Il Significato Sociale, Culturale e Universale della Famiglia

Salva come PDF

Raccolta di brani scelti

“Perché ci sposiamo? Molto semplicemente, ci sposiamo per assomigliare a Dio”.

Perché l’uomo e la donna hanno bisogno l’uno dell’altra in un matrimonio ideale?

In principio… quando Dio creò tutte le cose, disse che erano buone. Quando creò Adamo ed Eva li definì molto buoni, anche se Adamo ed Eva non realizzarono mai il significato di “molto buoni”. Cosa attira di più Dio: qualcosa di buono o qualcosa di molto buono? Di molto buono, naturalmente. Solo dopo la creazione dell’uomo e della donna Dio disse che la Sua opera era molto buona. Deve essere stato ben sveglio e tutto emozionato quel giorno. Deve aver gridato di giubilo, abbastanza forte da farsi sentire da tutto l’universo: “È molto buono!” (Original World and Present World, 29 maggio 1983).

Qual era la motivazione di Dio nell’infondere il Suo carattere nella creazione? Era l’amore. Dio stava cercando di realizzare l’amore attraverso un dare e ricevere con la Sua creazione. Dio espresse Sé stesso attraverso due esseri di positività e negatività, cioè gli uomini e le donne, e nessuno dei due può trovare la sua completezza da solo. Senza il completamento dell’amore da parte di queste due creature, nemmeno Dio può trovare la perfezione del Suo amore.

La perfezione si ha quando gli uomini e le donne crescono nell’amore e si avvicinano sempre più fra loro. Gli uomini e le donne crescono in due modi – innanzitutto, nel loro amore individuale per Dio. Essi capiscono che l’amore viene da Dio e il loro desiderio di amarLo diventa sempre più forte. Nel frattempo, mentre maturano, cominciano anche a desiderare l’amore reciproco – gli uomini dalle donne e le donne dagli uomini. La struttura del corpo degli uomini e delle donne cambia mentre cresce la loro capacità di amare. Una cosa straordinaria è che c’è un “dispositivo di guida automatico” che li avvicina sempre, non li spinge mai in direzione opposta.

Gli uomini e le donne sono destinati ad essere il tempio di Dio, così quando l’amore cresce dentro di loro, la dimora di Dio si avvicina sempre più. In altre parole, il tempo in cui l’amore fra gli uomini e le donne può essere consumato è lo stesso momento in cui può essere completato e consumato il loro amore per Dio. Quando gli uomini e le donne, che hanno Dio come loro punto centrale, coronano il loro amore, anche Dio sente la realizzazione del Suo amore. (The Day of All Things, 7 giugno 1986).

Qual è lo scopo del matrimonio? Semplicemente che gli uomini e le donne vivano insieme? Lo scopo del matrimonio è la perfezione della loro mente e del loro cuore, la perfezione del loro amore. Attraverso il matrimonio essi possono realizzare questo scopo. Quando dichiarate al mondo che siete sposati, in effetti state dichiarando l’inizio della vostra avventura per rendere perfetti la vostra mente, il vostro cuore e il vostro amore. Quando morirete, dovete aver realizzato tutte queste cose nella vostra vita coniugale ed essere qualificati ad andare in cielo. (Resurrected Kingdom of God, 26 marzo 1978).

Cos’è il matrimonio? È entrare in una scuola dove gli uomini imparano ciò che non sanno sulle donne e le donne imparano ciò che non sanno sugli uomini. Quando il voto è “dieci e lode”, marito e moglie sono felici. Per imparare ad amare il mondo, diamo nascita ai figli. Senza figli non possiamo essere collegati alla società. (Blessing and Ideal Family pag. 733).

Qual è il ruolo della famiglia nell’aiutare i giovani a mantenere l’astinenza prima del matrimonio?

Il nostro primo amore è molto, molto importante. Il vostro primo contatto con l’amore dovrebbe essere fatto con molta attenzione, perché quell’incontro è come fili d’oro al 100% che si collegano fra loro. Il primo amore di una persona è un amore che ha una conduttività del 100% – non importa se la persona amata è nera, bianca o gialla – una volta che entrate in contatto, generate una scintilla molto potente. Quindi il primo amore deve essere sperimentato con molta cautela.

