Diventiamo il raccolto di bontà che il Cielo desidera

Salva come PDF

3 marzo 1957 – Ex quartier generale della chiesa, Seoul, Corea

1 Fratelli, qualora uno venga sorpreso in qualche colpa, voi che avete lo Spirito correggetelo con dolcezza. E vigila su te stesso, per non cadere anche tu in tentazione. 2 Portate i pesi gli uni degli altri, così adempirete la legge di Cristo. 3 Se infatti uno pensa di essere qualcosa mentre non è nulla, inganna se stesso. 4 Ciascuno esamini invece la propria condotta e allora solo in se stesso e non negli altri troverà motivo di vanto: 5 ciascuno infatti porterà il proprio fardello. 6 Chi viene istruito nella dottrina, faccia parte di quanto possiede a chi lo istruisce. 7 Non vi fate illusioni; non ci si può prendere gioco di Dio. Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato. 8 Chi semina nella sua carne, dalla carne raccoglierà corruzione; chi semina nello Spirito, dallo Spirito raccoglierà vita eterna. 9 E non stanchiamoci di fare il bene; se infatti non desistiamo, a suo tempo mieteremo. 10 Poiché dunque ne abbiamo l’occasione, operiamo il bene verso tutti, soprattutto verso i fratelli nella fede. (Galati 6:1-10)

Preghiera

Padre amorevole! Chi è infatti colui che continuerà ad andare avanti, prendendosi da solo il peso del destino attribuibile alla caduta nel desolato corso restaurazionale che non si può fare a meno di percorrere?

Siamo consapevoli del fatto che, a causa della caduta dei progenitori della razza umana all’inizio, il Padre venne a sopportare un amaro sentimento e ogni mente umana venne lasciata con un doloroso dispiacere. A causa della storia piena di colpa del diffidente popolo ebraico, questo deplorevole risentimento si estese al mondo. Questa volta, quando l’attrazione del risentimento sta perforando il nucleo del cielo e della terra, prego sinceramente che il Padre ci apra la strada per fare un passo avanti.

Per camminare sulla via che il Padre ci conduce, sappiamo che dobbiamo, per prima cosa, trovare il luogo in cui la nostra vita possa trovare riposo. Poi, i nostri corpi e le nostre menti dovranno diventare il luogo di riposo per Te. L’amore del Padre che desideriamo dimorerà allora nei nostri corpi e nelle nostre menti. Padre di compassione, Padre d’amore, Padre di misericordia, e Padre mio che lavori per manifestare la Tua volontà in mezzo a noi! Poiché questo indegno gruppo di persone si è presentato davanti al Padre con vergogna, portando corpi e menti sporchi e pieni di cicatrici, Ti prego, perdonaci. Se il Padre non ci perdona e non ci accetta e noi non diventiamo lo standard con cui andiamo avanti, allora saremo persone miserevoli.

Padre, il gruppo di persone qui riunite sono i figli e le figlie che stanno tristemente e ansiosamente guardando al Cielo per vivere come il Padre desidera. Sono i giovani figli e figlie che sono provati da forti venti mentre percorrono il corso della vita che il Cielo desidera, anche a costo della loro vita. Padre, poiché per noi l’ideale eterno era il Padre, la speranza eterna era il Padre, e la vita eterna era il Padre, allora per favore, Padre che conosci la situazione che stiamo affrontando oggi e il desiderio che abbiamo per fare la Tua volontà. Ti prego, manifestati in persona per governare ognuno di noi.

Diventando noi dotati di elementi naturali e sostanziali che possono ricevere la guida del Padre, Ti preghiamo di permettere che i nostri corpi e le nostre menti siano catturati dalle Tue parole di guida e dal Tuo operare attraverso di noi. Ti prego, permetti che l’opera diretta della Tua potenza, alla quale non possiamo non sottrarci, possa essere manifestata davanti alla Tua gloria. Amato Padre, desidero sinceramente che, governando tutti i nostri corpi e le nostre menti, Tu rimuova le radici del peccato che non puoi accettare da noi.

Poiché l’onda della morte sta per spazzarci via, per favore ferma tutto questo e prendici come punto d’appoggio su cui Tu possa lavorare come struttura della provvidenza. Ti prego, permetti a tutti noi di essere dalla parte del Padre e di diventare le tribù che possono combattere contro Satana per vincere. Poiché questo giorno è un giorno santo, Ti prego di manifestare il Tuo essere compassionevole e le Tue mani d’amore in ogni luogo in cui i figli e le figlie sparsi si riuniscono per inchinarsi dinanzi a Te.

Chiamando rapidamente e sostenendo gli eletti, per favore permetti loro di riunirsi in un luogo per diventare i veri figli e figlie del Padre che possono combattere il malvagio Satana, che è stato nella posizione di nemico per 6.000 anni, dinanzi a Te o Padre e tornare trionfanti. Allora desidero sinceramente che Tu ci faccia diventare coloro che possono cedere l’uno all’altro, che possono essere in pace l’uno con l’altro, che possono dipendere l’uno dall’altro assomigliando ad una sola mente, un solo amore e un solo cuore, e che possono realizzare il gioioso giardino che il Padre ha desiderato.

Anche se c’è stato qualcosa di improprio che non hai potuto tollerare nella settimana passata, per favore perdonaci. Se abbiamo qualche profondo rancore personale, per favore annullalo. Sono rimasti dei cuori, delle menti, dei concetti e delle opinioni soggettive ed egocentriche? Padre, chiedo ardentemente che Tu Ti manifesti come un’entità sostanziale di forza e riaccenda il cuore dell’insieme controllando e facendo valere solo Te. Permettici di essere in grado di essere quelli che assomigliano allo hyung sang del Padre.

Poiché lasciamo il tempo rimanente esclusivamente al Tuo controllo, Ti prego di guidare quest’ora affinché sia una in cui ci prostriamo in questo luogo con tutto il nostro cuore e la nostra anima e volontà. Sollecitando ardentemente che Tu ci guida, ho pregato nel nome del Signore. Amen.

