Il Mondo Ideale

Salva come PDF

11 dicembre 1971 – Los Angeles

L’argomento del mio discorso è “Il Mondo Ideale”, che tutta la gente desidera ardentemente. Questo è un argomento molto importante. L’umanità, nella sua storia, sino ad ora non ha avuto uno scopo o un motivo. Dal punto di vista attuale abbiamo una grande domanda. Noi viviamo già in una forma di mondo ideale, o il mondo ideale sorgerà dallo sviluppo del mondo presente?

Questo paese, l’America, è un enorme paese ed anche la Russia sovietica che è comunista, è un grande paese. Ma il mondo per il quale questi due grandi paesi sono in lotta non può essere il mondo ideale. Così, il futuro e la direzione verso la quale andrà l’America, costituiscono i problemi basilari per le moltissime persone che vi sono coinvolte. Sempre più persone, desiderano ardentemente un mondo ideale di libertà e di pace, e noi tutti possiamo ben capire questo desiderio. Ma seguendo la tendenza del mondo presente, noi non possiamo raggiungere il tipo di mondo che tutta la gente desidera. Perciò, il nostro scopo attuale è confuso e nient’affatto chiaro. Possiamo trovare una qualsiasi nazione che può prendersi la responsabilità di costruire un tale mondo ideale?

Io penso che la maggior parte delle persone che attualmente vivono negli Stati Uniti non possano trasformare il mondo presente nel mondo ideale, e tanto meno ciò può succedere nel mondo comunista. La Russia è un paese in sviluppo ma non può creare un tale mondo ideale. A causa di questo Dio ha sempre lavorato di più attraverso le piccole nazioni. L’America non può trovare un ideale che permetta all’uomo di amare il mondo più che il suo stesso paese. Gli Stati Uniti, perciò, non possono essere la nazione guida per stabilire il mondo ideale. Nello stesso modo non può esserlo la Russia. Non ci sarà un mondo prosperoso e felice, o pacifico, finché gli americani non sacrificheranno sé stessi per il beneficio dell’umanità e dell’intero mondo. Così pure la Russia, se il suo popolo non può sacrificare sé stesso per l’intero mondo, non potrà completare la provvidenza di Dio e non potrà costruire un mondo ideale pieno di pace.

Se Dio esiste, Egli ama gli Stati Uniti più del mondo, o ama invece il mondo più degli Stati Uniti? Se una nazione sorge e sacrifica il suo paese ed ama il mondo più di sé stessa, allora quella nazione diventa la nazione guida per l’intero mondo. Tutte le cose che si sviluppano derivano da una causa originaria, questo mondo presente non è il risultato dei desideri dell’umanità. Perciò la causa non era una causa giusta, ma una causa sbagliata. In altre parole, il mondo iniziò da una causa sbagliata. Noi dobbiamo modificare la storia per raggiungere lo scopo di Dio. Lo scopo non può essere raggiunto modificando il mondo risultante, bensì modificando il punto originario; il punto cioè dal quale siamo partiti. Da una causa originaria sbagliata si è sviluppato un mondo sbagliato.

Noi ora penseremo più attentamente al volere di Dio e alla Sua provvidenza. La degradazione dell’umanità, la caduta dell’uomo, sono venuti dal comportamento di uno che vuole sacrificare gli altri per il proprio beneficio. Come sapete il soggetto del male è l’arcangelo, e questo arcangelo, per il proprio divertimento e beneficio, sacrificò Adamo ed Eva. Dal momento che Adamo ed Eva erano i progenitori dell’umanità, egli sacrificò il seme dell’uomo per il proprio personale beneficio. Il seme si sviluppò attraverso quella causa sbagliata ed è per questo che abbiamo un mondo simile. L’arcangelo per sfogare il suo desiderio, sacrificò gli altri benché il suo fosse il suo fosse un desiderio falso.

Quelli che hanno determinato questo mondo sono coloro che hanno sacrificato altre persone per la propria causa. Così il più forte ha sempre tenuto il potere. La lotta tra individui si è estesa alla lotta tra famiglie, alla lotta tra tribù, nazioni e ormai è al livello mondiale. Così per questi motivi non esiste né mondo ideale né pace.

