Il Maestro parla a Londra

Salva come PDF

Domande e Risposte

1969 – Londra

Domanda: Possiamo sapere più del Maestro e del suo piano?

Risposta: Ogni cosa che vi dico è qualcosa di nuovo. Parlo della mia esperienza di vita. Io non parlo basandomi su ciò che ho letto e ho studiato, ma sulla vita. Perciò non parlo di cose probabili ma solo di cose sicure e certe. Io non posso parlare di esperienze spirituali liberamente. Io devo interpretare le esperienze, i fenomeni ed esprimerli agli altri in qualche formula. E la formula la posso indicare solo in termini di applicazione nella vita pratica. Perciò io non rivelo ogni cosa della quale ho avuto esperienza. Devo tenere per me molte cose. Questo perché diverse cose non sono importanti e non possono essere capite facilmente da tutti.

Perciò devo scegliere, interpretare e fare una formula di questi fenomeni per poi renderli pubblici.

Supponiamo che uno scienziato scopra molte cose in un laboratorio. Lui non rivela tutto. Deve trovare una formula per esprimere le sue scoperte; essendo responsabile di ciò che dice, una parte delle sue scoperte potrebbe non essere utile o applicabile alla vita di altre persone.

Il mondo spirituale ordina certe cose ma io devo scoprire perché dicono questo. Io sono responsabile per ciò che rivelo, perciò devo conoscerne la causa.

Se voi non conoscete questa causa voi potete mal interpretare le cose e la vostra esperienza sarebbe simile a un sogno che passa invano. Anche se il mondo spirituale rivela molte cose da Dio, se voi non capite la ragione, la causa e lo scopo di questo, voi potete trovare conflitto in queste esperienze e negarle completamente. Allora è peggio ricevere certe cose che non avere queste esperienze.

Ciò che voi riceverete non sempre è giusto. Proprio come esistono montagne e vallate, e le cose sopra le montagne sembrano essere la verità e quelle nelle vallate sembrano non esserlo. Alcuni di voi che hanno esperienze spirituali saranno d’accordo con me che certi messaggi sono completamente sbagliati. Se voi non avete uno spirito che sa discernere, voi sarete confusi e confonderete altre persone con il vostro messaggio. Perciò l’interpretazione è molto importante, proprio come l’interpretazione dell’Apocalisse, l’ultimo libro della Bibbia. Senza l’interpretazione quel libro non può essere capito.

Sarebbe bene per voi avere esperienze spirituali per 7 anni, prima di rivelarle agli altri. In questo modo vedrete il risultato delle vostre esperienze spirituali e il loro significato. Poi saprete discernere. Alcune persone sono introverse e alcune estroverse, e il messaggio rispecchia il diverso tipo di persona. Proprio come ci sono i quattro punti cardinali, così vi sono quattro modi di vedere qualcosa. Per vedere il tutto dovete osservarlo da tutti i lati, ma abitualmente si vede soltanto un lato.

Quando voi vedete nel mondo spirituale, voi guardate dal vostro punto di vista, ma ad un’altra persona, in un altro posto, la cosa sembra differente. Perciò non dite di avere una rivelazione completa. Se voi non vedete dal punto di vista di Dio, voi non potete vedere giustamente ogni cosa. In altre parole, Lui sta nella posizione giusta per poter vedere ogni cosa, perciò attraverso di Lui, o il Suo insegnamento, potete discernere (ossia potete giudicare dalla verità). Per dirlo in altri termini dovete vedere il problema dall’alto.

Io ho incontrato molte persone che hanno avuto profonde esperienze spirituali, ma tutte queste, senza eccezione, ritengono di essere gli unici a ricevere la piena rivelazione, la più corretta ed accurata. Loro non mi ascoltano. Quelli che mi hanno ascoltato sono stati guidati bene; quelli che non lo fanno distruggono loro stessi. Finora ho parlato sul problema di ricevere dal mondo spirituale. Molti spiriti vi appaiono come fossero Dio stesso. Dio usa molti spiriti per rivelare il Suo messaggio, ma voi dovete capire se questi spiriti lavorano con voi sul livello di restaurazione individuale, familiare, tribale o nazionale. Quando la dispensazione è sviluppata sul livello universale e degli spiriti vengono a voi sul livello individuale, non dovete avere rapporti con loro. In questo modo potete progredire a livello superiore. Non dovete vivere per molto tempo lavorando su un solo livello con determinati spiriti. Il lavoro degli spiriti è abbastanza complesso, perciò voi dovete sapere come cambiare o rompere i contatti con uno spirito. Il mondo spirituale vi eleva, ma senza fine e vi rende orgogliosi ed arroganti, vi fa sentire che siete gli unici a ricevere un messaggio così alto e che solo voi avete una missione così grande, voluta da Dio. A questo voi non dovete mai credere. Tramite questi messaggi voi forse sentite di aver raggiunto la pace ma questo non è mai possibile. Con il vostro lavoro voi dovete stabilire un merito per essere riconosciuti da tutti i membri della vostra famiglia. In questo modo dovete fare una fondazione dopo l’altra e potete crescere spiritualmente.