Durante gli anni dell’adolescenza, gli uomini e le donne devono incontrarsi con al centro il vero amore. Così, incontrandovi in quel centro, incontrate anche Dio. Questo è il motivo per cui gli adolescenti sono così poetici, artistici, amanti della musica – sono collegati a quel centro di vero amore della loro vita. Sono in uno stato di “attivazione” e le loro antenne sono puntate verso il mondo. Le loro percezioni sono molto acute. Un ragazzo, negli anni dell’adolescenza, sentirà che non può sperimentare completamente il mondo da solo; è inevitabile che sia attratto verso una ragazza, e viceversa. Quando i due si uniscono nell’impatto dell’amore, insieme diventano come un’antenna nuova, con percezioni nuove. Ecco perché gli adolescenti devono stare molto attenti al loro amore; è molto facile per i ragazzi e le ragazze commettere un errore in questo periodo, con degli impulsi emotivi così forti.

L’amore deve essere consumato solo con l’approvazione dei genitori, della nazione e dell’universo e con l’approvazione di Dio. Nessun amore è solo un’esperienza privata. È sempre una cosa pubblica che viene dal centro stesso dell’universo – Dio. È trasmesso al mondo, alla nazione, alla società e poi alla famiglia e all’individuo. Giunge all’individuo come una cosa pubblica, perciò dovete saper essere un buon custode di questo amore. L’amore dev’essere gestito pubblicamente e nel modo giusto.

La prima scintilla di vero amore è tremendamente importante e non bisogna farne cattivo uso. Una volta che la prima intensa scintilla d’amore è usata male, è molto difficile riparare completamente l’errore. Ogni persona ha il dovere di preservare la purezza del suo primo amore fino al tempo in cui può esplodere per il bene dell’universo e per Dio. Perciò non dovete comportarvi in modo irresponsabile verso il vostro amore. L’amore è nobile e sacro; non è volgare o sporco, anche se la sua sacralità può essere profanata, quando viene usato male. (30 gennaio 1983)

La responsabilità dei genitori nella famiglia

L’amore dei genitori è la base dell’orgoglio e della felicità dei figli. Essi vorrebbero nascere dall’unità completa e armoniosa dei loro genitori nel vero amore e desidererebbero essere allevati in quell’amore. La responsabilità più preziosa dei genitori non è solo quella di allevare i figli dal punto di vista esteriore, ma anche di offrire loro gli elementi di vita del vero amore che possono perfezionare la loro spiritualità. (View of the Principle of the Providential History of Salvation, 16 aprile 1996)

Da dove cominciate a ricevere amore? Dal vostro sposo. Finché non ricevete amore dal vostro sposo, non potete concepire i vostri figli. Tutti voi sapete quanto è prezioso e intenso l’amore fra marito e moglie. Tuttavia, insieme dovreste avere un amore ancora più grande da poter riversare nei figli. Ecco come potete allevarli nel modo appropriato. Essi diventeranno i figli che possono dimorare con Dio. Saranno investiti dell’amore dei loro genitori e daranno prova di questo amore per tutta la loro vita. Come sono meravigliosi questi figli! (Following the Cosmic True Love Way, 5 maggio 1996)

Quali sono le responsabilità dei genitori nei confronti della società per allevare dei figli responsabili e morali? È normale e necessario che un padre e una madre che amano, disciplinino il loro figlio. Essi hanno la responsabilità di guidare la sua crescita verticale; così, se vedono che sta andando fuori strada, possono rimetterlo sulla retta via. Quasi tutti i figli si lamenteranno contro la disciplina dei loro genitori, ma senza di essa, non avrebbero alcun modo di realizzare una linea di crescita verticale sana. Ci possono essere tante risposte alla domanda perché i genitori devono guidare e disciplinare i figli, ma questa è la più semplice. I genitori hanno la responsabilità che il figlio realizzi con successo la giusta relazione fra la sua mente e il suo corpo. Persino i peggiori criminali sentono questo e si adoperano per fare dei loro figli delle persone buone e felici. È proprio della natura umana cercare l’ideale per i nostri figli. (28 febbraio, 1982).

Cos’è il “vero amore” e perché è così importante per una società civile?

Iniziare con la Famiglia e Finire con il Mondo.

Il punto d’inizio è la famiglia, non la nazione e il mondo. È qui che inizia letteralmente il Cielo sulla terra, non in senso concettuale, ma letterale. Capite? È l’elemento basilare per il Regno dei Cieli. È il luogo dove inizia il palazzo della vita, dell’amore e del lignaggio.