Lo scopo di Dio è contrario allo scopo del male. Poiché all’inizio la provvidenza di Dio non poté svilupparsi, noi abbiamo come risultato che il mondo presente sta andando in una direzione senza speranza. Poter salvare il mondo, Dio creò le religioni, e chiese ai loro seguaci di lavorare duramente e seguire il corso della Sua provvidenza. Attraverso la loro scelta, i seguaci della religione, hanno sacrificato sé stessi allo scopo del bene. Tra le religioni del mondo, il Cristianesimo è il più vicino allo scopo di Dio. Gesù Cristo, dette sé stesso in sacrificio per gli altri. E ancor più, Egli implorò per i suoi nemici la benedizione di Dio. Lo spirito di Gesù era di sacrificarsi per gli altri. Seguendo il suo esempio ci sono state molte persone massacrate o sacrificate nel nome di Dio. Ci sono state famiglie, tribù e nazioni che si sono sacrificate per amore di Dio. Così, perché la provvidenza di Dio possa venire al livello mondiale, ci deve essere una nazione che sacrificherà sé stessa per il mondo intero. Dio chiede che venga una tale nazione e che sacrifichi sé stessa per la prosperità di tutto il mondo e la benedizione dell’intera umanità. Dio ha bisogno di una tale nazione. Questa nazione diverrà il sacrificio per l’intero mondo. Per questa posizione, gli Stati Uniti sono la nazione guida e rappresentano il mondo democratico. Gli Stati Uniti devono stare in quella posizione di sacrificio. L’intenzione di Dio è che gli Stati Uniti stiano in questa posizione e completino la loro missione. Per questa ragione Dio mandò in questa terra i Padri Pellegrini, che rischiando molto, in poco tempo costruirono una nazione così grande. Quando i Pellegrini arrivarono in questa nazione per la prima volta, costruirono chiese, scuole, e solo dopo di queste costruirono le loro case. Perciò l’ossatura di tale prosperità, lo sviluppo degli Stati Uniti in grande nazione, sono derivati da uno spirito comunitario invece che individualista.

Sempre nella provvidenza di Dio la cosa più importante è la nazione, perché la nazione è la fondamentale unità di tutte le cose. Persino nel mondo satanico, la nazione è la base su cui Satana lavora. Dio sta cercando questa nazione rappresentativa. Attraverso questa nazione Egli erediterà il mondo. Per diventare più grandi, noi dobbiamo dare a quelli più piccoli di noi stessi. Se gli Stati Uniti daranno più aiuti agli altri paesi, essi riceveranno maggior rispetto. Ma se essi diminuiranno tali aiuti all’estero, perderanno il rispetto e saranno separati dalle altre nazioni. Se nonostante le loro difficoltà interne gli Stati Uniti continueranno a dare questi aiuti e a dirigerli alle nazioni democratiche amiche anche fino a un livello di sacrificio, che cosa succederà? Se gli Stati Uniti diventeranno più deboli attraverso una politica di aiuti all’estero, le nazioni amiche si stringeranno sempre più vicino a loro, e li aiuteranno a loro volta.

Ora, perché il Cristianesimo si è espanso in tutto il mondo? Perché lo spirito di sacrificio di Gesù è nella mente della provvidenza, e questo è anche lo spirito base della provvidenza di Dio, vale a dire che voi dovete sacrificarvi per le altre persone. La cristianità ha ricevuto in passato, molte persecuzioni, ma quando riceveva quelle persecuzioni continuava a prosperare sempre di più. Gesù non lasciò una ideologia come il marxismo, ma attraverso il Suo spirito ha prodotto grandi cose nel mondo. Ciò è stato fatto non sono da Gesù, ma dalla provvidenza di Dio e dalla cooperazione di Dio stesso. Perciò la cosa più importante è una nazione che sacrifichi tutte le cose per l’intero mondo e per l’umanità. Da quella nazione si svilupperà un sistema basato su Gesù. E il futuro mondo ideale avrà inizio. Quella nazione sacrificherà sé stessa e la propria sovranità per il beneficio dell’intero mondo.

Non esiste una nazione così sulla terra!

