L’Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo

Salva come PDF

1 Maggio 1981 – Seoul

Preghiamo

Caro Amato Padre,

Ti prego perdonaci se non abbiamo potuto porre fine alla Tua sofferenza. L’umanità ignora ancora la Tua grande volontà e non c’è nessun paese della terra che sia mai stato in grado di seguirTi e di capirTi. Sono molto grato, dal profondo del mio cuore, che questo piccolo gruppo dell’Unificazione, che non ha niente da offrire esteriormente, sia potuto diventare quel gruppo di persone capaci di sentire e capire la Tua santa volontà, di stabilire la Tua vittoria in questo universo annunciando il giorno vittorioso per tutte le genti.

So che dobbiamo trascendere qualsiasi posizione individuale e nazionale e rappresentare tutti i popoli della terra e, nello stesso tempo, capire che portiamo sulle spalle la Tua grande volontà provvidenziale di stabilire il Regno della Perfezione come rappresentanti di tutto il mondo.

Padre Celeste, oggi è il 1° maggio 1981 e il Movimento dell’Unificazione celebra il 27° anniversario della sua fondazione sulla terra. Vogliamo esprimere tutta la nostra gratitudine per il privilegio di poter celebrare questo giorno come un nuovo anniversario. Quando ripensiamo al passato una grande panoramica di eventi ci passa nella mente e riflettendo su quanto è accaduto, vogliamo che questo diventi un tempo di importanza storica, un tempo in cui determinarci per la vittoria futura, come pure un tempo per celebrare la nostra gioia. Padre, Ti prego, guidaci in modo che possiamo acquisire una profonda consapevolezza della nostra chiamata ad essere dei figli veramente grandi e devoti, figli che possano darTi eternamente gioia. Padre Celeste, Ti prego, sii con noi in questo tempo.

Siamo così grati che Tu abbia guidato questo movimento col Tuo profondo e prezioso amore e la Tua protezione. La nostra associazione stava quasi per essere spazzata via, ma non è stata distrutta, ha vacillato ma non è crollata. Questo gruppo non avrebbe mai potuto nascere senza l’opportunità che ci hai dato Tu e Ti chiediamo di continuare a guidare il nostro cammino futuro. Padre, grazie di tutto. Per favore donaci la Tua Benedizione con la gioia di rappresentare la vittoria futura. Ti chiediamo di concedere in questo tempo le Tue abbondanti Benedizioni.

Tutti i membri del Movimento dell’Unificazione del mondo stanno celebrando questo giorno, desiderosi di essere con i Veri Genitori che in questo momento si trovano in Corea. Ti prego, dona il Tuo profondo amore e la Tua energia di vita ad ognuno dei Tuoi figli sparsi sulla terra. Benedicili tutti, in modo che non si sentano scoraggiati di fronte alle battaglie future ma che affrontino il nemico come soldati celesti, fa che incarnino il Tuo amore e la Tua resurrezione di vita e benedicili in modo che possano veramente vivere secondo la Tua volontà. Che le Tue benedizioni e il Tuo amore siano sui Tuoi figli. Questo io Ti prego nel nome dei Veri Genitori. Amen.

Il significato di questo giorno

Oggi festeggiamo il 27° anniversario del Movimento dell’Unificazione e sono tante le cose che potrei raccontare sulle vicende degli anni passati. La nostra associazione – inutile dirlo – non è stata fondata per realizzare determinati scopi personali, ma per compiere la volontà di Dio.

In che cosa consiste allora nel suo insieme questa volontà? Innanzitutto restaurare Adamo attraverso il processo della storia di ricreazione, poi restaurare Eva sulla base vittoriosa di Adamo e infine creare una famiglia perfetta con dei figli perfetti sulla base di un Adamo e di una Eva perfetti. Per aiutare i figli a raggiungere la perfezione si deve formare un popolo o una tribù.

In passato tanti saggi e santi hanno lavorato come rappresentanti di Dio dando origine a diverse religioni. Dal punto di vista cronologico esistono quattro tipi di religioni: quella del servo, quella del figlio adottivo, quella del figlio e quella dei genitori, mentre dal punto di vista geografico le religioni si sono spostate in diverse direzioni: a nord, a sud, a est e ad ovest. Anche i vari stadi delle religioni presentano delle variazioni geografiche: ad esempio c’è la religione del figlio di tipo est, di tipo ovest, nord e sud. Le religioni del servo, del figlio adottivo e del figlio sono sorte in diversi luoghi per adattarsi alle varie esigenze locali. Inoltre, nella sua essenza, anche la religione del servo corrisponde al contenuto della religione del figlio adottivo, del figlio e dei genitori, perché ogni religione, qualunque essa sia, ha come meta la realizzazione della volontà divina e segue una strada che porta al perfezionamento dell’ideale di creazione di Dio. Questo vale anche per la religione del servo. La religione del figlio adottivo nasce sulla base di quella del servo, ma ad un livello più alto, e lo stesso principio si applica alla religione del figlio e a quella dei genitori. Questo sviluppo è il centro della provvidenza di salvezza e la corrente principale che si muove in direzione del completamento di tale provvidenza.

Chi è allora un figlio adottivo? Non è un discendente diretto di Dio ma può sostituire il vero figlio. Il vero figlio è in grado di capire il cuore di Dio e tutta la Sua situazione, mentre un figlio adottivo può diventare un successore quando i genitori sono assenti, è superiore al servo e prepara la strada per il vero figlio.

La religione del vero figlio dà all’uomo la possibilità di conoscere chiaramente i suoi genitori; “conoscere” non significa soltanto riconoscere il titolo, ma stabilire anche l’unità di cuore, uno standard d’amore che né il periodo della religione del servo né quello della religione del figlio adottivo poterono stabilire. Un vero figlio che può rappresentare il genitore (Dio) è egli stesso in posizione di genitore nei confronti dell’umanità e, in quanto figlio, può anche rappresentare tutti gli uomini di fronte a Dio. La sua venuta stabilisce per la prima volta il centro di Dio sulla terra e poiché ci può essere un solo centro la nascita di questo figlio sarà per Dio un grande momento di realizzazione. Che gioia abbracciarlo per la prima volta! Questo era il Suo ideale e il Suo profondo desiderio sin dall’inizio della creazione.

Nella storia ci sono stati numerosi corsi: il Giudaismo e successivamente il Cristianesimo costituirono la corrente religiosa principale; il periodo della famiglia di Giacobbe stabilì la responsabilità morale del servo; l’era dell’Antico Testamento creò la base per la posizione del figlio adottivo e infine venne Gesù, quale Messia, il figlio che può ricevere l’amore divino. Affermando che Cristo è il figlio unigenito di Dio, la Bibbia intende dire che egli è il primo figlio nato unicamente sulla base dell’amore di Dio. Con un tale sviluppo storico alle spalle il Cristianesimo divenne il filone centrale della storia mondiale formando alla fine il mondo democratico che nella civiltà del XX secolo occupa una posizione preminente.

Ora le persone dicono che siamo negli Ultimi Giorni. Dopo aver realizzato il suo compito di figlio messianico Gesù doveva svolgere quello di genitore. Il Cristianesimo infatti promette lo sposo e la sposa quale realizzazione degli Ultimi Giorni ed essi simboleggiano appunto la religione dei genitori. Cosa sono allora gli Ultimi Giorni? Sono la fine del periodo dei figli e l’alba di una nuova era: l’era dei genitori. Che cosa desiderano i figli? Vedere i genitori che non hanno mai conosciuto e ricevere il loro amore. Negli Ultimi Giorni questo loro più profondo desiderio verrà realizzato.

Gli Ultimi Giorni non sono il tempo in cui Dio nella Sua onnipotenza incendierà il mondo e condannerà gli uomini alla distruzione, come i cristiani d’oggi credono, ma il tempo in cui verrà realizzato lo scopo dei figli, cioè il completamento della salvezza sulla terra attraverso la venuta dei Veri Genitori. Sarà il tempo in cui verranno creati la società, la nazione e il mondo che hanno come punto centrale il Cuore di Dio, la famiglia divina e le leggi morali del Cielo, il tempo in cui tutti questi punti ci verranno completamente insegnati dai genitori e l’ideale si manifesterà concretamente sulla terra in modo che il mondo si possa unire attorno all’amore e di Dio e dei genitori. Con un tale insegnamento la società potrà avanzare verso la realizzazione di questa meta. Gli Ultimi Giorni sono dunque un punto di svolta cosmico.

Unire il Cristianesimo mondiale

Che cos’è il Movimento dell’Unificazione? È un movimento che pone l’accento sul Vero Padre, la Vera Madre e i Veri Figli. Questo è l’aspetto più significativo della nostra associazione; le altre religioni hanno avuto come punto centrale della loro fede l’individuo, le persone singole, mentre il nostro movimento proclama la religione sia del padre che della madre. L’aspetto significativo della storia delle religioni è che oggi, per la prima volta, i genitori sono diventati il nucleo fondamentale dell’insegnamento religioso.

Ma di che tipo di genitori stiamo parlando? Dei genitori che si trovano in posizione di antenati della storia, che incarnano la tradizione fondamentale di genitore delle persone che mettono Dio al primo posto. Questi genitori rappresentano non solo la generazione attuale ma ricreano il mondo trasformando i figli di peccato in veri figli di Dio. Essi insegnano a figli che non sono qualificati come tali e li guidano a diventare Veri Figli innestandoli nei Veri Genitori, perseverando in questo compito finché il mondo caduto non sarà del tutto scomparso. Questo è l’insegnamento del Movimento dell’Unificazione.

Che ne sarà allora delle altre religioni? La religione del servo, del figlio adottivo e del figlio si collegheranno tutte a quella dei genitori per creare un nuovo mondo, il mondo unificato della provvidenza di Dio.

Il concetto religioso che il Movimento dell’Unificazione afferma in un certo senso è la religione del figlio che ha la responsabilità di avanzare unita a tutti gli altri cristiani verso un nuovo livello mondiale, il nuovo regno tanto atteso dalla storia umana. Quindi l’ideologia del nostro movimento deve unire il Cristianesimo di tutto il mondo.

Allora, perché usiamo il nome “Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo”? Una volta qualcuno mi ha chiesto: “Rev. Moon, perché ha usato il termine “Unificazione del Mondo Cristiano?” Visto che per via di questo nome ha ricevuto tante persecuzioni, perché non lo elimina?”. Se io lo facessi chi si opporrebbe al nostro movimento? Ministri e pastori cristiani hanno detto: “Unificazione del Mondo Cristiano? Non ci credo”. Si potrebbe eventualmente accettare se il Rev. Moon fosse come il papa che ha una base in tante nazioni del mondo, ma quando una persona di così poco rilievo come me tenta di unificare il Cristianesimo, tutti si sentono a disagio e sono scettici.

Lungo un corso di 2000 anni di lotte e di sviluppo il Cristianesimo si è frazionato in centinaia di denominazioni diverse, ed io cerco di unificarlo! La gente si domanda che mezzi userò per realizzare questa unità: le baionette, la forza, i metodi dittatoriali? Corrono tutti i tipi di voci. Con che cosa allora unirò il Cristianesimo mondiale? Attraverso lo Spirito Santo. Ecco da dove viene il nome della nostra associazione. Non potremo raggiungere questa unità con le nostre forze, ma con la forza dello Spirito Santo, mobilitando il mondo spirituale. E – credetemi – è più difficile mobilitare il mondo spirituale che gli uomini sulla terra.

Il Cristianesimo si può unificare se si mettono da parte gli elementi che causano disunità e si mantiene l’essenza fondamentale attorno a cui tutti i cristiani si possono riconoscere. Sembra molto facile, vero? Quindi occorre formare una nuova comprensione della verità, vale a dire una nuova visione delle verità essenziali contenute nella Bibbia, così come si è sviluppata sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento e come si svilupperà in futuro. Tale visione deve essere quella di Dio e del mondo spirituale, ma il Cristianesimo non è ancora stato capace di scoprirla. Prima che il mondo spirituale possa cooperare con l’uomo è Dio che deve dargli una mano e offrirgli la Sua cooperazione perché è Lui il sovrano di quel mondo. Se Lui rifiuta qualcosa, per quanto i Suoi soldati nel mondo spirituale siano ansiosi di collaborare, non possono farlo. Solo quando Dio si entusiasma e concede a qualcosa la Sua approvazione, i Suoi soldati, gli uomini del mondo spirituale, possono venire ad aiutarci. Quindi, quando il Movimento dell’Unificazione sceglie i punti centrali dall’Antico e dal Nuovo Testamento, essi dovranno fare su Dio una impressione tale da farLo esclamare: “Questo è vero! Il Movimento dell’Unificazione è proprio in gamba”.

