In Commemorazione della Cerimonia di Seung Hwa in Onore di Heung Jin Nim

Salva come PDF

1 gennaio 1985 – World Mission Center

Vorrei commemorare in questo momento il primo anniversario della cerimonia di “Seung Hwa” in onore di Heung Jin Nim. Ci sono certe cose, relative a quello che facciamo qui, che le altre persone, abituate a vedere tutto da un punto di vista terreno, non potrebbero mai capire, perché non comprendono il rapporto fondamentale di dare e ricevere che esiste fra il mondo fisico e il mondo spirituale.

La lotta fra mondo spirituale positivo e negativo

Esistono due tipi di mondo spirituale: uno è il mondo spirituale positivo, l’altro quello negativo, ma ciò che veramente importa è che il mondo spirituale è una realtà, anche se la gente semplicemente non lo percepisce. Un’altra cosa che vorrei che capiste è che anche nel mondo spirituale si sta svolgendo una lotta, la lotta fra gli spiriti buoni e gli spiriti malvagi. Gli spiriti buoni cercano di influenzare quelli cattivi per portarli nella sfera del bene, mentre gli spiriti malvagi cercano d’influenzare quelli buoni per trascinarli nella sfera del male. Gli spiriti negativi hanno un forte potere o dominio sul mondo fisico e con questo influenzano le persone sulla terra. D’altra parte, nessuno degli spiriti positivi del mondo spirituale è perfetto; tutti hanno solo condizionalmente il permesso di stare dalla parte del bene, perché, mentre erano in vita sulla terra, non hanno mai avuto la possibilità di raggiungere la perfezione. Gli spiriti buoni operano insieme con tutte le loro forze per riportare il mondo dalla parte del bene, verso il suo scopo finale, il raggiungimento dell’unità con Dio, mentre le forze spirituali del male cercano di bloccare il loro lavoro. Il mondo spirituale negativo ha però un vantaggio, perché fra di esso e il mondo fisico esiste un’illimitata possibilità di contatto e quindi sono in continua comunicazione fra loro.

Gli spiriti buoni del mondo spirituale sono quelli che hanno vissuto una vita di bontà e devozione, dedicata a Dio. Ecco in che senso si può intendere la missione del Cristianesimo: Gesù venne sulla terra per salvare l’umanità, vale a dire per trasformare le persone in modo che potessero condurre una vita buona qui sulla terra e poi entrare nel mondo spirituale positivo. La sua missione, tuttavia, non fu completamente realizzata ed è per questo motivo che Cristo deve ritornare.

È quasi come il lavoro in una fattoria. Il mondo spirituale sta cercando di coltivare il nostro pianeta, che è una terra di olivi selvatici dominata dagli spiriti malvagi. Gli spiriti negativi vengono ad abitare qui, ma anche gli spiriti buoni discendono sulla terra e cercano di reclamarne il dominio coltivando gli olivi selvatici. Le persone buone che rispondono alla loro guida diventano come una piantagione di olivi coltivati e possono entrare nel regno di Dio o sotto il dominio degli spiriti positivi. Dio è costantemente preoccupato di come trasformare gli olivi selvatici in veri olivi, ma per far questo occorre un modello o un esempio centrale, il seme del vero olivo: ecco come si arriva al concetto messianico.

II concetto messianico

Anche se il Messia viene, tuttavia, da solo non può realizzare la sua missione, ma ha bisogno dell’aiuto sia del mondo fisico che di quello spirituale. Cristo viene come il vero olivo, come lo sposo e perciò dovrà prendere una sposa. La relazione che c’è fra lo sposo e la sposa è come quella di un innesto, vale a dire un olivo selvatico sarà innestato nel vero olivo. Questa è tutta l’essenza del Cristianesimo. Allora, per poterci innestare nel nuovo olivo, dove dobbiamo essere tagliati e ricollegati: all’altezza del collo, all’altezza dei piedi o in che altro punto? Dovremo essere tagliati all’altezza del collo, là dove la testa o la mente si collegano al nostro corpo perché, in effetti, è la nostra radice spirituale che si è guastata. Così il ramo di olivo selvatico dovrà essere piantato nella nuova radice spirituale del Messia, il vero olivo, secondo quello che chiamiamo il processo d’innesto.

