Dio e la Pace Mondiale

Salva come PDF

Convegno della IIFWP sul tema: “Dio e un Mondo Unito di Pace”

27 dicembre 2002 – Sheraton National Hotel – Arlington, Virginia

Capi ed ex-capi di stato provenienti da tutto il mondo, eminenti leader religiosi, ambasciatori di pace di varie nazioni, rappresentanti di tutti gli aspetti della società, onorevoli signore e signori,

vorrei ringraziarvi per aver partecipato a questa conferenza profondamente significativa, dove esploreremo le questioni fondamentali riguardanti la realizzazione di un mondo di pace, che è un ideale comune condiviso da tutta l’umanità.

In questo tempo, in cui il bisogno di pace e di sicurezza è più acuto e critico che mai in passato, noi, che siamo leader nei nostri vari campi, condividiamo la grave responsabilità di risolvere le questioni relative alla discordia e alla guerra, al male e all’infelicità che derivano da un mondo che tiene Dio lontano.

Il Dio del Vero Amore

Seguendo la volontà di Dio, nel corso degli anni ho offerto la mia vita per investigare i difficili problemi che a cui si trova di fronte l’umanità ed offrire un piano per adottare delle soluzioni fondamentali. Oggi vorrei parlare di una parte di questo piano. Le parole che dico non vengono da una ricerca teologica o da nessun libro. Io parlo piuttosto dei principi fondamentali che ho imparato attraverso l’esperienza, man mano che superavo tutti i generi di difficoltà e comunicavo direttamente con Dio e con il mondo spirituale.

Seguire la volontà del Cielo in uno stato di empatia con Dio non è una strada che tante persone possono trovare attraverso il senso comune. Vorrei dirvi, però, che chi apre la sua mente originale ed esercita una profonda intuizione, può scoprire una nuova coscienza con la quale percepire il mondo spirituale e la volontà di Dio, che vive e porta avanti il Suo lavoro nel mondo della realtà.

Questa conferenza non analizzerà le afflizioni e la disperazione dell’umanità moderna, né i sintomi della crisi dell’era attuale, ma esploreremo piuttosto il fondamento per l’ideale della pace. Possiamo individuare e curare la radice della malattia. Per questo dobbiamo conoscere il rapporto originale fra Dio e noi stessi, un rapporto che sta alla base dell’universo, e chiarire a noi stessi la volontà di Dio che vive e porta avanti la Sua provvidenza nella storia.

Dio è l’entità originale del vero amore. Il vero amore ha la caratteristica di dare incondizionatamente e di dare di nuovo, di investire senza ricordare ciò che ha investito, e poi di investire nuovamente, e di vivere per amore degli altri in continuazione. La ragione per cui tanto ai giusti che ai malvagi è permesso di respirare la stessa aria nell’atmosfera che Dio ha creato, è perché, anche se è onnipotente, Dio è l’essere originale del vero amore. Questo è anche il motivo per cui sia i buoni che i peccatori possono in egual maniera portare avanti la loro vita coltivando i campi e godendo le benedizioni della natura.

Esercitando il Suo potere onnipotente e assoluto, Dio potrebbe in qualunque momento proferire un giudizio sommario sull’umanità peccatrice, ma in questi lunghi anni Egli ha abbracciato il mondo di peccato con il vero amore, sopportando il dolore ed aspettando che ci pentiamo. Dio, nostro Creatore e Padre, è stato soggetto ad ogni sorta di insulti da parte di quelli che si rifiutano di credere in Lui, che Lo tradiscono e si spingono fino al punto di affermare che Lui non esiste o è morto. Nonostante tutto ciò, Dio ha perseverato, con un cuore immutabile. Poiché sapeva che l’amore raggiunge la perfezione solo con un partner, Dio ha lavorato continuamente per costruire un mondo d’amore attraverso il Suo partner d’amore.

