Il Vero Amore di Dio e la Liberazione del Rapporto fra il Cielo, la Terra e l’Umanità

Salva come PDF

6 febbraio 2003 – Jamsil Gymnasium, Seoul

Illustri capi di stato ed ex capi di stato, leader del mondo religioso, politico ed accademico, rappresentanti di 189 paesi diversi, rappresentanti di ogni famiglia, signore e signori!

Vorrei veramente ringraziare tutti voi che vi siete riuniti qui per fare gli auguri a me per il mio 83° compleanno e a mia moglie, la Presidente Han Hak-ja, per il suo 60° compleanno. Ma soprattutto, vorrei restituire tutta la gloria a Dio, che mi ha protetto e si è curato di me fino a questo giorno.

La mia vita è tale che non potete spiegarla senza Dio e, in questo luogo veramente significativo, oggi vorrei parlare a tutti voi con la gratitudine nel cuore. Il titolo del mio discorso di oggi è: “Il Vero Amore di Dio e la Liberazione del Rapporto fra il Cielo, la Terra e l’Umanità”.

Nel corso della storia umana, tutte le persone hanno parlato tanto di Dio o dell’Essere Assoluto. Lo hanno lodato ed adorato in tante maniere diverse, e in altri modi si sono sentite libere di valutarLo. Ci sono state addirittura delle persone che hanno dichiarato che Dio non esiste o che Dio è morto. Tuttavia, non c’è stato nemmeno un caso in cui Dio Stesso sia apparso direttamente dicendo: “Ecco in che modo sono vissuto”. C’è stata tanta gente che ha profetizzato che, con lo sviluppo della scienza, le persone che credono in Dio sarebbero scomparse. Però, nella società moderna il numero di persone che crede in Dio non sta diminuendo. Dio è l’origine di tutte le cose, il Creatore, il Vero Genitore dell’umanità.

Il Dio che io ho insegnato non è semplicemente un Dio vago od oscuro. Da quando ho avuto l’esperienza di incontrare Dio per la prima volta all’età di 16 anni, quando mi preoccupavo del significato dell’esistenza e dell’universo, ho vissuto tutta la mia vita in comunicazione con Dio. La forza che mi ha spinto, preservando la mia vita di sofferenza, durante la quale ho toccato il confine fra la vita e la morte, è la promessa del Dio vivente e la mia fede assoluta.

Ho ricercato ogni angolo del mondo spirituale. Ho incontrato i cinque grandi santi [n.d.t. i fondatori delle principali religioni] e molti altri santi e saggi, e ho ricevuto da loro il riconoscimento ufficiale della mia missione. Signore e Signori! Dio è l’essere più dignitoso e modesto, ed è il Vero Genitore dell’umanità. Egli è l’origine di tutta la nostra vita ed è l’Essere con cui tutte le persone devono stabilire un rapporto. Inoltre, la cosa che tutti voi dovete sapere chiaramente, è che il mondo spirituale, il mondo in cui tutti un giorno dobbiamo andare, esiste davvero. Non dovete dubitare dell’esistenza del mondo spirituale o avere una fede in Dio vaga.

Io ho stabilito il record nello sponsorizzare molte “Conferenze su Dio”, qualcosa che non ha paralleli nella storia. Le prime tre conferenze, che tenni negli anni 1980 e a cui parteciparono rappresentanti di ogni religione e confessione, nonché autorevoli teologi e studiosi di religione, suscitarono un grande scalpore.

Erano tre i punti principali che volevo insegnare attraverso queste conferenze: Primo, che anche se ogni religione ha il suo carattere particolare ed unico, in effetti sono molti di più i punti che le religioni hanno in comune. Secondo, il conflitto e la disarmonia che esistono fra le religioni sono dovuti alla ristrettezza mentale dei credenti stessi, e non sono assolutamente la volontà dell’Essere assoluto. Terzo, Dio desidera che si realizzi il vero amore, piuttosto che si metta l’accento su un credo o su una cerimonia.