Dio che cerca un’entità sostanziale di bontà

La ragione per cui Dio creò tutte le cose era di inaugurare un giorno in cui avrebbe potuto vederle e goderle con gli uomini, che sarebbero diventati entità sostanziali di bontà. Tuttavia, a causa della loro caduta, gli esseri umani non poterono diventare le entità feconde di bontà che avrebbero potuto rendere Dio felice. Pertanto, le speranze di Dio e di tutte le cose non si sono concretizzate. Anche la speranza del genere umano non si è realizzata. Ecco perché miriadi di persone hanno desiderato di vedere la nascita di una tale entità feconda di bontà. Inoltre, anche Dio desidera che l’umanità sia l’entità feconda di bontà. Questo è il motivo per cui Egli ha prolungato la dispensazione per la sua realizzazione fino ad ora.

Se consideriamo lo Shim Jung di Dio da varie angolazioni, esso è carico di dolore, e in esso rimane una parte della preoccupazione di Dio. Nel vedere la dispensazione provvidenziale di Dio che si svolge in continuazione attraverso le creature di oggi, possiamo comprendere che Dio cerca ancora l’entità sostanziale che è l’ideale della creazione.

Noi, fedeli credenti di oggi, dobbiamo apparire davanti alla storia e alla provvidenza diventando un’entità sostanziale feconda attraverso l’esperienza dello Shim Jung interno di Dio dal punto di vista di Dio, che è in tale situazione. A meno che possiamo essere raccolti come Dio desidera ed essere coloro di cui Dio può essere orgoglioso, dovete capire che non sarete in grado di annullare l’acuto sdegno di Dio, il dolore penetrante e straziante.

Qual è il dolore di Dio? È che non c’è un vero essere umano che sia l’entità feconda di bontà, che possa avere il dominio su tutte le cose, avendo il giusto senso della direzione con cui tutti gli esseri creati possono mirare al bene. Quindi, gli esseri umani devono diventare l’entità feconda di bontà che può esprimere lo Shim Jung interiore di Dio Padre diventando sacrifici viventi davanti a Dio. Andando oltre, deve emergere tra loro una persona rappresentativa che riceva la benedizione di Dio

Dovete ricordare il fatto che, a meno che una tale persona emerga tra noi, i fedeli credenti di oggi, lo sforzo che Dio ha fatto nel portare avanti la dispensazione inviando Gesù su questa terra e il significato dell’invio dello Spirito Santo da parte di Gesù, si riveleranno tutti vani. Tutto il lavoro dei profeti e dei saggi che hanno lottato contro Satana nel corso macchiato di sangue e la loro impaziente attesa del giorno della vittoria, saranno anch’essi vani.

Cosa cerca dunque Dio oggi? Dio sta cercando una persona che abbia raggiunto l’entità sostanziale della bontà e che possa dire con fiducia, stando davanti a un tribunale che possa giudicarlo: “Poiché so che la speranza di Dio è di realizzare l’ideale di trovare l’entità sostanziale della bontà, guardatemi come colui che ha raggiunto un tale essere sostanziale, per favore dissipa il risentimento del Padre e ferma le attività del ricerca”.

Se non si raggiunge l’entità sostanziale di bontà che piace a Dio, Dio non può essere gioioso e, di conseguenza, non può avere gloria. Finché Dio non si sente felice, tutti gli esseri creati non saranno gioiosi. Finché Dio non avrà gloria, nessuno potrà avere gloria. A tutti i cristiani di oggi è data questa missione di andare oltre, coltivando il cammino della vita verso un tale destino.

Noi stessi dobbiamo diventare esseri da un tale punto di vista che possono sperimentare la situazione di Dio, guardando tutte le cose con lo Shim Jung che è simile a quello di Dio. Dobbiamo far fare un passo avanti alla volontà della provvidenza, ai profeti e ai saggi, e al Padre, che sta raccogliendo l’entità sostanziale della vera bontà cosmica. Nel frattempo, oggi, siamo davvero diventati l’entità sostanziale di bontà, l’entità che è adatta allo standard interiore di Dio, che anche Dio sta cercando? È giunto il momento di porci questa domanda e di riflettere su noi stessi. Ora è il momento per Dio, che si sente addolorato per la caduta degli esseri umani, di raccogliere il frutto della bontà nel giardino del suo ideale, istituendo una condizione chiamata giudizio, dopo il trascorrere di una storia di 6.000 anni.

Nella nostra lettura scritturale è detto: “L’uomo raccoglie ciò che semina” (Gal. 6:7). Dopo che Dio creò Adamo ed Eva, li amò e desiderò che il giorno in cui si sarebbe sentito gioioso ricevendo bellezza e bontà in cambio del suo amore continuasse in eterno. Sebbene fosse assoluto che la volontà e le speranze di Dio in tale posizione dovessero essere realizzate ad ogni costo, non si materializzarono a causa della caduta di Adamo ed Eva. Perciò, solo dopo aver attraversato 4.000 anni di martirio per coltivare il seme della speranza, Dio poté inviare Gesù Cristo come l’entità feconda.

Gesù colui che deve realizzare il desiderio di Dio

Che tipo di uomo fu Gesù Cristo? Gesù Cristo venne come l’entità sostanziale di bontà che poteva annullare l’amaro dolore del cielo e della terra. Pertanto, la sua missione era di venire su questa terra come l’entità sostanziale di bontà ideale di cui si poteva parlare con orgoglio davanti a Dio. Egli doveva rappresentare il Cielo e rappresentare la terra. Era colui che Dio aspettava con ansia. Doveva essere offerto a Dio come il raccolto della bontà originale per tutta la sua vita. Poiché Gesù, venuto con una tale missione, venne a portare la croce sul Golgota a causa della sfiducia umana, l’uomo che doveva essere il raccolto della bontà divenne l’offerta sacrificale.

Perciò, Gesù porta un amaro Shim Jung che deriva dal non aver raggiunto questo obiettivo. Ha pregato a lungo per realizzare la volontà originale di Dio su questa terra. Dobbiamo capire che, per realizzare questa volontà, verrà sicuramente di nuovo.

