Il Giorno dei Veri Genitori dal Punto di Vista Storico

Salva come PDF

18 aprile 1977

Oggi commemoriamo il 18° anniversario del Giorno dei Genitori. Nessun altro gruppo sulla terra celebra il Giorno dei Veri Genitori. Noi abbiamo quattro celebrazioni principali durante l’anno, il Giorno dei Genitori, il Giorno dei Figli, il Giorno di Tutte le cose, ed il Giorno di Dio, e celebrando queste feste celebriamo veramente la rinascita del cielo e della terra.

Se non ci fosse stata la caduta, non ci sarebbero state feste quali il Giorno dei Genitori, il Giorno dei Figli, il Giorno di Tutte le cose, ed il Giorno di Dio. Adamo ed Eva sarebbero stati probabilmente le sole due persone che mai avrebbero celebrato questi giorni, mentre i loro discendenti avrebbero celebrato solo la vittoria della realizzazione della loro fondazione. Tutta l’umanità sarebbe dovuta nascere sulla fondazione di quei giorni. A causa della caduta dell’uomo, però, non vi fu nessuna realizzazione sulla terra, e tutta la gioia fu perduta. Di conseguenza non vi fu alcun giorno di gioia per Dio, nessun Giorno dei Veri Genitori, né dei veri figli o di tutte le cose. Tutta l’umanità è nata nella tristezza e soffre nella tristezza, e lotta per riconquistare il mondo originale; a causa della caduta, però, quella perfezione è sempre sfuggita all’uomo.

Vi sono molte celebrazioni nel nostro mondo, ma tutte sono per la gioia del mondo satanico, non per Dio. Non vi è stato un solo giorno in cui Dio ha potuto dichiarare la Sua gioia. Per esempio, ognuno di voi celebra il proprio compleanno, e coloro che sono sposati celebrano il loro anniversario di matrimonio, ma questi sono forse al di sopra del dominio dell’umanità caduta? No, sono ancora al di fuori del luogo in cui Dio dimora.

Quando verrà il giorno in cui l’umanità stabilirà un nuovo tipo di feste? Quello sarà il giorno in cui tutti gli uomini e Dio potranno essere felici insieme. Quel giorno non sarà il giorno del vostro compleanno o dell’anniversario di matrimonio, o il giorno dell’indipendenza. Durante la storia tutta l’umanità ha atteso con ansia il giorno della realizzazione, nel quale Dio avrebbe potuto dichiarare la Sua gioia, e avrebbe potuto commemorare il Giorno di Dio ed il Giorno dei Genitori. Una volta che la gioia di Dio è dichiarata, e che sono stati stabiliti il Giorno di Dio ed il Giorno dei Veri Genitori, allora automaticamente appariranno i veri figli, ed anche tutte le cose della creazione dichiareranno la loro gioia.

Durante tutta la storia, però, nessuno ha mai visto il Giorno di Dio o il Giorno dei Veri Genitori, e tutte le cose della creazione soffrono in questo mondo caduto. Dei 365 giorni dell’anno il più importante dovrebbe essere il giorno nel quale Dio potrebbe dichiarare la Sua gioia: il Giorno di Dio. Il giorno in cui possiamo dichiarare il Giorno di Dio sulla terra, quello è il re di tutti i giorni, e quell’anno sarà il re di tutti gli anni. Non so se avete mai sentito espressioni come “il re di tutti i giorni” o “il re di tutti gli anni”. Hanno un senso?

Oggi voi siete qui per celebrare il Giorno dei Genitori, ma in realtà non siete qualificati per celebrare. Dal momento che incontrate i Veri Genitori oggi potete festeggiare, ma questo giorno di gioia è anche triste, perché solo questo piccolo gruppo di persone ha riconosciuto il Giorno dei Genitori e si è riunito per celebrare. Siamo tristi anche perché siamo circondati dal mondo caduto.

Vi furono varie conseguenze alla caduta dell’uomo. Prima di tutto, la dignità e l’autorità di Dio furono danneggiate; inoltre, l’umanità fu separata dal suo stato originale e cadde nell’abisso dell’inferno; allo stesso tempo cadde anche una parte del mondo angelico; infine, furono trascinate in basso anche tutte le cose della creazione. Quindi, avvenne che tutto soffrì quando l’uomo cadde, inclusa la dignità di Dio, e da quel momento l’intera creazione è stata imprigionata in un luogo di dolore e disperazione. Il mondo si è ammalato, ma proprio come un paziente non può curare sé stesso, il mondo non è in grado di restaurarsi da solo. Chi verrà per restaurare il mondo? Vi è solo un essere superiore che ha la capacità, il potere e la volontà di riportare l’uomo alla sua posizione originale: Dio.

