L’Unificazione tra Nord e Sud e l’Unificazione del Mondo saranno realizzate dal Vero Amore

Salva come PDF

Celebrazione del compleanno dei Veri Genitori

10 febbraio 2000

Illustri ospiti che desiderate ardentemente l’unificazione tra Nord e Sud, signore e signori. Il nuovo millennio che è appena iniziato è un tempo per eliminare le divisioni e i conflitti del secolo passato e manifestare l’ideale di un’unica famiglia mondiale di armonia e unità. Vorrei innanzitutto ringraziarvi per gli auguri che mi avete fatto per il mio ottantesimo compleanno. Soprattutto vorrei restituire a Dio tutto l’onore e la gloria che mi sono stati dati perché è Lui che ha vegliato su di me fino a questo giorno. Quando mi guardo indietro, ricordo che la mia vita non è mai stata facile. La mia vita è strettamente unita alla storia dolorosa del nostro popolo e alle numerose difficoltà che la nostra gente ha subito in mezzo alle grandi potenze.

Da ragazzo, a 16 anni, sono entrato in contatto con la volontà del Cielo attraverso la preghiera, dopodiché, per tutta la mia vita, ho dedicato il mio spirito e le mie energie alla realizzazione della volontà di Dio. Sono giunto a capire che la causa fondamentale dell’infelicità umana è che il rapporto con Dio è stato spezzato dalla caduta. In seguito alla caduta, gli esseri umani sono precipitati in uno stato di ignoranza spirituale. Cercando di risolvere i problemi fondamentali che questo ha causato in mezzo agli uomini e nell’universo, ho parlato in pubblico in più di 10.000 occasioni in tante parti del mondo e ho presentato una vera visione dell’umanità, una vera visione del mondo e una vera visione della storia basata su una ideologia che pone Dio al centro (“Dioismo”).

Questi discorsi sono stati tradotti in dodici lingue e pubblicati in trecento volumi. Il loro contenuto non è il risultato di uno studio approfondito di documenti storici. Le mie conclusioni non sono il risultato di una ricerca accademica. Piuttosto, sono arrivato a queste risposte a domande fondamentali e basilari attraverso la mia comunicazione col mondo sia visibile che invisibile.

Il problema dell’unificazione della penisola coreana è il desiderio profondo del nostro popolo e l’ultimo atto per portare a termine la guerra fredda globale. Così oggi, nell’esprimervi la mia gratitudine per aver preparato questo significativo forum, vorrei parlare con voi sul tema “L’Unificazione tra Nord e Sud e l’Unificazione Mondiale saranno Realizzate dal Vero Amore” e presentare la risposta fondamentale su come realizzare l’unificazione.

L’unificazione del nostro paese comporta più che la semplice unificazione del territorio nazionale. Inizia con l’unire la mente e il corpo che sono stati divisi in seguito alla caduta, ed è il modello per l’unificazione del mondo che è stato diviso in due. Così questo problema deve essere inteso dal punto di vista della provvidenza di salvezza di Dio. Deve essere risolto a livello provvidenziale.

Qual è il bersaglio finale di Satana, dietro la storia della lotta tra il bene e il male, sin da quando si è generato questo conflitto in seguito alla caduta dei primi antenati umani? Satana mira precisamente a Dio stesso. Dio è eterno, immutabile, assoluto e unico e anche lo standard dell’ideale che Egli aveva all’inizio della creazione deve avere queste qualità.

Se lo doveste chiedere direttamente a Lui, penso che Dio vi confermerebbe quello che sto dicendo. Come può Dio rispondere quando Satana gli dice: Dio, quando all’inizio mi hai creato come un arcangelo, hai agito spinto da un amore per me che era temporaneo o eterno? Se Dio dovesse dire che il Suo amore era temporaneo, questo farebbe di Lui un Dio effimero. Se non mantiene lo standard di amare Satana eternamente, alla fine verrà il momento in cui non potrà più esercitare la sua autorità di Dio nei confronti di Satana. Così, per quanto Satana possa opporsi a Lui, Dio non ha altra scelta che stabilire la condizione di amarlo.

Satana dice a Dio: “Io sono diventato un perfido farabutto in seguito alla caduta, ma Tu e le persone buone non potete usare dei metodi che sono simili ai miei, vero? A me può piacere lottare, ma voi non dovete amare la lotta. Anche quando ricevete un colpo, dovete sopportarlo, vero?” Così la filosofia di Dio è la filosofia della non-resistenza. Perché questo? Perché, fintantoché il mondo dell’ideale celeste non sarà manifestato sulla terra, Dio deve amare l’arcangelo che è diventato Satana, indipendentemente dalle circostanze.

