Il Maestro parla sul Movimento dei Principi Divini

Salva come PDF

Marzo/aprile 1965 – Stati Uniti

Queste domande e risposte sono state trascritte dalle registrazioni fatte durante gli incontri tenuti dal nostro Maestro con membri e ospiti dei centri durante il suo viaggio negli Stati Uniti nel marzo e nell’aprile 1965.

Domanda: Siamo stati noi a scegliere i Principi Divini, o i Principi Divino hanno scelto noi?

Risposta: I Principi Divini hanno scelto voi. I Principi Divini troveranno ogni persona sulla terra. È questione di tempo. Dato che è ancora presto, i Principi hanno trovato solo poche persone. Più tardi vi sarà un uragano spirituale e le persone spunteranno come i funghi e molto facilmente.

Domanda: Quanto è grande il movimento adesso? Quanti membri vi sono? Qual è la diffusione in questo Paese?

Risposta: Il movimento in questa nazione è molto giovane. Non so quanti membri vi siano. Spesso in un movimento religioso il numero non mostra la forza del movimento. Per esempio, i cattolici hanno un maggior numero di membri nel loro movimento che ogni altra denominazione, ma ciò non significa che esso sia il movimento più forte. In questo stadio il numero non ha importanza. La cosa importante è quale genere di tradizione noi stabiliamo per le future generazioni. I primi seguaci dovranno stabilire un modello di vita molto perfetto, lavorare in modo che anche gli altri possano seguire. Noi vogliamo dare origine a uno splendido esempio di fede e di vita. Il movimento in Corea iniziò nel 1954. Abbiamo curato molto di più la qualità piuttosto che la quantità, in questi ultimi dieci anni. In Corea il nostro movimento è riconosciuto dal governo e dal popolo come il movimento più forte, pieno di spirito e di dedizione.

Domanda: Il movimento ha la struttura di una corporazione?

Risposta: Solo per ragioni legali.

Domanda: Come è finanziata la vostra opera?

Risposta: Ognuno guadagna la propria vita. È il nostro sistema che nessuno sia pagato. Se noi siamo pagati adesso, Dio dirà più tardi: “Voi avete già ricevuto la vostra ricompensa”. Questo è il lavoro soltanto nostro, noi siamo felici di farlo. Come potremmo essere pagati dagli altri? Noi lavoriamo tutti e contribuiamo con fondi che sono usati per pubblicare il nostro libro, per viaggiare, mandare missionari in nuovi posti e così via.

Domanda: Avete gruppi di studio o servizi di culto?

Risposta: In Corea sì. Abbiamo delle funzioni alla domenica, preghiere in gruppo il mercoledì sera, e incontri di gruppo il venerdì sera. Vi sono inoltre altri incontri con i giovani studenti del liceo, e dell’università. Le donne si incontrano durante il giorno. Noi predichiamo il Principio ogni sera nella sala delle conferenze. Qui in America non lo facciamo ancora perché i gruppi sono piccoli nei nostri centri. Noi crediamo che la nostra stessa vita dovrebbe essere culto e preghiera. Questo dedicare ventiquattro ore a Dio è caratteristico nel nostro movimento.

Domanda: La maggior parte delle persone in questo movimento sono non sposate?

Risposte: No, abbiamo molte coppie sposate.

Domanda: È necessaria la vita in comune per abbracciare il Principio?

Risposta: No, non è necessaria, ma coloro che lo fanno trovano più efficacia nel lavorare per questa causa. Ma non è indispensabile. In Corea noi non abbiamo abbastanza spazio per contenere tutti i membri in una conferenza, ancora meno per vivere insieme.

Domanda: Si può abbracciare il Principio e vivere in esso senza abbandonare il lavoro e dedicare tutto il tempo ad esso?

Risposta: Se voi trascurate il vostro lavoro chi vi darà da mangiare? Noi dobbiamo pensare al nostro mantenimento finché il nostro gruppo non è abbastanza forte per finanziare e mantenere la persona che insegna tutto il tempo. In questo stadio, dobbiamo tutti avere un certo tipo di vita. Sì, naturalmente voi potete vivere col Principio e dare il vostro appoggio a esso senza abbandonare i vostri mezzi di mantenimento. Molti dei nostri membri più dedicati al Principio hanno un lavoro durante il giorno, in impieghi direttivi con compagnie che non hanno nulla a che fare con il Principio. Ma per diffondere veramente quest’opera, sarebbero necessari alcuni membri che avessero il tempo di dedicarsi completamente. Il centro deve essere mantenuto, qualcuno deve insegnare, qualcuno deve portare testimonianza. Io consiglierei anche di lavorare. Quando vi rendete conto che questa è la verità più alta ed è realizzabile, voi vorrete dedicare la vostra vita a questo lavoro prezioso.