In modo simile, Gesù venne per salvare tutta l’umanità, per essere l’oggetto della bontà di Dio. Ecco perché aveva la missione di soggiogare Satana e farlo cessare di esistere. Allo stesso tempo, venne per realizzare l’ideale di Dio al posto di Dio. Gesù dovette percorrere il corso della vita con cui Dio poteva essere soddisfatto. Pertanto, Gesù non poté fare a meno di materializzare tale volontà, non morendo, ma durante la sua vita. Se Gesù avesse completato tali questioni mentre era in vita, noi oggi non dovremmo aspettare il suo ritorno. La meta, in altre parole, il raccolto di bontà che Dio aveva idealizzato e desiderato avrebbe potuto già essere offerto attraverso il corso della vita esemplificato da Gesù. Se ciò fosse accaduto, non sarebbe stato necessario per i cristiani faticare, supplicare e condurre una vita di preghiera per 2000 anni, in attesa del ritorno di Gesù.

Seguendo le orme di Gesù per adempiere la missione provvidenziale, dobbiamo realizzare oggi tutti gli obiettivi che Gesù stabilì e adempiere lo scopo per cui era nato. Se non adempiamo ora la volontà di Dio, anche sacrificandoci per Lui, Dio non può raccoglierci come entità feconde di bontà.

Dio non ha creato gli esseri umani per vivere solo nel mondo spirituale. Li ha creati per vivere costruendo l’armonia tra lo spirito e la carne acquisendo il corpo sostanziale. Cioè, Dio ha creato in modo che lo spirito degli esseri umani potesse governare tutte le cose collegandosi con Dio, che esiste come spirito. Lo spirito e la carne possono armonizzarsi l’uno con l’altro collegando il corpo spirituale al corpo fisico. Questa è la regola della creazione. Quindi, dovete capire che Gesù, che è venuto su questa terra come entità feconda di bontà dopo una storia di 4000 anni, non avrebbe dovuto essere il re di tutti i re solo dopo la sua morte, e solo sul piano spirituale.

Gesù era ansioso di insegnare chiaramente ai suoi amati discepoli i segreti del principio celeste senza riserbo. Ma non c’era una persona adatta che potesse comprendere lo Shim Jung di Gesù e poi sostenere la sua volontà. Dovete capire le circostanze indescrivibilmente tormentose che premevano sul petto di Gesù, che si fece avanti desiderando che arrivasse un tempo di trionfo.

Gesù venne per il bene degli esseri umani e voleva condividere con loro gioie e dolori; tuttavia, non fu in grado di far loro comprendere le sue circostanze. Pertanto, Dio desiderava ardentemente che Gesù diventasse in grado di comunicare con gli esseri umani sulla terra. Questo è il motivo per cui Dio è venuto avanti svolgendo la dispensazione di 2.000 lunghi anni per far emergere la persona che può comprendere lo Shim Jung interiore ed esteriore di Gesù.

Dopo il decorso di 4.000 anni di storia dopo la caduta di Adamo, Gesù venne come entità sostanziale di bontà cosmica su questa terra per realizzare per la prima volta la speranza di Dio. Lui pagò a caro prezzo e si sacrificò per servire Dio. Gesù è l’uomo che rimane per noi il simbolo della tribolazione, della sofferenza e della fatica.

Non è giusto se spiritualmente cerchiamo solo tutti i frutti del bene che Gesù ha lasciato. Questo va contro il detto di Gesù: “Quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo” (Matt. 16:19, 18:18).

Se abbiamo un risentimento amaro, esso non è limitato al nostro io individuale. In esso c’è il dolore acuto e amaro di Dio, di Gesù e dello Spirito Santo. Inoltre, c’è il dolore penetrante dei profeti e dei saggi. Durante la storia di 6.000 anni, Dio ha atteso con impazienza il giorno in cui gli esseri umani si comprenderanno la realtà della loro situazione e diventeranno capaci di essere offerti come sacrificio di bontà. Il tempo in cui un tale ideale si realizzerà è il tempo della Seconda Venuta. Quel tempo è ora.

La radice della bontà, la radice dell’amore e la radice della vita

Se vi rendete conto che Gesù, che venne per essere accolto come l’entità feconda della bontà, vuole venire di nuovo ed esige una fede pratica dagli esseri umani su questa terra, allora dovete andare avanti. Dovete lottare con la risoluzione di avanzare in questo cammino fino alla fine, anche di fronte a qualsiasi prova, sofferenza e percorso di lotta. Inoltre, non dovete condurre una vita in cui siete egocentrici e badate ai vostri interessi.

Poiché ogni essere umano ha vissuto una vita che fa del bene solo a sé stesso, e ha svolto attività nella società allo stesso modo, Dio si sente triste. Noi oggi non dovremmo vivere così.

Anche se potete vivere un po’ egocentricamente per un breve periodo di vita giornaliera, nella durata della vostra vita, dovete stabilire un certo standard che considererete come il vostro punto di forza. In altre parole, se c’è un uomo che ha tutto che funziona bene, centrato su sé stesso, durante la sua vita quotidiana, non può vivere con fiducia così per tutta la durata della sua vita, altrimenti non può essere offerto a Dio come un raccolto di bontà. Perciò, se non aspettate con impazienza quel giorno in cui potrete stabilire una relazione padre-figlio con Gesù per tutta la vita e costruire un fondamento tale da poter sopportare le prove per cercare quell’unico centro, e sopportare qualsiasi tipo di difficoltà, non potrete raccogliere il raccolto di bontà per cui avete sperato e per il quale Gesù Cristo ha desiderato quando era su questa terra.

Non potete stabilire lo standard di bontà solo in base al vostro corso di vita. Anche se sembra che ci siano parole di bontà e uomini di bontà in questo mondo, la persona che può essere la fonte e il padre della bontà non è ancora apparsa. Gli esseri umani parlano tutti di amore, di bontà e di vita, ma tutti parlano della propria vita. Finché un’entità sostanziale che può essere la radice della bontà, la radice dell’amore e la radice della vita non entra nelle nostre profondità connettendosi con le nostre menti, i nostri corpi e tutta la nostra vita, non possiamo diventare l’entità sostanziale della bontà. Dobbiamo raggiungere lo standard di essere in grado di connetterci con quell’entità.

Dobbiamo essere consapevoli che Gesù era l’uomo che è venuto come il padre di tutte le cose dell’universo. In altre parole, era il padre di miriadi di persone e divenne la radice di tutta la vita in questo mondo. Pertanto, Gesù divenne la radice del bene per gli esseri umani che non potevano trovare la radice della vera vita su questa terra. Inoltre, Gesù venne per introdurre lo standard che può essere la radice della bontà per realizzare la volontà di Dio nel mondo umano. Lui è la radice dove la storia provvidenziale che Dio ha idealizzato si sta svolgendo in modo oscuro.