Però molti che ricevono messaggi spirituali pensano di essere arrivati in cima da soli, invece questo è impossibile. Quando avevo appena vent’anni ricevetti dal mondo spirituale, da Dio, che dovevo regnare sul mondo intero. Però questo non è successo. Per realizzarlo io devo realisticamente compiere un passo dopo l’altro, e un passo diventa due, due quattro e così via.

Domanda: Io non sono d’accordo con questo, perché più uno riceve da Dio, più diventa umile, piccolo davanti a lui.

Risposta: Forse voi vi sentite piccoli davanti a Dio, ma grandi davanti alle persone. Questo è il guaio. Voi dovete diventare piccoli nei confronti della gente per essere piccoli davanti a Dio. Tutti si sentono così davanti a Lui. se voi bloccate una strada ad una persona piccola voi siete responsabili per quella persona. I suoi antenati spirituali vi accuseranno per quello che avete fatto. Perciò dovete essere umili davanti a tutte le persone, non solo davanti a Dio. Pagando indennizzo voi dovete mostrare il frutto del vostro lavoro.

Supponiamo che abbiate una buona laurea. Essa non ha nessun significato e nessun valore se voi non date un forte contributo alla vostra nazione e all’umanità. Per tutto quello che voi ricevete dal mondo spirituale voi dovete servire l’umanità con umiltà. Perciò prima di parlare di ciò che avete ricevuto traducetelo in azione. Senza un effettivo lavoro voi parlate invano e danneggiate gravemente voi stessi. Perciò spesse volte il Suo piano è di farvi lavorare e poi insegnare perché Lui ha ordinato questo. Io conosco il mondo spirituale e ne ho fatto molte esperienze, ma non posso insegnare tutto, perché devo dire le cose con un certo ordine. Non posso parlare con qualsiasi persona. Certe persone vengono per prime, altre dopo e così via con una determinata sequenza. Se parlo in un altro modo sarò accusato da Satana e da Dio.

Dio voleva rivelare tutto 6000 anni fa, ma non lo ha fatto perché non poteva. Il mondo di Dio è assoluto. La parola è l’espressione del lavoro fatto. Supponiamo che 6000 anni fa Lui avesse parlato e nessuno lo avesse seguito nell’opera. Allora le Sue parole non erano più assolute e diventavano inutili, perché Lui non poteva riuscire in ciò che diceva. Per questo io spiego e insegno dopo che ho visto quello che avete fatto. In questo senso siete fortunati. Voi dovete seguire quello che dico, così potete essere sicuri. Io agisco prima e poi vi racconto quello che ho fatto. Non parlo prima di agire. Dopo che il lavoro è stato fatto, nemmeno Satana può portarlo via.

Domanda: Il Maestro può dirci qualcosa sui maestri indiani?

Risposta: Dio sta mandando molti messaggeri e profeti in molte nazioni. Tutti hanno missioni differenti. Alcuni stanno completando il ruolo di servo, altri di figli adottivi, alcuni di Eva, o madre, e altri ancora quello di padre. Perciò stanno svolgendo una parte del tutto. Quelli che ricevono messaggi o li divulgano alla gente devono decidere quale ruolo stanno svolgendo. Se svolgono il ruolo di servo devono sottomettere loro stessi a coloro che svolgono il ruolo di figlio adottivo, e questi a loro volta a quelli nel ruolo di padre. In questo modo tutti devono trovare il loro giusto modo di crescita e raggiungere colui che sta svolgendo il ruolo completo. Esternamente queste persone possono sembrare sante, potenti, ma noi dobbiamo scoprire chi sta svolgendo il ruolo di genitore.