Le relazioni e le discussioni che furono presentate in queste conferenze sono tuttora usate come libro di testo nei seminari teologici di alto livello di ogni denominazione. Da quel tempo in poi, è iniziato lo spirito del dialogo sincero e della cooperazione fra ogni confessione. Fino a quel momento quel dialogo e quella cooperazione erano stati bloccati dagli alti muri che erano stati eretti fra loro. Da allora, ogni anno ho investito una grande quantità di denaro per espandere la Federazione Religiosa e l’Associazione Sovra-religiosa per la Pace in ogni nazione e in tutto il mondo.

Per tre giorni, a partire dal 26 dicembre dell’anno scorso, a Washington D.C. ho tenuto un livello di “Conferenza su Dio” diverso. Durante questo periodo, sotto il tema, “Dio e un Mondo di Pace”, 312 partecipanti, compresi non solo leader religiosi di tutti gli angoli della terra, ma anche rappresentanti del campo politico, accademico, dei media, dell’economia, della cultura, delle arti e di varie organizzazioni non governative, si sono riuniti insieme.

Dio non è solo il Dio dei credenti. È il Dio di tutti gli uomini. Specialmente in questo tempo, stiamo vivendo in un’era in cui Dio sta di fronte al mondo, non come un Dio vago ed astratto, ma come un Dio con uno scopo ed una volontà ben precisi. È un’era di grande cambiamento in cui tutte le persone devono risvegliarsi a questo Dio. È un tempo in cui tutti devono prendere coscienza del fatto che gli uomini moderni sono sepolti nel vortice dei problemi individuali, famigliari, nazionali e mondiali, che non saranno mai risolti se si ignora Dio.

In questa conferenza, i 312 partecipanti hanno adottato una risoluzione che dichiarava quanto segue:

  • Primo, che riconoscono e stabiliscono Dio, che è il Vero Genitore, Vero Maestro e Vero Proprietario, ed i Veri Genitori sostanziali, come l’asse verticale del valore assoluto per l’individuo, la famiglia, la nazione e il mondo.
  • Secondo, che appoggeranno e seguiranno la risoluzione dei cinque Santi e di tutti i saggi del mondo spirituale di unirsi insieme ed aiutare le persone sulla terra a realizzare il completamento della volontà di Dio.
  • Terzo, che sosterranno attivamente e parteciperanno al movimento per realizzare il vero amore, al movimento per riformare le Nazioni Unite, così come a tutti gli altri progetti dei Veri Genitori per realizzare l’ideale di un mondo di pace.

Lo scopo supremo della religione è recuperare il padre originale e il paese originale. La parola “religione” non ha come primo obiettivo l’umanità. La religione è piuttosto l’insegnamento in cui Dio, il genitore, è stabilito come il vertice. C’è un certo corso attraverso il quale noi stabiliamo un rapporto con Dio e maturiamo in una vita al Suo servizio. Quindi, gli uomini e le donne santi devono sostenere la volontà del Cielo e dichiarare ciò che è stato preordinato dal Cielo.

Una vera religione deve insegnare Dio alle persone. Una vera religione non deve avere delle idee vaghe su Dio; una vera religione deve essere capace di dare una immagine chiara di Dio in modo che le persone Lo possano capire. Una religione che scende a compromessi per quanto riguarda il rapporto fra Dio e l’uomo non può essere chiamata una religione di ordine superiore. Questo tipo di religione alla fine decadrà.

Una vera religione deve insegnare alle persone a conoscere chiaramente Dio, a raggiungere l’unità con Dio e a ritornare al mondo della creazione originale. Lo scopo della religione è formare un mondo senza peccato, il mondo ideale dove stabiliamo il rapporto originale con Dio.