Cosa significa Cielo sulla terra? La pace, la felicità, l’unificazione e il mondo ideale: tutte queste cose hanno inizio dalla famiglia, non dalla nazione o dal mondo. Il seme della felicità, della pace e dell’unificazione è dentro la famiglia. Lì la nostra mente e il nostro corpo, l’uomo e la donna, i figli Caino e Abele devono tutti unirsi. Proprio come, in seguito alla caduta di Adamo ed Eva, si venne a creare una divisione, così ora questa divisione si sta restaurando. (True Father’s Forty Years of Life Alone, 24 aprile 1994)

I veri genitori non dicono ai loro figli: “Una volta che siete diventati veri figli d’amore filiale, non diventate dei cittadini leali”. I veri genitori devono insegnare ai loro figli di devozione filiale a sacrificare la propria famiglia seguendo la via del cittadino leale che serve la nazione, e a sacrificare la nazione per realizzare la via dei santi che servono il mondo. Poi i genitori devono insegnare ai loro figli a sacrificare il mondo per servire il Cielo e la Terra, e a sacrificare il Cielo e la Terra per andare a Dio. (True Family and True Universe Centering on True Love, 16 giugno 1997)

Lo scopo della restaurazione è completare la restaurazione della famiglia di Adamo, perché la caduta è avvenuta in questa famiglia. Dio cerca il Suo partner ed una famiglia centrale prima di cercare di restaurare una chiesa, un popolo, una nazione e il mondo. Nel corso della storia, Dio è andato in cerca di una vera famiglia che potesse essere il Suo oggetto ideale. Questa vera famiglia è fondamentalmente diversa, nella sua essenza, dalle famiglie che conosciamo normalmente. Dio non può stabilire una nazione e un mondo ideale se prima non trova una vera famiglia ideale unita a Lui. Questo è il principio per cui deve prima essere stabilita una vera famiglia originale. L’individuo non è lo scopo della salvezza, piuttosto l’unità fondamentale della salvezza sono le vere famiglie.

La Perfezione del Vero Amore

Per gli esseri umani, il vero amore è la cosa più sacra e più preziosa. Il vero amore non è generato da un individuo solo, né si crea in mezzo all’egocentrismo. Il vero amore desidera dare, dare ancora una volta e poi dimenticare quello che è stato dato in modo da poter dare e condividere di più. Questo modello crea l’unità. Permette al vero amore di abbracciare ogni cosa. Il vero amore non è mai la proprietà di una persona sola. Una volta che il vero amore è ereditato, appartiene al suo proprietario originale, così come a tutte le persone e all’universo.

Il sogno di Dio è realizzare il vero amore insieme all’umanità. Dio desidera provare eternamente la gioia e la felicità del vero amore nel mondo del cuore assieme agli uomini che sono i Suoi figli, nonché gli esseri supremi e più preziosi di tutta la creazione.

Una volta che il vero amore raggiunge la perfezione nel mondo umano, quali problemi politici, economici, culturali o ambientali potrebbero persistere? Nel mondo del vero amore non c’è problema che non possa essere risolto. Un mondo d’amore è un mondo di beatitudine, di pace, di felicità e di libertà, pieno di ideali. È il mondo dove la gioia e la felicità sono esaltate infinitamente ed eternamente nell’ambito dei diritti ad un’eguale posizione, un’eguale partecipazione e all’eredità del vero amore. I problemi che oggi l’umanità si trova di fronte possono essere risolti fondamentalmente solo con la perfezione del vero amore.

Quattro Grandi Amori

Essenzialmente ci sono quattro grandi amori e quattro grandi dimensioni del cuore: il vero amore dei genitori, il vero amore di fratelli e sorelle, il vero amore di marito e moglie e il vero amore dei figli. La vera famiglia è l’unità più piccola dove i quattro grandi amori raggiungono la perfezione e dove possono essere sperimentate le quattro grandi dimensioni del cuore. Questa vera famiglia è il fondamento del vero amore umano e della vera felicità. È il luogo da cui nascono la vera vita e il vero lignaggio. È una scuola di addestramento. (The Family and World Peace, 11 giugno 1998)

I genitori sono la fonte principale dell’amore per i figli. Il rapporto tra genitore e figlio è verticale, mentre il rapporto tra marito e moglie è orizzontale. Le linee di questi due rapporti dovrebbero intersecarsi formando angoli retti. Il rapporto fra fratelli forma una terza dimensione, un asse che collega davanti e dietro. Nella famiglia che ha Dio come punto centrale, l’amore verticale e orizzontale sono uniti insieme.

