Cuore

Salva come PDF

30 marzo 1973

È molto importante conoscere il significato di Cuore per poterci amare l’un l’altro. In coreano “cuore” ha un significato molto profondo: significa cuore sensibile che ama, che si prende cura degli altri.

Il Cuore è la sorgente dell’amore. Dio ha in sé un ideale proprio come noi abbiamo nei nostri cuori un ideale a cui aspiriamo. L’ideale di Dio può essere realizzato per mezzo dell’uomo; allora come può l’uomo esprimere il Cuore di Dio? Noi siamo stati creati come maschio e femmina e fino a che l’uomo e la donna non diventano un’unità, non c’è modo per Dio di esprimere in pieno il Suo amore.

L’unità quindi è la misura del vostro amore ed è fonte di gioia nel matrimonio. Se avete il vostro sposo completamente unito a voi, che lavora insieme a voi verso un unico scopo, voi provate gioia. Così, possiamo dire che quando siete felici, significa che siete sempre in posizione di soggetto e di oggetto con qualcun altro con cui condividete questa vostra felicità. La gioia aumenterà dunque in proporzione al grado d’amore che nasce dalla vostra unità.

Unità ed amore

Il nucleo dell’amore, nel senso più giusto, è qualcosa di magnetico e quando raggiungete quest’unità nessuno potrà mai separarvi. Perciò amare significa essere uniti interiormente ed esteriormente. Finché non trovate questa unità non potete trovare gioia.

Quando siete uniti a una persona, non vorreste separarvi mai più ma vorreste restare insieme per tutta l’eternità e non vi stancate mai l’uno dell’altro.

Ma cosa viene prima, l’unità o l’amore?

L’unità è il punto di inizio dell’amore, il punto dove l’amore può venire ad abitare. Questo è l’ideale di Dio, ma se Dio non trova una persona le cui qualità sono in accordo col Suo ideale non può sentire felicità perché non ha nessuno a cui dare il Suo amore.

Poiché questo principio è il punto centrale di ogni cosa, nel nostro movimento ricerchiamo l’unità prima di qualsiasi altra cosa, dopo di che parliamo di cuore e di amore. Solo così il nostro ideale può essere realizzato. Quindi, prima che l’ideale possa essere realizzato, ci deve essere unità e poi amore.

Quando Dio creo l’uomo, il Suo ideate, il Logos, fu espresso in un essere maschile e in un essere femminile e, nella loro unità, essi potevano godere l’amore di Dio.

Voi avrete notato che quando tutti e due i vostri occhi si mettono a fuoco su qualcosa, la vostra visione è giusta, ma se sono focalizzati su due cose diverse, tutto è confuso o non vedete assolutamente nulla. Allo stesso modo, quando un soggetto e un oggetto sono uniti nella realizzazione del loro scopo, l’amore potrà manifestarsi. Quando due dita vogliono prendere qualcosa, devono avvicinarsi ed unirsi; allo stesso modo, quando due persone si amano, vogliono abbracciarsi continuamente e non voltarsi le spalle. L’unità è anche l’espressione dell’amore ed è per questo che, quando vi amate, non volete separarvi.

Se non esiste amore tra voi, anche se siete vicini potete essere facilmente separati, ma se esiste amore, il suo potere magnetico vi terrà uniti anche se siete lontani. Se litigate con un’altra persona, Dio, come genitore non può amare nessuno dei due. Se avete dei figli lo sapete bene. Quando c’è armonia c’è bellezza e quando c’è bellezza può venire l’amore.

Ecco perché nel discorso della Montagna (Mt: 5) Gesù disse: “Beati coloro che portano la pace, perché saranno chiamati figli di Dio”. Essere figli di Dio significa essere l’oggetto dell’amore incondizionato di Dio.

Per le nazioni vale lo stesso principio: se due nazioni sono unite, Dio può amarle, saranno benedette e avranno fortuna nella loro collaborazione. Dove c’è unità ed armonia, lì c’è l’amore di Dio e l’ideale può essere realizzato.