Dio non sta cercando un mondo religioso, ma il Suo mondo ideale di creazione. Lo scopo della religione non è per la religione in sé, ma per realizzare il mondo dell’ideale di Dio. Così dobbiamo pensare allo scopo e all’ideale della creazione. Poiché Dio ha creato il mondo, è necessario spiegare questo ideale di creazione.

Cosa pensate che sia la volontà di Dio? È completare il Suo ideale di creazione. Cosa pensate che Dio volesse realizzare attraverso la creazione dei nostri antenati, Adamo ed Eva, nel Giardino di Eden? Dio, che è l’essenza dell’amore, creò l’umanità perché aveva bisogno di un partner d’amore.

Gli esseri umani furono creati come i veri figli e le vere figlie di Dio in modo che l’ideale di Dio del vero amore si potesse realizzare. Dovevano crescere come un vero uomo ed una vera donna, diventare marito e moglie, creare una famiglia ideale e poi formare una nazione e un mondo ideali. Ripetendolo ancora una volta, con il vero amore di Dio come punto centrale, essi avrebbero dovuto realizzare la perfezione della famiglia ideale, ed espanderla per formare il mondo ideale, ma a causa della caduta dei nostri antenati, l’ideale di creazione di Dio a quel tempo fu distrutto.

Di conseguenza, lo scopo della religione è trovare una vera persona, una vera famiglia, una vera nazione e un vero mondo, dove tutti possono vivere insieme in pace. Questo è lo scopo della Provvidenza di Dio per il mondo.

La religione sta cercando un mondo “buono”. Tuttavia, un mondo buono non si può realizzare prima che sia stabilita una nazione buona. E perché appaia una nazione buona, prima ci deve essere una razza buona, e prima che ci sia una razza buona, ci deve essere una tribù buona, e prima che ci sia una tribù buona, ci deve essere una famiglia buona. E prima che ci sia una famiglia buona, ci devono essere un uomo ed una donna buoni.

Quale fu lo scopo dei 4.000 anni della storia di Israele dopo la caduta di Adamo? Esteriormente, fu un tempo in cui il mondo si sviluppò, ma interiormente, l’unico scopo di questo periodo era trovare un vero figlio, trovare il vero Adamo. Il fatto che, a causa della caduta, non c’era nemmeno un figlio o una figlia che potevano ereditare la vita e la linea di sangue incentrata sull’amore di Dio, costituiva il dolore e l’amarezza più profonda di Dio. Così, la persona che Dio creò di nuovo come il proprietario del vero amore, della vera vita e della vera linea di sangue e che mandò in questo mondo è il Salvatore.

Secondo i diversi punti di vista, questa persona è stata chiamata il Salvatore, il Messia, il Signore del Secondo Avvento. Egli viene come il Salvatore per salvare tutti gli uomini di questo mondo dalla povertà, dalla sofferenza, dalla guerra e dal male e, facendo capo all’Essere Assoluto, per completare la volontà di Dio per la salvezza. Egli è il mediatore che collegherà tutte le persone religiose alla via della vita. È stato chiamato il Messia nella prima e nella seconda Israele ed è stato chiamato il Signore del Secondo Avvento nella Provvidenza di Restaurazione di Dio. I nomi Salvatore, Messia o Signore del Secondo Avvento sono tutti stati usati in riferimento al corso di salvezza e di restaurazione.

Restaurare gli uomini e le donne caduti, che sono nati e vissuti nel conflitto e nel peccato attraverso il loro legame con falsi genitori e falsi antenati, alla posizione in cui erano prima della caduta, non significa che è stato realizzato tutto. La volontà di Dio e la speranza originale dell’umanità è diventare la persona ideale del mondo originale della creazione e completare il mondo ideale della creazione. Questo vuol dire che dopo essere diventato un individuo che ha raggiunto l’ideale d’amore di Dio, questa persona deve diventare un marito o una moglie di vero amore e poi diventare veri genitori.