Per poter smuovere il mondo spirituale la nostra associazione non solo deve ricevere l’approvazione da Dio ma deve anche rispondere ai desideri ed alle speranze di tutti i santi e capi religiosi che hanno vissuto e operato sulla terra. Deve saper spiegare l’essenza di ciò che Gautama Budda voleva proporre, di quello che Confucio intendeva realizzare, dell’insegnamento che Gesù ci voleva lasciare, nonché il contenuto di cose ancora sconosciute. Tutte queste persone devono dare il loro sigillo d’approvazione.

Il problema, dunque, è come collegare la religione del servo e quella del figlio adottivo a quella del figlio, la quale costituisce il punto centrale delle altre due e il mezzo per raggiungere la religione dei genitori. Solo allora potrà emergere un sistema di verità approvato da Dio e dal mondo spirituale buono.

Allora, pensate che potremo unire in modo naturale il Cristianesimo di tutto il mondo? Forse come nome preferite ancora “Associazione dell’Unificazione”, ma rimane sempre Associazione Spirituale per l’Unificazione del Mondo Cristiano, perché noi crediamo di poter far sì che questa diventi una realtà. I membri del nostro movimento sono gente un po’ strana, un po’ pazza, ma non pazza in senso cattivo, pazza per il raggiungimento di una meta: realizzare il contenuto dell’Antico e del Nuovo Testamento e, assieme a tutti gli uomini del mondo spirituale, costruire un mondo che abbia come punto centrale lo scopo di Dio. Avendo come meta la realizzazione della volontà divina, la nostra associazione continua dunque l’opera dello Spirito Santo; tuttavia non è Gesù che appare dal mondo spirituale per darci i suoi insegnamenti, ma sono i Veri Genitori ad educarci. Veri Genitori non significa soltanto il Signore, lo sposo, ma sposo e sposa insieme, uniti in una relazione reciproca, orizzontale. Il rapporto che c’è fra padre e figlio esprime il regno del cuore in senso verticale, diverso da un rapporto reciproco, orizzontale. Quindi qualcuno che è in posizione di genitore, con un corpo fisico, reale, qui sulla terra, può insegnarvi qualcosa attraverso dei fenomeni spirituali, proprio come fece Gesù.

Io sono in grado di incanalare nel mondo fisico l’opera di persone del mondo spirituale. Molti membri del nostro movimento sono partiti missionari all’estero: alcuni sono stati messi in prigione, altri sono stati espulsi dalle loro terre di missione, ma sono ritornati indietro più di una volta, perché io ero apparso loro in spirito per guidarli. Sono stati desiderosi di ritornare perché io avevo chiesto loro di farlo. In Giappone e negli Stati Uniti i nostri membri lavorano più di 18 ore al giorno, non perché sono obbligati a farlo ma perché vedono spiritualmente i Veri Genitori lavorare in prima linea e guidarli. Queste cose sono possibili nella nostra associazione.

Per poter entrare in contatto con il mondo spirituale i santi e saggi del passato hanno dovuto lavorare con assoluta sincerità per più di 40 anni, ma nel Movimento dell’Unificazione i nostri membri possono avere questa esperienza lavorando con tutto il loro impegno soltanto 40 giorni.

Andate dal Signore

Oggi siamo nell’era delle navi spaziali. Una maratona è lunga circa 40 chilometri, ma se fosse un satellite a percorrerla, quanto dovrebbe essere lunga? Ci vorrebbe tutto il cosmo. Oggi, nell’era spaziale, la religione dovrebbe avere la capacità di abbracciare l’universo!

Poiché non sembra essere successo niente di speciale, i cristiani stanno ancora pregando in questo modo: “Vieni, ti prego, o Signore!”. Ma non sarebbe molto più bello se foste voi ad andare da lui? Perché non costruite una specie di navicella spaziale e lo raggiungete volando?

Invece di chiedere al Signore di venire da voi, andate alla sua porta ad aspettarlo; lucidategli le scarpe, fategli trovare tutto pronto: preparategli il letto quando ha voglia di dormire e i pasti quando ha voglia di mangiare. Fate tutto per metterlo a suo agio. Allora lui penserà che siete una persona utile e potrà persino incaricarvi di badare alla sua casa. Diventate un amministratore migliore di lui, così, quando se ne andrà, sarà naturale che vi dica: “Per favore, prenditi cura della mia casa mentre non ci sono”.

Poi, quando sarà pronto per mangiare, pensate che vi terrà in piedi a servirlo? No, vi inviterà alla sua mensa. Dapprima vi metterete a sedere ad un angolo del tavolo dicendo: “Questo posto mi basta, tanto non devo mangiare”. Poi, però, quando vedrete il Signore mangiare del cibo prelibato, le vostre labbra inconsciamente cominceranno a muoversi, come se steste mangiando anche voi e, vedendovi muovere la bocca pensate che lui potrà mangiare da solo? No, vi inviterà a pranzare insieme a lui.

“Non ne ho bisogno” – direte voi – Ma potreste assaggiare un pezzettino di quel cibo e scoprire che ha un sapore veramente delizioso. Vedendovi mangiare con lauto gusto quel cibo prelibato, pensate che il Signore si dispiacerà? Certamente no, si sentirà meglio che se stesse mangiando da solo e vi dirà: “Serviti ancora”: forse prenderà perfino un po’ di cibo e ve l’offrirà lui stesso. La volta dopo, ancora prima che lui vi offra da mangiare, potrete chiedergli: “Posso mangiare questo?” “Sì, sì” – risponderà lui. Allora potrete persino divorare tutto prima che lui inizi. Non si tratta di pura immaginazione, potreste realmente fare una cosa del genere.

Un uomo soffre di solitudine se vive tutto solo. Ecco perché Dio ha creato la donna e non c’è da meravigliarsi se alle donne piacciono gli uomini. E quale aspetto amano in loro? I bei lineamenti, la loro pelle dura e la barba ispida. Le donne hanno il volto liscio, senza barba e sbattono spesso le palpebre. Se gli uomini fanno una cosa del genere non sta molto bene, ma le donne che lo fanno spesso, hanno un cuore profondo.

Chi era Gesù? Era lo sposo preparato per amare la sua sposa e la sua promessa sposa era pronta per amarlo. Sentendo dire una cosa simile i ministri cristiani rimarranno di stucco, ma io parlo in base ai principi del cielo e della terra, Gesù venne come il Signore e ovunque la gente lo prega con rispetto. Se stiamo ben attenti, tuttavia, sentiremo che gli uomini pregano per conquistare il mondo e le donne per trovare un buon marito. La preghiera dell’uomo è come quella di un ladro: “Dio, fammi presidente di questa nazione, fammi presidente del mondo; Dio, dammi la Tua posizione”. Le donne, invece, che non hanno il coraggio di pregare in questo modo, chiedono a Dio di concedere loro un bravo sposo. Quale di queste preghiere interessa di più a Gesù?

Gli uomini pregano per soddisfare uno scopo personale, mentre le donne pregano per un marito da servire con la più grande devozione. La risposta è dunque ovvia. Ecco come dovrebbero pregare gli uomini: “Signore, dopo che Ti ho fatto presidente del cielo e della terra, Ti prego, fammi diventare presidente del mondo: dopo che Tu sei diventato presidente del mondo. Ti prego, fammi diventare presidente di una nazione. Io servirò Gesù come suo fratello minore, lo servirò e amerò come mio grande maestro, stimandolo al di sopra di chiunque altro”. Se pregherete in questo modo, allora Gesù vi risponderà.

Il principio dell’amore

Il nostro movimento si chiama “Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo”, perciò in che modo creeremo questa unità? Attraverso lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo è l’amore che può portare armonia sia nel mondo spirituale che nel mondo fisico. Lo Spirito Santo poté ridare la vista ai ciechi e l’udito ai sordi, ma questo non è tanto importante. Oggi i cristiani sembrano pensare che dato che nulla è impossibile al Dio onnipotente e onnisciente, la cosa migliore che potrebbe fare sarebbe far camminare gli zoppi. Ma questo è sbagliato. Lo Spirito Santo è amore e creare unità attraverso di lui significa unire attraverso lo Spirito Santo d’amore.

La Bibbia dice che dobbiamo adorare Dio in spirito e verità, ma cos’è la verità? Non è il teorema di Pitagora, né la legge di Newton, è la verità dell’amore e l’aspetto più grande di questo principio è l’amore tra genitore e figlio. Ciò che Dio desidera non è il denaro, la conoscenza o il potere, ma l’amore, perché vuole trovare gioia avendo un oggetto da amare. Noi siamo stati creati per essere un oggetto del Suo amore e donarGli gioia, perciò, quando la nostra relazione è basata sull’amore, il nostro valore, anche se siamo degli esseri creati, è pari a quello di Dio. Forse i teologi cristiani obietteranno dicendo che una creatura non potrà mai essere eguale al suo creatore, ma per quale altro motivo Dio avrebbe dato origine a tutte le cose? Lo Spirito Santo, che vediamo nel nome Associazione Spirituale per l’Unificazione del Mondo Cristiano, crea armonia sulla base dell’amore tra genitore e figlio. Se stabiliamo armonia su questa terra, non importa quanto piccola possa essere, la sua base si potrà espandere in tutto il cosmo. Quando una stazione trasmittente invia nel cosmo delle onde elettromagnetiche, per quanto piccole possano essere sono pur sempre dirette verso l’universo. Allo stesso modo, indipendentemente dalla sua grandezza, il regno armonioso dell’amore si può collegare all’intero universo e, via via che la base di questo amore generatore di armonia si espande, diventa infinita e nulla potrà sfuggire al suo tocco. Ogni cosa del mondo risuonerà sulla sua frequenza d’amore e anche Dio, che è il centro del cosmo, non potrà fare a meno di fremere su quella vibrazione.

Quando saremo in armonia. Dio dirà: “Vi amo”. E poi cosa pensate che farà? Vi darà un bacio. Dio sa baciare? Certamente, ma il Suo bacio non è come uno dei nostri schiocchi. Dio ha le mani? Se ce l’ha, devono essere più belle che mani piene di oro e di diamanti. Se amate qualcuno certamente lo volete toccare e quando questo contatto avviene, ecco che si generano armonia ed unità. Quando due persone si muovono in cerchio anche il cosmo si mette a girare, il cielo e la terra e tutte le cose che stanno sopra e sotto si uniscono e tutto entra a far parte di questa unità: la testa può diventare una gamba, e la gamba una testa, la pancia può diventare la schiena e la schiena la pancia. E Dio, senz’altro, troverà interessante questa armonia.

Gli uomini e le donne hanno un modo diverso di ridere. Il riso ha un suo ritmo particolare che può trasformarsi in canto. Quando cantate muovete il corpo e per questo il canto vi porta alla danza. Abbracciando i Suoi adorati figli Dio riderà, canterà e danzerà. Chi ama Dio, ama ridere, cantare e ballare.

Se Dio è veramente un padre e voi Gli tagliate i capelli, pensate che vi farà processare? Poiché siete il Suo amato figlio, anche se vi dicesse: “Mascalzone, come hai osato tagliare i capelli a tuo padre?”, non si arrabbierà, ma piuttosto vi abbraccerà. Vi dico queste cose perché avete bisogno di sviluppare una profonda relazione di cuore con Dio e voglio che resti in voi un’immagine indimenticabile.

Ventisette anni fa un uomo che nessuno conosceva appese un’insegna con la scritta “Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo”. Ultimamente il mio nome è diventato famoso, ma a quel tempo ero uno sconosciuto. Quando iniziai la mia missione non mi rendevo conto di quanto questo nome fosse veramente grande, ma una volta esposta quell’insegna, per una questione di principio, ne dovevo realizzare il contenuto. Potevo forse lasciar perdere tutto per via delle persecuzioni? Dovunque andassi quell’insegna non piaceva e fu persino presa a calci e distrutta.

La vita miserabile di Gesù

Oggi, all’inizio del mio discorso, ho detto che la volontà di Dio era che Adamo, Eva, i figli e il clan raggiungessero la perfezione. Il clan perfetto doveva essere stabilito in una nazione e Gesù pensò di organizzare il suo clan sulla base creata dal Giudaismo e dal popolo ebraico e su quella eretta dai clan di Giuseppe e di Zaccaria che comprendeva anche Giovanni Battista. Dio aveva preparato questi due clan perché si collegassero divenendo l’estensione della famiglia di Gesù e se il sommo sacerdote e gli altri capi ebrei si fossero uniti attorno ad essi, Gesù non avrebbe avuto nient’altro da fare. Non sarebbe stato neppure necessario testimoniare, le persone avrebbero potuto vivere tutti i giorni insieme a Gesù e il cielo e la terra avrebbero cooperato automaticamente. Il popolo ebraico si sarebbe unito e avrebbe potuto conquistare l’impero romano pacificamente; tutto sarebbe stato restaurato e Gesù avrebbe potuto diventare il Re dei re. Questo era il piano originale di Dio per il Messia.