Gli Stati Uniti sono molto lontani da questa posizione, l’individuo e l’individualismo, sono buoni ma l’America e gli occidentali pongono troppa importanza su queste due cose, come risultato, essi hanno perduto la loro nazione, la loro gente, la loro famiglia, i loro genitori e persino se stessi. Essi sono come falchi che vanno dove il vento li spinge. Per questa ragione non c’è pace. Perché l’America possa rimanere all’interno della provvidenza di Dio, deve resistere all’interno di essa un nuovo movimento. Gli americani come individui e l’America come nazione, devono seguire lo spirito di Dio e la verità di Gesù Cristo per trasformare la nazione nella fondazione per l’ideale di Dio. Questi individui uniti diventeranno il sacrificio per costruire il mondo ideale per le altre nazioni.

Dove troviamo un tale movimento spirituale in una città come Los Angeles? In Los Angeles, io penso ci sono molte chiese vuote o frequentate da persone vecchie. Non c’è fuoco né spirito di tradizione. Ciò significa che Dio ha lasciato queste chiese e che anche Gesù Cristo le ha lasciate. Attraverso queste chiese, la provvidenza di Dio non può essere dispensata. La Chiesa deve trovare un individuo che sacrificherà sé stesso per la famiglia, che sacrificherà la sua famiglia per la sua tribù, sacrificherà la sua tribù per la nazione americana, e sacrificherà gli Stati Uniti per il mondo.

L’ideale che può unire l’intero mondo deve derivare dallo spirito di sacrificio per una causa più grande. Per il beneficio dell’intero mondo, una nazione deve sacrificare il suo paese. Possiamo trovare una tale nazione, una tale tribù, una tale famiglia, un tale individuo? Noi non possiamo trovare nessuno fatto così. Perciò, questi sono gli ultimi giorni. Così siamo alla fine del mondo del male, del mondo di Satana; ed è arrivata la fine anche per la Chiesa, la nazione, la tribù e l’individuo. Noi vediamo la fine del mondo. La cosa principale per noi, è di scoprire il ruolo della nostra Chiesa e quale strada la nostra Chiesa deve percorrere. La nostra Chiesa si è formata per sviluppare la verità di Dio e la sua provvidenza. Lo spirito della nostra Chiesa è quello di sacrificare l’individuo per trovare la famiglia. Per trovare la tribù non sacrifichiamo la famiglia, per la nazione sacrifichiamo la tribù e per raggiungere il mondo di Dio noi sacrifichiamo la nazione. Questo è il ruolo della nostra Chiesa. Ora la nostra Chiesa di Unificazione è attiva in tutto il mondo. La famiglia unificata si è sparsa in tutto il mondo ed ora deve agire come nazione, diventando il sacrificio per l’intero mondo.

Quando il nostro movimento nacque in Corea, tutte le persone, tutte le famiglie, tutti i clan e la nazione ci ostacolarono. Tutte le chiese e le religioni ci fecero opposizioni. Ma noi non replicammo. Accettammo la nostra persecuzione e dopo 20 anni la maggior parte della gente e persino il governo e le chiese protestanti, hanno riconosciuto lo spirito del nostro movimento. Essi ora pensano che senza di noi la Corea non può andare avanti. Il nostro movimento non si propone di sacrificare l’individuo, la famiglia, la tribù, la nazione per il beneficio della nostra Chiesa, vuole invece il nostro sacrificio per il beneficio dell’intera nazione e per le altre chiese. Così attraverso il nostro movimento e il suo esempio molti nemici del passato stanno venendo a noi. Essi sono arrivati a pensare che questo è il vero movimento ed il vero spirito che può portare la vera pace al nostro paese.

Facciamo un esempio. Un uomo ha 10 amici. Se questo uomo va dai suoi amici ogni giorno e chiede loro qualche cosa per sé stesso, essi lo accontenteranno una volta o due ma alla fine si allontaneranno da lui. Non gli diranno neppure arrivederci. Se invece questo uomo serve tutti i suoi amici, sacrificando sé stesso, facendo qualche cosa per loro, allora essi si accosteranno a lui e gli porteranno anche i propri amici e famiglie. Nel primo caso ognuno si allontana da lui, perciò egli cadrà verso la distruzione. Nel secondo caso ognuno viene a lui, perciò egli sarà rafforzato e crescerà.

