo che voi siate membri da 10 anni ma se per voi è diventata una routine, non raggiungerete mai il Suo Regno. Ma se dopo 10 anni siete ancora così nuovi, così entusiasti, così ansiosi, ogni mattina che vi svegliate sarà un nuovo meraviglioso giorno. Avrete nuove esperienze e sarà come rinnovare voi stessi ogni giorno. Ma se ogni mattina vi alzate e pensate: “Ecco un altro duro giorno. Oh! Devo continuare, sono stanco, devo fare qualcosa”. Allora voi vivrete nell’inferno, voi creerete il vostro inferno. A meno che voi non proviate gioia, non desiderate, non sprizzate entusiasmo, voi creerete il vostro inferno.

Insegnando i Principi, analizzando le persone, studiandole, vedendo le loro nazioni, comprendendoli, servendoli, amandoli, aiutandoli a crescere, rinnovando la loro vita, dando a loro la resurrezione, veramente vederli passare dalla morte alla vita, in ognuno di questi momenti dovete sentire entusiasmo provare gioia, altrimenti non andrete avanti. Quando raccogliete fondi dovete pensare che questa è la grande occasione di addestrarvi a guardare i problemi più positivamente, con entusiasmo. Non sentitevi avviliti, dovete gioire della vostra vita. Dio non è attivo quando siete avviliti. Come potete pretendere che Egli sia con voi? Egli sarà lì quando c’è entusiasmo. Dio c’è solo dove c’è azione.

Qualche volta vi sentite frustrati, tristi, avviliti, non lasciate che questo duri più di 30 minuti. Cambiate subito umore, ridiventate positivi in fretta. Quando perdurate in questa tristezza e non reagite e tenete questo umore a lungo nel vostro cuore, vi porterà un mare di guai, di sofferenza in voi stessi, nell’atmosfera che vi circonda, contagiando così anche gli altri. Non espandete la vostra tristezza, il vostro malumore, le vostre frustrazioni attorno a voi. Non fate diventare gli altri miserabili come lo siete voi. Se lo farete dovrete restaurare quella tristezza. Avete una grandissima responsabilità. Se avete reso qualcuno triste, per riportargli la gioia occorre un periodo di tempo tre volte maggiore. Quando siete frustrati, volete lamentarvi, chiudete la vostra bocca ed evitate di influenzare gli altri. Se siete rabbiosi, avviliti, frustrati come potete pregare, come potete essere vicini a Dio? Siamo esseri umani e qualche volta queste situazioni accadono. Ma se succede provatene vergogna e pentitevi immediatamente. Questo è il modo di vita dei missionari e non vi sto parlando grazie ad un libro ma dalle esperienze della mia vita.

Quando passate di fronte a qualche bellissimo paesaggio o scenario naturale non fermatevi solo per guardarlo e provarne gioia, ma fermatevi e pensate di fare una condizione affinché anche Dio provi gioia dalla sua creazione e venerate la creazione di Dio. Invece di pensare: “Sto così bene, mi sento così a mio agio”, pensate: “Quanto è bella la creazione, sia gloria a Te o Dio e il Tuo nome sia glorificato”, adorate Dio ed Egli sarà presente in quel punto e molte persone verranno e proveranno gioia. E quel punto sarà un posto magnifico per pregare e voi potrete chiedere a Dio: “Padre perché hai lasciato questo paese. Non riesco a capire, ma ora su questa mia fondazione, Tu devi ritornare ed aiutarci. Abbi misericordia di questa nazione, abbi misericordia di queste persone. Dio Tu hai lasciato questo posto perché le persone Ti ferirono quindi devo restaurare quel dolore almeno tre volte di più. Ma ora torno indietro”.

Questo è il modo in cui ho pregato negli U.S.A. Quando ho iniziato la missione in America sapevo perché Dio stava lasciando l’America e l’ho dichiarato. Poi ho pregato Dio: “Voglio confortarti, voglio ridare gioia al Tuo cuore tre volte di più. Quindi perché non torni? Lasciami essere responsabile di tutte le cose sbagliate, di tutti i peccati degli Americani, per tutti i loro errori. Lascia che ti mostri qualcosa di cui Tu puoi provare gioia”. Allora Dio vi dirà: “Va bene”. Non vi dirà immediatamente: “Ritornerò”, ma vi dirà: “Voglio aspettare e vedere”.

Allora voi dovete provare voi stessi. Al mattino il leader deve essere quello che si alza per primo, il leader deve pregare, cantare, deve programmare i lavori in dettaglio. Deve essere esemplare. Essere un esempio così le persone avranno un modello da seguire. Dovete stabilire la vostra guida sull’esempio. Non sull’insegnamento ma sull’esempio. Non parole, ma azioni. Vivere non solo parlare. Ora avete una vera lezione di vita di come essere pieni di successo.

Salva come PDF

^