Purtroppo, Gesù perse la sua nazione, che avrebbe dovuto proteggerlo, perse il clan di Giuseppe e di Zaccaria e, di conseguenza, perse anche il Giudaismo. Così dovette lasciare la sua casa e cercarsi dei nuovi discepoli. Chi lo seguì era gente incolta, mendicanti e umili pescatori. Ho visto il posto dove abitava Pietro: una misera grotta. Potevano simili persone comprendere la volontà di Dio e pensare a tutta l’umanità? No. Alla fine tutto ciò che seppero fare fu abbandonare il loro Maestro e Gesù venne tradito e ucciso.

La vita di Gesù fu una vita miserabile. I cristiani affermano che egli morì per redimerci dal peccato, ma se Dio è davvero tanto potente perché non ha potuto trovare un’altra strada per salvare l’uomo? Provate a fare questa domanda ai teologi, ai ministri e ai capi cristiani. Se Dio è onnisciente e onnipotente perché non poteva trovare un altro modo per salvarci che non spargere il sangue di Suo figlio? Loro non vi sapranno rispondere, ma se studiate i nostri Principi tutte queste domande troveranno la risposta, e leggendola i vostri occhi e le vostre orecchie, la vostra mente e il vostro corpo cambieranno. Tutti i problemi verranno risolti. Però, poiché non vogliono essere battuti da me, i leaders religiosi mi si oppongono; se fossi un occidentale non ci sarebbe alcun problema, ma sono un orientale e loro si credono migliori.

Anche nel caso di Gesù i suoi genitori e famigliari non lavorarono insieme a lui e la Bibbia ci racconta come i suoi fratelli lo prendessero in giro. Perciò, non avendo una base di accettazione né come nazione, né come religione, né come clan o come fratelli e genitori, Gesù non ebbe altra scelta che iniziare i suoi tre anni di ministero pubblico.

Io dico cose che i cristiani non hanno mai sentito prima ed è per questo che mi considerano un eretico. Ma se lo sono davvero oppure no, non si potrà decidere fintanto che non avrò terminato il mio corso: vedremo se alla fine andrò in Cielo oppure all’inferno. La nostra associazione ha una scala che conduce al Cielo. I cristiani cercano di entrare nella casa del servo di Dio, ma noi cerchiamo la casa di Suo figlio e, in questo senso, forse siamo davvero degli eretici.

Una volta unificato il Cristianesimo, come potrà essere perfezionata la volontà di Dio? Saranno le persone di tipo Abele a doversi assumere questa responsabilità. Nel mondo spirituale ci sono tanti uomini che sulla terra erano saggi e santi ma che, non avendo potuto raggiungere lo standard del carattere ideale desiderato da Dio, sono ancora classificati come Suoi servi e figli adottivi. Persino Gesù, che si trova nel regno del figlio, non completò interamente la sua missione che comprende il dominio della propria nazione, chiesa, clan e famiglia, nonché l’offerta di sé stessi a Dio sulla base di una nazione, e per questo deve ritornare.

Noi abbiamo superato il livello nazionale e raggiunto quello mondiale, perciò, quando il Signore ritornerà, la sua responsabilità comprenderà l’offerta di tutto il mondo a Dio. Il Cristianesimo che ha la responsabilità di unificare il mondo democratico e di prepararlo per il Secondo Avvento collegando e offrendo tutta l’umanità a Dio, purtroppo non ha realizzato questo suo fondamentale compito di mediatore; quando lo farà la sua missione sarà completata. Se il Cristianesimo sarà unificato il comunismo non costituirà più un grave problema. Ecco perché non posso abbandonare quei cristiani che mi si oppongono, ma devo battermi fermamente per la loro unità. Questo è lo scopo del nostro movimento. L’Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo è un’associazione, non una chiesa; questo va capito chiaramente. Senza l’unità dei cristiani è impossibile creare un mondo unito.

Patriota, santo, figlio

Finora ho insegnato ai membri del nostro movimento ad essere dei patrioti esemplari. Questo è il primo punto di insegnamento della nostra associazione; il secondo è diventare un vero credente, più devoto del miglior cristiano, buddista, confuciano, ebreo, indù o mussulmano.

Tuttavia, neanche questo è sufficiente. Dovete qualificarvi come servi di Dio. Quando qualcuno cerca un servo, dovreste essere voi i primi a rispondere. Ecco perché nel Movimento dell’Unificazione si inizia la vita di fede partendo dalla posizione di servo. La nostra associazione ci insegna a prendere responsabilità per il problema più difficile della propria nazione, per il problema più difficile del nostro stesso movimento e per il problema più difficile del mondo. Se non farete questa strada volentieri rimarrete un servo e non potrete mai raggiungere il regno del figlio adottivo.

Dovete essere disposti ad accettare e superare con gioia tutti i problemi del mondo di oggi, poi potrete elevarvi dalla posizione di servo a quella di figlio adottivo. Quindi, una volta raggiunta questa posizione, dovrete fare meglio di qualsiasi figlio adottivo del mondo prendendo responsabilità per i problemi che altri figli adottivi non sanno risolvere. Questa strada ci condurrà nel regno del vero figlio. Come vero figlio, di discendenza diretta, se farete ciò che nessun altro può e vuole fare, diventerete il successore centrale fra tutti gli altri figli. Tutto segue un certo schema.

E quando sarete vecchi potrete esortare tutti i patrioti e i seguaci delle altre religioni a seguire il vostro esempio? Potrete farlo con fiducia? Anche se i membri del Movimento dell’Unificazione non sono capaci di seguire questo difficile corso, io però debbo farlo.

Recentemente ho sentito che i coreani considerano il Rev. Moon un patriota. In passato ho subito tremende persecuzioni, ma ho perseverato, e sapete perché? Per percorrere la strada del servo. Se diventate il servo migliore potete diventare un figlio adottivo. Quando, nelle loro preghiere, i ministri cristiani dicono di essere i servi di Dio, intendono veramente diventare dei servi. Chiamano Dio Padre Celeste, ma un servo non può chiamare Dio in questo modo, solo il figlio può farlo.

Dovete sapere che diventate un servo dei servi per poter ereditare la posizione di figlio adottivo. Dopo aver attraversato la via dell’obbedienza dovete amare il Signore vostro Dio con tutto il vostro cuore, con tutta la vostra anima e con tutta la vostra mente. Questo è il primo comandamento, non dovete offrire soltanto la vostra mente ma anche tutto il vostro amore. Per un membro del Movimento dell’Unificazione non c’è nulla di più temibile che non essere capace di fare il lavoro di Dio. Sin da quando ho capito qual era la Sua volontà, la mia strada è stata quella di prendermi la responsabilità della restaurazione, perciò i membri del Movimento dell’Unificazione non devono sfuggire alla fatica e al sacrificio. Chi non ama questa strada non sarà capace di seguirla. Le persone che si sacrificano di più per la loro nazione diventano dei patrioti. Se un patriota è ucciso da una sola pallottola, mentre un altro subisce tante torture, gli vengono cavati gli occhi e mozzati naso e orecchie, quale dei due sarà a capo della schiera dei patrioti?

Diventate innanzitutto un servo dei servi e questo vi qualificherà ad essere un figlio adottivo. Poi, se diventerete il miglior figlio adottivo, quando non ci saranno altri figli, sarete voi ad essere scelto per quella posizione. Mediante questo processo verrete restaurati al lato di Dio e riceverete il Suo amore di genitore. Se non percorrete questa strada non potrete restaurare la posizione di figlio ideale di Dio. Questo è stato il mio corso e questo è il cammino che ogni uomo deve percorrere, io l’ho aperto come pioniere, stabilendo la tradizione che dovrà essere seguita da tutta l’umanità.

Forse qualcuno penserà che questa è una strada adatta solo a me, ma ciò che dico vale anche per voi! Se pensate che io possa soffrire al vostro posto mentre voi mi potete semplicemente seguire, vi sbagliate. Eminenti studiosi si uniranno al nostro movimento ma non potranno lamentarsi dicendo: “Io sono uno studioso famosissimo, ma i membri del Movimento dell’Unificazione non mi capiscono e parlano male di me!” Queste persone devono capire che il corso di restaurazione deve essere seguito da tutti. Se il presidente di una nazione entra a far parte della nostra associazione non potrà reclamare di essere una persona speciale, ma dovrà percorrere anche lui la via della restaurazione. Quando uno studioso mi verrà a trovare non lo riceverò in quella veste fintanto che non avrà percorso il cammino del sacrificio e della sofferenza. Chi non vuole soffrire non ha diritto di aprire bocca.

I figli adottivi che soffrono di più possono ereditare la responsabilità dei veri figli. Se siete benedetti senza essere passati attraverso delle difficoltà, la vostra non è una vera benedizione. In un certo senso io sono la persona più stupida del mondo perché seguo un cammino assurdo, ma se anche la gente parla male di me io continuerò per la mia strada.

La sfida della Corea

Ora sto lavorando per risvegliare la nostra nazione. La Corea del Sud e quella del Nord si stanno affrontando e Satana cerca di sollevare le masse per provocare un confronto. Chi si assumerà la responsabilità di questo? Le chiese trovano tutti i modi possibili per sparlare di me e mi accusano dicendo che cerco di sovvertire la nazione. Ma che dicano pure quello che vogliono, io sto lavorando per il bene di questo paese e non importa quanto male spargano sul mio conto, ciò che desidero è che questa diventi una terra capace di sopravvivere e di ricevere l’amore di Dio. Una nazione simile potrà ospitare le nostre famiglie e la nostra associazione ha bisogno di un posto così per vivere in pace, dedicandosi totalmente alla volontà di Dio.

Io potrei attraversare l’Oceano Pacifico e vivere tranquillamente negli Stati finiti. Perché allora ritorno qui in Corea e cerco di far fronte ai suoi problemi? Lo faccio perché la nazione possa sopravvivere. Io devo fare cose che nessun altro ha mai fatto in tutti i 4300 anni di storia coreana. Come possiamo trovare un modo per sottomettere il comunismo senza dover arrivare a uno scontro? Sarebbe così bello se potessimo farlo. I grattacapi più seri di Dio sono il comunismo che nega la Sua esistenza, il declino della religione e l’immoralità dei giovani ed io ho dichiarato che mi assumerò la responsabilità di tutti questi problemi. Come figlio di Dio, risolverò la questione del comunismo, il Suo più grave problema, risveglierò le chiese cristiane e farò rinascere la gioventù corrotta.

Dovete capire bene che senza passare attraverso la strada della sofferenza come figli adottivi, non potete ereditare la posizione di veri figli. Il ruolo dei Veri Genitori comprende il dominio del Cielo e della terra; essi devono preparare una base di accettazione nel mondo costruendola sulle basi formate dalla chiesa e dalla tribù, e preparare l’ambiente portandolo ad un livello più alto. Se non lo faranno, i loro discendenti periranno.

Dunque, per continuare ad esistere, il Movimento dell’Unificazione ha bisogno di un ambiente nazionale, la nazione di un ambiente mondiale appropriato e il mondo di un ambiente spirituale. Ecco perché io esercito influenza anche sul mondo spirituale ottenendone la cooperazione, tanto che nessuno sulla terra può competere con me. Chi crede in questo è un membro della nostra associazione; se non credono nel nostro movimento, le persone non possono capire queste cose.

In Corea i membri della nostra associazione devono percorrere la via della sofferenza sacrificando sé stessi. Quando tante delle 36 coppie benedette andranno in America e parleranno ai fratelli laggiù, che cosa diranno? Se laggiù i membri si danno tanto da fare, dovete poter raccontare loro storie che mostrino come impegnarsi ancora di più. Perché la Corea possa guidare il mondo, dovete lavorare più duramente di chiunque altro e, come rappresentanti della nazione, vivere per il bene del mondo, dell’umanità e di Dio. Questa formula si applica ovunque e deve sempre essere basata sull’amore. Non si tratta semplicemente di un metodo: chi è nella posizione di fratello maggiore deve sacrificarsi come rappresentante dei genitori e prendersi cura dei fratelli più piccoli seguendo come esempio l’amore dei Veri Genitori. Questa è la tradizione e l’ordine dell’amore.

I genitori devono rappresentare i figli e soffrire più di loro sulla base dell’amore che hanno per loro. Così, anche se la famiglia si trova in una situazione disperata, genitori e figli non vorranno lasciarsi e, pur in mezzo alle lacrime, continueranno la loro strada. Quando avrete dei figli dovrete educarli secondo questa tradizione e, come un vero figlio, diventare colui che soffre più di tutti gli altri, per il bene dell’insieme, della famiglia, della nazione, della chiesa. Se vi sacrificate in tutte le cose potete diventare il punto centrale ereditando la tradizione dei Veri Genitori.