Originariamente noi avremmo dovuto nascere come veri olivi ma, a causa della caduta, siamo tutti degli olivi selvatici, nati da una radice imperfetta. Ecco perché dobbiamo passare attraverso il processo di trasferirci nelle radici del vero olivo, recidendoci all’origine del nostro essere e innestandoci nella nuova radice. Dio sta cercando di tagliare tutti gli olivi selvatici in modo da portare avanti questo processo d’innesto, ma la terra degli olivi selvatici è sotto il controllo di Satana che gliene vieta l’accesso. Quindi, per potersi avvicinare agli olivi selvatici, il lato di Dio deve porre certe condizioni d’indennizzo e avere una strategia tale che induca Satana a concedergli il permesso di entrare. La cosa migliore per Dio sarebbe di possedere la terra dove crescono gli ulivi selvatici, perché, per quanto selvatici, Lui potrebbe sempre controllarli. Ecco dunque da dove nasce il concetto di popolo scelto. Il passaggio da una sfera non religiosa ad una religiosa è sempre una battaglia cruenta ed è per questo che occorre fare una particolare offerta come condizione. Nell’era dell’Antico Testamento l’uomo poneva questa condizione attraverso l’offerta di cose materiali; in quella del Nuovo Testamento fu il figlio di Dio a realizzare questa condizione attraverso l’offerta della propria vita; la nostra è un’era nuova, l’era del Completo Testamento o dei Veri Genitori e sono questi ultimi a portare la croce offrendo la condizione per l’umanità. Deve esserci una formula attraverso la quale tutte le persone possono essere innestate insieme nella famiglia dei Veri Genitori e questa formula si trova nei Principi.

Con la caduta Satana piantò il seme dell’amore satanico nella prima generazione e da questa in tutte le famiglie e le generazioni successive. L’unico modo in cui questa situazione può essere restaurata è che Dio pianti il seme del Suo amore e ci aiuti a innestarci nella radice divina come parte di una vera famiglia. Ecco perché nella nostra Associazione sono celebrati dei matrimoni collettivi, matrimoni benedetti. Qual è il loro significato? Il momento del matrimonio è il momento in cui ci si separa dal mondo satanico, innestandoci nella famiglia dei Veri Genitori e diventandone un’estensione.

Al tempo della crocefissione, accanto a Gesù c’erano due ladroni, uno alla sua destra e uno alla sua sinistra. Anche a livello mondiale (oggi) ci sono persone malvage (false) e persone buone (vere). Io ho annunciato che noi siamo diventati una nuova razza, la “razza dell’amore” o la “razza Adamo”, vale a dire ci siamo già liberati dalla radice corrosa del peccato.

La nuova cultura di un mondo unito

Che cosa significa ereditare la tradizione di Dio e del vero Adamo? Significa che creeremo una nuova sfera culturale e una nuova era che abbia come punto centrale l’amore di Dio e la tradizione dei Veri Genitori. La nostra cultura avrebbe dovuto essere così fin dall’inizio ma questo ideale andò perduto e quindi dobbiamo restaurarlo.

Questa è la cultura del mondo unito, basata sull’amore di Dio e dei Veri Genitori. Nell’amore divino non esistono distinzioni di razze, non ci sono neri, bianchi o gialli, non esiste l’amore nero, o l’amore bianco o l’amore giallo: tutti sono uguali. Inoltre non esiste né passato, né presente, né futuro, perché nell’ambito di questa cultura si può avere una comunicazione illimitata col mondo spirituale.

Dunque dovete decidere da che parte state, che tipo di olivo siete. Siete ancora un olivo selvatico che esita a essere tagliato, o avete già cambiato radice e cittadinanza? La cultura americana non è la cultura del vero olivo di Dio. Forse vi darà fastidio sentirlo dire, ma dovete accettarlo, perché è la verità. Non avete bisogno di ereditare il seme di quella cultura.