Con la caduta furono persi i genitori, perciò finché i genitori non sono restaurati, il piano di Dio non può essere compiuto. Quindi la via più breve è quella di ricevere i Veri Genitori. Nessuno entra nel Regno dei Cieli come individuo, ma solo come famiglia. Poiché Gesù è morto non sposato, è in Paradiso. Egli non è nel Regno. Deve tornare, trovare una sposa e poi entrarvi come famiglia. Ecco perché nella nostra chiesa noi benediciamo le persone in matrimonio per qualificarli ad entrare nel Regno. Se voi volete seguire i maestri indiani fate pure. Dopo che io vi ho insegnato completamente e chiaramente la verità non sono più responsabile per voi. Voi dovete prendere la vostra decisione. Volete seguirmi? Potete seguirmi abbandonando tutto? Oppure volete seguirmi solamente come spettatori?

Alcuni fanno il lavoro del pioniere e altri vengono quando tutto è preparato. Il cielo gioisce con i pionieri perché lavorano più duramente. Noi siamo nel secondo corso di 7 anni (1968 - 1974). Nel prossimo corso di 7 anni vi sarà più cooperazione con il mondo spirituale e il lavoro andrà avanti più facilmente.

Domanda: C’è qualche rapporto fra Israele e la Corea?

Risposta: No. Non c’è nessun rapporto. Israele ha fallito nella fondazione a livello materiale. Quando la terza Israele riesce a completare la restaurazione nazionale, allora la prima Israele avrà la possibilità di restaurarsi. Questo lo dico come nazione, poiché individui ebrei possono entrare nel movimento in qualsiasi momento.

Domande sull’evoluzione (registrazione difettosa, il nastro continua così)

… noi non possiamo dire che siamo discendenti delle scimmie soltanto perché siamo simili a loro. Dio all’inizio ha creato la più bassa forma di vita e via via cose più complesse. Certamente vediamo che gli animali sono più simili all’uomo. L’uomo ha in sé essenza vegetale, animale e minerale. La scimmia è più simile a noi, però anche gli uccelli, per esempio, hanno occhi simili alla scimmia; hanno pure un naso e le orecchie. La scimmia è l’ultimo gradino del regno animale, mentre l’uomo è l’ultima creazione di Dio. Abbiamo molte prove che negano la teoria dell’evoluzione, così come è stata postulata da Darwin. Una prova è questa: se l’evoluzione fosse vera vi sarebbe solo una specie nella creazione di Dio. Perciò Dio avrebbe creato un animale e a mano a mano, attraverso l’evoluzione questo si sarebbe trasformato. Ma in questo modo non vi sarebbero stati tanti diversi tipi di animali. Inoltre, l’uomo avrebbe già dovuto essere trasformato in un altro essere in questo tempo. Invece Dio all’inizio ha creato molte diverse specie. Noi non siamo il risultato di una evoluzione, ma una creazione a parte.

Commento di Martin Porter: Il Maestro ha spiegato questo in un discorso al dottor Lee: Dio ha creato una prima cellula e questa si è moltiplicata per fare un certo numero di cellule. Dio ha isolato una di queste cellule le ha dato potenza creativa, ed essa è diventata una seconda cellula che a sua volta si è riprodotta. Poi Dio ha isolato una delle seconde cellule, le ha dato potenza creativa ed essa è diventata una terza cellula. Il processo è continuato in questo modo dando origine alle diverse forme di vita. (fine del commento)

Domanda: Vorrei sapere se nella nuova era l’uomo sarà mutato fisicamente quando verrà restaurato.

Risposta: Non ci saranno mutamenti, ma forse il vostro viso sarà più radioso.

Domanda: Nella Bibbia si legge che con la caduta l’uomo ha perso contatto con Dio e le lingue si sono confuse. Quando l’uomo sarà restaurato dovrà impararle o le comprenderà istantaneamente?

Risposta: Anche la creazione ha avuto bisogno di tempo per crescere. Pure noi quindi abbiamo bisogno di tempo per imparare le lingue. Quando saremo restaurati però la nostra memoria sarà più sviluppata. Se voi pensate che ciò avverrà istantaneamente vi sbagliate. Nel passato gli uomini sono stati divisi e hanno vissuto in diverse zone di modo che le lingue sono cambiate. Per eliminare questo è evidente che abbiamo bisogno di tempo. A volte troverete una persona, aperta spiritualmente, che parla lingue mai studiate. In questo caso però sono altri spiriti che parlano attraverso le sue corde vocali, non è lei che sta parlando. Quando lo spirito si allontana la persona non può più parlare in questo modo e non ricorda nulla di ciò che ha detto.

Salva come PDF

^