Il bene e il male sono profondamente differenti. Il male chiede ogni cosa ed ognuno per sé stesso. Egli chiede a tutti di esistere per lui. Invece il bene esiste per gli altri. Dobbiamo avere chiaro questo concetto, e capire che questo è il punto che divide. Se noi seguiamo la formula del bene, diventeremo gli uomini più grandi. Se invece seguiamo la formula del male, diventeremo dei dittatori. I santi sono coloro che sacrificarono loro stessi per l’interesse della propria nazione. I santi vivono non solo per l’uomo, ma per Dio. Ricordiamo quattro grandi: Gesù Cristo, Confucio, Budda, Maometto. Costoro vissero per Dio. Essi non vissero per sé stessi o per le loro nazioni, ma per l’intero mondo. Per questa ragione essi furono perseguitati dalle loro stesse nazioni. Essi sono i fondatori delle quattro maggiori religioni. Questi sono fatti storici che non possono essere cambiati.

Ma ora il mondo in moderno nega le religioni. La gente pensa che la religione non serva a nulla. Le religioni furono i simboli della moralità e della disciplina ecc. Ma il mondo nega tutto ciò; perciò, questo mondo non può restaurare sé stesso. I comunisti sono interamente contro questa idea. Essi pensano: “Il mio è il mio ed il tuo è il mio”. Essi non possono durare a lungo. Per raggiungere il loro scopo, essi non scelgono per sé stessi le cose più piccole, ma vogliono le più grandi. Noi invece dobbiamo pensare: “Il mio è il tuo, il tuo è della nazione, quello della nazione è del mondo e quello del mondo è di Dio, e ciò che è di Dio è mio”.

Se diventiamo uomini di questo genere, allora Dio ci darà il mondo. Per questa ragione io sono venuto in America ed ho iniziato il Movimento di Unificazione della Chiesa. Non è per voi, non è per me stesso, né per la Madre, né per i nostri figli, è per il mondo e per Dio. La cosa più importante è fare una nazione centrata su Dio. Noi crediamo che ogni cosa debba essere occupata da Dio. Voi e la vostra famiglia, e la vostra casa, dovete essere occupati eternamente. La grandezza della nazione e del paese non ha importanza. Dio ha bisogno di dimostrare che possiede il Suo figlio amato, la Sua famiglia amata, la Sua nazione amata. Egli vuole dimostrare che Satana non può avere questo mondo. Dio per ora non possiede una nazione da amare. Dio non ha alcuna famiglia, tribù o individuo da poter amare. Così 2000 anni fa, volendo avere un uomo da amare, mandò Gesù Cristo. Con lui, con la tribù degli israeliti, e con la nazione di Giuda, egli desiderò stabilire una tale nazione. Ma quella nazione pensò al proprio beneficio. Gli israeliti pensarono ai propri benefici, piuttosto che a quelli dell’intero mondo. Perciò la provvidenza di Dio non poté svilupparsi ed Egli non poté completare la restaurazione attraverso Suo figlio.

Gli ebrei pensavano di essere devoti credenti in Dio. Ma essi non pensarono mai a Dio più che alle loro cose individuali, alle loro cose familiari, e a quelle tribali e nazionali. Ecco perché arrivarono ad uccidere Gesù. Con la crocifissione di Gesù, il popolo scelto fu perduto. Per poter prendere il posto del popolo scelto, Gesù stabilì la Cristianità; ora i cristiani sono nella posizione di Israele, la nazione che avrebbe dovuto ricevere il Messia. Ora non c’è né una tale nazione o Chiesa all’interno della cristianità; così quando il Signore del Secondo Avvento verrà, il modello da seguire sarà quello di Gesù. Dio ha scelto l’America e le chiese d’America come Giovanni Battista; ora l’America e le chiese pensano al proprio beneficio più che a quello di Dio. Esse sono nella posizione del precedente Giudaismo che uccise Gesù. Dal punto di vista di Dio, se l’America non può completare la missione, Egli dovrà scegliere un’altra nazione. Così tutti i membri della nostra Chiesa devono sacrificare sé stessi, la loro famiglia, i loro amici e persino la nostra Chiesa per stabilire una nazione che Dio possa controllare.