Oggi la cultura americana sta cercando di promuovere tutto ciò che è fisico e soddisfa il piacere dei sensi, come la droga e l’immoralità, spingendosi sulla via dell’autodistruzione e cercando addirittura di legittimare forme perverse di comportamento sessuale come l’omosessualità. La radice di questa cultura viene da Satana e il popolo americano la sta assimilando. Sta diventando sempre più distruttiva: Satana ne fa propaganda e gli americani la comprano! Mi seguite? La cultura americana si basa sull’amore di Satana, ma la cultura dell’unificazione poggia sull’amore di Dio. Nella nostra cultura, che mette Dio al centro, non ci sarà spazio per il libero sesso o l’incesto o qualsiasi altra perversione come quelle descritte dalla Bibbia nella storia di Sodoma e Gomorra. Dio non lo permetterà.

La missione del mondo spirituale

Qual è la missione del mondo spirituale? Il mondo spirituale deve dare assistenza e aiuto al programma di Dio per riparare i mali di questo mondo coordinando i suoi sforzi in cooperazione a quelli del mondo fisico.

Nel mondo dello spirito esiste una sfera di bene e una sfera di male e la parte buona sta prendendo l’iniziativa per portare quella malvagia dal lato del bene: tra le due sfere c’è dialogo e comunicazione. Man mano che l’individuo, la famiglia, la tribù e la nazione passeranno dalla parte del bene nel mondo spirituale, questo cambiamento si rifletterà sulla terra, e quando questo esodo avverrà lassù, lo stesso fenomeno occorrerà anche qui nel mondo fisico.

Qui sulla terra abbiamo assistito a fenomeni di corruzione incredibile. Ad esempio, quando il Padre è venuto in America per la prima volta, uomini e donne facevano lo “streaking”, andando in giro nudi. Dopo un po’ questa moda si è persa ma la vecchia generazione sì è fatta più frivola e dissoluta. Oggi, però, sta avvenendo un altro cambiamento: i giovani si stanno facendo più idealisti e conservatori e rifiutano i peccati della vecchia generazione.

Il mondo caduto chiama i membri della nostra Associazione “eretici”, ma chi siamo noi veramente? Il Movimento dell’Unificazione è un gruppo mandato in missione speciale da Dio che lavora sulla prima linea del fronte e noi dobbiamo essere in grado di rivoluzionare questo mondo tagliando tutti gli ulivi selvatici e innestandoli nel vero ulivo.

Amore celeste e amore satanico

Tra l’amore celeste e l’amore satanico c’è una grande differenza. L’amore satanico ha un sapore dolcissimo ma stanca molto presto. Due innamorati possono chiamarsi “caro” o “tesoro”, ma poi, dopo solo poche settimane, provare un senso di repulsione reciproca. L’amore satanico rimpicciolisce sempre più, mentre il nostro misterioso mondo d’amore si fa sempre più grande. I moonisti non vogliono sposarsi da soli ma aspettano che sia io a scegliere il loro sposo. L’amore celeste è faticoso e difficile ma, una volta che vi ci siete veramente immersi, acquista un sapore delizioso e voi cominciate a percepire qualcosa di permanente ed eterno.

Forse potreste pensare che le donne bianche più belle si aspettino di sposarsi con gli uomini bianchi più belli, invece sta avvenendo un fenomeno curioso. Queste bellissime donne bianche dicono: “Padre, mi puoi fidanzare con un nero africano, o con un giallo asiatico o con un arabo musulmano?” Il polo nord tocca il polo sud, l’est si estende fino all’ovest. Una volta che vi innestate in questo misterioso potere, ecco che accadono simili fenomeni. L’amore satanico comincia sempre con una gran fanfara, ma poi diventa sempre più piccolo; l’amore celeste, invece, inizia in modo molto duro, aspro, arido, ma poi si fa sempre più gustoso.