Finora ho sempre agito per il bene della nazione e del mondo ma non c’è nessuno che non abbia parlato male di me. Tuttavia, poiché ho sempre seguito i principi del Cielo, ho potuto avanzare costantemente. Lungo la storia Dio si è servito della religione per risolvere i problemi e ha dovuto sviluppare una corrente principale di pensiero in modo che potesse emergere una ideologia primaria.

Sempre un servo

Oggi, celebrando questo anniversario, dovete ricordare la vostra posizione. Come servo ho percorso la strada di servo dei servi e anche nella posizione di figlio adottivo e successivamente di vero figlio, ho lavorato con quella attitudine. Come vero genitore ho sofferto più di qualunque genitore al mondo, ma il Cielo ha raccolto tutti questi tipi di amore – quello del servo, del figlio adottivo, del vero figlio e dei Veri Genitori – e li ha collegati all’amore del Cielo. L’amore del Ciclo esiste da sempre e cerca di unire insieme tutti gli altri tipi di amore. L’amore è ciò che dà gioia al mondo spirituale e al mondo fisico ed è per questo che l’Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo è stata fondata proprio su questa base.

Vedere le cose con gli occhi dell’amore vuol dire negare sé stessi e percorrere la via del sacrificio. Dovete diventare un (-) perfetto di fronte a un (+) perfetto, perché quando un (-) perfetto compare di fronte a un (+) perfetto un altro (+) è attratto verso quel punto. Ad esempio, se io sono un (-) perfetto rispetto alla mia nazione, il (+) assoluto, Dio, verrà attratto lì. Questo è il principio del Cielo, ecco perché la tradizione dei patrioti, nonché quella della pietà filiale e quella dei santi, sono tutte tradizioni di sangue, sudore e lacrime.

Nella storia c’è un asse che collega il cuore del figlio di Dio a quello del santo, del patriota e del figlio di pietà filiale e, per quanto siate ambiziosi, non potete raggiungere la vostra meta senza passare attraverso tutti questi stadi.

Sono un uomo dall’ambizione molto forte; ho gli occhi piccoli e come l’obiettivo di una macchina fotografica mi sono messo a fuoco su una scena lontana. Le persone con gli occhi piccoli hanno più saggezza e comprensione della verità, mentre quelle dagli occhi grandi tendono ad essere fragili e instabili (non preoccupatevi, però se avete gli occhi grandi!)

Questa è la preghiera che io rivolgo a Dio: “Se la Tua volontà comprende il mondo del servo, del figlio adottivo, del vero figlio e del genitore, io seguirò la strada che porta alla conquista di tutti questi mondi. Lungo questo cammino mi assumerò la responsabilità e mi sacrificherò di più. Io sono qui perché ho scelto questa strada. Se Tu vuoi che io sia un servo, nessuno sarà più disposto di me a sacrificarsi: lavorerò 24 ore al giorno”.

Senza pensare al cibo, al sonno e ai divertimenti, dobbiamo seguire questa strada. Noi siamo diversi dai ministri e dai pastori delle altre chiese: la nostra preghiera, la nostra testimonianza e il nostro studio sono diversi. Il nostro movimento è partito dalla posizione di un mendicante e un mendicante non ha vestiti e dorme sotto i ponti. Non c’è mestiere che non abbia fatto: l’operaio, il pescatore, il contadino, lo scaricatore di porto. Conosco più cose del mondo di chiunque altro e in qualsiasi luogo posso fare la volontà di Dio. Se le persone predestinate non mi seguiranno, continuerò il mio cammino educando operai e contadini. Sono capace di fare tutte queste cose e per questo sono il maestro del Movimento dell’Unificazione. Se una persona comune dovesse provare a prendere il mio posto, lascerebbe l’associazione in meno di una settimana. Non potete diventare il leader del Movimento dell’Unificazione senza conoscere questa strada di sofferenza.

Il maestro deve guidare tutto il lavoro e prendersi cura di ogni dettaglio organizzativo. Ecco perché i membri del Movimento dell’Unificazione mi amano; uomini, donne, vecchi, vecchie e bambini, tutti mi vogliono bene. L’altro ieri una nonnina di 80 anni è venuta da me e mi ha afferrato la mano, tutta felice come una bambina. Perché le persone mi amano in questo modo? Non perché ho soldi, ma perché ho l’amore e per amore non intendo l’amore di questo mondo. Quanto è meraviglioso l’amore. Se lo si potesse esprimere in un’opera d’arte che capolavoro sarebbe!

Ora potete capire chiaramente cos’è la tradizione. I servi che passano attraverso le situazioni più miserabili diventano la forza fondamentale e il centro della corrente principale: il figlio adottivo che ha avuto il corso più difficile diventa il centro della tradizione e il figlio che lavora più duramente per i genitori diventa il punto centrale della tradizione d’amore: infine i genitori più disposti a sacrificarsi e che non si lamentano mai possono stabilire il fondamento della tradizione ed entrare per primi nel Regno dei Cieli.

Avete mai pianto in posizione di servo? Rappresentando gli operai e i contadini più miseri, dovreste fremere di pietà per la loro vita di sofferenza. Avete mai sofferto come figlio adottivo? Le persone handicappate spesso conducono una vita molto infelice, senza nessuno a cui ricorrere quando vengono umiliale e possono sentirsi un fallimento nei confronti dei loro genitori e della loro nazione. Di fronte a loro dovreste poter piangere.

Poi viene la posizione di figlio. Oggi nel mondo democratico le famiglie si stanno disgregando perché i giovani stanno diventando immorali. Se potete piangere con loro diventerete il più grande dei figli. Per chi fate tutto questo? Per Dio, per l’umanità, per la vostra nazione, clan e famiglia; sono tutti collegati, così alla fine lo fate per voi stessi. Gli occidentali, purtroppo, agiscono prima di tutto per sé stessi. Se questo è il modo in cui volete vivere, fatelo pure, ma sarete soli e morirete nella disperazione. Diverse nazioni mi sono venute contro: la Corea del Nord, il Giappone, gli Stati Uniti, il mondo intero. Tutti si sono opposti al Movimento dell’Unificazione e al Reverendo Moon: il Giudaismo, il Cristianesimo e soprattutto il comunismo. Nella mia situazione la maggior parte delle persone vorrebbe vendicarsi ma io no, non penso affatto alla vendetta. Sono disposto a dimenticare tutto il più presto possibile, anche se sono stato preso a calci e calunniato. Quando la gente mi perseguita mi metto nell’attitudine di pensare che lo fa perché io non sono riuscito a realizzare quanto mi ero prefisso perché non ho dato più amore. Siccome non sono riuscito a mantenere la mia promessa – amare le persone di fronte a Dio – e perché non ho potuto preparare per loro la giusta posizione, ecco che la gente mi perseguita così accanitamente. Ma io la amo, e quando faccio questo il mondo cambia.

Ispirate Dio

Che tipo di promessa può ispirare Dio? “Mio Dio, io ho potere, talento e conoscenza; ho conseguito un alto grado accademico e posso esercitare autorità. Sono un presidente in gamba e con i miei ordini posso controllare tutto”. Parole del genere non riusciranno ad ispirare Dio, perciò non potete vantarvi di nessuna di queste cose. Neppure se dite di aver allevato tanti figli potete essere orgogliosi di voi stessi e ispirare Dio. Una sola promessa Lo può entusiasmare: “Ho deciso di sacrificarmi per stabilire la tradizione del Tuo amore; ho cercato di vivere per gli altri e tutto ciò che voglio fare è continuare a vivere in questo modo”. Allora Dio risponderà: “Ti capisco bene. Hai osservato i principi della lealtà, della pietà filiale e della fedeltà”. Diversamente non avete nulla di cui essere veramente orgogliosi di fronte a Dio, anche se lavorate tanto nella testimonianza e nella raccolta fondi cercando di fare qualcosa per il mondo.

E Dio di che cosa può essere orgoglioso di fronte a noi? Lui può dire: “Ho fatto tutto per te. Mentre dormivi e ti divertivi, io ti ho protetto, anche se eri caduto nel peccato”. Si può vedere tutto ciò che Dio ha fatto per noi come in una videocassetta, basta solo premere un bottone. Non è con la forza o con la conoscenza che Dio ha creato le cose, ma con il Suo meraviglioso cuore d’amore. Oggi gli occidentali sentono il desiderio di visitare la Corea perché io provengo da quella terra; gli uomini vogliono mogli coreane e le donne mariti coreani. Ma cosa c’è di così attraente in questo popolo che ha il naso così schiacciato? Ci sono tanti uomini belli in America e nei loro occhi azzurri si può veder riflessa chiaramente qualunque cosa come se ci si specchiasse nell’acqua. Sono veramente affascinanti.

Poiché io ho fatto qualcosa che nessun altro poteva fare, le donne vorrebbero sposare un uomo come me e gli uomini una donna come la Madre. Al fidanzamento delle 843 coppie tutte le donne hanno dichiarato che volevano sposarsi con dei coreani e lo stesso hanno detto gli uomini. Il mondo che io sogno è qualcosa che doveva essere stabilito al tempo della liberazione della Corea perché a quell’epoca il Cristianesimo si sarebbe dovuto unire. Che cosa sarebbe successo se i cristiani avessero cooperato col nostro movimento? Invece della via della prigione si sarebbe aperta quella della nuova verità.

Se il Cristianesimo non avesse chiuso le porte, avrebbe potuto essere conquistato in sette anni. Ma guardate cosa sta succedendo ultimamente: i ministri e i capi delle chiese sono tutti entusiasti dopo aver ascoltato tre giorni di lezioni sui Principi, e se il mio insegnamento piace a loro, che sono i leaders, non pensate che alla fine le chiese cambieranno?

I risultati del rifiuto

Se tutto ciò fosse successo al tempo della liberazione della Corea, questa nazione non sarebbe stata divisa fra Nord e Sud e se il Cristianesimo ufficiale e il Movimento dell’Unificazione si fossero uniti in tutto il mondo, facendo capo agli Stati Uniti, il dominio comunista sarebbe scomparso. Io conosco il comunismo molto bene e più di chiunque altro ho la capacità di riceverne i colpi e superarlo. La responsabilità dell’attuale situazione ricade in gran parte sulle spalle del Cristianesimo, perché se i funzionari delle maggiori università cristiane (in Corea), invece di attaccarci in tutti i modi possibili, non si fossero opposti al nostro movimento, la restaurazione si sarebbe potuta realizzare rapidamente. Sapevo molto bene che tipo di persona era Kim II Sung, ed era più che evidente che si sarebbe messo alla testa del lato satanico e avrebbe fatto tutto ciò che ha fatto. Sapevo che sarebbe sorta una coalizione di risentimenti imperniata sulla sovranità di Satana e che si sarebbe espansa penetrando in due terzi del mondo: era come perdere di nuovo tutto ciò che era stato costruito nei 33 anni di vita di Gesù.

A causa dell’opposizione incontrata nella Corea del Sud mi trasferii allora nel regno satanico della Corea del Nord dove lavorai soffrendo in una prigione. Pagato quell’indennizzo fui liberato nel 1951 e, a rischio della vita, prima di scappare al Sud, andai a Pyong-Yang a trovare diversi membri del movimento. Poi scrissi il manoscritto originale dei Principi e lavorai per ricostruire il Movimento dell’Unificazione.

La riunificazione delle due Coree sarà possibile solo sulla base delle nostre attività nel mondo perché, così come sono, le due nazioni non possono unirsi. La Corea non potrà sopravvivere e unificarsi senza l’appoggio di una base mondiale: questa è la visione dei Principi, la divisione fra Corea del Nord e Corea del Sud non è avvenuta a caso ma era strettamente collegata al principio di Dio e al fallimento, da parte della Corea e degli Stati Uniti, nel realizzare la loro parte di responsabilità. L’Inghilterra e il resto del mondo democratico cominciarono a declinare e le benedizioni che si erano conquistate durante la seconda guerra mondiale furono reclamale dal mondo comunista. Se stiamo dalla parte del Cielo possiamo mantenere la nostra posizione a livello mondiale, altrimenti ecco che accadono tragedie come quella della divisione della Corea.

Le regioni occupate dalla Germania divennero satelliti della Russia e perfino la Cina cadde sotto l’influenza della sfera sovietica, mentre in Corea veniva instaurato un governo militare con a capo il generale Hodge. La tragedia di cui ho parlato prolungò le sofferenze e portò come risultato a un corso di 40 anni di deserto. Quale nazione allora può risolvere questo problema? Né gli Stati Uniti, né nessun altro paese democratico possono farlo: nessuna chiesa può risolvere la situazione. Dal momento che gli Stati Uniti e il Cristianesimo non realizzarono la loro responsabilità, sono i Veri Genitori a dover risolvere il destino del mondo; la loro missione è restaurare tutta la storia del Cristianesimo facendo capo a me e avendo come base la Corea.

