Pagina in lavorazione

L'unificazione è la base per la pace

Tutte le organizzazioni che da Sun Myung Moon hanno preso vita e delle quali qui faremo un elenco e daremo un breve accenno, hanno come scopo finale la realizzazione della pace. Uno degli insegnamenti più importante che il Maestro di Vita, Gesù, ha lasciato a tutti noi cita “Beati i costruttori di pace perché saranno chiamati i figli di Dio”.

La pace, afferma Sun Myung Moon, necessita di un percorso fondamentale: si raggiunge soltanto dopo aver realizzato la propria pace interiore che si ottiene con l'unificazione tra noi come individui e il nostro creatore e poi con l'unificazione tra la nostra mente ed il nostro corpo, tra parole ed azioni.

La pace dunque, che parte dall'individuo per poi consolidarsi nella famiglia, si espande tra famiglie che interagiscono in armonia e pace al loro interno, nella relazione di coppia, nella relazione fraterna, nelle relazioni parentali e di pietà filiale.

Questi quattro tipi di amore, se maturi e realizzati, portano ad uno status di pace, collaborazione ed armonia che si trasmette ad altre famiglie, che deve essere poi convogliato verso gruppi allargati di famiglie che interagiscono nei quartieri, nelle amministrazioni, nelle scuole, nell'economia, nella cultura, nella scienza, nella religione ecc. per costituire così la base delle singole nazioni. Le nazioni saranno in pace se sapranno relazionarsi, senza egoismo, le une verso le altre per interagire in pace con altre nazioni ancora.


Federazione delle Famiglie per la Pace nel Mondo e l'Unificazione

La FFPMU è un'organizzazione che opera a livello mondiale formata da famiglie che lavorano per incarnare l'ideale del vero amore e realizzare un mondo di pace, unito su valori fondamentali.

La Federazione cerca di creare un ambiente internazionale positivo nei confronti dei valori famigliari. I valori di base sono quelli della purezza, della fedeltà e del rispetto reciproco tra marito e moglie. Questi, in quanto genitori, devono poi prendersi cura e responsabilità per i propri figli, proteggendoli e guidandoli verso i più elevati standard morali. L'impegno poi di queste famiglie è di prendersi cura e formazione di altre famiglie della propria comunità, in modo da creare un modello di famiglie che unite nei valori, negli intenti e nelle attività siano di esempio per le proprie società e nazioni.

Secondo la Federazione questi valori sono universalmente validi, e devono essere protetti e difesi a livello istituzionale da tutti i governi nazionali e le istituzioni internazionali.

Fondata a livello locale nel 1994 dal Dottor Sun Myung Moon e dalla signora Moon, ed espansa a livello mondiale nel 1996, la FFPMU è presente in 185 nazioni, promuove attività volte al perseguimento degli scopi sociali: l'unità e l'amore nella coppia, il ruolo educativo dei genitori, l'amore dei figli verso i genitori e l'amore dei genitori verso i figli. L'obiettivo finale è la realizzazione di famiglie incentrate su Dio. Per questo motivo la Federazione promuove le cerimonie di benedizione in matrimonio, durante le quali le coppie di sposi partecipanti si impegnano davanti a Dio a vivere secondo i Suoi principi.

Molte delle coppie che vi partecipano sono già sposate e molte provengono da tutte le religioni. Attraverso queste cerimonie desiderano rinnovare il loro impegno di vita insieme e di amore verso Dio ed essere cosi testimoni di impegno per il bene della società.


Professors World Peace Academy

Premessa

Durante tutta la storia, gli uomini hanno desiderato un mondo di pace. Nonostante tutti i loro sforzi, però, i conflitti continuano. Assistiamo a continui tentativi di imposizione della propria visione della pace, a reiterate proclamazioni di pace da parte di leader politici senza scrupoli il cui unico fine è manipolare gli altri. Durante tutta la storia abbiamo visto guerre combattute in nome della religione e della stessa pace.

La pace del mondo però può essere costruita solo su un insieme di valori che inglobano ma allo stesso tempo vadano oltre il punto di vista individuale. Gli studiosi, proprio grazie alla natura oggettiva della loro ricerca, sono nella posizione di guidare le società alle quali appartengono verso la vera pace.

La Professors World Peace Academy (PWPA) è stata fondata per sostenere la comunità accademica nel suo lavoro a favore della pace. Con sedi locali in oltre 100 nazioni, forma una rete che copre tutto il mondo e che permette agli studiosi di ogni nazione di entrare in contatto tra di loro a livello interdisciplinare.