Poiché Gesù aveva uno spirito e un corpo, deve aver avuto cose interiori e spirituali, insieme a cose esteriori e fisiche. Pertanto, deve aver avuto vita interiore e vita esteriore. Gesù ha stabilito le coordinate centrali della vita vivendo una vita in cui l’interno e l’esterno sono combinati. Ha continuato ad andare per realizzare lo standard che desiderava, camminando sulla rotta dell’entità sostanziale per il bene della volontà su questa terra.

Anche se Gesù condusse una vita adatta a lui per compiere una tale missione, non raggiunse completamente l’obiettivo. Ecco perché ha dovuto aspettare 2000 anni per tornare di nuovo. Se la meta fosse stata raggiunta completamente, allora lo Spirito Santo, Gesù e Dio sarebbero venuti a vivere con noi.

Cosa pensate che dobbiamo ereditare oggi da Dio, da Gesù e dallo Spirito Santo? Gli esseri umani su questa terra devono ereditare l’ideale di bontà sostanziale che Gesù desiderava e sosteneva. Devono quindi stabilire il concetto di bontà, la religione della bontà e lo standard di bontà che può collegare le loro menti e i loro corpi e connettersi allo Shim Jung di Dio. Se si possiede la radice dell’ideologia del bene di Gesù, essa continuerà a produrre nuovi germogli, non importa quante volte venga tagliata.

Noi uomini di fede dobbiamo capire qual è la radice di tale bontà, qual è la radice dell’amore di Dio, e qual è la radice della vita di Dio e della Sua volontà. La vita degli esseri umani che hanno perso tale radice non può trascendere gli aspetti del tempo e dello spazio. Tuttavia, se oggi, dalla posizione in cui siamo limitati dal tempo e dallo spazio, arriviamo a trovare la radice del bene che può vivere nella relazione eterna con il bene, allora possiamo elevarci al di sopra del mondo del tempo e dello spazio.

Stessa radice, stesso frutto

La bontà è che l’inizio e la fine si manifestano come uno solo. Da questo punto di vista, Dio disse: “Io sono l’Alfa e l’Omega, il Principio e la Fine”. Questo è quando il corpo principale della bontà, che rappresenta la radice, e il corpo sostanziale, che rappresenta i rami e le foglie, si armonizzano. Se Dio, che è la radice, vive eternamente, noi, i rami e le foglie, veniamo a vivere eternamente. Se Dio è buono in eterno, anche noi diventiamo buoni in eterno. Se Dio è felice in eterno, anche noi possiamo essere felici in eterno. La ragione per cui non possiamo essere felici in eterno è che non siamo diventati il corpo sostanziale che rappresenta i rami e le foglie di Dio.

Perciò, dobbiamo credere in Gesù, che venne come genitore del bene, e nello Spirito Santo e unirci a loro nascendo di nuovo. Dobbiamo svolgere le attività esteriori e sostanziali che possono manifestare l’ideologia interiore e spirituale di Dio.

Per ottenere l’entità sostanziale della bontà oggi, dobbiamo avere la relazione di essere unificati con il Signore che viene di nuovo. In altre parole, l’uomo che crede e serve il Signore che viene su questa terra con lo Shim Jung che è unito a Dio come radice della bontà, che forma una relazione reciproca con Lui, porterà il frutto della bontà come Lui. Colui che non capisce questi fatti e non può raggiungere quell’unico standard, non sarà in grado di raggiungere la felicità eterna, la vita eterna e l’amore eterno.

Noi abbiamo il destino di perseguire un tale cammino. Questo sentiero è quello che Gesù ha lasciato all’umanità dopo aver cercato di ottenerlo per l’umanità, ma senza riuscirci. Molti profeti sono sorti durante i 2000 anni dalla morte di Gesù.

Di fronte a questo tempo in cui tutti parlano all’unanimità degli ultimi giorni, sapete cosa dovete fare? Dovete diventare l’entità sostanziale del raccolto di bontà. Se non arrivate ad essere un’entità fruttifera che può essere raccolta da Gesù, che rappresenta la radice della bontà, non avrete nulla a che fare con Gesù, lo Spirito Santo e Dio.

In retrospettiva, riflettendo sulla posizione degli antichi Adamo ed Eva, possiamo capire come gli esseri umani siano arrivati a perdere la bontà. Adamo ed Eva dimenticarono la responsabilità che dovevano portare come antenati del genere umano su questa terra. A causa del loro fallimento nell’adempimento di tale missione cosmica, arrivarono a perdere la radice della bontà e fecero sì che i posteri conducessero una vita contraria al principio celeste. A causa del loro dimenticare la loro responsabilità e non compierla, Adamo ed Eva caddero. Allo stesso modo, tutti gli esseri umani finirono per portare il peso della caduta. Di conseguenza, sciogliere il carico che ogni essere umano venne a portare e che venne ad esercitarsi come un’influenza su tutti gli esseri creati è la storia della restaurazione.

Finché Adamo ed Eva si attennero alle regole stabilite da Dio come vie celesti, nessuno poteva interferire con loro. Erano in una posizione alta e nobile dove, avendo una relazione reciproca assoluta solo con Dio, dovevano seguire le regole del Cielo. Dovevano semplicemente obbedire, che fossero visti o non visti da qualcuno. Allora avrebbero portato a termine la responsabilità loro affidata.

Non solo Adamo ed Eva, ma anche l’arcangelo aveva le regole del principio celeste da rispettare, il cammino da percorrere, la responsabilità e la missione da portare. Ma poiché hanno agito avendo dimenticato tutto questo, è avvenuta la caduta. Gesù sta cercando di intraprendere e annullare questo peso che gli esseri umani sono venuti a sopportare a causa della caduta. Anche a noi è lasciata la responsabilità, in collaborazione con lo Spirito Santo, di disfare il fardello che doveva essere disfatto attraverso Gesù. Supponiamo di essere i fedeli credenti degli ultimi giorni che portano tale responsabilità. Dobbiamo allora comandare la nostra vita quotidiana, la vita sociale, e persino il concetto che idealizziamo sulla base di questo standard, portando lo stesso contenuto di responsabilità di quello di Gesù e dello Spirito Santo. Dobbiamo avere lo Shim Jung che si collega con loro.