Il processo della caduta è simile al processo per cui una persona sana si ammala, e perché quella persona ammalata ritrovi la salute, deve percorrere quel processo al contrario; l’uomo deve essere restaurato alla sua posizione originale invertendo il processo della caduta. Il mondo della salvezza è equivalente al lavoro di restaurazione, ed implica il portare una persona da uno stato anormale al suo stato originale, proprio come il riportare un malato allo stato di salute originario. Salvezza e restaurazione sono la stessa cosa, ma il punto di osservazione è diverso. Dal punto di vista di Dio, questo processo è salvezza, mentre dal punto di vista dell’uomo che deve essere salvato, questo processo è restaurazione.

Il principio che è vitale per questo processo indica che perché l’uomo possa essere restaurato, è necessario che venga pagato indennizzo. Per liquidare il peccato, l’uomo deve pagare il debito del peccato. Allo stesso modo, un paziente deve spesso sopportare la sofferenza mentre viene curato dal medico. A volte il medico deve prescrivere una medicina molto amara, ed anche se il paziente è riluttante, deve berla per essere restaurato. La vera medicina è spesso amara. L’uomo caduto è come il paziente e deve assimilare l’indennizzo, il dolore e la sofferenza allo scopo di essere restaurato alla sua salute originale.

Cosa può curare la malattia dell’amore caduto?

Che tipo di malattia avete? La diagnosi è che l’uomo caduto ha la malattia dell’amore caduto. È la malattia dell’amore incentrato su Satana e controllato da Satana, ed attraverso di essa l’umanità è diventata prigioniera di Satana ereditando la sua discendenza. Tutti gli uomini nati su questa terra sono eredi diretti di Satana. Come è iniziata questa malattia dell’amore? Il motivo che ha iniziato questa malattia dell’amore è stato l’egoismo, l’essere incentrati su sé stessi. La caduta iniziò quando una persona pretese un amore centrato su di sé. Quella persona ha rinnegato il valore di tutti gli altri rapporti nel suo desiderio di diventare il centro dell’universo. Ha desiderato solo portare beneficio a sé stessa, e quando il suo desiderio entrò nel campo dell’amore, allora quella malattia ebbe inizio.

Dobbiamo trovare una cura per questa malattia dell’amore. Quale medicina deve essere prescritta? Dal momento che è stato l’amore egoistico a causare la caduta, perché questa malattia possa essere curata o restaurata dobbiamo trovare un amore incentrato su Dio o altruistico. Se Adamo ed Eva e l’arcangelo avessero dimenticato sé stessi nel giardino dell’Eden, e avessero pensato solo a Dio ed al loro desiderio di immergersi in un amore incentrato su Dio, qui sulla terra non ci sarebbe stata né la caduta né alcuna delle sue conseguenze.

Cos’è il cielo? Il cielo è creato dalle persone che vivono qui sulla terra con un amore altruistico ed assoluto, incentrato su Dio. Questo è il principio basilare, e tutti gli altri principi che imparate sono l’espansione di questa verità basilare. Ciò che vi ho detto finora è il centro più profondo della verità di Dio.

Forse voi amate voi stessi più di tutti? Siete voi il centro del vostro amore? È Dio il centro? Amate voi stessi in un modo incentrato su Dio ventiquattro ore al giorno per 365 giorni all’anno? Se non potete dire di sì, allora non siete destinati al Regno di Dio nei cieli, e dovete essere liberati dalle vostre catene. Questa è la battaglia più dura che dovete combattere ogni giorno, ed ognuno di voi deve diventare vittorioso in questa battaglia per la propria liberazione. Se non diventate vittoriosi non meritate il Regno di Dio.

Supponete che qualcuno improvvisamente vi attacchi senza motivo. La reazione umana normale sarebbe quella di urlare: “Perché mi colpisci?”, e cercare di colpire a vostra volta. Ma voi dovete essere pazienti, non perché siete deboli, ma perché state diventando diversi nel nome di Dio. Gesù Cristo ha combattuto questa battaglia così diversa quando ha benedetto i suoi nemici. Gesù pensava alla sua missione per Dio 24 ore al giorno, e guardava ad ogni cosa dal punto di vista di Dio. Prima di cercare di vendicarsi del mondo, ricordava il modo in cui Dio aveva perseverato ed aveva pazientemente aspettato. Sapendo che la volontà ultima di Dio era la restaurazione dell’umanità, Gesù non condusse la sua battaglia allo stesso modo di Satana.