Attività

La PWPA è consapevole della globalizzazione delle comunicazioni, dei trasporti, dell'economia. Opera con convegni e la pubblicazione di libri e riviste sempre per promuovere i propri fini istituzionali.

Tra le caratteristiche della PWPA vi sono:

l'interdisciplinarietà, in quanto l'Accademia riconosce che, perché la pace possa essere raggiunta, i vari campi della ricerca devono cooperare tra loro;

l'orientamento al futuro, perché per promuovere la pace bisogna programmare il futuro in termini positivi;

la concretezza, in quanto i suoi convegni mirano alla discussione di problemi reali, ed hanno lo scopo di fornire informazioni utili e strategie costruttive ai leader sociali e politici in ogni nazione.


Women's Federation for World Peace

La WFWP si propone di fornire alle donne la conoscenza, gli strumenti ed il supporto necessari per poter portare la pace nella famiglia, nella loro comunità, nella nazione e nel mondo.

Il presupposto sul quale la Federazione basa la propria azione è che le famiglie che vivono seguendo i principi morali, spirituali ed etici che derivano da Dio e comuni a tutte le tradizioni spirituali, costituiscono la base indispensabile per la soluzione dei problemi della comunità locale e del mondo.

Inoltre, la WFWP mette enfasi sul ruolo fondamentale della donna nella realizzazione di questi obiettivi. Le donne, nella loro missione di pace, sono spesso bloccate dagli altri, ma anche da loro stesse. È per questo che la Federazione intende fornire loro gli strumenti per realizzare la loro missione.

Molte delle sue attività si svolgono in collaborazione con le Nazioni Unite, avendo essa ottenuto lo status di O.N.G.

Le direttrici d'azione

La Federazione si propone di agire seguendo tre direttrici principali:

Primo, chiedere alla leadership mondiale di agire con un cuore di genitore. I leaders devono perseguire il bene dei propri popoli più del proprio bene personale, e risolverne le divergenze come un genitore risolve le divergenze tra i figli che ama.

Secondo, afferma che la formazione è fondamentale per lo sviluppo dei popoli, per l'eliminazione della povertà, per la risoluzione dei conflitti. L'elemento formativo che più manca è quello della "formazione del carattere", la formazione che permette di rafforzare e nobilitare lo spirito. Tradizionalmente seguita dalle religioni, è oggi negletta, ma se non la sviluppiamo non stiamo realmente formando i nostri giovani.

Terzo, la WFWP si propone di sviluppare uno strumento non nuovo, ma la cui interpretazione è originale: il "ponte della pace", o cerimonia di gemellaggio. In queste cerimonie cittadini di nazioni, o di gruppi etnici, o di religioni, tradizionalmente "nemiche", si riconciliano e si impegnano in prima persona a portare questo spirito di riconciliazione tra tutti coloro con i quali verranno in contatto.

Le attività

La Federazione persegue i propri obiettivi tramite l'organizzazione di conferenze nazionali ed internazionali, corsi di studio e di formazione. A tutto ciò si aggiungono numerosissime attività svolte a livello mondiale, anche in campo assistenziale, riportate nel sito internazionale.


Interreligious and International Federation for World Peace
ora UPF ( Universal Peace Federation)

Lo scopo

La IIFWP è stata fondata con la speranza di realizzare un mondo nel quale i popoli, le culture, le razze, le religioni, e le nazionalità, possano vivere insieme in armonia, rispetto reciproco, cooperazione e prosperità. Questa visione è alla base di tutti i programmi e di tutte le attività della IIFWP, anche se alcune iniziative sono mirate a particolari gruppi, come i giovani, il mondo accademico, i leaders religiosi o gli artisti.

Secondo la IIFWP, la realizzazione di una vera pace richiede sforzi integrati ed interdisciplinari tra le varie organizzazioni ed i vari popoli. Ciò vuol dire che la pace non può essere realizzata semplicemente dai politici o dai leaders religiosi, ma solo dagli sforzi comuni di tutti.

Caratteristica particolare della visione della IIFWP è la collaborazione con i leaders religiosi del mondo, ognuno dei quali apporta la saggezza delle proprie visioni e tradizioni nella ricerca della pace. Questo mettere l'accento sull'importanza delle religioni è fondamentale per la risoluzione dei problemi del mondo, e permette alla IIFWP di accogliere con spirito aperto il contributo di tutte le visioni religiose.