Dio, che aveva desiderato che il frutto del bene con cui aveva benedetto l’umanità fosse raggiunto, ha cercato per tutta la durata della lunga storia di realizzare la Sua volontà attraverso Gesù. Tuttavia, a causa della morte di Gesù sulla croce, Egli non ha realizzato completamente la Sua volontà e sta lavorando di nuovo per realizzare tale volontà. Durante questo processo, Satana sta lottando per impedirlo. Procedere nel respingere la sfida di Satana è la via della restaurazione.

La responsabilità dell’uomo oppresso a causa della caduta

Dovete capire che se Adamo ed Eva non fossero caduti, la responsabilità di un individuo sarebbe stata limitata al suo carico. Poiché essi sono caduti, tutta l’umanità ha la propria responsabilità da sopportare e deve respingere anche il contrattacco di Satana. In altre parole, se la caduta non fosse avvenuta, l’umanità sarebbe stata in grado di sentire la gioia di Dio come propria e di raggiungere l’entità del bene, che porta frutti, adempiendo la propria responsabilità. Ma poiché l’umanità è caduta, ha dovuto assumersi la responsabilità di dover stare contro Satana e combattere contro di lui. Questo è il destino dell’umanità.

Il fardello della restaurazione che l’uomo porta è che mentre deve passare attraverso difficoltà indescrivibili per andare avanti portando questo carico, a questo si aggiunge il nemico, Satana, che lo perseguita. L’uomo deve distruggere anche questo.

Poiché la speranza di Dio fu interrotta a causa della morte di Gesù, un essere sostanziale che è riuscito a raggiungere lo scopo della vita che Gesù desiderava raggiungere, verrà ad emergere su questa terra al posto di Gesù. Fino al giorno in cui Dio metterà personalmente le Sue mani sulla testa di quella persona e dirà: “Tu sei il mio eterno, amato figlio”, e potrà concedere la Sua benedizione, dobbiamo incontrarlo attraverso una religione e aprire una porta per frequentarlo. Dobbiamo, prima, promuovere l’energia cosmica per farlo.

Oggi dobbiamo fare ciò che ci permetterà di stabilire una connessione con Gesù, che è l’entità sostanziale di bontà di Dio, che trascende la storia nel processo di restaurazione a livello nazionale e mondiale. Inoltre, dobbiamo diventare figli e figlie che possono lottare per il Cielo, assumendo la responsabilità della restaurazione provvidenziale e stabilendo relazioni con l’entità sostanziale di bontà. Una tale persona non sarà soggetta a nessuna condizione che dovrà metterla alla prova, anche di fronte agli ultimi giorni.

Per diventare amico di Gesù, ognuno di noi deve fare il lavoro che lui non ha finito e assumersi la responsabilità della volontà di Dio che ha idealizzato durante la sua vita. Nel frattempo, dovremmo chiederci se abbiamo adempiuto a tale compito in passato. Fino al tempo della seconda venuta di Gesù, Gesù e lo Spirito Santo, che sono spirituali, porteranno avanti il lavoro di rendere l’umanità caduta parte della vita originale attraverso la rinascita. L’uomo che passa attraverso tale processo sarà in grado di passare facilmente attraverso il tempo del giudizio. Dio gli permetterà di superare la prova senza difficoltà. Pertanto, dobbiamo essere consapevoli del fatto che senza percorrere il sentiero della vita che può eccitare la nostra creatività, e senza diventare il raccolto come entità sostanziale di bontà, soffriremo più dolore di quello che ha sofferto Gesù.

Anche un granello di seme può mettere per la prima volta i germogli solo quando arriva la primavera dopo il freddo inverno. Allo stesso modo, se ci sono esseri umani che cercano di andare avanti sostenendo la vera natura della vita negli ultimi giorni, ci sarà l’influenza contraria che cerca di confondere la vera natura della vita e del bene. In altre parole, proprio come c’è una stagione invernale che spazza il cielo e la terra, il tempo della vita rude in cui il sangue della vita si asciuga, il tempo in cui il potere dello spirito sacro si congelerà e tutte le attività sociali si paralizzeranno, verrà su di noi.

Senza passare attraverso una tale vita, senza avere risultati effettivi di superare questi e raggiungere l’entità sostanziale unita al centro cosmico, la vita, l’amore e la radice del bene, tutto il mondo sarà cavalcato dalla paura e perderà l’equilibrio. Allora la ragione e il panorama mentale del genere umano, abituato alla forza dell’abitudine, saranno gettati nella confusione. Oltre a ciò, Satana apparirà per iniziare l’era dell’orrore dove tenterà di prendere la vita dell’umanità.

Come precauzione contro un tale momento, dobbiamo istituire un solido centro per mettere abilmente sotto controllo tali elementi e dotarci della vitalità che può annullare ogni amaro risentimento. Se non portiamo il frutto della vita in cui ci annidiamo nel seno dell’amore di Dio, sarà come non vedere la primavera o l’estate durante la nostra crescita, ma vedere l’autunno o l’inverno.

Ora l’umanità è arrivata al tempo del raccolto, dopo aver attraversato la storia di 6.000 anni. In questo tempo, dovete dotarvi della qualità naturale di Cristo, il seme della bontà, e di un carattere proprio della volontà di Dio, e diventare un essere sostanziale che possa adempiere alla responsabilità. Altrimenti, non sarete in grado di essere seminati come un seme di immutabilità al vedere una nuova stagione.

Perciò, quando succede qualcosa di spiacevole, dovremmo diventare figli e figlie che possono pregare Dio: “Padre, diventerò colui che può farsi carico di un lavoro difficile che gli altri non vogliono”. Diventando persone che si mettono al posto di Dio, possiamo essere preoccupati e preoccuparci per il bene del Cielo.