Il nostro movimento ha incontrato opposizioni in tutto il mondo e, di conseguenza, l’umanità si troverà in circostanze più dolorose di quelle sperimentate dalla nostra associazione negli ultimi 10 anni. In base al principio dell’indennizzo queste penose situazioni si verificheranno in seno alle famiglie, alla società e alle nazioni. I membri del nostro movimento hanno sofferto veramente tanto quando, mentre cercavano di fare la volontà di Dio, il mondo satanico colpiva il lato celeste con sempre maggiore forza e autorità. La nostra associazione è stata perseguitata a causa della volontà di Dio, ma c’è un principio secondo cui la parte che attacca può essere colpita dal Cielo. Poiché i nostri membri hanno affrontato innumerevoli difficoltà per riportare il mondo a Dio, ora il Movimento dell’Unificazione crescerà mentre il mondo vedrà il crollo della famiglia, della società e della nazione. D’altra parte, non posso permettere che tutto crolli. Ecco perché ho creato una base in Corea e sto cercando di raggiungere il mondo. Il Cristianesimo è in posizione di fratello maggiore nella società occidentale ed io non posso lasciare che questo nostro fratello venga distrutto. L’amore di Dio lo farà rinascere. Dovete capire che questo è il motivo per cui ho affrontato così tante lotte.

In Corea i cristiani conoscono bene le mie attività e se sentono nominare il Rev. Moon perfino mentre dormono, si mettono a piangere. Ora ho una base di programmi e di attività in tutto il mondo e recentemente ho creato una forte organizzazione educativa per cooperare con altri gruppi e tenere manifestazioni a livello di stati, villaggi e città. Tuttavia, nonostante tutti i miei sforzi per salvare le chiese e la nazione, sono ancora vittima delle loro ostilità. Ho investito più denaro nel lavoro ecumenico che a beneficio del nostro movimento e perciò, dal punto di vista del mondo, dovrei considerare imperdonabili i miei nemici. Io, però, li perdono perché hanno mantenuto la posizione di figli di Dio prima che io venissi e perché ho bisogno della loro base per spingermi più avanti. Se io avrò successo Dio considererà vittoriosi anche loro.

Il declino sociale

Visto che Dio la pensa così, lo faccio anch’io: questa è la legge di Caino e Abele. Le chiese sono divenute a poco a poco dei posti dove ci si incontra per ballare o per darsi appuntamento e tante di loro hanno permesso cose di cui Satana si compiace. Inoltre è cosa comune per i ministri e i pastori delle chiese mentire sul conto dell’Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo. Io avevo previsto tutte queste cose ancora prima di cominciare la mia missione e sono effettivamente accadute. Poiché gli Stati Uniti si sono opposti al nostro movimento, il mondo subirà un rapido declino. Le persone che si sono messe contro la nostra associazione ci hanno impedito di trovare una solida posizione trascinandoci in circostanze miserabili e facendo soffrire Dio. Eppure noi eravamo quelli che si preoccupavano del mondo! Ora, mentre la situazione degli individui, delle famiglie e delle nazioni che ci hanno perseguitato diventerà sempre più critica, noi cresceremo.

Questo è in accordo al principio di restaurazione tramite indennizzo. Io sono divenuto famoso proprio a causa del partito comunista. Dal punto di vista dei principi, infatti, i comunisti sono emersi per favorire il mio successo che, senza di loro, sarebbe stato difficile. Una volta venuta meno la base del Cristianesimo, come sarei potuto diventare famoso senza i comunisti? Cristianesimo, comunismo e mondo libero, tutti hanno cercato di attaccarmi e di uccidermi, ma io sono rimasto illeso e non mi sono lasciato scuotere. Ecco perché sono potuto diventare famoso.

Ora negli Stati Uniti esponenti del mondo accademico fanno la fila per studiare il mio pensiero: prendono questa iniziativa da soli, anche se dico loro di non farlo e parlano di me anche se li prego di tacere. Nel mondo democratico le persone non capiscono il vero significato di società e di nazione e non hanno un’idea chiara di cosa siano i genitori, la storia e la tradizione. Il loro concetto di uomini e donne è simile a quello degli animali: se un uomo e una donna si piacciono, possono subito avere un rapporto senza che la gente veda in questo nulla di sbagliato. Ecco perché il mondo democratico declinerà. Per insegnare l’ideale della nazione dobbiamo prima insegnare l’ideale dello stato e per far questo dobbiamo insegnare l’ideale della società e prima ancora quello della famiglia. Per insegnare l’ideale della famiglia dobbiamo formarne prima l’ordine etico seguendo la giusta strada e il principio dell’amore. La mia ideologia celeste è basata appunto su questo principio dell’amore.

Spettatori o partecipanti

Allora, cos’è il Movimento dell’Unificazione e qual è la sua missione? Siete venuti come partecipanti o come spettatori? Se siamo un’organizzazione attiva perché non vi muovete? La nostra associazione è un gruppo di soldati che amano l’azione. Poiché ora è il tempo in cui abbiamo bisogno dei giovani, io li sto riunendo attraverso la religione e sto formando un movimento mondiale. Chi altri se non il Rev. Moon, può essere il loro eroe in questo tempo storico?

Chi di voi si considera giovane alzi la mano. Chi pensa di essere vecchio? Non ci sono persone vecchie qui. Non potete dire di essere vecchi quando io stesso mi considero giovane. Sapete, sono piuttosto avanti negli anni; ne ho 62, ma se leggo la mia età alla rovescia ne avrei 26. Così penso di avere solo 26 anni. Per poter ricominciare tutto daccapo in Corea, il corso da me seguito con le università cristiane come quella di Youn Se e quella femminile di E-wha era la strada che Dio desiderava. Tuttavia non solo queste università mi trattarono freddamente ma cercarono di distruggere tutta la base che avevo creato, come dice il detto coreano: “L’uomo non solo ha respinto il mendicante ma ha distrutto anche la sua tazza”. Cercarono addirittura di catturarmi e di uccidermi.

Questi sono gli Ultimi Giorni dell’umanità e gli Ultimi Giorni dell’umanità sono gli Ultimi Giorni della nazione. Oggi gli uomini sono esseri senza valore, senza fede né nazione. La gente ha detto che il peggiore nemico della società è l’uomo chiamato Moon o Sun, quello che vi sta parlando in questo momento. Chi fra voi, venuto decine d’anni fa, non ha detto brutte cose sul mio conto? Questo è il tempo di pentirsi. Chi di voi ha pensato anche una sola volta che io o il Movimento dell’Unificazione non erano buoni, alzi onestamente la mano. Se è così, la alzo anch’io. Se non avete alzato la mano non siete stati sinceri. Se io stesso posso criticare quel che ho fatto, penso che sia naturale che la gente parli male di me. Tra la strategia di Satana e quella di Dio c’è una differenza: la prima insegna a portare via con la forza, la seconda a riportare la vittoria subendo i colpi. I leaders sleali dopo aver conquistato il potere periscono, ma quelli leali dopo aver superato un cammino pieno di difficoltà diventano potenti. Dunque dovete comprendere la differenza che c’è fra le due strategie: la strategia di Dio richiede una compensazione per i danni subiti dopo essere stata battuta e questo è il modo in cui Dio opera la restaurazione: il mondo di Satana, invece, cerca di reclamare con la forza il diritto alla proprietà.

Poiché ho imparato qual è la strategia di Dio mi sono allenato a seguirla. Volevo diventare un vero patriota, migliore di qualunque altro patriota in una nazione, in una razza, in una chiesa e ho cercato anche di essere migliore del cristiano più devoto. Questo è il tipo di atteggiamento che Dio vorrebbe vedere nei Suoi campioni. Nel mondo satanico le persone mi perseguitano definendomi l’uomo peggiore che ci sia, ma chi fa questo dovrà pagare un compenso per i danni causati. Dovete conoscere la strategia di Dio; andate a vedere se quelli che si oppongono al Movimento dell’Unificazione a lungo andare stanno bene; indagate per tre o quattro generazioni di discendenti e vedrete senz’altro persone handicappate, malate di mente e criminali. Ecco cosa succede quando la gente tradisce Dio o Gli si oppone.

Sacrificate la vostra famiglia

Come persona in posizione di antenato di una famiglia dell’unificazione dovete realizzare la responsabilità di genitore verso i vostri figli, il che comporta preparare ed aprire il cammino come pioniere prima di potervi concentrare ad amare vostra moglie e i vostri figli e vivere insieme a loro. Questa non è una strada che il mondo comunemente segue. Vostra moglie senz’altro vi si opporrà e i vostri figli si lamenteranno, ma verrà il tempo in cui la nazione e il mondo riconosceranno ufficialmente che il vostro modo di agire come genitore non era sbagliato. Allora potrete stare veramente in posizione di genitore, ereditando la tradizione della vera famiglia approvata dal Cielo. Questo è stato il motto della mia famiglia.

I miei figli dicono che i loro genitori pensano solo ai membri del Movimento dell’Unificazione, specialmente alle 36 coppie. Io faccio colazione insieme alle 36 coppie allontanando i miei figli e loro naturalmente si domandano: “Ma perché i nostri genitori agiscono così? Anche quando ci incontrano da qualche parte non sembrano veramente preoccuparsi di noi”. Nessuno può negare che ho amato i membri del nostro movimento più di chiunque altro, trascurando perfino mia moglie e i miei figli: è qualcosa che il Cielo conosce molto bene.

Se viviamo in questo modo, seguendo questo corso nonostante l’opposizione dei nostri figli, mettendo da parte la nostra famiglia, alla fine la nazione e il mondo arriveranno a capire e anche nostra moglie e i nostri figli comprenderanno. Questo è il tipo di strada che dovete seguire.

La famiglia deve poggiare sulle basi costruite dalla nazione e dalla chiesa, ma poiché queste andarono perdute, senza di loro stabilire una base per la famiglia era impossibile. A causa dell’opposizione da parte del governo coreano e delle altre chiese cristiane ufficiali, la mia famiglia fu dispersa ma, poiché sapevo che essa era destinata a spezzarsi, non feci nulla per aiutarla e non me ne curai per sette o otto anni. Sentivo circolare ogni sorta di dicerie ma non scrissi neppure una lettera per informare i miei famigliari sul tipo di attività che stavo svolgendo e sul modo in cui vivevo. Perché? Perché conoscevo il principio del Cielo secondo il quale se una persona non riesce a realizzare la sua responsabilità, questo peso ricade sulle spalle dei suoi figli. Così, fintanto che non ebbi realizzato questa responsabilità, mi dedicai alla missione pubblica rimanendo lontano dalla mia famiglia fino a quando non fu posta una condizione perché il Cielo la potesse aiutare.

Oggi, lo stesso principio si applica ai membri del nostro movimento. Ecco perché quando negli anni ‘60 inviai i membri a lavorare come pionieri li feci partire senza un vestito in più e portandosi dietro solo i soldi per il viaggio. Esiste un altro maestro come me? Per il Movimento dell’Unificazione non c’è altra strada che questa così miserabile. Quando il mondo democratico e l’Asia declinano, quando la nazione e la chiesa declinano, anche noi siamo trascinati in questa spirale discendente e, in tali circostanze, l’unico modo per sopravvivere è scendere fino in fondo e ricominciare tutto daccapo, costruendo ancora una volta i pilastri della tradizione.

Patrioti esemplari

La Corea e le chiese cristiane fecero del loro meglio per distruggermi ma non ci riuscirono. Io costruii una nuova base dal livello individuale a quello familiare, da quello di clan a quello sociale e nazionale. Ora sto creando le condizioni per stabilire una base a livello mondiale.

In Corea non si può parlare di patrioti senza includere i membri della nostra associazione, né nominare una organizzazione patriottica senza comprendere automaticamente il nostro movimento. I nostri membri hanno stabilito il vero standard di pietà filiale mostrando nei miei confronti una lealtà ed una sincerità maggiori di quella che le altre persone hanno verso i loro genitori. La loro devozione è stata così grande da suscitare persino la gelosia dei loro stessi genitori. Persone che prima non si conoscevano si sono unite per formare una nuova famiglia e famiglie che non hanno tra loro nessun legame di sangue si uniscono per formare un nuovo clan e preferiscono i parenti nuovi a quelli vecchi. Quando poi persone di razze diverse si uniscono insieme per formare una nuova nazione di Dio, possono amare di più il loro paese e portarvi un rinnovamento maggiore che se fossero persone di un unico popolo. Questa è la strada che il nostro movimento deve seguire.