Affinché questo accada, Dio ha assolutamente bisogno dei Veri Genitori come fonte del Suo vero amore, della Sua vera vita e della Sua vera linea di sangue. Così, per completare la provvidenza di salvezza di Dio, non è soltanto un uomo, il Salvatore, il Messia o il Signore del Secondo Avvento che deve apparire, ma sono i Veri Genitori, marito e moglie, che assomigliano completamente a Dio e che hanno realizzato completamente il Suo vero amore, che devono apparire. Allo stesso modo in cui Dio creò prima Adamo e poi formò il partner eterno di Adamo prendendogli una costola, il figlio di Dio, l’Adamo restaurato, deve apparire per primo, poi deve restaurare Eva e, ricreandola, realizzare l’ideale del vero amore, completando il ruolo dei Veri Genitori. La fonte del vero amore e della vera vita dell’umanità inizia dai Veri Genitori e in loro è il vero modello dell’ideale del vero marito e moglie e dei veri genitori.

Il peccato e la sofferenza dell’umanità hanno avuto origine nell’amore falso degli antenati caduti, che nacquero come il frutto di genitori e di antenati falsi. Di conseguenza, l’unico modo per completare l’ideale ed essere liberati dal legame con la caduta è attraverso l’avvento dei Veri Genitori, che realizzano l’ideale d’amore di Dio.

Possiamo dire che la religione è il luogo dove gli uomini vengono riplasmati. Se non ci fosse stata la caduta, la religione non sarebbe stata necessaria. La religione è la via per rimodellare gli esseri umani la cui mente e il cui corpo sono in conflitto a causa della caduta, facendoli diventare persone di pace, che non lotteranno per l’eternità, ma diventeranno gli oggetti sostanziali di Dio. È il luogo dove le persone sono trasformate in uomini originali, di vero carattere, che assomigliano a Dio.

Se guardiamo la nostra mente e il nostro corpo, vediamo che il corpo è la base dello spirito malvagio, Satana, mentre la coscienza è la base di Dio. Generalmente parlando, il corpo dirige la mente. La religione è la via per attaccare il corpo che controlla la nostra mente, cercando di indebolirlo. La religione insegna che il corpo è la cosa che deve essere amata di meno. La religione ci ordina di digiunare, di servire, di sacrificare noi stessi, di seguire la via della sofferenza e persino di offrire la nostra vita per amore della giustizia. La logica che sta dietro all’insegnamento apparentemente paradossale della Bibbia: “Chi cerca di morire vivrà e chi cerca di vivere morirà” è che se vivete secondo i desideri del vostro corpo, seguirete la via della morte all’inferno, ma se uccidete il vostro corpo ed entrate nel regno dove la vostra coscienza è liberata, avrete la vita eterna e andrete nel Regno dei Cieli.

La persona che non è capace di unire la mente e il corpo e permette a questa lotta di continuare, non potrà abituarsi al mondo ideale d’amore di Dio unificato. Di solito la gente dice che se credete in una particolare religione andrete in Cielo o in Paradiso. Tuttavia, il Cielo è il luogo solo per i figli di Dio la cui mente e il cui corpo hanno raggiunto l’unità, con al centro l’amore di Dio.

L’amore del mondo caduto di solito è un amore centrato su sé stessi, e questo amore non è centrato sulla mente, ma sul corpo. Il corpo è la sala da ballo del diavolo. La mente originale dovrebbe prendere la posizione soggettiva al posto di Dio, ma il corpo diventa un altro soggetto e gioca con la mente originale come con un burattino. Questo è ciò che dobbiamo cambiare. La religione è l’officina di riparazione che Dio ha creato per aggiustarci. È l’officina di riparazione che rimodella gli esseri umani trasformandoli in persone perfette, di vero carattere, la cui mente e il cui corpo sono uniti per l’eternità.

La religione ci insegna a non riposarci, ma a pregare incessantemente. Il diavolo non si riposa ed usa il corpo come suo podio orizzontale 24 ore al giorno. Poiché Dio è nella posizione verticale, può svolgere le Sue opere solo attraverso la mente verticale. Affinché il corpo non sia controllato dal corpo orizzontale, la mente stessa deve stare in posizione verticale, attraverso la preghiera e la devozione e così facendo può ricevere da Dio un potere tre o quattro volte più grande.

