Amare l’umanità come noi stessi

Salva come PDF

11 febbraio 1986

Per favore facci amare l’umanità come noi stessi

Amato Padre! Tra tutto quello che succede nel fluire della storia, non c’è niente che non è avvenuto in relazione alla Tua Provvidenza. Non sapevamo che in relazione al corso dello svolgimento dei fatti della storia di dolore incentrata su Satana, c’era un percorso preciso per la restaurazione attraverso il quale dovevamo abbattere i muri degli individui e dovevamo abbattere i muri delle famiglie, della gente, delle nazioni, del mondo e del cosmo.

I nostri membri della Chiesa dell’Unificazione hanno capito che al fine di abbattere questi muri dobbiamo trovare il regno del cuore dove l’inizio dell’amore ideale può sbocciare in questo mondo nel quale i semi dell’amore caduto sono stati piantati e hanno formato le radici e sappiamo che senza fare ciò, la restaurazione non può avvenire.

Incentrati su questo tipo di cuore, Gesù ci ha insegnato non solo che noi non possiamo diventare i suoi discepoli a meno che non lo amiamo più di chiunque altro, ma anche che una persona che non rinnega sé stessa e porta la sua croce per seguire Gesù, non è una cosa sola con lui. Le sue dichiarazioni sono state una proclamazione storica. Ha detto che se non amiamo i nostri vicini come noi stessi non possiamo essere salvati. Se fossimo in una posizione di ascolto dei Veri Genitori e del Vero Cielo, noi sapremmo che Loro sono la Speranza del Cielo, e che è nella speranza dei genitori che noi amiamo il mondo anche più dei genitori stessi.

Sappiamo che il Cielo vuole stabilire come rappresentante di tutte gli antenati quel figlio che ama tutti i suoi fratelli e le sue sorelle con un cuore anche più grande di quello di Pietà filiale nei confronti dei suoi genitori e che forma una posizione di Figlio filiale che segue i genitori. Perciò tutti i bambini della Chiesa dell’Unificazione che sono qui presenti adesso, dovranno rappresentare la posizione di figlio filiale e figlie filiali che amano l’umanità anche di più dei genitori. In questo modo, noi abbatteremo tutti assieme i muri che sono stati collegati al regno del cuore di Satana nel mondo spirituale e nel mondo fisico e reclameremo la vittoria e proclameremo in questo tempo che diventeremo figli e figlie che non provano vergogna nell’ereditare il Regno dei Cieli. Perciò, noi profondamente chiediamo e desideriamo che Tu ci possa permettere di non disdegnarci nel ricevere la Tua Benedizione e di non essere pigri nell’esercitare noi stessi per quel tipo di posizione.

Abbiamo chiaramente compreso che una persona che non ama i suoi genitori ed il mondo intero, non può entrare nel Regno dei Cieli. Quindi, dovremo essere in una posizione tale da amare ed assorbire ogni cosa, anche se esiste il mondo satanico che si oppone a noi mentre lavoriamo a questo progetto. Dal momento che sappiamo che questo non potrà avvenire a meno che noi non portiamo a termine questa responsabilità, profondamente chiediamo che Tu ci possa permettere di realizzare i compiti del nostro cuore, di lealtà, di giustizia e di pietà filiale con un cuore immutabile in relazione alla realizzazione da portare a compimento a prescindere dal fatto che siamo o meno diventati tali persone.

Sappiamo chiaramente che solo la persona che ha fatto questo è riconosciuta come vincitore finale ed è una persona che può partecipare alla gloria finale ed è una persona che ha il diritto di ereditare tutto incentrato sull’amore ed è una persona che si eleva in una posizione nella quale può essere benedetta.

Per favore benedicici così da poter essere capaci di sacrificare ogni cosa e di disciogliere i nostri mali mentre andiamo in quella direzione.

Noi umilmente preghiamo tutte queste cose nel nome dei Veri Genitori.

Amen.

Salva come PDF

^