Dio è colui che sta cercando, usando la bontà come intermediario

Satana ha lottato contro il Padre Santo, il Figlio Santo e lo Spirito Santo per 6.000 anni. Ha anche cercato un’occasione per attaccare mentre Dio svolgeva la dispensazione. Sta per attaccare subito in questi giorni mobilitando tutte le folle di persone dalla sua parte. In tempi come questi, sono emersi su questa terra i figli che possono assumersi la responsabilità e di controllare ciò? Non lo hanno fatto, ed è per questo che il dolore di Dio, di Gesù e dello Spirito Santo riempie la terra. Se comprendiamo veramente la volontà di Dio, che si è fatto avanti creando l’ideale della creazione in una tale situazione, possiamo ancora andare avanti con fiducia, alzando la testa? Come un delegato qualificato di Dio, con lo Shim Jung di sentirsi inadeguato in ogni modo, avendo coltivato la capacità che può sconfiggere miliardi di satana con fiducia nella posizione di Gesù, dobbiamo unirci a Gesù. Gesù ha lottato portando la responsabilità di 4.000 anni di storia. Gesù e lo Spirito Santo hanno cercato di porre fine alla storia dei 6.000 anni di lotta. Dobbiamo unirci a loro nella lotta contro Satana e avanzare bruscamente, espandendo la sfera del trionfo.

Quante persone ci sono state fino ad ora che possono portare la responsabilità di creare un clima come questo? I fedeli credenti di oggi non conoscono lo Shim Jung di Dio. Egli si addolora che non esista una tale persona. Tutti voi riuniti in questo luogo oggi, desiderando che comprendiate il mio Shim Jung, io, che faccio di voi i membri della famiglia che hanno messo piede su questa strada infida, che gli altri dicono di no e si rifiutano di percorrere, desidero che voi diventiate almeno le persone che possono seguire fino al punto che Dio desidera e portare avanti la responsabilità. Di più, desidero che voi siate le persone che possono portare avanti la responsabilità fino alla fine, per compiere quella volontà, finché rimane ancora la volontà che Dio desiderava che si realizzasse attraverso Gesù.

Dovete adempiere la vostra responsabilità individuale, la responsabilità del popolo e la responsabilità mondiale, diventando persone che si possano amare l’un l’altro come veri fratelli e sorelle, confortarsi a vicenda e assumersi la responsabilità l’uno dell’altro. Quando questo accadrà, anche quando sarete colpiti da un grave e triste Shim Jung per essere inadeguati individualmente, i fratelli e le sorelle vi salveranno. In questo modo, arriverete ad assaporare la gioia di ciò che volete ottenere senza che le mani di Dio ci raggiungano. Ora è il momento in cui Dio permette a queste persone di essere consapevoli della Sua volontà, anche attraverso la percezione di questo sentimento.

Quando si trovano di fronte alle difficoltà mentre cercano di adempiere la volontà di Dio, che ha sopportato e faticato per 6.000 anni fino ad ora, l’uomo che ha molti amici a cui può supplicare, “Per favore aiutami”, riceverà la mano di aiuto di Dio. La mente di Dio si sta lamentando. Deve guardare verso l’umanità su questa terra, perché deve compiere la volontà attraverso gli esseri umani di oggi. Gli esseri umani oggi sono in una posizione tale che non solo Dio non può afferrarsi a loro; anche Gesù e lo Spirito Santo non possono afferrarsi a loro. Le persone che comprendono la situazione di Dio saranno contrite, versando lacrime. Tuttavia, anche se un uomo con un tale Shim Jung versa lacrime che toccano il cielo e la terra, non sarà nella stessa categoria del dolore e della sofferenza di Dio. Gli esseri umani non sono nemmeno consapevoli che la radice di tale amaro risentimento cosmico esiste ancora. Quando non potete fare un passo avanti alla presenza di Dio per voi stessi, dovete sapere di andare avanti affidandovi ai veri fratelli e sorelle.

La ragione per cui le persone desiderano incontrare buoni amici, buoni insegnanti o buoni ministri è perché desiderano poter affrettare il loro cammino formando relazioni con buone entità cosmiche fruttuose ed evitare le cose cattive. Se fate sentire agli altri la nazione di Dio attraverso le vostre decisioni, la vostra fede e il modo in cui conducete la vostra vita, anche loro verranno a seguirvi. Come Gesù è diventato un sacrificio essendo obbediente davanti a Dio, anche voi dovete incontrare una persona che fa l’opera di Dio. In altre parole, dovete trovare un tale pastore o leader e sottomettervi a lui. Se la persona che vi guida si allontana dal sentiero della volontà, dovete rendere un servizio devoto al Cielo per quella persona. Dovete prendere l’altare sotto la vostra responsabilità e diventare voi stessi il sacrificio. Dovete passare attraverso il punto di aver adempiuto alla responsabilità in questo modo.

Dovete capire ora quanto sia inestimabile il carico che state portando. Siccome anche adesso il dolore è rimasto allo Spirito Santo e a Gesù e a Dio, se ognuno di noi non diventa colui che può sciogliere questo dolore, allora ognuno di noi diventerà uno che si vergognerà davanti al Padre Celeste.

Colui che libera la via di Dio

Dio attende la possibilità che la nostra fatica vada oltre quegli sforzi laboriosi fatti in battaglia da Dio, Gesù e lo Spirito Santo. Egli aspetta che noi diventiamo frutti di bontà, buoni da essere raccolti. Quindi, se non riusciamo a diventare adeguati per questo, Dio sperimenterà di nuovo il dolore.

Anche se la storia della fortuna avversa si prolunga perché gli esseri umani non riescono a portare avanti la propria responsabilità, ci sono molti che non sono consapevoli di questo fatto e sono addormentati. In ogni caso, dobbiamo essere in grado di dire a Dio: “Padre, chi sarà responsabile di questo? Siccome sono venuto a conoscenza della volontà del Padre prima di chiunque altro, me ne assumerò la responsabilità, anche se da solo”, e fare una tale determinazione. Portare avanti una lotta contro la forza delle tenebre mortali su questa terra e, inoltre, aver portato avanti una lotta tridimensionale contro Satana, è la storia dei fedeli credenti fino ad oggi.

Le persone oggi seguono molte fedi diverse. Per di più, ognuno di loro raccomanda la religione in cui ha fede agli altri. Quando ascolti i vari contenuti di queste fedi, tutte richiedono una fede che possa instaurare la rettitudine e la bontà e che possa anche respingere il potere offensivo di Satana; una fede che non si spezzi contro qualsiasi sfida del male che tenti di distruggerti. Sei tu che dovresti portare frutto come essere sostanziale di tale fede.