Stimati leader, qualcuno di voi ha mai sentito Dio lamentarsi? Avete mai incontrato un Dio che ha presentato delle scuse? In principio Dio stabilì il vero amore come lo standard assoluto e diede l’esempio nel dimostrare un’obbedienza assoluta a quell’ideale mentre creava e portava avanti la Sua provvidenza. Proprio come l’oceano assorbe tutti i tipi di acque luride e di immondizie e poi si purifica, Dio, come l’essere originale del vero amore assoluto, purifica il mondo umano che si è allontanato dai principi della Sua creazione e lavora per portare questo mondo alla completa bontà.

Dio è il Vero Genitore assoluto, il Vero Maestro assoluto e il Vero Proprietario assoluto con al centro il vero amore. Così Dio aveva bisogno di un oggetto partner a cui poter dare il Suo vero amore. Questa fu la Sua motivazione nel creare. La creazione di Dio fu un atto necessario. L’ideale creativo del vero amore non può essere realizzato da un essere che esiste da solo. Questo ideale esiste in modo che Dio possa condividere con gli esseri umani la gioia della Sua volontà nobile e giusta. Quando capiamo correttamente il Dio del vero amore, è evidente che questo mondo triste, di peccato e di lotta, non era il Suo piano originale.

L’ideale di creazione di Dio

Dio portò avanti il Suo atto creativo con la più profonda sincerità, dedizione e investimento. Stabilì lo standard della fede assoluta, dell’amore assoluto e dell’obbedienza assoluta, e poi investì in modo assoluto. Tutti gli esseri creati sono gli esseri oggetti partner dell’amore che Dio ha creato investendo con suprema sincerità.

Fra questi, Dio creò gli esseri umani, le più preziose di tutte le creature, perché avessero il rapporto più stretto con Lui, il rapporto di figlio e genitore. Dio è il nostro Vero Genitore immateriale e noi siamo i Suoi figli e le Sue figlie, o i Suoi oggetti partner sostanziali.

Nel mondo del vero amore non c’è nessuna differenza di valore fra grande e piccolo, alto e basso. Essere nel vero amore vuol dire formare generosamente un’unica entità armoniosa senza alcun sentimento negativo verso le distinzioni fra superiore e inferiore o fra livelli diversi. L’unità che risulta tra veri partner soggetto e oggetto esisterà per sempre, senza interruzione. Così, nel vero amore, i partner soggetto e oggetto condividono un valore comune, una comune partecipazione e una dimora comune, e tra loro c’è il diritto all’eredità. In tal modo gli esseri umani raggiungono la completezza nell’amore di Dio ed ereditano la Sua posizione come genitori assoluti, maestri assoluti e proprietari assoluti.

In questo modo, il piano di Dio è far sì che i Suoi figli, gli esseri umani, perfezionino l’ideale del vero amore e si uniscano a Lui, dimorando con Lui ed ereditando tutto ciò che è Suo. La vera libertà e uguaglianza, la vera pace e unificazione, i veri ideali e la vera felicità possono esistere eternamente solo nell’ambito del vero amore. Così il vero amore è la sorgente da cui scaturiscono il potere e la vita di tutti gli esseri della creazione, ed è la fonte della gioia e della felicità. Il vero amore è l’elemento assoluto che porta la felicità, la speranza e la pace.

Spesso, il rapporto fra Dio e l’umanità è visto da una prospettiva di maestà e sacralità, e si conclude che Dio e gli uomini esisteranno per sempre su dimensioni nettamente diverse. Certo, il Creatore occupa un livello che è diverso dalla Sua creazione. Tuttavia, il rapporto originale, che è più centrale e significativo, è il rapporto di vero amore fra genitore e figlio. Il vero amore rende possibile l’unità nel rapporto fra carattere interiore e forma esteriore e fra maschio e femmina. Gli esseri umani furono creati per formare un’unità di cuore con Dio, per condividere lo stesso rango di Dio nel vero amore e per sperimentare un legame inseparabile di genitore-figlio con Dio, che ci permette di stabilire un rapporto con Lui attraverso le nostre emozioni più forti nella vita di ogni giorno. L’ideale di creazione di Dio comporta che Egli raggiunga la perfezione assieme agli esseri umani, che diventerebbero Suoi partner nell’amore come Suoi figli e figlie. Questa apoteosi è la realizzazione dell’ideale del vero amore.