Dove potreste trovare negli Stati Uniti un’organizzazione in cui le persone si riuniscono senza sedie per sedersi? La risposta è soltanto qui; questa è l’Associazione dell’amore. Qui, quando vi mettete a sedere, toccate ciascuna delle persone che vi siedono ai quattro lati: la persona che vi siede di fronte è nera, quella che vi sta dietro è rossa, quella alla vostra sinistra è gialla e quella alla vostra destra è mora. Cinque colori sono riuniti insieme a forma di croce, invece di andarvene via volete avvicinarvi e toccarvi sempre più: il contatto fisico è importante. Allora pensate che il metodo d’educazione del Rev. Moon sia buono o cattivo?

Un brevetto universale

In questo mondo quando fate una nuova scoperta o inventate qualcosa, ottenete un brevetto che vi dà l’autorizzazione speciale a trarre profitto dalla vostra idea e a fare fortuna. La stessa cosa avviene nel mondo spirituale. Quando il Padre scopre una legge speciale, ottiene un brevetto ma questo non è un brevetto riservato soltanto ai bianchi, è un brevetto universale. Tale legge si può applicare dappertutto. I fondatori delle varie religioni hanno cercato di ottenere questa formula segreta o brevetto spirituale, ma non ci sono mai riusciti. Poi sono venuto io e in qualche modo l’ho ottenuto.

Con questa legge o formula il mondo spirituale può entrare sotto la direzione del Padre che è in grado di porre le condizioni per la sua liberazione e unificazione. Il Padre controlla il traffico del mondo spirituale abbattendo tutti i muri e le barriere e, via via che la famiglia, la tribù e la nazione passeranno dal lato di Dio, anche la terra seguirà inevitabilmente questo modello.

Inoltre i segreti e i misteri della Bibbia sono stati risolti; il Padre ha rivelato quanto delle promesse di Dio si è compiuto e quanto ancora rimane da compiere. Il mondo spirituale è sotto le sue direttive ma il problema è la terra perché fintanto che questo mondo non si unirà, senza dubbio si dovranno fare alcuni sacrifici. Duemila anni fa Gesù fu uno di questi sacrifici: morì sulla croce all’età di 33 anni completamente solo e abbandonato. Gli uomini vissuti dopo di lui possono ricevere determinati benefici, ma in realtà nessuna barriera è stata abbattuta. Gesù è entrato nel mondo spirituale ma non può ritornare nel mondo fisico per liberarlo.

Abbattere le barriere

Oggi nella cerimonia commemorativa che si è svolta su di sopra, ho pregato 30 minuti per Heung Jin Nim. Questa preghiera dovrà essere tradotta perché in essa sono spiegate completamente le ragioni per cui tale sacrificio è necessario. In breve, pur sacrificando la sua vita sulla croce, Gesù non poté abbattere tutte le barriere. In qualche modo queste divisioni devono essere eliminate in maniera tale che ci sia dappertutto una libera comunicazione e nessuno, se non il figlio diretto dei Veri Genitori, può svolgere questo ruolo.

Quello di Heung Jin Nim è il sacrificio più straordinario che il mondo potesse mai offrire perché può abbattere tutti questi muri. I confini fra le nazioni sono stati eliminati, le barriere fra le varie religioni e quelle fra il Movimento dell’Unificazione e il Cristianesimo sono state abbattute; anche le divisioni fra il mondo spirituale e il mondo fisico stanno cadendo. I nostri membri ricevono messaggi spirituali: a volte appare loro Gesù, poi Heung Jin Nim, che si presenta come nuovo messia nel mondo spirituale e i membri rimangono sbalorditi.

In America il Cristianesimo ha preso una posizione di ostilità o d’indifferenza nei confronti della nostra Associazione, non volendo prestarmi ascolto. In pochi mesi, però, tutto questo è cambiato: i maggiori leader cristiani stanno presentando petizioni al governo in mio favore, parlano in mia difesa e cercano di liberarmi da Danbury. Prima, quando dicevate a questi ministri di essere un moonista, volevano sputarvi in faccia; ora non lo fanno più, anzi vi chiedono “qual è il segreto del Rev. Moon”, e sono desiderosi di conoscere me e il Movimento dell’Unificazione.

