Patrioti per lo stabilirsi del Regno dei Cieli

Salva come PDF

28 settembre 1969

Per favore permettici di assomigliare ai Patrioti che morirono per la salvezza dello stabilirsi del Regno dei Cieli

Padre! Da tempo immemorabile, da quando i santi ed i saggi parlarono del Regno dei Cieli, non parlavano in questo modo con un desiderio di competitività con i loro nemici ma piuttosto sperimentando tutta la loro collera e rabbia. Siamo venuti a consapevolezza che loro si sono scusati anche dinanzi alla spada dei loro nemici, e hanno parlato venerando ed attendendo il Cielo da una posizione nella quale potevano ricevere l’abbraccio pacifico del Cielo, trascendendo l’ambiente circostante dei loro nemici.

Oggi il peccato è palesemente evidente, e in questo tipo di realtà dove le forze di Satana si stanno espandendo attorno a noi, in questo posto dove i nemici storici ci stanno pedinando, chi ancora sta andando avanti con una mente felice e un corpo felice non curandosi dei nemici, onorando la santità, e intossicato dalla sublime e preziosa natura, vivendo e morendo per diecimila anni? Dobbiamo renderci conto che solo coloro che sono capaci di dichiarare: “Chi può sradicare l’autorità che abbiamo come persone scelte?” sono membri del Regno dei Cieli.

Al fine di seguire la Volontà del malinconico Gesù che ha versato lacrime da solo come una persona solitaria sul difficile sentiero della croce, dobbiamo conoscere i fatti storici e anche se conduciamo una vita di continua sofferenza e carestia, anche se siamo condotti ad una situazione molto miserabile come in un fosso, i patrioti non si sono mai arresi anche dinanzi alle afflizioni del Cielo e della terra. Siamo venuti a conoscenza del fatto che Gesù ha portato avanti ogni cosa al fine di costruire il Regno dei Cieli, e anche se le persone lo hanno perseguitato ed ucciso, la sua determinazione non ha subito alcuna incrinatura. Dobbiamo genuinamente imparare la verità che solo per persone che vanno avanti incessantemente portando il messaggio di una nuova vittoria possono formare una relazione con il Regno dei Cieli e possono possedere il Regno dei Cieli.

Non importa quanto ansiosi possiamo essere, o quanto solitari possiamo apparire, o quanto peccatori e dispiaciuti possiamo essere, perché quando pensiamo che Tu, nostro Padre, sei anche più dispiaciuto di noi, dobbiamo renderci conto che in visione di questo fatto dobbiamo diventare un sacrificio e confortarti, Tu che sei nostro Padre che soffri ancora più di noi. Nel seguire quel Padre e nel perseguire il nostro dovere di pietà filiale, dobbiamo ricordarci che Tu sei un essere che ha il cuore di un genitore e che è capace di comunicare con noi la Tua posizione e la Tua situazione e le Tue circostanze e quando pensiamo che quando ci chiedi di diventare figli devoti Tu ci chiedi di andare a percorrere il cammino di morte e quando ci chiedi di diventare seguaci onesti e giusti Tu in realtà ci stai chiedendo di andare attraverso il tortuoso cammino pieno di spine e lacrime da versare, dobbiamo comprendere quanto solitario il Tuo percorso deve essere stato; Tu che sei in una posizione di genitore, che sei venuto su questa terra.

Sapendo che Tu sei nostro Padre e anche se Tu sei venuto con questo tipo di Volontà nel Tuo cuore, non sei stato capace di chiederci di portare a compimento la Volontà, dovremo sentire un pungente dolore che si diffonde profondamente in tutto il nostro cuore. Per favore facci diventare persone che combattono per diventare figli che sono capaci di necessitare Te solamente, Padre, e che siano vere persone non importa quale direzione di 360 gradi stiano percorrendo, e che sono capaci di confortare Te ereditando la direzione singola del Tuo più profondo cuore. Umilmente noi preghiamo tutte queste cose nel nome dei Veri Genitori.

Amen.

Salva come PDF

^