Non importa quanti problemi possa causare Satana, Dio non può punirlo o tagliarlo fuori. Deve stabilire la condizione di aver amato Satana indipendentemente da dove l’ha trovato. Dio può avere la vittoria completa solo quando Satana riconosce davanti a lui: “Oh, Dio sei veramente Dio. Mi arrendo davanti a Te.” Questo è il problema.

A causa di questo, Dio è nella posizione di essere vincolato da Satana. Poiché la strada del Principio della provvidenza di restaurazione è che Dio induca Satana ad arrendersi amandolo, noi, che siamo i Suoi figli, dobbiamo percorrere la stessa strada.

Non importa se una persona è perseguitata in tutto il mondo e considerata un nemico a livello mondiale. Questa persona deve stabilire la condizione di aver amato quelli che la perseguitano. Sotto questo aspetto, c’è una verità straordinaria nelle parole di Dio di amare i nemici. Infatti, questa è una delle strategie di Dio per combattere.

Queste parole sembrano semplici. Tuttavia, nessuno si è reso conto che hanno segnato la linea di divisione tra la vittoria e la sconfitta nella battaglia fra Dio e Satana. Se Dio dovesse adottare la filosofia di considerare Satana Suo nemico, non potrebbe mai raggiungere l’apice della vittoria. Così, Dio ci ha detto di amare il nostro nemico e ha portato avanti una strategia di amore. Le parole “ama il tuo nemico” rappresentano anche il punto culminante dell’insegnamento di Gesù.

È straordinario che Gesù, l’unigenito figlio di Dio, sia stato di fronte a Satana e abbia pregato per lui nonostante il fatto che stava cercando di ucciderlo. Se Gesù, mentre era sulla croce, avesse nutrito dei sentimenti di rancore nei confronti del suo nemico, la provvidenza di Dio sarebbe stata completamente invertita. È perché Gesù superò la morte col cuore di pregare che i suoi nemici potessero essere benedetti, e col sentimento di amare i suoi nemici, che Satana in quel caso si arrese.

È qui che emerge la qualifica per essere l’eterno figlio di Dio. Persino Satana riconosce questa qualifica e mette la sua firma. Anche voi potrete stare al cospetto di Dio e dire: “Ehi, Satana, non sono forse, senza alcun dubbio, il figlio di Dio?” e Satana risponderà: “Sì, è vero”. Dobbiamo comportarci in modo tale che se diciamo a Satana “Non hai nessun problema, allora, se le persone che vivono come me espandono il regno reciproco di Dio, iniziando dall’individuo, per passare alla famiglia, al clan, al popolo, alla nazione e al mondo?”, la risposta di Satana sarà: “Questo è il Principio, perciò non posso farci nulla”.

È in queste condizioni che Dio ha portato avanti la provvidenza, con al centro la sfera culturale cristiana. Sia che ci troviamo sulla via del sacrificio, in posizione di martiri, oppure in mezzo ad una battaglia cruenta, dobbiamo portare avanti un movimento che promuove l’amore per Dio e persino per i nostri nemici. Dobbiamo realizzare questo movimento nelle nostre famiglie, nelle nostre società e nelle nostre nazioni.

L’impero romano perseguitò aspramente il cristianesimo, ma fu costretto ad arrendersi di fronte all’amore con cui i cristiani amavano persino il paese che era loro nemico. Ecco come il cristianesimo è diventato una religione a livello mondiale. Il punto di inizio della strada che porta in cielo era dentro la nazione che era nemica del cristianesimo. Finora i cristiani hanno pensato solo ad amare i loro nemici personali, ma questo non è esatto. Dobbiamo amare il paese che è nostro nemico, e persino il mondo che ci è nemico.

Il punto d’inizio della strada che porta in cielo è dentro la nazione che è nostra nemica. Se non creiamo la fondazione della tradizione del vero amore e non partiamo sulla base di questa fondazione, non possiamo realizzare il Regno dei Cieli sulla Terra. Quando la tradizione sarà stabilita in questo modo, non ci potrà mai essere nessuna filosofia o ideologia più grande di questa.