Per riassumere, lo scopo di Dio nel creare Adamo ed Eva, gli antenati dell’umanità, era che stabilissero una famiglia di bontà che avrebbe portato a maturazione il frutto del vero amore, della vera vita e della vera linea di sangue di Dio. Con la famiglia come loro base, Adamo ed Eva dovevano coltivare il cuore di figli, il cuore di fratelli e sorelle, il cuore di marito e moglie e il cuore di genitori. In questo processo, come proiezioni distinte delle caratteristiche duali di Dio di mascolinità e femminilità, dovevano, passo dopo passo, diventare padroni dell’amore di Dio e portarlo a stabilirsi in modo sicuro e a raggiungere la perfezione.

Se l’ideale del vero amore, con Dio come punto centrale, fosse stato creato in questo modo nella famiglia di Adamo, questa sarebbe diventata la prima famiglia del Regno dei Cieli. Inoltre l’ideale della famiglia del Regno dei Cieli, fondato all’origine su Adamo ed Eva come Veri Genitori, si sarebbe naturalmente espanso in tribù, popoli, nazioni e nel mondo. La tradizione della famiglia di vero amore sarebbe diventata la tradizione del mondo.

In questo mondo, il centro unito sarebbero i Veri Genitori incarnati, che riflettono ed ereditano tutti gli attributi del Vero Genitore spirituale assoluto, del Vero Maestro assoluto e del Vero Proprietario assoluto, Dio. Nel Regno dei Cieli del vero amore, l’asse verticale è creato dai Veri Genitori incarnati che sono uniti a Dio. Centrati su questo asse, tutte gli aspetti di superiore e inferiore, destra e sinistra, davanti e dietro, interiore ed esteriore che si presentano fra gli esseri creati sono in armonia. Così, l’intero creato vive nella libertà, nella pace, nell’unificazione e nella felicità.

Quando arriviamo alla fine della nostra vita sulla terra con il corpo fisico, il nostro spirito passa nel mondo spirituale, che è il mondo finale. È un’estensione della nostra vita sulla terra ed anche un luogo dove dobbiamo portare a compimento l’ideale del Regno dei Cieli. Se questo si fosse realizzato all’inizio, non ci sarebbe stato alcun bisogno della provvidenza di salvezza attraverso le religioni o dell’avvento del Messia.

La caduta degli antenati umani e la provvidenza di restaurazione

Purtroppo, in seguito alla caduta di Adamo ed Eva, il Regno dei Cieli ideale che Dio intendeva non si realizzò nella famiglia di Adamo. Questo perché Adamo ed Eva divennero falsi genitori quando assecondarono un amore falso, centrandosi su Satana. Formarono una partnership falsa fra marito e moglie, una famiglia falsa che non aveva nessun rapporto con la benedizione di Dio, e tramandarono una vita falsa ed una linea di sangue falsa ai loro discendenti. Lasciarono Dio nel dolore, con la discendenza originale corrotta dal nemico Satana.

In questo modo persero Dio e non stabilirono il tempio in cui avrebbero dovuto vivere al servizio di Dio. Di fatto il loro corpo divenne il covo dei diavoli di Satana e il loro desiderio spirituale di cercare valori assoluti si chiuse, rendendoli incapaci di conoscere il mondo spirituale che è il mondo supremo. Poiché i primi antenati dell’uomo deformarono sé stessi, tutti noi esseri umani, in quanto loro discendenti, non abbiamo mai saputo che Dio è il nostro Vero Padre. Abbiamo ereditato i desideri egoistici di Satana e abbiamo vissuto una vita ingiusta ed egocentrica, facendo sfoggio della nostra natura caduta. Non sapendo nemmeno che gli uomini sono stati creati come fratelli e sorelle per servire un unico Dio, abbiamo vissuto nel peccato, nella lotta e nelle dispute. Noi non sappiamo che uccidere un’altra persona è uccidere noi stessi, e così viviamo nell’infelicità.