Durante la mia prigionia a Danbury è in corso una dispensazione speciale. Trecentomila ministri stanno ricevendo le nostre video cassette, il libro dei Principi Divini e un libro speciale che contiene il mio messaggio dalla prigione. Non avremmo mai potuto immaginare che sarebbe accaduta una cosa simile, ma la curiosità sul mio conto è cresciuta veramente tanto.

lo sono un uomo strano, questo e certo! Di solito quando una persona deve andare in prigione, si sente disperata; io, invece, sono entrato in carcere domandandomi che cosa sarebbe avvenuto dopo. Poiché il mio ingresso in prigione deve inevitabilmente portare qualche beneficio a Dio e all’umanità, non cercherò di evitarlo. Ecco il principio che regola la mia vita.

Non importa, dove vada, la mia meta rimane sempre la stessa. Apro sempre porte nuove e ora sto aprendo la porta della prigione alla verità. Sono un uomo universale. Voi qui avete aspettato tanto che potessi ottenere una licenza e ora che siamo insieme il tempo passa così in fretta. Ma in prigione i miei compagni sentono già la mia mancanza e per loro ogni giorno è come un milione d’anni. Questi sono fenomeni belli, fenomeni che vengono da Dio.

Sono avvenuti dei fenomeni straordinari

Tante persone non riescono a capire come mai degli americani così bravi, così in gamba si sentano attratti da me, un evangelista coreano. Tuttavia la gente non sa che sta succedendo un fenomeno ancora più grande: tutto il mondo spirituale è in completo sconvolgimento e quello che succede sulla terra è solo parte del quadro totale. Mentre ero in prigione, sono avvenuti degli eventi straordinari. Innanzitutto la Corea del Nord ha aperto un dialogo pacifico con la Corea del Sud. In secondo luogo la Cina Rossa ha denunciato il Marxismo definendolo antiquato e ormai incapace di funzionare e tutto il mondo è rimasto sbalordito da questa presa di posizione. Inoltre Papa Giovanni Paolo II ha improvvisamente bandito dal corpo della Chiesa Cattolica la teologia della liberazione, divenuta estremamente popolare in America centrale e meridionale, affermando in termini ben chiari che chiunque vi aderisca non può più essere considerato un cattolico. I cristiani, compresi i cattolici, mi hanno sempre giudicato un eretico ma recentemente alcuni rappresentanti dell’Università Cattolica di La Plata in Argentina sono venuti fino a New York per assegnarmi una laurea Honoris Causa. Infine i cristiani d’America non mi perseguitano più, ma cercano di liberarmi dalla prigione.

Tutto questo vuol dire che per noi è giunto il tempo di passare all’offensiva: avete molte cose da dire ai ministri e ai vostri amici perché ormai siamo stati troppo a lungo sulla difensiva.

Poco tempo fa ho anche proposto la grandiosa idea di unire insieme tutti gli stati dell’America Latina e tante persone influenti di questa zona sono entusiaste di questo che è il sogno di 300 milioni di persone di origine ispanica. Ho anche proposto che i leader di tutte le più importanti religioni del mondo si riuniscano insieme per creare una Bibbia ecumenica approvata dalle sei religioni principali. È un’idea fantastica e tutti sono stati d’accordo. Pensate ai mass media. Le agenzie dei mezzi di comunicazione hanno fatto il lavaggio del cervello al pubblico americano e a tutto il mondo attribuendomi una cattiva reputazione ma ora gli stessi agenti dei mass media sono arrivati a dire che il futuro dei mezzi di comunicazione è nelle mani del Rev. Moon.

L’anno scorso, il 1984, è stato un anno straordinario, sia per Dio che per Satana, perché ha portato ad un confronto diretto incredibile. Il 2 gennaio ho offerto il bellissimo e purissimo sacrificio di Heung Jin Nim e il 20 luglio sono entrato io stesso in prigione. C’erano così tanti debiti da pagare, ma ora è stato saldato tutto; nessun altro poteva pagare quel debito. Dobbiamo dare abbastanza in modo che Satana stesso dichiari di essere soddisfatto. Dopo il mio sacrificio e quello di Heung In Nim Satana confesserà di non avere più nessuna accusa da muovere e il libro sarà chiuso.