Quando la Corea era sotto la dominazione dell’impero giapponese, i quattro paesi provvidenziali, Corea, Giappone, Germania e Stati Uniti, erano nemici fra loro. Date le circostanze del tempo, i giapponesi e i coreani erano nemici, i giapponesi e gli americani erano nemici, e gli americani e i tedeschi erano nemici. Tuttavia, io ho praticato la via del Cielo, del vero amore, portando i giapponesi e i tedeschi in America, il loro paese nemico, e dicendo a loro di amare questa nazione che stava andando in rovina, e che il loro aiuto era necessario per farla rinascere.

Ho detto chiaramente ai giapponesi e ai tedeschi che non avrebbero potuto stabilire un nuovo pensiero capace di guidare l’umanità verso il nuovo mondo, che il Cielo desidera, se non fossero riusciti a stabilire la condizione di avere amato il loro nemico di un tempo, l’America, ancor più della loro stessa patria. Ho dato il via a questa tradizione del vero amore e ho fatto un nuovo inizio. Se le persone non costruiscono una base e una tradizione per cui sono capaci di amare i paesi che erano nemici della loro nazione, il Regno dei Cieli sulla terra non si potrà realizzare. È solo nel vero amore di Dio che questa tradizione storica si può costruire. Quando sono stato umiliato dal governo federale degli Stati Uniti e portato ingiustamente davanti a un tribunale, la mia risposta è stata in effetti quella di lavorare più duramente per dare vita all’America fondando il giornale conservatore The Washington Times e una stazione trasmittente.

Ultimamente mi sto impegnando per riunire eminenti pianificatori di strategie da tutto il mondo per aiutare la Cina. Questo è un esempio di come tutte le organizzazioni che ho fondato sono pronte a partecipare a qualsiasi sforzo del Cielo che richiede amore. In futuro, persino quelli che hanno una capacità superiore si troveranno dominati da altre persone, se non hanno accumulato opere realizzate nel vero amore.

Tutti qui hanno bisogno di tenere a mente questo. Io ho partecipato al movimento di resistenza anti-giapponese durante la dominazione imperiale del Giappone e, da questo punto di vista, i giapponesi erano miei nemici. Questo valeva per il popolo coreano nel suo insieme e per me come individuo. Tuttavia, dopo la sconfitta del Giappone nella seconda guerra mondiale, ho dato amore al Giappone.

Dopo la guerra, avrei potuto denunciare alla polizia chi mi aveva tenuto prigioniero e torturato crudelmente per le mie attività nel movimento clandestino per l’indipendenza. Se l’avessi fatto, sarebbero stati giustiziati tutti. Tuttavia, quando mi imbattei in un poliziotto giapponese che stava scappando per salvarsi la vita, preparai alcune cose per lui e lo aiutai a scappare mettendosi in salvo protetto dall’oscurità.

Sapete perché tanti giovani in Giappone mettono in gioco la loro vita e giurano di essermi leali? Perché esiste il principio di causa ed effetto che stabilisce che devono restituire ciò che hanno ricevuto. È perché ho piantato nel mondo il seme del vero amore, trascendendo i confini nazionali e seguendo il cuore di Dio. È perché ho inculcato la tradizione del cuore che porta le persone a vivere amando i paesi che erano nemici della loro nazione. Così, oggi il Giappone è mio prigioniero. Senza nemmeno rendersene conto, il Giappone sta rispondendo alla chiamata del Cielo.

Sotto la dominazione giapponese, avevo ragione di nutrire risentimento persino verso l’imperatore del Giappone. Ma lui è già stato sconfitto. Il Cielo non colpisce una persona sconfitta. Anzi, il Cielo mostra misericordia verso quelli che capiscono il loro peccato e chiedono scusa. Poiché questa è la via del Cielo, un individuo che alza la spada e colpisce una persona sconfitta vedrà i suoi discendenti finire in rovina.

Anche gli Stati Uniti sono una nazione che mi considerava nemico. Tuttavia, ho messo da parte la mia famiglia e ho distolto la mia attenzione dalla mia patria, la Corea, per portare salvezza a questa nazione. Ho buttato via tutto ciò che mi apparteneva per portare salvezza al mondo sotto Satana.

Pensate anche a quanto odio le denominazioni cristiane ufficiali hanno rivolto contro la Chiesa dell’Unificazione. Si potrebbe dire che siamo nemici. Invece non dobbiamo lottare fra noi come nemici. Dobbiamo unirci nell’amore. Cosa succederà quando ci uniamo nell’amore? I due si uniscono nell’amore e guidano la Repubblica della Corea a realizzare la volontà del Cielo in modo da assorbire la Corea del Nord. Se le denominazioni cristiane ufficiali e la Chiesa dell’Unificazione si fossero unite subito dopo la liberazione delle due Coree dal dominio giapponese, tutto sarebbe stato risolto.