Se vivete una vita di sincera preghiera e devozione per un periodo dai tre ai cinque anni, la mente può essere liberata dall’influenza abitudinaria e orizzontale del corpo.

Stimati leader, signore e signori!

Condurre una vita religiosa non è qualcosa che potete scegliere di fare o di non fare. Poiché gli uomini e le donne caduti nascono con un legame con l’amore caduto e i genitori caduti imperniato su Satana, tutti, senza eccezione, devono assolutamente passare attraverso l’officina di riparazione della religione, incontrare i Veri Genitori e stabilire un rapporto di Vero Amore e di Vera Vita con loro.

C’è un punto importante che dovete sapere. Non dovete andare nell’officina di riparazione e rimanere lì per sempre, ma dovete uscirne rinati. La vita religiosa è il corso richiesto a tutta l’umanità; però la vita religiosa stessa non è lo scopo fondamentale o totale della vita. Lo scopo finale della vita umana è completare la vita religiosa, essendo promossi dal vivere una vita esemplare al vivere una vita come un uomo ed una donna del mondo della creazione originale.

Poiché la religione è sorta solo a causa della caduta, ha senso dire che l’unico scopo della vita è vivere sepolti in quella religione? Se non ci fosse stata la caduta, in che modo avrebbero vissuto gli uomini e le donne originali? Originariamente gli esseri umani sono i figli di Dio e noi dovremmo vivere con il vero amore, realizzare una vera famiglia e un mondo di libertà, di pace, di unità e di felicità. Dovremmo vivere la nostra vita nel Regno dei Cieli.

Dio non ha creato gli uomini e le donne per ripararli facendoli diventare i Suoi figli rinati attraverso la religione. Dov’è un genitore che vorrebbe vedere i suoi figli soffrire lottando mentre si pentono dei loro peccati? Pensate che era la volontà originale di Dio, il Padre, che è il Signore della Creazione, onnisciente e onnipotente, lasciare che i Suoi figli vivessero soffrendo nel peccato?

Il mondo caduto non era il mondo che Dio aveva progettato in origine. La disobbedienza a Dio da parte degli antenati dell’umanità, rese impossibile a Dio realizzare il mondo che aveva progettato originariamente. Dio è assoluto ed anche la Sua volontà è assoluta. E Dio realizzerà di nuovo la Sua volontà. Questa volontà è recuperare completamente lo stato originale. Ecco perché la provvidenza di salvezza di Dio è la provvidenza di restaurazione, la provvidenza di ricreazione. La religione è lo strumento della provvidenza di restaurazione. Le persone non devono solo incontrare i Veri Genitori e passare attraverso un corso di vita religiosa, devono diventare figli di Dio, stabilire il rapporto di genitore e figlio nella loro vita, servire Dio e costruire un mondo di una fede che si manifesta attraverso la loro vita quotidiana.

Non c’è stato nessuno nella storia che ha rivelato questa preziosa verità, cioè che gli uomini devono essere promossi dal vivere una vita religiosa. Io, che ho conosciuto la verità di Dio sin da quando ero molto giovane, non volevo creare un’altra setta o un’altra confessione. Il Cristianesimo, che era la religione centrale della provvidenza di Dio, non ha accettato i miei insegnamenti sulla Via del Cielo ed è per questo che ho dovuto creare l’organizzazione chiamata “Holy Spirit Association for the Unification of World Christianity”.