Se i genitori sono uniti vi sarà unità anche tra i figli. Nella famiglia ideale marito e moglie devono essere uniti, i figli devono unirsi tra loro e tutti insieme saranno in armonia come un’orchestra sinfonica o un bel quadro.

Se volete dunque ricevere l’amore di Dio, dovete creare questa unità. Se questo avviene voi state già vivendo nel Regno di Dio sulla terra, avete quindi raggiunto la strada che porta direttamente a Dio.

L’amore di Dio

Se chiedete a qualcuno se vuole ricevere l’amore di Dio, scoprirete che tutti diranno “Sì”. Ma cosa bisogna fare allora per riceverlo veramente? Dovete essere uniti come individui, mente e corpo. Questa è la cosa essenziale; poi l’amore di Dio sarà con voi.

Fatto questo, potete unirvi ad altre persone: in questo stadio, l’amore di Dio tra voi diventerà più grande e più profondo.

Avete mai avuto esperienza di sentire la vostra mente e il vostro corpo uniti verso un unico scopo? Pensate che sia una cosa veramente possibile? So che avete provato duramente, e che avrete notato che i vostri pensieri e le vostre azioni divergono. A volte si avvicinano, ma poi si allontanano nuovamente. La relazione fra di loro è sempre incostante. Perciò prima di voler essere amati, dovete unire voi stessi, i vostri pensieri e le vostre azioni.

Quando avrete unito la vostra mente e il vostro corpo, voi rispecchierete Dio e sarete allora in grado di sentire l’amore di Dio veramente al centro del vostro cuore; per contro, quando la vostra mente e il vostro corpo lottano e non avete unità in voi stessi, Dio sarà lontano.

A questo mondo tutti desiderano essere amati dagli altri senza però prima cercare di unirsi a loro e di comprendere il loro cuore; perciò nessuno riceve mai un amore completo. Se voi però amate qualcuno, l’amore di Dio sarà lì in proporzione alla profondità e alla grandezza di questo vostro amore. Se sapete amare molte più persone in questo mondo, l’amore di Dio verrà proporzionalmente alla grandezza e profondità del vostro amore per loro.

Le persone buone devono essere in grado di vincere gli altri non conquistandoli, ma amandoli e aiutandoli a creare una maggior armonia e unità. Se amate veramente qualcuno dovete farlo con tutto il cuore anche a costo della vostra vita. In questo modo l’inferno sarà superato. Ma se voi non siete uniti e c’è disarmonia, l’inferno sarà sempre lì, nella vostra mente.

Se amate qualcuno vi sarà facile scoprire che quella persona è già disposta a sacrificarsi per voi, perché non esiste amore se non esiste sacrificio dell’individualismo.

Supponiamo che in una coppia i coniugi abbiano delle divergenze e ci sia distanza fra loro. Sarebbe giusto che la moglie insistesse nella sua posizione dicendo al marito: “Cambia così potremo essere uniti”, mentre il marito, rimanendo fermo nel suo punto di vista, dicesse alla moglie che è lei a dover cambiare per unirsi a lui? Niente affatto.

Se nutrite un amore egoistico, non avrete mai niente a che fare con l’amore di Dio. Allora, che cos’è il vero amore? Non è che una persona deve andare dall’altra per unirsi a lei o viceversa, ma entrambe devono avvicinarsi sempre di più fino ad incontrarsi in un punto di mezzo. Questo è il vero amore. In altre parole loro saranno veramente uniti quando entrambi negheranno sé stessi.