Ma poiché questo non è successo, abbiamo dovuto fare dei sacrifici straordinari per lottare contro i nemici dell’individuo, i nemici della famiglia e i nemici del popolo, per arrivare alla posizione che avremmo raggiunto subito se non ci fosse stato alcun conflitto. Abbiamo lavorato per superare il corso di sofferenza in cui non potevamo colpire i nemici.

Illustri signore e signori, tutto il popolo della Corea del Nord si è armato con l’ideologia della Juche. Noi ci dobbiamo armare della filosofia del vero amore che è capace di assorbirli. La Corea del Nord fa parte della cultura settentrionale che è stata influenzata dai venti freddi della cultura sovietica. Dobbiamo lavorare per scioglierli in modo naturale con la nostra civiltà della regione calda, altrimenti entrambi i paesi andranno in rovina. Quindi dobbiamo armarci completamente di una filosofia.

Questa non deve essere una filosofia che cerca la soddisfazione dei desideri individuali. Piuttosto deve ricercare la salvezza di tutta l’umanità. Non deve essere centrata sull’individuo. I comunisti hanno l’idea che tutti devono lavorare per il bene di pochi leader a capo del partito. Ecco perché eliminano qualsiasi persona che si pone come un possibile rivale. Noi non siamo così. La nostra idea è unirci all’ambiente reciproco per stabilire uno standard reciproco di livello più alto. Cioè Caino e Abele devono unirsi in modo da ricevere i loro genitori ad un livello più alto.

Io non credo che la Corea del Sud debba tentare di vincere la Corea del Nord con la forza militare. Invece dobbiamo amare la nostra nazione più di quanto essi amano la loro. Dobbiamo avere la forza filosofica di amare il Cielo più di quanto loro amano il comunismo. Dobbiamo diventare dei validi uomini e donne di carattere che possono portarli ad arrendersi in modo naturale. Non c’è altro modo per noi di assorbire la Corea del Nord.

In altre parole, dobbiamo diventare capaci di impressionarli col nostro modo di vita. Dobbiamo poter sbalordire queste persone, armate dell’ideologia comunista, in termini della nostra visione di vita e del nostro standard di carattere.

Non possiamo restaurare la nazione di tipo Caino se non manteniamo un ambiente col quale possiamo esercitare influenza su di lei. Se non possiamo restaurare la nazione di tipo Caino, non possiamo stabilire la nazione restaurata, capace di entrare a far parte di una nazione mondiale con al centro il Regno dei Cieli. Anche se la Corea del Nord e del Sud sono divise, dobbiamo liberare la Corea del Nord senza combattere contro di lei.

I coreani, sia della Corea del Nord che della Corea del Sud, desiderano ardentemente vedere la loro terra unificata, ma come si può realizzare questo? L’unificazione si può raggiungere solo quando viene presentato un metodo sofisticato per l’unificazione che permetterà ad entrambe le parti di vivere insieme. Quando il Sud va a Nord, o il Nord va a Sud e dice: “Facciamo a modo nostro”, l’unificazione non riuscirà.

Così, dobbiamo trovare un amore che porti beneficio a entrambe le parti. Signore e signori, al momento Nord e Sud stanno andando in direzioni diverse. Uno sta cercando di andare a sud, l’altro di andare a nord, e sono su due strade divergenti. I loro scopi sono in disaccordo fra loro. Se entrambi i lati insistono sulla propria posizione, è certo che la situazione finirà di nuovo in una spaccatura.

La questione è cosa bisogna fare a questo riguardo. Ci deve essere una persona della Corea del Sud che ama la Corea del Nord con un amore più grande di quello che qualsiasi nord coreano nutre per il proprio paese. Non c’è altra alternativa o soluzione che questa.