Era un’associazione, non un’altra setta o denominazione. Ma anche se il mondo cristiano continuava a negarla, a perseguitarla, a bollarla come eretica, a voltarci le spalle, quando il nostro movimento ha cominciato a diventare più grande, il mondo ha iniziato a chiamarci la Chiesa dell’Unificazione, anziché usare il lungo titolo ufficiale. Ecco come siamo diventati la Chiesa dell’Unificazione. Tuttavia, per tanti, tanti anni sono vissuto nella speranza di vedere il giorno in cui avremmo potuto togliere l’insegna della chiesa e ho persino profetizzato quel giorno. Alla fine, nel 1996, abbiamo tolto quelle insegne ed iniziato come la “Federazione delle Famiglie per la Pace nel Mondo.”

Questo fu un evento molto importante nella storia dell’umanità. Questo evento fu l’inizio di un mondo nuovo che cambiò il vecchio mondo dove le persone vivevano con il peso del peccato ereditato da genitori falsi, nella sofferenza e nel conflitto, vivendo una vita di fede in cui l’unico modo di trovare Dio era attraverso una vita di preghiera e di pentimento. Divenne un mondo in cui le persone potevano rinascere ricevendo la Benedizione dai Veri Genitori e vivendo la loro vita facendo semplicemente un rapporto a Dio delle loro azioni.

Non c’è nessuno che può conoscere il corso che ho dovuto intraprendere per seguire l’ordine del Cielo e realizzare la mia missione di Vero Genitore, abbattendo i muri, non solo in questo mondo ma anche nel mondo spirituale, dando la grazia della Benedizione gratuitamente sulla terra e in Cielo. Pensate che sia stato un compito facile portare Satana, che nel corso della storia ha agito come il falso signore controllando le persone e disobbedendo Dio, ad arrendersi?

Non potete stabilire la posizione dei Veri Genitori senza prima conquistare il riconoscimento ufficiale da parte di Satana. Secondo le direttive dei Veri Genitori, il privilegio della Benedizione ha potuto raggiungere tutte le persone che erano nel regno della morte di Satana, e tutte le persone nel mondo spirituale e le persone sulla terra hanno potuto passare nel regno della vita del vero amore. Questo tipo di era miracolosa è iniziata.

Signore e signori, insieme alla benedizione del Cielo che è scesa su di noi, l’umanità deve completare la vita religiosa, ricevere la Benedizione del vero amore, stabilire una vera famiglia e vivere una vita che mantiene lo standard di essere dei veri figli. Solo coloro che ricevono la Benedizione su questa terra e vivono una vita di vero amore possono entrare nella patria eterna del mondo ideale, ossia il paese di Dio, il Regno dei Cieli.

Cosa porterete con voi quando andrete nel mondo spirituale? I soldi? Il potere? Porterete con voi la conoscenza o l’onore? Queste cose appartengono a questo mondo e dovete abbandonarle tutte quando entrate nel regno più alto. Queste cose non hanno assolutamente nessun valore nel mondo originale eterno, e non potete portarle con voi.

Il mondo spirituale è il mondo dell’amore, e il vero amore che sperimentate sulla terra, specialmente la vostra vita di vero amore, avendo ricevuto il permesso attraverso la Benedizione dai Genitori del Cielo e della Terra, è la cosa più preziosa ed è l’unica cosa che conta nel mondo spirituale. Per favore, studiate più profondamente il mondo spirituale, e attraverso la vostra vita di coppie benedette, diventate dei figli di Dio che realizzano la perfezione del vero amore.

Quello che insegno non è basato su nessun insegnamento umano. Ed io non educo le persone dando loro una lezione morale o usando qualunque modo convenzionale. Vi sto istruendo parlandovi francamente, con parole di vita, basate su Dio e la Via del Cielo. Se Dio ha dato a me la missione dei Veri Genitori, dovete capire che il rapporto che avete stabilito con me oggi è estremamente prezioso e significativo. Per favore tenete nel profondo del vostro cuore le mie parole oggi.

Vorrei concludere chiedendo che la benedizione di Dio sia con voi e con le vostre famiglie, e che Egli rimanga con voi nella vostra vita pubblica.

Grazie infinite.

Salva come PDF

^