Dal momento che Gesù pregò per i suoi nemici, specialmente nel momento in cui lo stavano uccidendo, superò l’ambito del dominio di Satana, e si liberò totalmente dalle sue accuse. Da quel momento in poi egli fu libero di salire al trono di Dio ed esercitare la grazia ed il potere della salvezza. Satana è sempre in cerca di qualche falla o gancio nella natura caduta, e dal momento che la maggior parte delle persone ha migliaia di ganci, Satana non deve fare un grande sforzo per agganciarli. La vita di Gesù però era assolutamente pura, e non importa quanto Satana cercava di trovare in lui delle debolezze, Gesù non era vulnerabile.

Gesù Cristo era completamente libero dall’accusa satanica, ed elevandosi oltre l’ambito di Satana poté diventare uno con Dio in cielo. Dal momento che Gesù entrò in quell’ambito, Dio poté usarlo come Suo strumento senza riserve. Dopo che Satana uccise Gesù sulla croce, Dio divenne libero di farlo risorgere. Dio non doveva fare attenzione a Satana, ma poteva esercitare il Suo potere al massimo grado. Grazie a Gesù, perciò, poté realizzarsi un nuovo mondo, il quale era completamente libero dal mondo satanico.

Conoscendo questo principio, dobbiamo chiaramente capire che quando il Messia viene per salvare l’umanità, non verrà in gloria. Verrà nella miseria, ed assorbirà tutto il dolore e la sofferenza del mondo. Sarà attaccato dall’intero mondo satanico, ma continuerà a perseverare senza cercare di vendicarsi, sarà paziente come Dio lo è stato, ed alla fine riporterà la vittoria. Qualunque religione che insegna il bisogno di questo tipo di pazienza mentre si percorre la strada dell’indennizzo sarà la religione che alla fine incontrerà il Messia.

La nostra motivazione per l’unificazione deve essere chiara

Chi siamo noi della Chiesa dell’Unificazione? La parola unificazione è una parola molto forte, ed indica che noi vogliamo abbracciare tutte le religioni per unirle in una sola. Desideriamo fare questo per un nostro scopo satanico? No, vogliamo riportarle al trono di Dio. Quello è il significato della parola unificazione. La Chiesa dell’Unificazione deve percorrere la strada del messia, la strada della sofferenza e dell’essere colpiti. È la strada che inizia al fondo della miseria dell’umanità e risale fin proprio al trono di Dio. Quella è la strada che la Chiesa di Unificazione sta prendendo.

Noi ci stiamo assumendo la responsabilità di diventare quella religione mondiale. Comunque, dobbiamo chiarire le nostre motivazioni. Siamo qui per il bene della Chiesa di Unificazione, o per il bene del cielo e della terra? La Chiesa di Unificazione esiste esclusivamente per servire Dio e l’umanità perché questo è il modo in cui Dio pensa, e questo è il modo in cui noi dobbiamo pensare. Per quel motivo affrontiamo il dolore della sofferenza e delle difficoltà, ma non possiamo essere liberati dal dominio di Satana se non pensiamo: “Tutto ciò è per Dio e per l’umanità”. Il mondo satanico è totalmente egoista, ed allo scopo di liberare noi stessi da quel mondo dobbiamo vivere secondo un modo di vita assolutamente diverso. Vivendo questo tipo di vita in modo totale, ci libereremo dall’influenza satanica.

Quando testimoniate o raccogliete fondi, a volte potreste pensare: “Non sono bravo a fare queste cose. Sono così stanco che non riesco ad andare avanti”. Questa scusa è accettabile se state pensando solo a voi stessi, ma quando voi inserite Dio in questo quadro, ed affermate che voi siete incentrati sull’universo e sull’umanità, allora non potete lamentarvi o dire che siete stanchi. Potete pensare che molti membri della Chiesa di Unificazione stanno lavorando molto duramente, ma dal punto di vista di Dio ciò non è vero. Non avete ancora raggiunto il livello che Dio ha stabilito. Magari perseverate per un certo periodo, ma poi arriva il momento in cui vi arrendete: “Adesso basta. Voglio andare per la mia strada”. Allora il vostro atteggiamento diventa un enorme gancio. Satana vi osserva continuamente, e dirà: “Bene, tu dici che stai lavorando per Dio e per l’umanità al 100%, ma le tue azioni ti hanno portato via”.

Voi potreste pensare che ogni giorno della vostra vita diventa più duro, con più persecuzione e pressione, ma voglio che capiate che questo è il segno che siamo vicini alla nostra totale liberazione dalle influenze sataniche. Quella parte finale del nostro viaggio verso la nostra liberazione dal dominio di Satana è l’anno 1976 fino al giugno 1977.