Se c’è una persona il cui patriottismo è più grande di quello di qualsiasi Sud Coreano e di qualsiasi Nord Coreano, allora è qui che può emergere la via dell’unificazione. Può esserci un altro modo? Non importa quanto vi sforziate di pensare, non c’è altro modo. Allora, cosa devono fare i coreani? Il nostro paese si trova a cavallo della linea di confine tra la destra e la sinistra con al centro il 38° parallelo. Noi siamo quelli che siamo stati messi su questa linea, così cosa dobbiamo fare? Questa è la domanda. Il punto è come risolvere questo problema. La risposta è che dobbiamo soffrire ancor più dei nord coreani e ancor più dei sud coreani. Come promuoveremo questo standard di patriottismo, stabilito attraverso la sofferenza e trascendendo la nazionalità? Questo è il modo per dare vita a questa nazione e risolvere i suoi problemi.

Lo stesso principio si applica per unire il mondo del bene e il mondo del male. Nel mondo del bene deve apparire qualcuno che è un patriota più grande per il mondo del male di qualunque individuo di quel mondo. Deve apparire una persona che può stabilire uno standard di lealtà verso la propria nazione superiore a quello di tutti i nostri antenati che hanno cercato di realizzare il bene. Questo è l’unico modo in cui una storia di divisioni può essere risolta.

Gesù da questo punto di vista fu particolarmente straordinario. Egli capì che non sarebbe servito a nulla che i due lati combattessero. L’unico modo per lui di vivere per amore di Dio e del popolo di Israele era di morire per Dio e per il suo popolo. Questa è il ragionamento dietro la crocifissione.

L’amore di Gesù per l’umanità fu più grande di quello di chiunque altro dall’inizio della storia e il suo amore per Dio fu più grande di quello di qualunque altra persona della storia. Per questo motivo, la sua morte fece sì che la storia, che era destinata alla distruzione, prendesse una direzione verso un mondo di scopo. Questa fu la sfera culturale cristiana. Questa è una realtà storica. Così, l’unico modo per unire il Nord e il Sud è diventare un popolo capace di morire per il Nord e per il Sud. Non c’è altra strada per realizzare l’unificazione. Ci deve essere un cuore veramente desideroso di vivere insieme in armonia con l’altro lato.

Quando una persona riflette su come condurre la propria vita, gli elementi più fondamentali si possono esprimere come: la via di un figlio di pietà filiale, la via di un patriota leale, la via di un figlio o di una figlia di Dio.

Non è questo il cuore che desidera vivere in armonia con gli altri per l’eternità e stare con gli altri senza considerare il fatto se sono superiori o inferiori e trascendendo davanti e dietro, destra e sinistra? Questa è la conclusione logica.

Qual è il denominatore comune tra coloro che dicono di voler vivere in armonia con gli altri? Non è il potere. Il potere non può trascendere la storia. Il potere è limitato ad un periodo di tempo specifico.

La stessa cosa vale per la conoscenza. Il mondo della conoscenza ha in sé la tendenza a svilupparsi. La conoscenza spinge il nostro cuore a dire che vogliamo vivere con quella particolare conoscenza per sempre?

È chiaro che non possiamo mantenere per sempre con noi né la conoscenza né la ricchezza. Allora qual è il denominatore comune che trascende sotto e sopra, davanti e dietro, sinistra e destra, e le differenze di tempo tra passato, presente e futuro? Non può essere nient’altro che il vero amore centrato su Dio.

Così un figlio di pietà filiale è un figlio che vive nella sua famiglia amando profondamente i suoi genitori. Inoltre, un patriota è colui che vive una vita di amore profondo per la sua nazione. Il santo è uno che vive una vita di amore profondo per le persone del mondo, e un figlio o una figlia di Dio è qualcuno che vive una vita di amore profondo per tutta l’umanità e per Dio.

Il problema, dunque, è come sviluppare una vera fondazione di cuore con cui una persona può desiderare di avere il cuore di un patriota. Questa persona vorrà che la sua vita sia in sintonia con la sorte delle altre persone. Essa vedrebbe le difficoltà affrontate dagli altri come le sue stesse difficoltà, e considererebbe le gioie sperimentate dalla sua gente non come gioie passeggere, ma come gioie eterne da condividere con tutti. Alla persona che possiede rapporti di vero amore e di vero cuore è data l’autorità speciale di partecipare al regno dell’unificazione.

Signore e signori, anche se una donna non ha ricevuto nessuna educazione formale può sposare un uomo con una laurea e diventare di colpo la moglie di uno studioso. Non è vero? Chiunque possiede tanti rapporti di cuore desiderando vivere in armonia con gli altri ha il diritto a partecipare oggi al regno dell’unificazione.

Dio stesso è questo tipo di essere. Così, se una persona realizza un contenuto di vita che le permette di formare un’unità, questa persona è automaticamente qualificata a partecipare.