Quando esiste vero amore, nulla può interferire o disturbare. Marito e moglie devono essere obbedienti l’uno all’altro, entrambi devono desiderare di essere uniti. Voi potrete dire: “No, io odio la parola ubbidienza. Perché devo obbedire a mio marito o a mia moglie? Io voglio essere libero da questo”. Ma quando c’è il vero amore, c’è obbedienza, lealtà e non ci si sente umiliati, al contrario si desidera essere controllati da questo amore e vivere così per tutta l’eternità. Questa è la natura intrinseca dell’amore. Potrete essere completamente aperti perché questo è un amore meraviglioso. La moglie e il marito non penseranno più a sé stessi individualmente ma insieme realizzeranno un nuovo valore, un nuovo significato. Questo amore però non è generato dall’uomo o dalla donna, non viene da nessuno dei due, ma solo da Dio che è l’Essere assoluto di Amore, la Sorgente e l’Origine dell’amore. Questo amore però può venire solo sulla base dell’unità che esiste tra marito e moglie.

Lo stesso principio può essere applicato anche al di là del livello familiare. Se c’è unità fra le nazioni e i popoli del mondo, allora anche l’amore di Dio può essere presente. Allora di nuovo vi dico: prima si deve creare unità e poi viene l’amore di Dio. In questo modo, l’ideale di Dio sarà realizzato. Questo è valido non soltanto nel rapporto tra le persone, ma anche nel rapporto tra l’uomo a la natura.

Per amare la natura voi dovete diventare uno con essa, dovete sentirne la vicinanza. Se voi sarete uno specchio dell’amore di Dio, la natura sarà attratta da voi. Questo amore dunque è il punto di partenza per ogni cosa.

Una formula da ricordare

Volete per esempio scrivere un diario? Dovete mettere tutta la vostra energia e sentimento in questo lavoro, solo così il vostro scritto sarà ispirato. Prima di fare qualsiasi lavoro dovete contemplarlo mentalmente, inizierete così ad essere uniti e in armonia con questo lavoro e l’amore che metterete in esso si concretizzerà nella realizzazione di ciò che desiderate fare. Anche quando osservate le cose, non dovete guardarle vagamente e vederle solo con i vostri occhi.

Se mettete a fuoco la vostra attenzione nel guardare un oggetto, questo diventerà vostro, voi sarete in esso ed esso in voi in completa unione, potrete così cominciare a rendervi conto del mondo nella dimensione spirituale e non soltanto di questo mondo orizzontale a tre dimensioni.

Dovete sempre vivere ed agire partendo da una base triangolare tra Dio, la vostra mente ed il vostro corpo: tre in uno. Poiché la vostra mente sa e sente questo, avverte che voi non siete soli. Il vostro corpo prova la stessa sensazione. Potete essere disonesti o falsi quando vi rendete conto che Dio è sempre con voi? Quando la vostra mente dice una bugia essa sta ingannando il vostro corpo, oppure quando il vostro corpo non obbedisce alla vostra mente, significa che voi state ingannando Dio ed il creato, state ingannando i vostri genitori, i vostri fratelli, tutti.

La vostra mente ed il vostro corpo sono il nucleo di ogni cosa, perciò se questi due sono uniti, voi potete diventare uno con Dio, uno con i vostri genitori, uno con la vostra famiglia, la vostra nazione e con il mondo intero.

Se siete onesti desidererete sempre essere uniti agli altri e unire la vostra mente e il vostro corpo. Se siete disonesti vi separate sempre e siete destinati alla rovina.

Questa formula deve essere ben radicata nella vostra mente; quando dormite, quando siete svegli, quando mangiate o studiate voi dovete sempre ricordarvene. In questo modo state già ricevendo l’amore di Dio. Per superare l’infelicità, dovete essere in grado di creare unità. Questo è il metodo di Dio per conquistare il cuore dell’uomo e dovete applicarlo anche voi se volete conquistare il cuore di qualcuno.

Quando il vostro corpo e la vostra mente sono uniti perfettamente, potete anche udire la vostra mente cantare, sentirvi più leggeri e avere l’impressione di volare o danzare.

Quando poi guardate il mondo vi apparirà molto più bello di prima. È come se voi aveste delle lenti che creano unità e guardaste le cose attraverso gli occhi di Dio. Attraverso queste lenti ogni cosa del mondo sarà bella e le brutture scompariranno.