In questo modo arriviamo a perfezionare il modello del vero amore, stabiliamo cioè, una tradizione di vero amore, eterna ed immutabile, passando attraverso la vita nel grembo materno, l’infanzia, la vita di fratelli e sorelle, di adolescenti – che è il periodo del fidanzamento – di sposi che godono l’amore coniugale, di genitori, di veri genitori e infine di veri re e vere regine dell’amore.

Per sviluppare una personalità d’amore, dobbiamo servire e rispettare i nostri genitori, i nostri fratelli e sorelle e il nostro coniuge. Così facendo realizzeremo l’unità fra la mente e il corpo come individui, l’unità fraterna come fratello e sorella, e l’unità coniugale come marito e moglie. (Everybody Wants True Love, 20 novembre 1999)

Vivere per gli Altri

Alcuni credono che i figli sono un peso per il piacere del marito e della moglie. Pensano che lo scopo della vita è la loro soddisfazione personale. Ma se questo modo di pensare diventa predominante all’interno di una cultura, la società decadrà rapidamente. Dobbiamo ritornare ai principi di Dio. La via di Dio è in realtà quella che funziona meglio di tutte, anche in senso pratico. Il modo più semplice di esprimere i principi di Dio è: “Vivi per gli altri, non per te stesso”.

L’amore nella famiglia dev’essere altruista e proiettato verso la dimensione pubblica. L’amore egoista dice: “Devi amare me; io sono qui per ricevere amore”. Questo tipo di amore vi trascina sempre giù, come un’ancora. Nella maggior parte dei casi, le persone si sposano perché vogliono che il coniuge le ami; sono bramose di ricevere amore. Questo è sbagliato. Ora dovreste cambiare atteggiamento e pensare: “Io mi voglio sposare perché voglio un oggetto a cui dare il mio amore appassionato”.

Qualsiasi amore non orientato in senso pubblico è distruttivo. Cosa deve essere più importante per una coppia, il suo conto in banca o il suo amore? In alcune famiglie ci sono due conti in banca, uno per il marito e l’altro per la moglie. Quando si prestano dei soldi scrivono persino la ricevuta! Se il figlio chiede dei soldi ai genitori, firma una ricevuta e li restituisce con gli interessi. L’amore è meno prezioso dei soldi e di un pezzo di carta? Quando vi amate veramente, come marito e moglie siete un corpo solo. Tutto il vostro corpo diventa disposto a sacrificarsi, così un conto in banca non è nulla. Quando la moglie ha bisogno di soldi, il denaro del marito è suo. Allo stesso modo i soldi della moglie sono i soldi del marito. (Public Life, GWII, pagg. 37-38)

Dobbiamo imparare le lezioni d’amore dalla natura. Le persone più sante hanno sempre avuto un rapporto intimo con la natura. Dovreste sentire naturalmente, ogni giorno, la voglia di andare fuori a guardare il cielo, gli uccelli e gli animali per percepire nuove lezioni d’amore. La vostra deve essere una casa d’amore, non solo per la vostra famiglia ma anche per tutte le cose della natura. Tutte le creature, compresi gli insetti, vorranno far parte della vostra “orchestra d’amore”.

Non nascete per voi stessi, ma per gli altri. Finché la vostra terminologia è “noi” e “per noi”, l’universo vi sostiene, ma non appena pensate in termini di “io” e “me”, l’universo si ribellerà contro di voi.

Questa è la bellezza del matrimonio – spinge le persone a pensare sempre a sé stesse in relazione a un altro. Analogamente vivere in una famiglia richiede che pensiamo riferendoci a “noi”: i figli pensano ai loro genitori, i genitori pensano ai loro figli e ogni figlio pensa agli altri fratelli e sorelle. (Jesus’ Standard of Goodness, GWI, pag. 20)

La famiglia deve essere sostenuta dagli educatori

I professori hanno una grande influenza sui giovani. Tuttavia gli studenti sono influenzati ancora di più dai loro genitori. È la famiglia che esercita l’influenza maggiore nel formare il carattere di un individuo.