Il mondo eredita la tradizione della famiglia di Adamo in cui Caino uccise suo fratello Abele. Il risultato, per noi che discendiamo dall’amore falso, è l’infelicità, il peccato, la distruzione che si vedono nella disgregazione famigliare, nel degrado morale dei giovani e in malattie come l’AIDS.

Guardate il mondo. L’acuta crisi dell’era moderna si manifesta nella lotta tra la mente e il corpo, nella confusione dei valori, nella criminalità, nell’abuso di droghe, nella disgregazione della famiglia che tiene in equilibrio il futuro dell’umanità, nella distruzione dell’ambiente, nella lotta, nell’odio, nel terrore, nella guerra e persino nel conflitto fra religioni e civiltà. Ad ogni giorno che passa, questa crisi diventa sempre più seria, più complessa, più pervadente. Non possiamo più tenerci in disparte e non fare nulla mentre il mondo va avanti alla deriva in questo corso. Non rimane più tempo. Chi può assumersi la responsabilità di questo mondo? Dov’è il leader che presenterà un piano fondamentale per risolvere i problemi del mondo?

Nello stesso tempo in cui abbiamo perso Dio, noi uomini abbiamo perso anche il vero amore, la pace e la felicità. Nel corso della storia abbiamo cercato di liberarci dall’infelicità e di raggiungere la pace da noi stessi, escludendo Dio da questo processo. Questi sforzi erano fondamentalmente difettosi. Non possiamo risolvere la crisi solo attraverso gli sforzi umani. La pace e la felicità hanno la loro origine nel vero amore, nella vera vita e nel vero lignaggio di Dio.

Dio è assoluto e così anche la Sua volontà per la creazione è assoluta. Questo vuol dire che Dio sta lavorando per mettere in ordine ciò che è andato storto in seguito alla caduta e ritornare allo stato originale. Così la provvidenza di salvezza di Dio è una provvidenza di restaurazione. Il suo scopo è ripristinare il mondo originale che esisteva prima della caduta. In altre parole, lo scopo di Dio è stabilire un Adamo e un’Eva restaurati, o i Veri Genitori, con al centro il vero amore. È stabilire il vero mondo originale facendo sì che essi ricevano la benedizione in matrimonio. Una volta realizzato questo, la loro vera famiglia sarà il punto di origine per delle vere tribù, dei veri popoli e nazioni e un vero mondo.

Onorevoli leader, seguendo la chiamata di Dio attraverso difficoltà indescrivibili, ho posto la base perché la pace si stabilisca nei vari campi della vita. Più di trent’anni fa ho fondato l’Istituto del Pensiero dell’Unificazione e ho iniziato a guidare il campo della filosofia. Sin dal 1972 ho sponsorizzato circa 30 incontri globali della Conferenza Internazionale sull’Unità delle Scienze, allo scopo di esplorare i valori assoluti e creare armonia ed unità fra i vari campi del sapere. Ho fondato e continuamente sostenuto un movimento per la pace che trascende le singole nazioni: questo movimento per la pace comprende il lavoro della Professor World Peace Academy, il Summit Council for World Peace, la International Federation for Victory Over Communism, CAUSA, la Federation for World Peace, la Federation of Island Nations for World Peace, la Federation of Peninsular Nations for World Peace, la Federation of Continental Nations for World Peace e la Citizens Federation for the Unification of the Fatherland. Ho anche incoraggiato la cultura e le arti, promuovendo la pace attraverso lo sport e sviluppando istituzioni educative per le scuole elementari, medie, superiori e a livello universitario. Ho fondato e sostenuto la Womens’ Federation for World Peace, diverse organizzazioni dei media allo scopo di realizzare un giornalismo etico e responsabile, la Collegiate Association for the Research of Principle, la Youth Federation for World Peace, Pure Love Alliance, conferenze internazionali sull’ambiente, la International Relief and Friendship Foundation, il Service for Peace, il Religious Youth Service, l’organizzazione di volontariato Aewon, la World Association of Non-Governmental Organizations e il movimento per la Santa Benedizione e la vera famiglia. Ho sostenuto iniziative per rinnovare le Nazioni Unite per realizzare il desiderio di Dio per la pace. Queste sono alcuni dei progetti per la salvezza nazionale e mondiale a cui ho dato vita in tutto il mondo. Ho perseguito questi sforzi continuamente, senza finanziamenti da parte di nessun governo o di nessuna grande corporazione, persino in mezzo all’ostilità dell’opinione pubblica e ad una aperta persecuzione. Tutto ciò che avevo, mentre lavoravo per porre le basi per stabilire il mondo ideale, era la mia determinazione a compiere la missione di Vero Genitore dell’umanità che Dio mi ha affidato, e di realizzare la Volontà di Dio.