Solo Gesù portava la responsabilità di liquidare tutte le colpe commesse nel corso della storia in una sola generazione e di stabilire la fondazione di una nuova storia. Lui cercò di realizzare la sua volontà, pregando Dio per la protezione del popolo israelita che doveva costruire la nazione di Dio dicendo: “Ti prego, lascia che mi faccia carico dei peccati del nemico”. Una tale volontà di Gesù si è estesa fino ad oggi e si sta diffondendo in tutto il mondo.

Se ci sono molti figli e figlie anche oggi che, rappresentando la chiesa coreana, possono farsi avanti e pregare, “Dio, per favore fammi sostenere tutti i peccati di questo mondo e combattere contro Satana, sacrificando me stesso”, lo standard della storia provvidenziale di Dio sarà stabilito attraverso questo popolo. Se siamo arrivati a capire la situazione e lo Shim Jung di Dio mentre gli altri erano inconsapevoli, dobbiamo allora diventare i veri figli e figlie di Dio. Con un senso di responsabilità, dobbiamo fare i passi della vita con lo Shim Jung che anche noi percorreremo il fatidico cammino di Gesù, che si rialzerebbe e camminerebbe quando cadde sulla vetta del Golgota. Possiamo andare avanti ottenendo la vittoria, seguendo l’esempio di Gesù, che percorse il cammino della crocifissione sconfiggendo ogni questione della vita. Inoltre, dobbiamo andare avanti camminando questo cammino per questo popolo oggi. Dobbiamo essere capaci di fare un passo avanti anche al tribunale che rappresenta il mondo. Membri della congregazione, per favore non perdetevi d’animo perché la nostra chiesa cammina sul sentiero solitario in una posizione diversa dagli altri. Se il nostro essere rimproverati, essere sacrificati e finire nel luogo in cui ognuno di noi muore, crea un modo in cui queste persone possono vivere, allora dobbiamo percorrere questo sentiero volentieri. Prendendo questo cammino, noi e le persone possiamo vivere. Inoltre, è così che noi adempiamo la nostra responsabilità e prepariamo il luogo in cui Dio può venire.

Allo stesso modo, come la resurrezione di Gesù ha avuto luogo dopo che egli ha completamente pagato l’indennizzo per la colpa della mancanza di fede del popolo israelita davanti a Dio, noi oggi siamo lasciati con un carico da portare, una meta da raggiungere e un sentiero da percorrere davanti all’umanità e persino davanti a Satana. Perciò, anche di fronte all’opposizione di qualcuno, dobbiamo essere pronti a morire e diventare sacrifici viventi posseduti solo con lo stile dell’immutabilità. In altre parole, dobbiamo avere una fiducia immutabile e un senso di responsabilità tale da dire: “Se il cielo e la terra cambiano, io non posso mai cambiare! Anche se il cielo e la terra cadono in disordine, io non posso mai cadere in disordine! Non c’è assolutamente nessun essere creato in questo mondo che possa scuotere questo centro stabilito in me ora”.

Quando siamo determinati ad adempiere la responsabilità di un tale sacrificio vivente, allora soddisfa la condizione che dobbiamo essere sottoposti alla sofferenza a livello cosmico, in modo che diventiamo capaci di passare il primo punto critico di consacrare Gesù che abbiamo desiderato per la prima volta. Inoltre, se abbiamo lo standard che può gestire il mondo peccaminoso della sofferenza, Gesù verrà a mostrarsi per la prima volta davanti all’umanità. Solo dopo si potrà vedere che tutta l’umanità ha adempiuto la responsabilità di stabilire il principio celeste su questa terra.

L’entità feconda di bontà che trascende la storia

Dopo aver stabilito l’obiettivo di sostenere questo popolo davanti a Dio facendolo diventare il popolo che adempie la responsabilità, ci siamo mostrati fino ad ora camminando sul percorso che realizza questo. A proposito, se qualche ombra scura viene lasciata nel nostro ambiente di vita mentre andiamo avanti camminando sulla strada della restaurazione, l’essenza del male che sta bloccando il nostro cammino, l’elemento della morte, verrà ad appostarsi. Tale ombra scura appare dove si stanno mettendo in mostra i volti buoni. Pertanto, esibirsi è distruggere sé stessi. Non dovreste trovarvi in una posizione in cui siete distrutti a causa di un tale spettacolo esteriore.

Non si può mai confondere le cose davanti al principio delle leggi naturali. La speciosità non va bene. Un caso del genere è piuttosto come trascinarsi nella sfera del peccato. Questo è ingannare sé stessi, e ingannare lo Spirito Santo, Gesù e persino Dio. Inoltre, questo viene ad essere un fattore che fa sospirare tutte le cose create.

Perciò, se vi è mai capitato di trovarvi in una realtà come questa, dovete avere sensi di vergogna e di colpa sotto la spinta della mente originale. Riflettendo su voi stessi d’ora in poi davanti a Dio, a Gesù, allo Spirito Santo e davanti a tutte le cose, cercate di manifestarvi come coloro le cui azioni e vite non lasciano nulla da desiderare. Per fare questo, dovete vivere una vita che non vi porti alla rovina. Inoltre, poiché cercare di dipendere dagli altri è un elemento di vizio, dovete evitare di riempirvi di elementi peccaminosi, allontanando dalle vostre menti la tendenza a contare sugli altri. Può essere una cosa facile per voi guardare e avere fede in Gesù e seguirlo. Tuttavia, difendersi dall’invasione di Satana, che entra sul piano orizzontale, non è un problema facile da risolvere. Per allontanare la sfida di Satana, dovete prima essere abbastanza forti da non essere distrutti da nessuna sfida. Per essere così, dovete avere una mente diligente per poter stabilire con forza in voi stessi il centro verso il Cielo.

Di conseguenza, solo quando avrete la convinzione di vivere una vita che non sia autodistruttiva, si aprirà per la prima volta il sentiero che conduce Dio all’umanità. Dato che avete una missione come questa, non dovreste mai rimanere inattivi. Finché c’è ancora qualche responsabilità da sostenere, dovete portarla a termine superando qualsiasi difficoltà. Finché rimane il destino di combattere, dovete portare a termine la lotta a rischio della vostra vita.