Nella vita la famiglia è la scuola d’amore più importante. Attraverso l’educazione, con l’amore e la sensibilità che solo i genitori possono dare, il figlio sviluppa la sua capacità di cuore. Questa è la base essenziale per la formazione della sua personalità. Inoltre, la famiglia è la scuola dove si educano i figli alla virtù e alla norma. La via del cielo è che le persone devono ricevere l’educazione accademica, l’educazione fisica e l’educazione tecnica sulla base dell’educazione del cuore e della norma.

Mentre diventano veri genitori che danno vero amore ai loro figli, i genitori devono trasformarsi anche in veri insegnanti ed educare adeguatamente i loro figli nel cuore e nella norma. Anche se forse i genitori non si rendono conto di essere dei veri insegnanti, i figli imparano da loro in modo naturale e li rispecchiano. Il ruolo dei genitori è estremamente importante. La personalità d’amore e la spiritualità dei figli si sviluppano mentre emulano il vero amore e il giusto modo di vita dei loro genitori.

Oggi, in tutto il mondo, la famiglia sta cambiando. La famiglia tradizionale è contestata da tutte le parti. Col rapido sviluppo dell’industrializzazione e della modernizzazione, la visione dei valori dell’umanità è intaccata, e gli standard etici e morali sono scossi. Inoltre vengono promossi l’individualismo, l’edonismo e il materialismo e la famiglia si sta corrompendo. (22 agosto, 1995).

Le scuole delle nostre società non insegnano il “matrimonio”, anche se è una questione molto importante. L’educazione attuale non presta molta attenzione a questo problema. Ci manca un’educazione riguardante i problemi che sorgono dopo il matrimonio. Come creare una vita coniugale felice e come educare i figli sono argomenti che non vengono trattati. I problemi della scienza e della matematica ricevono più attenzione e considerazione. Questo è un fenomeno anormale. (Blessing and Ideal Family, pag. 726, Volume I)

Distinti studiosi, che tendenza miserabile è questa! Se questa situazione è lasciata così com’è, l’umanità non può avere nessuna speranza per il futuro. Per quanto possano cambiare le condizioni sociali, l’importanza del rapporto tra genitori e figli e l’importanza della famiglia non devono venire meno. Dirò ancora che l’amore è la fonte della felicità e della gioia dell’uomo e la famiglia è la base di questa pace e felicità. (22 agosto 1995)

La famiglia, la base della pace mondiale, ha bisogno dell’appoggio dei leader

È necessaria una nazione di pace, prima che possa esserci la pace nel mondo. La condizione indispensabile per la pace di una nazione è la pace della famiglia. Il potere, la ricchezza e la conoscenza, che la gente del mondo ha comunemente desiderato, non possono essere la condizione necessaria e sufficiente per la pace e la felicità. La vera felicità non viene in proporzione a quanto uno possiede e non dipende dal grado esteriore di benessere. La vera pace e la vera felicità si possono ottenere quando queste cose sono accompagnate dal vero amore. La pace autentica e la felicità infinita si possono raggiungere quando serviamo gli altri col vero amore e quando questo amore è ricambiato.

Cari e stimati leader, so che avete ottenuto dei risultati eccezionali, promuovendo il benessere dell’umanità e lo sviluppo sociale in ogni campo delle vostre attività, grazie ad una straordinaria dedizione. E, naturalmente, dovete continuare a dare contributi anche più grandi. Oggi, però, l’umanità si trova di fronte a un grave pericolo. I rimedi che vengono da un qualsiasi campo di specializzazione non saranno sufficienti. Come leader, dovete diventare la coscienza dell’era e fare da guida fornendo attivamente degli esempi per creare e guidare delle vere famiglie, che sono il presupposto indispensabile e la base fondamentale di un mondo di pace.

Cari leader, cosa può esserci di più urgente che salvare l’umanità dal suo corso distruttivo nei confronti della famiglia? Esorto ancora una volta tutti voi a partecipare attivamente al Movimento della Vera Famiglia per promuovere la pace mondiale.

Desidero sinceramente che l’amore di Dio sia con voi, con la vostra famiglia e la vostra nazione. (Ideal of Creation Based on True Love, 11 giugno 1998)

Salva come PDF

^