Nel portare a compimento l’ideale della pace implicito nel vero amore di Dio, è estremamente importante che le varie religioni stabiliscano l’armonia fra loro e forniscano un modello per il mondo. Sopportando la freddezza di cuore e la persecuzione da parte di istituzioni religiose di vari paesi, dalle vedute ristrette, ho messo soprattutto l’accento sull’importanza di creare un movimento per l’unità e la cooperazione fra le religioni, le nazioni e le organizzazioni non governative. Ho offerto ogni tipo di sacrificio mentre ho fatto tutto quello che ho potuto per costruire un mondo unito in questo campo, compresa la fondazione di un seminario interconfessionale, la New Ecumenical Research Association, il Council for World Religions, lo Youth Seminar on World Religions, l’Assembly of the World’s Religions, pubblicando la “World Scripture”, un’Antologia Comparativa di Testi Sacri, promuovendo continuamente conferenze per l’armonia fra le religioni e fondando la Interreligious Federation for World Peace.

Spingendo un passo più in là questa organizzazione, ho fondato la Interreligious and International Federation for World Peace, (IIFWP) come una struttura più vasta per l’unificazione e la pace mondiale che deve trascendere la meta dell’armonia tra le religioni ed abbracciare leader nel campo accademico, politico, giornalistico, economico e delle organizzazioni non governative, dove sono già state poste delle basi.

Sin dalla fondazione della IIFWP nel febbraio del 1999, abbiamo nominato decine di migliaia di leader in una grande varietà di campi, provenienti da 189 paesi, come Ambasciatori della Pace. Riflettendo la mia filosofia della pace, questi ambasciatori stanno praticando il vero amore vivendo per gli altri, e sono impegnati in tante importanti attività che contribuiscono ad abbattere le barriere fra le nazioni, le razze e le religioni. Le loro attività pratiche vanno dalla prevenzione dell’AIDS, a progetti di servizio, allo sviluppo della vera famiglia, l’educazione dei giovani e della leadership e il miglioramento dell’ambiente.

Il Dioismo (Godism) e il Pensiero “Headwing” (dell’ala di testa)

La mia filosofia è il Pensiero “Headwing” basato sul Dioismo (Godism). Questo pensiero pone Dio, lo standard del valore assoluto e il nostro Vero Genitore, Vero Maestro e Vero Proprietario, nel centro assoluto. Quando noi uomini viviamo in accordo al Pensiero dei Tre Grandi Soggetti, servendo Dio nella nostra vita nel mondo spirituale e sulla terra come nostro Vero Genitore, Vero Maestro e Vero Proprietario, e vivendo come Suoi oggetti partner, questo sarà il Regno dei Cieli e il luogo in cui si pratica il vero amore.