Ora, se siete arrivati a realizzare lo scopo di bontà a cui mirava Gesù, e che potete raggiungerlo solo percorrendo tale e tale via, dovete allora vivere in modo appropriato per le vostre menti e i vostri corpi e per i desideri di Gesù e dello Spirito Santo. Solo quando ognuno di voi diventerà una tale persona e potrà dire davanti a Dio: “Padre Celeste! Ho trionfato dopo aver combattuto con Satana per raggiungere la volontà che il Padre desidera”, con Gesù a destra e lo Spirito Santo a sinistra, Dio allora stabilirà attraverso una tale persona l’ideale di Gesù e dello Spirito Santo davanti all’umanità su questa terra. Dio gli affiderà poi la Sua nuova opera e gliela farà compiere. In seguito, Dio lascerà riposare Gesù e lo Spirito Santo in Cielo ed Egli completerà la volontà che desidera stabilire su questa terra.

La gente sulla terra può affermare una persona, ma questa non viene automaticamente ad essere la figura rappresentativa che raggiunge la volontà di Dio. Gesù e lo Spirito Santo dovranno, prima di tutto, essere felici grazie a lui e capaci di lavorare attraverso di lui per la missione che ha intrapreso.

Finché rimane la volontà da compiere, la volontà sicuramente deve essere impostata a partire da una persona rappresentativa. Se la volontà iniziata da quell’unica persona porta frutto nella volontà che può essere estesa a tutto il mondo, allora porterà frutto in una religione. I profeti e i saggi si riuniranno incentrandosi su tale religione. Allo stesso modo, quando sarete in grado di marciare in avanti verso l’eterna, cosmica terra benedetta di Canaan seguendo una figura centrale prescelta, si compirà la responsabilità del popolo eletto israelita.

Solo allora Dio potrà sradicare l’influenza di Satana da questa terra, che è piena di risentimento cosmico e amaro, e godere della felicità di avere il suo desiderio realizzato, con Gesù e lo Spirito Santo. Allora potrà impiantare la felicità che prova in tutta l’umanità. Allora il doloroso lamento degli esseri umani verrà a scomparire.

Dovreste avanzare così tanto da poter desiderare che il picco del pericolo sia passato e che l’amaro risentimento sia dissolto. Una volta che li vedrete risolti, potrete esprimere la vostra gratitudine a Dio e offrire un rispettoso inchino e portare frutto come l’entità sostanziale del bene che trascende la storia. Vi auguro di diventare coloro che possono liquidare la paura senza nome che nascerà negli ultimi giorni e il risentimento penetrante verso Dio, tutte le cose e l’umanità.

Preghiera

Padre che chiami questi giovani e lavori per cercare il frutto cosmico del bene! Ti prego, perdonaci per non essere in grado di capire o di immaginare, pur essendo di fronte al destino cosmico, che ognuno di noi deve essere raccolto come frutto di bontà dalle mani del Padre.

Fino ad oggi, siamo stati persone che, camminando su quest’unica via, erano inconsapevoli di sé stessi, essendo svergognati, detestabili, altezzosi e presuntuosi, e che hanno dimenticato la propria responsabilità. Tuttavia, ora siamo arrivati a capire che il frutto della bontà si raggiunge dopo che l’unificazione della mente e del corpo è compiuta. Solo attraverso ciò si può uscire con una coscienza chiara. Questa è la legge del principio celeste. Padre, ti prego, risveglia le nostre anime e guidaci affinché siamo in grado di percorrere un cammino così solitario.

Se c’è qualche contenuto che è inadeguato quando ci guardi, per favore metti questo in buono stato e lascia che solo lo Shim Jung che cerca di occuparsi del Padre con crescente intensità, trafigga i nostri cuori. Padre mio, ti prego dal profondo del mio cuore di lasciare che lo Shim Jung del Padre riempia le nostre vite.

Padre, noi siamo i figli e le figlie soli, e siamo quelli che si sono fatti carico di una parte del lavoro che le persone di ogni tipo e condizione devono svolgere. Perciò, Padre, per favore conforta le nostre menti. Comprendiamo che il Tuo stare con noi quest’ora oggi è per lasciarci avere il corpo sostanziale e per attirarci davanti a Te, attraverso le mani di Gesù che è il Signore della verità. Mentre per questo scopo il Padre ha faticato e lavorato, noi abbiamo sprecato tanti giorni vivendo a caso fino ad ora. La cosa che abbiamo preso in carico, la cosa che abbiamo idealizzato era una cosa vana e selvaggia e destinata al nostro proprio beneficio.

Padre, anche se siamo persone così, per favore affidaci ora la Tua opera e incoraggiaci. Ti prego di risuscitarci attraverso l’opera del Padre. Ti prego, dona la grazia a noi che viviamo su questa terra. Elevaci per essere figli e figlie che, all’ingresso del Signore che viene con una natura tridimensionale, possano gettare via il giogo di un miliardo di satana ed essere lo standard della vittoria eterna davanti all’umanità. Per favore, permetti che anche una sola persona emerga tra queste persone indegne. Fa’ che diventi colui che compie la responsabilità affidatagli e realizza una nazione di vittoria, liberazione e libertà, e un giorno di felicità in cui tutto il mondo possa inchinarsi davanti a lui.

Padre, desidero sinceramente che Tu aiuti tutti gli unificatori ad essere in grado di fare questo lavoro con questa nazione. Rivelando a livello nazionale e mondiale la volontà completa che Tu stai svolgendo su questa terra, permettici di espellere miliardi di satana e di adempiere alla responsabilità di raggiungere il Tuo desiderio.

Noi sollecitiamo ardentemente che Tu lasci che la vita eterna prenda piede in queste persone attraverso questa parola. Fa’ che questa parola faccia appello alla mente e al corpo per suscitare i pensieri e i concetti in modo che possa guidare la fede e la vita. Fa’ che le menti di queste persone si muovano in modo che diventi il loro obiettivo di vita eterna per rendere felice Dio.

Prego tutte queste parole nel nome del Signore. Amen.

Salva come PDF

^