Domanda: Quando sarà compiuta questa missione?

Risposta: Dipende dall’impegno dei seguaci. Se noi non lavoriamo sufficientemente e veramente, questo può prolungare il tempo necessario. Ma se facciamo del nostro meglio, possiamo abbreviare il tempo.

Domanda: Quanti membri vi sono ora in Giappone?

Risposta: Più di mille, sono per lo più giovani e molto attivi. Persino il governo giapponese è interessato al nostro movimento, difronte alla sincerità e alla filosofia di questi giovani. Molte persone influenti sono interessate al nostro movimento, e alcune già ne fanno parte. Stiamo veramente destando l’attenzione del Giappone! Sono stato in Giappone due settimane prima di venire qui. Durante quel tempo, cinque membri che capeggiavano movimenti buddisti e scintoisti si sono uniti al nostro gruppo, in seguito alla guida e ai messaggi del mondo spirituale. In questo modo sarà compiuta l’unificazione del mondo. Diversamente, come potremo unificare tutte le religioni?

In Corea abbiamo parecchi amici buddisti. Anche essi testimoniano che il nostro movimento unificherà tutte le religioni. Budda è venuto loro e ha detto che la sua missione è ormai finita e che i suoi seguaci dovrebbero andare da Sun Myung Moon perché egli è l’unico che unificherà tutte le religioni “come i fiumi che si gettano nell’oceano”. Confucio dice la stessa cosa con parole diverse. Anche egli dice ai suoi seguaci di andare al nostro movimento e che la sua missione è ormai finita.

Domanda: Se uno lavora per tutto il tempo deve digiunare?

Risposta: Il digiuno non è necessario, a noi piace farlo perché, per mezzo di esso ne trae vantaggio anzitutto la nostra salute, e inoltre ci avvantaggiamo spiritualmente. E ancora, possiamo aiutare le altre persone digiunando e pregando per loro.

Altri commenti del Maestro: Se voi guardate al nostro movimento soltanto come a una qualsiasi denominazione, fareste un grande errore. Questo non è un movimento ideologico, non è una setta, non è soltanto una religione.

Per giungere a questo punto ho avuto numerose testimonianze dal mondo spirituale attraverso le persone sulla terra. Quando ero in prigione nella Corea del Nord sotto il regime comunista, non mi era permesso di aprire la bocca su questioni religiose. Vi erano tre giovani molto intellettuali nella stessa cella con me. Ma quattordici uomini vennero da me con messaggi del mondo spirituale e mi chiesero se la testimonianza che avevano ricevuta era vera. In quella prigione ero controllato così attentamente dalle guardie e dal capo delle guardie, che essi dovevano nascondersi per parlare con me.

Questo è l’unico movimento che può salvare l’America. Non vi è altro da fare. La relazione tra Mosè e Gesù è come quella tra il seme e l’albero; senza il seme l’albero non può crescere. La nostra missione è come il frutto dell’albero. Senza l’albero il frutto non può nascere. Credendo in Gesù e accettandolo voi avete già adempiuto alle leggi di Mosè. Accettando il Principio Divino e accettando il Signore del Secondo Avvento voi avete già adempiuto al Vangelo di Gesù e alle Leggi di Mosè. Senza la fondazione di Mosè, Gesù non sarebbe potuto venire. Senza la fondazione di Gesù, io non sarei potuto venire, e non avrei potuto completare la mia missione. Con il completamento della mia missione, io completo la missione di Gesù e di Mosè; noi non stiamo abbandonando Gesù o tradendolo, ma stiamo completando ogni cosa. Questo è vero anche con altre religioni. Fondatori come Confucio, Lao Tse, Budda e così via completano la loro missione attraverso di me. Così essi mandano a me i loro seguaci. Il nostro messaggio include la verità di tutte le religioni e chiarisce le dottrine di tutta la cristianità.

Salva come PDF

^