Ecco perché dobbiamo amare gli americani e i giapponesi anche se questi ultimi sono stati tradizionalmente nostri nemici. I giapponesi e i tedeschi fino a poco tempo fa erano nemici dell’America, ma io li ho portati negli Stati Uniti dicendo loro di amare quella nazione più di quanto amassero la propria. Ho fatto una cosa del genere e per questo ho incontrato opposizione; poiché ho ispirato persone di nazioni che un tempo erano nemiche ad amarsi fra loro siamo perseguitati, ma se ci proponiamo di seguire questa strada, attraverso le persecuzioni potremo restaurare la situazione. Sotto questa prospettiva il corso di sette anni iniziato proprio in questo giorno nel 1954 fu il tempo in cui tutte le chiese ufficialmente riconosciute, le organizzazioni sociali nonché la stessa nazione si scagliarono contro una persona, il Reverendo Moon. Mi vennero contro perfino i bambini, lo sapete molto bene. Che tipo di periodo è stato questo corso di sette anni? Ho dovuto dedicarmi totalmente alla volontà di Dio nella più grande solitudine. Tutti cercavano di catturarmi e di uccidermi; in qualunque parte della nazione andassi, a nord o a sud, ho dovuto seguire questo tipo di corso.

Quando, nel 1960, celebrai il Santo Matrimonio mi trovavo sotto indagine da parte del tribunale. Proprio come i 12 apostoli di Gesù abbandonarono il loro Maestro e Giuda addirittura lo tradì, così i membri del nostro movimento che avevano lasciato l’associazione cospirarono con i nostri oppositori ricorrendo al tribunale per far cessare le nostre attività. Celebrai la benedizione proprio durante questo periodo di indagini giudiziarie, ma nessuno sa queste cose. A quel tempo il governo era ricorso all’aiuto di cinque alti funzionari amministrativi per abbattere il nostro movimento ed essi cercavano di farmi arrestare e uccidere. Ma che cosa è successo a quelle famiglie?

Nel corso della storia chi avrebbe mai immaginato che un uomo chiamato Moon, che una volta era stato creduto morto e il cui corpo era stato gettato in mezzo ai rifiuti, avrebbe realizzato tutte queste cose? Ma chi mi ha permesso di realizzare tutto ciò? Dio e il principio di restaurazione tramite indennizzo. Proprio usando questa strategia, riportare la vittoria subendo i colpi, ho realizzato la volontà di Dio.

Quando siete colpiti non dovete sentirvi abbattuti o umiliati, perché siete dalla parte del bene. Sappiate che il tempo della benedizione verrà da ogni direzione proprio grazie all’indennizzo che avete pagato. Questo è il mio standard di vita. In passato, quando ero in prigione, mi trovai ad affrontare tutte le opposizioni e le persecuzioni possibili e immaginabili, ma più venivo colpito, più acquistavo forza. Quando la nazione e le chiese vi si oppongono siate più forti di loro. Io ho lottato contro il mondo satanico e, essendo questo tipo di persona, l’ho superato.

Il corso della Madre

Poi venne il tempo del corso di sette anni della Madre, una strada che ogni donna deve percorrere. Nei primi tempi del nostro movimento le donne volevano amarmi a costo della vita e mi venivano a trovare persino a tarda notte. Così la gente faceva pettegolezzi alle nostre spalle. Queste donne non capivano neppure loro perché facessero simili visite ad un uomo che – lo sapevano benissimo – sarebbe rimasto totalmente fedele a Dio.

Poi, quando venne il tempo del Santo Matrimonio, tutte le donne, persino anziane vedove, avrebbero voluto potersi trovare nella posizione della Madre. Alcune reclamavano addirittura di essere la Vera Madre – il volto raggiante di fiducia. Una vecchia signora di 70 anni disse che sarebbe diventata mia moglie e che avrebbe avuto 10 figli! Naturalmente lei non sapeva perché diceva queste cose. Donne che avevano delle figlie pregavano Dio con tutta la loro sincerità e dicevano di aver ricevuto in rivelazione che la loro figlia sarebbe diventata la Vera Madre. Erano totalmente eccitate come se si fosse trattato di una questione di vita o di morte. Ma la donna che sarebbe divenuta la Vera Madre apparve in modo inaspettato, era una persona che pochi avevano incontrato e probabilmente non più di un terzo dei membri del movimento la conosceva. Eppure questa persona che nessuno si immaginava venne scelta.

Io avevo 40 anni e stavo per sposare una ragazza di 17 anni. Se questa non fosse stata la volontà di Dio, chi poteva essere più pazzo di me? Immaginate: da quel momento la grande responsabilità della Madre era quella di portare tutto il peso del Movimento dell’Unificazione. Molte donne meravigliose, con una laurea universitaria, si erano messe in lista elencando le loro qualifiche, ma io le rifiutai tutte, scegliendo come madre un’innocente ragazza di 17 anni. Che sorpresa fu quella! Vecchie signore e madri rimasero a bocca aperta.

Non avevo altra scelta che vivere separato da lei per tre anni. Il lavoro di restaurazione, infatti, procede dall’esteriore verso l’interiore. Molte donne della nostra associazione, persino anziane signore, all’inizio erano gelose della Madre, ma quando videro la sua situazione pensarono: “II Padre non è forse troppo severo? Dovrebbe vivere con la Madre dal momento che l’ha sposata, ma che cosa sta facendo?” Poiché avevo messo la Madre a vivere una vita separata, lontano da me, quelle vecchie donne cominciarono a prenderla in simpatia restaurando così tutte le loro lamentele. Donne di tutte le età si misero dalla sua parte e la Madre poté assumere la sua giusta posizione. Questo è un esempio del corso di restaurazione tramite indennizzo attraversato da lei.

Durante questo periodo quanto fu tormentato il suo cuore! Una donna ricevette dal mondo spirituale una rivelazione secondo cui avrebbe dovuto essere lei la Madre e voleva che io rinunciassi a mia moglie per prendere lei al suo posto. Ci furono molti altri incidenti. Il mondo spirituale insegnava cose strane e la Madre dovette passare ogni sorta di prove come questa. Lei è una donna molto paziente e tutto ciò non fu altro che un addestramento per farla diventare più forte e più grande. Queste prove continuarono per sette anni, ma il punto più ammirevole in lei era che credeva a me più che a suo padre, a suo nonno o a suo fratello maggiore, avendo in me una fiducia assoluta. Così superò tutti gli ostacoli e stabilì fermamente la sua posizione.

Dal momento che un uomo aveva ottenuto la vittoria anche una donna doveva fare altrettanto. La Madre affrontò la società e la nazione che le si opponevano e superò ogni cosa durante quei sette anni. In quel periodo istituii il Giorno dei Genitori, il Giorno dei Figli, il Giorno del Mondo e il Giorno di Dio. Qual è il significato del Giorno di Dio in relazione al corso della Madre? La missione della Madre era quella di avere una fede incrollabile in suo marito, al di là di qualunque circostanza e nonostante tutte le persecuzioni. Qualsiasi cosa fosse accaduta, anche se avesse dovuto morire, lei doveva mantenere immutata la sua attitudine verso il marito e questo doveva essere il suo impegno perfino se la nazione stessa le fosse venuta contro. Eva era caduta in una posizione in cui Dio non poteva avere più fiducia in lei e poiché ella era anche stata la causa della caduta di Adamo, quest’ultimo non poteva più avere fiducia totale in una donna. Pertanto la Madre doveva mantenere una ferma posizione per cui il Cielo, Dio e suo marito avrebbero potuto fidarsi di lei completamente.

Per la prima volta nella storia, quando finalmente Dio e l’uomo poterono avere fiducia assoluta in una donna, il Giorno di Dio poté essere stabilito. Capite? Questo avvenne il 1° gennaio 1968. Per poter restaurare lo standard di restaurazione sia per gli uomini che per le donne, Eva doveva percorrere lo stadio della completezza dalla cima dello stadio di crescita. Entrando nell’ottavo anno, dopo che la Madre ebbe completato il suo corso di sette anni, io e lei potemmo ottenere da Dio il riconoscimento come una vera famiglia perfetta e prendere la nostra posizione sulla terra. Quindi potemmo partire per il mondo guidando la nostra famiglia e la nazione. È su questa base che sono potuto andare negli Stati Uniti insieme alla Madre.

In America ci sono state così tante persecuzioni contro il nostro movimento a cominciare dalla mia famiglia. Non solo mia moglie ed io, ma anche i miei figli sono stati trattati male e a scuola sono presi in giro perché moonisti. A scuola, però, sono anche piuttosto famosi e gli insegnanti li osservano con particolare attenzione perché hanno un grande talento artistico e musicale e studiano con molto impegno.

Facendo capo al governo e al popolo degli Stati Uniti, il Cristianesimo, il Giudaismo e tutte le altre religioni ci sono venute contro. I comunisti ci perseguitano, il Parlamento americano e perfino la Casa Bianca hanno preso posizione contro di noi. Abbiamo dovuto superare un corso di sette anni di tribolazioni e la battaglia più aspra è stata nel 1976. Anche se il mondo ci perseguitava, tuttavia, non siamo mai tornati indietro, ma abbiamo superato le opposizioni e il 4 ottobre 1976 abbiamo istituito il Giorno della Vittoria del Cielo. Non ci sarà mai un’ostilità peggiore di quella incontrata in quel tempo.

Subendo i colpi possiamo riguadagnare tutto. Un uomo sconfitto come individuo può recuperare tutto addirittura fino al livello nazionale. La donna non può rivendicare come sua la vittoria riportata dall’uomo, ma deve guadagnarsela da sé e anche i figli hanno il loro corso di indennizzo da seguire. Questo è il corso di restaurazione tramite indennizzo. Poiché i Veri Genitori hanno ottenuto la vittoria su tutti e tre gli stadi, la nostra famiglia, che rappresenta l’Abele centrale del mondo democratico, ha subito un attacco totale da parte del lato Caino. Noi abbiamo superato questa situazione ed ora possiamo innalzare la bandiera del nuovo mondo dell’unificazione.

Per poter estendere questa posizione a tutta la gente del mondo nel 1975 ho inviato missionari in 75 nazioni. In tutto il mondo il nostro movimento, avendo come centro le famiglie benedette, è stato ripetutamente colpito ma non è mai stato sconfitto. Ora il corso di 21 anni è finito.

Passare all’offensiva

Col 1977 è iniziato il tempo di passare all’offensiva, dobbiamo cioè andare direttamente dalle persone a insegnare la verità. Possiamo far questo negli ambienti universitari e nella società. Da ora in poi le condizioni cambieranno perché dopo il 1977 ho fatto tante cose per far passare la nostra posizione dalla linea di difesa a quella di attacco.

Originariamente, se il presidente Nixon mi avesse dato ascolto la nostra situazione sarebbe stata diversa, ma poiché non lo fece, la sua posizione passò prima a Ford, poi a Carter e infine a Reagan. Quattro generazioni dovettero essere restaurate perché la volontà di Dio, che avrebbe dovuto iniziare facendo capo al presidente degli Stati Uniti, prese una direzione sbagliata. I nostri membri sostennero Reagan, che è il quarto presidente dopo Nixon, dandogli un forte appoggio spirituale perché venisse eletto. Se non avessi pregato per lui, sostenendolo con le nostre preghiere, avrebbe potuto essere già morto. In circostanze normali, infatti, non sarebbe scampato all’attentato fatto per assassinarlo.

Nessun presidente americano fino a quel momento era mai riuscito a guarire da una ferita d’arma da fuoco. Riflettiamo: un presidente di 70 anni, con una ferita profonda 7 centimetri subita nel suo 70 ° giorno in carica; tutto ruotava dunque attorno al numero sette. Si può vedere in questo i tre stadi di formazione, crescita e completezza. Ogni cosa rientra nei Principi: 40° presidente, 444 giorni dalla liberazione degli ostaggi americani in Iran, sono tutti numeri dei Principi. La gente non se ne è resa conto, ma Dio ha predisposto ogni cosa secondo certe condizioni matematiche e noi stiamo attraversando questo punto di svolta storico sulla base di tali condizioni. Ora il presidente degli Stati Uniti mi dovrà dare ascolto.

Quanto al presidente della Corea, da solo non può garantire la salvezza della sua nazione, ma ha bisogno dell’intervento dell’America e del Giappone. Io sto indicando e aprendo la strada che porterà all’unificazione delle due Coree, ma non lo faccio per me stesso, bensì per la salvezza del mondo perché ho la responsabilità di educarlo e di dargli la vita.