Se voi siete un vero figlio di Dio, in qualsiasi posto del mondo sarete, anche il più umile, vi sentirete come in un palazzo. Non avrete il problema di quali vestiti indossare. Neppure il posto dove siete presenterà alcun problema perché voi siete già ricchi.

Saremo i principi di Dio e non ci disturberanno più la sete, la fame, le persecuzioni o le altre difficoltà del mondo. Sulla nostra strada esiste felicità, gioia ed amore. Se avete l’amore di Dio con voi, volete raggiungere ogni angolo più riposto del mondo, perché la mente di Dio è così. Se avete questa attitudine, le altre persone saranno attratte da voi come un granello di ferro verso una calamita.

Realizzazione pratica

Se testimoniate di Dio alla gente e non riuscite a convincerla non è perché le persone non sono buone o Dio non è presente, ma è perché voi siete senza amore. Allora dovete diventare una persona capace di portare unità, perché se riuscite a essere uniti a qualcuno, l’amore verrà automaticamente.

Se volete parlare a un gruppo di persone dovete desiderare che Dio parli attraverso di voi. Perciò prima di parlare alle persone, se sentite che la vostra mente ed il vostro corpo sono separati, pregate profondamente Dio e pentitevi per questo, piangete e chiedete perdono a Dio. Poi potrete cominciare a parlare. In questo modo potrete parlare per Dio e Dio parlerà attraverso di voi. Il primo passo sarà dunque unire la vostra mente a Dio, poi il vostro corpo sarà unito alla vostra mente e Dio potrà lavorare. Provate a fare così e scoprirete che è vero.

Quindi dovete prima avere unità in voi stessi, perché senza unità non esiste amore e l’ideale di Dio non può realizzarsi. Dovete pensare con Dio, parlare uniti a Dio, fare programmi con Dio. La base di questi tre elementi ‑ unità, amore e ideale ‑ è il Cuore.

Il Cuore è l’espressione più profonda della mente. Partendo dal Cuore l’unità, l’amore e l’ideale possono essere realizzati. Noi abbiamo sentito che tutto parte da Dio, che la nostra parte più intima è il Cuore e che ogni nostra azione parte da là, centrata su Dio. Perciò la nostra ricerca di Dio inizia proprio da lì. Il nostro cuore è l’oggetto dell’amore di Dio e quando il nostro cuore e Dio si toccano si manifesta l’amore più profondo. Noi dobbiamo sapere che la cosa basilare è il nostro cuore, il nostro cuore infinito, e che la creazione è venuta dal Cuore di Dio, dal Suo Cuore d’amore.

Quando unità, amore e ideale sono realizzati, non c’è distinzione tra di loro: l’unità è l’amore, l’amore è l’unità, l’ideale è l’unità e l’ideale è amore.

L’unità viene dapprima a livello orizzontale: i due elementi diventano uno e quindi l’amore di Dio può dimorare in quel punto, creando così anche una relazione verticale, così le due parti e Dio potranno essere messe assieme da un perfetto amore, saranno in armonia e l’ideale sarà realizzato per tutta l’eternità.

Quando ballate, girate e girate e non c’è distinzione tra il vostro posto e quello del vostro compagno e non c’è distinzione tra voi due, ognuno scambia la sua posizione continuamente. C’è unità, amore e il vostro ideale. Ma conoscere soltanto queste cose non basta, se le avete capite veramente mettetele in pratica.

Se dite di una cosa: “questo è mio”, dovete amare quella cosa e realizzare il vostro ideale con essa. Se realizzerete queste tre cose in voi, non potrete essere altro che un cittadino del Regno di Dio. È chiaro questo? Non potrete mai imparare questo solo dalle lezioni del Principi Divini. C’è profondità nei Principi, ma solo quando sono applicati alla vita quotidiana il vostro livello di spiritualità salirà sempre di più. Dovete sempre pensare all’unità. Quando vedete, vedete in unità, quando mangiate, mangiate in unità, quando sentite, sentite in unità; ogni cosa deve essere prima “unità”, poi verrà l’amore e l’armonia e poi l’ideale.

Salva come PDF

^