Per il Rev. Moon che conosce la verità, la prigione non è veramente una prigione, è una strada per realizzare la volontà di Dio. Fino ad ora ci disperavamo per trovare qualcuno che ascoltasse i nostri insegnamenti e più di una volta, tutti quelli che abbiamo potuto trovare erano solo tossicodipendenti, persone sbandate o con problemi spirituali. Adesso, invece, possiamo testimoniare liberamente a gente di alto livello come capi di stato, parlamentari, sacerdoti, avvocati, legislatori, professori e presidi universitari. I ministri cristiani sono in posizione Caino e voi siete in posizione Abele; voi siete dietro di me e loro sono dietro di voi. Perciò, vi prego, prendeteli, tirateli e spingeteli avanti. Dovete prendere l’iniziativa e trovare persone con qualità di leader.

Come potrete dunque conquistare 120 ministri quest’anno? Gesù aveva bisogno di 120 discepoli ma poiché i suoi seguaci non erano uniti a lui, la crocefissione divenne inevitabile. Ora, tuttavia, se conquistate 120 ministri nulla sarà impossibile.

Dopo la fine della II guerra mondiale nel 1945 ho iniziato un corso di 40 anni e questo corso si concluderà quest’anno, nel 1985. Israele ottenne la sua indipendenza nel 1948 e anche la Corea, come nuova Israele, divenne indipendente quello stesso anno. Così, nel 1988 saranno passati 40 anni da quando questi due paesi hanno conquistato la loro indipendenza. Poiché gli Stati Uniti sono i principali rappresentanti della cultura cristiana, Israele e Corea, si devono unire all’America allineandosi secondo un’unica linea dispensazionale e muovendosi insieme verso la nuova Canaan: la sfera della nuova fonte culturale.

Ora la Corea ha un’opportunità unica di avanzare verso una posizione di influenza mondiale, ma il Presidente Chung non ha la saggezza necessaria per affrontare la situazione e ha bisogno di parlare con me. Il leader del mondo libero, il Presidente degli Stati Uniti, sta avvicinandosi a un momento molto importante, il momento in cui dovrà decidere come trattare con la Cina Rossa e l’Unione Sovietica. Ciò richiederà un’estrema saggezza e, ancora una volta, un colloquio sarebbe quanto di più auspicabile. Se questo non si realizzerà, tuttavia, ho già predisposto certe misure che impediranno l’insorgere di una catastrofe. Se per il 1988 ognuno di voi avrà collegato, istruito e organizzato 120 ministri, otterremo quel tipo di leadership che potrà avere impatto sul mondo intero.

Tutto ciò che dovete fare è mietere il raccolto

Anche se quei ministri sanno la Bibbia a memoria, se non conoscono i Principi, non conoscono il cuore delle Scritture. Ecco perché mando loro le video cassette. Quando lascerò definitivamente la prigione di Danbury, mi metterò a viaggiare per tutta la nazione per incontrare i ministri. Andrò in tutte le università e parlerò delle risposte che ho trovato ai problemi della vita. Adesso, forse, avete difficoltà a capire perché le mie istruzioni sono così categoriche, ma, allora ne comprenderete il motivo. A quell’epoca le persone conosceranno la verità sul Rev. Moon e apriranno gli occhi.

Vi state impegnando ad andare al di là del 1985, a superare tutte le difficoltà a livello familiare e a conquistare 120 ministri. Così facendo tutto ciò di cui vi ho parlato stamattina diventerà una realtà. D’ora in poi non dovrete più pagare indennizzo, perché l’ho pagato io, tutto ciò che dovrete fare, è mietere il raccolto. Poi, nel 1988, non avrò più bisogno di rimanere in questa nazione; voglio ritornare nella Corea del Nord, nella mia città natale e fare Home Church. Non sarà facile, ma tanto nulla di ciò che faccio, è facile.

Tutti quelli che giurano di seguire le mie istruzioni e di conquistare 120 ministri nel 1985 alzino la mano.

Grazie.

Salva come PDF

^