Il problema attuale è di agire come santi nella nostra vita quotidiana. Questa è la cosa più importante. Così, ora, voi, membri della Chiesa di Los Angeles dovete lavorare duramente per l’America. Fino ad ora l’America è stata il più avanzato paese del mondo. Se l’America non può completare la missione di amare il mondo sacrificando sé stessa, non potrà rimanere nella posizione di nazione guida. La nostra Chiesa deve diventare il mondo per il quale l’America è disposta a sacrificarsi. Noi desideriamo creare un individuo, una famiglia, una tribù sovranazionali, che rappresentino tutte le nazionalità, creando modelli individuali, modelli familiari e modelli tribali che possano servire come modello per il resto del mondo. Noi creeremo individui guida e tribù guida per il mondo del futuro. Senza fare ciò, non potremo abbattere le barriere tra le nazioni e i sentimenti nazionali.

Nel mondo comunista, Stalin e la Russia volevano conquistare il mondo centrandolo sulla loro nazione. Ed anche nella Cina rossa, Mao Tse Tung pone la sua nazione davanti alle altre. Questa è la ragione per cui si stanno separando. Nel mondo libero succede la stessa cosa. Quando una nazione rispetta gli usi di un’altra nazione, le altre nazioni rispetteranno lei e faranno di essa la nazione guida del mondo. Ma gli Stati Uniti, Francia ed Inghilterra insistono nel perseguire i propri interessi, così stanno separandosi.

Nel nostro sistema, se un uomo, persino un orientale fa un grande lavoro per Dio, egli può diventare il capo dell’America o dell’Inghilterra, egli può assumere qualunque posizione. Così noi dobbiamo agire in modo che ciò sia possibile. Gli americani si sentono superiori e questo non è male, ma quando essi si sentono superiori agli altri dovrebbero domandarsi se ne hanno il diritto e se questo diritto proviene loro da Dio. Così noi dobbiamo scartare l’idea che il mondo possa essere restaurato senza i membri della Chiesa americana. Se voi non riuscite in questo, ci sarà un ostacolo per il vostro futuro.

Dio è il Genitore dell’umanità, Egli sente molta più simpatia e amore per quelle persone che vivono in una posizione di povertà e semplicità. Nella vostra famiglia, i genitori sentono molto più amore e hanno più cura per il figlio più debole. Essi hanno più cura per lui che non per quello che è molto capace. Dio fa la stessa cosa. Quando un movimento con questo sentimento sarà stabilito in America, l’America diverrà la nazione preminente ed aiuterà i paesi poveri dell’Africa e quelli sottosviluppati del mondo perché Dio li ama. Perciò se voi amate quella gente, diverrete la nazione guida del mondo intero.

I membri della nostra Chiesa devono tenere in mente che quando essi dormono in un buon posto, altri che lavorano per Dio dormono in posti peggiori; quando essi mangiano del buon cibo devono ricordarsi che dei fratelli che lavorano molto più duramente mangiano cibo molto povero. Noi dobbiamo elevare lo standard di vita e quando avremo sollevato gli altri al nostro livello, allora diventeremo il popolo guida del mondo. Quando un amico serve dieci amici, essi lo considerano il loro capo. Similmente quando un paese serve gli altri paesi esso sarà il paese guida per tutti gli altri. Questa non sarà una situazione temporanea. Eternamente essi vorranno che questa nazione sia la loro guida.

Se voi costruite grandi scuole e case in Africa e fate in modo che quei popoli vivano come voi, il mondo sarà grandemente cambiato. Allora non ci saranno lotte perché essi verranno da voi, vi renderanno omaggio e vi rispetteranno. Perché l’America viva e prosperi, non c’è altra via che quella di dare aiuti agli altri paesi.

Ogni cosa si muove in cicli. Dopo la primavera viene l’estate, e dopo l’estate l’autunno, quindi l’inverno e di nuovo la primavera, l’estate e l’autunno. Se voi andate su, dovrete tornare giù. L’uomo non può andare su, sempre più su e sempre più su.

Ogni cosa, tutto, si muove in tondo. Così quando uno va verso la sommità, deve sapere che dovrà ridiscendere. L’America deve dare ai paesi sottosviluppati e i paesi sottosviluppati devono seguire l’America. In questo modo il mondo intero potrà sopravvivere e girare eternamente. E girando più forte, sempre più forte, diventerà uno. In quel momento nel centro del sistema, ci sarà Dio. Allora un mondo pieno di pace potrà esistere. Questo è il vero scopo della nostra Chiesa.

Salva come PDF

^