La visione

La IIFWP mette grande importanza alla cooperazione con altre importanti organizzazioni internazionali, quali le Nazioni Unite. La sua articolata proposta prevede di portare i leaders religiosi ed altri leaders non governativi a collaborare attivamente tra di loro, non solo quali consiglieri, bensì quali partners dei rappresentanti delle nazioni sovrane, al fine di favorire in modo sostanziale la realizzazione della pace. La IIFWP sta attivamente promuovendo una riforma all'interno delle Nazioni Unite in questo senso.

Le attività

La Federazione promuove la pace tramite l'attuazione di programmi educativi, seminari, conferenze e pubblicazioni. Supporta coloro che si sforzano di realizzare alleanze tra le associazioni non governative, religiose, culturali ed educative al fine di ricercare soluzioni ai problemi del mondo.

Di particolare interesse per la Federazione sono due problemi, la cui gravità è in continuo aumento.

Il primo riguarda l'instabilità familiare ed i problemi che questo declino trascina con sé, a livello sociale, economico, culturale ed etico.

Il secondo riguarda la crescente intolleranza razziale, etnica e religiosa che si registra in tutto il mondo.

Vi è un profondo bisogno, secondo la IIFWP, di un lavoro comune da parte delle istituzioni politiche, religiose ed educative, non solo per invertire il processo di decadenza della famiglia, ma anche per promuovere maggior comprensione e collaborazione tra le diverse comunità etniche, razziali e religiose, per il benessere di tutta l'umanità.

La IIFWP supporta la missione delle Nazioni Unite nella ricerca della pace, della riconciliazione e del benessere comune. Intende collaborare attivamente con l'ONU nel perseguimento di tali obiettivi.


International Relief Friendship Foundation

Cos'è l'IRFF

L'IRFF è una Organizzazione Non Governativa (NGO) associata alle Nazioni Unite che opera quale Ente pubblico senza fini di lucro allo scopo di eliminare la povertà, la malnutrizione e le malattie. Fondata nel 1975, l'IRFF ha attuato progetti di concreta collaborazione e servizio tra le nazioni sviluppate ed in via di sviluppo.

Come opera

L'IRFF collabora attivamente con altre organizzazioni senza fine di lucro ed enti il cui scopo è fornire aiuti ed assistenza a livello mondiale, o che hanno scopi ed ideali simili ai propri. Gli interventi fondamentali dell'IRFF si concentrano su progetti di assistenza e di aiuto allo sviluppo a lungo termine. Comunque, molti dei suoi programmi assistenziali hanno lo scopo di fornire rapidamente aiuti urgenti al fine di alleviare la sofferenza e le difficoltà delle persone a seguito di eventi tragici quali guerre, disastri naturali, carestie.

I tipi di intervento della Fondazione sono tre:

Educativo, che comprende programmi di alfabetizzazione, progetti educativi di base, addestramento professionale, programmi agricoli.

Sanitario, che prevede la spedizione di medicine e attrezzature mediche, e l'organizzazione di corsi e programmi sulla nutrizione e la salute.

Progetti a breve termine, che comprende sia attività di aiuto immediato per rispondere a situazioni di bisogno dovute ad emergenze, che programmi di volontariato mirati a progetti specifici e circoscritti.

I luoghi di intervento

All'inizio della sua attività, l'IRFF si è concentrata sulle zone dell'Africa Occidentale e Centrale, e del Centro America. In seguito ha espanso le sue attività fino ad includere oltre 85 nazioni, in ognuna delle quali è presente una sede regolarmente costituita. Tra i progetti principali citiamo quelli in corso in Italia, Russia, Romania, Estonia, Ecuador, Nicaragua, Perù, Trinidad-Tobago, Oceania, Vietnam, India, Bangladesh, Laos, Guinea Equatoriale, Camerun, Kenya, Zimbabwe, Corea del Nord (fornitura di aiuti alimentari) ed altri.

I collaboratori

L'IRFF porta persone di più nazioni a lavorare fianco a fianco come membri di una famiglia globale. Si dedica ai problemi da affrontare vedendo in coloro che hanno bisogno dei fratelli da aiutare, e pensa che solo con questo spirito possono essere risolti i molti problemi che preoccupano il nostro villaggio globale.


Religious Youth Service

Introduzione

Il Religious Youth Service è un progetto che ha lo scopo di organizzare dei programmi di servizio grazie ai quali giovani di tutte le nazioni, fedi e culture possono offrire un aiuto concreto a chi è in stato di bisogno. Allo stesso tempo, questi giovani vivono un'esperienza comunitaria e fraterna che difficilmente avevano prima conosciuto.