Da dove dovremmo iniziare il processo di unificazione? Da dove dovremmo cominciare per realizzare l’unificazione del Nord e del Sud? Qual è il primo passo? Iniziamo usando i pugni e la forza fisica? Se soggioghiamo l’altro lato con la forza, alla fine esso svilupperà una forza più grande della nostra e il conflitto ricomincerà daccapo. Non possiamo realizzare l’unificazione con questo metodo. La strada per arrivare all’unificazione si aprirà quando ognuno di noi ha il cuore di dire: “Anche se vivo nel Sud voglio veramente vivere in armonia con queste persone nel Nord. Voglio veramente unirmi a loro”.

Supponete che le persone del Sud dovessero considerare i loro compatrioti del Nord e versare lacrime vedendo le condizioni miserabili in cui vivono. Supponiamo che dicessimo a loro: “Io vivrò la mia vita in modo da poter condividere le vostre difficoltà”. Supponete che promettessimo a loro: “Presto, un giorno, mi presenterò a voi avendo completato i preparativi per il vostro giorno di liberazione”. Supponiamo poi che realizzassimo concretamente un movimento per l’unificazione basato su questo tipo di cuore. Se facessimo queste cose, io credo che il giorno dell’unificazione non sarebbe molto lontano.

Signore e signori, dobbiamo pensare a come possiamo vivere in armonia coi nostri connazionali. Nessuno può essere un patriota se non vuole vivere con i suoi genitori o i suoi compatrioti. Qualsiasi dichiarazione di essere un patriota questa persona facesse, sarebbe una bugia.

Uno deve innanzitutto essere capace di vivere in armonia col suo paese, prima di poter vivere in armonia col mondo. Inoltre, deve vivere in armonia col mondo prima di potere vivere in armonia con Dio. Così una persona non può essere un patriota se non ama prima i suoi connazionali e dona amore a quella particolare area della società.

Quanto i nostri leader politici amano il loro paese? Qualsiasi uomo politico che non ha il sentimento di voler veramente condividere la vita dei comuni cittadini scomparirà presto. Non importa quanto educata o istruita questa persona possa essere. Scomparirà come una bolla d’aria formata sulla superficie dell’acqua.

Qualsiasi leader che non ama i cittadini non potrà sfuggire al giudizio da parte dei cittadini del suo paese e da parte della storia. Sanare la divisione fra Nord e Sud non è un processo semplice. Mentre lottano per realizzare questo, i compatrioti avranno bisogno di avere la determinazione di cuore di lavorare per tante notti insonni, trascendendo il tempo e superando ogni genere di difficoltà.

Voglio veramente vivere con loro. Non voglio morire se non posso morire con loro. Non voglio vivere se non posso vivere con loro. Il movimento per l’unificazione tra Nord e Sud inizia quando entrambe le parti hanno questo tipo di cuore verso l’altro.

Quando l’Unificazione tra Nord e Sud si realizzerà, questo sarà il punto d’inizio nello sforzo di unire il mondo democratico e il mondo comunista. Ognuno di noi deve considerare il futuro del nostro popolo e del mondo come un rappresentante del mondo, un rappresentante dei sei miliardi di persone, un rappresentante dei tre miliardi di abitanti dell’Asia, un rappresentante della vostra scuola e un rappresentante di tutti gli studenti a cui avete insegnato. Dobbiamo determinarci a formare un movimento che ci permetterà veramente di condividere la vita dei nostri connazionali.

Quando un simile sforzo vi collega alla via del santo, allora arriverete a somigliare a un santo. Se mettete in pratica questo nei confronti di Dio con la lealtà di un figlio o di una figlia di Dio, allora diventerete il Suo erede, un successore della Sua volontà. Oggi vi dico queste cose, perché ho già confermato la loro verità nella mia stessa vita. Una volta realizzata l’unificazione tra Nord e Sud in Corea, l’unificazione del mondo seguirà automaticamente. Pensate che il potere politico, la forza militare o la ricchezza economica possano portare l’unificazione? Non c’è la benché minima possibilità. Questa è la ragione per cui vi parlo in questo modo. Possono le armi, la ricchezza o la conoscenza eliminare le filosofie corrotte? No. Solo il vero amore può farlo. Questo amore è l’amore che viene da Dio.