Una fonte del Congresso mi ha detto alcuni giorni fa che sin dal momento del nostro impegno nell’affare Watergate, il governo degli Stati Uniti iniziò a ricevere molte lettere sia di protesta nei confronti della Chiesa di Unificazione che a favore della stessa, e le dispute al riguardo si sono sviluppate anche agli alti livelli del governo. Quella persona ha detto che non vi sono state dispute così accese su un particolare tema dai tempi del Watergate. Stiamo creando un avvenimento mondiale, vero? Vedremo che il mondo intero verrà contro di noi, ed anche ora possiamo sentire la pressione del mondo su di noi.

I nostri nemici non solo protesteranno a livello nazionale e mondiale contro di me, ma utilizzeranno qualunque tipo di tattica disonesta per screditarci. Ad esempio, i comunisti si infiltreranno tra noi, e si comporteranno come membri dedicati. Una volta che conquisteranno la nostra fiducia, cominceranno a creare ogni tipo di problema, ed infine le loro azioni si ripercuoteranno su di me. Questa è la loro meta, ed io sono pienamente consapevole di questa tattica. In che situazione difficile sono. Sto già ricevendo ogni tipo di accusa e di persecuzione dall’esterno, ma quel che è peggio è che ci sono persone che stanno programmando di svergognarmi dall’interno della Chiesa di Unificazione. Non c’è alcun posto nel quale io possa sfuggire a questa dura battaglia.

Cosa pensate di me? Sono una persona forte, con profonde convinzioni ed una volontà di ferro, con il desiderio di arrivare fino alla meta, o sono il tipo di persona così timida e paurosa da non riuscire a parlare? Sono una persona dal temperamento molto forte ed estremo, e nessuno ha una volontà più forte della mia. Da una parte ho una personalità focosa, ma dall’altra sono qualcuno che può assorbire colpo dopo colpo e mantenere la pazienza, mai desiderando di vendicarsi e mai maledicendo nessuno. Io penso che Dio vuole che io sia proprio così, con una personalità focosa e con una volontà di ferro nonché paziente e costante, e sto cercando di realizzare ciò che Lui desidera.

Al momento della sua morte, Gesù perdonò coloro che lo stavano uccidendo. Io mi sono determinato, durante tutta la mia vita, a benedire i miei nemici perseverando ed assorbendo tutti i colpi ed il dolore che mi avrebbero dato. Voglio stabilire quella condizione mentre sono sulla terra. Gesù Cristo si liberò dal mondo satanico con la crocifissione, ma io intendo andare oltre quel dominio mentre sono ancora qui sulla terra.

Perché ho preso questa decisione? Dio vuol vedere che dei modelli di vita vittoriosi vengano realizzati qui sulla terra, non solo nel mondo spirituale. Abbiamo bisogno di una fondazione vittoriosa qui sulla terra, della completa liberazione dalle influenze sataniche. Questa è la mia missione. Sono venuto per liberare l’umanità da qualsiasi influenza satanica, e per far ciò devo essere vittorioso, andando oltre il dominio satanico qui sulla terra. Capite che il culmine della provvidenza è stato raggiunto con la manifestazione al Monumento di Washington? Quindi, il 23 febbraio, il giorno del compleanno dei Veri Genitori, ho offerto una preghiera straordinaria, con cui perdonavo il cielo e la terra e dichiaravo un nuovo giorno ed una nuova storia. Potete capire il significato del nuovo giorno e della nuova storia? Questo è il lavoro che stiamo iniziando proprio adesso.

Oggi è il 18° anniversario del Giorno dei Genitori. Il vostro 18° anno segna l’inizio della vostra maturità, e so che negli USA alcuni stati hanno esteso il voto ai diciottenni, riconoscendoli così come adulti. La verità è che le donne maturano prima degli uomini. Le donne diventano adulte a 18 anni, ma gli uomini hanno bisogno di altri tre anni, e maturano all’età di 21 anni. I tre anni che mancano al 21° anniversario del Giorno dei Genitori costituiranno una zona di passaggio nel quale possiamo portare a termine il nostro lavoro.

Questo è il periodo in cui restaureremo la dignità e l’autorità della Chiesa di Unificazione. La Chiesa di Unificazione sarà così in grado di presentarsi al mondo quale organizzazione matura.

Presto Dio ci chiederà di rivendicare il Suo vero amore ed autorità

Non è la volontà di Dio che io resti sempre in silenzio ed umile mentre mi si perseguita. Quando tutte le condizioni saranno poste, Dio mi chiederà di dichiarare la mia dignità e l’autorità quale individuo, famiglia, società celeste, nazione celeste e mondo. Il tempo verrà in cui noi reclameremo il vero amore e la vera autorità di Dio.

Salva come PDF

^