Sarebbe bene che superassimo le filosofie atee e comuniste che negano Dio e il mondo spirituale, nonché l’umanesimo secolare e il relativismo morale che ignora l’importanza del valore assoluto e dello standard verticale. È tempo di superare la fede ipocrita in nome di Dio, che è priva di vero amore, e abbandonare tutte le attività egoistiche che violano i diritti umani originali e generano ingiustizia. Il Pensiero “Headwing”, che io propongo, trascende l’ala destra e l’ala sinistra, abbatte i muri fra i paesi, le razze e le religioni e realizza un’armonia vasta e unificata che ha come centro il Dio assoluto. Questo compito deve essere portato avanti con l’aiuto sia del cielo che della terra. Siamo in un periodo di grande transizione e durante questo tempo le Nazioni Unite e le nazioni del mondo si devono unire e cooperare insieme.

La società moderna è un mondo che manca di un’ideologia o di un sistema di filosofia assoluto. Non ci sono valori assoluti che si applicano con coerenza agli individui, alle famiglie, alle società, alle nazioni, al mondo e al cosmo. Questa è la ragione per cui il pensiero è diventato confuso, i rapporti umani disordinati, e la società umana caotica. Trovandosi di fronte al pluralismo irriflessivo e alla modernizzazione, e senza avere un asse fondamentale nel loro cuore e nella loro vita quotidiana, gli uomini dell’era moderna soffrono per una confusione di valori che peggiora in continuazione.

Ci troviamo di fronte ad infinite tentazioni che ci spingono a vivere schiavi degli appetiti fisici e vaghiamo alla deriva nel corso della vita, senza uno scopo; ma non dobbiamo mai allontanarci da una vita basata sui valori. Il valore assoluto è il nostro asse verticale. Il centro del valore assoluto è il vero amore di Dio che si esprime nel vivere per gli altri.

Stimati leader, ora vi dirò che la pace non è qualcosa che si realizza prima nel mondo esteriore. Si realizza prima di tutto in ciascun individuo. Richiede che prima ci siano degli individui che hanno realizzato l’unificazione armoniosa in sé stessi. In seguito alla caduta è sorto un conflitto tra la mente e il corpo. Per controllare gli uomini, Satana usa il corpo come sua roccaforte. Ci ha allontanato dalla nostra natura originale e dalla nostra natura spirituale indirizzandoci verso la soddisfazione dei bisogni egoistici e individualisti. L’unica strada per sfuggire al dominio di Satana sta nella linea di sangue del vero amore di Dio.

Se vivete altruisticamente per il bene degli altri e lavorate per amore del prossimo, Satana non vi potrà seguire. Questo perché Satana è essenzialmente egoista. Ecco perché gli uomini caduti possono cambiare il loro carattere e recuperare la loro natura spirituale attraverso la pratica del vero amore di Dio. La nostra non può essere una fede in un Dio concettuale; abbiamo bisogno di una fede vera, che ci collega al Dio vivente.

Poiché originariamente Dio ci ha creati come gli oggetti partner del Suo vero amore, noi siamo in grado di praticare questo vero amore in modo naturale. Valori come la verità, la bontà e la bellezza emergono nella pratica dell’amore. Le persone la cui mente e il cui corpo si sono uniti nel vero amore di Dio sono incarnazioni individuali di verità, felicità, tranquillità, soddisfazione e pace. Questi corpi soggettivi di carattere sono il requisito indispensabile per un mondo di pace.

In secondo luogo, nessuna istituzione o potere, materia o conoscenza, o nessun altro fattore esteriore realizzerà un mondo di pace. Solo il vero amore che vive per il bene degli altri lo realizzerà. La vera pace, l’unificazione e la felicità, non si possono trovare all’infuori di un rapporto d’amore, vivendo per il bene degli altri. Questo è il principio fondamentale della creazione di Dio. Dare, investire e amare incondizionatamente per il bene di un oggetto partner sono sia la causa che lo scopo della creazione di Dio.

Dio ci ha creati a Sua immagine, come esseri il cui scopo è vivere per il bene degli altri. È solo vivendo altruisticamente che le persone possono diventare esseri centrali, entità soggettive di pace e di unificazione, e i proprietari eterni dell’amore e degli ideali. Nella strada del vero amore, le parti superano il conflitto e la divisione in modo naturale, armonizzandosi e unendo l’ambiente. Questa non è una conquista ottenuta attraverso la lotta; piuttosto è una strada di sottomissione naturale che porta l’unificazione eterna.