Quando una persona entra in un rapporto di vero amore con Dio, le viene assolutamente data l’autorità speciale di avere dominio, proprietà e diritto all’eredità. Nel mondo della meccanica, l’energia prodotta è minore dell’energia immessa in un sistema. Invece, nel mondo del vero amore, si produce una energia più grande di quella che è immessa.

Cos’è il vero amore? È l’amore che vive per il bene degli altri. È l’amore che dà e dimentica senza fine. Non viene serbato alcun ricordo di quanto è stato dato. È un amore che non si stanca di dare. Una madre di 90 anni può rivolgersi al figlio di 70 anni e dirgli di stare attento quando attraversa la strada, eppure non c’è nulla di strano in questo. Anche se la madre ha ripetuto le stesse parole un’infinità di volte in diverse decine d’anni, le dirà sempre di nuovo.

Se questo è vero per i genitori del mondo caduto, come possiamo stancarci di dare e ricevere l’amore di Dio nel mondo ideale? Quando stabiliremo il vero regno reciproco di Dio nella nostra vita, capiremo per la prima volta la gloria immutabile del vero amore. Poi potremo giustificare l’etica della vita eterna centrata sul vero amore degli esseri umani. Chi a questo mondo è consapevole di queste cose?

Nel 1984, ero a letto in una prigione americana dove ero stato rinchiuso ingiustamente, quando Dio venne da me e mi disse: “Tu sei l’unica persona di cui mi posso fidare. Voglio che tu risolva la situazione del Nicaragua.” Davvero sono io l’unica persona da cui Dio può andare con questo comando?

Dicono che l’America è una grande nazione, all’avanguardia tra tutti i paesi sviluppati. Ha una popolazione di 240 milioni di abitanti e un gran numero di leader religiosi. Quanto deve sentirsi abbandonato Dio se non è potuto andare da nessuna di queste persone ma è dovuto venire da me. Almeno è una fortuna che Dio sappia trovare una persona attraverso il Suo amore. Se non avessi lavorato per il bene del mondo a quel tempo, l’America del Sud a quest’ora sarebbe stata completamente devastata dalla guerra.

L’unificazione tra Nord e Sud è l’ardente desiderio del popolo coreano, ma è anche il desiderio sincero di Dio in questo tempo. È il desiderio del Cielo che la Corea del Nord e la Corea del Sud si possano unire e che il luogo di riposo di Dio sia stabilito nelle nostre case, nelle nostre chiese e nella nostra chiesa di tutto il mondo con Dio al centro.

Allora, come dobbiamo servire Dio? Come possiamo ripulire tutto? Cosa possiamo usare per fare pulizia in modo che Dio dirà che è tutto pulito? Questo è il problema.

La risposta è semplice. Dobbiamo pulire l’ambiente circostante centrandoci su un amore vero che è più grande del nostro amore per i nostri genitori, più grande del nostro amore per il nostro sposo, e più grande del nostro amore per i nostri figli. È solo quando le nostre offerte saranno poste sull’altare con al centro questo amore, che l’unificazione ideale tra Nord e Sud si manifesterà. È qui che può aver luogo la fusione armoniosa ideale della cultura orientale e occidentale. È qui che può avvenire l’unificazione ideale del regno fisico e del regno spirituale divisi.

Questo è il luogo dove si realizzerà il regno della liberazione dell’inferno e del Cielo. Non possiamo aprirlo senza il vero amore. Abbiamo bisogno della chiave del vero amore. L’unificazione portata dall’amore fra la mente e il corpo di una persona può sempre manifestarsi come l’unificazione dell’amore nella famiglia. Marito e moglie che si amano, con una famiglia armoniosa, vedranno sempre il loro amore manifestarsi all’interno del loro clan.

Se un marito e una moglie che si amano si uniscono, chi oserà cercare di separarli e profanare il loro rapporto? Un mondo formato dalla famiglia armoniosa, da persone armoniose, dal governo armonioso, dal mondo armonioso, da Cielo e Terra armoniosi, dal vero amore armonioso dell’uomo e di Dio uniti insieme, un mondo così non è forse l’utopia del vero amore? In quel mondo, non ci sarà nessuna possibilità di discordia. L’amore sarà l’elemento di vita per tutte le persone, allo stesso modo in cui le piante ricevono gli elementi di vita assorbendo i raggi del sole. Il nostro fervente desiderio è costruire il Regno dei Cieli sulla Terra e in Cielo, dove possiamo entrare in risonanza col vero amore per l’eternità. Ma quante persone ci sono a questo mondo, che sono i partner soggetto o i partner oggetto del vero amore, che possono essere individui di carattere, qualificati ad essere i signori di tutte le cose, e possiedono sia il valore di una vita straordinaria che l’autorità speciale che accompagna una vita del genere?