I coreani non dovrebbero considerarsi una razza meschina: la loro terra, che ha subito invasioni dall’esterno e ha combattuto guerre contro il Giappone, l’Unione Sovietica e la Cina Rossa, è passata attraverso tutte queste prove come un allenamento e la sua storia è stata un continuo addestramento. Perché il popolo coreano è dovuto passare attraverso un simile corso? Perché ha la capacità di assimilare le diverse tradizioni delle quattro civiltà principali e delle quattro diverse ideologie. Il Sud Corea è stato capace di ricevere e dominare l’impatto della Corea del Nord, del Giappone e degli Stati Uniti e perfino del mondo comunista. Noi non dobbiamo considerare nessuno come nostro nemico e quindi le vostre realizzazioni come membri del Movimento dell’Unificazione devono essere superiori a quelle di chiunque altro, del partito comunista, dell’Unione Sovietica e degli Stati Uniti. Dovete passare attraverso un simile addestramento.

Perché dobbiamo diventare un popolo in grado di assimilare le quattro maggiori civiltà del Nord, del Sud, dell’Est e dell’Ovest? Affinché l’Est possa raggiungere il centro, prima deve formare una spirale passando attorno al Sud, all’Ovest e al Nord. Nulla può arrivare al centro con la forza centrifuga, ma solo con quella centripeta; capite? Il Movimento dell’Unificazione è il nucleo di tutte e quattro le direzioni e le può controllare prendendo la posizione soggettiva.

Penso che il numero otto sia veramente interessante perché per scriverlo usiamo sia il movimento orario che quello antiorario. L’otto è il numero che indica un nuovo inizio ma è sempre trascinato in direzioni opposte. Ecco in che modo si sviluppa il corso della restaurazione: un corso apparentemente paradossale alla fine si dimostra quello più razionale. Dovete capire bene questo punto. Questo è il motivo per cui la mia vita non segue un corso normale, razionale. È iniziata come numero otto a livello individuale, poi anche mia moglie è passata attraverso il corso del numero otto e infine i miei figli hanno seguito lo stesso corso a livello familiare.

La fase successiva è quella del clan. La benedizione delle 777 coppie, celebrata nel 1970, diede inizio alla formazione di questa era, comprendendo varie razze sulla base di tutte le famiglie della storia mondiale. Nel mondo satanico ci sono molti clan ma noi ne abbiamo creato uno nuovo, e quando supererà i 60 milioni di persone, che corrispondono alla popolazione della Corea, questa nazione comincerà a seguirci. Dal punto di vista dei Principi, se il Movimento dell’Unificazione raggiungerà i 70 milioni di persone aiutandole a guardare alla Corea come ad un punto centrale, non pensate che questa nazione ci seguirà?

A questo punto avanzeremo in tanti campi a livello mondiale e il Movimento dell’Unificazione prenderà la posizione di comando. Negli ultimi 27 anni sono diventato molto famoso e la mia fama è andata al di là di quello che la maggior parte dei coreani poteva immaginare. Pensavano che quest’uomo chiamato Moon sarebbe scomparso andando a finire chissà dove, ma cos’è successo invece?

Con la Madre come punto centrale il Movimento dell’Unificazione ha restaurato tramite indennizzo l’individuo e la famiglia, poi questo lavoro di restaurazione è passato ai figli. Ora la nostra associazione si è diffusa in 12 nazioni nella posizione di clan e in alcuni paesi ci sono così tanti membri che la gente ha cominciato a preoccuparsi.

Siate orgogliosi di voi stessi

È giunto il tempo in cui potete veramente essere orgogliosi di voi stessi. Al vostro posto ho attraversato il corso di indennizzo subendo persecuzioni, aprendo per voi il livello della tribù e ponendo anche la base perché possiate essere accolti dal mondo. Se farete del vostro meglio impegnandovi con tutto il cuore in questo corso della tradizione vi darò la mia approvazione e con questa potrete andare dove volete.

Qualche giorno fa ho portato negli Stati Uniti 12 membri giapponesi che avevano realizzato molte cose e li ho fatti girare un po’ dappertutto. I membri americani li hanno osservati e hanno capito, poi sono venuti da me a riferirmi che i membri giapponesi lavorano con uno standard di gran lunga superiore a quello comune. Dal punto di vista dei Principi è naturale che il mondo spirituale aiuti quelli che vanno al di là dei propri limiti piuttosto che quelli che non li superano.

I membri della nostra associazione che lavorano basandosi soltanto sulle proprie forze non riescono a testimoniare molto bene e sapete perché? Quante donne ci sono che investono tutto ciò che hanno nei propri figli, si distinguono nel servire il marito e fanno del loro meglio per prepararsi alla venuta del Signore? Quando testimoniano, i membri del Movimento dell’Unificazione devono andare al di là dello standard del mondo; così facendo il Cielo verrà sempre in aiuto.

Potreste pensare che Dio non vi sia molto vicino, ma quando Lo chiamerete Padre Celeste, non vi risponderà da lontano, ma proprio dietro di voi. Ecco che tipo di Padre avete. Dio vi ha sempre protetto, il Cielo vi abbraccia concedendovi sonni tranquilli quando cadete sfiniti dalla stanchezza e, quando la alzate, la vostra mano emana luce. Questi fatti sorprendenti sono verità.

Oggi, nel nostro 27° anniversario, cosa dovremmo fare? Io ho realizzato ogni cosa ponendo lo standard per tutta l’umanità. Ora sta a voi fare la stessa cosa e non solo voi, ma i vostri figli e migliaia di generazioni di discendenti dovranno ereditare la tradizione del nostro movimento. Anche se i leaders abbandonassero la nostra associazione o se io stesso addirittura me ne andassi, fintanto che rimarranno i nostri discendenti il Movimento dell’Unificazione non perirà e la sua tradizione risplenderà per migliaia di anni.

Supponiamo che nell’associazione si formino due fazioni; non dovreste rompervi la testa per cercare di scegliere quella giusta; il criterio è semplice: la persona che lavora e si sacrifica di più per la volontà di Dio e cerca di donare sé stessa per il bene del mondo è quella da seguire. La persona di maggior valore è quella che lavora per l’unità del mondo sacrificando perfino i suoi genitori, la sua sposa e i suoi figli, è quella che è più vicina alla tradizione del cuore. Così nel Movimento dell’Unificazione non sorgeranno mai diverse denominazioni.

Se il presidente dell’associazione è egocentrico non è una persona vera, ma se fatica giorno e notte per Dio, per la nazione e per il mondo, il Cielo lavorerà attraverso di lui. Qualsiasi membro del movimento che ha un simile atteggiamento, sia esso uomo o donna, che sa amare gli altri versando lacrime, è un esempio per tutti e il Cielo creerà attraverso di lui una nuova storia di bontà. In questo modo nel Movimento dell’Unificazione la tradizione celeste è già stata stabilita, e quello dei miei figli che sarà il mio successore verrà determinato nello stesso modo: sarà quello che si sacrificherà di più per la volontà di Dio, quello che darà l’esempio migliore del principio di lealtà e di pietà filiale. Tutto si misura in base a questa tradizione, sia nella famiglia, che nell’associazione. Non possiamo assegnare a una persona una certa posizione solo perché è potente o ha tanti soldi. Essa deve essere in grado di ispirare e amare profondamente gli altri, anche se può non essere un professore universitario o possedere un titolo accademico. Forse sarà un individuo umile e sconosciuto ma quando pregherà le sue parole sgorgheranno dal più profondo dell’animo e potranno smuovere il cuore della gente. Ovunque si trovi una persona del genere, le attività dell’associazione ruoteranno attorno a lei e il Movimento dell’Unificazione seguirà il suo esempio.

Da questo punto di vista potete chiaramente capire se siete o no sulla giusta strada della tradizione. Sapete bene qual è il vostro livello, e non vi occorrono altre spiegazioni. La vostra mente cerca di seguire il lato di Dio, ma il vostro corpo tende verso il lato di Satana. Prendere la via facile porta ad una lotta interiore fra la mente e il corpo e per porre fine a questo conflitto dovete raggiungere l’amore di Dio percorrendo la strada della sofferenza. Una volta che partite con una forte determinazione tutte le battaglie fra la mente e il corpo alla fine cesseranno.

Amore e bellezza

Forse voi donne pensate in questo modo: “Ho l’età giusta per sposarmi. Dato che sono bella e ho un fisico molto attraente che piace a tutti gli uomini, mio marito dovrà essere un uomo molto bello”. Invece ecco come dovreste pensare: “Sono nata così bella per grazia dell’amore di Dio che si preoccupa di risolvere tutti i risentimenti dell’umanità, perciò non importa anche se mio marito è brutto o storpio. Ti prego, Dio mio, fa’ che io possa essergli fedele per tutta la vita. Sarebbe meraviglioso se potessi diventare una donna così”. Se pensate in questo modo il Cielo vi verrà incontro.

Io ho lottato per raggiungere questo tipo di comportamento. Sono sicuro di essere migliore della media dei coreani, ma certamente non immaginavo di sposare una donna così bella come la Madre. Cercavo una moglie che potesse essere fedele alla volontà di Dio e che si sapesse sacrificare per amore di suo marito, perché purtroppo ci sono così tante donne negligenti. Chiesi a Dio di darmi una moglie che non distruggesse la famiglia dell’Unificazione, perché sapevo che il mio matrimonio sarebbe stato per il bene del nostro movimento, della nazione e del mondo. Trovai molte donne promettenti ma nessuna che fosse capace di sacrificare sé stessa con un cuore puro, portando il seme dell’amore a suo marito. Queste donne prima o poi lasciano Dio. Alla fine trovai la Madre e la educai. Oggi mia moglie ha una reputazione migliore della mia. La gente dice che ha una bellezza non solo orientale ma anche occidentale e certo io ho imparato molte cose da lei. Io sono stato educato molto bene secondo la tradizione orientale, ma non ho ricevuto tanta educazione di tipo occidentale.

La gente dice che siamo una coppia molto affettuosa. La Madre sta sempre alla mia sinistra, mai alla mia destra e dovunque vada mi cammina accanto tenendomi per mano. È lei la prima a prendermi per mano. In America si fa così ma in Corea non è molto naturale tenersi per mano. Qui la cultura e diversa.

Avete mai camminato con vostra moglie mano nella mano? Probabilmente eravate troppo timidi. Non è male tenere la moglie per mano. Se volete camminare con lei in questo modo fatelo pure, e se volete portarvela sulle spalle non esitate a farlo. In Oriente e in Occidente è la stessa cosa. Se chiedete a Dio: “Padre, vorresti vedere i Tuoi figli baciare il proprio sposo?” Naturalmente Lui vi dirà di sì. Così, se vi baciate fino a far fremere di eccitazione il Cielo e la terra, non è un peccato. Questo, naturalmente, potete farlo con vostro marito o moglie, non con un altro uomo o un’altra donna.

Il vero standard

Anche se morirò la tradizione del Movimento dell’Unificazione non sarà mai distrutta. Non può apparire nella nostra associazione una tradizione diversa e, se anche apparisse, si ricongiungerebbe subito alla corrente centrale. È facile, infatti, giudicare chi è vero e chi è falso: chi parla per sé stesso è falso, ma chi parla per gli altri e per il mondo è vero. Un figlio di pietà filiale servirà tutta la famiglia, un uomo leale servirà l’intera nazione, un santo servirà tutta l’umanità. Un giorno gli angeli e tutti gli uomini in Cielo e sulla terra dovrebbero potervi accogliere come un figlio di Dio in base al vostro standard d’amore.

Quale membro del nostro movimento è più fedele alla tradizione, quello che è fuori a testimoniare in uno dei nostri centri o quello che se ne sta nella sede a riposare? I membri che lavorano duramente, non si imbellettano e forse puzzano di sudore, ma se paragonate questo tipo di persona a una tutta profumata e ben vestita, qual è più bella agli occhi di Dio? La persona tutta sudata, ridicolizzata dalla gente, ma che ama con fedeltà la sua nazione e dice che continuerà ad andare avanti anche quando viene invitata a riposare.

Quando faccio un discorso la sera tardi, quasi tutti si mettono a sonnecchiare. A mezzanotte, poi, otto persone su dieci cadono addormentate, ma io continuo a parlare. Anche se mi viene sonno, lotto contro l’impulso di fermarmi e continuo il mio discorso – tutto a vostro vantaggio. Chi dunque serve di più, voi o io? È evidente che io sto servendo voi più di quanto voi serviate voi stessi. Quando mi vedete superare il desiderio di dormire continuando a predicare per ore ed ore, probabilmente pensate che io sia un uomo di ferro, ma non sono così per natura. Solo perché conosco i Principi sono diventato un uomo di questa tempra. Poiché conosco i Principi e cerco di conquistare il mondo con l’amore di Dio, non mi piace prendere una via tortuosa nel corso di restaurazione, ma voglio costruire un’autostrada diritta, come un ponte d’amore. Per questo le persone di tutto il mondo mi verranno a cercare. Persino se mi costruissi una casa in cima a una montagna mi cercherebbero, ricorrendo forse addirittura all’aiuto di montanari di professione. Una persona che pensa in questo modo deve essere pazza, tuttavia, proprio percorrendo la strada della sofferenza potremo unire il mondo.