In terzo luogo, l’unità fondamentale del mondo di pace non è la nazione; è la famiglia di pace. Questa unità fondamentale è la famiglia formata da un uomo e da una donna che hanno il carattere di servire Dio, un uomo e una donna che hanno realizzato ciascuno un’unità armoniosa tra la mente e il corpo e sono uniti da Dio nella Sua Santa Benedizione. Queste sono le prime famiglie benedette della storia, stabilite attraverso i Veri Genitori. Sono famiglie di pace e felicità. Il vero amore unisce i loro membri in un’unione armoniosa. Quando queste famiglie si moltiplicheranno, realizzeranno un mondo di tribù, popoli e nazioni pacifiche. Nell’ideale originale di Dio, l’umanità è una sola famiglia sotto un solo Dio e il cosmo è un’unica famiglia centrata sul vero amore. Il luogo dove si risolvono i problemi della famiglia con al centro i Veri Genitori è la base per il mondo di pace. Nel mondo ideale delle famiglie benedette, basato sul vero amore, non può esserci nessuna barriera di nazionalità, razza o religione.

Stimati leader, noi uomini dobbiamo trovare Dio e liberarci dalla nostra ignoranza riguardo il nostro Vero Genitore spirituale. Vivendo nell’ordine eterno e profondo di questo universo, che manifesta l’onniscienza e l’onnipotenza di Dio, noi non commetteremo mai più l’errore di essere ingrati verso il nostro Creatore per le Sue stupende opere. L’umanità caduta deve liberarsi dell’arroganza che dice che noi siamo i proprietari della nostra stessa vita. Invece, noi coltiveremo una spiritualità illuminata alla presenza della natura assoluta del vero amore di Dio.

Dio è il nostro Vero Genitore. È tempo di scoprire il Dio vivente, il cui cuore, determinato ad investire un amore vero e più grande, è fermo, assoluto ed eterno. Abbiamo bisogno di conoscere il cuore di Dio, che creò l’umanità come l’oggetto partner che avrebbe ereditato il Suo vero amore, la Sua vera vita e il Suo vero lignaggio, assoluti, unici, immutabili ed eterni, completamente.

In questo modo stabiliremo Dio – il Vero Genitore assoluto, il Vero Maestro e il Vero Proprietario – e i Veri Genitori come l’asse del valore assoluto per il nostro individuo, la nostra famiglia, la nostra nazione, il mondo e il cosmo. Questa sarà la base per la nostra vita come individui, famiglie, nazioni e mondo. Sentiremo il desiderio di seguire immutabilmente, per l’eternità, la via della tradizione stabilita dai Veri Genitori del Cielo e della Terra, la via di vivere nel vero amore per il bene degli altri. Se faremo questo, potremo risolvere tutti i problemi, della famiglia, della società, della razza o della religione.

Arriveremo ad un’era in cui Dio e l’umanità vivono uniti nel mondo ideale originale, il mondo del cuore. Arriveremo ad un’era dove comprendiamo che vivere per il bene degli altri ha un valore eterno più grande che vivere per noi stessi. L’era cieca di vivere egoisticamente passerà, mentre costruiamo un mondo centrato sul prossimo, un mondo di interdipendenza, prosperità reciproca e valori condivisi universalmente. A questo fine, raggiungiamo la conoscenza esatta di Dio e del mondo spirituale; guidiamo l’umanità sulla strada giusta testimoniando al mondo il vero amore, la vera vita e la vera discendenza di Dio, e costruiamo la famiglia universale del Cielo e della Terra nella patria di Dio, e nella patria sulla terra. Completiamo il Regno dei Cieli sulla terra e in Cielo attraverso l’amore assoluto, l’amore unico, l’amore immutabile, l’amore eterno che si impegna a vivere per il bene degli altri e offriamo la Sovranità Celeste a Dio.

Che Dio benedica voi, la vostra famiglia e il vostro paese. Grazie.

Salva come PDF

^