Spero sinceramente che ogni persona, che oggi ha partecipato a questo evento, ricorderà ciò che ho detto, e che lavorerete per unire la vostra mente e il vostro corpo. Spero che inizierete col diventare una persona che vive per il vostro sposo, poi diventerete una persona vera che vive per il bene della vostra famiglia, della nazione e del mondo.

Se farete questo, l’unificazione tra Nord e Sud sarà presto fatta. Persino l’ideologia comunista è assimilata facilmente e scompare quando è posta in mezzo all’amore di Dio. Finora il problema era che non lo sapevamo. Una volta che sviluppiamo il nostro cuore d’amore, l’unificazione tra Nord e Sud non sarà affatto un problema.

E questo non è tutto. Anche i problemi fra oriente e occidente e i problemi fra il nord e il sud del mondo, che comportano le differenze fra nazioni ricche e nazioni povere, possono essere risolti completamente attraverso il vero amore di Dio.

Dobbiamo assimilare l’ideale per il mondo focalizzandoci sull’ideale di Dio che ho descritto, poi procedere ad assimilare l’ideale della nazione. Quindi dobbiamo avanzare nello sconfinato regno di pace del mondo ideale che collega l’ideale della nazione agli ideali del clan, della famiglia e dell’individuo. Questo, indubbiamente, è il modo in cui l’utopia del vero amore che Dio ha desiderato può essere costruita su questa terra.

Noi non possiamo combattere contro il mondo comunista con fucili, spade o qualsiasi altro mezzo di forza fisica. Dobbiamo combattere con l’amore. I comunisti cercano di distruggere il mondo democratico per costruire un mondo comunista. Per contro, noi dobbiamo costruire una struttura che porterà la salvezza non solo al mondo democratico ma anche al mondo comunista.

Il 38° parallelo è il punto più profondo nel luogo finale di riposo dove Nord e Sud si possono unire per mezzo del vero amore di Dio. Quando si tratta di eliminare questa linea di demarcazione fra Nord e Sud, il Nord dice che non possiamo farci nulla. La Russia dice la stessa cosa e anche la Cina dice lo stesso. Il governo e i partiti di opposizione a Seul dicono che non c’è nulla che possono fare al riguardo. Persino gli Stati Uniti e il Giappone dicono che non ci possono fare nulla. Se le cose stanno così, sarà la fine di tutto. Se invece questo si realizzerà, prospereremo o saremo rovinati? Sarà la fine di ogni male e il nuovo inizio di ogni cosa buona. Questa è la ragione per cui dobbiamo unire i cittadini del nostro paese. I partecipanti alle attività della Vittoria sul Comunismo (VOC) nella Corea del Sud sono sette milioni. In Giappone il numero forse è più di 30 milioni, ma li teniamo di riserva. In America riuniremo insieme i 10 milioni di partecipanti al movimento di CAUSA.

Ho dichiarato il principio fondamentale per l’unificazione più di 40 anni fa. Da allora ho portato avanti un movimento di idee incentrato sull’ideologia che pone Dio al centro (“Dioismo”), sia nella mia terra che in tutto il mondo. Ho lavorato nei quattro paesi principali che circondano la penisola coreana per porre una base internazionale per l’unificazione.

Nel corso degli anni, i leader di molte nazioni e il mondo filosofico hanno riconosciuto il Dioismo come l’unica filosofia capace non solo di unirsi al materialismo e all’ateismo che sono al suo estremo opposto, ma anche l’unica filosofia in grado di liberare l’umanesimo secolare.

Miei connazionali amanti della patria, pieni di speranza appassionata per l’unificazione tra Nord e Sud: stabiliamo insieme il nostro sistema di valori sulla base del Dioismo, e uniamo le forze armando il popolo di questa nazione con questa nuova filosofia. Facciamo dell’unificazione fra Nord e Sud una questione di fede per amore di noi stessi, per amore del popolo coreano e per amore della pace mondiale. Alziamoci e rispondiamo alla chiamata dell’era storica e del Cielo. Siamo i leader e le persone giuste che stanno in prima linea nel movimento per l’unificazione del Nord e del Sud.

Prego che la Benedizione di Dio possa essere con le vostre famiglie. Grazie.

Salva come PDF

^