Pochi sono i parenti dei membri della nostra associazione che hanno accolto con favore l’idea di un matrimonio collettivo. Prima della benedizione delle 36 coppie, mandai ai genitori dei membri l’invito a partecipare alla cerimonia di nozze dei loro figli, ma dissi loro che per assistervi avevano bisogno di indossare dei vestiti da cerimonia bianchi. La gente pensò che questa fosse una sfrontata violazione dell’antica tradizione secondo cui spetta ai genitori organizzare il matrimonio dei propri figli e preparare la cerimonia di nozze. Tutti dunque parlarono male di me. Recentemente, tuttavia, molti di quei genitori sono venuti da me per ringraziarmi di aver dato loro un genero o una nuora così meravigliosi.

Presto per il Movimento dell’Unificazione non ci sarà più bisogno di testimoniare. Cosa faremo allora? Forse comprerò un aeroplano e farò fare un bel viaggio a tutti i membri che hanno lavorato con impegno. Da ora in poi non testimonieremo più alla vecchia maniera, ma con le videocassette. Ci sono già videocassette per corsi di 7 e 21 giorni e una serie di lezioni di 40 giorni sulla “Vittoria sul Comunismo”. Tutto ciò che dovrete fare è premere un bottone e così potrete educare le persone mentre vi rilassate. Poi, se andrò in onda alla televisione nazionale e potrò parlare per 40 giorni, il mondo cambierà completamente e se questo accadrà, che bisogno ci sarà di testimoniare?

La gente sotto il dominio di Satana agisce sulla base dei propri desideri personali, ma noi viviamo per la famiglia, per il clan, per la razza, per la nazione, per il mondo e per Dio. Il nostro amore segue questo ordine: prima di tutto Dio, poi il mondo, poi la nazione, la razza, il clan, la famiglia. In questo modo possiamo capire la forza e il valore dell’amore ed essere in grado di amare anche noi stessi. Di solito in questo mondo la gente ha sempre pensato prima di tutto a sé stessa, ma questa tendenza verrà invertita.

Il vostro corso è più breve

Da ora in poi il vostro corso difficile sarà abbreviato. Se a me per realizzare qualcosa ci sono voluti 60 anni, voi sarete in grado di fare la stessa cosa in sei mesi. Perciò chi è anziano non deve scoraggiarsi. Il Movimento dell’Unificazione non è solo per i giovani, ma le persone anziane possono lavorare insieme a loro. Io vi incoraggio a lavorare duramente nella nostra associazione in modo che in futuro possiate lavorare a livello mondiale. Quindi faticate e datevi da fare passando per la via della sofferenza; spingetevi in tutti gli ambienti della società; fate buone azioni e abbiate uno spirito di sacrificio. Dovete capire che alla fin fine questa è l’unica strada logica da percorrere.

Oggi, 1° maggio, segna l’inizio del secondo corso di 21 anni. Che direste dunque di prendere più responsabilità? Finora avete vissuto dipendendo da me, ma che cosa fareste se io morissi? Adesso che vorrei avere un po’ di tempo libero me lo concederete? Negli ultimi sette anni ho realizzato tutta la mia responsabilità ed ora è giunto il tempo che io vada a visitare i membri in tutte le parti del mondo, come desidero.

Fino ad oggi, poiché guidavo la provvidenza di restaurazione, pareva che se fossi morto io tutta la storia della restaurazione sarebbe fallita, ma ora che ho realizzato tutto ciò che era richiesto non ho niente da rimpiangere e se fossi ucciso potrei morire con gioia. Ora tocca a voi imparare a guidare la provvidenza di restaurazione ed è per questo che vi spingo a migliorarvi in tutti i modi.

Chi pulisce le porte a vetri della nostra sede? Affidate il compito a qualcuno oppure c’è chi lo fa spontaneamente? Non dovreste mai impiegare una persona che non ha voglia di fare questo lavoro. Se non c’è nessuno che pulisce queste porte, allora fatelo voi. Chi le pulirà con amore, con gioia ed umiltà, sarà vittorioso nel mondo spirituale. Non costringete nessuno a fare questo lavoro. Io preferisco non lavorare con persone che non hanno voglia di farlo, ma solo con chi è disposto a dare la propria vita per il mondo perché comprende la situazione della storia.

Negli anni precedenti questo 27° anniversario il mio corso di restaurazione tramite indennizzo, quello della Madre e quello dei Veri Figli sono stati tutti completati e su questa vittoria ho costruito la base dell’indennizzo a livello di famiglia e di clan per il Movimento dell’Unificazione. Per poter ereditare tutte queste cose, ora sta a voi realizzare il vostro cinque percento di responsabilità, e se capite questo e vi determinate a lavorare intensamente per i prossimi sette anni, il mondo si trasformerà.

Dobbiamo organizzare con successo un rally a Mosca e vorrei far questo prima di morire. I leaders sovietici fanno presto a prendermi in giro quando me lo sentono dire, ma 21 anni fa chi mi credeva quando dicevo come sarebbe stata la nostra associazione alla fine del mio corso di 21 anni? Dissi che avremmo avuto case e automobili dappertutto nel nostro movimento e che i membri si sarebbero sparsi in tutto il mondo. Prima di iniziare il mio corso di 21 anni feci questa promessa ai membri coreani. Molti probabilmente pensarono che fossi pazzo, ma non lo ero.

Ora avete avuto almeno una pallida idea di quello che presto accadrà. In America importanti personalità dichiareranno che solo il Reverendo Moon può far cambiare il mondo e persone animate da uno spirito patriottico si precipiteranno in nostro aiuto con le loro basi economiche, accademiche e sociali. Essendo tanto occupato, tuttavia, non potrò sbrigare da solo tutto il lavoro che questo comporterà e perciò, se nel nostro movimento ci sarà qualcuno che sa fare il mio lavoro, glielo affiderò. Dobbiamo volare come aquile, diventando le ali di Dio, i Suoi occhi, le Sue mani e le Sue gambe. Bene, volete seguire questa strada? Allora lavorate duramente a costo della vita. I membri del movimento giapponesi e americani lavorano 18 ore al giorno, ma quando vengo qui in Corea sembra che ve la stiate prendendo comodamente in questa stagione di primavera. Vi prego, lavorate intensamente e senza tregua nei prossimi sette anni, stabilendo una buona tradizione in questa nazione. Spero profondamente che vi darete da fare con dignità seguendo la tradizione, come soggetto e patria della fede e come esempio per il Giappone, per l’America e per il mondo intero.

Grazie infinite.

Preghiamo.

Amato Padre Celeste, sappiamo molto bene quanto sia stata dolorosa per Te la nostra storia lungo tutto il corso di restaurazione. Tu hai perseverato per migliaia di anni per costruire la fondazione di indennizzo a livello individuale, familiare, di clan e di razza, agendo sempre secondo il principio per cui l’umiltà del servo dei servi è quella che porta al successo. Alla fine, hai potuto porre la fondazione nazionale in Israele permettendo in questo modo la venuta del Messia a livello mondiale ma, purtroppo, quando finalmente è giunto, il Messia non è stato accettato e non ha potuto completare la restaurazione.

Di conseguenza nei 2000 anni successivi Tu hai dovuto essere testimone di una terribile storia di sofferenza. L’America è nata sulla base di un’atroce tradizione di martirio e di costante spargimento di sangue, divenendo il centro del mondo libero negli Ultimi Giorni della Provvidenza di Restaurazione a livello mondiale. Tu Ti aspettavi che l’America si assumesse il compito di proteggere la Tua fondazione vittoriosa in tutto il mondo offrendola a Te e realizzando la Tua volontà specialmente durante e dopo la Seconda Guerra mondiale. Ma, ancora una volta, tutto ciò non è avvenuto. Io so anche quanto triste e angosciato è il Tuo cuore quando vedi che le persone si allontanano dalla realizzazione della loro responsabilità. Oggi l’America non può perdere il suo legame con la Corea del Sud. L’era in cui è destino che i leaders spirituali e le nazioni provvidenziali si uniscano è giunta. Il Reverendo Moon, che è nato in Corea e rappresenta la posizione interiore e soggettiva, l’Amministrazione Reagan che rappresenta la posizione esteriore, devono perciò unirsi.

Perfino in questo momento il comunismo mondiale con tutto il suo tremendo potere sta facendo manovre dirette ad abbattere l’Amministrazione Reagan. È giunto il tempo che questa Amministrazione si dimostri coraggiosa e forte. Anche per la Corea è giunto il tempo di essere forte e coraggiosa e lo stesso tempo è giunto per il popolo coreano.

Padre Celeste, noi abbiamo imparato che la Tua volontà è che il mondo libero aiuti il mondo comunista, sia spiritualmente che fisicamente, sulla completa fondazione di unità fra il Cristianesimo coreano e il Movimento dell’Unificazione e fra il Cristianesimo americano e il Movimento dell’Unificazione. Ti chiedo sinceramente di dare ai membri della nostra associazione, che si stanno impegnando a realizzare la Tua volontà, una forte e coraggiosa determinazione, in modo che possano rafforzare il mondo libero dandogli il coraggio di prendere la posizione soggettiva sul mondo comunista sia fisicamente che spiritualmente.

Questa è la strada verso l’immortalità e i membri del Movimento dell’Unificazione hanno imparato che questa è la strada che porta alla Tua presenza, pertanto, Ti prego umilmente di benedirli, in modo che siano come luci in un mondo di tenebre, e risplendano come i soli più luminosi, coraggiosi e forti come vittoriosi generali. Anche se la freccia della persecuzione può essere forte, Padre Celeste, Ti prego, fa che essi siano ancora più forti, in modo che non possano mai venire trafitti ed essere indotti ad arrendersi. Ti prego umilmente, col desiderio di dar loro la Benedizione in modo che possano diventare persone capaci di ereditare la fondazione della famiglia dei Veri Genitori e di rappresentare la famiglia celeste, praticando e conoscendo a fondo il principio del servo, del figlio adottivo e del figlio. Prego, inoltre, che possano essere protetti da ogni parte dallo scudo dell’amore e che imparino a camminare sul sentiero della tradizione mentre marciano verso il Regno dei Cieli diventando i rappresentanti dell’amore celeste.

Ti ringrazio di averci dato un simile tempo e un giorno come questo. Ora abbiamo capito cosa sia l’Associazione per l’Unificazione del Mondo Cristiano tramite lo Spirito Santo e il ruolo svolto dalle religioni nello sviluppo della tradizione. Il cammino che ho percorso finora è stato per radunare le diverse razze da tutte le parti del mondo, che non appartengono neppure alla stessa discendenza. E se in questo ho avuto successo è grazie al Tuo amore. Quando questa fondazione si svilupperà dal livello nazionale a quello mondiale, allora, in modo naturale, potremo abbracciare il mondo e assorbire tutte le culture e le tradizioni storiche. Noi sappiamo che un simile giorno è ormai vicino e prego che i membri del Movimento dell’Unificazione siano forti e coraggiosi in modo da poter avanzare superando tutto con l’amore.

Prego per queste cose umilmente, col desiderio che essi abbiano la grande fiducia che la vittoria li attende e che i fallimenti possono essere ormai banditi. Ti ringrazio per avermi permesso di tornare in Corea per questo anniversario.

Prego sinceramente per l’unità fra i leaders e tutti i membri e prego affinché tutti difendano la Tradizione Celeste fino alla morte, vivendo in accordo a questa strada d’amore. Ti offriamo, oh Padre, l’unità di tutte le razze col suo splendente fuoco d’amore. Con questo amore e questa unità, centrati sulla nazione della Corea del Sud, possiamo acquistare la forza di sostenere il confronto con la Corea del Nord. Ti prego affinché i membri si impegnino giorno e notte, senza tregua per raggiungere questa meta. Spero che presto un giorno potremo stabilire dappertutto questa tradizione di unità e d’amore e che tutti gli uomini potranno presto vivere all’altezza di questo standard. Sappiamo che questo è il Tuo desiderio e la Tua volontà. Prego affinché possiamo determinarci a diventare l’esercito celeste sempre vittorioso. Prendendo questa determinazione, prego umilmente col desiderio che i membri diventino dei figli migliori, che sappiano ogni giorno avvicinarsi sempre di più a Te e che, centrati sull’amore, possano diventare il gruppo che prepara la strada per la nazione e la famiglia restaurata.

Per tutte queste cose io Ti prego nel nome dei Veri Genitori.

Amen.

Salva come PDF

^