Il RYS opera anche per realizzare concretamente la cooperazione tra le varie fedi religiose attraverso il dialogo e l'azione tra i giovani. Questa iniziativa è importante in un mondo in cui i conflitti etnici e religiosi non mancano.

La sua forza di penetrazione deriva anche dal gran numero di consiglieri del mondo religioso ed accademico, e dall'ampio supporto che ha conquistato nell'ambito sociale, culturale, politico ed economico.

Lo scopo a lunga scadenza

Lo scopo a lunga scadenza del RYS è quello di formare una generazione di leaders di tutte le fedi e nazioni che possano guardare alla vita da un nuovo punto di vista. Dei leaders che comprendano che l'obiettivo di liberare il mondo dalla fame, dalla guerra e dall'odio è responsabilità spirituale di tutta l'umanità.

La storia

Il Religious Youth Service è nato come programma della International Religious Foundation (IRF) la quale, sin dal 1990, è registrata quale Organizzazione Non Governativa presso le Nazioni Unite. Nacque a seguito di un suggerimento del Dottor Moon all'Assemblea delle Religioni del Mondo nel 1985, suggerimento al quale i settecento partecipanti offrirono il loro appoggio. La nuova organizzazione fu considerata come la possibilità di dimostrare che l'essenza delle religioni è l'amore, e che l'amore verso gli altri deve essere espresso in modo concreto e sostanziale.

Ad oggi, i suoi programmi assistenziali hanno raggiunto trentacinque nazioni in cui sono stati realizzati migliaia di progetti e centinaia di seminari culturali e di formazione. I giovani partecipanti ai primi programmi sono ora cresciuti, e stanno esprimendo nella loro attività ciò che hanno appreso in quelle esperienze. Guardano al mondo ed alla vita con occhio diverso, perché hanno sperimentato il potere dell'amore. Che siano cristiani, islamici, giainisti, ebrei, ecc hanno vissuto una esperienza che li spinge a lavorare assieme ed a superare le barriere che li dividono.


International Coalition for Religious Freedom

Lo scopo

La International Coalition for Religious Freedom è una organizzazione educativa senza fini di lucro, che ha lo scopo di difendere la libertà religiosa di tutti, senza discriminazione di fede, genere o origine etnica. Nel 1948, le Nazioni Unite adottarono la Dichiarazione Universale sui Diritti dell'Uomo, che è la nostra guida nel campo dei diritti umani. La ICRF desidera promuovere il concetto di libertà religiosa che si evince dall'articolo 18 della Dichiarazione:

Ogni uomo ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione; questo diritto include la libertà di cambiare il proprio credo o religione, e la libertà, da soli o in associazione ad altri, e, in pubblico o in privato, di esprimere la propria religione o credo mettendola in pratica, insegnandola, osservandola ed esprimendola con i propri riti.

La International Coalition for Religious Freedom si propone di essere all'avanguardia nella promozione della libertà religiosa per tutti. Essa crede che ogni individuo o organizzazione religiosa, o qualunque nazione o fede, ha diritto di fede ed espressione in base alla propria coscienza. Questo diritto deve naturalmente essere confrontato con le leggi applicabili. Nella realizzazione di tale compito, la ICRF porta a livello mondiale il lavoro dell'Organizzazione che l'ha preceduta, la Coalition for Religious Freedom, che molto ha fatto per promuovere la libertà religiosa negli Stati Uniti.

La situazione attuale della libertà religiosa

Purtroppo, in un momento storico che vede grandi progressi su tanti fronti, la discriminazione religiosa contro persone di fede ed organizzazioni religiose, è in crescita. E ciò avviene purtroppo non solo nelle nazioni non democratiche. Nazioni democratiche come ad esempio Francia, Germania, Russia, praticano discriminazioni in modo più o meno dichiarato nei confronti dei piccoli gruppi religiosi. Ovviamente è proprio il diverso trattamento che i piccoli gruppi subiscono, e cioè quei gruppi che meno "potere politico" hanno, a rivelare il vero livello di libertà religiosa in ogni nazione.

È in questo senso quindi che la ICRF lavora, organizzando convegni, pubblicando studi e periodici, diffondendo la conoscenza dei problemi che ogni giorno le religioni incontrano nel loro rapporto con lo Stato.

^